Sei sulla pagina 1di 163

Regione Autonoma della Sardegna Assessorato Lavori Pubblici

Piano stralcio per lAssetto Idrogeologico (PAI) Relazione Generale


Interventi sulla rete idrografica e sui versanti Legge 183/89 e Legge 267/98
Area a pericolosit idraulica

4
Tronco B64051
900'000'000

3 5

800'000'000 700'000'000 600'000'000 500'000'000

R4

R3

R2+R1

TOTALE

Costi di mitigazione

2 6

Euro

400'000'000 300'000'000 200'000'000 100'000'000 0 Rischio di piena Rischio di frana Importo interventi

7 1

Area a pericolosit di frana

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA

ASSESSORATO LAVORI PUBBLICI

PIANO STRALCIO PER LASSETTO IDROGEOLOGICO (PAI)


INDIVIDUAZIONE E PERIMETRAZIONE DELLE AREE A RISCHIO IDRAULICO E GEOMORFOLOGICO E DELLE RELATIVE MISURE DI SALVAGUARDIA

Legge 267 del 3-08-1998

Bacino Unico Regionale Relazione Generale


A CURA DEL GRUPPO DI COORDINAMENTO Dott. Geol. Daria DOVERA (daria.dovera@tiscali.it) Prof. Ing. Marco MANCINI (marco.mancini@polimi.it) Prof. Ing. Marco SALIS (msalis@unica.it)

Revisione
LUGLIO 2004

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

INDICE
CONSIDERAZIONI DI SINTESI...................................................................................................5 1 CONTENUTI ED ARTICOLAZIONE DEL PIANO..................................................8

1.1

ARCHIVIO INFORMATICO .................................................................................... 10

PARTE I: DEFINIZIONI E ASPETTI METODOLOGICI......................................................11 2 AREE DI STUDIO: IDROGRAFIA E GEOLOGIA.................................................12

2.1 2.2 2.3 2.4 2.5 2.6 2.7


3

SUB_BACINO DEL SULCIS. .................................................................................. 15 SUB_BACINO DEL TIRSO ..................................................................................... 16 SUB_BACINO DEL COGHINAS-MANNU-TEMO................................................... 17 SUB_BACINO DEL LISCIA .................................................................................... 18 SUB_BACINO POSADA-CEDRINO ........................................................................ 19 SUB_BACINO SUD-ORIENTALE ........................................................................... 20 SUB_BACINO FLUMENDOSA-CAMPIDANO-CIXERRI .......................................... 21
ASPETTI METODOLOGICI DI REDAZIONE DEL PIANO ................................23

3.1 3.2 3.3 3.4 3.5 3.6 3.7 3.8 3.9

RISCHIO IDRAULICO ........................................................................................... 23 RISCHIO DI FRANA ............................................................................................... 24 ELEMENTI A RISCHIO ......................................................................................... 25 INDIVIDUAZIONE E PERIMETRAZIONE DELLE AREE A RISCHIO IDRAULICO..... 26 INDIVIDUAZIONE PERIMETRAZIONE DELLE AREE A RISCHIO DI FRANA .......... 28 CLASSIFICAZIONE DELLE AREE A RISCHIO......................................................... 30 PRINCIPALI DATI UTILIZZATI.............................................................................. 30 CARTOGRAFIA DEL RISCHIO IDRAULICO ........................................................... 31 CARTOGRAFIA DEL RISCHIO DI FRANA.............................................................. 32

PARTE II: AREE A RISCHIO NEL BACINO UNICO REGIONALE...................................34 4 ANALISI DEL RISCHIO NEL BACINO UNICO REGIONALE...........................35

4.1 4.2
4.2.1 4.2.2 4.2.3

ANALISI STORICA ................................................................................................ 35 INDIVIDUAZIONE DELLE AREE A RISCHIO IDRAULICO: FASE I......................... 36
Reticolo idrografico principale ..................................................................................37 Tratti a valle delle dighe.............................................................................................37 Reticolo Minore ..........................................................................................................38

4.3
4.3.1

PRINCIPALI CAUSE DI PERICOLOSIT IDRAULICA .............................................. 38


Aree a rischio idraulico ..............................................................................................40

4.4 4.5

INDIVIDUAZIONE DELLE AREE A RISCHIO DI FRANA .......................................... 42 AREE PERICOLOSE PER FRANA ........................................................................... 44
pagina 2 di 162

RELAZIONE GENERALE

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

4.6
5 6

AREE A RISCHIO DI FRANA .................................................................................. 45


MISURE DI SALVAGUARDIA..................................................................................50 INTERVENTI DI MITIGAZIONE NEL BACINO UNICO REGIONALE...........51

6.1 6.2 6.3

TIPOLOGIA DEGLI INTERVENTI........................................................................... 51 INTERVENTI DI MITIGAZIONE E STIMA DEI COSTI NELLE AREE A RISCHIO IDRAULICO .......................................................................................................... 53 INTERVENTI DI MITIGAZIONE E STIMA DEI COSTI NELLE AREE A RISCHIO DI FRANA .................................................................................................................. 53

7 STIMA DEI COSTI PER LA MITIGAZIONE DEL RISCHIO IDROGEOLOGICO NEL BACINO UNICO REGIONALE ...............................................................54

7.1

INTERVENTI FINANZIATI E PREVISTI DALLA REGIONE SARDEGNA ................... 63

PARTE III: AREE A RISCHIO NEI SINGOLI SUB-BACINI .................................................71 8 SUB-BACINO DEL SULCIS (N1).............................................................................72

8.1 8.2 8.3


8.3.1 8.3.2 9

AREE A RISCHIO IDRAULICO .............................................................................. 72 AREE A RISCHIO DI FRANA.................................................................................. 73 INTERVENTI DI MITIGAZIONE ............................................................................. 76
Interventi di mitigazione e stima dei costi nelle aree a Rischio Idraulico..................76 Interventi di mitigazione e stima dei costi nelle aree a Rischio di Frana ..................77 SUB-BACINO DEL TIRSO (N2)...............................................................................80

9.1 9.2 9.3


9.3.1 9.3.2 10

AREE A RISCHIO IDRAULICO ............................................................................... 80 AREE A RISCHIO DI FRANA .................................................................................. 82 INTERVENTI DI MITIGAZIONE ............................................................................. 84
Interventi di mitigazione e stima dei costi nelle aree a rischio idraulico...................84 Interventi di mitigazione e stima dei costi nelle aree a Rischio di Frana ..................86 SUB-BACINO DEL COGHINAS MANNU TEMO (N3) ........................................88

10.1 10.2 10.3

AREE A RISCHIO IDRAULICO ............................................................................... 88 AREE A RISCHIO DI FRANA .................................................................................. 91 INTERVENTI DI MITIGAZIONE ............................................................................. 96
Interventi di mitigazione e stima dei costi nelle aree a rischio idraulico...................96 Interventi di mitigazione e stima dei costi nelle areea a Rischio di Frana ..............102 SUB_BACINO DEL LISCIA (N4)...........................................................................111

10.3.1 10.3.2 11

11.1 11.2 11.3

AREE A RISCHIO IDRAULICO ............................................................................. 111 AREE A RISCHIO DI FRANA ................................................................................ 113 INTERVENTI DI MITIGAZIONE NELLE AREE A RISCHIO .................................... 115
Interventi di mitigazione e stima dei costi nelle aree a Rischio Idraulico................115 Interventi di mitigazione e stima dei costi nelle aree a Rischio di Frana ................117
pagina 3 di 162

11.3.1 11.3.2

RELAZIONE GENERALE

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

12

SUB BACINO DEL POSADA CEDRINO (5)..........................................................119

12.1 12.2 12.3

AREE A RISCHIO IDRAULICO ............................................................................. 119 AREE A RISCHIO DI FRANA ................................................................................ 120 INTERVENTI DI MITIGAZIONE ........................................................................... 122
Interventi di mitigazione e stima dei costi nelle area a Rischio Idraulico ...............122 Interventi di mitigazione e stima dei costi nelle aree a Rischio di Frana ................125 SUB_BACINO SUD ORIENTALE (N6) ..................................................................132

12.3.1 12.3.2 13

13.1 13.2 13.3

AREE A RISCHIO IDRAULICO ............................................................................. 132 AREE A RISCHIO DI FRANA ................................................................................ 133 INTERVENTI DI MITIGAZIONE ........................................................................... 135
Interventi di mitigazione e stima dei costi nelle aree a Rischio Idraulico................135 Interventi di mitigazione e stima dei costi nelle aree a Rischio di Frana ................137 SUB_BACINO DEL FLUMENDOSA CAMPIDANO CIXERRI (N7) .................142

13.3.1 13.3.2 14

14.1 14.2 14.3

AREE A RISCHIO IDRAULICO ............................................................................. 142 AREE A RISCHIO DI FRANA ................................................................................ 145 INTERVENTI DI MITIGAZIONE ........................................................................... 149
Interventi di mitigazione e stima dei costi nelle aree a rischio idraulico.................149 Interventi di mitigazione e stima dei costi nelle aree a Rischio di Frana ................156

14.3.1 14.3.2

ALLEGATO I: LINEE GUIDA ..................................................................................................162

RELAZIONE GENERALE

pagina 4 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

CONSIDERAZIONI DI SINTESI
La relazione in esame costituisce insieme allallegata cartografia ed alle norme di attuazione la parte del Piano di Assetto Idrogeologico (PAI) che individua le aree a rischio per fenomeni di piena e di frana, secondo quanto previsto dalla Legge 267/98. Essa costituisce insieme con gli altri Piani Stralcio1 al pi ampio Piano di Bacino secondo quanto previsto dalla legge 183/89. Il Piano il risultato delle seguenti fasi:
o o o

predisposizione della Proposta di Piano nel giugno del 2001, pubblicazione presso gli Enti Locali coordinata dal Genio Civile delle diverse Province; Conferenze programmatiche (ai sensi art. 1bis L. 365/2000) per la raccolta delle osservazioni al piano; analisi e controdeduzioni delle osservazioni e loro integrazione nella stesura definitiva del Piano. redazione del Piano.

o o

Il piano stato redatto dallattivit di sette gruppi di lavoro ed una commissione di coordinamento con il supporto dei funzionari e tecnici dellAssessorato ai Lavori Pubblici. Esso presenta le caratteristiche di approfondimento e di rappresentazione coerenti con lambito informativo territoriale e con gli indirizzi e prescrizioni della normativa a cui fa riferimento. La scala di analisi e rappresentazione spaziale, stata assunta conforme alla Cartografia Tecnica Regionale (scala 1:10'000), dettaglio superiore a quanto previsto dalla nornativa di riferimento. Indagini a scala pi dettagliata avrebbero portato ad una migliore definizione dei problemi: per evidente che tale operazione avrebbe richiesto risorse finanziarie, temporali ed umane assai ingenti ed esula dai requisiti posti dalla normativa (L.267). Sebbene la scala di analisi sia quella della CTR il lavoro di perimetrazione stato condotto anche a dettagli molto superiori, in base a rilievi e sopralluoghi al fine di minimizzare le incertezze di interpetrazione normativa che la definizione delle areea a rischio comporta. Va comunque osservato che nello spirito di un uso compatibile del territorio le amministrazioni locali, i consorzi di bonifica, le comunit montane, e non ultimi, gli utenti privati, dovranno utilizzare le indicazioni del presente lavoro come punto di partenza per indagini pi accurate al fine di dedurne le azioni pi idonee. Tali indagini, peraltro, anche successive a interventi strutturali, potranno integrare e modificare gli scenari di rischio descritti. Proprio in quest'ottica, il lavoro stato organizzato in maniera tale da poter essere agevolmente e continuamente aggiornato in quanto compatibile col sistema informativo territoriale regionale. I singoli gruppi, ciascuno per ogni Sub_Bacino, hanno svolto quanto indicato nell'Atto di Indirizzo e Coordinamento di cui al DPCM del 29 sett. 1998, secondo le seguenti fasi: Fase 1 : individuazione delle aree a rischio idrogeologico. Fase 2 : perimetrazione delle aree a rischio e definizione dei criteri di salvaguardia2. Fase 3 : programmazione delle misure di mitigazione del rischio La Commissione di Coordinamento, allo scopo di rendere omogeneo il lavoro dei Gruppi, ha dapprima redatto il volume delle Linee Guida, in cui sono state indicate le metodologie e i criteri per svolgere le attivit previste, e, successivamente, con un'azione di coordinamento continua, ha cercato di rendere omogenea lattivit di Sub_Bacino sia nella fase di analisi della pericolosit idraulica e di frana che nella sintesi, consistita nella definizione delle aree a rischio e nella individuazione e quantificazione degli eventuali interventi di mitigazione.

I Piani Stralcio possono riguardare sottobacini o settori funzionali, introdotti dallart. 12 della legge 4 dicembre 1993, n. 493, che integra larticolo 17 della legge 183/89. 2 D.P.C.M. 29/09/98 Criteri generali - Punto 2.1 RELAZIONE GENERALE pagina 5 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

Una metodologia di approccio omogeneo ha consentito: unanalisi complessiva delle cause di pericolosit, un confronto dei risultati, rendendo possibile un utilizzo futuro del presente lavoro, proprio nellottica del possibile aggiornamento delle aree a rischio in seguito alla realizzazione di interventi di mitigazione. Per tale motivo gli elaborati grafici redatti alla scala della Cartografia Tecnica Regionale sono stati preparati in formati digitali compatibili al sistema informativo esistente presso la Regione Sardegna (IFRAS). Tra i risultati prodotti, oltre a quelli espressamente richiesti dal DL 180/98 stata definita in maniera distinta anche la perimetrazione delle aree pericolose nella convinzione che queste non solo fossero il passaggio nella definizione delle aree a Rischio, ma bens servissero come indicazioni guida ad interventi futuri. In questo modo, mentre la carta rappresentativa del tema "rischio" fornisce il quadro dell'attuale livello di rischio esistente sul territorio, la carta del tema "aree pericolose per fenomeni di piena o di frana " consente di evidenziare il livello di pericolosit che insiste sul territorio anche se non attualmente occupato da insediamenti antropici. Ci allo scopo di prevenire un uso improprio del territorio in aree non sicure come ad esempio nuove aree di espansione dei centri abitati, attivit turistiche in aree attualmente non occupate, nuove infrastrutture che purtroppo costituiscono la maggioranza di casi a rischio nellattuale censimento. Dall'attivit svolta si pu osservare che il rischio di piena presente nell'intero territorio regionale risulta spesso indotto da una scarsa attenzione ai corsi dacqua ed alle loro aree di pertinenza, soprattutto quando questi interagiscono con infrastrutture, come si evince dalla Figura 1 che evidenzia le cause principali di pericolosit per i fenomeni di allagamento.

Insufficienza fognature urbane Interrimento sezione alveata Insufficienza sezione trasversale Insufficienza/assenza dell'opera di difesa Opera di difesa in dissesto Scarsa manutenzione fluviale Urbanizzazione in aree di pertinenza fluviale Ponti ferroviari Ponti stradali

44 46 31 15 0 50 100 108 128

148 198 337 200 250 300 350

150

Figura 1. Principali cause di insufficienza idraulica nel Bacino Unico

Le corrispondenti superfici delle aree a Rischio Idraulico, sono riportate, suddivise per classe di rischio in Tabella I.
Tabella I Classi 1-Sulcis 110 Ri4 222 Ri3 359 Ri2 408 Ri1 TOTALE 1'099 Estensione (ha) delle aree a Rischio Idraulico per Sub_Bacino e classi di rischio. La classe Ri4 rappresenta il rischio molto elevato. 2-Tirso 154 1'836 1'275 4'838 8'103 3-C M T 2'806 2'908 3'121 3'531 12'366 4-Liscia 136 116 573 409 1'234 5-Po. Ce. 1'535 1'215 411 550 3'711 6- S. Or 1'476 1'643 1'894 2'625 7'638 7- F C C 2'897 3'214 5'120 5'909 17'140 Regione 9'114 11'154 12'753 18'270 51'291

Per quanto riguarda, invece, il Rischio di Frana, si pu rilevare una situazione abbastanza diffusa di pericolosit derivante in parte dalle caratteristiche geologiche del territorio ed in parte dalle condizioni di uso del territorio stesso, soprattutto in relazione agli interventi antropici. In tal caso contrariamente a quanto si osserva per il Rischio Idraulico, luso del territorio non modifica la pericolosit del territorio, ma introducendo insediamenti legati allattivit antropica (elementi a rischio) in aree naturalmente pericolose le trasforma in aree a rischio. L'estensione delle superfici a Rischio di Frana sono riportate in Tabella II per classi di rischio e per ciascun Sub Bacino.

RELAZIONE GENERALE

pagina 6 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Tabella II Classi Rg4 Rg3 Rg2 Rg1 TOTALE 1-Sulcis 51 101 452 30'380 30'984 Estensione delle aree a rischio di frana (ha) suddivisi per Sub Bacino e per classi di rischio. La classe Rg4 quella di rischio assai elevato 2-Tirso 17 203 402 10'593 11'215 3-C M T 274 1'240 7'120 16'890 25'524 4-Liscia 1 22 11 154 188 5-Po. Ce. 635 632 13'674 0 14'941 6- S. Or 12 390 2'392 12'513 15'307 7- F C C 232 2'727 4'088 19'290 26'337 Regione 1'222 5'315 28'139 89'820 124'496

Si osserva che all'elevata estensione delle aree a rischio di frana, sebbene per classi di rischio non elevate, contribuisce in maniera sostanziale il Sub_Bacino del Sulcis, in quanto in tale Sub_Bacino vi la presenza di molte cave dismesse residue dell'intensa attivit mineraria. Gli interventi idonei alla mitigazione delle situazioni di rischio sia Idraulico che di Frana, sono stati individuati per ciascun Sub_Bacino e riportati in maniera sintetica in Tabella III. Va detto che trattasi di soli interventi strutturali in quanto l'eventuale messa a punto di interventi non strutturali, quali sistemi di allarmi ai fini dell'allertamento della Protezione Civile, dato l'elevato grado di approfondimento di cui necessitano per la loro efficace realizzazione non sono stati considerati in quanto esulano sia dalla scala temporale che spaziale del presente lavoro.
Tabella III Stima dei costi complessivi degli interventi di mitigazione in Euro suddivisi per categoria e classi di rischio nell'intero Bacino Unico Regionale. Il valore dell'importo lavori stato forfettariamente incrementato del 40% per tener conto degli oneri aggiuntivi relativi alla realizzazione di tali opere. Rischio di piena Rischio di frana Importo interventi Interventi ed oneri

Classi R4 R3 R2+R1 TOTALE

323'394'213 83'072'316 69'187'959 475'654'488

95'175'672 121'674'913 148'014'461 364'865'047

418'569'885 204'747'229 217'202'421 840'519'535

585'997'839 286'646'121 304'083'389 1'176'727'349

La presente Relazione Generale composta di tre parti principali. Nella prima parte sono riportati le definizioni e gli aspetti metodologici, nella seconda l'analisi del rischio, e gli interventi di mitigazione nell'intero Bacino Unico Regionale, mentre nella terza parte descritta sinteticamente l'analisi del rischio ed i relativi interventi di mitigazione per i singoli Sub_Bacini, rimandando le analisi di dettaglio alle specifiche relazioni di Sub_Bacino. Componenti della Commissione di Coordinamento sono: la Dott. Geol Daria Dovera, esperta in analisi territoriali e ambientali, il Prof. Ing. Marco Mancini, docente di Idrologia e Sistemazione dei Bacini Idrografici nel Politecnico di Milano e il Prof. Ing. Marco Salis, docente di Sistemazione dei Bacini Idrografici nell'Universit di Cagliari. I Gruppi di lavoro che hanno svolto l'attivit per ciascuno dei singoli Sub_Bacini sono rappresentati dai seguenti Capigruppo:
Tabella IV Gruppi di lavoro per Sub_Bacino

N 1 2 3 4 5 6 7

Sub_Bacino Sulcis Tirso Coghinas-Mannu-Temo Liscia Posada Cedrino Sud-Orientale Flumendosa-CampidanoCixerri

Rappresentante del Gruppo Dott. Geol. Guido Demontis via dei Monsoni 1 - 09126 Cagliari Studio HY.M. Hydrodata via Pomba 23 - 10123 Torino ing. Aldo Porcellana arch. Chiappino ing. Bonaventura Meloni, via Donatori di sangue 8 - 08100 Nuoro ing. Michele Territo, via Lunigiana 26 - 09122 Cagliari ing. Sebastiano Bussalai, via Sulis 19 - 08100 Nuoro ing. Filippo Gurrieri, via San Tommaso d'Aquino 17 - 09134 Cagliari ing. Roberto Chessa, via Roma 173 - 09124 Cagliari
pagina 7 di 162

RELAZIONE GENERALE

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

1 CONTENUTI ED ARTICOLAZIONE DEL PIANO


Il PAI costituito dalla relazione di sintesi regionale, dalla cartografia delle aree a rischio, di quelle pericolose, degli elementi a rischio e dalle norme che ne regolano luso e le misure di salvaguardia. E suddiviso in: 1. Relazione Generale 2. Norme tecniche di attuazione 3. Cartografia delle aree a rischio e pericolose: 3.a. Atlante delle aree a rischio idraulico, delle aree pericolose e degli elementi a rischio 3.a.1. Bacino Sulcis 3.a.2. Bacino Tirso 3.a.3. Bacino Coghinas-Mannu-Temo 3.a.4. Bacino Liscia 3.a.5. Bacino Posada-Cedrino 3.a.6. Bacino Sud-Orientale 3.a.7. Bacino Flumendosa-Campidano-Cixerri 3.b. Atlante delle aree a rischio di frana, delle aree pericolose e degli elementi a rischio 3.b.1. Bacino Sulcis 3.b.2. Bacino Tirso 3.b.3. Bacino Coghinas-Mannu-Temo 3.b.4. Bacino Liscia 3.b.5. Bacino Posada-Cedrino 3.b.6. Bacino Sud-Orientale 3.b.7. Bacino Flumendosa-Campidano-Cixerri Tutta lattivit di supporto al Piano, raccolta per ciascun Sub_Bacino e comprende lindividuazione e la definizione delle sezioni aree critiche, gli studi idrologici, idraulici e quelli di stabilit di versanti per ciascuna porzione del territorio sardo alla scala 1:10'000. E suddivisa in sette contenitori ognuno per un Sub_Bacino: Contenitore I - Attivit di individuazione e di perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e delle relative misure di salvaguardia Sub_Bacino 1 - Sulcis Contenitore II - Attivit di individuazione e di perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e delle relative misure di salvaguardia - Sub_Bacino 2 -Tirso Contenitore III - Attivit di individuazione e di perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e delle relative misure di salvaguardia - Sub_Bacino 3 - Coghinas-Mannu-Temo Contenitore IV - Attivit di individuazione e di perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e delle relative misure di salvaguardia - Sub_Bacino 4 - Liscia Contenitore V - Attivita di individuazione e di perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e delle relative misure di salvaguardia - Sub_Bacino 5 -Posada-Cedrino Contenitore VI - Attivita di individuazione e di perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e delle relative misure di salvaguardia - Sub_Bacino 6 - Sud-Orientale

RELAZIONE GENERALE

pagina 8 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

Contenitore VII - Attivita di individuazione e di perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e delle relative misure di salvaguardia - Sub_Bacino 7 - Flumendosa-Campidano-Cixerri A sua volta ogni contenitore coniene una Relazione di Sub-Bacino ed una serie di allegati tecnici secondo le tre fasi previste dalla normativa: FASE l. Individuazione delle aree a rischio idrogeologico Rischio idraulico 1 2 3 4 5 Rischio di frana 6 7 8 9 Carta inventario fenomeni franosi Carta della franosit diffusa (solo per il Sub_Bacino Liscia) Schede fenomeni storicamente documentati Carta pendenze Carta dei bacini idrografici (sinottica) Carta dei tronchi critici (sinottica) Monografie delle sezioni di controllo: schede Monografie delle sezioni di controllo: planimetrie Monografie delle sezioni di controllo: rilievi topografici

10 Carta litologica 11 Carta uso suolo 12 Carta esposizione versanti 13 Carta elementi a rischio (sinottica) Fase II - Perimetrazione delle aree a rischio e definizione delle misure salvaguardia Gli elaborati cartografici di tale fase in scala 1:10000 fanno prte del Piano 14 Misure di salvaguardia Fase III- Mitigazione del rischio Rischio idraulico 15 Interventi di riduzione e mitigazione (SCHEDE) 16 Interventi tipo Rischio di frana 17 Interventi di riduzione e mitigazione (SCHEDE) 18 Interventi tipo

RELAZIONE GENERALE

pagina 9 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

1.1

Archivio informatico

Al fine di una semplice riproducibilit e diffusione del Piano tutto il materiale che lo compone insieme con quello che costituisce il materiale di analisi dei fenomeni di piena e frana stato archiviato su supporto informatico secondo il seguente schema.

1-Relazione

contenuto: Relazione.doc Relazione.pdf Allegati vari contenuto: formati vari (.doc., .mdb) docum. fotografica

2-Schede_rilevamento_piene

3-Schede_inventario_frane

Contenuto: database Acces docum.fotografica

Contenuto: files CAD(dwg,dgn,shp) 4-Cartografia_piene Contenuto: files BnHi_1/30.pdf CD Contenuto: files CAD(dwg,dgn,shp) 5-Cartografia_frane

Contenuto: files.pdf

6-Schede_interventi_piene

Contenuto: BnTCxx.doc Quaderno_opere_tipo

7-Schede_interventi_frane

Contenuto: BnFRxx Quaderno_opere_tipo .doc

8-Misure-di_salvaguardia

Contenuto: Misure.doc

Figura 2. Schema dell'archivio informatico di sub-bacino.

RELAZIONE GENERALE

pagina 10 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

PARTE I: DEFINIZIONI E ASPETTI METODOLOGICI

RELAZIONE GENERALE

pagina 11 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

2 AREE DI STUDIO: IDROGRAFIA E GEOLOGIA


Con deliberazione in data 30.10.1990 n. 45/57, la Giunta Regionale suddivide il Bacino Unico Regionale in sette Sub_Bacini, gi individuati nell'ambito del Piano per il Razionale Utilizzo delle Risorse Idriche della Sardegna ( Piano Acque) redatto nel 1987. Lintero territorio della Sardegna suddiviso in sette sub-bacini (Figura 3 - Tabella V), ognuno dei quali caratterizzato in grande da generali omogeneit geomorfologiche, geografiche, idrologiche ma anche da forti differenze di estensione territoriale.
Tabella V Superficie dei Sub_bacini Regionali Sardi

N 1 2 3 4 5 6 7

Superficie [Km2] Sulcis 1646 Tirso 5327 Coghinas-Mannu-Temo 5402 Liscia 2253 Posada Cedrino 2423 Sud-Orientale 1035 Flumendosa-Campidano-Cixerri 5960 Totale 24046 Sub_Bacino

% 6.8 22.2 22.5 9.4 10.1 4.3 24.8 100.0

3 5

2 6

7 1
Figura 3. Delimitazione dei Sub-bacini Regionali Sardi

Dal punto di vista demografico, la Sardegna caratterizzata da un elevato flusso migratorio estivo legato all'industria del turismo, che comporta un incremento della densit abitativa concentrato in
RELAZIONE GENERALE pagina 12 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

particolare nelle zone costiere e per periodi brevi nell'arco dell'anno. La densa infrastrutturazione ed urbanizzazione del territorio in prossimit dei centri di attrazione turistica genera seri problemi dal punto di vista della difesa del suolo in quanto si osserva assai frequentemente come non vengano rispettale le condizioni necessarie ed un'evoluzione naturale dei bacini a causa dei vincoli apposti sul territorio dalla rete viaria, dalla intercettazione dei deflussi dovuta agli insediamenti, dall'incremento delle superfici impermeabili, etc. Inoltre, lo sviluppo del turismo costiero ha costituito una forte causa di migrazione interna con conseguente abbandono delle campagne e, perci, della cura e manutenzione del territorio. Dal punto di vista pedologico, rimandando ai numerosi studi esistenti e utilizzati nell'ambito del presente lavoro, si pu qui brevemente ricordare che i suoli sardi sono generalmente caratterizzati da una notevolissima variabilit tipologica, scarsit della massa, elevato grado di pietrosit e rocciosit, intensa erosione superficiale. Tali non elevate qualit, legate certamente alle caratteristiche geologiche, morfologiche e climatiche della regione, sono tuttavia frutto anche di un prolungato e talvolta imprevidente uso del territorio. L'idrografia regionale caratterizzata dalla quasi totale assenza di corsi d'acqua perenni. Infatti, i soli fiumi classificati come tali sono costituiti dal Tirso, dal Flumedosa, dal Coghinas, dal Cedrino, dal Liscia e dal Temo, unico navigabile nel tratto terminale. Inoltre, la necessit di reperire risorse idriche superficiali da tutti i corsi d'acqua disponibili ha portato alla costruzione di numerosissimi invasi artificiali che di fatto hanno completamente modificato il regime idrografico, tanto che anche i fiumi succitati, a valle degli sbarramenti sono asciutti per lunghi periodi dell'anno. La maggior parte dei corsi d'acqua, presenta caratteristiche torrentizie che, per la conformazione geomorfologica dei bacini imbriferi, presentano pendenze elevate per la maggior parte del loro percorso, con tratti vallivi, brevi che si sviluppano nei conoidi di deiezione o nelle piane alluvionali. Di coneseguenza nelle parti montane si verificano intensi processi erosivi del alveo, mentre nei tratti di valle si osservano fenomeni di sovralluvionamento che danno luogo a sezioni poco incise con frequenti fenomeni di instabilit planimentrica anche per portate non particolarmente elevate. Rimandando ai numerosi ed approfonditi studi sull'idrologia della Sardegna, riportati nelle Linee Guida, si ricordano in sintesi le principali caratteristiche del regime idrologico del Bacino Unico Regionale, che presenta clima semiarido con unelevata variabilit temporale della precipitazione ed intensit orarie di elevata intensit tipiche dei regimi idrologici pluviometrici marittimi. In Tabella VI sono riportati la media e la deviazione standard della precipitazione annuale per alcune stazione pluviometriche, mentre in Tabella VII, a titolo di esempio, si riportano le intensit orarie registrate durante il tragico evento del novembre 1999 nel basso Campidano confrontate con i corrispondenti valori medi annui.
Tabella VI Media e deviazione standard della piovosit annua [mm] in alcune stazioni pluviometriche nel periodo 1922- 1992.

Stazione Media Dev.st.


Tabella VII

Cagliari Oristano Sassari Nuoro Tempio 430.1 114.6 581.3 128.8 593.2 123.9 714.8 213.0 800.0 186.8

Is Cannoneris 1134.7 266.5

Precipitazione registrata durante levento alluvionale del novembre '99 in alcune stazioni e confronto con i valori di precipitazione media annua

Stazione Uta Decimomannu

24h 464.4 474.2

12h 448.6 429.8

6h 313.8 314.0

3h 179.4 203.0

1h 105.8 79.0

Anno 526.5 495.4

Dev. st. 127.9 139.2

Alla variabilit temporale della precipitazione si aggiunge anche quella spaziale caratterizzata dalla forte influenza dellorografia con le principali direzioni dei flussi di umidit indotte dalle perturbazioni atmosferiche come si evince dalla distribuzione spaziale della media giornaliera (Figura 4). Tale variabilit si manifesta anche sul valore annuale di precipitazione (Tabella VI) dove si pu osservare come la precipitazione media annua varia dai 430 mm di Cagliari, praticamente al livello del mare, sino

RELAZIONE GENERALE

pagina 13 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

agli oltre 1100 mm di Is Cannoneris, ubicata a quota 700 m circa e ad appena 30 Km di distanza dalla precedente;

Figura 4. Distribuzione spaziale della altezza di pioggia giornaliera in Sardegna

Nell'ultimo quinquennio, inoltre, si assistito ad un progressivo abbassamento della media annua, mentre nel contempo si sono manifestati alcuni eventi di eccezionale intensit difficilmente inquadrabili negli schemi modellistici attualmente disponibili. In conseguenza di tali regimi pluviometrici, oltre che per la nota dipendenza dai fattori litologici del bacino, i deflussi nei corsi d'acqua risultano ancor pi irregolari, con bassi o quasi nulli valori nel periodo estivo, ma con picchi di portata talvolta assai intensi in limitati periodi della stagione autunno-vernina. Facendo riferimento alla suddivisione in Sub-Bacini, sono elencati i corsi dacqua principale del reticolo idrografico presi in esame ai fini del presente studio. Non si preso in considerazione in maniera sistematica l'intero reticolo idrografico della Sardegna in quanto ci avrebbe richiesto impegni di ben pi ampia dimensione, ma si piuttosto preferito un approccio pi diretto, basato sulla considerazione dei
RELAZIONE GENERALE pagina 14 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

tronchi per i quali, da varie fonti, fossero noti livelli di criticit3. Ovviamente l'indagine stata estesa anche a ulteriori elementi del reticolo al fine di non trascurare situazioni che potessero, in qualche modo, costituire siti di pericolosit idraulica. Di seguito si riporta una descrizione sintetica delle condizioni geologiche e geomorfologiche dei singoli sub-bacini al fine di evidenziare il ruolo di questi fattori nella definizione delle caratteristiche di instabilit (tipologia e modalit di produzione del fenomeno franoso) dellarea studiata. Per una descrizione esaustiva si rimanda alla documentazione di Sub_Bacino allegata alla presente Relazione Generale.

2.1

Sub_Bacino del Sulcis.

Il Sulcis-Iglesiente si estende per 1640 Km2, pari a circa il 7% dell'intero territorio sardo, ed interessato da due invasi in esercizio. I corsi d'acqua pi rilevanti sono costituiti dai seguenti rii:
o

Rio Palmas, alimentato dalla confluenza del Rio Mannu di Narcao, del rio Gutturu de Ponti e del Rio Mannu di Santadi; il suo bacino imbrifero ricopre il territorio per la maggior parte. Rio Santu Milanu, attraversante la zona meridionale dell'abitato di Carbonia. Rio Cannas, attraversante la zona settentrionale dell'abitato di Carbonia. Rio Flumentepido, compreso fra Carbonia e Gonnesa. Rio Mannu di Fluminimaggiore, che riceve i contributi del Rio Bega, del Rio Antas e del Rio is Arrus. Rio Piscinas, che si sviluppa nella stretta vallata fra Monteponi e Montevecchio.

o o o o

La rete idrografica completata da alcuni rii minori, di breve corso sviluppantisi, in genere, perpendicolarmente alla linea di costa. La maggior parte dellossatura geologica del Sulcis costituita dai terreni metamorfici della sequenza cambrica, per una potenza visibile di 2000 metri. Alla fine del Cambriano questi sedimenti sono emersi dal mare dopo essere stati deformati e dislocati dai prodromi del ciclo orogenetico caledonico che vanno sotto il nome di Fase sarda. Alla fase tettonica seguita la deposizione di altri depositi che vengono successivamente interessati dal corrugamento ercinico, al quale da ricollegare la messa in posto della massa granitica tardo orogenetica, con annesse fasce termometamorfiche e corteo filoniano, sviluppati soprattutto sui lati nord e nord orientale. Nella successiva fase continentale, che localmente continua anche nel Mesozoico, si verifica lo smantellamento progressivo dei rilievi formatisi e un intenso carsismo di quelli calcarei, facilitato anche dalle favorevoli condizioni climatiche presenti nella regione in questo periodo. Nel Trias medio, al di sopra di queste spianate si instaurano condizioni ambientali da lagunare confinato a evaporitico, rappresentate da una pi o meno spinta dolomitizzazione epigenetica (dolomia gialla) e da depositi conglomeratico dolomitici in genere poco potenti, come a Campumari. Si susseguono poi di cicli di emersione e trasgressione marina fino al Paleocene superiore per una nuova trasgressione marina di grande estesione (fino ai primi rilievi paleozoici interni, che delimitano verso nord e nord est il cosiddetto bacino lignitifero del Sulcis e spintasi verso est nella depressione tettonica del Cixerri) a cui si affiancano ulteriori episodi vulcanici. I depositi quaternari, localizzati ai piedi dei rilevi e nelle zone pianeggianti circostanti, sono costituiti da alluvioni ciottoloso-sabbiose-argillose, che assumono colorazione rossastra nei termini pi antichi, terrazzati e, lungo le coste ed in particolare nellArburese, da depositi eolici sabbiosi. Dal punto di vista morfologico il Sulcis presenta un rilievo poco marcato, con morfologie generalmente dolci, in particolare in corrispondenza degli argilloscisti, leggermente pi accentuato nelle arenarie, nella puddinga ordoviciana e nei graniti. Nelle zone calcaree e dolomitiche si hanno invece forme talora aspre, con pareti verticali. Larea risente di unerosione protrattasi per tempi molto lunghi, culminata localmente con una peneplanazione e successiva ingressione triassica, e seguita da dislocazioni che non hanno tuttavia cancellato la morfologia antecedente ad ampi penepiani, presenti in particolare nellarea a sud della miniera di San Giovanni.

3 I criteri assunti per l'individuazione sono illustrati in dettaglio nelle Linee Guida (Allegato 1). RELAZIONE GENERALE pagina 15 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

Le valli principali e minori sono influenzate dalle direttrici tettoniche E-W e N-S, che hanno determinato, in particolare a sud e sud est dellarea in esame, la formazione di bacini subsidenti riempiti da sedimenti eo-oligocenici e quaternari, e dai lineamenti tettonici E-W che li tagliano trasversalmente.

2.2

Sub_Bacino del Tirso

Il sub bacino del Tirso si estende per 5327 Km2 pari al 22% del territorio regionale; sono presenti tredici opere di regolazione in esercizio e numerose derivazioni. La rete idrografica costituita dai seguenti corsi d'acqua:
o

Fiume Tirso, che rappresenta, insieme al Flumendosa, la maggiore risorsa idrica superficiale della regione. Rio Mannu di Benetutti, affuente in sinistra dell'alto Tirso. Rio Liscoi-Badu Ozzastru, affluente in sponda sinistra, parallelo al precedente. Rio Murtazzolu, affluente in sponda destra poco a monte del Lago Omodeo. Fiume Taloro, tributario pi importante del Tirso in sponda sinistra. Confluisce direttamente nel lago Omodeo ed interessato da importanti opere di invaso ad uso plurimo. Rio Govossai, affluente del Taloro. Rio Siddo, tributario della sponda destra del lago Omodeo. Rio Araxixi, denominato anche Rio Flumineddu di Allai e Rio Massari, costituisce il secondo importante affluente del Tirso, in sponda sinistra, a valle del Lago Omodeo e in corrispondenza del nuovo lago della diga Cantoniera. Rio Imbessu, affluente in sponda sinistra dell'Araxixi. Rio Mannu di Simaxis, affluente in sponda sinistra del basso Tirso, poco a monte di Oristano. Rio Mannu di S.V. Milis, che riceve il Mannu di Tramatza e il Rio di Cispiri per alimentare lo stagno di Cabras, insieme al Rio Iscas e a piccoli rii minori. Rio Salighes, Rio di S. Caterina, Rio Pischinappi; costituiscono una serie di corsi d'acqua costieri dell'estremo nord del bacino. Rio di S. Giusta, al di sotto del tratto terminale del Tirso, alimenta l'omonimo stagno. Rio Mogoro, che si sviluppa principalmente nella parte settentrionale del Campidano, e sfocia nella laguna costiera di Marcedd, diventandone il principale tributario di acqua dolce. E' regolato da un invaso per la laminazione delle piene. Rio Sassu, compreso fra il rio Mogoro, il Mannu di Simaxis e il basso Tirso, collegato alla rete di bonifica di Arborea-Terralba ed alimenta lo stagno di interesse naturalistico di S'Ena Arrubia. Flumini Mannu di Pabillonis, che riceve i due principali tributari costituiti dal Flumini Bellu e il Flumini Malu; l'insieme drena i deflussi dell'Arburese-Guspinese e della piana di Sardara e S.Gavino e alimenta la laguna di Marcedd. Rio Sitzerri, gi affluente montano in sponda sinistra del Mannu di Pabillonis, separato artificialmente nella parte terminale; insieme a quest'ultimo sfocia nella laguna di Marcedd.

o o o o

o o o

o o o

o o

I lineamenti geologici salienti del sottobacino regionale Tirso si contraddistinguono per una considerevole variet di associazioni litologiche e morfo-strutturali, ben evidente dal cartogramma sinottico nel seguito riportato. Procedendo nella descrizione dai termini formazionali pi antichi verso i pi recenti, occorre considerare il vasto areale interno di affioramento del basamento metamorfico di et Paleozoica, in corrispondenza delle catene montuose del Gennargentu e della Barbagia di Ollolai-Belv, del Goceano-Marghine e, nel settore meridionale, del M.Linas. La serie ignea Permo-Carbonifera, a prevalente composizione granitoide, occupa estese superfici nel settore centro-settentrionale del bacino, nella zona compresa tra il Mandrolisai, il medio-basso bacino del F.Taloro e larea in sinistra idrografica del F.Tirso tra Orotelli-Benetutti.

RELAZIONE GENERALE

pagina 16 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

La serie carbonatica mesozoica presenta un carattere localizzato, limitato a lembi isolati tra il Sarcidano e la Barbagia di Belvi. Le vulcaniti oligo-mioceniche sono disposte secondo un ellissoide con asse SW-NE, che si interpone tra la serie igneo-metamorfica, laltopiano di Abbasanta (settore centro-occidentale dellarea di studio) e la catena del M.te Arci; in questi ultimi affiorano i terreni vulcanici basaltico-andesitici e trachitico-fonolitici di et Pliocenica, associati a serie terrigene conglomeratico-arenacee e subordinatamente carbonatico-siltitiche. Nella porzione centro-meridionale del sottobacino in esame, approssimativamente identificabile con le zone interne del bacino del Mogoro e la Marmilla, si rinviene una successione di terreni sedimentari oligo-miocenici (conglomerati, arenarie, calcareniti, siltiti). I principali sistemi di pianura quaternaria corrispondono al retroterra del Golfo di Oristano e al graben del Campidano (compreso tra San Gavino Monreale San Nicol Arcidano); le piane alluvionali interne sono poco sviluppate da un punto di vista areale.

2.3

Sub_Bacino del Coghinas-Mannu-Temo.

Il Sub_Bacino si estende per 5402 Km2, pari al 23% del territorio regionale; in esso sono presenti nove opere di regolazione in esercizio e cinque opere di derivazione. I corsi d'acqua principali sono i seguenti.
o

Rio Mannu di Porto Torres, sul quale confluiscono, nella parte pi montana, il Rio Bidighinzu con il Rio Funtana Ide (detto anche Rio Binza 'e Sea). Il Rio Minore che si congiunge al Mannu in sponda sinistra. Rio Carrabusu affluente dalla sinistra idrografica. Rio Mascari, affluente del Mannu di Portotorres in sponda destra, si innesta nel tratto mediano del rio presso la fermata San Giorgio delle Ferrovie Complementari. Fiume Temo, regolato dall'invaso di Monteleone Roccadoria, riceve i contributi del Rio Santa Lughia, Rio Badu 'e Ludu, Rio Mulino, Rio Melas, affluenti di sinistra che si sviluppano nella parte montana del bacino. Negli ultimi chilometri il Temo, unico caso in Sardegna, navigabile con piccole imbarcazioni; il suo sbocco al mare, sulla spiaggia di Bosa Marina, avviene tramite un ampio estuario. In particolari situazioni meteomarine il deflusso del Temo viene fortemente condizionato causando non rari allagamenti della parte bassa dell'abitato di Bosa; per gli stessi motivi riveste particolare rilevanza il reticolo idrografico che circonda il centro urbano, il cui torrente principale rappresentato dal Rio Sa Sea. Il Rio Sa Entale, che si innesta nel Temo in destra idrografica, e il Rio Ponte Enas, in sinistra, costituiscono gli affluenti principali per estensione del rispettivo bacino. Fiume Coghinas, il cui bacino occupa una superficie di 2.453 Km2 ed regolato da due invasi, riceve contributi dai seguenti affluenti:Rio Mannu dOzieri, Rio Tilchiddesu, Rio Butule, Rio Su Rizzolu, Rio Puddina, Rio Gazzini, Rio Giobaduras.

o o o

E' da annoverare, inoltre, una serie di rii minori che si sviluppa nella Nurra e nell'Anglona, e, segnatamente:
o o o o

Rio Barca. Fiume Santo. Rio Frigiano. Mannu di Sorso. Il Sub_Bacino Coghinas-Mannu-Temo pu essere suddiviso in tre grandi sotto insiemi:

il settore Orientale e Sud-Orientale prevalentemente paleozoico; una sequenza vulcanosedimentaria permiana ricopre i terreni paleozoici e depositi detritici quaternari delimitano ad ovest il corpo intrusivo suddetto. La sequenza stratigrafica dellarea chiusa dai depositi alluvionali del fiume Coghinas, da sabbie litorali e localizzati depositi eluvio-colluviali e di versante. Le alluvioni del Coghinas
RELAZIONE GENERALE pagina 17 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

sono presenti con continuit tra i rilievi di Badesi - La Tozza Monte Ruiu - Monte Vignola e la linea di costa. Lungo la costa i depositi francamente alluvionali lasciano il posto ad eolianiti e sabbie litorali. I depositi eluvio-colluviali, prodotti dal disfacimento delle litologie presenti nellarea, localmente pedogenizzati, rivestono, con sottili spessori i versanti e localmente lasciano il posto a detrito di versante.
o il

settore Centrale prevalentemente terziario. Il potente complesso vulcanico oligo-miocenico, che occupa quasi interamente e senza soluzione di continuit il settore centrale, costituisce il substrato della regione e poggia in parte sulla piattaforma carbonatica mesozoica della Nurra, ribassata di circa 2000 m dal sistema di faglie che ha dato origine alla fossa sarda, ed in parte sul basamento cristallino paleozoico. Il Complesso vulcanico oligo-miocenico stato ricoperto dalla Serie sedimentaria miocenica (un complesso lacustre di transizione ai depositi marini calcareo-arenacei e marnoso-arenacei). Infine i prodotti del vulcanismo plio-quaternario e i depositi detritici quaternari in corrispondenza delle incisioni vallive ed in prossimit dei corsi d'acqua

settore Nord-Occidentale costituito dallo zoccolo cristallino dellhorst della Gallura paleozoico e dalle formazioni carbonatiche mesozoiche che culminano con i rilievi del Doglia e del sistema di Punta Cristallo e di Capo Caccia. Le intrusioni granitiche erciniche affiorano solo nella propaggine settentrionale, costituita dallisola dellAsinara Dal punto di vista geomorfologico, le creste rocciose, le dorsali e i massicci rocciosi, separati da vaste zone di spianamento ed incisioni fluviali, seguono landamento delle principali linee tettoniche e sono il risultato dellazione congiunta dei processi di alterazione chimica e meccanica ad opera degli agenti atmosferici, e di dilavamento ad opera delle acque superficiali. Nel settore Orientale, le forme tipiche che ne risultano sono i Tor, rilievi rocciosi, emergenti da qualche metro ad alcune decine di metri dalla superficie circostante, suddivisi in blocchi dalle litoclasi allargate dai fenomeni di disfacimento, e le cataste di blocchi sferoidali; nel settore Centrale, vi lalternanza di rilievi vulcanici, dalla forma conica e smussata in cima, da colline tronco-coniche, vaste aree ondulate, modellate nei sedimenti miocenici, separati da numerose valli tortuose e strette e vaste conche di erosione pianeggianti.

o il

2.4

Sub_Bacino del Liscia

Il Sub_Bacino si estende per 2253 Km2, pari al 9.4% del territorio regionale; in esso presente un'opera di regolazione in esercizio. I corsi d'acqua principali sono i seguenti.
o o o o o o

Rio Vignola, per il quale prevista la costruzione di un invaso ad uso potabile. Fiume Liscia, sul quale insiste la diga omonima avente una capacit utile di 104 Mm3. Rio Surrau, con foce a Palau. Rio San Giovanni di Arzachena. Rio San Nicola e il Rio De Seligheddu, che attraversano il centro abitato di Olbia, Fiume Padrogianus, che in sinistra idrografica ha gli apporti del Rio Enas e del Rio S. Simone provenienti dalle pendici del Limbara, mentre in destra il Rio Castagna proveniente da M. Nieddu.

