Sei sulla pagina 1di 452

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

COMUNE DI UDINE
DIPARTIMENTO SVILUPPO TERRITORIALE E QUALIT AMBIENTALE

CATALOGAZIONE DELLE OPERE DI ARCHITETTURA DAL PERIODO ECLETTICO-STORICISTA AI GIORNI NOSTRI E DEL PATRIMONIO EDILIZIO RURALE SPONTANEO E PROPOSTE DI NORME DA INTRODURRE NEL PRGC

SCHEDE DESCRITTIVE

EDIFICI DI INTERESSE TIPOLOGICO

studio arch. emilio savonitto - via sacile, 20 - 33100 udine - tel 0432 545382 - fax 0432 477621 esavoni@tin.it

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

COMUNE DI UDINE
DIPARTIMENTO SVILUPPO TERRITORIALE E QUALIT AMBIENTALE

CATALOGAZIONE DELLE OPERE DI ARCHITETTURA DAL PERIODO ECLETTICO-STORICISTA AI GIORNI NOSTRI E DEL PATRIMONIO EDILIZIO RURALE SPONTANEO E PROPOSTE DI NORME DA INTRODURRE NEL PRGC

SCHEDE DESCRITTIVE

EDIFICI DI INTERESSE TIPOLOGICO

professionista incaricato: arch. emilio savonitto

gruppo di lavoro arch. amanda burelli dott. nicoletta ermacora arch. paola pellegrini isabella giacomini

agosto 2004

consulenza scientifica prof. diana barillari arch. renato bosa dott. gabriella bucco arch. enzo pascolo

____________________________________________________________________________

____________________________________________________________________________
studio arch. emilio savonitto - via sacile, 20 - 33100 udine - tel 0432 545382 - fax 0432 477621 esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE
n edificio
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62

Catalogazione del patrimonio edilizio rurale spontaneo e delle opere di architettura del 900 ELENCO DEGLI EDIFICI indirizzo
via Savorgnana, 15 via S.Francesco, 27-29 via S.Francesco,

denominazione

dati catastali
Fg. 39 mapp. 5 Fg. 39 mapp.li 131/1004/1005 Fg. 39 mapp. 136

012 B4 Palazzo dei Telefoni 013 B4 Casa Agnola 014 B4 Palazzo Associazione industriali 015 B4 Palazzo della R.A.S. 019 B4 Palazzo Paolini 020 B4 Palazzo (Fenili, Levi, Asquini) 026 B4 Palazzo Angeli 027 B4 Palazzo 028 B4 Palazzo gi Fabris 031 B4 Casa Sirch 036 B4 Galleria Il Lavoratore 037 B4 Grandi Magazzini Il Lavoratore 042 B4 Palazzo Fior 047 B4 Casa 055 B4 Casa Giovanni Juri (Casa Rossa) 061 B4 Condominio 062 B4 Palazzina Tonini 063 B4 Palazzina Sommariva 064 B4 Condominio 065 B4 Villa Cesira 066 B4 Casa Larocca 067 B4 Palazzina Del Pup (ora Casa Orgnani) 070 B4 Villa Gozzi 073 B4 Villa Canciani (ora Piussi) 074 B4 Palazzina Olivo 075 B4 Palazzo Agosto 076 079 087 088 092 094 096 098 101 103 104 107 110 114 115
B4 B4 B4 B4 B5 B4 C4 C4 B4 C4 B4 B3 B4 B4 B4

via Rauscedo, 1 (angolo via Vittorio Veneto, via Fg. 39 mapp. 140 via Piave, 1 angolo via V.Veneto, 54 via Piave, 3 piazza Marconi, 9 ang. via Mercatovecchio piazza Marconi, 5 via Mercatovecchio, 28-30 via Pelliccerie, 15 (angolo vicolo Pulesi) via Canciani, 15 via Canciani, 15 via Gorghi, 16 viale Trieste, via Liruti, 12 14 via Girardini, 12 via Girardini, 8 via Girardini, 6 via Marinoni 17/21, via DAronco, via via Marinoni, 6 via Marinoni, 4 via Marinoni, 2 via Girardini, 11 via Girardini, 19 (angolo via M.Volpe) via Asquini, 27 Via Marco Volpe via Crispi, 15/19 via Ciconi, 3-5 piazzetta del Pozzo, 18 via di Toppo, 69 via Tullio, 12 via Roma, 11 viale XXIII Marzo, 10 viale Trieste, 166 viale Trieste, 133 Via Cividale, 33-35 viale Trieste, 10 via Caccia, 90 via De Gasperi, 4 via Uccellis, 9 viale della Vittoria, 5-7 piazzale Osoppo, 35-44 via di Toppo (angolo via Gemona) via Sacile, 7 viale Moretti, n.17 via Muratti Moretti, n.3-5 via Muratti Moretti, n.11 (angolo viale Moretti) piazzale XXVI Luglio via Gaeta, 23 via Volturno, 13-37 viale XXIII Marzo 1848,14 via I.Nievo, 23 via Percoto, 19 via Battistig, 11/59 e via Percoto 4/6 via Battistig, 11/13 via Battistig, 38/42 viale Europa Unita, 91 viale Europa Unita via Pradamano via Caccia, 35 via Caccia, 28-30 angolo via Venzone piazzale Osoppo, 3 Fg. 39 mapp. 220 Fg. 39 mapp. 221 Fg. 35 mapp. 142 Fg. 35 mapp. 77 Fg. 35 mapp. 334 Fg. 35 mapp. 123 Fg. 35 mapp. 390 Fg. 35 mapp.li 390/391 Fg. 40 mapp. 134 Fg. 37 mapp. 213 Fg. 36 mapp. 54 Fg. 34 mapp. 579 Fg. 34 mapp.li 570/571 Fg. 34 mapp. 165 Fg. 34 mapp. 393 Fg. 34 mapp. 159 Fg. 34 mapp. 160 Fg. 34 mapp. 161/1020? Fg. 34 mapp. 149 Fg. 34 mapp. 146 Fg. 34 mapp. 567 Fg. 34 mapp. 1024 Fg. 40 mapp. 7 Fg. 40 mapp. 100 Fg. 41 mapp. 245 Fg.33 mapp. 158 Fg. 48D mapp. 263 Fg. 50A mapp. 23 Fg.51B mapp.li 164/306 Fg.51A mapp. 298 Fg.41 mapp. 163 Fg. 42A mapp. 77 Fg. 42A mapp.li 335/2418 Fg. 23B mapp. 436 Fg. 23B mapp. 546 Fg. 23B mapp. 240 Fg. 23B mapp. 30 Fg. 36 mapp. 2 Fg. 33 mapp. 163 Fg. 30D mapp. 79 Fg. 32C mapp. 581 Fg. 32C mapp. 239/1828 Fg. 32C mapp. 240 Fg. 32C mapp. 474 Fg. 48A mapp. 481 Fg. 48A mapp. 521 Fg. 51B mapp. 165 Fg. 50A mapp. 2326 Fg. 50A mapp. 40 Fg. 50A mapp. 18 Fg. 50A mapp. 21/22 Fg. 50A mapp. 45 Fg. 50A mapp.li 359/2691/2692 Fg. 50A mapp. 74 Fg. 51C mapp. 1721 Fg. 23B mapp. 237 Fg. 23B mapp. 522 Fg. 21C mapp. 365

116 B4 117 B4 121 B3 124 A4 126 B4 128 A4 129 B4 133 B5 136 B5 138 C4 144 B5 146 B5 147 B5 149 B5 150 B5 151 B5 153 B5 154 B5 157 B4 160 B3 161 B3

Palazzo Autorimessa S.A.F. Casa De Luca Palazzo Solero Collegio di Toppo Wassermann Casa Del Puppo Palazzina Casa Sambucco Villa Angeli Villa Bertoli Villa Monai Casa Romanelli Villino Scuor (gi villa Marino) Villa Musoni Casa Marconi Edificio residenziale in viale della Palazzo CRUP Condominio via Gemona angolo via Casa bifamiliare Vicario Villa Cogolo Villa Fabiano Villa Pravisani Palazzo Moretti Villa Rigo o Adorini - Riva Casa per appartamenti Rizzi Villa Molinis Palazzo Traine casa Rubini (gi Bruseschi) Case popolari dei dipendenti della Case popolari dei dipendenti della Case popolari dei dipendenti della Magazzino ex Burghart Palazzo Degani Villa Villa Martinato - Claivi Casa daffitto Ronzoni Palazzo Moretti

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE
n edificio
63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112

Catalogazione del patrimonio edilizio rurale spontaneo e delle opere di architettura del 900 ELENCO DEGLI EDIFICI indirizzo
viale Volontari della Libert, 8 via Sacile, 4 via Sacile, 6 via Pordenone, 127 viale Venezia, 90 via Podgora, 2 angolo viale Venezia viale Venezia, 146 via Gaeta, 97 viale Venezia, 91-93 via Volturno, 72 angolo con via Somma via della valle, 2 angolo via San Rocco via Catania, 7 Via Calatafimi, 9 via Marsala, 19 via Marsala,11 angolo via Milazzo via Marsala, 2/6 via Cernaia, 65-67 via Solferino, 10 via Bernardinis, 77 (angolo via Tartagna) via Codroipo, 77 via Venzone, 19 viale Volontari della Libert, 19 viale Volontari della Libert, 5 viale Volontari della Libert, 29 viale Volontari della Libert, 31 viale Volontari della Libert, 10 via Pordenone, 64 via Pordenone, 53 via Maniago, 27 via Pordenone, 67 (angolo via Sacile) via Pordenone, 90-92 via Ampezzo, 5-7 piazzale S.M.Misericordia via Reana, 30 viale Venezia, 268 viale Volontari della Libert, 13 via Codroipo, 17 angolo via Passariano via Uccellis, 7 via De Gasperi, 1 (angolo via Planis) via Renati, 28 angolo via Umago via Cussignacco, 48 via Asquini, 41 angolo via M.Volpe via Prefettura, 10 via Ciconi, 20 via Treppo, 16 via Treppo, 12-14 via San Rocco, 67 viale Ledra, 60-62 angolo via Mentana via Gorizia, 45 via Zugliano, 23

denominazione

dati catastali
Fg. 30Dmapp.li 254/799 Fg. 30D mapp. 1013 Fg. 30D mapp. 1980 Fg. 30D mapp. 292 Fg. 48A mapp. 531 Fg. 32D mapp. 276 Fg. 48B mapp. 382 Fg. 48A mapp. 472 Fg. 32C mapp. 480 Fg. 48B mapp. 423 Fg. 48B mapp. 459 Fg. 49 mapp. 293 Fg. 48D mapp. 323 Fg. 48D mapp.li 325/326/1313 Fg. 48D mapp. 321 Fg. 50B mapp.li 91/873/875/876 Fg. 50B mapp.li 1365/1366/146 Fg. 50B mapp.li 296/2014 Fg. 23A mapp. 1197 Fg. 23A mapp. 21 Fg. 23A mapp. 517 Fg. 21C mapp. 297 Fg. 21C mapp. 301 Fg. 21C mapp. 282 Fg. 21C mapp. 174 Fg. 30Dmapp.li 89/798 Fg. 30D mapp.li 77/1723/764/767 Fg. 30D mapp.li 76 Fg. 21B mapp. 256 Fg. 30D mapp.li 362/363/671 Fg. 30D mapp.li 145/744 Fg. 30D mapp. 337 Fg. 71 mapp. 6 Fg. 14B mapp. 1541 Fg. 48B mapp. 114 Fg. 21C mapp. 355 Fg. 21C mapp. 518 Fg. 23B mapp. 34 Fg. 23B mapp. li 530/587 Fg. 23C mapp.li 56/450/63/451 Fg. 40 mapp.li 11/12/96/97/98 Fg. 34 mapp. 136 Fg.39 mapp.218 Fg.50A mapp.li 2 Fg. 37 mapp.li 190 Fg. 37 mapp.li 176/191 Fg. 48B mapp. 392 Fg. 32C mapp. 167 Fg. 22A mapp.li 45/44? Fg. 49C mapp. 170

162 B3 Palazzo 165 B3 Villa Allatere Gubitta 166 B3 Villa 168 B3 Casa 171 A4 Villa Di Maria 172 A4 Casa Stocco 174 A4 Villa Rossini - Svetoni 175 A4 Casa Scalettaris - De Antoni 176 A4 Casa Storti 178 A5 Villa Zuccolo - Borsetti - Gregani 179 A5 case popolari 181 B5 Villino Gobessi 184 B5 Palazzina Comini 185 B5 Magazzino Treleani 187 B5 Casa DAronco poi Villa Ridomi 188 B5 Casa Bergagna 189 B5 Casa Roselli (Villino DAgostino) 190 B5 Casa 191 B3 Villa Di Lenardo 192 B3 Caseggiato I.N.C.I.S. (Istituto 193 B3 Villa Cucchini 196 B3 Villa 197 B3 Villa Tom 198 B3 Villa 199 B3 Casa 200 B3 Casa Broili 202 203 204 207 208 209 212 215 216 240 241 242 253 260 288
B3 B3 B3 B3 B3 B3 B3 B2 A5 B3 B3 B4 B4 B4 B4

296 B4 307 B4 411 B5 422 B4 423 B4 470 A4 497 A4 526 B3 584 A5

Villa Vergani Casa Squatrito Collegio Nostre Signore dellOrto Villa Madrassi Casa Esca Case binate Tamburlini Padiglione ingresso Ospedale Villa Tonazzi Villa Bertoli Palazzina Casa Adami Casa Casa Tomat Villa Palazzo Conti Montegnacco Villino Cojazzi Palazzo gi Camera di Commercio Palazzo Palazzo Vecchia clinica Cavarzerani Palazzo Cavarzerani Villa Zamparo Codutti Palazzo Villa Villa Pascolo

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

012

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Palazzo dei Telefoni

localizzazione

via Savorgnana, 15 1943

cronologia

autore originale ing. Mario Pitacco, con la collaborazione dellarch.

Cesare Scoccimarro per la parte architettonica e decorativa; impresa realizzatrice Barbetti Giuseppe

oggetto

Edificio pluripiano pubblica privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

Telecom Italia Spa

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 39 mapp. 5 Archivio edilizia privata fascicolo 39/43 ED

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r n/r

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona di ristrutturazione edilizia

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

012

B4

Palazzo dei Telefoni

via Savorgnana, 15

2/4

Descrizione
Il palazzo, edificato in due tempi successivi, 1943 e fine anni 50, per ospitare la centrale dei telefoni con i relativi uffici e servizi oltre ad unala destinata al commercio e alla residenza, occupa la testata di un isolato definito dalla vie Stringher e Savorgnana e da piazza Venerio. Disposto a U intorno ad una corte interna con le facciate principali prospicienti spazi pubblici, il fabbricato composto da due blocchi funzionalmente distinti anche se architettonicamente omogenei; la centrale telefonica, ora trasferita in altra sede, nellala verso piazza Venerio; attivit commerciale, uffici e residenza, nellala verso via Stringher; gli accessi e i collegamenti verticali sono ubicati, in entrambi i corpi di fabbrica, in posizione laterale. Ledificio, distribuito su quattro piani fuori terra e un piano interrato, presenta le facciate principali identicamente impaginate distribuendo le aperture secondo assi verticali e orizzontali; semplici vetrine al p.t., finestre a tutta altezza con balaustra e doppia cornice in pietra al primo piano, finestre semplicemente ritagliate nella muratura al secondo e terzo piano, in questultimo in numero doppio quasi a voler alleggerire la massa muraria. Ispirato alla semplicit compositiva novecentista, il palazzo interamente rivestito in pietra di Orsera, materiale utilizzato anche per i riquadri delle finestre e la stretta cornice di gronda sostenuta da mensole squadrate; marmo scuro stato invece utilizzato per sottolineare lingresso allo spazio telefonico pubblico su via Savorgnana, sormontato da una scultura in pietra di Dino Basaldella raffigurante una figura alata.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria Produttiva, commerciale, terziaria e residenziale destin. attuale Commerciale e terziaria pianta Rettangolare, prospiciente con tre lati sugli spazi pubblici, due piccole corti interne coperture A falde, struttura portante in c.a. e laterizio, manto di copertura in tegole volte e solai Solai in laterocemento scale Struttura in c.a., rivestimento in marmo tecn. murarie Murature di fondazione in c.a., struttura portante in muratura di mattoni pieni pavimenti n/r decorazioni est. Rivestimento in lastre di pietra di Orsera di tono giallastro; scultura in pietra di Dino Basaldella Figura alata altezza 18,72 num.piani 4 fuori terra, 1 interrato

decorazioni int. Un mosaico raffigurante Citt di Milano di Fred Pittino (autore del cartone) eseguito dalla Scuola mosaicisti del Friuli, 1945-1950

stato ricoperto
iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee intercapedine di areazione sotto i marciapiedi pubblici, illuminata da elementi in vetrocemento; ricovero antiaereo vicende costr. il palazzo stato edificato in due tempi successivi, nel 1943 la parte meridionale, alla fine degli anni 50 la parte settentrionale; dopo il

trasferimento della centrale telefonica in altra sede gli spazi interni sono stati ristrutturati ad uso ufficio dello stesso ente proprietario
sistema urbano Il palazzo occupa quasi per intero un lotto di antica edificazione ubicato alla testata di un isolato definito dalla vie Stringher e

Savorgnana e da piazza Venerio.

rapporti ambient. Ledificio per altezza e dimensioni si uniforma ai fabbricati contermini costruiti dopo la seconda guerra mondiale

altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

012

B4

Palazzo dei Telefoni

via Savorgnana, 15

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medie qualitative stato di conservazione

medio

Elementi da eliminare: antenne ricetrasmittenti

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Elemento da eliminare: antenne ricetrasmittenti
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

012

B4

Palazzo dei Telefoni

via Savorgnana, 15

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

R.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

013

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Casa Agnola

localizzazione

via S.Francesco, 27-29 1925 arch. Ettore Gilberti (1876-1935) impresa G. Conini e Figli casa unifamiliare pubblica n/r privata

cronologia

autore originale

oggetto

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 39 mapp.li 131/1004/1005

Archivio Edilizia Privata fascicolo 336/25 ED, 299/34 ED, 640/58 ED Centro cat. Villa Manin 28842/206

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

Civici Musei di Udine, fondo Pignat (foto Pignat); Civici Musei di Udine, fondo Friuli Italia Nostra Sez.di Udine, Conservare il novecento, Manifesto architettura del Novecento,Udine 2000 (n.56) Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.43) L. Damiani, Arte del Novecento in Friuli, II. Il Novecento. Mito e razionalismo, Udine 1982 (p.96)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona di ristrutturazione edilizia

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

013

B4

Casa Agnola via S.Francesco, 27-29

2/4

Descrizione
Prima dell operazione di sventramento che ha allargato verso sud via del Teatro Vecchio per costituire via San Francesco, Casa Agnola era un villino immerso in un giardino recintato, che si affacciava su via del Teatro Vecchio. La villa era pi piccola delledificio attuale, non avendo n il corpo a sud che oggi stato trasformato in spazio commerciale n quello dellaccesso carraio a nord ed aveva una composizione volumetrica simile ai villini di via Girardini. Con lo sventramento della via del Teatro Vecchio ledificio venuto ad attestarsi direttamente sulla strada pubblica. Circa dieci anni dopo la sua costruzione la villa stata ampliata verso sud con un ampio locale adibito a magazzino e con uno spazio sotterraneo ad uso delle L.Agnola e C. Mercerie e sopraelevata nella parte residenziale a sud, allora il balconcino ha assunto lattuale lunghezza. Successivamente sono stati sopraelevati anche i due corpi pi esterni e lestensione del fronte diventata circa il doppio di quella del villino. La lunga facciata, esito di interventi diversi, nega le simmetrie e assembla elementi spurii, disposti secondo logiche compositive scandite a fasce verticali; da sud a nord si susseguono: una grande apertura ad arco ribassato (che in origine era un architrave rettilineo), una sequenza finestra - porta finestra riunita dal leggero balconcino con balaustra in ferro battuto (si tratta della prima sopraelevazione), la sequenza verticale conclusa dalla torretta e composta da grande finestra bifora trifora, la parte che contiene laccesso alla parte residenziale, la parte che contiene laccesso carraio. Tutti gli ampliamenti hanno mantenuto il linguaggio architettonico toscano di et medioevale a cui si ispirava ledificio originale autore originale e autore del primo e pi significativo ampliamento stato Gilberti. I diversi elementi sono armonizzati e legati assieme dal rivestimento in mattoni faccia a vista e dagli elementi in pietra artificiale che corrono su tutta la struttura: il falso bugnato rustico dello zoccolo del piano terra, il marcapiano su cui poggiano le finestre del primo piano, la balaustra piena che protegge la terrazza dellultimo piano, i falsi elementi angolari che sottolineano le fasce verticali, le inquadrature a motivi geometrici che definiscono le aperture. Il p.t. oggi destinato ad attivit commerciali accessibili dalla strada, secondo il disegno originale per la costituzione delle mercerie che ha ripensato la distribuzione complessiva delledificio, trasformandolo da casa residenziale in struttura ad uso misto.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria Residenziale destin. attuale Residenziale e terziaria pianta In origine edificio unifamiliare isolato su lotto; attualmente edificio a L su fronte strada coperture Copertura mista: a falda e a tetto piano terrazzato volte e solai solai in laterocemento scale interne tecn. murarie Struttura portante in pietra e laterizio, solai in legno, tetto con struttura portante in legno e manto in tegole. pavimenti n/r decorazioni est. Falso bugnato rustico dello zoccolo del piano terra, balaustra piena che protegge la terrazza dellultimo piano, falsi elementi angolari altezza 6; 9 m num.piani 2 e 3 piani

che sottolineano le fasce verticali, inquadrature a motivi geometrici di ispirazione classicheggiante che definiscono le aperture, colonnine delle bifore e della torretta, fasce bicrome dipinte sotto la linda, balaustra ed inferriate delle finestre del piano terra in ferro battuto, inserto con rosetta
decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi iscrizione MCMXXV sotto la rosetta decorativa inserita nel rivestimento in mattoni e scritta AGNOLA sullarchitrave del portone di stemmi/graffiti ingresso elem. di arredo n/r str. sotterranee esistenti vicende costr. Ledificio stato ampliato e soprelevato nel 1934 su progetto di E. Gilberti.

sistema urbano Ledificio ha un piccolo spazio scoperto sul retro e una piccola corte interna.

rapporti ambient. Ledificio si inserisce nella cortina edilizia continua di via S. Francesco.

altro Il fascicolo comunale contiene:

Fascicolo 336/25: richiesta d.d. 15/07/1925 con planimetria, fondazioni, piano terra, sotterranei, sezioni, prospetti. Fascicolo 29/34: Progetto di ampliamento del fabbricato firmato da gilberti d.d. 28/12/34 con piante, prospetti, sezioni.

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

013

B4

Casa Agnola via S.Francesco, 27-29

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

varie residenza e attivit commerciale

Ledificio ha perso la pertinenza verso via San Francesco in seguito allo sventramento dovuto alla costituzione della via stessa; stato ampliato e sopraelevato nel 1934 da E.Gilberti; successivamente stato ulteriormente ampliato. Sono state eseguite parziali modifiche della distribuzione interna dello spazio commerciale al piano terra, dove sono stati realizzate pareti divisorie in blocchi di laterocemento.

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni elevato qualitative stato di conservazione

buono

La struttura pervenuta ben conservata nelle caratteristiche tipologiche e formali.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

013

B4

Casa Agnola via S.Francesco, 27-29

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro delledificio su strada senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

P.P.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

014

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Palazzo Associazione industriali

localizzazione

via S.Francesco, 1951-53 arch. Pietro Zanini

cronologia

autore originale

oggetto

edificio pluripiano pubblica privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari n/r

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 39 mapp. 136 n/r

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r Architettura del Novecento in Friuli. Pietro Zanini, cat. mostra, testi di G. Bucco, M. Pozzetto, I. Reale, Udine 1987 (pp.112-114)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona A4 - demolizione con ricostruzione

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

014

B4

Palazzo Associazione industriali via S.Francesco,

2/4

Descrizione
Il Palazzo occupa interamente un lotto rettangolare prospiciente via S. Francesco e si sviluppa su 3 piani fuori terra, (il progetto ne prevedeva altri due, arretrati rispetto al filo stradale per adeguarsi al fronte dei fabbricati contermini). Destinato ad attivit commerciali al piano terreno e, originariamente, agli uffici dellAssociazione Industriali ai piani superiori ora sede di rappresentanza della Regione Friuli V. G. Laccesso ai piani avviene da uno scalone principale posizionato sul lato corto settentrionale del fabbricato che serve ad ogni piano un corridoio centrale longitudinale che distribuisce i vani ufficio sul fronte strada e i vani di rappresentanza e altri uffici sul fronte retrostante. La facciata, semplice e lineare, derivata dallo stile romano provinciale secondo M. Pozzetto, impaginata evidenziando esternamente la diversa funzione degli spazi interni, pi aperta in corrispondenza delle unit commerciali, compatta in corrispondenza del collegamento verticale, modulata da una griglia lievemente aggettante che incornicia le aperture nella parte degli uffici. Il rivestimento di facciata tutto in materiali lapidei, conglomerato levigato al piano terra e sul vano scale, pietra di Aurisina? per le cornici, il marcapiano e i salienti della parte uffici, pietra verde a spacco per i tamponamenti sotto finestra sempre della parte uffici. Il cornicione di gronda, con una profonda veletta che crea un marcato effetto chiaroscurale, sottolinea il prevalente andamento orizzontale del palazzo. Gli arredi interni, disegnati dallo stesso Zanini, si ispirano allo stile scandinavo.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria Commerciale e direzionale destin. attuale Commerciale e direzionale pianta Rettangolare in linea su via S. Francesco coperture Copertura piana in laterocemento volte e solai Solai in laterocemento scale marmo tecn. murarie Struttura portante in travi e pilastri in c.a, tamponamenti in laterizio pavimenti marmo decorazioni est. nessuna altezza 15 num.piani 3

decorazioni int. Mosaico nella sala convegni al 2 piano iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. La costruzione del palazzo, che occupa il sedime di due unit edilizie di impianto storico, avvenuta dopo lallargamento della via S.

Francesco
sistema urbano ledificio, che occupa lintero sedime del lotto, affaccia in linea su via S. Francesco, in aderenza alle costruzioni contermini

rapporti ambient. il fabbricato sovrasta in altezza ladiacente chiesa della Purit mentre si adegua allaltezza dei fabbricati che lo fiancheggiano sul lato

destro
altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

014

B4

Palazzo Associazione industriali via S.Francesco,

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

nessuna modifica significativa

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni buone qualitative stato di conservazione

buono

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

014

B4

Palazzo Associazione industriali via S.Francesco,

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

R.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

015

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Palazzo della R.A.S.

localizzazione

via Rauscedo, 1 (angolo via Vittorio Veneto, via S. Francesco) 1912 arch. Ettore Gilberti (1876-1935)

cronologia

autore originale

oggetto

palazzo pubblica privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

Compagnia Assicurativa R.A.S.

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 39 mapp. 140 Archivio Edilizia Privata: fascicolo mancante Centro cat. Villa Manin 28843/206

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.45) intervista al dott. Piero Preindl

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona A2 - conservazione tipologica

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

015

B4

Palazzo della R.A.S.

via Rauscedo, 1 (angolo via Vittorio Veneto, via S. Francesco)

2/4

Descrizione
Edificio, a cinque piani, realizzato su un lotto di testata allinterno del centro storico. Rimane originale la struttura portante, mentre la distribuzione interna ha subito modifiche sostanziali. Lesterno risulta fortemente caratterizzato da una decorazione plastica in pietra artificiale: bugnato ai primi due piani, spigoli delledificio sottolineati da conci regolari, riquadrature delle aperture con motivi decorativi geometrici e strombature, terrazzini con balaustre. Fasce marcapiano al primo e quarto piano.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale e uffici destin. attuale residenziale e uffici pianta rettangolare coperture a padiglione con linda sporgente piana, struttura in legno e manto in coppi volte e solai in legno scale rampe semicircolari con gradini in marmo e corrimano in ottone tecn. murarie Muratura e cemento pavimenti originariamente piastrelle rosse in cotto e pavimenti in legno di rovere; attualmente alcuni sono stati sostituiti con piastrelle in altezza 15 num.piani 5

ceramica.
decorazioni est. Terrazzini con ringhiera in ferro battuto. Ornamentazioni in pietra artificiale: riquadrature delle aperture con decorazioni plastiche e

strombatura, alcune presentano timpano semicircolare; terrazze con balaustra a pilastri sorrette da mensoloni. Portoncino dingresso in legno con inferriate in ferro battuto
decorazioni int. Ascensore depoca in ferro con gabbia esterna caratterizzata da una maglia in ferro a motivi geometrici; infissi in legno suddivisi in

moduli con vetrate colorate.


iscrizioni/lapidi Sul prospetto principale su fascia a fondo rosso presente la scritta RAS stemmi/graffiti elem. di arredo termosifoni in ghisa str. sotterranee seminterrato vicende costr. allinterno ledificio stato completamente rimaneggiato.

sistema urbano Ledificio occupa un intero isolato tra le vie Rauscedo, Vittorio Veneto e S. Francesco.

rapporti ambient. Edificio allinterno del centro storico.

altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

015

B4

Palazzo della R.A.S.

via Rauscedo, 1 (angolo via Vittorio Veneto, via S. Francesco)

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

anni 90 residenziale e uffici

allinterno ledificio stato completamente rimaneggiato. In alcuni appartamenti i serramenti in legno sono stati sostituiti.

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni elevate qualitative stato di conservazione

elevato

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

015

B4

Palazzo della R.A.S.

via Rauscedo, 1 (angolo via Vittorio Veneto, via S. Francesco)

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

D.B. e N.E.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

019

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Palazzo Paolini

localizzazione

via Piave, 1 angolo via V.Veneto, 54 1925 geom. Vittorio Fattori

cronologia

autore originale

oggetto

casa per appartamenti pubblica n/r privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 39 mapp. 220 Fascicolo edilizia privata 357/25 ED

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

Via Aquileia - Archivio Friuli (1953); Archivio Friuli (anni 30); Archivio Friuli (1944); Archivio Friuli (foto Pignat, 1934); n/r

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona A2 - conservazione tipologica

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

019

B4

Palazzo Paolini via Piave, 1 angolo via V.Veneto, 54

2/4

Descrizione
Ledificio definisce langolo fra via Piave e via Vittorio Veneto. Il progettista ha scelto di ricorrere ad una struttura tripartita per definire la quinta di questo importante incrocio urbano: il volume, infatti, si compone di 2 corpi laterali di 4 piani pi sottotetto, simmetrici rispetto alla bisettrice dellangolo, e di un corpo centrale, leggermente pi basso delle 2 ali, definito da un apparato decorativo pi ricco e soprattutto sagomato in modo da svuotare langolo e creare un piccolo slargo fra ledificio e la roggia. Lassetto planimetrico definito da un accesso da via Vittorio Veneto e un corpo scala che distribuisce un appartamento per piano; il piano terra occupato da spazi commerciali che affacciano sulle strade. Lintero edificio scansito dalla sequenza di tre fasce orizzontali: il piano terra caratterizzato da un rivestimento a falso bugnato liscio, dove aprono una serie di vetrine con piattabanda e l'accesso al corpo scala; questo basamento coronato da un alto marcapiano che risulta dallestensione delle balaustre dei balconi del primo piano e separa nettamente la parte commerciale da quella residenziale soprastante. Il primo e secondo piano sono tenuti insieme da un ordine gigante appena accennato, che sottolinea gli angoli del volume del corpo centrale. Il terzo piano ed il sottotetto sono rivestiti nelle 2 ali da un intonaco monocromo e da una decorazione a graffito che lega le aperture del sottotetto, coronato da un profondo sporto di linda; il corpo centrale rivestito da un intonaco decorato a losanghe e coronato da una terrazza balaustrata. Il primo piano del corpo centrale sottolineato da finestre coronate da un timpano. Il corpo laterale su via Vittorio Veneto pi esteso di quello su via Piave, ma entrambe le ali sono caratterizzate dagli stessi elementi funzionali e decorativi.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale, commerciale, terziaria destin. attuale residenziale e commerciale pianta ad L coperture due falde volte e solai n/r scale interne tecn. murarie Fondazioni in pietrame, murature in pietrame e mattoni, intonaco. pavimenti n/r decorazioni est. apparato decorativo in pietra artificiale che orna con motivi lineari ingentiliti da linee curve le aperture, estendendosi a tutte le superfici altezza 17 num.piani 4 pi sottotetto

dei fronti; balaustre in pietra artificiale e in ferro battuto; fregio a festone a graffito in bassorilievo rispetto allintonaco che corre fra le finestre del sottotetto, intonaco decorato a losanghe al terzo piano
decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi non presenti stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. n/r

sistema urbano Edificio dangolo tra le vie Piave e Vittorio Veneto.

rapporti ambient. Ledificio affiancato su via Piave da un edificio pi basso e arretrato (vd. scheda n. 020) e su via Vittorio Veneto da un edificio della

medesima altezza, avanzato rispetto al filo della facciata, per ospitare al piano terra un porticato.
altro Fascicolo contenente: 29/07/1925 Progetto di ampliamento del fabbricato di propriet Paolini; Disegni darchivio: demolizioni e

fondazioni, piante vari livelli, sezione, spostamento dei fori della facciata, prospetti ( ... il quale prevede la radicale riforma della costruzione attuale mettendola in relazione coi circostanti edifici. Tenendo presente la raccomandazione contenuta nella deliberazione dellOn. Comm. Prefettizio la disposizione del forno stata studiata in modo da permettere anche labitabilit dei soprastanti locali; per una loro migliore difesa il solaio di primo piano sar costruito in c.a con ampia camera daria).

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

019

B4

Palazzo Paolini via Piave, 1 angolo via V.Veneto, 54

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

n/r commerciale

Gli spazi commerciali sono stati modificati internamente e gli infissi originali delle vetrine sono stati parzialmente sostituiti.

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni elevato qualitative stato di conservazione

medio

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

019

B4

Palazzo Paolini via Piave, 1 angolo via V.Veneto, 54

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

P.P.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

020

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Palazzo (Fenili, Levi, Asquini)

localizzazione

via Piave, 3 1907 n/r

cronologia

autore originale

oggetto

casa per appartamenti pubblica privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

ing. Maurizio Asquini

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 39 mapp. 221 Fascicolo originale mancante Fascicolo edilizia privata AE/57 2002

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r n/r

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona A2 - conservazione tipologica

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

020

B4

Palazzo (Fenili, Levi, Asquini) via Piave, 3

2/4

Descrizione
Ledificio leggermente arretrato rispetto al margine del lotto su via Piave ed caratterizzato da ricchi elementi decorativi ispirati a motivi e figure in stile liberty e da un assetto compositivo piuttosto disordinato. La facciata bipartita in un volume leggermente aggettante verso via Piave e uno arretrato che aderisce alledificio adiacente a sud-ovest. Il corpo principale a sua volta bipartito; la parte est caratterizzata da finestre accoppiate impaginate da lesene sorrette da mensole; la parte ovest al primo piano caratterizzata da un balcone in pietra artificiale sorretto da mensole con decorazioni fitomorfe e con balaustra composta da moduli quadrangolari strombati; al secondo piano arricchito da una trifora appoggiata ad una alta fascia decorata che corre lungo tutto il fronte delledificio dividendolo in due parti; nel volume principale la fascia contiene una sequenza di metope con motivi floreali, nel corpo arretrato la fascia diventa balaustra per una terrazza e ripropone i moduli del balcone del primo piano. Lassetto planimetrico caratterizzato da un corpo scala, accessibile dallingresso collocato presso langolo nord-est del corpo principale, che distribuisce un appartamento per piano.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale e commerciale destin. attuale residenziale e commerciale pianta rettangolare coperture tetto a falde in coppi laterizi volte e solai Solai in legno scale interne tecn. murarie n/r pavimenti n/r decorazioni est. maglia modulare quadrangolare a elementi geometrici in pietra artificiale che richiamano la maniera viennese altezza 13 num.piani 4

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi non presenti stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. Ledificio attualmente sottoposto ad intervento di ristrutturazione.

sistema urbano Ledificio realizzato in aderenza al palazzo Paolini (vd. scheda 019), risulta arretrato rispetto a questultimo; vi si accede da un

ponticello sulla roggia.

rapporti ambient. Nessun elemento da evidenziare.

altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

020

B4

Palazzo (Fenili, Levi, Asquini) via Piave, 3

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

2004 residenziale e commerciale

anni 30 intervento di Provino Valle; successive modifiche ed interventi; attualmente oggetto di lavori di manutenzione straordinaria che prevedono la demolizione dei tramezzi interni per modificare lassetto planimetrico, la sostituzione dei pavimenti per mettere cappe in cemento armato e isolamento, la costruzione di una nuova scala dal I al III piano con struttura in acciaio, la costruzioni di terrazze sul retro in cemento armato ed acciaio, la costruzione di un vano sul retro, un nuovo ingresso al vano scala, trascurabili interventi nella facciata principale Si nota luso di serramenti impropri al primo piano in alluminio verniciato bianco e di una tenda arancio della pasticceria.

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni elevato qualitative stato di conservazione

elevato

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Serramenti al primo piano in alluminio verniciato bianco da sostituire, tenda arancio della pasticceria
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

020

B4

Palazzo (Fenili, Levi, Asquini) via Piave, 3

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.1 - edifici di grande interesse architettonico

scheda redatta da

P.P.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

026

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Palazzo Angeli (ora Palazzo Perusini) piazza Marconi, 9 ang. via Mercatovecchio 1928-1929 arch. Ettore Gilberti (1876-1935)

localizzazione

cronologia

autore originale

oggetto

edificio residenziale e commerciale pubblica privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

Origin.Teresa Angeli ved.Antonini, successivam. dott.Gaetano Perusini attualmente S.M.O.M. (Ordine di Malta)

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 35 mapp. 142 Archivio Edilizia Privata fascicolo N.270 di prot.Edilizio 1930 Centro cat. Villa Manin 28035/206

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

Archivio Pignat (Pignat) Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 p.35; G.De Piero, I borghi e le piazze dellantica citt murata di Udine nella storia e nella cronaca, Udine graphik studio, 1983, pp.108-109; Intervista al Rag. Paolo Spezzotti

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona A2 - conservazione tipologica

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

026

B4

Palazzo Angeli

piazza Marconi, 9 ang. via Mercatovecchio

2/4

Descrizione
Ledificio, a quattro piani fuori terra, occupa un lotto di forma trapezoidale, e conclude la cortina edilizia continua di via Mercatovecchio. Il prospetto variato da corpi di fabbrica posti a livelli diversi in modo da rendere pi animato il fronte. Il piano terra porticato con archi a tutto sesto sostenuti da robusti pilastri a bugne; lo spazio sul retro destinato ad attivit commerciali. Laffaccio principale su piazza Marconi caratterizzato da aperture regolari ed allineate, con una maggior complessit in corrispondenza del secondo piano. Qui tre aperture ad arco, nella parte centrale, sono evidenziate da altrettanti poggioli chiusi da una balaustra a pilastrini continua. Queste aperture sono caratterizzate da riquadrature in pietra artificiale con conci di chiave in evidenza e timpano triangolare sullapertura centrale raccordato allimposta dellarco da un elemento a doppia voluta. Lo stesso motivo decorativo si ripete nella facciata del palazzo che prospetta su via Mercatovecchio, dove lapertura centrale ad arco affiancata da finestre rettangolari. I prospetti sono scanditi da fasce in pietra artificiale al livello dei davanzali e delle architravi delle finestre. Larchitetto ha saputo creare una corrispondenza tra larmonia architettonica esterna e la disposizione degli spazi interni, di forma irregolare, sfruttando abilmente lo spazio a sua disposizione.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria casa dabitazione e negozio (spaccio vini Rocca Bernarda) destin. attuale residenziale (7 appartamenti) e commerciale pianta di forma trapezoidale con cavedio sul retro coperture a padiglione con struttura in legno e manto in coppi. Allultimo piano granai. volte e solai in legno scale in marmo e ringhiera in ferro battuto e corrimano in legno tecn. murarie Fondazioni e struttura portante in sassi e pietra pavimenti in legno di rovere, in bagno e cucina piastrelle in cemento decorativo (originariamente), ora sostituite da piastrelle in ceramica decorazioni est. Ornamentazioni in pietra artificiale: riquadrature delle aperture, poggioli e balaustrini, mensoline e marcapiani leggermente aggettanti. altezza 16 num.piani 4

Scuretti ed infissi originali in legno. Portoncino dingresso in legno con inferriata in ferro. Porte interne dingresso agli alloggi in legno con specchiature. Su una facciata del cavedio bassorilievo in pietra artificiale con policroomia particolare raffiguranti due figure sacre.
decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo termosifoni in ghisa. str. sotterranee scantinati vicende costr. n/r

sistema urbano Edificio allinterno del centro storico

rapporti ambient. Ledificio conclude la cortina edilizia continua su via Mercatovecchio.

altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

026

B4

Palazzo Angeli

piazza Marconi, 9 ang. via Mercatovecchio

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni buone qualitative stato di conservazione

sufficiente

Ledificio ha mantenuto la tipologia originaria. Attualmente, soprattutto la struttura interna presenta segni evidenti di degrado.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

026

B4

Palazzo Angeli

piazza Marconi, 9 ang. via Mercatovecchio

4/4

Osservazioni
Il fascicolo comunale contiene: disegni originali e carteggi in merito ai lavori eseguiti nel palazzo. Disegni in archivio firmati dalling.arch. Ettore Gilberti (25/11/1930): piante di sotterraneo, pian terreno, piano nobile, mezzanino, secondo piano, sottotetto, sezione AB, prospetto su via Mercatovecchio, via Paolo Sarpi, Prospetto verso vicolo Sottomonte. N.270 di prot.Edilizio 1930 I membri della commissione si riuniscono per concedere il permesso di costruzione alla sig.ra Angeli Teresa ved. Antonini. La Commissione approva allunanimit dando indicazioni in merito ai particolari architettonici e decorativi oltre che alla morfologia degli spazi interni. Carteggio in merito alla sostituzione di lucernari: comunicazione atto N. 12541 del 1 corr. visitato dalla R.Prefettura in data 14 corr.sub.N. 43302/ II... Carteggio N.12541/ 1 Settembre 1933: sostituzione mediante grate in ferro di alcuni cristalli nei lucernai del sottoportico Carteggio N.12541 P.G. 1036 S.T. Concessione precaria di modificare due lucernari sotto al portico; Carteggio 22 Luglio 1932 N.14643 Concessione per lucernari sotto il portico di via Mercatovecchio. Carteggio 20 Luglio 1932 Impresa Costruzioni Bosma & Tauceri Trieste che esegu i lavori suddetti, (i lucernari vennero eseguiti uguali sotto i portici del Palazzo Municipale di costi e precisamente di vetro greggio su telaio in ferro per di forma rettangolare, aspettiamo disposizioni in merito del Sig. Dirigente del lavoro geom.Fattori.) Carteggio 14 Luglio 1932 Bosma & Tauceri Trieste posa in opera dei serramenti e delle serrande al piano terra della casa Angeli Antonini in via Mercatovecchio. Carteggio N.270 Edilizia 3.1.1931 Tinta della facciata della casa Angeli.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

D.B. e N.E.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

027

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Palazzo

localizzazione

piazza Marconi, 5 edificio originario del 1536 ; riforma nel 1819 e nel 1944 n/r

cronologia

autore originale

oggetto

edificio residenziale pubblica n/r privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 35 mapp. 77 Archivio Edilizia Privata fascicolo mancante

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r n/r

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona A4 - demolizione con ricostruzione

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

027

B4

Palazzo piazza Marconi, 5

2/4

Descrizione
Ledificio, di origine cinquecentesca, riformato probabilmente nel 700, deve la forma attuale alla ristrutturazione del 1819 quando stato sopraelevato di un piano e di un attico loggiato. Destinato ad attivit commerciali al piano terra e residenza ai piani superiori, occupa un lotto in linea lungo via Paolo Sarpi e Piazzetta Marconi; al piano terra, porticato, accesso diretto al negozio e, in posizione laterale, ingresso al vano scale in posizione retrostante. Il prospetto di facciata caratterizzato dai due fornici del portico ad arco ribassato sostenuti da pilastri ai lati e colonna in pietra al centro; ai piani superiori le aperture, 4 per ogni piano, sono impaginate semplicemente in allineamento verticale e orizzontale; solo al primo piano le due aperture centrali, riunite da un coronamento timpanato, affacciano su un poggiolo con ringhiera in ferro battuto.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria Commerciale e residenziale destin. attuale Commerciale, terziaria e residenziale altezza 20 num.piani 5 e 6

pianta Tipologia in linea sul fronte strada, porticato al pianterreno, ingresso in posizione laterale e collegamento verticale sul retro coperture In parte piana (sul fronte strada), in parte a falde con manto di copertura in tegole (sul retro) volte e solai Solai in legno scale interne tecn. murarie Strutture portanti in muratura pavimenti n/r decorazioni est. Rivestimento in bugnato liscio al piano terra, cornici di porte e finestre in pietra, balaustra del balconcino al primo piano in ferro battuto;

interessante portoncino di ingresso di gusto modernista.

