Sei sulla pagina 1di 9

Un gemellaggio allinsegna del Normanno

A pagina otto www.libertasicilia.com

fondato nel 1987 da Giuseppe Bianca

CULTURA

Sequestrata una maxi discarica a Lentini


A pagina sette e mail redazione@libertasicilia.com

CRONACA

Omicidio Tringali in Assise


Reiterata la richiesta allasses-

venerd 17 20 marzo settembre Anno N. 210 Direzione Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 0931 Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - Pubblicit: Poligrafica S.r.l. Mosco Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931/ 60.006 0, 0,50 50 sabato 2012 2013 Anno XXV XXVI N. 64 Direzione Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - Pubblicit: Poligrafica S.r.l. viavia Mosco 5151 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931 / 60.006

Quotidiano dELLA provincia Di DI Siracusa SIRACUSA

Francofonte

Il pm Nicastro: Vi dimostro perch Giarracca colpevole

Prima udienza ieri del processo


Parco Siracusa Gli ambientalisti incalzano
AMBIENTE

Con la relazione introduttiva

sore regionale ai Beni Cultrali, Maria Rita Sgarlata, di stabilire una scadenza entro la quale il parco archeologico della Neapolis dovr essere istituito, facendo in modo che gli uffici preposti accelerino i tempi per rispettare quella scadenza. La richiesta stata formalizzata dal coordinamento Sos Siracusa e dal Comitato parchi. Allassessore Sgarlata viene anche chiesto di rinnovare il proprio impegno nel governo regionale affinch venga definitivamente approvato il piano paesaggistico di Siracusa, non solo per le implicazioni sul parco archeologico ma anche per la nuova programmazione urbanistica, tenendo conto della scadenza del quinquennio.
A pagina quattro

del pubblico ministero Antonio Nicastro, ha preso il via ieri mattina dinanzi alla Corte dAssise di Siracusa (presente Maria Concetta Spanto, a latere Stefania Scarlata) il processo a carico di Francesco Giarracca, il titolare di un complesso alberghiero a Priolo, accusato delluccisione dellimprenditore augustano Giancarlo Tringali, trovato morto nella stanza numero 105 del Residence sport, annesso allimpianto di pallacanestro di contrada Mostringiano a San Foc.
A pagina cinque

l sindaco, Giancarlo Garozzo ha avviato un giro di visite nelle scuole siracusane. Accompagnato dagli assessori Lo Giudice e Gambuzza.
A pagina tre

Il Sindaco in giro per le scuole

Rischi la vita per avere tentato la scalata al clan


a Francofonte aveva deciso di fare la scalata alla criminalit organizzata prendendo il posto del presunto capo, finito in carcere lo scorso anno. Lobiettivo era il controllo dei traffici illeciti nel territorio tra Francofonte e Vizzini. Era convinto di riuscire a fare la scalata divenendo il reggente del clan al posto di Michele DAvola, invece, gli stava finendo male visto che l'otto agosto scorso, rimane vittima di un agguato, a Francofonte.
A pagina sei

20 SETTEMBRE 2013, VENERD

di Arturo Messina Siracusa stata sempre una citt dove la musica stata sempre particolarmente coltivata; ha anche avuto dei musicisti di gran vaglio. Una dozzina danni addietro lha dimostrato in modo eccellente Andrea Loreto con la sua opera sulla storia della musica e dei musicisti siracusani dellOttocento, in cui ha dedicato diverse pagine a Vincenzo Moscuzza (il bisnonno dellattuale direttore della sezione provinciale siracusana della SIAE e dellostetrico dott. Francesco Moscuzza) che con il Don Carlos messo in scena al teatro San Carlo di Napoli riscosse lo stesso successo che vi riscosse Giuseppe Verdi con lopera dallo stesso titolo e forse anche superiore, se negli archivi dello stesso teatro San Carlo si trova scritto, riguardo a quellopera, lannotazione rese che significava ha ottenuto il pi grande successo, che non si trova scritta per quella di Verdi. Alcuni anni addietro Marisa Fiore, figlia ed erede dellindimenticabile Antonino Fiore (che fond la prima Casa Musicale a Siracusa, in via Nino Bixio) ha pubblicato un pregevole libro sulla storia della musica leggera e dei numerosi gruppi musicali a Siracusa, tra cui quello diretto da Aldo Zannelli che vinse la bacchetta doro nel 1948. Domenica prossima, alle ore 18,30 al Circolo I Delfini in contrada Spalla, ci sar la presentazione del libro intitolato Musica e folklore di Sicilia- Cori di val dAnapo (non ci siamo mai spiegati perch al plurale se era uno solo, come non ce lo siamo spiegati se a cantare oggi canta uno solo) scritto da Tonino Bonasera (il pupillo dellindi-

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

20 settembre 2013, venerd

Il Sindaco in visita alle scuole della citt


l sindaco, Giancarlo Garozzo ha avviato un giro di visite nelle scuole siracusane. Accompagnato dagli assessori Alessio Lo Giudice e Silvana Gambizza, titolari di rubriche che interessano anche il mondo della scuola, il primo cittadino ha avuto modo di incontrare i dirigenti scolastici ed apprendere dalla loro voce quali siano le principali preoccupazioni e le problematiche presenti negli istituti. Abbiamo pianificato queste visite, che ripeter allinizio di ogni anno scolastico ha detto il sindaco Garozzo incontrando i giornalisti soprattutto per avere un contatto con gli alunni e per porgere loro gli auguri miei e di tutta lAmministrazione. Voglio che le giovani generazioni, la nostra classe dirigente del futuro, sentano vicine le istituzioni, le riconoscano e capiscano che possono avere una interlocuzione diretta. In ogni scuola, il sindaco e gli assessori hanno incontrato una rappresentanza di alunni, che li hanno accolti con lesecuzione di canti e brani musicali o recite di poesie. In qualche caso, i bambini hanno fatto delle domande al sindaco sul significato del suo ruolo e sui problemi della citt. Considero questo appuntamento ha proseguito Garozzo un atto istituzional-

Accompagnato dagli assessori Silvana Gambuzza ed Alessio Lo Giudice

Occasione per parlare con i dirigenti scolastici e per fare il punto sulle criticit nelle strutture e nei servizi offerti dal Comune

Musica e folklore di Sicilia


Domenica prossima al Circolo dei Delfini, contrada Spalla, sar presentato il libro di Tonino Bonasera
menticabile m Corrado Maranci) pubblicato da Morrone Editore, che lha anche collaborato nella stesura e nella ricerca dei numerosi documenti e delle numerose e importanti testimonianze che vengono riportati, in ricorrenza degli 81 anni dalla fondazione. La conferenza stampa stata tenuta marted scorso nella relativa sala del Comune in Piazza Minerva con lintervento dello stesso Tonino Bonasera, presidente dei Cori di Val dAnapo, dellassessore comunale alla Cultura Alessio Lo Giudice, del dott. Rosario Occhipinti presidente della FENALC, del presidente dellassociazione Siracusani nel mondo, prof. Vittorio Anastasi. Alla presenza di alcuni rappresentanti siracusani della stampa e della TV. Alla presentazione del libro, oltre a quelli presenti alla conferenza stampa, si prevede la presenza del sindaco di Siracusa, Giancarlo Garozzo, dellassessore allurbanistica e allarte contemporanea Paolo Giansiracusa, dellassessore al Turismo e allo Spettacolo Francesco Italia, del musicista Paolo Greco, dello scrittore Corrado Di Pietro, nonch della figlia del presidente della FENALC che precedette Rosario Occhipinti, Maria Finocchiaro che allora era una delle voci pi belle del gruppo folcloristico. Rosario Occhipinti, nellesporre sia pure sinteticamente ai rappresentanti della Stampa la storia della Federazione Nazionale sin dalla sua fondazione, risalente esattamente al 1932, ne ha messo in rilievo le tappe pi significative, a cominciare dalla prima che avvenne nel foro italico e riscosse i pi lusinghieri consensi non solo da parte dei Siracusani, ma anche della stampa nazionale e persino della Rai e di alcuni registi che ne ripresero alcune delle esibizioni pi esaltanti, anche in campo nazionale ed europeo, nonch in America. Carlo Morrone ha messo in rilievo limportanza e le difficolt delle ricerche delle numerose testimonianze da lui fatte a fianco di Tonino Bonasera, che hanno fruttato una mole cos cospicua di notizie sullattivit e sui componenti dei Cori di Val dAnapo che si sono avvicendati in cos ampio arco di tempo che per poterli riferire sono occorse quasi cinquecento pagine, dove sono state inserite ben mille fotografie! Un lavoro certosino, ma tanto entusiasmante- ha egli dichiarato- che ha richiesto diversi anni di fatica, ma che infine ci ha portato a risultati che nemmeno ci saremmo aspettati. Ha quindi fatto una veloce carrellata sulle otto parti di cui il voluminoso volume si compone.

In foto, la visita del sindaco allistituto comprensivo del Woityla.

mente dovuto e sono felice di rispondere alla domande sulle cose che funziona-

no meno. Io spero di trasmettere loro un messaggio preciso: la politica, anche se per-

cepita sempre di pi in maniera negativa, in realt qualcosa di nobile quando viene

praticata per il bene della propria comunit. Nelle scuole ha detto ancora il

sindaco ho trovato persone preparate e volenterose nel superare le difficolt, con le quali ho condiviso un principio: studiare un impegno ma deve essere anche divertente. La visita ha concluso il sindaco Garozzo stata anche loccasione per parlare con i dirigenti scolastici e per fare con loro il punto sulle criticit nelle strutture e nei servizi offerti dal Comune. Si tratta di problemi noti, che stiamo affrontando con tutto limpegno necessario cercando di reperire quante pi risorse ed eliminando qualche spreco. Ieri visitate le scuole Verga, Chindemi, Wojtyla, Raiti, Lombardo Radice e Orsi. Oggi sar la volta di Costanzo, Martoglio, Santa Lucia, Archimede (via Caduti di Nassirya), Giarac (via Gela) e Archia (via Monte Tosa al Villaggio Miano). La prossima settimana saranno visitare le altre scuole, comprese quelle di Belvedere e Cassibile.

