Sei sulla pagina 1di 9

Bonifica di Priolo Spesi solo 2 milioni su 106 disponibili

A pagina quattro www.libertasicilia.com

fondato nel 1987 da Giuseppe Bianca

AMBIENTE

Restano in carcere due dei tre basisti degli sbarchi


A pagina cinque e mail redazione@libertasicilia.com

CRONACA

0931 46.21.11 Tel.46.21.11 via Mosco e Redazione: Amministrazione - FAX 0931 / 60.006 - Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 N. 208 Direzione XXVI 0931 Anno 51 Tel.51 2013 via Mosco 18 settembre e Redazione: mercoled Amministrazione 64 Direzione N. XXV 2012 Anno 17 marzo sabato

La badante infedele
Era lei la complice dei rapinatori
Sai 8, fuori connivenze e complicit
BONO

SIRACUSA Di DI Siracusa Quotidiano dELLA provincia 50 0, 0, 60.006 0931/ - Fax 46.21.11 50 / 60.006 0931 - Fax - FAX 0931 / 60.006 - Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11

Economia

Vittime due anziani in Borgata, presi i quattro autori del colpo


Una

Con

riferimento alla denuncia dellassessore regionale allEnergia Nicol Marino, sulla quale c stata la replica da parte della Sai 8, lon. Nicola Bono, gi Presidente della Provincia Regionale di Siracusa e dellAto idrico di Siracusa, ha detto la sua in una dichiarazione rilasciata aglimorgani di stampa. C da chiedersi in quale altro Paese al mondo potrebbe accadere ci che accade da anni a Siracusa e cio che una societ che titolare di un project financing vinto con un bando dichiarato nullo, che non ha mai depositato le fidejussioni a garanzia della realizzazione di 500 milioni di opere pubbliche, che da oltre tre anni non paga il canone.
A pagina sei

rapina ai danni di una coppia di anziani con la sorpresa che a fare da basista era la badante, cio la persona della quale avrebbero dovuto fidarsi. Quattro persone sono finite in manette a Siracusa per avere organizzato una rapina in appartamento nel corso della quale hanno legato ed imbavagliato i due anziani ed anche la badante in servizio. Badante inchiodata alle proprie responsabilit per le riprese di una telecamera della video sorveglianza, che lha ripresa alle ore 7.30 di domenica scorsa, mentre entrava nel portone della casa dei due anziani.
A pagina sette

Prima schiusa di 63 uova di Ca-

Prolifera a Vendicari la tartaruga

Tares: faccia a faccia coi centri commerciali

Confronto faccia a faccia tra lamministrazione comunale (pre-

retta caretta, ieri 16 settembre 2013 il lieto evento. Sono cinque i nidi monitorati questanno nellarenile della Riserva
A pagina otto

senti il sindaco Garozzo e lassessore alle inanze Santi Pane) e le organizzazioni dei centri commerciali naturali di Siracusa. Al tavolo delle trattative ulla problematica del Regolamento TARES da adottare, lUnione Nazionale Consumatori di Siracusa durante il tavolo ha esposto varie problematiche che i cittadini siracusani avranno nel pagamento del tributo.
A pagina tre

TRIBUNALE DI SIRACUSA
18 SETTEMBRE 2013, MERCOLED

PROSSIMA INSERZIONE:

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI


Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in busta secondo i tempi e le modalit stabilite dallorgano che procede alla vendita e pu essere presentata anche nella stessa data dellesperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo offerto, quale cauzione, che verr trattenuta in caso di revoca dellofferta. Nel caso di pi lotti di tipologia omogenea nella stessa procedura, linteressato allacquisto di un solo lotto pu formulare offerte dacquisto per pi lotti allegando un solo assegno circolare corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato allefficacia delle offerte relative ai lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita. Nella domanda lofferente deve indicare le proprie generalit (allegando fotocopia doc. identit ovvero visura camerale per le societ), il proprio cod. fiscale, se intende avvalersi dellagevolazione fiscale per la 1 casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si trova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dellofferente (che consenta allo stesso lidentificazione della propria busta al momento dellapertura della gara) la data della vendita e il nome del giudice senza nessuna altra indicazione (n nome del debitore o del fallimento, n bene per cui stata fatta lofferta). Prima di fare lofferta leggere la perizia e lordinanza del giudice. A chi intestare lassegno: a nome di Procedura aggiungendo le parole in calce ad ogni annuncio dopo lindicazione Rif (per es. Procedura RGE 100/99 Rossi). Dove presentare al domanda: in Tribunale allufficio Vendite Immobiliari. Come visitare limmobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce allannuncio; se non indicati inviare richiesta per la visita dellimmobile allufficio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Ufficio Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando limmobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e recapito tel. Lufficio comunicher la richiesta allAvvocato ceditore affinch presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode. La partecipazione allincanto disposta dal giudice dellesecuzione con lordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicit sul quotidiano di Siracusa Libert. Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale di competenza; o, su delega di questultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.

22/09/2013
LE VENDITE GIUDIZIARIE

COME PARTECIPARE

inserite dalla data di pubblicazione del bando fino alla data prevista per l'asta sul sito:

Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre lassistenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si pagano i soli oneri fiscali (IVA o Imposta di Registro), con le agevolazioni di legge (1 casa, imprenditore agricolo ecc.). La vendita non gravata da oneri notarili o di mediazione. Il decreto di trasferimento dellimmobile viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc - dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni dallaggiudicazione definitiva. La trascrizione nei registri immobiliari a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e i pignoramenti, se esistenti, ordinata la cancellazione. Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura catastale sono interamente a carico della procedura. Per gli immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile alla procedura del Giudice, ordina limmediata liberazione. Lordine di sfratto immediatamente esecutivo e lesecuzione non soggetta a proroghe o a graduazioni. Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico della procedura. Le ASTE GIUDIZIARIE saranno

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

18 settembre 2013, mercoled

Tares: faccia a faccia coi centri commerciali


Confronto faccia a
faccia tra lamministrazione comunale (presenti il sindaco Garozzo e lassessore alle inanze Santi Pane) e le organizzazioni dei centri commerciali naturali di Siracusa. Al tavolo delle trattative ulla problematica del Regolamento TARES da adottare, lUnione Nazionale Consumatori di Siracusa durante il tavolo ha esposto varie problematiche che i cittadini siracusani avranno nel pagamento del tributo visto il grave momento di crisi economica. Pertanto ha presentato allamministrazione i seguenti emendamenti al regolamento per venire incontro alla cittadinanza nei limiti che la legge consentir. Osservazioni per il Regolamento Tares 1- Punto centrale di qualsiasi regolamento di servizio Comunale deve essere la Conciliazione. 2- I sottoscala di qualunque domicilio e le pertinenze (vedi garage) sono esclusi dal pagamento (anche in considerazione che con la precedente Amministrazione si pagavano gi al 10%; e poi non producono rifiuti). 3- Per le seconde case, adibite al periodo estivo per non oltre tre mesi, la tassa va pagata per il massimo del periodo occupato.

Il tavolo di condfronto si tenuto ieri mattina al palazzo Vermexio

www.astetribunale.com

LUnione nazionle consumatori ha avanzato una serie di osservazioni al regolamento della tassa sui rifiuti ed i servizi

VENDESI IMMOBILI PIAZZA MARCONI , pan., vista mare, in ottimo contesto, ascensorato, tot. ristr., attico, 2 vani + servizi + livelterrazzo di mq 60. 100.000. In Classe Energetica: G (RIF. 2508) Tel. 335/7762739 VIALE TERACATI, centralissimo, appartamento composto da 5 vani + servizi. Condominio recintato posto auto. 135.000,00. In C.E.: G (RIF. 2562) Tel. 335/7762739 TREMMILIA, in residence, recente costr., su 450 mq di terreno, villa su 2 livelli per totali mq 130 + garage di mq 25 circa. Ottime cond. 260.000. In C.E.: C (RIF. 2551) Tel. 335/7762739 VIA VANVITELLI, in ottimo stato, basso coMM. le di mq 70 C/a con alt. metri 4. 78.000. In C.E.: G (RIF. 2557) Tel. 335/7762739 PIZZUTA, VIA FLEMING , nuova costr., quadrivani in piccolissimo condominio, 2 p., termo/ascensorato. 190.000,00 con possibilit garage. (RIF. 1808) Tel. 335/7762739 FLORIDIA, CORSO V. EMANULELE, basso comm.le di circa 65 mq. Ottimo stato, costr. 2002. 65.000. C.E.: C (RIF. 2523) Tel. 335/7762739 VIA ARNO, tot. ristR. nel 2009, appartamento composto da 5 vani + servizi. Prezzo ribassato a 135.000,00. In C.E.: G (RIF. 2513) Tel. 335/7762739 PIAZZA ADDA, in Resid., 1 piano, ideale per uso ufficio, bivani + servizi. Ottimo lo stato. 95.000 tratt. C.E.: G (RIF. 2515) Tel. 335/7762739 LIDO SACRAMENTO, indip., central., villa di nuova costr. su 650 mq di terreno 2 livelli + sottotetto e garage. Finiture di prima scelta. Prezzo 345.000. (RIF. 2460) Tel. 335/7762739 VIARIVERADIONISIO IL GRANDE, in residence stile liberty, attico compo-

INSERZIONI GRATUITE

sto da 4 vani + servizi + n 2 terrazze a livello con vista mare. Prezzo ribassato 180.000,00. Ottimo lo stato. Possibilit garage. In C.E.: G (RIF. 2526) Tel. 335/7762739

buono stato E 60 Tel. 331/7789330 AUTO COMM.LI CAMION Daily Om, anno 2004 Tel. 0931/701343 0931/782032 CARRELLO elevatore Yale diesel, portata 3000kg, anno 2004 E 7000+iva Tel. 0931/744018 CARRELLO trasporto Europa Cross, nuovo, portata fisc. 295kg, dim. utili 1190x1455x340 larg max 1310, lungh. max 2285 a E 550+iva Tel. 0931/744018 CARRELLO trasporto Joker-2 E4C nuovo, portata fisc. 2420kg, dim. utili 2000x4000, largh. max 2060, lungh. max 5620, E 3500+iva + carrello trasporto Joker-Pro full optional nuovo, portata fisc. 1815kg, dim. utili 1700x3500, largh. max 1760, lungh. max 5120 E 5600+iva Tel. 0931/744018 FURGONE Ford Transit gemellato, ribaltabile da 3 lati, anno 2001, t.d. Prezzo affare Tel. 349/8115266 PEUGEOT BIPPER 2008, 1,4 diesel, veciolo commerciale, colore bianco Tel. 340/2274856 PIATTAFORMA autocarrata su Nissan Cabstar Cela Z180, anno 2002 E 15.000+iva Tel. 0931/744018 SILENZIATORE Yaris ultimo tipo, nuova per inutilizzo vendesi E 80 + mozzo completo di disco e ganasce ruote posteriore sempre stessa Yaris ultimo tipo E 50 Tel. 346/7611561 VENDESI iveco daily multijet, anno 2004, climat. 9 posti, prezzo affare Tel. 347/6549854 MOTOPIU' ITALIANE SCOOTER Aprilia Area 51, 99, funzionante, doppio freno a disco, raffreddato liquido, cupolino sportivo e pedalini richiudibili per passeggiare E 400 Tel. 333/1141658 APRILIA Red Rose cc 50, Custom 5 marce, anno 94, km 1800, affarone E 500 Tel. 333/6797445 BEVERLY 500, vendesi causa inutilizzo, buone