Il bacino del Liscia contrassegnato dalla prevalenza di rocce granitoidi di epoca ercinica (Leucograniti, Granodioriti, Monzograniti,) spesso associati a cortei filoniani di varia natura ed orientazione (pi spesso SW-NE e SSW-NNE). Meno rappresentati i termini del complesso metamorfico (Migmatiti e ortogneiss in prevalenza). Sulle facies granitoidi molto evidente in estesi tratti, di solito depressi, la presenza di una superficie dalterazione in sabbioni, talvolta potente qualche metro. Sacche di arenizzazione sono comunque rilevabili un po ovunque, soprattutto nelle aree a massima tettonizzazione, sebbene nei rilievi pi pronunciati di solito scarseggino. Solo a NW (Lu Colbu e Vignola in comune di Trinit dAgultu) sul substrato granitoide giacciono termini sedimentari e vulcanici del Terziario. Nei fondovalle alluvionali sono ancora presenti sedimenti quaternari, talvolta di una certa entit e terrazzati (Padrogianus). Lungo le coste, se si escludono certi tratti presso S.ta Teresa e Capo Testa, Capo Figari (Golfo Aranci), Tavolara e Molara (Olbia), scarseggiano le testimonianze del Pleistocene marino. Diffusi ma solo di rado ampi (S.Teodoro, Palau) i tratti di arenile. Dal punto di vista geomorfologico gli effetti delle varie fasi orogenetiche hanno prodotto, su vasta scala, unarticolazione in rilievi elevati, altopiani e serre. Queste ultime, disposte a varie quote e con dislivelli sempre intorno ai 200-300 m, danno luogo ai tratti pi aspri ed acclivi di tutta la regione.
RELAZIONE GENERALE pagina 18 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

In generale domina una fisiografia a terrazzi e gradinate morfologiche, interrotta da forme residuali, adunate in campi di Tor e di pi rari e isolati Inselberg. Le aree alluvionali pedemontane e i bacini intramontani fanno parte dellassetto oro-idrografico dellarea studiata ma non sono molto diffusi. Hanno estensioni varie e si insinuano a varia altitudine fra gli elementi precedenti, senza contatti continui con la costa, fungendo da raccordo fra alcuni Altipiani e le Serre circostanti. Vi scorrono alcuni dei corsi pi importanti, (Vignola e Liscia). Spiccano in particolare a N il Bacino di Bassacutena (200 m, fra Luogosanto e Palau), al centro la piana di M.giu Santu (250 m, per lo pi coincidente oggi con linvaso del Liscia) e il Bacino di Padru (Rio Lerno). Le piane costiere bordano il territorio studiato e si raccordano ai sistemi di spiagge attraverso lagune o stagni costieri.

2.5

Sub_Bacino Posada-Cedrino

Il Sub_Bacino si estende per 2423 Km2, pari al 10.1% del territorio regionale; in esso sono presenti due opere di regolazione in esercizio, di cui una dedicata alla laminazione delle piene. I corsi d'acqua principali sono i seguenti.
o

Fiume Cedrino, che costituisce il corso d'acqua principale, regolato dalla diga di Pedra e Othoni, destinata alla laminazione delle piene e, in modesta parte, all'approvvigionamento idropotabile ed irriguo della valle del Cedrino. A monte della diga la sorgente di Su Cologone, dichiarata monumento naturale di interesse nazionale. Gli affluenti principali sono il Rio Flumineddu di Dorgali, Il Rio Sa Oche, il Rio Sologo. Rio Sos Alinos, sfociante a cala Liberotto. Rio di Berchidda. Rio di Siniscola. Rio di Posada, regolato dalla diga di Macheronis. Rio Codula di Sisine. Rio Codula de Luna.

o o o o o o

Come per il Fiume Cedrino, i primi quattro rii, pur sottendenti bacini di modesta estensione, presentano particolari problemi nelle parti terminali del loro corso per motivi orografici e legati all'antropizzazione, mentre gli ultimi due sono stati presi in considerazione in virt della loro notevole importanza naturalistica. Analogamente, sono stati considerati i due canali artificiali seguenti in quanto soggetti a frequenti esondazioni:
o o

Canale "Su Cantaru", a Lod. Canale di guardia di Oliena.

Il sub bacino PosadaCedrino presenta diverse associazioni di forme e processi morfologici strettamente correlate alla tipologia delle formazioni litologiche presenti in affioramento, estremamente eterogenee sia per quanto attiene allet che per quanto riguarda lorigine e la tipologia. Il territorio in oggetto caratterizzato fondamentalmente da litotipi a carattere lapideo costituenti il basamento (granitoidi e metamorfiti), le coperture carbonatiche mesozoiche e quelle vulcaniche plio-pleistoceniche. Solo in minima parte, circa il 5% della superficie totale, laffioramento diretto rappresentato da terreni di copertura recente ed attuale. La serie basale rappresentata dalle litologie del complesso cristallino-metamorfico, paleozoico, costituito per lo pi da micascisti e filladi in facies a scisti verdi entro cui si sono intruse le plutoniti tardotettoniche del ciclo orogenetico ercinico. Sopra questi si ritrovano le formazioni calcareodolomitiche depostesi in un bacino sedimentario mesozoio. A met del Cenozoico si svilupparono tra le maggiori deformazioni tettoniche che determinarono lemersione delle assise carbonatiche e del basamento metamorfico cristallino, conferendo a questi una marcata strutturazione che facilit levoluzione morfologica, principalmente lungo le linee di faglia e di fratturazione, secondo tipici processi di erosione superficiale a carattere fluviale.

RELAZIONE GENERALE

pagina 19 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

Tra il Terziario e il Quaternario vaste aree orientali del bacino furono interessate da unintensa ed abbondante azione vulcanica effusiva, secondo schemi continentali di tipo plateaux, con il riempimento e la fossilizzazione di numerose forme precedenti. Nel Quaternario si formarono le serie sedimentarie recenti pleistoceniche associate ai principali corsi dacqua. Le rocce presentano nella maggior parte dei casi stati di alterazione limitata e di spessore non considerevole anche se sono frequenti situazioni puntuali di alterazione avanzata con abbondante fratturazione; i terreni di copertura sono sciolti e localizzati quasi esclusivamente nelle piane alluvionali, nei fondo valle principali e nelle aree morfologicamente depresse al piede dei rilievi. Dal punto di vista morfologico prevalgono le forme montagnose e collinari aspre nella porzione meridionale ed occidentale, mentre in quella settentrionale ed orientale si ha la prevalenza di forme morbide collinari e pianeggianti. Analoga suddivisione pu essere in linea di massima fatta per quanto attiene alle pendenze; le aree a pendenze pi elevate si riscontrano nel settore sud-occidentale, mentre quelle a pendenza pi limitata sono individuabili nel settore nord-orientale del bacino. Per quanto attiene alla strutturazione tettonica, appare prevalente la direttrice SSO-NE, secondo cui si sviluppano le due faglie principali che caratterizzano il bacino: la faglia Nuoro-Posada e quella del Flumineddu.

2.6

Sub_Bacino Sud-Orientale

Il Sub_Bacino si estende per 1035 Km2, pari al 4.1% del territorio regionale; in esso presente unopera di regolazione in esercizio. I corsi d'acqua principali sono i seguenti.
o

Rio di Quirra, che rappresenta il corso d'acqua maggiore del bacino; esso scorre prevalentemente in direzione parallela alla costa per riversarsi in mare nella parte pi meridionale del Sub_Bacino. Il segmento finale del rio costituito dal Flumini Durci (o Rio di San Giorgio). La parte iniziale del rio di Quirra denominata Rio Pardu. Rio de Alustia, che prende poi il nome di Rio Cabriolu, affluente in destra del Quirra. Rio Corongiu che affluisce nell'asta principale pochi chilometri a Sud di Tertenia. Rio Corr'e Cerbus, che con il nome di Baccu Locci lambisce l'omonima miniera di piombo. Rio Tuvulu, affluente di destra del Rio di San Giorgio. Rio Pramaera, che sfocia nella piana di Tortol. Rio Sa Teula, che sfocia nello stagno di Tortol dopo aver ricevuto le acque turbinate dalla centrale idroelettrica dell'Alto Flumendosa. Rio Pelau, sfociante nella costa a nord di Gairo.

o o o o o o

Nel territorio del bacino Sud Orientale sono testimoniati il Paleozoico, il Cenozoico, il Mesozoico ed il Quaternario. Lossatura e il basamento sono costituiti dal complesso scistoso cristallino e paleozoico, con prevalenza degli scisti, alternati a vulcaniti di diversi cicli pi o meno metamorfosate nel Salto di Quirra, mentre gradualmente, spostandoci verso il settore settentrionale riaffiorano predominanti i graniti, con varie iniezioni tardive filoniane, principalmente costituite da micrograniti e porfidi riolitici. Il basamento paleozoico, che costituisce la maggior parte del territorio, stato interessato con varia intensit da diversi movimenti orogenetici. Tutto il territorio attraversato da N a S dalla grande discontinuit che, parallela alla costa, costituisce la guida tettonica dellapprofondimento della valle del Pardu-Quirra. Una lunga sequenza di faglie NNW a SSE costituisce il pattern dominante sul quale si isoorientata lidrografia principale del settore settentrionale del bacino Sud Orientale. Le fratture di et alpina hanno scomposto lantico rilievo in diversi blocchi tettonici variamente sollevati e depressi, aventi nel settore settentrionale unaspetto falciforme. Nel suo complesso il settore composto dal Sarrabus-Gerrei, dallarea dellOgliastra e del settore dei Tacchi, costituisce un pilastro tettonico composto fra la Fossa del Campidano e pi generalmente la Fossa Sarda, a W, ed il mare, ad E. La morfologia attuale, prevalentemente accidentata montuosa, essendo leffetto delle diverse fasi erosive succedutesi nei tempi, mette in evidenza le caratteristiche geologico-strutturali del substrato
RELAZIONE GENERALE pagina 20 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

roccioso del Sub_Bacino Sud Orientale. Molti elementi del rilievo sono totalmente o in parte impostati secondo direttrici tettoniche erciniche. La gran parte dei corsi dacqua del settore settentrionale sono isoorientati secondo NNW SSE Le formazioni carbonatiche mesozoiche mostrano generalmente una morfologia molto particolare, caratterizzata da superfici sub-pianeggianti interessate da un sistema idrografico superficiale sovente catturato da manifestazioni carsiche, bordate generalmente da scarpate strapiombanti, di altezze anche di oltre il centinaio di metri; tali processi di dissesto sono diffusi in modo generalizzato.

2.7

Sub_Bacino Flumendosa-Campidano-Cixerri

Il Sub_Bacino si estende per 5960 Km2, pari al 24.8 % del territorio regionale; l'area pi antropizzata della Sardegna ed il sistema idrografico interessato da diciassette opere di regolazione in esercizio e otto opere di derivazione. I bacini idrografici di maggior estensione sono costituiti dal Flumendosa, dal Flumini Mannu, dal Cixerri, dal Picocca e dal Corre Pruna; numerosi bacini minori risultano compresi tra questi e la costa. Nell'ambito del presente studio si sono considerati i seguenti corsi d'acqua:
o

Fiume Flumendosa, considerato attualmente il corso d'acqua di maggiore importanza in Sardegna per la complessit e dimensione del sistema di utilizzazione della risorsa idrica da esso costituito. Il fiume regolato da un sistema di invasi di grandi capacit per usi multipli. Rio Mulargia, affluente in destra del Flumendosa, in localit Monte Su Rei sbarrato da una diga che crea un invaso di capacit utile pari a 310 milioni di m3 e raccoglie anche le acque dell'invaso sul Medio Flumendosa, al quale collegato da una galleria a gravit. Rio Flumineddu, affluente in sinistra del Flumendosa, stato sbarrato con una opera di derivazione in localit Silicheri, di modesta capacit, e collegato, in sollevamento, ai due invasi sul Flumendosa e sul Mulargia. Rio Cixerri, un tempo affluente del Flumini Mannu, stato artificialmente separato in prossimit dello sbocco nella laguna di S.Gilla. In localit Genna Is Abis, presso Siliqua, stato realizzato un invaso per usi irrigui. Il Rio Arriali e Rio de su Casteddu costituiscono gli affluenti principali del Cixerri; il secondo sbarrato in localit Medau Zirimilis da una invaso di capacit utile 16,65 milioni di m3. Rio Canonica, affluente del Rio Arriali, sbarrato dall'invaso di Punta Gennarta. Rio Bellicai, sbarrato dall'invaso di Monteponi,con una capacit d'invaso di 1,02 milioni di m3. Flumini Mannu, maggior tributario dello stagno di Santa Gilla, sfocia nella zona portuale di Cagliari; il corso d'acqua principale nasce a circa 800 metri di quota. Il primo nome assunto dal fiume quello di Rio di Sarcidano, cambia denominazione in Rio San Sebastiano, Rio Mannu e finalmente, nei pressi di Isili, Flumini Mannu. In localit "Is Barrocus" stata recentemente realizzato un lago artificiale 11,7 milioni di m3. Nell'alta Marmilla il Flumini Mannu riceve, dalla destra idrografica e provenienti dalla Giara di Gesturi, il Rio Sellu e il Rio Pazzola, mentre dal territorio di Tuili riceve il Rio Fanari e il Rio Forada Manna. Rio Lanessi, che con le sue articolazioni costituisce il reticolo idrografico affluente in sponda sinistra del Flumini Mannu. Rio Malu, affluente in sinistra del corso d'acqua principale. Rio Mannu di S.Sperate, che si congiunge la Flumini Mannu all'altezza di Decimomannu. Torrente Leni e rio Bidda Scema, affluenti del Flumini Mannu, interessati da opere di invaso. Rio di Capoterra.

o o o

o o o o o

Rio di S. Lucia. Numerosi altri corsi d'acqua minori, inoltre, attraversano le rimanenti parti del Sub_Bacino; essi, seppure con bacini imbriferi modesti, meritano particolare attenzione per l'interferenza tra reticolo idrografico, insediamenti urbani e la rete dei trasporti.

RELAZIONE GENERALE

pagina 21 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

Inoltre, l'intero Campidano attraversato da importanti reti di approvvigionamento idropotabile, da grandi reti irrigue, da numerose opere di captazione e di regolazione che hanno alterato in maniera sostanziale l'idrografia naturale del territorio. Dal punto di vista geologico il Sub_Bacino del Flumendosa-Campidano-Cixerri suddivisibile in cinque grandi aree geologiche in parte coincidenti con i bacini idrografici dei corsi dacqua principali che ad esso danno nome:
o

Sarrabus-Gerrei-Barbagie: la geologia del Sarrabus-Gerrei varia e complessa, sia per i rapporti litologici e stratigrafici fra le diverse formazioni, sia per linsieme delle deformazioni tettoniche che le rocce che vi si trovano hanno subito. La morfologia attuale prevalentemente accidentata montuosa; molti elementi del rilievo sono totalmente o in parte impostati secondo direttrici tettoniche erciniche. La gran parte dei corsi dacqua del settore settentrionale sono isoorientati secondo NNWSSE Sarcidano-Marmilla: le metamorfiti paleozoiche costituiscono il termine pi antico che affiora nellarea. I sedimenti marini miocenici costituiscono la maggior parte dei terreni affioranti (facies arenacee e marnose e, subordinatamente, calcaree, con spessore fino a circa 1500 m). Nel PlioQuaternario la ripresa dellattivit tettonica, che ha determinato la formazione del graben Campidanese, stata seguita da un nuovo ciclo vulcanico durante il quale sono state depositate le lave basaltiche, che costituiscono il pianoro sommitale della giara di Gesturi e della Giara di Siddi e di quella di Serri, prossime allarea in esame. Durante il Quaternario, lattivit erosiva ha prodotto il materiale detritico che ha colmato la fossa campidanese. Campidano: il cui assetto geologico non particolarmente vario e coinvolge una serie di formazioni geologiche appartenenti ad un arco temporale ristretto che va dallOligocene sino al quaternario recente: alluvioni antiche terrazzate (rappresentano la base di tutte le formazioni sedimentarie quaternarie del Campidano settentrionale); alluvioni medie rimaneggiate (dal disfacimento delle alluvioni antiche cementate); suoli argillosi e palustri recenti ed attuali delle aree palustri bonificate testimonianza della presenza ormai quasi cancellata di una serie di specchi dacqua interni costituenti talvolta bacini areici e talvolta veri e propri laghi oggi totalmente prosciugati (p.e. stagno di Sanluri); alluvioni attuali. Nella fascia campidanese del Sub_Bacino Flumendosa-Campidano-Cixerri, dal punto di vista geomorfologico, si possono distinguere il paesaggio delle conoidi tipico nel sistema Campidano dei settori occidentali; il paesaggio delle alluvioni terrazzate attorno agli abitati di Guspini, di Sardara e di Sanluri; il paesaggio della pianura ormai modificato dalle attivit agricole e dalle opere di bonifica. Linas-Sulcis: costituito da 3 grandi unit omogenee:
o

larea valliva del Cixerri e delle fasce pedemontane: le fasi di sedimentazione possono essere distinte in quella pre-pliocenica collegata all'apertura della "Fossa sarda" (il bacino terziario stato colmato da oltre 500 m di sedimenti alternati a vulcaniti calco-alcaline) e quella sintettonica plio-quaternaria legata all'apertura del graben campidanese (oltre 800 m di sedimenti marini e continentali alternati a vulcaniti alcaline); i rilievi vulcanici del castello dellAcquafredda ed altri rilievi vulcanici; le metamorfiti e le intrusioni paleozoiche (lo zoccolo scistoso, affiorante solo sporadicamente caratterizza le pendici montane).

o o

Sulcis e coste del golfo: l'attuale conformazione geo-strutturale deriva da una serie di complesse vicende geologiche, orogenesi antiche, fasi dimmersione ed emersione, fasi tettoniche compressive e distensive, attivit vulcanica e fasi di erosione e sedimentazione, susseguitesi nel tempo. L'area caratterizzata da un paesaggio ondulato con rilievi collinari, e forme prevalentemente dolci e arrotondate. Essa costituisce una piccola porzione del settore meridionale della grossa struttura tettonica oligo-miocenica, nota come "Fossa sarda". Ai suoi margini meridionali, le forme pi aspre legate alla presenza delle formazioni calcaree organogene emergono dalla piana per una serie di eventi tettonici e di modellazione morfologica che sono autrici dellattuale paesaggio.
pagina 22 di 162

RELAZIONE GENERALE

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

3 ASPETTI METODOLOGICI DI REDAZIONE DEL PIANO


LAssessorato Lavori Pubblici della Regione Sardegna, al fine di rendere omogenei il lavoro di individuazione delle areee a rischio tra i vari gruppi di professionisti incaricati, ha chiesto alla Commissione di Coordinamento di preparare in fase preliminare al lavoro dei singoli gruppi le Linee Guida riportate in forma completa come Allegato 1. Queste sono state redatte secondo criteri di:
o

indicare, tramite la metodologia di lavoro basata su procedure scientificamente consolidate, i requisiti minimi cui deve soddisfare il lavoro senza volere precludere luso di studi e conoscenze pi approfonditi; consentire un approccio omogeneo a livello territoriale per le fasi previste in modo che sia possibile analizzare e confrontarne i risultati e renderli fruibili anche allinterno del sistema informativo messo a punto dalla Regione Sardegna;

stabilire i criteri per lindividuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e delle relative misure di salvaguardia. Di seguito vengono forniti i principali parametri e le loro definizioni in base alla normativa di riferimento. Al fine di uniformare la rappresentazione dei risultati per lintero territorio, si cercato, in linea generale, di quantificare numericamente sia il rischio totale, R, che gli elementi a rischio interessati, E, associando alla classificazione qualitativa definita nel DPCM 29/09/98 opportuni valori numerici. Si ritenuto opportuno, in particolare, differenziare la definizione di rischio a seconda del tipo di evento cui si riferisce (piena o frana) per le ragioni che verranno indicate nelle definizioni seguenti
o

3.1

Rischio Idraulico

Secondo la notazione usuale, il Rischio Idraulico, Ri , definito come il prodotto di tre fattori secondo l'espressione: Ri = Hi E V Ri = rischio idraulico totale, quantificato secondo 4 livelli riportati in Tabella IX, dove sono evidenziati gli estremi superiori delle classi. Hi = pericolosit (natural Hazard) ossia la probabilit di superamento della portata al colmo di piena; in accordo al DPCM 29/09/98 ripartita in 4 livelli, pari a 0.02, 0.01, 0.005, 0.002, che corrispondono ai periodi di ritorno (T) di 50, 100, 200 e 500 anni4 (Tabella VIII).
Tabella VIII Relazione tra pericolosit, frequenza e periodo di ritorno nei fenomeni di piena

Pericolosit Hi1 Hi2 Hi3 Hi4 bassa moderata alta molto alta

Frequenza (1/T) 0.002 0.005 0.010 0.020

Periodo di ritorno (T anni) 500 200 100 50

E = elementi a rischio; ai sensi del citato DPCM sono costituiti da persone e cose suscettibili di essere colpiti da eventi calamitosi. Ai fini del presente lavoro si classificano secondo la Tabella XII, nella quale ad ogni classe stato attribuito un peso secondo una scala compresa fra 0 e 1. V = vulnerabilit intesa come capacit a resistere alla sollecitazioni indotte dallevento e quindi dal grado di perdita degli elementi a rischio E in caso del manifestarsi del fenomeno. Ogni qualvolta si ritenga a rischio la vita umana, ovvero per gli elementi di tipo E4, E3 e parte di E2, la vulnerabilit,

4 Il DPCM raggruppa il tempo di ritorno in tre classi, pari a 50-100, 200 e 500 anni; Per uniformit con le ripartizioni in quattro classi adottate, si suddivisa la prima classe in due, di estremi superiori rispettivamente pari a 50 e 100 anni. RELAZIONE GENERALE pagina 23 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

secondo quanto si evince dal DPCM, stata assunta pari all'unit; per quanto concerne agli elementi di alto tipo occorrerebbe provvedere ad effettuare analisi di dettaglio sui singoli cespiti ma esse esulano dai limiti delle attivit previste dal dispositivo di legge e, pertanto, anche a tali elementi stato attribuito un valore di vulnerabilit ancora unitario. Ci non toglie la possibilit, in fasi successive di approfondimento dei piani, di poter provvedere ad una opportuna ricalibratura del parametro sulla base di studi specifici di settore.
Tabella IX Descrizione delle classi di rischio idraulico e loro quantificazione. Rischio idraulico Descrizione degli effetti Classe Intensit Valore Ri1 Moderato 0,002 danni sociali, economici e al patrimonio ambientale marginali sono possibili danni minori agli edifici, alle infrastrutture e al patrimonio ambientale che non pregiudicano lincolumit del Ri2 Medio 0,005 personale, lagibilit degli edifici e la funzionalit delle attivit economiche sono possibili problemi per lincolumit delle persone, danni funzionali agli edifici e alle infrastrutture con conseguente inagibilit Ri3 Elevato 0,01 degli stessi, la interruzione di funzionalit delle attivit socioeconomiche e danni rilevanti al patrimonio ambientale sono possibili la perdita di vite umane e lesioni gravi alle persone, Molto Ri4 0.02 danni gravi agli edifici, alle infrastrutture e al patrimonio ambientale, elevato la distruzione delle attivit socio-economiche

3.2

Rischio di frana

Analogamente alla definizione del rischio idraulico, il rischio di frana definito come prodotto fra la pericolosit Hg dei fenomeni di dissesto, la presenza sul territorio di elementi a rischio E la loro vulnerabilit V. Rg= Hg E V Anche per il rischio di frana totale Rg si operata una quantificazione secondo 4 livelli riportati in Tabella X, dove sono evidenziati gli estremi superiore delle classi.
Tabella X Descrizione delle classi di rischio di frana e loro quantificazione. Rischio di frana totale Descrizione degli effetti Classe Intensit valore Rg1 Moderato 0.25 danni sociali, economici e al patrimonio ambientale marginali sono possibili danni minori agli edifici, alle infrastrutture e al patrimonio ambientale che non pregiudicano lincolumit del Rg2 Medio 0,50 personale, lagibilit degli edifici e la funzionalit delle attivit economiche sono possibili problemi per lincolumit delle persone, danni funzionali agli edifici e alle infrastrutture con conseguente inagibilit Rg3 Elevato 0,75 degli stessi, la interruzione di funzionalit delle attivit socioeconomiche e danni rilevanti al patrimonio ambientale sono possibili la perdita di vite umane e lesioni gravi alle persone, Molto Rg4 1.00 danni gravi agli edifici, alle infrastrutture e al patrimonio ambientale, elevato la distruzione delle attivit socio-economiche

Hg = La pericolosit geologica, al contrario della definizione di pericolosit idraulica, di non agevole definizione in quanto risulta spesso non quantificabile la frequenza di accadimento di un evento franoso. Per tale motivo si assunta una suddivisione della pericolosit in quattro classi (in Tabella XI). E = E elementi a rischio, sono definiti comunemente alla parte idraulica (Tabella XII). V = La vulnerabilit, definita similmente alla parte idraulica e valgono le medesime considerazioni precedentemente espresse.
Classe Hg0 Tabella XI Intensit Nulla Classi di pericolosit (Hg) e quantificazione lineare nellintervallo [0,1] Descrizione Valore 0 Aree non soggette a fenomeni franosi con pericolosit assente e pagina 24 di 162

RELAZIONE GENERALE

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. con pendenze < 20%; aree con pericolosit assente o moderata e con pendenze comprese tra il 20% e il 35% con copertura boschiva limitata o assente; aree con copertura boschiva con pendenze > 35% aree con pericolosit media con fenomeni di dilavamento diffusi, frane di crollo e/o scivolamento non attive e/o stabilizzate, con copertura boschiva rada o assente. e con pendenze comprese tra 35 e 50%, falesie lungo le coste aree con pericolosit elevata con pendenze >50% ma con copertura boschiva rada o assente; frane di crollo e/o scorrimento quiescenti, fenomeni di erosione delle incisioni vallive. Fonti di scavo instabili lungo le strade; aree nelle quali sono inattivit o sono state svolte in passato attivit minerarie che hanno dato luogo a discariche di inerti, cave a cielo aperto, cavit sotterranee con rischio di collasso del terreno e/o subsidenza (i siti minerari dismessi inseriti nella Carta della pericolosit di frana); aree interessate in passato da eventi franosi nelle quali sono stati eseguiti interventi di messa in sicurezza aree con pericolosit molto elevate con manifesti fenomeni di instabilit attivi o segnalati nel progetto AVI o dagli Enti Locali interpellati o rilevate direttamente dal Gruppo di lavoro

Hg1 Hg 2

Moderata Media

0,25 0,50

Hg3

Elevata

0,75

Hg4

Molto elevata

In generale stato rilevato che la classe di pericolosit moderata Hg1 (aree con pericolosit assente o moderata e con pendenze comprese tra il 20% e il 35% con copertura boschiva limitata o assente; aree con copertura boschiva con pendenze < 35%), cos come definita nelle Linee Guida, avrebbe incluso anche aree pianeggianti che con moderata certezza si possono ritenere caratterizzate da scarsa probabilit di manifestazioni franose. Per questo motivo stata introdotta una classe ulteriore Hg0 che definita come: aree non soggette a fenomeni franosi (aree bianche).

3.3

Elementi a Rischio

Gli elementi a rischio di inondazione e di frana, E, ai sensi del DPCM 29.09.1998 sono classificati in base al danno relativo a:
o o o

lincolumit delle persone; gli agglomerati urbani comprese le zone di espansione urbanistica; le aree su cui insistono insediamenti produttivi, impianti tecnologici di rilievo (distributori di benzina, serbatoi di gas), in particolare quelli definiti a rischio rilevante ai sensi di legge; le infrastrutture a rete (reti distribuzione idrica, energetica, telefonica; reti di fognatura; reti di trasporto urbano) e le vie di comunicazione di rilevanza strategica anche a livello locale; il patrimonio ambientale e i beni culturali, storici, architettonici dinteresse rilevante; le aree sede di servizi pubblici (strutture di soccorso - ospedali, vigili del fuoco), e privati, di impianti sportivi e ricreativi, strutture ricettive e infrastrutture primarie.

o o

Nel caso specifico della Sardegna, la distribuzione territoriale degli elementi a rischio risulta assai variabile: si passa, infatti, da zone altamente antropizzate con un elevato grado di infrastrutturazione, ad aree a scarsissima densit abitativa ma con un edificato disperso e differenziato. Per ovviare alla difficolt di individuazione dei singoli elementi, nonch per una valutazione omogenea a scala regionale, si proceduto ad aggregare le tipologie di elementi e classificare il territorio in base alle caratteristiche essenziali di urbanizzazione e di uso del suolo( Tabella XII).

Tabella XII

Classificazione degli elementi a rischio e attribuzione del relativo peso.

Classi
E1

Elementi
Aree escluse dalle definizioni E2, E3 ed E4; Zona boschiva; Zone di protezione ambientale con vincolo estensivo (p.e. vincolo Galasso);

Peso 0.25
pagina 25 di 162

RELAZIONE GENERALE

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Zone falesie costiere con possibilit di frequentazione Zona agricola generica; Infrastrutture puntuali per le telecomunicazioni; Zone di protezione ambientale con vincolo specifico ma non puntuale (p.e. parchi, riserve).

E2

0.50

Infrastrutture pubbliche (altre infrastrutture viarie e fondo artificiale, ferrovie, oleodotti, elettrodotti, acquedotti, bacini artificiali);
E3 Zone per impianti tecnologici e discariche di R.S.U. ed assimilabili, zone di cava e zone minerarie attive e non, discariche minerarie di residui di trattamento, zona discarica per inerti; Beni naturali protetti e non, beni archeologici; Zona agricola irrigua o ad alta produttivit, colture strategiche e colture protette; Specchi dacqua con aree dacquacoltura intensiva ed estensiva; Zona di protezione ambientale puntuale (monumenti naturali e assimilabili). Centri urbani ed aree urbanizzate con continuit; nuclei rurali minori di particolare pregio; zone di completamento; zone di espansione; grandi insediamenti industriali e commerciali; servizi pubblici prevalentemente con fabbricati di rilevante interesse sociale; aree con limitata presenza di persone; aree extraurbane poco abitate; edifici sparsi; nuclei urbani non densamente popolati; aree sedi di significative attivit produttive (insediamenti artigianali, industriali, commerciali minori); Zona discarica rifiuti speciali o tossico nocivi; Zona impianti industriali ad elevato rischio potenziale; Aree di intensa frequentazione turistica (zone residenziali estive, alberghiere; zone campeggi e villaggi turistici, spiagge e siti balneari, centri visita etc.); Beni architettonici, storici e artistici; Infrastrutture pubbliche strategiche (strade statali); Porti vari, aeroporti, stazioni.

0.75

E4

1.00

In particolare, come si evince dalla L.267/98, nella categoria E4 sono stati inclusi tutti gli elementi nei quali ipotizzabile la presenza di persone. Per quanto riguarda i pesi attribuiti alle classi, in prima approssimazione si adottata una scala lineare, salvo che per la pericolosit Hi, per la quale possibile attribuire il valore probabilistico; evidente che, in fase di revisione o di approfondimenti parziali, sar necessario ricorrere ad accurate analisi di natura socio-economica nonch quant'altro occorra per esprimere una pi corretta stima del valore dei beni a rischio e, di conseguenza, della scala dattribuzione dei pesi.

3.4

Individuazione e perimetrazione delle Aree a Rischio Idraulico

Per ciascun bacino idrografico lindividuazione delle aree a rischio stata operata secondo la seguente articolazione: 1. individuazione dei tronchi critici del reticolo idrografico; 2. analisi idrologica e idraulica per ciascun tronco critico; 3. delimitazione delle aree inondabili di ciascun tronco critico e loro intersezione con elementi a rischio. Lindividuazione dei tronchi critici, di cui alcuni esempi sono riportati in Figura 10, stata condotta in base a diversi criteri (Figura 5) quali:
o o o o o

l'analisi storica delle inondazioni; lanalisi geomorfologica dell'area e dellalveo; le intersezioni delle infrastrutture viarie e ferroviarie con il reticolo idrografico; la considerazione di aree di pregio adiacenti al reticolo idrografico; la presenza di dighe.

In ciascuno tronco si proceduto prima alla stima delle portate di piena relative ai quattro livelli di pericolosit Hi definiti per i differenti periodi di ritorno e quindi alla verifica idraulica, che, in caso di insufficiente capacit di smaltimento, ha condotto allindividuazione delle aree allagabili per ciascun livello di pericolosit. Nelle analisi idrologiche si sono applicati sia metodi diretti, basati sulle serie storiche dei dati, che i metodi di stima per le piene della Sardegna attualmente disponibili nella letteratura
RELAZIONE GENERALE pagina 26 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

scientifica, operando successivamente unaanalisi critica dei risultati al fine di effettuare la scelta dei valori di riferimento.
CRITERIO DELL'ANALISI STORICA INFERENZA STATISTICA SU SERIE STORICHE LOCALI

CRITERIO GEOMORFOLOGICO

CRITERIO DELLE AREE DI PREGIO

ANALISI REGIONALE

MODELLAZIONE AFFLUSSI/DEFLUSSI

CRITERIO DI SOGGIACENZA AD INVASI IDENTIFICAZIONE DEI TRONCHI CRITICI

DETERMINAZIONE DELLA PIENA CRITICA

MODELLAZIONE IDRAULICA

MAPPATURA DELLE AREE INONDABILI PER DIVERSI SCENARI DI PERICOLOSITA' Hi

Figura 5. Criteri dindividuazione dei tronchi critici e delle aree pericolose.

Lindividuazione delle aree pericolose, ossia quelle eventualmente allagabili, stata quindi operata con la ricostruzione del possibile profilo di corrente in moto permanente, per i quattro livelli di pericolosit assegnati, in un numero di sezioni sufficientemente significative del tronco critico, tenendo conto delleffettiva configurazione degli alvei e delle aree interessate dalla potenziale espansione della piena secondo rilievi di dettaglio in sito ed aereofotogrammetrici (cfr. Linee Guida). Le aree inondabili sono quindi state suddivise in:
o

area a molto alta probabilit di inondazione, se allagabile con portata con tempo di ritorno minore o uguale a 50 anni; area ad alta probabilit dinondazione se allagabile con portata con tempo di ritorno minore o uguale a 100 anni; a moderata probabilit dinondazione se allagabile con portata con tempo di ritorno minore o uguale a 200 anni; aree a bassa probabilit dinondazione se allagabile con portata con tempo di ritorno minore o uguale a 500 anni.

Le aree a Rischio Idraulico sono state quindi ricavate della sovrapposizione delle aree allagabili con gli elementi a rischio (Figura 6).

RELAZIONE GENERALE

pagina 27 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

Elementi a rischio

Aree inondabili

Aree a rischio
Figura 6. Schema dindividuazione delle aree a Rischio Idraulico

3.5

Individuazione perimetrazione delle Aree a Rischio di Frana

La valutazione delle aree franose stata condotta partendo delle informazioni desunte dagli archivi del progetto AVI del GNDCI-CNR, dal Servizio Geologico Nazionale (Miscellanea VII, 1996), da Enti territoriali regionali nonch da ricerche sul campo. Tutte le informazioni hanno consentito di allestire la cartografia inventario dei fenomeni franosi. Le aree a rischio di frana, Rg, sono anch'esse state individuate in base all'intersezione tra zone pericolose e zone ricoperte da elementi a rischio. Per quanto riguarda la pericolosit, si considerata sia quella in atto che potenziale, mentre per gli elementi a rischio si assunto quanto riportato precedentemente (Tabella XII), considerando anche le aree in cui prevista una futura antropizzazione.
RELAZIONE GENERALE pagina 28 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

Pertanto, le aree pericolose per frana, Hg sono state identificate secondo una metodologia fondata su indicatori rappresentativi del processo come illustrato nello schema seguente. Per quanto attiene la definizione della pericolosit da frana potenziale, la mancanza di dati organizzati specialmente sulla litologia superficiale, non ha consentito, in talune zone, l'applicazione affidabile del processo metodologico assunto. In tali situazioni si adottato un processo semi-empirico; in mancanza dei dati si effettuata una valutazione complessiva che tenesse conto delle evidenze di terreno e della conoscenza diretta dei luoghi e dei fenomeni.

CARTA DI PERICOLOSITA' DA FRANA

CARTA DEI FENOMENI FRANOSI

CARTA DELLA INSTABILITA' POTENZIALE DEI VERSANTI

CARTA DELL'ESPOSIZION E DEI VERSANTI

FATTORI CLIMATICI

CARTA DELLE PENDENZE

CARTA DELLA LITOLOGIA

CARTA DELL'USO DEL SUOLO

Figura 7. Schema del processo di elaborazione della pericolosit geologica.

La verifica dei risultati dellanalisi geomorfologica, aggiornata allanno 2002, e dellanalisi delle condizioni di pericolo potenziale ha condotto alla redazione della Carta di sintesi di pericolosit da frana, che fornisce pertanto il quadro delle condizioni di stabilit del territorio dei singoli sub-bacini; essa si limita alla rappresentazione dei fenomeni di dissesto in atto e dei fattori che determinano la suscettibilit dei versanti al verificarsi di movimenti gravitativi e di massa. Una particolare attenzione merita, in Sardegna, il problema delle aree minerarie dismesse nelle quali insistono condizioni di pericolosit diffuse in superficie e in sotterraneo, talvolta in prossimit di centri abitati. Tutti i tematismi sono stati prodotti sotto forma cartografica ed archiviati anche su supporto magnetico allo scopo di consentire, in una fase successiva, di essere organizzati nel SIT regionale per una rapida consultazione e possibilit di definizione a maggior dettaglio.

RELAZIONE GENERALE

pagina 29 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

3.6

Classificazione delle aree a rischio

Per una pi immediata individuazioni delle associazioni si riportano di seguito, in maniera sintetica, la classificazione delle aree a rischio come intersezione tra aree pericolose ed elementi a rischio.
Tabella XIII Classificazione delle aree a rischio idraulico

Classe

Intensit

valore 0.002 0.005 0.01 0.02


Tabella XIV

Elementi a rischio E1 E2 E3 E4

Pericolosit / Tr (anni) Hi1 500 Ri1 Ri1 Ri1 Ri1 Hi2 200 Ri1 Ri2 Ri2 Ri2 Hi3 100 Ri2 Ri2 Ri3 Ri3 Hi4 50 Ri2 Ri3 Ri4 Ri4

Ri1 Ri2 Ri3 Ri4

Moderato Medio Elevato Molto elevato

Classificazione delle aree a rischio di frana

Classe Rg1 Rg2 Rg3 Rg4

Intensit Moderato Medio Elevato Molto elevato

Valore 0.25 0.50 0.75 1.00

Elementi a rischio E1 E2 E3 E4

Pericolosit Hg1 Rg1 Rg1 Rg1 Rg1 Hg2 Rg1 Rg1 Rg2 Rg2 Hg3 Rg1 Rg2 Rg3 Rg3 Hg4 Rg1 Rg2 Rg3 Rg4

3.7

Principali dati utilizzati

Le informazioni di varia natura e caratterizzazione necessarie allo svolgimento degli studi stata desunta da documenti ed archivi esistenti integrata da indagini sul campo. Fondamentalmente, i dati utilizzati possono essere raggruppati in categorie:
o

dati topografici dei siti nei quali si sono svolte particolari analisi, quali sezioni e profili di tronchi fluviali, rilievi di corpi di frana, ecc; dati morfologici necessari alla definizione delle caratteristiche territoriali; dati idrologici, quali precipitazioni, portate, livelli idrici; dati geo-litologici, necessari alla caratterizzazione della stabilit dei pendii; dati pedologici, quali coperture vegetali, usi del suolo, utili ai fini delle valutazioni idrologiche e dell'instabilit potenziale dei versanti.

o o o o

Le fonti dalle quali si attinto sono molteplici e, per lo pi, rappresentate da studi di settore sviluppati da Enti o Istituzioni pubbliche ovvero in ambito scientifico. In particolare, si fatto riferimento ai seguenti studi: o Progetto Aree Vulnerate Italiane (AVI), commissionato dal Ministro per il Coordinamento della Protezione Civile al Gruppo Nazionale per la Difesa dalle Catastrofi Idrogeologiche (GNDCI)del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) allo scopo di realizzare un censimento delle aree storicamente vulnerate da calamit geologiche (frane) ed idrauliche (piene). o Progetto Speciale per la Valutazione delle Piene in Italia (VAPI), programma speciale operativo di valutazione delle portate di piena, corrispondenti ad assegnati periodi di ritorno, per i corsi d'acqua italiani. Studio realizzato in ambito universitario nazionale coordinato dal GNDCI-CNR. In Sardegna rappresentato dall'Unit Operativa 1.7 del Dipartimento di Ingegneria del Territorio dell'Universit di Cagliari.
RELAZIONE GENERALE pagina 30 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.
o o o o

o o

Studio dell'Idrologia Superficiale della Sardegna (SISS), progetto speciale R.A.S.-E.A.F.-Cas. Mez. Studio di base per la valutazione delle risorse idriche superficiali della Sardegna. Piano per la pianificazione delle risorse idriche della Sardegna (PIANO ACQUE) - R.A.S. Inventario Forestale della RAS (IFRAS). Banca dati territoriale sulle caratteristiche geomorfologiche e di copertura vegetale dei suoli. Realizzato da PROGENSAR su incarico RAS: Attivit di studio propedeutiche alla elaborazione dello schema di Piano Regionale per la Protezione Civile. Commissionato dalla Regione Autonoma della Sardegna al Dipartimento di Ingegneria del Territorio della Facolt di Ingegneria dellUniversit di Cagliari, contiene un sistema informativo territoriale sulle caratteristiche idrologiche, idrauliche, geologiche della regione, appoggiate al sistema IFRAS. Carta Tecnica Regionale della Sardegna (C.T.R.S.). Realizzata in scala 1:10.000 in formato vettoriale, rappresenta il supporto topografico sul quale sono state appoggiate le analisi territoriali. Progetto CORINE Land Cover, varato dall'Unione Europea, specificamente destinato al rilevamento e al monitoraggio, ad una scala compatibile con le necessit comunitarie, delle caratteristiche del territorio, con particolare attenzione alle esigenze di tutela . Carta Geologica della Sardegna in scala 1:200.000 redatta da Carmignani ed al..

3.8

Cartografia del Rischio Idraulico

Le Carte di Rischio e di Pericolosit idraulica relative a tutto il territorio regionale sono state redatte alla scala sinottica ( 1:100.000 o 1:150.000) ed a scala di dettaglio adottando, come supporto cartografico, la Carta Tecnica Regionale in scala 1:10.000.
o o o

Per ciascun tronco fluviale che presenta fenomeni di esondazione stata redatta la mappatura: degli elementi e superfici a rischio; delle aree inondabili dovute al passaggio, lungo un tronco critico, di una piena la cui portata al colmo fosse caratterizzata da tempi di ritorno pari a 50, 100, 200, 500 anni; delle superfici a rischio attraverso l'intersezione delle due mappe precedenti.

In questo modo, mentre la carta rappresentativa del tema "rischio" fornisce il quadro dell'attuale livello di rischio esistente sul territorio, la carta del tema "aree inondabili" consente di evidenziare il livello di pericolosit che insiste sul territorio anche se non sono attualmente presenti elementi esposti. Ci allo scopo di prevenire un uso improprio del territorio in aree non sicure come ad esempio nuove aree d'espansione dei centri abitati, attivit turistiche in aree attualmente non occupate, nuove infrastrutture. La lettura sulla cartografia sinottica e di dettaglio dei siti di interesse relativamente ai corsi dacqua, stata ordinata secondo la seguente codifica: dove: B = i = TC = n = BiTC00n, Sub_Bacino, numero d'ordine di Sub_Bacino ( i=1, 2, ..., 7), Tronco Critico, numero d'ordine del tronco critico nel Sub_Bacino.

o o o o

Inoltre, per i sottobacini 3 (Coghinas-Mannu-Temo) e 7 ( Flumendosa-Campidano-Cixerri) in terza posizione si introdotta una ulteriore coppia di caratteri identificativi di opportune sottozone, scelte per una pi rapida identificazione della localizzazione territoriale; tali codici sono : MPT TE CH SO CP FL SR CX Mannu di Porto Torres Temo Coghinas Sud Occidentale Campidano Flumendosa Sarrabus Cixerri

RELAZIONE GENERALE

pagina 31 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

La suddetta codifica stata mantenuta in tutti gli allegati che costituiscono il presente lavoro. In particolare, si ricordano le seguenti definizioni adottate:
o

Tronco critico: rappresenta il tratto di reticolo idrografico nell'intorno del quale, per molteplici motivi, si ritenuto di dover sviluppare le analisi mirate ad appurare il livello di pericolosit per effetto del passaggio di un'onda di piena, secondo le procedure indicate nelle Linee Guida. Sezione di interesse: sezione trasversale alla corrente, posizionata nel tronco critico, che sottende il bacino idrografico nel quale si sono sviluppati i calcoli idrologici della portata di piena. Viene identificata con lo stesso codice del tronco critico dappartenenza. Sezione rilevata: sezioni trasversali alla corrente lungo il tronco critico desunte mediante rilievo topografico in situ e utilizzate per la determinazione dei livelli idrici e delle relative superfici inondabili. La sezione di interesse una delle sezioni rilevate.

Tronco B64051
Figura 8. Esempio di tronco critico e relativa area pericolosa per allagamento. L'area in blu classificata Hi4 in quanto allagata per 50 anni di periodo di ritorno, mentre la linea continua celeste evidenzia il contorno dell'area allagabile per 500 anni di periodo di ritorno (Hi1).

3.9

Cartografia del Rischio di Frana

Il risultato delle attivit svolte nellambito del presente incarico stata la redazione, cos come per il rischio idraulico, della cartografia di rischio di frana redatta sia a scala sinottica che per i soli rischi elevati Rg4 e Rg3 alla scala della CTR. La lettura sulla carta inventario dei fenomeni franosi sia alla scala sinottica e che di dettaglio dei siti di interesse, in modo analogo a quanto predisposto per il rischio idraulico, stata ordinata secondo la seguente codifica5: BiFr00n, dove: B = Sub_Bacino, i = numero d'ordine di Sub_Bacino ( i=1, 2, ..., 7), Fr = Frana, n = numero d'ordine della frana nel Sub_bacino.