Gli ambientalisti alla Sgarlata Tempi certi sul parco Siracusa


Reiterata
la richiesta allassessore regionale ai Beni Cultrali, Maria Rita Sgarlata, di stabilire una scadenza entro la quale il parco archeologico della Neapolis dovr essere istituito, facendo in modo che gli uffici preposti accelerino i tempi per rispettare quella scadenza. La richiesta stata formalizzata dal coordinamento Sos Siracusa e dal Comitato parchi. Allassessore Sgarlata viene anche chiesto di rinnovare il proprio impegno nel governo regionale affinch venga definitivamente approvato il piano paesaggistico di Siracusa, non solo per le implicazioni sul parco archeologico ma anche per la nuova programmazione urbanistica, tenendo conto della scadenza del quinquennio dallapprovazione del Prg vigente. Il parco archeologico di Siracusa venne progettato degli anni Cinquanta del secolo scorso grazie allimpegno e alla lungimiranza del professore Luigi Bernab Brea e del professore Vincenzo Cabianca, redattore del secondo piano regolartore di Siracusa. La mancata istituzione del parco archeologico di Siracusa da ad-

Sos Siracusa e Comitato Parchi sollecitano lassessore regionale ai Beni Culturali

20 settembre 2013, venerd

Allassessore viene anche chiesto di rinnovare il proprio impegno nel governo regionale affinch venga approvato il piano paesaggistico

Omicidio Tringali: il Pm Nicastro Vi dimostro perch colpevole


Con

Prima udienza ieri mattina al processo a carico dellimprendtore Francesco Giarracca

20 settembre 2013, venerd

Il rappresentante della pubblica accusa ha svolto la relazione introduttiva al processo per luccisione dellex socio in affari. Disposta la trascrizione di due intercettazioni

debitare allimmobilismo di gran parte della politica siracusana scritto in un documento diffuso alla stampa a conclusione di una conferenza tenuta in piazza Duomo al quale hanno contri-

In foto, Ettore Di Giovanni e Carmelo Maiorca.

buito disposizioni, spesso contraddittorie, dellassessorato regionale ai Beni culturali nonch, verisimilmente, le resistenze di quei settori della rendita fondiaria e della speculazione edilizia,

Chi non vuole il parco archeologico di Siracusa


Desideriamo
ringraziare lassessore Mararita Sgarlata per le sue parole in merito al Parco arhcologico di Siracusa. Mariarita ha sempre sostenuto la campagna civile contro la cementificazione di Siracusa e le sue parole a difesa del Parco sono semplicemente frutto della sua coerenza personale. Questo lattacco di un documento diffuso dallassociazione Energie Nuove in merito al parco archeologico. Crediamo continua il documento che le responsabilit della mancato decreto di approvazione del parco sia da cercare lontano a Siracusa. Speculatori, dirigenti, vecchi politici hanno sempre remato sottobanco perch il parco non si realizzasse e si potesse impunemente costruire nelle zone pi belle della nostra citt. Tuttora ricordiamo che il progetto del Parco fermo senza motivo presso la Soprintendenza di Siracusa. Siamo sicuri che appena giunger sulla scrivania dellAssessore regionale, sar immediatamente firmato. A chi oggi alza la voce scandalizzato per la lentezza (voluta sicuramente da qualcuno) della procedura, ricordiamo che nel 1999, allinterno del vasto piano di finanziamento PRUSST (Piani di Riqualificazione Urbana per lo Sviluppo Sostenibile), fu accettata una proposta di variante al PRG vigente che prevede la realizzazione di una serie di interventi da realizzarsi nellarea dellEpipoli, a ridosso delle mura dionigiane. Di contiguo, attraverso un procedimento di perequazione rimasto in sospeso, i proprietari dei terreni hanno ceduto al Comune di Siracusa i terreni pi vicini alle Mura dionigiane, chiedendo in cambio la possibilit di edificare nei rimanenti terreni. Se il PRG di Siracusa ha recepito tale scelta, la carta dei Beni Paesaggistici rimasta tuttavia inalterata. Di conseguenza, si prevede ora di costruire l dove esiste un vincolo archeologico, facendo leva sulla motivazioni non improprie: la avvenuta cessione dei terreni al Comune e il Parere del CRU (Comitato Regionale Urbanistico), che nel 2007 non tenendo misteriosamente in considerazione il vincolo archeologico approv il Piano regolatore, anche con il voto favorevole del precedente Soprintendente (Mariella Muti). Cos il PRG in contrasto con il vincolo archeologico fu lo stesso approvato con il beneplacito della Soprintendenza.

ENERGIE NUOVE

preoccupati per i propri interessi dallistituzione del parco e dei relativi vincoli. Liter del parco archeologico risale a dieci anni fa quando venne trasmessa allassessorato ai Beni culturali una proposta di perimetrazione del Parco della Neapolis o Parco di Siracusa, a firma dellallora soprintendente Giuseppe Voza, la perimetrazione e il regolamento del parco sono stati d volta in volta oggetto di pareri, delibere, approvazioni, bocciature, sospensioni e riduzioni. Protagonisti principali: lassessorato regionale, la Soprintendenza ed il Comune di Siracusa. L11 settembre 2009 ricordano gli ambientalisti siracusani pervenne alla Sovrintendenza di Siracusa la richiesta, da parte dellassessorato ai Beni culturali, di una nuova perimetrazione del parco con individuazione delle aree A,B e C. Nel 2010 la Soprintendenza, allepoca guidata dalla dottoressa Ciurcina, cominci ad ottemperare alla richiesta. A distanza di quattro anni, nei mesi scorsi, stata presentata una perimetrazione delle aree allattuale soprintendente MIcali, ma nulla sembra sia stato inviato al Comune n allassessorato regionale. Sullargomento nata una polemica e lassessore Sgarlata ha aggiunto di non potere emettere alcun pdecreto di istituzione.

la relazione introduttiva del pubblico ministero Antonio Nicastro, ha preso il via ieri mattina dinanzi alla Corte dAssise di Siracusa (presidente Maria Concetta Spanto, a latere Stefania Scarlata) il processo a carico di Francesco Giarracca, il titolare di un complesso alberghiero a Priolo, accusato delluccisione dellimprenditore augustano Giancarlo Tringali, trovato morto nella stanza numero 105 del Residence sport, annesso allimpianto di pallacanestro di contrada Mostringiano a San Foc. Limputato, difeso dallavvocato Salvatore Terrone, comparso in aula ed ha assistito alle poche ma essenziali battute della prima udienza. Il rappresentante della pubblica accusa ha prodotto una serie di prove documentali, prima di svolgere la relazione introduttiva. Ha ripercorso in breve le varie fasi delle indagini, eseguite dalla squadra mobile della questura di Siracusa, che hanno portato a fare luce sul giallo delluccisione di Tringali. Per li inquirenti sarebbero tante le prove a carico del Giarracca, indicato sia come mandante ma anche come esecutore materiale del delitto, consumato il 28 marzo dello scorso anno. Il primo indizio a carico dellindagato relativo al fatto che, da titolare della struttura residenziale, il Giarracca era lunico in possesso della chiave della camera dove sei giorni dopo lomicidio stato rinvenuto il cadavere del Tringali. E lui che apre la porta, chiusa a chiave dallinterno, per consentire agli investigatori di rilevare la presenza della vittima. Quel particolare ha insospettito gli investigatori che hanno approfondito le indagini sul conto dellimprenditore. Si scoprir nel corso dellinchiesta che fra il Giarracca e la vittima non correva buon sangue soprattutto negli ultimi tempi. I due avevano deciso di sciogliere il sodalizio professionale. Si sono, cos, recati presso uno studio notarile dove con atto pubblico hanno sottoscritto i termini della cessione delle quote azionarie di due societ la Ecosplendor e la Ekos srl. Al Tringali sarebbero dovuti andare quasi 300 mila euro a fronte della cessione delle quote

In foto, Francesco Giarracca.

societarie. Lesposizione economica del Giarracca lo avrebbe messo k.o.. Nel frattempo il Tringali si sarebbe fatto pressante al punto che rifer allex socio di non volersi allontanare

dal residence fino a quando non gli veniva saldato il conto. Il Tringali, appreso che il Giarracca aveva imcassato un ingente somma di denaro da alcune committenti e che con questa aveva

fatto fronte ad altri impegni, tralasciando il debito contratto con il Tringali, questultimo avrebbe messo allincasso uno degli assegni dellimporto di 25 mila euro, consegnatogli a garanzia del credito. Una mossa inattesa che ha messo in grossa difficolt lindagato, costretto a fare notevoli sforzi per coprire la somma. Il Giarracca preoccupato che il Tringali avesse potuto versare gli altri assegni. Altro indizio che gli investigatori ritengono importante ai fini del quadro probatorio, lo spostamento della vettura della vittima una X6 Bmw. Secondo quanto ricostruito, sarebbe stato lo stesso Giarracca, subito dopo lomicidio, insieme ad una persona rimasta non identificata, a trasportare lauto presso la stazione centrale di Siracusa. La Corte dAssise ha disposto laffidamento dellincarico ad un perito per la trascirzione di due intercettazioni telefoniche a carico dellimputato. Il processo stato, quindi, aggiornato alludienza del 6 novembre prossimo per entrare nel vivo dellistruttoria dibattimentale con lescussione dei primi testi citati dalla pubblica accusa. F.N.

Davanti al Gup nuova querelle fra Marziano e Franco Greco


Questa mattina verr celebrata, innanzi al Gup
del Tribunale di Siracusa, Vincenzo Panebianco, l'udienza preliminare a carico dell'ex presidente della Provincia ed attuale presidente della Commissione regionale Attivit produttive, Bruno Marziano. Il parlamentare siracusano chiamato a rispondere del reato di calunnia in danno dell'avvocato Franco Greco, costituitosi parte civile per ottenere il risarcimento dei danni che intenderebbe devolvere interamente a favore dell'Istituto Nazionale dei Tumori di Napoli - IRCCS Giovanni Pascale. La vicenda, come recita il capo dimputazione, si riferisce ad una querela presentata da Marziano il 13 aprile 2007 con la quale accusava il Greco di averlo diffamato attraverso una lettera contenente affermazioni gravemente lesive della sua immagine e della sua persona, incolpandolo in tal modo del reato di diffamazione sapendolo innocente, in quanto le affer-

CRONACA

mazioni rese dal Greco nellarticolo di stampa si acclaravano oltremodo veritiere.