AUTO DEPOCA E SPECIALI CITROEN del 1953 noleggiasi per matrimoni Tel. 348/3153272 393/7779171 FIAT 500, anno 1967, buone condizioni Tel. 338/1130302 MACCHINA Depoca del 1960, Lancia Appia, noleggiasi x matrimoni Tel. 348/3153272 393/7779171 ACCESSORI AUTO VENDO E 100 barre trasversali portapacchi originali Fiat in alluminio anodizzato per Fiat Panda mai utilizzate Tel. 0931/754935 OCCASIONE vendesi originale aletta parasole con speciale specchietto luminoso, lato guida auto Citronen C3 e similari. Prezzo affare Tel. 0931/754596 ore pasti RICAMBIO per Toyota Land Cruise anno 90 Tel. 333/6518962 RIMORCHIO per trasporto attrezzature turistiche e sportive, attrezzato per trasporto di autoveicoli E 1300 Tel. 333/3065180 - 340/5675213 SPORTELLO completo di vetro Fiat Multipla, completo di vetro, lato sinistro, colore bianco + parafango E 200 Tel. 347/2722471 VENDESI access. diflettori daria x fiat bravo e brava origin. Fiat imballati e 30 Tel. 347/1327177 VENDESI stereo Blaupunkt con cassetta per automobile Fiat Punto E 20 Tel. 320/0289050 VENDESI n. 4 gomme marca Continental, modello 185/65 R 15 88 T, km 40.000, affarone da non perdere E 60 Tel. 333/6797445 VENDESI n. 4 gomme Michelin Pilot, mis. 195-50R1582H, in

condizioni, anno 2006, da vedere E 1800 tratt Tel. 339/3683366 chiamare solo la mattina BEVERLY 250, colore blu, anno 2004, revisionato e tagliandato, prezzo E 1400 tratt Tel. 333/8325104 PIAGGIO Beverly 250, colore blu scuro metallizzato, anno 2007, km 13.000, compreso di bauletti laterali, parabrezza e baule di dietro, come nuovo. Affare da non perdere Telefonare per info 333/6797445 PIAGGIO Liberty 151 acquistasi Telefonare 329/0107448 SCARABEO 125, anno 2003, c/a 20.000 km E 700 Tel. 347/5939019 SCARABEO 50, 1 anno di vita E 2000 Tel. 389/0912390 chiamare dopo le 18 SCOOTER Piaggio Liberty 50, 4 tempi, anno 2010, colore grigio, km 9000, E 1400 Tel. 338/2318874 VESPA Piaggio 50, ottime condizioni, compresa di bauletto e visiera E 300 Tel. 331/3761596 STRANIERE HONDA Deauville 650, 24.000 km effettivi, sempre in garage, anno 2003, E 1500 Telefonare 333/6054799 MOTORE Trancity 250, anno 2007, ottime condizioni, prezzo affare E 250 Tel. 0931/703578 TDM 900 Yamaha, blu e nera, anno 2004, km 32.000, revisione, gommata e tagliandata. Vero affare vendesi a E 2500 Telefonare 347/1327177 BEVERLY 300 imm. 2010, colore bordeaux, con allarme, bauletto in tinta con la carrozzeria, paravento, tucano. Disponibile a scambi, con conguaglio a mio favore, con moto di grossa cilindrata oppure scambiasi alla pari con automobile pari valore Tel. 333/7129665 BMW S650 Gs, prezzo E 1300 Telefonare 349/6414914 BURGMAN 400, anno 99, ottime condizioni, tutto revisionato E 600,00 + passaggio Telefonare 333/5448333

Proc. Es. Imm. n 38/2010 AVVISO DI VENDITA Si rende noto che il 27/11/2013, alle ore 12:00, presso il proprio studio sito in Siracusa nella Via Gioberti n 5/B, avanti lAvv. Omar GIARDINA, professionista delegato giusta ordinanza del G.E. del 13/04/2011, avr luogo la vendita senza incanto o, nel caso in cui la vendita con incanto non abbia luogo per qualsiasi motivo, il 29/11/2013, avr luogo la vendita con incanto, alle ore 12:00, dei seguenti lotti: Lotto n.2: Piena propriet del terreno ubicato in Noto C.da Laufi , censito al N.C.T. al foglio 314, p.lle 46, 47, 61, 62, 294, 299 e 300; Prezzo base del lotto: . 18.000,00 Lotto n.3: Piena propriet del terreno ubicato in Noto. C.da Falconara, censito al N.C.T. al foglio 316 p.lle. 84 e 134. Prezzo base del lotto: . 18.750,00 Gli immobili vengono venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, con tutte le accessioni, pertinenze, attive e passive, cos come identificati, descritti e valutati dallesperto nella relazione di stima. I lotti sopra indicati risultano coltivati dal debitore ed adibiti ad agrumeti e vigneti. La parte a nord del lotto n.2 sottoposta a vincolo ambientale ai sensi della L 431/85. Ogni concorrente, in caso di vendita senza incanto, per partecipare dovr depositare in busta chiusa, ex art.571 c.p.c. al professionista delegato Avv. Omar GIARDINA, presso lo studio dello stesso, in Siracusa nella Via Gioberti n 5/B, entro le ore 12:00 del giorno antecedente a quello fissato per la vendita, una cauzione pari al 10% del prezzo proposto, comunque non inferiore al prezzo base, ed un fondo spese pari al 20%, mediante assegno circolare intestato al professionista delegato, salvo conguaglio. Inoltre, nel termine suddetto lofferente dovr depositare dichiarazione in bollo contenente lindicazione del prezzo, del tempo e del modo di pagamento ed ogni altro elemento utile alla valutazione dellofferta. Ogni concorrente, in caso di vendita con incanto, per partecipare dovr depositare entro le ore 12:00 del giorno antecedente a quello fissato per la vendita, presso lo studio di cui sopra, una cauzione pari al 10% del prezzo base dasta fissato e un fondo spese pari al 20%, mediante assegno circolare intestato al professionista delegato, salvo conguaglio. Lotto n.2: per la vendita con incanto laumento minimo stabilito in . 1.000,00 Lotto n.3: per la vendita con incanto laumento minimo stabilito in . 1.000,00 Laggiudicatario dovr depositare il prezzo di aggiudicazione, dedotta la cauzione, nelle forme previste per i depositi giudiziari entro il termine di gg.60 dallaggiudicazione. La relazione di stima trovasi pubblicata sul sito www.astegiudiziarie.it. Maggiori informazioni sul sitowww.astegiudiziarie. it o presso lo studio del professionista delegato (tel.: 0931/65123), nei giorni di luned e gioved, dalle 17:00 alle 20:00. Siracusa, l 05 settembre 2013 IL PROFESSIONISTA DELEGATO Avv. Omar GIARDINA

TRIBUNALE DI SIRACUSA

In foto, palazzo Vermexio.

4- Per la riscossione, limposta va modificata e va pagata entro 60 giorni

dalla notifica. 5- Per lanno 2013 eccezionalmente il pagamento partir

samento dei rifiuti distante dall abitazione pi di 1000 m. (vedi Arenella- Fontane Bianche ed altri posti di villeggiatura) la tassa non va pagata. 7- Le unit immobiliari non utilizzate, per lintero anno chiuse, anche se arredate, sono non tassabili per improduttivit di rifiuti. 8- Siracusa una delle citt a pi alto costo per i rifiuti. Si prega, di limitarne, nei contratti i costi e di premiare la raccolta differenziata, vera, con agevolazioni economiche per il cittadino. 9- Si ricordi che la Tares comprende anche i servizi comunali, vedi la manutenzione delle strade, cosa direi ancora molto carente a Siracusa. 10- I servizi si pagano, se dati, cosa che a nostro avviso, in presenza di servizio non dato la legge da definire incostida fine ottobre ( 1 cembre ( il tutto tuzionale come prerata ), fine novem- compreso congua- vede una precedente bre glio). sentenza della Corte ( 2 rata) e fine di- 6- Se il posto di ver- Costituzionale.

Bonifica del sito di Priolo Spesi solo 2 milioni di euro


Alla presenza del Sottosegretario del Ministro dellAmbiente Marco Flavio Cirillo, si svolta, in Commissione Ambiente della Camera, laudizione in merito allinterrogazione sulle bonifiche dellarea industriale di Priolo, Melilli, Augusta e Siracusa, presentata dallon. Sofia Amoddio del PD, membro della Commissione Giustizia della Camera e della Giunta per le Autorizzazioni a Procedere. Dalla risposta del Ministero afferma la parlamentare siracusana emerge con chiarezza che nonostante gli oltre 106 milioni di euro stanziati per lattuazione dellaccordo di programma del 2008, sono stati spesi poco pi di 2 milioni di Euro e di fatto, a distanza di cinque anni, gli interventi di bonifica delle aree pubbliche previsti nellaccordo non sono stati concretamente avviati. Ho appreso con stupore che non stata effettuata preventivamente lanalisi di rischio sui sedimenti marini e che non esiste un protocollo ISPRA ufficialmente pubblicato per lelaborazione e la valutazione di una tale analisi di rischio. Altres, debbo evidenziare spiega lAmoddio che ad alcune domande non stata data risposta e ad altre la risposta insufficiente. Purtroppo erano le domande pi rilevanti. Perch non stata spesa il resto della somma stanziata ? Perch non stata disposta alcuna ispezione amministrativa per verificare i motivi e le responsabilit dei ritardi? Nellinterrogazione avevo chiesto di valutare lopportunit di costituire un tavolo permanente fra Ministeri dellambiente e della tutela del territorio e del mare, il Ministero per la coesione territoriale, il Ministero dello sviluppo economico, la Regione Siciliana, lautorit portuale di Augusta e le istituzioni locali del SIN di Priolo per assicurare la riqualificazione economica dei siti industriali contaminati la cui valorizzazione risulta strategica sia per la tutela dellambiente, della salute e per leconomia nazionale. Nella risposta non solo non vi cenno alla mia richiesta continua la Amoddio anzi si evince che dopo cinque anni e diverse convenzioni attuative, allo stato si in attesa di stipulare un ul-

Il dato emerge dallautizione del sottosegretario allAmbiente in commissione

18 settembre 2013, mercoled

Amoddio: Dopo cinque anni e diverse convenzioni attuative, allo stato si in attesa di stipulare un ulteriore accordo di programma rafforzato.
dellAmbiente. Solo comprendendo cosa non ha funzionato pu immaginarsi un percorso che porti finalmente alla realizzazione delle bonifiche. Una questione cos importante non si risolve acriticamente con la mera stipulazione di ulteriori accordi. Sono stati prodotti documenti, studi e progetti che poi sono stati annullati dalla magistratura amministrativa. Nellinterrogazione avevo fatto riferimento preciso ad una sentenza del Tar di Catania e chiedevo spiegazioni dice la parlamentare siracusana - Non mi stato risposto nulla. Comprendo che lattuale Ministro insediato da pochi mesi e non posso attribuirgli responsabilit politiche, che sono antecedenti, ma questo non significa che abdicher al mio ruolo di controllo e di indirizzo nei confronti di un Ministro del Governo che gode della fiducia del Partito Democratico. Nei prossimi giorni assumer altre iniziative politiche che andranno nella direzione della ricerca di chiarezza sulle questioni poste nellinterrogazione e di soluzioni concrete.

