Sei sulla pagina 1di 64

I Consigli pratici

del

Dottor Zapi

Cura e difesa delle piante in orto, frutteto, giardino e balcone


ip

Segui i consigli del Dottor Zapi per

piante sane, belle e generose


Quando osservo i giardini, gli orti e i frutteti delle nostre case, e penso al verde che le ravviva nelle stanze interne, vedo tanta passione per la natura. Ma so che non sempre la dedizione si trasforma in un buon risultato. Solo con una scelta idonea di prodotti di alta qualit per la nutrizione e la difesa delle piante da parassiti e malattie si ottengono le migliori soddisfazioni. Questo il motivo per il quale voglio consigliarti i prodotti della gamma Zapi Garden, che nascono da una lunga esperienza sul campo: le migliori soluzioni per soddisfare le tue esigenze. Se poi preferisci una scelta mirata su criteri biologici, per le ornamentali come nellorto e frutteto, allora scegli la linea Zapi Ambienta, prodotti per la cura e difesa a base di ingredienti naturali, ammessi in agricoltura biologica. Nelle pagine di questo manuale, che ho pensato per chi ama avere il meglio in casa, giardino, orto e frutteto anche in vaso, ti offro consigli pratici e indicazioni sui prodotti migliori per nutrire, proteggere, difendere le piante e vivere con piena soddisfazione il tuo verde.

Dottor Zapi
2

I Consigli pratici
Sommario
Fiori e piante ornamentali
4 Le idee per balconi e terrazzi 8 Le idee per il giardino 10 La difesa da malattie e parassiti 12 Le rose 14 I gerani 16 Le piante fiorite 17 Le piante verdi 18 Acidofile e bulbose 19 Piante grasse e orchidee

del

Dottor Zapi
Tappeto erboso
50 Le idee per il prato 52 Cura e nutrizione 54 Protezione e difesa

Orto e aromatiche
20 Le idee per lorto 22 Gli ortaggi in vaso 24 Coltivare le buone erbe 26 Pomodori, peperoni & c. 30 Zucche, zucchine & c. 32 Lattughe e radicchi 34 Ortaggi vari

Le erbe infestanti
56 Il diserbo selettivo 58 Il diserbo totale

Frutteto familiare
36 Le idee per il frutteto 38 Il frutteto in vaso 40 Pomacee: melo e pero 42 Drupacee: pesco, ciliegio & c. 44 Vite da uva e da tavola 46 Olivo 48 Agrumi

Guida sintetica
60 Riconoscimento dei pi comuni parassiti e malattie

Lotta ai parassiti nellambiente domestico


63 I consigli per difendersi bene

Fiori e piante ornamentali


Le idee per balconi e terrazzi
i buoni motivi per circondarsi di verde e di fiori

cosa coltivare in vaso?


In balcone e in terrazzo si pu coltivare di tutto. Non limitatevi alle solite piante da fiore: anche gli ortaggi sono unidea meravigliosa (vedere da pag. 20 in poi). Scegliete vasi magari non larghi, ma profondi (minimo 50 cm) per avere piante rampicanti che rivestono le pareti con foglie e fiori. In vasche profonde 70-100 cm potrete avere piccoli alberi generosi, come il melograno, loleandro o una piccola pianta da frutto (vedere da pag. 34). C anche chi sperimenta piante insolite, come il mais, che regala pannocchiette ornamentali vivacemente colorate, oppure le graminacee, erbe ornamentali dagli steli flessuosi, anche con tonalit bronzee o dorate.

Il ritorno a uno stile di vita pi naturale attrae un numero crescente di persone che, nello spazio del balcone o del giardino, desiderano recuperare il contatto con i ritmi della natura, combattere lo stress grazie al giardinaggio, tenersi in forma praticando con passione la semplice arte della cura delle piante, aperta a tutti e particolarmente utile per anziani e bambini.

tre semplici regole per avere buoni risultati


1. Scegliete la semplicit: piante e fiori che richiedono cure proporzionate al tempo disponibile, al clima e alla situazione saranno pi robuste e generose. Rispettate lambiente orientandovi su piante che abbiano scarse esigenze idriche. 2. Scegliete sempre lalta qualit, soprattutto nei prodotti per nutrire e proteggere le piante. I preparati suggeriti dal Dottor Zapi consentono migliori risultati con minori quantit di prodotto e con un effetto pi durevole nel tempo. 3. Comprate solo piante dotate del cartellino con il nome: vi consentir di conoscere le loro esigenze e di evitare errori e delusioni. Dubbi, quesiti, domande da porre al Dottor Zapi? Seguimi su

Rispettare e accogliere la natura in giardino e in balcone


Se siete fra i tanti italiani che scelgono di riallacciare uno stretto legame con la natura, allestite il giardino o il balcone per attirare e accogliere api e farfalle. In giardino lasciate un angolo con fiori selvatici come cardi, tarassaco ed erbe dei prati; in balcone piantate lantana, lavanda, origano e timo, amati dalle creature alate.

I Tropici in vaso per sognare luoghi esotici


Alcuni fiori adatti a terrazzi e balconi hanno il potere di evocare le vacanze in ambienti esotici... Ibisco, mandevilla, datura, thunbergia e solanum sono piante facili, che fioriscono a lungo in estate, in vasi piuttosto profondi e in posizione molto luminosa, ma non esposta al sole forte del pomeriggio.

come rinvasare?
Le piante sono commercializzate in vasetti piccoli, sottodimensionati rispetto alle loro esigenze. Vanno rinvasate al pi presto, in contenitori singoli oppure in composizione con pi esemplari di analoghe dimensioni. 1. Ponete sul fondo uno strato di biglie dargilla espansa per drenare lacqua, che non deve restare a contatto con le radici. 2. Stendete uno strato di terriccio, collocate le piante e colmate gli spazi con altro terriccio; fatelo scendere in profondit aiutandovi con un bastoncino o una matita. 3. Al termine, pressate delicatamente la terra fra le piante, innaffiate bene e dopo mezzora svuotate il sottovaso se c acqua stagnante. Tutte le piante, anche quelle da pieno sole come i gerani, vanno tenute in ombra per i primi giorni, per favorire lattecchimento.

come scegliere la forma del vaso


Il vaso deve contenere un volume di terriccio sufficiente per lo sviluppo della pianta nel corso di una stagione, o per almeno un paio danni nel caso di arbusti e rampicanti. Un vaso largo e basso contiene la stessa quantit di terriccio di uno alto e stretto, ma nel primo recipiente la terra si seccher rapidamente e non offrir condizioni idonee a una pianta con radici profonde, come i gerani e la lavanda. I vasi bassi sono adatti solo a piante piccole e con radici superficiali, come le viole del pensiero e le primule. Alberi, arbusti, rose e piante perenni devono vivere in vasi molto profondi.

Come scegliere il terriccio


Il terriccio universale va bene per tutte le piante, ma, per ottenere il meglio, scegliete un substrato specifico (per piante da fiore, per cactus, per azalee...). Se vi rimane poco terriccio di tipi diversi, potete mescolarlo. Ottimo per tutte le piante quello da compost, ottenuto dalla naturale trasformazione dei resti vegetali.

Fiori e piante ornamentali


Le idee per balconi e terrazzi
1 2

come comprare bene


Evitare sprechi e delusioni possibile. Astenetevi dai cosiddetti acquisti dimpulso, almeno per alberi, arbusti, rampicanti. Informatevi sui periodi di fioritura e le dimensioni delle piante adulte, sulle esigenze (clima, substrato, esposizione, acqua...) e il livello di manutenzione richiesto. Non acquistate mai una pianta di cui non conoscete il nome: sarebbe come acquistare un animale senza sapere se un cane, un gatto o un pipistrello. Controllate bene la pianta scelta, osservate le foglie sopra e sotto per notare eventuali parassiti e, se possibile, svasatela per verificare la salute del pane di radici.

quattro stagioni in balcone


Spesso il balcone piacevole solo nei mesi estivi. Arricchitelo con piante diverse per avere qualcosa di bello tutto lanno. 1. In primavera preparate vasi con viole, primule e bulbose (tulipani, giacinti, narcisi...) 2. I fiori che tollerano il caldo (gazania, petunia ricadente, portulacca...) sono ideali in estate. 3. Fioriture come i ciclamini e il solanum dai frutti arancione decorano lautunno. 4. Piccole conifere e bulbi come il bucaneve, che sboccia tra dicembre e gennaio, colorano il terrazzo nei mesi freddi.
3 4

Controllare la salute in tre semplici mosse


Conservate la salute delle piante controllando spesso le foglie e i boccioli, dove si possono notare i parassiti; la base del fusto, sensibile a marcescenze e muffe; il terreno, che deve rimanere morbido e con un buon odore di bosco. Qualcosa non va? Intervenite subito con le specialit ZAPI: sar pi facile debellare le infestazioni.

Cos la pacciamatura e a cosa serve?


Si chiama pacciamatura la protezione del terreno, nei vasi e in giardino, tramite ghiaia, corteccia sminuzzata, torba o teli in plastica (usati per le siepi e nellorto). In questo modo il suolo rimane pi umido. Inoltre, la pacciamatura protegge dal freddo e dallo sviluppo di infestanti, e ha un belleffetto estetico.

come ottenere pareti fiorite


Anche il pi piccolo dei balconi pu ospitare vasi alti e stretti nei quali coltivare rampicanti da far salire su grigliati. Qualche idea: 1. la passiflora, con fiori strani e frutti eduli; 2. le clematidi (in variet con fiori in primavera o in estate); 3. il sempreverde rincospermo o falso gelsomino; 4. le facili annuali, come ipomea e convolvolo.
3 4

piccoli giardinieri
Balcone, terrazzo e giardino permettono ai bambini di scoprire il piacere del giardinaggio. Mettete a disposizione un angolo tutto per loro in cui seminare, piantare e osservare nel tempo i risultati. Proponete piante facili, come viole, primule, gazania, lavanda... Aiutateli a seminare nasturzio e pisello odoroso, fiori che nascono in pochi giorni. Non dimenticate di fornire loro piccoli attrezzi, robusti ed efficaci, e un piccolo repertorio di attrezzature scientifiche: una lente dingrandimento potr invitarli a osservare i misteri delle radici, delle foglie e dei fiori, la macchina fotografica sar utile per immortalare i loro successi.

Se il balcone in ombra
Niente sole, niente fiori? Non cos. Piante come fucsia, lobelia, impatiens, begonie, ciclamini e ibisco gradiscono lombra. Completate con fogliame: hosta, edera, coleus, asparagina, piante da interni...

Fiori e piante ornamentali


Le idee per il giardino
1 2

LE ROSE NO problem
Per ottenere una splendida e durevole fioritura di rose, generose e poco soggette ad ammalarsi, scegliete quelle dette paesaggistiche, con una massa di fiori semplici, che continuano a sbocciare fino allautunno. Se volete fiori molto belli e profumati, provate la nuova Crazy Fashion: sboccia da maggio ai geli con corolle screziate, dal profumo molto intenso. Prima di comprare una rosa, verificate il suo periodo di fioritura: quelle antiche, per esempio, fioriscono solo in maggio-giugno.

difendere il giardinO con una siepe antismog


Un ambiente silenzioso, protetto e riparato dallo smog? Non un sogno impossibile, grazie a una bella siepe. 1. Lagrifoglio, sempreverde e spinoso, forma barriere impenetrabili. 2. Il carpino cresce velocemente e, dallautunno, le foglie secche rimangono sulla pianta fino a primavera. 3. Le conifere come tuja e cipresso leylandii formano veri e propri muri vegetali. 4. Il piracanta fiorisce in primavera, regala bacche in autunno ed spinoso; se ha forma geometrica, occorre potare due o tre volte lanno.
3 4

Come e quando potare le siepi


Le sempreverdi si potano a fine inverno e, se occorre, in giugno e settembre; quelle a foglia grande, come eleagno e lauroceraso, si tagliano con le cesoie, non con il tosasiepi a motore. Le siepi che perdono le foglie in autunno si potano a fine inverno per riordinare la chioma e la dimensione.

Un giardino mediterraneo in fiore per mesi e mesi


Le piante mediterranee sono instancabili. Oleandro, lantana, ibisco di Siria, melograno da fiore, albizia, lagerstroemia sono specie che continuano a fiorire anche quando altre piante vanno in riposo, debilitate dal caldo. Loleandro forma cespugli imponenti, utili anche per formare uno schermo contro il vento.

come creare aiuole e bordure fiorite


Realizzate con piante stagionali o perenni (che rinascono ogni anno dalle radici), le bordure vanno pensate in base ad armonie di colori e forme. Fate un disegno approssimativo e calcolate quanti esemplari servono: per un effetto folto, a mosaico, dovrete piantare a distanza ravvicinata, da 10 a 30 cm secondo lo sviluppo della pianta. Qualche idea: 1. due tipi di tagete ai piedi delle canne dIndia; 2. il coleus, che forma un mosaico di foglie colorate; 3. un tappeto di viole del pensiero intorno alle sfere di bosso.
2 3

cosa sono le piante acidofile?


Azalea, rododendro, camelia, gardenia, pieris ed erica sono alcune delle pi diffuse piante acidofile, cos chiamate perch amano il terreno acido (con pH inferiore a 7) e detestano il calcare, che le fa ammalare. Piantatele in terriccio per acidofile e innaffiate con acqua non calcarea, piovana o lasciata nellinnaffiatoio per una notte. Provate le azalee Mollis (nella foto), gialle e profumate, spettacolari in aprile.

Fiori e colori per lautunno


Da settembre in poi il giardino non deve rimanere spoglio. Piantate in primavera le specie che diventano protagoniste in autunno (anemoni giapponesi, aster, girasoli tardivi...) e completate con le piante stagionali che si acquistano a fine estate (eriche, crisantemi coreani...), per uno spettacolo fiorito sotto le chiome degli alberi che ingialliscono.

Fiori e piante ornamentali


La difesa da malattie e parassiti

Per chi sceglie il bio


I moscerini bianchi sono piccoli insetti biancastri che popolano il fogliame, di cui si nutrono rovinando la vegetazione e alzandosi in brevi voli quando la pianta viene scossa. Chi preferisce la lotta biologica sceglie Ambienta Insetti delle piante in confezione vapo no-gas con fiale eco-dose: un prodotto naturale estratto dal fiore del piretro, registrato per uso biologico, efficace contro molti insetti parassiti delle piante ornamentali tra cui gli afidi o pidocchi delle piante, insetti verdastri o neri che si installano sui germogli e sulle parti tenere. ammesso in agricoltura biologica.

Mal bianco e ticchiolatura si eliminano cos


In tarda primavera si fanno notare due patologie molto comuni: il mal bianco (oidio), riconoscibile per la polvere biancastra sul fogliame, e la ticchiolatura che si manifesta in forme diverse; molto frequente sulle rose dove nota come macchie nere, perch provoca chiazze scure mentre il fogliame ingiallisce. Lo sviluppo di queste patologie rapido: vanno bloccate ai primi segnali con Zapi fungicida universale ppo resistente al dilavamento, con azione preventiva e curativa.