20 settembre 2013, venerd

20 settembre 2013, venerd

Ecco perch attentarono alla vita di Salvatore Navanteri


a Francofonte aveva deciso di fare la scalata alla criminalit organizzata prendendo il posto del presunto capo, finito in carcere lo scorso anno. Lobiettivo era il controllo dei traffici illeciti nel territorio tra Francofonte e Vizzini. Era convinto di riuscire a fare la scalata divenendo il reggente del clan al posto di Michele DAvola, invece, gli stava finendo male visto che l'otto agosto scorso, rimane vittima di un agguato, a Francofonte, che fortunatamente per lui fallisce. I tre colpi di fucile calibro 12 raggiungono l'indagato all'occhio, determinando diversi problemi alla funzionalit visiva. Il tentato delitto l'ulteriore prova secondo gli inquirenti di una spaccatura all'interno del Clan Navanteri, organizzazione operativa nei territori di Vizzini e Francofonte e vicina, secondo gli inquirenti, a "Cosa Nostra catanese". Spaccatura che sarebbe culminata anche con diversi omicidi e un caso di 'lupara bianca', che "per al momento - ha riferito il Procuratore di Catania, Giovanni Salvi - non sono contestati nel provvedimento, in quanto non ci sono elementi probatori". All'alba, scattata l'operazione della Direzione Distrettuale Antimafia etnea chiamata Ciclope. I carabinieri hanno eseguito un provvedimento tra le province di Catania, Siracusa, Agrigento e Cremona nei confronti di nove persone accusate di associazione di tipo mafioso, tentato omicidio, detenzione e porto abusivo di armi con laggravante di aver agito al fine di agevolare il sodalizio dappartenenza.. I nove fermati sono: Antonino Alfieri, Alfio Centocinque, Salvatore Guzzardi, Salvatore Navanteri, Cristian Nazionale, Luciano Nazionale, Michele Ponte, Luisa Regazzoli e Tommaso Vito Vaina. Le indagini scattano il 3 marzo scorso quando a Mineo viene ritrovato il cadavere carbonizzato di Michele Ragusa, scomparso da novembre 2012. Ed ancora a Vizzini si verificano due omicidi: Signorino Foto ucciso il 9 marzo, mentre il 13 marzo Gregorio Busacca. Il sei luglio scorso denunciata la scomparsa di Michele Coppoletta. Ed proprio quest'ultimo il caso di lupara bianca a cui fanno riferimento i pm della Dda

Nove ieri mattina gli arresti nellambito delloperazione antimafia denominata Ciclope

I carabinieri hanno eseguito un provvedimento tra le province di Catania, Siracusa, Agrigento e Cremona per associazione di tipo mafioso
vatore Navanteri, mentre un'altra frangia era rimasta fedelissima a D'Avola. La consorteria mafiosa, legata storicamente a Cosa Nostra catanese, era ben organizzata con una struttura verticistica che secondo quanto ricostruito dagli inquirenti aveva a capo Navanteri, Vaina e Alfieri quali luogotenenti mentre Centocingue era il gestore della cassa comune che si avvaleva della collaborazione di Nazionale e Ponte, quest'ultimo uomo di fiducia della famiglia. Aveva un ruolo anche organizzativo la moglie di Navanteri, Luisa Regazzioli, che non solo conosceva le attivit interne del clan ma ne era fattiva protagonista nella pianificazione delle azioni criminali. Gli ultimi due fermati Guzzardi e Nazionale sono invece ritenuti dai Carabinieri i sicari che hanno tentato di ammazzare Navanteri ad agosto scorso. ''Temevamo omicidi e fughe degli indagati "- ha affermato il procuratore capo Giovanni Salvi, spiegando il perch della richiesta del provvedimento d'urgenza insieme al sostituto Raffaella Vinciguerra. R.L.

Sequestrata maxi discarica nel territorio di Lentini


a Guardia di Finanza Aretusea ha portato a termine unoperazione in materia di tutela dellambiente che ha permesso di sottoporre a sequestro una maxi discarica abusiva sita nel territorio di Lentini. Le Fiamme Gialle di Lentini, nel corso dei servizi di controllo economico del territorio ed alla tutela dellambiente, hanno individuato unimmensa area dove veniva accumulato materiale inquinante proveniente da demolizioni di fabbricati, rottami ferrosi, eternit ed ogni altro tipo di rifiuto stoccato in quellarea abusivamente modificata in discarica. I Finanzieri, consapevoli di dover arginare lillegalit ambientale, hanno posto in essere unefficace azione volta al monitoraggio delle zone del comprensorio ritenute a forte rischio di inquinamento ambientale. Nellambito di tali attivit ed a seguito di penetranti indagini investigative stata sequestrata, in localit contrada Salto del Lupo del Comune di Lentini,una discarica priva di tutte le norme amministrative per laccumulo e lo smantellamento del materiale e dei rifiuti speciali che si estendeva per una superficie complessiva di 60 mila metri quadrati. Per evitare un peggiormento della situazione si proceduto al sequestro ed avvio delle procedure per la relativa bonifica, al fine di ripristinare loriginario stao dei luoghi.

Loperazione portata a termine dai militari della Guardia di Finanza

Coltivava marijuana Arrestato


veva deciso di darsi allagricoltura illegale, coltivando piantine di marijuana in un terreno adiacente alla propria abitazione. La scoperta stata fatta dai carabinieri di Palazzolo, che hanno arrestato un ventenne palazzolese. Le manette sono scattate ai polsi di Walter Vacirca, il quale stato tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari. I militari dellArma hanno effettuato un controllo presso labitazione del giovane, sorpreso dai militari mentre curava 8 piante di marijuana, dellaltezza media di un metro e mezzo, poste in un terreno boscoso adiacente alla sua abitazione. A seguito del successiva perquisizione sono stati anche rinvenuti 600 grammi di marijuana in fase di essiccazione. Al Vacirca viene contestato il reato di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di droga.

PALAZZOLO

In contrada Salto del Lupo, una discarica priva delle norme amministrative per laccumulo dei rifiuti speciali

In foto, Salvatore Navanteri.

In foto, il sequestro della discarica abusiva a Lentini.

di Catania,Vinciguerra e Ursino. L'aspirante capo cosca e le persone a lui vicine decidono di vendicarsi. Dalle intercettazioni i Carabinieri in pochi mesi riescono

a raccogliere elementi probatori di un certo rilievo che rilevano una litigiosit nel clan fibrillazione con una parte della cosca che aveva accettato il potere di Sal-

Il presunto responsabile della violazione delle norme di legge in materia di ambiente stato denunciato a piede libero. Lattivit svolta

costituisce ulteriore testimonianza del quotidiano impegno profuso dalle Fiamme Gialle aretusee sul territorio a tutela della salute dei citta-

dini e della legalit. Controlli del territorio saranno effettuati nei prossimi giorni proprio per individuare le altre discariche abusive che pi

o meno spontaneamente sorgono sul territorio siracusano e che costituiscono una minaccia per la salute pubblica. R.L.

Marijuana e pistola giocattolo Denunciati due giovanissimi


Droga
ed arma giocattolo, questa laccusa della quale devono rispondere due giovani siracusani, denunciati a piede libero a conclusione di unoperazione portata a termine dai poliziotti delle unit Volanti della Questura del capoluogo. Il provvedimento stato notificato nei cofnronti di D.M. di 20 anni e T.A. di 21, entrambi residenti a Siracusa. I due viaggiavano in sella ad uno scooter quando sono stati fermati dalla pattuglia delle Volanti che transitava per piazza santa Lucia. Nel corso della perquisizione, addosso al D.M. i poliziotti hanno trovato tre dosi di marijuana mentre allinterno del motociclo sono state rinvenute e sequestrate una

SIRACUSA

pistola giocattolo, due paia di guanti in lattice di colore nero

ed altra sostanza stupefacente sempre del tipo marijuana.

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Un gemellaggio nel segno dellarchitettura normanna


Lassessore
allUrbanistica, Paolo Giansiracusa, ha ricevuto la delegazione di Hauteville-laGuichard la cittadina francese che diede in natali alla famiglia Altavilla venuta a Siracusa nellambito delle relazione per la nascita di un gemellaggio allinsegna dellarchitettura normanna. Il gruppo francese era costituito, tra gli altri, dallassessore, Guy Fossard, dal sindaco della vicina citt di Courcy, Annick Bataille, e dalla presidente del comitato per il gemellaggio, Brigitte Nol. Con loro cerano lassessore al Turismo e il vice presidente del consiglio comunale di Troina, Giuseppe Magr e Salvatore Barbirotto, citt gi gemellata con Hauteville-la-Giuchard. La delegazione stata ricevuto nel salone Paolo Borsellino di palazzo Vermexio. Ho colto al volo lopportunit data dalla presenza degli amici francesi a Troina ha detto lassessore Giansiracusa per invitarli in citt al fine porre la prima pietra per le relazioni future. Gli Altavilla, che contribuirono a cacciare gli arabi dalla Sicilia creando le condizione per lunificazione del Meridione, erano di stirpe normanna e in citt ci sono numerose e importanti emergenze architettoniche di quella dominazione, per altro in buono stato di conservazione. Crediamo che ci siano le condizioni per intrecciare importanti scambi culturali e turistici che potranno valorizzare il patrimonio storico e artistico siracusano nel suo complesso. Di questo abbiamo discusso anche nel corso del pranzo che ho avuto il piacere di tenere a casa mia. Il programma della giornata ha comportato la visita alla Galleria regionale di Palazzo Bellomo, alla Cattedrale e al Parco della Neapolis e un momento di preghiera a San Nicol dei Cordari, chiesetta normanna in cui furono celebrati i funerali di Giordano, figlio del Gran Conte Ruggero. La presenza normanna a Siracusa risale al 1086, dopo la cacciata degli arabi. La citt diviene una roccaforte militare, grazie alla sua posizione strategica. La politica di Ruggero dAltavilla determin la costruzione di nuovi quartieri e il rimaneggiamento della cattedrale, nonch il restauro di diverse chiese, seguendo