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. ledificio cinquecentesco, probabilmente riformato nella facciata durante il sec. XVIII, stato sopraelevato di un piano e un attico

loggiato nel 1819; ricostruita, con laggiunta di un altro piano, dopo la distruzione causata da una bomba daereo nel 1944
sistema urbano ledificio si sviluppa su un lotto gotico lungo il fronte settentrionale di via P. Sarpi, Piazzetta Marconi, concludendo prospetticamente

lasse di via Mercatovecchio

rapporti ambient. la sopraelevazione ottocentesca di due piani ha in parte alterato il rapporto con gli edifici contermini; la chiusura del loggiato ha

ulteriormente appesantito limpatto visivo che si percepisce da via Mercatovecchio


altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

027

B4

Palazzo piazza Marconi, 5

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

1819; 1944

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni discrete qualitative stato di conservazione

discreto

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

027

B4

Palazzo piazza Marconi, 5

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

R.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

028

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Palazzo gi Fabris

localizzazione

via Mercatovecchio, 28-30 1905 1914 ca. Luigi Taddio (attrib.) impresa realizzatrice: fratelli Tonini edificio pluripiano pubblica n/r privata

cronologia

autore originale

oggetto

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 35 mapp. 334 Archivio Edilizia Privata fascicolo 2374/1905 ORN; 2320/1905 ORN

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r M.Buora, Guida di Udine Arte e Storia tra vie e palazzi, edizioni Lint,Trieste 1986, p. 152; L.Damiani,Il Liberty e gli anni Venti, Bologna, Del Bianco Editore,1978, pp.86-88; L.Damiani,Il Liberty e gli anni Venti, Udine 1982, p. 351

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona A2 - conservazione tipologica

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

028

B4

Palazzo gi Fabris via Mercatovecchio, 28-30

2/4

Descrizione
La facciata probabilmente frutto di una ristrutturazione di una facciata posta lungo via Mercatovecchio. Il piano terra porticato e gli infissi in pietra lavorata dei negozi allinterno del portico furono disegnati da Giovanni Tonini nel 1905. Ledificio si articola su quattro piani, con finestre regolari e in linea, le aperture centrali si accostano a formare quasi delle trifore al primo e secondo piano. Le finestre del primo piano hanno dei pannelli decorativi superiori in pietra artificiale e la trifora centrale presenta un timpano curvilineo. Sul secondo piano si notano due grandi stemmi tra le finestre centrali e quelle laterali su modello daronchiano. Le aperture del terzo piano presentano delle colonnine simili a quelle usate da Taddio nella Banca Cattolica (1912) e in palazzo Gaspardis, sempre lungo via Mercatovecchio.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria abitazione privata, farmacia e negozi destin. attuale abitazione privata, farmacia e negozi pianta rettangolare coperture a due falde con struttura in legno e manto in coppi volte e solai n/r scale interne tecn. murarie Fondazioni e struttura portante in pietrame. pavimenti n/r decorazioni est. ornamentazioni in pietra artificiale, altorilievi in pietra artificiale, fasce marcapiano, poggioli in pietra artificiale, stemmi con festoni in altezza 14 num.piani 4

pietra artificiale.

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. Giovanni Tonini present 2 domande nel 1905: una con cianografia di riforma della facciata, che non quella eseguita; una 2

domanda per gli infissi dei negozi della Farmacia Fabris, tuttora esistenti. Una ulteriore domanda databile al 1908 priva di disegni, potrebbe essere per quella costruita difforme dai progetti del 1905.
sistema urbano Edificio realizzato in continuit con gli edifici adiacenti.

rapporti ambient. Ledificio fa parte della cortina edilizia continua che si affaccia su via Mercatovecchio.

altro NellArchivio comunale una cianografia con la riforma del prospetto del palazzo e un disegno a china con il disegno degli infissi.

Lattribuzione al Taddio fatta da Buora e Damiani, risulta confermata dalla forma daronchiana degli stemmi e dalla tipologia delle finestre, specie di quelle del terzo piano.

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

028

B4

Palazzo gi Fabris via Mercatovecchio, 28-30

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

Non stata trovata documentazione in proposito.

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni buone qualitative stato di conservazione

buono

Lapparato decorativo risulta ben conservata; segni di degrado nellintonaco esterno.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

028

B4

Palazzo gi Fabris via Mercatovecchio, 28-30

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

G.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

031

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Casa Sirch

localizzazione

via Pelliccerie, 15 (angolo vicolo Pulesi) 1923 ing.arch. Ettore Gilberti (1876-1935)

cronologia

autore originale

oggetto

Impresa Rizzani pubblica private privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 35 mapp. 123 Centro cat. Villa Manin 28819/206 Archivio Edilizia Privata fascicolo N.272/23 ED

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

Collezione privata Italia Nostra Sez.di Udine, Conservare il novecento, Manifesto architettura del Novecento,Udine 2000 (n.46) Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 p.45;

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona A2 - conservazione tipologica

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

031

B4

Casa Sirch

via Pelliccerie, 15 (angolo vicolo Pulesi)

2/4

Descrizione
Palazzo dangolo (via Pelliccerie, vicolo Pulesi) elevato per quattro piani con copertura a padiglione e sporto di linda sorretto da struttura in legno appoggiata su cornice in pietra artificiale riccamente articolata. Facciate in mattoni a vista; spigoli ed imposte degli archi marcate da inserti in pietra artificiale. La composizione delle facciate piuttosto articolata; la tripartizione verticale dei fori sullultimo piano (via Pelliccerie) coronati da archi a tutto sesto si ridistribuisce ai piani inferiori con aperture pi frammentate sottolineate o evidenziate da terrazzini e balconi in pietra artificiale che fuoriescono dal muro di mattoni. Un coronamento in intonaco decorato a motivi floreali unifica lultimo piano, alleggerendo limpatto volumetrico delledificio. Le ringhiere di terrazzini e balconi sono in ferro battuto.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria commerciale al p.t . e residenziale o direzionale ai piani superiori destin. attuale idem pianta rettangolare - edificio che satura il lotto dangolo coperture a padiglione con struttura in legno e manto in coppi volte e solai n/r scale interne tecn. murarie Fondazioni e struttura portante in pietrame, muratura in laterizio. pavimenti n/r decorazioni est. rivestimento in mattoni a vista con inserti ed aggetti in pietra artificiale altezza n/r num.piani 4

lultimo piano rivestito in intonaco arabescato con graffiti a medaglioni

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. n/r

sistema urbano Ledificio chiude la testata tra via Pelliccerie e vicolo Pulesi.

rapporti ambient. ledificio si inserisce armoniosamente nel contesto circostante

altro Fascicolo contenente carteggi : 22/6/1923 Richiesta di approvazione per il progetto di ricostruzione del fabbricato sito sullangolo

Vicolo Pulesi Via Paolo Sarpi; 20/7/1923 Deliberazione della giunta di autorizzare la costruzione del nuovo edificio progettato dallarch. Ettore Gilberti; N.9390 N.272 Orn. La Commissione Igienico Edilizia esaminato il progetto dellImpresa L. Rizzani e il progetto dellarch. Gilberti pone alcune osservazioni in merito al progetto e fa riferimento ad alcune istruzioni ministeriali del 20/6/1896 in merito a norme sullIgiene del suolo e dellAbitato; Disegni darchivio : facciata vicolo Pulesi, facciata Via Paolo Sarpi, pianta del sotterraneo, pianta del piano terra, pianta del primo piano, pianta del secondo piano, pianta del terzo piano, pianta sottotetto, sezione a-b;

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

031

B4

Casa Sirch

via Pelliccerie, 15 (angolo vicolo Pulesi)

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

La documentazione finora raccolta non permette di stabilire le modifiche.

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni elevato qualitative stato di conservazione

elevato

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

031

B4

Casa Sirch

via Pelliccerie, 15 (angolo vicolo Pulesi)

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

E.S. e N.E.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

036

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Galleria Il Lavoratore

localizzazione

via Canciani, 15 1947 arch. Ermes Midena

cronologia

autore originale

oggetto

galleria coperta pubblica Bardelli privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 35 mapp. 390 Archivio Edilizia Privata fascicolo 73/47 ED.

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

Civici Musei di Udine, fondo Brisighelli; Civici Musei di Udine, fondo Friuli 1947 - (foto Brisighelli - 1950) Italia Nostra Sez.di Udine, Conservare il novecento, Manifesto architettura del Novecento,Udine 2000 (n.96) - AAVV 1; Mangilli 1988 - AAVV 1 Friuli Venezia Giulia. Guida critica allarchitettura contemporanea, a cura di S.Polano e L.Semerani, Venezia, Arsenale ed., 1992 (p.130);

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona A3 - ristrutturazione

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

036

B4

Galleria Il Lavoratore

via Canciani, 15

2/4

Descrizione
Il progetto originale prevede una parte di galleria coperta per il passeggio (prima parte provenendo dalla via Canciani, in corrispondenza delle propriet Orgnani) e una parte di galleria con botteghe ai lati. Le botteghe a dx hanno modulo di 6.20* 4.60 quelle a sx doppio modulo (3.70 e 3.65 * 6.20) con corte interna. Midena crea un asse pedonale che collega via Canciani, proseguimento di via Rialto, al mercato di via Zanon. Lunga circa 80 metri, la galleria coperta, nel tratto iniziale, dalle case sovrastanti e, nel tratto restante, da una volta in vetrocemento (alta e larga 5 m) fiancheggiata dalle vetrine dei negozi. Per volont del progettista e del committente nei negozi si concentrano attivit di vendita a prezzo contenuto, creando un piccolo centro daffari e ritrovo.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria area pedonale ad uso commerciale destin. attuale area pedonale ad uso commerciale pianta copertura larga 5 m e lunga 80 m coperture in vetrocemento, volta a botte volte e solai in vetrocemento, volta a botte scale non presenti tecn. murarie copertura in vetrocemento pavimenti lastre di porfido decorazioni est. n/p altezza 10 num.piani 1

decorazioni int. n/p iscrizioni/lapidi n/p stemmi/graffiti elem. di arredo n/p str. sotterranee n/p vicende costr. Per volont del progettista e del committente nei negozi si concentrano attivit di vendita a prezzo contenuto, creando un piccolo

centro daffari e ritrovo.


sistema urbano nessun elemento da evidenziare

rapporti ambient. collegamento pedonale tra le vie Canciani/Rialto e Zanon

altro Il Fascicolo comunale contiene: Richiesta di autorizzazione, planimetria, prospettiva, prospetto su via Canciani e pianta 1: 100

Autorizzazione concessa dal comune con alcune prescrizioni (d.d. 25/04/1947) Lettera dellufficio tecnico d.d. 29/12/47 secondo il quale non si realizzato larretramento del muro di cinta verso la roggia cos come prescritto. Fine lavori del 30 /12/47. Contratto in cui il proprietario Antonio Bardelli si impegna a demolire a sue spese i fabbricati costruiti ad uso del mercato coperto in caso di attuazione del Piano Regolatore che prevedeva il prolungamento di via Rialto fino a via Zanon (05/02/1955) Articoli di quotidiani dellepoca riportanti la notizia del progetto della galleria. Lettera di Midena d.d. 10/09/1947 in cui si chiede di poter demolire il muro di cinta su via Canciani per sostituirlo con una nuova facciata. Prospettiva su via Zanon. Parere della commissione igienico-edilizia e della soprint.sfavorevole (22 e 25 sett.1947)
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

036

B4

Galleria Il Lavoratore

via Canciani, 15

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

2000 asse pedonale

La Galleria stata oggetto di recenti interventi di restyling che hanno parzialmente occultato la volta a botte in vetrocemento. Si tratta di interventi di arredo di gusto discutibile motivati da logiche scenografiche effimere da parco commerciale.

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medio qualitative stato di conservazione

medio

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
La Galleria stata oggetto di recenti interventi di restyling che hanno parzialmente occultato la volta a botte in vetrocemento. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

036

B4

Galleria Il Lavoratore

via Canciani, 15

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

E.S. e N.E.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

037

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Grandi Magazzini Il Lavoratore

localizzazione

via Canciani, 15 1954/55 arch. Ermes Midena

cronologia

autore originale

oggetto

edificio commerciale pubblica Bardelli privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 35 mapp.li 390/391 Archivio Edilizia Privata fascicoli: 419/54 ED; 427/56 ED; 484/66 ED

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

Civici Musei di Udine, fondo Brisighelli Italia Nostra Sez.di Udine, Conservare il novecento, Manifesto architettura del Novecento,Udine 2000 (n.96); Friuli Venezia Giulia. Guida critica allarchitettura contemporanea, a cura di S.Polano e L.Semerani, Venezia, Arsenale ed., 1992 p.222; L. Mangilli, Ermes Midena architetto moderno in Friuli, Udine 1988, pp.74-77;

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona A3 - ristrutturazione

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

037

B4

Grandi Magazzini Il Lavoratore via Canciani, 15

2/4

Descrizione
Edificio a 5 piani a destinazione interamente commerciale per i Grandi Magazzini Il Lavoratore. Limmobile che occupa unarea piuttosto irregolare di un esteso isolato del centro storico, viene costruito a seguito della demolizione di due edifici di diversa altezza, prospicienti a via Canciani, in collegamento con la galleria realizzata nel 1947. Midena riprende lallineamento del palazzo Mulinaris-Massarutto, ridefinendo il fronte con un porticato pi ampio del precedente, che diventa il nuovo ingresso alla galleria. Trasformazioni e rimaneggiamenti interni hanno snaturato la soluzione originaria di Midena che concepisce il magazzino come un unico spazioso locale,su cui si affacciano quattro piani di ballatoio destinati ai reparti di vendita. I collegamenti verticali sono garantiti da due corpi scala, situati in angoli opposti dellampio vano centrale, e da un ascensore. La struttura portante costituita da quattordici colonne Dalmine e da travi di ferro a C; la copertura a volta per la parte centrale e a terrazzo per i volumi laterali. Il curtain wall del prospetto su via Canciani, alto 14 metri, costituito da un reticolo di travi a C che scandiscono altrettante superfici vetrate.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria edificio commerciale destin. attuale edificio commerciale pianta pianta irregolare allinterno di un esteso isolato del centro storico coperture a volta (a botte) parallelamente a via Canciani; a terrazzo per i volumi laterali volte e solai solai in laterocemento scale negli anni 70 sono state inserite le scale mobili e sono stati progressivamente chiusi i vuoti interni. tecn. murarie muratura perimetrale in c.a; facciata in telaio metallico e vetro pavimenti n/r decorazioni est. il prospetto su via Canciani in vetri riflettenti, sorretto da esili pilastri in acciaio, ha costituito sicuramente per lepoca un elemento di altezza 18 num.piani 5+scantinato

grande novit e modernit allinterno del centro storico.

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi non presenti stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee scantinato vicende costr. Le sistemazioni interne sono state oggetto di continui rimaneggiamenti ed aggiornamenti determinati da evoluzioni commerciali ed

avvicendamenti merceologici. Particolarmente significativa leliminazione dei vuoti ai piani superiori, per aumentare la superficie di vendita.
sistema urbano Ledificio occupa un isolato di forma irregolare allinterno del centro storico.

rapporti ambient. Ledificio si inserisce con discrezione nel tessuto storico e si qualifica in modo garbato e silenzioso a scala urbana.

altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

037

B4

Grandi Magazzini Il Lavoratore via Canciani, 15

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

varie commerciale

Ledificio stato soggetto a continui interventi di adeguamento interno mantenendo tuttavia immutata la facciata verso via Canciani.

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medio qualitative stato di conservazione

medio

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

037

B4

Grandi Magazzini Il Lavoratore via Canciani, 15

4/4

Osservazioni
Il fascicolo comunale contiene: - fasc. 419/54: fogli e disegni delle pratiche inerenti progetti dei Magazzini Il Lavoratore senza ordine preciso. (Varie planimetrie, prospettiva verso via Rialto, rilievo degli edifici su via Canciani, prospetto del nuovo negozio) - fasc. 427/56 ED: prog. di massima d.d. 16/06/1954; prog.esec. d.d. 20/11/1954 non approvati progetto d.d. 5/05/1955, approvato con le modifiche richieste (prospettiva su via Canciani, relazione, tavola con planimetria, piante, sezioni, rilievi); Lettera del comune che, in vista della scadenza del piano regolatore allora vigente, invita il proprietario a demolire totalmente le costruzioni interessate dal prolungamento di via Rialto (d.d. 21/09/1965) - fasc. 484/1966 progetto ing. G. Parmigiani e arch. L. Giacomuzzi Moore. Progetto per la costruzione di un complesso edilizio ad uso commerciale ed autorimessa: 1 Progetto di rinnovamento dei Magazzini Il Lavoratore (10/06/1966). Prospettive, relazione,rilievi, piante, sezioni, prospetti, planimetrie, particolari 2 prog. Che prevede unarea a verde in luogo del mercato coperto della galleria e ledificio dei magazzini spostato verso via Poscolle, il mantenimento del muro di cinta verso la roggia e la demolizione delledificio esistente. (12/11/1966); Sedute della commissione indicanti le osservazioni ai progetti presentati; i progetti non sono stati approvati.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

D.B. e N.E.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

042

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Palazzo Fior

localizzazione

via Gorghi, 16 1935 Benvenuto Elia Fior

cronologia

autore originale

oggetto

edificio pluripiano pubblica pluripropriet privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 40 mapp. 134 Archivio Edilizia Privata fascicolo 26/1935 e 244/1935, 2836 P.G. Centro cat. Villa Manin 28030/206

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

Civici Musei di Udine, fondo Pignat Italia Nostra Sez.di Udine, Conservare il novecento, Manifesto architettura del Novecento,Udine 2000 (n.83) Friuli Venezia Giulia. Guida critica allarchitettura contemp., a cura di S.Polano e L.Semerani, Venezia, Arsenale ed., 1992 (p.218) F. Tentori, Le citt nella storia dItalia. Udine, Roma-Bari, Laterza, 1988 (p.155) Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.39)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona A2 - conservazione tipologica

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

042

B4

Palazzo Fior via Gorghi, 16

2/4

Descrizione
Il palazzo occupa un vasto lotto dangolo di unarea di espansione novecentesca tra le vie Gorghi e Dante. La planimetria ad L presenta i prospetti principali prospicienti i due fronti strada; destinato in origine a casa daffitto e oggi a uso terziario e residenziale, ledificio distribuito su sei piani fuori terra, originariamente limitati alla parte centrale dangolo con le ali di cinque piani, collegati da tre vani scale posizionati sul retro. I prospetti presentano una distribuzione delle aperture, quasi tutte della medesima dimensione, allineata sugli assi verticali e orizzontali; la rigidit della composizione movimentata dalla presenza di bow-windows a tutta altezza a partire dal primo piano Un ampio marcapiano conclude lo zoccolo basamentale bugnato e rimanda al cornicione ed alla linda intonacata che definiscono superiormente il fabbricato, sottolineandone larticolazione volumetrica.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale destin. attuale Terziaria e residenziale pianta A L dangolo tra le vie Gorghi e Dante coperture A falde, struttura portante in legno, copertura in tavelloni e tegole curve volte e solai Solai in legno scale In pietra artificiale tecn. murarie Fondazioni in cemento; murature portanti in pietrame, divisori in mattoni pavimenti n/r decorazioni est. Marcapiani e cornici delle finestre in cemento lisciato altezza 20-21 num.piani 6 + seminterrato

decorazioni int. Parapetti delle scale in ferro battuto iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee seminterrato vicende costr. Sopraelevazione di un piano ai lati del fabbricato uniformando laltezza alla parte centrale dangolo; nel 2000 sono state realizzate

autorimesse sotterranee nella parte scoperta del lotto


sistema urbano ledificio occupa un lotto dangolo che definisce la nuova edificazione urbana del primo dopoguerra

rapporti ambient. il fabbricato si inserisce perfettamente nel sistema edilizio formato sulla via Gorghi

altro La costruzione di autorimesse sotterranee nella parte scoperta del lotto ha distrutto il giardino costituito da alberature di alto fusto.

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

042

B4

Palazzo Fior via Gorghi, 16

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

anni 50? residenziale

Sopraelevazione di un piano ai lati del fabbricato uniformando laltezza alla parte centrale dangolo; nel 2000 sono state realizzate autorimesse sotterranee nella parte scoperta del lotto

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medie qualitative stato di conservazione

medio

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

042

B4

Palazzo Fior via Gorghi, 16

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

R.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

047

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Casa

localizzazione

viale Trieste, anni 20? n/r

cronologia

autore originale

oggetto

casa unifamiliare pubblica n/r privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 37 mapp. 213 Fascicolo edilizia privata mancante.

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r n/r

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

ristrutturazione e completamento della viabilit

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

047

B4

Casa viale Trieste,

2/4

Descrizione
La villa sorge al centro di un lotto con affaccio sul viale Trieste ed stata edificata sulle mura della quinta cerchia urbana. Il terreno degradante del lotto, organizzato a gradoni, pone il piano terra delledificio a notevole altezza rispetto al piano stradale determinando una singolare posizione panoramica della casa. A pianta rettangolare, con il corpo del vano scale sporgente sul retro, il fabbricato si sviluppa su tre piani fuori terra; dopo i danni subiti dal terremoto del 76 la casa stata oggetto di ristrutturazione che ha comportato linnalzamento del piano sottotetto, alterando le proporzioni architettoniche, e laggiunta di due corpi di fabbrica ad un solo piano; lintervento di ristrutturazione non stato completato lasciando ledificio con la struttura a grezzo. Della costruzione originaria si conservano, oltre alle strutture murarie, marcapiani e alcune cornici delle aperture realizzate a stucco; sono state conservate anche le murature di contenimento e di cinta realizzate in opus incertum listate in mattoni.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale destin. attuale inutilizzata pianta Rettangolare al centro del lotto, con corpo scale retrostante sporgente coperture Copertura a padiglione, manto di copertura in tegole volte e solai Solai in laterocemento scale interne tecn. murarie Struttura portante in muratura, parte mista e parte in laterizio pavimenti n/r decorazioni est. Marcapiani e cornici delle aperture in stucco, ringhiere in ferro battuto altezza 10 num.piani 3

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo non presenti str. sotterranee n/r vicende costr. Ledificio stato danneggiato dal sisma del 1976; lintervento di riparazione, mai portato a termine, ha comportato linnalzamento del

fabbricato portando il sottotetto ad altezza di piano normale


sistema urbano Ledificio posto al centro di un vasto lotto altimetricamente disposto in parte a gradoni ubicato lungo il viale Trieste

rapporti ambient. La casa faceva parte del sistema di ville e villini edificati, dopo labbattimento delle mura urbiche, lungo i viali di circonvallazione;

ledificazione del nuovo teatro ha completamente alterato il contesto urbanistico


altro La villa stata costruita sugli spalti della quinta cerchia di mura della citt, creando nel contempo un singolare esempio di giardino

gradonato

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

047

B4

Casa viale Trieste,

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

anni 80 residenza

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medie qualitative stato di conservazione

pessimo

Ledificio stato danneggiato dal sisma del 1976; lintervento di riparazione, mai portato a termine, ha comportato linnalzamento del fabbricato portando il sottotetto ad altezza di piano normale

Elementi caratteristici del fabbricato


muro di cinta impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

047

B4

Casa viale Trieste,

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

R.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

055

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Casa Giovanni Juri (Casa Rossa)

localizzazione

via Liruti, 12 14 1878 Giovanni Juri ? restauro dellarch. Gianni Avon nel 1967/1970 casa unifamiliare pubblica n/r privata

cronologia

autore originale

oggetto

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 36 mapp. 54 Archivio Edilizia Privata fascicolo 96/1878; intervento di restauro 1089/67 ED Archivio Privato Avon Udine RA 270

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r Buora, 1986, p. 355; Buora, 1987, p. 79, p. 81 Gianni Avon. Architetture e progetti 1947-1997, a cura di F. Lippi e G. Zucconi, Venezia, Marsilio, 2000 (pp. 82-83)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona A2 - conservazione tipologica

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

055

B4

Casa Giovanni Juri (Casa Rossa)

via Liruti, 12 14

2/4

Descrizione
Edificio a tre piani a filo strada con planimetria rettangolare e volumetria compatta,costruito nel 1878. Il proprietario Giovanni Juri present alla commissione dornato un disegno che fu eseguito fedelmente, eccetto piccole modifiche al pian terreno. Probabilmente fu lo stesso proprietario a disegnare la facciata e lintervento si limit al prospetto. Al di sopra del piano terra in pietra, probabilmente rimaneggiato, si alzano due piani coronati da un timpano. Come nei palazzi veneziani le ali laterali hanno una sola apertura, mentre la parte centrale si articola su due. La facciata ritmata da lesene in terracotta a disegno lombardesco, che si ripetono nei marcapiano orizzontali e nelle riquadrature delle finestre. Le decorazioni in terracotta ricordano secondo M. Buora gli elementi decorativi della galleria di Milano. I terrazzini sono composti con elementi traforati di gusto lombardesco. La facciata stata restaurata dallarch. Avon nel 1967/1970 in occasione del progetto del condominio Teltis ad essa adiacente.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale destin. attuale residenziale pianta rettangolare coperture a due falde con struttura in legno? volte e solai n/r scale interne tecn. murarie fondazione in pietrame; muratura portante in laterizio pavimenti n/r decorazioni est. lesene in terracotta, riquadrature delle finestre, elementi traforati di gusto lombardesco. altezza 9 num.piani 3

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. La facciata stata restaurata dallarch. Avon nel 1967/1970 in occasione del progetto del condominio Teltis ad essa adiacente.

sistema urbano Nessun elemento da evidenziare.

rapporti ambient. Ledificio ben inserito nella cortina edilizia continua di via Liruti.

altro Nel fascicolo dell Archivio Storico Comune Udine sono conservati i seguenti progetti : 1) prospetto

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

055

B4

Casa Giovanni Juri (Casa Rossa)

via Liruti, 12 14

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

1967/1970 residenziale

La facciata stata restaurata dallarch. Avon nel 1967/1970 in occasione del progetto del condominio Teltis ad essa adiacente.

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni buone qualitative stato di conservazione

buono

Lapparato decorativo di facciata ha conservato le caratteristiche originali.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

055

B4

Casa Giovanni Juri (Casa Rossa)

via Liruti, 12 14

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

G.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

061

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Condominio

localizzazione

via Girardini, 12 1957 arch. D. Calabi con E.Da Farra e F.Lovaria edificio condominiale pubblica pluripropriet privata

cronologia

autore originale

oggetto

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 34 mapp. 579 Archivio Edilizia Privata fascicolo 170/1957

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r Friuli Venezia Giulia. Guida critica allarchitettura contemp., a cura di S.Polano e L.Semerani, Venezia, Arsenale ed., 1992 (p.223)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona BO/CS.re

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

061

B4

Condominio via Girardini, 12

2/4

Descrizione
Ledificio, posto in fregio a via Girardini sul retro della Cappella Manin, riprende la tipologia insediativa che ha caratterizzato le costruzioni del lato meridionale di via Girardini a partire dagli anni 30; a pianta quadrangolare, distribuito su 5 piani fuori terra, un piano interrato e un attico, destinati ad attivit commerciali al p.t., attivit terziarie e residenza ai piani superiori. Organizzato in due blocchi separati da unarea centrale dove sono ubicati i collegamenti verticali disimpegna quattro unit immobiliari per piano. Esternamente le facciate presentano al piano terra un rivestimento in lastre di pietra non squadrate che forma un robusto zoccolo basamentale; ai piani superiori la muratura, semplicemente intonacata, presenta ampie finestrature con serramenti metallici posti a filo facciata dando al fabbricato un aspetto massiccio e squadrato. Lintradosso dello sporto di linda rivestito in pannelli di legno a doghe.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria Commerciale, terziaria e residenziale destin. attuale Commerciale, terziaria e residenziale altezza 19,15 num.piani 5+attico e interrato

pianta Quadrangolare, con un lato prospiciente la strada, ingresso laterale e collegamento verticale in posizione centrale coperture In parte a falde, con copertura in tegole, in parte piana; struttura in laterocemento volte e solai Solai in laterocemento scale Struttura in c.a., rivestimento in marmo tecn. murarie Pilastri in c.a., tamponamento in muratura a doppio strato di mattoni con intercapedine; rivestimento in lastre di pietra al piano terra,

intonaco ai piani superiori.


pavimenti n/r decorazioni est. non presenti

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi non presenti stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. sono state apportate varianti interne al progetto approvato a firma delling. V. Fattori

sistema urbano Ledificio occupa parte di un lotto, che affaccia su via Girardini, adiacente, da un lato, alla Cappella Manin e dallaltro ad una zona di

simili fabbricati multipiano

rapporti ambient. Il palazzo, per tipologia e dimensioni, si raccorda ai fabbricati adiacenti lungo il lato meridionale di via Girardini ma ha annullato il

rapporto spaziale tra la contigua Cappella Manin e il suo intorno


altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

061

B4

Condominio via Girardini, 12

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

n/r residenza

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni buone qualitative stato di conservazione

buono

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

061

B4

Condominio via Girardini, 12

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

R.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

062

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Palazzina Tonini

localizzazione

via Girardini, 8 1937-38 arch. Ermes Midena

cronologia

autore originale

oggetto

edificio condominiale pubblica pluripropriet privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 34 mapp.li 570/571 Archivio Edilizia Privata fascicolo 8/1937 Centro cat. Villa Manin 00000/206

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.39)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona di ristrutturazione edilizia

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

062

B4

Palazzina Tonini

via Girardini, 8

2/4

Descrizione
Ledificio occupa parte di un lotto prospiciente via Girardini; edificato dallimpresa Tonini come la coeva e adiacente Palazzina Sommariva rappresenta tipologicamente linsediabilit edilizia a carattere speculativo che a partire dagli anni 30 ha caratterizzato la saturazione dei lotti liberi nellarea urbana storica. A pianta rettangolare, con breve espansione in corrispondenza del vano scale, affaccia con il lato corto su via Girardini; distribuito su quattro piani fuori terra, con ingresso e collegamento verticale in posizione centrale, disimpegna due alloggi per piano. I quattro prospetti non presentano una diversificazione compositiva gerarchica ma solo declinazioni funzionali; semplice allineamento delle aperture; un maggiore movimento dei volumi sul fronte del vano scale determinato anche dallandamento orizzontale dei parapetti in elementi prefabbricati di cemento dei terrazzini, elementi che vengono ripersi anche nella muratura di recintazione esterna.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale destin. attuale residenziale pianta Rettangolare con affaccio del lato corto sul filo strada e ingresso centrale dal cortile coperture Struttura portante in legno, manto di copertura in tegole volte e solai Solai in laterocemento scale In c.a. tecn. murarie Pilastri in c.a., tamponamento in mattoni pavimenti n/r decorazioni est. nulla da evidenziare altezza 14 num.piani 4+seminterrato

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. n/r

sistema urbano Ledificio, tipologicamente simile alla contigua palazzina Sommariva, rientra nello schema di lottizzazione dellex Braida Torriani

caratterizzato da villini lungo il lato settentrionale di via Girardini e palazzine lungo il lato meridionale

rapporti ambient. Il fabbricato occupa la parte centrale del lotto ma contiguo al filo strada; staccato dal corpo principale e sul perimetro del lotto un

fabbricato per le autorimesse


altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

062

B4

Palazzina Tonini

via Girardini, 8

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medie qualitative stato di conservazione

medio

Elementi caratteristici del fabbricato


Elementi di particolare significato architettonico: parapetti dei terrazzini e muratura di recintazione impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

062

B4

Palazzina Tonini

via Girardini, 8

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

R.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

063

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Palazzina Sommariva

localizzazione

via Girardini, 6 1937 arch. Ermes Midena; Impresa Romolo Tonini edificio condominiale pubblica pluripropriet privata

cronologia

autore originale

oggetto

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 34 mapp. 165 Archivio Edilizia Privata fascicolo 8/1937 Centro cat. Villa Manin 00000/206

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

Collezione privata Italia Nostra Sez.di Udine, Conservare il novecento, Manifesto architettura del Novecento,Udine 2000 (n.88) Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.39)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona di ristrutturazione edilizia

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

063

B4

Palazzina Sommariva via Girardini, 6

2/4

Descrizione
Ledificio occupa un lotto dangolo tra le vie Girardini e Magrini con due fronti prospicienti lo spazio pubblico. Disposto planimetricamente a L, e destinato originariamente a casa daffitto, si sviluppa su tre piani fuori terra e un seminterrato verso via Magrini, quattro piani su via Girardini; i due blocchi di altezza diversa sono raccordati dai due corpi ad andamento curvilineo che ospitano le verande vetrate. Laccesso e il corrispondente collegamento verticale sono in posizione angolare; il corpo scala, a pianta ellittica, distribuisce due alloggi per piano con i vani principali sul fronte strada, disimpegnati da un corridoio centrale e i vani di servizio sul retro. I prospetti presentano una disposizione seriale delle finestre che modulano anche le finiture; il rivestimento esterno delle fronti su strada in quadrotti di ghiaino lavato; i prospetti verso il cortile interno, ritmati da terrazzini, sono semplicemente intonacati.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale destin. attuale Residenziale e terziaria pianta A L con affaccio su due strade pubbliche coperture Parte copertura piana con solaio di copertura in laterocemento, parte a padiglione con struttura portante in legno e manto di copertura altezza 14 num.piani 4 + seminterrato

in tegole curve
volte e solai Solai in laterocemento scale In c.a., rivestimento in marmo tecn. murarie Struttura portante in c.a., murature di tamponamento in mattoni; verande angolari curve in vetro e rivestimento esterno in quadrotti di

cemento lavato
pavimenti n/r decorazioni est. non presenti

decorazioni int. non presenti iscrizioni/lapidi non presenti stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee seminterrato vicende costr. modifiche interne dovute al cambio duso

sistema urbano Ledificio, tipologicamente simile alla contigua palazzina Tonini, rientra nello schema di lottizzazione dellex Braida Torriani

caratterizzato da villini lungo il lato settentrionale di via Girardini e palazzine lungo il lato meridionale; la posizione dangolo del fabbricato ha determinato la forma curvilinea dei raccordi angolari e la riduzione di un piano verso via Magrini.
rapporti ambient. La palazzina qualifica con la sua forma la chiusura dellisolato e il rapporto con ledificio dirimpettaio ex Casa del Balilla

altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

063

B4

Palazzina Sommariva via Girardini, 6

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

n/r terziaria

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medie qualitative stato di conservazione

medie

Elementi caratteristici del fabbricato


elementi di particolare significato architettonico: verande dangolo e rivestimento esterno in quadrotti di cemento lavato impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

063

B4

Palazzina Sommariva via Girardini, 6

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

R.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

064

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Condominio

localizzazione

via Marinoni 17/21, via DAronco, via Deganutti 1958 - 60 arch. Gino Valle (1923-2003) con Firmino Toso edificio condominiale pubblica pluripropriet privata

cronologia

autore originale

oggetto

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 34 mapp. 393 Archivio Edilizia Privata fascicolo 358/1958

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r Friuli Venezia Giulia. Guida critica allarchitettura contemp., a cura di S.Polano e L.Semerani, Venezia, Arsenale ed., 1992 (p.157)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona di ristrutturazione edilizia

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

064

B4

Condominio via Marinoni 17/21, via DAronco, via Deganutti

2/4

Descrizione
Ledificio sorge in unarea di profonda trasformazione urbanistica nel secondo dopoguerra occupando un lotto dangolo tra una strada storica, via Marinoni, caratterizzata dalla presenza di fabbricati storici e/o primo novecento e una strada nuova, via dAronco, caratterizzata da edifici multipiano di costruzione postbellica. Il palazzo, a destinazione duso multipla, commerciale al p.t. su via Marinoni, terziaria al piano rialzato e primo piano, residenziale agli altri piani, si articola su 8 piani fuori terra e un piano interrato serviti da due vani scala che distribuiscono cinque appartamenti per piano (3 allultimo piano). I due piani inferiori, a struttura portante in cemento armato lasciato a vista, formano uno zoccolo basamentale segnato orizzontalmente dalle finestrature a nastro; limponente massa dei piani superiori, appena mossa da una leggera articolazione dei volumi e da una distribuzione non regolare delle aperture, si staglia verso lalto con parapetti e scale metalliche tinteggiate di bianco che richiamano larchitettura navale.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria Commerciale, terziaria e residenziale destin. attuale Commerciale, terziaria e residenziale altezza 27,50 num.piani 8 + interrato

pianta A L con due fronti contigue prospicienti via Marinoni e via dAronco; i 2 ingressi ai vani scale che distribuiscono i piani superiori

affacciano su via DAronco


coperture Piane, in laterocemento, in parte praticabili volte e solai Solai in laterocemento scale In c.a., rivestite in lastre di marmo tecn. murarie Struttura portante in pilastri di c.a.; tamponamenti in laterizio rivestiti in tessere di mosaico pavimenti misti decorazioni est. Ledificio non presenta decorazioni ma le forature esagonali per la ventilazione poste lungo la fascia orizzontale in c.a. a faccia a vista

che divide il primo piano dai piani superiori costituiscono un piacevole motivo decorativo; rivestimento delle facciate prospicienti le strade in piastrelle di litoceramica
decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. modifiche interne alle singole unit immobiliari dovute al mutare delle esigenze duso

sistema urbano Il palazzo occupa buona parte di un lotto dangolo tra due strade urbane ad alta densit edilizia; la parte scoperta del lotto, ad un livello

ribassato rispetto al piano stradale destinata ad autorimessa

rapporti ambient. Ledificio, per dimensioni e altezza si rapporta ai fabbricati prospicienti le vie dAronco e Cosattini; stridente invece la relazione con gli

adiacenti e dirimpettai edifici di edilizia storica.


altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

064

B4

Condominio via Marinoni 17/21, via DAronco, via Deganutti

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medie qualitative stato di conservazione

medio

Elementi caratteristici del fabbricato


elementi di particolare significato architettonico: rivestimento in tessere di mosaico impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

064

B4

Condominio via Marinoni 17/21, via DAronco, via Deganutti

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

R.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

065

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Villa Cesira

localizzazione

via Marinoni, 6 1924 n/r

cronologia

autore originale

oggetto

casa unifamiliare pubblica privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

(originariamente del dott. Carlo Conti e Cesira, ora di propriet della figlia prof. Aurelia Conti)

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 34 mapp. 159 Archivio Edilizia Privata fascicolo 417/1924 Centro cat. Villa Manin 34241/206

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.41) Testimonianza orale: prof. Amelia Conti

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona A2 - conservazione tipologica

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

065

B4

Villa Cesira via Marinoni, 6

2/4

Descrizione
Edificio d angolo situato tra Via Marinoni e Via Asquini,a 3 piani, con pianta ad l. Presenta una volumetria compatta, con una particolare smussatura dangolo. I prospetti sono caratterizzati, al pian terreno da aperture con riquadrature geometriche, mentre al primo e al secondo piano denotano una impronta di tipo secessionista. Sullangolo smussato al secondo piano carnosi festoni in pietra artificiale di foglie stilizzate e attorcigliate. Il prospetto su via Asquini caratterizzato da inferriate in ferro battuto e coppie di finestre binate. La facciata resa plastica da cornici aggettanti poste sopra le finestre.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria abitazione e studio destin. attuale abitazione e ufficio pianta a L con corpo scale in posizione decentrata coperture struttura in legno e copertura in coppi volte e solai cemento scale pietra artificiale con graniglia grossa, ringhiera in ferro battuto e corrimano in legno tecn. murarie mista : muratura e pilastri in calcestruzzo pavimenti pavimenti in larice a listoni, piastrelle in cemento decorativo decorazioni est. portoncino in ferro originale, recinzione sostituita; legnaie e liscivaia sul retro con rivestimento mattoni faccia a vista e copertura a altezza 9 num.piani 3

capanna con travi in legno e manto in coppi; inferriate in ferro su via Asquini; riquadrature in pietra artificiale alle aperture del primo e del secondo piano caratterizzate con motivi geometrici ben definiti ed elementi sinuosi di forma circolare; bugnato rustico in pietra artificiale tipo bugnato ; i due ingressi sono caratterizzati da mensole in pietra artificiale
decorazioni int. infissi e porte in legno originali, il portoncino dingresso in legno caratterizzato dalle inferriate in ferro a motivi geometrici iscrizioni/lapidi non presenti stemmi/graffiti elem. di arredo termosifoni in ghisa str. sotterranee scantinato vicende costr. Negli anni 50, due stanze sono state aggiunte al pian terreno adibite a bagno e cucinino; nellultimo restauro della copertura sono stati

eliminati alcuni comignoli


sistema urbano Edificio isolato attestato con un lato sul margine del lotto. Nel giardino sono presenti due abeti storici.

