Sei sulla pagina 1di 9

In casa deteneva un chilogrammo di marijuana

A pagina sei www.libertasicilia.com

fondato nel 1987 da Giuseppe Bianca

CRONACA

Veleni in Procura Campisi chiede il rito abbreviato


A pagina sei e mail redazione@libertasicilia.com

CRONACA

Sindaci alla porta


Il governatore Crocetta rinvia lincontro a marted prossimo

venerd17 27 marzo settembre Anno N. 216 Direzione Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 0931 Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - Pubblicit: Poligrafica S.r.l. Mosco Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931/ 60.006 0, 0, 50 sabato 2012 2013 Anno XXV XXVI N. 64 Direzione Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - Pubblicit: Poligrafica S.r.l. viavia Mosco 5151 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931 / 60.006 50

Quotidiano dELLA provincia Di DI Siracusa SIRACUSA

Cronaca

Corteo e poi inutile attesa allArs


Vigili del fuoco la Regione paga la caserma
CRONACA

Nuova prospettiva per la nuo-

va caserma dei vigili del fuoco di Siracusa. Dovrebbe essere il Dipartimento Regionale della Protezione Civile, sezione di Siracusa, infatti, a concludere i lavori per la realizzazione del Comando Provinciale. La notizia rimbalza da Palermo dove il parlamentare regionale Enzo Vinciullo ha incontrato il Dirigente Generale della Protezione Civile, a cui ha ricordato della presenza di due interrogazioni parlamentari con le quali si chiedeva di togliere al Comune di Siracusa la responsabilit del procedimento e di affidarlo agli uffici della Regione. Il Direttore Regionale della Protezione Civile ha convenuto sulla opportunit.
A pagina cinque

Sono rimasti dietro al portone del palazzo dOrleans i sindaci dei comuni siciliani, che questa mattina a Palermo hanno dato vita alla programmata manifestazione contro i tagli dei fondi e dei trasferimenti ai piccoli comuni. I sindaci in fascia tricolore hanno marciato per le principali strade di Palermo e ritenevano di essere ricevuti in delegazione dal Governatore Crocetta. Ma sono rimasti ad attendere davanti al portone senza che nessuno li abbia ricevuti. Inevitabili i cori vergogna da parte degli amministratori pubblici.
A pagina tre

Estata decisa la chiusura del


A pagina dieci

Museo P. Orsi sar chiuso per 13 giorni

Sequestrati beni per 3,5 mln ad una coppia di Caminanti

Un patrimonio finanziario ammontante a 3 milioni e mezzo di

museo archeologico Paolo orsi di Siracusa. Dal primo al 13 ottobre cancelli chiusi per sicurezza.

euro stato sequestrato dai militari della Guardia di Finanza a carico di una coppia di Caminanti siracusani. Si tratta di un patrimonio che, a giudizio degli inquirenti, sarebbe stato accumulato nellarco di cinque anni e consistiti inconti correnti bancari, terreni e case. I controlli delle fiamme gialle sono scattati perch, malgrado in possesso di un ingente quantitativo di beni.
A pagina otto

27 SETTEMBRE 2013, VENERD

di Arturo Messina Per dipingere, scolpire o esercitare qualsiasi arte, occorre la scintilla divina, come ha egregiamente scritto il filosofo Giuseppe Fornari relazionando il contenuto del film di Torkovskiy nella presentazione che ha fatto della mostra collettiva Derive, ospite dellex Convento del Ritiro, in via Mirabella. La scintilla divina- come egli ha scritto- conciliata dalla maniera pi alta della preghiera, che la meditazione. La scintilla divina proviene dalla meditazione, anzi la riflessione, che lartista deve avere in sommo grado se intende fare arte, arte che sia veramente degna di essere cos definita. Farsi trascinare dallimprovvisazione, rinunziando, anzi rifiutando, opponendosi alla ragione, in nome dellirrazionalit, della spontaneit, sostenendo che, come sosteneva Charles Pollock, bisogna fare arte, dipingere, cos rapidamente da non dare il tempo alla ragione di intervenire, proprio oggi che si son fatti cos grandi e importanti progressi nel campo scientifico, andare alla deriva proprio oggi che si son fatte cos straordinarie scoperte e invenzioni per procedere nella giusta rotta? Proprio oggi che si convinti, come ha scritto Carmelo Strano in Do-Ra, che dobbiamo avere DocileRazionalit, non proprio un controsenso? Parlare darte contemporanea disagevole- ha premesso lo stesso noto filosofo gi citato- per il semplice motivo che il nesso tra il sostantivo e laggettivo si fatto quanto mai problematico. E fa derivare questa problematicit dal fatto che larte che si produce avviene imprevedibile il prodotto non dellestro ma dellestrosit: lartista doggi, che ancora dichiara contemporanea la sua arte, mentre segue ancora quella di cento anni addietro, non estroso bens, come si direbbe alla carcarara cio in siciliano, semplicemente strusu! Larte che, dopo di essere stata ammirata e invidiata- aggiunge egli- stata dichiarata morta alla deriva, pu risuscitare, si pu riprendere la giusta rotta, consapevoli che se stiamo naufragando possiamo e dobbiamo riconoscerlo: ci servir ad impegnarci seriamente, armonicamente e non estrosamente, bacchicamente,

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

27 settembre 2013, venerd

Corteo dei sindaci Ma Crocetta lo blocca


Sono rimasti dietro al portone del palazzo dOrleans i sindaci dei comuni siciliani, che questa mattina a Palermo hanno dato vita alla programmata manifestazione contro i tagli dei fondi e dei trasferimenti ai piccoli comuni. I sindaci in fascia tricolore hanno marciato per le principali strade di Palermo e ritenevano di essere ricevuti in delegazione dal Governatore Crocetta. Ma sono rimasti ad attendere davanti al portone senza che nessuno li abbia ricevuti. Inevitabili i cori vergogna da parte degli amministratori pubblici nei confronti del governo regionale, che evita il confronto seppure programmato. Amenta ha, quindi, deciso di riconvocare i sindaci per marted della prossima settimana, dopo avere avuto lassicurazione al telefono da parte del governatore, di un incontro con la rappresentanza dei sindaci dei piccoli comuni siciliani. La questione ormai nota, ridefinire il rapporto con la Regione per rendere i Comuni protagonisti della politica regionale, questo uno degli obiettivi, assieme al problema dei tagli al Fondo per le Autonomie Locali e alla scomparsa dei piccoli Comuni, della manifestazione che si svolta questa mattina a Palermo

Davanti al portone di palazzo dei Normanni inutile attesa di essere ricevuti

La questione ormai nota, ridefinire il rapporto con la Regione per rendere i Comuni protagonisti della politica regionale

Anche larte va alla deriva?


Nellex Convento del Ritiro, in via Mirabella, continua la mostra collettiva di 14 artisti di nazionalit diverse
non vantandoci dessere grandi artisti mentre non riusciamo a fare vera arte e larte- secondo lintramontabile definizione manzoniana, ha per oggetto il vero, per mezzo il bello e per scopo lutile, ma non lutile economico, bens lutile spirituale: oggi la sociologia non sostiene pi unimpostazione di vita e darte dionisiache, bacchiche, dellistinto bens apollinee, dellarmonia interiore, personale e darte! La bravissima Giorgia Romano, figlia del noto artista Alfredo Romano, giustamente non ha scelto larte, come il padre, ma la critica darte: strano che abbia fatto come me, che avevo due fratelli che spiccavano come artisti ed ho un figlio artista (questo spicca come realizzatore di falsi autentici!) ma ho preferito fare il critico. E ha fatto bene, perch veramente tra i pi eccellenti, se non la pi eccellente, almeno nel mondo artistico siracusano! Pertanto si trovata al suo centro, ha ben trovato il pane per i suoi denti, nel realizzare, con rapide pennellate di critica estetica, anzi poetica, il ritratto di ciascuno dei 14 artisti espositori, provenienti da varie nazioni, ma tutti concordi nel ritenere alla deriva la realt sociale in cui oggi si vive, tutti affetti e testimoni del male dellinsoddisfazione, della deriva, della perdita dei valori che oggi si registra, che si riflette drammaticamente nellarte, che si manifesta nel discorso artistico pi tormentato, incapace di esprimersi, di comunicare il proprio messaggio interiore o artistico e perci facente leva non sullintelletto, sulla razionalit, sulla tecnica, sui criteri di valutazione, bens sullistinto, sulla sensibilit, si direbbe meglio sulla fantasia a spron battuto, di chi non riesce a penetrare nellimpenetrabilit, a capire lincomprensibile, a gustare ci che costretto semplicemente, supinamente, a deglutire Per questo troviamo tante opere senza titolo: dichiarazione quantomeno onesta di chi non sa nemmeno lui cosa voglia comunicareE proprio la metafora di chi in deriva e si illude che chi osserva sia in grado di scoprirvi la pi sicura direzione Il dramma dellantitesi tra il passato che suscita nostalgia, tra il presente che suscita angoscia, tra il futuro che non offre certezze e riequilibrio ben si intuisce osservando se si osserva, tra le altre opere, la scultura di Selim Abdullah: Figura e gabbia: essa denuncia lamaritudine della solitudine e riesce pienamente a captare linteresse e il pi vivo coinvolgimento dellosservatore per la chiarezza sia del messaggio che della tecnica. Con altrettanta evidenza esprime in Rete, con tecnica mista, la tragedia dellincomprensione e della solitudine, pur nel popoloso deserto della anonima e altrettanto sofferente massa. Osservando attentamente questopera, ci rendiamo agevolmente conto della spiritualit dellautore, del suo dissidio interno, della sua consuetudine alla riflessione, alla meditazione, evidente riflesso del dramma politico sociale che da anni si vive nella sua nazione, nella sua citt natia ,Baghdad, ritenuta la pi religiosa, dove notevole limportanza religiosa e dove si recano tanti pellegrini perch nel suo territorio si trovano le tombe di sette dei dodici Iman degli Sciiti. Degli altri 13 artisti riferisco solo i nomi perch altrimenti non mi basterebbero nemmeno tutte le pagine di questo numero del quotidiano Libert: Azelio Conti, Carmela Corsitto, Markus Daum, Paolo Fichera, Emily Joe, Matthias Loebermann, Salvatore Lavaglio, Francesca Marelli, Antonio Pecchini, Alfredo Romano, Jano Sicura, Federico Simonelli e -dulcis in fundoAnnibale Vanetti.

