Sei sulla pagina 1di 2

Uno spettacolo a met tra danza e teatro, quello che va in scena il 18 settembre alle 21.15 al Museo Diocesano di Taranto.

Abito nudo mette lo spettatore a confronto con la propria individualit nuda, indifesa, a contatto con le proprie emozioni. Perch un corpo nudo indossa abiti diversi, anime diverse si manifestano e danzano la loro essenza: persone, personaggi che si incontrano. Lo spettacolo si impernia su due abiti, da cui nascono altrettanti personaggi danzanti, uno maschile e laltro femminile. Le figure incantano la platea mostrando la loro poesia e follia, raccontando se stessi e la loro relazione. Lo spettacolo, a ingresso libero, vede Alberto Cacopardi nelle vesti di ideatore e danzatore; tra gli altri interpreti, Mirko Lodedo al pianoforte, il soprano Maria Laura Iacobellis. Abito Nudo rappresenta la conclusione ideale del Giovanni Paisiello Festival, giunto alla sua undicesima edizione. La kermesse dedicata al celebre compositore del XVIII secolo ed volta a valorizzare la musica dellepoca. Numerosi gli eventi in calendario dal 2 al 18 settembre, tra mostre darte, concerti, presentazioni di volumi e performance di teatro-danza. Il tutto organizzato dagli Amici della Musica Arcangelo Speranza di Taranto, sotto la direzione artistica del musicologo Lorenzo Mattei. Per ulteriori informazioni contattare lo 0994716003. Dieci giorni tra natura e solidariet. Con il Primo Campo Internazionale di Volontariato per giovani, il Consorzio di Gestione di Torre Guaceto apre dal 20 al 30 settembre la riserva a dieci giovani volontari dellarea mediterranea animati dallinteresse per il comune patrimonio culturale e naturalistico. Liniziativa rientra nel progetto Live Your Tour. a cross-border network to increase sound and harmonious tourism in Italy, Spain, Lebanon and Tunisia, finanziato dall'Unione Europea. Una mattinata di riflessioni sul tema Puglia: piattaforma Mediterranea delle rinnovabili sostenibili animer la Fiera il 18 settembre. Alle 10 sar presentato il Premio Smart Manager Puglia 2013; interverranno il presidente della Fiera, Ugo Patroni Griffi, lassessore regionale allo Sviluppo Economico, Loredana Capone e il presidente del Distretto Produttivo La Nuova Energia, Giuseppe Bratta, promotore delliniziativa. Poi il docente dellUniversit di Bari Lascala parler di reti elettriche e produzione centralizzata. A seguire, il prof. Giuseppe Martino Nicoletti dellUniversit di Foggia riferir sul burden sharing. Dalle 11.10 il docente delluniversit del Salento, Domenico Laforgia

commenter laggiornamento del Piano Energetico Ambientale Regionale. Sar, poi Paolo Casalino, dirigente Ufficio Regione Puglia a Bruxelles, a riferire sul binomio energia-telecomunicazioni. Dalle 11.50 Luigi Scarola della Nomisma illustrer il progetto Puglia in ottica Smart City; a seguire, il meteo delle fonti rinnovabili di Susanna Ceccanti dellAgenzia Energetica di Livorno. Dalle 12.30, lAnalisi sul sistema Puglia a cura dellAcquedotto Pugliese. Infine Laura Cavallo del Ministero per lo Sviluppo Economico interverr sul ruolo strategico del ministero nei rapporti tra Europa e regione. LItalia sar il paese apripista del progetto: i giovani spagnoli, libanesi e tunisini avranno lopportunit di scoprire la riserva di Torre Guaceto, mentre negli anni prossimi i campi si terranno nelle altre nazioni. Obiettivo del campo di far immergere i giovani selezionati all'interno del territorio in cui si svolge, per un soggiorno all'insegna della scoperta di aree di rilevanza culturale e ambientale. Ai ragazzi sar, per, chiesto di dar prova di impegno nel rispetto dellambiente e della cultura locale attraverso laboratori di riciclo e mediante il confronto con attivit artigianali a rischio scomparsa. Saranno quattro gli italiani, det compresa tra i 18 e i 25 anni e con una buona conoscenza di inglese e francese, a partecipare al campo, mentre gli altri sei saranno individuati nei paesi dellarea mediterranea che aderiscono alliniziativa. La partecipazione al campo sar gratuita per i dieci partecipanti, cui sar richiesto il solo contributo della partecipazione attiva e collaborativa alle attivit proposte per la piena riuscita delliniziativa. Il progetto Live Your Tour rientra nel solco delle azioni coordinate finalizzate al raggiungimento di una migliore distribuzione stagionale e geografica degli arrivi turistici. Liniziativa intende, inoltre, ottimizzare la coesione territoriale, attraverso la diversificazione delle esperienze offerte negli ambiti del turismo sportivo, rurale, culturale e ambientale. Il tutto affrontando le tematiche di accessibilit e connettivit interculturale nel Bacino del Mediterraneo, ricco di storia, cultura e bellezze paesaggistiche. -

Interessi correlati