rapporti ambient. Ledificio si trova allinterno del centro storico, in una via caratterizzata da ville unifamiliari di pregio di primo Novecento.

altro Conti, famiglia borghese di origine fiorentina

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

065

B4

Villa Cesira via Marinoni, 6

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

50 residenza

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medio qualitative stato di conservazione

elevato

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

065

B4

Villa Cesira via Marinoni, 6

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

D.B. e N.E.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

066

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Casa Larocca

localizzazione

via Marinoni, 4 1924 Ing. Arch. Ettore Gilberti Impresa Barbetti e Feruglio - Udine casa unifamiliare pubblica privata

cronologia

autore originale

oggetto

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

(ora Liana Milani ved. Larocca; Nicola Larocca; Paola Larocca ved.Giacomuzzi Moore)

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 34 mapp. 160 Centro cat. Villa Manin 34243/206 Archivio Edilizia Privata fascicolo N.13108 di P.G.;N.345 di prot. orn.1924

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

Civici Musei di Udine, fondo Brisighelli (foto Brisighelli, 1967) Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989,p.41; Testimonianze orali: Sig.ra Liana Milani ved. Larocca

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona A2 zona A2 - conservazione tipologica

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

066

B4

Casa Larocca via Marinoni, 4

2/4

Descrizione
La volumetria coerente al disegno della pianta e forma un volume sostanzialmente compatto se si eccettua il terrazzino al primo piano che risolta la facciata e quello al secondo piano con ringhiera in ferro battuto. Le aperture sono regolari e allineate, caratterizzate al pian terreno e al primo piano da finestre rettangolari mentre al secondo da aperture ad arco a tutto sesto. Linsieme architettonico improntato su linee geometriche ben definite, su superfici articolate plasticamente dalle riquadrature lineari delle finestre. Gilberti usa qui un linguaggio eclettico, visibile attraverso lassemblaggio di partiture decorative di gusto manierista e barocco, in pietra artificiale presenti sul prospetto principale. Ci sono inoltre festoni di foglie attorcigliate che si ripetono liberamente al secondo piano. La vibrazione plastica resa anche attraverso i balaustrini del terrazzo in pietra artificiale e dalla ringhiera in ferro battuto del terrazzino al secondo piano. Anche nei disegni originali conservati nel fascicolo visibile una dislocazione proporzionata degli spazi interni con stanze molto alte di grandi proporzioni.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria casa d'abitazione destin. attuale residenza pianta rettangolare con corpo scale principale in posizione centrale coperture struttura in legno, manto in coppi volte e solai latero cemento scale in pietra artificiale con graniglia fine, ringhiera in ferro battuto e corrimano in legno tecn. murarie cemento armato pavimenti pavimenti in rovere, pavimenti in cotto caratterizzati da disegni geometrici realizzati con piastrelle ottagonali bianche decorazioni est. grappolo duva sopra la riquadratura dingresso particolare usato dal Gilberti per sottolineare lattivit commerciale della famiglia, altezza 11 num.piani 3

ringhiera in ferro lavorato al secondo piano, terrazzo con balaustrini in pietra artificiale al primo piano, cornici delle aperture in pietra artificiale, portoni originali in ferro mentre la recinzione stata rifatta
decorazioni int. non presenti iscrizioni/lapidi non presenti stemmi/graffiti elem. di arredo termosifoni in ghisa al pianterreno e al primo piano, al secondo piano sono stati rimossi,spolert originale in cucina, porte e infissi in

legno dellepoca
str. sotterranee cantina vicende costr. negli anni 50 sono stati demoliti dei muri divisori al pian terreno dove oggi ce la sala; negli anni 70-80 sono stati rifatti i bagni

sistema urbano Edificio singolo al centro del lotto. Il giardino presenta essenze arboree originali ( schizzo a pastello con la disposizione delle

alberature)

rapporti ambient. Ledificio si trova allinterno del centro storico, in una via caratterizzata da ville unifamiliari di pregio di primo Novecento.

altro N.345- di prot. orn. 1924 Autorizzazione di poter costruire un edificio ad uso abitazione civile nel fondo prospiciente la Via Jacopo

Marinoni nellex-braida Torriani e precisamente a nord dello stabile del signor Del Pup, chiede a quale distanza dal ciglio stradale deve essere tenuto lallineamento della facciata per poter inviare immediatamente le fondazioni del fabbricato. 8/9/1924 schizzo con veduta dallalto sulle piante da estirpare 30/9/1924 abbattimento di due alberi Nel fascicolo sono presenti: la pianta, prospetti, facciata a ovest,facciata a sud, facciata a nord, sezione a-b. Larocca, famiglia di origine pugliese commercianti di vino e olio.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

066

B4

Casa Larocca via Marinoni, 4

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

nellarco degli anni 50/80 residenza

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni buone qualitative stato di conservazione

elevato

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

066

B4

Casa Larocca via Marinoni, 4

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

D.B. e N.E.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

067

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Palazzina Del Pup (ora Casa Orgnani)

localizzazione

via Marinoni, 2 1924 Progetto e Impresa Massimo Bierti

cronologia

autore originale

oggetto

casa unifamiliare pubblica privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

Fam. Orgnani Giacomello Azzurra

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 34 mapp. 161/1020? Centro cat. Villa Manin 34240/206

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

Civici Musei di Udine, fondo Pignat (foto Pignat); Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989,p.41,La Panarie, Gennaio Febbraio 1925, Anno II N.7; Intervista alla Sig.ra Orgnani Giacomello Azzurra

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona A2 zona A2 - conservazione tipologica

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

067

B4

Palazzina Del Pup (ora Casa Orgnani) via Marinoni, 2

2/4

Descrizione
Edificio situato allincrocio delle vie Girardini e Marinoni, con planimetria rettangolare e volumetria compatta. Il piano terra caratterizzato da un rivestimento in bugnato regolare, che fascia perimetralmente tutto ledificio. Le aperture sono regolari ed allineate. Al primo piano risultano sottolineate da mensole aggettanti che conferiscono plasticit allinsieme architettonico. Al sottotetto corrono aperture ovoidali contornate da decorazioni a fresco con motivo a ghirlande e festoni. Di notevole fattura sono le inferriate e la recinzione in ferro battuto opera dellofficina Calligaris. Il cambio di propriet (anni 60) ha comportato una serie di modifiche nella dislocazione degli ambienti interni con ridistribuzione degli spazi.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenza destin. attuale residenza pianta quadrangolare coperture a padiglione con struttura in legno e manto in coppi volte e solai legno scale interne tecn. murarie Fondazioni in pietrame, struttura portante in laterizi; pavimenti n/r decorazioni est. il pianterreno caratterizzato da una fascia in bugnato; le cornici delle aperture del primo piano sono in pietra artificiale con mensoline altezza 8 num.piani 2 + sottotetto

aggettanti; al secondo piano le aperture sono ovoidali contornate da decorazioni; recinzione e inferriate eseguite da Alberto Calligaris; aperture ellittiche collegate da ghirlande a fresco monocrome.
decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. Nessun elemento da evidenziare.

sistema urbano Edificio isolato al centro del lotto. Giardino con alberature di pregio.

rapporti ambient. Ledificio si trova allinterno del centro storico, in una via caratterizzata da ville unifamiliari di pregio di primo Novecento.

altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

067

B4

Palazzina Del Pup (ora Casa Orgnani) via Marinoni, 2

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

anni 60 residenziale

Lorganizzazione interna degli spazi stata completamente rivisitata.

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni elevate qualitative stato di conservazione

elevato

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

067

B4

Palazzina Del Pup (ora Casa Orgnani) via Marinoni, 2

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

D.B. e N.E.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

070

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Villa Gozzi

localizzazione

via Girardini, 11 1924 impresa Giovanni Tonini & figli

cronologia

autore originale

oggetto

casa unifamiliare pubblica n/r privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 34 mapp. 149 Archivio Edilizia Privata fascicolo 448/1924 Centro cat. Villa Manin 29395/206

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

Archivio Pignat (anni 30); Archivio Brisighelli (foto Brisighelli; 1967) Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.39)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona A2 zona A2 - conservazione tipologica

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

070

B4

Villa Gozzi via Girardini, 11

2/4

Descrizione
Edificio a filo strada, realizzato in un contesto di ville unifamiliari di pregio di primo Novecento. Presenta planimetria quadrangolare e volumetria compatta. Il prospetto su via Girardini presenta un rivestimento scanalato in pietra artificiale squadrata, aperture seriali riquadrate da cornici al primo piano, e poggiolo con balaustrini sorretto da mensole sagomate in pietra artificiale. Tra il piano terra ed il primo piano corre una doppia cornice marcapiano. Bucature ellissoidali con marcate riquadrature presenti al sottotetto. In asse con lingresso, allultimo piano, vi un timpano ad arco coronato da elemento floreale fitomorfo in pietra artificiale.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale destin. attuale n/r pianta quadrangolare coperture a padiglione con struttura in legno e manto in coppi volte e solai n/r scale vano scale rettangolare posto sul retro con accesso dal corridoio centrale tecn. murarie muratura pavimenti n/r decorazioni est. Mensoline modulate aggettanti; timpano ad arco, terrazzino con balaustrini in pietra artificiale; modanature che fasciano il pino terra; altezza 9 num.piani 2 + sottotetto

marcapiano tra il piano terra e il primo piano. Finestroni a tutta altezza.

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. n/r

sistema urbano Edificio a filo strada.

rapporti ambient. Ledificio si trova allinterno del centro storico, in una via caratterizzata da ville unifamiliari di pregio di primo Novecento.

altro Il fascicolo contiene: Il carteggio tra il Municipio e il Sig. Carlo Gozzi: N.448 1924 ED domanda per lapprovazione di costruzione

fabbricato ad uso civile abitazione sul fondo dellex Braida Torriani; Disegni darchivio firmate dallimpresa Giovanni Tonini & figli: 14/11/1924 planimetria, facciata principale, sezione Ab, facciata nord, ovest ed est, piante piano terra, primo piano, sottotetto

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

070

B4

Villa Gozzi via Girardini, 11

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

n/r residenza

I serramenti originali dei finestroni sono sostituiti con serramenti in alluminio e vetri a specchio.

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni buono qualitative stato di conservazione

discreto

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
I serramenti sono stati sostituiti con vetri a specchio aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

070

B4

Villa Gozzi via Girardini, 11

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

D.B. e N.E.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

073

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Villa Canciani (ora Piussi)

localizzazione

via Girardini, 19 (angolo via M.Volpe) 1925 impresa Tonini

cronologia

autore originale

oggetto

casa bifamiliare pubblica dott. Lovati privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 34 mapp. 146 Archivio Edilizia Privata fascicolo 24/1925 ED Centro cat. Villa Manin 29400/206

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

Archivio Brisighelli (foto Brisighelli, 1967) Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.40) intervista telefonica dott. Lovati (0432/672088)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona A2 zona A2 - conservazione tipologica

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

073

B4

Villa Canciani (ora Piussi) via Girardini, 19 (angolo via M.Volpe)

2/4

Descrizione
Ledificio bifamiliare una delle grandi ville urbane realizzate agli inizi del 900, quando vengono lottizzate le vaste aree verdi ancora presenti ai margini del nucleo pi antico della citt e viene definito il tracciato di via Girardini e via Asquini. La villa si attesta sul margine del lotto, come le altre 5 esistenti su via Girardini, marcando cos il suo carattere urbano e contribuendo a definire il fronte della strada con il prospetto decorato e la recinzione. Verso via Girardini si aprono i due ingressi agli alloggi. La composizione volumetrica articolata, risultato dellunione di 2 corpi ad L; quello ad est presenta su via Girardini un corpo alto 3 piani, che richiama la torretta tradizionale dei villini ottocenteschi e si allunga verso il cortile. Una terrazza caratterizzata da balaustrini ed elementi a pigna in pietra artificiale si accosta al lato est della torretta in corrispondenza di uno degli ingressi. Le facciate sono definite al piano terra da un falso bugnato liscio, che prosegue ai piani superiori per sottolineare gli angoli dei volumi. Le facciate sono scansite dalla sequenza regolare delle grandi finestre rettangolari, definite da modanature e cornici di stile classicheggiante. La volumetria compatta resa plastica da mensoline aggettanti e architravi delle finestre, dai marcapiani e dal rivestimento in bugnato al piano terra; nel volume a torretta il ritmo delle aperture cambia e si aprono una bifora e una trifora. Sul prospetto su via Marco Volpe lingresso secondario evidenziato da timpano ad arco a sesto ribassato.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale destin. attuale residenziale pianta risulta dall unione di due corpi a L coperture a padiglione con struttura in legno e manto in coppi volte e solai legno scale interne tecn. murarie fondazioni in pietra; muratura in mattoni; pavimenti n/r decorazioni est. cornici delle aperture in pietra artificiale con architrave sostenuta da un capitello con particolare plasticit, balaustrini del terrazzo in altezza 8; 9 num.piani 2+ sottotetto; 3

pietra artificiale con pigne;portoncino dentrata in legno con inferriate in ferro; scuretti in legno;modanature che sottolineano il pianterreno; cornici e mensole;
decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. n/r

sistema urbano Ledificio realizzato su un lotto dangolo, allincrocio tra Via Girardini e via Marco Volpe.

rapporti ambient. Ledificio si trova allinterno del centro storico, in una via caratterizzata da ville unifamiliari di pregio di primo Novecento.

altro l fascicolo contiene dei carteggi: Domanda del 24.1925 ED Fabbricato ad uso abitazione civile sul fondo sito nellex Braida Torriani

di propriet del Sig.dott. Luigi Canciani Impresa costruttrice: Impresa Tonini & Figli; Disegni in archivio: Planimetria: Progetto per la costruzione di una villa. Facciata laterale; Facciata verso levante; Prospetto verso mezzogiorno sono visibili nel disegno aperture allineate con riquadrature in pietra artificiale; Sezione c-d; Sezione a-b: scantinato,pianterreno, primo e secondo piano; Sotterraneo: cantine; Prospetto verso nord; Pianta del pian terreno: sala da pranzo, stanza, vestibolo, salotto, studio; Primo piano:zona notte; Secondo piano e sottotetto;

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

073

B4

Villa Canciani (ora Piussi) via Girardini, 19 (angolo via M.Volpe)

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

La documentazione finora raccolta non permette di stabilire le modifiche.

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni buone qualitative stato di conservazione

discreto

Ledificio presenta segni di degrado in facciata.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

073

B4

Villa Canciani (ora Piussi) via Girardini, 19 (angolo via M.Volpe)

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

D.B. e N.E.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

074

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Palazzina Olivo

localizzazione

via Asquini, 27 1937 arch. Ermes Midena (1895-1972)

cronologia

autore originale

oggetto

edificio residenziale pubblica privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

Originariamente proprietario Sig. Oliviero Olivo

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 34 mapp. 567 Centro cat. Villa Manin 00000/206 Archivio Edilizia Privata fascicolo N.68/1937 ED

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 p.35; Intervista allarch.Toffolo Sabrina

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona di ristrutturazione edilizia

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

074

B4

Palazzina Olivo via Asquini, 27

2/4

Descrizione
Ledificio presenta un impianto planimetrico rettangolare, il vano scale collocato in posizione laterale e costituisce un elemento interessante nellorganizzazione della pianta. La volumetria dellarchitettura compatta, nella dislocazione interna degli spazi presenta significative qualit dimpianto compositivo: massima comunicabilit tra tutte le stanze, unit spaziale il cui centro formato dal soggiorno inteso come lambiente nel quale si svolge la massima parte della vita familiare. Midena cura con molta attenzione anche lapparato formale, interessante come risolve il prospetto su via Asquini caratterizzato da un corpo sporgente rettangolare con una finestra continua di grandi dimensioni al primo piano, mentre al piano terra per conferire dinamicit e leggerezza allinsieme, colloca una pensilina in cemento armato con dei fori quadrati in vetro. L edificio presenta significative qualit sia nellimpianto compositivo che in quello formale. Midena per ogni abitazione trova delle soluzioni funzionali abitative sempre nuove, a completare ci in questa villa cura attentamente anche lo spazio giardino, elemento che ritiene fondamentale e che completa il linguaggio interno-esterno.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria casa dabitazione destin. attuale casa dabitazione pianta rettangolare coperture struttura in legno e manto in coppi volte e solai laterocemento scale marmo di Verzegnis con ringhiera tubolare da un pollice a tutta altezza tecn. murarie laterizio pavimenti linoleum, pavimenti in rovere decorazioni est. mattonelle faccia a vista, lastre di travertino, mensola in cemento armato con quattro fori quadrati in vetrocemento, serramenti in altezza 11 num.piani 3

legno, davanzale in pietra nera,originariamente muro di recinzione con mattoni faccia a vista con griglia di legno attualmente in ferro a semplici disegni geometrici.
decorazioni int. modanature interne, le porte originali dellappartamento del Sig. Olivo erano caratterizzate da un motivo decorativo composto due

colonne in legno
iscrizioni/lapidi non presenti stemmi/graffiti elem. di arredo non presenti str. sotterranee scantinato vicende costr. La struttura architettonica ha subito nel corso degli anni alcuni interventi di restauro e ristrutturazione.

sistema urbano Edificio realizzato al centro del lotto, arretrato rispetto a filo strada.

rapporti ambient. Nessun elemento da evidenziare.

altro Fascicolo darchivio contenente: N.6571 P.G. N.68 Ediliz. 5/6/1937 Domanda di costruzione per un fabbricato ad uso civile abitazione

come da progetto a firma del Sig. Arch. prof. Ermes Midena; carteggio del 22/4/1937 Presentazione del progetto e disegni allegati: pianta sottosuolo,pianta piano rialzato, pianta primo piano, pianta secondo piano, pianta soffitta, facciata sulla via; lettera del 13/5/1937 affinch lufficio Tecnico Comunale fissi i punti di allineamento e di livello del fabbricato in parola; 23/6/1937 Il proprietario Sig.Oliviero Olivo proprietario del fondo in via Fabio Asquini, presenta disegno e relazione sul ricovero antiaereo sottolineando che lo stesso viene progettato in dipendenza del costruendo edificio ad uso tre abitazioni, inoltre vengono descritte le prescrizioni tecniche: area ricovero, altezza utile, armatura delle pareti, spessore minimo, soletta, volume della costruzione, superficie ricovero; 15/6/1937 Relazione dellarch. Ermes Midena sul ricovero antiaereo, con dettagli costruttivi: struttura in cemento armato, rete a maglia quadra con ferri, calcolo area ricovero, superficie ricovero;
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

074

B4

Palazzina Olivo via Asquini, 27

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

anni 90 residenza

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medio qualitative stato di conservazione

medio

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

074

B4

Palazzina Olivo via Asquini, 27

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

D.B. e N.E.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

075

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Palazzo Agosto

localizzazione

Via Marco Volpe 1929 Impresa Umberto Agosto

cronologia

autore originale

oggetto

edificio per appartamenti pubblica fam. Agosto privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 34 mapp. 1024 Archivio Edilizia Privata fascicolo 32/1929

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

Archivio Friuli (foto Brisighelli) n/r

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona di ristrutturazione edilizia

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

075

B4

Palazzo Agosto

Via Marco Volpe

2/4

Descrizione
Edificio per appartamenti costruito dallimpresa Agosto per labitazione del titolare che fu anche progettista delledificio stesso, occupa un lotto prospiciente via Marco Volpe. Distribuito su tre piani fuori terra e, parzialmente, un piano interrato, presenta una planimetria rettangolare in linea con ingresso in posizione centrale simmetrica e corrispondente vano scale sul retro che disimpegna due alloggi per piano; nelle unit immobiliari i vani, serviti da un corridoio centrale longitudinale, affacciano sul fronte strada (vani principali) e sul retro (vani di servizio). La facciata principale impaginata distribuendo le aperture simmetricamente allasse centrale dove il portale di ingresso in bugnato rustico enfatizzato da due colonne laterali che sostengono un balconcino su cui affaccia al primo piano una porta incorniciata in pietra artificiale con superiore timpano. Alle estremit laterali, le due ultime campate, leggermente aggettanti, sono evidenziate da conci angolari bugnati e da balconcini al primo piano; un rivestimento bugnato forma anche lo zoccolo fino allimposta delle finestre del piano rialzato che sono incorniciate, come agli altri piani, in pietra artificiale; un robusto cornicione di gronda sostenuto da mensole conclude superiormente i prospetti; inferriate in ferro battuto alle aperture del piano seminterrato.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale destin. attuale residenziale altezza 11,50 num.piani 3p + seminterrato

pianta Rettangolare, prospiciente su strada pubblica con uno dei lati lunghi; leggera sporgenza posteriore in corrispondenza del vano scale;

ingresso e collegamento verticale in posizione centrale simmetrica


coperture A 3 spioventi, struttura portante in legno, manto di copertura in tegole volte e solai Solai in legno scale In pietra artificiale tecn. murarie Struttura portante in muratura pavimenti n/r decorazioni est. Zoccolo di rivestimento in bugnato di pietra, elementi architettonici, cornici di aperture e sottogronda in pietra artificiale, inferriate in

ferro battuto

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee seminterrato su parte delledificio vicende costr. n/r

sistema urbano Edificio a filo strada con pertinenza sul retro.

rapporti ambient. Ledificio si trova allinterno del centro storico.

altro Ledificio, come sottolineava larch. O. Aloisio membro della Commissione Edilizia che ha esaminato il progetto per lapprovazione,

rappresenta un esempio di buona edilizia ma attardato rispetto alle nuove tendenze costruttive nazionali e internazionali purtroppo scarsamente recepite nellambiente locale

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

075

B4

Palazzo Agosto

Via Marco Volpe

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni buone qualitative stato di conservazione

buono

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

075

B4

Palazzo Agosto

Via Marco Volpe

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

R.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

076

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Palazzo Autorimessa S.A.F.

localizzazione

via Crispi, 15/19 1929-1944 arch. Pietro Zanini

cronologia

autore originale

oggetto

autorimessa pubblica privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

Automobile Club

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 40 mapp. 7 Centro cat. Villa Manin 28837/206

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r Le arti a Udine nel Novecento, a cura di I. Reale, Venezia, Marsilio, 2000 (p. 364) Architettura del Novecento in Friuli. Pietro Zanini, cat. mostra, testi di G. Bucco, M. Pozzetto, I. Reale, Udine 1987 (pp. 16 - 56-58) Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.36)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona di ristrutturazione edilizia

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

076

B4

Palazzo Autorimessa S.A.F. via Crispi, 15/19

2/4

Descrizione
Ledificio, realizzato su progetto di P. Zanini del 1929, ispirato forse al modello del Lingotto di Torino, insiste su un lotto di forma articolata di cui occupa le aree periferiche lasciando al centro un ampio spazio libero su cui affacciano le grandi vetrate, disposte in linea ascensionale seguente le rampe di accesso ai vari ripiani. Il complesso, distribuito su tre piani, formato da due corpi, uno, di impianto pi tradizionale prospiciente via Crispi destinato a uffici e residenza, laltro, interno, del tutto innovativo per lepoca destinato ad autorimessa. La facciata prospiciente via Crispi, volutamente tenuta sotto tono da Zanini, impostata in modo tradizionale allineando le aperture in senso orizzontale e verticale, concedendo qualche elemento linguistico pi espressivo solo ai due ordini superiori, sottolineati da semplici marcapiani, dove le finestre sono leggermente incassate nella muratura al primo piano e, al secondo piano, sono incorniciate e intervallate da tondi incassati nellintonaco; le finestre in asse sullingresso sono differenziate dalla presenza di lesene scanalate al primo piano e di un balcone al secondo piano. Linterno dellautorimessa non presenta particolare ricercatezza architettonica, ma landamento delle rampe e della sequenza delle finestrature produce un effetto di forte espressivit, rimarchevole soprattutto per lepoca di costruzione.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria Autorimessa pubblica con uffici e abitazione destin. attuale Autorimessa pubblica con uffici e abitazione pianta Articolata intorno al cortile centrale, con affaccio su via Crispi coperture A due falde il corpo di fabbrica prospiciente via Crispi, piana per gli altri corpi di fabbrica volte e solai Solai a soletta monolitica in c.a. scale Struttura in c.a, rivestimento in marmo tecn. murarie Struttura portante formata da pilastri e travi in c.a. e tamponamenti in laterizio nellautorimessa, murature portanti nel corpo uffici pavimenti Materiali vari decorazioni est. Semplici lesene scanalate ingentiliscono la finestra al 1 piano sopra lingresso principale altezza 10/11 num.piani 3

decorazioni int. nessuna iscrizioni/lapidi nessuna stemmi/graffiti elem. di arredo nessuno str. sotterranee n/r vicende costr. alledificio stato aggiunto un nuovo corpo di fabbrica, tipologicamente autonomo, che consente lentrata-uscita delle autovetture

anche su via Cussignacco


sistema urbano i volumi delledificio sono distribuiti intorno al grande cortile centrale con ingresso da via Crispi

rapporti ambient. Il corpo di fabbrica uffici-residenza si inserisce perfettamente nella quinta edilizia prospiciente via Crispi; della struttura interna, chiusa

su tutti la lati da altri fabbricati, non viene percepita allesterno la moderna tipologia funzionale
altro Primo edificio con funzione di garage costruito in citt.

LAutorimessa sorge sullarea un tempo occupata dal Convento di S. Spirito di cui rimangono ancora tracce in alcuni fabbricati prospicienti via Cussignacco

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

076

B4

Palazzo Autorimessa S.A.F. via Crispi, 15/19

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

n/r autorimessa

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medio qualitative stato di conservazione

medio

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

076

B4

Palazzo Autorimessa S.A.F. via Crispi, 15/19

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

R.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

079

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Casa De Luca

localizzazione

via Ciconi, 3-5 1901 -1905 Impresa G. DAronco committente: Teodoro De Luca cancelli in ferro stile Liberty pubblica privata privata

cronologia

autore originale

oggetto

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 40 mapp. 100 Archivio Edilizia Privata fascicolo 1750/1901; 2530/1905

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

Archivio Italia Nostra Italia Nostra Sez. di Udine, Conservare il Novecento, Manifesto architettura del Novecento, Udine 2000, foto n.4 Bragato, Guida artistica di Udine e suo distretto, appendice con notizie pratiche, Udine,Tipografia editrice A. Bosetti, 1913, p.177; Tesi Casanova, 1977-78, p. 19; Milanese Bortolotti, 1979, . p.195

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

ristrutturazione e completamento della viabilit con demolizione (edifici) senza

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

079

B4

Casa De Luca

via Ciconi, 3-5

2/4

Descrizione
La casa fu edificata su committenza di Teodoro De Luca probabilmente dallImpresa DAronco. La costruzione, semplice e seriale, a tre piani con planimetria rettangolare e volumetria compatta. I prospetti sono caratterizzati da aperture regolari e allineate. Il primo piano caratterizzato da un terrazzino con ringhiera in ferro battuto. Gli ingressi sono incassati e recintati da inferriate in piattina e lamierino tagliato a forma di fiore, forse opera dellofficina del committente. Sopra lingresso si dispongono delle trifore decorate in pietra artificiale a decori floreali. Una di queste incorniciature ad arco scemo stata staccata dalla struttura muraria. Al pianterreno zoccolo in bugnato rustico che fascia perimetralmente tutta la casa. Nel 1905 Girolamo DAronco fece domanda per costruire una terrazza in pietra lavorata nel giardino interno.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale destin. attuale residenziale pianta rettangolare coperture a padiglione con struttura in legno e manto in coppi volte e solai n/r scale interne tecn. murarie fondazione in pietrame,muratura portante in laterizio pavimenti n/r decorazioni est. ringhiera in ferro battuto, inferriate in piattina e lamierino tagliato a forma di fiore, trifore decorate in pietra artificiale con motivi floreali altezza 9 num.piani 3

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. n/r

sistema urbano Edificio con pertinenza sul retro.

rapporti ambient. Ledificio si trova al limite del perimetro del centro storico. Risulta fiancheggiato da edifici della medesima altezza.

altro Nell Archivio Storico Comune Udine conservato il prospetto

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

079

B4

Casa De Luca

via Ciconi, 3-5

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

n/r residenziale

il portone centrale stato tamponato in epoca non precisabile

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni discrete qualitative stato di conservazione

discreto

La struttura pervenuta ben conservata nelle caratteristiche tipologiche e formali originarie.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

079

B4

Casa De Luca

via Ciconi, 3-5

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

G.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

087

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Palazzo Solero

localizzazione

piazzetta del Pozzo, 18 1932-1933 arch. Ettore Gilberti (1876-1935)

cronologia

autore originale

oggetto

edificio residenziale e commerciale pubblica Solero privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 41 mapp. 245 Archivio Edilizia Privata fascicolo 3219 P.G. 1932 Centro cat. Villa Manin 28818/206

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

Via Aquileia - Archivio Friuli 800; Archivio Pignat (foto 1905); Archivio Friuli (anni 20) Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.37) L.Damiani, Il Liberty e gli anni Venti,Bologna,Del Bianco Editore,1978, pp. 100; 264-265 F. Tentori, Architettura e architetti in Friuli nel primo cinquantennio del novecento, Udine,Arti Grafiche Friulane, 1970, p.350 Tesi Casanova, 1977 78, pp.85;

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona A2 - conservazione tipologica

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

087

B4

Palazzo Solero piazzetta del Pozzo, 18

2/4

Descrizione
Ledificio a pianta trapezoidale si pone allangolo tra via del Pozzo e via Aquileia con la facciata che fa da raccordo secondo tipologie secessioniste. Ledificio si articola su quattro piani. La facciata su via del Pozzo presenta al primo e secondo piano un bow window a forma di prisma che si trasforma in balcone allultimo piano. In alto un abbaino timpanato distingue il prospetto e contiene spazi di servizio, ci che rimane del progetto iniziale che prevedeva quattro piani sopra il pianterreno, poi limitati a tre. La facciata verso via Aquileia presenta un balcone con ringhiera lungo tutta la larghezza con una porta finestra centrale con timpano e cornice a bugnato. Pi semplice larticolazione verso via del Pozzo con aperture e semplici balconi con ringhiere. Il piano terreno ha un rivestimento in bugnato liscio di pietra artificiale. Linsegna della farmacia opera in ferro battuto dellofficina Calligaris. Secondo Damiani nella commistione di abitazioni private e commerciali il palazzo presenta soluzioni, che Gilberti adott nel palazzo del Cinema Odeon. Dopo la seconda guerra mondiale il palazzo sub modifiche negli spazi interni.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale e commerciale destin. attuale residenziale e commerciale pianta trapezoidale coperture a padiglione con struttura in legno e manto in coppi volte e solai in laterocemento scale in c.a. con rivestimento in pietra artificiale? tecn. murarie cemento armato e tamponatura in laterizi pavimenti n/r decorazioni est. bugnato in pietra artificiale, insegna in ferro battuto, ancona votiva 1951 altezza 14 m num.piani 4

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. Nel 1932 Giobatta Solero presenta dom.di demoliz.e ricostruz.ex novo di un palazzo per abitaz.e negozi. Il prog.iniziale deve essere

abbassato di 1p., di questa soluz. rimane il timpano. La facciata su via del pozzo deve essere semplificata eliminando sporti di terrazzini e bow window previsti. Delle 2 proposte viene scelta la var.B.
sistema urbano Edificio dangolo realizzato a filo strada.

rapporti ambient. Ledificio rappresenta lelemento terminale della cortina edilizia continua che si affaccia su Via Aquileia.

altro Nel fascicolo comunale sono contenuti i progetti 1) prospetti 2) varianti A e B 3) progetto non eseguito 4) piante

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

087

B4

Palazzo Solero piazzetta del Pozzo, 18

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

dopo il 1945 residenziale e commerciale

non se ne conosce la data, ma dopo il 1945

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni discrete qualitative stato di conservazione

buono

La struttura pervenuta ben conservata nelle caratteristiche tipologiche e formali originarie.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

087

B4

Palazzo Solero piazzetta del Pozzo, 18

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

G.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

088

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Collegio di Toppo Wassermann (ex Palazzo Garzolini) via di Toppo, 69 1921-1923 arch. Provino Valle

localizzazione

cronologia

autore originale

oggetto

aule scolastiche, lavanderie e dormitorio annessi al collegio Toppo Wassermann pubblica privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

Provincia di Udine

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg.33 mapp. 158 Fascicolo mancante Disegni Archivio Valle

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r L.Damiani,Il Liberty e gli anni Venti,Bologna,Del Bianco Editore,1978,p.101 L. Damiani, Arte del Novecento in Friuli, II. Il Novecento. Mito e razionalismo, Udine 1982, p.349 E. Bartolini, G. Bergamini, L. Sereni, Raccontare Udine : vicende di case e palazzi, Udine, Istituto per l'enciclopedia del Friuli-Venezia Giulia, 1983 p 231-236 Vittoria Masutti, Memorie su le antiche case di Udine / Giovanni Battista Della Porta, Udine, Istituto per l'enciclopedia del Friuli-Venezia Giulia, 1984-1987, 1397 - p.452; D. Missera S. Contardo, Un laboratorio del professionismo italiano Provino Valle architetto (1908-1938), rel.Giorgio Ciucci Amerigo Restucci, Tesi di Laurea AA 1983-1984, pp.21-23;

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona A2 - conservazione tipologica

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

088

B4

Collegio di Toppo Wassermann via di Toppo, 69

2/4

Descrizione
Probabilmente si tratta di un edificio sette/ottocentesco pervenuto alla propriet Toppo Wassermann nel 1905 (Palazzo Garzolini: vd. V. Masutti, Memorie su le antiche case di Udine, 1397 p.452) e successivamente ristrutturato su progetto di Provino Valle per le finalit del collegio Toppo. Edificio a cinque piani, affacciato su via di Toppo e appartenente al comprensorio del collegio Toppo Wassermann. I prospetti sono caratterizzati da decorazioni in pietra artificiale: mensole aggettanti, timpani semicircolari, elementi modulari quadrati alle aperture con scanalatura e motivi geometrici a bassorilievo; conferisce leggerezza allinsieme il terrazzino in ferro battuto con verghe sinuose e stemmi ovoidali. Linsieme architettonico nellimpostazione dei volumi e nellassemblaggio delle decorazioni richiama la maniera Olbrichiana.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria collegio destin. attuale collegio pianta C coperture a padiglione volte e solai n/r scale esterne in pietra artificiale tecn. murarie n/r pavimenti n/r decorazioni est. timpano semicircolare in pietra artificiale; modanature scanalate con elem. geom. in pietra artificiale; mensoloni aggettanti che altezza n/r num.piani 5

sottolineano le aperture; moduli rettangolari strombati in parete; il pianterreno rivestito da una fascia in bugnato rustico; ringhiera in ferro battuto caratterizzata da motivi ovali; finestre con serramenti in legno, al p.t. serramenti in ferro caratterizzati da moduli quadrati; fascia decorata a fresco che corre al sottotetto.
decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. n/r

sistema urbano edificio a filo strada

rapporti ambient. Ledificio, inserito nel contesto urbano di via Gemona, emerge per qualit architettonica e si differenzia dai contermini edifici

residenziali pluripiano realizzati negli anni 70.


altro Archivio, collezione privata Valle: Progetto per il Collegio di Toppo Wassermann 1910, 17 tavole riportano le piante del piano terra,

primo e secondo piano, prospetti, sezioni, particolari del salone dentrata, della copertura a vetri, di colonne in ghisa e balaustre scale; 1921-1924 planimetrie e prospetti relativi a riadattamenti del Palazzo ex-Garzolini (1921); tavole relative ad un successivo ampliamento, realizzato, concernente un fabbricato ad uso lavanderia, bagni, aule scolastiche e dormitorio personale di servizio (1922); tavole riportanti un progetto dampliamento non realizzato (1924).

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

088

B4

Collegio di Toppo Wassermann via di Toppo, 69

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

1921-1924 collegio

Ledificio stato ristrutturato completamente su progetto di Provino Valle per le finalit del collegio Toppo.

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medio qualitative stato di conservazione

medio

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

088

B4

Collegio di Toppo Wassermann via di Toppo, 69

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

E.S. e N.E.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

092

B5

1/4

Dati generali

denominazione

Casa Del Puppo

localizzazione

via Tullio, 12 1900 Giovanni Del Puppo

cronologia

autore originale

oggetto

casa unifamiliare pubblica privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

famiglia Marzana

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 48D mapp. 263 Centro cat. Villa Manin 29411/206 Archivio Edilizia Privata fascicolo 1615/1900 Orn.

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r F. Tentori, Le citt nella storia dItalia. Udine, Roma-Bari, Laterza, 1988 (p.120) F. Tentori, Architettura e architetti in Friuli nel primo cinquantennio del 900, Udine, Arti Grafiche Friulane, 1970 (pag.49) Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.43) L.Damiani, Arte del Novecento in Friuli, Il Liberty e gli anni Venti, Del Bianco editore, Udine 1982, (pag.82)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

sottozona B0i: a concessione edilizia diretta

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

092

B5

Casa Del Puppo via Tullio, 12

2/4

Descrizione
Della casa progettata da Giovanni del Puppo nel 1900 oggi restano soltanto le facciate verso viale Tullio a seguito dellintervento di ristrutturazione voluto a met degli anni 80 dallattuale proprietario ed eseguito dallarch. Boldini. Ledificio stato radicalmente trasformato internamente ed esternamente ed ampliato per essere risanato nelle strutture ed adeguato alle esigenze della nuova famiglia. Le facciate conservate restituiscono, comunque, ancora, il gusto di Del Puppo e limmagine del progetto originale, caratterizzato da volumi serrati e compatti e da particolari compositivi ispirati a moduli neo-lombardeschi. La totale assenza di accenti decorativi dovuta alla completa monocromia dei fronti e ai moderati profili della aperture restituiscono il senso del decoro borghese e dellintimit secondo linterpretazione del progettista originale.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenza destin. attuale residenza pianta rettangolare con corpi aggettanti coperture a padiglione con copertura a quattro falde per il corpo centrale e a due falde in corrispondenza dei timpani e dei corpi aggettanti, altezza 9 num.piani 2 pi sottotetto

struttura portante in legno, manto di copertura in coppi


volte e solai in c.a.? scale interne tecn. murarie struttura in c.a., tamponamenti in muratura, intonaco esterno pavimenti in legno decorazioni est. griglie in ferro battuto nelle finestre del piano terra

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee Originariamente esisteva una piccola cantina; lintervento di ristrutturazione ha creato un piano interrato per garage e spazi di servizio. vicende costr. Nel 1983-84 larch.Boldini ha ristrutturato ledificio.

sistema urbano Allepoca della sua costruzione la villa era inserita fra casa Sbis di Ruggero Berlam e la propriet Rojatti; oggi il tessuto

novecentesco di case isolate su lotto stato sostituito e la villa circondata da condomini.

rapporti ambient. Ledificio ha un piccolo giardino sul retro.

altro Fascicolo contenente carteggi: 4/07/1900 Richiesta Autorizzazione; Disegni darchivio: prospetti, pianta;

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

092

B5

Casa Del Puppo via Tullio, 12

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

1983-84 residenza

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medio qualitative stato di conservazione

medio

La casa ha conservato la tipologia, poich ancora una casa unifamiliare, ma ha perso le caratteristiche originali.