In foto, palazzo dei Normanni.

con la partecipazione dei Sindaci di tutta la Sicilia, e insieme a loro anche le Giunte

ed i Consiglieri comunali. Dalla provincia di Siracusa sono molti

i sindaci che hanno partecipato al corteo, partito da Piazza Marina per attraver-

sare Corso Vittorio Emanuele e raggiungere la sede dellAssemblea Regionale

Siciliana. La sorpresa stata allarrivo al palazzo dei Normanni, quando una delegazione dellAnciSicilia, guidata dal reggente regionale Paolo Amenta, sindaco di Canicattini Bagni, avrebbe dovuto incontrare il presidente della Regione, Rosario Crocetta, e il presidente dellArs, Giovanni Ardizzone. Esprimo grande vicinanza ai sindaci siciliani che stanno manifestando a Palermo contro i tagli che colpiscono i Comuni. Cos lOn. Sofia Amoddio del Partito Democratico, membro della Commissione Giustizia. Anche nella nostra provincia, i sindaci fanno sentire la loro voce per garantire ai cittadini quei servizi essenziali che con il taglio delle risorse diventano impossibili da erogare. La Legge Regionale 15 maggio 2013, n.9 ha assegnato ai comuni risorse per 56 milioni di euro a fronte dei circa 124 stanziati nel 2012.

Dipendenti della Provincia Protesta al palazzo di via Roma


Hanno
inscenato una manifestazione di protesta i dipendenti della Provincia regionale di Siracusa, che lamentano non soltanto il ritardo nel pagamento degli stipendi, ma anche le nobulose notizie che riguardano il futuro dellente pubblico locale. Una nutrita rappresentanza di lavoratori ha partecipato all'assemblea nel cortile del palazzo del governo di via Roma. Organizzato dalla Cisl Funzione Pubblica, il sit-in ha visto sostanzilamente in primo piano i problemi che da qualche mese a questa parte assillano i dipendenti. Le rivendicazioni sono sempre le stesse: ritardi nei pagamenti degli stipendi ed incertezze sul futuro lavorativo. La manifestazione, al di l dellaspetto di presenza e di sottolinetura dei problemi esistenti, non ha prodotto alcun risultato concreto a causa dell'assenza del commissario straordinario, Alessandro Giacchetti, ma , tuttavia, servita a focalizzare alcune problematiche da portare avanti in sede di trattativa con l'amministrazione. La legge regionale che ha soppresso le Province siciliane e' nata in maniera frettolosa" - ha detto Letizia Ragazzi - si tenuto conto, infatti, dei servizi e delle competenze, ma non vi sia alcun riferimento al

Chiedono chiarimenti sul futuro dellEnte e sugli stipendenti che tardano ad arrivare

27 settembre 2013, venerd

Lassenza del commissario Giacchetti ha reso monca la manifestazione Oggi nuova protesta da parte dei lavoratori di Siracusa Risorse

Sar la Regione a completare la caserma dei vigili del fuoco


Nuova prospettiva per la nuova caserma dei vigili del fuoco di Siracusa. Dovrebbe essere il Dipartimento Regionale della Protezione Civile, sezione di Siracusa, infatti, a concludere i lavori per la realizzazione del Comando Provinciale. La notizia rimbalza da Palermo dove il parlamentare regionale Enzo Vinciullo ha incontrato il Dirigente Generale della Protezione Civile, a cui ha ricordato della presenza di due interrogazioni parlamentari con le quali si chiedeva di togliere al Comune di Siracusa la responsabilit del procedimento e di affidarlo agli uffici della Regione. Il Direttore Regionale della Protezione Civile ha convenuto sulla opportunit di seguire questa strada dal momento che tutte le altre, fino ad ora, si sono oggettivamente dimostrate impraticabili. Siamo soddisfatti della decisione presa hanno dichiarato i Consiglieri Comunali Castagnino, Alota e Princiotta e che speriamo adesso si tramuti in atti concreti nellinteresse dei cittadini, del territorio e dei lavoratori del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Siracusa. Lopera, che dovr sorgere in contrada Pizzuta, stata finanziata con la legge 433/1991 per la ricostruzione post-sisma ed stata appaltata dal comune di Siracusa nel gennaio 2008, ed avrebbe dovuto essere completata nel giro di due anni. Ma i lavori sono fermi dal luglio 2009. A nulla sono bastate le prese di posizione, le proteste, i sit in da parte delle organizzazioni sindacali di categoria e del personale dipendente. Adesso c questo nuovo spiraglio, che potrebbe fare vedere quella luce necessaria a dare speranza di un celere trasferimento della caserma dallattuale di via Augusto Von Platen, del tutto inadeguata, a quella nuova di contrada Pizzuta. La nuova caserma dei vigili del fuoco sar costruita di tre edifici con spazi attrezzati connessi. Inizialmente furono destinati per la realizzazione dellopera 16 miliardi di vecchie lire come previsone di spesa. R.L.

Dovrebbe essre il Dipartimento regionale della Protezione civile ad interessarsi del caso

27 settembre 2013, venerd

Il Direttore Regionale della Protezione Civile ha convenuto sulla opportunit di seguire questa strada dal momento che tutte le altre, fino ad ora, si sono dimostrate impraticabili

In foto, la protesta dei dipendenti della Provincia.

destino del personale attualmente in servizio. Altro problema cogente ed impellente costituito dalla mancata corresponsione degli stipendi. Da un paio di mesi - ha spiegato la rappresentante della Cisl - gli accrediti vengono effettuati con qualche settimana di ritardo.Oggi, per esempio, il 26 settembre ma non sappiamo

se, e quando, lo stipendio di questo mese ci verr materialmente corrisposto". Sui ritardi degli stipendi era intervenuto anche il segretario provinciale della Funzione Pubblica Cgil, Franco Nardi, che aveva chiesto un confronto con il Prefetto Armando Gradone e con il Commissario straordinario della Provincia Alessandro

Luned in Consiglio comunale il bilancio consuntivo 2012


l bilancio consuntivo 2012 approda allaula del consiglio comunale. Cos ha deciso stamattina la conferenza dei capigruppo, convocata dal presidente Leone Sullo. Del rendiconto di gestione si parler nella seduta di luned prossimo (30 settembre), gi fissata per approvare larea di raccolta ottimale (Aro). La conferenza ha anche deciso, come terzo punto allordine del giorno, di discutere dei rilievi mossi dalla Corte dei conti sul consuntivo del 2011 e sul bilancio di previsione 2012. La riunione ha stabilito, inoltre, di tenere unaltra seduta il 22 ottobre (in aggiunta a quelle gi fissate per i giorni 3 e 14); finora c in discussione solo linterruzione del servizio di assistenza domiciliare agli anziani, tema sollevato con un ordine del giorno che ha come prima firmataria la consigliere Simona Princiotta. stata una riunione di lavoro produttiva ha commentato il presidente Sullo -. Abbiamo deciso in armonia e con lobiettivo di mettere da parte le divisioni per affrontare in modo costruttivo i problemi della citt.

POLITICA

Giacchetti. Intanto da Palermo giunge notizia che, presso il servizio XVIII della ragioneria centrale famiglia, politiche sociali e lavoro, stata registrata l'autorizzazione al trasferimento di 588 mila euro a favore della Provincia regionale di Siracusa. Adesso il mandato ritorna allAssessorato alla Famiglia per i provvedimenti consequenziali, compatibilmente con il patto di stabilit, di cui bisogner chiedere la deroga. La somma scaturisce dalla controversia tra la Provincia e la Regione per la stabilizzazione dei lavoratori LSU relativamente allanno 2011. Con il provvedimento, registrato questa mattina si chiude il contenzioso in quanto la Provincia Regionale riconosce un debito che aveva con la Regione Sicilia, ammontante a 5 milioni 420 mila euro relativa a una somma riscossa il 13 dicembre del 2005. Con il provvedimento di oggi la regione riscrive in bilancio lintera prima rata del contributo 2011 pari a 6 milioni di euro. Questa mattina sar di nuovo protesta davanti la sede della Provincia regionale in via Roma. La manifestazione stata indetta dalla Filcams CGIL dopo l'incontro di questa mattina con il commissario Giacchetti nel corso del quale il commissario ha affermato di aver convocato appunto per oggi i deputati regionali siracusani.

In foto, la nuova caserma dei vigili del fuoco di Siracusa.