Una delegazione della cittadina di Hauteville-la-Guichard ieri a Siracusa

20 settembre 2013, venerd

vita di Quartiere
l Comitato fondo di Solidariet ex-eternit, nella sua politica di sostegno alle realt di volontariato che operano sul nostro territorio, ha scelto l Associazione Oltre per devolvere un generoso contributo che verr presenziato dall Avv. Ezechia Reale e dall Avv. Silvio Aliffi. Oggi, venerdi 20 settembre 2013 alle 10.30 presso la sede dellassociazione oltre in via Sigmund Freud 62c, Siracusa. LAssociazione Oltre Onlus-Centro Ascolto Oncologico Simultaneo, attiva sul territorio provinciale da due anni, un Progetto di Ascolto Oncologico che ha come esclusiva finalit il prendersi cura in modo totale del malato oncologico e della sua famiglia che accompagna in tutte le fasi e per tutto il percorso della malattia attraverso le proprie Unit Operative e lintegrazione con tutte le opportunit assistenziali presenti sul territorio. Oltre Onlus non riceve alcun contributo istituzionale strutturato e si sostiene unicamente grazie alle donazioni dei privati. L incontro di oggi, tuttavia, va ben oltre il contributo in s, sebbene determinante per

20 settembre 2013, venerd

La presenza normanna a Siracusa risale al 1086, dopo la cacciata degli arabi. La citt dAretusa diviene una roccaforte militare

Tiche: Stamani alle 10,30 dono di un contributo ad Oltre

La Fondazione Istitula vita stessa dell Associazione e rappresenta un fondamentale segno di attenzione partecipata al grande tema della sofferenza che nel riconoscimento dei volontari, ogni giorno dedicati con professionalit, impegno e amore alle persone malate e alle loro famiglie, regala un Pensiero di Speranza a tutti coloro che vivono la devastante problematica oncologica.

Neapolis: Nel teatro greco la fonte ispirativa per listituto filologico

In foto, un momento del gemellaggio.

una linea di rinascita cristiana. Mi viene da pensare, infatti, al depuratore di Augusta mai realizzato, nonostante lesistenza di un progetto. O al sequestro di quello di Siracusa. Che io sappia, Siracusa ed Augusta sono due Comuni che hanno consegnato

gli impianti. Quindi Compiacimento per la segnalazione stato espresso dallAssessore regionale delle risorse agricole ed alimentari a dimostrazione dellefficacia delle azioni di tutela promosse in questi anni dal Dipartimento Azienda

Regionale Foreste Demaniali. Levento naturalistico contribuir senzaltro ad accrescere la gi alta reputazione che Vendicari ha nel mondo per la sua eccezionale valenza internazionale di sito deputato alla conservazione e protezione del patrimonio naturale.

Levento, promosso dalla fondazione INDA in collaborazione con Italia nostra, annotato in agenda fra il 23 ed il 28 settembre prossimi

Commercialisti e Agenzia delle Entrate si

confronteranno domani, alle ore 9.30, alla Camera di Commercio di Siracusa in un Convegno dal titolo Il nuovo redditometro accertamento per laccertamento di falsi poveri e presunti ricchi: riflessioni per unapplicazione ragionata. Levento si svolge nel momento in cui lAmministrazione Finanziaria sta avviando i primi controlli da redditometro dopo lentrata in vigore della nuova normativa che, partendo dalle spese certe sostenute dai contribuenti, ricostruisce presuntivamente la posizione fiscale dei singoli ed accerta il maggior reddito nel caso in cui gli scostamenti superino gli indici previsti dalla legge. Il tutto dopo una fase di preventivo contraddittorio con il contribuente nel corso del quale possibile fornire giustificazioni sul proprio tenore di vita. Allevento, dopo i saluti di rito del Presidente della Camera di Commercio Ivan Lo Bello e del Presidente dellOrdine dei Dottori Commercialisti Massimo Conigliaro, parteciperanno lavv. Vito Branca, Vice Presidente dellAssociazione Nazionale Tributaristi Italiani e professore di diritto tributario nella Link Campus University di Catania, il dott. Gianfranco Antico, Direttore Provin-

Redditometro: in Camera di commercio convegno sulla caccia ai falsi poveri


ciale dellAgenzia delle Entrate di Siracusa, il prof. Francesco Randazzo, Associato di Diritto Tributario nellUniversit di Catania ed il dott. Carlo Nocera, pubblicista del Sole 24 Ore e docente della Scuola Superiore Economia e Finanze. A breve i contribuenti dichiara il Presidente dellOrdine dei Dottori Commercialisti di Siracusa riceveranno linvito a presentarsi presso gli uffici dellamministrazione finanziaria per fornire i chiarimenti del caso e produrre la documentazione giustificativa in relazione alle spese sostenute. E naturale che ad un tenore di vita elevato devono corrispondere redditi adeguati ovvero disinvestimenti di quote di risparmio. La nuova norma consente di considerare nellinsieme la posizione fiscale dellintero nucleo familiare, allinterno del quale vi possono essere aiuti reciproci o sostegno ai figli. In assenza di giustificazioni da parte dei contribuenti lufficio proceder con laccertamento. E risaputo per precisa il Presidente dellOrdine dei Dottori Commercialisti di Siracusa che le medie statistiche e gli indici che ne derivano non sempre colgono nel segno. I controlli sui falsi poveri sono doverosi e sicuramente lo strumento del redditometro consente unazione mirata del Fisco.

DOTTORI COMMERCIALISTI

a Fondazione Istituto Nazionale del Dramma Antico, in collaborazione con il Comune di Siracusa e lAssociazione Italia Nostra, in occasione dellinizio dei festeggiamenti dei cento anni di vita dellIstituto, organizza la prima edizione della Settimana Siracusana di Cultura Classica che si terr a Siracusa dal 23 al 28 settembre 2013. La manifestazione il secondo appuntamento del progetto Cento Stelle per lIstituto Nazionale del Dramma Antico che prevede un programma ricco di incontri, laboratori, spettacoli, seminari rivolti ai giovani studenti, agli insegnanti, alle scuole di Siracusa e della Sicilia per lanno scolastico 2013/2014. La settimana siracusana della cultura classica vedr

Citt: Verso la prima settimana della cultura classica


i docenti dellAccademia dArte del Dramma Antico impegnati ogni mattina nelle lezioni-spettacolo che si terranno presso le Scuole siracusane che hanno aderito al progetto. I laboratori, aperti a tutti gli studenti, continueranno il pomeriggio presso varie sedi e la sera presso la Latomia dei Cappuccini come da programma allegato. La manifestazione si concluder il giorno 28 settembre alle ore 21,00 ( replica 22,00) in Piazza del Duomo a Siracusa con il coinvolgimento di centinaia di studenti che realizzeranno un grande happening di teatro. LIstituto Nazionale del Dramma Antico (Inda) nasce da uniniziativa del Conte Mario Tommaso Gargallo. Nel 1913 linda ancora unidea, una tensione, un progetto ambizioso: ridare vita al dramma antico restituendolo alla scena di un grande teatro. Fare di Siracusa il centro di un evento, di una festa senza tempo. A tale fine viene costituito un comitato promotore e, successivamente, un comitato esecutivo, perch il progetto prenda corpo. Il primo Ciclo di Spettacoli Classici viene inaugurato il 16 aprile 1914 con lAgamennone di Eschilo. Paolo Orsi, archeologo e Sovrintendente alla Antichit, suggerisce al Gargallo il nome di Ettore Romagnoli, che cura la traduzione dellopera, la direzione artistica e le musiche. Le scene furono realizzate da Duilio Cambellotti,i costumi da Bruno Puozzo ed il primo manifesto da Leopoldo Metlikovic. Nel 1927, la commedia entra a far parte con la messa in scena delle Nuvole di Aristofane dei Cicli di Spettacoli Classici organizzati dallInda. Quella di Aristofane rimane tuttavia una presenza contenuta nel Teatro Greco di Siracusa che mantiene fino agli anni settanta una chiara vocazione tragica. Agamennone e Coefore di Eschilo, Edipo Re e Antigone di Sofocle, Medea e Baccanti di Euripide, sono tra le tragedie pi rappresentate. Solo le Guerre Mondiali hanno interrotto il cammino del prestigioso Istituto, che altrimenti non si mai fermato, pur mutando nel tempo lassetto istituzionale: nel 1998 lInda trasformato da Ente pubblico in Fondazione che annualmente progetta e organizza i Cicli di Spettacoli Classici al Teatro

Greco di Siracusa. Lattivit svolta in quasi centanni mira a valorizzare la cultura classica, favorendo la nascita di una koin culturale capace di contenere sotto il segno del Teatro Antico esperienze e sensibilit diverse. Il Teatro Greco di Siracusa stato infatti luogo scenico e agor, luogo di rappresentazione ma anche spazio aperto ad accogliere idee e contributi molteplici: le traduzioni di studiosi e intellettuali come Guido Paduano, Maria Grazia Ciani, Umberto Albini, Giovanni Cerri; le versioni dei drammi in qualche caso vere e proprie riscritture di autori come Pier Paolo Pasolini, Edoardo Sanguineti, Salvatore Quasimodo e Vincenzo Consolo; o le letture di registi come Irene Papas.

to Nazionale del Dramma Antico non limita la propria attivit al Teatro Greco di Siracusa, sebbene questo straordinario monumento ne sia sede e fonte di ispirazione primaria. A partire dal 1929, infatti, la sfera di competenza dellIstituto Nazionale del Dramma Antico stata estesa a tutto il territorio nazionale, e da allora numerose rappresentazioni hanno avuto luogo a cura dellInda in altri teatri greci e romani (a Segesta, a Palazzolo Acreide, a Taormina, Tindari, a Pompei, a Tuscolo, a Benevento, a Gubbio, a Fiesole, Luni, a Trieste), in Parchi Archeologici e sedi particolarmente suggestive (Agrigento, Selinunte, Morgantina, Donnafugata, Paestum, Urbino, Malta, Atene). Significativa, nel 2007, la messinscena a Paestum delle Trachinie di Sofocle, spettacolo in cartellone per il XLIII Ciclo delle Rappresentazioni Classiche a Siracusa; nel luglio 2008 lesperimento di Paestum ha assunto un respiro ancora pi ampio, sia con la messinscena dellintera Orestiade di Eschilo (in cartellone per il XLIV Ciclo di Rappresentazioni Classiche a Siracusa), sia con lallestimento di uno spettacolo ideato dal Sovrintendente Fernando Balestra come sintesi e riscrittura teatrale della trilogia eschilea: Canti e suoni dall Orestiade, che ha viaggiato tra le Scuole Medie Superiori del Progetto Prometeo totalizzando in 15 repliche 10 mila, 400 spettatori.