Rimangono in carcere due presunti basisti degli sbarchi


Sono stati convalidati gli arresti di due dei tre presunti basisti, che avrebbero concordato con unorganizzazione di trafficanti di uomini in Egitto, buona parte degli sbarchi di profughi a Siracusa. E stato il Gip del tribunale di Siracusa, Michele Consiglio, ad emettere la misura cautelare in carcre a carico di Amir Qat 44 anni, originario della Palestina, ma residente in Siracusa, Abdou Ghedu, detto Mhamed, pescatore di 31 anni, di origine egiziana, residente in Siracusa. I due indagati, che hanno affidato la propria difesa allavvocato dufficio Marisa Luisa Buscemi, si sono protestatio estranei ai fatti oggetto della contestazione. Il giudice per le udienze preliminari non ha, per creduto alla loro versione dei fatti, mantenendo la ricostruzone fatta dagli investigatori della squadra mobile di Siracusa e di quelli catanesi, che hanno eseguito le indagini con il coordinamento della direzione distrettuale antimafia di Catania. Sar, invece, interrogato per rogatoria Mohamed Shahan Mohamed Darwish Elsayed, alias Said Darwish di 22 anni, di origine egiziana, che residente a Vittoria, ma che sostanzialmente avrebbe operato nel territorio siracusano. I tre, insieme ad una quarta persona finora sfuggita alla cattura, sono accusati del reato di associazione a delinquere finalizzata a favorire limmigrazione clandestina di cittadini egiziani e siriani. Unitamente ai 20 componenti dellequipaggio di un peschereccio di altura sequestrato il 12 settembre scorso, gi sottoposti a fermo di indiziato di delitto perch accusati di essere scafisti, hanno agevolato lo sbarco nelle coste siracusane di 199 migranti clandestini assumendo il ruolo di promotori e comunque di organizzatori dellattivit delittuosa. Tali attivit sono state condotte dintesa con la Procura presso il Tribunale di Siracusa. Gli indagati, con laiuto di altri complici, contattavano cittadini egiziani e siriani interessati ad un ingresso clandestino via mare in Italia, pattuendo il pagamento del prezzo per il viaggio e gestendo tutte le fasi del successivo trasferimento in Italia. Gli arre-

Il provvedimento emesso dal Gip del tribunale di Siracusa, Michele Consiglio

18 settembre 2013, mercoled

Il tezo sar sottoposto ad udienza di convalida per rogatoria, essendo stato arrestato a Vittoria. I due indagati si sono protestati estranei alla vicenda oggetto della contestazione

teriore accordo di programma rafforzato. Sono fermamente convinta, dichiara lOn. Amoddio e mi adoperer in tal senso, che il Ministro debba verificare cosa non ha funzionato nel sistema di bonifiche del SIN di Priolo; se ci sono responsabilit politiche e/o amministrative; se le risorse umane destinate

In foto, la zona industriale priolese.

allattuazione degli accordi di programma siano sufficienti e dotate delle necessarie competenze. Per cultura e professione non sono portatrice di istanze di giustizia, ma non intendo venire meno al mio ruolo parlamentare di controllo delloperato del governo ed in tal caso del Ministro

Differimento della Tares: decisa la discussione al civico consesso


La prima conferenza dei capigruppo dei
nuovo consiglio comunale, convocata per le 12 di ieri mattina dal presidente Leone Sullo, ha fissato le date e gli ordine del giorno delle prossime due sedute del civico consesso. Lassise si riunir il 3 ottobre alle 19 e come primo punto discuter del differimento delle prossime rate della Tares, tema questo sollevato da molti consiglieri. Al secondo punto c lelezione della commissione elettorale comunale. Si concluder con la discussione di due ordini del giorno: uno a firma di Alberto Palestro sullinquinamento atmosferico e delle falde acquifere del territorio; laltro, presentato da Elio Di Lorenzo, sulla rescissione del contratto con la Sai 8. Il Consiglio comunale torner in aula il 14 ottobre, quando sono previsti altri 4 argomenti. Il primo e il quarto sono due ordini del giorno a firma di Salvatore Castagnino: uno sul cantiere di via Puglia, laltro sul mancato inizio dei lavori per la costruzione della nuova scuola di via Calatabiano. Il secondo punto in discussione sar la proposta di cittadinanza onoraria al ministro per lIntegrazione, Ccile Kyenge, che ha come prima firmataria Carmen Castelluccio; il terzo la relazione del Difensore dei diritti dei bambini.

POLITICA

stati utilizzavano una collaudata rete organizzativa costituita da automezzi per il trasporto a terra fino alla citt costiera di partenza, e di imbarcazioni di vario tipo e grandezza necessari per effettuare la traversata del Medi-

In foto, Amir Qat, Abdou Ghedi e Mohamed Darwish Elsayed

terraneo. Le risultanze delle indagini sono state rappresentate, con dettagliate informative, alla Procura Distrettuale della Repubblica di Catania che, condividendo le richieste degli investigatori, emet-

teva un ulteriore provvedimento di fermo a carico degli altri 3 indagati, che risultano essere referenti nel territorio di questa provincia e di quella iblea del sodalizio criminale transnazionale di origine egiziana.

Loperazione coordinata dalla Procura Distrettuale di Catania che ha portato al fermo di tre egiziani a Siracusa, ritenuti una cellula dell'organizzazione che gestisce il traffico di migranti, l'esempio della qualit del lavoro di forze dell'ordine e magistratura. Lo ha detto il parlamentare del Pdl, on. Stefania Prestigiacomo, ceh prosegue: Il fenomeno degli sbarchi ha messo in evidenza la capacit della macchina dell'accoglienza messa in piedi nel territorio siracusano. Un'accoglienza che ha gi ricevuto il plauso del ministro dell'Interno

Questoperazione esempio della qualit degli inquirenti


Angelino Alfano. Ma l'operazione di polizia di ieri dimostra l'efficienza dei nostri poliziotti, la capacit investigativa, che ha permesso di individuare i cosiddetti basisti che operavano a Siracusa. E ho letto - continua la parlamentare nazionale siracusana - che il procuratore Giovanni Salvi e il questore Mario Caggegi, a cui va il mio ringraziamento, stanno continuando nelle indagini per individuare i responsabili dell'organizzazione. Sono persone che lucrano sul fenomeno della migrazione, sulla disperazione di tante persone che scappano per salvarsi la vita".

PRESTIGIACOMO

18 settembre 2013, mercoled

Bono: Sai 8, si faccia chiarezza su coperture e connivenze


none, che ha visto fallire Sogeas, societ mandataria e che, pur non avendo realizzato neanche il 2 per cento degli investimenti previsti, ha riscosso ugualmente le tariffe da parte degli utenti, possa intentare causa contro tutti gli Enti Pubblici Territoriali della Provincia e chiedere indennizzi favolosi, quanto ingiustificati, nellordine di oltre 120 milioni di Euro, e tutto ci senza suscitare n scandalo, n sdegno, n soprattutto lavvio di una inchiesta giudiziaria tesa a verificare i fatti a 360 gradi e a fare cessare, una volta per tutte, questo stillicidio di notizie su singoli procedimenti giudiziari, che evidenziano aspetti parziali e frazionati della complessa gestione del Sistema Idrico Integrato di Siracusa. Ovviamente, questa impressionante serie di gravi violazioni, nel corso degli anni, ha trovato coperture insospettabili, sia da parte della classe politica provinciale, che per qualche assunzione di parenti e di sodali, ha venduto anima e dignit, sia da parte di pezzi insospettabili delle istituzioni, magistratura ordinaria e amministrativa comprese, che hanno volentieri chiuso occhi e orecchie davanti alla inquietante mole di scorrettezze della Societ, quando addirittura non hanno ritenuto di assecondare accuse calunniose nei confronti di politici onesti, che hanno saputo anteporre la tutela dellinteresse pubblico a quello personale, o come da ultimo, addirittura di suggerire agli avvocati della SAI 8 la strategia per ottenere sentenze del TAR favorevoli alla societ. E quanto emerge dalla dichiarazione dellAss. Marino, nella vita civile coraggioso PM antimafia, momentaneamente ai vertici dellAssessorato Regionale allEnergia, che ha esplicitamente accusato un Magistrato del TAR di Palermo di avere suggerito ai legali di SAI 8 il percorso giuridico da seguire, al fine di bloccare la fattiva operativit del Commissario dellATO Idrico di Siracusa, che a sua volta era reo di avere finalmente dichiarato la risoluzione del contratto per la gestione del sistema idrico integrato. Un fatto di inaudita gravit, che

Lex presidente dellAto idrico al contrattacco dopo le dichiarazioni dellassessore Marino

Da oltre tre anni non paga il ca-

Una societ, titolare di un project financing vinto con un bando dichiarato nullo, che non ha mai depositato le fidejussioni a garanzia

Anziani rapinati e legati Complice la badante


na rapina ai danni di una coppia di anziani con la sorpresa che a fare da basista era la badante, cio la persona della quale avrebbero dovuto fidarsi. Quattro persone sono finite in manette a Siracusa per avere organizzato una rapina in appartamento nel corso della quale hanno legato ed imbavagliato i due anziani ed anche la badante in servizio. Badante inchiodata alle proprie responsabilit per le riprese di una telecamera della video sorveglianza, che lha ripresa alle ore 7.30 di domenica scorsa, mentre entrava nel portone della casa dei due anziani, accompagnata dai due presunti autori della rapina e non sembrava che fosse costretta a fare ci che volevano. Sono stati gli agenti della squadra mobile nel giro di poche ore a risolvere il mistero della rapina in casa. Insieme agli agenti delle Volanti hanno stretto il cerchio attorno ai quattro presunti rapinatori che sono stati arrestati. Si tratta di Franco Musso di 43 anni, Lorenzo Arena di 19 anni, Antonino Tin di 21 e Lucia De Simone di 25 anni, tutti residenti in Siracusa, per il reato di rapina aggravata in concorso e sequestro di persona. Lepisodio si consumato nella mattinata di domenica scorsa, quando un uomo di 83 anni, che abita con la moglie, affetta da gravi problemi di deambulazione, nei pressi di via Piave, ha segnalato agli investigatori che, poco prima, due individui,