Nonostante fosse sottoposto alla misura di pre-

Cercava di mettere a segno truffe Un messinese arrestato a Priolo


lefonia mobile. Nellauto delluomo, peraltro gi gravato da precedenti per truffa, sono stati rinvenuti alcuni moduli di contratti telefonici. Proseguono in tal senso le indagini dei Carabinieri della Stazione di Priolo a cui i cittadini possono costantemente rivolgersi laddove nutrano il dubbio di essere stati vittime di truffe e raggiri, soprattutto da parte di sedicenti rappresentanti di societ telefoniche o erogatrici di altri servizi (luce, gas, acqua), fasulli incaricati di poste, banche ed agenzie, che propongono anche col metodo del porta a porta adesioni e sottoscrizioni varie. In questi casi meglio richiedere un controllo chiamando il 112 piuttosto che esporsi a rischi dalle gravi conseguenze economiche. A Floridia, i militari della locale Tenenza hanno denunciato un 40enne del luogo per furto di energia elettrica, avendo riscontrato lindebito allaccio artigianalmente effettuato dal proprio impianto domestico direttamente alla rete pubblica. I militari, nel corso dei controlli alla circolazione stradale, hanno anche denunciato un priolese trovato alla guida della propria vettura con patente di guida revocatagli dalla Prefettura di Siracusa nel 2008; vettura peraltro gi sottoposta a sequestro amministrativo da parte della Polizia Municipale di Siracusa

CRONACA

venzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno nel comune di Messina, non ha avuto remore a mettersi in macchina e raggiungere Priolo Gargallo dove per stato notato dai Carabinieri della locale Stazione, insospettiti da un volto e da una vettura non conosciuti. Dopo averlo fermato e chiestogli cosa stesse facendo a Priolo, di fronte alle risposte evasive delluomo che si limitava a ripetere di essere l semplicemente per fare un giro, i militari dellArma si sono insospettiti ulteriormente ed hanno deciso di proseguire le verifiche in Caserma. Qui emerso il perch di tanta agitazione e tentativi di eludere gli accertamenti dei Carabinieri: luomo era ben consapevole di aver violato gli obblighi derivanti dalla sorveglianza speciale a cui sottoposto. Arrestato in flagranza di reato, Carmelo Squillaci di 53 anni, sar sottoposto a giudizio direttissimo. Ma i militari dellArma hanno anche cercato di approfondire la reale motivazione che ha spinto luomo a Priolo. Da prime ricostruzioni, non da escludere che larrestato stesse cercando di portare a termine delle truffe in danno di persone anziane avvicinate con la scusa di far sottoscrivere fittizi abbonamenti e contratti di te-

27 settembre 2013, venerd

27 settembre 2013, venerd

Veleni in Procura: Campisi ha chiesto il rito abbreviato


Lex procuratore capo Roberto
Campisi, oggi sostituto procuratore generale a Catania, ha chiesto di essere processato con il rito abbreviato. Lo ha fatto ieri mattina in occasione della prima udienza preliminare che si sta celebrando al cospetto del Gip del tribunale di Messina, Monica Marino. Campisi imputato insieme all'ex capo della Procura della Repubblica di Siracusa Ugo Rossi ed al sostituto procuratore Maurizio Musco, entrambi trasferiti un anno fa il primo ad Enna, il secondo a Palermo, per incompatibilit ambientale. Insieme ai tre magistrati sono imputati anche il responsabile del Nictas presso la Procura di Siracusa, Giancarlo Chiara, l'avvocato Pietro Amara e l'imprenditore Alessandro Ferraro, coinvolti nella vicenda giudiziaria scaturita dalla pubblicazione di un dossier su presunti intrecci economici tra alcuni magistrati ed avvocati meglio noto come "Veleni alla Procura di Siracusa". La richiesta di accedere al rito alternativo stata annunciata in via informale, prima che il gip aggiornasse ludienza perliminare ad altra data per l'impedimento presentato dall'avvocato Gullino, difensore di Rossi e Musco, dallo stesso procuratore Campisi che ha sollecitato un rinvio a breve scadenza. Lalto magistrato ha motivato le ragioni del rito alternativo sostenendo anche con una certa fermezza che: Da cinque anni sono in attesa dell'assegnazione come procuratore aggiunto a Catania e desidero chiudere quanto prima questa vicenda che mi vede coinvolto nonostante ne sia del tutto estraneo. Le accuse che mi vengono contestate, di cui sono pronto a dimostrarne l'infondatezza, mi penalizzano sia sul piano professionale, per il motivo che ho spiegato prima, sia su quello umano e poich pretendo giustizia voglio che venga chiarita in tempi brevi". Il giudice ha accolto la richiesta ed ha fissato per il 24 ottobre prossimo la nuova udienza nel corso della quale saranno anche proposte le costituzioni di parte civile. Gi alla prima udienza di ieri, comunque, hanno presenziato l'ex sindaco di Augusta Massimo Carrubba e l'ex assessore dello stesso comune, Nunzio Perrotta, patrocinati dall'avvocato Fiorella Intrepido e l'avvocato Aldo Ganci,

Prima udienza preliminare ieri a Messina per il caso che coinvolge tre magistrati

Nuova udienza fissata per il 24 ottobre prossimo per entrare nel vivo della vicenda gudiziaria che coinvolge, tra gli altri, i magistrati Rossi e Musco

Oikothen: consulente non rese falsa perizia, il Gup lo assolve


Non

Protagonista della vicenda il professore Petitta, finito sotto processo

Arrestati dieci scafisti

SIRACUSA

Era stato incaricato dal Gip di eseguire una super perizia che il pubblico ministero ritenne fuorviante e mendace

Dieci presunti scafi-

In foto, il palazzo di Giustizia di Messina.

quest'ultimo nell'interesse dellex presidente della Provincia Nicola Bono. Assenti le altre parti offe-

se, il pubblico ministero Marco Bisogni, l'ingegnere Giuseppe Borgione, ed calciatori ex tesserati

del Catania calcio Armando Pantanelli e Gianluca Falsini. F.N.

In casa deteneva un chilogrammo dio marijuana: arrestato


poliziotti lo avevano messo sotto controllo a causa del continuo via vai di assuntori di stupefacenti sotto la sua abitazione. Cosicch hanno effettuato una perquisizione domiciliare, nel corso della quale hanno rinvenuto e sequestrato quasi un chilo di marijuana. Loperazione stata messa a segno nella mattinata di ieri dagli agenti della Squadra Mobile della Questura di Siracusa, che hanno arrestato Salvatore Barbiera di 26 anni, siracusano, per il reato di detenzione ai fini dello spaccio di droga. Gli investigatori erano arrivati sulle sue tracce gi da qualche tempo, insospettiti dai movimenti e dagli incontri dellindagato. I poliziotti hanno, quindi, effettuato una perquisizione domiciliare a casa dellarrestato, rinvenendo e sequestrando

CRONACA

In foto, Salvatore Barbiera.

marijuana, per un peso complessivo di 950 grammi, ed un bilancino elettronico. Luomo, dopo le incombenze di rito

stato condotto nel carcere di Siracusa in attesa di comparire al cospetto del Gip del tribunale di Siracusa.

avrebbe reso alcuna ricostruzione fuorviante e mendace al Gip del tribunale di Siracusa il consulente tecnico super partes da lui nominato in relazione alla vicenda Oikothen. E stata necessaria unaltra super perizia, disposta dal Gup del tribunale, Michele Consiglio per dirimere la vicenda giudiziaria nella quale stato coinvolto il professore Marco Petitta, romano di 49 anni, per il quale lo stesso giudice ha emesso sentenza di non luogo a procedere perch il fatto non sussiste. Anche il pubblico ministero Antonio Nicastro aveva invocato al giudice il proscioglimento del consulente proprio alla luce delle risultanze della perizia tecnica eseguita dai professori Domenico Calcaterra e Stefano Mazzoli. I due consulenti del Gup sono comparsi ieri mattina per sottoporsi alle domande del rappresentante della pubblica accusa e al contro esame del legale della difesa, avvocato Gualtiero Cataldo. La vicenda risale al 10 novembre 2009 quando il professore Petitta ha depositato lesito della consulenza tecnica, disposta dal Gip per la questione legata alla realizzazione della piattaforma polifunzionale nel territorio di Augusta. In quella relazione, il superperito afferm, tra le altre cose che in merito alla presenza della faglia, la sua mancata riproduzione (...) attribuibile ad un modello inter-

In foto, il palazzo di Giustizia.

pretativo ben preciso che appare circostanziato. Ed ancora che: Non si hanno prove della riattivazione di fenomeni sismici. Tesi che stri-

deva con le ipotesi avanzate dallaccusa e che hanno convinto il pubblico mnistero Maurizio Musco ad aprire un fascicolo dinchiesta a carico

del professionista, accusandolo di avere prodotto una falsa perizia. I due superperiti nominati adesso dal Gup Consiglio, han-

no prodotto una relazione di circa 200 pagine nelle quali viene messa in evidenza la genuinit della relazione dellimputato. F.N.

sti sono stati fermati dalla polizia, a seguito delle indagini relative allo sbarco di 181 immigrati siriani ed egiziani avvenuto marted scorso al porto grande di Siracusa. Agenti della Squadra Mobile, unitamente a personale della Guardia di Finanza, dei Carabinieri di Cassibile e del Gruppo Interforze Contrasto allImmigrazione Clandestina della Procura della Repubblica di Siracusa, hanno eseguito 10 fermi di indiziato di delitto a carico di cittadini egiziani, fra i quali quattro minorenni, ritenuti responsabili del reato di favoreggiamento dellimmigrazione clandestina. Alle ore 23.45 di ieri sera, una nave mercantile attraccata al porto di Augusta con 118 migranti di cui 89 uomini (eritrei, sudanesi, etiopi, marocchini ed uno del Ciad), 23 donne ( eritree, somale ed una etiope) e 6 minori.

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Sequestrati beni per 3,5 mln ad una coppia di Caminanti


Un
patrimonio finanziario ammontante a 3 milioni e mezzo di euro stato sequestrato dai militari della Guardia di Finanza a carico di una coppia di Caminanti siracusani. Si tratta di un patrimonio che, a giudizio degli inquirenti, sarebbe stato accumulato nellarco di cinque anni e consistiti inconti correnti bancari, terreni e case. I controlli delle fiamme gialle sono scattati perch, malgrado in possesso di un ingente quantitativo di beni, i due indagati sarebbero del tutto sconosciuti al fisco, non svolgendo ufficialmente alcun lavoro e dunque non percependo alcun reddito tale da giustificare lammontare dei beni sequestrati. Protagonisti della vicenda giudiziaria sono Giuseppe Corrado Fiasch, nullafacente ma arrotino da generazioni, e la moglie Rasizzi Scalora, anch'essa senza occupazione ma di fatto svolgeva lattivit di cartomante in giro per il territorio nazionale. Dagli accertamenti effettuati dalla Guardia di Finanza, la coppia di coniugi risulta vivere su un camper pur avendo come propriet una lussuosa villa immersa in un parco a Citt Giardino. L'abitazione, nel cui giardino parcheggiato il camper, non stata, comunque, interessata dal provvedimento di sequestro. I sigilli sono stati invece apposti a due vasti appezzamenti di terreno che sorgono sempre nella zona di Citt Giardino destinati da Fiasch e dalla moglie alle ville in costruzione e destinate ai loro figli. L'indagine da parte dei militari delle Fiamme Gialle scattata in seguito ad alcune verifiche bancarie dalle quale emerso l'ingente patrimonio in denaro intestato alla coppia e depositato su conti correnti aperti in due istituti bancari, uno a Priolo, l'altro a Belvedere, e presso un ufficio postale della frazione siracusana. Il tribunale penale ha fissato per il 25 novembre prossimo la prima udienza per la misura patrimoniale dalla quale si decider se procedere o meno alla confisca dei beni. La difesa della coppia, sostenuta dall'avvocato Aldo Ganci, contesta il sequestro e vuole dimostrare che il patrimonio, conseguito con le attivit svolte in strada. F.N.