10

quarta commissione consiliare (Igiene, Sanit, Ecologia e Servizi demografici), presieduta da Gianluca Romeo, effettuer stamani, venerd 20 settembre, alle 12,30, una visita al reparto di Pronto soccorso dellospedale Umberto I. Delliniziativa stata data comunicazione al direttore sanitario, Alfio Spina, e ai capigruppo consiliari. Il pronto soccorso un'unit operativa dell'ospedale dedicata ai casi di emergenza e con spazi dedicati alla breve osservazione. Qui vengono prestate le prime cure in tutti i casi di urgenza ed emergenza (traumi, infarti, ...) e si accede quindi in modalit di "ricovero urgente". In Italia, il concetto di pronto soccorso stato ormai superato dal pi ampio Dipartimento d'Emergenza e Accettazione (Dea), tuttavia

La

Citt: Visita al pronto soccorso

Un sopralluogo della 4a commissione consiliare stamani alle 12,30

20 settembre 2013, venerd

Continua, alle Latomie dei Cappuccini, la

Grottasanta: Stasera in latomia appuntamento con il flauto

In foto, il nosocomio Umberto i. esistono ancora, in e non accompagnati ospedali minori, dei da un'ambulanza del servizi di Pronto Soc- servizio di Azienda Emercorso che non confi- Regionale gurano la comples- genza Urgenza 118 sit assistenziale del (Areu 118) ed inoltre Dea ma sono in grado possono fornire un di fornire servizi di servizio anche solo emergenza e urgenza. sulle 12 ore invece Alcuni servizi a com- che sulle 24 ore. Neplessit minore sono gli ultimi 20 anni la detti Punti di Primo medicina d'emergenIntervento (Ppi) e za-urgenza ha conosi differenziano dai sciuto uno sviluppo Pronto Soccorso in enorme, acquisendo quanto i pazienti vi nel tempo maggiori possono accedere competenze. Per cisolo autonomamente tare alcuni esempi,

sono parte essenziale della formazione e delle conoscenze in questa branca l'Advanced Trauma Life Support (Atls), l'Advanced Life Support (Als), l'Advanced Cardiac Life Support (Acls), la gestione del paziente intossicato, l'ecografia in emergenza urgenza, l'utilizzo della ventilazione non invasiva. Inoltre, anche grazie allo sviluppo sempre maggiore delle unit Obi (Osservazione Breve Intensiva) nell'ambito dei Dea, Dipartimenti d'Emergenza e Accettazione, la diagnostica e le terapie di base in urgenza per problematiche quali la sincope, la dispnea acuta e lo shock (in condivisione con l'intensivista), l'astenia-capogiro, il dolore addominale o toracico, la terapia di sindromi dolorose acute, sono sempre pi peculiari dell'emergentista. Per citare degli esempi, nei pronto soccorso di maggiori dimensioni (Hub), esistono degli ambienti dedicati allo shock (shock room) e delle quipe medico-infermieristiche specializzate (syncope unit, chest pain unit) sul modello anglosassone; oppure degli ambienti, dei percorsi e delle quipe specializzati nel trauma (Trauma Center).

rassegna LatomiArte 2013. Stasera, venerd 20 settembre, alle 19,00 appuntamento con Archimede il siceliota di Angelo Di Gregorio, al Flauto Traverso, con ingresso libero. Il musicista propone un concerto del tutto particolare che ha come obiettivo quello di illustrare e dimostrare come levoluzione del pensiero matematico e scientifico abbia inciso e continui ancora ad incedere sulla concezione dellarte, in particolare della musica. Attraverso la figura di Archimede, i suoi studi e lesecuzione dei brani in programma desidera offrire agli ascoltatori un occasione culturale capace di fondere tra loro la concretezza della matematica, la magia della musica e la fantasia del pensiero. Debussy ed il satiro Marsia, J. S. Bach e la sezione Aurea, ed ancora gli aspetti alchemici e scientifici legati al suono, sono solo alcuni degli elementi che faranno da sfondo a questo curioso percorso che porter lascoltatore alla scoperta del suono delluniverso. Seguir un aperitivo, con prodotti gentilmente offerti dalla casa vinicola Pupillo. Angelo Di Gregorio, siracusano, inizia lo studio del flauto allet di dodici anni e si trasferisce successivamente a Bologna dove si diploma sotto la guida di Annamaria Morini. Durante il percorso accademico focalizza gli studi verso la musica del Novecento esibendosi anche al Teatro Comunale di Bologna dove prende parte ad importanti rassegne musicali. Frequenta sempre a Bologna il triennio ed il biennio di specializzazione con votazione finale di centodieci e lode con menzione donore. Risulta essere tra i pochissimi studenti di conservatorio ad aver scritto una tesi su Giacinto Scelsi dal titolo Giacinto Scelsi: il lampo di Dio, lavoro depositato presso larchivio della fondazione Isabella Scelsi. Nel 2013 ha seguito da effettivo un corso di perfezionamento presso lAccademia Chigiana di Siena con il M P. Gallois. Il flauto traverso un genere di flauto, strumento musicale della famiglia dei legni, quindi un aerofono. Il suo nome (anticamente: traversiere) deriva da traverso proprio perch si suona di traverso. Nella sua forma moderna, il flauto traverso (anche noto come flauto traverso da concerto occidentale) costruito normalmente in metallo. Ha forma cilindrica nel corpo centrale e nel trombino, leggermente conica nella testata. Lo strumentista, detto flautista, suona soffiando nel foro d'imboccatura e azionando un numero variabile di chiavi (aperte o chiuse), che aprono e chiudono dei fori praticati nel corpo dello strumento, modificando cos la lunghezza della colonna d'aria in vibrazione contenuta nello strumento stesso e quindi variando l'altezza del suono prodotto. L'emissione del suono dovuta all'oscillazione della colonna d'aria che, indirizzata dal suonatore sull'orlo del foro d'imboccatura, forma vortici che ne provocano l'oscillazione dentro e fuori dal foro mettendo in vibrazione l'aria all'interno dello strumento. La forma moderna del flauto (cilindrico, a dodici o pi chiavi) dovuta alle modifiche applicate ai flauti barocchi (a loro volta derivanti da pi antichi flauti a sei fori) dal tedesco Theobald Boehm (1794-1881) e ai successivi perfezionamenti ideati dai fabbricanti di scuola francese. I flauti traversi moderni sono strumenti in legno o pi comunemente in metallo (alpacca placcata argento, argento, oro, platino) composti da 3 parti: testata, corpo centrale, trombino (o, imitando l'inglese, piede).

Con una lettera inviata

Inelidibili questioni anche sotto il profilo sanitario nella gestione di tutta questa problematica
dalle aree a forte instabilit politico militare, riconosciuti come potenziali richiedenti asilo o beneficiari di protezione internazionale, pone ineludibili questioni circa la gestione, anche sanitaria, della situazione straordinaria in atto con possibili implicazioni anche dal punto di vista della medicina delle migrazioni e con un piano coordinato di intervento per la necessaria presenza di presidi sanitari utili per le procedure del caso. Nel sottolineare che lamministrazione ha gi avanzato una richiesta per lapertura di un tavolo utile alla messa in atto di interventi coordinati con la presenza dei soggetti istituzionali competenti, nelloffrire la massima collaborazione si rimane in attesa di conoscere le specifiche adottate e gli eventuali interventi realizzati per quanto di competenza. Fiducioso nella tempestiva risposta da parte Sua colgo loccasione per inviare i miei migliori saluti. L'emigrazione il fenomeno sociale che porta un singolo o un gruppo di persone a spostarsi dal proprio luogo originario verso un altro luogo. Tale fenomeno pu essere legato a cause ambientali, economiche e sociali, spesso tra loro intrecciate. l'opposto dell'immigrazione. Quando vengono a mancare le condizioni necessarie al pieno compimento dei desideri dell'uomo, questo spinto a cercare un luogo diverso da quello di origine "dove aver miglior fortuna". Le motivazioni possono essere le pi diverse: economiche, politiche, guerre in atto, persecuzione. La separazione dalla terra d'origine sempre sentita come una frattura nella vita personale. Sono sempre esistiti due tipi di emigrazione: quella temporanea e quella

Lamministrazione torna a sollecitare interventi per fronteggiare il fenomeno degli sbarchi

Citt: Risorse per lemergenza


20 settembre 2013, venerd

11

alle autorit competenti, il sindaco, Giancarlo Garozzo, torna a sollecitare interventi per fronteggiare le emergenze legate al susseguirsi di sbarchi di migranti nel porto di Siracusa. Ad un mese dalla precedente lettera, inviata tra gli altri anche al presidente del Consiglio, Enrico Letta, il sindaco Garozzo, nel confermare lo spirito incentrato alla massima collaborazione, scrive di restare in attesa di conoscere le specifiche adottate e gli eventuali interventi realizzati per quanto di competenza. La missiva stata indirizzata a: ministero dellInterno, ministero della Salute, Capo dipartimento per le libert civili e limmigrazione (ministero dellInterno), al prefetto di Siracusa, allassessore regionale alla Sanit e al commissario straordinario dellAsp di Siracusa. Di seguito, il testo integrale. Il continuo ed eccezionale afflusso sulle coste di Siracusa di soggetti vulnerabili provenienti