Elementi caratteristici del fabbricato


E necessario conservare solo quanto rimasto del volume originale. impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

092

B5

Casa Del Puppo via Tullio, 12

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". Ledificio gi stato oggetto di ristrutturazioni che hanno sventrato linterno della struttura originale e pertanto lassetto planimetrico e il sistema distributivo possono non essere oggetto di tutela

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

P.P.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

094

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Palazzina

localizzazione

via Roma, 11 n/r arch. Ettore Gilberti (1876-1935)

cronologia

autore originale

oggetto

edificio residenziale pubblica n/r privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 50A mapp. 23 Fascicolo edilizia privata mancante Centro cat. Villa Manin 34258/206

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

Archivio Friuli (foto Brisighelli) Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.43)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

sottozona B0i: a concessione edilizia diretta

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

094

B4

Palazzina via Roma, 11

2/4

Descrizione
Ledificio occupa parte di un lotto prospiciente via Roma; la parte scoperta posteriore, dove trovano spazio anche due bassi fabbricati di pertinenza, accessibile da un percorso carraio laterale al fabbricato. La palazzina presenta una tipologia insediativa in linea sul fronte strada con planimetria a L e ingresso in posizione centrale simmetrica; dal vano di ingresso il collegamento verticale serve i due piani superiori e il sottotetto dove i vani sono disimpegnati da un corridoio centrale longitudinale. Il prospetto di facciata principale articolato orizzontalmente in tre ordini; al piano terreno, le due grandi aperture dei negozi e il largo portone di accesso sono fiancheggiati da colonne ioniche addossate che sorreggono un semplice cornicione che percorre lintera facciata; al primo piano porte finestra rettangolari binate ai lati, porta finestra centrale su balconcino centrale coronata da lunetta ribassata; al secondo piano finestre e porte finestra binate centinate a tutto sesto; piccole aperture rettangolari sotto il cornicione di gronda.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria Commerciale e residenziale destin. attuale Commerciale e residenziale pianta A L in linea con affaccio su via Roma coperture A falde, struttura portante in legno, manto in tegole volte e solai Solai in legno scale interne tecn. murarie Struttura portante in muratura di laterizio pavimenti n/r decorazioni est. Elementi architettonici, cornici, marcapiani, balaustre in pietra artificiale altezza 11,50 num.piani 3 + sottotetto

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. trasformazioni interne al piano terra negli anni 70/80

sistema urbano ledificio occupa parte di un lotto con il fronte principale a filo strada

rapporti ambient. la palazzina si rapporta per altezza e tipologia al vicino palazzo Piussi-Levi, appare schiacciata dal contiguo edificio multipiano

altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

094

B4

Palazzina via Roma, 11

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

n/r residenza

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medie qualitative stato di conservazione

medie

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

094

B4

Palazzina via Roma, 11

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

R.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

096

C4

1/4

Dati generali

denominazione

Casa Sambucco

localizzazione

viale XXIII Marzo, 10 1913 Impresa realizzatrice Giobatta Feruglio

cronologia

autore originale

oggetto

casa unifamiliare pubblica privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

Industriale Sambucco

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg.51B mapp.li 164/306 Fascicolo mancante Intervista Sig.ra Angeli

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r n/r

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

sottozona B0si: a concessione edilizia diretta

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

096

C4

Casa Sambucco viale XXIII Marzo, 10

2/4

Descrizione
Edificio con pianta a l, articolato su due piani e soffitta. Il prospetto principale caratterizzato da aperture regolari e allineate e modanate che potrebbero fare attribuire ledificio allImpresa D Aronco. Tutte le finestre del primo e del secondo piano sono caratterizzate da carnose decorazioni con motivi floreali e motivi geometrici che conferiscono alla facciata una singolare plasticit. I due piani superiori erano destinati ad abitazioni. La facciata si caratterizza anche per i balconcini in pietra artificiale e ringhiere in ferro battuto su modelli quasi neogotici. Il pianterreno usato come laboratorio e negozio caratterizzato da una fascia di bugnato rustico che conferisce solidit allinsieme.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria negozio e fabbrica mobili e lavorazione legno Sambucco destin. attuale residenza negozio e magazzino pianta originalmente a l coperture coppi volte e solai legno e grisiola scale pietra artificiale,con fascia decorativa originale tecn. murarie pietra e cemento pavimenti originali rimangono i pavimenti del pianterreno in cemento decorativo e pietra artificiale decorazioni est. terrazzini in pietra artificiale con ringhiere in ferro battuto altezza 10 m num.piani 3 piani + soffitta

fascia marcapiano lungo il sottotetto con motivi floreali stilizzati, incorniciature delle finestre con luci modanate.

decorazioni int. porte originali in legno nellappartamento del proprietario. iscrizioni/lapidi non presenti stemmi/graffiti elem. di arredo non presenti str. sotterranee non presenti vicende costr. Impresa realizzatrice: Giobatta Feruglio, che edifica tutta la via e aveva sede nel palazzo attiguo.

sistema urbano Edificio realizzato a filo strada.

rapporti ambient. Ledificio si trova in un area residenziale di espansione novecentesca, esterna al centro storico, sul grande viale di circonvallazione

esterno. La zona caratterizzata da villini unifamiliari a due o tre piani con giardino ed edifici residenziali a filo strada che formano tratti di cortina edilizia continua. Un lato delledificio distaccato di pochi metri dallattigua villa Molinis.
altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

096

C4

Casa Sambucco viale XXIII Marzo, 10

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni discrete qualitative stato di conservazione

buono

La struttura pervenuta ben conservata nelle caratteristiche tipologiche e formali originarie.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

096

C4

Casa Sambucco viale XXIII Marzo, 10

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

N.E.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

098

C4

1/4

Dati generali

denominazione

Villa Angeli

localizzazione

viale Trieste, 166 1930 geom. Armando Rizzi impresa realizzatrice Ludovico Buligan casa unifamiliare pubblica n/r privata

cronologia

autore originale

oggetto

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg.51A mapp. 298 Archivio Edilizia Privata fascicolo 142/30 ED Centro cat. Villa Manin 28054/206

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989, p.44; M.Buora,Guida di Udine Arte e Storia tra vie e palazzi, edizioni Lint,Trieste 1986,p.259

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

sottozona B0si: a concessione edilizia diretta

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

098

C4

Villa Angeli viale Trieste, 166

2/4

Descrizione
Villa a due piani, con planimetria quadrangolare e volumetria compatta, con un corpo di fabbrica sopraelevato che riproduce la tipologia di villa con torre tipica dellarchitettura Liberty e dco udinese. La Villa fu commissionata da Giobatta Angeli fu Luigi al geometra Rizzi Armando, limpresa costruttiva fu quella di Ludovico Buligan di Udine. Ledificio si articola in una cantina, in un piano terra rialzato e in un primo piano, con una sopraelevazione nel corpo settentrionale dove sono ubicate le scale su uno zoccolo a bugnato in pietra artificiale. I prospetti sono caratterizzati da aperture regolari e riquadrate in pietra artificiale. Il prospetto principale caratterizzato dallasse centrale del portoncino dingresso, cui si sovrappone una grande apertura ad arco a tutto sesto, evidenziata da un trattamento a graffito della muratura, riportato esattamente nel particolare del progetto. Riquadrature delle finestre e modanature orizzontali sono in pietra artificiale.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale destin. attuale residenziale pianta quadrangolare coperture a padiglione e a falde con struttura in legno e manto in coppi volte e solai n/r scale nella torretta scale in pietra artificiale su uno zoccolo a bugnato tecn. murarie fondazione in pietrame, murature portanti in laterizio pavimenti n/r decorazioni est. trattamento a graffito della muratura, riquadrature delle finestre in pietra artificiale, modanature orizzontali altezza 6/9 m num.piani 2/3

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi decorazione a graffito nel prospetto principale stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. Nessun elemento da evidenziare.

sistema urbano Edificio singolo al centro del lotto con giardino caratterizzato da alberature di alto fusto.

rapporti ambient. Ledificio si trova in un area residenziale di espansione novecentesca, esterna al centro storico, sul grande viale di circonvallazione

esterno. La zona caratterizzata da villini unifamiliari a due o tre piani con giardino ed edifici residenziali a filo strada che formano tratti di cortina edilizia continua.
altro Nell Archivio Storico Comune Udine sono conservati i seguenti progetti: 1) dettagli 2) dettagli delle finestre 3) pianta del pian terreno

+ prospetto principale + prospetto sud + sezione AB + pianta del primo piano + pianta scantinato 4) prospetto

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

098

C4

Villa Angeli viale Trieste, 166

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni buone qualitative stato di conservazione

molto buono

La struttura pervenuta ben conservata nelle caratteristiche tipologiche e formali originarie.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

098

C4

Villa Angeli viale Trieste, 166

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

G.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

101

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Villa Bertoli

localizzazione

viale Trieste, 133 1925 - 1929 Gilberto Oliviero Olivo (attrib.)

cronologia

autore originale

oggetto

casa unifamiliare pubblica n/r privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg.41 mapp. 163 Archivio Edilizia Privata fascicolo 509/25 ED Centro cat. Villa Manin 28043/206

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.44) M.Buora, Guida di Udine Arte e Storia tra vie e palazzi,edizioni Lint,Trieste 1986,p. 250-251;

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

sottozona B0si: a concessione edilizia diretta

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

101

B4

Villa Bertoli viale Trieste, 133

2/4

Descrizione
La domanda di licenza edilizia fu presentata da Oliviero Olivo fu Giuseppe, che probabilmente fu progettista e costruttore tra il 1925 e il 1929. Alla domanda furono allegati tre lucidi. Villa a due piani con planimetria rettangolare e volumetria compatta. Presenta due corpi sporgenti quello posteriore ospita il vano scale, quello in facciata si articola su tre piani ed caratterizzato da aperture ad arco con trifora superiore e con modanature orizzontali, tutte le altre aperture della villa sono rettangolari. Al pianterreno corre uno zoccolo in bugnato che fascia perimetralmente tutta la villa. L edificio si pone allinterno di un giardino le cui aiuole sono disegnate nel progetto presentato al Comune.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale destin. attuale residenziale pianta rettangolare coperture struttura in legno, con manto in coppi volte e solai n/r scale interne tecn. murarie muratura pavimenti n/r decorazioni est. zoccolo in bugnato, riquadrature delle aperture in pietra artificiale, modanature orizzontali, aiuole del giardino altezza 6 e 9 m num.piani 2; 3 nella torre

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee seminterrato vicende costr. Nel progetto del 1925 lingresso era posto al pianterreno del torrione, ma le aperture furono fatte trasformare dalla commissione

dornato in due finestre, determinando la collocazione angolare dellingresso. Le aiuole del giardino sono disegnate nel progetto presentato al Comune.
sistema urbano Edificio singolo al centro del lotto con giardino caratterizzato da alberature ad alto fusto.

rapporti ambient. Ledificio si trova in un area residenziale di espansione novecentesca, esterna al centro storico, sul grande viale di circonvallazione

esterno. La zona caratterizzata da villini unifamiliari a due o tre piani con giardino ed edifici residenziali a filo strada che formano tratti di cortina edilizia continua.
altro Nell Archivio Storico Comune Udine si conservano i seguenti progetti : 1) lucido a china della pianta del giardino + pianta della cantina

+ pianta del pian terreno + pianta del primo piano 2) prospetto 3) sezione AB

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

101

B4

Villa Bertoli viale Trieste, 133

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

n/r residenziale

Non esistono documenti che ne consentono la datazione.

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni buone qualitative stato di conservazione

buono

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Elementi da eliminare: bussola davanti allingresso
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

101

B4

Villa Bertoli viale Trieste, 133

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

G.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

103

C4

1/4

Dati generali

denominazione

Villa Monai

localizzazione

Via Cividale, 33-35 1933 Ing. Girolamo Simonetti committente: Maria Simonetti casa unifamiliare pubblica Monai privata

cronologia

autore originale

oggetto

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 42A mapp. 77 Archivio Edilizia Privata fascicolo 15504 P.G.; 200 /1933 ED Centro cat. Villa Manin 34242/206

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.36)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

sottozona B0e: a concessione edilizia diretta

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

103

C4

Villa Monai Via Cividale, 33-35

2/4

Descrizione
La villa fu eseguita su committenza di Maria Simonetti su progetto di Girolamo Simonetti dallImpresa Gioacchino Bassi di Udine. Rispetto al progetto presentato in Comune, ledificio fu costruito con modifiche che eliminarono il bow window laterale e modificarono lallineamento delledificio, disponendolo parallelamente alla strada. Ledificio ha una struttura compatta quadrangolare con i vani disposti intorno a una scala con ringhiera in ferro battuto. Il piano terra costituito da un falso bugnato e ghiaietto. Aperture ad arco al primo piano, allineate con quelle dei restanti piani. La villa si inserisce in un giardino con statue in pietra artificiale ed elementi architettonici. La recinzione esterna con ringhiera in ferro battuto, pietra artificiale e mattoni originale.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale destin. attuale civile abitazione e studio pianta edificio isolato al centro del lotto con pianta rettangolare coperture a padiglione con struttura in legno e manto in coppi volte e solai in legno scale pietra artificiale con ringhiera in ferro battuto tecn. murarie Fondazioni in pietrame e muratura in laterizio pavimenti cemento decorativo e legno (originariamente cerano piastrelle) decorazioni est. cornici delle aperture ed icona in pietra artificiale altezza 10 num.piani 3

decorazioni int. stucchi primo Novecento iscrizioni/lapidi non presenti stemmi/graffiti elem. di arredo non presenti str. sotterranee seminterrato vicende costr. Rispetto al progetto presentato in Comune, ledificio fu costruito con modifiche che eliminarono il bow window laterale e modificarono

lallineamento delledificio, disponendolo parallelamente alla strada.


sistema urbano Edificio isolato al centro del lotto.

rapporti ambient. Ledificio si trova in un area residenziale di espansione novecentesca, esterna al centro storico, caratterizzata da villini unifamiliari a

due o tre piani con giardino ed edifici residenziali a filo strada che formano tratti di cortina edilizia continua.
altro Nell Archivio Storico Comune Udine sono conservati i seguenti progetti: 1) piante delle fondazioni + piano terra + primo piano +

sottotetto + sezione AB + prospetto del retro + prospetto lungo via Cividale Serramenti in legno originali

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

103

C4

Villa Monai Via Cividale, 33-35

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

varia residenza

Uno dei prospetto laterali ha subito recenti modifiche con la chiusura di una parte loggiata con serramenti in alluminio e balaustre in legno.

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni discrete qualitative stato di conservazione

sufficiente

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

103

C4

Villa Monai Via Cividale, 33-35

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

G.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

104

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Casa Romanelli

localizzazione

viale Trieste, 10 1928 arch. Pietro Zanini

cronologia

autore originale

oggetto

edificio residenziale pubblica pluripropriet privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 42A mapp.li 335/2418 Archivio Edilizia Privata fascicolo 120/1928 ED Centro cat. Villa Manin 28038/206

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

Archivio Italia Nostra Italia Nostra Sez.di Udine, Conservare il novecento, Manifesto architettura del Novecento,Udine 2000 (n.61) Architettura del Novecento in Friuli. Pietro Zanini, catalogo mostra, testi di G. Bucco, M. Pozzetto, I. Reale, Udine 1987, p.130; M.Buora,Guida di Udine Arte e Storia tra vie e palazzi,edizioni Lint,Trieste 1986, p.251; Reg.aut.FVG, Quaderni centro cat. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989,p.44

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona B0si

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

104

B4

Casa Romanelli

viale Trieste, 10

2/4

Descrizione
La palazzina occupa lintero fronte strada di un lotto in unarea marginale al centro storico e si eleva di tre piani fuori terra. La pianta organizzata simmetricamente rispetto ad unasse centrale, come il prospetto: lingresso individua una fascia verticale, affiancata da coppie di aperture balconate. Ledificio si caratterizza con elementi gradinati nella parte centrale: pilastri angolari bugnati inquadrano le finestre centrali, marcando le suddivisioni in tre piani. Le membrature a sezione triangolare contaminano i riferimenti razionalisti con elementi desunti dallarchitettura cubista, come suggeriscono i terrazzini angolari. La disposizione delledificio simmetrica.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale (casa daffitto per sei appartamenti) destin. attuale residenziale pianta rettangolare coperture la copertura a doppia falda, con struttura in legno e manto in coppi. volte e solai in laterocemento? scale interne tecn. murarie La struttura portante in cemento armato e laterizio; i prospetti sono intonacati pavimenti n/r decorazioni est. elementi decorativi in pietra artificiale. altezza 10 num.piani 3

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee seminterrato vicende costr. n/r

sistema urbano Edificio a filo strada.

rapporti ambient. Ledificio forma con gli edifici adiacenti una cortina edilizia continua, disomogenea per per quanto riguarda tipologia, allineamento

delle aperture e caratteristiche compositive di facciata.


altro Nell Archivio Storico Comune Udine sono conservati i seguenti progetti: 1) mappa 2) prospetto + sezione AB 3) pianta primo piano e

pianta secondo piano 4) pianta del piano terra rialzato

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

104

B4

Casa Romanelli

viale Trieste, 10

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

n/r

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni buone qualitative stato di conservazione

buono

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

104

B4

Casa Romanelli

viale Trieste, 10

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

G.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

107

B3

1/4

Dati generali

denominazione

Villino Scuor (gi villa Marino)

localizzazione

via Caccia, 90 1932 Vittorio Fattori

cronologia

autore originale

oggetto

casa unifamiliare pubblica n/r privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 23B mapp. 436 Fascicolo Edilizia Privata 116/32 ED

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

Archivio Friuli (anni 30) n/r

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

sottozona B0e: a concessione edilizia diretta

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

107

B3

Villino Scuor (gi villa Marino) via Caccia, 90

2/4

Descrizione
Edificio a due piani, al centro del lotto, a pianta quadrangolare con un leggero scarto della volumetria tra la parte anteriore e quella posteriore per ricavare la zona dingresso. Lingresso preceduto da un corpo loggiato ad un piano (non previsto nei disegni originali), che occupa 2/3 dalla facciata, con terrazza soprastante e balaustra in pietra artificiale. Dallatrio dingresso si raggiungono tutti gli ambienti: la zona pranzo e salotto si affacciano su via Caccia, la cucina e gli altri ambienti di servizio (dispensa e secchiaio) sul retro. Il vano scale quadrato posto lateralmente allingresso. Al piano superiore originariamente erano previste camere con affaccio su via Caccia e sul giardino del retro e disimpegno con due bagni nella zona centrale. Le aperture regolari e allineate sono inquadrate da cornici in pietra artificiale; alcune aperture al primo piano sono ad arco. La recinzione caratterizzata da pilastri in pietra artificiale e ringhiera in ferro battuto.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale destin. attuale residenziale pianta Rettangolare con avancorpo loggiato ad un piano coperture Copertura a padiglione con struttura in legno e manto in coppi nelledificio principale; avancorpo loggiato ad un piano con terrazza altezza 6 m num.piani 2 piani

piana praticabile.
volte e solai non rilevato scale interne tecn. murarie Fondazioni in pietrame, muratura in laterizio pavimenti n/r decorazioni est. Cornici delle finestre, balaustra in pietra artificiale.

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee seminterrato vicende costr. n/r

sistema urbano Edificio isolato al centro del lotto.

rapporti ambient. Ledificio si trova in unarea residenziale di espansione novecentesca, esterna al centro storico, caratterizzata da villini unifamiliari a

due o tre piani con giardino.


altro Il fascicolo comunale contiene: richiesta concessione, tavola di progetto con planimetria, pianta fondazioni, piano terra, primo piano,

coperto, sezione AB, prospetto sud, prospetto est, prospetto ovest e prospetto nord.

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

107

B3

Villino Scuor (gi villa Marino) via Caccia, 90

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

non rilevate

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni buone qualitative stato di conservazione

buono

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

107

B3

Villino Scuor (gi villa Marino) via Caccia, 90

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

A.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

110

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Villa Musoni

localizzazione

via De Gasperi, 4 1933 n/r

cronologia

autore originale

oggetto

casa unifamiliare pubblica privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

committente originario: ing. Giovanni Musoni

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 23B mapp. 546 Fascicolo archivio edilizia privata 121/1933 ED

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r n/r

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

sottozona B0e: a concessione edilizia diretta

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

110

B4

Villa Musoni via De Gasperi, 4

2/4

Descrizione
Villa, a due piani, a pianta rettangolare al centro del lotto. La volumetria si presenta compatta con il volume della torre che contiene le scale leggermente pi alto. Elemento caratterizzante del prospetto su Via De Gasperi il rivestimento in mattoni facciavista dellangolo delledificio e dellelemento centrale che contiene lingresso allabitazione. Lingresso posto al centro della facciata rialzato con apertura ad arco, leggermente aggettante, con terrazzino e balaustra in ferro battuto. Le aperture regolari ed allineate non presentano cornici. La copertura a padiglione, fortemente aggettante, ha linda con rivestimento in perline di legno.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenza destin. attuale residenza pianta rettangolare coperture a padiglione con struttura in legno e manto in coppi volte e solai n/r scale interne tecn. murarie fondazione in pietrame e muratura portante in laterizio pavimenti n/r decorazioni est. cancello in ferro battuto; recinzione con bugne in pietra altezza 7/9 num.piani 2+sottotetto

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. n/r

sistema urbano edificio singolo al centro del lotto.

rapporti ambient. La villa si trova in un area residenziale di espansione novecentesca, appena esterna al centro storico, caratterizzata da villini

unifamiliari a due o tre piani con giardino.


altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

110

B4

Villa Musoni via De Gasperi, 4

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

n/r

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medio qualitative stato di conservazione

medio

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

110

B4

Villa Musoni via De Gasperi, 4

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

A.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

114

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Casa Marconi

localizzazione

via Uccellis, 9 1934 arch. Pietro Zanini

cronologia

autore originale

oggetto

edificio residenziale pubblica privata privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 23B mapp. 240 Archivio Edilizia Privata fascicolo 42/1934 Centro cat. Villa Manin 32037/206

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.43)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

sottozona B0e: a concessione edilizia diretta

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

114

B4

Casa Marconi via Uccellis, 9

2/4

Descrizione
Ledificio occupa parte di un ampio lotto in unarea di espansione novecentesca, ai margini del centro storico. Organizzato tipologicamente a pianta rettangolare con tre piani fuori terra e un sottotetto collegati da una scala elicoidale collocata in posizione angolare, il fabbricato destinato a residenza con un alloggio per piano; un corridoio centrale longitudinale disimpegna i vani principali, esposti a sud-ovest, e i vani di servizio con esposizione a nord-est. Il volume delledificio si presenta compatto e squadrato, articolato dallaggetto del corpo cilindrico che accoglie il vano scale, e dal gioco dei pieni e dei vuoti delle terrazze rientranti nel la muratura perimetrale. I prospetti, finiti ad intonaco liscio, sono segnati orizzontalmente da coppie di marcapiani che delimitano le superfici entro le quali si aprono le finestre ed i balconi in muratura; un cornicione lievemente sporgente corona superiormente il fabbricato e nasconde il tetto a falde. Il corpo scale concluso in alto da un aereo parapetto a nastro in cemento.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale destin. attuale residenziale altezza 12,80 num.piani 3 + sottotetto

pianta Rettangolare, arretrata di 3 ml sul filo strada, ingresso e collegamento verticale a chiocciola in posizione angolare coperture A falde, struttura portante in legno, manto di copertura in tegole volte e solai Solai in laterocemento scale In c.a. tecn. murarie Fondazioni in c.a., struttura portante in muratura pavimenti n/r decorazioni est. nessun elemento da evidenziare

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. n/r

sistema urbano Edificio isolato leggermente arretrato rispetto a filo strada.

rapporti ambient. Ledificio occupa parte di un ampio lotto in unarea di espansione novecentesca, ai margini del centro storico.

altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

114

B4

Casa Marconi via Uccellis, 9

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

Non rilevate

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni discrete qualitative stato di conservazione

buono

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

114

B4

Casa Marconi via Uccellis, 9

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

R.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

115

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Edificio residenziale in viale della Vittoria viale della Vittoria, 5-7 via Diaz, 2-7 1961-64 arch. Giovanni Avon

localizzazione

cronologia

autore originale

oggetto

Edificio residenziale pubblica pluripropriet privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 23B mapp. 30 Archivio Avon Udine (RA163) Archivio Comune di Udine Civici Musei di Udine, Galleria darte Moderna Archivio Brisighelli (foto Brisighelli, 1967) Gianni Avon. Architetture e progetti 1947-1997, a cura di F. Lippi e G. Zucconi, Venezia, Marsilio, 2000 (p. 77) Le arti a Udine nel Novecento, a cura di I. Reale, Venezia, Marsilio, 2000 (p. 376) LArchitettura. Cronache e storia, n.127, maggio 1966 (pp.58-59) Catalogo Bolaffi dellarchitettura italiana 1963-1966, a cura di P.C. Santini, G.L. Marini, Torino, 1966 (pp.36-41) Friuli Venezia Giulia. Guida critica allarchitettura contemporanea, a cura di S. Polano, L. Semerani, Venezia (pp. 147-153)

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

sottozona B0i: a concessione edilizia diretta

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

115

B4

Edificio residenziale in viale della Vittoria viale della Vittoria, 5-7

2/4

Descrizione
Ledificio costituito da un blocco edilizio unitario con pianta ad L suddiviso in quattro unit corrispondenti ai vani scala. Il progetto la risultante di numerosi studi ed ipotesi di vartiante proponenti, di volta in volta, ledificio a filo strada, ledificio gradonato ecc (vd.bibliografia). Lattico arretrato rispetto alla copertura che si prolunga in corrispondenza delle colonne contenenti i pluviali Ledificio ospita 46 appartamenti disposti su sette piani. La struttura delledificio in cemento armato evidenziato sui fronti ciechi da pannellature in laterizio. La realizzazione ha ricevuto il premio IN/ARCH 1964.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria misto - residenziale e commerciale destin. attuale misto - residenziale e commerciale pianta Ad L con quattro corpi corrispondenti ai vani scala coperture a due falde volte e solai in laterocemento scale 4 vani scala, sul retro delledificio, emergono dalla copertura e danno accesso a 2 appartamenti per piano. tecn. murarie Il telaio delledificio in cemento armato con pannellature in laterizio. pavimenti n/r decorazioni est. non presenti altezza 25 num.piani 8

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. Committente: Giorgio Simonutti - Impresa realizzatrice: Martina

sistema urbano Edificio con pianta ad L su lotto dangolo.

rapporti ambient. Ledificio adiacente ad edifici a carattere commerciale e terziario a tre piani

altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

115

B4

Edificio residenziale in viale della Vittoria viale della Vittoria, 5-7

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni elevato qualitative stato di conservazione

elevato

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

115

B4

Edificio residenziale in viale della Vittoria viale della Vittoria, 5-7

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

A.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

116

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Palazzo CRUP

localizzazione

piazzale Osoppo, 35-44 1940-50 arch. Ermes Midena

cronologia

autore originale

oggetto

edificio residenziale e terziario pluripiano pubblica privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

Banca Crup e pluripropriet

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 36 mapp. 2 Archivio edilizia privata fascicolo 145/49 Centro cat. Villa Manin 00000/206

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

Civici Musei di Udine, fondo Brisighelli (1950) Italia Nostra Sez.di Udine, Conservare il novecento, Manifesto architettura del Novecento,Udine 2000 (n.92); Mangilli 1988 Le arti a Udine nel Novecento, a cura di I. Reale, Venezia, Marsilio, 2000 (p. 362) Friuli Venezia Giulia. Guida critica allarchitettura contemp., a cura di S.Polano e L.Semerani, Venezia, Arsenale ed., 1992 (p.221) L. Mangilli, Ermes Midena architetto moderno in Friuli, in Rassegna Tecnica del Friuli Venezia Giulia, n.2 del 1986 Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.34)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona B0i

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

116

B4

Palazzo CRUP piazzale Osoppo, 35-44

2/4

Descrizione
Il Palazzo della Cassa di Risparmio si attesta su un lotto ai limiti della citt storica tra le vie Gemona e Della Vittoria e il piazzale Osoppo. Distribuito su otto piani fuori terra, ledificio destinato a filiale della banca al piano terreno dove trovano spazio anche i negozi sul lato prospiciente via Gemona; ai piani superiori uffici e residenza. Organizzato secondo una tipologia a blocco con pianta disposta a U con le ali allargate, il corpo scale ascensore collocato in posizione centrale retrostante distribuisce tre alloggi per piano; in ogni alloggio un corridoio centrale disimpegna i vani principali affacciati sui fronti strada e i vani di servizio prospicienti la corte interna. Ledificio, per molti anni il pi alto della citt, si presenta come un blocco compatto, articolato solo dal lieve aggetto del corpo centrale fino al penultimo piano e dal piano terra che avanza per alcuni metri dal perimetro del palazzo; la conclusione dei prospetti laterali delle due ali con balconi aggettanti sembra voler alleggerire la massa del fabbricato. I prospetti principali sono impaginati secondo la ripetizione seriale delle aperture rettangolari, tutte della stessa dimensione sullo stesso fronte ma diversificate tra fronti diversi; il corpo aggettante sul fronte principale presenta aperture dangolo a formare logge chiuse che ne alleggeriscono limpatto. Il fabbricato interamente rivestito in lastre di marmo, granito grigio verde al piano terreno e travertino ai piani superiori.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria Commerciale e residenziale destin. attuale Commerciale e residenziale pianta A U ad ali allargate, con scala in posizione centrale coperture Copertura piana in laterocemento volte e solai Solai in laterocemento scale In c.a. tecn. murarie Struttura portante in pilastri di c.a., tamponamenti in laterizio pavimenti n/r decorazioni est. non presenti altezza 26,5 m num.piani 7

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. Ledificio stato per un lungo periodo ledificio pi alto della citt.

sistema urbano Il palazzo occupa la testata dellisolato definito da via Gemona, piazzale Osoppo e viale della Vittoria e segna lingresso alla citt

storica

rapporti ambient. Ledificio, per altezza e proporzioni, si allinea al contesto di fabbricati che definiscono la quinta architettonica di piazzale Osoppo ma si

pone in contrasto volumetrico e stilistico con ledilizia storica retrostante


altro Per composizione architettonica, proporzioni e materiali impiegati, il palazzo costituisce uno degli esempi maggiormente significativi del

moderno nella citt di Udine.

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

116

B4

Palazzo CRUP piazzale Osoppo, 35-44

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

incerta residenza

serramenti e oscuranti in alluminio anodizzato e plastica

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medie qualitative stato di conservazione

medio

Elementi caratteristici del fabbricato


elementi di particolare significato architettonico: rivestimento in granito e travertino impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Da ripristinare: serramenti e persiane nei materiali originari aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

116

B4

Palazzo CRUP piazzale Osoppo, 35-44

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

R.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

117

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Condominio via Gemona angolo via di Toppo via di Toppo (angolo via Gemona) 1955-56 arch. Mariano Pittana (1908-1986)

localizzazione

cronologia

autore originale

oggetto

edificio condominiale pubblica privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

pluripropriet (originariamente Sig. Rosa Rudoi in Marzotti)

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 33 mapp. 163 Archivio Edilizia Privata fascicolo N.687/53 ED

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r Mario Pittana architetto, a cura del Centro Culturale Il Ventaglio delle Muse, Udine, Tipolitografia A.Pellegrini, 1996, pp. 6,9;

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

sottozona B0i: a concessione edilizia diretta

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

117

B4

Condominio via Gemona angolo via di Toppo via di Toppo (angolo via Gemona)

2/4

Descrizione
Edificio dangolo, per appartamenti uffici e negozi, prospiciente piazzale Osoppo, allincontro fra via Gemona e via di Toppo. Il volume compatto si eleva per sette piani in evidente e armonioso dialogo con ledificio della Cassa di Risparmio costruito da Midena nel periodo bellico. Il rivestimento in ceppo carnico conferisce forza alla composizione volumetrica, regolare e ordinatamente ritmata. Le strutture verticali sono evidenziate nel basamento a doppia altezza; i fori regolari si alternano ai vuoti dei balconi con un ritmo ordinato; allultimo piano vi un appartamento attico arretrato rispetto alla superficie strutturale in modo da lasciar spazio a una cornice modulare; il piano di copertura evidenziato dal telaio svuotato ombreggiato da un leggero aggetto ed allegerito dai fori rettangolari nella cornice orizzontale. La pianta disallineata dei balconcini lungo via Gemona evidenzia la non ortogonalit dello spigolo verso il piazzale. Lultimo modulo strutturale lungo via Gemona, costituente lingresso agli appartamenti dei piani superiori, ha incorporato (o ricollocato) un antico portoncino in pietra con lunetta semicircolare, probabile segno della preesistenza.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria abitazioni e uffici destin. attuale abitazioni e uffici pianta trapezoidale coperture terrazza piana praticabile volte e solai latero cemento scale c.a tecn. murarie strutture portanti in c.a, tramezzi in laterizio pavimenti n/r decorazioni est. non presenti altezza n/r num.piani 8

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee scantinato vicende costr. nulla da evidenziare

sistema urbano Edificio dangolo tra le vie Gemona e di Toppo.

rapporti ambient. Ledificio, per altezza e proporzioni, si allinea al contesto di fabbricati che definiscono la quinta architettonica di piazzale Osoppo ma si

pone in contrasto volumetrico e stilistico con ledilizia storica retrostante


altro Fascicolo darchivio contenente carteggi: 26/8/1953 Relazione tecnica dellarch. Mariano Pittana con descrizione generale delledificio

e della dislocazione dei piani, caratteristiche dei materiali di rifinitura; 27/8/1953 Approvazione del progetto per un nuovo edificio da costruirsi in Udine (Localit Piazzale Osoppo); N. 42044 P.G. N. 687 ED 9/9/1953 La Commissione Edilizia approva il progetto dellarch. Mariano Pittana riguardante la costruzione di un fabbricato a 7 piani ad uso negozi, uffici alloggi; 15/9/1953 Sezione Piano Regolatore: Allineamento stradale della propriet Rudoi in piazzale Osoppo; 19/12/1953 Rettifica allineamento del costruendo fabbricato per questioni tecniche; Carteggi contenenti comunicazioni da parte del Comune, della Prefettura; Rassegna Stampa: Messaggero Veneto, Vecchia Udine che scompare, 10/12/1953, Il Gazzettino, Qualcosa di nuovo in Piazzale Osoppo, 19/07/1954, Messaggero Veneto Imbocco di via Gemona, 31/07/1954; Disegni darchivio: estratto mappale, descrizione del tinteggio delle unit immobiliari, pianta scantinato, pianta attico, pianta secondo piano, pianta quarto piano;
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

117

B4

Condominio via Gemona angolo via di Toppo via di Toppo (angolo via Gemona)

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

Al piano terra una Banca ha sostituito i precedenti edifici commerciali con evidente rifacimento delle parti vetrinate. Gli appartamenti sono stati oggetto di manutenzione e restauri.

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni buone qualitative stato di conservazione

elevato

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

117

B4

Condominio via Gemona angolo via di Toppo via di Toppo (angolo via Gemona)

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

E.S. e N.E.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

121

B3

1/4

Dati generali

denominazione

Casa bifamiliare Vicario

localizzazione

via Sacile, 7 1930

cronologia

autore originale Impr. realizzatrice: Giobatta Feruglio, Udine

(progetto firmato dallimpresa e dal geom. Mario Dorigo) Controfirmato dalling. Ballico

oggetto

casa bifamiliare pubblica n/r privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 30D mapp. 79 Fascicolo Edilizia Privata 198/30 ED

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r n/r

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

sottozona B0e: a concessione edilizia diretta

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

121

B3

Casa bifamiliare Vicario via Sacile, 7

2/4

Descrizione
Casa bifamiliare a due piani con planimetria rettangolare e volumetria caratterizzata da un corpo porticato ad un piano, con copertura piana e tre aperture ad arco, che sporge dal volume compatto e protegge gli ingressi ai due alloggi. In asse con gli ingressi si trovano corridoio, vano scale e cucina con affaccio sul retro, lateralmente vi sono gli ambienti del soggiorno. Al piano superiore servizi nella parte centrale con ballatoio che si affaccia sulle scale e mette in comunicazione il fronte e il retro della casa. Due scale di servizio danno accesso al sottotetto. Le aperture sotto il loggiato sono ad arco, quelle superiori regolari con una leggera cornice. Al piano terra le aperture laterali sono tripartite. I prospetti sono caratterizzati dai mattoni facciavista che ricoprono le colonne del portico, due fasce laterali fino alla copertura e i camino.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenza destin. attuale residenza pianta Villa con planimetria rettangolare con loggiato sporgente coperture a padiglione con struttura in legno e manto in coppi volte e solai Originariamente solaio p.t. e terrazza piana con soletta in c.a.; primo piano e soffitta in legno. scale Originariamente scale cantina in cemento, in pietra artificiale dal p.t. al 1 p., e in legno quelle del sottotetto. tecn. murarie Fondazioni in cls, muri perimetrali e di spina in pietrame con calce idraulica, corsi di mattoni e anelli di collegamenti in cls, rivestimento altezza 6 num.piani 2

esterno in mattoni facciavista su alcune parti; tramezze interne in laterizio


pavimenti Originariamente pavimenti in piastrelle, legno nel soggiorno e nelle camere. decorazioni est. Elementi in pietra artificiale; rilievo devozionale raff. Madonna con bambino e angeli

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. ristrutturata negli anni 90 su progetto arch. Federico Marconi

sistema urbano Edificio al centro del lotto, arretrato rispetto a filo strada.

rapporti ambient. La villa si trova in un area residenziale esterna al centro storico caratterizzata da villini unifamiliari a due o tre piani con giardino.

altro Il fascicolo comunale comprende:

Richiesta concessione, eliografia con pianta fondazioni, prospetto su via Sacile, fianco, sezione, piano terra, primo piano, sottotetto. Lucido con sezione della scala, lucido planimetria. Autorizzazione Comunale con prescrizione sulla distanza dellavancorpo loggiato (min. m.3 dalla strada) e della facciata principale (m.6.80 dalla strada), invito a far firmare il progetto da un ing. e a cambiare il tetto da due a quattro falde. Carteggio contenente la spiegazione della soluzione adottata per il tetto ( la tipologia di copertura data dalla necessit tecnica di ricavare due stanze per i due alloggi e aprire un lucernaio per illuminare il vano scale)

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

121

B3

Casa bifamiliare Vicario via Sacile, 7

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

anni 90 residenza

ristrutturata negli anni 90 su progetto arch. Federico Marconi

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medio qualitative stato di conservazione

medio

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

121

B3

Casa bifamiliare Vicario via Sacile, 7

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

A.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

124

A4

1/4

Dati generali

denominazione

Villa Cogolo

localizzazione

viale Moretti, n.17 (angolo via F. dei Liberi/via Licinio) 1946 arch. Ermes Midena

cronologia

autore originale

oggetto

casa unifamiliare pubblica privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

Originariamente della fam. Cogolo attualmente fam. Pulin

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 32C mapp. 581 Centro cat. Villa Manin 00000/206 Archivio Edilizia Privata fascicolo N.144/1946 ED

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 p.40; Intervista al Sig. Antonio Pulin;

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

sottozona B0e: a concessione edilizia diretta

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

124

A4

Villa Cogolo

viale Moretti, n.17

2/4

Descrizione
La villa presenta un impianto planimetrico quadrato. Larchitetto organizza la dislocazione interna secondo uno schema che privilegia le funzioni essenziali, riducendo cos gli spazi di transito e di servizio. I prospetti sono caratterizzati da timpani costituiti da elementi in pietra artificiale che sottolineano le aperture, colonne con entasi in pietra artificiale con capitelli a motivi floreali evidenziano lingresso. A rendere plastica la struttura un piccolo terrazzino con ringhiera in ferro battuto a motivi geometrici. Anche in questa villa Midena ha saputo ricercare e proporre nuove soluzioni che la nuova tecnologia del cemento permetteva.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria casa dabitazione destin. attuale casa dabitazione pianta rettangolare coperture struttura in laterocemento e manto in coppi volte e solai legno e laterocemento scale scale dello scantinato in pietra artificiale bocciardata, scale del primo piano in legno con ringhiera in legno. tecn. murarie cemento armato pavimenti pavimenti in legno, pavimento alla palladiana al pianterreno decorazioni est. timpani sopra le finestre in pietra artificiale, colonne leggermente sagomate con capitelli in stile corinzio in pietra artificiale, inferriate in altezza n/r num.piani 2+mansarda

ferro battuto a motivi floreali e geometrici, questi motivi vengono ripresi nel cancello dentrata; portavasi in pietra artificiale;

decorazioni int. porte in legno iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee scantinato vicende costr. Nulla da evidenziare.

sistema urbano Edificio singolo al centro del lotto.

rapporti ambient. La villa si trova in un area residenziale esterna al centro storico caratterizzata da villini unifamiliari a due o tre piani con giardino.

altro Fascicolo contenente carteggi: 5/04/1946 lettera del Sig. Gio Batta Cogolo al Comune; N. 9745 P.G.N.144 Ediliz. Domanda per

ottenere lapprovazione di un fabbricato di civile abitazione; 19/04/1946 Autorizzazione allesecuzione dei lavori; Disegni darchivio con firma dellarch. Ermes Midena: Planimetria del fondo di propriet G.B. Cogolo angolo fra le vie Licinio Libero dei fiori e viale Moretti; Pianta, sezione, prospetti;

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

124

A4

Villa Cogolo

viale Moretti, n.17

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

98 residenza

Nello scantinato sono state sostituite delle piastrelle

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni elevato qualitative stato di conservazione

elevato

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

124

A4

Villa Cogolo

viale Moretti, n.17

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

D.B. e N.E.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

126

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Villa Fabiano

localizzazione

via Muratti Moretti, n.3-5 1925 arch. Pietro Zanini (1895-1990) e arch. Cesare Scoccimarro (1897-1953) casa unifamiliare pubblica privata

cronologia

autore originale

oggetto

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

proprietario originale: Leonardo Monterisi

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 32C mapp. 239/1828 Archivio edilizia privata fascicolo 236/25 ED Centro cat. Villa Manin 29389/206

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.41)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

sottozona B0e: a concessione edilizia diretta

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

126

B4

Villa Fabiano via Muratti Moretti, n.3-5

2/4

Descrizione
Ledificio un villino bifamiliare progettato da Zanini e Scoccimarro nel 1925. I due appartamenti sono disposti a 90 uno rispetto allaltro ed hanno un assetto planimetrico speculare: ingresso centrale nella facciata sopraelevato di qualche gradino rispetto al giardino, piccolo atrio che distribuisce al corpo scala, in asse con lingresso, e a 3 stanze per piano. I due corpi scala risultano cos accostati a nord, nellangolo interno verso il giardino sul retro. La facciata principale rispecchia lassetto planimetrico: la facciata verso ovest speculare a quella verso via Muratti Moretti e solo leggermente pi estesa. La facciata, cos, si sviluppa ad L ed composta dai due corpi aggettanti a due piani pi mansarda, dai portici di ingresso sostenuti da due archi a tutto sesto, dal corpo a due piani che si sviluppa ad angolo verso sud-ovest. La facciata articolata da una sapiente tricromia definita dai tre materiali di finitura: il colore chiaro dellintonaco che copre la quasi totalit delle superfici, i mattoni faccia a vista che sottolineano gli angoli e la parte centrale dei due corpi aggettanti e il piano terra, la pietra artificiale che forma qualche fascia decorativa ed il davanzale, qualche cornice e le mensole delle finestre. Questa tricromia arricchita oggi dalla pittura scura dellintradosso delle aperture.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria Residenziale destin. attuale Residenziale e terziaria (studio di architettura) pianta Edificio bifamiliare isolato su lotto coperture Tetto a 4 falde in coppi laterizi nel corpo centrale e a 2 falde in coppi laterizi nei corpi aggettanti volte e solai In legno scale In cemento armato e pietra artificiale con pedata in graniglia di cemento levigato tecn. murarie Fondazioni in c.a.?; struttura portante in laterizio e c.a.; rivestimento esterno in mattoni facciavista pavimenti Terrazzo veneziano, tavolato in legno decorazioni est. Gli elementi decorativi che determinano la bellezza della facciata si risolvono nel disegno complessivo della composizione, costituito altezza 6/8 num.piani 2 p + mansarda

dallaggetto del volumi, dalla sequenza delle aperture, dalla tricromia e da particolari quali il marcato aggetto della linda che assume forme che ricordano il linguaggio di D'Aronco, poich essa risolta orizzontalmente e viene collegata in verticale alla falda inclinata.
decorazioni int. nessuna iscrizioni/lapidi non presenti stemmi/graffiti elem. di arredo non presenti str. sotterranee esiste un locale sotterraneo in corrispondenza della scala vicende costr. Nessun elemento da evidenziare.

sistema urbano Ledificio ha sul retro una piccola pertinenza, dove sono collocati alcuni locali di servizio, probabilmente coevi alla realizzazione del

villino ed un garage.

rapporti ambient. La villa testimonianza delle espansioni del primo novecento della citt caratterizzate da villini.

altro Pochi sono gli elementi aggiunti che effettivamente decorano: le inferriate alle finestre e la balaustra del falso balconcino della

mansarda, i davanzali e le cornici in pietra artificiale.

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

126

B4

Villa Fabiano via Muratti Moretti, n.3-5

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

n/r residenza

Limmagine esterna rimasta sostanzialmente quella originale, sono stati aggiunti un piccolo volume addossato alla cucina destinato ad ospitare la caldaia nellalloggio verso via Muratti ed una veranda dingresso alla cucina nellalloggio interno. Linterno ha subito qualche trasformazione nellalloggio verso via Muratti: stato ampliato un bagno, la scala in pietra artificiale stata rivestita di marmo, i pavimenti in terrazzo veneziano al p.t. ed il tavolato di legno del 1 piano sono stati sostituiti, come pure gli infissi. Lalloggio interno si invece mantenuto fedele alloriginale. La facciata stata ridipinta.