Loperazione portata a termine dai militari della Guardia di Finanza a seguito di un controllo

27 settembre 2013, venerd

vita di Quartiere

27 settembre 2013, venerd

Un modo di interpretare tutta questa vicenda approssimativo e superficiale del tutto divergente dalle regolari previsioni di legge

Nel mirino delle fiamme gialle due appezzamenti di terreno destinati ad ospitare le case per i figli, diversi conti correnti bancari e postali

In foto, pattuglia della Guardia di Finanza.

S.C. Siracusa diffidato ad utilizzare il tradizionale logo con il leoncello


Torna a fare capolino la querelle relativa allutilizzo del simbolo del Siracusa, il leone stilizzato che lo Sport Club Siracusa sta utilizzando sulle magliette e come logo della squadra che milita nel campionato di Eccellenza. Lavvocato Paolo Giuliano, infatti, ha diffidato lo Sport Club Siracusa dal continuare ad utilizzare il logo, in qualsiasi forma, occasione ed evento, sportivo e non. La vicenda ben nota. Il leone stilizzato, che divenuto un marchio oltre che un simbolo di riconoscimento per gli sportivi e gli appassionati del Siracusa calcio, era di propriet dellA.S. Siracusa ed i diritti sul suo utilizzo sono stati acquistati dallavvocato Giuliano. Il 5 settembre scorso era stato raggiunto un accordo tra lo Sport Club Siracusa ed il legale siracusano per lutilizzo di quel logo. Quellaccordo, destinato a favorire un progetto di rilancio fo in attesa della definizione per iscritto e per consentire rapidamente luso del logo fin dalla prima giornata dellattuale campionato di Eccellenza, come in effetti accaduto; i termini dellaccordo per non sono stati rispettati dal mio interlocutore n vi sono garanzie perch ci avvenga nellimmediato futuro. Pronta la replica da parte del presidente dello Sport Club Siracusa, Cutrufo: Non abbiamo alcuna intenzione di accettare le condizioni dellavvocato Giuliano afferma il massimo dirigente della societ Ci sembra, infatti, oltremodo esoso pretendere la somma di 4 mila e 500 euro per lutilizzo temporaneo e limitato a solo 6 mesi, del logo dellA.s. Siracusa. Altro che amore verso il calcio a Siracusa. Questa si chiama speculazione. Dalla prossima partita in casa contro il Viagrande, niente logo sulle maglie azzurre dello Sport Club Siracusa.

CRONACA

del calcio a Siracusa scrive in una nota lavvocato Giuliano era stato concluso verbalmente con il Presidente Gaetano Cutru-

attuale computo della Tares, in assenza della quantificazione della tariffa e del regolamento che la disciplina, stato effettuato in modo approssimativo e superficiale, contrariamente alle previsioni di legge, ingenerando nella cittadinanza notevole confusione in violazione dei principi di chiarezza e trasparenza ai quali deve uniformarsi lazione amministrativa. Lo ha detto Ezechia Paolo Reale illustrando questa mattina la posizione di Progetto Siracusa nel dibattito sulle modalit di quantificazione ed applicazione della nuova Tassa rifiuti e servizi. Il punto stato fatto nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte anche alcuni tecnici ed esperti della materia, Gaetano

Citt: Sulla TARES ancora grande confusione interpretativa


Ambrogio, Giuseppe Garro e Ivano Tarquini. Ribadendo un forte richiamo allattuale Amministrazione al rispetto delle procedure e delle regole che rendono comprensibile, congruo, legittimo, e dunque accettabile, il pagamento del tributo, Ezechia Paolo Reale ha sollecitato il Comune a rinviare lincasso del tributo al 2014, esclusa la quota di pertinenza dello Stato - pari allo 0,30% della somma complessiva - che dovr essere corrisposta entro la fine di questanno. Nel contempo necessario che lAmministrazione restituisca subito ai cittadini le somme maggiormente versate rispetto alla quota di pertinenza statale. Gli esperti hanno anche sottolineato la necessit che venga varato in maniera compiuta, seguendo tutti i passaggi previsti dalla legge, il Regolamento sulla Tares, adempimento questo che rappresenta una pre-condizione indispensabile considerato che la normativa prevede che il cittadino-utente sia reso edotto in merito alle modalit di pagamento, al meccanismo di riscossione e dellaccertamento del nuovo tributo. Progetto Siracusa ha predisposto un modulo di richiesta per lannullamento in autotutela e di rimborso della quota in eccedenza rispetto alla percentuale di pertinenza Statale del tributo pagato da inoltrare al Comune di Siracusa. Il modulo in questione pu essere ritirato nella sede di via Brenta 12 o, via internet, scaricandolo dal sito www.ezechiapaoloreale.it. La Tares ("Tassa Rifiuti E Servizi", o anche Res, pi propriamente "Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi") un tributo in tema di gestione dei rifiuti introdotta dal Decreto Legge 6 dicembre 2011 n. 206 (cosiddetto "decreto salva Italia") e convertita con Legge 22 dicembre 2011 n. 214, in sostituzione della Tariffa di igiene ambientale (Tia) e Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani (Tarsu). Il nuovo tributo in vigore dal 1 gennaio 2013 e consiste in un'imposta basata sulla superficie dell'immobile di riferimento, il numero dei residenti, l'uso, la produzione media dei rifiuti ed altri parametri ed ha come obiettivo la copertura economica per intero del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti del comune. Il pagamento, articolato in quattro rate annuali, che doveva iniziare a gennaio 2013, slittato, secondo un emendamento alle legge di stabilit, prima ad aprile ed in seguito a luglio 2013 ex art. 1 bis del Decreto Legge 1/2013. La Tares rispetter due nuovi parametri che ne aggraveranno il peso sulle tasche dei contribuenti. In primis la Tares dovr coprire il 100% del costo del servizio sostenuto dai comuni, che oggi si ferma in media al 79% con picchi massimi che toccano il 91%. A questo si aggiunge il fatto che la Tares dovr finanziare anche i servizi indivisibili forniti dallente locale come lilluminazione pubblica, la manutenzione delle strade, la polizia locale, le aree verdi.

ggi, venerd 27 settembre 2013, alle 15,30 presso la facolt di Architettura di Siracusa (Palazzo Abela) si terr il 1 Forum Nazionale di giovani ricercatori di Progettazione Architettonica , che riguarda lo studio dei territori di Augusta, Avola e Siracusa. Lo studio stato portato avanti da ricercatori di nove Universit Italiane. L'architettura la disciplina che ha come scopo l'organizzazione dello spazio a qualsiasi scala, ma principalmente quella in cui vive l'essere umano. Semplificando si pu dire che essa attiene principalmente alla progettazione e costruzione di un immobile o dell'ambiente costruito. Finch l'uomo ha avuto capacit cognitive tali da potersi organizzare in civilt, l'architettura sempre esistita. L'architettura nata anzitutto per soddisfare le necessit biologiche dell'uomo quali la protezione dagli agenti atmosferici, e proprio per questo tra le discipline maggiormente presenti in tutte le civilt. Solo in un secondo momento, con lo sviluppo della divisione del lavoro nella societ, alla funzione primaria vennero aggiunte funzioni secondarie in numero sempre crescente. Con la comparsa di caratteri estetici si ebbe la nascita dell'architettura anche come arte visiva, dotata per di proprie caratteristiche peculiari. Sarebbe riduttivo anche parlare di valori estetici in quanto una buona architettura spesso frutto di valori etici.

Ortigia: In agenda per oggi il 1 forum sul saper progettare costruendo

10

27 settembre 2013, venerd

stesse dichiarazioni di Rosario Crocetta favorevoli al Ponte sullo Stretto e sull'alta velocit rappresentano una ulteriore conferma che in Sicilia non e' in atto alcuna rivoluzione bens un triste ritorno al passato, condizionato dai poteri economici". Con queste parole Fabio Granata, promotore di Green Italia attacca il Governatore Siciliano dal suo blog ( www.fabiogranata. com <http://www. fabiogranata.com>

Le

Sistemi: No al ponte sullo stretto


). "Crocetta pensi a recuperare i treni Minuetto di propriet della Sicilia e dispersi ovunque e a ripristinare gli Inter City. Sul Ponte non e' commentabile, ma dopo le giravolte su Muos e sulle trivellazioni, le mancate bonifiche e le disastrose politiche culturali e ambientali non ci meravigliamo pi di nulla: anche per questo il 27 settembre nascer in Sicilia Green Italia: per un "Green New Deal" contro il grigiore dell'attuale fase politica". Fabio Granata inizia la militanza politica a 13 anni con il Fronte della Giovent, di cui diventa vice segretario nazionale nel 1984. E stato il pi giovane componente del Comitato Centrale del Msi. Avvocato penalista, Consigliere Comunale di Siracusa fin dallet di 19 anni. Nel 1994 fa il suo ingresso allAssemblea Regionale Siciliana. Nel 1996 diviene capogruppo di An e presidente della Commissione regionale Antimafia, dove propone e contribuisce allapprovazione del testo unico della legislazione antimafia tuttora vigente. Nel 2000 diventa Vice Presidente della Regione e Assessore ai Beni Culturali nella giunta guidata da Vincenzo Leanza. Rieletto nel 2001, con Salvatore Cuffaro Presidente, Assessore ai Beni Culturali fino al 2004