Eventi: Creare sviluppo in nota stasera alle 16,30

tamani, 20 Settembre alle 16:30, nella sala convegni de La Casa di Evita in via Roma 1/C - Carini, si svolger una tavola rotonda sul tema Come creare lo sviluppo sostenibile. Saranno affrontati due temi di attualit: come risparmiare fino al 40% sui costi delle bollette della pubblica illuminazione secondo le direttive del Patto dei Sindaci per lEnergia e come creare

il lavoro per i giovani attraverso un corso specialistico:Diventare Imprenditori. Relatore ling. Salvatore Passarello, Presidente del Centro Studi Ciser, esperto di Sviluppo Locale ed Energy Saving Manager. Hanno assicurato la loro partecipazione il Sindaco di Partinico Salvo Lo Biundo, il Sindaco di Torretta Salvo Gambino e il Sindaco di Godrano Matteo Cannella.

permanente. L'emigrazione temporanea quella che caratterizza i fenomeni migratori di manovalanza. Nell'Ottocento molti braccianti agricoli veneti andavano in Argentina nei periodi di pausa nella loro terra. pi difficile descrivere l'emigrazione quando si tratta di una permanenza nello Stato ospitante per vari anni. Queste persone cercano di far fortuna ed accumulare quel capitale necessario per acquistare un terreno o una attivit propria nella terra d'origine. Quando vengono a mancare le condizioni necessarie al pieno compimento dei desideri dell'uomo, questo spinto a cercare un luogo diverso da quello di origine "dove aver miglior fortuna". Le motivazioni possono essere le pi diverse: economiche, politiche, guerre in atto, persecuzione. La separazione dalla terra d'origine sempre sentita come una frattura nella vita personale. Sono sempre esistiti due tipi di emigrazione: quella temporanea e quella permanente.

LAssociazione Arca di Siracusa,

Ortigia: Da qui alleternit con ARCA ed AISP


di produrre succo pancreatico (prodotto dalla parte esocrina), insulina e glucagone (entrambi prodotti dalla parte endocrina). Il succo pancreatico ha la funzione di digerire alcune sostanze nell'intestino tenue, mentre l'insulina ed il glucagone hanno come principale funzione quella di controllare la concentrazione di glucosio nel sangue. Il pancreas una grossa ghiandola di forma allungata, rassomigliante ad una lingua pi spessa nella sua porzione mediale, accolta nella concavit del duodeno, e pi sottile e schiacciata nella sua porzione laterale che si spinge fino all'ilo della milza, in direzione antero-superiore rispetto alla testa. Si trova compreso tra L1 e L2 (prime due vertebre lombari) la coda risale sino alla 7 costa, ed un organo retroperitoneale.

Un evento annotato nellagenda degli appuntamenti per stasera stessa allarena maniace

nellambito dellattuazione di un progetto di raccolta fondi per la ricerca scientifica sul cancro al Pancreas denominato Da qui alleternita, in collaborazione con lAisp (Associazione Italiana Studio Pancreas), ha organizzato il concerto di beneficenza dellanno, per Siracusa, che si terr stasera 20 settembre presso lArena Maniace di Siracusa. Levento musicale, realizzato con la collaborazione di alcuni degli esponenti delle tre diverse culture del mondo jazz siciliano, intitolato il jazz in 100 minuti Di beneficenza, stato patrocinato gratuitamente dal comune di Siracusa. Lappuntamento di domani ha detto lassessore Francesco Italia - costituisce l'occasione di un momento di solidariet a

sostegno della ricerca sul tumore al pancreas, realizzata attraverso il contributo del mondo della musica jazz siciliano, il mondo dell'enduro e dello sport. La volont di un'associazione siracusana, attraverso l'appoggio di sponsor solidali, riuscita ad allestire un evento di spessore per la citt, il cui incasso sar interamente devoluto all' Associazione Italiana Studio Pancreas. L'evento che si terr domani ha detto lassessore Alessio Lo Giudi-

ce - costituisce una testimonianza di come possibile creare eventi culturali, e fare musica di qualit, attraverso l'azione sinergica di pi soggetti privati, dimostrando come il mondo dell'associazionismo e del volontariato costituisce unimportante risorsa per la crescita culturale della citt. Il pancreas una voluminosa ghiandola annessa all'apparato digerente. Esso formato da una parte esocrina e una endocrina. La sua principale funzione quella

Letta : La giustizia in Italia? Funziona Assad: La Siria ha armi chimiche ma le distrugger Attacchi di Berlusconi nel videomessaggio entro un anno
In Italia lo stato di diritto funziona e l'autonomia della magistratura la vogliamo rispettare. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Enrico Letta, rispondendo ad una domanda sul video di Silvio Berlusconi durante una conferenza stampa a Palazzo Chigi. Siamo in uno stato di diritto - ha sottolineato -, non ci sono persecuzioni. Lo ribadisco - ha aggiunto - perch sarebbe paradossale se, nel momento in cui presentiamo un piano per l'attrazione degli investimenti, passasse il messaggio che l'Italia un paese in cui lo stato di diritto non funziona: lo stato di diritto funziona e vogliamo il rispetto dell'autonomia della magistratura; confermo un rispetto pieno e totale. Al videomessaggio di Berlusconi ha reagito anche il Consiglio superiore della magistratura (Csm). Il Comitato di presidenza esprime amarezza e sconcerto per l'ennesima ripetizione di giudizi sprezzanti e di attacchi infondati che colpiscono in modo indiscriminato la magistratura italiana si legge in un comunicato. I magistrati, che svolgono quotidianamente il proprio lavoro con impegno, professionalit ed imparzialit, non meritano l'addebito di intenti persecutori o di complotti prosegue la nota. E ancora: L'esito di qualsiasi processo, esperiti tutti i gradi di giudizio, una sentenza che va accettata ed applicata. Diversamente verrebbero meno

12

20 SETTEMBRE 2013, venerd

Rispettiamo l'autonomia della magistratura. E sulla tenuta del governo avverte gli alleati: Non ci ho scritto Joe Condor
guardavo Carosello: c'era uno spot che si concludeva cos 'non ci ho scritto Joe Condor'. Ecco, io non c'ho scritto Jo Condor, al momento opportuno lo dimostrer e giocheremo all'attacco. Intanto a Roma si riunito a Palazzo Grazioli lo stato maggiore del Pdl. Silvio Berlusconi tornato nella capitale per prendere parte nel pomeriggio all'inaugurazione della nuova sede del partito. Fino a quel momento se ne star nella residenza di via del Plebiscito confrontandosi con i suoi colonnelli sul da farsi. Al summit, oltre ad Alfano e ai ministri, partecipano anche Gianni Letta e Fedele Confalonieri. LA TENUTA DEL GOVERNO - Nel suo videomessaggio Berlusconi non aveva minacciato ripercussioni sull'esecutivo e si era limitato a spiegare che i ministri del Pdl sono al lavoro per presentare proposte contro il bombardamento fiscale. Un atto di non belligeranza interpretato da pi parti come una garanzia sulla tenuta del governo. In mattinata per Maurizio Gasparri, uno dei principali esponenti del Pdl, ha osservato che il quadro delle larghe intese si va sfilacciando e che la legislatura non durer fino al 2015: Si andr a votare sicuramente prima. Ora i riflettori sono puntati su Berlusconi e sulle dichiarazioni che, dopo la presa di posizione di Enrico Letta sui giudici, potr eventualmente fare a margine del taglio del nastro della nuova sede.

le regole dello Stato di diritto e il presupposto della ordinata convivenza civile. Dopo il videomessaggio, tema centrale anche la tenuta del governo. Non c'ho scritto Jo Condor, al momento opportuno giocheremo all'attacco ha detto Letta parlando delle indiscrezioni che lo vorrebbero intenzionato a chiedere un nuovo voto del Parlamento. Come vedete, stiamo lavorando in modo molto concreto e attento per gli italiani. Non abbiamo nessuna intenzione che si creino cortocircuiti su questi temi - ha aggiunto - . Si cerca di usare il governo come punging ball, tutti se le danno di santa ragione, noi continuiamo a lavorare ha detto rivolto a tutte le forze politiche di maggioranza, a cominciare dal Pdl. A questo punto Letta ha citato uno spot di tanti anni fa: Mi sono ricordato da bambino quando

Equitalia, cinque indagati per tangenti La Procura: Corruzione seriale


casi avrebbero accolto, pur in mancanza di requisiti, le istanze di rateizzazione delle cartelle esattoriali. In altri avrebbero fatto apparire come versati i contributi previdenziali per i dipendenti. Favori che avrebbero fermato le esecuzioni immobiliari in cambio di bustarelle da un migliaio di euro. Sul registro degli indagati sono finiti Roberto Damassa, ex direttore generale del Lazio, un suo impiegato, un imprenditore, un commercialista e un consulente. Su ordine dei pm Francesca Loy e Francesco Ciardi, titolari dell'inchiesta, 29 perquisizioni sono scattate gioved mattina a Genova, Venezia, Latina, Roma, Napoli e Caserta e nelle Province di

La Siria possiede armi chimiche, ma decisa a distruggerle. Parola di Bashar al-Assad, che in una nuova intervista a una tv Usa ammette esplicitamente il possesso di arsenali di gas nocivi (pur negando ancora una volta di essere stato lui a farli usare nel mattatoio siriano), conferma l'impegno a sbarazzarsene e puntualizza tuttavia che servir un anno o poco pi a portare a termine l'operazione. Ospite da Damasco della Fox News americana, il presidente siriano non rinnega gli obblighi previsti dal recente accordo russo-americano sul disarmo chimico del suo Paese, dopo la disponibilit da lui stesso manifestata attraverso l'intermediazione di Mosca. Indica poi in un miliardo di dollari la spesa prevista per lo smaltimento e si dice pronto fin d'ora a trasferire l'intero arsenale non convenzionale siriano a qualunque Paese disposto ad assumersi il rischio di prenderlo in consegna e stoccarlo. Io credo - ha detto Assad - che sia un'operazione molto complessa, che richiede molto denaro: attorno al miliardo. Quanto al calendario ipotizzabile per sbarazzarsi di queste armi, Assad azzarda che ci vorr un anno, forse un po' di pi. Il rais di Damasco torna d'altra parte a negare che siano state le forze governative a lui fedeli a seminare la morte nei dintorni della capitale nell'attacco chimico denunciato il 21 agosto o in altre azioni simili.