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni buone qualitative stato di conservazione

buono

La struttura pervenuta molto ben conservata nelle caratteristiche tipologiche e formali.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

126

B4

Villa Fabiano via Muratti Moretti, n.3-5

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

P.P.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

128

A4

1/4

Dati generali

denominazione

Villa Pravisani

localizzazione

via Muratti Moretti, n.11 (angolo viale Moretti) n/r arch. Ettore Gilberti (1876-1935)

cronologia

autore originale

oggetto

casa unifamiliare pubblica Pravisani privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 32C mapp. 240 Archivio edilizia privata fascicolo mancante Centro cat. Villa Manin 29390/206

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.41)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

sottozona B0e: a concessione edilizia diretta

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

128

A4

Villa Pravisani via Muratti Moretti, n.11 (angolo viale Moretti)

2/4

Descrizione
Ledificio occupa parte di un lotto dangolo tra due strade in una zona di espansione primo novecentesca, con un lato prospiciente la strada pubblica; disposto planimetricamente a L risulta strutturato volumetricamente da due corpi, di altezza diversa, disposti ortogonalmente e raccordati da un corpo pi basso, originariamente portico dingresso e loggia superiore. Il fabbricato, a destinazione residenziale, si sviluppa parte su due piani fuori terra e parte su tre; i vani interni sono disimpegnati da un corridoio centrale longitudinale. I due prospetti principali sono organizzati disponendo le aperture simmetricamente ad un asse centrale evidenziato dal coronamento timpanato; porte e finestre sono incorniciate in pietra artificiale. Ledificio presenta alla base uno zoccolo in pietra locale a conci irregolari; le restanti superfici sono intonacate.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale destin. attuale residenziale pianta A L con un lato prospiciente la strada coperture A falde, struttura in legno, manto di copertura in tegole volte e solai Solai in legno scale interne tecn. murarie Struttura portante in muratura pavimenti n/r decorazioni est. Cornici, marcapiani ed elementi decorativi in pietra artificiale altezza 10,50 num.piani 3 + seminterrato

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee seminterrato vicende costr. Il fabbricato stato pi volte rimaneggiato, con aggiunte e trasformazioni; un radicale intervento di ristrutturazione stato effettuato

alla fine degli anni 80; stata anche spostata la posizione dellingresso
sistema urbano ledificio occupa parte di un lotto dangolo in unarea di espansione primo novecentesca

rapporti ambient. La tipologia del fabbricato conforme agli edifici della zona contermine

altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

128

A4

Villa Pravisani via Muratti Moretti, n.11 (angolo viale Moretti)

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

fine anni 80 residenza

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medie qualitative stato di conservazione

medio

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

128

A4

Villa Pravisani via Muratti Moretti, n.11 (angolo viale Moretti)

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

R.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

129

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Palazzo Moretti

localizzazione

piazzale XXVI Luglio 1925-26 arch. Ettore Gilberti (1876-1935) Impresa Girolamo dAronco edificio residenziale e commerciale pubblica pluripropriet privata

cronologia

autore originale

oggetto

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 32C mapp. 474 Archivio Edilizia Privata fascicolo 239/1925 Centro cat. Villa Manin 29393/206

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

Archivio Pignat (foto Pignat, 1920); archivio Brisighelli (foto Brisighelli, 1911; 1925;1955) Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.35)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona B0i

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

129

B4

Palazzo Moretti

piazzale XXVI Luglio

2/4

Descrizione
Il palazzo, che sostituisce un fabbricato ottocentesco, definiva laffaccio sul piazzale XVI Luglio del complesso di fabbricati dellex fabbrica di birra Moretti. Organizzato secondo una tipologia in linea sul fronte strada con una planimetria articolata intorno ad un cavedio interno, si sviluppa su quattro piani fuori terra e un piano interrato. Destinato ad attivit commerciale al piano terreno e ad uffici e residenza ai piani superiori presenta lingresso in posizione centrale sul corpo di fabbrica prospiciente via Moretti; in corrispondenza, sul cavedio interno, il vano scale e un corridoio passante distribuiscono le unit immobiliari ai piani superiori. I prospetti di facciata, disposti secondo una linea spezzata, sono ripartiti orizzontalmente in tre ordini; un piano terreno rivestito a bugnato piatto in cui sono ritagliate semplici aperture rettangolari; primo e secondo piano sono unificati in un ordine gigante scandito da lesene a stucco, liscio o a bugne, che incorniciano le aperture, rettangolari al primo e centinate al secondo piano disposte in allineamento con i fori al p.t.; pi semplice la definizione del terzo ordine allultimo livello con le aperture, rettangolari, incorniciate a stucco o in pietra artificiale. Balconcini con balaustre in pietra artificiale o in ferro battuto, stemmi, marcapiani e modanature arricchiscono ulteriormente le fronti; lo sporto di linda, in legno intagliato e dipinto, sostenuto da una teoria di mensole in pietra artificiale.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria Commerciale e residenziale destin. attuale Commerciale, terziaria e residenziale altezza 16 num.piani 4 piani + interrato

pianta Articolata intorno ad un cavedio centrale con le fronti principali disposte seguendo il profilo del piazzale XXVI Luglio e di via Moretti coperture Struttura portante in legno, manto di copertura in tegole volte e solai Solai in legno scale In pietra artificiale tecn. murarie Muratura portante in mattoni pavimenti Originali in legno ai piani superiori decorazioni est. Rivestimenti in intonaco, cornici, marcapiani, balaustre in pietra artificiale, inferriate in ferro battuto

decorazioni int. Parapetti in ferro battuto; pannelli decorativi iscrizioni/lapidi stemma in facciata contenente le iniziali LM e la data del 1926 stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee piano interrato vicende costr. Ledificio stato recentemente ristrutturato completamente; stata mantenuta la destinazione commerciale al pianterreno, terziaria

(uffici) e residenziale ai piani superiori con modifiche nelle ripartizioni interne


sistema urbano Il palazzo costituiva la testata di raccordo tra i vari fabbricati del complesso Birreria Moretti sullo spazio pubblico pi significativo, il

piazzale XXVI Luglio, conformandovi la sua articolazione planimetrica

rapporti ambient. Ledificio contribuisce a qualificare la quinta architettonica del piazzale XXVI Luglio

altro Decoraz. int. di Ernesto Mitri comprendente 4 pannelli raffiguranti: La festa della Mietitura dellorzo e Gambrinus re della birra, 1960;

Serie di tre pannelli lignei raffiguranti: I buongustai della birra e Le Baccanti, disegnati da Ernesto Mitri ed eseguiti da Pietro Milan; Lo stabilimento Moretti, Castello di Udine, Le spighe dellorzo e il Luppolo, rami sbalzati su disegno attribuito di Ernesto Mitri; Serie di due pannelli ad olio su paniforte raff. Idillio campestre e Maschere che bevono birra , opera di Fred Pittino; Rivestimento ceramico della colonna opera di Fred Pittino, 1952

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

129

B4

Palazzo Moretti

piazzale XXVI Luglio

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

n/r residenza

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medie qualitative stato di conservazione

buono

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

129

B4

Palazzo Moretti

piazzale XXVI Luglio

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

R.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

133

B5

1/4

Dati generali

denominazione

Villa Rigo o Adorini - Riva

localizzazione

via Gaeta, 23 1921 Ettore Rigo

cronologia

autore originale

oggetto

casa unifamiliare pubblica n/r privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 48A mapp. 481 Archivio Edilizia Privata fascicolo 352/1921

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

Collezione privata Italia Nostra Sez.di Udine, Conservare il novecento, Manifesto architettura del Novecento,Udine 2000 (n.36)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona B0si

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

133

B5

Villa Rigo o Adorini - Riva via Gaeta, 23

2/4

Descrizione
Ledificio unifamiliare la testata della cortina edilizia che definisce il fronte nord del primo tratto di via Gaeta e si distingue per lapparato decorativo che orna le facciate e per un accenno ai motivi compositivi della scuola di Vienna. La planimetria di impostazione tradizionale arricchita al piano terra dal volume esagonale che si attacca allangolo nord e sporge verso il giardino. Fra le finestre del piano terra e del primo piano e sotto limposta del tetto, determinando la scansione dei fronti in fasce verticali, sono collocati riquadri bicromi leggermente aggettanti o leggermente rientranti rispetto al filo dellintonaco, contenenti motivi floreali di gusto liberty e a forma di cuore rovesciato in rilievo a stucco e pietra artificiale; le fasce verticali sono impaginate da strisce dipinte, che danno continuit alla composizione; le finestre non hanno cornici ma solo un piccolo davanzale dipinto come lintonaco.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria Residenziale destin. attuale Residenziale pianta Edificio a pianta rettangolare coperture Tetto a 2 falde con struttura in legno e manto in coppi laterizi volte e solai n/r scale interne tecn. murarie n/r pavimenti n/r decorazioni est. riquadri bicromi leggermente aggettanti o leggermente rientranti rispetto al filo dellintonaco, contenenti motivi floreali di gusto liberty e altezza 7 num.piani 2 piani + sottotetto

a forma di cuore rovesciato in rilievo a stucco e pietra artificiale; fasce verticali impaginate da strisce dipinte, che danno continuit alla composizione; finestre senza cornici ma con davanzale dipinto come lintonaco.
decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi non presenti stemmi/graffiti elem. di arredo non presenti str. sotterranee n/r vicende costr. Nessun elemento da evidenziare.

sistema urbano Ledificio ha sul retro un bel giardino, che lo separa dal grande condominio a nord-ovest.

rapporti ambient. La villa testimonianza delle espansioni del primo novecento della citt caratterizzate da villini.

altro Ledificio testimonianza delle espansioni del primo novecento della citt. Questo tessuto insediativo rischia di venire lentamente

sostituito per la pressione del mercato immobiliare, che determina la demolizione degli edifici a bassa densit insediativa esistenti e la costruzione al loro posto di condomini, cambiando cos la fisionomia di queste parti di citt. Questo processo di sostituzione gi avvenuto in via Gaeta negli anni 70. Probabilmente i serramenti e gli scuretti sono quelli originali.

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

133

B5

Villa Rigo o Adorini - Riva via Gaeta, 23

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni buone qualitative stato di conservazione

elevato

La struttura pervenuta ben conservata nelle caratteristiche tipologiche e formali.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

133

B5

Villa Rigo o Adorini - Riva via Gaeta, 23

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

P.P.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

136

B5

1/4

Dati generali

denominazione

Casa per appartamenti Rizzi

localizzazione

via Volturno, 13-37 1929-1930 arch. Cesare Miani (1891-1961)

cronologia

autore originale

oggetto

edificio residenziale pluripiano pubblica pluripropriet privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 48A mapp. 521 Archivio Edilizia Privata fascicolo 184/1930 Centro cat. Villa Manin 34277/206

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

Archivio Italia Nostra Italia Nostra Sez.di Udine, Conservare il novecento, Manifesto architettura del Novecento,Udine 2000 (n.64) Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.45) Leonardo Miani , Tesi di laurea AA 81-82, Lattivit dellarchitetto Cesare Miani e lambiente architettonico udinese 1919 1938 Relatore prof.Giorgio Ciucci, IUAV, dipartimento di analisi e critica storica

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona BIsi

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

136

B5

Casa per appartamenti Rizzi via Volturno, 13-37

2/4

Descrizione
Si tratta di un edificio rettangolare in linea costruito dal geometra Rizzi per dare alloggio agli operai della sua impresa. L'edificio si attesta sul fronte strada, composto da una parte centrale di 4 piani e da 2 ali di 3 piani; i 2 corpi scala, inseriti ai lati della parte centrale, distribuiscono 4 alloggi per piano. Il piano terra della facciata verso via Volturno definito da un basamento in pietra artificiale, scandito da leggere modanature e dalla sequenza delle cornici strombate delle vetrine delle attivit commerciali. Un marcapiano leggermente aggettante divide il basamento dalla parte superiore intonacata, in cui si aprono tre ordini di aperture. Al primo e secondo piano le porte-fineste con balcone sono contornate da un rivestimento continuo ed aggettante di pietra artificiale che si appoggia al basamento; le porte-fineste si alternano a finestre semplicemente incorniciate. Il terzo piano diviso dai precedenti da un alto marcapiano, al quale si collegano i montanti delle finestre ad arco a tutto sesto, arricchiti da quadrati sovrapposti in bassorilievo. Originariamente queste finestre erano raccolte da una decorazione dipinta a morivi geometrici oggi quasi scomparsa. Lapparato decorativo costruisce cos una sequenza verticale classica: basamento con ingresso, balcone aggettante che inquadra lingresso, balcone pi stretto che inquadra la porta-finestra che conclusa da un timpano, finestra semplice. Le due ali si concludono con una terrazza definita da un parapetto pieno, che fa anche da cornicione delledificio; la parte centrale ha una linda intonacata e tetto a padiglione. La facciata posteriore spoglia.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale e commerciale destin. attuale residenziale, commerciale e terziario altezza 9/12 num.piani 3/4

pianta Edificio in linea con due corpi scala; gli appartamenti hanno doppio affaccio, corridoio centrale di distribuzione coperture In parte piana, in parte a falde con manto in coppi laterizi. volte e solai solai e copertura in latero-cemento scale 2 rampe originali con ringhiera in f.battuto e corrim. in legno; rivestim.orig.pedata in graniglia di cem.levigato. tecn. murarie Muratura mista in pietra e laterizio, solai e copertura in latero-cemento, manto in coppi, prospetti intonacati. pavimenti n/r decorazioni est. Cornici strombate delle vetrine, marcapiani, stipiti, davanzali e timpani delle finestre in pietra artificiale. Fascia dipinta molto deteriorata

allultimo piano. Disegno delle balaustre dei balconi. Allesterno ancona musiva devozionale, anni 50 con rotture (recinzione di villa rizzi)
decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi non presenti stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. nulla da evidenziare

sistema urbano Ledificio non ha pertinenza e quindi non ha autorimesse.

rapporti ambient. La parte dell'isolato compreso fra via Volturno e via Gaeta, dove sorge ledificio, potrebbe essere oggetto di operazioni radicali di

trasformazione immobiliare, comportando anche la demolizione dei volumi esistenti, perch gli edifici che vi sorgono e lo spazio aperto compreso fra essi sono in parte o del tutto in disuso da tempo e la zona ormai diventata parte del centro urbano.
altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

136

B5

Casa per appartamenti Rizzi via Volturno, 13-37

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

recenti residenza

Alcuni appartamenti sono stati ristrutturati. Le attivit commerciali al piano terreno hanno sostituito gli infissi originali. Lintonaco dellultimo piano sembra essere diverso dalloriginale nella parte superiore.

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medio qualitative stato di conservazione

medio

La struttura pervenuta ben conservata nelle caratteristiche tipologiche e formali, ma la mancanza di manutenzione ha permesso un progressivo deterioramento.

Elementi caratteristici del fabbricato


Alcuni infissi sono ancora originali, come originali sono anche i portoni di ingresso. Le grondaie a sezione quadrata sono originali. impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
lintonaco e la decorazione dellultimo piano devono essere rifatti aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

136

B5

Casa per appartamenti Rizzi via Volturno, 13-37

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

P.P.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

138

C4

1/4

Dati generali

denominazione

Villa Molinis

localizzazione

viale XXIII Marzo 1848,14 1910 attribuita impresa DAronco dal proprietario casa unifamiliare pubblica privata

cronologia

autore originale

oggetto

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

dr. Giovanni Molinis

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 51B mapp. 165 Archivio Edilizia Privata fascicolo mancante Intervista dr. Giovanni Molinis

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r n/r

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

sottozona B0si: a concessione edilizia diretta

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

138

C4

Villa Molinis

viale XXIII Marzo 1848,14

2/4

Descrizione
La villa fu eseguita a detta del proprietario dallimpresa DAronco, attiva anche nellattigua villa Tamburini, danneggiata dai bombardamenti e in seguito demolita. Ledificio formato da due corpi quadrangolari di altezza diversa: uno a tre e laltro a due piani affiancati e coperti con tetto a padiglione. Tutto linsieme architettonico improntato su linee geometriche di gusto secessionista, su superfici levigate bianche che danno un senso di unit, pulizia e semplicit. Il pianterreno caratterizzato da un falso bugnato lavorato a rebbi. I due corpi sono sfalsati tra loro; nellangolo di giunzione sporge un porticato a una colonna, che protegge il portoncino dingresso e superiormente origina un terrazzino con balaustrini in pietra artificiale. Nel prospetto su viale XXIII Marzo 1848, sono presenti elementi decorativi in pietra artificiale: piccoli festoni, mensoline sporgenti. Le finestre del primo e secondo piano hanno cornici in pietra artificiale. Il portone e la recinzione in ferro battuto sembrano originali.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale destin. attuale residenziale altezza 6/8 num.piani 2/ 2 piani + soffitta

pianta Ledificio formato da due corpi quadrangolari di altezza diversa sfalsati tra loro e congiunti da un porticato con soprastante terrazzino

posto in corrispondenza dellingresso


coperture a padiglione con struttura in legno e manto in coppi volte e solai originariamente in legno attualmente in calcestruzzo scale scale in pietra artificiale al primo piano per accedere alla soffitta scale in legno tecn. murarie Fondazioni in pietrame; muratura portante in pietrame e laterizio pavimenti in cemento decorativo al pianterreno, in legno di rovere al primo piano decorazioni est. Tutte le finestre sono incorniciate in pietra artificiale.

Portavasi in pietra artificiale. Piccolo rilievo decorativo raffigurante Madonna eseguito da Giuseppe Franzolini
decorazioni int. Termosifoni in ghisa fusa inizi 900. Porte in legno con modanature sui riquadri.

Ringhiera in ferro battuto caratterizzata da foglie stilizzate.


iscrizioni/lapidi non presenti stemmi/graffiti elem. di arredo Poltroncine e tavolino dell Impresa DAronco, camera da letto in masonite opera di Midena. str. sotterranee non presenti vicende costr. Nulla da evidenziare.

sistema urbano Edificio isolato, realizzato con un lato sul margine nord del lotto.

rapporti ambient. Ledificio si trova in un area residenziale di espansione novecentesca, esterna al centro storico, sul grande viale di circonvallazione

esterno. La zona caratterizzata da villini unifamiliari a due o tre piani con giardino ed edifici residenziali a filo strada che formano tratti di cortina edilizia continua. Un lato delledificio distaccato di pochi metri dallattigua casa Sambucco.
altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

138

C4

Villa Molinis

viale XXIII Marzo 1848,14

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

anni 90 residenziale

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni discrete qualitative stato di conservazione

buono

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

138

C4

Villa Molinis

viale XXIII Marzo 1848,14

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

N.E.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

144

B5

1/4

Dati generali

denominazione

Palazzo Traine

localizzazione

via I.Nievo, 23 fra il 1880 ed il 1913 Impresa Tonini

cronologia

autore originale

oggetto

palazzo pubblica privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

propriet privata

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 50A mapp. 2326 Archivio Edilizia Privata fascicolo mancante Centro cat. Villa Manin 34270/206

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.40)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

sottozona B0i: a concessione edilizia diretta

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

144

B5

Palazzo Traine

via I.Nievo, 23

2/4

Descrizione
Ledificio uno dei pi bei palazzi residenziali in linea che affacciano su via Nievo grazie al ricco apparato decorativo, ispirato a motivi liberty, ed al disegno del fronte principale. La facciata verso la strada simmetrica rispetto allasse centrale, dove al piano terra si apre un portone carraio che permette di accedere al cortile interno. La facciata principale, scansita orizzontalmente da 4 ordini di aperture e di finitura della superficie muraria ed conclusa ai margini da due lesene riccamente decorate. Ogni piano ospita un appartamento, che ha doppio affaccio e corridoio centrale di distribuzione. Molto verosimilmente lultimo piano non originale, ma esito di sopraelevazione.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenza destin. attuale residenza pianta Edificio rettangolare attestato sul margine del lotto coperture Tetto a 2 falde con manto in coppi laterizi volte e solai solai in legno scale interne tecn. murarie Muratura mista in pietra e laterizio, solai in legno, struttura del tetto in legno e manto in coppi laterizi. pavimenti n/r decorazioni est. Lapparato decorativo in pietra artificiale e stucco, ispirato a motivi liberty con accenti classicheggianti (attribuibile allImpresa altezza 12 num.piani 4

DAronco), orna le finestre e il balcone con elementi floreali (lauro e girasoli); due faccioni nelle lesene laterali che definiscono la facciata principale; nellintonaco disegnata a bassorilievo la scansione delle pietre del rivestimento bugnato; ferri battuti di pregevole fattura del balcone
decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi non presenti stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. nulla da evidenziare

sistema urbano Edificio a filo strada.

rapporti ambient. Il palazzo testimonianza delle espansioni della citt del tardo 800 - primo 900. E affiancato da una casa unifamiliare a due piani e

da un condominio di sette piani.


altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

144

B5

Palazzo Traine

via I.Nievo, 23

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

intervento interno di Carlo Scarpa?

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medio qualitative stato di conservazione

medio

La struttura pervenuta molto ben conservata nelle caratteristiche tipologiche e formali.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

144

B5

Palazzo Traine

via I.Nievo, 23

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

P.P.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

146

B5

1/4

Dati generali

denominazione

casa Rubini (gi Bruseschi)

localizzazione

via Percoto, 19 1901 domanda della licenza edilizia Impresa Giovanni Tonini

cronologia

autore originale

oggetto

casa originariamente unifamiliare pubblica Rubini privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 50A mapp. 40 Archivio Edilizia Privata fascicolo n.7913/1901 sezione ornato; n.110 ed./1947; n.143 ed/1958

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r n/r

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

sottozona B0si: a concessione edilizia diretta

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

146

B5

casa Rubini (gi Bruseschi) via Percoto, 19

2/4

Descrizione
Si tratta di una struttura originariamente unifamiliare su due piani con sottotetto e a base rettangolare, collocata sul margine del lotto verso strada, con portico di ingresso sul lato sud accessibile dallampio giardino e piano terra aggettante verso nord a formare una terrazza sopra il vano cucina. Alla fine degli anni 40 ledificio stato ampliato verso il giardino con un corpo ad un piano coperto a terrazza in cemento armato progettato dallarch.Ermes Midena e adibito a magazzino tessuti . Successivamente alla fine degli anni 50 lintero edificio stato ristrutturato internamente per essere adeguato alle esigenze della famiglia Bruseschi; autore dellintervento fu larch.Giovanni Barbin, che si ispirato al linguaggio di Carlo Scarpa: sono interessanti la soluzione dellampio salone, che evidentemente recupera lo spazio destinato a magazzino, e della scala semiellittica, la riduzione degli spazi distributivi, la finitura di alcune pareti divisorie. Lintervento di Barbin sembra aver solo leggermente modificato i prospetti definiti da Midena. A seguito di queste trasformazioni radicali ledificio caratterizzato da ambienti interni che non corrispondono allaspetto classicheggiante del fronte verso strada, espressione del tradizionale decoro urbano. La facciata verso via Percoto , infatti, simmetrica e scandita da tre ordini di aperture pi un balcone al primo piano che costituisce anche riparo al portone dingresso; la facciata sud verso il giardino presenta un brusco scarto in altezza e la semplificazione dellapparato decorativo in corrispondenza del portico. I fronti dellampliamento introducono elementi di chiara ascendenza razionale per la continuit delle aperture, il trattamento delle superfici senza intonaco, la rinuncia ad elementi decorativi.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenza destin. attuale residenza pianta Edificio rettangolare attestato sul margine verso strada del lotto coperture Tetto a 4 falde in coppi laterizi e tetto piano in cemento armato volte e solai Solai in laterizio e cemento armato (quelli originali erano in legno) scale Scala interna semi-ellittica in marmo di ispirazione scarpiana tecn. murarie Muratura mista in pietra e laterizio con elementi di rinforzo in cemento armato, solai in laterizio e cemento armato, struttura del tetto in altezza 7 num.piani 2 piani + sottotetto

legno e manto in coppi laterizi.


pavimenti In marmo decorazioni est. Limpaginazione delle facciate come lelaborato appar. decor. in pietra artific., stucco e ferro battuto che orna le finestre del piano

nobile, in partic. larchitrave e la soglia, le colonne corinzie abbinate a pilastro che reggono il portico dingresso ed il cornicione sono ispirati a motivi classicheggianti; al p.t. disegnata con solchi larghi la scansione delle pietre del rivestimento bugnato
decorazioni int. non presenti iscrizioni/lapidi non presenti stemmi/graffiti elem. di arredo dellampliamento del 1958 sono stati conservati alcuni elementi di arredo fissi: vetrine, pareti in cuoio e legno, camino str. sotterranee non presenti vicende costr. Negli anni 40 ampliamento verso il giardino con un corpo ad un piano coperto a terrazza in c.a. progettato dallarch.Ermes Midena e

adibito a magazz. tessuti. Alla fine degli anni 50 lintero edificio stato ristrutt. internamente per essere adeguato alle esigenze della fam. Bruseschi; su prog.dellarch.Giovanni Barbin.
sistema urbano Edificio realizzato a filo strada con giardino.

rapporti ambient. La villa testimonianza delle espansioni della citt del tardo ottocento - primo novecento.

altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

146

B5

casa Rubini (gi Bruseschi) via Percoto, 19

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

1947; 1958 residenza

Lavori di ampliamento eseguiti nel 1947 su progetto di Ermes Midena e realizzazione della ditta Cosani Luciano, Tricesimo, costituiti dalla realizzazione di un corpo di un piano coperto a terrazza in cemento armato adibito a magazzino tessuti Lavori ristrutturazione interna eseguiti nel 1958 su progetto di Giovanni Barbin, consistenti nella realizzazione della scala semi-ellittica, riorganizzazione degli spazi interni con demolizione di muri e conseguente modifica dei prospetti verso il giardino, sostituzione di alcuni solai e di tutti i serramenti, rinforzo di pareti. Lavori recenti per ricavare un miniappartamento al primo piano.

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medio qualitative stato di conservazione

elevato

Il villino originario del primo 900 stato radicalmente ristrutturato internamente; in facciata ha mantenuto lapparato decorativo e la composizione del prospetto originale.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

146

B5

casa Rubini (gi Bruseschi) via Percoto, 19

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". Ledificio gi stato oggetto di ristrutturazioni che hanno sventrato linterno della struttura originale e pertanto lassetto planimetrico e il sistema distributivo possono non essere oggetto di tutela

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

P.P.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

147

B5

1/4

Dati generali

denominazione

Case popolari dei dipendenti della provincia via Battistig, 11/59 e via Percoto 4/6 fra il 1913 ed il 1928 ing. Oddone Tosolini

localizzazione

cronologia

autore originale

oggetto

edificio residenziale pluripiano pubblica pluripropriet privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 50A mapp. 18 Centro cat. Villa Manin 28829/206 Fascicolo mancante

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

Archivio Friuli (foto Brisighelli); Archivio Pignat Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.35) L.Damiani, Arte del Novecento in Friuli, Il Liberty e gli anni Venti, Del Bianco editore, Udine 1982, (pag.90)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

sottozona B0si: a concessione edilizia diretta

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

147

B5

Case popolari dei dipendenti della provincia via Battistig, 11/59 e via Percoto 4/6

2/4

Descrizione
I 3 edifici in linea costituiscono il complesso unitario progettato dal tecnico della Provincia, lingegnere Oddone Tosolini, per offrire un alloggio ai dipendenti dellente pubblico. Le facciate verso la strada vogliono esprimere il decoro che la funzione impiegatizia consente, attraverso il diligente ricorso ad elementi linguistici di repertorio e al nitore compositivo, che donano alle facciate principali ordine e sobria solennit. Le facciate sul cortile interno, condiviso dai 3 edifici, sono spoglie dellapparato decorativo che orna le facciate sulla pubblica strada (ad esempio la cornice di coronamento in pietra artificiale diventa linda in struttura lignea). Ogni corpo scala distribuisce 2 appartamenti per piano (per un totale di 40 appartamenti); gli appartamenti hanno doppio affaccio: sulla strada e sul cortile. Ledificio pi grande verso via Battistig poggia su un basamento scandito da una sequenza di 18 lesene abbinate a paraste e alternate alle grandi aperture degli spazi interni del piano terra destinati ad attivit commerciali artigianali; sopra questo zoccolo in falso bugnato liscio si aprono tre serie di aperture, arricchite da un apparato decorativo moderatamente ispirato a motivi liberty (le 4 rose o il fascio di foglie che arricchiscono larchitrave delle finestre, i balconi) e a motivi classicisti (le modanature che incorniciano le finestre in una intelaiatura ortogonale che comprende dentelli, ovoli e dardi). Lapparato decorativo delle finestre non si rif alla progressione degli ordini classici, ma ripete invariata la complessit delle cornici, limitandosi ad eliminare la mensola aggettante sopra larchitrave delle finestre del quarto piano. Laccesso ai 3 corpi scala sottolineato da due balconi sovrapposti, che interrompono il ritmo omogeneo della successione delle aperture. Il secondo edificio affaccia su via Battistig con il lato corto, che non ha spazi ad uso pubblico, e presenta un linguaggio compositivo e decorativo simile alledificio adiacente, ma senza accenti liberty; il volume si sviluppa in profondit nel cortile, su cui si aprono gli accessi ai 2 corpi scala. Ledificio verso via Percoto molto simile a quelli su via Battistig: tripartito e poggia su un basamento scandito da una sequenza di 10 lesene alternate alle grandi aperture degli spazi interni destinati ad attivit commerciali artigianali; sopra questo basamento si aprono tre serie di aperture, anche in questo caso arricchite da un apparato decorativo moderatamente ispirato a motivi classicisti con accenti liberty. Laccesso al corpo scala sottolineato da due balconi sovrapposti.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria Residenziale e commerciale-artigianale al piano terra destin. attuale Residenziale, commerciale e terziaria al piano terra, parte in disuso altezza 12 num.piani 4

pianta Edifici in linea con uno o due corpi scala; gli appartamenti hanno doppio affaccio, corridoio centrale di distribuzione, balcone sul lato

verso il cortile.
coperture Tetto a padiglione con manto in coppi laterizi volte e solai solai in legno scale interne tecn. murarie Fondazioni e muratura portante in pietra, solai in legno, struttura della copertura in legno, manto in coppi. pavimenti n/r decorazioni est. Marcapiani, cornicione, cornici delle vetrine al piano terra e delle finestre in pietra artificiale di ispirazione classicheggiante e liberty;

balaustre dei balconi in ferro battuto. Lavori in pietra artificiale eseguiti dalla ditta Tonini (uso calcestruzzo armato)

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. nulla da evidenziare

sistema urbano L.Damiani (Il liberty e gli anni 20, p.90) scrive che questi edifici sono uno dei primi esempi intelligenti di edilizia popolare, visti

anche in funzione della creazione di un contesto urbanistico omogeneo, sottolineando il successo delloperaz.di realizzaz.di ogg.architett.di buona qualit e di definiz. di una parte di citt uniforme e coerente.
rapporti ambient. I 3 edifici hanno una ampia pertinenza comune sul retro delledificio pi grande, dove sono stati realizzati numerosi garages.

altro I serramenti e gli scuri delle finestre sono stati riverniciati e sistemati, ma sono originali, come originali sono anche i portoni di

ingresso. I serramenti delle vetrine del piano terra sono stati conservati, quasi tutti integri.

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

147

B5

Case popolari dei dipendenti della provincia via Battistig, 11/59 e via Percoto 4/6

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

n/r residenziale

Alcuni appartamenti sono stati ristrutturati.

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni discrete qualitative stato di conservazione

buono

La struttura pervenuta molto ben conservata nelle caratteristiche tipologiche e formali.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

147

B5

Case popolari dei dipendenti della provincia via Battistig, 11/59 e via Percoto 4/6

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

P.P.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

149

B5

1/4

Dati generali

denominazione

Case popolari dei dipendenti della provincia via Battistig, 11/13 anni 20? n/r

localizzazione

cronologia

autore originale

oggetto

edificio residenziale pluripiano pubblica pluripropriet privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 50A mapp. 21/22 Centro cat. Villa Manin 28830/206 Fascicolo mancante

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.42)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

sottozona B0si: a concessione edilizia diretta

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

149

B5

Case popolari dei dipendenti della provincia via Battistig, 11/13

2/4

Descrizione
Ledificio in linea ha base rettangolare e si attesta sul fronte strada. Il piano terra della facciata verso via Battistig definito da una sorta di basamento in pietra artificiale, scandito da lesene, singole e accoppiate, coronate da capitelli stilizzati ed alternate alle finestre e alle due porte di accesso, disposte alle estremit delledificio. Una alta trabeazione bicroma con riquadri leggermente rientranti completa il basamento, che un marcapiano leggermente aggettante divide dalla parte superiore intonacata, in cui si aprono tre ordini successivi di aperture che richiamano, sia pure in forme e tecniche aggiornate, la progressione degli ordini classici. La parte occidentale del prospetto sottolineata dallaccoppiamento delle finestre a formare una sequenza di bifore sovrapposte.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria Residenziale destin. attuale Residenziale e terziaria pianta Edificio rettangolare in linea attestato sul margine del lotto coperture Tetto a 2 falde con manto in coppi laterizi volte e solai n/r scale interne tecn. murarie n/r pavimenti n/r decorazioni est. Marcapiani, cornicione e cornici delle finestre in pietra artificiale e stucco altezza 12 num.piani 4

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi nessuna stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. nulla da evidenziare

sistema urbano Ledificio occupa tutta la larghezza del lotto ed ha una ampia pertinenza sul retro.

rapporti ambient. Il palazzo testimonianza delle espansioni della citt del tardo 800 - primo 900.

altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

149

B5

Case popolari dei dipendenti della provincia via Battistig, 11/13

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

n/r residenza

La facciate sono state ridipinte

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni discrete qualitative stato di conservazione

buono

La struttura pervenuta ben conservata nelle caratteristiche tipologiche e formali.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

149

B5

Case popolari dei dipendenti della provincia via Battistig, 11/13

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

P.P.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

150

B5

1/4

Dati generali

denominazione

Case popolari dei dipendenti della provincia via Battistig, 38/42 fra il 1949 ed il 1958 n/r

localizzazione

cronologia

autore originale

oggetto

edificio residenziale pluripiano (38 alloggi) pubblica privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

pluripropriet private

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 50A mapp. 45 Centro cat. Villa Manin 28828/206 Fascicolo mancante

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.35)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

sottozona B0si: a concessione edilizia diretta

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

150

B5

Case popolari dei dipendenti della provincia via Battistig, 38/42

2/4

Descrizione
Ledificio ripropone la logica compositiva e laspetto formale delledificio che lo fronteggia sul lato opposto di via Battistig (alcuni particolari sono uguali: ad esempio la sequenza del primo piano: marcapiano cornice che raccoglie il davanzale delle finestre 3 linee incise nellintonaco a prosecuzione del falso bugnato del piano terra; sequenza che si ritrova uguale anche negli altri 2 edifici per dipendenti della Provincia), ma dalla lettura delle carte storiche risulta che esso stato costruito almeno 20 anni dopo e quindi da escludere lintervento progettuale delling.Oddone Tosolini. Ledificio si distingue per la diligente chiarezza compositiva e per la ripresa di motivi propri dellarchitettura residenziale del 500: la facciata principale tripartita e la parte centrale, leggermente aggettante, caratterizzata da 2 serie di finestre coronate da un timpano curvo e sottolineata dal motivo a falso bugnato che riveste gli angoli per tutta laltezza delledificio. Ledificio ha 3 corpi scala, che distribuiscono 2 appartamenti per piano; gli appartamenti hanno doppio affaccio.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale destin. attuale residenziale altezza 12 num.piani 4

pianta Edificio in linea con 3 corpi scala; gli appartamenti hanno doppio affaccio, corridoio centrale di distribuzione, balcone sul lato verso il

cortile.
coperture Tetto a padiglione con manto in coppi laterizi volte e solai in legno scale n/r tecn. murarie Fondazioni e muratura portante in pietra, solai in legno, struttura della copertura in legno, manto in coppi. pavimenti n/r decorazioni est. Marcapiani, cornicione, balaustre dei balconi, cornici delle finestre in pietra artificiale di ispirazione classicheggiante

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee non presenti vicende costr. nulla da evidenziare

sistema urbano Ledificio contribuisce, insieme con gli altri edifici selezionati in via Battistig da questa operazione di catalogazione, a definire una parte

di citt uniforme e coerente caratterizzata da oggetti architettonici di buona qualit.

rapporti ambient. Ledificio ha unampia pertinenza sul retro.

altro I serramenti e gli scuri delle finestre sono stati riverniciati e sistemati, ma sono originali, come originali sono anche i portoni di

ingresso.

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

150

B5

Case popolari dei dipendenti della provincia via Battistig, 38/42

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

varie residenziale

Alcuni appartamenti sono stati ristrutturati.

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni buone qualitative stato di conservazione

buone

La struttura pervenuta molto ben conservata nelle caratteristiche tipologiche e formali.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

150

B5

Case popolari dei dipendenti della provincia via Battistig, 38/42

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

P.P.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

151

B5

1/4

Dati generali

denominazione

Magazzino ex Burghart

localizzazione

viale Europa Unita, 91 1877

cronologia

autore originale non stato accertato un progettista, il disegno

relativo al prospetto delledificio firmato da E.Driussi (forse si tratta di un capomastro)

oggetto

p.t. magazzino utilizzato per latt. comm. degli originari proprietari; 1p. residenza pubblica famiglia Tentori privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 50A mapp.li 359/2691/2692 Archivio Edilizia Privata del Comune di Udine (rich.concessione del 1876) Archivio di Stato (Arch. Com. Austriaco II busta 162 fascicolo 1 data 1882/1890) Catasto Austriaco 1844 mapp.4813 n/r Piccola Guida Illustrata del Comune di Udine del Touring (1903); Pianta Topografica della citt di Udine e suoi dintorni (1880)

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona B0si: a concessione edilizia diretta

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

151

B5

Magazzino ex Burghart viale Europa Unita, 91

2/4

Descrizione
All'Archivio di Stato di Udine sono state ritrovate alcune notizie e planimetrie che documentano l'esistenza dell'edificio nei pressi della Stazione Ferroviaria, all'incirca nella posizione attuale (Arch. Com. Austriaco II busta 162 fascicolo 1 data 1890) e il suo uso come magazzino per l'attivit di spedizionieri degli originari proprietari, i sigg. Burghart, di origine ungherese, bisnonni degli attuali proprietari. In un documento antecedente (Arch. Com. Austriaco II busta 162 fascicolo 1 data 1882) "Casa Burghart" compare indirettamente tra gli elaborati inviati alla Commissione d'Ornato per la costruzione della casa vicina (Casa Dorta, demolita nel dopoguerra). Ledificio compare per la prima volta nella "pianta topografica della citt di Udine e suoi dintorni" del geom. Giuseppe Orettici, del 1880 e nella Tav.II d del Piano Regolatore della parte meridionale della Citt di Udine del 1880. La Piccola Guida Illustrata di Udine del Touring (1903) cita ledificio come laboratorio/fabbrica di ceramiche (fondata nel 1901). L'edificio, costruito nei pressi della ferrovia per favorire l'originaria attivit commerciale di import-export, ha mantenuto fino al 1985 una destinazione d'uso commerciale al piano terra, mentre al primo piano era destinato a residenza. Attualmente l'edificio disabitato e mostra evidenti segni di degrado dovuti, oltre che alla mancata manutenzione, anche al contesto ambientale nel quale risulta collocato. Il prospetto su Viale Europa Unita tripartito con tre portoni di legno intagliati, sormontati da un arco a tutto sesto; lesene bugnate alternate a finestre con decorazioni floreali scandiscono il ritmo della facciata. Il prospetto sul retro modesto e privo di decorazioni. Elementi decorativi esistenti: cancello in ferro, portoncini intagliati, elemento decorativo in ferro con i simboli del commercio sul tetto (anni 10), decorazioni seriali applicate sulle cornici delle finestre, faccioni sul concio in chiave degli archi a tutto sesto, rivestimento leggermente bugnato, porzioni della recinzione originale lungo Viale Europa Unita, fontanella in pietra artificiale addossata al muro (sul retro -lato Nord).

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria magazzino commerciale destin. attuale edificio dismesso pianta Edificio rettangolare tripartito da portoni in legno intagliati coperture a falde con manto di copertura in coppi volte e solai in legno scale interne tecn. murarie murature portanti pavimenti n/r decorazioni est. portoni di legno intagliati, sormontati da arco a tutto sesto; lesene bugnate alternate a finestre con decorazioni floreali; cancello in altezza 7 m num.piani 2

ferro, decorazioni seriali applicate sulle cornici delle finestre, faccioni sul concio in chiave degli archi a tutto sesto,

decorazioni int. non presenti iscrizioni/lapidi elemento decorativo in ferro con i simboli del commercio sul tetto (anni 10) stemmi/graffiti elem. di arredo non presenti str. sotterranee non presenti vicende costr. Nulla da evidenziare

sistema urbano Edificio di seconda fila, arretrato rispetto al filo strada. Ledificio dispone di una notevole pertinenza (circa 4000 mq) a fronte di una

superficie coperta di soli 600mq.

rapporti ambient. Ledificio risulta circondato dai retri dei condomini degli anni 50/60 a sette/otto piani.

altro Ulteriori elementi decorativi: porzioni della recinzione originale lungo Viale Europa Unita, fontanella in pietra artificiale addossata al

muro (sul retro -lato Nord).