Anche per le frane si introdotta lulteriore suddivisione per i bacini 3 e 7. pagina 32 di 162

RELAZIONE GENERALE

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

Per ogni Sub_Bacino sono state redatte la carta di sintesi del Rischio Rg a scala Sinottica ed a scala di dettaglio (CTR 1:10000) sono state riportate le singole aree a rischio di frana relativa alle sole aree Rg3 e Rg4. La Carta del rischio di frana sinottica stata prodotta in scala 1:150.000 per i bacini maggiori e in scala 1:100.000 per quelli minori; lo sfondo costituito dal reticolo idrografico e dalla toponomastica. Vi sono rappresentate tutte le classi di rischio definite; le aree Rg1, Rg2, Rg3, Rg4 sono indicate con il codice identificativo e la simbologia per classe con campitura uniforme in scala di verde. Va segnalata una certa difficolt di rappresentazione dei tematismi individuati determinata da un lato dalla necessit di fornire un quadro di insieme delle condizioni del rischio e, dallaltro, dalle dimensioni ridotte delle perimetrazioni effettuate. Nella cartografia in scala 1:10.000 sono invece rappresentate, in dettaglio, le aree a Rischio di frana Elevato-Rg3 e Rischio di frana molto elevato-Rg4"; per la carta di dettaglio relativa al rischio di frana, derivata dal confronto tra la Carta della pericolosit di frana (elaborazione della Carta inventario fenomeni franosi e dellinstabilit potenziale) e la Carta degli elementi a rischio, come indicato nelle Linee Guida stato adottato il supporto cartografico costituito dalla Carta Tecnica Regionale in scala 1:10000. Della cartografia di dettaglio del rischio di frana fanno parte integrante gli stralci in scala 1:10.000 relativi alla rappresentazione degli elementi a rischio E e delle condizioni di pericolosit di frana Hg in corrispondenza delle aree di rischio (Figura 9): entrambi sono i fattori che determinano, attraverso la loro intersezione, lappartenenza di unarea ad una determinata classe di rischio di frana.

Figura 9. Esempio di area a pericolosit di frana, Hg 4, con il relativo codice di catalogazione

RELAZIONE GENERALE

pagina 33 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

PARTE II: AREE A RISCHIO NEL BACINO UNICO REGIONALE

RELAZIONE GENERALE

pagina 34 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

4 ANALISI DEL RISCHIO NEL BACINO UNICO REGIONALE 4.1 Analisi storica

La casistica del dissesto idrogeologico in Sardegna ed il suo confronto con le altre regioni italiane rappresentata nella Tabella XV, tratta dallo studio sulle Aree Vulnerate Italiane (AVI) svolto dal Gruppo Nazionale Difesa Catastrofi Idrogeologiche del CNR
Tabella XV Aree Vulnerate Italiane -( G.N.D.C.I. CNR)

Regione

Frane siti 747 428 360 506 615 192 402 902 982 436

Piene eventi 170 211 488 747 1002 1258 695 594 1147 357

Regione siti 133 Molise 93 Piemonte 226 Puglia 305 Sardegna 550 Sicilia 401 Toscana 198 Trentino-A. Adige 334 Umbria 792 Val DAosta 170 Veneto

Frane eventi 409 1072 203 218 1089 887 437 960 145 475

Piene siti 43 757 262 245 286 426 302 195 70 668

Eventi Abruzzo 1606 Basilicata 1057 Calabria 658 Campania 1595 Emilia-Romagna 1014 Friuli-Venezia Giulia 324 Lazio 1097 Liguria 1294 Lombardia 1251 Marche 842

siti eventi 151 59 892 1253 135 785 180 836 398 489 379 1032 313 411 656 717 130 87 280 2074

Come si pu osservare, in Sardegna sino al 1998 sono stati registrati ben 218 frane in 180 siti e 816 piene in 243 siti; occorre precisare che tale statistica riguarda tutti gli eventi di cui si possiedono informazioni in qualche misura, anche se non confermati da rilievi accurati ed accertati. In particolare, la Tabella XVI mostra la distribuzione degli eventi e dei siti relativamente a fatti accertati attraverso indagini e sopralluoghi i cui risultati sono registrati in studi o rapporti consultabili.
Tabella XVI Numero degli eventi alluvionali e franosi censiti in Sardegna

Frane Piene

Siti colpiti da eventi di frana e piena Totale Totale siti certi Con Con 1 Con 2 eventi Con 3 eventi siti colpiti eventi evento accertati accertati incerti accertato 135 38 6 1 180 53 214 24 6 1 245 39

La vulnerabilit della regione nei confronti di alluvioni e frane in sensibile aumento, specialmente a causa dell'intenso sviluppo delle strade e degli insediamenti, con danni sempre maggiori. In Tabella XVII si riportano gli eventi alluvionali degli ultimi quindici anni.
Tabella XVII Alluvioni recenti in Sardegna (dal 1985)

N 1 2 3 4 5

Zona Sud Sardegna Nord Sardegna Ogliastra Sarrabus Assemini Tortol Villasor Sarrabus 6 Sarrabus-Ogliastra Villaputzu - San Vito 7 Buddus Anglona Orgosolo 8 Villaputzu

Corsi d'acqua Vari Liscia Vari Corr'e Pruna R. sa Nuxedda Rio Foddeddu Rio Malu Picocca-Corr'e Pruna Vari Flumendosa Rio Mannu Fiume Coghinas Fiume Cedrino Torrenti Vari

Data Morti 13/11/99 2 04/12/98 2 07/09/97 24/11/95 31/10/93 1 03/11/93 29/12/92 30/12/92 25/01/92 20/02/91
pagina 35 di 162

RELAZIONE GENERALE

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

N Zona 9 Oristanese Domusnovas 10 Chilivani 11 Villaputzu 12 Piscinas 13 Sard. Sud-Orientale 14 Sil 15 Zone varie 16 Zone varie

Corsi d'acqua Affluenti Tirso Rio S. Giovanni Affl Mannu di Ozieri Fiume Flumendosa R. Piscinas Vari Affl. Tirso Vari Vari

Data Morti 06/04/91 16/11/91 05/12/91 05/10/90 05/09/87 12/10/87 13/10/86 29/10/85

4.2

Individuazione delle aree a rischio idraulico: FASE I.

Come pi volte ricordato, lindividuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico stata ottenuta applicando in maniera estesa la procedura descritta nelle linee Guida (cfr. Par. 4.5) che in sintesi individua dei tronchi potenzialmente critici ai fini dello smaltimento della portata di piena lungo il reticolo idrografico e ne verifica la capacit di smaltimento per quattro diversi livelli di pericolosit. In generale sono state quindi analizzate le situazione di pericolosit idrauliche lungo il reticolo idraulico principale, nei tratti a valle delle dighe e lungo il reticolo idrografico minore che spesso per leffemericit delle portate quello che presenta maggiori stati di scarsa manutenzione (Figura 10).

Rio Bau Porcu alla conf con Rio Antas B1TC022/029

Rio Bau Porcu (Fluminimaggiore) B1TC022/023

Rio S'Arriaxiu B1TC019

Rio Forruesu B1TC016 (S.Anna Arresi)

Figura 10. Individuazione di tronchi critici: esempi di cause di criticit idauliche. Per ogni fotografia riportato il codice di apparteneneza al Sub_Bacino in esame.

RELAZIONE GENERALE

pagina 36 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

4.2.1

Reticolo idrografico principale

Il reticolo idrografico della Sardegna presenta le sue maggiori criticit nelle parti vallive dei principali bacini idrografici quali il sistema del Flumendosa Picocca e Corr'e Pruna, che hanno causato frequenti allagamenti del parte costiera del Sarrabus, e il Sitema del Mannu-Cixerri (Sub_Bacino 7) specialmente nel basso Campidano; il Tirso- Mogoro (Sub_Bacino 2) nella piana del golfo di Oristano; il Temo a Bosa (Sub_Bacino 3) ed infine il Cedrino Posada (Sub_Bacino 5) nella parte terminale della valle del Cedrino. In Generale i corsi d'acqua principali sono per lo pi interessati da opere di ritenuta e da interventi di regimazione idraulica, costituiti da rettifiche d'alveo ed arginature; tuttavia in alcuni casi, la scarsa manutenzione fluviale, con conseguente crescita della vegetazione in alveo, ha reso pi vulnerabili i tratti arginati dando luogo sovente all'esondazione delle onde di piena. Il pi delle volte, per, i problemi derivano dagli affluenti, ove la manutenzione ancor pi insufficiente. Analoghi problemi di insufficienza degli argini sono risultati nel tratto terminale del Cedrino; infatti, le analisi sviluppate, tenendo conto dell'influenza della diga di Pedra e' Othoni di cui si riferir pi avanti, mostrano comunque una insufficienza anche per bassi periodi di ritorno. Per quanto riguarda il Temo, notorio che le inondazioni a Bosa derivano da una serie di concomitanze quali: le dimensioni insufficienti della sezione fluviale alla foce,linnalzamento del livello medio mare dovuto al frangimento delle onde ed alla marea, la presenza di insediamenti urbani in aree golenali. Il problema critico e di non semplice soluzione: le risultanze dello studio qui condotto mostrano la pericolosit della situazione, aggravata dagli apporti degli impluvi minori direttamente entro il centro urbano. Per quanto concerne il Tirso, anche in questo caso l'asta principale nel tratto terminale risulta arginata; inoltre, l'entrata in esercizio della diga Cantoniera, seppure in fase provvisoria, certamente sortisce un notevole effetto di laminazione. Tuttavia permangono alcune situazioni critiche a nella zona di Ottana-Illorai e nella zona di Fordongianus, ove sono ricorrenti gli allagamenti delle terme romane. Anche per il Sub_Bacino del Tirso i pericoli maggiori derivano dal reticolo minore, come in dettaglio illustrato nella relazione specifica. Le aste principali del Fluminimannu e del Cixerri non mostrano particolari problemi, almeno per portate di piena caratterizzate dai tempi di ritorno pi bassi, mentre il reticolo minore, anche in questo caso determina le principali situazione di rischio. 4.2.2 Tratti a valle delle dighe. Una particolare attenzione stata rivolta ai tratti a valle delle dighe, per i quali si sono stabiliti particolari criteri di analisi, come specificato nelle Linee Guida e nelle relazioni di settore. Si ritenuto opportuno, in questa sede, riportare alcune considerazioni particolari. Il Temo, il Mogoro e il Cedrino sono regolati da serbatoi realizzati per la laminazione delle piene, che per, a causa del noto deficit idrico che affligge la Regione Sardegna, sono stati nel tempo trasformati in invasi a fini multipli ad eccezione dell'invaso del Mogoro che rimane per pura laminazione. Il Tirso, il Flumendosa, il Coghinas e il Liscia sono sbarrati da invasi per usi multipli. La presenza dei grandi invasi nei bacini citati esercita un'influenza non trascurabile sulle portate di piena con tempi di ritorno tra i 50 e 200 anni sia per la capacit d'invaso che per la superficie di bacino drenata e, pertanto, seppure mediante ipotesi semplificative, di tale effetto si tenuto conto nella determinazione delle aree inondabili a valle. Per gli invasi minori (capacit minore o uguale a 60 milioni di m3) diffusi su tutto il territorio regionale, cautelativamente, anche a causa del loro uso multiplo, tale effetto di laminazione stato ritenuto trascurabile sul regime di piena. In conseguenza di ci, le portate di piena, per i tempi di ritorno tra 50 e 200 anni, e le relative aree di esondazione sono state opportunamente valutate dai singoli gruppi di lavoro sulla base delle indicazioni delle Linee Guida; per le portate con Tempi di Ritorno di 500 anni, gli invasi sono stati considerati ininfluenti sulle portate di piena.

RELAZIONE GENERALE

pagina 37 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

Qualche considerazione particolare merita il bacino del Cedrino su cui insiste l'invaso di Pedra e'Othoni. La diga fu realizzata in materiale sciolto dopo l'evento alluvionale del 1951 proprio per la laminazione di piena, con una capacit d'invaso massima di 80 milioni di m3 ed una portata degli organi di scarico che complessivamente raggiunge circa 1700 m3/s. Allo scopo di sopperire alla sempre pi stringente domanda idrica, lincaso stato in parte trasformato ad uso irriguo e potabile, lasciando sempre una quota di volume consistente per la laminazione. L'analisi sulla serie storica osservata alla sezione d'imposta della diga (area drenata 631 km2) condotta dal gruppo di Sub_Bacino, l'osservazione dell'evento del febbraio del 1930 per 2360 m3/s e la ricostruzione6 di quello dell'ottobre del 1951 per 2450 m3/s evidenziano portate di piena per tempi di ritorno di 200 anni superiori notevolmente alla capacit di smaltmento degli scarichi. Sebbene la serie storica utilizzata per ricavare le portate di massima piena sia stata osservata in assenza dello sbarramento, e l'effetto di laminazione dell'invaso su idrogrammi in ingresso con tali picchi sia sicuramente rilevante, si segnala in questa sede l'opportunit di una verifica di dettaglio della capacit di portata degli organi di scarico. Infatti la tipologia di costruzione della diga risulterebbe assai vulnerabile ad eventuale insufficienza di tali organi, con gravissime conseguenze alla sicurezza della valle sottostante. 4.2.3 Reticolo Minore Rimandando alle relazioni dei singoli Sub_Bacini per una illustrazione dei problemi riguardanti il cosiddetto reticolo minore e alla terza parte della presente relazione per l'elenco delle aree pericolose ed a rischio, in linea generale si pu rilevare che anche per la Sardegna, cos come per quasi tutto il territorio nazionale, il problema della pericolosit idraulica si manifesta principalmente nel reticolo minore, come dimostrano i dati illustrati nel paragrafo seguente. In particolare, le criticit derivano dall'intersezione con la rete viaria e con l'edificato e dalla mancanza di manutenzione fluviale. Inoltre, in alcuni casi, come negli abitati di Bosa, Carloforte, La Maddalena, Olbia, Muravera, Villaputzu e S. Vito, Capoterra le cause di inondazione derivano dalla mancanza di dreni dei deflussi provenienti dai pendii che sovrastano l'abitato.

4.3

Principali cause di pericolosit idraulica

L'analisi dei singoli casi ha evidenziato quali cause principali di esondazione quello dell'interazione tra infrastutture di trasporto e reticolo idrografico, unitamente ad una scarsa manutenzione fluviale come illustrato nella Tabella XVIII e Figura 11. Come si pu osservare, su 1055 casi di pericolosit, oltre la met delle cause deve ascriversi a insufficienza della luce libera sotto i ponti, per il 32%, e a scarsa manutenzione fluviale, per il 19%; seguono, quasi in egual misura, lurbanizzazione in aree di pertinenza fluviale, linsufficienza della sezione alveata o di adeguate opere di difesa. In misura del tutto minore incidono altri fattori. Complessivamente, pertanto, se si sommano le cause legate alla viabilit, allurbanizzazione e alla scarsa manutenzione si pu ben affermare che le cause di pericolosit idraulica sono indotte essenzialmente da fattori legati ad un non attento uso del territorio.

6 Il nubifragio dei giorni 14-19 ottobre 1951 e le piene eccezionali nei corsi d'acqua della zona Centro Sudorientale della Sardegna, Annali idrologici 1951. Servizio Idrografico Italiano. RELAZIONE GENERALE pagina 38 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Tabella XVIII Cause principali di pericolosit idraulica

Cause di pericolosit di inondazione Ponti stradali Ponti ferroviari Urbanizzazione in aree di pertinenza fluviale Scarsa manutenzione fluviale Opera di difesa in dissesto Insufficienza/assenza dell'opera di difesa Insufficienza sezione trasversale Interrimento sezione alveata Insufficienza fognature urbane TOTALE

Sub_Bacino

Regione

1 Sulcis 2 Tirso 3 CMT 4 Liscia 5 P.Ce. 6 S.Or 7 FCC N % 104 3 52 45 54 10 69 337 32 7 6 2 15 1 60 7 7 4 8 190 8 13 3 17 14 3 5 66 21 50 4 31 32 6 6 209 14 6 4 4 21 2 102 29 12 10 12 21 4 9 151 3 13 9 10 9 54 53 44 10 28 43 18 16 283 128 12 198 19 31 3 108 10 148 14 46 4 44 4 1055 100

Insufficienza fognature urbane Interrimento sezione alveata Insufficienza sezione trasversale Insufficienza/assenza dell'opera di difesa Opera di difesa in dissesto Scarsa manutenzione fluviale Urbanizzazione in aree di pertinenza fluviale Ponti ferroviari Ponti stradali

44 46 31 15 0 50 100 108

148 198 128 337 150 200 250 300 350

Figura 11. Principali cause di insufficienza idraulica nel Bacino Unico Regionale

In base alle risultanze degli studi di Sub_Bacino, si riportano di seguito (Tabella XIX) l'estensione netta7 in ettari (ha) delle aree pericolose per fenomeni di piena suddivise nelle 4 classi di pericolosit corrispondenti ai tempi di ritorno degli eventi di piena compresi tra 50 e 500 anni; le superfici relative ai tempi di ritorno sono al netto di quelle quelle a tempo di ritorno inferiore, per cui leffettiva area inondata si ottiene cumulando in sequenza le suddette aree. Gli stessi valori sono poi aggregati per il Bacino Unico Regionale e riportati in percentuale del totale della superficie pericolose pari a 27.942 ha (Figura 12).
Tabella XIX Estensione delle aree a pericolosit di esondazione per ciascun Sub_Bacino [ha]

Classi 1-Sulcis 2-Tirso 3-C M T 4-Liscia 5-Po.Ce. 6- S. Or Hi4 (T= 50 anni) 186 3'114 3047.00 504 3'096 1'486 Hi3 (T= 100 anni) 220 52 230.00 215 307 167 Hi2 ( T= 200 anni) 295 186 321.00 254 346 236 Hi1 (T= 500 anni) 411 4'752 401.00 270 635 729 TOTALE 1'112 8'104 3'999 1'243 4'384 2'618

7- F C C Regione % 3'520 14'953 51% 459 1'650 6% 2'295 3'933 13% 1'422 8'620 30% 7'696 29'156 100%

Tale indicazione stata assunta al fine di rendere congiunti i dati numeric con la rappresentazione cartografica. pagina 39 di 162

RELAZIONE GENERALE

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

30'000

25'000 Superfici pericolose [ha] Hi4 (T= 50 anni) Hi3 (T= 100 anni) Hi2 ( T= 200 anni) Hi1 (T= 500 anni) TOTALE

20'000

15'000

10'000

5'000

0 1-Sulcis 2-Tirso 3-C M T 4-Liscia 5-Po. Ce. 6- S. Or 7- F C C Regione

Figura 12. Estensione delle aree pericolose nei singoli sub bacini per eventi di piena con periodo di ritorno compreso tra i 50 e i 500 anni.

30%

51%

13% 6%

Hi4 (T= 50 anni) Hi2 ( T= 200 anni)

Hi3 (T= 100 anni) Hi1 (T= 500 anni)

Figura 13. Ripartizioni percentuali delle superfici a pericolosit idraulica per l'intero Bacino Regionale per i tempi di ritorno compresi tra 50 e 500 anni. Lestensione complessiva di circa 28.000 Ha.

4.3.1

Aree a rischio idraulico

L'intersezione delle aree pericolose (Hi) con la cartografia degli elementi a rischio (E) porge le superfici a rischio la cui estensione planimetrata alla scala 1:10000 e riportata in Tabella XX per ciascun Sub_Bacino, mentre in Figura 14 la ripartizione percentuale per classi di rischio per l'intero Bacino Unico Regionale dove la somma di tutte le aree a rischio idraulico pari a circa 26.700 ha.
Tabella XX Classi 1-Sulcis 110 Ri4 222 Ri3 359 Ri2 408 Ri1 TOTALE 1'099 RELAZIONE GENERALE Estensione delle aree a rischio idraulico per ciascun Sub_Bacino [ha] 2-Tirso 154 1'836 1'275 4'838 8'103 3-C M T 2'806 2'908 3'121 3'531 12'366 4-Liscia 136 116 573 409 1'234 5-Po. Ce. 1'535 1'215 411 550 3'711 6- S. Or 1'476 1'643 1'894 2'625 7'638 7- F C C 2'897 3'214 5'120 5'909 17'140 Regione 9'114 11'154 12'753 18'270 51'291

pagina 40 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

18% 35%

22%

25% Ri4 (rischio molto elevato) Ri2 (rischio moderato) Ri3 (rischio elevato) Ri1 (rischio basso)

Figura 14. Ripartizioni percentuali delle superfici a Rischio Idraulico per l'intero Bacino Regionale per i tempi di ritorno compresi tra 50 e 500 anni. La somma di tutte le superfici a Rischio di circa 26.700 ha.

Si ritiene opportuno rammentare che il confronto fra le aree inondabili, caratterizzate dai livelli di pericolosit Hi da 1 a 4, e le aree a rischio, pure caratterizzate da analoghi livelli dintensit, non direttamente effettuabile: infatti, per il meccanismo di definizione del rischio totale unarea a rischio R4, ad esempio, pu conseguire dallunione di unarea di pericolosit H4 che colpisce un elemento di tipo E3 (es. zona agricola intensiva), e di unarea di pericolosit H3 che colpisce un elemento di tipo E4 (area urbana).
14'953
Hi4 (Tr=50 anni) Ri4 Ri3

16'000 14'000 12'000 10'000 Superfici [ha] 8'000 3047.00 2'735

1'836

4'000 2'000 0

3'096 1'535

3'520 2'971

3'114

230.00 94

504 136 215 116

307 1'215

1'486 1'472

186 110 220 223

1-Sulcis

2-Tirso

154 52

3-C M T

4-Liscia 5-Po. Ce. 6- S. Or

167 166

7- F C C Regione

Figura 15. Confronto tra le superfici Hi4 e Hi3 e le rispettive classi di rischio Ri4 e Ri3 per ciascun Sub_Bacino ed il Bacino Unico Regionale.

Sempre tenendo conto della non immediata corrispondenza fra le classi, in generale si osserva che allincirca la met delle superfici inondabili in Sardegna colpisce aree antropizzate (E4), generando un rischio molto alto; altrettanto si verifica nelle aree ad alto valore economico. Complessivamente circa 15.000 ha di territorio presentano rischio di perdita di vite umane, danni a importanti infrastrutture, rilevanti danni economici. Per quanto concerne la distribuzione delle aree a rischio, la maggior concentrazione si riscontra nel bacino Flumendosa-Campidano-Cixerri , cosa peraltro nota, nella valle del Cedrino, a causa della sua peculiare conformazione orografica, e nel sistema Coghinas-Mannu-Temo. I Comuni interessati da situazioni di rischio idraulico sono 177, distribuiti come indicato nella Figura 16, con maggiore concentrazione nel Sub_Bacino Fluendosa-Campidano-Cixerri.
RELAZIONE GENERALE pagina 41 di 162

404 479

1'595

4'129

6'000

9'113

Hi3 (Tr=100 anni)

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

18

41 43

188 9 48 11 18

B1

B2

B3

B4

B5

B6

B7

Regione

Figura 16. Numero di comuni interessati da aree a Rischio Idraulico per Sub_Bacino

4.4

Individuazione delle aree a rischio di frana

Dalle analisi condotte negli ambiti dei singoli sub bacini, si pu rilevare una situazione abbastanza diffusa di pericolosit derivante, in parte, dalle caratteristiche predisponenti geologiche e strutturali del territorio sardo e in parte dalle condizioni di uso del territorio, soprattutto in relazione agli interventi antropici. Ogni bacino presenta per alcune peculiarit che vengono descritte sinteticamente nel seguito. Il territorio del Sub_Bacino Sulcis caratterizzato dalla presenza di rocce molto antiche in cui si hanno locali fenomeni di crollo di masse rocciose in relazione allo stato di alterazione e soprattutto alla giacitura delle discontinuit principali. Le coperture detritiche presenti nel territorio sono molto limitate, per cui sono rare le frane di scivolamento e comunque di dimensioni molto limitate, legate prevalentemente a coltri di riporto (vedi discariche minerarie). La caratteristica peculiare rappresentata dalla presenza dellattivit mineraria (attuale e passata) che segna profondamente il territorio e ne condizionano la stabilit complessiva: vi sono discariche di sterili sparse un po dovunque, cavit, pozzi e laverie abbandonate, e soprattutto, laddove ci sono state coltivazioni a cielo aperto, si trovano profondi scavi. Nel Sub_Bacino del Tirso si potuto rilevare una maggior suscettibilit intrinseca allinnesco di movimenti gravitativi di versante in gruppi di litotipi: le vulcaniti del Plioceniche, Oligocene Miocene; la serie detritica continentale dell Eocene medio-Oligocene; la sequenza di rocce ignee granitoidi del CarboniferoPermiano e la serie metasedimentaria Paleozoica. Un considerevole numero di frane impostato direttamente entro il substrato lapideo; al momento non stato possibile valutare la franosit connessa con le condizioni di instabilit dei terreni sciolti che pu assumere unimportanza decisiva nelle valutazioni di rischio nei settori montuosi interni. Le aree contraddistinte da assenza o scarsa diffusione della copertura vegetale del suolo, rappresentano indubbiamente la sede preferenziale per linnesco di fenomeni gravitativi ed erosivi accelerati; stata riscontrata una diretta relazione causa-effetto nei versanti recentemente denudati da incendi boschivi. Va inoltre ricordato che queste aree, oltre a determinare condizioni locali di rischio di frana pi elevate, definiscono le zone preferenziali di alimentazione del trasporto solido nei bacini imbriferi di pertinenza, incrementando i processi di sovralluvionamento e instabilit lungo il reticolo idrografico. Le porzioni del sottobacino in corrispondenza delle quali i settori con scarsa copertura vegetale del suolo presentano il maggiore grado di incidenza sono: i bacini sud-occidentali, pertinenti al Sitzerri; la zona di testata del bacino del Mogoro; numerose zone nel medio-alto bacino del F.Taloro; vaste aree nel sottobacino del Rio Liscoi e del Rio Mannu di Benetutti e la zona compresa tra il basso Flumineddu di Allai e il Rio Mannu-Rio S.Elena.
RELAZIONE GENERALE pagina 42 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

Nel Sub_Bacino Coghinas-Mannu-Temo, i rilievi presentano processi di versante fortemente attivi; un chiaro esempio testimoniato dagli eventi franosi che affliggono gli abitati di Berchidda, Bortigiadas e tutte le aree poste su versanti in roccia parzialmente denudati. I processi di disfacimento meteorico, di tipo chimico e fisico che si riscontrano su tutta larea, procedono infatti dalle facce esterne dei blocchi verso linterno e lungo le diaclasi presenti, producendo nel tempo lo smussamento degli spigoli e lallargamento delle litoclasi. Attualmente i processi morfo-genetici attivi, fortemente influenzati dalle modificazioni delluso del suolo e del rilievo prodotte dalle attivit umane, sono rappresentati dai processi di degradazione ed alterazione meteorica, e dai processi sui versanti in clima temperato, e dai processi di dinamica fluviale. Nel Sub_Bacino del Liscia prevalgono le fenomenologie di crollo in contesti per lo pi caratterizzati da diffuse franosit relitte sul substrato granitoide: il principale carattere geomorfologico del territorio studiato e della Gallura nel suo complesso, costituito Tor, Inselberg, Pietre Ballerine Auct.; essi danno luogo alle estese aree a franosit relitta, legate a condizioni morfoclimatiche non attuali. Si collocano di norma nelle aree pi pronunciate, sia per altitudine che per pendenza, ma sono riscontrabili nelle piane intramontane e negli altopiani o persino lungo le coste settentrionali. Tali fenomenologie seppur relitte hanno, al contempo, un carattere di potenzialit in quanto la modifica delle attuali condizioni di equilibrio pu avvenire in qualsiasi momento per una causa banale. Innalzano pertanto il grado di predisposizione del territorio ai movimenti gravitativi, come del resto stato confermato dal reperimento di numerose frane proprio in tali contesti. I dissesti legati al colamento di detriti vanno considerati come fenomenologie gravitative connesse con le piogge intense e andrebbero riconsiderati anche come parte dei dissesti idrologici. Si potuto appurare che malgrado nella realt si tratti di fenomenologie spazialmente limitate, esse possono dar luogo ad effetti parossistici (B4FR006, B4FR022 e B4FR023). Risultano determinanti al loro innesco le pratiche agronomiche messe in atto su pendii acclivi; ne derivano processi di desertificazione delle aree agricole e danni alla viabilit locale. Appaiono piuttosto estesi alcuni usi agronomici favorevoli ai processi erosivi e comunque di degrado lungo i versanti (vigneti). Nelle aree incendiate e in quelle utilizzate a pascolo inoltre, evidente la diminuzione della capacit di ritenzione idrica, della porosit dei suoli, della velocit dinfiltrazione con aumento conseguente delle tendenze al ruscellamento e allerosione. Nel Sub_Bacino Posada-Cedrino la quasi totalit degli episodi di instabilit riconducibile ad un'unica tipologia, quella del crollo e ribaltamento, cui quasi sempre associato il fenomeno del rotolamento. Pendenze e forme sono strettamente collegate alla litologia; i graniti, i calcari e le metamorfiti di alto grado determinano alte pendenze e forme aspre a cui sono associati i fenomeni franosi descritti; le metamorfiti di basso grado, i basalti e talora i carbonati di calcio, i depositi detritici e le alluvioni danno origine a pendenze moderate e forme pi dolci per cui le frane per colamento e di scivolamento, sia nei materiali lapidei che in quelli allentati, risultano essere assolutamente limitate. Particolarmente frequenti, in relazione al numero complessivo di episodi accertati, sono le zone a franosit diffusa, in cui ogni singolo evento risulta difficilmente cartografabile dato che il corpo di frana presenta volumi estremamente limitati, solitamente inferiori al metro cubo, e nicchie di distacco di ampiezza inferiore a pochi metri. Tutto ci strettamente correlabile alla natura essenzialmente litologica della maggior parte dei terreni presenti in affioramento diretto nel bacino. Nel territorio del Sub_Bacino Sud Orientale, vaste porzioni non mostrano particolare propensione naturale allo sviluppo di fenomeni dinstabilit dei versanti: le diverse fasi erosive che si sono succedute nel tempo hanno rimosso le parti di roccia meno resistenti. Il settore settentrionale, invece, mostra una spiccata propensione al dissesto ed in particolare contiene la maggior parte dei fenomeni franosi su substrato paleozoico metamorfico di tutta la Sardegna. Ai fenomeni causati dalle ridotte caratteristiche meccaniche delle formazioni metamorfiche paleozoiche si sommano quelli legati al sistema delle formazioni carbonatiche ad essi soprastanti, periodicamente sottoposti allo scalzamento per erosione al piede, e che conseguentemente incrementano la sequenza dei fenomeni franosi reali e potenziali. Vanno aggiunti i fenomeni agenti sulle coltri detritiche e costituenti un ulteriore sistema complesso ad elevata instabilit. La parte settentrionale del Sub_Bacino Sud Orientale mostra una concentrazione di fenomeni franosi elevatissima. Il grande sistema delle formazioni carbonatiche mesozoiche sostanzialmente a
RELAZIONE GENERALE pagina 43 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

potenziale rischio di frana per crollo in ogni suo limite strutturale. Le frane naturali conosciute da lungo tempo riguardano per lo pi crolli occasionali di blocchi delle pareti rocciose. I fenomeni di franamento pi vistosi sono stati, nellarco degli ultimi decenni, prodotti dallinsipienza delluomo, per lo pi in corrispondenza di lavori stradali o di lavorazioni agrarie, eseguiti senza tener conto delle caratteristiche geologico-tecniche e morfologiche dei terreni. Per quanto riguarda infine il Sub_Bacino Flumendosa-Campidano-Cixerri, la parte orientale del suo territorio mostra una concentrazione di fenomeni franosi elevatissima. Il grande sistema delle formazioni carbonatiche mesozoiche a potenziale rischio di frana di crollo per la morfologia molto particolare, caratterizzata da superfici sub-pianeggianti delimitate da strapiombi di altezze anche di oltre il centinaio di metri. I fenomeni di franamento pi vistosi sono stati, nellarco degli ultimi decenni, prodotti dallintervento delluomo, per lo pi in corrispondenza di lavori stradali o di lavorazioni agrarie, eseguiti senza tener conto delle caratteristiche geologico-tecniche e morfologiche dei terreni. Anche in corrispondenza delle colate basaltiche, come ad esempio lungo i versanti della Giara di Gesturi caratterizzati da pareti verticali talora alte anche una trentina di metri, si verificano frane di crollo che determinano larretramento graduale delle testate basaltiche, per scalzamento progressivo alla loro base. I processi lungo i versanti sono fortemente influenzati dallattivit antropica; la continua denudazione e laratura degli stessi, anche quando le condizioni morfologiche sono tuttaltro che favorevoli a questo tipo di attivit, ed il sovraccarico di bestiame provocano locali fenomeni di erosione accelerata, sia per ruscellamento diffuso sia per ruscellamento incanalato. Questi processi stanno portando alla perdita della risorsa suolo, e stanno provocando locali fenomeni d'instabilit, che si manifestano con piccoli smottamenti dei terreni eluvio-colluviali di copertura e con frequenti scalzamenti alla base in presenza di depositi arenaceo-marnose o arenaceo-sabbiose. Nel Campidano, lungo i terrazzi alluvionali si verificano spesso processi di ruscellamento areale diffuso, ove i versanti abbiano lunghezza ridotta, e talvolta concentrato, con la formazione di incisioni, quando i versanti superino certe lunghezze. Nel Linas e nel Sulcis, i processi di modellazione dei versanti posti nella piana, pur brevi e di pendenza ridotta, sono molto attivi a causa della scarsissima copertura vegetale e delle ridotte cautele nelle cure colturali. Il vasto settore montano afflitto, come gran parte della Sardegna, dalla piaga degli incendi che producono una elevatissima vulnerabilit delle coltri di suolo con il risultato della sua irreversibile perdita.
Tabella XXI Cause principali del rischio di frana

Causa di pericolosit geologica Precipitazioni Erosione al piede Condizioni fisico-strutturali del materiale Azioni antropiche Altro TOTALE

1-Sulcis

2-Tirso 3-C M T 4-Liscia 5-Po. Ce. 6- S. Or 7- F C C Regione

16 5 16 8 45

21 1 29 9 3 63

51 8 67 37 0 163

24 3 21 22 6 76

22 4 28 35 26 115

28 20 48 17 113

0 1 35 68 1 105

162 42 244 196 36 680

4.5

Aree pericolose per frana

In base alle risultanze dei piani di Sub_Bacino si riportano di seguito l'estensione in ettari (ha) delle aree pericolose per fenomeni di frana suddivise in classi di pericolosit (Tabella XXII e Figura 17)
Tabella XXII Estensione delle aree pericolose per fenomeni di frana [ha]

Classi Hg4 Hg3 Hg2

1-Sulcis 42 2365 11864

2-Tirso 3-C M T 1270 4396 3231 4802 3579 13829

4-Liscia 5-Po. Ce. 41 3548 71 9572 75 14400

6- S. Or 7- F C C 1969 4131 6382 3005 3884 16181

Regione 15494 29475 63888

RELAZIONE GENERALE

pagina 44 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

Hg1 TOTALE

26070 40'341

3703 11'783

2026 25'053

1 188

1265 28'785

2907 15'142

2363 25680

38335 147'192

70'000 60'000 50'000 Superfici [ha] 40'000 30'000 20'000 10'000 0 26070

Hg4 Hg2

Hg3 Hg1
29428 16181

3548 9572 14400 1265

11864

13829

1969 6382 3884 2907

4396 4802

1270 3231 3579 3703

4131 3005

42 2365

2026

1-Sulcis

2-Tirso

3-C M T

Figura 17. Estensione delle aree pericolose nei singoli Sub Bacini per fenomeni di frana.

41 71 75 1

4-Liscia 5-Po. Ce. 6- S. Or 7- F C C Regione

11% 26% 20%

43% Hg4 Hg3 Hg2 Hg1

Figura 18. Ripartizioni percentuali delle superfici a pericolosit di frana per il Bacino Unico Regionale. La somma di tutte le superfici pericolose di circa 147.400 ha.

4.6

Aree a rischio di frana


Dallanalisi della carta sinottica del rischio di frana si possono fare le seguenti considerazioni.

Il territorio di 224 Comuni, pari a circa il 59,6% sul totale dei 376 Comuni sardi, non presenta aree a rischio di frana Rg; i Comuni in cui sono state rilevate aree a rischio di frana Rg sono 152 pari al 40,4 % del totale cos distribuiti
o

su 109 Comuni in Provincia di Cagliari, 40 Comuni, pari a circa il 36,7% del totale, sono sede di almeno unarea a rischio di frana. Il Comune con il maggior numero di aree risulta Villasanto con 23 aree a rischio di frana e risulta anche essere quello con il maggior numero di aree Rg4 (n. 13); seguono i Comuni di, Iglesias con un numero complessivo di 15 aree a Rg totale, Cagliari con 13,
pagina 45 di 162

RELAZIONE GENERALE

2363

15397

38335

63812

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

Ballao e Arbus con 8. I Comuni con aree Rg 4 sono 20. Nellintera Provincia di Cagliari sono state identificate 156 aree Rg di cui 72 Rg4, 41 Rg3 e 43 tra Rg2 e Rg1. 69 Comuni, pari a circa il 63,3% del totale, non presentano aree a rischio di frana.
o

su 100 Comuni in Provincia di Nuoro, 53 Comuni, pari al 53% del totale, sono sede di almeno unarea a rischio di frana. Il Comune con il maggior numero di aree Gairo con 25 aree a Rg totale (di cui 10 Rg4); seguono Escalaplano con 20 aree a Rg totale, Bosa con 18, Nuoro con 17, Perdasdefogu e Ulassai con 14, Baunei con 12. I Comuni con aree Rg 4 sono 38. Nellintera Provincia di Nuoro sono state identificate286 aree Rg di cui 135 Rg4, 117 Rg3 e 34 tra Rg2 e Rg1. 47 Comuni, pari a circa il 47% del totale, non presentano aree a rischio di frana. su 77 Comuni in Provincia di Oristano, 14 Comuni, pari a circa il 18,2% del totale, sono sede di almeno unarea a rischio di frana. I Comuni con il maggior numero di aree sono Cuglieri, Tresnuraghes e Sennariolo, rispettivamente, con 9, 7, 6, aree a Rg totale; gli stessi comuni risultano essere anche quelli con il maggior numero di aree Rg4 (rispettivamente 7, 5 e 5). I Comuni con aree Rg 4 sono 4. Nellintera Provincia di Oristano sono state identificate 33 aree Rg di cui 18 Rg4, 15 Rg3. 63 Comuni, pari a circa il 81,8% del totale, non presentano aree a rischio di frana. su 90 Comuni in Provincia di Sassari, 45 Comuni, pari a circa il 50% del totale, sono sede di almeno unarea a rischio di frana. Il Comune con il maggior numero di aree risulta Muros con 17 aree a Rg totale (di cui 11 Rg4); seguono i Comuni di Cargeghe, Castelsardo e Sedini con 16 aree a Rg totale (di cui, rispettivamente, 9, 15 e 16 Rg4). Il Comune di Sedini il comune con il maggior numero di aree Rg4 (16). I Comuni con aree Rg 4 sono 38. Nellintera Provincia di Nuoro sono state identificate 271 aree Rg di cui 184 Rg4, 76 Rg3 e 11 tra Rg2 e Rg1. 45 Comuni, pari al 50% del totale, non presentano aree a rischio di frana.

La Provincia di Sassari risulta essere quella maggiormente penalizzata come numero complessivo di aree a rischio di frana (ben 265) mentre quella di Oristano ne presenta il minor numero (46). Per quanto riguarda il Sub_Bacino del Sulcis le condizioni di rischio pi elevato da frana sono distribuite tra Buggerru e Carbonia, territorio in cui sono anche concentrate le cavit sotterranee legate alle attivit minerarie in atto o dismesse che costituiscono una peculiarit dellIglesiente. Una situazione di pericolo segnalata nellabitato di Masua (Scheda B1Rg010) determinato dallinstabilit della parete che sovrasta la periferia Nord Est del centro abitato che gi in passato ha dato luogo a fenomeni di crollo. In quelle circostanze le abitazioni esistenti sono state dichiarate inagibili con conseguente sgombero delle stesse. Attualmente parte di dette abitazioni, gi dichiarate inagibili per rischio di crollo, sono state rioccupate da famiglie che vi risiedono abitualmente. Per quanto riguarda il Sub_Bacino del Tirso le condizioni di rischio pi elevato da frana sono concentrate nella porzione nord-occidentale del bacino, in corrispondenza della Catena del Marghine e della Catena del Gocano, lungo il tracciato della SS. 128 bis e nella zona del M.Ferru, nella porzione occidentale del territorio. Una certa concentrazione di aree a rischio o allineata in senso N-S allincirca tra la Barbagia di Ollolai e i versanti occidentali dei Monti del Gennargentu tra Oniferi e Tonara in corrispondenza della SS. 128 o tra Fordongianus e Ruinas, sul versante sinistro della valle del R. Mannu o lungo il tracciato della SS 442 tra Ales e Masullas o tra Guspini, Fluminimaggiore e Iglesias lungo la SS 126. Lanalisi delle criticit pone in evidenza che numerose situazioni di elevato rischio da frana possono essere imputate allinosservanza, in fase di pianificazione urbanistica e territoriale, dei criteri di sicurezza relativi al posizionamento delle aree edificabili rispetto alle condizioni generali di stabilit dei pendii; alla realizzazione di nuclei urbani e delle relative infrastrutture a rete e viarie in aree soggette a diffusi fenomeni di distacco e rotolamento di porzioni lapidee instabili, in corrispondenza di scarpate morfo-strutturali fortemente acclivi; allapertura di trincee, sbancamenti per la realizzazione di strade o edifici lungo versanti contraddistinti da precarie condizioni di stabilit dei terreni sciolti di copertura quaternaria e della sottostante porzione alterata e fratturata del substrato roccioso; allinadeguata o insufficiente regimazione delle acque di scorrimento superficiale, ipodermico e profondo in corrispondenza di nuclei abitati e infrastrutture situati lungo pendii con acclivit medio-elevata; al rapido degrado delle caratteristiche di stabilit dei pendii percorsi da incendi, con attivazione di fronti instabili incombenti su infrastrutture viarie principali e nuclei urbani.
RELAZIONE GENERALE pagina 46 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

Per quanto riguarda il Sub_Bacino del Coghinas-Mannu-Temo le condizioni di rischio pi elevato da frana sono concentrate o nella porzione Nord Occidentale del territorio del Sub_Bacino tra Bortigiada e Sassari fino alla fascia costiera o nella porzione centrale del territorio del Sub_Bacino, nel Logudoro, tra Thiesi e Ozieri o nel vertice Sud Occidentale del territorio del Sub_Bacino tra Bosa e Cuglieri Per quanto riguarda il Sub_Bacino del Liscia le condizioni di rischio pi elevato da frana sono distribuiti nellarea compresa tra Olbia e S. Teodoro; le condizioni di rischio legate alla franosit di frana che rappresenta una classe di rischio Rg2 sono ampiamente distribuite, a macchia di leopardo su tutto il territorio del Sub_Bacino. Alle aree di franosit diffusa Hg2, che per la loro estensione non sono state analizzate a scala di dettaglio, stato attribuito un livello cautelativo di rischio pari a Rg2., ipotizzando sempre la presenza di elementi a rischio di classe E4. La classe Rg2 da considerarsi quindi di sfondo per una vasta porzione dellarea indagata e di ci si tenuto conto nelle considerazioni in merito alle misure di salvaguardia e allindividuazione degli interventi di mitigazione del rischio. Per quanto riguarda il Sub_Bacino del Posada-Cedrino le condizioni di rischio pi elevato da frana sono, sono localizzate lungo i tagli stradali e lungo le pareti sub-verticali che delimitano sia i plateaux basaltici sia i sedimenti carbonatici. Nel primo caso sono preponderanti le situazioni di giacitura a franapoggio mentre nel secondo la giacitura risulta un fattore meno influente. In diverse situazioni le aree a franosit diffusa sono ubicate nei pressi di centri abitati (Lod, Siniscola, Posada, Oliena) mentre in altre il rischio dovuto al fatto che si tratta di localit turistiche intensamente frequentate (Cala Gonone, Sos Dorroles, Cala Biriola, Cala Mariolu etc.) Per quanto riguarda il Sub_Bacino Sud-Orientale le condizioni di rischio pi elevato da frana interessano la porzione nord e occidentale del territorio del Sub_Bacino, in una ampia fascia che va da Urzulei, a nord, fino a Jerzu, a sud. Unaltra zona di elevata concentrazione di aree a rischio quella lungo la SS 125, tra Punta sAbbadorgiu e S. Maria Navarrese Per quanto riguarda il Sub_Bacino del Flumendosa-Campidano-Cixerri le condizioni di rischio pi elevato da frana sono molto ridotte rispetto ai territori degli altri Sub-bacini per le condizioni morfologici decisamente pi favorevoli. Una zona di elevata concentrazione delle aree a rischio di frana localizzata tra Orroli Escalaplano- Ballao Perdasdefogu Jerzu Ulassai. Altre porzioni limitate interessate dal rischio di frana sono la zona di Isili, la zona di Capo Boi, a sud. Dalle analisi svolte e dalla conseguente perimetrazione delle are a rischio di frana possibile fare alcune considerazioni di carattere generale e di carattere pi specifico. Un aspetto comune a tutti i sottobacini il riscontro delle condizioni di maggior rischio in corrispondenza delle reti principali di comunicazione (strade sia statali che provinciali, linee ferroviarie): i versanti che presentano una naturale pericolosit elevata sono stati o sono interessati dagli intagli per la realizzazione della sede stradale o ferroviaria che instaurano condizioni di rischio che si protraggono, e a volte si aggravano, nel tempo. Fra i principali esempi della rete stradale o numerosi tratti delle S.S. 125, 131 198, 292, 389; o la SP 49 Bosa - Alghero; o la SP Orroli Escalaplano- Ballao Perdasdefogu Jerzu - Ulassai, o la SP Talana-Urzulei - SS 125; o la SP Nuoro-Orgosolo-Oliena; o Alcuni tratti della ferrovia in territorio comunale di Bosa e di Nuoro.

