Sei sulla pagina 1di 1

MARTED 17 SETTEMBRE 2013

23
UNIVERSITA FISSATA LA CONFERENZA DI PACE PER LO YEMEN
LA CONFERENZA di pace per la societ civile dello Yemen si terr - dopo il rinvio dei mesi scorsi, il prossimo 9 e 10 ottobre. A confermarlo ieri lUniversit di Urbino in un comunicato. Liniziativa fatta in accordo con il Ministero degli Affari Esteri (DG Affari Politici e di Sicurezza). Il titolo ufficiale dellevento Una finestra sullo Yemen / A window on Yemen. Nella sede di Palazzo Battiferri a Urbino si incontreranno autorit istituzionali e rappresentanti della societ civile yemenite, diplomatici, politici italiani e stranieri, rappresentanti di think tanks strategici di vari paesi, ricercatori ed esperti.

Urbino
URBINO, Raffaello e le Marche fanno colpo a Sofia. In Bulgaria si sta svolgendo un intenso programma di incontri istituzionali, inaugurazioni e conferenze che fanno parte del percorso di candidatura di Urbino a Capitale della Cultura Europea 2019. Per ieri e oggi Sofia ha programmato delle celebrazioni per presentarsi come candidata bulgara a capitale europea della cultura. Urbino, che con la capitale bulgara ha stretto un accordo di collaborazione culturale, lunica citt italiana invitata allappuntamento. Oggi in calendario una grande cerimonia ufficiale alla presenza del Presidente della Repubblica bulgaro e del sindaco di Sofia, ma gi ieri Urbino e le Marche erano state al centro dellattenzione con iniziative di alto livello: nel primo pomeriggio si era svolta una tavola rotonda sul turismo e la promozione territoriale; a seguire si tenuta una conferenza da titolo: Urbino-Sofia: dialoghi sulla cultura rinascimentale, a cura di Lorenza Mochi Onori, Direttore Regionale per beni culturali e paesaggistici delle Marche. E subito dopo c stato il taglio del nastro per la mostra Raffaello Sanzio a Sofia, con la piccola santa Caterina dAlessandria di Raffaello, dipinta agli inizi del secolo XVI, che sar esposta a Sofia fino al 22 settembre nella Galleria dArte Nazionale. Allinaugurazione hanno partecipato il sindaco di Sofia Yordaka

Anche Raffaello nel patto tra Urbino e Sofia


CARPEGNA

In Bulgaria opera del pittore alle iniziative per la candidatura a capitale cultura europea
Dame Deme per i medici mor annegato
IL GIOVANE calciatore del Carpegna, Dame Deme, 21 anni, originario del Senegal, morto annegato. Lo conferma la relazione medico legale depositata in Procura a Rimini che esclude la possibilit che nel luglio scorso a stroncare la giovane vita sia stato un malore dopo un tuffo nelle acque del Marecchia. Il sostituto procuratore, Davide Ercolani, sta indagando per omicidio colposo e il legale della famiglia Deme, lavvocato Roberto Caliendi di Pesaro, pensa che vadano rintracciati gli enti o i responsabili per la balneazione in quel tratto particolarmente pericoloso del fiume. La mattina del 5 luglio scorso, Dame con un gruppo di amici si era recato al fiume per fare il bagno. Erano stati gli amici infatti a dare lallarme non appena avevano visto Dame in difficolt. Ma quando i soccorsi erano arrivati per il giovane era gi troppo tardi.

Sopra, Malina Edreva, Mochi Onori, Pietro Marcolini, il sindaco di Sofia Yordaka Fandakova, Maria Clara Muci ed il vicesindaco di Sofia

Fandakova, il Ministro della Cultura Vedi Raidov, lambasciatore dItalia Marco Conticelli, lassessore alla cultura della Regione Marche Pietro Marcolini e lassessore comunale di Urbino Maria Clara Muci. LA SERATA si conclusa con lesibizione musicale degli Opera Pop, ovvero Francesca Carli ed Enrico Giovagnoli, i due giovani cantanti lirici marchigiani pi volte fra i protagonisti della cerimonia dellUrbino Press Award a Washington DC. Urbino e le Marche dice lassessore regionale alla cultura Piero Mar-

colini si sono presentate con il loro grande bagaglio di arte, storia e innovazione. Cos come Raffaello partito da Urbino per poi ottenere grande successo a Perugia, Firenze e Roma, noi siamo partiti da Urbino per esportare la grande cultura del nostro intero territorio. Negli incontri fin qui avuti abbiamo parlato di turismo, di utilizzo di fondi comunitari per lo sviluppo in diversi settori, di distretto culturale evoluto e di progetti per le piccole e medie imprese. La candidatura di Urbino a Capitale della cultura europea 2019 sta gi aprendo possibilit molto interessanti.

