Sei sulla pagina 1di 3

Matematica Finanziaria 2011 - Giacomo Scandolo

Una panoramica sui tassi


Una volta ssato il regime utilizzato, il tasso praticato per unoperazione di investimento o nanziamento, dipende da molti fattori, tra cui: Il fatto che il tasso sia attivo/passivo per la parte che ha maggior potere nel ssare le condizioni (ad esempio, la banca nei confronti del cliente). Ovviamente, i tassi attivi per la banca ` alti. (passivi per i clienti) sono in genere (molto) piu ` la solidit` La qualit` a creditizia del debitore. In genere, peggiore e a nanziaria della controparte debitrice, perlomeno per come viene valutata dallesterno, maggiore sar` a il tasso praticato. Lentit` a del prestito. Nella pratica bancaria, depositi consistenti vengono remunerati maggiormente (in termini relativi) rispetto a quelli di piccola entit` a. ` delle volte si osserva che i tassi aumentano allaumentare La scadenza del prestito: il piu della scadenza, ma esistono spesso situazioni di mercato in cui succede esattamente il con` trario. La struttura per scadenza dei tassi (ovvero la dipendenza dei tassi dalla scadenza) e un oggetto molto importante da studiare sia in teoria che in pratica. Vediamo ora una breve lista di alcuni tassi di riferimento molto usati nella pratica nanziaria, ` piu ` o meno variabile nel tempo: tenendo presente che il valore di tali di questi tassi e ` il tasso, su varie scadenze, al quale la Banca Cen1. Il Tasso Ufciale di Riferimento (TUR) e trale Europea presta liquidit` a alle banche. Attualmente (Ottobre 2011) il TUR a brevissimo ` 0.75%. In Italia sostituisce dal 2004 il Tasso Ufciale di Sconto1 , che era stabilito termine e dalla Banca dItalia. Analoghi tassi esistono negli USA (FED funds rate), in Gran Bretagna (Bank of England base rate), ecc. E il tasso base che traina al rialzo o al ribasso tutti gli altri; viene periodicamente rivisto dalle Banche Centrali sulla base della politica monetaria scelta. ` basso a cui avvengono transazioni, vista la solidit` Si tratta ovviamente del tasso piu a delle controparti. 2. Il tasso EURIBOR (EURo InterBank Offer Rate) rappresenta il tasso, su varie scadenze (da 1 settimana a 12 mesi), a cui avvengono (in media) i prestiti interbancari nellarea Euro. La gura 1 mostra una tipica struttura per scadenza per questo tipo di tassi. I mutui a tasso ` il LIBOR (Lonvariabile sono di solito indicizzati ad esso. Lanalogo nellarea Sterlina e don InterBank Offer Rate), utilizzato come tasso standard anche negli USA. Attualmente (Ottobre 2011), Euribor e Libor a 12 mesi sono leggermente sopra il 2%. Il tasso EONIA
1 Nonostante

il nome, si trattava di un tasso di interesse e non di sconto

` una media dei tassi interbancari overnight (ovvero per (Euro OverNight Index Average) e scadenze a 1 giorno) nellarea Euro e rappresenta una sorta di Euribor a brevissimo termine. Analoghi dellEonia esistono anche in altri Paesi: SONIA (Sterling OverNight Index Average) in Gran Bretagna, SARON in Svizzera e MUTAN in Giappone 3. Il rendimento dei BOT fornisce unindicazione del tasso con cui prestiamo soldi allo Stato. Attualmente (Ottobre 2011) il rendimento lordo dei BOT supera il 4%, ma a inizio anno era al 2%. La gura 2 mette a confronto i rendimenti dei BOT annuali con il corrispondente tasso Euribor. 4. I depositi bancari vengono remunerati secondo il regime dellinteresse composto in genere semestralmente o trimestralmente. Tra le banche italiane, i tassi annui nominali medi per depositi in conto corrente erano pari a 1.47% a Febbraio 2009, mentre ora sono sotto 1% (dati Bankitalia). I tassi passivi medi sono sopra il 6%. 5. I tassi (medi) con cui le banche nanziano le aziende sono attualmente attorno al 3.5% 6. I tassi soglia, oltre i quali scatta lusura, vengono calcolati a partire dal tasso effettivo globale ` allora calcolato medio (TEGM) per il tipo di nanziamento in questione. Il tasso soglia TS e come segue TS = TEGM (1 + 0.25) + 4% ` poco sopra 10%, per i nanziamenti alle Attualmente, per i mutui a tasso sso la soglia e ` attorno al 17%, ecc. imprese e Ottime fonti di dati storici, aggiornamenti, normative sono www.ecb.int, sito della BCE www.bancaditalia.it, sito della Banca dItalia www.federalreserve.gov, sito della FED www.euribor-ebf.eu, sito ufciale della European Banking Federation, che si occupa di rilevare Euribor, Eonia e altri tassi www.bbalibor.com, idem per il Libor

0 1998

2000

2002

2004

2006

2008

2010

Figura 1: Tasso (medio) Euribor a 1 anno (linea tratteggiata), Tasso (medio) di rendimento dei BOT annuali (linea
continua), tasso (medio) di inazione (linea punteggiata) da Gennaio 1999 a Febbraio 2010. Uno degli effetti della crisi del 2009 e ` il ben visibile crollo dei tassi. Tutti i tassi sono 100 (fonte: Istat e Bankitalia)

1.3 1.2 1.1 1 0.9 0.8 0.7 0.6 0.5 0.4

10

12

Figura 2: Graco della struttura per scadenza dei tassi Euribor (da 1 mese a 12 mesi, 100) alla data 20/01/2010
(fonte: sito Euribor)