E accaduto domenica scorsa in unabitazione nei pressi di via Piave

18 settembre 2013, mercoled

In foto, Nicola Bono.

evidenzia ci che da anni viene percepito come lesistenza di un sistema di ampia corruzione che coinvolge classe politica, magistratura, stampa, associa-

zioni di categoria, alti funzionari regionali e una pletora di soggetti che vanno individuati, uno per uno, processati, condannati e, soprattutto, rimossi dai loro

uffici. Dopo la vicenda dei giudici soci di avvocati in societ commerciali e di quelli disposti a tutto pur di trovare collocazioni lavorative ai propri figli e figliastri, oggi questa ennesima vicenda gravissima di un magistrato amministrativo che, a detta dellassessore regionale Marino, ha violato la sua terziet per pilotare le strategie difensive di una societ, nei confronti della quale potrebbero anche esistere interessi economici di qualche stretto familiare, deve essere immediatamente accertata e se vera, costituire lultima goccia di un vaso ormai colmo. E giunta lora che si faccia piena luce su tutte le complicit, connivenze e interessi che ruotano attorno ad una vicenda di ordinaria illegalit, con la piena e totale individuazione dei grandi corruttori e di chi si lasciato corrompere, venendo meno ai propri doveri e alle proprie funzioni, e pertanto esorto lassessore Marino a denunciare chi si macchiato di tali gravissimi illeciti, nel superiore interesse della giustizia e della tutela dei cittadini della Provincia di Siracusa.

La donna avrebbe fatto entrare due rapinatori in casa delle vittime e poi finto di essere legata e imbavagliata

In foto, Francesco Bandiera e Tito Cicero, dirigenti delle Volanti e della squadra mobile.

con il volto travisato da caschi, facevano irruzione nella propria abitazione, approfittando dellarrivo della badante, e gli intimavano di

consegnare tutti i soldi detenuti in casa. Impadronitisi di 400 euro, i due malviventi, non contenti, hanno legato con delle corde la vittima ed

anche la De Simone, e li hanno imbavagliati con del nastro adesivo; quindi, messisi alla ricerca di altri oggetti da rubare, si impossessavano

di tre fucili, regolarmente detenuti dal proprietario. Consumato latto criminoso i rapinatori si davano alla fuga. Le successive indagini,

avviate dalla Squadra Mobile, con la collaborazione degli uomini delle Volanti, sono state incentrate sullinterrogatorio della donna, che caduta spesso in contraddizione, per cui, inevitabili i sospetti degli investigatori sulla De Simone. I successivi riscontri video, hanno permesso agli investigatori di fare cedere la donna e di confessare quanto accaduto. Poco dopo, gli investigatori riuscivano ad identificare gli altri esecutori materiali della rapina ed un altro soggetto, il Musso, gi noto alle forze di polizia, ed ex fidanzato della De Simone, ideatore ed organizzatore del colpo. I fucili sono stati rinvenuti nello stabile in cui abitano il Musso e lArena, mentre venivano recuperati solo parte dei contanti, precisamente 205 euro. Pertanto, i tre uomini, tratti in arresto per i reati di rapina aggravata e sequestro di persona in concorso, venivano condotti nel carcere di Siracusa, mentre la presunta complice, ritenuta responsabile dei medesimi reati, stata posta agli arresti domiciliari.

Siracusa risorse: dipendenti senza stipendio: oggi assemblea in Cgil


E stata convocata per questa mattina presso la CGIL di Siracusa lassemblea dei lavoratori di Siracusa Risorse, che ad oggi hanno avanzato due mensilit arretrate nonostante le rassicurazioni del commissario Giacchetti a valle dellincontro di giorno 2 settembre scorso con le organizzazioni sindacali di categoria per fare il punto della situazione sulle condizioni di pagamento delle spettanze arretrate. In quella occasione il dottor Vinci, funzionario della Provincia regionale di Siracusa, aveva assicurato di avere in cassa un mandato di 370 mila euro, assicurando il pagamento della mensilit di luglio, i fatti ad oggi sono ben diversi, ed i lavoratori di Siracusa risorse che a giorno 2 vantavano il pagamento della mensilit di luglio, ad oggi si somma anche agosto. E evidente la responsabilit della gestione Bono nella situazione di crisi della Provincia Regionale - dice il segretario della Filcams Cgil, Stefano Gugliotta - la quale dopo aver presentato un decreto ingiuntivo nei confronti dellassessorato regionale per il credito di 9 milioni, ha sortito solo leffetto di aver bloccati tutti i pagamenti . Il Commissario Giacchetti stato gi sollecitato anche dalla deputazione regionale a rinunciare al decreto ingiuntivo per sbloccare i pagamenti, ma ad oggi non si hanno notizie in tal senso. La situazione drammatica e colpisce centinaia di lavo-

CRONACA

ratori di Siracusa Risorse e le loro famiglie - continua Gugliotta - come abbiamo avuto modo di esternare in sede di incontro con il Commissario Giacchetti, il ritardo del pagamento per un lavoratore che percepisce 800 euro mensili, non colpisce in egual misura un lavoratore che ha uno stipendio di 1.800 euro mensili. Abbiano gi chiesto al presidente Marzino della III commissione ARS di convocare un audizione per avere certezza oltre che del pagamento degli stipendi, anche del futuro della societ in house alla luce della legge che cancella le provincie Regionali. In assemblea valuteremo con i lavoratori ogni azione per rivendicare il diritto ad avere il giusto salario a fine mese.

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Prima schiusa di tartarughe caretta caretta a Vendicari


Prima schiusa di 63 uova di Caretta caretta, ieri 16 settembre 2013 il lieto evento. Sono cinque i nidi monitorati questanno nellarenile della Riserva di questa specie minacciata di estinzione a livello globale, ed in quello identificato con il 2 ovideposizione del 19 luglio 2013 al confine sud della Riserva in contrada Cittadella, che si registrata la naturale schiusa dei piccoli chelonidi. Si tratta di un evento di eccezionale rilevanza naturalistica. Limportante scoperta dei volontari dellEnte Fauna Siciliana durante le perlustrazioni notturne degli arenili della Riserva, nellambito del progetto di ricerca Ovideposizione di Caretta caretta realizzato in collaborazione con lEnte gestore Dipartimento Azienda Regionale Foreste Demaniali e con il supporto scientifico del della Stazione Zoologica A. Dorhn di Napoli e del Dipartimento di Biologia Animale dellUniversit di Catania. Levento avviene dopo lultima testimonianza orale, di oltre venti anni fa, di un contadino che affermava di aver visto delle piccole tartarughe nella spiaggia di Cittadella. I volontari, per circa un ventennio, con encomiabile costanza, hanno monitorato gli arenili sabbiosi alla ricerca di eventuali siti di ovideposizione. Negli ultimi anni le uniche osservazioni hanno riguardato le tracce, evidenti, di tentativi di deposizione. Esprime grande soddisfazione lEnte gestore Dipartimento Azienda Regionale Foreste Demaniali Ufficio provinciale di Siracusa, per il quale levento conferma le scelte gestionali operate a tutela del patrimonio faunistico della Riserva e ripaga tutti i volontari dellEnte Fauna Siciliana impegnati nella faticosa ricerca. La diversit biologica di Vendicari non finisce di stupire, la Riserva si conferma scrigno unico di Biodiversit. In attesa che anche negli altri nidi si compia il lieto evento questi saranno monitorati e vigilati continuando nella rilevazione quotidiana dei dati utili alla ricerca, temperatura della sabbia, a diverse profondit, dellacqua e dellaria.

Un vero e proprio evento il ritorno a proliferare sulle spiagge delloasi naturale

18 settembre 2013, mercoled

vita di Quartiere

18 settembre 2013, mercoled

Quale interessante contropartita lamministrazione comunale offrir al futuro soggetto gestore una percentuale sugli incassi delle visite

Compiacimento per la segnalazione stato espresso dallAssessore regionale delle risorse agricole ed alimentari

In foto, una tartaruga caretta caretta a Vendicari.

Catera: Le mie proposte per la Tares


In tempi non sospetti, ancor prima che largomento venisse discusso nellottava commissione consiliare, avanzavo a mezzo stampa la proposta di posticipare il pagamento della quarta rata della TARES nel 2014. Proposta propizia, dal momento che stata autorizzata dal provvedimento a firma del Direttore Generale delle Finanze Fabrizio Lapecorella, fermo restando lobbligo del versamento entro il 2013 della maggiorazione che va allo stato. Pertanto espongo qui di seguito le mie proposte che saranno oggetto di intervento durante la medesima commissione consiliare, che abbia allordine del giorno il Regolamento TARES, con lauspicio che possano essere altrettanto propizie, ammesso che la norma nazionale lo preveda. Prima di tutto voglio sottolineare un atteggiamento discriminatorio nei confronti delle attivit produttive in genere, causato da un doppio pagamento: la COSAP, tassa sul suolo pubblico per i banchi di mercato, i chioschi e i dehors, e la TARES. In questo momento storico, con la crisi in corso, impensabile penalizzare ulteriormente coloro i quali con mille difficolt fanno impresa e producono occupazione. Stesso atteggiamento ho rilevato sulle utenze non domestiche, relative quindi non alle abitazioni, ma alle imprese che producono rifiuti speciali. Sia ai fini della riscossione da parte del comune, sia ai fini dellesenzione in favore dei contribuenti, non ritengo opportuno applicare la misura forfettaria