In caso di malattie fungine...


Zapi fungicida universale ppo, efficace contro mal bianco (oidio) e ticchiolatura, utile anche contro altre malattie: oidio, ruggine, ticchiolatura e altre patologie di origine fungina.
10

Cocciniglie: battaglia vinta con ZAPI INSETTICIDA SPRAY PPO Le


cocciniglie a scudetto sono simili a conchigliette tenacemente attaccate a rami e foglie; indeboliscono gravemente la vegetazione. Si combattono, ai primi segnali di attacco, con Zapi insetticida SPRAY PPO per piante e fiori, molto pratico perch gi pronto alluso.

Oziorrinco, cos?
COME BLOCCARE

LUMACHE e limacce
Lumache e limacce amano nutrirsi di certi tipi di fogliame che possono sparire nel giro di una sola notte, divorati. Per bloccare subito linvasione occorre proteggere le piante con ZAPI LUMACHICIDA PPO, esche pronte alluso resistenti allumidit. Vanno sparse a spaglio ai piedi delle piante e sul terriccio dei vasi, rinnovandole spesso nei periodi primaverili e autunnali in cui umidit e clima mite aiutano questi molluschi a svilupparsi e ad attaccare le piante provocando seri danni.

stop agli afidi


Sulle piante ornamentali, gli afidi sono forse i nemici pi frequenti e tenaci. Bisogna agire ai primi segnali di infestazione con lefficace Zapi insetticida AFIDI E COCCINIGLIE PRONTO USO PPO, nella pratica confezione Vapo nogas, che agisce in modo rapido ed efficace contro una vasta categoria di insetti delle piante: oltre agli afidi (pidocchi) utile anche contro cocciniglie, fillominatori, aleurodi e metcalfa.

Il nome forse non noto a tutti, ma facile riconsocere i danni di questo coleottero, loziorrinco, visibile solo di notte quando si ciba della vegetazione: il fogliame viene rosicchiato vistosamente. Per combatterlo occorre Zapi insetticida giardino PPO insetticida di contatto efficace anche ad alte temperature e ad azione prolungata. Protegge anche contro nottue, piralide, afidi, cotonie, maggiolini ecc.

Macchie giallastre? un attacco di ruggine


La malattia diffusa, chiamata ruggine provocata da un fungo microscopico che forma chiazze giallastre o color ruggine e colpisce molte piante ornamentali. Agite con Zapi fungicida UNIVERSALE pronto uso PPO ad azione preventiva e curativa: va spruzzato con cura sul fogliame. Efficace anche contro il mal bianco (oidio) che colpisce le rose.

11

Fiori e piante ornamentali Le rose


Per chi sceglie

il bio
Per ottenere rose vigorose, con fiori grandi e profumati e, nelle variet adatte, una fruttificazione decorativa con belle bacche colorate, occorre il nutrimento liquido AMBIENTA CONCIME NATURALE PIANTE E FIORI, a rapida assimilazione. Grazie alla sua particolare formulazione a base di materie prime di origine naturale, combinata con lelevato contenuto di azoto, viene immediatamente assimilato dalla pianta ed indicato per intensificare i colori delle rose donando brillantezza e maggiore resistenza nel tempo.

scegliere e piantare le rose


Valutate non solo il colore, la forma e il profumo dei fiori, ma anche la dimensione finale e il vigore, in funzione dello spazio e della frequenza di manutenzione. In commercio sono reperibili le rose in vaso (il cui trapianto possibile sempre, salvo i periodi molto caldi o gelidi) e quelle in pack, le cui radici sono avvolte da terriccio, torba e segatura in un cartone o plastica: vanno piantate al pi presto, a primavera o in autunno. Subito dopo limpianto fornite un nutrimento completo: Zapi Super nutrimento in granuli.

Se la pianta fiorisce poco... Le domande da porsi


Ha sole a sufficienza, almeno 3-4 ore al giorno? una pianta invecchiata e non potata? Se in vaso, vive in un contenitore troppo piccolo? La variet del tipo che fiorisce solo una volta allanno in primavera? Avete combattuto malattie e parassiti con le efficaci soluzioni Zapi? Ricordate comunque che le rose sono esigenti di nutrimento: un suolo impoverito rallenta vistosamente la produzione di boccioli. Intervenite subito con il concime ideale, Zapi Rose e cespugli.

Zapi SUPER nutrimento granuli


La risposta al problema della nutrizione Zapi Super NUTRIMENTO granuli: contiene i principi nutrititivi di base (azoto, fosforo, potassio) e alcuni microelementi (ferro, boro, zinco, rame, molibdeno) rinforzati da componenti organici vegetali e biostimolanti che interagiscono con il terreno migliorandone le caratteristiche.

12

La salute delle rose


Per avere rose sane: scegliere una variet adatta alle caratteristiche del luogo, evitare di bagnare il fogliame, nutrire regolarmente e combattere malattie e parassiti ai primi segnali senza attendere che si diffondano.

I problemi da evitare
Per piantare correttamente sono indispensabili posizione soleggiata, buon drenaggio, giusta profondit e terra fertile, arricchita con Zapi Super nutrimento granulI. Vanno rispettate le distanze di impianto: se troppo vicine, le piante soffrono per mancanza di circolazione daria e ristagno di umidit. Per lo stesso motivo, occorre potare ogni anno e liberare il centro della chioma. Parassiti: afidi, bruchi e ragnetto rosso sono comuni. Malattie fungine: le pi frequenti sono oidio (o mal bianco) e ticchiolatura. Attenzione alle piante vicine: le rose sono molto esigenti in fatto di nutrimento e per una buona convivenza con fiori annuali, piante erbacee perenni o altri tipi di arbusti e cespugli occorre concimare regolarmente con Zapi Rose e cespugli granulare.

quando potare?
Il periodo migliore appena finiti i geli invernali ma prima che le piante entrino in vegetazione. Si accorciano i rami e si tolgono tutti quelli malati o troppo vicini fra loro. Dopo la potatura si ripulisce alla base sarchiando il terreno e innaffiando generosamente, poi si concima con Zapi Rose e cespugli granulare.

le rose in vaso
La coltivazione di vasi e fioriere possibile scegliendo le minirose, adatte anche a contenitori di piccola e media dimensione, o le variet a sviluppo contenuto, da allevare in vasi capienti e soprattutto molto profondi (minimo 50-60 cm). Le rose in vaso richiedono molto pi nutrimento: Zapi Super nutrimento liquido, da fornire ogni 20 giorni da marzo a settembre, dopo aver bagnato a fondo il terriccio del contenitore.

Quando serve una carica di energia subito pronta


Ci sono momenti in cui le rose hanno bisogno di una fonte di energia di rapido assorbimento: per esempio allimpianto di un nuovo esemplare, alla ripresa vegetativa, dopo la potatura, durante e subito dopo il periodo della fioritura. Ricco di ferro, aminoacidi e potassio, Zapi super UNIVERSALE GOCCIA utile anche per altre piante da giardino e in vaso (gelsomini, rampicanti da fiore e da foglia, arbusti come peonie, forsizie, filadelfo, weigelia ecc.).

13

Fiori e piante ornamentali I gerani


Per i gerani e le fucsie in primavera
Il geranio, e anche la fucsia che ha fabbisogni energetici analoghi in considerazione del lungo periodo di fioritura, vanno sostenuti in primavera con un preparato nutritivo capace di scatenare la crescita del fogliame e la formazione dei boccioli: ZAPI SUPER NUTRIMENTO LIQUIDO. Grazie a una formulazione innovativa, nutre e attiva le autodifese delle piante. Ottimo anche per le piante da appartamento, balcone, terrazzo, giardino.

Come coltivare e nutrire i gerani


Il geranio si acquista in aprile-maggio; le piante vanno trasferite subito in contenitori pi grandi o in ciotole profonde, con terra ricca e fertile. Richiedono concimazione abbondante, inizialmente con ZAPI SUPER NUTRIMENTO LIQUIDO.e in seguito, dalla fine della primavera, con ZAPI GERANI LIQUID0. Vanno bagnati quando il terreno si asciugato, per evitare marciumi alle radici. Hanno bisogno di pieno sole; normale, verso met luglio, quando le temperature superano anche di notte i 24 C, assistere a un periodo di stasi, con una ripresa della fioritura dopo la met di agosto quando il clima si rinfresca.

se il geranio mostra segni di sofferenza...


Niente fiori? Probabilmente c poco sole oppure la pianta non sufficientemente nutrita. Concimare con ZAPI GERANI LIQUID0 ogni 8 giorni, senza eccedere con le irrigazioni. Fusti lunghi, foglie pallide? Scarsit di luce, frequente in serra in inverno. Potare e creare migliore illuminazione; aiutare la ripresa con ZAPI SUPER NUTRIMENTO LIQUIDO ogni 15 giorni: rafforza le autodifese e riduce la sensibilit dellesemplare..

Come effettuare bene il rinvaso


I gerani preferiscono un contenitore profondo almeno 20-25 cm, dotato di foro sul fondo; utile uno strato di palline dargilla per garantire il drenaggio. Dopo aver collocato un poco di terriccio si svasa il geranio senza rompere il pane radicale e lo si colloca nel nuovo contenitore, colmando gli spazi con altro terriccio. Si innaffia e si concima con ZAPI GERANI LIQUID0.

14

Se il geranio in compagnia
Le piante da fiore che normalmente vengono unite ai gerani nelle ciotole miste (bidens dai fiori gialli, petunie Surfinia, margherite di vario tipo, gazania ecc.) gradiscono il nutrimento ZAPI GERANI LIQUID0 per arricchire il suolo e avere fiori in continuazione.

per avere

molti fiori
Le piante di geranio, cos come altre specie da balcone (fucsia, verbena...) richiedono apporto energetico regolare: ogni 7-8 giorni da aprile ad agosto, ogni 15 giorni in marzo e settembre e una volta al mese in inverno per gli esemplari che svernano in serra fredda, utilizzando ZAPI GERANI LIQUID0 ed evitando le innaffiature con acqua molto fredda, che pu provocare uno shock termico.

Aiutare il fogliame
Alcuni tipi di geranio hanno foglie vivacemente colorate. Per mantenere lintensit delle variegature, laiuto ideale ZAPI SUPER UNIVERSALE GOCCIA, che agevola una crescita sana ed equilibrata dellapparato radicale, dona colorazioni intense al fogliame e migliora le capacit di difesa naturali.

UN CASO SPECIALE: il geranio imperiale


Decisamente pi belli e pi grandi, i fiori del geranio noto come imperiale nascono su piante dal bel fogliame, ma pi delicate dei normali gerani (pelargoni) e dei parigini, notoriamente molto resistenti. Il periodo di fioritura compreso tra aprile e giugno, poi entrano in riposo nel periodo caldo e riprendono a fiorire da agosto se ben nutriti con ZAPI SUPER NUTRIMENTO LIQUIDO regolarmente ogni 10-12 giorni. In piena estate solo alla mattina tollerano il sole: temono il caldo e laridit.

Da un geranio, tanti gerani a costo zero


In tarda estate le talee di geranio, porzioni sane di rametti con alcune foglie, radicano bene in terra fertile e mista a sabbia, in vasetti da tenere al riparo dal sole e, in inverno, dal gelo. Una volta attecchite, le talee hanno bisogno di rafforzare lapparato radicale con laiuto del concime ZAPI UNIVERSALE LIQUIDO, il cui contenuto di microelementi minerali favorisce e intensifica i processi biologici che portano ad avere piante sane e forti.

15

Fiori e piante ornamentali Le piante fiorite


Come mantenere a lungo le fioriture
Alcune piante di balconi e giardini sembrano instancabili: viole, petunie e Surfinie, lantana, cineraria, ciclamini e molte altre specie conservano questa capacit di fioritura continua se vengono nutrite ogni 8-10 giorni con ZAPI PIANTE FIORITE LIQUIDO. Alla combinazione di fattori nutritivi ottimamente bilanciata il preparato aggiunge il suo contenuto di microelementi minerali, in grado di stimolare i principali processi biologici, rinforzando le difese naturali delle piante e prolungandone cos la vita. Per mantenerle sane e vigorose le piante vanno concimate quando il terriccio gi leggermente inumidito; da evitare il ristagno idrico dovuto allacqua che rimane a lungo nel sottovaso: provoca marciumi radicali non curabili.

per scatenare la crescita


Le piante da fiore allevate in vaso e in giardino possono avere fabbisogni nutritivi elevati: aiutatele con Zapi Super Nutrimento Granuli che, grazie alla sua innovativa formulazione organo-minerale, apporta a piante e fiori un duplice beneficio: attiva lo sviluppo gi dopo la prima applicazione e migliora la capacit della pianta di resistere alle avversit (parassiti, malattie, problemi climatici) con un risultato di salute e di abbondanza di fiori e foglie.

Concimare bene e senza eccessi


Ricordate che il nutrimento per le piante come il cibo per luomo: deve essere in proporzione corretta. Alcune specie, come la bella gloxinia, sono sensibili agli eccessi, che causano bruciature sul fogliame.

16

Fiori e piante ornamentali Le piante verdi


Risanare una

pianta stressata
Spesso le condizioni di vita in casa non sono ideali per le piante tropicali; utile rinforzarle periodicamente con ZAPI SUPER NUTRIMENTO LIQUIDO dalla duplice azione: grazie a una formulazione innovativa, scatena la crescita gi dopo la prima applicazione e attiva le autodifese delle piante. Particolarmente utile in primavera e alla fine dellestate, ogni 15 giorni, e mensilmente in inverno.

Il verde in casa contro lo smog


Piante come il pothos svolgono unefficace azione depurativa dellaria in casa e in ufficio. Per ottenere un buon risultato, il fogliame deve essere sano e forte: va aiutato con ZAPI PIANTE VERDI LIQUIDO ogni 7-10 giorni. Potenziato con microelementi minerali, stimola i processi biologici conferendo alle foglie un colore verde brillante e rinforzando la pianta.

Per chi sceglie il bio


Tra i principi base del biogiardinaggio c il rafforzamento delle autodifese delle piante. Per raggiungere questo scopo occorre nutrire le specie da appartamento e da balcone con AMBIENTA INTEGRATORE NATURALE DELLE PIANTE, derivante da estratti di mais e soia. Grazie a un apporto completo e bilanciato, rinverdisce e rivitalizza con effetto immediato.

Per chi ha poco tempo e poca pazienza


Il verde in casa alla portata di tutti, anche di chi pensa di essere negato: basta scegliere piante robuste, come la statuaria sansevieria, e sostenerle con ZAPI SUPER UNIVERSALE GOCCIA, integratore in fiale da inserire nel terreno: per due settimane rilasciano regolarmente un nutrimento ricco, completo ed efficace, in grado di scatenare la crescita e rinforzare lo sviluppo.