IL PROGRAMMA delle due giornate a Sofia afferma lassessore comunale Maria Clara Muci molto serrato. Gli incontri e la tavola rotonda sul turismo hanno messo in evidenza delle opportunit molto concrete per il tessuto produttivo della nostra citt e del territorio marchigiano. La candidatura di Urbino per il 2019 tenuta un grande considerazione. Oggi siamo sempre pi consapevoli di avere delle straordinarie carte da giocare nella selezione che comincer ufficialmente dal 20 di settembre, termine ultimo per la presentazione dei progetti da parte citt italiane.

IL CASO LA CITTA APPARE, DALLA FONDAZIONE DI FACEBOOK, IN EMILIA-ROMAGNA. LERRORE GENERA PROBLEMI A CATENA

Appello di Spacca a Zuckerberg: Rimetti Urbino nelle Marche


NELLE MARCHE Regione al plurale, la collocazione di Urbino ha da sempre un destino singolare. Non un problema di notoriet: la citt indubbiamente celebre, nelle istituzioni culturali mondiali, eppure agli urbinati che viaggiano capitato ovunque di incontrare dipinti di Raffaello con linesorabile epiteto di pittore umbro: colpa solo del Perugino? Capit al compianto professore urbinate Rolando Bacchielli al Metropolitan, ad altri alla National Gallery di Washington DC e cos via. Una volta che le reiterate segnalazioni hanno ottenuto di ricollocare la citt ducale nei suoi confini (come a Washington DC), a riaprire la ferita ci pensano i social network. Cos il Presidente Spacca si adonta e chiede direttamente a Zuckerberg con un post sul proprio profilo (uno strumento forse un po indiretto per essere davvero efficace) di riportare la citt candidata a Capitale della Cultura 2019 entro i giusti confini. Facebook la colloca infatti in Emilia Romagna. Per Giovanni Boccia Artieri, docente ordi-

CONFUSIONE MEDIATICA Alcuni social network erano caduti nello stesso errore, ma ora hanno rimediato
nario di Sociologia dei New Media allUniversit di Urbino il sistema Places sbaglia perch, evidentemente, hanno di base delle mappe errate nel database. Succede anche per dei paesi della Basilicata. Ma accade diffusamente? Direi

che Facebook probabilmente sottovaluta alcune zone non ritenendole particolarmente strategiche e concentrandosi su grandi Stati e citt numerose, a fini pubblicitari. Sembra inoltre che in Italia non abbiano accordi con i provider utili a misurare correttamente le posizioni dei cellulari. La scelta di entrare nel mercato della geolocalizzazione nel 2010 con FB places stata dettata dalla fretta di concorrere con piattaforme come Foursquare e Gowalla forse a scapito di una progettazione pi accurata. NEL MONDO dei media qualcosa per si muove: Linkedin ha da poco corretto un errore simile, ricollocando Urbino nei confini provinciali senza citare la regione. Ma anche il mondo reale fa fatica a piazzare la

capitale dello Stato dUrbino nel punto esatto. LA TELEVISIONE gioca un ruolo fondamentale sottolinea Valentina Spinetti, scrittrice, viaggiatrice ed esperta di geografia della percezione da anni lUmbria si definisce efficacemente il Cuore verde dItalia. Perci, una citt del centro Italia che non si trovi sulla costa

si ritrova fatalmente sistemata in questo grande giardino. Ma dipende anche dal punto di vista: per un toscano la si percepisce vicino a Perugia, mentre allestero pi frequente sentirla citata come romagnola. Il problema identitario, per questo sono state utilissime le recenti campagne televisive come quella con Dustin Hoffmann, che stanno finalmente assegnando alle Marche una dimensione precisa, con precise caratteristiche morfologiche, culturali e infine geografiche. Tirando le somme, si tratta pi di un problema di cartina politica che fisica. La speranza che le Marche possano riappropriarsi di Urbino comunque esiste: poco tempo fa, in una pubblicit radiofonica Raffaello si esprimeva in perfetto dialetto maceratese Tiziano Mancini