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

151

B5

Magazzino ex Burghart viale Europa Unita, 91

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medio qualitative stato di conservazione

medio

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

151

B5

Magazzino ex Burghart viale Europa Unita, 91

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

E.S.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

153

B5

1/4

Dati generali

denominazione

Palazzo Degani

localizzazione

viale Europa Unita 1922 arch. Provino Valle

cronologia

autore originale

oggetto

edificio residenziale e commerciale pubblica pluripropriet privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 50A mapp. 74 Archivio Edilizia Privata fascicolo 44/1922 Centro cat. Villa Manin 28026/206

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.44)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

sottozona B0si: a concessione edilizia diretta

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

153

B5

Palazzo Degani viale Europa Unita

2/4

Descrizione
Edificio progettato da Provino Valle nel 1922, occupa parte di un lotto dangolo tra viale Europa Unita e Piazzale dAnnunzio. Distribuito su quattro piani fuori terra destinati ad attivit commerciali al pianterreno e residenza ai piani superiori, presenta una planimetria a L con due facciate prospicienti lo spazio pubblico e raccordate da uno smusso dangolo; dopo la seconda guerra mondiale la costruzione originaria stata ristrutturata internamente in seguito ai danni bellici e ampliata con un prolungamento su viale Europa Unita. Accesso e collegamento verticale sono posizionati sullasse mediano dellala prospiciente viale Europa Unita. Le due facciate principali sono impaginate allineando le aperture, ad arco ellittico al pianterreno e quadrate ai piani superiori, in verticale ed in orizzontale; due lunghi balconcini al primo piano, con balaustre in pietra artificiale, enfatizzano lingresso dangolo allo spazio commerciale e lingresso alle unit dei piani superiori. La progressione degli ordini classici viene qui richiamata utilizzando un forte bugnato rustico al piano terra e riducendo progressivamente la complessit delle cornici delle aperture dal primo al terzo livello.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria Commerciale e residenziale destin. attuale Commerciale, terziaria e residenziale pianta Ad L, con accesso e distribuzione verticale sullala prospiciente viale Europa Unita coperture A due falde, struttura in c.a., manto di copertura in tegole curve volte e solai In latero cemento scale In pietra ? tecn. murarie Struttura portante in muratura pavimenti n/r decorazioni est. Balconi con balaustre in pietra artificiale, cornici delle finestre in pietra artificiale altezza 12/13 num.piani 4

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. modifiche interne e corpo aggiunto su viale Europa Unita dopo la 2^ guerra mondiale

sistema urbano ledificio occupa parte di un lotto dangolo dellisolato compreso tra viale Europa Unita, piazzale DAnnunzio, via Leopardi e via Roma

rapporti ambient. il fabbricato ha mantenuto loriginario rapporto con larea scoperta di pertinenza ma risulta parzialmente soffocato dallaltezza degli altri

fabbricati dellisolato
altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

153

B5

Palazzo Degani viale Europa Unita

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

dopo la seconda guerra mondiale residenziale e commerciale

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medio qualitative stato di conservazione

medio

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

153

B5

Palazzo Degani viale Europa Unita

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

R.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

154

B5

1/4

Dati generali

denominazione

Villa

localizzazione

via Pradamano tra il 1909 e il 1913 n/r

cronologia

autore originale

oggetto

casa bifamiliare?? pubblica privata privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 51C mapp. 1721 Fascicolo archivio edilizia privata non disponibile

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r n/r

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

sottozona B0si: a concessione edilizia diretta

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

154

B5

Villa via Pradamano

2/4

Descrizione
Edificio dangolo posto allinizio di via Pradamano, fortemente penalizzato dal contesto in cui si trova, delimitato dai binari e dal cavalcavia ferroviario. La planimetria trapezoidale segue landamento della strada; al volume compatto delledificio si accorpa una torretta a tre piani a pianta circolare. Il prospetto caratterizzato da uno zoccolo in intonaco ruvido, ingressi centrali rialzati, aperture regolari ed allineate inquadrate da cornici e fasce marcapiano in pietra artificiale. Sopra le aperture del piano rialzato e del primo piano vi sono leggere cornici aggettanti rispettivamente ad arco acuto compresso e ad arco ribassato. Al primo piano vi sono terrazzini a pianta trapezoidale con ringhiere in ferro battuto. Il corpo a torre ripete i motivi compositivi dei prospetti delledificio e si conclude superiormente con un loggiato a colonne corinzie chiuso da serramenti.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale destin. attuale residenziale pianta Edificio a pianta trapezoidale con torre a pianta circolare coperture Copertura a padiglione con struttura in legno e manto in coppi volte e solai n/r scale esterne per laccesso al piano rialzato; interne per i piani superiori tecn. murarie Fondazioni in pietrame, muratura in laterizio pavimenti n/r decorazioni est. Cornici delle finestre, marcapiani, colonne in pietra artificiale. Ringhiere in ferro battuto. altezza 8/10 m num.piani 2 + sottotetto; 3

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee seminterrato vicende costr. n/r

sistema urbano Edificio isolato al centro del lotto.

rapporti ambient. Edificio dangolo posto allinizio di via Pradamano, fortemente penalizzato dal contesto in cui si trova, delimitato dai binari e dal

cavalcavia ferroviario.
altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

154

B5

Villa via Pradamano

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni discrete qualitative stato di conservazione

buono

La struttura pervenuta ben conservata nelle caratteristiche tipologiche e formali.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

154

B5

Villa via Pradamano

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

A.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

157

B4

1/4

Dati generali

denominazione

Villa Martinato - Claivi

localizzazione

via Caccia, 35 1925 n/r

cronologia

autore originale

oggetto

casa unifamiliare pubblica n/r privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 23B mapp. 237 Fascicolo edilizia privata 218/25

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r n/r

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona BIi

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

157

B4

Villa Martinato - Claivi via Caccia, 35

2/4

Descrizione
Edificio a due piani a pianta rettangolare con volumetria compatta, arretrato rispetto al filo strada con un corpo a torre a pianta quadrata di tre piani sul retro. Il prospetto su via Caccia caratterizzato dallingresso centrale rialzato con soprastante terrazzino con balaustra, sostenuto da colonne, e dalle bifore ad arco con cornici in pietra artificiale. Il piano terra caratterizzato da un rivestimento con scanalature orizzontali fino alla fascia in pietra artificiale, che collega i capitelli delle lesene che inquadrano le finestre e il portoncino dingresso. Conci in pietra evidenziano gli spigoli delledificio e il leggero aggetto della parte centrale che contiene lingresso. Un fregio con figure umane...... corre nel sottotetto, interrotto in corrispondenza delle aperture ad ovale. Il retro delledificio, probabilmente modificato o realizzato in un secondo momento, presenta aperture regolari senza cornici in pietra artificiale. Lelemento a torre presenta una parte loggiata con colonne e apertura tripartita al terzo piano.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenza destin. attuale residenza + studio notarile pianta rettangolare con elemento a torre quadrato coperture a padiglione con struttura in legno e manto in coppi volte e solai non rilevato scale interne tecn. murarie fondazioni in pietrame, muratura in mattoni pavimenti n/r decorazioni est. cornici, colonne e balaustre in pietra artificiale altezza 6/9 num.piani 2+sottotetto e 3

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. Nessun elemento da evidenziare.

sistema urbano Edificio isolato arretrato rispetto al filo strada.

rapporti ambient. Ledificio si trova in un area residenziale esterna al centro storico caratterizzata da edifici a tre piani a filo strada.

altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

157

B4

Villa Martinato - Claivi via Caccia, 35

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medio qualitative stato di conservazione

medio

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

157

B4

Villa Martinato - Claivi via Caccia, 35

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

A.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

160

B3

1/4

Dati generali

denominazione

Casa daffitto Ronzoni

localizzazione

via Caccia, 28-30 angolo via Venzone 1934 geom. Vittorio Fattori

cronologia

autore originale

oggetto

edificio ad uso residenziale e terziario pubblica privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

committente originario Ronzoni Italico attualmente pluripropriet

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 23B mapp. 522 Fascicolo edilizia privata 14/34 ED

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r n/r

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

sottozona B0si: a concessione edilizia diretta

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

160

B3

Casa daffitto Ronzoni via Caccia, 28-30 angolo via Venzone

2/4

Descrizione
Edificio posto allincrocio di via Caccia e via Venzone, a quattro piani, con pianta rettangolare e volumetria compatta. Comprendeva originariamente nove alloggi (tre per piano), con un numero di locali abitabili variabili da 4 a 6. Ogni alloggio aveva a disposizione cantina seminterrata, soffitta ed eventualmente garage (in un fabbricato sul retro). In asse con i due ingressi vi erano i disimpegni che davano accesso al retro delledificio. Al p.t. i tre alloggi erano diversi per disposizione e numero dei vani: pi grandi quelli laterali, che si allungavano sul retro con alcuni vani, dando alledificio una forma a C irregolare, pi piccolo quello centrale con ingresso centrale e ambienti laterali. La stessa distribuzione si ripeteva ai piani superiori. Il prospetto, arretrato rispetto a filo strada, caratterizzato da un rivestimento in mattoni facciavista ai primi due piani con conci in pietra agli spigoli, che si interrompe in corrispondenza degli ingressi e dei rispettivi vani scala. Gli ingressi, posti simmetricamente sul prospetto di via Caccia, delimitano due fasce in verticale che scandiscono il ritmo compositivo della facciata, bugnate ai primi due piani e con un fregio dipinto a motivo geometrico incrociato ai due superiori. Lapertura sopra i portoncini dingresso ad arco ha larchitrave sormontato da un timpano triangolare e le aperture sono sfalsate, rispetto a quelle dellintera facciata. La parte centrale, tra i due ingressi, presenta due aperture binate ai primi due piani e singole ai piani superiori; le ali laterali del palazzo hanno tre aperture per piano con poggiolo a balaustra e timpano triangolare nellapertura centrale del primo piano. Un marcapiano che corre sopra larchitrave delle finestre del primo piano delimita la fascia in mattoni facciavista da quella superiore ad intonaco. La recinzione caratterizzata da pilastri in mattoni, muretto in cemento, ringhiera e portoni in ferro battuto.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale destin. attuale residenziale e terziario pianta Edificio a pianta rettangolare coperture Copertura a padiglione con struttura in legno e manto in coppi volte e solai Originariamente solai in legno e in parte in cemento. scale Originariamente erano in pietra artificiale. tecn. murarie Fondazioni e murature del seminterrato in cls, murature perimetrali in pietrame e mattoni, tramezzi in laterizio pavimenti Originariamente i pavimenti erano prevalentemente in legno, alcuni in terrazzo. decorazioni est. Cornici delle finestre e balaustra dei poggioli in pietra artificiale. Ringhiere e portoni della recinzione in ferro battuto. altezza 12,30 m num.piani 4 piani

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee seminterrato vicende costr. Ledificio stato recentemente ristrutturato.

sistema urbano Edificio arretrato rispetto a filo strada.

rapporti ambient. Ledificio si affaccia su una via di circonvallazione esterna al centro storico, caratterizzata da edifici realizzati a filo strada a quattro

piani o pi piani.
altro Il fascicolo comunale contiene: richiesta concessione, tav.1: cantina tavola, tav.2: piano rialzato, tav.3: primo piano, tav.4: secondo

piano, tav.5: sottotetto 1:50, tav.6: planimetria 1:200 e sezione 1:50, tav.7: prospetti laterali e posteriori, tav.8: prospetto principale 1:50.

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

160

B3

Casa daffitto Ronzoni via Caccia, 28-30 angolo via Venzone

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni buone qualitative stato di conservazione

buono

La struttura pervenuta ben conservata nelle caratteristiche tipologiche e formali.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

160

B3

Casa daffitto Ronzoni via Caccia, 28-30 angolo via Venzone

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

A.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

161

B3

1/4

Dati generali

denominazione

Palazzo Moretti

localizzazione

piazzale Osoppo, 3 1930-1931 arch. Ettore Gilberti

cronologia

autore originale

oggetto

edificio pluripiano uso misto (commerciale, residenziale) pubblica pluripropriet privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 21C mapp. 365 Archivio Edilizia Privata fascicolo 208/1928; 280/1930 Centro cat. Villa Manin 29387/206

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

Civici Musei di Udine, fondo Brisighelli (1950; foto Brisighelli, 1967) Italia Nostra Sez.di Udine, Conservare il novecento, Manifesto architettura del Novecento,Udine 2000 (n.68) F. Tentori, Le citt nella storia dItalia. Udine, Roma-Bari, Laterza, 1988 (p.155) Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.34)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona B0i

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

161

B3

Palazzo Moretti

piazzale Osoppo, 3

2/4

Descrizione
Il palazzo occupa parte di un lotto su cui gi insistevano fabbricati a destinazione commerciale; organizzato secondo una tipologia a blocco, presenta una planimetria quadrangolare con tre lati prospicienti lo spazio pubblico. Destinato ad attivit commerciali al piano terreno, porticato sul lato prospiciente piazzale Osoppo, e ad attivit terziarie e residenza ai piani superiori, si sviluppa su sei piani fuori terra; ingressi principali in posizione centrale assiale sul fronte porticato e su via Codroipo, e corrispondente vano collegamenti verticali interno che disimpegna quattro alloggi per piano; tre cavedi interni consentono lilluminazione dei vani che non affacciano allesterno. Il prospetto principale sul piazzale Osoppo presenta il piano terra porticato, scandito dallalternanza di aperture centinate a tutto sesto pi ampie e aperture architravate, con sopraluce rettangolare superiore, pi contratte; ai piani superiori le aperture sono impaginate in allineamento ai fori del p.t., alcune, centinate, al secondo e quarto piano, affacciano su balconcini; lasse della facciata viene enfatizzato dal timpano di coronamento oltre la linea di gronda. Il prospetto su viale Volontari della Libert ripete, con leccezione del p.t., lo schema del prospetto principale; le altre facciate presentano unimpaginazione semplificata, la facciata posteriore movimentata dalla presenza di due bow-windows. Al piano terra il palazzo rivestito in lastre di marmo grigio; ai piani superiori mattoni a vista, intervallati da campiture in intonaco liscio o decorato a graffito, e contornata da conci angolari in pietra.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria misto: commerciale, terziaria e residenziale destin. attuale misto: commerciale, terziaria e residenziale pianta Trapezioidale a blocco, con vano scale in posizione centrale coperture a padiglione con copertura a due falde in corrispondenza dei timpani centrali, struttura portante in legno, manto di copertura in coppi volte e solai Solai in legno scale In pietra artificiale tecn. murarie Struttura portante in muratura con rivestimento esterno ai primi 2 piani in lastre di pietra, piani superiori in mattoni facciavista. pavimenti n/r decorazioni est. Ornamentazioni in pietra artificiale: rivestimenti, cornici di porte e finestre, marcapiani e modanature, balaustre in pietra artificiale. altezza 22-25 num.piani 6

Ringhiere dei poggioli in ferro battuto.

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. ledificio stato di recente (1999-2001- arch.Cristiano Michieli) completamente ristrutturato mantenendo le destinazioni duso; la

storica birreria Moretti ha lasciato il posto ad un negozio di arredamenti


sistema urbano il Palazzo occupa buona parte di un lotto che si attesta sullisolato delimitato da viale Volontari della Libert, piazzale Osoppo e via

Codroipo; sulla parte residua del lotto un fabbricato ad un piano, originario, ospita le autorimesse

rapporti ambient. ledificio contribuisce, per proporzioni e qualit, a definire la scena architettonica di piazzale Osoppo

altro Il fabbricato ha sostituito un complesso di edifici preesistenti, in parte gi destinati a spaccio della birra Moretti; un progetto del 1925,

sempre a firma dellarch. Gilberti, era stato respinto.

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

161

B3

Palazzo Moretti

piazzale Osoppo, 3

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

anni 90 Commerciale, terziaria e residenziale

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medie qualitative stato di conservazione

buono

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

161

B3

Palazzo Moretti

piazzale Osoppo, 3

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

R.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

162

B3

1/4

Dati generali

denominazione

Palazzo

localizzazione

viale Volontari della Libert, 8 1930 (anno VIII) n/r

cronologia

autore originale

oggetto

palazzo residenziale e commerciale pubblica pluripropriet privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 30Dmapp.li 254/799 Fascicolo archivio edilizia privata non disponibile

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r n/r

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona B0i

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

162

B3

Palazzo viale Volontari della Libert, 8

2/4

Descrizione
Edificio dangolo a quattro piani situato allincrocio di Via Pordenone e Viale Volontari della Libert con planimetria rettangolare e volumetria compatta. Il prospetto caratterizzato da un piano terra in bugnato con aperture ad arco ribassato e concio di chiave a voluta. Langolo delledificio smussato e presenta una portafinestra con timpano ad arco spezzato e poggiolo semicircolare con ringhiera in ferro battuto al primo piano e aperture ad arco al piano superiore. Il ritmo compositivo della facciata scandito da aperture ordinate e regolari, inquadrate da cornici in pietra artificiale, e da finte lesene dipinte che delimitano lo spazio centrale dalle ali laterali. Il prospetto concluso da un cornicione aggettante e da un coronamento nella parte centrale di forma semicircolare con balaustra e vasi in pietra artificiale.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale e commerciale destin. attuale residenziale e commerciale pianta Edificio a pianta rettangolare con angolo smussato coperture Copertura a padiglione con struttura in legno e manto in coppi? volte e solai n/r scale interne tecn. murarie Fondazioni in pietrame, muratura in laterizio pavimenti n/r decorazioni est. Cornici delle finestre, marcapiani, timpani e balaustre in pietra artificiale. Ringhiera del poggiolo in ferro battuto. altezza 11 m num.piani 4 piani

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi Simbolo di epoca fascista sotto il timpano ad arco spezzato, sullangolo delledificio al primo piano. stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. n/r

sistema urbano Edificio dangolo a filo strada.

rapporti ambient. Ledificio si affaccia su Viale Volontari della Libert ed affiancato da un edificio della medesima altezza.

altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

162

B3

Palazzo viale Volontari della Libert, 8

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni discrete qualitative stato di conservazione

buono

La struttura pervenuta ben conservata nelle caratteristiche tipologiche e formali.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

162

B3

Palazzo viale Volontari della Libert, 8

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

A.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

165

B3

1/4

Dati generali

denominazione

Villa Allatere Gubitta

localizzazione

via Sacile, 4 1920? 1921 arch. Pietro Zanini

cronologia

autore originale

oggetto

villino unifamiliare pubblica Masieri Stella privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 30D mapp. 1013 Centro cat. Villa Manin 32038/206 AFC 206/4841 - 206/4842 - 206/4843

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r Architettura del Novecento in Friuli. Pietro Zanini, catalogo della mostra, testi di G. Bucco, M. Pozzetto, I. Reale, Udine 1987 Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.43)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona B0e

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

165

B3

Villa Allatere Gubitta via Sacile, 4

2/4

Descrizione
Villa, a due piani, a pianta rettangolare con torretta a tre piani ed elemento di raccordo curvo ad un piano sul retro. Il prospetto su Via Sacile si presenta simmetrico ed caratterizzato da un leggero aggetto della parte centrale che comprende lingresso allabitazione, sottolineato da due colonne che sorreggono il terrazzino soprastante e timpano che interrompe la balaustra della terrazza di copertura. Agli angoli colonne in finto bugnato al piano terra e doppia coppia di lesene al piano superiore. Sul retro la villa affiancata da un elemento a torre a tre piani con copertura a padiglione e da un corpo curvo ad un piano con copertura a terrazza. La torre caratterizzata allultimo piano da trifore su ogni lato.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenza destin. attuale residenza altezza 6/9 m num.piani 2/3

pianta planimetria rettangolare. Sul retro presente un elemento a torre quadrato ed un corpo di raccordo curvo. coperture coperture a padiglione per la villa con sporto di linda e la torretta retrostante; a terrazza per lelemento curvo sul retro. volte e solai solai in legno scale interne tecn. murarie fondazioni in pietra; struttura portante in laterizio. pavimenti n/r decorazioni est. riquadrature delle finestre con motivo geometrico in pietra artificiale; recinzione in pietra artificiale con cancelletto.

Balaustra del poggiolo e della terrazza di copertura in pietra.

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. Nessun elemento da evidenziare.

sistema urbano La villa affiancata da due ville realizzate nello stesso periodo (Villa Percotto, in via Sacile,2 dallo stesso arch. Zanini) che presentano

caratteristiche costruttive e compositive simili.

rapporti ambient. La villa si trova in un area residenziale esterna al centro storico caratterizzata da villini unifamiliari a due o tre piani con giardino.

altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

165

B3

Villa Allatere Gubitta via Sacile, 4

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medio qualitative stato di conservazione

elevato

Ledificio stato da poco ristrutturato rispettandone i caratteri originali.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

165

B3

Villa Allatere Gubitta via Sacile, 4

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

A.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

166

B3

1/4

Dati generali

denominazione

Villa

localizzazione

via Sacile, 6 anni 20? n/r

cronologia

autore originale

oggetto

casa unifamiliare pubblica Spezzotti Ricci privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 30D mapp. 1980 Fascicolo archivio edilizia privata non disponibile

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r n/r

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona B0e

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

166

B3

Villa via Sacile, 6

2/4

Descrizione
Villa con planimetria rettangolare con un corpo aggiunto sul retro di altezza minore. Il prospetto su via Sacile si presenta simmetrico con aperture regolari ed allineate, riquadrate da cornici in pietra artificiale, con un rivestimento in leggero bugnato al piano terra e fascia marcapiano. Lingresso centrale protetto dal poggiolo con balaustrini in pietra artificiale del primo piano.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenza destin. attuale residenza pianta planimetria rettangolare coperture solaio a due falde con manto in coppi volte e solai non rilevato scale interne tecn. murarie struttura portante in laterizio pavimenti n/r decorazioni est. cornici e poggiolo in pietra artificiale altezza 6 num.piani 2

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. Nessun elemento da evidenziare.

sistema urbano La villa affiancata dalla Villa Allatere progettata dallarch. Zanini con cui risulta allineata e di cui ricalca anche se pi semplicemente i

caratteri compositivi del prospetto.

rapporti ambient. La villa si trova in un area residenziale esterna al centro storico caratterizzata da villini unifamiliari a due o tre piani con giardino.

altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

166

B3

Villa via Sacile, 6

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

n/r

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni discrete qualitative stato di conservazione

discreto

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

166

B3

Villa via Sacile, 6

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

A.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

168

B3

1/4

Dati generali

denominazione

Casa

localizzazione

via Pordenone, 127 angolo via Martignacco, 23 1912 n/r

cronologia

autore originale

oggetto

casa unifamiliare pubblica privata privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 30D mapp. 292 Fascicolo archivio edilizia privata non disponibile

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r n/r

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona B0e

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

168

B3

Casa via Pordenone, 127

2/4

Descrizione
Villa a tre piani con volumetria compatta, pianta rettangolare e torre a pianta quadrata a quattro piani. Il prospetto su via Martignacco caratterizzato da aperture binate regolari e allineate, con cornici e pilastrino centrale in pietra artificiale. Il prospetto su Via Pordenone ripropone le aperture binate nella parte centrale, mentre nelle parti laterali le finestre sono singole. Tutte le finestre del primo piano sono riquadrate nella parte inferiore da specchiature in pietra artificiale. Lingresso sottolineato dal poggiolo soprastante sorretto da due colonne. Il piano terra rivestito da un leggero bugnato, i piani superiori sono sottolineati da fasce marcapiano. Lelemento a torre caratterizzato da finestrature binate allultimo piano.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenza destin. attuale residenza pianta planimetria rettangolare con corpo quadrato della torre coperture a padiglione con struttura in legno e manto in coppi volte e solai n/r scale interne tecn. murarie struttura portante in mattoni pavimenti n/r decorazioni est. cornici delle finestre, poggiolo, marcapiani e pilastri della recinzione in pietra artificiale altezza 9/12 num.piani 3/4

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi iscrizione sul poggiolo dingresso: C.R. 1912 stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. n/r

sistema urbano Villa singola al centro del lotto di pertinenza.

rapporti ambient. La villa si trova in un area residenziale esterna al centro storico caratterizzata da villini unifamiliari a due o tre piani con giardino.

altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

168

B3

Casa via Pordenone, 127

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medio qualitative stato di conservazione

elevato

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

168

B3

Casa via Pordenone, 127

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

A.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

171

A4

1/4

Dati generali

denominazione

Villa Di Maria

localizzazione

viale Venezia, 90 successivo al 1928 n/r

cronologia

autore originale

oggetto

casa unifamiliare pubblica Di Maria privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 48A mapp. 531 Fascicolo archivio edilizia privata non disponibile

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r n/r

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona B0si

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

171

A4

Villa Di Maria viale Venezia, 90

2/4

Descrizione
Si tratta di una villa unifamiliare su due piani con sottotetto e piano interrato a pianta rettangolare. La facciata verso viale Venezia simmetrica e scandita da tre ordini di aperture. Lassetto planimetrico quello tradizionale delle ville della borghesia cittadina: ingresso centrale nella facciata principale e sopraelevato di qualche gradino rispetto al giardino, corridoio distributivo centrale in asse con lingresso, scala laterale per accedere ai piani superiori. Elemento notevole delledificio limpaginazione rigorosa della facciata principale e lapparato decorativo delle aperture, che richiama motivi della tradizione classica nella declinazione delle modanature, nella bicromia ottenuta grazie al grigio chiaro della pietra artificiale e allintonaco bianco e soprattutto nella definizione della sequenza verticale portale dingresso serliana piccolo frontone.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenza destin. attuale residenza pianta Edificio rettangolare isolato su lotto. coperture Tetto a 4 falde con manto in coppi laterizi volte e solai n/r scale interne tecn. murarie n/r pavimenti n/r decorazioni est. Cornici, davanzali e stipiti delle finestre, balaustre, marcapiani, cornicioni in pietra artificiale e marmo, inferriate in ferro battuto alle altezza 9/10 num.piani 2p+sottotetto

finestre del piano terra. Recinzione di pregevole fattura

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi non presenti stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee piano interrato vicende costr. n/r

sistema urbano Edificio singolo al centro del lotto

rapporti ambient. La villa vicina molto alladiacente condominio, ma ha un ampio spazio pertinenza sul retro, dove si trovano i garages e locali

accessori.
altro Il tipo edilizio villa con giardino, che compone gran parte del tessuto insediativo delle espansioni del primo novecento della citt,

rischia di venire lentamente sostituito per la pressione del mercato immobiliare, che determina la demolizione dei villini e la costruzione al loro posto di piccoli condomini, cambiando cos la fisionomia di queste parti di citt.

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

171

A4

Villa Di Maria viale Venezia, 90

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

residenza

Alcune finiture sono state sostituite: serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo).

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni discrete qualitative stato di conservazione

buono

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro tettoia sopra la serliana che interrompe la continuit della sequenza verticale; serramento in metallo a protezione della finestra della serliana, poich elimina il chiaro-scuro delle aperture
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

171

A4

Villa Di Maria viale Venezia, 90

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

P.P.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

172

A4

1/4

Dati generali

denominazione

Casa Stocco

localizzazione

via Podgora, 2 angolo viale Venezia precedente al 1928 n/r

cronologia

autore originale

oggetto

casa unifamiliare pubblica Stocco privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 32D mapp. 276 Fascicolo archivio edilizia privata non disponibile

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r n/r

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona B0si

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

172

A4

Casa Stocco

via Podgora, 2 angolo viale Venezia

2/4

Descrizione
Si tratta di una struttura unifamiliare caratterizzata dallapparato decorativo eclettico molto marcato e dalla composizione volumetrica piuttosto articolata. Il fronte verso viale Venezia presenta al piano terra una sequenza a ritmo irregolare di archi a tutto sesto a conci bugnati in cui si apre un profondo portico; ai piani superiori il complesso dominato da una torretta, coronata da merlatura in mattoni faccia a vista, su cui si aprono due balconcini leggermente aggettanti. La vivace bicromia del fronte ottenuta grazie alla sottolineatura di tutti gli elementi dellapparato decorativo tradizionale.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenza destin. attuale residenza pianta Edificio rettangolare isolato su lotto coperture a padiglione volte e solai n/r scale interne tecn. murarie n/r pavimenti n/r decorazioni est. Cornici alle aperture e modanature in pietra artificiale altezza 6/9 num.piani 2/3

decorazioni int. Non presenti iscrizioni/lapidi Non presenti stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. n/r

sistema urbano Ledificio ha un giardino verso viale Venezia, su cui collocato un volume che oggi ospita un negozio di pulitura a secco, ma che

probabilmente in origine serviva come spazio accessorio alla residenza.

rapporti ambient. Ledificio si trova in unarea esterna al centro storico dove a ville unifamiliari a due o tre piani si alternano condomini e residenze

multipiano.
altro La villa non ha particolari pregi formali, ma testimonianza delle espansioni del primo 900 della citt, caratterizzate da lottizzazioni di

villini unifamiliari. Questo tessuto insediativo rischia di venire lentamente sostituito per la pressione del mercato immobiliare, che determina la demolizione dei villini e la costruzione al loro posto di condomini, cambiando cos la fisionomia di queste parti di citt. La questione si presenta evidente in casi come questo, poich la villa ha un vasto scoperto di pertinenza verso il viale.

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

172

A4

Casa Stocco

via Podgora, 2 angolo viale Venezia

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni discrete qualitative stato di conservazione

buono

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

172

A4

Casa Stocco

via Podgora, 2 angolo viale Venezia

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

P.P.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

174

A4

1/4

Dati generali

denominazione

Villa Rossini - Svetoni

localizzazione

viale Venezia, 146 fra il 1909 ed il 1928 n/r

cronologia

autore originale

oggetto

villa unifamiliare pubblica privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

Rossini - Svetoni

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 48B mapp. 382 Centro cat. Villa Manin 29414/206

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.44)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona B0si

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

174

A4

Villa Rossini - Svetoni viale Venezia, 146

2/4

Descrizione
Si tratta di una struttura unifamiliare su tre piani con sottotetto a pianta grossomodo rettangolare. Lassetto planimetrico quello tradizionale delle ville della borghesia cittadina: ingresso centrale nella facciata principale e sopraelevato di qualche gradino rispetto al giardino, corridoio distributivo centrale in asse con lingresso, scala laterale per accedere ai piani superiori. La facciata verso viale Venezia articolata in due parti per il corpo, leggermente aggettante e concluso da un timpano, che sembra voler ricordare la tradizionale torretta dei villini ottocenteschi e la cui linda si rif a soluzioni proposte da DAronco. La facciata presenta alcuni elementi interessanti: il balcone a semicerchio appoggiato ad una marcata trabeazione, un accenno di bow-window, la trifora del terzo piano coronata da una apertura circolare e protetta da una graziosa inferriata in metallo. Elemento caratterizzante il fronte principale anche la decorazione collocata fra le finestre del terzo piano di gusto modernista interpretato in chiave lineare.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenza destin. attuale residenza pianta Edificio rettangolare isolato su lotto. coperture Tetto a 4 falde con struttura in legno e manto in coppi laterizi volte e solai in legno scale interne tecn. murarie Muratura in laterizio, solai in legno, struttura del tetto in legno e manto in coppi laterizi. pavimenti n/r decorazioni est. Cornici, davanzali e stipiti delle finestre, marcapiani in pietra artificiale; decorazione dipinta collocata fra le finestre del terzo piano di altezza 9 num.piani 3

gusto modernista

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi non presenti stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. n/r

sistema urbano Edificio singolo al centro del lotto

rapporti ambient. La villa molto vicina alla villa confinante ed agli annessi rustici, che ospitano uffici per attivit del terziario e che dividono un muro con

gli annessi di villa Sodorman.


altro I serramenti in legno e gli scuretti sono originali. La cancellata della recinzione di pregevole fattura.

La villa testimonianza delle espansioni del primo novecento della citt, caratterizzate da lottizzazioni di villini unifamiliari. Questo tessuto insediativo rischia di venire lentamente sostituito per la pressione del mercato immobiliare, che determina la demolizione dei villini e la costruzione al loro posto di piccoli condomini, cambiando cos la fisionomia di queste parti di citt.

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

174

A4

Villa Rossini - Svetoni viale Venezia, 146

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medio qualitative stato di conservazione

buono

La struttura pervenuta molto ben conservata nelle caratteristiche tipologiche e formali.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

174

A4

Villa Rossini - Svetoni viale Venezia, 146

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

P.P.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

175

A4

1/4

Dati generali

denominazione

Casa Scalettaris - De Antoni

localizzazione

via Gaeta, 97 fine 800 n/r

cronologia

autore originale

oggetto

villa unifamiliare pubblica privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

Scallettaris - De Antoni

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 48A mapp. 472 n/r

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r n/r

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona B0si

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

175

A4

Casa Scalettaris - De Antoni

via Gaeta, 97

2/4

Descrizione
Villa unifamiliare su due piani con sottotetto a pianta grossomodo quadrata. La facciata verso via Gaeta simmetrica e scandita da tre ordini di aperture pi un balcone al primo piano che costituisce anche riparo al portone dingresso. Lassetto planimetrico quello proprio delle ville della borghesia cittadina: ingresso centrale nella facciata principale e sopraelevato di qualche gradino rispetto al giardino, corridoio distributivo centrale in asse con lingresso, scala laterale per accedere ai piani superiori. Elemento notevole delledificio limpaginazione molto curata delle aperture: le finestre della facciata principale sono riunite a formare delle bifore, che al secondo piano richiamano il motivo rinascimentale veneziano grazie a due archi a tutto sesto sostenuti da una colonnina e al semicerchio di coronamento impreziosito da un motivo a rosetta in rilievo. Elemento pregevole anche leffetto cromatico ottenuto contrastando il rosso mattone dellintonaco, il grigio delle cornici in pietra artificiale e il verde scuro degli scuri. La facciata principale conclusa da un cornicione classicheggiante.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenza destin. attuale residenza pianta Edificio rettangolare isolato su lotto coperture Tetto a 4 falde; manto in coppi laterizi volte e solai n/r scale interne tecn. murarie Fondazioni in pietrame, muratura in laterizio, solai in legno, struttura del tetto in legno e manto in coppi laterizi. pavimenti In legno al primo piano. decorazioni est. Stipiti e cornici circolari alle aperture e modanature in pietra artificiale (anni 20?) altezza 6/8 num.piani 2 p + sottotetto

decorazioni int. Non presenti iscrizioni/lapidi Non presenti stemmi/graffiti elem. di arredo Non presenti str. sotterranee n/r vicende costr. Lavori di ristrutturazione in seguito ai danni dovuti allesplosione del 67 del deposito Perotti; lavori di ristrutturazione interna eseguiti

dallarch. Gnesutta.
sistema urbano La villa ha un grande spazio di pertinenza.

rapporti ambient. La villa si trova in un area residenziale esterna al centro storico caratterizzata da villini unifamiliari a due o tre piani con giardino.

altro La villa testimonianza delle espansioni del primo 900 della citt, caratterizzate da villini unifamiliari. Questo tessuto insediativo

rischia di venire lentamente sostituito per la pressione del mercato immobiliare, che determina la demolizione dei villini e la costruzione al loro posto di condomini, cambiando cos la fisionomia di queste parti di citt, o la cessione di parte del lotto di pertinenza per la costruzione di un altro villino, aumentando la densit dellarea. La questione si presenta particolarmente evidente in casi come questo, poich la villa ha un giardino molto grande sul retro.

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

175

A4

Casa Scalettaris - De Antoni

via Gaeta, 97

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

recenti residenza

stato aggiunto il vetrocamera agli infissi in legno originali.

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni buone qualitative stato di conservazione

buono

La struttura pervenuta molto ben conservata nelle caratteristiche tipologiche e formali.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

175

A4

Casa Scalettaris - De Antoni

via Gaeta, 97

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

P.P.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

176

A4

1/4

Dati generali

denominazione

Casa Storti

localizzazione

viale Venezia, 91-93 n/r n/r

cronologia

autore originale

oggetto

casa unifamiliare pubblica n/r privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 32C mapp. 480 n/r

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r n/r

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona B0si

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

176

A4

Casa Storti

viale Venezia, 91-93

2/4

Descrizione
Si tratta di un esteso edificio in linea a due piani che fa parte della cortina edilizia continua che definisce il lato nord di viale Venezia. Il piano regolatore e di ampliamento del 1909 prevedeva una nuova strada in corrispondenza del cancello di accesso al giardino e forse questo spiega la testata finestrata delledificio verso ovest e lampio spazio che lo divide dalledificio adiacente, elemento insolito in questo tipo edilizio; ledificio, infatti, coniuga aspetti propri del tipo in linea ed elementi propri della villa urbana, in particolare la cura del prospetto principale la terrazza dangolo, la sequenza di archi a tutto sesto, il balcone con balaustra, che si ripete nel fronte sul retro, il cornicione.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenza destin. attuale residenza pianta Rettangolare con elemento aggettante verso il giardino coperture Tetto a 3 falde per il corpo lungo il viale, tetto a 4 falde per quello verso il giardino volte e solai n/r scale interne tecn. murarie n/r pavimenti n/r decorazioni est. Cornici, davanzale e stipiti delle aperture, conci del portone, marcapiano, cornice del tetto in pietra artificiale. altezza 6 num.piani 2

decorazioni int. non presenti iscrizioni/lapidi non presenti stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. n/r

sistema urbano Edificio realizzato a filo strada.

rapporti ambient. Ledificio non ha particolari pregi formali, ma ha un ampio giardino sul retro ed collocato in una zona centrale della citt. Esiste quindi

il rischio che possa essere demolito e sostituito da un volume a maggior densit insediativa, cambiando cos la fisionomia di queste parti di citt.
altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

176

A4

Casa Storti

viale Venezia, 91-93

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni discrete qualitative stato di conservazione

discreto

La struttura pervenuta ben conservata nelle caratteristiche tipologiche e formali.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro da eliminare: doppi serramenti in legno scuro poich eliminano il chiaro-scuro in corrispondenza delle aperture del primo piano
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

176

A4

Casa Storti

viale Venezia, 91-93

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

P.P.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

178

A5

1/4

Dati generali

denominazione

Villa Zuccolo - Borsetti - Gregani

localizzazione

via Volturno, 72 angolo con via Somma 1925 progettista: Ettore Rigo, impresa realizzatrice: impresa Furlani casa bifamiliare pubblica privata

cronologia

autore originale

oggetto

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

Zuccolo -Borsetti - Gregani

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 48B mapp. 423 n/r

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r n/r

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona B0si

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

178

A5

Villa Zuccolo - Borsetti - Gregani

via Volturno, 72 angolo con via Somma

2/4

Descrizione
Si tratta di una struttura bifamiliare di grandi dimensioni su tre piani a pianta rettangolare, alla quale si aggiunge sul retro verso il giardino un ambiente ad un piano a pianta semi-esagonale. La facciata principale verso via Volturno simmetrica, tripartita e caratterizzata da finestre binate e dallingresso centrale sopraelevato di qualche gradino rispetto al giardino e da un balcone balaustrato al primo piano che costituisce anche riparo al portone dingresso. La facciata ad est presenta una rampa di scale che porta al secondo accesso. Lassetto planimetrico quindi determinato dalla presenza dei due ingressi e del corpo scala interno ed caratterizzato dal corridoio distributivo su cui si aprono le stanze a pettine. Elemento caratteristico delledificio la decorazione distribuita su tutte le facciate e costituita da riquadri bicromi collocati fra le finestre e sotto limposta del tetto, che scandiscono il fronte in fasce verticali.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenza destin. attuale residenza pianta Edificio con pianta quadrata su lotto dangolo coperture a padiglione con struttura in legno e manto in coppi volte e solai n/r scale interne tecn. murarie Muratura mista in pietra e laterizio, solai in legno, struttura del tetto in legno e manto in coppi laterizi. pavimenti n/r decorazioni est. Fra le finestre e sotto limposta del tetto sono collocati riquadri bicromi leggermente aggettanti, contenenti motivi in rilievo a forma di altezza 9 num.piani 3

cuore rovesciato in stucco e pietra artificiale; le finestre sono coronate da una sorta di architrave stilizzato suddiviso in riquadri contenenti rosette in pietra artificiale
decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi non presenti stemmi/graffiti elem. di arredo non presenti str. sotterranee n/r vicende costr. n/r

sistema urbano Edificio singolo al centro di un lotto dangolo, allincrocio tra via Volturno e via Somma. Larea esterna al centro storico.

Via Somma come la parallela via Joppi sono caratterizzate da villini unifamiliari a due o tre piani con giardino.

rapporti ambient. Gli edifici che lo fiancheggiano e si affacciano su via Volturno sono edifici residenziali e commerciali multipiano (sette piani...)

altro Parte dei serramenti originali sono stati conservati; la struttura lignea a sostegno del tetto interessante.

La villa testimonianza delle espansioni del primo novecento della citt, caratterizzate da lottizzazioni di villini unifamiliari. Questo tessuto insediativo rischia di venire lentamente sostituito per la pressione del mercato immobiliare, che determina la demolizione dei villini e la costruzione al loro posto di condomini, cambiando cos la fisionomia di queste parti di citt, o la cessione di parte del lotto di pertinenza per la costruzione di un altro villino, aumentando la densit dellarea.

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

178

A5

Villa Zuccolo - Borsetti - Gregani

via Volturno, 72 angolo con via Somma

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

fine anni 60 residenza

Lavori di ristrutturazione in seguito ai danni dovuti allesplosione del 67 del deposito Perotti; il piano terra stato ridipinto, mentre il resto delledificio rimasto del colore originale.

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medio qualitative stato di conservazione

medio

La struttura pervenuta ben conservata nelle caratteristiche tipologiche e formali.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

178

A5

Villa Zuccolo - Borsetti - Gregani

via Volturno, 72 angolo con via Somma

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

P.P.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

179

A5

1/4

Dati generali

denominazione

case popolari

localizzazione

via della valle, 2 angolo via San Rocco fra il 1928 ed il 1936 n/r

cronologia

autore originale

oggetto

edificio pluripiano pubblica IACP (ora Ater) privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 48B mapp. 459 Archivio Iacp (ora Ater) fascicolo in archiviazione (prog. ristrutturazione)

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r Iacp, 1921-1971 Istituto autonomo per le case popolari della provincia di udine, Del Bianco 1971, Udine Iacp, 1981 Istituto autonomo case popolari udine, Arti grafiche friulane 1982, Udine

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

sottozona B0si: a concessione edilizia diretta

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

179

A5

case popolari via della valle, 2 angolo via San Rocco

2/4

Descrizione
Ledificio lunico rimasto di un gruppo di tre case popolari costruite nella via. Gli altri due edifici in linea sono stati demoliti nel 1984/85. Ledificio situato allincrocio di via della Valle con via San Rocco; in origine era affiancato da altri 2 edifici, poi demoliti. Elemento notevole della struttura il loggiato-ballatoio circolare a 3 piani che svuota il volume e risolve langolo fra le due vie, soluzione che sembra riprendere e dilatare quella adottata nella casa popolare di via Napoli progettata da Ettore Gilberti nel 1910. Il loggiato raccorda i 2 corpi che costituiscono ledificio, speculari rispetto alla bisettrice dellangolo, e serve come ballatoio che distribuisce gli appartamenti, 4 per piano. Gli elementi orizzontali del loggiato sono modulati per la presenza del sostegno dellarchitrave e dellelemento di raccordo con il pilastro e sottolineati per laggetto del pavimento; le lineari balaustre in ferro battuto contribuiscono alla leggerezza del volume dangolo. Le facciate dei corpi degli appartamenti sono essenziali. Ledificio ha subito lavori di ristrutturazione nell89 per essere destinato a caserma dei carabinieri; attualmente interessato da lavori per poter essere riconvertito in alloggi popolari.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale destin. attuale residenziale (temporaneamente in disuso) pianta edificio ad angolo a pianta trapezoidale coperture a padiglione con struttura in legno e manto in coppi volte e solai in laterocemento (spess.16/18 cm); pianerottolo delle scale in c.a. scale in c.a. prefabbricato tecn. murarie fondazioni in pietrame grossolano in cls magro; muratura in pietrame rozzamente squadrato legato con malta (spess. 65 cm) che altezza 12 num.piani 4

vanno rastremandosi in altezza; tramezzi in laterizio ad una testa.


pavimenti pavimenti originali dei vani comuni in battuto di cemento ora rivestiti in kinkler decorazioni est. n/r

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi non presenti stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. n/r

sistema urbano Edificio realizzato a filo strada tra via della valle e via S. Rocco. Ledificio ha una ampia pertinenza, dove sono state realizzate delle

tettoie per il ricovero delle auto.

rapporti ambient. Ledificio si trova piuttosto isolato, a causa della demolizione degli altri edifici popolari che si trovavano nella via.

altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

179

A5

case popolari via della valle, 2 angolo via San Rocco

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

07/89 caserma carabinieri

Luso delledificio da parte dei Carabinieri ha comportato alcune modifiche alla struttura: alta cancellata a protezione del p.t. del loggiato, vetro antiproiettile ad una finestra del piano terra del loggiato, prog. di manutenzione straordinaria a firma delling.G. De Pelca. Sono stati rifatti gli intonaci; gli impianti; sostituiti i serramenti mantenendo per il disegno originario; inserito il vetrocamera. I pavimenti dei vani comuni e le scale sono stati rivestiti in kinkler; piastrelle in semigres negli alloggi e rovere incollato nelle camere. Ledificio non stato coibentato.