17

Fiori e piante ornamentali Acidofile e bulbose


Bulbose:

dalla primavera allautunno


Le piante bulbose da fiore iniziano lo spettacolo a primavera con tulipani, giacinti, crochi, narcisi ecc., proseguendo in estate con dalie, gladioli, gigli e altre fioriture fino allautunno, quando sono protagonisti i ciclamini. Nel periodo di fioritura richiedono apporti di elementi nutritivi, ogni 10-12 giorni circa, con ZAPI BULBOSE LIQUIDO che stimola i processi biologici, rinforzando le difese naturali. Se notate sofferenza, frequente nei ciclamini, intervenite con un ottimo aiuto a pronto effetto, ZAPI SUPER UNIVERSALE GOCCIA che accelera la crescita e lo sviluppo, ha unazione rinverdente e ricostituente e i suoi effetti sono visibili nel giro di pochi giorni.

Camelie, azalee e rododendri: esigenze speciali


Queste piante, dette acidofile perch chiedono acqua e suolo privi di calcare, con pH acido, vanno nutrite con prodotti specifici come ZAPI ACIDOFILE, in granuli (comodo per gli arbusti in piena terra e in grandi vasi) o liquido, ben dosabile sulle piante in piccoli vasi.

Se le ortensie sbiadiscono...
ZAPI AZZURRANTE ORTENSIE, in polvere solubile a base di ferro con un sale di alluminio, agisce sul processo di pigmentazione delle ortensie rosa o rosse conferendo un bel colore azzurro. La presenza di ferro previene lingiallimento provocato da clorosi.

18

Fiori e piante ornamentali Piante grasse e orchidee


grasse, belle

ed elegantissime
Oggi le piante succulente, note come grasse, sono apprezzate per leleganza del fogliame; specie come agave e aloe sono splendide in giardino come in vaso. Per rafforzarne le difese e mantenerle in forma occorre un nutrimento specifico, ZAPI PIANTE GRASSE LIQUIDO ideale per tutti i cactus. Va fornito dalla ripresa vegetativa ogni 20 giorni circa.

per semplificare il dosaggio


Per le orchidee particolarmente comodo ZAPI SUPER UNIVERSALE GOCCIA. Ha una formulazione bilanciata e pronta alluso, in grado di apportare il nutrimento necessario al fabbisogno di queste piante, semplificando il problema del dosaggio: basta inserire la fiala e per due settimane non c bisogno di altri interventi nutritivi per queste specie esigenti e delicate.

Come prolungare il periodo di fioritura


Le Phalaenopsis sono orchidee particolarmente durevoli; spesso rifioriscono un anno dopo laltro se sono collocate in un luogo fresco e luminoso, e se vengono nutrite con ZAPI ORCHIDEE LIQUIDO che nasce appositamente per rispondere al fabbisogno nutritivo di queste piante, rinforzandone la capacit di fioritura, la dimensione e bellezza dei fiori e la durata.

19

Orto e aromatiche Le idee per lorto


1 2

Lorto-giardino:

bello e generoso
Non uninvenzione di oggi: verdure e fiori erano associati anche negli antichi orti dei conventi, e chi ha nel suo passato il ricordo degli orti dei nonni pu ripensare alla loro bellezza. Preparate un orto che, alla funzione produttiva, associ il valore estetico. Potete creare aiuole sopraelevate, racchiuse da assi di legno, con fiori e ortaggi. La larghezza di ogni aiuola (chiamata anche parcella) deve permettere di raggiungere gli ortaggi dai due lati, facilitando la raccolta.

lorto rapido per chi ha poco tempo


Lorto pi impegnativo rispetto al giardino, ma alcune verdure sono particolarmente adatte a chi ha poco tempo e poca pazienza. 1. Le cipolle non richiedono molto lavoro e in due mesi si raccolgono. 2. Le piantine di zucca si comprano e si collocano in aprile in terra fertile al sole; basta irrigare e in 40-50 giorni sono pronte (dipende dalla variet). 3. Le lattughe sono rapide e facili. Quelle da taglio impiegano 40 giorni. 4. Le bietole crescono veloci con pochissime attenzioni; si raccolgono in 40 giorni.
3 4

La semina: in terra e in seminiera


La semina allaperto va fatta da aprile in poi, ma potete seminare in vaschette gi a febbraio per ottenere le plantule che saranno trasferite nellorto a fine aprile, per esempio anguria, melone, zucca, cetriolo, zucchina...

20

Lorto generoso da gennaio a dicembre


Anche nei mesi freddi si possono avere ortaggi, come lattughe invernali, radicchi, rape, cavoli e cavolini di Bruxelles, spinaci, valeriana... Con una spesa modesta potete avere una serra o dei tunnel in kit nei quali seminare e raccogliere in pieno inverno.

dire no a sprechi e fatica


1. Mettete in pratica i sistemi per ridurre la fatica, per esempio i teli neri da pacciamatura, intagliati in corrispondenza delle piante, che mantengono il terreno pi umido, evitando lo sviluppo delle infestanti e quindi la fatica per eliminarle. Sono utili anche in autunno e primavera per raccogliere tutto il calore del sole. 2. Irrigate bene, senza bagnare le foglie (per ridurre il rischio di malattie) e senza creare ristagno. Potete innaffiare in conchette al piede di ciascun ortaggio o per infiltrazione laterale (nel solco di fianco alle radici). Comodo limpianto automatico a goccia: fa risparmiare tempo, fatica, acqua. 3. Sfruttate le caratteristiche degli ortaggi per la rotazione (diverse famiglie sullo stesso terreno); le Leguminose (pisello, fagiolo...) arricchiscono il terreno di azoto e sono consigliate dopo piante che assorbono molto nutrimento, come i pomodori. Utile la consociazione: alcune verdure si aiutano fra loro, per esempio bietole e pomodori oppure peperoni e lattuga.

Lorto in verticale
Sfruttate la dimensione verticale: su tutori di canne si arrampicano i fagioli, formando un allestimento spettacolare (qui sopra). In commercio esistono anche supporti decorativi, realizzati in salice intrecciato, ideali per pomodorini rampicanti (qui sotto), cetrioli e piselli.

Distanze giuste = raccolto migliore


Utilizzando lattrezzo chiamato seminatrice per distanziare regolarmente i semi e il tracciafile per segnare i filari, avrete un orto ordinato e regolare. Rispettando la distanza suggerita per ciascun tipo di ortaggio, lo sviluppo migliore e si riduce il rischio di malattie.

21

Orto e aromatiche Gli ortaggi in vaso


perch fare lorto in vaso?
Il raccolto che potrete ottenere dalle verdure coltivate in vasi, ciotole e cassette non sar certamente enorme, ma la soddisfazione assicurata: potrete allungare una mano e raccogliere ortaggi che avete visto crescere sotto i vostri occhi. Inoltre, le verdure competono con i fiori in quando a bellezza. Ma al di l della moda, c il piacere di ritrovare un legame con la natura e i suoi ritmi, anche in citt: basta poco spazio e non occorre esperienza per godersi questi sapori in vaso.

balconi e terrazzi ricchi di sapori e bellezza


In terrazzo potete allestire vasche in cui coltivare di tutto, sfruttando anche laspetto estetico degli ortaggi: i cavoli, per esempio, hanno foglie spettacolari (qui sopra). Per il vostro orto in balcone potete partire dalle piantine pronte o da seme. Ortaggi come le zucchine sono facili da seminare, in aprile-maggio: germogliano in pochi giorni (un seme per vasetto). Una volta sviluppate, le piantine vanno trasferite in vasi capienti, al sole.

Scegliere i contenitori per gli ortaggi


Il raccolto pi generoso garantito da vasche o ciotole profonde, con uno strato di biglie dargilla sul fondo. Utilizzate terriccio universale o da orto, possibilmente biologico, oppure terriccio da compost. Molto adatte sono le vasche in legno, rivestito allinterno con un telo di plastica (praticando sul fondo i fori per il drenaggio).

22

Una cassetta di lattuga


Le lattughe e i radicchi da taglio, la rucola e la valerianella crescono anche in cassette al sole. Dopo la semina, diradatele quando sono alte circa 5 cm. Avrete foglie fresche nel giro di 4-6 settimane; raccogliendole, si rigenerano rapidamente.

gli ortaggi adatti al balcone


1. I pomodori crescono bene in cassette larghe e profonde; le variet a sviluppo modesto, per esempio con frutto a ciliegia, si adattano anche a contenitori pi piccoli, purch al sole, ben irrigate e concimate ogni 8-10 giorni, sorvegliandole per intervenire subito in caso di parassiti o malattie. Potete comprare le piantine germogliate, in aprile-maggio, oppure farle nascere da seme, in vaschette (foto sotto), con trapianto in maggio. 2. Avete poco spazio? Regalatevi il piacere di qualche cespo di lattuga in vaso: un raccolto minimo, ma che soddisfazione! 3. I peperoncini sono facilissimi, ideali anche per chi alle prime armi. Dolci o piccanti, crescono anche in vasi di media dimensione, al sole. Si raccolgono fino a ottobre.

Lorto per i bimbi


In giardino e in balcone, i piccoli giardinieri avranno il piacere di assaggiare verdure che hanno fatto crescere loro stessi: li aiuter a capire i fenomeni della natura e a rispettare il valore del cibo sano. Per partire dal seme, scegliete il ravanello, che in tre settimane gi pronto da assaggiare, oppure le insalatine da taglio, ottime in vasi e cassette. In alternativa, comprate piantine di pomodori (ciliegia o datterino), cetrioli, melanzane: tutti ortaggi rapidi e generosi, che crescono in fretta.

Spinaci in vaso per lorto invernale


Seminate gli spinaci a fine estate in larghe cassette di buona profondit, da tenere al sole: avrete foglie gustose da raccogliere entro 8-10 settimane. In caso di brina o neve, coprite le foglie con un velo di non-tessuto per proteggere il vostro raccolto.

23

Orto e aromatiche Coltivare le buone erbe


la cucina con i fiori
Viole, calendule, dalie, nasturzi, borragine... Molti sono i fiori commestibili che possono essere utilizzati in cucina per insaporire insalate, minestre e altri piatti estivi. I petali della calendula sono squisiti nel risotto; i fiori blu della borragine aggiungono un sapore particolare alle frittate. I grappoli di fiori di robinia, sambuco e glicine si possono friggere in pastella: sono ottimi!

sapori in vaso per balconi e giardini al sole


La maggior parte delle erbe aromatiche apprezza le posizioni soleggiate. Coltivatele in larghe cassette, ciotole o mastelli dove si possono unire due o pi erbe, simili per esigenze: per esempio salvia, maggiorana ed erba cipollina oppure rosmarino, timo e origano. Vanno concimate ogni 20 giorni e innaffiate in base alle necessit, mai troppo; lacqua non deve ristagnare nel sottovaso. Raccoglietele verso sera o di mattina dopo che si asciugata la rugiada.

Tre segreti per coltivare la salvia


1. Non coltivatela insieme al rosmarino (non gradiscono la reciproca vicinanza). 2. Fornite un vaso profondo, ben drenato, in pieno sole. 3. Concimate a inizio stagione e, in seguito, una volta al mese; innaffiate solo quando il terreno asciutto.

24

Coltivare i fiori per il relax e il sonno tranquillo


La pi nota la camomilla dai fiori aromatici, ma ci sono altre erbe che hanno petali o foglie calmanti: lavanda, maggiorana, melissa,fiori di tiglio, valeriana, biancospino, passiflora... Le tisane che contengono queste piante aiutano a dormire meglio.

BUONE ERBE DOVE C POCO SOLE


Nelle zone allombra ci sono erbe che crescono bene: i vari tipi di menta, il cerfoglio, la melissa; se c qualche ora di sole vanno bene anche erba cipollina, prezzemolo e basilico, che rimane pi tenero e meno soggetto a fiorire (la fioritura ferma la sua crescita). 1. Il cerfoglio somiglia al prezzemolo, ma ha dimensioni maggiori. unannuale; utilizzate le foglie per accompagnare il pesce, oppure tritatele e mescolatele a un formaggio fresco da spalmare su pane tostato. 2. La melissa ottima per macedonie e tisane. Vuole un terriccio con poca sabbia e, se riceve poco sole, si comporta da annuale. 3. Lerba cipollina ha un sapore squisito; una delle aromatiche pi facilmente conservabili con la surgelazione. Necessita di almeno 2-3 ore di sole per fiorire.

le virt della menta


Robusta e profumata, la menta ideale per balconi e bordure del giardino senza sole. Oltre alluso in cucina per insaporire carni (ottima con lagnello), verdure come melanzane e zucchine e insalatine, la pianta utile per allontanare le formiche e ha virt terapeutiche: digestiva, antisettica, combatte lasma e la nausea. Se coltivata in vaso, richiede contenitori profondi con terra fertile da conservare sempre leggermente umida. In giardino diventa perenne: in inverno scompare per germogliare di nuovo a marzo.

Le aromatiche per posizioni con sole parziale


Se il terrazzo gode di esposizione soleggiata solo per parte della giornata (lideale al mattino), coltivate aneto, dragoncello, lavanda, rosmarino, rucola e salvia, della quale possibile reperire variet con foglia colorata e profumi diversi. Anche lalloro tollera bene le esposizioni con poche ore di sole.

25

Orto e aromatiche Pomodori, peperoni & c.

Un orto facile, anche in balcone


Oggi lorto in terrazzi e balconi di moda: basta qualche vaso profondo per raccogliere gustosi pomodorini e tanti altri ortaggi. Sole, acqua senza eccessi (e mai sul fogliame) e nutrimento sono le tre necessit di base: Zapi Orto Granulare la scelta ideale. Grazie allottimale rapporto tra i componenti nutritivi, favorisce la crescita, la formazione di germogli e una fruttificazione anticipata, abbondante e prolungata nel tempo. Il prodotto contiene granuli complessi, a base di pregiate sostanze organiche minerali.

Se le piante richiedono energia...


Le Solanacee (pomodoro, melanzana, peperone, patata) possono subire un rallentamento di crescita, per esempio dopo un periodo insolitamente freddo o in condizioni di terreno ed esposizione non ideali. La soluzione ZAPI SUPER NUTRIMENTO PRATO ORTO, concime granulare di nuova concezione che oltre a contenere gli elementi di base della nutrizione (azoto, fosforo, potassio) arricchito con torbe, sostanze umiche, proteiche e aminoacidiche, che agiscono sullo sviluppo delle piante dellorto scatenando la crescita gi dopo il primo utilizzo, favorendo la colorazione dei frutti in formazione. Il preparato utile per stimolare la naturale autodifesa contro le avversit, i parassiti e le malattie, ed indispensabile nelle fasi di avvio delle colture ortive, quando bene distribuire 500-750 g per 10 m2, ogni 20-30 giorni; successivamente, bastano 250-500 g per 10 m2, ogni 15-20 giorni.