RELAZIONE GENERALE

pagina 47 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

B6FR048 - ULASSAI localit ULASSAI SUD

B7FR009 DOLIANOVA STRADA S. NIC. GERREI

Figura 19. Esempio di Area a Rischio di Frana nel Sub Bacino Sud Orientale ed in quello del Flumendosa Campidano Cixerri

Un altro aspetto comune rappresentato dalle situazioni di rischio che interessano numerosi abitati che sono stati edificati a ridosso dei versanti rocciosi che si presentano in gravi condizioni di instabilit. Un esempio sono o gli abitati di Burgos, Esporlatu e Bottida sul versante est della catena Gocano; o gli abitati di Masua e di Nebida o labitato di Ulassai I casi particolari di condizioni di rischio, seppur diffusi arealmente, sono o le aree dismesse minerarie che presentano cavit sotterranee il cui soffitto pu crollare sotto il peso degli insediamenti residenziali costruiti impropriamente (Iglesias, Carbonia, Arbus, etc.) o I tratti di falesia o di costa che presentano manifeste condizioni di instabilit/erosione) e di criticit soprattutto per la frequentazione turistica e nautica continua (ad Es. Capo Caccia, Castelsardo, ecc.)
Tabella XXIII Estensione delle aree a rischio di frana [ha]

Classi 1-Sulcis 51 Rg4 101 Rg3 452 Rg2 30'380 Rg1 TOTALE 30'984

2-Tirso 3-C M T 4-Liscia 5-Po. Ce. 17 274 1 635 203 1'240 22 632 402 7'120 11 13'674 10'593 16'890 154 0 11'215 25'524 188 14'941

6- S. Or 7- F C C 12 232 390 2'689 2'392 3'946 12'513 19'250 15'307 26'117

Regione 1'222 5'277 27'997 89'780 124'276

RELAZIONE GENERALE

pagina 48 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.
1%

4% 23%

72%

Rg4

Rg3

Rg2

Rg1

Figura 20. Ripartizioni percentuali delle superfici a rischio di frana per l'intero Bacino Regionale. La somma di tutte le superfici a Rischio di 124483 ha.

Di seguito (Figura 21) si osserva la differenza tra superfici a rischio e superfici pericolose per le classi di elevato rischio, che risulta maggiore di quella per il rischio idraulico. Ci dovuto alla esigua superficie di elemento a rischio interessata dal fenomeno di frana, mentre assai pi vaste risultano le aree potenzialmente pericolose.
35'000 30'000 25'000 20'000 Superfici [ha] 15'000 10'000 5'000 0 1-Sulcis 2-Tirso 3-C M T 4-Liscia 5-Po. Ce. 6- S. Or 7- F C C Regione Hg4 Rg4 Hg3 Rg3

Figura 21. Confronto tra le superfici Hg4 e Hg3 e le rispettive classi di rischio di frana per ciascun Sub_Bacino ed il Bacino Unico Regionale.

Infine si riportano il numero dei comuni che in ogni sotto bacino sono interessati da aree a rischio di frana (Figura 22).

RELAZIONE GENERALE

pagina 49 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.
11

32

37

140 12 27 14 7

B1

B2

B3

B4

B5

B6

B7

Regione

Figura 22. Comuni con aree a rischio di frana per ciascun Sub_Bacino

5 MISURE DI SALVAGUARDIA
Le misure di salvaguardia derivano dalle dirette disposizioni del DPCM per le singole classi d'area a rischio. Come prima indicazione attuativa di misura di salvaguardia occorrer che l'uso del territorio vada confrontato, sia per situazioni esistenti che piani di sviluppo futuri, con le aree a Rischio e Pericolose censite dal presente lavoro. Infatti se le aree a rischio rappresentano l'intersezione di elementi a rischio esistenti con fenomeni pericolosi potenziali o presenti le aree pericolose vanno considerate come vincoli a territori ancora privi di insediamenti il cui eventuale utilizzo dovr essere soggetto alla riduzione di tale grado di pericolosit. Nelle aree a rischio il regime dei vincoli, di seguito riportato, deve intendersi fin tanto che non vengano attuate le possibili azioni di mitigazione per la riduzione della pericolosit o per l'eventuale delocalizzazione degli elementi a rischio presenti. Aree a Rischio idraulico Per dette aree sono indicati i seguenti indirizzi per la definizione delle norme di salvaguardia. a)Aree a rischio molto elevato - In tali aree sono consentiti esclusivamente:
o

gli interventi idraulici volti alla messa in sicurezza delle aree a rischio, approvati dall'Autorit idraulica competente, tali da migliorare significativamente le condizioni di funzionalit idraulica, da non aumentare il rischio di inondazione a valle e da non pregiudicare la possibile attuazione di una sistemazione idraulica definitiva. Sono altres consentiti i seguenti interventi a condizione che essi non aumentino il livello di rischio comportando significativo ostacolo al deflusso o riduzione apprezzabile della capacit di invaso delle aree stesse e non precludano la possibilit di eliminare le cause che determinano le condizioni di rischio: gli interventi di demolizione senza ricostruzione, manutenzione ordinaria e straordinaria, restauro, risanamento conservativo, cosi come definiti alle lettere a), h) e c) dell'art. 31 della legge n. 457/1978, e senza aumento di superficie o volume, interventi volti a mitigare la vulnerabilit dell'edificio; la manutenzione, l'ampliamento o la ristrutturazione delle infrastrutture pubbliche o di interesse pubblico riferiti a servizi essenziali e non delocalizzabili, nonch la realizzazione di nuove infrastrutture parimenti essenziali, purch non concorrano ad incrementare il carico insediativo e non precludano la possibilit di attenuare o eliminare le cause che determinano le condizioni di rischio, e risultino essere comunque coerenti con la pianificazione degli interventi d'emergenza di protezione civile. b)Aree a elevato rischio - In tali aree sono consentiti esclusivamente:

RELAZIONE GENERALE

pagina 50 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.
o

interventi di cui alla precedente lettera a) nonch quelli di ristrutturazione edilizia, a condizione che gli stessi non aumentino il livello di rischio e non comportino significativo ostacolo o riduzione apprezzabile della capacit di invaso delle aree stesse ovvero che le superfici destinate ad uso abitativo o comunque ad uso economicamente rilevante siano realizzate a quote compatibili con la piena di riferimento; interventi di ampliamento degli edifici esistenti unicamente per motivate necessit di adeguamento igienico-sanitario, purch siano compatibili con le condizioni di rischio che gravano sull'area. A tal fine i progetti dovranno essere corredati da un adeguato studio di compatibilit idraulica; manufatti che non siano qualificabili quali volumi edilizi purch siano compatibili con le condizioni di rischio che gravano sull'area. I progetti relativi agli interventi ed alle realizzazioni in queste aree dovranno essere corredati da un adeguato studio di compatibilit idraulica che dovr essere confrontato con i dati e le perimetrazioni riportate nel presente piano preliminarmente all'ottenimento dell'approvazione dell'Autorit idraulica competente. Ogni nuovo intervento sul territorio, sia esso di pianificazione urbanistica, di infrastrutturazione, di pianificazione territoriale nonch tutti gli interventi di trasformazione fondiaria non dovranno incrementare i livelli di rischio idrogeologico n direttamente n indirettamente. Aree a Rischio di frana. Per dette aree sono indicati i seguenti indirizzi per la definizione delle norme di salvaguardia. a)Aree a rischio molto elevato. In tali zone sono consentiti esclusivamente: gli interventi di demolizione senza ricostruzione; gli interventi di manutenzione ordinaria cosi come definiti alla lettera a) dell'art. 31 della legge n. 457/1978; gli interventi strettamente necessari a ridurre la vulnerabilit degli edifici esistenti e a migliorare la tutela della pubblica incolumit, senza aumenti di superficie e volume, senza cambiamento di destinazione d'uso che comportino aumento del carico urbanistico; gli interventi necessari per la manutenzione ordinaria e straordinaria di opere pubbliche o di interesse pubblico; tutte le opere di bonifica e sistemazione dei movimenti franosi. Aree a elevato rischio. Oltre agli interventi ammessi per l'area a), sono consentiti esclusivamente: gli interventi di manutenzione straordinaria, restauro, risanamento conservativo, cosi come definiti alle lettere b) e e) dell'art. 31 della legge n. 457/1978, senza aumento di superficie o volume, interventi volti a mitigare la vulnerabilit dell'edificio; gli interventi di ampliamento degli edifici esistenti unicamente per motivate necessit di adeguamento igienico-sanitario.

c)

d)

o o

b)
o

Le misure di salvaguardia suddette, tuttavia, dovranno essere inquadrate in un pi ampio impianto normativo mirante da un lato alla disciplina delle aree soggette a rischio idrogeologico secondo opportuni programmi di attuazione degli interventi, dallaltro provvedere idonee direttive e vincoli per le aree pericolose al fine di predisporre un sistema di prevenzione adeguato alle situazioni specifiche del territorio.

6 INTERVENTI DI MITIGAZIONE NEL BACINO UNICO REGIONALE 6.1 Tipologia degli interventi

Gli interventi di mitigazione costituiscono la FASE III prevista dal D.P.C.M e consiste in analisi ed elaborazioni, anche grafiche, sufficienti ad individuare le tipologie di interventi da realizzare per la
RELAZIONE GENERALE pagina 51 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

mitigazione o rimozione dello stato di rischio. Questa fase consente l'individuazione, la programmazione e la progettazione preliminare per l'eventuale finanziamento degli interventi strutturali e non strutturali o comunque per l'apposizione di vincoli definitivi all'utilizzazione territoriale; a definire le eventuali, necessarie misure di delocalizzazione di insediamenti. Tuttavia tra gli interventi di mitigazione proposti non sono stati considerati interventi di tipo non strutturale quale la messa a punto di sistemi di previsione sia dei processi di piena che di frana. Ci perch la valutazione di interventi del genere richiedono studi approfonditi e di elevato dettaglio che esulano dall'ambito del presente lavoro.
Tabella XXIV Codice opere tipo A. Adeguamento e/o nuova realizzazione di opere di difesa spondale TIP. A1: Difesa spondale in gabbioni metallici TIP. A2: Difesa spondale in gabbioni metallici e massi TIP. A3: Rivestimento spondale in materassi metallici con piede di fondazione in massi B. Adeguamento e/o nuova realizzazione di rilevati arginali TIP. B1: Adeguamento in quota di argine esistente con protezione in materassi metallici TIP. B2: Adeguamento in sagoma e quota di argine esistente TIP. B3: Realizzazione di nuovo argine TIP. B4: Adeguamento in quota di muro dargine esistente C. Ripristino della stabilit del fondo TIP. C1: Fosso rivestito in materassi e gabbioni TIP. C2: Briglia in gabbioni TIP. C3: Briglia in c.a. rivestita in pietrame e bacino di dissipazione D. Ricalibratura e/o potenziamento della capacit di portata della sezione dalveo TIP. D1: Muro in cemento armato rivestito in pietra naturale TIP. D2: Risagomatura con protezione di sponda E. Protezione dei versanti da fenomeni di ruscellamento diffuso e dilavamento TIP. E1: Fascinata TIP. E2: Georete ed inerbimento TIP. E3: Canaletta inerbita TIP. E4: Gradonata mista con talee e piantine F. Protezioni da crollo di blocchi e massi TIP. F1: Sottomurazione di blocchi instabili TIP. F2: Rilevato paramassi in terra rinforzata TIP. F3: Rete paramassi rinforzata con funi TIP. F4: Barriera in paramassi G. Opere di sostegno TIP. G1: Muro in gabbioni TIP. G1: Muro in calcestruzzo TIP. G3: Muro in cemento armato rivestito in pietrame TIP. G4:terra rinforzata con geosintetici TIP. G5:palificata in legname con talee TIP. G6: Tiranti H. Opere di drenaggio Tip. H1: Trincea drenante Tip. H2: Dreni sub-orizzontali I. Ricostituzione della copertura vegetale TIP I1: Rimboschimenti TIP I2:Rinverdimento e mascheramento di opere di sostegno. L. Bacini o casse di laminazione

Gli interventi di tipo strutturale sono stati definiti attraverso una fase progettuale schematica, nella quale si assunta unampia tipologia di manufatti possibili con una particolare attenzione all'uso, ove possibile, di tecniche di basso impatto, quali le opere di Ingegneria Naturalistica, visto il loro frequente inserimento in aree naturalisticamente di pregio. Sostanzialmente si sono presi in considerazione interventi definiti, nella letteratura tecnica, come strutturali in quanto costituiti da manufatti e opere tendenti a regolare i livelli e le velocit delle correnti fluviali e a consolidare porzioni del territorio nei confronti di fenomeni di movimento gravitativo. Tra

RELAZIONE GENERALE

pagina 52 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

questi per lo pi di tipo localizzato si sono anche considerati tipologie di interventi diffuso quali la forestazione. La tipologia degli interventi illustrata negli allegati di Sub_Bacino. In linea generale nella Tabella XXIV si raggruppano le tipologie di interventi previste, classificate secondo i codici adottati. Tali tipologie individuate non sono chiaramente esaustive di tutti i tipi di intervento necessari alla bonifica dei dissesti di natura idrogeologica, ma definiscono compiutamente la natura e le modalit di realizzazione delle opere di volta in volta necessarie.

6.2

Interventi di mitigazione e stima dei costi nelle aree a rischio idraulico

Nella Tabella XXV sono indicati i costi complessivi degli interventi di mitigazione per ogni Sub_Bacino, per lintera regione e distinti per livello di rischio I costi rappresentati in tabella sono da intendersi di stima di massima ed al netto dei costi per spese tecniche e oneri fiscali; sono altres non considerati interventi di rinaturalizzazione e riqualificazione ambientale di aree degradate a causa della necessit di analisi di estremo dettaglio.
Tabella XXV Costo degli interventi in aree a rischio idraulico in Euro. I dati si riferiscono alla stima delle sole opere.

Classe di rischio 1-Sulcis 2-Tirso 3-Coghinas Mannu di P.Torres Temo 4-Liscia 5-Posada Cedrino 6- Sud Orientale 7-Flumendosa Campidano Cixerri Bacino Unico Regionale

R4
57'701'000 16'124'308 58'249'975 34'920'000 24'456'000 11'181'946 120'760'983 323'394'213

R3
3'024'000 2'266'263 18'925'047 1'370'000 24'121'000 9'395'452 23'970'554 83'072'316

R2+R1
4'235'000 3'442'000 16'028'756 3'845'000 18'541'000 10'631'655 12'464'548 69'187'959

Costo totale
64'960'000 21'832'571 93'203'778 40'135'000 67'118'000 31'209'053 157'196'086 475'654'488

Dalla tabella emerge innanzitutto una forte disomogeneit dei dati, non spiegabile con la diversificazione territoriale dei Sub-Bacini, ma attraverso la singolarit dei casi. Infatti, con riferimento ai costi relativi al rischio R4, risulta che il maggior impegno finanziario richiesto nel bacino FlumendosaCampidano-Cixerri, per circa 120 milioni di Euro, con grandi sistemi idrografici e con le problematiche del Sarrabus e del Basso Campidano. Nel bacino Posada-Cedrino i costi sembrerebbero poco congrui con lestensione del bacino: in questo caso, tuttavia, lalto costo deriva dalle valutazioni che i professionisti incaricati hanno effettuato in merito alla bassa valle del Cedrino per la quale hanno previsto il rifacimento degli argini maestri con un intervento finanziario consistente. Nel bacino del Coghinas-Mannu-Temo, infine, compresa lannosa questione delle alluvioni a Bosa: nello studio di Sub_Bacino stata stimata una somma globale per la sistemazione del tratto terminale per circa 16 milioni di Euro, senza prevedere opere a mare. E evidente che tali valutazioni sono da intendersi di larga approssimazione e che la complessit del problema richiede uno studio specifico. Tuttavia, nel quadro generale di riferimento del presente studio, le somme indicate sono state assunte a rappresentare lordine di grandezza degli interventi necessari. Da quanto sin qui sinteticamente esposto, pertanto, si deducono, in grande scala, le entit dei finanziamenti necessari per la messa in sicurezza del territorio regionale. Per una pi completa visione, tuttavia, si suggerisce, un'attenta analisi dei dati riportati nella Parte III relativi ai singoli sub-bacini e agli studi svolti dai professionisti incaricati dai quali i dati qui presentati sono tratti.

6.3

Interventi di mitigazione e stima dei costi nelle aree a rischio di frana

I costi rappresentati in tabella sono da intendersi di stima di massima ed al netto dei costi per spese tecniche, di oneri a disposizione dell'amministrazione, e oneri fiscali; sono altres non considerati interventi di rinaturalizzazione e riqualificazione ambientale di aree degradate a causa della necessit di
RELAZIONE GENERALE pagina 53 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

analisi di estremo dettaglio. Nella Tabella XXVI sono indicati i costi complessivi degli interventi di mitigazione per ogni Sub_Bacino, per lintera regione e distinti per livello di rischio.
Tabella XXVI Costi di mitigazione (Euro) del rischio di frana. I dati riportano la stima delle sole opere.

Classe di rischio 1-Sulcis 2-Tirso 3-Coghinas Mannu di P.Torres Temo 4-Liscia 5-Posada Cedrino 6- Sud Orientale 7-Flumendosa Campidano Cixerri Bacino Unico Regionale

R4
13'025'560 5'291'516 37'796'617 494'745 11'479'150 9'752'278 17'335'806 95'175'672

R3
7'004'438 15'426'192 24'877'957 772'115 11'594'250 36'729'502 25'270'459 121'674'913

R2+R1
77'722'505 411'469 1'413'026 378'771 * 50'547'500 17'541'190 148'014'461

Costo totale
97'752'503 21'129'177 64'087'600 1'645'631 23'073'400 97'029'280 60'147'456 364'865'047

(*) il Gruppo di Sub-bacino non ha ritenuto di dover stimare i costi di livello R2-R1

Anche da questa sintetica esposizione si deducono lentit dei finanziamenti necessari per la messa in sicurezza del territorio regionale. Per una pi completa visione, tuttavia, si suggerisce, una attenta analisi dei dati riportati nella Parte III relativi ai singoli Sub_Bacini e agli studi svolti dai professionisti incaricati dai quali i dati qui presentati sono tratti.

7 STIMA DEI COSTI PER LA MITIGAZIONE DEL RISCHIO IDROGEOLOGICO NEL BACINO UNICO REGIONALE
Le stime dei costi riportate nei paragrafi precedenti evidenziano che per l'intero bacino regionale gli interventi di mitigazione del rischio di piena e di frana ammontano rispettivamente a circa 475'654'488 di Euro e 364865047 Euro per un totale di 840'519'535 Euro. Tale stima amplificata di oneri accessori in misura del 40% porta ad un impegno finanziario dell'ordine di circa 1.17 miliardi di Euro suddiviso nelle classi di rischio come segue (Tabella XXVII - riproduzione della Tabella III):
Tabella XXVII Stima dei costi complessivi degli interventi di mitigazione in Euro suddivisi per categoria e classi di rischio

Classi R4 R3 R2+R1 TOTALE

Rischio di Piena Rischio di frana 323'394'213 95'175'672 83'072'316 121'674'913 69'187'959 148'014'461 475'654'488 364'865'047

Totale Totale+spese (40%) 418'569'885 585'997'839 204'747'229 286'646'121 217'202'421 304'083'389 840'519'535 1'176'727'349

Per la mitigazione del rischio idrogeologico molto elevato (tipo R4), pertanto, limpegno finanziario ammonta a circa 586 milioni di Euro, di cui 418 milioni per opere e 167 milioni per oneri. Nella Figura 23 seguente sono riportati, in forma grafica, la distribuzione dei suddetti costi.

RELAZIONE GENERALE

pagina 54 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

1'200'000'000 1'000'000'000 800'000'000 600'000'000 Euro 400'000'000 200'000'000 0 Rischio di piena Rischio di frana Importo interventi Interventi ed oneri R4 R3 R2+R1 TOTALE

Figura 23. Distribuzione dei costi di mitigazione del rischio.

Come si pu osservare, lonere pi elevato riguarda la difesa dalle inondazioni pi frequenti, mentre, paradossalmente, il costo addizionale per livelli di protezione pi elevati, e, in particolare, per quello conseguente a piene eccezionali, risulta inferiore di circa un terzo. Questo risultato, tuttavia, non da ritenere contraddittorio: infatti il costo maggiore deriva, per lo pi, dalla necessit di adeguare manufatti idraulicamente insufficienti ( ponti, sezioni, tombamenti, etc.), spesso con necessit di totale rifacimento e, quindi, di costo elevato. La difesa ulteriore per livelli di rischio pi elevati, che presuppone laver gi mitigato il rischio inferiore, comporta, il pi delle volte, la realizzazione di nuove arginature o modesti rialzi di arginature esistenti, che, risultano meno onerosi. Lelenco dei comuni del Bacino Unico Regionale interessati rispettivamente dalle aree a rischio di piena, di frana riportato nelle Tabelle seguenti (Tabelle 28, 29). In tabella XXX si riporta lelenco dei comuni in cui non sono state rilevate situazioni di rischio.

RELAZIONE GENERALE

pagina 55 di 162

Tabella XXVIII Elenco dei comuni interessato da aree a Rischio Idraulico 1 SULCIS Comune R4 Arbus Carbonia Carloforte Fluminimaggiore Gonnesa Iglesias Narcao Piscinas Santadi Sant'Antioco R3 Calasetta Fluminimaggiore Masainas Perdaxius S. Antioco Sant'Anna Arresi R2-R1 Carloforte Narcao Nuxis Teulada Tratalias int. 1 2 1 1 2 1 1 1 2 2 1 2 1 1 1 1 1 4 1 2 1 2 TIRSO Comune R4 Abbasanta Arbus Bonarcado Bono Bultei Busachi Fonni Fordongianus Gonnosfanadiga Gonnosn Gonnostramatza Narbolia Oristano San Gavino Monreale Cuglieri S. Cat. Pittinuri Santu Lussurgiu Silanus Simala Usellus Villaverde R3 Allai Bottidda Masullas Milis-S.Vero Milis Siamanna Siapiccia Sini Uras-Marrubbiu int. 1 1 2 1 1 1 1 1 1 1 1 1 2 1 1 2 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 3 COGH. MANNU TEMO Comune R4 Alghero Badesi Berchidda Bortigiadas Borutta Bosa Buddus Castelsardo Ittiri Laerru Monti Olmedo Oschiri Osilo Ozieri Pattada Perfugas Porto Torres Santa Maria Coghinas Sassari Sedini Sennori Sorso Tissi Tresnuraghes Tula Usini Valledoria Viddalba int. 7 2 1 6 2 6 3 7 1 1 1 1 1 1 2 1 2 2 3 22 1 1 2 2 1 2 2 2 2 4 LISCIA Comune R4 Aggius Aglientu Arzachena Budoni Calangianus La Maddalena Olbia S. Teodoro S. Teresa Gallura Telti Tempio Pausania R3 Aggius Arzachena Calangianus Loiri Monti Padru Palau S.A. Gallura R2-R1 Aglientu Luras Olbia int. 3 1 2 1 1 3 3 1 3 1 3 1 1 1 1 1 1 1 2 1 1 5 5 POSADA CEDRINO Comune R4 Baunei Dorgali Galtelli Irgoli Loculi Lode' Oliena Onifai Orosei Posada Siniscola R3 Baunei Dorgali Galtelli Irgoli Loculi Lode' Oliena Onifai Orosei Posada Siniscola R2-R1 Baunei Dorgali Galtelli Irgoli Loculi int. 2 2 2 1 1 1 3 1 3 1 2 2 2 2 1 1 1 3 1 3 1 2 2 2 2 1 1 6 SUD ORIENTALE Comune R4 Cardedu Ierzu Lotzorai Tertenia Tortol Villaputzu R3 Barisardo Cardedu Girasole Lotzorai Tortol R2-R1 Barisardo Cardedu Ierzu Loceri Tertenia Tortol Villaputzu int. 5 4 2 2 5 2 3 2 4 1 3 2 1 2 2 6 2 3 7 FLUM. CAMP. CIXERRI Comune R4 Assemini Ballao Barumini Cagliari Capoterra Castiadas Decimomannu Decimoputzu Dolianova Domus de Maria Elmas Escolca Furtei Gergei Gesturi Guamaggiore Las Plassas Mandas Maracalagonis Monastir Muravera Nuraminis Pula Quartu S.Elena S.Vito Samassi San Sperate San Vito Sarroch int. 4 1 2 1 4 3 1 1 3 1 3 1 3 3 1 1 1 2 1 1 2 1 2 3 1 1 1 1 1

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. 1 SULCIS Comune 2 TIRSO Comune Villaurbana R2-R1 Bidoni Guspini Illorai Laconi Noragugume, Sedilo Nuoro Nurallao Ottana Siapiccia Zeddiani Tramatza Zerfaliu 1 1 2 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 3 COGH. MANNU TEMO Comune R3 Alghero Badesi Berchidda Bortigiadas Bosa Ittireddu Laerru Mores Nulvi Olmedo Perfugas Porto Torres Putifigari S. Maria Coghinas Sassari Sennori Sorso Tergu Usini Usini-Uri Valledoria Viddalba R2-R1 Alghero Banari Berchidda Buddus Cargeghe Castelsardo Erula 2 2 1 3 1 1 1 1 1 1 3 1 3 2 1 2 1 2 1 1 2 3 5 1 2 1 1 1 4 4 LISCIA Comune 5 POSADA CEDRINO Comune Lode' Oliena Onifai Orosei Posada Siniscola 1 3 1 3 1 2 6 SUD ORIENTALE Comune 7 FLUM. CAMP. CIXERRI Comune Segariu Selargius Serdiana Serrenti Sestu Siliqua Sinnai Siurgus Donigala Uta Villa San Pietro Villamassargia Villaputzu Villasor Villaspeciosa R3 Capoterra Castiadas Domusnovas Monserrato Muravera San Vito Selargius Sestu Sinnai Villaputzu R2-R1 Assemini Cagliari Capoterra Castiadas Dolianova pagina 57 di 162 3 1 1 2 1 2 1 1 2 1 2 1 1 1 1 1 1 1 2 5 1 1 1 1 3 1 1 1 1

RELAZIONE GENERALE

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. 1 SULCIS Comune 2 TIRSO Comune 3 COGH. MANNU TEMO Comune Ittireddu-Mores Monteleone Roccadoria Nulvi Olmedo Oschiri Osilo Ossi Perfugas Romana S. Maria Coghinas Sassari Sedini Semestene Sennori Sindia Sorso Tergu Usini-Uri Valledoria Viddalba 1 1 1 1 2 1 1 1 1 2 1 4 3 1 1 6 1 1 1 2 4 LISCIA Comune 5 POSADA CEDRINO Comune 6 SUD ORIENTALE Comune 7 FLUM. CAMP. CIXERRI Comune Domusnovas Elmas Gergei Isili Monserrato Muravera Quartu S.Elena San Sperate San Vito Selargius Serrenti Sestu Tuili Villacidro Villasor 1 3 1 1 1 1 2 1 1 1 1 1 1 1 1

RELAZIONE GENERALE

pagina 58 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Tabella XXIX Elenco dei comuni interessato da aree a Rischio di Frana 1 SULCIS Comune R4 Arbus Buggerru Fluminimaggiore Iglesias R3 Arbus Arbus-Guspini Buggerru Carbonia Fluminimaggiore Gonnesa-Portoscuso IglesiasIglesias Teulada R2-R1 Arbus Buggerru Carbonia Carloforte Fluminimaggiore Giba Gonnesa Iglesia Narcao Portoscuso RELAZIONE GENERALE 2 TIRSO Comune R4 Arbus Bottidda Desulo Esporlatu Ghilarza Orotelli Santu Lussurgiu Tiana Tonara R3 Aidomaggiore Albagiara 3 COGHINAS MANNU TEMO Comune R4 Alghero Badesi Banari Bessude 4 LISCIA Comune R4 Aggius Golfo Aranci Padru S.Ta Teresa Di G. R3 Aggius Loiri Porto S.P. Loiri Portos.P. Luogosanto Olbia S.Teodoro Telti R2-R1 Aggius Loiri Porto S.P. Olbia Padru S.Teodoro Tempio Pausania 5 POSADA CEDRINO Comune int. R4 1 Baunei 2 Cala Gonone 1 Dorgali 1 Dorgali Lode' 4 Lula 1 Nuoro 2 Onifai 2 Orgosolo 2 Orosei 1 Orune 1 Posada Siniscola R3 Baunei Dorgali Galtelli' Lod Lula R2-R1 Nuoro Oliena Onifai Orgosolo Orosei 6 SUD ORIENTALE Comune int. R4 1 Arzana 5 Barisardo 10 Baunei Gairo 4 15 Lanusei 9 Loceri 29 Osini 2 Perdasdefogu 4 Talana 1 Tertenia 1 Ulassai 2 Urzulei Villagrande 2 Strisaili R3 Arzana 3 4 Bari sardo 2 Baunei 3 Elini Gairo 5 Jerzu 1 Lanusei 1 Osini 2 Perdasdefogu 3 Talana 1 Tertenia 7 FLUMENDOSA CAMPIDANO CIXERRI int. 1 3 1 18 1 1 2 2 1 1 13 3 2 Comune R4 Ballao Cagliari Dolianova Domus de mar Domusnovas Escalaplano Escolca Esterzili Gadoni Gergei Gesturi Iglesias Monastir Muravera Nurri Orroli Perdasdefogu Quartu S Elena San Vito Sestu Siddi Sinnai Villacidro Villasalto Villasimius int. 5 11 2 1 3 16 2 6 2 2 3 5 3 2 2 5 4 2 2 4 2 1 3 13 2

int. 1 1 1 4

int. 1 1 1 1 1 1 1 1 1

int. 12 1 9 2 2 6 3 9 3 11 2 1 9 15 7 4 3 6 6 3 5 3 11 5 9

2 1 1 1 1 1 1 1

Bessude Bonnanaro Bono Bonorva Bortigiadas Bosa 1 Bulzi 1 Burgos 1 Cargeghe Castelsardo Cuglieri Ittireddu Ittiri Magomadas Monteleone Roccadoria Monti Montresta Mores Muros Nulvi Osilo

Arbus 1 Aritzo Belv 4 Benetutti 3 Bolotana 1 Bortigali Burgos 2 3 Fonni 1 Gonnostramatza 1 Guspini 1 Illorai 2 Norbello 1 Nugheddu S.Vittoria

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

1 1 3 1 1 1

5 1 4 1 8 3 1 6 4 4 3

pagina 59 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. 1 SULCIS Comune S. Antioco S.Antioco Santadi Teulada 2 TIRSO Comune Nuoro Nurallao Nureci Ovodda Ruinas S.P. Asuni-Nureci Sardara Sini Sorradile R2-R1 Collinas San Giovanni Sinis Setzu 3 COGHINAS MANNU TEMO Comune Ossi Pattada Ploaghe Putifigari Sassari Sedini Sennariolo Sennori Suni Thiesi 1 Tissi 1 Trinit d'Agultu 1 Usini Valledoria Vill. M. Leone R3 Alghero Bessude Bonorva Bortigiadas Bosa Bulzi Cargeghe Castelsardo Cuglieri Ittireddu Ittiri M. Le. R. Doria Magomadas RELAZIONE GENERALE 4 LISCIA Comune 5 6 4 2 11 16 5 3 4 3 5 3 1 1 2 2 3 6 3 7 1 7 1 2 1 1 1 4 5 POSADA CEDRINO Comune Posada Siniscola Urzulei 6 SUD ORIENTALE Comune 1 Tortoli' 3 Triei 1 Ulassai Urzulei Villagr. Strisaili R2-R1 Arzana Barisardo Baunei Elini Gairo Jerzu Loceri Osini Talana Tertenia Ulassai Urzulei Villagrande Strisaili 7 FLUMENDOSA CAMPIDANO CIXERRI 3 1 6 3 2 5 1 4 3 9 13 2 2 1 2 3 1 2 Comune R3 Ballao Cagliari Dolianova Domus de Maria Domusnovas Escalaplano Esterzili Gergei Iglesias Muravera Nurri Orroli Perdasdefogu S. Nicol Gerrei San Vito Sinnai Tuili Villacidro Villasalto R2-R1 Escolca Gergei Gesturi Guamaggiore Iglesias Muravera Orroli Selegas pagina 60 di 162

1 1 1 2

1 1 1 1 1 1 1 1 1

3 2 1 3 3 4 1 1 6 3 2 7 3 3 3 2 2 3 11 1 1 3 1 1 1 1 1

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. 1 SULCIS Comune 2 TIRSO Comune 3 COGHINAS MANNU TEMO Comune Montresta Mores Muros Nulvi Osilo Ossi Sassari Sennariolo Sennori Suni Thiesi Tissi Tresnuraghes Usini Vill. M. Leone R2-R1 Bonnanaro Mores Nulvi Ossi 4 LISCIA Comune 2 2 6 3 4 2 3 1 2 2 3 5 2 3 3 1 1 2 1 5 POSADA CEDRINO Comune 6 SUD ORIENTALE Comune 7 FLUMENDOSA CAMPIDANO CIXERRI Comune Tuili Vilanovatulo Villacidro Villasalto 1 2 1 4

RELAZIONE GENERALE

pagina 61 di 162

Regione Sardegna

PAI

Piano per lAssetto Idrogeologico

Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Tabella XXX Elenco dei comuni in cui non sono state rilevate situazioni di rischio

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33

Provincia di Cagliari Armungia Barrali Burcei Donori Genuri Gesico Goni Guasila Lunamatrona Musei Ortacesus Pabillonis Pauli Arbarei Pimentel Quartucciu Samatzai San Basilio San Giovanni Suergiu Sanluri Sant'andrea Frius Senorbi' Serramanna Settimo San Pietro Silius Soleminis Suelli Turri Ussana Ussaramanna Vallermosa Villamar Villanovaforru Villanovafranca

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37

Provincia di Nuoro Atzara Austis Birori Bitti Borore Cardedu Dualchi Flussio Gavoi Genoni Girasole Ilbono Lei Lodine Macomer Mamoiada Meana Sardo Modolo Noragugume Nuragus Ollolai Olzai Onani' Orani Ortueri Osidda Sadali Sagama Sarule Serri Seui Seulo Sorgono Teti Tinnura Torpe' Ussassai

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41

Provincia di Oristano Ales Arborea Ardauli Assolo Baradili Baratili San Pietro Baressa Bauladu Boroneddu Curcuris Gonnoscodina Gonnosno' Milis Mogorella Mogoro Morgongiori Neoneli Nurachi Ollastra Simaxis Palmas Arborea Pau Paulilatino Pompu Riola Sardo Samugheo San Nicolo' D'arcidano San Vero Milis Santa Giusta Scano Di Montiferro Seneghe Senis Siamaggiore Simaxis Siris Soddi Solarussa Tadasuni Terralba Ula Tirso Villa Santantonio Villanova Truschedu

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19

Provincia di Sassari Ala' Dei Sardi Anela Ardara Cheremule Chiaramonti Codrongianos Cossoine Florinas Giave Mara Martis Nughedu San Nicolo' Nule Padria Olmedo Pozzomaggiore Siligo Stintino Torralba

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

7.1

Interventi finanziati e previsti dalla Regione Sardegna

Di seguito sono riportate alcune tabelle sintetiche, suddivise per Provincia, che illustrano la situazione degli interventi (al 2002), che sono gi attuati o che sono in corso di attuazione da parte di diversi Soggetti dal 1996, e la previsione degli interventi indicati ai sensi del DL. 180 e della Legge 267 del 3-08-1998. Per quanto riguarda gli interventi gi attuati o in corso di attuazione, i dati sono stati forniti dallAssessorato LL.PP. Regione Sardegna; i principali soggetti competenti sono gli Assessorato LL.PP. e Difesa. Amb. della Regione Sardegna; le diverse sezione del Genio Civile, i Consorzi di Bonifica e le Ammistrazioni Comunali. La corrispondenza tra siti interessati da interventi in corso e quelli previsti dal Piano accertata per quelli del POR (annualit 200 1/2006> in quanto questi ultimi sono stati selezionati tra quelli previsti dal progetto di piano. A questi si aggiungono alcuni interventi previsti nel Cap. 08229 annualit 2001. Dal 1996 ad oggi dicembre 2002, sono stati assunti consistenti impegni finanziari per la difesa del suolo in Sardegna. Purtroppo, per, la maggior parte di tali investimenti stata impiegata per sanare situazioni di rischio derivanti da dissesti che si sono verificati in occasione di eventi meteorici intensi e, perci, in condizioni di emergenza. Il flusso degli investimenti (Tabella XXXI), ha visto finanziati ben 339 interventi per un importo complessivo di 220 milioni di Euro. Di essi, 173 milioni di Euro sono stati utilizzati per finanziare opere di riassetto della rete idrografica, 32 milioni di Euro per interventi di stabilizzazione o consolidamento di frane e smottamenti e 15 milioni di Euro per interventi di vario tipo fra cui spicca un investimento di 8 milioni per il completamento del depuratore di Nuoro. Il ritmo medio del flusso finanziario stato di 3 milioni di Euro al mese. Naturalmente, in mancanza di un adeguato piano di settore e per le succitate condizioni di emergenza nelle quali si operato il pi delle volte, non si mai potuto predisporre un opportuno programma di interventi finalizzato alla prevenzione del rischio idrogeologico. Gli interventi di mitigazione del rischio previsti nel presente studio, come pi volte espresso non hanno tenuto conto degli investimenti gi finanziati in quanto al momento della redazione dello studio la maggior parte di essi non era stata ancora ultimata e quindi, in misura precauzionale, non potevano ancora rappresentare una misura mitigatoria completamente funzionante. E ovvio che, ove la realizzazione delle siffatte opere garantisse la rispondenza ai requisiti richiesti dal DPCM 29/09/98 per la messa in sicurezza del territorio, tali interventi andranno a ridefinire la situazione di rischio prevista nel presente lavoro e, pertanto, anche i relativi costi andranno detratti da quelli attualmente previsti. Al fine di una sommario confronto fra quanto gi finanziato e quanto previsto nel presente studio, nell'ultima colonna della Tabella XXXI stata apposta una P in corrispondenza degli interventi di natura idraulica e una F per quelli di natura geologica nei comuni presenti anche negli elenchi delle misure di mitigazione predisposte nell'ambito del presente studio (vedi Parte III) . Non si potuto, in questa sede, operare una verifica pi dettagliata in quanto risulta assai complesso sia per la numerosit dei siti, sia per la necessit di dover confrontare l'esatta ubicazione dei luoghi, la tipologia dei lavori previsti, la finalit dell'intervento. L'analisi di tutti questi elementi che, nelle delibere di finanziamento, risultano spesso generici, avrebbe richiesto tempi non compatibili con quelli a disposizione del presente lavoro.

RELAZIONE GENERALE

pagina 63 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Tabella XXXI Elenco e stima dei costi delle opere di sistemazione idraulica, geologica, e varie, finanziate fra il 1996 e il 2002. Nella colonna con l'asterisco sono indicati gli interventi considerati nel Piano, differenziati con P per il rischio di piena e con F per il rischio di frana.
N 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 Delib. N 33/34 33/34 33/34 33/34 33/34 33/34 60/109 60/109 60/109 60/109 60/109 60/109 60/116 60/116 60/116 60/116 60/116 60/116 60/116 60/116 25/23 25/23 25/23 25/23 25/23 25/23 25/23 25/23 25/23 25/23 25/23 25/23 25/23 52/109 52/109 52/109 52/109 52/109 52/109 52/109 53/15 53/15 53/15 53/15 53/15 53/15 53/15 53/15 53/15 53/15 53/15 53/15 53/15 53/15 53/15 53/15 53/15 53/15 53/15 53/15 53/15 CAP. 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 Ente Ll.Pp. Bidon G.C.Cagliari G.C.Cagliari G.C.Cagliari G.C.Nuoro Ll.Pp Ll.Pp Illorai G.C.Cagliari G.C.Cagliari Sestu Arbus Siligo Cargeghe Sestu Domusnovas Sorradile Tonara Orotelli Buggerru Orosei Dorgali Orgosolo Onifai Sorradile Bidon Aidomagg. Osilo Aggius Borutta Villasalto Guasila Arbus Nuoro G.C. Nuoro Orani Tiana Nureci Guspini C.B. Nurra COMUNE OGGETTO St.Geotecnico Frane Centro Abitato Consolid. Versante Strada Circonvall. Abitato Ripristino Argine Sin. Rio Mannu -Loc. S.Elena Consolid. Terreni Loc. Gutturu Saidu Pulizia Alveo Flumendosa Consolidamento Costone Monte Abitato Loc. Pauli Consul. Studi, Indag. Conoscit. Studio Geologico-Tecnico E Geoficico Opere Di Consolidamento Abitato Caduta Massi Grotte S.Giovanni Regolarizzazione Idraulica Foce Rio Mannu Indagini Geognos. Tre V. Leopardi E Alveo Rio Matzeu Consolid. Costone Soprastante V. Don Minzoni Consolid. Scarpata V. Risorgim. Loc. Muschiu Consolidam. Costone Sopra L'abitato Consolidam. Terreni Via Leopardi Consolidam. Costone Sovrastante Grotte S.Giovanni Consolidam. Costone Sopra L'abitato Completamento Consolidam. Abitato Consolidam. Costone Soprast. C.So V.Emanuele Consolid. Via Ospedale Consolid. Loc. Gollai Protez. Caduta Massi S.P.126/Bis Consolid. Via Dettori - Via Giov.XIII Protez. Caduta Massi Abitato Complet. Consolid. Costone Soprast. Abitato Disgaggio Massi Soprast. Abitato Complet. Consolid. Costone Loc. Binzale Complet. Consolid. Costone Fraz. S.Lorenzo Complet. Consolid. Costone Soprast. Abitato Complet. Consolid. Costone Soprast. Via Italia Consolidamento Viabilit Comunale Consolidam. Area Sottostante Il "Tempio Del Cima" Opere Di Sitemazione E Consolidamento Consolid. Lnea Ferroviaria Km 59+600 E +800 Disgaggio Masso Ulassai Consolidamento Loc. Sos Eremos Completam. Consolidamento Costone Soprast. Abitato Protezione Caduta Massi Abitato Sistemaz. Costone Roccioso S.Margherita Consolid. Versante Sulla Diga M.Teleone Roccadoria Completam. Consolidam. Collina Palatu Opere Protezione Abitato Consolidamenti E Monitoraggio Tipogr. E Inclinom. Consolid. E Messa In Sicurezza Area Molineddu Opere Protezione Soprastanti Km 156+100 Completam. Consolidamento Abitato Complet. Consolidam. Scarpata A Mare Fraz. S. Maria Opere Aprotez. Frazione Di Luri Sist. E Protez. Caduta Massi S.Cat. Di Pittinuri Arginatura Rio Mannu-Bau Porcus Complet. Consolidam. Costone Roccioso Loc. M. Opere Protezione Abitato Sist. Frana Strada Genuri-Altopiano Della Giara Monitoraggio Topografico Versante Franoso Abitato Completam. Consolidamento Muro Via Ospedale Sistemazione Idraulica Rio Asquidave A Protez. Abitato Completamento Canale Sas Enas Costruzione Canale Di Guardia A Monte Abitato Completamento Canale Di Guardia Ricostruzione Muro Di Contenimento P.Zza Chiesa Difesa Difesa 702 15 150 30 35 8 12 180 502 30 12 15 176 50 50 125 50 125 75 50 50 201 100 100 100 201 35 100 100 20 150 50 150 75 50 6 50 87 75 75 150 75 75 191 150 100 201 125 201 150 150 150 201 50 10 50 150 150 125 125 75 F P F F P F P Idraulica Geologica Illorai Bidon Sansperate Teulada Ballao Laconi Illorai Illorai Illorai Domusnovas Buggerru Sestu Arbus Siligo Cargeghe Sestu Domusnovas Sorradile Tonara Orotelli Buggerru Orosei C.Gonone Orgosolo Onifai Sorradile Bidon Aidomaggiore Osilo Aggius Borutta Villasalto Guasila Arbus Nuoro Ulassai Orani Tiana Nureci Guspini Monteleone Roccadoria Padria Padria Burgos Burgos Castelsardo Castelsardo Ossi Ossi Baunei Baunei Tiana Tiana Magomadas Magomadas Arborea Arborea Cuglieri Cuglieri Fluminimagg Fluminimagg. Arbus Arbus San Vito San Vito Genuri Genuri Osini Osini Buggerru Buggerru Galtell Galtell Posada Posada Lei Lei Bolotana Bolotana Ruinas Ruinas Varie

F F F F F F F F F F F

F F P P F F F F F

F F F F F F F

RELAZIONE GENERALE

pagina 64 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.
Delib. N 59/43 59/43 59/43 59/43 59/43 59/43 59/43 59/43 59/43 59/43 31/39 31/39 31/39 31/39 31/39 31/39 31/39 31/39 31/39 31/39 31/39 31/39 31/39 43/1 43/1 43/1 43/1 43/1 43/1 43/1 43/1 43/1 43/1 43/1 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 CAP. 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8151 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 Ente COMUNE OGGETTO Conslidamento Frana Strada Per Sarrala Opere Di Consolidamento Abitato Completamento Consolidam. Costone S.Caterina Opere Di Consolidamento S.P. 41/Bis Inteventi Urgenti Per Dissesti Idrogeologici Consolidamento Statico E Protez. Caduta Massi Smottamento Local. Su Merti Frana Via Berlinguer Caduta Massi Loc. Istoccu Molineddu Consolidamento Zona Is Fossus Opere Di Consolidamento E Di Sostegno Opere Difesa Rischio Idrogeologico Consolidamento Statico Loc. Sas Tancas Consolidamento Area Sa Corona Completamento Sistemazione Rio S.Caterina Muro Sostegno Abitato Consolidamento Area Centro Abitato Opere Di Consolidamento Completam. Consolidamento Costone Gollai Costone Instabile Consolidamento Abitato Opere Di Consolidamento Sistemaz. Idraulica E Rifacimento Ponte Loc. Barraccas Completam. Indagini Geognostiche Via Leopardi Disgaggio Massi Soprast. Abitato Completam. Consolidamento Loc. Binzale Consolidamento Frana Loc. Fidine Sistemazione Frana M.Te Idda Consolidamento Versante Franoso Sistemazione Frana M.Te Gruttas Consolidamento Costone Roccioso Loc. Lollove Consolidamento Abitato Canale Di Guardaia Fraz. Cala Gonone Consolidamento Costono Strada Per Lago Taloro Opere Protezione Abitato Sistemazione Idraulica Canali Canale Scolmatore Z.Ind. Copertura Canali Sistemazione Idraulica Rio S. Caterina Manutenzione Opere Idrauliche E Costruzione Canali Canale Adduttore Tirso-Arborea Copertura Canali Periferia Abitato Sistemazione Idraulica Rio Bintinoi Sistemazione Idraulica Canali Abitato Sistemazione Idraulica Rio Mazzeu Sistemazione Idraulica Rio Forrus Manutenz. E Bonifica Rio Nou Di Selargius Sistemazione Idraulica Rio Mannu Manutenz. E Risanamento Rii S. Elia Cresia E Rigau Sistemazione Rio Tupei Sistemaz. Argini Rio Launaxi Sistemazione Rio S. Girolamo Sistemazione Canale Viale Marconi Opere Idrauliche Di Sistemazione Sistemaz. Idraulica Rio Maria Ciccu Sistemaz. Idraulica Canali Centro Abitato Ripristino Compluvi Centro Abitato Manutenzione Opere Idrauliche E Costruzione Canali Sistemazione Idraulica Destra Canale Di Guardia Allagamento Canale Attraversante Abitato Canalizzazione Acque Superficiali Completamento Canale Di Guardia Canalizzazione Acque Superficiali Bonifica Idraulica Rio Sa Pruna Completam. Canale Sgrondo Area Depuratore Sistemazioni Idrauliche Difesa Difesa 75 100 150 50 125 125 35 25 125 140 100 150 150 100 150 50 85 125 125 125 150 100 90 15 6 201 201 351 100 100 100 100 100 100 150 100 20 301 652 150 150 100 100 100 150 150 100 150 351 201 451 451 451 201 201 201 100 100 125 75 150 150 100 226 201 150 F F F F F F F F P F