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medio qualitative stato di conservazione

elevato

La struttura pervenuta ben conservata nelle caratteristiche tipologiche e formali.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro da eliminare: vetro antiproiettile ad una finestra e cancellata a protezione del piano terra del loggiato
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

179

A5

case popolari via della valle, 2 angolo via San Rocco

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

P.P.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

181

B5

1/4

Dati generali

denominazione

Villino Gobessi

localizzazione

via Catania, 7 1912 ca. arch. Silvio Piccini (1887-1955)

cronologia

autore originale

oggetto

casa unifamiliare pubblica Della Mea privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 49 mapp. 293 Archivio Edilizia Privata fascicolo mancante Centro cat. Villa Manin 28042/206

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

Civici Musei di Udine, fondo Pignat (foto Pignat) Italia Nostra Sez.di Udine, Conservare il novecento, Manifesto architettura del Novecento,Udine 2000 (n.28) Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.36) AA.VV., Atti del congr. int. di studi su R. DAronco e il suo tempo, Udine 1982. (p. 255)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

area per il completamento della viabilit esistente e per la viabilit di progetto

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

181

B5

Villino Gobessi

via Catania, 7

2/4

Descrizione
Ledificio guarda verso via Lumignacco e sorge immediatamente ad est della linea ferroviaria Udine Palmanova e del binario che si conclude in via Calatafimi che serviva la caserma Piave e le grandi fabbriche, oggi dismesse, Safau, Scaini, AMBER. Ledificio, di modesta qualit architettonica, notevole per lapparato decorativo in pietra artificiale e stucco che contraddistingue i lati nord e ovest, in particolare la balaustra del balcone che protegge lingresso, che rappresenta un pavone fra due colonnine cui si aggrappano dei puttini e che costituisce il fulcro compositivo della facciata, il fregio sugli architravi delle finestre del primo piano che contiene la rappresentazione scultorea di una faccia, le ringhiere in ferro battuto delle finestre del piano terra e del balcone. Lassetto planimetrico quello proprio delle ville della borghesia cittadina: ingresso centrale nella facciata principale e sopraelevato di qualche gradino rispetto al giardino, atrio in asse con lingresso e sul quale si innestano la scala per accedere ai piani superiori e le diverse stanze. Alledificio principale si addossano un annesso ad un piano a terrazza con balaustra e la struttura dove alloggiava la servit. Fa parte del complesso anche il giardino, separato dalledificio da via Catania, dove si conservato un piccolo gazebo, probabilmente collocato vicino al canale Ledra.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale destin. attuale residenziale pianta Edificio unifamiliare a margine del lotto coperture Tetto a 4 falde con struttura in legno e manto in coppi laterizi volte e solai n/r scale interne tecn. murarie Struttura portante in blocchi squadrati di pietra intervallati da corsi di mattoni, solai in legno, tetto con travi di legno e manto in coppi pavimenti n/r decorazioni est. Lapparato decorativo originale in pietra artificiale e stucco di gusto eclettico liberty si quasi completamente conservato, anche se in altezza 3/6 num.piani 1/2

alcune parti molto deteriorato (come la testa del pavone e la testa della statua superstite del leone che in origine era allingresso del portico), mentre le parti dipinte sono andate perdute con lintonaco originale.
decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi non presenti stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. Nessun elemento da evidenziare.

sistema urbano Complesso incastrato fra la ferrovia UdinePalmanova e la caserma dismessa Piave in una zona con poche residenze, che risente

della grande area dismessa della Safau. A causa del contesto in attesa di destinaz., larea sar soggetta in futuro ad operazioni di ristrutt. a scala urbana, che potrebbero coinvolgere anche il villino.
rapporti ambient. Fa parte del complesso anche il giardino separato dalledificio da via Catania.

altro Le foto depoca della villa testimoniano parzialmente le attuali mancanze nellapparato decorativo: fasce verticali con motivi floreali che

connettevano gli spigoli delle finestre, sequenza di linee orizzontali a proseguire larchitrave delle finestre del primo piano, il busto di una madonna. Sono andati persi anche un fregio dipinto al sottotetto con teste virili, palmette, foglie, inserite in una teoria di scudi policromi e una figura di donna in un paesaggio campestre, dipinta sulla lunetta della porta nord. (cfr. Licio Damiani in Atti del congr. int. di studi su R. DAronco e il suo tempo, Udine 1982. (p. 255) Gli infissi originali sono andati perduti, come anche gli elementi decorativi dellinterno.

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

181

B5

Villino Gobessi

via Catania, 7

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

n/r residenza

Oltre alle modifiche allapparato decorativo esterno ed interno, al corpo terrazzato ad un piano stata aggiunta una tettoia ed addossato il volume adibito a garage.

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni discrete qualitative stato di conservazione

discreto

Ledificio di modesta qualit architettonica, presenta un ricco apparato decorativo di gusto eclettico - liberty, conservato solo parzialmente (come testimoniano le foto depoca) e in alcune parti molto deteriorato.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

181

B5

Villino Gobessi

via Catania, 7

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

P.P.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

184

B5

1/4

Dati generali

denominazione

Palazzina Comini

localizzazione

Via Calatafimi, 9 1912 Impr. Q. DAronco committente e progettista: Comini Cherubino casa unifamiliare pubblica n/r privata

cronologia

autore originale

oggetto

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 48D mapp. 323 Archivio Edilizia Privata fascicolo 41/12 ORN Centro cat. Villa Manin 34250/206

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

Collezione privata Italia Nostra Sez. di Udine,Conservare il novecento, Manifesto architettura del Novecento,Udine 2000, foto n.31; Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989,p.35; G.Bucco, La pietra artificiale,in Le arti a Udine nel Novecento, a cura di I.Reale, Venezia,Marsilio Editori, 2000,pp.434-435; Milanese Bortolotti 1979, p. 199

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona BIsi

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

184

B5

Palazzina Comini

Via Calatafimi, 9

2/4

Descrizione
Palazzina costituita da un semplice parallelepipedo a tre piani con tetto a capanna . Edificio dalla volumetria compatta di stampo Secessionista. Il prospetto su via Calatafimi presenta una marcata decorazione: importanti lesene in mattonelle, scandite alla sommit con teste di leoni ringhianti sovrastati da finti capitelli in cemento decorativo, lo suddividono in tre fasce verticali. La lesena centrale che rimarcata dal disegno di un arco in pietra artificiale e dalla presenza di un terrazzino ricavato su un volume aggettante del piano terra. Il terrazzino delimitato da balaustrini in cemento decorativo a loro volta sormontati negli angoli da portavasi riccamente decorati. Nelle fasce laterali imponenti festoni sottolineano le coppie delle finestre al terzo piano; al secondo piano le corrispondenti sono incorniciate da mensoline aggettanti. Tutti gli elementi decorativi presenti in facciata: balaustrini, teste di leoni, festoni, portavasi, composizioni plastiche vennero eseguiti dallimpresa DAronco che si era specializzata nella lavorazione della pietra artificiale. La palazzina ha subito diversi rimaneggiamenti allinterno; la facciata esterna stata restaurata. Originale rimane la scala in pietra artificiale.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria casa dabitazione con magazzino stalla e rimessa destin. attuale residenza pianta quadrangolare coperture coppi,tetto a quattro falde a doppio spiovente volte e solai legno scale scala interna in cemento decorativo, graniglia lavorata a volte in maniera pi grossa altre in maniera pi fine. tecn. murarie struttura portante in muratura pavimenti n/r decorazioni est. Lesene in mattonelle. Festoni in pietra artificiale . Teste di leoni, portavasi, balaustrini. altezza 9 m num.piani 3

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. Nel 1974 sopraelevato di un piano il corpo retrostante, nel 1992 ristrutturazione e ampliamento.

sistema urbano Edificio isolato al centro del lotto, con ingresso e facciata principale su via Calatafimi (laterale di via Marsala).

rapporti ambient. Ledificio si trova in un area residenziale di espansione novecentesca, esterna al centro storico, caratterizzata da villini unifamiliari a

due o tre piani con giardino ed edifici residenziali a filo strada che formano tratti di cortina edilizia continua.
altro Nel fascicolo del Comune conservato il progetto a china con pianta, prospetto e sezione firmato da Cherubino Comini

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

184

B5

Palazzina Comini

Via Calatafimi, 9

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

1974; 1992 residenza

La struttura stata modificata e parte della struttura decorativa stata pulita e intonacata. Nel 1974 sopraelevato di un piano sul corpo retrostante, nel 1992 ristrutturazione e ampliamento.

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni buone qualitative stato di conservazione

buono

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

184

B5

Palazzina Comini

Via Calatafimi, 9

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

N.E.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

185

B5

1/4

Dati generali

denominazione

Magazzino Treleani

localizzazione

via Marsala, 19 1910 ca. Impr. G. DAronco (attr.)

cronologia

autore originale

oggetto

edificio residenziale pubblica pluripropriet privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 48D mapp.li 325/326/1313 Archivio Edilizia Privata fascicolo 474/1910 ORN Centro cat. Villa Manin 34266/206

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

Collezione privata Italia Nostra Sez.di Udine, Conservare il novecento, Manifesto architettura del Novecento,Udine 2000.(foto 21) Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.41) N.Ermacora, Presenze del Liberty nelle fabbriche civili udinesi del primo 900,relatore Pietro Ruschi, Tesi di Laurea AA 2001-2002, pp.111-113; Le arti a Udine nel Novecento, a cura di I. Reale, Venezia, Marsilio, 2000 (p. 434-435)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona B0e

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

185

B5

Magazzino Treleani via Marsala, 19

2/4

Descrizione
Ledificio, a pianta rettangolare a tre piani, presenta uno zoccolo coperto da scapoli di pietra irregolare che gli conferiscono solidit. Il prospetto su via Marsala spartito da quattro lesene in pietra artificiale: le due centrali terminano con una pensilina in ferro e vetro la cui forma bombata e aggettante alleggerisce la struttura, mentre le due laterali culminano con una formella a forma pentagonale, tagliata ai lati da un motivo geometrico. Nella fascia centrale il secondo e il terzo piano sono caratterizzati da terrazzini in cemento decorativo con balaustrini alveolari che addolciscono la severit dellinsieme. I lati lunghi presentano finestre rettangolari regolari e allineate con incorniciature semplici in pietra lavorate. Il piano terra presenta una zoccolatura in pietra. Solo la parte alta con le lesene rimasta fedele al progetto originario.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria edificio civile adibito ad abitazione e negozio destin. attuale abitazione e negozio pianta ad L coperture a padiglione con struttura in legno e manto in coppi volte e solai n/r scale interne tecn. murarie struttura portante in pietrame e laterizio pavimenti n/r decorazioni est. Pensilina in ferro e vetro.Terrazzini in cemento decorativo. altezza 9 num.piani 3

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. Nel 1925 il magazzino fu ricostruito nelle forme attuali. Nel prospetto originale infatti le finestre erano ad arco e i piani erano solo due.

sistema urbano Ledificio prospetta con il alto corto su via Marsala.

rapporti ambient. Ledificio si trova in un area residenziale di espansione novecentesca, esterna al centro storico, caratterizzata da villini unifamiliari a

due o tre piani con giardino ed edifici residenziali a filo strada che formano tratti di cortina edilizia continua.
altro Nell Archivio Storico Comune Udine conservato il prospetto.

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

185

B5

Magazzino Treleani via Marsala, 19

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

1925; datazione incerta residenziale

Nel 1925 il magazzino fu ricostruito nelle forme attuali. In epoca imprecisata il piano terra stato modificato per adibirlo a usi commerciali. Le finestre del piano terra sono state tagliate e ampliate. Recentemente stato ristrutturato.

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni discrete qualitative stato di conservazione

buono

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

185

B5

Magazzino Treleani via Marsala, 19

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

G.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

187

B5

1/4

Dati generali

denominazione

Casa DAronco poi Villa Ridomi

localizzazione

via Marsala,11 angolo via Milazzo 1905-1911 Impr. G. DAronco

cronologia

autore originale

oggetto

convento pubblica suore Paoline privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 48D mapp. 321 Archivio Edilizia Privata fascicolo 480/1911 ORN Centro cat. Villa Manin 28832/206

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

Collezione privata Italia Nostra Sez.di Udine,Conservare il novecento, Manifesto architettura del Novecento, Udine 2000 ( foto 15) Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.41) G.Bucco, Impresa D Aronco, in le arti a Udine nel Novecento,a cura di I.Reale, Venezia,Marsilio Editori,2000,pp.434-435; N.Ermacora,Presenze del Liberty nelle fabbriche civili udinesi del primo 900,relatore Pietro Ruschi, Tesi di Laurea AA 2001-2002, p.102, pp.86-87; CASANOVA, 1977 78, pp.52- 54; MILANESE BORTOLOTTI, 1979, p. 195;

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona B0e

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

187

B5

Casa DAronco poi Villa Ridomi via Marsala,11 angolo via Milazzo

2/4

Descrizione
Edificio ad L allincrocio di via Marsala e via Milazzo. E composto da due corpi di fabbrica lungo via Marsala, un terzo corpo arretrato, a due piani, fa da collegamento ai due e contiene i vani scale. Questo raccordo coperto da una terrazza con balaustra traforata in pietra artificiale con un gioco geometrico di vuoti circolari collegati da foglie intrecciate, che si ripete nel poggiolo dellala sinistra del prospetto, dove dai balaustrini dangolo si protendono due testine di leone. Rilevante la decorazione floreale in pietra artificiale che impreziosisce la facciata principale conferendole plasticit e comprende: fascia in altorilievo lungo il sottotetto, fregi a foglia di ippocastano e girasoli, che scendono in facciata fino alle finestre dellultimo piano, poggiolo retto da modiglioni con teste femminili, festoni floreali (ghirlande di frutta e foglie) sotto le finestre del secondo piano. Sullaltra facciata,al secondo piano si ripete il motivo a ghirlanda,mentre ai lati delle finestre del terzo scendono lunghi pannelli lineari nella struttura, ma molto articolati nella decorazione, costituita da struttura arborea stilizzata che sorregge una testina incorniciata da una corona di ramoscelli. La parte lungo via Milazzo, a due piani, pi semplice. La facciata ha un aspetto secessionista e tutti gli autori sono concordi nel ritenerla opera di Girolamo DAronco.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria edificio civile originariamente adibito ad abitazione destin. attuale convento pianta quadrangolare coperture a padiglione con struttura in legno con manto in coppi volte e solai in legno scale interne tecn. murarie Fondazioni in pietrame; struttura portante in pietra e laterizio pavimenti n/r decorazioni est. Ornamentazioni in pietra artificiale: altorilievi in pietra artificiale, fasce decorative, poggioli e transenne traforate in pietra artificiale, altezza 6 e 9 m num.piani 2 e 3 piani

festoni, ghirlande di frutta e foglie ai sottodavanzali, foglie palmate, testine femminili inserite come in pannelli decorativi plastici.

decorazioni int. ringhiera in ferro battuto iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. Nel 1911 Girolamo DAronco chiede il prolungamento e linnalzamento della parte lungo via Milazzo propriet di Italia DAronco.

Successivamente la villa di propriet di Teresita Modolo in Ridomi, sorella della proprietaria di villa Modolo in via Pastrengo.
sistema urbano Edificio realizzato a filo strada allincrocio di via Marsala e via Milazzo.

rapporti ambient. Ledificio si trova in un area residenziale di espansione novecentesca, esterna al centro storico, caratterizzata da villini unifamiliari a

due o tre piani con giardino ed edifici residenziali a filo strada che formano tratti di cortina edilizia continua.
altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

187

B5

Casa DAronco poi Villa Ridomi via Marsala,11 angolo via Milazzo

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

n/r n/r

Di ignota datazione.

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni buone qualitative stato di conservazione

buono

Ledificio pervenuto ben conservato nelle caratteristiche tipologiche e formali originarie.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

187

B5

Casa DAronco poi Villa Ridomi via Marsala,11 angolo via Milazzo

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

G.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

188

B5

1/4

Dati generali

denominazione

Casa Bergagna

localizzazione

via Marsala, 2/6

cronologia realizzata in due fasi: 1903/1909 la residenza,

1909/1928 la parte commerciale-artigianale al p.t.

autore originale

n/r

oggetto

edificio residenziale e magazzino pubblica privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

Casa/Magazzino Oc e gommista

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 50B mapp.li 91/873/875/876 n/r

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r S.Bianco, Il percorso urbanistico di Udine Citt e Territorio, Casamassima Libri, Udine 2001,tav.Ia

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona ferroviaria esistente

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

188

B5

Casa Bergagna

via Marsala, 2/6

2/4

Descrizione
Si tratta di un edificio costituito da un esteso volume ad un piano e da un volume residenziale a due piani pi sottotetto che su questo si innesta. Il volume al piano terra collocato ad angolo fra via Marsala e via della Cernaia ed destinato a magazzini, piccole officine, spazi commerciali; esso costituisce una sorta di basamento per il volume residenziale, che arretrato rispetto a via Marsala. Il tetto piano del volume al piano terra utilizzato come ampia terrazza a servizio della parte residenziale, alla quale si accede per una scala esterna ornata da statue ed aderente al lato sud del basamento. Linterpretazione delle piante storiche permette di affermare che il grande volume al primo piano stato realizzato successivamente alla parte residenziale, lettura che permette di spiegare la presenza dellinsolita terrazza rispetto al tipo edilizio della villa sub-urbana, al quale si pu ascrivere la parte residenziale. Le facciate del volume del piano terra sono scandite da una sequenza di lesene ed archi ribassati tamponati in rilievo in pietra artificiale, elementi tipici dellarchitettura di matrice industriale dei primi del 900. Il piano terra coronato dalla lunga balaustra della grande terrazza soprastante, che aggetta leggermente sottolineando langolo di via Marsala con via della Cernaia. Su tutte le facciate delledificio ancora visibile, anche se molto deteriorata, la vivace policromia del fregio ad affresco che corre sotto la linda del tetto; sulla facciata del lato sud sottostante la terrazza del secondo piano sono visibili parti di un dipinto a motivi e colori classici romani grottesche, figure di donna su fondo rosso che probabilmente in origine ornava tutta la facciata. Particolarmente interessante il motivo decorativo che orna la testa delle travi del tetto.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale, commerciale ed artigianale destin. attuale residenziale, commerciale ed artigianale pianta rettangolare coperture a 4 falde con struttura in legno e manto in coppi laterizi e tetto piano per la parte commerciale-artigianale volte e solai n/r scale scala esterna in pietra artificiale per raggiungere la copertura a terrazza praticabile tecn. murarie Muratura mista in pietra e laterizio, solai in legno, struttura del tetto in legno e manto in coppi laterizi. pavimenti n/r decorazioni est. Ornamentazioni in pietra artificiale; policromia del fregio ad affresco che corre sotto la linda del tetto. altezza 11 num.piani 3 piani + sottotetto

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi non presenti stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. Anche se unitario nella composizione e piuttosto curato nei dettagli, linsieme residenza spazi a magazzino risulta insolito.

sistema urbano Magazzino realizzato a filo strada, edificio residenziale arretrato.

rapporti ambient. Ledificio si trova in un area residenziale di espansione novecentesca, esterna al centro storico.

altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

188

B5

Casa Bergagna

via Marsala, 2/6

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

Il volume principale stato ampliato sul retro da alcuni volumi aggettanti, ma il lato sud che presenta maggiori trasformazioni: le finestre ad arco ribassato sono state rettificate, i serramenti originali sono stati in buona parte sostituiti e sono stati aggiunti serramenti in alluminio anodizzato; al piano terra sono state aperte finestre. Il piano terra stato parzialmente ridipinto, mentre il resto delledificio rimasto del colore originale

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medio qualitative stato di conservazione

sufficiente

La struttura pervenuta abbastanza ben conservata nelle caratteristiche tipologiche e formali.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

188

B5

Casa Bergagna

via Marsala, 2/6

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

P.P.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

189

B5

1/4

Dati generali

denominazione

Casa Roselli (Villino DAgostino)

localizzazione

via Cernaia, 65-67 1904-1908 ca. n/r

cronologia

autore originale

oggetto

edificio residenziale pluripiano pubblica privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

famiglia DAgostino e altre propriet

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 50B mapp.li 1365/1366/146 Archivio edilizia privata non disponibile Centro cat. Villa Manin 34255/206

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

Collezione privata Italia Nostra Sez.di Udine, Conservare il novecento, Manifesto architettura del Novecento,Udine 2000 (n.6) Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.37) S.Bianco,Il percorso urbanistico di Udine Citt e Territorio, Casamassima Libri, Udine 2001,tav.Ia

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona B0e

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

189

B5

Casa Roselli (Villino DAgostino) via Cernaia, 65-67

2/4

Descrizione
Ledificio composto dal corpo principale verso via Cernaia e dal corpo adiacente e retrostante, un ampliamento (precedente al 1928) che riprende la volumetria delledificio principale, ma non il suo apparato decorativo. Il corpo principale ripropone laspetto, anche se accentuato da uno slancio verticale, e la distribuzione interna degli ambienti dei villini ottocenteschi. Il corpo principale simmetrico e tripartito: al centro del volume a 3 piani si innesta un volume rialzato di un piano ed aggettante verso la pubblica via, sul quale si apre il portone dingresso. La tripartizione sottolineata dalla decorazione che orna gli angoli della facciata principale che si rif a motivi liberty, come pure lapparato decorativo che definisce le aperture e gli elementi in ferro battuto. Il corpo centrale aggettante sottolineato anche dallaccoppiamento delle aperture e dalla grande finestra ad arco ribassato, elemento eccezionale dellultimo piano.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale destin. attuale residenziale pianta Edificio ad L coperture Tetto a 4 falde del corpo principale e della torretta con manto in coppi laterizi volte e solai n/r scale interne tecn. murarie Struttura portante in pietra e laterizi, solai in legno, struttura del tetto in legno e manto in coppi laterizi, finiture a stucco e pietra altezza 9/12 num.piani 3/4

artificiale
pavimenti n/r decorazioni est. apparato decorativo in pietra artificiale e stucco ispirato allo stile liberty, che orna le finestre e il balcone della facciata verso via Cernaia

con elementi rappresentanti motivi floreali; notevoli i ferri battuti della porta di ingresso, delle inferriate delle finestre al piano terra, del balcone e del cancello di ingresso al giardino, che riportano tutti lo stesso motivo fitomorfo
decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi non presenti stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. Nessun elemento da evidenziare.

sistema urbano La villa ha una ampia pertinenza.

rapporti ambient. Ledificio si trova in un area residenziale di espansione novecentesca, esterna al centro storico, caratterizzata da villini unifamiliari a

due o tre piani con giardino.


altro Dalla lettura delle mappe storiche si pu affermare che la villa stata la prima ad essere realizzata in questo tratto di via Cernaia; la

costruzione dellampliamento ha trasformato il tipo edilizio villa isolata su lotto in un interessante edificio in linea ibrido, con pi corpi scala ed appartamenti. La recinzione originale andata perduta, tranne che per il bel cancello di ingresso al giardino.

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

189

B5

Casa Roselli (Villino DAgostino) via Cernaia, 65-67

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

n/r residenziale

Le facciate sono state ridipinte, stato aumentato il numero degli alloggi

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medio qualitative stato di conservazione

buono

La struttura pervenuta ben conservata nelle caratteristiche tipologiche e formali.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

189

B5

Casa Roselli (Villino DAgostino) via Cernaia, 65-67

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

P.P.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

190

B5

1/4

Dati generali

denominazione

Casa

localizzazione

via Solferino, 10 1900-1914 ca. attr. impresa DAronco

cronologia

autore originale

oggetto

edificio residenziale pubblica n/r privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 50B mapp.li 296/2014 Centro cat. Villa Manin 34249/206 Archivio Storico Comune di Udine: Fascicolo inesistente

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.43) MILANESE BORTOLOTTI, 1979, p. 199

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

sottozona B0e: a concessione edilizia diretta

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

190

B5

Casa via Solferino, 10

2/4

Descrizione
Edificio a pianta rettangolare a due piani con volumetria compatta, posto allangolo tra via Magenta e Solferino. Si articola su tre piani; il pian terreno separato dagli altri con una cornice marcapiano. I prospetti sono caratterizzati da aperture regolari e allineate Le aperture e le scale corrispondenti sono baricentriche agli ambienti. Le finestre sono caratterizzate da decorazioni sagomate in pietra artificiale con motivi floreali, foglie stilizzate, piccole ghirlande di frutta. Al pian terreno predominano motivi decorativi secessionisti, al primo piano le cornici sono pi elaborate e hanno un carattere decisamente floreale. Ringhiera in ferro battuto sopra lingresso e grate al pianterreno.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale destin. attuale ufficio + residenza pianta edificio a pianta rettangolare costruito a filo strada coperture a padiglione con struttura in legno e manto in coppi volte e solai legno scale interne tecn. murarie Fondazioni in pietrame; muratura portante in pietra e laterizio pavimenti n/r decorazioni est. Tutte le finestre sono arricchite da carnose decorazioni floreali con piccoli tralci di foglie bombate, piccole strutture arboree, ramoscelli. altezza 9 num.piani 3

Poggiolo con ringhiera in ferro battuto e grate in ferro battuto al piano terra.

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. n/r

sistema urbano Edificio costruito a filo strada; affiancato sul retro da un edificio della medesima altezza.

rapporti ambient. Ledificio si trova in un area residenziale di espansione novecentesca, esterna al centro storico, caratterizzata da villini unifamiliari a

due o tre piani con giardino ed edifici residenziali a filo strada che formano tratti di cortina edilizia continua.
altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

190

B5

Casa via Solferino, 10

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

1990-2000 residenziale

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni discrete qualitative stato di conservazione

discreto

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

190

B5

Casa via Solferino, 10

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

N.E.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

191

B3

1/4

Dati generali

denominazione

Villa Di Lenardo

localizzazione

via Bernardinis, 77 (angolo via Tartagna) 1971 arch. Carlo Mangani

cronologia

autore originale

oggetto

casa unifamiliare pubblica fam. Di Lenardo privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 23A mapp. 1197 Archivio edilizia privata non disponibile Archivio privato Mangani

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r Le arti a Udine nel Novecento, a cura di I. Reale, Venezia, Marsilio, 2000 (p. 382)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

sottozona B0e: a concessione edilizia diretta

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

191

B3

Villa Di Lenardo via Bernardinis, 77 (angolo via Tartagna)

2/4

Descrizione
La casa unifamiliare sorge su un lotto rettangolare stretto e lungo, condizionato sul lato nord dalla strada pubblica e allinterno da propriet privata. La casa chiusa verso la strada e si apre verso il lato sud con aperture e setti murari verso il giardino, che si integra strettamente nella progettazione edilizia. Lingresso permette di accedere alla parte giorno verso il lato ovest, mentre la zona notte si trova verso est. Una scala permette di accedere al sottotetto dove ci sono spazi accessori come , studio, camere per ospiti, spazi gioco illuminati da timpani triangolari finestrati. I muri in cemento e sassi intendo riprendere la tradizione friulana, i pavimenti sono in porfido a spacco. Un muro faccia a vista forma la recinzione esterna.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale destin. attuale residenziale pianta Edificio con planimetria rettangolare coperture a padiglione con linda orizzontale sporgente in c.a.; la falda di copertura si interrompe in corrispondenza della parte mansardata volte e solai in laterocemento scale in c.a. tecn. murarie Fondazioni e struttura portante in c.a. (murature perimetrali in c.a. a vista con sassi) pavimenti porfido a spacco decorazioni est. non presenti altezza 3 num.piani 1 + sottotetto

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. Nessun elemento da evidenziare.

sistema urbano Edificio singolo al centro del lotto.

rapporti ambient. la villa fronteggiata da casa Colutta, costruita dallo stesso architetto Mangani tra la fine degli anni 80 e i primi 90. Poco lontano

lungo via Codroipo si ergono altre tre ville private costruite dallarchitetto Mangani che ha raggruppato le tre ville insieme per costruire intorno un giardino. Queste ville costruite in cemento e mattoni, si aprono allinterno e sono chiuse allesterno.
altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

191

B3

Villa Di Lenardo via Bernardinis, 77 (angolo via Tartagna)

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni molto buone qualitative stato di conservazione

buono

Elementi caratteristici del fabbricato


Si ritiene importante, per unarchitettura contemporanea di tipo organico, la conservazione delledificio come stato progettato, compreso il giardino. impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

191

B3

Villa Di Lenardo via Bernardinis, 77 (angolo via Tartagna)

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

G.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

192

B3

1/4

Dati generali

denominazione

Caseggiato I.N.C.I.S. (Istituto Nazionale Case Impiegati dello Stato) via Codroipo, 77 1929/1930 prog. interno delling. Francesco Allegra, sviluppato poi dalling. Giuseppe Ballico Impresa realizzatrice: fratelli Tonini Edificio ad appartamenti pubblica pluripropriet privata

localizzazione

cronologia

autore originale

oggetto

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 23A mapp. 21 Archivio Storico Comune Udine: 76/29 ED; Archivio Iacp (ora Ater) BT 309

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r F. Tentori, Architettura e architetti in Friuli nel primo cinquantennio del 900, Udine, Arti Grafiche Friulane,1970, p.374;

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

sottozona B0si: a concessione edilizia diretta

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

192

B3

Caseggiato I.N.C.I.S. (Istituto Nazionale Case via Codroipo, 77

2/4

Descrizione
Il fabbricato di 85 vani, per un totale di 25 appartamenti, si dispone a C con la facciata principale lungo via Codroipo. E costituito da due corpi disposti simmetricamente ai lati del grande portone dingresso rivestito a mattoni, che funge da collegamento tra i due fabbricati. I due corpi di fabbrica hanno pianta ad L con vano scale ovale, posto sulla bisettrice dellangolo, verso il cortile interno, da cui dipartono i corridoi che portano agli appartamenti. Nel blocco edilizio allangolo con via Gorizia unala si piega leggermente per seguire landamento della strada diventando a V: Il vano scala si apre su un atrio semicircolare su cui si affacciano tutti gli ingressi agli alloggi. (quattro per piano in ogni blocco edilizio). Due alloggi, contrapposti, hanno distribuzione interna ad L, con corridoio che fiancheggia il muro di spina portante delledificio e stanze che si affacciano sul cortile. Gli altri due alloggi , di diversa dimensione e distribuzione interna, hanno ambienti che si affacciano su strada. Nel blocco dangolo tra via Gorizia e Via Codroipo la forma planimetrica a V d luogo, in un alloggio per piano, ad uninfilata di stanze, lateralmente allingresso, a forma di esagono irregolare. Laltro blocco edilizio si eleva per un ulteriore piano dove si trova un unico appartamento, di piccola dimensione, con atrio esagonale su cui si aprono tutti gli ambienti. I prospetti presentano aperture regolari ed allineate con semplici riquadrature in pietra artificiale e cornici pi complesse (di gusto manierista) che inquadrano e collegano le aperture del piano terra con quelle superiori. Le finestre dellappartamento allultimo piano sono ad arco. Nel corpo di fabbrica verso via Gorizia lappartamento al terzo piano ha un terrazzo decorato con due urne in pietra artificiale.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale (appartamenti ad uso degli impiegati dello stato) destin. attuale residenziale (appartamenti privati) altezza 9/12 num.piani 3/4

pianta Due blocchi edilizi con pianta ad L collegati da un corpo rettangolare ad un piano con copertura a terrazza. coperture a padiglione con struttura in legno e manto in coppi volte e solai in c.a. (tipo Miozzo e Salerni) scale di forma semicircolare, poste sulla bisettrice dellangolo tra le due ali della pianta tecn. murarie Fondazioni in c.a; murature miste in pietrame, cls e mattoni. pavimenti piastrelle e legno quelli originali, ora probabilmente sostituiti decorazioni est. Cornici delle finestre, fasce marcapiano, cornice di gronda, stemmi in pietra artificiale lungo via Codroipo e via Gorizia e gradini in

pietra artificiale. Pregevole cancello in ferro battuto, tondi, stemmi e decori in pietra artificiale nella parte centrale di collegamento

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi Due stemmi in pietra artificiale con faccine: uno dei due contiene la raffigurazione delle mura e lo stemma di Udine. stemmi/graffiti Cartiglio in pietra artificiale senza iscrizione. elem. di arredo n/r str. sotterranee seminterrato ad uso dei singoli appartamenti. vicende costr. Nel 1929 lEnte Autonomo Case Popolari present domanda di concessione edilizia per edificare appartamenti per Impiegati dello

stato. Il progetto firmato da Francesco Allegra presenta una tessitura tra intonaci e rivestimenti a mattoni, che non furono eseguiti se non intorno al portone centrale.
sistema urbano Edificio allincrocio di due vie, realizzato a filo strada.

rapporti ambient. Ledificio si trova allincrocio di due vie in un area residenziale di espansione novecentesca, esterna al centro storico, caratterizzata

prevalentemente da villini unifamiliari a due o tre piani con giardino.


altro Nel fascicolo darchivio dellAter sono contenuti i disegni originali (piante, sezioni e prospetti), documenti di contabilit, certificato di

collaudo e corrispondenza. NellArchivio comunale sono conservati i progetti : 1) planimetria 2) pianta delle fondazioni 3) pianta dei piani 4) prospetto su via Codroipo 5) prospetto su via Gorizia 6) particolari dei prospetti su via Codroipo

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

192

B3

Caseggiato I.N.C.I.S. (Istituto Nazionale Case via Codroipo, 77

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

n/r residenza

Probabilmente alcuni appartamenti hanno subito modifiche interne, soprattutto alla distribuzione planimetrica.

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni discrete qualitative stato di conservazione

discreto

La struttura pervenuta ben conservata nelle caratteristiche tipologiche e formali originarie.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

192

B3

Caseggiato I.N.C.I.S. (Istituto Nazionale Case via Codroipo, 77

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

G.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

193

B3

1/4

Dati generali

denominazione

Villa Cucchini

localizzazione

via Venzone, 19 1932 arch. Pietro Zanini (direzione lavori: Cesare Miani) Villa unifamiliare pubblica n/r privata

cronologia

autore originale

oggetto

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 23A mapp. 517 Centro cat. Villa Manin 00000/206 Archivio Edilizia Privata fascicolo 6/1932

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

Archivio Italia Nostra Italia Nostra Sez.di Udine, Conservare il novecento, Manifesto architettura del Novecento,Udine 2000 (n.72) Architettura del Novecento in Friuli. Pietro Zanini, catalogo della mostra, testi di G. Bucco, M. Pozzetto, I. Reale, Udine 1987 Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.44)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona B0e

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

193

B3

Villa Cucchini via Venzone, 19

2/4

Descrizione
La Villa costruita su un lotto di forma particolare. Planimetricamente caratterizzata dalla pianta a L rovesciato con raccordo centrale curvilineo convesso. Di singolare bellezza risulta essere al pian terreno lingresso principale ricavato nel raccordo in curva che in posizione centrale. Zanini propone qui un singolare razionalismo visibile attraverso la dislocazione funzionale degli spazi interni, la scala posta lateralmente e funzionale insieme allatrio come elemento di distribuzione dei diversi vani. I prospetti sono caratterizzati da grandi aperture sottolineate da riquadrature rettangolari con marcate strombature e mensoline aggettanti; il sottotetto caratterizzato da aperture circolari. Per alleggerire limpianto architettonico Zanini nel raccordo centrale al primo piano colloca un terrazzino con ringhiera in ferro a motivi geometrici. Rettangolo e cerchio sono queste le forme razionali che vengono usate per creare un linguaggio tra interno ed esterno, forme che larchitetto usa anche per le aiuole del giardino e la recinzione esterna.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria casa dabitazione destin. attuale residenza pianta a L rovesciato con raccordo centrale di curva coperture struttura in legno e manto in coppi volte e solai altezza 10 num.piani 2 + soffitta

cemento armato

scale pietra artificiale tecn. murarie pietra e mattone pavimenti pavimenti di rovere, piastrelle esagonali bianche e bord, cemento decorativo decorazioni est. ringhiera del terrazzo in ferro battuto, recinzione con portoncino originale in ferro, portoncino al pian terreno in legno con inferriate in

ferro a motivi geometrici, serramenti originali in legno.

decorazioni int. non presenti iscrizioni/lapidi non presenti stemmi/graffiti elem. di arredo cappa della cucina str. sotterranee non presenti vicende costr. Nessun elemento da evidenziare.

sistema urbano Edificio su lotto dangolo con giardino disegnato dallarchitetto Zanini.

rapporti ambient. Ledificio si trova in un area residenziale di espansione novecentesca, esterna al centro storico, caratterizzata da villini unifamiliari a

due o tre piani con giardino.


altro Il Fascicolo contiene: Permesso di costruire un fabbricato ad uso civile abitazione sul Mappale N / 35 progettato dallarch. Pietro Zanini

e la direzione dei lavori sar affidata allarch. Cesare Miani il quale presenter anche i calcoli statici per le opere in conglomerato cementizio armato come da prescrizioni di legge; Estratto Mappale 1: 2000; Disegni in archivio: pian terreno, primo piano, pianta sottotetto, prospetto e recinzione, sezione a-b, fondazioni.