Per avere frutti pi zuccherini...


I pomodori da conserva e da mensa possono avere una nota acidula non a tutti gradita. Per ottenere frutti dolci occorre verificare le caratteristiche della variet scelta, che dovr avere questo requisito; per migliorare il sapore bene ridurre le irrigazioni in piena estate quando i frutti sono ormai quasi maturi, ed esporli bene al sole defogliando parzialmente i rami che portano il raccolto.

26

Se i frutti sono deformati...


Le ragioni che provocano deformazioni nei pomodori e melanzane possono essere varie: eccesso o irregolarit nelle innaffiature, malattie fungine, eccesso o carenza di concime oppure un ritorno di freddo primaverile.

afidi, un problema primaverile


Il clima mite e umido favorisce il diffondersi degli afidi o pidocchi delle piante, che attaccano le piante di pomodoro, melanzana, peperone e peperoncino in colonie situate sulle parti pi tenere (germogli, boccioli). Per fermarli si utilizza Zapi Aficida Sistemico, che svolge unazione rapida ed efficace contro afidi e altri insetti quali moscerini bianchi, tripidi, nottue e cimici. efficace anche verso gli insetti in posizione riparata ed resistente alle piogge.

per chi sceglie il bio


I molti insetti che attaccano le Solanacee vanno fermati ai primi segnali impiegando Ambienta INSETTI delle PIANTE, insetticida naturale a base di estratto dal fiore di piretro. Ha un rapido effetto abbattente contro una vasta gamma di fitofagi (afidi, bruchi, moscerini bianchi ecc.) e persistenza di azione ridotta per limitare i danni per gli insetti utili. Non lascia residui indesiderati sulla coltura. ammesso limpiego in agricoltura biologica per proteggere orto e frutteto.

stop alla temibile dorifora


Il danno provocato dalla dorifora su patate e altri ortaggi tale da mettere a rischio tutto il raccolto. Contro questo pericoloso parassita si utilizza ZAPI DORIFORA E LEPIDOTTERI, efficace e persistente. Svolge unazione rapida e attiva contro la dorifora e altri parassiti quali cavolaia, piralidi, tignole e nottue. Il prodotto particolarmente efficace anche con le alte temperature, quando le dorifore (larve e adulti) sono maggiormente attive sul fogliame e sui fusti degli ortaggi.

Peperoncini: anche in vaso, ben protetti dagli afidi


Il peperoncino una pianta dallaspetto decorativo che non ha bisogno di grande spazio e cresce bene anche in vaso. I frutti possono essere allungati o tondi, e in questo caso sono ottimi scottati in acqua e aceto e farciti con un impasto di tonno, acciughe e capperi. Per un buon raccolto, proteggeteli in primavera dagli afidi che si insediano sui giovani germogli, impiegando ZAPI AFICIDA SISTEMICO ai primi segnali di attacco.

27

Orto e aromatiche Pomodori, peperoni & c.


stop alle malattie fungine Per chi

sceglie il bio
La lotta alle avversit si basa sulla prevenzione: contro molte malattie fungine il metodo biologico consiglia di attuare condizioni colturali idonee (variet adatta al terreno e al clima, pratiche di coltivazione corrette e regolari). Quando si manifestano malattie fungine (septoriosi, peronospora ecc.), o in forma di prevenzione, si utilizza AMBIENTA MALATTIE DEI FRUTTI, fungicida polivalente a base di rame arricchito con sostanze estratte dal pino che conferiscono maggiore resistenza al dilavamento, riduzione dei rischi di fitotossicit, assenza di polveri e un controllo efficace delle malattie con minori dosaggi. ammesso luso in agricoltura biologica.

Nellorto, il proliferare di malattie fungine di vario tipo e in particolare della botrite o muffa grigia un processo legato sia alle condizioni climatiche (clima caldo, umido e poco arieggiato) sia alle condizioni di coltivazione: vanno evitate le piantagioni troppo ravvicinate, per favorire una buona circolazione daria. Sia in forma curativa che, quando opportuno, preventiva, si utilizza ZAPI MUFFE E MARCIUMI, fungicida per il controllo della botrite su vari tipi di orticole; pomodoro e melanzana sono spesso colpiti da questa avversit, soprattutto a met primavera e fine estate. Il preparato ha una maggiore efficacia se viene distribuito in modo omogeneo sopra e sotto le chiome e alla base dei fusti, per agire anche contro i marciumi del colletto, frequenti in terreno umido e pesante.

Attenzione alla pioggia


Alcune malattie fungine si manifestano con evidenza in concomitanza con periodi piovosi e miti; il ristagno di umidit e la scarsit di circolazione daria sono tra le cause che scatenano le infestazioni. In queste condizioni climatiche opportuno scegliere prodotti capaci di resistere al dilavamento della pioggia, come ZAPI PERONOSPORA SISTEMICO, efficace anche contro fitoftora, alternaria e bremia.

28

Migliorare limpollinazione delle Solanacee


I fiori di pomodoro, melanzana, peperone e patata vengono fecondati dagli insetti impollinatori come api e bombi. Occorre quindi favorire la presenza di questi alleati dellorticoltore disponendo nei pressi dellorto arbusti da fiore a loro graditi come buddleia, mahonia, ginestre e fiori quali cardo, zinnia, nigella.

conoscere e bloccare la peronospora


La peronospora una malattia fungina temibile, che colpisce diversi tipi di ortaggi tra cui il pomodoro e la patata; le spore vengono trasportate dal vento e dallacqua anche a grande distanza. Lo sviluppo del fungo favorito da bagnature fogliari, bassa luminosit e temperature calde. Durante i mesi estivi pu, in pochi giorni, distruggere tutte le piante dellorto. Si manifesta con macchie biancastre e, successivamente, con il disseccamento delle piante. Unazione efficace ottenuta con ZAPI PERONOSPORA sistemico, fungicida liquido resistente alle piogge, da distribuire sul fogliame in modo omogeneo, anche in forma preventiva.

semine: Attenzione alle muffe


Le piante ortive fatte germogliare in semenzaio hanno bisogno di un ambiente arieggiato; aprite spesso il coperchio del semenzaio o la serra, nelle ore pi calde. Come prevenzione alle muffe che spesso si manifestano sulle giovani piante si pu impiegare ZAPI muffe e marciumi che ha unazione preventiva e curativa contro diverse tipologie di malattie fungine.

Innaffiare bene per proteggere lorto dalle malattie


Le modalit di irrigazione dellorto influiscono significativamente sulla salute delle piante. Lirrigazione dallalto va limitata o evitata, a favore di quella per infiltrazione laterale o con sistema di erogazione a goccia. In questo modo non c il rischio di favorire il propagarsi di spore fungine portate dalle gocce dacqua e favorite dal ristagno di umidit.

29

Orto e aromatiche Zucche, zucchine & c.


Zucche e altre cucurbitacee: Per le

ortaggi molto facili


Le Cucurbitacee (zucche, zucchine, cetrioli, angurie e meloni) sono ortaggi estivi che amano il sole e crescono bene anche in terreni pesanti, purch ricchi di nutrimento. Fin dalla primavera opportuno stimolare una crescita vigorosa e la formazione dei frutti con ZAPI ORTO GRANULARE, che grazie al suo contenuto di sostanze organiche minerali aiuta questi ortaggi nella formazione di nuovi germogli e soprattutto a raggiungere una fruttificazione anticipata, abbondante e prolungata nel tempo. Per le Cucurbitacee opportuno prevederne la distribuzione ogni 15-20 giorni da fine primavera in poi, ricordando che si tratta di ortaggi a elevato fabbisogno idrico da fornire senza mai bagnare le foglie.

zucchine ci vuole energia


Le Cucurbitacee sono forti consumatrici di risorse nutrivive, in considerazione della loro rapidit di sviluppo. In estate, se ben irrigate, zucchine e alcuni tipi di zucca estiva impiegano pochi giorni per passare dal fiore al frutto. La produttivit degli orti coltivati a zucchine va aiutata con ZAPI SUPER NUTRIMENTO BLU il cui contenuto in nutrimenti assai importante per questi ortaggi.

Quando raccogliere le angurie?


Per capire se il frutto ha raggiunto la maturazione ed sufficientemente zuccherino bene osservare il viticcio del peduncolo: se si stacca o si dissecca completamente, il frutto pronto per la raccolta. Un altro sistema consiste nel tamburellare la buccia: se il colpo rimbomba, significa che la polpa aerea e leggera, e quindi dolce e matura; se il suono sordo, la polpa ancora troppo compatta.

30

Se le foglie si ammalano...
Macchie biancastre e polverose sul fogliame sono indice di un attacco di oidio o mal bianco, da bloccare subito grazie a ZAPI OIDIO ZOLFO WDG, efficace fungicida antioidico in granuli idrodispersibili, utile sia come prevenzione che in caso di cura.

INSETTI?

UN PROBLEMA RISOLTO
Alcuni insetti aspettano lestate per esprimere al massimo la loro pericolosit per il raccolto; oltre agli afidi ci sono diversi coleotteri fitofagi e i bruchi di Lepidotteri che attaccano il fogliame. Un risultato pronto ed efficace viene ottenuto con la distribuzione di ZAPI UNIVERSALE ABBATTENTE, insetticida liquido ad azione rapida e immediata contro afidi, cocciniglie, aleurodidi, cavolaia, mosche degli ortaggi e numerosi altri insetti parassiti. L'efficacia del trattamento migliorata dalla sua azione persistente.

per chi sceglie il bio


Le parcelle di Cucurbitacee nellorto biologico si difendono dalle malattie fungine (marciume, ruggine ecc.) con AMBIENTA MALATTIE DELLE PIANTE, fungicida polivalente a base di rame in forma di poltiglia bordolese. Contro i parassiti come afidi, bruchi ecc. si impiega Ambienta INSETTI delle PIANTE, basato sullefficacia del fiore di piretro. La protezione offerta da questi due prodotti, ammessi in agricoltura biologica, viene aumentata se la loro distribuzione avviene ai primi segnali di attacco, per bloccare sul nascere linfestazione.

Attenzione allumidit
Zucca e zucchino amano il clima asciutto e ventilato dellestate. Se landamento si mantiene umido e poco arieggiato, pi facilmente si propagano malattie fungine, da prevenire e combattere efficacemente con ZAPI OSSICLORURO DI RAME BLU, fungicida in granuli idrodispersibili a base di rame per il controllo di numerose malattie. Il preparato va distribuito sul fogliame e alla base dei fusti con una pompa a pressione.

Cetriolo: attenzione agli afidi nelle fasi di sviluppo


Il cetriolo reperibile anche in variet precoci, che formano germogli e fiori nel periodo di met primavera, fase in cui gli afidi (pidocchi delle piante) sono particolarmente invasivi. Proteggeteli con ZAPI AFICIDA SISTEMICO ai primi segnali di attacco, ripetendo il trattamento dopo una quindicina di giorni.

31

Orto e aromatiche Lattughe e radicchi


Radicchi e lattughe:

da raccogliere tutto lanno


nutrire

le foglie... anche in vaso


facile coltivare qualche bel cespo di lattuga anche in vasi e cassette sul terrazzo, scegliendo contenitori con una buona profondit e ben drenati, da mettere al pieno sole. In contenitori, lattughe e radicchi vanno nutriti con regolarit ogni 10-15 giorni; un prodotto ideale ZAPI FOGLIARE LIQUIDO, nutrimento liquido di rapida assimilazione che garantisce un corretto ed equilibrato apporto di macro e microelementi, sostanze che garantiscono il miglior sviluppo vegetativo, una colorazione accentuata del fogliame che avr migliori caratteristiche organolettiche e resistenza alle avversit.

Con una scelta corretta di variet, e con laiuto di un tunnel o serra da orto, facile avere a disposizione croccanti e saporite foglie di lattughe e radicchi in qualsiasi periodo dellanno. Per raggiungere questo obiettivo importante tener conto del fatto che si tratta di specie a elevato fabbisogno nutritivo, da fornire con ZAPI SUPER NUTRIMENTO PRATO ORTO, nutrimento vigoroso in grado di scatenare la crescita e di attivare le autodifese delle piante perch arricchito da sostanze naturalmente vitali quali torbe, sostanze umiche, proteiche e aminoacidiche, che agiscono in modo ottimale sullo sviluppo di lattughe e radicchi scatenando la crescita gi dopo il primo utilizzo.

Attenzione a fusariosi e ruggine


Le lattughe vanno soggette a varie malattie di origine fungina; fra le pi temibili ci sono la fusariosi e la ruggine. La forma di tutela da scegliere ZAPI FUNGICIDA AMPIO SPETTRO, da fornire anche come prevenzione accompagnando lazione con un diradamento delle colture e con lasportazione immediata dei cespi colpiti.

32

Se c troppa umidit...
Le lattughe vanno piantate a una corretta distanza nei climi soggetti a forte umidit e scarsa circolazione daria, per limitare i problemi fungini, da prevenire e combattere con ZAPI MUFFE E MARCIUMI, efficace contro la botrite (muffa grigia) e altre malattie.

Per chi

sceglie il bio
La presenza di bruchi sulle piante di lattughe e radicchi frequente in ogni stagione e soprattutto in tarda primavera, quando il fogliame pu essere danneggiato. Per una lotta ecologica si utilizza Ambienta LARVE e BRUCHI delle PIANTE, bioinsetticida, a base del batterio Bacillus thuringiensis che agisce contro diverse specie di lepidotteri (bruchi di farfalle). Ha un tempo di carenza molto basso, solo 3 giorni, ed ammesso in agricoltura biologica.

Lumache, che fare?


Per combattere efficacemente le lumache e le limacce, attive e voraci di foglie dellorto soprattutto in tarda primavera, bene evitare di irrigare molto, preferendo i sistemi a goccia; utile disporre intorno alle parcelle di lattuga un bordo di cenere di legna e disporre le esche ZAPI LUMACHICIDA, esca granulare pronto uso resistente allacqua; agisce rapidamente e rimane attiva pi a lungo.

stop al grillotalpa
Talvolta capita che un cespo di lattuga o radicchio appassisca improvvisamente; tirando, si nota che la radice sparita, interamente rosicchiata. Il responsabile il grillotalpa, insetto terricolo che attacca anche molti altri ortaggi. consigliabile intervenire con ZAPI ANTIFORMICA ORTO, insetticida che agisce in modo molto rapido ed efficace anche contro nottue, maggiolini, tipule, elateridi, formiche.

Per chi sceglie il BIO: lotta alle malattie fungine


Lattughe e radicchi sono specie ortive facili agli attacchi di malattie fungine (sclerotinia, marciumi ecc.), soprattutto nei periodi umidi e miti. Come prevenzione si impiega AMBIENTA MALATTIE DEI FRUTTI, fungicida a base di rame e arricchito con sostanze estratte dal pino, che conferiscono una maggiore resistenza al dilavamento e la riduzione dei rischi di bruciature dovuti alle alte temperature e la possibilit di avere un controllo efficace delle malattie con minori dosaggi. Ammesso in agricoltura biologica.