Decisa presa di posizione dellon. Fabio Granata sul suo blog personale

a dottoressa Beatrice Basile, direttrice del Museo Archeologico Regionale "Paolo Orsi" comunica che per motivi tecnici improvvisamente in-

Neapolis: Museo Orsi chiuso dall1 al 13 ottobre


sorti, lo stesso Museo Archeologico Regionale "Paolo Orsi" dall'1 al 13 ottobre 2013, per motivi di sicurezza, sar chiuso al pubblico.

e poi Assessore al Turismo. In questa veste si adopera per bloccare le trivellazioni petrolifere che erano state autorizzate nel Val di Noto, patrimonio dellUmanit per lUnesco. Rinnova profondamente la legislazione regionale sui beni culturali, istituendo la Soprintendenza del mare, unico esempio al mondo oltre la Grecia, il sistema regionale dei Parchi archeologici e facendo approvare il Piano paesistico regionale. Inaugura la stagione dei servizi aggiuntivi nei musei e nei parchi archeologici siciliani ed elabora il primo distretto culturale sul territorio nazionale: il distretto del Sudest. E il protagonista del riconoscimento Unesco del Val di Noto e di Siracusa Pantalica, attraverso uno straordinario piano di recupero monumentale, archeologico e paesaggistico, portato avanti grazie alla sapiente utilizzazione dei fondi comunitari. Dal 2006 al febbraio 2008 stato Vicesindaco di Siracusa con delega alla Cultura. stato responsabile del Dipartimento politiche culturali di Alleanza Nazionale, dove ha fatto parte dellEsecutivo politico fino allo scioglimento del partito. Il 14 aprile 2008 stato eletto Deputato alla Camera nella lista del Pdl. Dal 18 novembre 2008 Vicepresidente della Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno della mafia e sulle altre associazioni criminali, anche straniere. Dal 30 luglio 2010 ha aderito al gruppo parlamentare di Futuro e Libert per lItalia alla Camera dei Deputati. E animatore dellAssociazione dei Parlamentari Articolo Nove.

Anche quest'anno torna a Siracusa la manife-

Citt: Oggi e domenica Pulimondo a Siracusa

Citt: Nuova stagione del solidale


27 settembre 2013, venerd

11

Un rinnovato associazionismo si presenta al vaglio opportuno della cosa locale questoggi stesso

stzione Puliamo il Mondo. Puliamo il Mondo conosciuta a livello internazionale come Clean Up the World, una delle maggiori campagne di volontariato ambientale nel mondo. Con questa iniziativa vengono liberate dai rifiuti e dall'incuria i parchi, i giardini, le strade, le piazze, i fiumi e le spiagge di molte citt del mondo. Quest'anno Legambiente Siracusa e Rifiuti Zero - Siracusa organizzano un duplice appuntamento: Venerdi 27 settembre (oggi). Alle 10,00: Puliamo il Mondo alla Nino Martoglio appuntamento in piazza Davide Campostrino (di fronte listituto scolastico). A questa giornata parteciperanno giovani volontari provenienti dallIstituto Comprensivo Nino Martoglio e da altri istituti scolastici della citt; la manifestazione sar ripresa dal Tg Gulp della Rai. Domenica 29 settembre. Alle 10,00: "Ripuliamo e differenziamo Grottasanta". Durante questo evento sono previsti interventi di pulizia e bonifica nel quartiere di Mazzorrona. Inoltre, i cittadini del quartiere effettueranno una attivit di differenziazione dei rifiuti, con conferimento della parte differenziata direttamente in piattaforma Conai. Sono previsti momenti di illustrazione della Strategia Rifiuti zero, corsi sul compostaggio, sul riuso e recupero dei materiali. Partecipano: Circoscrizione Grottasanta, Istituto Comprensivo Nino Martoglio, Associazione Plemmyrion, Arci Siracusa, Comitato proArenella, Comitato Terrauzza, Fanusa e Milocca, Giovani per Siracusa, Hub Siracusa, Associazione Siculi, Natura Sicula, Circoscrizione quartiere Santa Lucia, Uds- unione degli studenti. Sponsor: Impronta team grafico - realizzazione di premio puliamo il mondo 2013 per le scuole, Ecosystem- amplificazione e microfoni. Puliamo il Mondo l'edizione italiana di Clean up the World, il pi grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo. Dal 1993, Legambiente ha assunto il ruolo di comitato organizzatore in Italia ed presente su tutto il territorio nazionale grazie allinstancabile lavoro di oltre 1000 gruppi di "volontari dell'ambiente", che organizzano l'iniziativa a livello locale in collaborazione con associazioni, aziende, comitati e amministrazioni cittadine. Puliamo il Mondo conosciuta a livello internazionale come Clean Up the World, una delle maggiori campagne di volontariato ambientale nel mondo. Con questa iniziativa vengono liberate dai rifiuti e dall'incuria i parchi, i giardini, le strade, le piazze, i fiumi e le spiagge di molte citt del mondo. La campagna ha avuto origine dalla collaborazione tra Clean Up Australia e l'Unep (United Nations Enviroment Programme), legate dal comune obiettivo di estendere su scala globale quanto proposto dall'iniziativa Clean Up Sydney Harbour Day, realizzata in Australia nel 1989. Clean Up Sydney Harbour Day e, successivamente, Clean Up Australia sono stati ideati dal costruttore e velista australiano Ian Kiernan. Nel 1987 Ian Kiernan, navigando attraverso gli oceani con la sua barca a vela, fu impressionato e disgustato dall'enorme quantit di rifiuti che incontrava ovunque andasse, anche nelle aree pi incontaminate come il Mar dei Sargassi nei Caraibi. Nel 1990, sull'onda di quello che fu un grande successo, venne mobilitata l'intera nazione, nella prima giornata di Clean Up Australia, con 300 mila volontari.

gire Solidale rilancia la propria attivit e inaugura la stagione con Fabrizio Barca. Nominato il nuovo coordinamento che curer la programmazione della stagione sociale 2013-2014. Con la formalizzazione del nuovo coordinamento che sar presentato alla stampa a fine settembre, lassociazione politico-culturale Agire Solidale, che vanta una lunga storia di attivit in citt e in provincia, rilancia il proprio corso. Il nuovo coordinamento dellassociazione formato dalla giornalista Santina Giannone in qualit di portavoce, affiancata da Simona Arnone, Sabina Zuccaro, Aldo Castello, Donatella Crucitti e Luciano Vullo. Il gruppo gi da qualche mese lavora alle proposte per la nuova stagione sociale, per cui stato scelto il tema La citt come industria creativa, che sar approfondito secondo un duplice binario: da una parte degli incontri di tipo seminariale, a cui parteciperanno ospiti di rilievo tra cui

Con la partecipazione del ministro uscente alla coesione territoriale Fabrizio Barca
scrittori, politici, giornalisti, storici, docenti, professionisti, dirigenti; dallaltra si snoder un percorso parallelo composto da appuntamenti dal taglio laboratoriale, come workshop di scrittura, mostre darte, performance di teatro civile, ecc. Il nostro obiettivo- spiegano i componenti del nuovo coordinamento quello di rafforzare il ruolo che svolgiamo gi da tempo in citt, creando occasioni di dialogo e dibattito su argomenti di tipo culturale e politico. Crediamo che questa citt sia potenzialmente ricca di idee e proposte: aggregarle, valorizzarle in unottica di riflessione comune sui temi importanti della nostra contemporaneit ci pare possa essere lievito per il territorio Allo stesso tempo, per, intendiamo rafforzare quella componente pratica che del resto presente gi nella nostra denominazione con il verbo agire , sperimentando in citt e in provincia una serie di iniziative volte a incidere sul territorio, sulla sua gestione e sui suoi modelli di governance. A breve sar online il sito attraverso cui lassociazione di dare visibilit al lavoro che svolger, ma anche di riuscire ad aggregare tutte quelle voci che sentono di potere e dovere dire qualcosa per rendere migliore la nostra comunit. Un dibattito sulle idee e sui fatti, si ritiene in Agire Solidale, possa essere un valido punto di partenza per un momento in cui la crisi ci pone interrogativi pressanti, a cui non sempre occorrono risposte granitiche, ma soprattutto la capacit di scavare, acquisire nuovi punti di vista, stupirsi. Il primo appuntamento con cui Agire Solidale inaugurer la nuova stagione gi in programma. Si tratta di un incontro dibattito con Fabrizio

a Filcams Confederazione Generale Italiana del Lavoro di Siracusa, alla luce della mancata convocazione del Commissario Giacchetti a valle dell'assemblea dei lavoratori di Siracusa Risorse tenuta giorno 20

Siracusa risorse: Riunione per oggi dalle 10,00 alle 12,00


ultimo scorso alla Provincia Regionale che vantano il mancato pagamento di due stipendi (a breve tre), ha indetto una nuova assemblea per oggi, venerd 27, presso la sede della provincia regionale dalle 10.00 alle 12.00

Barca, Ministro uscente alla Coesione Territoriale, in programma per oggi. Il termine solidarismo nelle sue diverse accezioni genericamente esprime un comportamento, individuale o collettivo, di aiuto e sostegno, morale o materiale, nei confronti di altri. L'elaborazione di una teoria scientifica del solidarismo fa capo in Italia all'economista cattolico Guido Menegazzi, professore universitario a Pisa e Verona, che inizi l'elaborazione del suo pensiero a partire dalla crisi del 1929 e successivamente sviluppandolo con le sue osservazioni sul sistema corporativistico fascista considerato efficiente solo a condizione che non fosse inficiato dall'intervento dello Stato. Secondo Menegazzi l'attivit umana allo scopo di realizzare un solidarismo organico e razionale si deve svolgere secondo una gerarchia di valori che hanno al primo posto l'azione spirituale e a seguire quella umanopolitica, economica e infine finanziaria.