N 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127

Idraulica Geologica Tertenia Tertenia Anela Anela Cuglieri Cuglieri Ittiri Ittiri Aritzo Aritzo Burgos Burgos Iglesias Iglesias Fordongianus Fordongianus Ossi Ossi Seulo Seulo Belv Belv Bono Bono Burgos Burgos Bottida Bottida Cuglieri Cuglieri Esterzili Esterzili Iglesias Iglesias Illorai Illorai Orosei Orosei Osilo Osilo Villasalto Villasalto Laconi Laconi Ll.Pp Uta Sestu Sestu G.C.Nuoro Baunei Aidomagg. Aidomaggiore Cuglieri Cuglieri Siniscola Siniscola Baunei Baunei Urzulei Urzulei Nuoro Nuoro Esterzili Esterzili Dorgali Dorgali Ovodda Ovodda Marrubiu Marrubiu Ruinas Ruinas Z.I.V.le Tirso Z.I.V.le Tirso Solarussa Solarussa Cuglieri Cuglieri Nureci Nureci Marrubiu Marrubiu Zeddiani Zeddiani Ballao Ballao Donori Donori Sestu Sestu Siliqua Siliqua Quartucciu Quartucciu Fluminimagg Fluminimagg. Santadi Santadi Calasetta Calasetta Teulada Teulada Capoterra Capoterra Serrenti Serrenti Castiadas Castiadas Nuxis Nuxis Narcao Narcao Aritzo Aritzo Belv Belv Oliena Oliena Orosei Orosei Tonara Tonara Triei Triei Escalaplano Escalaplano Loceri Loceri Nuragus Nuragus Gairo Gairo

Varie

*
F F F F F F

P F F F F F F F

P P

P P F F F F F

RELAZIONE GENERALE

pagina 65 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.
Delib. N 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 44/36 OM 3024 OM 3024 OM 3024 CAP. 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 8164 Ente Tertenia Ilbono Nuragus Muros Siligo Tula P.Niedda Padru Anela Bono Burgos Padria Valledoria S.T.Gallura Castelsardo Aglientu Tonara Orgosolo Aritzo Esterzili Ras: Ll.Pp. Ras: Ll.Pp. Cons. Bon Sard. Mer. Cons. Bon Sard. Mer. Cons. Bon Sard. Mer. Ras: Ll.Pp. Ras: Ll.Pp. COMUNE OGGETTO Difesa 150 150 150 75 150 150 226 100 100 100 100 75 351 351 201 150 125 125 125 125 1 003 1 003 502 1 003 1 003 502 1 505 502 502 8026 2 006 3 160 1 003 502 752 2 709 1 254 805 1 505 1 505 2 508 301 2 006 752 1 104 1254 502 P P P F P P P F Difesa

N 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150

Idraulica Geologica Sistemazioni Idrauliche Tertenia Canale Di Guardia Centro Abitato Ilbono Canalizzazione Acque Superficiali Nuragus Sistemaz. Idraulica Canali Muros Sistemaz. Idraulica Rio Forrus Siligo Sistemaz. Idraulica Rio Tula Nel Centro Abitato Tula Sistemaz. Rio Calamsciu In Zona P. Niedda P.Niedda Sistemaz. Idraulica Rio Piras E Rio Traina Padru Manutenzione Alvei E Opere Idrauliche Anela Sistemaz. Idraulica Canali Bono Manutenzione Idraulica E Recupero Alvei Burgos Sistemazione Idrogeologica Corsi D'acqua Padria Sistemaz. Idraulica Canali Valledoria Sistemaz. Idraulica Rio Mazzeddu S.T.Gallura Sistemaz. Idraulica Canale Lu Bagnu Castelsardo Sistemaz. Idraulica Canali Interno Abitato Aglientu Manutenz. Opere Idrauliche E Costr. Canale Di Guardia Tonara Canale Di Guardia Orgosolo Canale Di Guardia Aritzo Canale Di Guardia Esterzili Manutenz. E Risagomatura Canali Interni Abitato Capoterra Assemini-Elmas Manutenzione Foce E Colatori Mannu-Cixerri Man. Straord. Rii Sa Nuxedda, Sa Traia, Giaccu Meloni Assemini Villasor Uta Villaputzu E Muravera San Vito E Muravera San Vito Arginatura Rio Malu Arginat. E Rivest. Rio Coccodi E Rio Sa Sarpa Manutenzione Alveo F. Flumendosa Protez, Spondali E Riprist. Opere Rii Uri, Pibilia, B Arrodas Rifacimento Opere E Protez.Spond. R. Cannas S. Priamo Rifacimento Opere E Protez.Spond. R. Cannas S. Vito Completam Depuratore

Varie

*
P

F P F P F P P F F F P

151 OM 3024 152 OM 3024 153 OM 3024 154 OM 3024 155 OM 3024 156 OM 3024 157 22-Dic 158 22-Dic 159 22-Dic 160 22-Dic 161 22-Dic 162 22-Dic 163 22-Dic 164 22-Dic 165 22-Dic 166 22-Dic 167 22-Dic 168 22-Dic 169 22-Dic 170 22-Dic 171 22-Dic 172 22-Dic 173 22-Dic 174 22-Dic

5015 5015 5015 5015 5015 5015 5015 5015 5015 5015 8171 8171 8171 8171 8171 8171 8171 8171

Cons. Bon Sard. Mer. Ras: Ll.Pp. San Vito Cons. Acq, Nuoro Govossai C. Bon. Sard. Villaputzu E Interventi Strutt. Intens. Ed Estens. Foce Rio Di Quirra Merid. Tertenia C. Bon Villamassargia Interventi Strutt. Intens. Ed Estens. Rio Cixerri Cixerri C. Bon Fluminimagg. E Interventi Strutt. Intens. Ed Estens. Rio Mannu Cixerri Buggerru C. Bon Monit. E Messa In Sicurezza Voragini Local. Varie Iglesias Cixerri Villamassargia C. Bon. Stabilizzazione Costone Roccioso Loc. Su Monti Monteleone Nurra Roccadoria C. Bon . Interventi Strutt. Intens. Ed Estens. Rio Di Siniscola Siniscola Sard. Centr. C. Bon. Interventi Strutt. Alveo Rio Flumineddu Allai Oristanese C. Bon . Interventi Strutt. Intens. Rio S. Teodoro San Teodoro Sard. Centr. C. Bon Opere Idrauliche Varie Bacini Liscia E Padrongianu Vari Gallura RAS O Ente Posada Sistemaz. Idraulica Rio S. Caterina Di Posada Att. Comp. RAS O Ente Vari Sistemaz. Idraulica Rio Picocca Att. Comp. RAS O Ente Arbus Sistemazione Idraulica Rio Salixi Att. Comp. RAS O Ente Lod Sistemazione Idraulica Rio Corr'e Pruna Att. Comp. RAS O Ente Sestu Consolidam. Costone Franoso Loc. Margini Arrubiu Att. Comp. RAS O Ente Villanova Canale Di Guardia Local. Su Cantaru Att. Comp. Monteleone RAS O Ente Vari Consolidam. S. P. 105 Alghero-Bosa Att. Comp. RAS O Ente Vari Consolidam. S. P. 72 Osilo-Sassari

RELAZIONE GENERALE

pagina 66 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.
Delib. N CAP. Ente COMUNE OGGETTO Difesa Difesa

Idraulica Geologica Att. Comp. 8171 RAS O Ente Att. Comp. 8171 RAS O Ente Att. Comp. 8171 RAS O Ente Att. Comp. 8171 RAS O Ente Att. Comp. 8171 RAS O Ente Att. Comp. 8171 RAS O Ente Att. Comp. 8174 C.Bon. Sard. Merid. 8174 C.Bon. Sard. Merid. 8174 C.Bon. Sard. Merid. 8174 C.Bon. Sard. Merid. 8174 C.Bon. Tortol 8174 C.Bon. Tortol 8174 C.Bon. Palau Buonc. 8174 C.Bon. Palau Buonc. 8174 E.A.F. 8174 Muravera 8174 Castiadas 8174 Villaputzu 8174 San Vito 8174 Ierzu LL.PP E Dif. Amb. LL.PP E Dif. Amb. Ll.Pp. Ll.Pp. Dif. Amb. LL.PP O Ente Terr. LL.PP O Ente Terr. LL.PP O Ente Terr. LL.PP O Ente Terr. LL.PP O Ente Terr. LL.PP O Ente Terr. LL.PP O Ente Terr. LL.PP E Dif. Amb. LL.PP O Ente Terr. LL.PP O Ente Terr. LL.PP O Ente Terr. LL.PP O Ente Terr. LL.PP O Ente Terr. LL.PP O Ente Terr. LL.PP O Viddalba Badesi Vari Vari Budoni Vari Villasor Castiadas San Vito San Vito Tortol Tortol Barisardo Barisardo Serrenti Muravera Castiadas Villaputzu San Vito Ierzu Vari Vari Vari Vari Vari Vari Sistemaz. Idraulica Rio B. Caprile Completam. Sistemaz. Idraulica Rio Balbara Ferru Sistemaz. Idraulica Fiume Cedrino A Monte Su Cologone Opere Difesa Idraulica Basso Flumendosa Sistemazione Idraulica Rio Budoni Interv. Sistemaz. Idraulica Intero Reticolo Idrogr. Regionale Sist.Idraul. Rio Malu E Rio Angiargia Sist. Idraul. Rio Corr'e Pruna E Monte Porceddus Canale Di Guardia Abit. S. Vito E Sistemaz. Rio Uri Sistemaz. Idraulica Rio Picocca E Cannas A Prot. S.Priamo Sistemaz. Rio Foddeddu Sistemaz. Rete Di Dreno Piana Rio Cea Sistemaz. E Argini Rio Prandinbias Sistemaz. E Arginatura E Viabilit Rio Serra E' s'Omu Sistemaz. Canale Sud-Est Casa Fiume-Smbirizzi Ripristino Opere Infrastrutturali Comunali Ripristino Opere Infrastrutturali Comunali Ripristino Opere Infrastrutturali Comunali Ripristino Opere Infrastrutturali Comunali Ripristino Opere Infrastrutturali Comunali Gest. Strutt. Tecniche L. 183/89 S.I.T. Regionale Difesa Del Suolo Piano Stralcio Fasce Di Pertinenza Fluviale Da Vincolare Piano Stralcio Aree Franose Da Vincolare Piano Stralcio Bacini Montani Sistemazione Idraulica Rio Cea 301 301 511 251 3 010 351 351 351 752 451 2 257 251 251 401 251 401 251 251 2 006 1 003 752 3 361 1 154 3 511 4 013 3 260 752 752 3 010 1 003 878 878 221

Varie

175 22-Dic 176 22-Dic 177 22-Dic 178 22-Dic 179 22-Dic 180 22-Dic 181 35/7 182 35/7 183 35/7 184 35/7 185 35/7 186 35/7 187 35/7 188 35/7 189 190 191 192 193 194 195 35/7 35/7 35/7 35/7 35/7 35/7 49/5

P P P P P

502 502 502 502 502 276 125

P P P P

196 49/5 197 49/5 198 49/5 199 49/5 200 49/5 201 49/5 202 49/5 203 49/5 204 49/5 205 49/5 206 49/5 207 49/5 208 49/5 209 49/5 210 49/5 211 49/5 212 49/5 213 49/5 214 49/5

Manutenz. Fluviale Muravera- San Vito-Villaputzu Muravera Sanvito Villap. Sistem. Idraul. Rio Is Alinos Vari Tortol Barisardo Viddalba Vari Alghero Ossi Dorgali Castelsardo Aritzo Tonara Manutenz. Idraulica Rio Foddeddu E Canale Is Abis Sistem. E Manut. Rio Mannu Sistemaz. F. Coghinas E Badu Caprile Sistemaz. F. Tirso E Affluenti A Valle Diga Cantoniera Depuratore Esistemaz. Idrauliche Territ. Comunale Consolidamentopendice Franosa Molineddu Consolidam. Parete Abba Druche A C. Gonone Completam. Consolidam. Area Via Zirulia Sistem. E Manutenz. Aste Fluviali A Protez. Abitato Sist. Idraul. Rio Pizzirimasa E Consolid. Parete Su Toni

F F F F

Gonnosfanadiga Sistem. E Manut. Rio Piras Villagrande Complet. Opere Difesa Idraulica Abitato

RELAZIONE GENERALE

pagina 67 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.
Delib. N CAP. Ente Ente Terr. LL.PP O Ente Terr. LL.PP O Ente Terr. Dif. Amb. Ente Terr. Dif. Amb. O Ente Terr. Dif. Amb. O Ente Terr. Dif. Amb. O Ente Terr. Dif. Amb. O Ente Terr. Dif. Amb. O Ente Terr. Dif. Amb. O Ente Terr. Dif. Amb. O Ente Terr. Dif. Amb. O Ente Terr. Dif. Amb. O Ente Terr. Dif. Amb. O Ente Terr. Dif. Amb. O Ente Terr. Dif. Amb. O Ente Terr. Dif. Amb. O Ente Terr. LL.PP E Dif. Amb. R.A.S. R.A.S. R.A.S. R.A.S. R.A.S. R.A.S. R.A.S. COMUNE Strisaili Cagliari Cuglieri Vari Vari Vari Vari Vari Vari Vari Vari Vari Vari Vari Vari Vari Vari Gairo E Osini OGGETTO Difesa Difesa

Idraulica Geologica Consolidamento Bastioni Siistem. Idraulica Rio S. Caterina Sist. Idrog. Bac. Mont. Rio Santo, Mannu P.T., Coghinas Sist. Idrog. Bac. Mont. Rio Posada, Siniscola, Brchida Sist. Idrog. Bac. Montani Del Fiume Tirso Sist. Idrog. Bac. Montani Del Fiume Cedrino Sist. Idrog. Bac. Montani Del Rio Mogoro Sist. Idrog. Bac. Montani Del Rio Sa Teula E Foddeddu Sist. Idrog. Bac. Mont. Rio Piscinas. Mannu Pb. E Di Flum. Sist. Idrog. Bac. Montani Del Fiume Fluminimannu (?) Sist. Idrog. Bac. Montani Del Rio Di Quirra Sist. Idrog. Bac. Montani Del Rio Cixerri Sist. Idrog. Bac. Montani Del Rio Sa Pispisa Sist. Idrog. Bac. Montani Del Rio Picocca Sist. Idrog. Bac. Montani Del Rio Palmas Sist. Idrog. Bac. Montani Del Rio Di Teulada E Domusdem. Sistemaz. Versanti Mont. Gairo E Osini Sistemaz. Frana Loc. Molineddu Sistem. Idraul. Rii Mulino E Iossi Sistemaz. Frana Via Deledda Sistemaz. Frana Loc. Cala Gonone Sistemaz. Idraulica Rio Uri Sistemaz. Frana Loc. Cailas Sitemaz. Idraulica Rio Chia Sistemazione Frana Comune Sistemaz. Rio Cannas Sist. Rio Corr'e Pruna Sist. Flumendosa Ed Affluenti Sist.Canale Di Gurdia Abitato Sist. Flumendosa Ed Affluenti Sist. Flumendosa Ed Affluenti Sist. Arginatura Tirso Consolidamento Lungomare Balai Sist. Rio Badde Caprile Sist. Rio Balbara Ferru Sistemaz. Idrauliche Olbia Citt Sist. Rio Di Quirra Sitemaz. Asta Valliva F. Cedrino Consolid. Versante Franoso Sa Lenia Sistem. Rio S. Reodoro Muro Contenimento Via C.Marx Canale Di Guardia Cuccureddu Muro Sostegno Cimitero 401 228 704 583 251 301 790 1 768 441 216 231 70 1 856 504 133 1505 351 100 150 502 502 351 251 125 1 505 2 508 752 853 752 752 1 173 1756 2 257 1 505 2 508 1 254 2 006 502 2257 226 75 201 401

Varie

*
F F

215 49/5 216 49/5 217 49/5 218 49/5 219 49/5 220 49/5 221 49/5 222 49/5 223 49/5 224 49/5 225 49/5 226 49/5 227 49/5 228 49/5 229 49/5 230 49/5 231 49/5 232 233 234 235 236 237 238 DM 55/99 DM 55/100 DM 55/101 DM 55/102 DM 55/103 DM 55/104 DM 55/105

239 DM 55/106 240 D.I. 548 241 D.I. 548 242 D.I. 548 243 D.I. 548 244 D.I. 548 245 D.I. 548 246 D.I. 548 247 248 249 250 251 D.I. 548 D.I. 548 D.I. 548 D.I. 548 D.I. 548

252 D.I. 548 253 254 255 256 257 D.I. 548 D.I. 548 40/53 40/53 40/53

Ossi Milis Ierzu Dorgali San Vito Buggerru Domus De Maria R.A.S. Arzana C. Bon. Sard. Sanpriamo Merid C. Bon. Sard. Castiadas Merid C. Bon. Sard. San Vito Merid C. Bon. Sard. San Vito Merid C. Bon. Sard. Muravera Merid C. Bon. Sard. Villaputzu Merid C. Bon. Vari Oristanese Porto Torres Porto Torres Viddalba Viddalba Badesi Badesi Olbia Olbia C. Bon. Tertenia Ogliastra C. Bon. Sard. Vari Centr. Ulassai Ulassai S.Teodoro San Teodoro Lula Lula Loceri Loceri Seulo Seulo

F P F

P P P P P

P P

F F F

RELAZIONE GENERALE

pagina 68 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.
Delib. N 40/53 40/53 40/53 40/53 CAP. Ente Seulo Seui Talana Ulassai Bitti Onifai Lod Aritzo Loceri Esterzili Ierzu Ierzu COMUNE Seulo Seui Talana Ulassai Bitti Onifai Lod Aritzo Loceri Esterzili Ierzu Ierzu OGGETTO Raccolta Acque Rione Sa Serra Canale Di Guardia Versante Funtanas De Foras Muro Di Contenimento Loc. Sorgoes Muro Conten. E Canale Raccolta Acque Loc. Funtana Serri Bonifica Versanti E Dranaggi A Sud Abitato Canale Di Guardia Nord-Est Abitato Bonifiche E Prolung. Canale Di Guardia Ripristino Canale Di Guardia Rio Bau Ponte E Ispissolia Bretella Coll. SS 125- SS 390 Rio Perdev- Rio Ardalis Costone Roccioso S.P. 53 Scarpata S.P. 11 Pressi Cantina Vinicola Antichi Poderi Scarpate E Dranaggi Loc. Terra Sciusciada Canali di guardia e bonifica a protez. abitato Bonifica e consolidam. area instabile loc. s'iscala manna Bonifica Area Franosa Monte V.Le Trieste Canale Di Guardia E Complet. Opere Periferia Urbana Realizz. Canale Di Guardia Monte Abitato Realizz. Canale Raccolta Acque Loc. Villanova Consolidamento Aree Franose Centro Urbano Sistema Drenaggio Urbano Raccolta Acque Falde Loc. S. Sebastiano Sistemazione Idrogeologica Loc. S'Arcu Marronai Canale Di Guardia Amonte Abitatato Sistemaz. idrogeolog. e riord. aree urbane post alluv '99 Riassetto Sist. Idrico Rio Mannu-Rio Cixerri-S.Gilla Riassetto Idrog. Comuni In Sp. Sin. Rio Mannu All.'99 Riassetto Idraulico Rio Malu A Protezione Abitato Riassetto Idrog. Comuni In Sp. Dx. Rii Mannu-Cix. All.'99 Sistemazione Autoparco Comunale Risanamento Edilizio Urbanistico -Loc."Pereluxe" Dissesto Geologico Fraz. "Bacu Abis" Dissesto Geologico -Loc."La Farrizza" Consolidamento Costone Roccioso Sistemazione Autoparco Comunale Risanamento Edilizio-Urbanistico - Loc."Pereluxe" Dissesto Geologico Fraz. "Bacu Abis" Consolidamento Edificio Vecchio Convento Danni Viabilita' Dissesti Idrogeologici Lavori Consolidamento Nuova Sede Comunale Disseto Geologico - Loc."La Farrizza" Disseto Geologico - Loc."La Marina" Ripristino Opere Danneggiate Rio Badde Caprile (Confluenza Coghinas Viddalba) Flumendosa Ed Affluenti Vari Flumendosa Ed Affluenti Vari Flumendosa Ed Affluenti Vari (Canale Di Guardia Villaputzu) Fiume Tirso Tratto Arginato Rio Quirra 2 257 752 752 752 1 123 1 254 201 150 251 251 100 P P P P P P 401 150 150 276 150 150 201 251 Difesa 226 201 301 401 401 100 150 251 150 251 125 176 577 75 401 251 2 006 125 1003 552 150 100 502 2 257 2 006 3 010 1 806 2 006 125 201 F F F P P F F Difesa

N 258 259 260 261

Idraulica Geologica

Varie

262 40/53 263 264 265 266 267 268 269 40/53 40/53 40/53 40/53 40/53 40/53 40/53

270 40/53 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 40/53 40/53 40/53 40/53 40/53 40/53 40/53 40/53 40/53 40/53 40/53

282 40/53 283 40/53 284 40/53 285 40/53 286 44/34 287 44/34 288 44/34 289 44/34 290 27/23 291 27/23 292 27/23 293 27/23 294 27/23 295 27/23 296 27/23 297 27/23 298 27/23 299 27/23

Villagrande Villagrande Strisaili Strisaili Bolotana Bolotana Osini Osini Osini Osini Tertenia Tertenia Villagrande Villagrande Strisaili Strisaili Tertenia Tertenia Cardedu Cardedu Villanovatulo Villanovatulo Triei Triei Masullas Masullas Ll.Pp. O Ente Capoterra Terr. Ll.Pp. O Ente Basso Terr. Campidano Ll.Pp. O Ente Vari Terr. Ll.Pp. O Ente Villasor Terr. Ll.Pp. O Ente Vari Terr. 08152 COMUNE 08152 COMUNE 08152 COMUNE 08152 COMUNE 08152 COMUNE 08152 COMUNE 08152 COMUNE 08152 COMUNE 08152 COMUNE 08152 COMUNE 08152 COMUNE 08152 COMUNE 08152 COMUNE 08152 COMUNE Ala' Dei Sardi Belvi' Carbonia Porto Torres Aggius Ala' Dei Sardi Belvi' Carbonia Luogosanto Luras Meana Sardo Osilo Portotorres Sorso Vallermosa Comune Di Viddalba C.B. Sardegna Meridionale C.B. Sardegna Meridionale C.B. Sardegna Meridionale Cons. Bon. Dell'oristanese Cons. Bon. Dell'ogliastra

F F F F P F F

F P

300 27/23 08152 COMUNE 301 D.D.SAP N Viddalba 691/1999 302 D.D.SAP N Muravera 685/.1999 303 D.D.SAP N S. Vito 684/1999 304 D.D.SAP N Villaputzu 686/1999 305 D.D.SAP N Comuni Vari 687/1999 (Oristano) 306 D.D.SAP N Tertenia 688 /1999

RELAZIONE GENERALE

pagina 69 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.
Delib. N CAP. Ente Ulassai COMUNE OGGETTO Versante Franoso "Sa Lenia" Consolidamento Lungomare Balai Rio Barbara Ferru Olbia (Sistemazioni Idrauliche) 1 505 2 508 207 P 1 823 1 549 310 1 033 2 066 775 516 1 549 775 1291 2 066 2 582 154 563 205 230 1 716 569 1 745 573 516 155 25 100 516 155 208 234 207 P P P P P P F F F F P P F P F F P F P P P P P P F F F F Difesa Difesa

Idraulica Geologica Comune Di Ulassai Comune Di Porto Torres Porto Torres Comune Di Badesi Badesi Comune Di Olbia Olbia Milis Assemini Quartu S.Elena Comune Comune Comune Comune Prov.Ss. Comune Comune Prov.Ss. Comune C.B.Sar.Mer. Alghero Lode' Tiana Tonara E.A.F. Alghero E.A.F. Lode' Lode' Lotzorai Lode' Lode' Lotzorai Alghero Alghero Lode' Tiana Tonara

Varie 502 1756

*
F F P P

307 D.D.SAP N 689 /1999 308 D.D.SAP N 690/1999 309 D.D.SAP N 692 /1999 310 D.D.SAP N 693 /999 311 D.D. SAP N743 //2001 312 D.D. SAP N744/2001 313 D.D. SAP N742 /2001 314 44/30 315 44/30 316 44/30 317 44/30 318 44/30 319 44/30 320 44/30 321 44/30 322 44/30 323 44/30 324 6/23 325 6/23 326 6/23 327 6/23 328 6/23 329 6/23 330 6/23 331 6/23 332 6/23 333 6/23 334 6/23 335 6/23 336 6/23 337 6/23 338 6/23 339 6/23

Cons. Bon. Sistemazione Idraulica Del Rio Molinu De Josso Dell'oristanese C.B. Sardegna Sistemazione Idraulica Del Rio Di Sestu Meridionale C.B. Sardegna Sistemazione Idraulica Del Rio Cuba Meridionale Sistemazione Idraulica Rio Salixi - Arbus Arbus Badesi Castiadas Oliena Osilo Posada Sestu V.M.Leone Viddalba Completamento Sistemazione Rio Balbara Farru Sistemazione Idraulica Rio Corr'e Pruna Sistem.Idraulica Fiume Cedrino A Monte Della Sorgente "Su Cologone" Consolidamento S.P. 71 "Osilo-Sennori" Sistemazione Idraulica Rio Santa Caterina Sistemazione Costone Franoso "Margini Arrubiu" Consolidamento S.P. 105 "Alghero-Bosa" A Villanova Monteleone Completamento Sistemazione Rio B.Caprile - Viddalba Sistemazione idraulica rio Picocca Consolidamento Lungomare Las Tronas E Calabona Canale Di Guardia - Loc."Su Cantaru" - Lode' Sistemazione Versanti Soprastanti S.S. 128 Consolidamento Costone Su Toni E Sistemazione Rio Pizzirimasa Opere di difesa idrogeol. e assetto idraul.basso Flumendosa tratto fluv. Consolidamento Lungomare Las Tronas e Calabona opere di difesa idrogeol. e assetto idraul.basso flumendosa tratto fluv. Canale Di Guardia - Loc."Su Cantaru" - Lode' Sistemazione idraulica rii interni abitato Sistemazione Idraulica Rio Pramaera Sistemazione Idraulica Rio Budoni

Ras/Ll.Pp. Budoni Santuluss.giu Santulussurgiu Sistemazione Idraulica Riu S'ena E S'ainu Consolidamento Versanti Franosi Suni Suni Tiana Tonara Ulassai Tiana Tonara Ulassai Sistemazione Versanti Soprastanti S.S. 129 Consolidamento Costone Su Toni E Sistemazione Rio Pizzirimasa Consolidamento Versanti In Frana - Loc."Busanca"

Totali in migliaia di Euro

173 381 32 174 14 722

RELAZIONE GENERALE

pagina 70 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

PARTE III: AREE A RISCHIO NEI SINGOLI SUB-BACINI


Questa parte riporta la sintesi dellanalisi svolta per ciascun Sub Bacino da ciascun gruppo di lavoro. Per dettagli relativi alla fenomenologia idrologica, idraulica e geologica si rimanda alle specifiche si rimanda alle relazioni di Sub_Bacino. Per lesame dei dati riportati occorre formulare qualche precisazione. Lestensione delle aree per i diversi livelli di pericolosit riportata in modo diverso fra le superfici a rischio di inondazione e quelle a rischio di frana, a causa del meccanismo di reciproco ricoprimento che le prime presentano al contrario delle seconde. Pertanto, nelle tabelle di pericolosit di esondazione sono indicate le aree incrementali rispetto a quella individuata dal livello H4, cosicch la loro somma rappresenta leffettiva superficie inondabile per il tempo di ritorno di 500 anni. Al contrario, nelle tabelle di pericolosit da frana rappresentata leffettiva superficie soggetta al livello riscontrato.

RELAZIONE GENERALE

pagina 71 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

8 SUB-BACINO DEL SULCIS (N1) 8.1 Aree a Rischio Idraulico


Tabella XXXII Cause principali di pericolosit nelle aree a rischio idraulico nel Sub_Bacino del Sulcis Numerosit Hi4 Hi3 26 21 Hi1 30 Cause di pericolosit

Hi totale Hi2 Ponti stradali 104 27 Ponti ferroviari Urbanizzazione in aree golenali Scarsa manutenzione fluviale 60 15 15 15 Opera di difesa in dissesto Insufficienza/assenza dell'opera di difesa 7 1 2 2 Insufficienza sezione trasversale 7 1 2 2 Interrimento 4 1 1 1 Insufficiente dimensionamento fognature acque bianche 8 2 2 2 TOTALE 190 48 41 49 Tabella XXXIII Aree a pericolosit di esondazione nel Sub_Bacino del Sulcis Localit Nome Carbonia Carbonia Is Fiascus Is Caddeus Terresoli Narcao Is Pinnas Nuxis Gonnesa Gonnesa Binda Arbus St. Anna Arresi Calasetta S. Antioco S. Antioco S. Antioco Fluminimaggiore Fluminimaggiore Santadi Piscinas Perdaxius Tratalias Teulada Teulada Carloforte Carloforte Tratalias TOTALE Codice b1TC001 b1TC002 b1TC003 b1TC004 b1TC005 b1TC006 b1TC007 b1TC009 b1TC011 b1TC012 b1TC013 b1TC014 b1TC016 b1TC017 b1TC018 b1TC019 b1TC020 b1TC021 b1TC022 b1TC023 b1TC024 b1TC025 b1TC026 b1TC027 b1TC028 b1TC029 b1TC030 b1TC032 Cartografia Riferimento Tavola n. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 28 Superficie [Ha] Hi4 Hi3 Hi2

15 2 2 1 2 52

Hi1

4.99 8.23 17.95 17.56 0 0.55 1.95 0.11 4.99 5.72 3.21 2.08 3.56 4.42 16.4 38.42 11.65 17.52 14.88 1.03 2.44 0.59 0.59 0.2 0.23 6.38 185.65

3.63 18.99 16.76 21.38 3.8 1.02 3.29 0.34 9.96 4.3 2.27 2.3 3.76 8.15 9.96 41.94 16.17 18.27 19.56 1.27 6.91 1.21 0.68 0.26 0.47 3.56 0 220.21

3.98 15.8 27.21 23.94 6.04 2.06 5 0.43 16.14 6.97 2.79 3.06 6.36 10.62 9.24 56.76 31.2 20.06 30.21 1.49 6.12 2.55 0.63 0.81 1 4.55 0 295.02

6.11 21.09 40.93 33.36 9.13 2.51 7.78 0.55 15.11 11.05 4.13 2.06 10.71 14.15 12.33 79.12 42.87 34.05 35.24 1.85 12.38 3.92 0.6 0.95 0.94 4.67 3.82 411.41

RELAZIONE GENERALE

pagina 72 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Tabella XXXIV Aree a Rischio Idraulico nel Sub_Bacino del Sulcis Localit Nome Carbonia Carbonia Is Fiascus Is Caddeus Terresoli Narcao Is Pinnas Nuxis Gonnesa Gonnesa Binda Arbus St. Anna Arresi Calasetta S. Antioco S. Antioco S. Antioco Fluminimaggiore Fluminimaggiore Fluminimaggiore Santadi Piscinas Perdaxius Tratalias Teulada Teulada Carloforte Carloforte Codice b1TC001 b1TC002 b1TC003 b1TC004 b1TC005 b1TC006 b1TC007 b1TC009 b1TC011 b1TC012 b1TC013 b1TC014 b1TC016 b1TC017 b1TC018 b1TC019 b1TC020 b1TC021 b1TC022 b1TC023 b1TC024 b1TC025 b1TC026 b1TC027 b1TC028 b1TC029 b1TC030 b1TC032 Cartografia riferimento Tavola n. Ri totale 1 18.71 2 64.11 3 102.85 4 96.24 5 18.97 6 6.14 7 18.02 8 1.43 9 46.2 10 28.04 11 12.40 12 9.5 13 24.39 14 37.34 15 47.93 16 216.24 17 101.89 18 89.9 19 20 21 22 23 24 25 26 28 TOTALE 99.89 5.64 27.85 8.27 2.5 2.22 2.64 19.16 3.82 1112.29 Superficie [Ha] Ri4 4.99 8.23 8.77 1.7 0.43 1.75 0.07 4.99 5.72 3.21 2.08 1.84 0.66 8.47 3.36 11.65 17.52 14.88 0.04 2.44 0.59 0.18 0.04 6.38 110.17 Ri3 3.63 18.99 20.64 21.1 3.8 0.87 3.35 0.32 9.96 4.3 2.27 2.3 3.58 8.46 12.44 38.65 16.17 18.27 19.56 1.31 6.91 1.21 0.23 0.04 3.56 221.92 Ri2 3.98 15.8 26.26 39.91 6.04 2.15 5.04 0.41 16.15 6.97 2.79 3.06 6.52 13.98 14.68 96.3 31.2 20.06 30.21 2.48 6.12 2.55 0.82 0.83 4.55 358.86 Ri1 6.11 21.09 47.18 33.53 9.13 2.69 7.88 0.63 15.1 11.05 4.13 2.06 12.45 14.24 12.34 77.93 42.87 34.05 35.24 1.81 12.38 3.92 2.5 0.99 1.73 4.67 3.82 407.70

8.2

Aree a rischio di Frana

Di seguito si riportano le cause di pericolosit, le superfici delle aree pericolose e di quelle a rischio.
Tabella XXXV Cause principali della pericolosit di frana nel Sub_Bacino del Sulcis Hg totale 16 5 16 8 45 Numerosit Hg4 Hg3 Hg2(*) 7 9 4 1 7 9 5 3 23 22 Hg1(*) Causa di pericolosit geologica Precipitazioni Erosione al piede Condizioni fisico-strutturali del materiale Azioni antropiche (scavi, vibrazioni indotte, etc.) Altro ( specificare TOTALE

(*) non sono state considerate le cause del rischio basso data la grande estensione territoriale del fenomeno

RELAZIONE GENERALE

pagina 73 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Tabella XXXVI Aree a pericolosit di frana nel Sub_Bacino del Sulcis Localit Nome Buggerru Masua Nebida Portoscuso Torre dei corsari Funtanazza-Gutturu Flumini Ingurtosu-Montevecchio SS126 zona Fluminimaggiore Capo Pecora Buggerru-Masua-Nebida S.P. Nebida Funtanamare Iglesias-Campo Pisano-Monteponi Gonnesa Portoscuso Carbonia- Perdaxius-Narcao NW di Nuxis Giba-Piscinas Est di Santadi Teulada S.Antioco Carloforte Capo Frasca-Marina di Arbus Montevecchio-Ingurtosu Ingurtosu-Fluminimaggiore Capo Pecora Fluminimaggiore-Buggerru Buggerru-Nebida Nord di Iglesias Iglesias Gonnesa Portoscuso Nord di carbonia Nord di Nuxis Carbonia Perdaxius S.Giovanni Suergiu-Narcao-Santadi Est di Nuxis e Santadi S.Anna Arresi Teulada S.Antioco Carloforte Capo Frasca-Marina di Arbus Montevecchio-Ingurtosu Capo Pecora Fluminimaggiore Buggerru Buggerru-Nebida Cartografia di riferimento Tavola n. Hg totale Hg 05/17 56.5 Hg 12/17 25.0 Hg 13/17 1.9 Hg 16/17 1.1 Hg 01/17 1.9 Hg 02/17 73.3 Hg04/17Hg05/17 28.1 Hg07/17Hg08/17-Hg 09/17 198.3 Hg 10/17 1.1 Hg12/17 604.1 Hg 14/17 9.5 Hg 11/17 464.3 Hg 16/17 89.6 265.3 Hg 17/17 208.6 Zona mineraria 177.4 Zona mineraria 52.6 Zona mineraria 2.4 Hg 15/17 43.6 Zona mineraria 78.3 Zona mineraria 24.5 1557.7 1102.1 158.9 434.0 4690.2 281.5 4.9 12.0 288.3 141.0 31.0 58.5 150.8 910.1 639.0 3.3 718.4 446.0 235.9 2046.2 3633.0 162.8 1377.6 178.4 1926.8 Superficie [Ha] Hg4 14.3 25.0 1.9 1.1 Hg3 42.2 Hg2 Hg1

1.9 73.3 28.1 198.3 1.1 604.1 9.5 464.3 89.6 265.3 208.6 177.4 52.6 2.4 43.6 78.3 24.5 1557.7 1102.1 158.9 434.0 4690.2 281.5 4.9 12.0 288.3 141.0 31.0 58.5 150.8 910.1 639.0 3.3 718.4 446.0 235.9 2046.2 3633.0 162.8 1377.6 178.4 1926.8

RELAZIONE GENERALE

pagina 74 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Cartografia di riferimento 125.9 701.0 4071.4 2646.3 1240.0 1225.8 3618.7 2512.6 49.3 479.0 75.5 TOTALE 40341.3 Superficie [Ha] 125.9 701.0 4071.4 2646.3 1240.0 1225.8 3618.7 2512.6 49.3 479.0 75.5 26070.4

Localit Iglesias Gonnesa A Nord di Carbonia-Perdaxius-Narcao-Nuxis A Est di Nuxis e Santadi Area tra Santadi-Nuxis-Carbonia-Perdaxius Villaperuccio-S.Anna Arresi Est di Santadi-S.Anna Arresi Teulada A Ovest di S.Anna Arresi S.Antioco Carloforte

42.3

2365.1

11863.5

Nota. Il Gruppo di Lavoro non ha riportato i riferimenti cartografici delle aree Hg2 e Hg1 in quanto diffuse su tutto il territorio.
Tabella XXXVII Aree a rischio di frana (in Ha) nel Sub_Bacino del Sulcis Localit Comune Arbus Codice Cartografia Riferimento Superficie [Ha] Tavola n. Rg4 Rg3 Rg2 Rg1 Localit Torre dei Corsari B1Rg001 Rg 01/17 1.7 S.P. Funtanazza S.Antonio di B1Rg002 Rg 02/17 8.3 Santadi S.P. Gutturu Flumini B1Rg003 Rg 03/17 25.9 Montevecchio Ingurtosu B1Rg004 Rg04/17-Rg 05/17 7.1 9.5 08/17-Rg 9.3 1.8 16.6 2.2 1.8 2.0 8.2 6.0 6.5 2.8 1.5 28.4 17.2 8.8 116.9 8.0 190.1 48.4 7.1 1.2 24.5 3608.0 2384.3 17.9 24.77 Nome

Guspini e Arbus

Buggerru Abitato B1Rg005 Rg 05/17 Iglesias Buggerru S.P. Masua-Buggerru B1Rg006 Rg 12/17 Fluminimaggiore SS 126 Tratto Fluminimagg. B1Rg007 Rg07/17-Rg San Benedetto 09/17 S.P. Portixeddu Capo B1Rg008 Rg 10/17 Pecora Iglesias Localit Monteponi B1Rg009 Rg 11/17 Abitato di Masua B1Rg010 Rg 12/17 S.P. Nebida Masua B1Rg011 Rg 12/17 Abitato di Nebida B1Rg012 Rg 13/17 S.P. Funtanamare-Nebida B1Rg013 Rg 14/17 Teulada S.P. Chia-Teulada B1Rg014 Rg 15/17 Gonnesa S.P. Gonnesa-Portoscuso B1Rg015 Rg 16/17 Portoscuso Carbonia S.P. Carbonia Perdaxius B1Rg016 Rg 17/17 Zona Porto Palmas-Marina di Arbus Zona Montevecchio-Ingurtosu Strada tra Ingurtosu-Fluminimaggiore Tratti strada Stat. 126 a Sud di Fluminimaggiore Area mineraria a Sud Est di Fluminimaggiore Buggerru Zona Narcao-Nuxis Zona a Est di Santadi e Piscinas Costa di Teulada S. Antioco Carloforte Capo Frasca-Marina di Arbus Zona Montevecchio- Ingurtosu

RELAZIONE GENERALE

pagina 75 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Localit Nome Comune Zona Fluminimaggiore-Buggerru Zona abitato Buggerru Zona Buggerru-Nebida Zona Iglesias-Gonnesa Zona Portoscuso Zona Carbonia-Perdaxius Area a Nord di Narcao e Nuxis Area tra Nuxis-Narcao-Villaperuccio-SantadiGiba- Masainas Aree nella zona di Teulada S.Antioco Carloforte TOTALE Codice Cartografia Riferimento Superficie [Ha] Tavola n. Rg4 Rg3 Rg2 Rg1 94.0 133.1 2639.3 1545.9 431.5 2656.8 2703.9 9414.3 3310.6 1146.1 311.7 51.2 101.13 452.0 30379.5

Nel Sub_Bacino Sulcis oltre alla normale casistica degli eventi franosi in atto o potenziali sono presenti delle particolari condizioni di rischio conseguenti alle attivit minerarie che nel passato si sono sviluppate intensamente in una buona percentuale del territorio in esame. Tale aree sono state censite in Tabella XXXVIII e non rientrano nel calcolo delle estensioni Rg e Hg.
Tabella XXXVIII Aree a Rischio di frana in relazione alle attivit minerarie nel Sub_Bacino del Sulcis Codice V001 V002 V003 V004 V005 V006 V007 V008 V009 V010 V011 V012 Comune Iglesias Iglesias Iglesias Guspini, Arbus Carbonia Carbonia Seruci Bacu Abis Nuraxi Figus Cortoghiana Teulada Narcao Localit Acquaresi Campo Pisano S. Giovanni Montevecchio ponente P.I.P. centro abitato Zona mineraria dismessa Zona mineraria dismessa Zona mineraria dismessa Zona mineraria dismessa lungo la strada che da S. Anna Arresi porta alla frazione di Gutturu Saidu Rio Murtas, dove la causa pare sia da attribuire ad eccessivo emungimento dei pozzi

8.3

Interventi di mitigazione

Per ogni singola area a Rischio, gli interventi di mitigazione sono stati dettagliati nelle schede monografiche redatte in allegato alla Relazione di Sub_bacino. Di seguito si riporta il solo elenco degli interventi previste ed i loro costi 8.3.1 Interventi di mitigazione e stima dei costi nelle aree a Rischio Idraulico
Tabella XXXIX Interventi in area Ri4, nel Sub_Bacino del Sulcis Comune Carbonia Carbonia Nuxis Gonnesa Gonnesa Iglesias Arbus Sant'Antioco Bacino 1 Ri4 Localit Serbariu Carbonia Is Pinnas Gonnesa Gonnesa Binda Marina di Arbus De S'Arriaxu Tipologia opera codice B1TC001 B1TC002 B1TC007 B1TC011 B1TC012 B1TC013 B1TC014 B1TC019 ponte + argini ponte + argini sistemazione alveo + ponte Sistemazione alveo sistemazione alveo + ponte sistemazione alveo + ponte sistemazione alveo + ponte sistemazione alveo + ponte Quantit 1 (ponte) 2 (ponte) 1 (ponte) 1 (ponte) 1 (ponte) 1 (ponte) 2 (ponte) Sviluppo [m] 8000 1650 800 3200 1800 700 600 3000 Costo [Euro] 20'800'000 5'630'000 410'000 4'132'000 2'600'000 775'000 775'000 1'550'000

RELAZIONE GENERALE

pagina 76 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 1 Ri4 Localit Sant'Antioco Portixieddu Piscinas Carloforte Is Fiascus Sant'Anna Arresi Cussorgia Maladroxia Fluminimaggiore Fluminimaggiore Narcao Baccu Arrosu Teulada Sa Portedda Tipologia opera codice B1TC020 B1TC021 B1TC025 B1TC030 B1TC003 B1TC016 B1TC017 B1TC018 B1TC022 B1TC023 B1TC006 B1TC009 B1TC028 B1TC029 canale di guardia + fognatura ponte + argini ponte + argini canale di guardia + fognatura muri + canali + tubolari Sistemazione alveo + ponte Sistemazione alveo + ponte Sistemazione alveo + ponte Sistemazione alveo sistemazione alveo sistemazione alveo + ponte sistemazione alveo ponte sistemazione alveo + ponte Quantit Sviluppo [m] 400 4000 2000 500 1300 1500 2000 2500 600 800 300 Costo [Euro] 3'620'000 520'000 4'130'000 1'550'000 2'066'000 520'000 1'033'000 1'033'000 2'066'000 2'580'000 930'000 465'000 258'000 258'000 57'701'000 Tabella XL Comune Perdaxius Santadi Santadi TOTALE Tabella XLI Interventi in area Ri2 e Ri1 nel Sub_Bacino del Sulcis Costo [Euro] 1'550'000 2'530'000 Bacino 1 Ri2 Ri1 Tipologia opera Quantit Sviluppo Comune Localit codice [m] Carloforte Canale Valacca B1TC031 diaframmi 1000 Narcao Is Caddeus-Is Meddas B1TC004 sistemazione alveo + ponte 3 (ponte) 2000 Bacino1 Ri3 Localit Is Pillonis Terresoli Is Zuddas Interventi in area Ri3, nel Sub_Bacino del Sulcis Quantit 1 (ponte) 1 (ponte) 1 (ponte) Sviluppo [m] 500 1500 800 Costo [Euro] 439'000 1'810'000 775'000 3'024'000 Tipologia opera Codice B1TC026 sistemazione alveo + ponte B1TC005 ponte + argini B1TC024 sistemazione alveo + ponte

Comune Sant'Antioco Fluminimaggiore Piscinas Carloforte Masainas Sant'Anna Arresi Calasetta S. Antioco Fluminimaggiore Fluminimaggiore Narcao Nuxis Teulada Teulada TOTALE

1 (ponte) 1 (ponte) 8 (tubolari) 2 (ponte) 1 (ponte) 2 (ponte)

1 (ponte) 1 (ponte) 1 (ponte)

Tratalias

Bonifaccio

B1TC027 sistemazione alveo + ponte 1 (ponte)

300

155'000

TOTALE

4'235'000

Il costo totale degli interventi in aree a rischio di piena per il bacino del Sulcis ammonta a circa 64'960'000 di Euro, di cui 57'701'000 circa per il livello 4 e 3'024'000per il livello 3. 8.3.2 Interventi di mitigazione e stima dei costi nelle aree a Rischio di Frana
Tabella XLII Comune Arbus Interventi in area Rg4 nel Sub_Bacino del Sulcis Sviluppo [m] 150 100 1400 9000 9000 3500 900 parziale 61975 134279 216912 697217 139443 46998 1208509 Costo totale 413'166 836'660 1'255'507

Bacino 1 Rg4 Tipologia opera Localit Codice Localit Torre B1Rg001 Trincea drenante dei Corsari Muro in gabbioni Palificata Fluminimag- SS 126 San B1Rg007 giore BenedettoBarriera paramassi Ingurtosu Iglesias Localit B1Rg009 Georete ed inerbimento Monteponi Muro in gabbioni

RELAZIONE GENERALE

pagina 77 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 1 Rg4 Tipologia opera Localit Codice Abitato di B1Rg010 Sottomurazione Masua Rete paramassi Barriera paramassi Muro in gabbioni Terra rinforzata Dreni sub-orizzontali Abitato Buggerru di B1Rg005 Georete ed inerbimento Sottomurazione Rete paramassi Barriera paramassi Muro in gabbioni Terra rinforzata Dreni sub-orizzontali di B1Rg012 Sottomurazione Rete paramassi Barriera paramassi Muro in gabbioni Terra rinforzata Trincea drenante Dreni sub-orizzontali Sviluppo [m] 100 7000 700 7000 500 6000 2000 4000 100 4000 750 4000 850 7000 3000 20 1000 600 1000 500 2500 200 1000 5000 250 4500 700 4500 900 4000 1000 Costo totale 2'726'892

Comune Iglesias

Buggerru

Iglesias-

Abitato Nebida

Iglesias

S.P. B1Rg013 Georete ed inerbimento FuntanamareSottomurazione Nebida Rete paramassi Barriera paramassi Muro in gabbioni Terra rinforzata Dreni sub-orizzontali

parziale 67139 108456 578432 542280 671394 619748 139443 53712 67139 61975 619748 309874 1141370 723040 209165 13428 15494 495799 77469 671394 258228 82633 69722 67139 1673848 69722 578432 348608 1208509 413165 69722

3'186'023

1'684'166

2'923'146

TOTALE Tabella XLIII Bacino 1 Rg3 Comune Localit Iglesias S.P. Masua-Buggerru Interventi in area Rg3 nel Sub_Bacino del Sulcis Sviluppo [m] 100 3000 800 3000 600 2500 1200 4500 450 4500 1000 1000 2000 50 1500 350 1500 200 1500 500 400 600 parziale 67193 46481 661065 232406 805673 258228 83666 69722 371849 675000 103291 69722 26856 33570 23241 289216 116203 268558 154937 34861 30987 9296

13'025'560

Tipologia opera Codice B1Rg006 Sottomurazione Rete paramassi Barriera paramassi Muro in gabbioni Terra rinforzata Dreni sub-orizzontali B1Rg005 Rete paramassi Barriera paramassi Terra rinforzata Dreni sub-orizzontali B1Rg011 Georete ed inerbimento Sottomurazione Rete paramassi Barriera paramassi Muro in gabbioni Terra rinforzata Dreni sub-orizzontali B1Rg002 Rete paramassi

Costo [Euro] totale 2'154'658

Buggerru Abitato di Buggerru

1'289'584

Iglesias- S.P. Nebida Masua

947'440

Arbus

S.P. Funtanazza S.Antonio di Santadi

40'284

RELAZIONE GENERALE

pagina 78 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 1 Rg3 Comune Localit Arbus S.P. Gutturu Flumini Arbus- S.P. Montevecchio Guspini Ingurtosu Fluminimagg iore TeuladaGonnesaPortoscuso Carbonia TOTALE Tabella XLIV Interventi in area Rg2 e Rg1 nel Sub_Bacino del Sulcis Tipologia opera Rimboschimento Rimboschimento Rimboschimento Rimboschimento Rimboschimento Rimboschimento Rimboschimento Rimboschimento Rimboschimento Rimboschimento Rimboschimento Rimboschimento Rimboschimento Rimboschimento Rimboschimento Rimboschimento Rimboschimento Rimboschimento Rimboschimento Rimboschimento Rimboschimento Rimboschimento Rimboschimento Rimboschimento Sviluppo [Ha] 1.51 28.36 17.24 8.8 116.89 7.99 190.05 48.44 7.06 1.18 24.52 3608 2384.3 94.03 133.1 2639.3 1545.9 431.5 2656.8 2703.9 9414.3 3310.6 1146.1 311.7 Costo [Euro] 2'926 54'917 33'376 17'047 226'336 15'479 367'997 93'796 13'668 2'281 47'474 6'985'998 4'616'581 18'206'747 257'718 5'110'349 2'993'194 835'466 5'144'241 5'235'412 18'228'542 6'410'285 2'219'145 603'530 77'722'505 S.P. Portixeddu Capo Pecora S.P. Chia-Teulada S.P. GonnesaPortoscuso S.P. Carbonia Perdaxius Sviluppo [m] 1200 1200 500 4000 300 4000 3000 250 4000 4000 250 2500 4000 700 700 Costo [Euro] totale 111'554 725'106 707'546

Tipologia opera Codice B1Rg003 Rete paramassi B1Rg004 Georete ed inerbimento Muro in gabbioni B1Rg008 Canaletta Rete paramassi Palificata B1Rg014 Rete paramassi Muro in gabbioni B1Rg015 Rete paramassi B1Rg016 Rete paramassi

parziale 92962 18592 671394 53712 15494 309874 46481 335697 309874 61975 335697 193671 61975 54228 10846

707'546 255'646 65'074 7'004'438

Bacino 1 Rg2 Rg1 Localit Zona Porto Palmas-Marina di Arbus Zona Montevecchio-Ingurtosu Strada tra Ingurtosu-Fluminimaggiore Tratti strada Stat. 126 a Sud di Fluminimaggiore Area mineraria a Sud Est di Fluminimaggiore Buggerru Zona Narcao-Nuxis Zona a Est di Santadi e Piscinas Costa di Teulada S. Antioco Carloforte Capo Frasca-Marina di Arbus Zona Montevecchio- Ingurtosu Zona Fluminimaggiore-Buggerru Zona abitato Buggerru Zona Buggerru-Nebida Zona Iglesias-Gonnesa Zona Portoscuso Zona Carbonia-Perdaxius Area a Nord di Narcao e Nuxis Area tra Nuxis-Narcao-Villaperuccio-Santadi-Giba- Masainas Aree nella zona di Teulada S.Antioco Carloforte TOTALE

Il costo totale degli interventi in aree a rischio di frana per il bacino del Sulcis ammonta a 97.752.503 di Euro, di cui 13'025560 per il livello 4 e ulteriori 7.004.438 per il livello 3. Lelevato costo di protezione del livello pi alto deriva dalle vaste aree a franosit diffusa del compato geominerario del Sulcis-Iglesiente.