33

Orto e aromatiche Ortaggi vari

cavoli: sapore e salute


Pochi ortaggi hanno tutte le qualit dei cavoli: sono buoni, salutari e anche molto belli, protagonisti con il loro fogliame in ogni stagione e fino allinverno. Per ottenere foglie grandi, saporite e croccanti e cespi sodi si fornisce ZAPI SUPER NUTRIMENTO PRATO ORTO, che risponde al fabbisogno di sostanze umiche tipico di cavoli, cavolfiori, broccoli, cime di rapa, cavolini di Bruxelles ecc.

Lorto-giardino: bello e generoso


Sono molti gli appassionati che scelgono di coltivare lorto non solo per un raccolto genuino, ma anche per la bellezza delle piante; alcune, come le bietole a fusto colorato, hanno un notevole valore decorativo. Lorto rimane bello e sano se le piante trovano nel terreno le adeguate risorse nutritive; per ridurre al minimo il lavoro di concimazione estiva e far partire bene le piante a primavera si usa ZAPI ORTOLIFE LENTA CESSIONE, concime granulare a lenta cessione per lorto e il frutteto. Contiene azoto sotto forma di Ureaform per una cessione graduale e prolungata nel tempo, indispensabile per tutti gli ortaggi e in particolare per quelli da foglia e da frutto.

Per chi sceglie il BIO: fermare le lumache


Lumache e chiocciole sono nemiche delle piante aromatiche e ortive nei periodi umidi. La soluzione Ambienta barriera lumache e limacce, prodotto minerale (sepiolite) in grado di allontanare naturalmente lumache e limacce: basta distribuirlo intorno alle colture da proteggere, dove crea una barriera invalicabile da parte di questi molluschi dannosi.

34

Proteggere le carote dagli insetti nel terreno


Le piante da radice come carote, rapanelli, rape ecc. sono soggette agli attacchi di insetti terricoli da bloccare con ZAPI INSETTI TERRICOLI, efficace contro nottue, tipule, maggiolini, diabrotica, ecc.

per chi sceglie il bio


Alcune piante aromatiche e ortive vanno soggette a malattie particolari: il prezzemolo sensibile alla septoriosi, la fragola alla vaiolatura rossa, fagiolo e pisello allantracnosi. Si combattono con Ambienta MALATTIE delle PIANTE, fungicida a base di rame da utilizzare anche in forma preventiva e utile anche contro peronospora e altri problemi fungini. Ammesso in agricoltura biologica.

cos la poltiglia bordolese?


Si tratta di un rimedio antico e ancora molto efficace, a base di rame e calce. ZAPI POLTIGLIA BORDOLESE BLU in granuli idrodispersibili, efficace contro le malattie sensibili al rame come peronospora e corineo; molto utile per proteggere ortaggi come sedano, spinacio, carciofo, cardo e legumi da vari tipi di problemi fungini. Ammessa in agricoltura biologica, la poltiglia bordolese si utilizza anche nel frutteto e per le piante ornamentali come la rosa.

insetti sul raccolto

quasi pronto?
Alcuni insetti attaccano le piante in fase di maturazione; per combatterli in modo efficace si pu scegliere ZAPI BASSA CARENZA, insetticida liquido per uso in agricoltura biologica: pu essere somministrato fino a tre giorni prima della raccolta e combatte afidi, mosca bianca, tripidi, larve di lepidotteri, dorifora e numerosi altri parassiti comuni sulle piante ortive e da frutto.

Un problema estivo: i bruchi della cavolaia


Le erosioni fogliari provocate dalle colonie di bruchi della cavolaia, parassita di cavoli e altri ortaggi, sono devastanti e si manifestano con rapidit. Occorre bloccare subito il problema con ZAPI ORTO PRONTO USO, insetticida liquido ad azione rapida, efficace anche contro cimici, oziorrinchi, bruchi, afidi ecc.

35

Frutteto familiare Le idee per il frutteto


come e dove scegliere le piante da frutto
Oggi la scelta di piante da frutto ampia e proprio per questo importante non cedere alla tentazione: comprate piante di cui sapete il nome della variet, perch da essa dipendono la resistenza, il periodo di fruttificazione, la conservabilit, la dimensione e il portamento dellalbero. Informatevi su quali sono le variet adatte alla vostra zona; se occorre averne diverse per ottenere limpollinazione, collocatele vicine, altrimenti rischiate di non vedere frutti.

consigli per un frutteto generoso


Per avere il meglio occorre scegliere piante da frutto adatte al clima e allesposizione; vanno messe a dimora a fine inverno e innaffiate generosamente nei primi due anni, in seguito sono meno esigenti. La concimazione va fatta a fine inverno e, per le specie ad alto consumo energetico, anche in primavera-estate. Quanto alla potatura, alcune (meli, peri) la richiedono per rimanere produttive; altre piante (ciliegio, pesco, albicocco, kaki, fico...) vanno solo pulite e riordinate a fine inverno.

Se il ciliegio non d frutti...


Ci sono variet di ciliegie che vengono prodotte dallalbero solo se nelle vicinanze ci sono altri ciliegi: si dice che sono autosterili. Tra quelle autofertili (basta una sola pianta) ci sono la Bigarreau e la Belle magnifique.

36

Unidea insolita: il gelso da frutto


Albero molto bello, un tempo presente nelle nostre campagne e oggi quasi scomparso, il gelso da frutto ideale in giardino perch bello e facile. Produce piccoli frutti rossi, bianchi o neri, in estate; sono dolci e profumati e si raccolgono scalarmente per diverse settimane.

Alberi da frutto facili, decorativi e longevi


Il piccolo frutteto in giardino deve avere alcune qualit: le piante scelte, oltre a fornire un buon raccolto, devono essere di semplice cura, belle e durevoli. 1. Il pero Decana fa frutti molto dolci; lalbero ha una bella fioritura e regala fino a 20-30 kg di pere. La ceralacca sul picciolo serve a prolungare la conservabilit dei frutti. Ha bisogno di spazio: nel tempo diventa imponente. 2. Il cotogno un albero splendido con larghi fiori rosa o bianchi. I frutti, di lunghissima conservazione, decorativi e molto profumati, si consumano dopo cottura. Vive a lungo e le belle foglie creano unombra preziosa in giardino. 3. Le albicocche sono frutti squisiti e nutrienti. Lalbero non teme il gelo ma fiorisce precocemente, pertanto va collocato in zone dove linverno, anche se freddo, finisce prima di met marzo. Simile allalbicocco il biricoccolo, un frutto antico pi rustico e adattabile, poco sensibile alle malattie. In estate regala frutti simili alle albicocche, con polpa acidula e profumata.

una pergola di kiwi


La pianta del kiwi (Actinidia chinensis) rampicante, con larghe foglie, e cresce in fretta: viene utilizzata anche a scopo decorativo. Unite bellezza e utilit creando una pergola oppure facendo correre i suoi rami robusti su recinzioni e grigliati. La variet Jenny di piccola dimensione, ideale per chi ha poco spazio, e non richiede una variet maschio per limpollinazione; la pi classica Hayward va invece piantata insieme alla Tomuri per ottenere grossi frutti profumati e vitaminici, che maturano in autunno.

I frutti strani, buoni e belli


Avete poco tempo per curare le piante da frutto? Allora scegliete quelle che crescono quasi senza cure, come il corbezzolo dai frutti autunnali, la curiosa Asimina triloba nota anche come banano di montagna, il giuggiolo cinese dai grossi frutti (pianta bella e ornamentale) o la feijoa, con foglie sempreverdi e frutti squisiti.

37

Frutteto familiare Il frutteto in vaso


1 2

Sapore e bellezza

in poco spazio
Molte piante da frutto sono reperibili in variet su portainnesto nanizzante: hanno uno sviluppo modesto, in genere da 1,50 a 2 m, il che non comporta la rinuncia a un buon raccolto. Ciliegio, pero cotogno, pero, melo, pesco noce e pesco classico, susino: alberi miniaturizzati che crescono bene in vasi profondi, al sole. Meglio avere almeno due esemplari per ottenere limpollinazione e quindi un buon raccolto. Oltre al quale, naturalmente, c il piacere di una bella fioritura in aprile.

i pi facili in vaso
Alcune piante da frutto rendono molto bene in vaso, sia per la loro bellezza che per ottenere un buon raccolto. 1. Praticamente tutti gli agrumi possono essere coltivati in contenitore. Ottimi i limoni, in grandi vasi per avere una chioma folta e una generosa fruttificazione. 2. I peschi sono una vera sorpresa. Le variet nane rimangono compatte e regalano frutti vellutati e profumati. Sorvegliateli in primavera per intervenire subito in caso di malattie come la bolla del pesco. 3. Facilissimo il fico, purch in pieno sole. La variet Dottato non chiede impollinatore e d frutti due 3 volte lanno sulle piante che hanno almeno 5-6 anni di vita.

Susine e prugne in balcone


Sia le prugne, scure e sode con maturazione a fine estate, che le susine, pronte gi in luglio e con polpa pi morbida e acidula, possono essere coltivate in grandi vasi o in piccoli spazi del giardino: scegliete le variet nane, alte circa 1,50 m e generose di frutti.

38

Uva in terrazzo: un tetto di foglie e frutti profumati


Avete modo di collocare in balcone o terrazzo una vasca grande e profonda? Usatela per coltivare uva da tavola, come uva fragola e altre variet (Corniola, Cardinal, Matilde...). I rami possono salire su una pergola che, oltre a ombreggiare, regala qualche grappolo saporito e bello da vedere.

I FRUTTI ROSSI ANTIOSSIDANTI: una risorsa per la salute


Gli antiossidanti sono sostanze in grado di neutralizzare i radicali liberi e di proteggere lorganismo dalla loro azione negativa, rallentando il processo di invecchiamento e combattendo le malattie. Ecco tre piante da frutto coltivabili anche in vaso o in piccoli spazi del giardino: hanno in comune il colore rosso e lalta quantit di antiossidanti che contengono. 1. Il ribes un piccolo cespuglio facile e generoso: i frutti maturano in estate e sono ottimi non solo in macedonie e gelati, ma anche come accompagnamento a carni e insalate. 2. Le bacche di goji (Lycium barbarum) sono note come il frutto delleterna giovinezza. La pianta ha bisogno di un vaso profondo al sole; diventa alta meno di 2 m e ha belle foglie. 3. Il cranberry o mirtillo rosso americano (Vaccinium macrocarpon) ha efficaci virt antiossidanti e alto valore nutritivo. I frutti contengono vitamine e sono ottimi sia freschi che in succhi e marmellate. La pianta decorativa e facile da coltivare anche in balcone.

gli agrumi della tradizione italiana


Le esigenze principali degli agrumi in vaso riguardano il sole e la buona circolazione daria; il terriccio deve essere ben drenato, con concimazioni organiche in autunno-inverno. Nessun tipo di agrume resiste al gelo. Tuttavia, in esposizione a sud, riparata dal vento e con adeguate protezioni, il limone e il kumquat possono affrontare gli inverni freddi, avendo cura di impacchettare il contenitore con plastica a bolle o paglia. Chinotto e pompelmo non sopravvivono allaperto neppure se protetti.

Meli, peri e peschi per piccoli spazi


Esistono in commercio diverse tipologie di alberi da frutto nani e con portamento colonnare: il loro ingombro minimo, ma le necessit di irrigazione e di concimazione, pi frequenti rispetto alle piante in piena terra, devono essere attentamente rispettate per ottenere una ricca fruttificazione. Indispensabile il pieno sole.

39

Frutteto familiare Pomacee: melo e pero


meli e peri richiedono energia
Le Pomacee, melo e pero (tra cui il nashi, una particolare tipologia di pero), sono tra le piante pi resistenti e diffuse negli orti e nei frutteti familiari; la grandissima scelta di variet reperibili in commercio, comprese quelle antiche e locali, aiuta a trovare la tipologia pi idonea per il proprio clima e terreno nonch per le preferenze di consumo. Tra i requisiti da verificare ci sono, in rapporto alle esigenze delle diverse variet, la natura del suolo (che in genere deve essere ben drenato, senza ristagni idrici) e la sua fertilit, fattore da tutelare con apporti regolari di ZAPI ORTOLIFE LENTA CESSIONE, concime granulare di tipo minerale composto, contenente azoto sotto forma di Ureaform per una cessione graduale e prolungata nel tempo. Il preparato garantisce un apporto nutritivo costante che permette di diminuire il numero delle concimazioni e di ottenere produzioni quantitativamente elevate e qualitativamente superiori.

per chi sceglie il bio


In caso di attacco di parassiti sulle Pomacee coltivate con metodi bio utile AMBIENTA INSETTI DELLE PIANTE, insetticida naturale estratto dal fiore di piretro contenente coformulanti di origine naturale, dotato di rapido effetto abbattente contro una vasta gamma di fitofagi (afidi, bruchi ecc.). In caso di malattie quali oidio o mal bianco, la soluzione Ambienta OIDIO delle PIANTE, fungicida a base di zolfo arricchito con sostanze derivanti dal pino, che ne favoriscono la persistenza dellazione fungicida anche in presenza di clima piovoso. Entrambi i prodotti sono ammessi in agricoltura biologica.

Malattie fungine: ci vuole il rame


ZAPI OSSICLORURO DI RAME BLU, fungicida in granuli idrodispersibili a base di rame, ideale per il controllo di malattie che colpiscono il fogliame o i frutti: fra queste ci sono la ticchiolatura, il mal secco, i cancri del legno e altre patologie curabili con questo formulato ammesso in agricoltura biologica.

40

Cosa sono i frutti antichi?


Molte variet comuni nel passato (Annurca, Pomella, Per Nespol...), selezionate nei secoli per adattarle al terreno e al clima di una certa area geografica, sono andate sparendo. Oggi i frutti antichi tornano nei giardini e frutteti familiari, preziosi per il loro sapore e per la loro resistenza alle avversit.

cocciniglie, un serio problema


Le cocciniglie a scudetto o bianche e cotonose sono insetti parassiti molto tenaci; attaccano molti tipi di fruttiferi, piante da orto e ornamentali. La lotta va svolta ai primi segnali per ottenere un buon risultato. Il prodotto da impiegare ZAPI COCCINIGLIA ESTIVO, olio insetticida contro cocciniglie e uova di acari con azione ovicida; agisce per contatto e asfissia combattendo anche insetti quali afidi, tripidi, acari, ragnetto rosso e tignole in orto e frutteto.

come affrontare il problema degli afidi Gli afidi o pidocchi delle piante manifestano la loro aggressivit sul fogliame quando landamento climatico mite e umido ne favorisce la proliferazione. Il trattamento va eseguito ai primi segnali, evitando i momenti in cui vi sono fiori o boccioli. Lazione pi efficace avviene con ZAPI AFICIDA SISTEMICO, insetticida concentrato contro gli afidi dellorto e frutteto. Svolge un effetto rapido contro afidi e altri insetti quali dorifora, aleurodidi, tripidi, nottue e cimici che possono infestare melo, pero e altre piante da frutto o da orto. efficace verso gli insetti in posizione riparata ed resistente alle piogge. La sua caratteristica di essere sistemico: viene assorbito per entrare in circolo con la linfa, rilasciando a lungo la sua efficacia e garantendo un effetto protettivo prolungato nel tempo.