Gli studenti della facolt di architettura con sede presso la ex caserma Abela terminano oggi il seminario

Per sei mesi hanno studiato ap-

Ortigia: Conclusione del laboratorio universitario


Calabria, Palermo e Catania, coinvolgendo circa 60 tra ricercatori, docenti, dottorandi e studenti. Lo spirito stato pertanto quello di dar vita ad un progetto strategico di ricerca applicata al territorio siracusano, basato sul confronto fra diversi approcci e generazioni e orientato a promuovere una maggiore sinergia di azioni e obiettivi tra Universit e amministrazioni locali, nellambito degli attuali processi di trasformazione territoriale. Oggi, Venerd 27 settembre, alle 15, nellaula Mostre della Sds di Architettura di Siracusa (ex caserma Abela), si terr pertanto la sessione conclusiva con la presentazione e la discussione dei progetti. Allincontro interverranno il prof. Bruno Messina, presidente della Sds di Architettura di Siracusa, e ling. Roberto Meloni,

profonditamente il territorio e la struttura di due citt di mezzo aretusee come Avola e Augusta. E adesso, a conclusione del laboratorio itinerante, presenteranno le loro proposte di trasformazione urbana per quelle due realt, nellambito di una pi generale riflessione sul ruolo della citt di mezzo la citt di media dimensione - nei processi di trasformazione in atto. Si tratta dei numerosi giovani progettisti che hanno partecipato alla prima edizione di Lisca 2013 un acronimo che sta per Laboratorio Itinerante di Studi sulla Citt e lArchitettura finanziato dal Consorzio universitario "Archimede" di Siracusa. Liniziativa, che ha preso il via nel marzo scorso, stata curata, per la Struttura didattica specia-

le di Architettura di Siracusa, da un team di giovani ricercatori - Chiara Rizzica, Francesco Cacciatore, Fabrizio Foti e Vito Martelliano , collegati alla rete nazionale di giovani ricercatori di Progettazione architettonica e al dottorato di ricerca in Progetto architettonico e Analisi urbana, con la partecipazione attiva di otto gruppi di lavoro provenienti dalle Scuole di Architettura delle Universit di Venezia, Milano, Bologna, Roma, Bari, Reggio

presidente del Consorzio universitario "Archimede" di Siracusa. Seguir una tavola rotonda, introdotta dalla prof.ssa Zaira Dato Toscano, ordinario di Progettazione Architettonica dellUniversit di Catania, a cui partecipano Edoardo Narne e Antonello Russo, ricercatori di Progettazione Architettonica rispettivamente allUniversit di Padova e allUniversit Mediterranea di Reggio Calabria, Alessio Lo Giudice, assessore alle Politiche culturali del comune di Siracusa, Luca Cannata, sindaco di Avola, Simona Loreto, assessore lavori pubblici del comune di Avola, e Francesco Martinico, professore di Pianificazione territoriale dellUniversit di Catania, insieme con Francesco Cacciatore, Fabrizio Foti, Vito Martelliano e Chiara Rizzica.

I Mondiali in Qatar e gli schiavi delle Francia, la piccola (5 anni) costruzioni: potrebbero morire in 4000 Fiona uccisa dal patrigno
Servi della gleba postmoderni, schiavi senza diritti e senza dignit, entro una cornice che al contrario viene percepita come il regno contemporaneo del bengodi: drammatica e impietosa la denuncia che arriva dal Qatar, tramite la Ituc, l'International Trade Union Congress, organizzazione sindacale transnazionale, ripresa poi dal britannico Guardian. 1200 MORTI BIANCHE FIN QUI - Dietro la costruzione degli stadi che ospiteranno le partite dei Mondiali del 2022, ospitati dal paese, c' lo sfruttamento disumano di migliaia di lavoratori indiani, nepalesi, pakistani. Secondo l'Ituc , i cantieri degli impianti ( e degli alberghi e di tutte le infrastrutture necessarie per ospitare un evento di simile portata) potrebbero costare la vita di 4000 persone. Una stima a cui si giunti esaminando le condizioni di lavoro degli ultimi due anni: ne emerso un quadro infernale. Milleduecento morti bianche fin qui, spesso attribuite a infarti o a decessi accidentali perch le autopsie non vengono condotte dalle autorit qatariote. CONDIZIONI DURISSIME - L'inchiesta dell'Ituc rivela tutt'altra verit: muratori sulle gru a 50 gradi, orari senza fine, mentre le case dove vengono alloggiati sono fatiscenti e sovrappopolate, con condi-

12

27 SETTEMBRE 2013, VENERD

Condizioni infernali per migliaia di migranti asiatici Gi 1200 le morti bianche negli ultimi due anni

Monte Bianco, alpinista trova tesoro Il Tesoro lavora a modifica Pietre preziose dall'India
Il governo estende la golden power alla rete di Telecom Italia

27 SETTEMBRE 2013, VENERD

13

zioni igieniche terribili. I datori di lavoro sanno che a queste condizioni non si pu resistere a lungo e quindi sequestrano i passaporti ai dipendenti e sospendono le paghe per mesi: il caso esploso con violenza quando trenta edili nepalesi si sono rifugiati nell'ambasciata del loro paese, lamentando di non venire retribuiti e chiedendo di essere rimpatriati. Altri 44 di loro erano morti durante l'estate, sempre per incidenti sul lavoro o per "infarto", mentre fonti indiane dicono che sono 82 i decessi di lavoratori del subcontinente dall'inizio dell'anno e altri 700 erano morti per le medesime ragioni nel biennio precedente. LA FIFA INTERVENGA-

CHIASSO - Pi di 600 erano le prenotazioni, 260 sono le aziende che gioved mattina sono state ammesse al meeting organizzato dal comune di Chiasso per convincere imprenditori italiani a trasferirsi in Canton Ticino. Como, la Brianza, Milano sono le provenienze pi ricorrenti, quello che ha fatto pi strada e' partito da Ravenna. La maggior parte di loro dichiara di aver accolto l'invito solo per raccogliere informazioni sulle condizioni offerte dalle autorit elvetiche, tutti sono un termometro fedele dello stato d'animo dominante nel

Incontro affollatissimo nella cittadina svizzera Da noi non c' pi alcun futuro dicono i presenti
mondo dell'imprenditoria italiana. NON C'E' FUTURO -Da noi non c' assolutamente pi futuro, basta un cliente che non paga e una causa in tribunale che dura anni e la tua azienda rischia di finire a rotoli. Sono qui perche' ho voglia di ripartire confessa Lino Casati, da Cant nell'atto di varcare la soglia del teatro comunale di Chiasso sede dell'incontro. Non capisco perch le agevolazioni che il governo Letta promette agli investitori stranieri non possano essere concessa a noi italiani osserva Pietro

Chiasso, imprenditori italiani in fila per investire nel Canton Ticino

Nulla stanno facendo le istituzioni del Qatar per affrontare questo problema- dicono all'Ituc. La Fifa deve mandare un messaggio forte e chiaro a Doha. Ovvero che non consentir che si giochi una Coppa del Mondo organizzata grazie a un sistema di schiavit moderna per migliaia di lavoratori migranti. Considerando che la forza lavoro straniera nell'emirato ora ammonta a 1 milione e duecentomila e dovrebbe aumentare di un altro milione di qui al 2022, l'allarme serio e motivato. E assume dei contorni grotteschi ( e vergognosi), sapendo che il Qatar il paese con il reddito pro capite pi alto del mondo.

Svolta tragica nella vicenda della piccola Fiona, 5 anni, scomparsa a maggio mentre stava giocando in un giardino pubblico di Clermont-Ferrand, nel centro del paese, che commuove da mesi la Francia. Dopo quattro mesi di angoscia e di grande partecipazione emotiva dell'opinione pubblica, la madre della bimba, Cecile Bourgeon, 25 anni, ha finito col confessare: Fiona non scomparsa, ma morta dopo essere stata picchiata dal compagno della madre. L'uomo si era ubriacato in una serata tra amici. Ora gli inquirenti stanno cercando il corpicino della bimba in un bosco vicino. Per mesi, la versione raccontata dalla madre di Fiona era stata molto diversa. La donna aveva detto di essersi appisolata alcuni minuti sulla panchina di un giardino pubblico, mentre Fiona giocava con i fratellini. Quando si era risvegliata la bimba non c'era pi. In lacrime e incinta di diversi mesi, Cecile Bourgeon aveva allertato la polizia e subito madri solidali di tutta la Francia avevano costituito collettivi per sostenere la giovane donna colpevole di essersi addormentata perch stanca. Oggi queste mamme si sono dette nauseate da tutta questa storia che era solo un'invenzione. Ancora diversa la versione di Berkane Maklouf, il compagno della donna, per il quale Fiona morta a causa di un incidente domestico. I due sono attualmente in stato di fermo insieme ad altre tre persone.

della legge sull'Opa


Il governo sta lavorando a una modifica della legge sull'Opa. Lo fa sapere il sottosegretario all'Economia Giorgetti, spiegan do che le societ potrebbero essere autorizzate a definire per via statutaria una soglia inferiore a quella prevista dalla normativa, cio il 30%, al superamento della quale scatterebbe l'obbligo di offerta. Sempre oggi, arriva anche la notizia che la rete di Telecom Italia rientra fra gli asset strategici sui quali il governo potr esercitare la golden power. Lo prevede la bozza del decreto della presidenza del Consiglio che il governo dovrebbe discutere domani. Gli attivi di rilevanza strategica nel settore delle comunicazioni sono individuati nelle reti e negli impianti utilizzati per la fornitura dell'accesso agli utenti finali dei servizi rientranti negli obblighi del servizio universale, spiega la bozza. I limiti imposti dall'Europa ai poteri speciali del governo non si applicano in presenza di elementi informativi circa la minaccia di un grave pregiudizio per gli interessi pubblici relativi alla sicurezza e al funzionamento delle reti e degli impianti e alla continuit degli approvvigionamenti, aggiunge la bozza. VEGAS - Nella mattinata il presidente della Consob, Giuseppe Vegas, nel corso di un'audizione al Senato, aveva spiegato che l'attuale normativa italiana lega l'obbligo di Opa al superamento del 30% del capitale con il diritto di voto, indipendentemente dal fatto che alla partecipazione acquisita corrisponda una situazione di controllo della societ quotata.