RELAZIONE GENERALE

pagina 79 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

9 SUB-BACINO DEL TIRSO (N2) 9.1 Aree a rischio idraulico


Tabella XLV Cause principali di pericolosit nelle aree a rischio idraulico nel Sub_Bacino del Tirso Hi totale 3 0 8 13 3 17 14 3 5 66 Hi4 3 8 10 1 12 6 2 5 47 Numerosit Hi3 Hi2 Hi1 Cause di pericolosit Ponti stradali Ponti ferroviari Urbanizzazione in aree golenali Scarsa manutenzione fluviale Opera di difesa in dissesto Insufficienza/assenza dell'opera di difesa Insufficienza sezione trasversale Interrimento Insufficiente dimensionamento fognature acque bianche Urbanizzazione entro impluvi non regimati Totale Tabella XLVI Localit

3 2 5 1 1

12

Aree a pericolosit di esondazione nel Sub_Bacino del Tirso. Codice Cartografia Riferimento Tavola n. 1 G.F.1 G.F.2-3 2 G.F.4 G.F.5-6-7-8-9 3 4 5 6 7 8 9 10,11,12,13,14,15,16 17 18 19 20 21.22 23 24.25 26,27,28 29 30,31,32 Superficie [Ha] HiTotale 59 43 170 96 45 4181 30 6 3 5 3 1 3 357 8 1 115 4 55 17 303 350 52 336 Hi4 18 19 122 47 32 1546 10 6 3 5 3 1 3 357 8 1 41 4 55 17 100 53 37 0 Hi3 0 2 9 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 Hi2 0 2 15 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 Hi1 41 21 25 49 13 2635 19 0 0 0 0 0 0 0 0 0 74 0 0 0 202 297 16 336

Nome F.Tirso confl.Mannu BenetuttiBultei B2Hi001 F.Tirso a Cantoniera Tirso - Illorai B2Hi002 F.Tirso zona industriale di B2Hi003 Ottana F.Tirso a confluenza Rio Murtazzolu - Sedilo B2Hi004 F.Tirso - Fordongianus B2Hi005 F.Tirso da trav.S.Vittoria a foce B2Hi006 Allai-Rio Massari/Flumineddu B2Hi007 Arbus-Rio Mulinus e minori B2Hi008 Bono-Impluvi minori B2Hi009 Bonarcado-Rio Ungrone e imp.minore B2Hi010 Bottidda-Riu eCresia B2Hi011 Bultei-Impluvio minore B2Hi012 Busachi-Impluvio minore B2Hi013 Uras Marrubiu-Conoidi vari B2Hi014 Gonnosn-Rio Figu B2Hi015 Fonni-Rio Govossai B2Hi016 Gonnostramatza-Rio Coccioleddas B2Hi017 Masullas-Impluvio minore B2Hi018 Laconi-Rio Mannu di Laconi ed B2Hi019 altri Siamanna-F.Mannu B2Hi020 Tramatza-Mannu di Tramatza B2Hi021 Sedilo-Noragugume-Rio Murtazzolu B2Hi022 Narbolia-Rio Maistu Impera B2Hi023 Rio Mare Foghe-Rio di Mare B2Hi024

RELAZIONE GENERALE

pagina 80 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Cartografia Riferimento Tavola n.

Localit

Codice

Superficie [Ha] HiTotale Hi4 Hi3 Hi2 Hi1

Nome Foghe Milis S.Vero Milis-Rio Mannu di Milis B2Hi025 Palmas Arborea-Rio di Palmas B2Hi026 Santa Caterina Pittinuri-Rio a Sud Est del paese B2Hi027 Siapiccia-Rio Pira Putzu B2Hi028 Siapiccia-Rio Cucco B2Hi029 Silanus-Impluvi minori B2Hi030 Simala-Impluvi minori B2Hi031 Santu Lussurgiu-R.Sa Niera Sena SAlinu B2Hi032 Villaurbana-Rio San Crispo B2Hi033 Villaverde-Rio Bingia Cresia B2Hi034 Abbasanta - canale Bonorchis B2Hi035 Bidoni - Rio Meana B2Hi036 Fonni - impluvio sec. B2Hi037 Gonnosfanadiga - R.Piras B2Hi038 Nuoro - Rio Fontana Su Ruvu B2Hi039 Nurallao - Rio Pauli Gerace B2Hi040 Sini - Rio De Figu B2Hi041 Usellus - Rii Spiloccia-Funtanedda B2Hi042 Guspini - Rio Terramaistus B2Hi043 Guspini - Rio Montevecchio B2Hi044 San Gavino Monreale B2Hi045-1 San Gavino Monreale B2Hi045-2 San Gavino Monreale B2Hi045-3 TOTALE

33,34,35 36 37 23 23 38 39 40 41 42 43 44 45 46, 47 48 49 50 51, 52 53,54,55 56, 57 58, 59 58, 59 58, 59

889 190 2 15 3 5 5 1 42 5 67 1 3 78 19 2 14 7 289 20 85 67 52 8103

221 47 2 15 3 5 5 1 42 5 31 1 3 22 0 0 2 7 131 20 27 26 16 3114 52

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 13 16 12

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 36 0 0 56 19 2 12 0 0 0 15 12 12 186

667 143 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 158 0 30 14 12 4752

Tabella XLVII Localit Nome Codice

Aree a Rischio Idraulico nel Sub_Bacino del Tirso Cartografia Riferimento Tavola n. 1 G.F.1 G.F.2-3 2 G.F.4 G.F.5-6-7-8-9 3 4 5 6 7 Ri totale 59 44 171 96 44 4182 30 6 3 5 3 Ri4 0 0 1 1 3 46 0 2 2 1 0 Superficie [Ha] Ri3 0 19 122 0 13 1502 0 0 0 0 0 Ri 2 17 4 23 45 15 0 10 3 1 3 3 35 19 0 0 0 0 1 41 21 25 49 13 26 Ri

F.Tirso confl.Mannu - BenetuttiBultei B2Ri001 F.Tirso a Cantoniera Tirso - Illorai B2Ri002 F.Tirso zona industriale di Ottana B2Ri003 F.Tirso a confluenza Rio Murtazzolu - Sedilo B2Ri004 F.Tirso - Fordongianus B2Ri005 F.Tirso da trav.S.Vittoria a foce B2Ri006 Allai-Rio Massari/Flumineddu B2Ri007 Arbus-Rio Mulinus e minori B2Ri008 Bono-Impluvi minori B2Ri009 Bonarcado-Rio Ungrone e imp.minore B2Ri010 Bottidda-Riu eCresia B2Ri011

RELAZIONE GENERALE

pagina 81 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Cartografia Riferimento Codice B2Ri012 B2Ri013 Tavola n. 8 9 10,11,12,13, 14,15,16 17 18 19 20 21, 22 23 24, 25 26, 27, 28 29 30,31,32 33,34,35 36 37 23 23 38 39 40 41 42 43 44 45 46, 47 48 49 50 51, 52 53,54,55 56, 57 58, 59 58, 59 58, 59 Ri totale 1 3 357 8 1 115 4 55 17 303 350 52 336 889 190 2 15 3 4 5 1 42 5 67 1 3 78 19 2 13 7 286 20 87 67 52 8103 Ri4 1 1 0 2 0 5 1 0 0 2 1 7 0 3 2 0 0 0 4 2 1 0 2 16 0 3 4 0 0 0 2 0 2 12 14 11 154

Localit Nome Bultei-Impluvio minore Busachi-Impluvio minore Uras Marrubiu-Conoidi vari

Superficie [Ha] Ri3 1 0 5 0 0 0 0 2 0 14 0 30 0 41 0 0 0 0 0 1 0 1 0 5 0 0 0 0 0 0 0 15 8 19 22 14 1836 Ri 2 0 2 351 5 1 37 2 52 17 85 53 0 0 177 45 1 15 3 0 2 0 40 3 45 1 0 19 1 1 2 5 116 10 25 16 15 1275 1 0 0 0 0 0 74 0 0 0 202 297 16 336 667 143 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 0 55 18 1 11 0 155 0 31 14 12 4838 Ri

B2Ri014 Gonnosn-Rio Figu B2Ri015 Fonni-Rio Govossai B2Ri016 Gonnostramatza-Rio Coccioleddas B2Ri017 Masullas-Impluvio minore B2Ri018 Laconi-Rio Mannu di Laconi B2Ri019 Siamanna-F.Mannu B2Ri020 Tramatza-Mannu di Tramatza B2Ri021 Sedilo-Noragugume-Rio B2Ri022 Murtazzolu Narbolia-Rio Maistu Impera B2Ri023 Rio Mare Foghe-Rio di Mare B2Ri024 Foghe Milis S.Vero Milis-Rio Mannu di Milis B2Ri025 Palmas Arborea-Rio di Palmas B2Ri026 Santa Caterina di Pittinuri-Rio a Sud Est del paese B2Ri027 Siapiccia-Rio Pira Putzu B2Ri028 Siapiccia-Rio Cucco B2Ri029 Silanus-Impluvio minore B2Ri030 Simala-Impluvi minori B2Ri031 Santu Lussurgiu-R.Sa Niera Sena SAlinu B2Ri032 Villaurbana-Rio San Crispo B2Ri033 Villaverde-Rio Bingia Cresia B2Ri034 Abbasanta - canale Bonorchis B2Ri035 Bidoni - Rio Meana B2Ri036 Fonni - impluvio sec. B2Ri037 Gonnosfanadiga - R.Piras B2Ri038 Nuoro - Rio Fontana Su Ruvu B2Ri039 Nurallao - Rio Pauli Gerace B2Ri040 Sini - Rio De Figu B2Ri041 Usellus - Rii Spiloccia-Funtanedda B2Ri042 Guspini - Rio Terramaistus B2Ri043 Guspini - Rio Montevecchio B2Ri044 San Gavino Monreale B2Ri045-1 San Gavino Monreale B2Ri045-2 San Gavino Monreale B2Ri045-3 TOTALE

9.2

Aree a rischio di frana


Tabella XLVIII Cause principali della pericolosit di frana nel Sub_Bacino del Tirso Numerosit Hg3

Causa di pericolosit geologica Hg totale Hg4

Hg2

Hg1

RELAZIONE GENERALE

pagina 82 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Precipitazioni Erosione al piede Condizioni fisico-strutturali del materiale Azioni antropiche (scavi, vibrazioni indotte, etc.) Altro ( specificare TOTALE Tabella XLIX Localit Aidomaggiore Binzale Arbus Molifa Aritzo Concentrico e versante SS 285 Asuni - S,P, Asuni-Nureci Belv Pereluxe Benetutti Concentrico e strada per Nule Bolotana - Provinciale a nord paese Bottidda Concentrico (zona Ovest, Est) Burgos Versanti Esporlatu, Castello CollinasConcentrico viabilit accesso Ovodda - S,P, per Cucchinadorza Desulo Concentrico Esporlatu Guspini - Concentrico Illorai Concentrico, strade Nugheddu S,Vittoria - S.P. 15 Nureci Concentrico Orotelli Crastidorzu e concentrico Ruinas - S,P, 36 Bivio Allai Sardara Concentrico Setzu - Strada per Giara di Gesturi San Giovanni di Sinis - Penisola Sinis Santu Lussurgiu - Sa Costa Sorradile monte concentrico Tiana Concentrico Tonara concentrico Albagiara - Corona Arrubia Bortigali - Concentrico Fonni - Strade comunali, provinciali Ghilarza - Rete viaria, borgate Norbello - S.P. 23 Nuoro - loc. Giardino, circonv.Sud Nurallao - loc. varie Sini - loc. varie Gonnostramatza - concentrico, strada Arbus - strada per Montevecchio TOTALE Tabella L Comune - Localit 21 1 29 9 3 63 11 17 4 2 34 10 1 12 5 1 29

Aree a pericolosit di frana nel Sub_Bacino del Tirso Superficie [Ha] Cod Tavola n. ice Hg totale Hg4 Hg3 Hg2 B2Hg001 1 100 6 6 57 B2Hg002 2 16 16 0 0 B2Hg003 3 166 0 27 95 B2Hg004 4 57 0 11 20 B2Hg005 5 48 16 2 15 B2Hg006 6 113 0 80 3 B2Hg007 7 75 17 55 4 B2Hg008 8 B2Hg009 9 B2Hg010 10 107 1 27 8 B2Hg011 11 594 51 520 0 B2Hg012 12 351 29 99 223 B2Hg013 13 B2Hg014 14 136 0 65 29 B2Hg015 15 105 44 61 0 B2Hg016 16 19 0 0 9 B2Hg017 17 43 0 9 16 B2Hg018 18 311 24 29 122 B2Hg020 20 515 71 336 0 B2Hg021 21 75 0 16 27 B2Hg022 22 36 0 4 17 B2Hg023 23 15 12 3 0 B2Hg024 24 241 7 10 198 B2Hg025 25 352 0 60 181 B2Hg026 26 182 63 71 47 B2Hg027 27 138 14 59 45 B2Hg028 28 483 140 0 167 B2Hg029 29 1827 103 915 551 B2Hg030 30 636 26 8 602 B2Hg031 31 1504 337 339 144 B2Hg032 32 715 116 114 25 B2Hg033 33 105 0 14 27 B2Hg034 34 1251 139 0 390 B2Hg035 35 216 16 14 177 B2Hg036 36 980 11 71 327 B2Hg037 37 250 0 197 53 11783 1270 3231 3579 Aree a rischio di frana nel Sub_Bacino del Tirso Codice Tavola n. Rg4 Rg3 Superficie [ha] Rg2 Rg1 Totale Hg1 30 0 45 26 15 31 0

71 23 0 41 0 10 18 137 108 33 15 0 26 111 0 21 175 258 0 683 460 65 722 9 571 0 3703

RELAZIONE GENERALE

pagina 83 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Superficie [ha] Rg3 Rg2 Rg1 Totale 1 25 74 100 0 0 14 16 3 21 140 165 0 1 56 57 1 10 35 48 5 1 101 107 4 0 70 74

Comune - Localit

Codice

Tavola n. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37

Rg4 0 2 0 0 1 0 0

Aidomaggiore Binzale B2Rg001 Arbus Molifa B2Rg002 Aritzo Concentrico e versante SS 285 B2Rg003 Asuni - S,P, Asuni-Nureci B2Rg004 Belv Pereluxe B2Rg005 Benetutti Concentrico e strada per Nule B2Rg006 Bolotana - Provinciale a nord paese B2Rg007 Bottidda Concentrico (zona Ovest, Est) B2Rg008 Burgos Versante Esporlatu, Castello B2Rg009 Collinas Concentrico e viabilit accesso B2Rg010 Ovodda - S,P, per Cucchinadorza B2Rg011 Desulo Concentrico B2Rg012 Esporlatu B2Rg013 Guspini - Concentrico B2Rg014 Illorai Concentrico B2Rg015 Nugheddu S,Vittoria - S,P, 15 B2Rg016 Nureci Concentrico B2Rg017 Orotelli Crastidorzu e concentrico B2Rg018 Ruinas - S.P. 36 Bivio Allai B2Rg020 Sardara Concentrico B2Rg021 Setzu - Strada per Giara di Gesturi B2Rg022 San Giovanni di Sinis - Penisola Sinis B2Rg023 Santu Lussurgiu - Sa Costa B2Rg024 Sorradile localit varie B2Rg025 Tiana Concentrico B2Rg026 Tonara concentrico B2Rg027 Albagiara - Corona Arrubia B2Rg028 Bortigali - Concentrico B2Rg029 Fonni - Strade comunali, provinciali B2Rg030 Ghilarza - Rete viaria, borgate B2Rg031 Norbello - S.P. 23 B2Rg032 Nuoro - loc. Giardino, circonv.Sud B2Rg033 Nurallao - loc. varie B2Rg034 Sini - loc. varie B2Rg035 Gonnostramatza - concentrico, strada B2Rg036 Arbus - strada per Montevecchio B2Rg037 TOTALE

0 0 3 0 0 0 0 5 0 0 0 0 1 0 1 0 0 0 0 1 0 0 0 0 1 0 17

1 16 6 4 7 0 0 4 8 2 0 0 0 6 3 6 5 42 5 37 9 1 8 5 4 8 203

0 0 46 5 1 4 0 2 0 1 1 1 40 18 11 31 4 86 21 6 1 2 28 18 6 11 402

95 576 283 113 96 14 40 287 489 63 34 14 181 324 158 98 451 1699 584 1354 680 91 1196 182 769 232 10593

96 592 338 123 105 19 40 298 496 65 34 15 223 348 173 135 460 1827 610 1398 691 94 1232 205 781 250 11216

9.3

Interventi di mitigazione

Si riporta di seguito lelenco ed i costi degli interventi di mitigazione per ogni singola area a rischio, la cui descrizione riportata nella schede dintervento identificate dalcodice in tabella seguente. 9.3.1 Interventi di mitigazione e stima dei costi nelle aree a rischio idraulico
Tabella LI Bacino 2 Ri4 Comune Oristano Oristano Fordongianus Localit Sili Foce del f. Tirso Terme romane Codice B2Tc006_2 B2Tc006_3 B2Tc005 Interventi in area Ri4 nel Sub_Bacino del Tirso Tipologia opera B1-B2-B3 A1-A2-A3 B3-B4 Quantit Sviluppo [m] 600 100 100, 50 Costo Euro 1'291'000 258'000 155'000

RELAZIONE GENERALE

pagina 84 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 2 Ri4 Comune Arbus Bonarcado Bonarcado Bono Localit Codice Rio Mulinus ed affluenti B2Tc008 Impluvio a monte B2Tc010_1 abitato B2Tc010_2 Rio Ungrone

Tipologia opera A1-D3-D4 C1-C4-D4 C1-C2 C1-C2-D4 C1-C2-D4-D5 C1-C2-D4 D2 L M+D1+D5 L C1-C2-D4 C1-C2-D4 C1-C2-D4 M+D1 A1+L D4 A2, D2 D2 M C1+D2+C7+P ulizia vegetazione

Quantit

Sviluppo [m] 300, 400

Costo Euro 534'533 348'608 459'647 1'005'025 457'064 415'748

1 4 2 1 1 1 1

Impluvi a monte abitato B2Tc009 Impluvio a monte Bultei abitato B2Tc012 Impluvio a monte Busachi B2Tc013 abitato Gonnosn Rio Figu B2Tc015 Gonnostramatza Rio Coccioleddas B2Tc017 B2Tc023 Narbolia Rio Maistu Impera Santa Caterina di Pittinuri Rio ad Est del paese B2Tc027 Santu Lussurgiu Rio Sa Niera B2Tc032_1 Santu Lussurgiu Rio S'Ena 'e S'Alinu B2Tc032_2 Impluvio a monte Silanus B2Tc030 abitato Impluvio a monte Simala B2Tc031 abitato Villaverde Rio Bingia Cresia B2Tc034 Fonni impluvio sec. B2Hi037 Gonnosfanadiga Rio Piras B2Hi038 Rio Spiroccia-Rio Usellus B2Hi042 Funtanedda Abbasanta Rio Bonorchis B2Tc035 San Gavino Monreale TOTALE Rio Pardu - Rio Piscina Linu dreni urbani B2Tc045

600, 300 600 400, 700 400 400 600 700, 300 200 600, 500 1300, 300

371'849 154'937 1'409'927 268'558 321'753 590'310 1'475'517 413'166

1500 400 500 1500 500 1000 2100 , 4500

521'621 310'000 1'085'000 310'000 1'000'000 2'967'045

16'124'308 Tabella LII Interventi in area Ri3 nel Sub_Bacino del Tirso Tipologia opera Disalveo C2-D2 D5-M B2 Pulizia vegetazione L C4 A1-D5 D2 Quantit 15000mc 2 1 Sviluppo [m] 200 1 500 50 Costo [Euro] 61'975 192'638 552'609 105'874 25'823 129'114 774'685 299'545 124'000 2'266'263

Bacino 2 Ri 3 Comune Localit Codice Allai Rio Massari/Flumineddu B2Tc007 Bottidda Riu e Cresia B2Tc011 Masullas Impluvio a monte abitato B2Tc018 Milis-S.Vero Milis Rio Mannu di Milis B2Tc024 Siamanna F.Mannu B2Tc020 Siapiccia Rio Cucco B2Tc029 Uras-Marrubbiu Vari, da catena M.Arci B2Tc014 Villaurbana Rio San Crispo B2Tc033 Sini Rio De Figu B2Ri041 TOTALE Tabella LIII Comune Zerfaliu Illorai Ottana

1 20 1

200 200

Interventi in area Ri2 e Ri1 nel Sub_Bacino del Tirso Tipologia opera C2-C3 A1-A2 A1 Quantit 1 150 750 Sviluppo [m] Costo [Euro] 77000 114000 181000

Bacino 2 Ri2 Ri1 Nome Localit Codice Zerfaliu B2Tc006 Cantoniera del Tirso B2Tc002 Depuratore di Ottana B2Tc003

RELAZIONE GENERALE

pagina 85 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 2 Ri2 Ri1 Comune Nome Localit Bidoni Rio Meana Lacconi Rio Mannu Tramatza, Zeddiani Rio Mannu Noragugume, Sedilo Rio Mortazzolu Siapiccia Rio Mortazzolu Nuoro Rio Fontana Su Ruvu Nurallao Rio Pauli Gerace Guspini Rio Terramaistus Guspini Rio Montevecchio TOTALE Sviluppo [m] 300 Costo [Euro] 62'000 10000 10000 20000 10000 1549000 155000 1'239000 15000 3'442'000

Codice B2Hi036 B2Tc_019 B2Tc021 B2Tc022 B2Tc028 B2Hi039 B2Ri040 B2Ri043 B2Ri044

Tipologia opera C1 Pulizia vegetazione Pulizia vegetazione Pulizia vegetazione Pulizia vegetazione D2 D3 A2-pul.vegetazione Pulizia vegetazione

Quantit

2 500 250 1000

Il costo totale degli interventi in aree a rischio di piena per il bacino del Tirso ammonta a 21'832'571 Euro, di cui 16'124308 per il livello 4 e ulteriori 2'266263 per il livello 3. 9.3.2 Interventi di mitigazione e stima dei costi nelle aree a Rischio di Frana
Tabella LIV Comune Arbus Bottidda Desulo Esporlatu Orotelli Santu Lussurgiu Tiana Tonara TOTALE Interventi in area Rg4 nel Sub_Bacino del Tirso Tipologia opera F2 F4-F2 G2-H1, C1 F2 F1-F3-F4-G6 F2 F2 G6-G2 300 100, 2000, 1000, 4500 600 800 1500, 300 Sviluppo [m] 700 400 350 Costo [Euro] 542'280 601'672 1'023'000 232'406 1'342'788 464'811 619'748 464'811 5'291'516 Bacino 2 Rg4 Localit Codice Molifa B2 FR 002 Versante ad Est-Nord B2 FR 008 concentrico Concentrico - localit B2 FR 012 varie Versante sotto B2 FR 013 Burgos Varie concentrico- B2 FR 018 Mussingiua Sa Costa B2 FR 024 Concentrico-SS128 presso paese B2 FR 026 Concentrico B2 FR 027

Tabella LV Comune Aidomaggiore Aritzo Belv Benetutti Bolotana Burgos Guspini Illorai Nureci Ovodda Bacino 2 Rg 3 localit Binzale Concentrico Pereluxe Concentrico-strada per Nule S.P. a nord concentrico S.P.Burgos-Esporlatu Versante a Sud concentrico Vie Filia, Su Turchi, Scuola mat., conc.Ovest, strade Versante ad Est concentrico Strada per

Interventi in area Rg3 nel Sub_Bacino del Tirso Codice B2 FR 001 B2 FR 003 B2 FR 005 B2 FR 006 B2 FR 007 B2 FR 009 B2 FR 014 B2 FR 015 B2 FR 017 B2 FR 011 Tipologia opera F2 G2-H1 (+C1) G2-H1 (+C1) F2 F4 F4 F2 F2-F3-F4-G3-H1 F2 F3-F4 Sviluppo [m] 400 400 800 350 700 600, 500, 800 1000 500, 10000, 400, 500, 500 500 10000, 500 Costo [Euro] 309874 516457 516457 619748 289216 578432 774685 2835000 387343 568103

RELAZIONE GENERALE

pagina 86 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 2 Rg 3 localit Cucchinadorza S.P. Samugheo-Allai Marabiccu Versante a Nord concentrico Versante monte concentrico Corona Arrubia Presso concentrico Strade comunali, provinciali S.P. 23 Loc.Citt Giardino, Circonv.Sud Loc.varie Loc.varie Concentrico, strada accesso Strada per Montevecchio Rete viaria, borgate Strada turistica Giara Sviluppo [m] 500 500, 200, 100 1000 788000 B2 FR 025 B2 FR 028 B2 FR 029 B2 FR 030 B2 FR 032 B2 FR 033 B2 FR 034 B2 FR 035 B2 FR 036 B2 FR 037 B2 FR 031 B2 FR 022 F2-F4-G6 F1-F3 F2 E2-E3-F3-F4-G3 F2-F3 E2-E3-E4 F4-F3 E2-E3-E4-G1-G2 F2-F3-F4 F3-F4 F1-F3-F4 F4-G4 300, 200, 100 300, 6000 400 400, 20000, 200 200, 20000 1000 200, 10000 200, 500, 150, 50 200, 10000, 450 713000 30000, 300 200, 20000, 200 200 100 609'000 238'000 15'426'192 294000 310000 627000 475000 561000 320000 762000 800000 Costo [Euro] 413166 346026 774685

Comune Ruinas S.P. Asuni-Nureci Sardara Sorradile Albagiara Bortigali Fonni Norbello Nuoro Nurallao Sini Gonnostramatza Arbus Ghilarza Setzu TOTALE

Codice B2 FR 020 B2 FR 004 B2 FR 021

Tipologia opera F4 E3-G3-H1 F2

Tabella LVI Comune Localit

Interventi in area Rg2 e Rg1 nel Sub_Bacino del Tirso Codice Tipologia opera F3 C1-E3-F4 G3 Sviluppo [m] 5000 400, 500, 300 100 Costo [Euro] 77469 190000 144000 411'469

San Giovanni Sinis Penisola Sinis B2 FR 023 Collinas Versanti ad Ovest-Est B2 FR 010 paese Nugheddu S.Vittoria S.P. Mandrolisai B2 FR 016 TOTALE

Il costo totale degli interventi in aree a rischio di frana per il bacino del Tirso ammonta a 21'129'177 Euro, di cui 5'291'516 per il livello 4 e 15'426'192 per il livello 3.

RELAZIONE GENERALE

pagina 87 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

10 SUB-BACINO DEL COGHINAS MANNU TEMO (N3) 10.1 Aree a rischio Idraulico

Di seguito il codice del tratto critico, per maggiore chiarezza assume nella sua composizione anche liniziale del bacino idrografico di appartenenza CH = Coghinas, Te = Temu, M= Mannu
Tabella LVII Cause principali di pericolosit nelle aree a rischio idraulico nel Sub_Bacino del Coghinas Mannu Temo

Numerosit Hi Hi4 Hi3 Hi2 Hi1 totale Ponti stradali 52 21 7 8 16 Ponti ferroviari 7 4 1 2 Urbanizzazione in aree golenali 23 20 1 2 Scarsa manutenzione fluviale 50 21 9 3 17 Opera di difesa in dissesto 4 1 1 2 Insufficienza/assenza dell'opera 31 18 8 5 di difesa Insufficienza sezione trasversale 32 14 9 2 7 Interrimento 6 3 1 2 Drenaggio urbano insufficiente 6 6 TOTALE 209 104 35 17 53 Causa
Tabella LVIII Localita' Nome Castelsardo Castelsardo Castelsardo Valledoria S. Maria Coghinas Viddalba-S.Maria Coghinas-BadesiValledoria Bortigiadas Laerru Perfugas Perfugas Perfugas Tula Oschiri Berchidda Monti Ozieri Borutta Buddus Banari Badesi Pattada Tergu Aree a pericolosit di esondazione nel Sub_Bacino del Coghinas Mannu Temo Cart. di Superficie (Ha) Riferimento Tavola n. Hi Totale Hi4 Hi3 Hi2 11 21.13 14.69 2.12 2.13 11 4.26 3.22 0.53 0.24 11 2.05 1.20 0.12 0.27 12 77.53 35.86 13.91 13.92 12 68.54 8.92 23.49 19.74 12 1085.55 1062.93 9.98 7.86 14 18 18 18 18 15 17 17 24 16 2 25 28 13 26 11

Tronco critico Codice B3CHTC020 B3CHTC021 B3CHTC022 B3CHTC024 B3CHTC026 B3CHTC029-066 B3CHTC032 B3CHTC033 B3CHTC034 B3CHTC035 B3CHTC037 B3CHTC040 B3CHTC041 B3CHTC044 B3CHTC050 B3CHTC054 B3CHTC058 B3CHTC080 B3CHTC081 B3CHTC082 B3CHTC083 B3CHTC084

Hi1

2.19 0.27 0.46 13.84 16.39 4.78 6.26 0.00 7.06 3.76 10.34 11.01 17.07 1.23 0.77 23.01 14.82 7.46 0.10 0.27 0.00 1.66

26.36 1.52 70.95 30.46 50.04 13.19 66.37 17.09 45.51 128.35 24.35 150.46 7.11 18.24 16.87 16.73

12.71 1.52 51.51 20.09 26.49 0.00 38.68 13.77 41.86 57.62 5.68 126.97 6.81 17.43 16.87 9.00

2.54 0.00 5.73 3.11 5.82 1.24 4.47 1.03 1.73 28.15 2.73 9.55 0.10 0.27 0.00 3.86

4.85 0.00 6.65 3.50 7.39 0.94 6.15 1.06 1.15 19.57 1.12 6.48 0.10 0.27 0.00 2.21

RELAZIONE GENERALE

pagina 88 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Localita' Nome Viddalba Viddalba Bortigiadas Bortigiadas Bortigiadas Bortigiadas Badesi Laerru Santa Maria Coghinas Sedini Sedini Sedini Ittireddu-Mores Badesi Nulvi Erula Erula Erula Erula Porto Torres Sorso Sorso Alghero Sassari Usini-Sassari-Tissi Usini-Uri Usini-Ittiri Sassari Alghero Sassari Alghero Alghero Alghero-Olmedo Sassari-Olmedo Sassari Sassari Alghero Sassari Sassari Sassari Sassari Sassari Sassari Sassari-Sorso Sorso Sorso Sorso Sennori Sennori-Osilo Putifigari Tronco critico Codice B3CHTC085 B3CHTC086 B3CHTC087 B3CHTC088 B3CHTC089 B3CHTC090 B3CHTC091 B3CHTC092 B3CHTC093 B3CHTC094 B3CHTC095 B3CHTC096 B3CHTC097 B3CHTC098 B3CHTC099 B3CHTC100 B3CHTC101 B3CHTC102 B3CHTC103 B3MPTC001 B3MPTC002 B3MPTC003 B3MPTC005 B3MPTC024 B3MPTC026-081 B3MPTC031 B3MPTC032 B3MPTC034 B3MPTC043 B3MPTC045 B3MPTC046 B3MPTC046 B3MPTC049 B3MPTC050-051 B3MPTC068 B3MPTC069 B3MPTC070 B3MPTC071 B3MPTC072 B3MPTC073 B3MPTC074 B3MPTC075 B3MPTC076 B3MPTC077 B3MPTC078 B3MPTC079 B3MPTC080 B3MPTC082 B3MPTC083 B3MPTC084 Cart. di Riferimento Tavola n. Hi Totale 12 1.48 22 4.28 22 3.12 22 3.06 23 33.04 14 3.15 12 6.53 18 26.81 12 12.29 19 6.06 19 56.53 19 6.27 27 68.16 12 0.86 20 56.53 21 3.95 21 2.91 21 1.87 21 1.44 9 76.34 10 47.48 10 8.84 4 26.56 5 18.31 3 71.84 3 11.05 3 24.52 8 39.27 6 16.99 7 48.07 6 90.89 6 73.43 6 60.07 7 121.22 5 14.56 3 30.65 6 42.37 3 8.23 3 2.96 5 107.78 5 5.57 8 94.04 8 14.30 5 10.81 5 113.13 10 3.00 5 4.40 10 3.57 10 46.73 31 6.86 Superficie (Ha) Hi4 Hi3 Hi2 Hi1

1.48 4.28 3.12 3.06 27.19 0.00 0.00 26.81 12.29 6.06 56.53 4.71 36.47 0.86 56.53 3.95 2.91 1.87 1.44 47.54 10.38 4.24 15.28 5.67 47.17 7.21 15.61 34.05 14.71 28.90 14.75 35.37 37.58 54.34 13.63 29.64 32.12 8.23 2.96 107.78 5.57 94.04 14.30 10.81 113.13 3.00 4.40 3.57 20.16 6.86

0.00 0.00 0.00 0.00 1.10 2.66 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.56 19.79 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 12.15 3.34 0.28 3.24 2.33 5.55 0.76 2.58 1.74 0.67 5.48 0.09 4.97 3.30 7.50 0.31 0.34 1.57 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 1.32 0.00

0.00 0.00 0.00 0.00 2.14 0.24 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.50 6.21 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 8.91 4.11 3.45 2.53 6.71 3.41 0.82 2.90 1.62 0.64 6.32 45.98 6.43 6.15 17.65 0.31 0.33 5.80 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 1.38 0.00

0.00 0.00 0.00 0.00 2.61 0.25 6.53 0.00 0.00 0.00 0.00 0.50 5.69 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 7.74 29.65 0.87 5.51 3.60 15.71 2.26 3.43 1.86 0.97 7.37 30.07 26.66 13.04 41.73 0.31 0.34 2.88 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 23.87 0.00

RELAZIONE GENERALE

pagina 89 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Localita' Nome Bosa Romana-Monteleone Roccadoria Semestene Tronco critico Codice B3TETC011-031 B3TETC023 B3TETC033 TOTALE Cart. di Riferimento Tavola n. Hi Totale 1 355.40 29 27.77 30 Superficie (Ha) Hi4 Hi3 Hi2 Hi1

246.63 22.60

19.48 1.82 6.43 229.84

70.58 3.35 6.53 320.60

18.71 0.00 6.47 401.38

129.90 110.47 3997.91 3046.09

Tabella LIX Localita' Nome Castelsardo Castelsardo Castelsardo Valledoria S. Maria Coghinas Viddalba-S. Maria Coghinas-BadesiValledoria Bortigiadas Laerru Perfugas Perfugas Perfugas Tula Oschiri Berchidda Monti Ozieri Borutta Buddus Banari Badesi Pattada Tergu Viddalba Viddalba Bortigiadas Bortigiadas Bortigiadas Bortigiadas Badesi Laerru Santa Maria Coghinas Sedini Sedini Sedini Ittireddu-Mores Badesi Nulvi Erula

Aree a Rischio Idraulico nel Sub_Bacino del Coghinas Mannu Temo Cart. di Riferimento Tavola n. Ri Totale 11 57,87 11 239,00 11 7,79 12 232,14 12 174,03 12 14 18 18 18 18 15 17 17 24 16 2 25 28 13 26 11 12 22 22 22 23 14 12 18 12 19 19 19 27 12 20 21 Superficie (ha) Ri4 1,60 39,77 1,20 36,90 9,11 Ri3 15,18 60,12 1,32 50,95 33,14 1082,27 16,12 58,02 24,79 32,80 0,48 43,21 15,12 43,90 90,55 14,03 137,03 6,81 17,70 16,66 9,06 4,26 2,83 2,78 27,36 0,09 Ri2 19,43 66,58 1,59 65,09 53,43 1090,42 21,31 64,82 28,35 40,32 2,19 49,42 16,18 45,05 110,92 14,35 143,52 7,01 17,97 15,18 1,48 0,00 0,00 0,00 30,60 2,99 33,22 3,25 6,54 Ri1 21,66 72,54 3,68 79,22 78,34 1087,53 26,36 72,12 32,17 50,80 13,22 66,81 17,41 45,81 135,37 15,00 150,98 7,11 18,24 16,88

Tronco critico Codice B3CHTC020 B3CHTC021 B3CHTC022 B3CHTC024 B3CHTC026 B3CHTC029-066 B3CHTC032 B3CHTC033 B3CHTC034 B3CHTC035 B3CHTC037 B3CHTC040 B3CHTC041 B3CHTC044 B3CHTC050 B3CHTC054 B3CHTC058 B3CHTC080 B3CHTC081 B3CHTC082 B3CHTC083 B3CHTC084 B3CHTC085 B3CHTC086 B3CHTC087 B3CHTC088 B3CHTC089 B3CHTC090 B3CHTC091 B3CHTC092 B3CHTC093 B3CHTC094 B3CHTC095 B3CHTC096 B3CHTC097 B3CHTC098 B3CHTC099 B3CHTC100

4331,77 1071,56 77,19 1,28 247,03 106,94 150,84 15,89 198,16 62,81 176,91 398,33 57,10 558,99 20,93 71,34 17,81 41,15 1,48 4,52 3,11 3,09 91,42 6,33 6,54 26,94 13,11 6,12 0,00 72,50 210,30 0,86 57,07 3,95 13,40 1,28 52,06 21,63 26,92 38,73 14,09 42,16 61,48 13,72 127,47 17,43 1,15 0,03 0,00 0,26 0,28 0,31 0,24

26,94 9,36 5,68 0,00 0,44 0,00 60,52 50,80 56,49 3,95 3,75 0,00 5,71 62,46 6,27 68,16

28,88 0,86 0,58

RELAZIONE GENERALE

pagina 90 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Cart. di Riferimento Tavola n. Ri Totale 21 2,94 21 21 9 10 10 4 5 3 3 3 8 6 7 6 6 7 5 3 6 3 3 5 5 8 8 5 5 10 5 10 10 31 1 29 1,87 1,44 263,18 91,56 26,08 82,80 48,60 177,48 19,21 73,06 149,13 64,60 153,66 385,32 190,44 317,90 53,21 106,06 153,24 8,34 0,33 107,78 5,62 94,04 14,69 11,01 115,91 3,73 4,82 3,65 69,54 6,91 1250,68 67,95 49,38 10,55 4,30 15,55 5,96 1,23 0,00 12,81 34,69 15,03 29,14 50,62 38,57 54,91 9,72 14,99 33,33 8,34 0,33 107,78 5,62 94,04 14,69 11,01 115,91 3,73 4,82 3,65 21,07 0,05 256,38 0,79 22,42 6,86 276,26 12,44 118,33 2908,30 0,00 349,23 26,27 124,94 3121,43 26,06 368,81 28,44 132,04 3530,91 0,00

Localita' Nome Erula Erula Erula Porto Torres Sorso Sorso Alghero Sassari Usini-Sassari-Tissi Usini-Uri Usini-Ittiri Sassari Alghero Sassari Alghero Olmedo-Alghero Sassari-Olmedo Sassari Sassari Alghero Sassari Sassari Sassari Sassari Sassari Sassari Sassari-Sorso Sorso Sorso Sorso Sennori Sennori-Osilo Putifigari Bosa Romana-Monteleone Roccadoria Semestene

Tronco critico Codice B3CHTC101 B3CHTC102 B3CHTC103 B3MPTC001 B3MPTC002 B3MPTC003 B3MPTC005 B3MPTC024 B3MPTC026-081 B3MPTC031 B3MPTC032 B3MPTC034 B3MPTC043 B3MPTC045 B3MPTC046 B3MPTC049 B3MPTC050-051 B3MPTC068 B3MPTC069 B3MPTC070 B3MPTC071 B3MPTC072 B3MPTC073 B3MPTC074 B3MPTC075 B3MPTC076 B3MPTC077 B3MPTC078 B3MPTC079 B3MPTC080 B3MPTC082 B3MPTC083 B3MPTC084 B3TETC011-031 B3TETC023 B3TETC033

Superficie (ha) Ri4 0,03 Ri3 2,91 1,87 1,44 62,28 13,90 4,59 18,86 8,33 44,69 0,00 14,53 36,44 15,73 34,70 55,68 41,90 62,45 14,12 23,86 34,96 0,00 71,73 18,16 8,16 21,43 15,29 56,77 7,97 20,58 38,07 16,41 41,10 110,37 48,22 77,83 14,53 33,37 40,90 0,00 0,00 79,79 48,94 9,04 26,96 19,02 74,80 11,24 25,14 39,94 17,42 48,72 168,66 61,75 122,72 14,84 33,84 44,05 Ri2 Ri1

30 487,13 111,82 TOTALE 12366,79 2806,15

10.2 Aree a rischio di frana


Tabella LX Cause principali della pericolosit di frana nel Sub_Bacino del Coghinas Mannu Temo Hg totale Precipitazioni Erosione al piede Condizioni fisico-strutturali del materiale Azioni antropiche (scavi, vibrazioni indotte, etc.) Altro 51 8 67 37 0 Numerosit Hg4 Hg3 25 12 0 0 30 17 27 3 0 0 Hg2 8 2 12 2 0 Hg1 6 6 8 3 0 Causa di pericolosit geologica