Grillo attacca Boldrini: Sei un oggetto di arredamento del potere


Non c' pace tra i Cinque Stelle e il presidente della Camera Laura Boldrini. Cos, all'indomani delle polemiche per la sospensione dei lavori in merito del ddl omofobia dopo il mancato accordo all'interno della maggioranza, arriva anche l'invettiva del leader del M5S. Che attacca Boldrini, definendola un oggetto di arredamento del potere. Parole dure pronunciate nonostante il richiamo del presidente Napolitano al rispetto delle istituzioni. Anzi, in qualche modo Grillo risponde anche al presidente della Repubblica e scrive: Rispetto, non voglio sentire i queruli rimproveri di una signora che dal suo scranno tratta i nostri rappresentanti come degli scolaretti. Chi le d questa autorit?. Boldrini viene anche accusata di non

Nuovo attacco del leader del M5S alla presidente della Camera. Non ci tratti come scolaretti

Uccisa in Friuli, fermato un 36enne Ha confessato l'omicidio di Silvia


UDINE - Un uomo con problemi psichici, gi seguito dal Centro di salute mentale, stato fermato dai carabinieri nell'ambito delle indagini sull'omicidio a Udine della giovane praticante Silvia Gobbato. Secondo l'agenzia Ansa, avrebbe confessato di essere l'omicida di Silvia Gobbato. Si muoveva in bicicletta nei parcheggi del centro commerciale Citt Fiera di Martignacco con uno zainetto dove teneva abiti e un coltello da cucina sporco da sangue. Ai carabinieri ha detto di essere l'omicida. Mi avete beccato, pare abbia detto ai militari che lo avevano fermato mentre lo portavano nella caserma del Comando provinciale dei carabinieri. L'uomo si chiama Nicola Garbino ed di Zugliano, una frazione di Pozzuolo del Friuli. Al sindaco del paese non risulta che fosse seguito dai servizi sociali. Gli inquirenti vogliono verificare se si tratti di un mitomane o del vero assassino. E soprattutto capire se il coltello e gli abiti siano compatibili col delitto. Al braccio, comunque, avrebbe graffi compatibili con l'aggressione. Sarebbe quindi alla svolta il femminicidio di Udine. Il corpo della ragazza colpito da numerose coltellate era stato trovato poco

essere stata eletta ma nominata da Vendola. Nel post Grillo ribadisce il primato elettorale del Movimento 5 Stelle definito il primo movimento italiano. L'unico democratico. L'accusa agli avversari politici di non rispettare la democrazia e il volere dell'elettorato: I partiti, nessuno escluso, non lo sono. Hanno ignorato il referendum sull'abolizione del finanziamento pubbli-

co, hanno nominato i loro rappresentanti in Parlamento con il Porcellum sottraendo la decisione ai cittadini, questo dal 2006, per due legislature con buona pace degli attuali proclami e pruriti presidenziali. E se Grillo critica il Porcellum, in un'intervista rilasciata alla Zeit tedesca spiega tuttavia di voler andare a votare subito con questo sistema elettorale, considerato

dannoso per la democrazia ma vantaggioso per i Cinque Stelle, salvo poi annunciare di volerlo modificare in un secondo momento. I PRECEDENTI Insomma, i rapporti rimangono tesi. Tanto pi con la presidente della Camera, che ha appena sospeso i parlamentari saliti sul tetto di Montecitorio per protestare contro le modifiche costituzionali. Uno dei contestatori pi accesi il deputato Alessandro Di Battista. I due hanno anche avuto un animato confronto nei giorni scorsi in Aula (il video), dopo che Di Battista aveva fatto il segno delle manette rivolgendosi agli altri parlamentari. In merito al ddl omofobia, l'accusa a Boldrini dei Cinque Stelle invece di non essere super partes e di favorire la maggioranza delle larghe intese.

Una serata in discoteca, al Just Cavalli Caf, si trasformata in un feroce pestaggio nel parcheggio del locale. Vittima Luca T., un avvocato milanese di 38 anni, che sabato 18 maggio era andato nella discoteca di parco Sempione. All'interno del locale il 38enne ha conosciuto una ragazza, che gli ha dato il suo numero. Nel frattempo, un 22enne ha urtato l'avvocato. Ne nata una discussione, e a difesa del 22enne si sono alzati 5 suoi amici tra i 20 e i 22 anni, ragazzi della cosiddetta Milano bene, tutti Sancarlini, ovvero ex studenti del Liceo San Carlo di Milano, tra i pi esclusivi del capoluogo lombardo. Sono intervenuti i buttafuori, che hanno costretto l'avvocato a uscire. Il 38enne ha allora chiamato al cellulare, dal parcheggio, la ragazza appena conosciuta. I Sancarlini nel frattempo si sono accorti che era ancora l, sono usciti e l'hanricostruzione di Ortis, lo hanno interrogato due volte e poi formalmente indagato. Non perch ci fossero prove a suo carico, si erano affrettati a dire gli inquirenti. Sui suoi vestiti e sulle sue mani non ci sono tracce di sangue, il ragazzo non avrebbe fatto in tempo a lavarsi e a cambiarsi, la sua ricostruzione degli eventi precisa (i militari l'hanno controllata minuziosamente disseminando l'ippovia di strisce rosa per capire l'esatta posizione del ragazzo durante la corsa) e soprattutto non ci sarebbero moventi. Ma Ortis era apparentemente l'unica persona in zona. Fermo e immobile a una distanza di appena 350 metri dal luogo dove stata prima uccisa e poi ritrovata Silvia Gobbato. Nella foga dalla corsa il ragazzo

Rissa al Just Cavalli, 6 Sancarlini rompono la faccia a un avvocato

20 SETTEMBRE 2013, VENERD

13

no picchiato selvaggiamente, rubandogli le chiavi dell'auto e lasciandolo a terra sanguinante. Quando stato soccorso dal 118, il 38enne stato portato alla clinica Citt Studi, dove i medici hanno riscontrato diverse fratture al viso. Dopo qualche giorno l'uomo stato trasferito al Centro Oftalmico, per una lesione ad un occhio, e ha trascorso alcuni giorni all'ospedale Galeazzi, specializzato in chirurgia maxillofacciale. In tutto i medici gli hanno dato una prognosi di 60 giorni. Dopo 10 giorni, i Sancarlini sono stati identificati dai carabinieri e denunciati a piede libero per lesioni gravi e rapina. Mercoled 18 settembre, su mandato della Procura, le loro abitazioni sono state perquisite: i carabinieri hanno preso cellulari e computer, per verificare se ci siano elementi per procedere con una misura cautelare pi forte, dato che per ora i sei sono a piede libero.

Avrebbero taroccato le carte in modo da bloccare le procedure di esecuzione immobiliare a carico di imprenditori amici indebitati con il Fisco o con l'Inps. In cambio della promessa di tangenti. Per questo in cinque - tra funzionari Equitalia, imprenditori e professionisti - sono finiti sul registro degli indagati con l'accusa di corruzione. Una corruzione sistemica, seriale: un metodo, sottolinea il procuratore aggiunto Nello Rossi. Grazie all'inchiesta stata individuata una rete di contatti e quindi si ipotizza che gli episodi siano molti di pi di quelli ricostruiti finora. Secondo la Procura di Roma i funzionari di Equitalia in alcuni

L'incidente all'ora di punta a un passaggio a livello della capitale Ottawa

queste ultime tre citt, fra cui a Tivoli. Setacciati uffici e abitazioni, sequestrati documenti. Fra gli altri, il Nucleo valutario della Finanza, guidato dal generale Giuseppe Bottillo, ha perquisito Francesco Pasquino, direttore regionale della Liguria. Equitalia - si legge in una nota - sta gi collaborando con gli inquirenti affinch venga fatta piena luce sui fatti oggetto di indagine e sulle eventuali responsabilit. A tal fine, rimarr a disposizione per fornire tutti i documenti e le informazioni necessari e proceder a porre in essere le opportune iniziative a tutela della funzione pubblica dellagente della riscossione e della propria immagine.

dopo le 13 di marted nella localit friulana che porta a Buja in provincia di Udine. La vittima ha 28 anni e il suo nome Silvia Gobbato, giovane praticante legale dello studio Ortis. Veneziana di San Michele al Tagliamento, Gobbato era stata candidata alle Amministrative del 2011 proprio a San Michele al tagliamento. Nessuno aveva sentito le urla di Silvia Gobbato. Nessuno l'ha vista lottare, scappare o difendersi dalle dodici coltellate che l'hanno uccisa marted alle 13.30 circa lungo la strada sterrata accanto al fiume Cormor dove gli sportivi di Udine vanno a correre in pausa pranzo. L'ha

vista un testimone verso le 13 partire in tuta da ginnastica dal piccolo parcheggio della strada provinciale che porta all'ingresso del parco del Cormor, l'ha notata un passante poco dopo mentre faceva jogging lungo l'ippovia con l'amico e collega avvocato Giorgio Ortis e poi pi nulla fino alle 13.45, quando un altro sportivo ha trovato per terra un telefonino abbandonato, una macchia di sangue e un corpo martoriato al lato della sterrata, tra un fitto gruppo di alberi e i campi di pannocchie. per questo che i carabinieri del nucleo investigativo di Udine, guidati dal capitano Fabio Pasquariello - noto per aver risolto il delitto di Lignano dell'anno scorso che ha portato le indagini fino a Cuba -, si erano affidati alla

infatti avrebbe distanziato l'amica (Vai, vai che tu corri pi veloce, ci vediamo alla panchina, avrebbe detto Silvia a Giorgio) e poi una volta arrivato alla fine dell'ippovia si fermato. Solo allora, non vedendo arrivare Silvia, ha deciso di tornare sui suoi passi ripercorrendo 350 metri fino a incontrare l'altro corridore, pallido in volto, appena investito dall'orrore del ritrovamento del corpo della praticante che ieri avrebbe dovuto sostenere l'esame per diventare finalmente avvocato. La verit sulla morte di Silvia racchiusa in quei pochi metri e in meno di 45 minuti, quelli in cui non l'ha pi vista o sentita nessuno nonostante le voci si sentano a centinaia di metri di distanza nel silenzio del parco.