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

193

B3

Villa Cucchini via Venzone, 19

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

fine anni 70 residenza

Restaurato il tetto dopo il terremoto del 76

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni buono qualitative stato di conservazione

buono

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

193

B3

Villa Cucchini via Venzone, 19

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

D.B. e N.E.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

196

B3

1/4

Dati generali

denominazione

Villa

localizzazione

viale Volontari della Libert, 19 tra il 1913 e il 1928 n/r

cronologia

autore originale

oggetto

casa unifamiliare pubblica n/r privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 21C mapp. 297 Fascicolo edilizia privata non disponibile

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r n/r

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona B0si

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

196

B3

Villa viale Volontari della Libert, 19

2/4

Descrizione
Edificio a due piani a planimetria rettangolare affiancato da corpo a torre di pianta quadrata a tre piani. I prospetti sono caratterizzati dal contrasto tra il colore rosso scuro delle pareti e il bianco degli elementi in pietra artificiale delle cornici delle finestre, del marcapiano e di tutti gli spigoli delledificio. Lingresso protetto da un loggiato con apertura ad arco con terrazza soprastante. Lelemento a torre presenta allultimo piano trifore suddivise da colonne con capitello.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenza destin. attuale residenza pianta planimetria rettangolare con corpo a torre quadrato coperture a padiglione con struttura in legno e manto in coppi volte e solai non rilevato scale interne tecn. murarie Fondazioni in pietrame e muratura portante in mattoni pavimenti n/r decorazioni est. elementi in pietra artificiale; cancello e recinzione in ferro battuto. altezza 6/9 num.piani 2+sottotetto e 3

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. Nessun elemento da evidenziare.

sistema urbano Villa singola al centro del lotto con alberature di pregio.

rapporti ambient. Ledificio si trova in un area residenziale esterna al centro storico lungo una strada a grande percorrenza caratterizzata da edifici

multipiano. Rimangono ancora alcune ville dei primi del 900 a due o tre piani con giardino.
altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

196

B3

Villa viale Volontari della Libert, 19

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medio qualitative stato di conservazione

elevato

La struttura pervenuta ben conservata nelle caratteristiche tipologiche e formali originarie.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

196

B3

Villa viale Volontari della Libert, 19

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

A.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

197

B3

1/4

Dati generali

denominazione

Villa Tom

localizzazione

viale Volontari della Libert, 5 via Codroipo, 56-58 tra il 1913 e il 1928 n/r

cronologia

autore originale

oggetto

casa unifamiliare pubblica n/r privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 21C mapp. 301 Fascicolo edilizia privata non disponibile

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r n/r

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona B0i

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

197

B3

Villa Tom

viale Volontari della Libert, 5

2/4

Descrizione
La villa si affaccia su Viale Volontari della Libert. Presenta una planimetria articolata e una volumetria complessa fatta di corpi sporgenti e volumi di diversa altezza con copertura piana o a padiglione. I prospetti risultano asimmetrici e presentano aperture singole, tripartite e bifore ad arco con oculo centrale. Le aperture sono incorniciate da elementi di pietra artificiale. Le bifore ad arco sono suddivise da una colonnina con capitello. I volumi a copertura piana si concludono con balaustre e presentano una linda aggettante. Il piano terra rivestito in mattoni facciavista e presenta conci in pietra sugli spigoli.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenza destin. attuale residenza pianta articolata coperture a padiglione con struttura in legno e manto in coppi per il volume centrale; piana con balaustra per i volumi laterali volte e solai non rilevato scale interne tecn. murarie fondazioni in pietrame; struttura portante in mattoni pavimenti n/r decorazioni est. inferriate e decori in pietra artificiale altezza da 6 a 12 m num.piani 2/3/4

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. Nessun elemento da evidenziare.

sistema urbano Villa singola al centro del lotto con alberature di pregio.

rapporti ambient. Ledificio si trova in un area residenziale esterna al centro storico lungo una strada a grande percorrenza caratterizzata da edifici

multipiano. Rimangono ancora alcune ville dei primi del 900 a due o tre piani con giardino.
altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

197

B3

Villa Tom

viale Volontari della Libert, 5

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medio qualitative stato di conservazione

medio

La struttura pervenuta ben conservata nelle caratteristiche tipologiche e formali originarie. La villa esteriormente presenta segni di degrado nellintonaco.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

197

B3

Villa Tom

viale Volontari della Libert, 5

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

A.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

198

B3

1/4

Dati generali

denominazione

Villa

localizzazione

viale Volontari della Libert, 29 tra il 1913 e il 1928 n/r

cronologia

autore originale

oggetto

casa unifamiliare pubblica n/r privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 21C mapp. 282 Fascicolo archivio edilizia privata non disponibile

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r n/r

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona B0e

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

198

B3

Villa viale Volontari della Libert, 29

2/4

Descrizione
Edificio a due piani con pianta rettangolare e volumetria compatta. Ledificio completamente rivestito in mattoni ad eccezione di due fasce ad intonaco poste una a met altezza, laltra nel sottotetto; gli spigoli sono definiti da conci in pietra. Il prospetto su viale Volontari della Libert presenta un volume pi avanzato perfettamente simmetrico, con trifore al piano terra e bifore al piano superiore, ad arco. Lala arretrata presenta invece aperture singole ugualmente ad arco. Lingresso posto sul lato corto delledificio rialzato e protetto da un loggiato con terrazzo soprastante. Le aperture sono incorniciate da riquadri in pietra artificiale. Recinzione in mattoni con soprastante ringhiera in ferro originale.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenza destin. attuale residenza pianta rettangolare coperture a padiglione con struttura in legno e manto in coppi volte e solai in legno? scale interne tecn. murarie fondazioni in pietrame e muratura portante in mattoni pavimenti n/r decorazioni est. elementi in pietra artificiale; recinzione e cancelli in ferro battuto a motivo geometrico altezza 7 num.piani 2 + sottotetto

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. Nulla da rilevare

sistema urbano Villa singola al centro del lotto con alberature di pregio.

rapporti ambient. Ledificio si trova in un area residenziale esterna al centro storico lungo una strada a grande percorrenza caratterizzata da edifici

multipiano. Rimangono ancora alcune ville dei primi del 900 a due o tre piani con giardino.
altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

198

B3

Villa viale Volontari della Libert, 29

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medio qualitative stato di conservazione

elevato

Ledificio pervenuto ben conservato nelle caratteristiche tipologiche e formali originarie.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

198

B3

Villa viale Volontari della Libert, 29

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

A.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

199

B3

1/4

Dati generali

denominazione

Casa

localizzazione

viale Volontari della Libert, 31 tra il 1913 e il 1928 n/r

cronologia

autore originale

oggetto

casa unifamiliare pubblica n/r privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 21C mapp. 174 Fascicolo archivio edilizia privata non disponibile

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r n/r

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona B0e

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

199

B3

Casa viale Volontari della Libert, 31

2/4

Descrizione
Edificio a due piani + sottotetto a pianta rettangolare e volumetria compatta. Il prospetto su viale Volontari della Libert caratterizzato da ingresso centrale rialzato protetto da un loggiato aperto presente anche ai piani superiori. Il loggiato ha pilastri che proseguono fino al sottotetto con aperture ad arco al piano terra e due colonnine che sostengono un architrave al piano superiore. Gli spigoli delledificio e il loggiato dingresso sono definiti da conci in pietra. Le aperture, regolari ed allineate, hanno cornici in pietra artificiale.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenza destin. attuale residenza pianta rettangolare coperture a padiglione con struttura in legno e manto in coppi volte e solai in legno? scale interne tecn. murarie fondazioni in pietrame e muratura portante in mattoni pavimenti n/r decorazioni est. cornici in pietra artificiale altezza 7 num.piani 2 + sottotetto

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. n/r

sistema urbano Villa singola al centro del lotto con alberature di pregio.

rapporti ambient. Ledificio si trova in un area residenziale esterna al centro storico lungo una strada a grande percorrenza caratterizzata da edifici

multipiano. Rimangono ancora alcune ville dei primi del 900 a due o tre piani con giardino.
altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

199

B3

Casa viale Volontari della Libert, 31

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medio qualitative stato di conservazione

elevato

Ledificio pervenuto ben conservato nelle caratteristiche tipologiche e formali originarie.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

199

B3

Casa viale Volontari della Libert, 31

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

A.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

200

B3

1/4

Dati generali

denominazione

Casa Broili

localizzazione

viale Volontari della Libert, 10 1929/31 disegni originali non firmati; intervento dellarch. Ottorino Aloisio edificio commerciale e residenziale pluripiano pubblica pluripropriet privata

cronologia

autore originale

oggetto

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 30Dmapp.li 89/798 Fascicolo Edilizia Privata 96/29 ED Centro cat. Villa Manin 32040/206 AFC 206/4848 - 206/4849 - 206/4850 - 206/4851 n/r Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.44)

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona B0i

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

200

B3

Casa Broili viale Volontari della Libert, 10

2/4

Descrizione
Edificio a quattro piani con planimetria rettangolare molto allungata verso linterno del lotto servito da due vani scala. Originariamente erano previsti negozi al piano terra e dodici alloggi ai piani superiori. Sulla parte interna la terrazza dellattico stata oggetto di un lungo iter progettuale per ottenere lapprovazione comunale e il progetto finale porta la firma dellarch. Aloisio. Il prospetto su Viale Volontari della Libert caratterizzato da una terrazza in muratura piena al primo piano che corre per tutta la larghezza del fronte e da terrazze con balaustra in ferro nella parte centrale dei piani superiori. Qui le finestre delle parti laterali si sviluppano nel senso orizzontale e hanno cornici ad arco; nella parte centrale vi sono porte-finestre leggermente arretrate. Allultimo piano le bucature della parte centrale sono ad arco. Il piano terra destinato ad attivit commerciali mentre i superiori sono destinati a residenza. Il prospetto interno laterale con aperture regolari caratterizzato da un intonaco a graffito che riproduce timpani e lesene.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale e commerciale destin. attuale residenziale e commerciale pianta Planimetria rettangolare con il lato corto su Viale Volontari della Libert coperture a due falde con struttura in legno e manto in coppi volte e solai solai in laterocemento scale interne tecn. murarie Fondazioni in pietra, struttura portante in mattoni, solai in laterocemento pavimenti n/r decorazioni est. intonaco a graffito nel prospetto interno altezza 12 e 15,60 num.piani 4 e 5

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. n/r

sistema urbano Ledificio occupa quasi interamente il fronte strada di un lotto stretto e allungato con fronte su Viale Volontari della Libert.

rapporti ambient. Ledificio si trova in unarea di espansione novecentesca ad edificazione compatta. E affiancato da un condominio di sette piani e da

un palazzo di quattro piani.


altro Il fascicolo comunale contiene: autorizz. d.d. 01/10/1929, progetto facciata con sezione, pianta fondazioni, pianta primo piano, sezioni

(disegni non firmati). Dal 20/05/1930 ling.Ballico rinuncia alla direz. lavori. Tre diverse soluzioni per la sistemazione della terrazza dellattico abusiva, non prevista dagli elaborati progettuali autorizzati: 1 - Sistemazione a pergola della terrazza superiore (prog. d.d. 04/07/1930) firmato dalling. Ballico; 2 - Sistemazione ad archi firmato dallarch. Aloisio; 3 - Prog. di sistemazione della terrazza a triages d.d. 08/1930 (firmato dallarch. Aloisio). Relazione municipale sulle 3 soluzioni presentate per la sistemazione della terrazza dellattico: nessuna accettabile (d.d. 01/10/1930). Disegni su cartoncino in duplice copia per mascheramento terrazza attico d.d. 30/12/1930. Autorizzaz. finale della terrazza abusivamente costruita nellattico, disegno del fronte interno, particolari costruttivi. (aut. 11/06/1931) Foto b/n e lettera in cui i proprietari si lamentano per i lavori della societ elettrica e telefonica per i pali sistemati sulla loro propriet.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

200

B3

Casa Broili viale Volontari della Libert, 10

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medio qualitative stato di conservazione

elevato

La struttura pervenuta ben conservata nelle caratteristiche tipologiche e formali originarie.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

200

B3

Casa Broili viale Volontari della Libert, 10

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

A.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

202

B3

1/4

Dati generali

denominazione

Villa Vergani

localizzazione

via Pordenone, 64 (angolo via Sacile ) 1920? impresa realizzatrice Tonini

cronologia

autore originale

oggetto

villa unifamiliare pubblica Vergani privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 30D mapp.li 77/1723/764/767 Fascicolo archivio edilizia privata non disponibile Centro cat. Villa Manin 32039/206 AFC 206/4844 - 206/4845 - 206/4846 - 206/4847 n/r Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.42)

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona B0e

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

202

B3

Villa Vergani via Pordenone, 64

2/4

Descrizione
Ledificio fa parte di un complesso di quattro edifici, disposti ai quattro angoli del lotto, diversi per forme, dimensioni e stile dappartenenza. La villa, situata sul lotto dangolo allincrocio di Via Sacile e Via Pordenone, presenta una planimetria irregolare con un vestibolo centrale ad L che ospita le scale. La volumetria caratterizzata da sporgenze e diverse altezze dei corpi di fabbrica: a due piani pi mansarda il nucleo principale, a un piano con copertura piana il portico dingresso e lelemento a pianta semi-esagonale sul retro. Al di sopra del portico dingresso vi una trifora con timpano centrale. Gli altri prospetti sono caratterizzati da aperture regolari riquadrate da cornici in pietra artificiale. Il piano terra rivestito da bugnato; al primo piano il bugnato evidenzia solamente gli spigoli delledificio.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenza destin. attuale residenza pianta irregolare coperture a falde per il corpo di fabbrica principale; copertura piana negli elementi ad un piano. Struttura di copertura in legno con manto in altezza 6/8 num.piani 2 e 3 piani

coppi.
volte e solai solai in legno scale interne tecn. murarie Fondazioni in pietra; struttura portante in pietra e mattoni pavimenti n/r decorazioni est. Riquadrature delle finestre in pietra artificiale; ringhiera del poggiolo in ferro battuto.

Recinzione in pietra con colonne sormontate da vasi affiancano il portone carrabile in ferro battuto.

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. Nessun elemento da evidenziare.

sistema urbano Ledificio fa parte di un complesso di quattro edifici, disposti ai quattro angoli del lotto, diversi per forme, dimensioni e stile

dappartenenza. Nel giardino sono presenti alberature di grandi dimensioni (abeti).

rapporti ambient. La villa si trova in unarea residenziale esterna al centro storico caratterizzata da villini unifamiliari a due o tre piani con giardino.

altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

202

B3

Villa Vergani via Pordenone, 64

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

anni 60 residenza

la villa viene ampliata con laggiunta di un corpo laterale in armonia con il resto della composizione architettonica.

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medio qualitative stato di conservazione

medio

La struttura pervenuta ben conservata nelle caratteristiche tipologiche e formali originarie.

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

202

B3

Villa Vergani via Pordenone, 64

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

A.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

203

B3

1/4

Dati generali

denominazione

Casa Squatrito

localizzazione

via Pordenone, 53 tra il 1913 e il 1928 n/r

cronologia

autore originale

oggetto

casa unifamiliare pubblica fam. Squatrito privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 30D mapp.li 76 Fascicolo archivio edilizia privata non disponibile

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r n/r

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona B0e

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

203

B3

Casa Squatrito

via Pordenone, 53

2/4

Descrizione
Edificio a due piani con sottotetto, con volumetria compatta e pianta rettangolare. I prospetti sono caratterizzati da aperture regolari e allineate. Le finestre del piano terra e del primo piano presentano cornici: al piano terra queste sono semplici riquadri, al piano superiore presentano decori con motivi floreali. Lingresso posto lateralmente sottolineato da tre pilastri che sorreggono il terrazzino soprastante (attualmente chiuso da una vetrata). La copertura a padiglione interrotta in un angolo dallaltana che conclude il prospetto in corrispondenza dellingresso allabitazione. Laltana caratterizzata da due lesene, alla cui sommit vi raffigurato un viso femminile, e da una balaustra in pietra artificiale traforata.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenza destin. attuale residenza pianta edificio a pianta rettangolare coperture a padiglione con struttura in legno e manto in coppi volte e solai in legno?? scale interne tecn. murarie struttura portante in mattoni pavimenti n/r decorazioni est. decori in pietra artificiale altezza 8 num.piani 2p + sottotetto

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. Nessun elemento da evidenziare.

sistema urbano Edificio singolo al centro del lotto di pertinenza.

rapporti ambient. La villa si trova in un area residenziale esterna al centro storico caratterizzata da villini unifamiliari a due o tre piani con giardino.

Gli edifici su Via Pordenone, ad eccezione di questo, sono stati tutti costruiti a filo strada e formano una cortina edilizia continua.
altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

203

B3

Casa Squatrito

via Pordenone, 53

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

2002/2003 residenza

Ledificio stato recentemente restaurato (2002)

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medio qualitative stato di conservazione

elevato

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

203

B3

Casa Squatrito

via Pordenone, 53

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

A.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

204

B3

1/4

Dati generali

denominazione

Collegio Nostre Signore dellOrto

localizzazione

via Maniago, 27 1923 arch. Pietro Zanini

cronologia

autore originale

oggetto

Impresa costruttrice frat.lli Luigi e Angelo Agosto pubblica privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

Collegio Nostre Signore dellOrto

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 21B mapp. 256 Archivio Edilizia Privata fascicolo 294/23 ED

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

Archivio e collezione privata della fam.arch.Giuseppe Zanini Architettura del Novecento in Friuli. Pietro Zanini, cat. della mostra, testi di G. Bucco, M. Pozzetto, I. Reale, Udine 1987 p. 49; Sopralluogo con il Gestore Madre Superiore Giovanna Gallucci e intervista allarch. Danilo Rossi;

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona C: soggetta a piano attuativo (asili nido e scuole materne)

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

204

B3

Collegio Nostre Signore dellOrto via Maniago, 27

2/4

Descrizione
Ledificio caratterizzato da una pianta quadrata con un chiostro interno. All insieme architettonico Zanini conferisce una rigida compostezza. Tutti i prospetti sono caratterizzati da importanti aperture, incorniciate da mensoline aggettanti e riquadrature in pietra artificiale che conferiscono plasticit allinsieme. Fasce marcapiano leggermente sporgenti sottolineano la scansione dei piani. Il chiostro interno risulta essere un velario con ossatura metallica : spazioso e luminoso sottolineato da colonnine con capitelli caratterizzati da texture in pietra artificiale. Nella dislocazione degli spazi interni larchitetto ha dimostrato unestrema attenzione per quelle che sono le reali esigenze dei fruitori di questa struttura.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria scuola elementare e convitto con cameroni e camerette destin. attuale scuola elementare e materne, collegio pianta quadrata con chiostro interno con un corpo aggiunto sul retro adibito ad abitazione suore coperture struttura in legno e manto in coppi volte e solai laterocemento scale conci prefabbricati in pietra; pietra piasentina; base in cemento rivestita in pietra aurisina tecn. murarie muratura mista: pietrame e mattone pavimenti originariamente in pietra artificiale con atrio dingresso in terrazzato veneziano, in alcune stanze i pavimenti sono stati sostituiti con altezza n/r num.piani 3 + scantinato

piastrelle in ceramica
decorazioni est. riquadrature delle finestre con sagomatura aggettante in pietra artificiale; inferriate in ferro; alcuni infissi sono in legno laccato originali,

altri sono stati sostituiti in alluminio bianco per mantenere la tipologia; fasce marcapiano; recinzione con ringhiera in ferro e colonnine con rivestimento in bugnato; struttura metallica del velario;
decorazioni int. colonnine interne al chiostro con capitelli con motivi texture a sbalzo; iscrizioni/lapidi iscrizione con la scritta della denominazione del Collegio stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee scantinato e lavanderia; bunker antiaereo seminterrato con copertura a volta attualmente adibito a cantina vicende costr. Ledificio nel periodo di guerra era adibito a ospedale militare; Intervento di Giribone nellultima ala costruita, intervento eseguito nel

massimo rispetto della tipologia dellarchitetto Zanini


sistema urbano Edificio a corte con ampia pertinenza. Recinzione in mattoni facciavista.

rapporti ambient. Ledificio si trova allincrocio di due vie in un area residenziale di espansione novecentesca, esterna al centro storico, caratterizzata

prevalentemente da villini unifamiliari a due o tre piani con giardino.


altro Nel fascicolo sono presenti carteggi: 11.07.1923 permesso di erigere un edificio ad adibirsi ad Istituto; 10393 P.G. N. 294 Orn.

Comunicazione da parte della Commissione edilizia in merito al progetto di P.Zanini con richiesta di alcune modifiche di alcuni particolari strutturali; 26.07.1923 breve relazione sul progetto per il nuovo fabbricato dellIstituto delle Figlie di Maria SS.dellOrto con delle specifiche descrizioni per ogni piano; N. 294 orn. 31.7.1923 norme per la costruzione; 7.10.1924 sopralluogo dell Ufficiale Sanitario per la dichiarazione di abitabilit; Disegni darchivio: estratto catastale scala 1: 2000; prospetto sulla via maniago; sezione trasversale; prospetto sud-ovest; sezione longitudinale c-d; pianta del pian terreno; pianta del primo piano; pianta del secondo piano; pianta delle fondazioni e scantinato.

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

204

B3

Collegio Nostre Signore dellOrto via Maniago, 27

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

anni 60 fino ai giorni nostri collegio

Dagli anni 60 ai giorni nostri sono stati eseguiti diversi lavori: scala antincendio, adeguamento bagni, tramezzi di modifica per destinazione duso diversa di alcune stanze, impianto di riscaldamento, impianto elettrico, sostituzione di alcuni infissi

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni buono qualitative stato di conservazione

buono

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

204

B3

Collegio Nostre Signore dellOrto via Maniago, 27

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

D.B. e N.E.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

207

B3

1/4

Dati generali

denominazione

Villa Madrassi ( fam. Madrassi Tonini e fam. Madrassi Fabretto) via Pordenone, 67 (angolo via Sacile) 1930 arch. Pietro Zanini (Udine,1895-1990)

localizzazione

cronologia

autore originale

oggetto

casa unifamiliare pubblica privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

Originariamente di propriet dellindustriale Madrassi

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 30D mapp.li 362/363/671 Centro cat. Villa Manin 32036/206 Archivio Edilizia Privata fascicolo N.8022 P.G. 132/38 ED

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r Architettura del Novecento in Friuli. Pietro Zanini, catalogo della mostra, testi di G. Bucco, M. Pozzetto, I. Reale, Udine 1987 Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.42) Testimonianza orale: Sig.ra Edvige Tonini ved.Madrassi

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

sottozona B0e: a concessione edilizia diretta

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

207

B3

Villa Madrassi

via Pordenone, 67 (angolo via Sacile)

2/4

Descrizione
Villa bifamiliare a due piani con volumetria compatta e pianta rettangolare situata allincrocio tra Via Sacile e Via Pordenone. I prospetti sono caratterizzati da aperture regolari e allineate. Di singolare interesse sul prospetto principale setti aggettanti in cemento che scandiscono la facciata, motivo che viene poi ripreso nell ingresso su Via Sacile. Nella dislocazione delle stanze interne larchitetto mette a punto unottima organizzazione funzionale con spazi comunicanti e agevolmente fruibili. La funzionalit degli spazi interni si rispecchia poi esternamente nella capacit dellarchitetto di adattamento al contesto dellisolato.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria casa d'abitazione destin. attuale casa bifamiliare pianta rettangolare coperture in cemento con manto in coppi volte e solai in laterocemento scale pietra artificiale con graniglia grossa tecn. murarie struttura portante in calcestruzzo armato, solai in latero cemento e tamponamenti in laterizio pavimenti pavimenti in rovere; piastrelle in marmo bianche e verdi decorazioni est. mensoline aggettanti, setti in cemento armato scandiscono la facciata, terrazzo in cemento con prospetto pieno e ringhiera in ferro; la altezza 6 num.piani 2

recinzione e il cancello in ferro originale, negli anni 80 sul fronte strada stato costruito il muro di recinzione

decorazioni int. scala in pietra artificiale caratterizzata da una lavorazione grossa della graniglia; nelle stanze interne corre nel perimetro del soffitto un

coprifilo dorato .
iscrizioni/lapidi non presenti stemmi/graffiti elem. di arredo infissi e porte in legno; termosifoni in ghisa; mobili del mobilificio Fantoni degli anni 50 str. sotterranee non presenti vicende costr. Tetto rifatto dopo il terremoto del 76; Originariamente riscaldamento a carbone successivamente sostituito con il metano.

Nel 52 stato demolito un muro di divisione interna nel soggiorno.


sistema urbano Edificio isolato al centro del lotto.

rapporti ambient. La villa si trova in un area residenziale esterna al centro storico caratterizzata da villini unifamiliari a due o tre piani con giardino.

altro Casa Madrassi N.8022 P.G. 132/38 ED

Madrassi Giovanni Madrassi Tiziano di Antonio :Domanda per costruire un fabbricato per due civili abitazioni. Si richiede inoltre lobbligo da parte della ditta Concessionaria di provvedere alla costruzione dei ricoveri di protezione antiaerea secondo quanto stato prescritto nel Decreto Reale 24 Settembre 1936 XIV.N. 2121 convertito nella Legge 10.6.1937 N.1527; Prescrizioni: Allineamento: le facciate a prospetto di aree pubbliche, dovranno risultare parallele ai cigli di Levante di Via Sacile e settentrionale di Via Pordenone. Arretramenti : Via Sacile metri 3.00; Via Pordenone metri 5.00. Disegni in archivio: Planimetria, Prospetti sulla Via Pordenone,Sezioni sulla Via Sacile; Scantinato con liscivaia ricovero e cantina; primo piano camera cameretta bagno; piano rialzato disbrigo cucina stanza da pranzo;
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

207

B3

Villa Madrassi

via Pordenone, 67 (angolo via Sacile)

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

1952 ca. residenza

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni buone qualitative stato di conservazione

elevato

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

207

B3

Villa Madrassi

via Pordenone, 67 (angolo via Sacile)

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

D.B. e N.E.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

208

B3

1/4

Dati generali

denominazione

Casa Esca

localizzazione

via Pordenone, 90-92 tra il 1913 e il 1928 n/r

cronologia

autore originale

oggetto

casa unifamiliare pubblica privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

fam. Esca comm. originario prof. Zanetti Paolo

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 30D mapp.li 145/744 Fascicolo archivio edilizia privata non disponibile

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r n/r

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona B0e

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

208

B3

Casa Esca via Pordenone, 90-92

2/4

Descrizione
La villa a filo strada presenta una planimetria pressoch rettangolare con una volumetria caratterizzata da sporgenze e altezze a due o tre piani dei volumi che la compongono. I prospetti sono caratterizzati da aperture regolari ed allineate, riquadrate da cornici in pietra artificiale, e presentano specchiature di diverso colore dellintonaco. Un apertura ad arco caratterizza lingresso principale sopra il quale sporge un poggiolo con ringhiera in ferro battuto. Il tetto caratterizzato da un notevole sporto di linda in legno. Sul retro terrazzino sostenuto da colonne con balaustra in ferro.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenza destin. attuale residenza pianta edificio con pianta rettangolare coperture a padiglione con struttura in legno e manto in coppi volte e solai originariamente in legno ora in laterocemento scale interne tecn. murarie struttura portante in mattoni pavimenti in terrazzo veneziano al p.t. decorazioni est. cornici in pietra artificiale e ringhiere in ferro battuto altezza 6-9 num.piani 2 e 3

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee n/r vicende costr. Nessun elemento da evidenziare.

sistema urbano Edificio a filo strada con giardino sul retro.

rapporti ambient. La villa si trova in un area residenziale esterna al centro storico caratterizzata da villini unifamiliari a due o tre piani con giardino.

Gli edifici su Via Pordenone sono stati tutti costruiti a filo strada e formano una cortina edilizia continua.
altro

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

208

B3

Casa Esca via Pordenone, 90-92

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

1993/95 residenza

Ristrutturata totalmente negli anni 1993/95 da arch.Michieli e Visentini che hanno mantenuto limpianto planimetrico e lapparato decorativo con costruzione di autorimessa esterna.

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni medio qualitative stato di conservazione

elevato

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

208

B3

Casa Esca via Pordenone, 90-92

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico". E auspicabile il mantenimento dellassetto planovolumetrico, del principio distributivo e del decoro senza significative alterazioni delle aperture nella facciate principali.

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

A.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

209

B3

1/4

Dati generali

denominazione

Case binate Tamburlini

localizzazione

via Ampezzo, 5-7 1937 arch. Ermes Midena

cronologia

autore originale

oggetto

casa bifamiliare pubblica privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

Case binate in affitto al n.7 arch. Emilio Mattioni e al n.5 dr.ssa Cardinale

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 30D mapp. 337 Centro cat. Villa Manin 00000/206 Archivio Edilizia Privata fascicolo N.10685 P.G. / N.113/37 Ediliz.; N.3174 P.G. / N.27 Ediliz.

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r Reg. aut. FVG, Quaderni centro catalog. beni cult., Architettura del Novecento nel Friuli Venezia Giulia, vol.20, Udine 1989 (p.35) Intervista allarch.Emilio Mattioni; Intervista allarch.Giuseppe Esposito per i lavori di risistemazione della villetta al n.5

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

sottozona B0e: a concessione edilizia diretta

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

209

B3

Case binate Tamburlini via Ampezzo, 5-7

2/4

Descrizione
Case binate a pianta quadrata a due piani, caratterizzate al pian terreno da un pergolato in travi in pietra artificiale. I prospetti sono caratterizzati da aperture regolari e allineate caratterizzate da riquadrature ad intonaco liscio. Lorganizzazione tipologica e morfologica dellalloggio presenta caratteristiche particolari visibili al pian terreno e al primo piano nella disposizione degli spazi: Midena propone una nuova funzionalit del vivere. Il collegamento verticale fornito, per i due piani da una scala in calcestruzzo armato. Al primo piano un particolare terrazzino con apertura quadrangolare. L architetto studia gli spazi interni in sintonia con i materiali: linoleum, legno per le finestre e le porte, particolari che diventano parte integrante dellarchitettura. Originale anche la recinzione e il portone caratterizzato da pietrame e cemento armato prefabbricato con rete zincata su telaio metallico.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria casa d'abitazione destin. attuale casa d'abitazione pianta quadrata con scale in linea con lingresso coperture a padiglione con struttura in legno e manto in coppi. Linda intonacata. volte e solai laterocemento scale cemento armato tecn. murarie muratura in blocchi di cemento pavimenti originariamente in linoleum, ora pavimento in finto legno decorazioni est. soglie in cemento nere; inferriata in ferro con disegni geometrici; recinzione: pietrame e cemento armato prefabbricato con rete zincata altezza 6 m circa num.piani 2 piani + scantinato

su telaio metallico;garage con due serrande metalliche una verso il giardino anteriore e una verso quello posteriore; tettoia sul giardino posteriore in legno; intonaco grezzo frattazzato grigio chiaro; travi della tettoia in pietra artificiale
decorazioni int. infissi in legno originali, termosifoni in ghisa,corrimano della scala in tubolare di ferro rosso iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee scantinato parziale vicende costr. La villetta al n.5 ha subito alcune modifiche nel 93.I lavori sono stati curati dallarch.Giuseppe Esposito : demolizione di un muro al

pian terreno; sistemazione dello scantinato; rifatto il bagno e il ripostiglio.


sistema urbano Edificio isolato al centro del lotto.

rapporti ambient. Ledificio si trova in un area residenziale di espansione novecentesca, esterna al centro storico, caratterizzata da villini unifamiliari a

due o tre piani con giardino.


altro Nel fasc.com.: dom. di autorizz. N.3174 P.G./N. 27 e prog. della casa dabitaz. del precedente propr. Sig. Morelli Vincenzo, a firma

delling.F.Calligaris e Impresa costr.Silvio Pezzetta, Disegni darchivio: planimetria, piante,sezione e prospetti, firmati dallarch. Pietro Zanini, Udine 23 Settembre 1935; Pratica dellarch.attuale N.10685 P.G. / N.113/37 Ediliz. Antonio Tamburlini per le figlie Renata e Liliana; dom. costruz. di 2 case di civile abitaz.abbinate secondo prog.dellarch.Ermes Midena, in variante di altra casa civile iniziata dal precedente propr. Cav. V. Morelli di cui alla conc.N.3174/27ED d.d. 30 Maggio 1936 XIV sul fondo mapp.N.6651 sub/c del Comune Censuario di Udine, Esterno, Via Ampezzo. Autorizz.a costruire sul fondo sito in Udine esterno, Via Ampezzo tra le propr. Cavazzini, Pirona e geom.Bertuzzi, 2 casette abbinate in conformit al prog.dellarch.Ermes Midena. Disegni in archivio: piante p.t. e 1piano e planimetria; facciata e recinzione verso strada; pianta sottosuolo e sezione.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

209

B3

Case binate Tamburlini via Ampezzo, 5-7

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

99 residenza

Nel 99 sono stati fatti alcuni rimaneggiamenti: al primo piano hanno unificato due locali per ricavarne un bagno, inoltre stata aggiunta una doccia e un bidet; il pavimento del bagno rimane quello originale in pietra artificiale

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni elevate qualitative stato di conservazione

elevato

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

209

B3

Case binate Tamburlini via Ampezzo, 5-7

4/4

Osservazioni
Nessun elemento da evidenziare.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

D.B. e N.E.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

212

B3

1/4

Dati generali

denominazione

Padiglione ingresso Ospedale

localizzazione

piazzale S.M.Misericordia 1966 - 77 arch. Federico Marconi

cronologia

autore originale

oggetto

complesso ospedaliero pubblica privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

Azienda sanitaria

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 71 mapp. 6 Archivio Edilizia Privata fascicolo 662/1968; n.223

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r Licio Damiani, Friuli Venezia Giulia : l'arte del Novecento - Pordenone, Edizioni Biblioteca dell'Immagine, 2001 (p.174) Le arti a Udine nel Novecento a cura di Isabella Reale, catalogo della mostra Udine, Chiesa di San Francesco Galleria darte moderna 19 gennaio 30 aprile 2001, Marsilio, Venezia 2000, pp. 387 388; Guida allarchitettura contemporanea a Udine e provincia, a cura di M. Pozzetto, Milano, 1996 (p.84)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

zona C: soggetta a piano attuativo

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

212

B3

Padiglione ingresso Ospedale piazzale S.M.Misericordia

2/4

Descrizione
Latrio dellOspedale civile ha una pianta quadrangolare con una grande vano centrale aperto, intorno a cui corrono i ballatoi che portano ai vari servizi. Lesterno tutto realizzato in pietra rosa. Secondo Licio Damiani lo schema dellatrio ripropone il fabbricato di Enzo Gutzeit edificato da Alvar Aalto ad Helsinki con gli obl sul soffitto dellampio vano aperto con una scultura di Viani al centro. Ledificio realizzato con un modulo strutturale combinato con i pilastri in facciata, ricoperta di pietra rosa. Gli elementi modulari non hanno funzione statica, ma costituiscono la cassaforma entro cui gettare la struttura portante. La progettazione fu coordinata tra diversi professionisti per risolvere i diversi problemi tecnici e statici. Ling. Rumor si occup degli impianti tecnici, ling. Crapiz della statica, il perito industriale Luigi Maranzana degli impianti elettrici. I lavori furono eseguiti dalla ditta Attilio Zorattini. Nel 1968 furono costruite le sale anatomiche e i laboratori, nel 1970 la scuola infermieri, nel 1980 1985 le sale operatorie di neurochirurgia e il laboratorio farmaceutico.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria ospedale destin. attuale ospedale pianta Latrio ha una pianta quadrangolare con una grande vano centrale aperto. coperture copertura piana volte e solai in laterocemento scale in c.a. tecn. murarie struttura portante in c.a., tramezzi in forati pavimenti n/r decorazioni est. nessun elemento da evidenziare altezza 15 m num.piani 5

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi nessun elemento da evidenziare stemmi/graffiti elem. di arredo nessun elemento da evidenziare str. sotterranee sotterranei vicende costr. vedi pag.4

sistema urbano

rapporti ambient. Il complesso dellospedale si trova in unarea esterna al centro storico.

altro Nel fasc.662 Ed/1968 sono conservati i prog.datati 1967: 1)Planimetria generale 2)Planimetria generale 3)pianta 2 p.interrato

4)pianta 1p. interrato 5)pianta p.seminterrato 6)pianta del p.t. 7)pianta del 1p. 8)pianta del 2p. 9)pianta del 3p. 10)Pianta 4p. 11)pianta 5-6-7p. 12)pianta coperture 13)sezioni AA 14)sezioni BB 15)sezioni CC 16)sezioni DD 17)sezioni EE 18)sezioni FF 19)prospetto nord 20)prospetto sud 21)prospetto est 22)prospetto ovest 23)elemento tipo della facciata. Alla relaz. II lotto d.d.8.01.1970 sono all.i seguenti prog.1)plan.generale 2)parch.interrato 3)parch.seminterrato 4) parch.p.t. 5)pianta pensilina 6)prospetti del parch. 7)prosp.parch. 8)parch.particolare della strada 9)sistema dello smaltimento delle acque. Al prog.suppl.di var.del 1971 sono allegati: 1)Plan.generale 2)Plan.fondazioni 3)pianta p.interrato 4)pianta seminterrato 5)pianta del p.t. 6) pianta 1p. 7)pianta 2p. 8)pianta 3p. 9) pianta 4p. 10)Pianta copertura 11)sezioni AA 12)sezioni BB 13)prospetto nord 14)prospetto sud 15)prospetto est 16)prospetto ovest 17)divisioni tipo pianta e sezioni rivest.pietra 18) facciata prefabbricata.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

212

B3

Padiglione ingresso Ospedale piazzale S.M.Misericordia

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

varie ospedale

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni buone qualitative stato di conservazione

buono

Elementi caratteristici del fabbricato

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

N impianto tipologico strutturale posizione, forma e dimensione delle aperture materiali di copertura elementi architettonici in pietra lavorata o artificiale linde in struttura lignea strutture ad arco e volta modanature a stucco o in pietra artificiale (marcapiani, cornici, cornicioni, stucchi decorativi) comignoli, abbaini, altane intonaci di particolare significato architettonico murature faccia a vista serramenti ed altre opere in legno di particolare significato architettonico decorazioni pittoriche e plastiche caminetti, focolari opere in ferro lavorato travature in legno dei solai a vista pavimenti di particolare pregio e significato architettonico elementi di particolare significato architettonico elementi di particolare pregio latenti che venissero a rivelarsi nel corso dei lavori

n n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi modificati
Nessun elemento da evidenziare. aperture alterate per posizione, forma, dimensione o finitura del contorno, nuove aperture aperture, portici, logge, tamponamenti con muratura coperture a terrazza piana coperture a falda con pendenza alterata materiali di copertura diversi dai coppi linde in struttura cementizia o comunque intonacate intonacatura di muri originariamente faccia a vista reintonacature, rivestimenti, pitture impropri (rivestimenti plastici, in marmo, ceramica, pitture plastiche) recinzioni, parapetti impropri (ringhiere e reti metalliche grigliate, zoccoli e pilastrini in muratura) serramenti impropri (persiane avvolgibili, serramenti in metallo) ballatoi grondaie a sezione poligonale elementi di particolare significato architettonico modanature a stucco decorazioni pittoriche e plastiche opere in ferro lavorato elementi di particolare pregio latenti che potrebbero rivelarsi nel corso dei lavori

stato di conservazione
N=nullo; M=medio; E=elevato

n n n n n n n n n n n n n n n n n

m m m m m m m m m m m m m m m m m

Elementi da eliminare
corpi aggiunti sopraelevazioni tettoie, strutture a sbalzo Altro Nessun elemento da evidenziare.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

212

B3

Padiglione ingresso Ospedale piazzale S.M.Misericordia

4/4

Osservazioni
A quanto si legge nella relazione dellarch. Federico Marconi, nel 1962 fu bandito un concorso nazionale per progettare un padiglione che comprendesse laccettazione, il pronto soccorso, centri diagnostici, laboratori di ricerca, amministrazione. Gli edifici dovevano essere armonicamente collegati tra di loro e i servizi ospitati dovevano coesistere senza interferire reciprocamente. Il parcheggio seminterrato con pensilina doveva fungere da elemento di collegamento tra citt e ospedale. Il progetto presentato nel 1966 prevedeva la costruzione del Pronto Soccorso a livello delle gallerie di collegamento interno, con una sala dattesa da cui si poteva accedere agli uffici e alle sale visite. Il servizio di rianimazione doveva essere ubicato al 2 piano. Fulcro del padiglione doveva essere il salone dingresso con illuminazione zenitale e tre ordini di balconi. Dallatrio si poteva accedere ai servizi di accettazione, al centro immuno trasfusionale, ai laboratori e agli uffici amministrativi. Nellala ovest delledificio dovevano essere posti i centri diagnostici e i laboratori di ricerca, mentre apposita collocazione trovava il Centro trasfusionale. Nel 1967 furono presentate alcune varianti al progetto. I servizi di radioterapia e diagnostica con radioisotopi furono collocati nei piani interrato e seminterrato, fu previsto anzi un secondo piano interrato per ospitare la Bomba al cobalto. A pian terreno fu realizzata una zona per i prelievi, si realizz un piccolo stabulario per gli animali di sperimentazione arretrato rispetto al perimetro. Il centro immuno trasfusionale fu riorganizzato. L articolazione interna fu pensata a pannelli mobili per adeguarsi alle esigenze diverse. Porte e pareti mobili furono previste in compensato di legno al naturale, per i pavimenti di scelsero piastrelle, linoleum e gres ceramico in rapporto alle diverse usure. Nel 1970 si inizi a costruire il II lotto comprendente il parcheggio e la pensilina dingresso, che serviva a creare una vasta zona protetta antistante il padiglione dingresso. Nel 1971 larchitetto Marconi present un progetto suppletivo di variante, determinato da nuove leggi ospedaliere del 1968 e 1969. Le modifiche riguardarono il centro di rianimazione, gli uffici amministrativi, i laboratori e servizi diagnostici, lo spostamento degli spogliatoi fuori del padiglione, laumento di una piano delle balconate nellatrio centrale. Nel 1972 fu richiesto un rinnovo della licenza edilizia per il secondo lotto, poich i lavori non erano iniziati per difficolt amministrative. Una ulteriore rinnovo della licenza edilizia fu fatto nel 1975.

Abbreviazioni:

n/p: non presente n/r: non rilevato

Opera da attribuire agli "edifici di interesse tipologico".

Direttiva di salvaguardia CC n.137 del 23/11/2003 assoggettato a salvaguardia non assoggettato a salvaguardia

Proposta di variante al PRGC


attribuzione normativa

art.70.2 - edifici di interesse tipologico

scheda redatta da

G.B.
studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

Estratto catastale scala 1:2000

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

215

B2

1/4

Dati generali

denominazione

Villa Tonazzi

localizzazione

via Reana, 30 1967 - 1969 arch. Federico Marconi

cronologia

autore originale

oggetto

casa unifamiliare pubblica fam. Tonazzi privata

propriet
(alla data della schedatura)

proprietari

rif.catastale riferimenti archivistici

Fg. 14B mapp. 1541 Archivio Edilizia Privata fascicolo 669/1967

rif. archivi fotografici riferimenti bibliografici essenziali

n/r Licio Damiani, Friuli Venezia Giulia : l'arte del Novecento - Pordenone, Edizioni Biblioteca dell'Immagine, 2001 (p.174) Guida allarchitettura contemporanea a Udine e provincia, a cura di M. Pozzetto, Milano, 1996 (p.89)

vincoli tipologia vincoli

si

no
destinaz. PRGC destinaz. PPCC

Riferimenti urbanistici
(alla data di approvazione direttiva del 24/11/2003)

edificio pubblico Soprint.BAAAS PPCC sottozona A1 PPCC sottozona A2 PRGC-NdiA art.27 - cons.ambientale PRGC-NdiA art.70 - cons.tipologica (*)

sottozona B0e: con piano attuativo in vigore e confermato limitatamente ai lotti utilizzati

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

215

B2

Villa Tonazzi via Reana, 30

2/4

Descrizione
La villa a un piano rialzato e un piano seminterrato presenta una pianta a C, che ruota intorno a un patio disposto sul lato ovest. Sul patio si aprono su due lati tutte le stanze della zona giorno comprendente cucina, office, pranzo, studio e soggiorno e il corridoio delle stanze da letto. Larchitetto Marconi ide il patio per soddisfare lesigenza del committente che voleva disporre di uno spazio esterno protetto nel quale la vita della famiglia possa svolgersi nellintimit e nel silenzio. Dalla relazione allegata al fascicolo comunale larchitetto Marconi fa notare come la villa unifamiliare con patio si discosti dalle case edificate nella disastrata zona periferica di Udine. Il patio riconduce infatti alla villa romana con atrio nel quale si raggiunge una sintesi armoniosa tra individuo e societ. Nella relazione , larchitetto critica le norme del piano regolatore che permettono di costruire indifferentemente case a uno , due o tre piani riproponendo una miniaturizzazione del villino ottocentesco. La casa Tonazzi edificata con un unico piano rialzato presenta una tipologia assolutamente originale. La casa si apre dunque allinterno con muri in conglomerato cementizio rivestiti da mattoni faccia a vista, mentre le coperture dei tetti a falde sono in tegole olandesi. Setti murari che difendono la privacy degli abitanti e finestre angolari ripropongono il rapporto tra architettura e paesaggio urbano e risalgono in ultima analisi al razionalismo pragmatico degli architetti nordici. La villa ricordata da Licio Damiani per lagile linearit delle partiture con le quali viene movimentata lastratta continuit delle superfici. Nei disegni progettuali particolare cura data anche alla disposizione del verde e degli alberi del giardino, che si contrappongono alla orizzontalit delledificio e formano uno schermo naturale con la strada.

Tipologia edilizia / Caratteri costruttivi


destin. originaria residenziale destin. attuale residenziale pianta pianta a C, che ruota intorno a un patio disposto sul lato ovest coperture a falde con struttura in c.a. e manto in tegole olandesi volte e solai in laterocemento scale interne in c.a. tecn. murarie Fondazioni e struttura portante in c.a.; rivestimento esterno in mattoni facciavista. pavimenti n/r decorazioni est. non presenti altezza 3 m num.piani 1 + seminterrato

decorazioni int. n/r iscrizioni/lapidi n/r stemmi/graffiti elem. di arredo n/r str. sotterranee seminterrato vicende costr. Nessun elemento da evidenziare.

sistema urbano Villa singola al centro del lotto

rapporti ambient. Ledificio si trova in unarea caratterizzata da edifici singoli di costruzione recente.

altro Nell Archivio Storico Comune Udine sono conservati i seguenti progetti: 2 eliografie colorate dei prospetti e delle sezioni AA e BB; 2

planimetrie del piano rialzato, del piano interrato, delle coperture e della lottizzazione, nonch una relazione dellarchitetto motivante le scelte progettuali.

studio arch. emilio savonitto - via sacile 20 - 33100 udine - tel 0432.545382 fax 0432.477621 - esavoni@tin.it

COMUNE DI UDINE PRGC - Edifici soggetti alle prescrizioni del Capo 16 art.70 delle NdiA

identificativo scheda

70.2

215

B2

Villa Tonazzi via Reana, 30

3/4

Modifiche eseguite rispetto al nucleo/sistema originario


modifiche apportate

esistenti non esistenti

eseguite su parte dell'elemento analizzato eseguite sulla totalit dell'elemento analizzato

datazione destinazione

Grado di compromissione della tipologia / elemento esistente


condizioni buone qualitative stato di conservazione

buono

Elementi caratteristici del fabbricato


Si ritiene imp