Acari, piccoli tenaci nemici da combattere


Il pero pu andare soggetto a infestazioni di un minuscolo acaro noto come ragnetto rosso, che si insedia nella pagina inferiore delle foglie provocando ingiallimenti e deperimenti. Si combatte con ZAPI ACARI, insetticida liquido a rapida azione specifico contro gli acari di vite, fruttiferi, agrumi e ortaggi, e con bagnature del fogliame per migliorare il livello di umidit.

41

Frutteto familiare Drupacee: pesco, ciliegio & c.


per chi sceglie il bio
Alcune malattie comuni nel frutteto, come ticchiolatura, bolla e corineo, trovano soluzione nei trattamenti detti al bruno, effettuati nel periodo invernale con AMBIENTA MALATTIE DEI FRUTTI, fungicida polivalente a base di rame arricchito con sostanze estratte dal pino, che conferiscono al prodotto una maggiore resistenza al dilavamento, una riduzione dei rischi di bruciature e un controllo efficace delle malattie con minori dosaggi. ammeso luso in agricoltura biologica.

come nutrire le drupacee Le Drupacee sono piante sensibili alla natura del suolo, che deve essere fresco, drenato e ricco di fattori nutritivi, in assenza dei quali la fruttificazione scadente per qualit e quantit. Inoltre risentono facilmente di avversit climatiche che provocano un indebolimento generale e talvolta la cascola dei frutticini in formazione. Il nutrimento consigliato per queste situazioni di carenza nutritiva ZAPI SUPER NUTRIMENTO BLU, un preparato in formulazione granulare che ha la peculiarit di attivare immediatamente le funzioni di sviluppo migliorando la risposta positiva delle piante alle avversit. Contiene sostanze naturalmente vitali quali azoto, fosforo e potassio che agiscono sullo sviluppo del prato e delle piante da frutto scatenando la crescita gi dopo il primo utilizzo.

Cocciniglie e altri parassiti: che fare?


Pesco e altre drupacee sono sensibili agli attacchi di cocciniglia, afidi, tignola, psille e molti altri insetti. Per avere unazione rapida ed efficace si impiega ZAPI UNIVERSALE ABBATTENTE, insetticida liquido ad azione rapida che trova un vasto campo di impiego su ortaggi, frutteti, floreali e ornamentali.

42

Cosa sono le Drupacee?


Gli agronomi e botanici usano il termine Drupacee per riferirsi ad alberi da frutto della famiglia delle Rosacee, che producono come frutto una drupa con nocciolo legnoso. Ne fanno parte il pesco, il susino, lalbicocco, il mandorlo e il ciliegio, che hanno esigenze simili.

per chi sceglie il bio


Le larve e bruchi di lepidottero che infestano le Drupacee (molto sensibili sono il susino e il ciliegio) si combattono con Ambienta LARVE e BRUCHI delle PIANTE, insetticida biologico a base di Bacillus thuringiensis, un batterio in grado di eliminare efficacemente questi parassiti, ma innocuo per luomo, gli animali e gli insetti utili. Tra le avversit pi comuni contro cui agisce si ricordano Anarsia e Cydia. Luso ammesso in agricoltura biologica.

proteggere le drupacee dalle avversit La salute delle Drupacee pu essere messa a rischio da alcune patologie fungine e parassitarie. Una delle pi comuni la bolla del pesco, che fa accartocciare le foglie deformandole con grosse bollosit. Si combatte efficacemente con ZAPI BOLLA, indicato principalmente per trattamenti preventivi e curativi contro la bolla del pesco e altre malattie. Frequenti anche gli afidi sui germogli e boccioli e sotto le foglie, nel periodo primaverile. Un valido rimedio consiste nelluso di ZAPI AFICIDA SISTEMICO, insetticida concentrato contro gli afidi dellorto e frutteto. efficace verso gli insetti in posizione riparata ed resistente alle piogge.

Monilia e corineo, due tipici problemi di pesco e albicocco


La monilia una malattia fungina delle Drupacee (ma colpisce anche le Pomacee). Il corineo colpisce pesco, albicocco e, in misura minore, susino, ciliegio e mandorlo. Le foglie colpite presentano tacche circolari che si staccano lasciando dei fori, la cosidetta impallinatura. Per entrambi i problemi si utilizza il formulato ZAPI OSSICLORURO DI RAME BLU, fungicida in granuli idrodispersibili a base di rame, efficace anche contro altre malattie dellorto e del frutteto.

43

Frutteto familiare Vite da uva e da tavola


come nutrire la vite nelle fasi di sviluppo che la vite manifesta un elevato fabbisogno nutritivo, in coincidenza con lo sviluppo del fogliame e dei frutti. Per ottenere una vendemmia copiosa e soddisfacente dalle viti da vino come da quelle che danno uva da tavola occorre fornire un preparato a rapida assimilazione, ZAPI FOGLIARE LIQUIDO, un concime completo che garantisce il corretto ed equilibrato apporto di macro e microelementi. Nella vite si assiste a un miglior sviluppo vegetativo, i frutti hanno un maggior contenuto zuccherino e migliori caratteristiche organolettiche; inoltre le piante, pi robuste, resistono meglio alle avversit climatiche e ai parassiti. Il prodotto va distribuito ogni 15-20 giorni, a partire da aprile-maggio, nebulizzandolo direttamente sulle foglie.

botrite, un problema dei grappoli duva


Il clima mite e umido che di frequente si crea a fine estate, poco prima della vendemmia, provoca spesso la formazione di botrite sui grappoli in maturazione: una muffa grigiastra, motivo di deperimento e perdita delle caratteristiche organolettiche degli acini. Ai primi segnali e in forma preventiva si impiega ZAPI MUFFE E MARCIUMI, fungicida attivo contro la botrite ed efficace anche contro altre avversit e marciumi vari.

Fungicida sistemico: perch efficace?


importante ricordare che il termine sistemico indica un prodotto che viene assorbito nella pianta, il che comporta unefficacia prolungata. ZAPI PERONOSPORA SISTEMICO in grado di resistere alle piogge in quanto non viene dilavato, assicurando cos la massima protezione anche in situazioni climatiche sfavorevoli.

44

Attenzione alle irrigazioni


Come molte piante da frutto e da orto, la vite sensibile alla persistenza di umidit e alla scarsa circolazione daria, fattori che agevolano le malattie fungine. Occorre quindi evitare di bagnare il fogliame e bisogna effettuare potature corrette, intervenendo anche in estate con la potatura verde mirata ad arieggiare la chioma.

tutelare il vigneto con metodi naturali La peronospora, una malattia fungina di origine americana che si diffusa in Europa a partire da fine 800, una delle avversit pi temute nel vigneto, perch provoca seri danni, favorita da condizioni climatiche calde, umide e poco ventilate. Le foglie colpite si necrotizzano e cadono, i grappolini in formazione ingialliscono, assumono una tipica forma a S e disseccano. La malattia va prevenuta e combattuta con un preparato efficacissimo, ZAPI POLTIGLIA BORDOLESE BLU, un formulato a base di rame e calce fornito in comodi granuli idrodispersibili. Il preparato risulta efficace anche contro altre avversit quali ticchiolatura, cancri rameali e malattie dellorto e del frutteto.

per chi sceglie il bio


Anche il vigneto pu essere curato con metodi bio, affidando la protezione dagli insetti a AMBIENTA INSETTI DELLE PIANTE, estratto dal fiore di piretro, efficace contro una vasta gamma di fitofagi (tignole, cicaline ecc.). Il problema delloidio (mal bianco), comune sul fogliame in tarda primavera, va risolto con AMBIENTA oidio DELLE PIANTE, fungicida a base di zolfo e sostanze derivanti dal pino che migliorano ladesivit, allungano la persistenza, riducono i rischi di bruciature per le piante alle alte temperature. Entrambi i prodotti sono ammessi in agricoltura biologica.

Fermare gli acari possibile


Il problema del ragnetto rosso e di altre forme di acari parassiti che si annidano nella pagina inferiore del fogliame si evidenzia soprattutto quando laria calda e troppo asciutta. Le infestazioni vanno fermate con ZAPI ACARI, insetticida liquido a rapida azione specifico contro gli acari della vite, di altri fruttiferi e degli ortaggi.

45

Frutteto familiare Olivo

per chi sceglie il bio


Uno dei maggiori problemi nella coltivazione dellolivo sono gli attacchi della mosca dellolivo, che provocano seri danni al raccolto. Si combatte con Ambienta MOSCA dellOLIVO e AGRUMI, esca insetticida naturale a base di dosi ridottissime di Spinosad, studiata per un trattamento localizzato, sufficiente per la protezione dellintera pianta. Non pericoloso per lutilizzatore, lambiente e gli insetti utili ed molto efficace anche contro le mosche della frutta e degli agrumi. Ammesso in agricoltura biologica.

Olivo, un italiano da rivalutare


La bellezza dellolivo italiano, la sua resistenza e la durata millenaria tornano di attualit anche nei giardini e nei frutteti familiari, dove la pianta ha ritrovato un ruolo da protagonista anche per il suo pregiato aspetto estetico e la sua capacit di richiedere poche cure. Inoltre, il suo moderato fabbisogno di acqua lo rende ideale per chi vuole un giardino-frutteto ecologico dove sia possibile ridurre al minimo i consumi idrici. Per mantenere gli olivi in salute occorrono poche cure; per il nutrimento sufficiente fornire ZAPI ORTOLIFE LENTA CESSIONE. Questo efficace concime granulare a lenta cessione garantisce un nutrimento immediato e assicura nel tempo un apporto nutritivo costante, che permette di diminuire il numero delle concimazioni e di ottenere un ottimo raccolto di olive da olio o da tavola.

Come fermare le malattie fungine


Per arginare rapidamente gli attacchi fungini sullolivo occorre controllare spesso il fogliame e i rami, intervenendo con sollecitudine se si notano segni di infestazione. Unottima soluzione fornita da ZAPI FUNGICIDA AMPIO SPETTRO, fungicida che svolge unazione preventiva e curativa contro varie patologie di origine fungina.

46

Se il clima rigido...
Nei climi meno caldi occorre collocare la pianta in un punto riparato dai venti freddi, esposto a sud e preferibilmente addossato a un muro. In inverno necessario fasciare il fusto con plastica o veli di non-tessuto e stendere una pacciamatura per proteggere le radici.

per chi sceglie il bio


Anche il maestoso e resistente olivo pu essere colpito da alcune malattie fungine, come la fumaggine che si presenta soprattutto in ambienti umidi e poco ventilati ed facilmente riconoscibile perch provoca una muffa nerastra e appiccicosa sul fogliame. Occorre intervenire con AMBIENTA MALATTIE DELLE PIANTE, fungicida a base di rame che agisce in modo rapido ed efficace, sia in forma preventiva che curativa, contro diverse malattie fungine che colpiscono lolivo e altre piante da orto, da frutto, da fiore e ornamentali. Il prodotto ammesso in agricoltura biologica.

proteggere gli olivi

stop allocchio

dai parassiti
Poich alcuni tipici parassiti dellolivo (afidi, cocciniglie, larve di lepidotteri ecc.) si diffondono soprattutto durante la primavera, periodo di piogge, opportuno distribuire il preparato ZAPI INSETTICIDA RESISTENTE ALLE PIOGGE, un formulato a rapida azione e capace di conservare la propria efficacia anche quando la pianta bagnata dallacqua.

di pavone
Poche sono le malattie dellolivo, ma fra queste rimane temibile quella nota come occhio di pavone: si formano macchie grigie in cerchi concentrici sulle foglie, poi il fogliame ingiallisce e cade. La pianta colpita si spoglia anche dei frutti, con un serio danno al raccolto di olive. Questa malattia fungina colonizza le foglie in occasione di primavere miti e umide. Il problema da combattere con il prodotto ZAPI OSSICLORURO DI RAME BLU, in granuli idrodispersibili a base di rame, efficace anche contro altre malattie fungine delle piante da orto e da frutto.

Cocciniglia, un problema anche per lolivo


La cocciniglia dellolivo provoca sottrazione della linfa ed causa della produzione di melata con conseguente sviluppo di fumaggine, malattia fungina che riduce lattivit fotosintetica e porta a deperimenti, defogliazioni, disseccamenti dei rametti, cascola e scarsa fruttificazione. Nel periodo caldo si agisce efficacemente con ZAPI COCCINIGLIA ESTIVO, olio insetticida che agisce anche contro le uova di acari grazie alla sua azione ovicida.

47

Frutteto familiare Agrumi


Belli anche in terrazzo In vaso e in piccoli spazi, piante decorative e generose come il kumquat dai piccoli frutti ovali e il limone sono perfette. Si tratta di specie facili, resistenti e belle, dotate di discreta resistenza al freddo rispetto ad altri agrumi, ma comunque sensibili agli improvvisi sbalzi di temperatura. Se notate un periodo di sofferenza a seguito di avversit climatiche o causate da altre ragioni (un momento di siccit, una carenza nutritiva ecc.), intervenite subito con ZAPI SUPER NUTRIMENTO PRATO ORTO, nutrimento granulare di nuova concezione arricchito con sostanze naturalmente vitali quali torbe, sostanze umiche, proteiche e aminoacidiche, in grado di scatenare la crescita riportando la pianta in vigore e di attivare le autodifese naturali.

agrumi, sapore mediterraneo


Le piante di agrumi in vasi e conche di stile toscano, o in piena terra ove il clima lo consenta, sono laccento ideale per un giardino di stile mediterraneo. Oltre a regolari irrigazioni (il terreno deve essere perfettamente drenato), vanno nutriti con ZAPI AGRUMI GRANULARE, concime specifico per limoni, aranci, mandarini e altri agrumi. Favorisce la crescita e colorazione delle foglie e dei frutti, permette una crescita sana dellapparato radicale e accelera la maturazione dei frutti. Contiene granuli complessi a base di pregiate sostanze organiche minerali.

Stop al mal secco sul limone


Poche sono le malattie del limone, ma fra queste rimane temibile quella nota come mal secco, da combattere con ZAPI OSSICLORURO DI RAME BLU, fungicida in granuli idrodispersibili a base di rame efficace anche contro altre forme di parassiti fungini delle piante da orto e da frutto.