Appuntamento in nota per le 10,30 sabato prossimo in c.da Fusco con il trio aretuseo aggiudicatosi i titoli dello spettacolo, del cinema e della moda in Calabria

14

20 settembre 2013, venerd

li organi di stampa e di informazione sono invitati dal comitato organizzatore a partecipare alla presentazione alla stampa e altri mezzi di comunicazione delle vincitrici nazionali Siracusane dei titoli dello Spettacolo, della Moda e del Cinema conseguiti in quel di Soverato (in provincia di Cosenza) in data sette settembre dove si sfidavano novanta ragazze provenienti da tutta Europa per la finale nazionale ed internazionale del concorso Ragazza Moda e Spettacolo che festeggiava il suo venticinquennale. La presentazione avverr presso il centro commerciale I Papiri di Siracusa dopodomani, vale a dire sabato 21 settembre alle 10,30 dove le ragazze saranno con le fasce e corone e dove si trasmetteranno le immagini dei momenti della loro incoronazione che sicuramente un evento eccezionale e mai successo in nessun concorso ed quindi un vanto per la Citt di Siracusa ma anche per tutta la Sicilia. Seguir aperitivo e buffet. Situato alle stesse porte di Siracusa offre la possibili-

Tre reginette della bellezza siracusane vincitrici a Soverato


t di fare tanto shopping e di godere dei sapori e delle squisitezze delle aree di ristorazione. Eventi e animazioni dedicati ai pi piccoli ma anche agli adulti regaleranno momenti di relax e di divertimento durante tutte le ricorrenze dell'anno. Il centro commerciale "I Papiri di contrada Fusco offre la scelta di pi di 50 negozi dedicati a svariati settori, dall'abbigliamento alla tecnologia, dai prodotti per bambini ai cosmetici e ancora sport, accessori, gioielleria e profumeria. Oltre all'ampio ventaglio dei negozi, vi aspetta un ipermercato Iperspar dove troverete migliaia di pro-

dotti di qualit e centinaia di promozioni settimanali per andare incontro ad ogni necessit ed esigenza. Il centro aperto tutti i giorni dalle 9 alle 21 e aspetta la clientela trascorrere ore di shopping e spensieratezza insieme. Di seguito le tipologie merceolgiche dei negozi presenti nel Centro Commerciale. Abbigliamento, accessori moda, accessori casa, lista nozze, calzature, pelletterie, valigerie, elettronica, telefonia, gioielleria, ottica, parrucchiere, make up, pet shop, profumerie, ristorazione, servizi ed utilies, supermercato. Un centro commerciale un complesso edilizio omogeneo nel quale si concentrano numerose attivit commerciali quali punti vendita di grande distribuzione organizzata, negozi specializzati, cinema, ristoranti, banche e servizi. Il centro commerciale nasce secondo criteri che prevedono un progetto e in seguito una gestione unitaria. solitamente gestito da una societ a cui le diverse imprese commerciali, che mantengono una propria autonomia, hanno dato in gestione le strutture e le politiche commerciali e promozionali comuni. Questi centri sorgono allo scopo di concentrare in un unico spazio un considerevole numero di attivit commerciali, cos da offrire al consumatore un'ampia gamma di beni e servizi a cui accedere senza compiere lunghi spostamenti. Il format del centro commerciale viene introdotto in Italia agli inizi degli anni settanta in alcune regioni del nord sul modello dei centri nati in Francia, il boom d'espansione della formula si ha per a partire dalla fine degli anni ottanta e prosegue sino ad oggi con la presenza in ogni provincia italiana. Essi inizialmente prevedono un ipermercato (pi raramente un supermercato) che funge da polo d'attrazione per altri negozi di minori dimensioni (in genere una decina/dozzina). Solitamente queste sono attivit di servizi complementari all'ipermercato (per esempio edicole, lavanderie, artigiani della riparazione e calzolai, sportelli bancari, gastronomie e degustazioni, agenzie di viaggi e di servizi alla persona).

Calcio serie D. Per il Noto ottime indicazioni, nonostante la sconfitta


Il Direttore Generale Salvo Guarino si espresso sulla prestazione della squadra, parlando di questo primo mese di stagione agonistica
Al termine della gara di Coppa Italia contro l'Akgragas, il Direttore Generale Salvo Guarino si espresso sulla prestazione della squadra, parlando di questo primo mese di stagione agonistica. Nonostante il brutto risultato, come valuti la prestazione dei ragazzi? "Non dimentichiamo che abbiamo giocato contro una squadra forte e praticamente al completo, ma noi abbiamo avuto modo di conoscere da vicino e giudicare sul campo alcuni componenti della nostra rosa che ancora fino ad adesso avevano avuto poco spazio. Le indicazioni sono state preziose, soprattutto per il nostro allenatore, che ha potuto sperimentare soluzioni nuovi in vista del campionato". La squadra gi proiettata alla prossima gara di campionato, contro la Nuova Gioese? "Il nostro obiettivo, dichiarato pi volte, quello di salvarci il pi presto possibile. Guardare la classifica ci fa molto onore, ma sappiamo che il campionato lungo e per questo la parola d'ordine vivere alla giornata. Ovviamente pensare di avere sette punti ripaga, e non poco, per tutti i sacrifici compiuti fino ad adesso". Come sta rispondendo la citt agli appelli lanciati dalla societ? "Mi aspettavo di meglio, ma magari sono queste le vere possibilit come affluenza allo stadio e coinvolgimento di sponsor locali. I numeri non superano quelli dell'anno scorso, nonostante pi volte abbiamo spiegato le difficili situazioni in cui siamo costretti ad operare. Ripensando al fischio d'inizio della partita di Coppa contro l'Orlandina vengono i brividi, perch siamo riusciti a salvare il Noto Calcio". Che gara sar in terra calabra? "Tutte le gare sono difficili, qualsiasi avversario temibile. Siamo a pari punti con i nostri avversari ma non siamo nelle condizioni di poter fare calcoli. Vogliamo portare pi fieno in cascina possibile, per questio giochiamo ogni partita per conquistare punti preziosi per il nostro obiettivo finale".

SPORT Siracusa

20 settembre 2013, venerd

15

Calcio. S.C. Siracusa in silenzio stampa


LS.C Siracusa comunica ufficialmente la rescissione dei contratti di Salvatore Avola e Gianluca Palmiteri. La Societ azzurra augura ai due calciatori le migliori fortune professionali per il prosieguo della carriera. La Societ comunica inoltre di essersi assicurata le prestazioni sportive di Federico Bufalino, giocatore classe 1989, che ha gi vestito la maglia del Siracusa dal 2007 al 2011. La squadra ha ripreso ieri la preparazione. Agli ordini di mister Pidatella gli azzurri hanno lavorato alla parte tattica sul

sintetico alle spalle della Gradinata, per poi spostarsi sul prato del De Simone dove hanno curato la parte atletica con il preparatore Saro Marangio. La Societ, comunica ,che a partire da da ieri fino a nuova comunicazione, i tesserati dellS.C. Siracusa osserveranno il silenzio stampa. Tale decisione stata presa al fine di garantire la giusta concentrazione e serenit in questo momento del campionato. Lunico componente della societ che sar autorizzato a rilasciare dichiarazioni il direttore sportivo Giovanni Martello.

Adesso tutto chiaro. La colpa dellinfelice prestazione del Siracusa, domenica scorsa, solo dei giornalisti che hanno distratto i giocatori, privandoli della serenit necessaria. Lo si deduce dal comunicato diffuso dalla societ che impone a tutti i tesserati dellS.C. Siracusa il silenzio stampa che, se litaliano non un optional, una preclusione di esternazioni in forma unidirezionale e che tradotto in soldini significa inequivocabilmente che fino a nuovo ordine non bisogna parlare, si badi bene, non con il portiere dello stabile o col banconista del bar sotto casa, o con i disorientati tifosi, ma solo ed unica-

Silenzio stampa? Ma mi faccia il piacere!


mente con la stampa e con i suoi incolpevoli rappresentanti, spietati ricercatori di notizie e disturbatori abituali. Una decisione punitiva chiaramente in relazione alla figuraccia di domenica. Quali siano poi le colpe della stampa un mistero poco glorioso. Perch dallinizio di questa nuova avventura abbiamo assistito a tutta una serie di esternazioni gratuite, non richieste, n sollecitate e di dichiarazioni ripetitive a tema, in cui le costanti erano costituite dal ritorno a casa dei protagonisti e dalla loro condivisione del progetto. Salvo poi a scoprire che mentre le buscavamo dal Vittoria, qualcuno invece di contrastare Frittitta o Casisa era con la mente rivolta a Licata e dintorni. Tutto qui. Nessuno ha mai parlato con i giocatori o con il tecnico di schemi di gioco, di manovre o di strategie, sapendo per esperienza che linizio di ogni campionato comporta una fase di studio e di adeguamento . Del paventato giro di vite con contorno di fulmini e saette a carico della squadra, del tecnico e di chi lha assemblata, rimasto dunque ben poco, se si toglie, appunto, questo strano silenzio-stampa davanti al quale il buon Tot se la sarebbe cavata con un poderoso ed eloquente ma mi faccia il piacere! Armando Galea

Divagazioni in tinta azzurra

16

20 settembre 2013 VENERD