L Amministrazione

Ortigia: Affidamento esterno per la gestione dellArtemision


come avviene adesso: lo dichiara lassessore al Centro storico, Francesco Italia, per il quale lapertura al pubblico dellArtemsion non solo un valore aggiunto allofferta turistica della citt ma anche una testimonianza culturale e storica di primissimo piano. Il nuovo gestore del servizio, che sar espletato dal 15 ottobre al 30 giugno del prossimo anno, dovr assicurare lapertura quotidiana del sito, compresi i giorni festivi e curarne la manutenzione ordinaria. Quale controprestazione il gestore ricever una percentuale del biglietto dingresso. Lavviso consutabile on line sul sito del Comune. La campagna di scavi, condotta negli anni 191013 da P. Orsi nell'area sacra di Via Minerva e i successivi scavi 1960-63 effettuati dalla Sovrintendenza alle Antichit nell'area occupata dal palazzo del Senato, hanno permesso di avvalorare la tesi dell'Orsi che era riuscito ad individuare la presenza di un edificio, di un certo interesse, parallelo all'Athenaion. Con l'ampliamento del Palazzo Municipale e l'abbattimento della chiesa di San Sebastianello, si realizzarono sondaggi pi approfonditi, per chiarire meglio le conoscenze e si accert la presenza di un tempio Ionico. Questo tempio un raro esempio di stile ionico in Italia, dedicato ad Artemide, dea protettrice di Siracusa, divinit a cui legato il mito di Aretusa; infatti il tempio sorge nell'area sacra dell'isola di Ortigia, accanto all'Athenaion. I resti del tempio si trovano nel seminterrato del palazzo del Senato, nel quale si possono individuare il basamento delle fondazioni, le cui dimensioni sono circa m. 59x25. Il tempio presenta caratteri simili all'Artemision arcaico di Efeso, al quale lo accomunano i rocchi inferiori delle colonne, con la presenza di parti scolpite o da rivestire con bassorilievi bronzei. La costruzione del tempio, che opera di maestranze provenienti dall'isola di Samo, si fa risalire agli ultimi decenni del VI secolo a.C, antecedente cio all'avvento di Gelone a Siracusa. L'Artemision, costruito in calcare locale, era un tempio periptero, con un ampio pronaos coperto, a pi navate e cella a cielo aperto. Presentava sei colonne sui lati brevi e sedici sui lati lunghi, alte quindici metri. Sul prospetto principale, rivolto ad oriente, come tutti i templi greci, presentava una doppia fila di colonne. La colonna aveva una base di tipo samio con spirale a toro, il fusto aveva 28 scanalature ed il capitello a volute. Una fascia di bronzo, con motivi decorativi, arricchiva i rocchi inferiori di alcune colonne, mentre il capitello presentava caratteri di uno stile Ionico piuttosto arcaico. La copertura, probabilmente in tegoloni, presentava alla sommit degli acroteri. Dai dati raccolti si possono formulare due ipotesi: la prima presuppone che il tempio sia stato iniziato ma non portato definitivamente a compimento per la sconfitta riportata dai Siracusani ad opera di Ippocrate di Gela; la seconda che il tempio sia stato costruito integralmente ed esistito fino ai tempi di Cicerone, perch citato nei suoi scritti; poi abbandonato e forse utilizzato, come cava di pietra, dalle prime dominazioni barbare alla conquista spagnola che completarono l'opera di distruzione dei templi greci.

prevista dal regolamento: sarebbe pi equo che la detrazione per i rifiuti speciali, avvenisse sullimporto realmente pagato in fattura alla ditta che smaltisce e non su un forfait stabilito a priori. Inoltre, prendo atto di come non sia stata prodotta alcuna documentazione dallamministrazione comunale, sui costi effettivi del servizio di gestione dei rifiuti urbani ed assimilati, n sul relativo piano finanziario, come previsto dallart. 14. Chiedo: possibile capire quali sono, nella fattispecie, i servizi indivisibili del comune? E a quanto ammonta il loro costo? Sarebbe opportuna altres la modifica dellart. 7, relativo ai locali non soggetti a tributo, per i quali la certificazione di locale inabitabile non dovrebbe avvenire tramite asseverazione del tecnico di parte, ma dovrebbe piuttosto essere prodotta dal settore urbanistica con apposito certificato di inagibilit. Espongo, infine, le innumerevoli richieste da parte dei cittadini sulla modifica dellart. 18, dove viene normata la distanza dai punti di raccolta dei rifiuti, prendendo in considerazione la possibilit, laddove la norma nazionale lo consenta, di rivalutare le riduzioni della TARES per le utenze ubicate fuori dalla zona servita: il 60% della riduzione se la distanza dal pi vicino punto di raccolta superiore ai 1000 mt lineari calcolati su strada carrozzabile, di uso pubblico, e il 30% della riduzione se la distanza superiore ai 500. Chiara Catera

Comunale, nelle more dellindividuazione di una forma complessiva di gestione dei beni di sua propriet, valuta la possibilit di una gestione esternalizzata delle visite dellArtemision di piazza Minerva. Tutte le societ, associazioni culturali o cooperative interessate potranno far pervenire la propria disponibilit entro le ore 13 di marted 1 ottobre attraverso una richiesta-manifestazione di interesse con allegate documentazioni che attestino lattivit culturale e/o di promozione turistica, copia dello statuto dellassociazione, o il certificato di iscrizione alla Camera di Commercio che attesti la promozione di attivit culturale e turistica. Si tratta di unimportante bene culturale che non pu continuare ad essere gestito in maniera provvisoria oppure a non essere usufruibile

ome ai tempi del duce Benito Mussolini, quando le citt erano prive di crimine perch per Decreto non c'era pi il crimine, cos Rosario Crocetta vuole far sparire i problemi dei comuni semplicemente cancellando i Comuni!" Vincenzo Figuccia, vicepresidente del Gruppo Partito dei Siciliani-Movimento per le Autonomie all'Assemblea Regionale Siciliana, accusa il Presidente della Regione Rosario Crocetta di voler "nascondere i problemi sotto il tappeto" camuffando il tutto con un'altra delle sue presunte "riforme". "A causa dei tagli regionali che si aggiungono a quelli nazionali -afferma Figuccia - i Comuni rischiano gi da soli di chiudere e non riescono a garantire servizi ai cittadini; Crocetta vuole ora dare un colpo di grazia ai servizi con la cancellazione di oltre 50 amministrazioni." "E certamente - prosegue Figuccia - avranno ben poco da rallegrarsi anche i futuri governatori delle aree metropolitane, che saranno sommersi da emergenze sociali incontrollabili e che si troveranno tante nuove (e pi distanti) periferie da amministrare, senza la possibilit di una vera pianificazione." Con le aree vaste, conclude Figuccia, ad ingrandirsi saranno solo i problemi e i disagi per i cittadini che dovranno spostarsi sempre di pi anche per avere i servizi minimi essenziali, tagliati da una folle logica della riduzione dei costi fine solo e solamente a se stessa ed a nullaltro."

Territorio: Listituzione delle aree metropolitane mortificher lidentit dei luoghi

10

18 settembre 2013, mercoled

seguito la dichiarazione dellavv. Ezechia Paolo Reale, Leader del movimento politico di Progetto Siracusa, sul tema della mobilit in citt. Adesso anche la nostra citt deve fare i conti con una nuova forma di esodo che, per fortuna, non ha i connotati drammatici di quello dei profughi siriani che sta investendo le nostre coste ma che, tuttavia, pone anchesso seri problemi strutturali che non possono essere sottovalutati. Infatti, con la chiusura delle Sezioni Distaccate del Tribunale di Siracusa, la citt deve mostrare di essere all'altezza di dare risposte a quanti per lavoro e, soprattutto, per tutelare i propri diritti o assolvere i propri doveri, saranno costretti a riversarsi quotidianamente nel capoluogo da tutti i centri della provincia ai quali,

Di

Citt: Mobilit al collasso

Fra assenza totale di parcheggi scambiatori e linee urbane insufficienti

In foto, un autobus urbano. per un censurabile Cosa ne sia stato di calcolo solo econo- quellappello ancomico, stato sottrat- ra oggi sotto gli occhi to il presidio terri- di tutti. Cosa accadr toriale di giustizia. adesso? Stime non Una criticit che si facile farne, ma si sommer a quella gi calcola che saranno denunciata da tempo non meno di trecento da numerosi opera- le persone che, ogni tori della giustizia giorno, raggiungependolari che gi un ranno Siracusa per anno fa avevano sol- motivi di giustizia: lo lecitato il sindaco del faranno assai spesso tempo a potenziare con le auto, e questo il sistema di traspor- non potr non aveto pubblico urbano re un grave impatto ed interurbano verso anche sulla fluidit una zona che, per la del traffico veicolapresenza di numerosi re, sui parcheggi ed ed importanti uffici altro ancora. Siracusa pubblici, divenu- pronta a dare rispota oramai un vero e sta a queste nuove proprio centro di- esigenze ? Non penrezionale diffuso. so proprio. Mancano

idonee aree di sosta, mancano parcheggi scambiatori, manca una rete efficiente di servizio pubblico; una mobilit accettabile assai spesso un miraggio, servizi di condivisione come il car sharing servono solo a riempire le pagine di studi e piani della mobilit urbana che non riescono proprio ad uscire dai cassetti. Ed ora abbiamo pure tutta una serie di monumenti allo spreco, di autentiche occasioni mancate, di opportunit fallite e, da ultimo, di interventi... solo annunciati. Il sindaco, il giorno stesso del suo insediamento, aveva individuato una serie di interventi prioritari, in larga parte mirati proprio alla viabilit, compreso lo sblocco della stucchevole vicenda del parcheggio di via Mazzanti, una struttura che, proprio alla luce del preventivabile aumento della pressione del traffico nell'area del Palazzo di Giustizia, da completare al pi presto, consentendo anche la riqualificazione delle aree limitrofe, oggi abbandonate al degrado. Un sensibile rafforzamento delle linee di trasporto urbano e lapertura del parcheggio Mazzanti stanno per divenire priorit che amministrazione e maggioranza, distratte dalle liti interne per le poltrone del Consiglio Comunale, che non interessano affatto allopposizione, ma ancor prima ai cittadini, non possono continuare ad ignorare come sinora stato fatto con tutti i problemi che stanno soffocando la nostra citt. Cos si esprime lavv. Ezechia Paolo Reale, Leader di Progetto Siracusa, sul tema della mobilit in citt.

Lassessorato alle Politiche scolastiche comu-

Citt: Inoltro delle richieste per il trasporto scolastico

Ambiente: Il report dellARPA in citt


18 settembre 2013, mercoled

11

Nel sociale: Le formiche in trasferta nei giorni 20 e 21

nica che si sta completando liter amministrativo per lavvio del trasporto pubblico. Invita pertanto gli utenti interessati che non lavessero ancora fatto ad inoltrare tempestivamente le istanze per la fruizione del servizio. Lo scuolabus un servizio di trasporto destinato ad alunni di scuole primarie di primo grado. fornito, in genere, da autobus di piccole o medie dimensioni, generalmente colorati in giallo o arancio. Sono allestiti con sedili di dimensioni ridotte oltre ad uno vicino alla porta anteriore riservato per l'accompagnatore. Il servizio in convenzione con aziende pubbliche, private o anche con il comune di appartenenza delle scuole stesse. Gli alunni vengono prelevati ed accompagnati ad un certo orario presso fermate prestabilite. In alcune citt vengono istituite linee apposite per gli scuolabus. Talvolta, ad essere impiegati come scuolabus, sono autobus che in passato hanno svolto regolari servizi di linea. Solitamente un servizio a richiesta e a pagamento. Possono usufruirne alunni delle scuole: Materne (3, 4, 5 anni); Elementari (6, 7, 8, 9, 10 anni); Medie (11, 12, 13, 14 anni). Oltre all'autista- a bordo dello scuolabus vero e proprio - necessaria sul mezzo la presenza di una seconda persona che faciliti le operazioni di salita e discesa dei bambini e la vigilanza. Tale figura pur essendo obbligatoria per legge solo per le scuole materne, con sentenza n. 23464 del 19 novembre 2010 la Corte di Cassazione afferma che il Comune (o privato) che offra un servizio di scuolabus tenuto a fornire anche un accompagnatore, oltre all'autista, nella gestione del servizio di trasporto scolastico.