48

Collezionare gli agrumi insoliti


Molti tipi di agrumi un tempo coltivati in Italia a scopo di utilizzo dei frutti o per ragioni legate alluso ornamentale vanno scomparendo. Ove sia possibile avere una serra per linverno, piante di cedri, bergamotti, chinotti, limetta, pomelo, papeda e molti altri sono veri gioielli di bellezza e profumo.

per chi sceglie il bio


Le piante di agrumi portate in serra o in casa nel periodo invernale sono particolarmente sensibili alle malattie fungine come mal secco e gommosi, favorite dallambiente mite e umido con scarsa circolazione daria. Queste avversit vanno combattute con AMBIENTA MALATTIE DEI FRUTTI, efficace fungicida a base di rame, di nuova generazione: arricchito con sostanze estratte da resine di pino, che ne migliorano ladesivit su fusti e fogliame e la persistenza, anche in condizioni di clima piovoso se le piante sono in ambienti esterni. ammesso luso in agricoltura biologica.

Un problema del

fogliame: gli acari


la cocciniglia,

nemica degli agrumi


Tutti gli agrumi sono sensibili alla cocciniglia, sia del tipo bianca cotonosa che a scudetto. Il parassita in grado di debilitare seriamente le piante compromettendone sia la produzione di frutti che il pregiato aspetto ornamentale; inoltre spesso provoca la fumaggine, una malattia fungina sul fogliame. In caso di infestazioni estive si ricorre al prodotto ZAPI COCCINIGLIA ESTIVO, olio insetticida contro cocciniglie e uova di acari con azione ovicida, ideale per effettuare trattamenti nel periodo caldo.

I minuscoli acari (ragnetto rosso) che si insediano sotto le foglie degli agrumi, in condizioni di temperature elevate e umidit, provocano lingiallimento e il deperimento della chioma con riduzione della fruttificazione e perdita del valore estetico. Vanno combattuti con ZAPI ACARI, insetticida liquido a rapida azione specifico contro gli acari degli agrumi, della vite e altri fruttiferi e degli ortaggi.

In caso di attacco estivo...


Durante il periodo estivo gli agrumi possono essere attaccati da vari tipi di parassiti. Occorre un rimedio mirato e specifico, ZAPI UNIVERSALE ESTIVO. Svolge unazione rapida, permane attivo ed efficace anche con alte temperature garantendo, inoltre, un maggior rispetto di api e insetti impollinatori.

49

Tappeto erboso Le idee per il prato


1 2

Un bel prato per

un clima migliore
Area di riposo e gioco, fattore estetico e importanza per lambiente: questi i pregi del prato, che aiuta a favorire la creazione e il mantenimento di un microclima ottimale, con una riduzione del calore intorno a casa perch il manto erboso non soggetto al surriscaldamento tipico di una superficie a mattonelle, di pietra, cemento o asfaltata. In estate, la sua superficie ha una temperatura da 6 a 10 gradi inferiore a quella di unarea pavimentata allombra e rende pi vivibile la casa e lo spazio esterno.

allinglese o rustico?
1. Il tappeto allinglese, se ben curato, ha un elevato valore estetico e un bel verde brillante. Per restare in buone condizioni richiede cure pressoch quotidiane. Tollera male il calpestio, i giochi dei bambini, la presenza di animali domestici. Nella sua composizione prevalgono le graminacee dagli steli fini, che conservano la bellezza solo se mantenuti bassi e folti. Si addice, quindi, a chi vuole un prato da ammirare ma da usare poco, ed disposto a dedicargli un tempo e unenergia considerevoli. 2. Diverso il discorso dei prati rustici o da gioco: il loro aspetto meno impeccabile e pregiato, ma tollerano il calpestio, hanno buona resistenza a momentanei periodi di siccit e richiedono minore manutenzione.

Prati per climi caldi e per zone fredde


Nei climi caldi e dove non assicurata irrigazione regolare si usano specie resistenti alla siccit: gramigna (Cyonodon dactylon), che tollera anche la salinit del suolo e il vento salmastro, e festuca (Festuca arundinacea). Nei climi freddi danno buoni risultati i miscugli di semi con prevalenza di poa (Poa pratensis), resistente ai geli intensi.

50

Il prato pronto in un solo giorno


Il prato in zolle o a rotoli pi costoso e delicato ma subito pronto; va posato su un terreno precedentemente preparato e inumidito. La posa rapida, ma nel primo anno sensibilissimo alla siccit: bisogna bagnare molto ed effettuare anche spruzzature quotidiane sulla superficie dellerba, in piena estate, per conservare elevata umidit.

buone alternative al solito prato


Lerba non lunica scelta per inverdire. Per una superficie verde e viva potete seminare specie che hanno caratteristiche particolari, reperibili anche in zolle e rotoli pronti alla posa. 1. La dichondra dalle piccole foglie tonde utile per zone con poco sole. Teme il freddo intenso, non va mai tosata. Poco calpestabile. 2. Il trifoglio nano non chiede tosature ed molto resistente; tollera il calpestio occasionale. 3. Ci sono in commercio miscele pronte di semi per prato fiorito. Andr tagliato solo una volta o due allanno, dopo la fioritura. 4. Hosta, felci, graminacee decorative, piante tappezzanti come timo e ginepro strisciante sono utili per inverdire con specie belle e a bassa manutenzione.

consigli per il prato in autunno


Le foglie cadute dagli alberi vanno raccolte, altrimenti marciscono, provocando chiazze nellerba. Gli ultimi tagli non devono lasciare lerba troppo bassa. Il passaggio dellattrezzo scarificatore aiuta a liberare il prato dal muschio, arieggiando il terreno. Quando il prato brinato, non va calpestato perch i fili derba ghiacciati si spezzano. Per transitare su un manto erboso fradicio, usate delle assi di legno posate sullerba che evitano di compattare il terreno sotto il peso dei passi.

Attenzione alla forma del prato


Prima di seminare, occorre decidere la sagoma che avr la superficie erbosa. bene semplificare la forma: curve e disegni complessi rendono pi lungo e difficile il taglio. Meglio ridurre anche la presenza di ostacoli (arredi fissi, cespugli...), se avete poco tempo, per poter effettuare rapidamente il lavoro di tosatura.

51

Tappeto erboso Cura e nutrizione

Per chi sceglie il bio


Il fabbisogno di nutrimento naturale e, contemporaneamente, la necessit di allontanare le talpe, nemiche del prato in cui scavano gallerie portando in superficie mucchietti di terra, possono essere affrontati con Ambienta CONCIME con RICINO, concime di origine organica vegetale che nutre il terreno e allontana talpe e insetti terricoli prevenendo la loro presenza. Grazie allodore caratteristico delle sostanze naturali del ricino contenute nella formulazione, il preparato aiuta a tenere lontani talpe, grillotalpe, elateridi, nottue e altri insetti terricoli, allontanandoli in modo efficace e innocuo.

Se il prato cresce poco... Le domande da porsi


Il terreno sufficientemente arricchito? Bisogna tener conto che alcune erbe prative, e in particolare quelle pi fini, tipiche del prato allinglese, richiedono un terreno fertile, assicurato dallimpiego di Zapi Pratolife lenta cessione, granuli contenenti azoto a lento rilascio (Ureaform) che assicurano un livello di nutrimento costante. Il prato cresciuto bene allinizio della primavera poi si assiste a un rallentamento e a un graduale ingiallimento? Probabilmente si tratta di un tipo di graminacee a elevato assorbimento nutritivo: Zapi super rinverdente microgranuli assicura un pronto apporto di fattori nutritivi e, grazie al solfato di ferro contenuto nella sua formulazione, previene e cura la clorosi ferrica e lingiallimento, stimolando la fotosintesi. In estate il prato sembra fermo? normale: nei periodi di caldo intenso innaffiature e concimazioni vanno ridotte perch subentra una fase di riposo; il taglio va diradato in attesa che faccia pi fresco.

Prato ingiallito? Ci vuole il rinverdente


Fra gli elementi che possono venire a mancare nel terreno c il ferro in una formulazione che le radici possano assorbire; in mancanza di ci, lerba ingiallisce. La soluzione Zapi super rinverdente microgranuli, concime a base di solfato ferroso ad alta concentrazione. Previene e combatte la clorosi ferrica del prato e contribuisce alla lotta nei confronti del muschio.

52

Le radici dellerba
Il manto erboso deve formare radici che vanno in profondit: in questo modo risentiranno meno della siccit e del freddo. Per questo occorre innaffiare con regolarit, evitando di fornire spesso poca acqua, per non spingere le radici a ricercare lacqua superficiale, rimanendo cos poco profonde.

energia per il prato in zolle


Per avere il prato subito pronto e per allestire con strisce di erba piccole superfici, la soluzione offerta dal prato in zolle o rotoli. Occorre per rispettare alcune regole nelle fasi di impianto e di attecchimento: il terreno deve essere soffice, ben drenato e arricchito con Zapi Pratolife lenta cessione; le zolle vanno posate su una superficie livellata e ben inumidita e innaffiate abbondantemente e con regolarit. Una volta attecchito, il prato avr bisogno nel primo anno di regolari concimazioni impiegando Zapi Super nutrimento prato e orto; negli anni successivi le sue esigenze nutritive saranno analoghe a quelle di un prato seminato.

super energia subito pronta


Nel periodo del risveglio primaverile il manto erboso ha bisogno di molta energia subito disponibile: occorre fornire ZAPI SUPER NUTRIMENTO BLU, preparato granulare di nuova concezione a base di sostanze naturalmente vitali quali azoto, fosforo e potassio che agiscono in modo ottimale sullo sviluppo del prato scatenando la crescita gi dopo il primo utilizzo e rafforzando le autodifese naturali delle Graminacee che compongono il prato.

prevenzione dei problemi di salute


Il prato si mantiene facilmente sano se viene regolarmente arieggiato e scarificato con attrezzature manuali o motorizzate. Dopo ogni intervento si innaffia e si concima con Zapi Super nutrimento Prato e orto per rivitalizzare le funzioni di crescita.

Preparare il prato al risveglio: quando serve la lenta cessione


A fine inverno il manto erboso ancora in riposo, e lentamente torna alla vita: in questa fase opportuno aiutare la riattivazione radicale con un prodotto il cui rilascio di fattori nutritivi avvenga gradualmente, in rapporto allandamento climatico e allumidit del suolo. La risposta Zapi Pratolife Lenta Cessione che garantisce una crescita equilibrata e un rinverdimento omogeneo e costante del manto erboso.

53

Tappeto erboso Protezione e difesa


i nemici del prato

e come combatterli
Camminare a piedi scalzi sullerba morbida, sana, pulita e priva di insetti un piacere; molti sono gli insetti terricoli, a volte invisibili, che mettono a rischio la salute del manto erboso. Per la difesa opportuno agire nei momenti giusti, a primavera e successivamente, anche in forma preventiva, a fine estate, quando le temperature estive calano ed aumenta lumidit, favorendo lo sviluppo dei parassiti. La soluzione ZAPI INSETTI TERRICOLI, insetticida in granuli pronto uso. Agisce in modo rapido ed efficace contro i pi importanti insetti terricoli quali nottue, maggiolini, tipule, ecc. Il preparato utile anche nellorto: non crea danni a colture sensibili come quella delle bulbose (aglio, cipolla, bulbose da fiore come tulipani e gladioli) e non trasmette odori sgradevoli. molto efficace anche in terreni umidi. Per un risultato ottimale bene incorporare il prodotto con leggera rastrellatura, seguita da unirrigazione omogenea.

Per chi sceglie il bio


Soprattutto in primavera, nei periodi umidi e miti, lumache e chiocciole anche di piccola dimensione sono molto comuni nel prato, e da qui possono spostarsi, lentamente e tenacemente, attaccando poi le piante del giardino e dellorto. Occorre quindi prevenire il problema con una scelta ecosostenibile, Ambienta TRAPPOLA LUMACHE e LIMACCE, un prodotto ammesso in agricoltura biologica. La trappola ideale per proteggere il prato, gli ortaggi, le fragole e le piante aromatiche dallassalto vorace di lumache, limacce e chiocciole, in modo durevole e naturale.

Tagli giusti per conservare la salute dellerba


Per ridurre il lavoro di taglio, spesso si esagera: lerba tagliata troppo bassa espone il terreno alla rapida disidratazione, le radici diventano pi sensibili al caldo e al freddo. Soprattutto nel periodo estivo il manto erboso va tenuto sempre sotto controllo con tagli regolari, senza eccedere; dopo ogni passaggio del tosaerba utile innaffiare e concimare.

54

Funghi nel prato: in autunno e primavera


Spesso in autunno e allinizio della primavera, con il ritorno del sole e con il terreno molto umido, emergono dal prato gruppi di funghi non commestibili. In s non sono pericolosi se non per un fatto estetico, ma sono indicatori di un terreno molto umido e poco drenato: un segnale dallarme da prendere in considerazione.

stop alle talpe


Il danno provocato dalle talpe nel manto erboso pu essere molto serio, e vi il rischio che questi mammiferi terricoli possano arrivare anche alle piante dellorto, scavando lunghe gallerie nel suolo e arrivando a divorare rapidamente le radici. In presenza di chiari segnali di presenza di questi animali dannosi (mucchietti di terra in superficie), si impiega ZAPI TALPICIDA pronto uso, una speciale esca in pasta ideale per la lotta contro le talpe. La facilit duso del preparato, in buste monodose, si associa a una lunga efficacia.

pythium, il marciume delle radici


Pu accadere che, in condizioni di terreno molto pesante, asfittico e poco drenato, si diffonda una malattia nota come Pythium. Gli steli si afflosciano perch il fungo colpisce il tratto del gambo l dove esce dal terreno; tirando lerba si stacca senza opporre resistenza perch le radici sono marcite. ZAPI MARCIUMI RADICALI agisce in modo preventivo e curativo contro il Pythium dei tappeti erbosi, ed utile anche contro la peronospora delle orticole.

per trattare il prato con un risultato efficace...


La somministrazione dei prodotti curativi come ZAPI MARCIUMI RADICALI e altri preparati che devono essere ben assorbiti dai fili derba e dal suolo va effettuata nelle ore pi fresche della giornata, evitando i momenti in cui il sole molto caldo asciuga troppo rapidamente il prodotto. Per ottenere una distribuzione omogenea opportuno munirsi di una pompa a pressione, che riduce anche la fatica e il tempo necessario. Indispensabile indossare sempre le protezioni idonee: guanti e stivali di gomma, occhiali e mascherina.

Un prato pulito pi sano e pi bello


Le foglie secche vanno regolarmente rimosse: possono ospitare spore fungine che si diffondono nel prato e marcendo sulla superficie del terreno prativo creano chiazze di impoverimento difficili da sistemare. Inoltre, il regolare passaggio del rastrello a maglie larghe e flessibili contribuisce ad arieggiare il terreno riducendo il rischio della formazione di crosta superficiale, che provoca asfissia del suolo e limita il drenaggio dellacqua.