RELAZIONE GENERALE

pagina 91 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. TOTALE Tabella LXI Localit Nome Trinit d'Agultu Badesi Tempio Bortigiadas Berchidda Perfugas Laerru Sedini, Bulzi Sedini Castelsardo Sennori Sorso Osilo Osilo Osilo Nulvi Osilo Osilo Nulvi Chiaramonti Chiaramonti Ardara Ploaghe Codrongianus Florinas,Codrongianus Codrongianus, Cargeghe Cargeghe Muros Sassari Tissi Usini Ossi Sassari Ittiri 163 82 32 24 23

Aree a pericolosit di frana nel Sub_Bacino del Coghinas Mannu Temo Cartografia Riferimento Tavola n. Hg totale B3FR116 1 280.06 B3FR131 2 284.46 B3FR106 3 581.19 B3FR069 3,4 634.29 B3FR070 4 B3FR010 5 325.17 B3FR042 6 65.78 B3FR148 7 209.79 B3FR072 8,9 324.09 B3FR073-0508 142-109 B3FR158 9 150.20 B3FR019-02010 136.77 144 B3FR159 12 339.91 B3FR085 11, 12 113.61 B3FR082-08313 503.17 084 B3FR081-82 14 326.18 B3FR112 B3FR113 15 558.46 B3FR074-075 16 344.14 B3FR037 17 177.92 B3FR079-080 18 515.63 B3FR078 19 241.98 B3FR077 20 368.77 B3FR111 21 204.49 B3FR004 22 173.89 B3FR041 23 101.96 B3FR121 24 318.28 B3FR026-06725 327.96 114 B3FR066-14726 122.37 143 B3FR017-018 27 456.10 B3FR035 B3FR111 B3FR119 28 493.14 B3FR087-8829 260.63 089 B3FR009 30 358.08 B3FR011 B3FR160 B3FR007 31 311.00 B3FR160-16332 366.41 111-117 B3FR086 33 45.04 B3FR029 34 360.70 Codice Superficie (Ha) Hg4 4.56 7.17 13.35 15.01 56.35 6.70 102.78 42.34 19.15 30.56 57.37 32.25 75.81 51.86 37.66 19.59 4.91 9.02 50.23 37.57 30.70 27.33 76.74 40.18 47.54 125.77 75.27 80.38 70.12 10.08 78.31 9.52 80.32 Hg3 9.04 152.28 57.04 10.78 84.26 137.28 53.18 54.33 30.65 36.22 171.56 72.51 56.09 43.72 83.46 47.09 52.17 36.15 103.53 123.58 46.16 72.39 37.65 30.11 52.00 133.21 57.09 57.53 85.91 64.15 Hg2 275.50 268.26 409.97 438.80 201.75 55.93 6.56 51.89 62.52 41.23 251.89 45.14 252.52 198.53 428.72 185.37 89.56 459.52 139.58 295.05 70.26 50.31 28.46 116.95 97.57 44.72 218.07 210.45 110.31 211.05 182.42 189.25 35.52 225.27 60.25 74.21 12.85 19.38 32.59 34.69 Hg1

5.58 123.43 56.29 3.15 16.19 92.59 15.34 10.65

3.29 3.29 35.99 95.47

52.20 152.57

55.11

RELAZIONE GENERALE

pagina 92 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Cartografia Riferimento Tavola n. Hg totale 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 352.54 97.49 170.85 102.10 102.90 72.24 59.63 58.43 55.69 487.72 265.21 311.00 201.22 314.41 624.79 247.06 519.52 427.08 238.82 298.59 437.99 440.37 393.26 16.17 98.77 572.37 476.42 603.10 462.20 226.32 275.40 213.69 151.12 354.34 419.31 60.74 294.60 7.84 5.46 224.60 298.78 241.67 253.96

Localit Nome

Codice B3FR030 B3FR006 B3FR115 B3FR065-136137 B3FR104-105 B3FR105 B3FR028 B3FR64 B3FR63 B3FR62 B3FR096-097 B3FR095-141 B3FR038-103 B3FR102 B3FR091 B3FR091-090 B3FR012 B3FR059-061 B3FR058 B3FR120 B3FR152-036 B3FR052 B3FR051 B3FR118 B3FR002 B3FR001 B3FR034 B3FR108 B3FR016 B3FR014-15 B3FR076-107 B3FR056 B3FR032-054055 B3FR023-164 B3FR024-110 B3FR025-053 B3FR003 B3FR003 B3FR162 B3FR154 B3FR153-161 B3FR144-145 B3FR146 B3FR146 B3FR135

Superficie (Ha) Hg4 151.42 40.10 42.97 17.51 22.79 30.59 40.74 22.42 24.04 90.29 71.4 Hg3 38.06 20.82 11.64 16.03 6.29 18.89 36.01 14.13 99.76 22.86 Hg2 163.06 57.40 107.06 72.95 64.08 35.36 Hg1

Bessude Thiesi Bonnannaro Mores Mores Ittireddu Torralba Torralba Giave Nughedu S.Nicol,Bonorva Bottida, Bonorva Ozieri Nughedu S.Nicol Illorai Bolotana, Illorai Bonorva Bonorva Bonorva Cossoine Romana-MonteLeone Roccadoria Villanova Monteleone Villanova Monteleone Alghero Alghero Alghero Montresta Suni Bosa Bosa Bosa Magomadas Magomadas,Tresnuraghes Sagama,Tresnuraghes Sennariolo Cuglieri Villanova Monteleone Bosa Viddalba Valledoria-Castelsardo Castelsardo Castelsardo Castelsardo Castelsardo, Sedini Monti

17.52 297.67 170.95 190.96 198.90 160.33 419.51 140.10 167.80 196.87 194.40 148.26 221.86 368.35 259.46 24.39 266.12 279.04 357.29 360.14 93.36 160.31 146.52 147.11 299.22 126.07 146.46 0.73 7.99 27.79 53.87 151.54 120.04 89.17 56.61 6.33 153.19 53.20

2.33 31.77 53.75 88.41 63.51 44.08 32.22 34.72 165.31 66.91 29.24 16.17 74.37 28.21 118.42 10.23 51.90 131.76 106.20 29.37 4.00 12.59 54.85 60.74 140.58

33.13 94.92 12.22 135.02 132.92 12.19 115.61 50.82 5.11 104.56

131.78 58.54 215.46 43.19 0.89 5.63 0.81 12.59 132.27 7.56 7.84 4.72 216.61 200.97 0.01

146.26 20.41 20.12 6.96 0.30 3.26 36.99 29.95 106.11

70.02 187.80 95.71

6.71

RELAZIONE GENERALE

pagina 93 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Cartografia Superficie (Ha) Riferimento Tavola n. Hg totale Hg4 Hg3 Hg2 Hg1 B3FR155 79 89.28 89.28 B3FR156 80 137.47 137.47 B3FR157 81 46.02 36.89 9.13 B3FR143 82 141.00 53.23 10.13 77.65 B3FR151 83 540.88 43.39 69.89 181.97 245.63 B3FR134 84 215.19 72.57 142.62 B3FR132-133 85 425.26 45.94 222.19 157.14 B3FR136 86 211.96 96.77 27.43 87.77 B3FR149 87 181.80 51.77 26.62 103.41 B3FR150 88 335.55 69.11 263.02 3.42 B3FR138 89 478.94 73.89 149.02 234.33 21.69 B3FR140 90 96.67 64.33 3.53 28.81 4.71 4.71 B3FR139 91 B3FR163 91b 231.04 66.39 164.65 25053.13 4395.82 4802.42 13828.54 2026.35 Codice Aree a rischio di frana nel Sub_Bacino del Coghinas Mannu Temo Codice B3FR116 B3FR131 B3FR106 B3FR069 B3FR070 B3FR010 B3FR042 B3FR148 B3FR072 B3FR073-050142-109 B3FR158 B3FR019-020-144 B3FR159 B3FR085 B3FR082-083-084 B3FR081-82 B3FR112 B3FR113 B3FR074-075 B3FR037 B3FR079-080 B3FR078 B3FR077 B3FR111 B3FR004 B3FR041 B3FR121 B3FR026-067-114 B3FR066-147-143 Cartografia Riferimento Tavola n. RgTotale 1 280.18 2 284.54 3 122.50 3,4 633.02 4 5 325.19 6 65.80 7 209.82 8,9 324.17 8 9 10 12 11,12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 150.20 136.79 322.46 113.65 497.69 639.71 558.48 344.20 177.99 515.69 242.00 368.79 204.86 173.90 101.98 312.49 322.18 122.38 Superficie [Ha] Rg4 0.01 0.00 0.01 0.07 4.49 2.00 0.01 4.93 0.30 7.27 9.40 9.71 0.14 2.15 0.01 0.03 0.79 0.01 0.06 0.03 4.29 0.00 3.52 0.50 0.03 0.17 Rg3 0.88 13.99 0.48 8.69 2.95 4.70 3.41 3.00 2.48 35.95 1.02 58.79 0.48 122.33 0.01 0.30 11.23 0.08 0.49 3.77 16.50 6.53 5.58 0.61 0.48 0.04 Rg2 47.16 193.73 7.49 59.84 60.03 55.94 154.44 160.43 60.33 50.52 119.57 45.15 88.07 276.53 40.52 57.22 82.92 57.18 102.26 73.12 114.44 119.47 71.17 111.47 53.10 3.31 Rg1 232.14 76.82 114.52 564.43 257.71 3.15 51.95 155.81 87.08 43.05 192.47 0.00 408.99 238.70 517.94 286.65 83.05 458.42 139.19 291.87 69.62 47.91 21.72 199.91 268.58 118.86

Localit Nome Sassari Sassari Sassari Cargeghe Putifigari Banari Banari Bonnannaro Pattada Pattada Bono Bottida Bortigali Porto Torres TOTALE Tabella LXII Comune Trinit d'Agultu Badesi Tempio Bortigiadas Berchidda Perfugas Laerru Sedini, Bulzi Sedini Castelsardo Sennori Sorso Osilo Osilo Osilo Nulvi Osilo Osilo Nulvi Chiaramonti Chiaramonti Ardara Ploaghe Codrongianus Florinas,Codrongianus Codrongianus, Cargeghe

RELAZIONE GENERALE

pagina 94 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Cartografia Riferimento Tavola n. RgTotale 27 453.43 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 493.20 260.69 353.58 311.10 361.06 75.12 361.02 381.96 98.65 249.87 104.97 113.76 90.42 60.74 58.44 55.73 510.32 265.23 311.04 201.24 314.43 624.87 247.15 519.68 426.12 238.86 298.73 438.07 440.54 393.26 16.17 98.79 572.44 476.41 603.12 462.32 226.39 275.49 213.73 151.14 354.40 419.39 60.80 294.64 Superficie [Ha] Rg4 9.45 0.15 2.38 1.36 1.45 8.76 8.26 3.54 4.24 0.01 0.05 2.24 2.65 2.48 0.19 0.01 0.03 0.02 0.21 0.00 0.02 0.00 0.00 0.13 0.13 0.24 0.90 1.53 0.02 4.53 0.06 16.17 71.04 2.61 0.00 0.04 7.29 3.55 14.85 11.62 0.00 0.89 13.43 4.60 3.04 Rg3 0.30 0.21 0.11 0.86 0.08 1.80 9.39 1.32 0.01 0.00 6.72 0.16 0.17 12.63 1.05 0.03 0.18 0.13 0.01 0.00 0.00 0.34 0.42 0.08 5.00 3.89 0.22 0.62 0.06 0.05 123.18 0.00 3.34 0.03 0.40 0.20 2.89 128.40 72.02 15.57 0.27 10.97 42.05 54.97 135.29 Rg2 139.25 77.46 77.79 111.24 57.29 116.18 36.49 96.74 132.15 34.22 86.38 32.14 45.65 31.52 58.43 58.40 38.07 140.94 12.14 39.88 3.68 64.61 148.59 89.97 192.53 150.26 44.88 97.88 8.43 49.13 194.12 0.00 24.40 168.14 73.95 175.66 178.89 93.08 73.67 146.12 74.17 62.72 148.84 1.23 136.32 Rg1 304.41 415.39 180.41 240.12 252.28 234.32 20.98 259.42 245.56 64.42 156.71 70.43 65.29 43.79 1.07 0.00 17.45 369.23 252.88 271.16 197.54 249.47 475.85 156.96 322.01 271.73 192.86 198.70 429.57 386.82 75.91 0.00 0.00 401.66 402.06 427.21 273.25 1.36 114.95 40.43 76.70 279.81 215.06 0.00 19.99

Comune Cargeghe

Codice

B3FR017-018 B3FR035 B3FR111 Muros B3FR119 Sassari B3FR087-88-089 Tissi B3FR009 B3FR011 B3FR160 Usini B3FR007 Ossi B3FR160-163111-117 Sassari B3FR086 Ittiri B3FR029 B3FR030 Bessude B3FR006 Thiesi B3FR115 Bonnannaro B3FR065-136-137 Mores B3FR104-105 Mores B3FR105 Ittireddu B3FR028 Torralba B3FR64 Torralba B3FR63 Giave B3FR62 Nughedu S.Nicol,Bonorva B3FR096-097 Bottida, Bonorva B3FR095-141 Ozieri B3FR038-103 Nughedu S.Nicol B3FR102 Illorai B3FR091 Bolotana, Illorai B3FR091-090 Bonorva B3FR012 Bonorva B3FR059-061 Bonorva B3FR058 Cossoine B3FR120 Romana-MonteLeone B3FR152-036 Roccadoria Villanova Monteleone B3FR052 Villanova Monteleone B3FR051 Alghero B3FR118 Alghero B3FR002 Alghero B3FR001 Montresta B3FR034 Suni B3FR108 Bosa B3FR016 Bosa B3FR014-15 Bosa B3FR076-107 Magomadas B3FR056 Magomadas,Tresnuraghes B3FR032-054-055 Sagama,Tresnuraghes B3FR023-164 Sennariolo B3FR024-110 Cuglieri B3FR025-053 Villanova Monteleone B3FR003 Bosa B3FR003

RELAZIONE GENERALE

pagina 95 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Cartografia Riferimento Tavola n. RgTotale 72 7.84 73 5.46 74 224.61 75 296.70 76 241.72 77 254.00 78 89.29 79 137.52 80 46.03 81 141.06 82 540.93 83 215.22 84 425.50 85 222.47 86 181.81 87 335.64 88 936.18 89 96.66 90 4.72 91 231.05 91b 25523.58 Superficie [Ha] Rg4 0.00 0.00 0.00 0.06 0.43 0.04 0.00 0.00 0.20 14.32 2.02 0.21 0.00 0.00 2.00 0.00 0.00 0.17 0.00 0.00 Rg3 7.84 4.72 32.87 7.73 0.40 0.20 0.10 0.00 14.59 0.17 4.07 0.02 0.06 0.16 4.16 0.06 222.91 0.09 0.01 0.00 Rg2 0.00 0.73 16.58 13.71 24.23 11.27 0.00 137.52 24.44 26.31 108.13 2.45 192.00 50.18 61.57 18.80 234.35 37.21 4.71 66.40 Rg1 0.00 0.00 175.16 275.20 216.66 242.49 89.19 0.00 6.80 100.25 426.71 212.53 233.44 172.13 114.08 316.77 478.92 59.20 0.00 164.65

Comune Viddalba Valledoria-Castelsardo Castelsardo Castelsardo Castelsardo Castelsardo, Sedini Monti Sassari Sassari Sassari Cargeghe Putifigari Banari Banari Bonnannaro Pattada Pattada Bono Bottida Bortigali Porto Torres TOTALE

Codice B3FR162 B3FR154 B3FR153-161 B3FR144-145 B3FR146 B3FR146 B3FR135 B3FR155 B3FR156 B3FR157 B3FR143 B3FR151 B3FR134 B3FR132-133 B3FR136 B3FR149 B3FR150 B3FR138 B3FR140 B3FR139 B3FR163

273.55 1240.35 7119.63 16889.94

10.3 Interventi di mitigazione


Si riporta di seguito lelenco ed i costi degli interventi di mitigazione per ogni singola area a rischio, la cui descrizione riportata nella schede dintervento identificate dalcodice in tabella seguente. 10.3.1 Interventi di mitigazione e stima dei costi nelle aree a rischio idraulico
Tabella LXIII Comune Castelsardo Castelsardo Castelsardo Castelsardo Castelsardo Castelsardo Castelsardo Valledoria S. Maria Coghinas Viddalba Laerru Bacino 3 Ri4 Localit Riu Frigiagu loc. Lu Ponti Riu Frigiagu loc. Lu Ponti Riu Frigiagu loc. Lu Ponti Lu Pozzu Lu Pozzu Lu Bagnu Lu Bagnu Rio Cuggiani Interventi in area Ri4 nel Sub_Bacino del Coghinas Mannu Temo Costo [Euro] 247.899,31 125.602,32 1.784.875,04 59.495,83 371.848,97 49.579,86 305.742,48 1.189.916,70 446.218,76 247.899,31 500 37.184,90 Tipologia opera Quantit Sviluppo codice [m] B3chTC020 Demolizione e ricostruzione n. 1 1 ponticello B3chTC020 Costruzione argini - sponde sx e dx - a protezione abitazioni rurali 500 1200 600 450 500 200 800 300

B3chTC020 Protezione rilevati stradali gabbioni e/o gabbioni e massi in dx idrografica. Pulizia a monte ed a valle B3chTC021 Pulizia alveo B3chTC021 Adeguamento canale B3chTC022 Pulizia alveo B3chTC022 Difesa spondale in gabbioni B3chTC024 Protezione rilevati stradali gabbioni e/o gabbioni e massi in dx idrografica. Pulizia straordinaria Scolo la B3chTC026 Protezione periferia abitato con gabbioni Pischinazza e/o gabbioni e massi in sx idrografica Rio Badu B3chTC029 Demolizione e ricostruzione n. 1 Crabili 1 ponticello Rio tombato B3chTC033 Pulizia straordinaria alveo

RELAZIONE GENERALE

pagina 96 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 3 Ri4 Tipologia opera Quantit Sviluppo Localit codice [m] interno all'abitato Perfugas Rio Altana B3chTC034 Adeguamento in quota argini esistenti 2000 ambo sponde Perfugas Corso B3chTC035 Risagomatura canale con potenziamento 1000 d'acqua loc. capacit di portata Funtana Calvai Tula Rio de Tula B3chTC040 Adeguamento dellopera per Tr 1 50 anni Tula Rio de Tula B3chTC040 Pulizia straordinaria alveo 500 Oschiri Rio Mannu B3chTC041 Adeguamento luce ponte SS 1 di Oschiri per Tr 100 anni (rifacimento ponte) Berchidda Rio du B3chTC044 Adeguamento luce ponte 1 Alvures stradale SS 199 per Tr 50 anni Monti Rio Sa B3chTC050 Adeguamento canale 800 Cobelciada Ozieri Rio Su B3chTC054 Risagomatura canale con potenz. capacit 3500 Rizzolu di portata Ozieri Rio Su B3chTC054 Adeguamento luce ponti per Tr 1 Rizzolu 200 e 500 anni Borutta Rio Frida, B3chTC058 Adeguamento dellopera per Tr 1 tombato 50 anni interno all'abitato Borutta Rio Frida, B3chTC058 Manutenzione periodica canale 500 tombato interno all'abitato Santa Maria Fiume B3chTC066 Adeguamento in quota argini esistenti 8800 CoghinasCoghinas ViddalbaValledoria Badesi Buddus Rio Mannu B3 chTC080 Adeguamento ponte sulla SS 1 389 Buddus Rio Mannu B3 chTC080 Pulizia alveo 3500 Buddus Rio Mannu B3chTC080 Risagomatura alveo 1500 Badesi Rio Enas B3chTC082 Risagomatura alveo 1300 Pattada compluvi a B3chTC083 Risagomatura alveo 1800 Sud abitato Bortigiadas Rio Cazzini B3chTC087 Difesa spondale in gabbioni 350 Bortigiadas Rio Cazzini B3chTC088 Difesa spondale in gabbioni 350 Bortigiadas Rio Puddina B3chTC089 Demolizione e ricostruzione 1 n1 ponticello Bortigiadas Rio Puddina B3 chTC089 Pulizia alveo 5000 Bortigiadas San Rocco B3chTC090 Difesa spondale in gabbioni 300 Bortigiadas San Rocco B3chTC090 Adeguamento ponte sulla SP 1 Santa Maria Canale di B3chTC093 Canale di guardia 1200 Coghinas guardia Sedini Canale B3chTC094 Adeguamento canale 1200 tombato interno paese Porto Torres Rio Mannu B3mpTC001 Protezione rilevato ferroviario con 850 di P.Torres gabbioni e/o gabbioni e massi in dx idrografica. Comune Costo [Euro] 879.216,23 289.215,86

247.899,31 37.184,90 607.353,31 607.353,31 661.064,83 1.735.295,18 364.411,99 154.937,07

37.184,90

2.625.088,44

607.353,31 347.059,04 433.823,80 375.980,62 520.588,55 535.049,35 535.049,35 247.899,31 495.798,62 458.613,73 202.451,10 991.597,25 991.597,25

1.264.286,49

RELAZIONE GENERALE

pagina 97 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 3 Ri4 Localit Rio Mannu di P.Torres Canale Urune Fertilia aeroporto Rio di Ottava Rio di Ottava Tipologia opera codice B3mpTC001 Adeguamento luce ponte B3mpTC005 Demolizione e ricostruzione n1 ponticello Quantit Sviluppo [m] 1 1 Costo [Euro] 404.902,21 247.899,31

Comune Porto Torres Alghero

Sassari

B3mpTC024 Adeguamento luce ponte 1 ferroviario per Tr 100 anni Sassari B3mpTC024 Protezione rilevato ferroviario con gabbioni e/o gabbioni e massi in sx e dx idrografica. Usini-Sassari- Rio Mascari B3mpTC026 Demolizione e ricostruzione 1 Tissi - pressi n1 ponticello stazione ferroviaria Usini-Sassari- Rio Mascari B3mpTC026 Pulizia straordinaria dell'alveo Tissi - stazione ferroviaria Usini-Ittiri Rio Mannu B3mpTC032 Adeguamento luce ponte per Tr 1 50 anni Usini-Ittiri Rio Mannu B3mpTC032 Pulizia straordinaria dell'alveo Sassari Rio Mannu B3mpTC034 Demolizione e ricostruzione 1 n1 ponticello Sassari Rio Mannu B3mpTC034 Protezione rilevato SP n. 18 con gabbioni e/o gabbioni e massi in dx idrografica. Alghero Rio Barca B3mpTC043 Demolizione e ricostruzione 1 ponticello Sassari Rio Filiberto B3mpTC045 Demolizione e ricostruzione 1 - Rio Don ponticello Gavino Sassari Rio Filiberto B3mpTC045 Protezione rilevato SS n. 291 con - Rio Don gabbioni e/o gabbioni e massi in dx Gavino idrografica. Alghero Riu Serra B3mpTC046 Adeguamento luce ponte 1 ferroviario per Tr 200 e 500 anni (rifacimento ponte) OlmedoRio Medadu B3mpTC049 Demolizione e ricostruzione 1 Alghero a monte ponte SS127bis a quote ponte Su superiori (tr 500) Siddadu OlmedoRio Medadu B3mpTC049 Risagomatura canale con potenz. capacit Alghero a monte di portata ponte Su Siddadu Sassari Riu Su B3mpTC051 Adeguamento luce ponte SS291 1 Mattone per Tr 50 anni (rifacimento ponte) Sassari Riu Su B3mpTC051 Pulizia straordinaria dell'alveo a monte e Mattone a valle della sezione Sassari Rio di B3mpTC068 Risagomatura alveo Ottava Sassari Rio di B3mpTC068 Demolizione e ricostruzione 4 Ottava n4 ponticelli Sassari Rio B3mpTC069 Demolizione e ricostruzione 1 Calamasciun1 ponticello Tissi Sassari Rio B3mpTC069 Risagomatura alveo Calamasciu-

607.353,31 2000 2.974.791,74 247.899,31

3000

223.109,38 607.353,31

1500 400

74.369,79 247.899,31 594.958,35 247.899,31 247.899,31

400

594.958,35 506.127,76 303.676,66

1000

495.798,62

506.127,76 2000 1600 148.739,59 462.745,38 628.011,59 314.005,79 2800 809.804,42

RELAZIONE GENERALE

pagina 98 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 3 Ri4 Tipologia opera Quantit Sviluppo Localit codice [m] Tissi Sassari Rio B3mpTC069 Adeguamento ponte ferroviario 1 CalamasciuCagliari-Sassari - C5 Tissi Alghero Rio Calvia- B3mpT070 Pulizia straordinaria alveo 1200 Carrabbuffas Alghero Rio Calvia- B3mpT070 Risagomatura alveo 3000 Carrabbuffas Alghero Rio Calvia- B3mpT070 Demolizione e ricostruzione 2 Carrabbuffas n2 ponticelli Sassari Rio di B3mpTC071 Risagomatura alveo 1000 Ottava Sassari Rio B3mpTC072 Risagomatura alveo 500 Giuncheddu Sassari fraz. Ottava B3mpTC073 Realizzazione canale di gronda 2000 Sassari fraz. Bancali B3mpTC075 Realizzazione canale di gronda 1500 Sassari Riu Mannu B3mpTC076 Difesa spondale in gabbioni 350 loc. La Crucca Sassari-Sorso Rio Santu B3mpTC077 Risagomatura alveo 500 Miali Sorso Stagno di B3mpTC078 Adeguamento bocca a mare 200 Platamona Tissi-Sassari Rio Mascari B3mpTC081 Difesa spondale in gabbioni 1000 Sennori-Osilo Rio Silis B3mpTC083 Demolizione e ricostruzione 2 2 ponticelli Bosa Temo B3teTC011 Studio per la valutazione 1 dell'impatto della costruzione di opere foraneee a mare nei riguardi del deflusso delle piene Bosa Temo B3teTC011 Dragaggio dell'alveo del Temo 1 Bosa Temo B3teTC011 Interventi sulla diga di 1 laminazione a monte (paratoie e relative appparecchiature elettromeccaniche) Bosa Temo B3teTC011 Adeguamento del recapito delle 1 acque bianche al Temo Bosa Temo B3teTC011 Sistemazione dei compluvi 1 pulizia Bosa Riu Piras - B3teTC031 impianto idrovoro, 1 Riu Roccu manutenzione alveo a monte Tresnuraghes localit Adeguamento tombino 1 Noesala B3teTC035 TOTALE Comune Tabella LXIV Comune Valledoria Valledoria S. Maria Coghinas S. Maria Coghinas Bortigiadas Bacino 3 Ri3 Localit Rio Cuggiani Rio Cuggiani Scolo la Pischinazza Scolo la Pischinazza Rio Gazzini Costo [Euro] 506.127,76 118.991,67 867.647,59 314.005,79 289.215,86 144.607,93 1.652.662,08 1.239.496,56 535.049,35 144.607,93 165.266,21 1.528.712,42 314.005,79 495.798,62

3.305.324,15 4.131.655,19

3.305.324,15 3.305.324,15 2.478.993,12 82.633,10 58.249.975

Interventi in area Ri3 nel Sub_Bacino del Coghinas Mannu Temo Quantit Sviluppo [m] 1 1 1 1500 1500 Costo [Euro] 247.899,31 247.899,31 247.899,31 74.369,79 743.697,93

Tipologia opera Codice B3chTC024 Demolizione e ricostruzione n1 ponticello B3chTC024 Demolizione e ricostruzione n1 ponticello B3chTC026 Demolizione e ricostruzione n1 ponticello B3chTC026 Pulizia straordinaria dellalveo

B3chTC032 Risagomatura canale con potenz. Capacit di

RELAZIONE GENERALE

pagina 99 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 3 Ri3 Localit Rio Gazzini Corso dacqua loc. Nuraghe Pazza Rio Anzos Rio Anzos Rio du Alvures rio di Tergu rio di Tergu Rio Alitarru Rio Tungoni Tipologia opera Codice portata B3chTC032 Pulizia straordinaria dellalveo B3chTC035 Demolizione e ricostruzione n1 ponticello B3chTC037 Protezione rilevato SP SS-Tempio con gabbioni e/o gabbioni e massi in dx idrografica. B3chTC037 Pulizia straordinaria dellalveo B3chTC044 Adeguamento luce ponte ferroviario per Tr 200 e 500 anni (rifacimento ponte) B3chTC084 Demolizione e ricostruzione ponticello B3chTC084 Difesa spondale in gabbioni B3chTC085 Risagomatura alveo B3chTC086 Demolizione e ricostruzione ponticello B3chTC086 Risagomatura alveo B3chTC089 Difesa spondale in gabbioni B3chTC091 Manutenzione canale in cls B3chTC092 Pulizia straordinaria dell'alveo B3chTC097 Difesa spondale in gabbioni (ferrovia CaChilivani) B3chTC098 Risagomatura alveo Quantit Sviluppo [m] 1500 1 600 2500 1 1 400 400 1 500 100 4000 3100 500 700 5100 2300 1800 3000 1500 1500 Costo [Euro] 74.369,79 247.899,31 892.437,52 123.949,66 607.353,31 157.002,90 611.484,97 115.686,35 157.002,90 144.607,93 917.227,45 1.123.810,21 307.395,15 764.356,21 202.451,10 505.714,60 1.140.336,83 892.437,52 118.991,67 2.231.093,80 74.369,79 247.899,31 546.617,98 100 2200 400 1500 82.633,10 618.095,62 611.484,97 148.739,59 247.899,31 500 144.607,93 3.305.324,15

Comune Bortigiadas Perfugas Perfugas Perfugas Berchidda Tergu Tergu Viddalba Viddalba Viddalba Bortigiadas Badesi

Rio Tungoni Rio Puddina Rio Barbara Farru Laerru Rio Altana Ittireddu-Mores Rio Mannu Badesi Nulvi Porto Torres Sorso Alghero Usini-SassariTissi Usini-Uri Alghero Olmedo Tissi Sennori Sennori Putifigari Putifigari Putifigari Bosa

Rio Barbara Farru compluvi a B3chTC099 Pulizia straordinaria dell'alveo Sud abitato Rio Mannu di B3mpTC001 Risagomatura canale con potenz. Capacit di P.Torres portata Rio di Sorso B3mpTC002 Risagomatura canale con potenziamento capacit di portata nel tratto terminale Canale Urune B3mpTC005 Pulizia straordinaria dellalveo Fertilia areoporto Rio Mascari B3mpTC026 Protezione rilevato ferroviario con gabbioni pressi stazione e/o gabbioni e massi in sx e dx idrografica. ferroviaria Rio Mannu B3mpTC031 Manutenzione straordinaria alveo Riu Serra B3mpTC046 Demolizione e ricostruzione 1 ponticello Rio Sardino B3mpTC050 Adeguamento luce ponte per Tr 1 100 anni Rio Mascari B3mpTC081 canale di guardia a protezione della S.P. 3 (Compluvio sulla SP 3) Canalone B3mpTC082 Adeguamento sezione canale rivestito SP29 Canalone B3mpTC082 Difesa spondale in gabbioni rivestito SP29 Rio Murtas B3mpTC084 Pulizia straordinaria dell'alveo Nieddas Rio Murtas B3mpTC084 Demolizione e ricostruzione 1 Nieddas ponticello Rio Murtas B3mpTC084 Risagomatura alveo Nieddas Riu Piras - Riu B3teTC031 realizzazione di un laghetto 1

RELAZIONE GENERALE

pagina 100 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 3 Ri3 Localit Roccu Tipologia opera Codice collinare - manutenzione alveo 18.925.046,58 Tabella LXV Comune Castelsardo Valledoria Viddalba S. Maria Coghinas S. Maria Coghinas Perfugas Oschiri Interventi in area Ri2 e Ri1 nel Sub_Bacino del Coghinas Mannu Temo Quantit Sviluppo [m] Adeguamento ponte SS 200 1 Manutenzione straordinaria del canale 1000 Pulizia straordinaria alveo 800 Pulizia straordinaria alveo 400 Pulizia straordinaria alveo Adeguamento luce ponte per Tr 200 e 500 anni Adeguamento luce ponte ferroviario per Tr 200 e 500 anni (rifacimento ponte) Opere di protezione spondale 1 1 400 Tipologia opera Costo [Euro] 607.353,31 280.952,55 59.495,83 29.747,92 29.747,92 607.353,31 809.804,42 Quantit Sviluppo [m] Costo [Euro]

Comune TOTALE

Bacino 3 Ri2 Ri1 Localit Codice Lu Bagnu B3chTC022 Rio Cuggiani B3chTC024 Rio Badu Crabili B3chTC029 Ponte in localit B3chTC030 Longareddu Canale di guardia B3chTC031 Rio Anzos Rio Mannu di Oschiri Rio Mannu di Oschiri Rio du Alvures Rio du Alvures Rio Mannu Rio di Bidighinzu rio di Tergu Rio Tungoni rio Toltu rio L'Aridda rio L'Aridda rio L'Aridda Rio Mannu compluvi a Sud abitato compluvi vari B3chTC037 B3chTC041

Oschiri Berchidda Berchidda Buddus Banari Tergu Viddalba Sedini Sedini Sedini Sedini IttiredduMores Nulvi Erula

B3chTC041 B3chTC044 B3chTC044 B3chTC080 B3chTC081 B3chTC084 B3chTC086 B3chTC095 B3chTC096 B3chTC096 B3chTC096 B3chTC097 B3chTC099 B3chTC100 B3chTC101 B3chTC102 B3chTC103 B3mpTC002 B3mpTC002 B3mpTC003 B3mpTC003 B3mpTC006 B3mpTC025 B3mpTC031

300 1500 1500 2500 2200 1800 1600 1200 1200

458.613,73 565.210,43 89.243,75 495.798,62 309.874,14 163.613,55 133.865,63 462.745,38 118.991,67 157.002,90 347.059,04 495.798,62 809.804,42

Realizzazione nuovo argine sponda dx idrografica in corrispondenza della stazione ferroviario di Berchidda Pulizia straordinaria alveo Demolizione e ricostruzione 2 n2 ponticelli Pulizia alveo Pulizia straordinaria dell'alveo Pulizia straordinaria dell'alveo Risagomatura alveo Pulizia straordinaria dell'alveo Demolizione e ricostruzione 1 ponticello Risagomatura alveo Demolizione e ricostruzione 2 n2 ponticelli Adeguamento ponte 1 ferroviario Sassari Palau Pulizia compluvi

500 500 500 500

Sorso Sorso Sorso Sorso Alghero Ossi Usini-Uri

Rio di Sorso Rio di Sorso Rio Pedrugnanu Rio Pedrugnanu Rio Calabona Rio 'e S'Adde Rio Mannu

Demolizione e ricostruzione 1 n1 ponticello Adeguamento luce ponte 1 Demolizione e ricostruzione 3 3 ponticelli Risagomatura alveo Manutenzione straordinaria del tronco idrico considerato Pulizia straordinaria dell'alveo a monte e a valle del centro abitato Demolizione e 1 ricostruzione ponte SS127bis a quote superiori

49.579,86 49.579,86 49.579,86 49.579,86 247.899,31 404.902,21 471.008,69

1800 3500 1500

520.588,55 52.058,86 59.495,83 2.429.413,25

RELAZIONE GENERALE

pagina 101 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 3 Ri2 Ri1 Localit Codice Rio Barca Riu Serra ponte sulla SS 127 bis Riu Serra ponte sulla SS 127 bis Rio Sardino B3mpTC043 B3mpTC046 B3mpTC046 B3mpTC050 B3mpT070 B3mpTC074 B3mpTC079 B3mpTC080 B3mpTC083 B3mpTC083 B3mpTC085 B3teTC023 B3teTC033 B3teTC033 B3teTC033 B3teTC034 Tipologia opera Quantit Sviluppo [m] 2000 Costo [Euro] 99.159,72 404.902,21 396.638,90 148.739,59 506.127,76 500 500 500 2300 100 2000 2000 2000 4 1500 2000 144.607,93 144.607,93 144.607,93 665.196,49 152.871,24 198.319,45 198.319,45 148.739,59 628.011,59 433.823,80 198.319,45 16.028.756,31

Comune Alghero Alghero Alghero Olmedo Alghero

Rio CalviaCarrabbuffas Sassari Rio di Ottava Sorso affl. Perdas de fogu Sorso area Planu 'e Luna Sennori-Osilo Rio Silis Sennori-Osilo Rio Silis Cargeghe Rio Mascari RomanaFiume Temo Monteleone Roccadoria Semestene rio Orta 'e Sa Cariasa Semestene rio Orta 'e Sa Cariasa Semestene rio Orta 'e Sa Cariasa Sindia Rio Mannu TOTALE

(tr 500) Pulizia straordinaria alveo Adeguamento luce ponte 1 SS127 bis per Tr 500 anni (rifacimento ponte) Risagomatura canale con potenziamento capacit di portata nel tratto terminale Pulizia straordinaria dell'alveo a monte e a valle della sezione Adeguamento ponte 1 ferroviario Alghero SS Risagomatura alveo Risagomatura alveo Risagomatura alveo Risagomatura alveo Difesa spondale in gabbioni Pulizia straordinaria dell'alveo Pulizia straordinaria dell'alveo Pulizia straordinaria dell'alveo Demolizione e ricostruzione 4 ponticelli Risagomatura alveo Pulizia straordinaria dell'alveo

800 2000

Il costo totale degli interventi in aree a rischio di piena per il bacino del Coghinas Mannu Temo ammonta a 93.203.778,32 di Euro, di cui 58.249.975,43 per il rischio R4 e 18.925.046,58 per il rischio R3. 10.3.2 Interventi di mitigazione e stima dei costi nelle areea a Rischio di Frana
Tabella LXVI Comune Alghero Alghero Alghero Alghero Alghero Alghero Alghero Alghero Alghero Alghero Alghero Alghero Bacino 3 Rg4 Localit Capo Caccia Capo Caccia Capo Caccia Capo Caccia Abitato Abitato Abitato Sp 49 bosa alghero Sp 49 bosa alghero Sp 49 bosa alghero Sp 49 bosa alghero Sp 49 bosa alghero Interventi in area Rg4 nel Sub_Bacino del Coghinas Mannu Temo Codice B3001 disgaggio in parete; B3001 B3001 B3001 B3002 B3002 B3002 B3003 B3003 B3003 B3003 B3003 chiodature; tiranti; rete paramassi rinforzata con funi; tiranti; micropali 200 mm; disgaggio in parete; disgaggio in parete; pulizia al suolo; rete paramassi rinforzata con funi; chiodature; rete paramassi elastica Tipologia opera Quantit 80 400 300 2 000 1 200 2 000 10 180 200 20 000 600 400 Sviluppo gg ml ml mq ml ml gg gg gg mq ml ml 99'160 231'373 178'488 495'799 82'633 1'487'396 165'266 495'799 Costo [Euro] 661'065 66'106 44'622 49'580

RELAZIONE GENERALE

pagina 102 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 3 Rg4 Localit Abitato Abitato Abitato Abitato Sp.Ossi Sp.Ossi Sp.Ossi Abitato Abitato Abitato Abitato Ss 129 bis Ss 129 bis Ss 129 bis Abitato Abitato Abitato SP PER MUROS Abitato Abitato Abitato Abitato Castello Castello Castello Zirulia Zirulia Zirulia Ss292 Ss292 Ss292 Ss292 Ss292 Abitato Abitato Abitato Abitato Abitato Abitato Abitato Sviluppo gg gg ml gg gg gg mq gg ml gg ha gg gg mq ml ml ml ml gg gg ml ml ml ml gg ml ml ml gg ha gg gg mq ml ml ha ml ha gg gg 19'006 528'852 661'065 47'101 661'065 8'263 165'266 9'503 66'106 29'748 3'801 14'874 165'266 8'553 297'479 104'118 188'403 16'527 11'403 141'303 727'171 4'132 247'899 8'263 33'053 12'395 500 1 000 800 8 300 8 10 20 16'527 1'239'497 8'263 41'317 123'950 5 000 500 400 200 200 18 20 450 450 700 1 200 20 600 900 1 100 5 3 10 4 330'532 99'160 600 20 15 10 5 Costo [Euro] 41'317 4'132 49'580 123'950 8'263 82'633 148'740 6 000 40

Comune Bessude Bessude Tissi Tissi Tissi Tissi Tissi Bonorva Bonorva Bonorva Usini Bosa Bosa Bosa Bosa Bosa Bosa Cargeghe Cargeghe Cargeghe Cargeghe Cargeghe Castelsardo Castelsardo Castelsardo Castelsardo Castelsardo Castelsardo Tresnuraghes Tresnuraghes Sennariolo Sennariolo Sennariolo Cuglieri Cuglieri Cuglieri Cuglieri Ittireddu Ittireddu Ittireddu

Tipologia opera Codice B3006 disgaggio in parete; B3006 B3009 B3009 B3011 B3011 B3011 B3012 B3012 B3012 B3013 B3014 B3014 B3014 B3015 B3015 B3015 B3017 B3018 B3018 B3018 B3018 B3019 B3019 B3019 B3021 B3021 B3021 B3023 B3023 B3024 B3024 B3024 B3025 B3025 B3025 B3025 B3028 B3028 B3028 pulizia al suolo; chiodature; disgaggio in parete; pulizia al suolo; disgaggio in parete; rete paramassi rinforzata con funi; disgaggio in parete; rilevato paramassi in terra rinforzata; pulizia al suolo; rimboschimento; pulizia al suolo; disgaggio in parete; rete paramassi rinforzata con funi; canaletta inerbita chiodature; tiranti; canaletta inerbita. pulizia al suolo; disgaggio in parete; canaletta inerbita trincea drenante; tiranti; dreni suborizzontali pulizia al suolo; canaletta inerbita. dreni suborizzontali trincea drenante;. pulizia al suolo; rimboschimento; pulizia al suolo; disgaggio in parete; rete paramassi rinforzata con funi; canaletta inerbita trincea drenante; rimboschimento dreni suborizzontali. rimboschimento; pulizia al suolo; disgaggio in parete;

Quantit 5 5 300 15 10 10

RELAZIONE GENERALE

pagina 103 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 3 Rg4 Localit Abitato Abitato Abitato Abitato Sp magomadas-marin Sp magomadas-marin Abitato Abitato Abitato Abitato Abitato Abitato Abitato Abitato Abitato Abitato Abitato Abitato Abitato Abitato Abitato Abitato Abitato Abitato Abitato Abitato sud Abitato sud Abitato sud Abitato sud Abitato sud Abitato Abitato Abitato Abitato Sviluppo Costo [Euro] 61'975 24'790 82'633 330'532 198'319 330'532 165'266 66'106 14'874 7'602 132'213 16'527 123'950 5'702 264'426 118'992 800 B3036 B3036 B3036 B3036 B3036 B3041 B3041 B3041 B3041 B3050 B3050 B3050 B3050 B3050 B3051 B3051 B3053 B3053 chiodature; 1 200 pulizia al suolo; 25 disgaggio in parete; 30 trincea drenante; 600 rete paramassi rinforzata con funi; 6 000 tiranti; dreni suborizzontali disgaggio in parete; pulizia al suolo; disgaggio in parete; rimboschimento; dreni suborizzontali rete paramassi rinforzata con funi; tiranti; canaletta inerbita. trincea drenante; pulizia al suolo; canaletta inerbita 800 600 30 12 20 6 300 2 500 200 800 800 10 400 mq ml ml gg gg gg ha ml mq ml ml ml gg ml 29'748 15'204 528'852 8'263 7'602 118'992 94'202 247'899 9'916 165'266 495'799 47'101 61'975 ml 148'740 gg 396'639 gg 24'790 ml 206'583 ml 198'319

Comune Ittireddu Ittiri Ittiri Ittiri Magomadas Magomadas Montresta Montresta Montresta Montresta Montresta Muros Muros Muros Muros Romania Monteleone Roccadoria Romania Monteleone Roccadoria Romania Monteleone Roccadoria Romania Monteleone Roccadoria Romania Monteleone Roccadoria Romania Monteleone Roccadoria Ploaghe Ploaghe Ploaghe Ploaghe Sedini Sedini Sedini Sedini Sedini Vill. M. Leone Vill. M. Leone Cuglieri Cuglieri

Tipologia opera Quantit Codice B3028 rete paramassi rinforzata 2 500 con funi; B3029 pulizia al suolo; 30 B3029 disgaggio in parete; 10 B3029 B3032 B3032 B3034 B3034 B3034 B3034 B3034 B3035 B3035 B3035 B3035 B3036 rimboschimento; trincea drenante; rimboschimento; disgaggio in parete; chiodature; tiranti; canaletta inerbita trincea drenante; pulizia al suolo; disgaggio in parete; canaletta inerbita trincea drenante; tiranti; 4 300 4 20 400 100 400 200 20 15 300 400

mq gg gg ha ml ha gg ml ml ml ml gg gg ml ml

RELAZIONE GENERALE

pagina 104 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 3 Rg4 Localit Abitato Porto alabe Porto alabe Porto alabe Magomadas-sa lumin Magomadas-sa lumin Sa lumenera Sa lumenera Ss 131 Ss 131 Ss 131 Ss 131 Ss 131 Ss 131 Svincolo ss 131 Svincolo ss 131 Svincolo ss 131 Svincolo ss 131 Abitato Abitato Abitato Perdu elzi Perdu elzi Perdu elzi Perdu elzi Area cimitero Area cimitero Area cimitero Area Cimitero Abitato Abitato Abitato Sp + Ferrovia Complementare Sp + Ferrovia Complementare Ferrov. Complem. Ferrov. Complem. Ferrov. Complem. San Lorenzo San Lorenzo San Lorenzo San Lorenzo Sviluppo ml ml ml ha gg ml gg gg ml gg gg ml gg gg ml ml ha ml ml ml ml ml gg ml ha ml ml gg ml gg ml ml ml 39'251 250 B3076 B3076 B3076 B3082 B3082 B3082 B3082 pulizia al suolo rimboschimento; scogliera tiranti; disgaggio in parete; dreni suborizzontali canaletta inerbita. 600 20 250 300 ml gg ml ml 20 25 ml gg ha 16'527 2'065'828 495'799 89'244 165'266 39'251 5'702 Costo [Euro] 495'799 132'213 11'403 495'799 4'132 3'801 66'106 3'305 173'530 99'160 6'611 144'608 66'106 9'916 7'602 78'501 247'899 132'213 528'852 22'807 495'799 44'622 41'317 231'373 413'166 62'801 74'370 99'160 4'751 33'053 5'702 78'501 7'602 400 B3075 dreni suborizzontali.

Comune Cuglieri Tresnuraghes Tresnuraghes Tresnuraghes Magomadas Magomadas Magomadas Magomadas Bonorva Bonorva Bonorva Bonorva Bonorva Bonorva Bonnannaro Bonnannaro Bonnannaro Bonnannaro Bortigiadas Bortigiadas Bortigiadas Sedini Sedini Sedini Sedini Sedini Sedini Sedini Sedini Nulvi Nulvi Nulvi Nulvi Nulvi Bosa Bosa Bosa Osilo Osilo Osilo Osilo

Tipologia opera Codice B3053 micropali 200 mm; B3054 B3054 B3054 B3055 B3055 B3056 B3056 B3059 B3059 B3059 B3061 B3061 B3061 B3065 B3065 B3065 B3065 B3070 B3070 B3070 B3072 B3072 B3072 B3072 B3073 B3073 B3073 B3073 B3074 B3074 B3074 B3075 trincea drenante; canaletta inerbita rimboschimento; pulizia al suolo; canaletta inerbita. disgaggio in parete pulizia al suolo; rete paramassi elastica disgaggio in parete; pulizia al suolo; rete paramassi elastica disgaggio in parete; pulizia al suolo; canaletta inerbita dreni suborizzontali rimboschimento; trincea drenante; trincea drenante canaletta inerbita micropali 200 mm; tiranti; disgaggio in parete; trincea drenante rimboschimento; dreni suborizzontali tiranti; disgaggio in parete; canaletta inerbita. disgaggio in parete; canaletta inerbita dreni suborizzontali. canaletta inerbita.