Sulla

base del comunicato stampa emesso dalla Struttura Territoriale dellAgenzia Regionale per la Protezione dellAmbiente di Siracusa, La prima decade del mese di settembre, ed in particolar modo nei giorni 5 e 6, stata caratterizzata dalla presenza in atmosfera di sostanze idrocarburiche (benzene, idrocarburi non metanici Nmhc e composti solforati) che hanno interessato principalmente i comuni di Priolo Gargallo, Melilli e la citt di Siracusa. Le concentrazioni rilevate sono state significative per quanto riguarda gli idrocarburi non metanici ed alcune sostanze solforate (Propilmercaptano, Isobutilmercaptano,tiofene) che hanno una bassa soglia olfattiva e non presentano fattori di tossicit pericolosi per la salute umana. Le sostanze rilevate sono di natura industriale e si riscontrano nelle materie prime impiegate nella raffinazione del greggio e nel trattamento delle acque reflue oleose degli impianti industriali. Per quanto riguarda i composti solforati, questi sono anche utilizzati come odorizzanti del gas di petrolio liquido utilizzato come succedaneo della benzina in autotrazione. Va inoltre considerato che nel periodo di indagine le condizioni meteorologiche (piogge,

Un tempo ancora prevalentemente caldo umido ha ostacolato la dispersione degli inquinanti

Un dettagliato screening sulla qualit dellaria che i siracusani hanno respirato ultimamente

calma di vento e alta umidit) sono state sfavorevoli alla dispersione degli inquinanti di provenienza industriale dando luogo ai fastidi olfattivi segnalati dalla popolazione. La normativa vigente DLgs 155/2010 prevede solo per il benzene un limite di 5 g/m3 come media annua e non fornisce limiti per concentrazioni superiori ai 5 g/m3 rilevate nellora. Il codice di autoregolamentazione della Regione Sicilia n.07 del 14 giugno 2006, oggetto di revisione in sede di tavolo tecnico prefettizio, non prevede nessun intervento nel caso di superamenti degli idrocarburi non metanici se non contemporanei al superamento dellozono, situazione non verificata nel periodo considerato. I composti solforati a tuttoggi non sono normati. Sono in corso accer-

tamenti dei tecnici dellAgenzia Regionale per la Protezione dellAmbiente allinterno dei siti industriali al fine di risalire alle cause di questi eventi. Istituita con la legge 3 maggio 2001 n.6, l'Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente, ente strumentale della Regione siciliana dotata di personalit giuridica pubblica e di autonomia tecnica, gestionale, amministrativa, offre servizi di controllo, informazione, ricerca e consulenza sia agli enti pubblici sia alle imprese private, attraverso una rete di laboratori ed uffici presenti in ciascuna provincia siciliana. Lattivit dellAgenzia Regionale per la Protezione dellAmbiente riguarda il controllo della qualit dellambiente nella totalit delle sue matrici, la tutela ed il recupero dello stesso

nellottica della sostenibilit dello sviluppo. Tali azioni si sviluppano per mezzo di servizi, controlli e monitoraggi ambientali in grado di acquisire, elaborare e quindi restituire allesterno informazioni sullambiente; in tale ottica lAgenzia Regionale per la Protezione dellAmbiente Sicilia risponde ad esigenze non soltanto istituzionali, ma anche e soprattutto sociali, esprimendo e realizzando la comune esigenza di salvaguardia dellambiente, inteso sia come risorsa naturale che come elemento di tutela della salute umana. Per la realizzazione di tali primari obiettivi, lAgenzia attua il monitoraggio ambientale tramite la rilevazione di fattori fisici, geologici, chimici e biologici; esegue analisi di laboratorio di rilievo ambientale e di prevenzione sanitaria della collettivit; vigila sul rispetto della normativa vigente e delle prescrizioni contenute nei provvedimenti autorizzatori rilasciati dalle Autorit competenti in campo ambientale, ed opera inoltre nellambito della produzione e dello scambio di conoscenze, attuando campagne informative che diffondano nel territorio regionale nuove realt e soprattutto nuova coscienza e cultura di tipo ambientale nella nostra regione.

Ritrovo a Borgo Rio Favara ad Ispica per le

Formiche i prossimi venerd 20 e sabato 21 settembre, ad una settimana dall'inizio ufficiale del campionato di serie A. La struttura ricettiva ragusana partner del progetto calcistico delle aretusee e ospiter alle ore 19 del venerd l'ultima amichevole delle ragazze allenate da mister Angelo Randazzo contro la locale formazione del Bagaglino, che comprende calciatori militanti nelle serie B e C. La manifestazione sportiva sar anche l'occasione per far conoscere e apprezzare di pi il roster siracusano al pubblico della provincia limitrofa. "Questa iniziativa - dichiara Michele Mangiafico - nasce anche come momento di aggregazione con gli appassionati sostenitori della squadra e per questo la polisportiva consentir ai tifosi che vorranno coglierne l'occasione di trascorrere presso la struttura ispicese i due giorni del venerd e del sabato usufruendo di una promozione speciale. Domenica mattina, poi sar la volta della presentazione ufficiale del progetto sportivo ed educativo 2013/2014 nella nostra citt per la quale invitiamo tutti presso il Grand Hotel Minareto di Siracusa".

Prosegue inesorabile la serie ne-

Economia: Una dbcle nel sistema degli appalti


mica di Enna (5,5 milioni). Se sul versante regionale abbiamo avuto incontri incoraggianti col Governo, che si impegnato a sbloccare entro fine anno opere pubbliche per 2,5 miliardi di euro sul totale di appalti fermi che abbiamo segnalato per 5,5 miliardi commenta Salvo Ferlito, presidente di Ance Sicilia auspichiamo che le tensioni politiche nazionali non rallentino o inficino quanto fin qui di positivo prodotto. E necessario limpegno di tutti i livelli della classe politica e dirigente del Paese; non da ultimo quello comunale, che deve essere capace di attrarre investimenti e finanziamenti di ogni tipo: ad esempio, i 100 milioni disponibili a livello nazionale sul programma 6.000 campanili o i 16 milioni del Piano regionale di messa in sicurezza delle scuole

In caduta libera il novero dei lavori commissionati dalle pubbliche amministrazioni alle imprese

gativa degli appalti in Sicilia, che in sei anni ha fatto registrare, nel periodo gennaio-agosto, un crollo del 79,10% del numero di gare e del 77,88% degli importi a base dasta. Se nel 2008, anno in cui si cominci a gridare alla crisi, nei primi otto mesi furono bandite 573 gare (-29,90% rispetto alle 818 del 2007) per un importo di 480,5 milioni di euro (-46% su 890 milioni dellanno precedente), nello stesso periodo di questanno sono state proposte al mercato appena 171 opere (-22,97% sulle 222 del 2012) per un importo totale di 196 milioni di euro (-44,16% rispetto ai 351 milioni dello stesso periodo del 2012). Dal 2007 al 2013, nei due quadrimestri presi in esame, la flessione

media annuale stata costantemente di circa il 30%. Nei primi otto mesi di questanno le province pi penalizzate negli importi posti in gara sono state Siracusa (8,07 milioni di euro contro gli 82 dello stesso periodo del 2012, pari a -90,18%) e Ragusa (2,1 milioni a fronte dei 16,8 milioni del 2012, -87,03%). Dei 196 milioni di euro messi a

gara questanno, 34,6 sono concentrati solo su 4 opere con importo superiore alla soglia di interesse comunitario (5 milioni): il raddoppio della linea di trattamento biologico del depuratore della raffineria di Gela (5,5 milioni), il centro commerciale Roccella a Palermo (7,6 milioni), la condotta fognaria tra Acicastello e Catania (15,8 milioni) e i lavori lungo la Sp 28 Panora-

No al ricorso Fininvest, Berlusconi dovr pagare 541 milioni alla Cir


La Cassazione ha respinto il ricorso della Fininvest contro la Cir per il risarcimento del Lodo Mondadori, che rimane confermato con un ritocco al ribasso, un taglio di circa 23 milioni di euro sulla cifra liquidata dai giudici e pari a 564,2 milioni di euro. Lo scrive la Cassazione. l'ultima tappa della cosiddetta guerra di Segrate, la vicenda giudiziaria sulla casa editrice milanese. IL VERDETTO - Ecco il dispositivo del verdetto di 185 pagine depositato dalla Cassazione sul Lodo Mondadori: La Corte accoglie il tredicesimo motivo di ricorso (della Fininvest, ndr) e rigetta i restanti motivi. In conseguenza dell'accoglimento del tredicesimo motivo, cassa senza rinvio il capo della sentenza di appello contenente la liquidazione del danno in via equitativa, come stimata nella misura del 15% del danno patrimoniale gi liquidato. Conferma nel resto l'impugnata sentenza. Dopo la decisione della Cassazione di respingere il ricorso di Fininvest sul Lodo Mondadori Cir balza in Borsa: alle 15.20 il titolo registra un rialzo del 5,24%. Tra i titoli della galassia Berlusconi, gi Mondadori (-1,04% a 1,05 euro). Mediaset alle 15.20 azzera i pochi guadagni della giornata e segna un debole -0,59% a 3,38 euro. LA VICENDA - Nel 1995 la procura di Milano scopr che ai tempi della sentenza della prima

12

18 SETTEMBRE 2013, MERCOLED

La sentenza della Cassazione, con uno sconto: al gruppo De Benedetti 23 milioni in meno

Sezione Civile uno dei giudici che la presiedeva, Vittorio Metta, aveva ricevuto pi di un miliardo di lire da Cesare Previti, uno degli avvocati del gruppo Fininvest e amico intimo di Berlusconi, tramite un conto corrente riconducibile alla societ offshore All Iberian, controllata da Berlusconi. Metta avrebbe poi usato quei soldi per acquistare un appartamento, e in seguito aveva anche iniziato a collaborare con lo studio di Previti. Nel 2007 la Cassazione decise di condannare Previti e altri due avvocati Fininvest a un anno e

Slitta a domani il videomessaggio Cos Berlusconi vuole oscurare la giunta


messaggio. Fonti interne del partito, per, lasciano intendere che Berlusconi avrebbe preferito registrare un nuovo messaggio con contenuti almeno in parte differenti, da diffondere molto pi probabilmente nella giornata di domani, per oscurare dal punto di vista mediatico la riunione della Giunta, che dovr decidere sulla sua decadenza da senatore. Per quanto riguarda la possibilit che il Cav faccia un videomessaggio, Michele Giarrusso, capogruppo del Movimento 5 Stelle in giunta per le Immunit del Senato osserva: Non sono cose che fanno bene al nostro Paese.

mezzo di reclusione per corruzione giudiziaria, e Vittorio Metta a due anni e otto mesi; Berlusconi venne prescritto gi nel 2001 perch il suo coinvolgimento nella vicenda era stato accertato fino al 1991, a differenza degli altri imputati, per i quali era continuato fino al 1992. REAZIONI -Immediate le reazioni dopo la sentenza, che conferma che nessuno in Italia pu sentirsi pi al sicuro, ha attaccato il senatore pdl Sandro Bondi. Il Pd risponde: le sentenze vanno rispettate.