Dunque, con le regole attuali, Telefonica non obbligata a lanciare un'Opa (offerta pubblica di acquisto) su Telecom. L'OPERAZIONE Gli spagnoli puntano ad acquisire il controllo di Telco, ma la condizione del 30% non soddisfatta, perch Telco detiene solo il 22,4% di Telecom. Anche in caso di un'acquisizione integrale, di conseguenza, Telefonica non avrebbe il 30% di Telecom. Inoltre, le quote che permettono alla societ iberica di salire oltre il 50% di Telco sono private del diritto di voto fino al 1 gennaio 2014 e comunque subordinatamente all'ottenimento di tutte le autorizzazioni regolamentari e antitrust (incluse quelle in Brasile e Argentina), ha spiegato Vegas, che ha comunque spiegato che verr verifica ta l'offerta su Telco

(1,09 euro), effettuata quasi al doppio del prezzo delle azioni di Telecom. Questo razionalmente presuppone che sia stato pagato il controllo di fatto, ma Vegas ha anche aggiunto che ognuno libero di pagare il prezzo che vuole e che, allo stato attuale, questo non permette all'Autorit di intervenire. La Consob ha gi sentito Telco e settimana prossima ci sar l'audizione di Telefonica. Tornando poi a calcare l'accento su quel primo gennaio 2014, Vegas si rivolge ai legislatori: C' una finestra di opportunit da qui al 31 dicembre per eventuali modifiche in merito alla normativa sull'opa. Il legislatore sovrano e si pu "riappropriare" della materia, nel caso Telefonica avesse intenzione di acquisire ulteriori quote di Telecom. Non meno inquietante - aggiunge Napolitano - sarebbe il proposito di compiere tale gesto al fine di esercitare un'estrema pressione sul Capo dello Stato per il pi ravvicinato sciogli mento delle Camere. C' ancora tempo, e mi auguro se ne faccia buon uso - prosegue il capo dello Stato per trovare il modo di esprimere - se questa la volont dei parlamentari del Pdl - la loro vicinanza politica e umana al Presidente del Pdl, senza mettere in causa il pieno svolgimento delle funzioni dei due rami del Parlamento. IL COLPO DI STATO - Non occorre poi neppure rilevare la gravit e assurdit - conclude - dell'evocare un "colpo di Stato" o una "operazione eversiva" in atto contro il leader del Pdl.

Sentenza Berlusconi, scontro Pdl-Napolitano E Letta chiede una verifica di governo


Dopo aver minacciato di lasciare il Parlamento in massa, il Pdl sta raccogliendo le firme dei deputati per rassegnare le dimissioni. I singoli parlamentari stanno consegnando le firme al capogruppo del Pdl alla Camera Renato Brunetta. L'iniziativa - viene spiegato - una prima risposta alla nota del capo dello Stato che stamane si espresso duramente sull'iniziativa: Annuncio del Pdl inquietante, le sentenze si applicano e assurdo evocare il colpo di Stato. Ma non basta perch il Pdl, con Schifani e Brunetta, replica al presidente: Questo voto (della Giunta, ndr) calpesta un principio fondamentale dello stato di diritto, quello della "irretroattivit delle leggi". La definizione quindi di "colpo di Stato" e di 'operazione eversiva non inquietante ma invece assolutamente realistica e pienamente condivisibile. E il premier Letta chiede una verifica dell'esecutivo, quando rientrer da New York, come si apprende da fonti parlamentari vicino alla maggioranza. Ma quali sono state le parole esatte del presidente della Repubblica? L'orientamento assunto ieri sera dall'Assemblea dei gruppi parlamentari del Pdl non stato formalizzato in un documento conclusivo reso pubblico e portato a conoscenza dei Presidenti delle Camere e del Presidente della Repubblica. Ma non posso egualmente che definire inquietante l'annuncio di dimissioni in massa dal Parlamento - ovvero di dimissioni individuali, le sole presentabili - di tutti gli eletti nel Pdl. Ci configurerebbe infatti l'intento, o produrrebbe l'effetto, di colpire alla radice la funzionalit delle Camere. quanto si legge nella dichiarazione del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in risposta alle dichiarate intenzioni dei parlamentari del Pdl di dimettersi in massa.

Un giovane alpinista francese ha scoperto diverse decine di migliaia di euro in pietre preziose sul ghiacciaio di Bossons, sul massiccio del Monte Bianco. Le gemme erano racchiuse in sacchetti con la scritta Made in India. Il tesoro potrebbe dunque pro venire da uno dei due aerei indiani schiantatisi circa cinquant'anni fa da quelle parti. Le pietre preziose sono smeraldi, zaffiri, e rubini e sono state consegnate alla gendarmeria di BourgSaint-Maurice, a inizio settembre. Il loro valore stimato tra i 130.000 e i 240.000 euro da un gioielliere locale. I DUE DISASTRI AEREI - Gli aerei indiani precipitati

nella zona sono stati due. Il Princess of Malabar cadde il 3 novembre del 1950: le vittime furono 58. Anni dopo, il 24 gennaio 1966, a precipitare fu il Kangchenjun ga, un Boeing 707 dell'Air India che viaggiava da Bombay a New York: questa volta morirono 117 persone. Da allora il ghiacciaio continua a custodire le tracce dei due disastri aerei. Gi nell'agosto 2012 altri due giovani alpinisti di Chamonix si erano imbattuti in una valigia di un diplomatico indiano, poi restituita a New Delhi. E nel 1975 la guida alpina Christian Mollier aveva ritrovato il carrello del Princess of Malabar.

Massaroli, quello che viene da Ravenna. Moltissimi sono anche gli imprenditori che preferiscono dribblare le domande dei cronisti, arrivati numerosissimi qui a Chiasso: tra gli accreditati c' anche una troupe della Cnn. Rigorosissimi i controlli all'ingresso:secondo alcune indiscrezioni confermate anche dal municipio di Chiasso la scelta di tenere fuori dal teatro persone non accreditate e' dettata anche dal timore che tra il pubblico possa mimetizzarsi personale della Guardia di Finanza italiana a caccia di informazioni fiscali.

L'applicazione di una sentenza di condanna definitiva, inflitta secondo le norme del nostro ordinamen to giuridico per fatti specifici di violazione della legge, dato costitutivo di qual siasi Stato di diritto in Europa, cos come lo la non interferenza del Capo dello Stato o del Primo Ministro in decisioni indipendenti dell'autorit giudiziaria. La definizione di colpo di Stato e di operazione eversiva non inquietante ma invece assolutamente realistica e pienamente condivisibile hannio dichiarano in una nota congiunta i capigruppo del Pdl al Senato Renato Schifani, e alla Camera Renato Brunetta rispondendo a Giorgio Napolitano. Con questa motivazione Giorgio Napolitano ha spiegato perch

non sar presente al convegno al Senato su De Gasperi. Lo ha fatto in una lettera di scuse, all'indomani della assemblea dei parlamentari del Pdl in cui hanno deciso che se il 4 ottobre la Giunta del Senato voter la decadenza di Berlusconi, si dimetteranno in massa. Immediati i commenti alle parole di Napolitano. A cominciare dal coordinatore del Pdl Sandro Bondi: il presidente della Repubblica avrebbe dovuto ascoltare personalmente i Presidenti dei nostri gruppi parlamentari. Se lo avesse fatto, prima di rendere pubbliche dichiarazioni che suonano inevitabilmente come giudizi di carattere politico, avrebbe potuto riconoscere l'alto valore istituzionale, politico e etico del nostro gesto.

14

27 settembre 2013, venerd

Grottasanta: Stasera alle 21 ultimo evento di Latomiarte


ta di Latomia sotto le stelle, la manifestazione estiva organizzata dallassociazione Italia Nostra e dai giovani narratori volontari e che vuole offrire alla cittadinanza e ai turisti la possibilit di godere lo spettacolare scenario della Latomia dei Cappuccini in un orario diverso dal solito e soprattutto di sentire dalla viva voce dei narratori Alessandro Maiolino, Annalisa Romano, Lorenzo Pandolfo, Ludovico Leone, Nicoletta Abela e Valerio Rametta la narrazione storica della citt di Siracusa e della Latomia inframmezzata dai pensieri dei viaggiatori stranieri del Gand Tour che ne diffusero la conoscenza. La serata si concluder con una proiezione sulla Latomia e sui viaggiatori stranieri del Grand tour. Lassociazione Italia Nostra invita la cittadinanza a partecipare a questa ultima serata.