55

Le erbe infestanti Il diserbo selettivo


Via le malerbe nel prato

TRE GRAMINACEE infestanti


La gramigna ha un colore giallastro in inverno; unerba con consistenza dura e filamentosa che la rende pericolosamente infestante nei prati allinglese dove si cerca unerba fine e morbida. Temibili anche il forasacco, riconoscibile perch forma le tipiche spighe piumose, e la Phalaris, che si eleva in altezza con i suoi steli coriacei. Si agisce con Zapi diserbo Graminacee post-emergenza, selettivo anche nei prati di Dichondra.

con azione selettiva


Il manto erboso soggetto alle invasioni di piante erbose che appartengono alla medesima grande famiglia delle specie da prato, le Graminacee. Sono note anche come infestanti a foglia stretta, per distinguerle da quelle che, con foglia larga, non sono Graminaceee (per esempio il soffione) e vanno quindi eliminate con prodotti diversi. Il diserbo selettivo da effettuare con Zapi diserbo Graminacee post-emergenza va effettuato una volta che le infestanti sono emerse dal suolo e sono quindi visibili e riconoscibili. Le tipologie di infestanti a foglia stretta sono parecchie, e alcune, come la gramigna, trovano anche impiego come erba da prati, ma la tipologia selvatica considerata dannosa perch filamentosa, sgradevole e soggetta a ingiallire in inverno, cos come la digitaria. Zapi diserbo Graminacee post-emergenza elimina efficacemente le infestanti a foglia stretta agendo per assorbimento fogliare; la somministrazione va eseguita tra marzo e settembre, ripetendo lapplicazione dopo una ventina di giorni per una maggiore efficacia e un lungo effetto.

Stop anche alle allergie


Lazione diserbante selettiva nel prato utile anche per evitare la presenza e la fioritura di certe specie di Graminacee in grado di provocare allergie oggi purtroppo molto comuni, come la digitaria e la gramigna, sulle quali agisce efficacemente Zapi diserbo Graminacee post-emergenza, utile anche contro il pabbio, il giavone, la sorghetta ecc.

56

Cos il diserbo selettivo


Il diserbo selettivo serve a liberare un manto erboso da particolari tipi di specie infestanti a foglia larga o a foglia stretta. un intervento mirato, che elimina soltanto le piante indesiderate lasciando intatte e indisturbate le erbe che compongono il prato.

Cosa sono le dicotiledoni?


Vengono chiamate dicotiledoni le piante che nascono con due foglioline embrionali, il che le distingue dalle monocotiledoni di cui fanno parte le Graminacee che compongono il prato: queste nascono con una sola foglia e si sviluppano con foglie strette. Trifoglio, convolvolo, soffione, cardi, amaranto, camomilla, veronica e molte altre specie sono molto comuni nei giardini, dove la loro presenza invasiva pu provocare un serio deterioramento del prato composto da Graminacee. Queste infestanti, note come malerbe a foglia larga, si combattono con Zapi Diserbo Prato Dicotiledoni, specifico per luso sui tappeti erbosi. Il diserbo selettivo in grado di conservare lerba del prato seccando solo le infestanti a foglia larga; va effettuato in post-emergenza, termine che indica lavvenuta germogliazione delle malerbe, per poterle individuare e riconoscere.

Proteggere il prato, eliminare infestanti a foglia larga e arbusti


Ci sono casi in cui occorre liberare il prato da erbe a foglia larga, come il soffione, e da arbusti invasivi: in questi casi si utilizza Zapi Diserbo Prati e Arbusti, diserbante selettivo che agisce in modo rapido e totale contro molti tipi di infestanti erbacee, arbustive e legnose quali robinia, sambuco, rovo ecc.

Quando servono azioni localizzate


Nelle piccole zone, il diserbo selettivo pu essere effettuato manualmente con lapposito attrezzo o con le speciali pinze che si infilano nel terreno e che riescono ad estrarre il pane radicale, ma per essere certi che non siano rimaste parti delle radici nel suolo opportuno effettuare un diserbo selettivo localizzato con Zapi diserbo prato dicotiledoni specifico per malerbe a foglia larga come il tarassaco o soffione, la camomilla e altre.

57

Le erbe infestanti Il diserbo totale


Diserbo totale:

tre infestanti nelle pavimentazioni


Trifoglio, papavero ed equiseto sono infestanti tenaci che sbucano anche nelle pavimentazioni e lungo i marciapiedi asfaltati. Agite prima che si diffondano con ZAPI DISERBANTE TOTALE PRONTO USO suggerito per le superfici non coltivate.

quando, come e perch


Anche il giardiniere pi sensibile e rispettoso dellambiente si trover in situazioni in cui occorre eliminare erbe tenaci e terribili come le ortiche, il trifoglio che spunta dalle mattonelle delle pavimentazioni, i cardi spinosi e fastidiosi lungo i sentieri. Anche nei vialetti accade di dover combattere le infestanti che rischiano di rovinare in modo serio e permamente la superficie calpestabile; le radici di certe specie arrivano ad alzare la pavimentazione, staccandola. Un sistema molto efficace consiste nellimpiego del KIT ZAPI DISERBANTE TOTALE PRONTO USO + LANCIA TANICA SYSTEM o di ZAPI DISERBANTE TOTALE PRONTO USO, una soluzione ideale per terreni non coltivati (vialetti, marciapiedi, pavimentazioni, incolti ecc.). A base di Glifosate, combatte le infestanti a foglia stretta e larga, annuali e perenni. Agisce a livello fogliare con disseccamento sino alle radici. Lerogatore compreso nel kit si compone di pistola con ugello regolabile per una distribuzione veloce e di alta qualit; pu essere munito di lancia avvitabile per aumentarne la precisione e la sicurezza duso. Il prodotto pronto alluso (non necessario diluirlo in acqua): va spruzzato direttamente sulle infestanti a una distanza di 30 cm circa.

Unazione rapida e totale


Ci sono casi in cui occorre un prodotto ad elevata efficacia contro infestanti temibili come il tenace e invasivo convolvolo, vera e propria piaga delle aree incolte, vialetti ecc. La soluzione Zapi diserbante totale ultra agisce prontamente e non persistente nel terreno: dopo 48 ore larea gi nuovamente ricoltivabile.

58

Per partire da zero


Affrontando la ristrutturazione di un terreno abbandonato e invaso da erbacce di ogni tipo indispensabile partire da zero con un diserbo totale, senza il quale sar impossibile ottenere un manto erboso, aiuole e orto sani e privi di malerbe.

stop alle tenaci infestanti

legnose e arbustive
Alcune piante sembrano essere dotate di una incredibile capacit espansiva, a scapito delle specie coltivate a scopo ornamentale o da frutto e orto. Specie come lailanto (di rapidissimo sviluppo), il rovo spinoso e invadente, alberi come la robinia e il pruno selvatico ma anche il cardo campestre, il vilucchio e la piantaggine comune sono da combattere subito con ZAPI DISERBO TOTALE ARBUSTI, un efficace preparato liquido, attivo contro le infestanti arbustive legnose e le malerbe annuali e perenni che infestano aree incolte e luoghi dove occorre effettuare unapprofondita pulizia. Persiste nel terreno per lungo tempo e mantiene la sua efficacia per combattere la tendenza a rigermogliare, propria di queste infestanti. Il preparato si distribuisce bagnando a fondo la chioma sino a gocciolamento, per ottenere un disseccamento completo e rapido che facilita, ove necessario, lestirpazione dellarbusto.

Quando serve un diserbante residuale


Contro le infestanti mono e dicotiledoni annuali e perenni, a foglia stretta o larga, serve talvolta un trattamento localizzato persistente ed efficace, per esempio su vialetti, terreni non coltivati, bordi stradali, zone asfaltate. In questi casi si utilizza Zapi diserbante residuale che lascia un film invisibile sul terreno in grado di eliminare le plantule che, germinando, lo attraversano; la sua azione giunge fino alle radici per un risultato rapido, completo e persistente.

Ailanto: un albero infestante


Lailanto (Ailanthus altissima) un albero caratterizzato da una grande adattabilit; occupa facilmente i terreni incolti, le scarpate di strade e ferrovie e si diffonde anche in campagne e giardini. Per unazione efficace ove sia possibile impiegare un diserbante totale, si utilizza Zapi diserbo totale arbusti effettuando lintervento ai primi segnali di invasione.

59

Guida sintetica: riconoscimento dei pi comuni parassiti e malattie

Afidi Insetti verdi, neri o grigi riuniti in colonie sulle parti giovani e tenere; favoriti da clima mite e umido

ragnetto rosso Quasi invisibile a occhio nudo, forma sottili ragnatele sotto le foglie; favorito da clima caldo e umido

moscerino bianco Piccoli insetti bianchi che si alzano in brevi voli se la pianta viene scossa

cavolaia e altri Lepidotteri Larve di Lepidotteri (es. cavolaia) che divorano il fogliame di piante e ortaggi (cavoli, Crucifere...)

cocciniglie cotonose Insetti simili a ciuffetti di cotone, poco mobili, presenti sui fusti e sotto le foglie, anche su piante grasse

COCCINIGLIE A SCUDETTO Piccoli insetti bruni, su fusti e foglie, simili a piccole conchigliette che non si muovono

60

cocciniglie stellate Insettini bianco-grigiastri simili a una stellina, apparentemente immobili, su foglie e fusti

metcalfa Insetto bianco-grigio che compie brevi voli; emette una sostanza biancastra e appiccicosa che imbratta la pianta

formiche Sono spesso presenti quando ci sono in corso attacchi di afidi e cocciniglie: si nutrono della loro melata zuccherina

Il consiglio del dottor zapi Mai agire a caso contro un problema delle piante: il rischio di causare un danno ancora maggiore. Avete un dubbio? Consultate larea I Consigli del Dottor Zapi presso il sito www.zapigarden.it, dove vi sar possibile ricercare le principali avversit attraverso pratiche schede fotografiche e descrittive. Oppure recatevi dal vostro rivenditore di prodotti Zapi con un campione della pianta malata, per ottenere un consiglio su misura.

Farfallina del geranio Le larve di Cacyreus marshalli perforano i fusti, rosicchiano le foglie e i boccioli

CARPOCAPSA I frutti sono infestati da bruchi generati da farfalline di colore bruno, colpisce soprattutto il melo

BRUChi defogliatori Le larve di Arge ochropus rosicchiano le foglie delle rose, lifantria diffusa su vari alberi e arbusti

dorifora Coleottero color crema rigato di nero; sia ladulto che le larve divorano il fogliame prediligendo le patate

LUMACHE E LIMACCE Molluschi voraci di foglie; le chiocciole hanno il guscio, le limacce ne sono sprovviste

insetti terricoli Il grillotalpa e le larve che vivono nel suolo (oziorrinco e altre) erodono radici, foglie e ortaggi

oidio o mal bianco Macchie polverose bianche su fogliame e frutti; favorito da clima caldo non troppo umido

peronospora Le foglie ingialliscono e poi si seccano; sulla vite si formano macchie tonde, i grappoli avvizziscono

monilia Malattia tipica di pesco, albicocco e susino; i frutti marciscono ricoperti da una muffa circolare

61

Guida sintetica: riconoscimento dei pi comuni parassiti e malattie

Ticchiolatura Macchie tonde sbiadite sul fogliame che poi ingialliscono e diventano nere; comune sulle rose

BOLLA Colpisce pesco, albicocco, susino e ciliegio, attacca i germogli, dando origine a foglie accartocciate e con vistose bolle

FUMAGGINE Patina nerastra e appiccicosa sulle foglie, si forma a seguito della presenza di afidi, cocciniglie, moscerini bianchi

botrite o muffa grigia Muffa grigiastra su fusti, foglie e frutti, favorita da clima mite, umido e afoso

corineo Le foglie e i frutti hanno chiazze che poi si trasformano in perforazioni; frequente su pesco e albicocco

occhio di pavone Malattia fungina dellolivo: si formano chiazze tonde sulle foglie e talvolta sui frutti maturi

62

Infestanti a foglia stretta Sono spesso Graminacee: gramigna, digitaria, erba spiga, sorghetta, giavone, pabbio...

infestanti a foglia larga Spuntano anche negli incolti e pavimentazioni: tarassaco, trifoglio, convolvolo, cardo...

infestanti arbustive Sono alberi, arbusti, rampicanti invasivi e difficili da eliminare (rovo, robinia, ailanto...)

Lotta ai parassiti nellambiente domestico


i consigli per vivere lambiente domestico senza insetti e parassiti
Spesso succede che non sia possibile beneficiare dei vantaggi dei nostri spazi domestici esterni) (terrazzo, patio, cortile, giardino...) a causa di numerosi insetti disturbatori o di altri piccoli parassiti che ci rendono la vita impossibile! Risolvete il problema consultando i manuali realizzati per aiutarvi a prevenire le infestazioni e a difendere il vostro ambiente da queste problematiche. Zanzare, mosche, formiche, scarafaggi, vespe e calabroni, cimici e insetti striscianti possono essere allontanati in modo rapido ed efficace.

due guide utili e preziose per vivere allaperto in serenit


Richiedete i manuali Lotta agli insetti del Dottor Zapi e Vivi il verde senza zanzare! presso i vostri rivenditori Zapi. Consultate www.zapigarden.it oppure visitate la pagina Dottor Zapi su

Una risposta efficace e professionale


Per bloccare ed eliminare le infestazioni di topi, il fattore tempo determinante; indispensabile contare sul consiglio di un professionista. Rivolgetevi al vostro rivenditore Zapi che con competenza e professionalit sar a disposizione per trovare soluzioni al problema dellinfestazione e consigliare il topicida pi adatto. 63

I prodotti Zapi sono in vendita nei negozi specializzati: consorzi, rivendite agrarie e garden center Per conoscere il punto vendita pi vicino collegati a www.zapigarden.it oppure chiama il numero

049 9597777

Per ulteriori informazioni sui prodotti scrivi al Dottor Zapi

dottorzapi@zapi.it
Segui il Dottor Zapi su www.facebook.com/ZapiGarden

timbro del rivenditore

ZAPI SpA - Via Terza Strada 12 - 35026 Conselve (PD) - Italy


Sistema di gestione certificato: Qualit iso 9001 - Ambiente ISO 14001 - Salute e Sicurezza OHSAS 18001

Prodotti Fitosanitari (Agrofarmaci), Prodotti Fitosanitari per piante ornamentali (PPO), Presidi Medico Chirurgici e Biocidi autorizzati dal Ministero della Salute. Attenzione: seguire attentamente le istruzioni riportate sulletichetta del prodotto. Le informazioni sono a carattere informativo e non sostituiscono quanto riportato sulletichetta di ogni singolo prodotto. Lutilizzatore tenuto a leggere e attenersi a quanto riportato sulle etichette dei prodotti. Il rispetto delle istruzioni riportate sulle etichette della confezione essenziale per il corretto uso del prodotto e per evitare danni alle piante, alle persone e agli animali. Zapi SpA declina ogni responsabilit per luso improprio del prodotto o nel caso in cui i prodotti stessi vengano impiegati in violazione a qualsiasi norma.

940138.06