Un bracconiere austriaco di 55 anni, gi noto alle forze dell'ordine, ha ucciso un infermiere della Croce Rossa e due poliziotti, preso un altro agente in ostaggio per riuscire a rifugiarsi nel suo maso, a 27 chilometri da Sankt Plten e a circa 80 a ovest della capitale, Vienna. Qui l'agente rapito stato trovato morto nell'auto. LE SPARATORIE - Una prima sparatoria avvenuta in una fattoria ad Annaberg, una zona rurale a circa 70 km da Melk, quando l'uomo ha aperto il fuoco a un posto di blocco. L sarebbe morto uno degli agenti, e in seguito l'infermiere intervenuto in soccorso dei poliziotti. L'uomo poi fuggito a piedi per qualche chilometro: ha incontrato una nuova pattuglia, ucciso un altro poliziotto e sequestrato l'agente, poi ritrovato morto secondo quanto riferisce il ministero dell'Interno viennese. CENTINAIA DI UOMINI - Le forze dell'ordine avevano ordinato il silenzio stampa per non mettere in pericolo la vita dell'ostaggio, salvo poi confermare che il suo cadavere stato trovato nell'auto dell'uomo, nel cortile della casa di Kollapriel in Grosspriel, una frazione di Melk. Dall'alba un centinaio di uomini delle unit speciali di polizia circondano il maso, senza per aver finora stabilito un contatto. Sporadicamente sparerebbe agli agenti dalle finestre della casa.

Bracconiere fermato uccide tre poliziotti e un infermiere

Washington, sparatoria nella sede della Marina Almeno 13 morti, ucciso il killer
di almeno 13 morti il bilancio di una sparatoria nel vecchio arsenale della marina Usa a Washington, il Navy Yard, nella zona sud-orientale della capitale. Lo riferisce il sindaco della citt, Vincent Gray, precisando che non ci sono i segnali che si tratti di atto terroristico. La polizia di Washington ha confermato che il killer stato ucciso dagli agenti e l'ipotesi di un secondo sparatore, un complice, sembra ormai tramontata. Non abbiamo indicazione che ci sia stato un secondo sparatore, anche se ancora non lo escludiamo del tutto, ha detto il sindaco. Il killer, ucciso dalle forze dell'ordine, si chiamava Aaron Alexis, aveva 34 anni, era originario del Texas e lavorava per un'azienda impiegata in subappalto dalla Hp (HewlettPackard), l'impresa The Experts, per aggiornare apparati di intranet service usati dalla Marina. Era un veterano della marina congedato nel 2011 a causa di alcuni episodi di cattiva condotta. Secondo il Washington Post, era stato decorato con la medaglia Global War on Terrorism Service e con la medaglia National Defense Service, due onorificenze piuttosto comuni. Si crede che si sia introdotto nella base di Navy Yard usando una carta identificativa di qualcun altro, ma non chiaro se la carta d'identit sia stata rubata. Un funzionario del governo federale aveva rivelato precedentemente che l'aggressore ucciso era un dipendente della marina Usa. I testimoni invece hanno raccontato di aver visto Alexis aprire il fuoco dal quarto piano di un edificio puntando l'arma verso le persone che si trovavano in un bar al piano terra. Patricia Ward, un'impiegata del complesso, ha raccontato che si trovava nel bar a fare colazione: Si erano sentiti tre spari uno dopo l'altro. Tre secondi dopo si sono sentiti altri cinque spari e abbiamo semplicemente iniziato a correre. Ed emergono particolari sul profilo del killer. Aaron Alexis era ossessionato dai videogiochi, secondo quanto riporta marted il Daily Telegraph, citando amici dell'uomo e precisando che giocava anche 16 ore al giorno. Inoltre, il 34enne afroamericano portava sempre dovunque andasse una pistola calibro 45 nei pantaloni perch

Tramonta l'ipotesi della presenza di un complice. Il presidente Obama commenta l'accaduto: Un atto di codardia

Amanda Knox: Vorrei incontrare i genitori di Meredith

18 SETTEMBRE 2013, MERCOLED

13

Cinturata con cavi, riportata in linea di galleggiamento, e in fine smantellata


Messa in sicurezza della nave, che poi andr riportata sulla linea di galleggiamento e quindi trainata nel porto scelto per lo smantellamento. Queste le prossime tappe per Costa Concordia, dopo il successo dell'operazione di raddrizzamento conclusa nella notte all'Isola del Giglio. Dunque, il prossimo passo saranno la messa in sicurezza e la stabilizzazione del relitto e la valutazione delle condizioni della nave, considerando che il lato che si appoggiato sullo scoglio dell'isola vistosamente deformato e danneggiato, anche se pare in condizioni migliori di quanto ci si aspettasse. Nel pomeriggio il presidente del Consiglio, Enrico Letta, ha ricevuto a Palazzo Chigi, dopo poche ore dalla fine delle operazioni, il prefetto Franco Gabrielli: Abbiamo dimostrato a tutto il mondo che gli italiani e gli amministratori pubblici italiani si assumono responsabilit gravose - ha detto Letta - un modo per voltare una pagine dell'immagine pubblica del nostro Paese dopo l'immagine della fuga dalle responsabilit. Il premier ha poi aggiunto: Ci che ci inorgoglisce di

temeva che qualcuno potesse derubarlo. Inoltre si sentiva discriminato per la sua razza, e riteneva che non gli avessero dato il giusto compenso per l'ultimo lavoro come consulente che aveva fatto in Giappone. Un atto di codardia che ha colpito militari e civili qui, in casa nostra, ha commentato il presidente americano, Barack Obama, assicurando che sull'attacco sar fatta luce. Il presidente Usa ha definito le vittime degli americani coraggiosi che erano consapevoli del rischio che si correva a prestare servizio oltremare, ma non si sarebbero aspettati una violenza cos inimmaginabile in patria. La Casa Bianca ha fatto sapere che Obama viene aggiornato in frequenti briefing sugli sviluppi della situazione.

Sono innocente. Amanda Knox lo ripete come un mantra. Ed per questo motivo che non sar presente il 30 settembre al nuovo processo d'Appello a Firenze e rimarr a Seattle. Il settimanale Oggi ha intervistato la ragazza nella sua citt: Vorrei incontrare la famiglia della mia amica Meredith - ha detto- E andare sulla sua tomba senza "impormi" sul dolore dei suoi genitori: spero di incontrarli a met strada... L'Amanda che compare nel video girato da Oggi ha un viso pi rilassato, ma la paura non ancora stata cancellata dai suoi occhi. Per l'accusa nel processo ancora colpevole ma come pu cavi di acciaio, sar assicurata con maggiore sicurezza alla piattaforma. Un'operazione necessaria per prevenire qualunque rischio relativo alle condizioni meteomarine, visto che la Concordia dovr rimanere ancora davanti all'isola del Giglio presumibilmente fino alla prossima estate. La fase successiva sar quella di riportare il relitto in galleggiamento, dato che ora i due terzi della nave sono ancora sotto l'acqua. Per questa operazione necessario posizionare sul lato danneggiato della nave, in modo simmetrico, 11 cassoni uguali a quelli gi installati sul lato opposto e che sono stati utilizzati per il raddrizzamento della nave. A questo punto i

essere visto che non ci sono tracce della mia presenza nella stanza dove stato commesso l'omicidio?, si chiede. Per Amanda questa la vera prova della sua innocenza. Quattro anni della sua vita, racconta ancora, le sono stati rubati, ma continua ad avere massima fiducia nella giustizia italiana, ecco perch sto qua a combattere ancora. VOGLIO LE SCUSE DEL GIUDICE - L'Italia per Amanda sinonimo di carcere e accuse. Non ho pi niente l, anni di terapia non mi hanno aiutato, neppure scrivere un libro mi ha liberato. Starei molto meglio solo se il giudice ammettesse di avere sbagliato. cassoni, pieni d'acqua, saranno progressivamente svuotati dando cos la spinta necessaria per riportare lo scafo in galleggiamento. Quindi il relitto dovr essere trainato verso un porto per il suo smantellamento. Al momento quale sia lo scalo non chiaro: Piombino quello pi vicino e dove sono in corso lavori infrastrutturali proprio per accogliere la nave ed inoltre sarebbe quello che offrirebbe la filiera pi corta per lo smaltimento dei rifiuti ferrosi. Ma in lizza ci sono anche Civitavecchia e Palermo, dove vengono costruite navi come la Concordia, e dove vi una delle sedi di Fincantieri, che tra l'altro ha costruito i cassoni utilizzati per il raddrizzamento.

L'atteso videomessaggio di Silvio Berlusconi stato registrato, ma avrebbe bisogno ancora di qualche ritocco, cos la sua messa in onda dovrebbe essere stata rimandata a oggi, giusto prima del voto in Giunta Elezioni e Immunit del Senato sulla decadenza. Nel video il Cavaliere - secondo quanto si apprende - non apre la crisi, ma critica i magistrati e lancia Forza Italia 2.0, passando anche per l'esortazione ai ministri del Pdl a continuare il proprio lavoro all'interno delle larghe intese. CAMBIO DEL MESSAGGIO - Era prevista intorno alle 12 di oggi la messa in onda del video-

Il leader del Popolo delle Libert non aprir una crisi di governo

Berlusconi dovrebbe farsi da parte in silenzio. Giarrusso difende quindi la richiesta del M5S di modificare il regolamento del Senato, prevedendo in aula il voto palese: Noi abbiamo chiesto questa modifica presentando la nostra proposta alla giunta per il regolamento. E se pi gruppi lo chiederanno, il presidente Grasso non potr che prenderne atto. Sull'accusa lanciata dai grillini al Pd, secondo la quale i Democratici potrebbero salvare Berlusconi nel segreto dell'urna, Giarrusso ribadisce di aver ascoltato questo timore da senatori democratici come Laura Puppato e Felice Casson.

pi, come pubblica amministrazione, il modo trasparente, davanti ai media di tutto il mondo, in cui si dimostrato come ci si assumono le responsabilit. Presente all'incontro anche il ministro dell'Ambiente, Andrea Orlando: giusto essere orgogliosi ed giusto pensare ai due corpi ancora intrappolati nella nave - ha sottolineato Orlando - Per quanto riguarda il bilancio ambientale assolutamente positivo rispetto ai rischi, la qualit dell'acqua rimasta immutata. Fino a quando non esaminiamo i danni e non abbiamo fatto

tutti i calcoli di resistenza della struttura non posso dire quando la Concordia sar rimossa. Ma secondo me, ci non avverr prima della prossima primavera. Cos Nick Sloane, l'ingegnere che ha inventato il progetto di recupero, ha confermato le previsioni dei tecnici sui tempi di permanenza del relitto al Giglio. una domanda che mi hanno fatto molto spesso nelle ultime settimane - ha spiegato marted, in una conferenza stampa in cui ha parlato di risultato eccezionale - ma finch non osserveremo bene il danno sulla fiancata di dritta non possiamo essere sicuri su come fare. Verr probabilmente irrobustito lo scafo della nave, che, mediante

Un prodotto filmografico con Nino Frassica siglato dal regista Alfio DAgata che tratta con dissacrante ironia il tema attualissimo della precariet giovanile.