Si svolger stasera alle 21.00 lultima sera-

Lentini: A proposito di basolato nel centro storico


a ripavimentazione del centro storico di Lentini non pu e non deve avere una soluzione come quella di Carlentini. Sicuramente le piastrelle in monostrato vulcanico, un impasto industriale, sono pi economiche ma gli effetti di bruttezza e di falsit storica sarebbero di lunghissima durata. Questo, almeno, il punto di vista di Italo Giordano, Presidente dellassociazione Natura Sicula Lentini, il quale cos si esprime sulla questione Un centro storico deve essere concepito come un restauro, quindi posare piastrelle di finto basalto equivarrebbe a restaurare la Gioconda con colori acrilici o a rivestire di intonaco o mattoni rossi la facciata della Chiesa di SanAlfio. Le basole delle nostre strade sono il segno distintivo di tutti i centri storici. La loro superficie, levigata dalla storia, racconta i passi di generazioni. I nostri bisnonni con i loro carri dovevano essere ben felici nel vedere quelle strade uniformi e luccicanti al sole. Lastricare una strada, in passato, significava esprimere la volont di unam-

Un impasto industriale che include polvere di basalto potr anche essere conveniente sul piano economico, ma non vanno dimenticati i risvolti filologici di un progetto

ministrazione di rendere confortevole il passaggio dei mezzi e delle genti. Inoltre la disposizione accurata delle basole rendeva le nostre vie particolarmente belle. Ma la bellezza oramai un concetto assente nelle menti di molti. Il centro storico di Lentini, non meno che in altri paesi e citt, ha un lastrico stradale costituito da basole di basalto (che bella allitterazione!), un materiale qui diffu-

so e particolarmente adatto a questa funzione. Basole ovunque nella citt storica: nelle salite, nelle discese, nelle piazze, nelle strade piane. Solo nei gradoni si utilizzavano cornici di basalto campite di ciottoli di fiume. Nelle salite, irte, le basole erano disposte a lisca di pesce con unalternanza di quadrelli di basalto e mattoni rossi con un effetto di accattivante bicromia. Cambiano i tempi

i seguito il prossimo appuntamenti in calendario da Venerd 25 settembre a marted 2 ottobre 2013. Ricordiamo che la stagione dell'Arena Maniace proseguir fino al 5 ottobre, garantendo ogni sera un offerta artistica o d'intrat-

Ortigia: Stasera allarena Maniace un appuntamento con il funk-soul


tenimento diversa. Oggi, venerd 27 settembre: Friday Lounge Party, dj set a cura di Bruno Formosa. l'appuntamento per le 22.30 Ingresso gratuito. Un dj set ricco di sonorit funk -soul degli anni '70 e 80, condito dalle migliori hit del momento.

e cambiano i gusti, ma, soprattutto, passano le macchine, alle signore si rompono i tacchi e ai politici le loro fragili caviglie. Le basole diventano scomode. Le macchine traballano. Gli autisti imprecano per gli ammortizzatori logorati. Le amministrazioni stendono asfalto o mattoni asfalto, ovviamente soluzione funzionale, ma deflagrante per lestetica dei quartieri storici. Nellultimo decennio, per fortuna, la sensibilit per questo aspetto maggiore: Catania, Siracusa, Avola, per citarne alcune, possono essere un esempio felice di ripavimentazione e riqualificazione urbana. La piazza municipio di Carlentini, invece, stata lastricata con piastrelle in monostrato vulcanico con un risultato poco felice e inidoneo a una piazza storica. Il centro storico di Lentini ancora ha delle enormi potenzialit non sufficientemente comprese e opportunamente valorizzate. La politica che programma il recupero dei centri storici e la loro riqualificazione non pu ingannarsi utilizzando materiali non consoni e affidandosi a professionisti poco sensibili alla storia urbana. Lo studio dei lastrici dovrebbe precedere qualsiasi progetto di ripavimentazione. Nella speranza che qualcuno ascolti, un invito alla riflessione. Il basolo (o basola) una lastra di roccia di origine vulcanica o calcarea, o altra pietra tenace, di notevole peso e dimensioni (spesso 50x50 cm o 60x60 cm), impiegata per le pavimentazioni stradali. Il termine "basolato" indica invece un tipo di pavimentazione stradale utilizzato inizialmente dagli antichi Romani (primi nella storia a far uso, appunto, di basoli) tanto per le vie urbane quanto per le vie di collegamento fra Roma e le varie regioni dell'Impero, onde permettere una maggiore fluidit nei trasporti. La pietra che veniva usata all'epoca era la leucitite, erroneamente chiamata selce. L'aspetto della pavimentazione piuttosto variabile secondo il grado di squadratura e planarit del pezzo utilizzato passando da semplici massicciate di battuto rinforzate da scapoli di pietrame, a basolati di ciottoli piuttosto tondeggianti a vere e proprie lastre perfettamente planari e ben accostate.

Pallanuoto. Ancora tre arrivi in casa Ortigia


Il primo, centroboa agrigentino di 33 anni, cresciuto sportivamente nella Rari Nantes Savona, arriva dalla Promogest Cagliari con la quale ha centrato laccesso ai play off nellultima stagione di A1. Nel suo curriculum promozioni, gol e tanta esperienza maturata con le calottine del Nervi, del Bogliasco, della Vis Nova Roma, della Rari Nantes Salerno, del Latina, del Circolo Nautico Salerno, del Brescia e, ultimo, della Promogest Cagliari. Gi in passato sono stato ad un passo da societ siciliane ammette il neo centroboa biancoverde Adesso affronto questa nuova esperienza con la massima positivit, pronto a dare il meglio e fare il massimo per la squadra. Finalmente arrivo in

SPORT Siracusa
Sicilia e spero mi possa regalare bei momenti. Arriva dallo Jadran di Spalato, dove cresciuto pallanuotisticamente, invece, lo straniero 20132014 dellOrtigia. Rene Bezic, 29 anni, un metro e 83 per 84 chili, un centrovasca-difensore. Con la squadra della sua citt diversi campionati di vertice che gli hanno fatto guadagnare la convocazione nelle Nazionali giovanili croate. Nelle ultime due stagioni, prima del ritorno in patria, esperienza italiana in A2. La prima stagione, 20102011, al President Bologna che ha trascinato da protagonista ai play-off promozione con 50 reti allattivo. Lanno dopo passaggio al Plebiscito Padova con cui ha centrato la salvezza diretta realizzando 34 gol complessivi. Tornato in

27 settembre 2013,venerd

15

La societ biancoverde, dopo larrivo di Gianluca Muneroni, ha chiuso laccordo con Simone Nicche, Rene Bezic e Vincenzo Cal
Croazia, sempre allo Jadran, ha giocato il massimo campionato e la Lega adriatica realizzando 30 gol in 20 partite.Lultimo nome nuovo quello del giovassimo palermitano Vincenzo Cal. Il diciassettenne, cresciuto nella Rari Nantes Terrasini, arriva dal Camogli dove, negli ultimi due anni, ha vinto lo scudetto Under 17 e Under 20. Soddisfatto il presidente Valerio Vancheri. Due giocatori di esperienza e un giovane ha commentato -, il senso di una programmazione che intende creare un gruppo coeso e in grado di disputare al meglio la prossima stagione. Stiamo completando la squadra e siamo soddisfatti per larrivo di questi ragazzi che, sappiamo bene, sono dotati di grande seriet e spessore umano.

Calcio serie D. Il Noto ingaggia Guarracino


La societ dell'Usd Noto Calcio, comunica di aver raggiunto l'accordo con il giovane centravanti nato nel 1991 Fabrizio Guarracino. L'accordo stato raggiunto nel pomeriggio di oggi, e il nuovo attaccante si aggregher ai suoi nuovi compagni gi dall'allenamento di domani. Guarracino cresciuto nel settore giovanile del Frosinone, squadra con cui ha esordito in Serie B nel 2010- E' orginario di Pozzuoli. Con un vero e proprio blitz di mercato, il diesse Vittorio Strianese grazie all'ennesimo sforzo della societ, rimpiunga la rosa neti-

na, soprattutto il reparto avanzato che dovr fare a meno di Saani per la squalifica in arrivo dal Giudice Sportivo e dovr fare i conti con le condizioni fisiche di Allegretti e Lacheheb. Queste le sue prime parole in granata: "Ho scelto Noto perch tutti mi hanno parlato bene dell'ambiente, dei tifosi e dello staff tecnico. So che una squadra che partita bene, bello sapere che ci sono ancora societ che puntano sui giovani. L'obiettivo quello di poter dare una mano, con pi gol possibili, a raggiungere la salvezza il pi presto possibile. "

U Viarnni di Enzo Butt: un manipolo di giovani locali attorno a tre, quattro elementi di buona esperienza
Quello di Lorenzo Uma, cavaliere del lavoro, un nome importante a Viagrande. E non solo. Ha dato il nome alla piazza centrale, salotto del ridente paesino e allomonimo Gran Caff, diventato un immancabile luogo di ritrovo e di riferimento per i buongustai attratti dai gustosissimi piatti della cucina locale e, in particolare della famosa siciliana (sorta di calzone fritto con tuma e acciughe) che a Siracusa ebbe unimportante interprete nella Zippolra di via Scin. Il 9 di Agosto era un venerd, giorno di paga e di gran movimento, quando in paese arriv da Palermo la notizia del ripescaggio in Eccellenza dello Sporting Viagrande, che in breve fece il giro del paese, dalla borgata di Sciara a Scalatelli e da Viscalori a San Michele: u Viaranni statu promossu, u Viaranni statu promossu. E arriv anche al Franco Russo, il terreno di gioco in terra battuta, ove i ragazzi, gli stessi della scorsa stagione, si stavano allenando in attesa dellarrivo di Enzo Butt, allenatore e factotum della squadra, i cui componenti, alla bella notizia, avevano smesso di correre e di palleggiare per manifestare la loro soddisfazione. Non lavessero mai fatto. Li riport alla realt il vocione del Mister, arrivato qualche attimo dopo, che chiedeva perch mai si fossero fermati. E appreso il motivo, aggiunse e vi pare questa una buona ragione? Questo per dire latmosfera di calcio ruspante che spira da quelle parti e che sta alla base degli ottimi piazzamenti conseguiti negli ultimi tre anni nei tornei di Promozione grazie ad un gruppo di ragazzi locali, qualcuno anche dai piedi buoni, come Pietro Basile (93), capitano e metronomo della squadra. Il programma societario? La difesa della categoria conquistata e qualche buon risultato magari a spese della big del torneo come la Tiger di Brolo, il Modica, il Vittoria e. la corazzata Siracusa. E domenica, proprio al De Simone, c il primo appuntamento importante. La squadra di Enzo Butt ci arriva dopo la cinquina di domenica scorsa rimediata in casa ad opera del sorprendente Rometta, che non ha comunque affievolito lattesa della tifoseria locale che gi da luned scorso si sta preparando a questa impegnativa trasferta, nella certezza di assistere ad una prova maiuscola della matricola bianco-neroazzurra, alla quale, nel frattempo, sono venuti a dare una mano gli esperti Amante e Luca Strano che insieme a Pietro Basile e a qualche altro elemento costituiscono lossatura della simpatica squadra etnea. Armando Galea

16

27 settembre 2013 VENERD