14

18 settembre 2013, mercoled

Premiato a Villafranca Tirrena il Corto girato a Priolo


l cortometraggio "Neanche i Cani", interamente girato a Priolo stato premiato a Villafranca Tirrena, in provincia di Messina, nella serata conclusiva della rassegna Per... corti alternativi. Scritto da Giuseppe Cottone, presente a ritirare il premio (nella foto con il sindaco del comune messinese), per la regia di Alfio D'Agata ed interpretato dall'attore Nino Frassica, il corto tratta con dissacrante ironia il tema attualissimo della precariet giovanile in una terra come la Sicilia in cui tale fenomeno tristemente diffuso. La rassegna dedicata ai cortometraggi ha preso avvio il 5 settembre scorso e per quattro serate consecutive stata ospitata presso il Castello di Bauso di Villafranca Tirrena. L'evento, alla sua seconda edizione, promosso dalla locale Pro Loco e patrocinato da Comune e Soprintendenza di Messina. La riproposizione della manifestazione ha spiegato Antonio Bonaccorso, presidente della Pro Loco villafranchese - stato gi un successo per la promozione di una forma d'arte

ancora poco valorizzata, quale appunto il cortometraggio. Tra i corti in programma, gli altri riconoscimenti sono andati al corto "Chi vuoi che sia" del regista ennese Davide Vigore, ai giovani Antonio Magazz e Matteo Arrigo che hanno proposto "Il Patto", realizzato da non professionisti e girato nella vallata messinese di Santo Stefano di Briga. Ulterio-

ri premi verranno spediti dalla Pro Loco a Matteo Bonadies per la produzione di "Io donna", diretto da Pino Quartullo con protagonista Margherita Buy, al regista Diego Monfredini che ha presentato "La casa dei trenta rumori" e all'associazione culturale "Scarti" che ha partecipato con il corto "Suoni D'oc". Apprezzati dal pubblico anche le opere "La Visi-

ta" di Marco Bolla con la famosa attrice Erika Blanc tra i protagonisti, "Questione di Tattiche" della giovane Rossella Lombardo, "Chi cerca non trova" della "Frozen Lake Movie Production" e "Pre Carit" del regista Flavio Costa. L'obiettivo ha detto Sebiano Chillemi, direttore artistico dell'evento - era quello di offrire ai registi della nostra Isola la possibilit di poter proiettare i propri corti, considerati nel resto d'Italia, ma che raramente trovano spazio in manifestazioni locali. La Sovrintendenza e la Pro Loco, inoltre, hanno dato merito ai registi messinesi Alessandro Turchi, Fabrizio Sergi e Daniele Gonciaruk che, con delle loro opere, hanno partecipato al bando della Fondazione Telecom per la valorizzazione dei Beni culturali invisibili. Tra gli ospiti, l'associazione "ViviSerro" che ha riproposto i video realizzati con la "The Cube Production" per il gala del Premio "Pietra Giuliana d'Oro", svoltosi lo scorso 11 Agosto a Serro, borgo collinare di Villafranca Tirrena. Ad arricchire la serata finale le performance dei giovani chitarristi Alessandro Ariosto e Mauro Salamone. Oltre alle proiezioni, gli ospiti hanno ammirato la collettiva di fotografia "Viaggio, dunque Esisto", organizzata dal 7Photoclub con i lavori di 13 fotografi siciliani. Ed infine, c' stato spazio per il sostegno all'iniziativa "Posto occupato", un gesto concreto attraverso una sedia riservata e lasciata libera per testimoniare contro la violenza sulle donne.

A Taormina serve una vittoria scacciacrisi Dopo il clamoroso flop interno di domenica scorsa
Assodato che gli incontri di calcio possono concludersi con tre risultati, le preoccupazioni per la sconfitta col Vittoria non derivano tanto dal risultato negativo, quanto da come questo risultato maturato. Ci sono state sconfitte anche brucianti nella storia del Siracusa che hanno visto per uscire dal campo gli azzurri fra gli applausi. Ma non si possono applaudire prestazioni ai limiti della decenza come quella di domenica scorsa. Sconfitte come quella col Vittoria evocano, infatti, i fantasmi di campionati grigi e avvilenti e il buon giorno, piaccia o non piaccia, il pi delle volte si vede dal mattino. E quando Pidatella o chi per lui sostengono che alla squadra avevano poco da rimproverare perch ha corso e tentato di ribaltare il risultato fino

SPORT Siracusa

18 settembre 2013,mercoled

15

Giustificata la contestazione alla squadra, molto meno, per, quella al presidente Cutrufo che in questa nuova avventura oltre alla faccia ci ha messo anche i mezzi

L'attesa stata lunga ma alla fine la Trogylos Priolo si mossa e ha iniziato ad allenarsi in vista del suo 28 campionato di Serie A1 femminile consecutivo. Novit nello staff della societ priolese. Partito Blanco , misterf Santino Coppa avr come senior assistant Aldo Gierardini e, probabilmente, anche Gigi Bordieri, reduce da una lunga esperienza nel settore maschile e che quest'anno lavorer sicuramente con il settore giovanile. La societ priolese sta muovendo i primi passi nel mercato. Dovrebbero arrivare tre straniere, a rinforzare lorganico . Le sicu-

Basket A1/F. Mister Coppa prepara Calcio serie D. Per il Noto una vittoria in zona Cesarini il 28 campionato consecutivo
rezze vengono dalle immancabili presenze di Tania Seino e della capitana Susanna Bonfiglio: iniziano cos rispettivamente l'11 e la 22 stagione in biancoverde. Continueranno entrambe a macinare record: la savonese infatti prima sia per punti che per gare disputate nella classifica all-time in Serie A1 con Priolo (456 presenze e 5.176 punti), mentre la cubana terza per presenze (276, dietro la Vinci lontana a 378) e quarta per punti (2.640, dietro Street e Pascalau). Nel quintetto iniziale rimarranno la guardia Valentina Donvito, che lo scorso anno stata la miglior marcatrice italiana del campionato, e la play azzurrina Ilaria Milazzo, che rimane in Sicilia dopo la vittoria della medaglia d'argento con la Nazionale U20. Le conferme finiscono qua. Tra le dieci a referto andr per il talentino savonese Lucrezia Zanetti, classe '97, ex Nba-Zena Genova e Cestistica Savonese. Si allener invece con la prima squadra Elena Vella, trapanese nata nel 2000 di cui si dice un gran bene. Sono infine andate via Veselovski (per motivi familiari) e le altre straniere dello scorso anno, ovvero Radunovi, Eri e Cain. Bestagno, infine, andata a Genova in A2. Il Noto strappa si aggiudica i tre punti in extremis. A decidere la gara il gol del franco algerino Lachebeb che, al novantatreesimo, sfrutta la torre di Saani per piegare la resistenza degli ospiti. Partono subito forte gli ospiti che dopo due giri di lancette sono sfortunati: il neo acquisto Nassi si libera bene in area e calcia verso la porta, la palla coglie il palo interno e termina la sua corsa tra le braccia di Scordino. Sono gli aquilotti a fare la partita e Lauria, a tu per tu con lestremo difensore netino, si fa ipnotizzare e gli calcia addosso. I granata rispondono con una punizione di Lacheheb che sfiora lincrocio. Nella ripresa ancora ospiti protagonisti: prima Lauria e poi Perricone

allultimo, c da pensare che abbiano visto unaltra partita per il semplice fatto che il Siracusa in campo non cera. Sulle gambe, prevedibile, privo di idee, impreciso, non c voluto molto per il Vittoria approfittarne e portare via i tre punti. Adesso il discorso si sposta sul futuro della squadra, ammesso ma non del tutto concesso

che, cos com, abbia un futuro, peraltro legato a vistosi margini di miglioramento che da quello che si visto appaiono piuttosto remoti. Giustificata, ma fino ad un certo punto la rabbia dei tifosi a fine gara. Perch non riusciamo a comprendere che senso abbia prendersela con Cutrufo che in questa avventura non ci ha messo

solo la faccia, ma anche i mezzi per ripartire. Gli errori nel calcio ci possono anche stare e i pi comuni del quali sono quelli di considerare il passato dei giocatori e il grado di efficienza attuale. Ora pu anche darsi che uno o pi errori di questo genere si siano verificati, ma lemergenza ora quella di focalizzare bene la situazione e in-

tervenire, ove necessario, con soluzioni oppotune e migliorative. Nel frattempo i giocatori, anche se chiamati a giocare in un campionato dilettanti, si ricordino di essere dei professionisti e diano tutto quel che possono per tamponare le conseguenze di una situazione che non pu e non deve lasciare indifferenti. A cominciare dalla trasferta di Taormina dalla quale bisogner tornare con i tre punti. Una vittoria scacciacrisi che allontani gli irrispettosi sberleffi che cominciano ad arrivare da diverse direzioni, ma anche una vittoria convincente che riesca a rasserenare lambiente e ridar fiato ai sopti entusiasmi. Perch anche per le vittorie, vale lo stesso discorso delle sconfitte: bisogna vedere come arrivano. Armando Galea

impegnano seriamente Scordino che si dimostra attento. Nel finale sale in cattedra il Noto che prima colpisce il legno con Lacheheb e proprio al 93 trova il vantaggio: il solito Lacheheb sfrutta al meglio lassist di testa dellex Saani e gonfia la rete. Prossimo match in trasferta per gli uomini di Betta che faranno visita alla Nuova Gioiese, tra le mura amiche del Licata arriver invece la Vibonese. Finisce cos, NotoLicata 1-0. Strianese : Il merito della vittoria di domenica con il Licata va diviso equamente tra tutti. Una partita come questa, lanno scorso, lavremmo persa. Abbiamo giocato con ben sette Under nell11 titolare, questi ragazzi sono il nostro fiore allocchiello.

16

18 settembre 2013 MERCOLED