Quantit 2 000 200 600 6 5 200 8 4 300 12 8 250 8 12 400 500 3 200 800 1 200 2 000 300 5 350 5 400 500 12 250 4 300 500

RELAZIONE GENERALE

pagina 105 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 3 Rg4 Localit Abitato Abitato Abitato Sass. - Ponte Rosello Sass. - Ponte Rosello Sass. - Ponte Rosello Sass. - Ponte Rosello Sass. - Ponte Rosello Abitato Abitato Abitato Ss 131 - Rio Mascari Ss 131 - Rio Mascari Ss 131 - Rio Mascari Ss 131 - Rio Mascari Abitato Abitato Abitato Bosa Marina Bosa Marina Ss 292 - Badu Crabolu Ss 292 - Badu Crabolu Ss 292 - Badu Crabolu Ss 292 - Badu Crabolu Abitato Abitato Abitato Abitato Santa Vittoria Santa Vittoria Abitato Abitato Abitato Sp Sassari - Santa Teresa Sp Sassari - Santa Teresa Sp Sassari - Santa Teresa Abitato Abitato Abitato Abitato Sviluppo ml ml ml ml gg gg ml ml ml ml ml gg gg ml ml gg gg ml ha gg gg gg ml ml ml ml ml ml ml gg gg gg ml gg 33'053 200 B3116 B3117 B3117 B3117 B3117 rete paramassi rinforzata con funi; disgaggio in parete; pulizia al suolo; chiodature; tiranti; 2 000 18 12 200 100 ml 49'580 mq gg gg ml ml 148'740 9'916 33'053 14'874 396'639 15'204 89'244 16'527 247'899 82'633 118'992 8'263 41'317 4'751 2'892'159 16'527 82'633 24'790 16'527 14'874 528'852 17'105 66'106 31'401 22'311 82'633 165'266 8'263 33'053 8'263 10 B3116 chiodature; Costo [Euro] 125'602 208'235 396'639 528'852 16'527 41'317 14'874 1'156'863 500 600 800 600 20 30 500 800 10 5 250 35 20 10 30 100 100 800 900 100 200 150 10 20 10 200

Comune Sennori Sennori Sennori Sassari Sassari Sassari Sassari Sassari Sassari Sassari Sassari Sassari Sassari Sassari Sassari Sassari Mores Mores Bosa Bosa Suni Suni Suni Suni Bulzi Bulzi Sennariolo Sennariolo Osilo Osilo Thiesi Thiesi Thiesi Trinit d'Agultu Trinit d'Agultu Trinit d'Agultu Ossi Ossi Ossi Ossi

Tipologia opera Codice B3085 dreni suborizzontali B3085 B3085 B3085 B3086 B3086 B3086 B3086 B3087 B3087 B3087 B3089 B3089 B3089 B3089 B3105 B3105 B3105 B3107 B3107 B3108 B3108 B3108 B3108 B3109 B3109 B3110 B3110 B3112 B3112 B3115 B3115 B3115 B3116 tiranti; micropali 200 mm; pulizia al suolo; pulizia al suolo; disgaggio in parete; tiranti; muro in cemento armato rivestito in pietrame; trincea drenante canaletta inerbita tiranti; pulizia al suolo; disgaggio in parete; chiodature; tiranti; pulizia al suolo disgaggio in parete; canaletta inerbita. rimboschimento; pulizia al suolo; disgaggio in parete; pulizia al suolo; chiodature tiranti; trincea drenante; canaletta inerbita. trincea drenante; dreni suborizzontali. tiranti; disgaggio in parete; disgaggio in parete; pulizia al suolo; chiodature; pulizia al suolo;

Quantit 800 1 400 1 600 800 20 5 100

RELAZIONE GENERALE

pagina 106 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 3 Rg4 Localit Abitato Cementeria-Ferrovia Cementeria-Ferrovia Cementeria-Ferrovia Coloru Coloru Coloru Coloru Sviluppo Costo [Euro] 49'580 16'527 123'950 123'950 5 000 200 350 20 2 000 10 20 5 000 10 20 5 000 2 000 20 15 10 20 5 000 20 5 000 10 20 5 000 10 20 5 000 10 20 5 000 10 20 5 000 mq ml ml gg mq 400'000 gg gg mq gg gg mq 49'580 mq gg gg gg gg mq gg mq gg gg mq gg gg mq gg gg mq gg gg mq 500'000 8'263 165'266 123'950 8'263 165'266 123'950 8'263 165'266 123'950 8'263 165'266 123'950 165'266 123'950 16'527 123'950 8'263 165'266 123'950 8'263 165'266 123'950 8'263 165'266 123'950 33'053 52'059 165'266 49'580

Comune Ossi Muros Muros Muros Cargeghe Cargeghe Cargeghe Cargeghe Badesi Banari Banari Banari Banari Banari Banari Banari Banari Banari Monti Monti Monti Bonnanaro Bonnanaro Castelsardo Castelsardo Castelsardo Castelsardo Castelsardo Castelsardo Castelsardo Castelsardo Castelsardo Sedini Sedini Sedini Valledoria

Tipologia opera Quantit Codice B3117 rete paramassi rinforzata 2 000 con funi; B3119 pulizia al suolo 20 B3119 disgaggio in parete; 15 B3119 B3121 B3121 B3121 B3121 B3131 rete paramassi rinforzata con funi; chiodature; tiranti; disgaggio in parete; rete paramassi rinforzata con funi; pulizia suolo pulizia al suolo; disgaggio in parete; rete paramassi rinforzata con funi; pulizia al suolo; disgaggio in parete; rete paramassi rinforzata con funi; rete paramassi rinforzata con funi; pulizia al suolo disgaggio in parete; pulizia al suolo; disgaggio in parete; rete paramassi rinforzata con funi; disgaggio in parete; rete paramassi rinforzata con funi; pulizia al suolo; disgaggio in parete; rete paramassi rinforzata con funi; pulizia al suolo; disgaggio in parete; rete paramassi rinforzata con funi; pulizia al suolo; disgaggio in parete; rete paramassi rinforzata con funi; pulizia al suolo; disgaggio in parete; rete paramassi rinforzata con funi; scogliera

mq gg gg

Abitato Abitato Abitato SP Nord SP Nord SP Nord SP Sud SP Sud SP Sud Abitato Abitato Abitato Abitato Abitato Ss 134 Ss 134 Ss 134 Ss 134 Ss 134 Ss 134 Ss 134 Ss 134 Ss 134 Ss 134 Ss 134 Ss 134 Mare

B3132 B3132 B3132 B3133 B3133 B3133 B3134 B3134 B3134 B3135 B3135 B3135 B3136 B3136 B3144 B3144 B3144 B3145 B3145 B3145 B3146 B3146 B3146 B3146 B3146 B3146 B3161

RELAZIONE GENERALE

pagina 107 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 3 Rg4 Localit Esaf Baddi Tolta Baddi Tolta Valle Sotto SS131 Valle Sotto SS131 Valle Sotto SS131 Sp 12 Sp 12 Abitato Abitato Lerno Lerno Lerno bis Lerno bis SP a Nuraghe Restiddi SP a Nuraghe Restiddi SP a Nuraghe Restiddi SP a Foresta Burgos Bolai Sviluppo Costo [Euro] 200'000 49'580 2 000 20 20 5 000 10 20 5 000 20 5 000 20 2 000 20 2 000 2 000 20 20 10 mq gg gg mq gg gg mq gg mq gg mq gg mq 49'580 mq gg gg gg 16'527 165'266 8'263 2'000'000 37'796'617 Tabella LXVII Comune Alghero Alghero Bessude Bessude Bessude Tissi Tissi Tissi Tissi Tissi Bonorva Bonorva Usini Usini Usini Bosa Bosa Interventi in area Rg3 nel Sub_Bacino del Coghinas Mannu Temo Tipologia opera Quantit codice B3003 canaletta inerbita 2400 B3003 trincea drenante; 1200 B3006 chiodature; 50 B3006 canaletta inerbita 200 B3006 rimboschimento; 4 B3009 rete paramassi rinforzata 4000 con funi; B3009 rimboschimento; 3 B3009 dreni suborizzontali. 800 B3009 dreni suborizzontali. 1500 B3011 rimboschimento; 3 B3012 rimboschimento 20 B3012 canaletta inerbita 600 B3013 chiodature 8 B3013 tiranti; 100 B3013 40 B3014 canaletta inerbita 400 B3014 trincea drenante; 200 Sviluppo [m] ml ml ml ml ha mq ha ml ml ha ha ml gg ml ml ml ml Costo [Euro] 45'613 793'278 8'263 3'801 330'532 99'160 247'899 15'204 235'504 247'899 1'652'662 11'403 6'611 16'527 5'950 7'602 132'213 16'527 49'580 16'527 49'580 16'527 123'950 8'263 165'266 123'950 16'527 165'266 123'950

Comune Sassari Sassari Sassari Sassari Sassari Sassari Putifigari Putifigari Pattada Pattada Pattada Pattada Pattada Pattada Bono Bono Bono Bottida Porto Torres TOTALE

Tipologia opera Codice B3155 Studi B3156 B3156 B3157 B3157 B3157 B3151 B3151 B3149 B3149 B3150 B3150 B3150 B3150 B3138 B3138 B3138 B3140 B3 163 rete paramassi rinforzata con funi; pulizia al suolo disgaggio in parete; rete paramassi rinforzata con funi; pulizia al suolo; disgaggio in parete; rete paramassi rinforzata con funi; pulizia al suolo rete paramassi rinforzata con funi; pulizia al suolo rete paramassi rinforzata con funi; pulizia al suolo rete paramassi rinforzata con funi; rete paramassi rinforzata con funi; pulizia al suolo disgaggio in parete; pulizia al suolo; Consolidamento falesia costiera

Quantit

Bacino 3 Rg3 Localit Sp 49 bosa alghero Sp 49 bosa alghero Abitato Abitato Abitato Abitato Abitato Abitato Abitato Sp.ossi Abitato Abitato Abitato Abitato Abitato Ss 129 bis Ss 129 bis

RELAZIONE GENERALE

pagina 108 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 3 Rg3 Localit Abitato Abitato Abitato Sp per muros Sp per muros Abitato Sviluppo [m] ha gg gg ha gg mq ha ha gg ml ml ml ha ml mq ha ha ml ha gg ha mq 49'580 mq ml mq ha mq ml mq ml gg ml ml gg mq 1'653 gg 123'950 mq 74'370 mq ha ml 991'597 22'807 118'992 99'160 661'065 594'958 59'496 49'580 44'622 16'527 141'303 128'908 6'611 49'580 Costo [Euro] 495'799 41'317 8'263 165'266 3'305 49'580 247'899 1'000'000 330'532 41'317 24'790 44'622 7'602 1'652'662 47'101 99'160 495'799 1'322'130 33'053 661'065 8'263 330'532 49'580

Tipologia opera Quantit codice Bosa B3015 rimboschimento; 6 Bosa B3015 disgaggio in parete; 5 Bosa B3015 pulizia al suolo; 10 Cargeghe B3017 rimboschimento; 2 Cargeghe B3017 pulizia al suolo; 4 Cargeghe B3018 rete paramassi rinforzata 2000 con funi Cargeghe Abitato B3018 rimboschimento; 3 Castelsardo Zirulia B3021 scogliera Sennariolo Ss292 B3024 rimboschimento; 4 Ittireddu Abitato B3028 disgaggio in parete; 5 Ittiri Abitato B3029 chiodature; 150 Magomadas Sp magomadas-marina B3032 tiranti; 300 Magomadas Sp magomadas-marina B3032 canaletta inerbita. 400 Montresta Abitato B3034 rimboschimento; 20 Montresta Abitato B3034 dreni suborizzontali. 300 Muros Abitato B3035 rete paramassi rinforzata 4000 con funi; Muros Abitato B3035 rimboschimento; 6 Romana M. Le. R. Abitato B3036 rimboschimento; 16 Doria Vill. M. Leone Abitato B3051 chiodature; 200 Vill. M. Leone Abitato B3051 rimboschimento; 8 Vill. M. Leone Abitato B3051 pulizia al suolo; 10 Cuglieri Abitato B3053 rimboschimento; 4 Cuglieri Abitato B3053 rete paramassi rinforzata con funi; 2000 Tresnuraghes Porto alabe B3054 rete paramassi rinforzata con funi; 2000 Tresnuraghes Porto alabe B3054 tiranti; 800 Magomadas Sa lumenera B3056 rete paramassi rinforzata 4000 con funi; Magomadas Sa lumenera B3056 rimboschimento; 8 Bonorva Ss 131 B3059 rete paramassi rinforzata 24000 con funi Bonorva Ss 131 B3059 tiranti; 400 Bonorva Ss 131 B3061 rete paramassi rinforzata 2000 con funi; Bonorva Ss 131 B3061 tiranti; 300 Bortigiadas Abitato B3070 pulizia al suolo; 20 Bortigiadas Abitato B3070 dreni suborizzontali 900 Bortigiadas Abitato B3070 sottomurazione di blocchi instabili; 120 Nulvi Abitato B3074 pulizia al suolo; 8 Nulvi Abitato B3074 rete paramassi rinforzata con funi; 2000 Nulvi Sp + ferrovia B3075 pulizia al suolo; 2 complementare Bosa Ferrov. Complem. B3076 rete paramassi rinforzata 5000 con funi; Osilo San Lorenzo B3082 rete paramassi rinforzata 3000 con funi; Sennori Abitato B3085 rimboschimento 12 Sennori Abitato B3085 canaletta inerbita. 1200 Comune

RELAZIONE GENERALE

pagina 109 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 3 Rg3 Localit Sass. - ponte rosello Sass. - ponte rosello Sass. - ponte rosello Abitato Ss 131 - rio mascari Ss 131 - rio mascari Abitato Abitato Bosa marina Ss 292 - badu crabolu Ss 292 - badu crabolu Abitato Santa vittoria Santa vittoria Abitato Abitato Abitato Abitato Abitato Cementeria-ferrovia Cementeria-ferrovia Coloru Coloru Coloru Bolai Sviluppo [m] ml ml ha ha ha ml mq ml ml ha mq ha ml ml ha ml ml ml ml ml ha ml gg ha Costo [Euro] 1'322'130 7'602 165'266 330'532 165'266 7'602 37'185 82'633 5'702 4'131'655 49'580 330'532 3'801 39'251 495'799 9'503 31'401 8'553 132'213 115'686 661'065 22'807 6'611 661'065 1'800'000 24'877'957 Tabella LXVIII Comune Nulvi Nulvi Mores Ossi Bonnanaro TOTALE Interventi in area Rg2 e Rg1 nel Sub_Bacino del Coghinas Mannu Temo Tipologia opera codice B3074 B3075 B3105 B3117 B3137 rimboschimento; rimboschimento; rimboschimento; rimboschimento; pulizia al suolo; Quantit Sviluppo [m] 5 4 3 5 10 ha ha ha ha gg Costo [Euro] 413'166 330'532 247'899 413'166 8'263 1'413'026

Comune Sassari Sassari Sassari Osilo Muros Muros Mores Mores Bosa Suni Suni Bulzi Osilo Osilo Thiesi Thiesi Thiesi Ossi Ossi Muros Muros Cargeghe Cargeghe Cargeghe Porto Torres TOTALE

Tipologia opera Quantit codice B3086 trincea drenante 2000 B3086 canaletta inerbita 400 B3086 rimboschimento; 2 B3087 rimboschimento; 4 B3089 rimboschimento; 2 B3089 canaletta inerbita. 400 B3105 rete paramassi rinforzata 1500 con funi; B3105 canale di guardia 250 B3107 canaletta inerbita. 300 B3108 rimboschimento 50 B3108 rete paramassi rinf. con 2000 funi; B3109 rimboschimento; 4 B3112 canaletta inerbita 200 B3112 dreni suborizzontali. 250 B3115 rimboschimento; 6 B3115 canaletta inerbita 500 B3115 dreni suborizzontali 200 B3117 canaletta inerbita 450 B3117 trincea drenante; 200 B3119 rete paramassi elastica 200 B3119 rimboschimento; 8 B3143 canaletta inerbita. 1200 B3143 pulizia al suolo; 8 B3143 rimboschimento; 8 B3163 Consolidamento falesia costiera

Bacino 3 Rg2 Rg1 Localit Abitato Sp + ferrovia complementare Abitato Abitato intorni abitato

Il costo totale degli interventi in aree a rischio di frana per il bacino del Coghinas Mannu Temo ammonta a 64'087'600 Euro, di cui 37'796'617 per il livello 4 e 24'877'957 per il livello 3.

RELAZIONE GENERALE

pagina 110 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

11 11.1

SUB_BACINO DEL LISCIA (N4) Aree a rischio Idraulico


Tabella LXIX Cause principali di pericolosit nelle aree a rischio idraulico nel Sub_Bacino del Liscia Hi totale 45 6 14 6 4 4 21 2 102 Hi4 15 2 2 2 1 2 6 30 Numerosit Hi3 Hi2 12 10 2 1 4 4 2 1 1 1 2 5 5 1 28 23 Hi1 8 1 4 1 1 5 1 21

Cause di pericolosit Ponti stradali Ponti ferroviari Urbanizzazione in aree golenali Scarsa manutenzione fluviale Opera di difesa in dissesto Insufficienza/assenza dell'opera di difesa Insufficienza sezione trasversale Interrimento TOTALE Tabella LXX Localit Nome

Aree a pericolosit di esondazione nel Sub_Bacino del Liscia . Codice Cartografia Riferimento Tavola n. HiTotale 4.65 1 6.56 2 10.46 3 15.05 4 0.44 5 26.64 6 1.70 7 8.45 8 7.43 9 24.27 10 11 12 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 15.76 12.76 6.95 43.32 24.81 13.51 14.53 29.61 4.19 173.91 54.95 78.29 20.61 16.97 4.35 34.02 18.01 8.81 1.92 2.80 14.69 12.66 5.05 3.51 7.27 1.58 94.11 27.08 22.96 5.38 8.93 1.98 13.35 12.59 2.27 6.26 1.09 13.19 4.11 2.46 1.70 11.37 0.92 22.6 11.01 15.26 6.05 2.50 0.83 4.99 1.74 2.85 2.05 1.20 6.45 4.75 3.30 5.19 5.14 0.65 28.37 6.56 15.69 4.25 3.42 0.85 9.54 1.83 1.83 2.53 1.86 8.99 3.29 2.70 4.13 5.83 1.04 28.834 10.300 24.38 4.93 2.12 0.69 6.14 1.85 Superficie [Ha] Hi4 0.34 3.35 4.52 4.93 0.06 11.35 0.06 0.75 2.55 7.95 Hi3 0.13 0.89 1.26 2.97 0.06 4.05 0.21 2.69 1.45 5.09 Hi2 2.81 0.95 1.72 3.67 0.22 4.17 1.00 2.85 1.62 5.24 Hi1 1.37 1.37 2.96 3.48 0.10 7.08 0.43 2.16 1.81 5.99

Rio Mulizzana (Loc.Bonaita Aggius) B4TC001 Rio Colti Vignola B4TC002 Rio Vignola B4TC003 Rio Lucianeddu B4TC004 Rio Muzzeddu (S.T. Gallura) B4TC005 Rio Lu Banconi (S.T.Gallura) B4TC006 Rio Le Prugne (Aggius) B4TC007 Rio Mannu (Aggius) B4TC008 Rio Pustogliu (Zona Industriale Aggius) B4TC039 Rio Limbara (Ponte Ss 127 - Tempio P.) B4TC009 Rio Puddialvu (Ponte Ss 127 - Tempio P.) B4TC010 Rio S. Paulu (Ponte Ferrovia Calangianus) B4TC011 Rio S Margherita (Calangianus) B4TC012 Rio Carana (Monte Ladu -Luras)) B4TC013 Fiume Liscia (Ponte Liscia - Tempio P.) B4TC015 Sez 1 Sinistra (La Maddalena) B4TC016 Sez 2 Centro (La Maddalena) B4TC017 Sez 3 Destra (La Maddalena) B4TC018 Rio Surrau (Palau) B4TC019 Rio Bucchilagliu (Depuratore B4TC020 Arzachena) S.Giovanni (Ponte Ss 125 - Arzachena) B4TC021 Rio S. Nicola (Porto Romano - Olbia) B4TC022 Rio De Seligheddu (Porto - Olbia) B4TC023 Rio Gadduresu (Porto - Olbia) B4TC024 Rio Zirulia (Telti) B4TC025 Rio S.Simone (Ponte Sa Rena -Olbia) B4TC026 Rio Sciaseddu (Pedru Gaias -Olbia) B4TC027 Rio Enas (Stazione Ferroviaria - Olbia) B4TC028 Rio Enas (Totale Alla Ss 199 - Olbia) B4TC029

RELAZIONE GENERALE

pagina 111 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Localit Nome Codice Cartografia Riferimento Tavola n. HiTotale 56.43 26 27 264.72 3.60 28 113.72 29 49.06 30 45.94 31 17.36 32 4.03 16.09 33 1243.16 Superficie [Ha] Hi4 44.96 96.17 1.526 13.15 19.90 32.47 6.78 2.28 5.79 503.54 Hi3 2.80 54.18 0.7139 13.66 6.93 4.80 2.14 0.66 2.42 215.45 Hi2 5.71 55.12 0.7079 44.12 10.57 5.15 1.89 0.57 3.57 253.73 Hi1 2.96 59.25 0.6518 42.79 11.66 3.53 6.56 0.52 4.32 270.43

Rio Castagna (Loiri P.S.P.) B4TC030 Rio Padrongianus (Ponte Ss 125 - Olbia) B4TC031 Rio (Padru) Rio S. Teodoro Rio Budoni Rio Enas (Monti) Rio (Zona Campo Sportivo S.A.Gallura) Rio (S.A.Gallura) Rio San Pietro (Arzachena) TOTALE Tabella LXXI
Localit Nome

B4TC032 B4TC033 B4TC034 B4TC035 B4TC036 B4TC037 B4TC038

Aree a Rischio Idraulico nel Sub_Bacino del Liscia


Codice Cartografia Riferimento Tavola n. 1 2 3 4 5 6 7 8 Superficie [Ha] RiTotale 4.58 6.56 10.46 15.05 0.44 22.64 1.70 8.45 7.43 Ri4 0.27 0.00 0.00 4.93 0.22 4.50 Ri3 0.24 0.00 0.00 2.97 0.00 1.13 Ri2 0.55 4.24 5.78 3.67 0.04 1.87 Ri1 3.52 2.32 4.68 3.48 0.18 15.15

Rio Mulizzana (Loc.Bonaita Aggius) B4TC001 Rio Colti Vignola B4TC002 Rio Vignola B4TC003 Rio Lucianeddu B4TC004 Rio Muzzeddu (S.T. Gallura) B4TC005 Rio Lu Banconi (S.T.Gallura) B4TC006 Rio Le Prugne (Aggius) B4TC007 Rio Mannu (Aggius) B4TC008 Rio Pustogliu (Zona Industriale B4TC039 Aggius) Rio Limbara (Ponte Ss 127 - Tempio B4TC009 P.) Rio Puddialvu (Ponte Ss 127 - Tempio B4TC010 P.) Rio S. Paulu (Ponte Ferrovia B4TC011 Calangianus) Rio S Margherita (Calangianus) B4TC012 Rio Carana (Monte Ladu -Luras)) B4TC013 Fiume Liscia (Ponte Liscia - Tempio B4TC015 P.) Sez 1 Sinistra (La Maddalena) B4TC016 Sez 2 Centro (La Maddalena) B4TC017 Sez 3 Destra (La Maddalena) B4TC018 Rio Surrau (Palau) B4TC019 Rio Bucchilagliu (Depuratore B4TC020 Arzachena) S.Giovanni (Ponte Ss 125 B4TC021 Arzachena) Rio S. Nicola (Porto Romano - Olbia) B4TC022 Rio De Seligheddu (Porto - Olbia) B4TC023 Rio Gadduresu (Porto - Olbia) B4TC024 Rio Zirulia (Telti) B4TC025 Rio S.Simone (Ponte Sa Rena -Olbia) B4TC026 Rio Sciaseddu (Pedru Gaias -Olbia) B4TC027 Rio Enas (Stazione Ferroviaria - Olbia) B4TC028 Rio Enas (Totale Alla Ss 199 - Olbia) B4TC029 Rio Castagna (Loiri P.S.P.) B4TC030

0.06 0.063
1.09

0.21 0.09 0.55


0.62

1.00 3.35
2.78

0.43 4.95
3.00

24.24

0.64

13.02

9.96

10 11 12 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26

16.74 12.76 6.95 42.03 23.93 13.51 14.53 29.62 4.19 173.89 54.96 78.29 20.61 17.00 4.23 34.02 18.01 56.42

0.88 1.39 2.80 11.12 11.79 5.05 3.51 0.07 0.24 6.3 27.08

0.35 4.43 1.09 8.93 4.12 2.46 1.70 0.71 0.38 2.97 11.01

12.17 3.59 1.20 6.76 4.80 3.30 5.19 18.70 2.13 110.752 6.56

3.33 3.36 1.86 15.21 3.22 2.70 4.13 10.14 1.44 53.870 10.305

22.96 0.403 0.150 0.000 0.056 0.088 1.377

15.26 0.767 0.0123 0 0.28 0.022 0.026

15.69 10.84 11.28 2.81 18.72 14.24 46.412

24.38 8.6 5.56 1.42 14.96 3.66 8.608

RELAZIONE GENERALE

pagina 112 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.
Localit Nome Cartografia Riferimento Tavola n. 27 28 29 30 31 32 33 Superficie [Ha] RiTotale 264.72 3.60 113.72 49.95 45.94 4.77 12.73 16.09 Ri4 Ri3 Ri2 Ri1

Codice

Rio Padrongianus (Ponte Ss 125 B4TC031 Olbia) Rio (Padru) B4TC032 Rio S. Teodoro B4TC033 Rio Budoni B4TC034 Rio Enas (Monti) B4TC035 Rio (Zona Campo Sportivo B4TC036 S.A.Gallura) Rio (S.A.Gallura) B4TC037 Rio San Pietro (Arzachena) B4TC038 TOTALE

2.580

37.46

117.75

106.93

0.8001 0.29057 1.61896 0.88987 13.150 13.661 44.12 42.79 2.750 1.14 28.28 17.780
3.44 0.05 0.43 5.79 0.92 0.04 0.10 2.42 34.10 3.59 8.44 3.57 7.49 1.08 3.76 4.32

1234.75

136.03

116.36

572.90

409.46

11.2 Aree a rischio di frana


Tabella LXXII Cause principali della pericolosit di frana nel Sub_Bacino del Liscia Numerosit Causa di pericolosit geologica Hg totale Hg4 Hg3 Hg2 Hg1 Precipitazioni 24 7 14 2 1 Erosione al piede 3 3 0 0 0 Condizioni fisico-strutturali del materiale* 21 5 14 1 1 Azioni antropiche (scavi, vibrazioni indotte, etc.) 22 7 13 1 1 Altro 6 2 4 0 0 TOTALE 76 24 45 4 3 * Tale causa interessa le restanti 169 aree in Hg2 della franosit relitta, di cui 45 inserite nelle Tavole 1:10.000 Tabella LXXIII Localit Nome Aree a pericolosit di frana nel Sub_Bacino del Liscia Codice Cartografia riferimento Tavola n. Hg totale 1 0.385 2 0.268 3 1.207 4 0.703 5 4.546 6 11.555 7 2.470 8 39.420 8 0.193 6 19.430 9 0.512 10 10 11 12 13 13 14 15 0.191 0.080 0.294 0.061 0.653 73.320 0.209 12.796 Superficie [Ha] Hg4 Hg3 0.385 0.268 1.207 0.703 4.546 11.555 2.47 39.42 0.193 19.43 0.512 0.191 0.08 0.294 0.061 0.653 73.32 0.209 12.796 Hg2 Hg1

Santu Bacchisi (Telti) B4FR001 Monte Alvo (Olbia) B4FR 002 Monte Contros (Loiri Porto S.Paolo) B4FR 003 Monte Plebi (Olbia) B4FR 004 Riu Mulinu (Loiri Porto S.Paolo) B4FR 005 Santa Degna (Aggius) B4FR 006 La Vedetta S.Pietro Di Rudas B4FR 007 Sozza-Tirialzu (Padru) B4FR 008 Sozza (Padru) B4FR 009 Resegone -M.Te La Croce (Aggius) B4FR 010 Monte Casteddu (Luogosanto) B4FR 011 Cala Moresca-Forn. Di Calce (G.Aranci) B4FR 012 Cala Moresca (A Ovest Di 11) B4FR 013 (G.Aranci) C/O Graniatolgiu (S.Teodoro) B4FR 014 Cuponeddi (S.Teodoro) B4FR 015 Tavolara-P.Ta Della Scala (Olbia) B4FR 016 Tavolara-Intera Parete Nw (Olbia) B4FR 017 Spiaggia Arena Bianca (S.Ta Teresa Di G.) B4FR 018 Vaccileddi (Loiri Porto S.Paolo) B4FR 019

RELAZIONE GENERALE

pagina 113 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Cartografia riferimento Tavola n. Hg totale 16 5 17 0.260 2.834 1.897 Superficie [Ha] Hg4 Hg3 0.26 2.834 1.897 Hg2 Hg1

Localit Nome

Codice

Cava Abb.Ta Stazione F.S. Enas (Olbia) B4FR020 Nibareddu (Loiri Porto S. Paolo) B4FR021 Monte Primatiu (Luogosanto) B4FR022 Fossu Di Li Salpenti (Tempio Pausania) B4FR023 Monte Fraile S.P. (Aggius) B4FR024

18 3.910 3.91 6 9.658 0.185 9.476 TOTALE 186.852 40.572 71.042 75.18 0.061 *non comprende l'estensione in Hg2 delle aree a fronosit diffusa di tipo relitto (50.801, 4 ha totali, di cui 3.156,8 inseriti nelle Tavole 1:10.000) Tabella LXXIV Cartografia di riferimento n. Tavola 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 TOTALE Aree a pericolosit da franosit Relitta nel Sub_Bacino del Liscia Superficie [Ha] Aree Hg 2 da franosit Relitta 276.9 142 340.2 165 124.3 121.2 0 0 105.8 322.1 69 87.3 0 133.4 154.2 32.5 303 704.7 3081.6

Aree Hg 2 siti frane 0 0 1.2 0 0 0 0 0 0 0 0 0 73.9 0 0 0 0 0 75.1

Tabella LXXV Localit Comune Telti Olbia Loiri Porto S.Paolo Olbia Loiri Porto S.Paolo Aggius Nome Santu Bacchisi Monte Alvo Monte Contros Monte Plebi Riu Mulinu Santa Degna La Vedetta S.Pietro Di Rudas Sozza-Tirialzu Sozza Resegone -M.Te La Croce

Aree a rischio di frana nel Sub_Bacino del Liscia. Superficie [Ha] Rg4 Rg3 0.3853 Rg2 Rg1 0.268 1.207 0.703 1.060 3.4858 2.300 0.4859 1.9836 39.42 0.193 14.14 5.29 Rg Tavola n. totale 1 0.3853 2 0.268 3 1.207 4 0.703 5 4.5462 6 11.555 7 8 8 6 2.4695 39.42 0.193 19.43

Cartografia Riferimento Codice B4FR001 B4FR 002 B4FR 003 B4FR 004 B4FR 005 B4FR 006 B4FR 007 B4FR 008 B4FR 009 B4FR 010

9.255

Padru Padru Aggius

RELAZIONE GENERALE

pagina 114 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Localit Comune Luogosanto Golfo Aranci Golfo Aranci S.Teodoro S.Teodoro Olbia Olbia Santa Teresa Di Gallura Loiri Porto S.Paolo Olbia Loiri Porto S.Paolo Luogosanto Tempio Pausania Aggius Nome Monte Casteddu Cala MorescaForn. Di Calce Cala Moresca (A Ovest Di 11) C/O Graniatolgiu Cuponeddi Tavolara-P.Ta Della Scala Tavolara-Intera Parete Nw Spiaggia Arena Bianca Vaccileddi Cava Abb.Ta Stazione F.S. Enas Nibareddu Monte Primatiu Fossu Di Li Salpenti Monte Fraile S.P. Cartografia Riferimento Codice B4FR 011 B4FR 012 B4FR 013 B4FR 014 B4FR 015 B4FR 016 B4FR 017 B4FR 018 B4FR 019 B4FR020 B4FR021 B4FR022 B4FR023 B4FR024 Rg Tavola n. totale 9 0.5124 10 10 11 12 13 13 14 15 16 5 17 0.191 0.08 0.294 0.061 0.653 73.32 0.209 12.7957 0.26 2.834 1.897 0.209 0.2257 0.26 0.314 0.758 12.57 1.420 Superficie [Ha] Rg4 Rg3 0.512 Rg2 Rg1

0.191 0.080 0.272 0.022 0.061 0.653 71.9

2.52 1.139

18 3.91 6 9.658 TOTALE 186.852

3.91 0.036 0.146 9.476 0.709 21.5627 10.6164 153.964

* Non sono comprese le aree a Rg2 e Rg1 derivanti dall'inserimento nelle tavole 1:10.000 degli Hg2 della franosit relitta n i restanti Hg2 non inseriti.

11.3 Interventi di mitigazione nelle aree a rischio


Si riporta di seguito lelenco ed i costi degli interventi di mitigazione per ogni singola area a rischio, la cui descrizione riportata nella schede dintervento identificate dalcodice in tabella seguente. 11.3.1 Interventi di mitigazione e stima dei costi nelle aree a Rischio Idraulico
Tabella LXXVI Bacino 4 Ri4 Comune Localit Aglientu LAgnata S. Teresa Gallura Zona Industriale S. Teresa Gallura Porto Di Longone S. Teresa Gallura Porto Pozzo Aggius Riareddu Aggius Oltu Vecciu Funtanaccia Tempio Pausania Zona Industriale Tempio Pausania Zona Industriale Calangianus Calangianus Interventi in area Ri4 nel Sub_Bacino del Liscia Tipologia Opera Realizzazione ponte stradale opere di drenaggi risagomature arginali argini in gabbioni Quantit 1 1 800 160 192 1 600 Sviluppo [m] Costo [Euro] 370'000 2'000'000 150'000 1'700'000 270'000 1'100'000 670'000 200'000 460'000 750'000 350'000 500'000 Codice B4TC003 B4TC004 B4TC005 B4TC006 B4TC007 B4TC008 B4TC009 B4TC010 B4TC012 B4TC015 B4TC016 B4TC017

12000 mc

Tempio Pausania Ponte Liscia Palau La Maddalena La Maddalena La Maddalena La Maddalena

arginatura e rifacimento ponte sul rio limbara arginatura e rifacimento ponte sul rio puddialvu adeguamento e realizzazione 2240 mc 640 - 1120 nuovi argini adeguamento arginature 1 600 mediante sovralzi e gabbionate adeguamento sezione- briglie - drenaggi adeguamento sezione- briglie - drenaggi

RELAZIONE GENERALE

pagina 115 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 4 Ri4 Comune Localit La Maddalena La Maddalena Arzachena Olbia Olbia Olbia Telti S. Teodoro Budoni Arzachena Aggius Aggius Calangianus Arzachena Loiri Monti S.A. Gallura S.A. Gallura Depuratore Olbia Porto Romano Olbia Porto Olbia Porto Telti S. Teodoro Budoni Abitato Zona Industriale Bonaita Badumela Lu Mulinu Sviluppo [m] Costo [Euro] 350'000 150'000 5'000'000 5'500'000 4'000'000 1 600 665'000 2 400 1'250'000 1 280 665'000 3'000'000 600'000 250'000 600'000 1 600 1'200'000 1600 830'000 1'600'000 200'000 540'000

Codice B4TC018 B4TC020 B4TC022 B4TC023 B4TC024 B4TC025 B4TC033 B4TC034 B4TC038 B4TC039 B4TC001 B4TC011 B4TC021

Tipologia Opera

Quantit

Trudda B4TC030 Loc. Su Canale B4TC 035 Pressi Ff.Ss. Campo Sportivo B4TC036 Priatu Loc. Li Licci B4TC037

adeguamento sezione- briglie - drenaggi elevazione argini in 1600 mc gabbionate adeguam. sezione- difese spond. -briglie-drenaggi adeguam. sezione- difese spond. -briglie-drenaggi adeguam. sezione- difese spond. -rifacimento opere di attrav. stradale e ferroviaria realizzazione di arginature adeguam. arginature con sovralzi e gabbionate adeguam. arginature con sovralzi e gabbionate adeguam. sezione e rifacimento ponti argini in gabbioni e rifacimento del ponte sulla viabilita' rurale rifacimento ponte stradale 1 rifacimento ponti ferroviario 1+1 e stradale adeguamento e realizz. nuovi 4800 mc argini,realizzazione nuovo ponte stradale Ponte ferroviario e stradale arginature ed adeguamento della sezione dell'alveo rifacimento del ponte sulla viabilita' rurare e pulizia del canale rifacimento del ponte e sistemazione, pulizia e adeguamento in quota degli argini

640

TOTALE Tabella LXXVII Interventi in area Ri3 nel Sub_Bacino del Liscia Bacino 4 Ri3 Comune Palau Padru Localit Ponte Surraeddu Abitato Codice B4TC019 B4TC032 Tipologia opera Quantit Sviluppo [m] 1 600

34920'000

Costo [Euro] 500000 870'000

gabbionate a protezione ss 125 6000 mc risagomatura e rivestimento del canale a monte e a valle dell'abitato

TOTALE Tabella LXXVIII Interventi in area Ri2 e Ri1 nel Sub_Bacino del Liscia Bacino 4 Ri2 Ri1 Comune Aglientu Localit Nuracheddu Codice Tipologia opera Quantit Sviluppo [m] 720

1'370'000

Costo [Euro] 170'000

B4TC002 risagomatura e protez. sponda

RELAZIONE GENERALE

pagina 116 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 4 Ri2 Ri1 Comune Luras Olbia Olbia Olbia Olbia Olbia Localit Monte Ladu Ponte Sa Rena Pedru Gaias

Codice

Tipologia opera

Quantit 4320

Sviluppo [m] 1440 1200 480 2720

Costo [Euro] 350'000 620'000 90'000 1'120'000 375'000 1'120'000 3'845'000

B4TC013 gabbionate B4TC026 pulizia risagomatura

B4TC027 pulizia fluviale e stabilizz. sponde mediante inerbimento piantumazione Stazione Di Enas B4TC028 arginature 24000

Burrai S.S. 199 B4TC029 regolarizzazione Rio Padrongianus B4TC031 adeguamento in quota argini lato aeroporto

2400 1 600 Totale

Il costo totale degli interventi in aree a rischio di piena per il bacino del Liscia ammonta a 40'135000 Euro, di cui 34'920000 per il livello 4 e 1'370000 per il livello 3. 11.3.2 Interventi di mitigazione e stima dei costi nelle aree a Rischio di Frana Si riporta di seguito lelenco ed i costi degli interventi di mitigazione per ogni singola area a rischio, la cui descrizione riportata nella schede dintervento identificate dalcodice in tabella seguente.
Tabella LXXIX Bacino 4 Rg4 Comune Localit Padru Sozza Golfo Aranci Golfo Aranci S.Ta Teresa Di G. Aggius Cala Moresca Fornace Cala Moresca Sp.La Rena Bianca MONTE S.P. Interventi in area Rg4 nel Sub_Bacino del Liscia Quantit Sviluppo [m] prot. da crollo: disgaggi di 80 mc 160 m blocchi e massi posa di tiranti prot. da fenom. di 4800 mq; ruscellamento: opere di 80 m contenimento prot. da fenom. di 3200 mq; ruscellamento: opere di 112 m contenimento protezione da crollo di 48 mc 50 m blocchi e massi non sono previsti 0 0 interventi strutturali TOTALE Sviluppo [m] Tipologia opera Costo [Euro] 16'217 202'451 210'714 65'363 0 494'745 Costo [Euro] 5'000 24'790 44'291 80'154 20'989 Codice B4FR09 B4FR012 B4FR013 B4FR018

FRAILE B4FR024

Tabella LXXX Bacino 4 Rg3 Comune Localit Telti Santu Bacchisi Olbia Loiri Porto S.P. Aggius Aggius Monte Plebi Riu Mulinu Santa Degna La Vedetta

Interventi in area Rg3 nel Sub_Bacino del Liscia Codice Tipologia opera protezione da crollo di blocchi e massi protezione da fenomeni di ruscellamento protezione da fenomeni di ruscellamento protezione da fenomeni di ruscellamento protezione da fenomeni di ruscellamento Quantit 80 mc 1600 m 1280 m 1600 m; 1600 m 320 m; 640 m

B4FR001 B4FR004 B4FR005 B4FR006 B4FR007

RELAZIONE GENERALE

pagina 117 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 4 Rg3 Comune Localit Aggius M.Te La Croce Resegone Luogosanto Monte Casteddu Sviluppo Costo [m] [Euro] 1600 m 148'740 720m; 640m; 160m 32 mc 24 m; 320 mq 240 m 1100 mq 480 m 960 m; 960 m 50 m 241'412

Codice B4FR010 B4FR011

Tipologia opera opere di consolidamento e sostegno prot. da fenomeni di ruscellamento e opere di sostegno opere di sostegno e protezione da crollo protezione da crollo di blocchi e massi protezione da crollo di blocchi e massi protezione da fenomeni di ruscellamento protezione da fenomeni di ruscellamento protezione da crollo di blocchi e massi

Quantit

Loiri Portos.P Loiri Portos.P. Olbia Loiri Portos.P. Luogosanto Aggius TOTALE

C/O Graniatolgiu Vaccileddi Cava Staz .F.S. Enas Nibareddu Monte Primmatiu Monte Fraile S.P.

B4FR014 B4FR019 B4FR020 B4FR0021 B4FR022 B4FR024

36'482 22'311 17'849 16'609 48'092 65'396 772'115

48 m

50 m

Tabella LXXXI Bacino 4 Rg2 Rg1 Comune Localit Olbia Monte Alvo Loiri Porto S.P. Padru S.Teodoro Olbia Olbia Tempio Pausania Aggius TOTALE Monte Contros Sozza-Tirialzu Li Cuponeddi

Interventi in area Rg2 e Rg1 nel Sub_Bacino del Liscia Codice B4FR002 B4FR003 B4FR008 B4FR015 Tipologia opera Quantit Sviluppo Costo [m] [Euro] 5'000 480 mq 7'436

Tavolara-P.Ta Della B4FR016 Scala Tavolara-Parete Nw B4FR017 Fossu Di Li Selpenti B4FR023 Monte Fraile S.P. B4FR024

protezione da crollo di 48 mc blocchi e massi protezione da crollo di blocchi e massi non sono previsti interventi strutturali protezione da crollo di 48 mc blocchi e massi non sono previsti interventi strutturali non sono previsti interventi strutturali protezione da fenomeni di ruscellamento protezione da crolli di massi

480 mq

8'243

800 m; 48'092 800 m 400 mq 310'000 378'771

Il costo totale degli interventi in aree a rischio di frana (Rg4, Rg3, Rg2, Rg1) per il bacino del Liscia ammonta a 1'645'631 Euro, di cui 494'745 per il livello 4 e 772'115 per il livello 3.

RELAZIONE GENERALE

pagina 118 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

12 12.1

SUB BACINO DEL POSADA CEDRINO (5) Aree a rischio idraulico


Tabella LXXXII Cause principali di pericolosit nelle aree a rischio idraulico nel Sub_Bacino del Posada Cedrino Cause di pericolosit Hi totale 54 0 29 12 10 12 21 4 9 151 Hi4 14 0 8 3 3 3 5 1 3 40 Numerosit Hi3 14 0 7 3 3 3 6 1 2 39 Hi2 13 0 7 3 2 3 5 1 2 36 Hi1 13 0 7 3 2 3 5 1 2 36

Ponti stradali Ponti ferroviari Urbanizzazione in aree golenali Scarsa manutenzione fluviale Opera di difesa in dissesto Insufficienza/assenza dell'opera di difesa Insufficienza sezione trasversale Interrimento Insufficiente dimensionamento fognature acque bianche TOTALE

Tabella LXXXIII Aree a pericolosit di esondazione nel Sub_Bacino del Posada Cedrino Localit Nome Valle fiume Cedrino (bassa Baronia) Invaso di Pedra 'e Othoni sul fiume Cedrino e tratto a monte Rio Sos Alinos Rio Berchida Rio Siniscola Rio Posada: dalla diga di Maccheronis alla foce Codula di Sisine Codula di Luna Lod: canale di guardia Oliena: canale di guardia Oliena: canale fugatore Rio Taddore TOTALE Codice B5TC001 B5TC002 B5TC003 B5TC004 B5TC005 B5TC006 B5TC007 B5TC008 B5TC009 B5TC010 B5TC011 B5TC012 Cartografia Riferimento Tavola n. Hi1/10 (a, b, c) Hi2/10 Hi3/10 Hi4/10 Hi5/10 Hi6/10 Hi7/10 Hi8/10 Hi9/10 Hi10/10 Hi10/10 Hi1b/10 Superficie [Ha] HiTotale Hi4 Hi3 Hi2 Hi1 1819.70 949.00 135.80 258.00 476.90 583.43 414.00 77.61 30.52 61.30 13.63 206.42 512.40 1214.31 10.67 15.90 1.50 1.27 0.67 3.49 11.04 0.45 159.70 20.32 447.00 20.29 1088.00 49.37 9.10 14.55 0.00 1.27 0.67 2.07 3096.40 0.35 0.50 1.50 0.00 0.00 0.46 306.65 0.40 8.92 20.15 26.34 0.88 0.26 1.74 17.48 24.96 50.60

0.34 0.59 0 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.35 0.61 345.82 634.52

Tabella LXXXIV Aree a Rischio Idraulico nel Sub_Bacino del Posada Cedrino Localit Nome Valle fiume Cedrino (bassa Baronia) Invaso di Pedra 'e Othoni sul fiume Cedrino e tratto a monte Rio Sos Alinos Rio Berchida Rio Siniscola Rio Posada: dalla diga di Maccheronis alla foce Codice B5TC001 B5TC002 B5TC003 B5TC004 B5TC005 B5TC006 Cartografia Riferimento Tavola n. RiTotale Ri1/10 (a, b,c) 1719.16 Ri2/10 Ri3/10 Ri4/10 Ri5/10 Ri6/10 313.576 1.11 190.27 481 973.24 Superficie [Ha] Ri4 585.07 75.13 0.348 12.8 274.38 561.07 Ri3 Ri2 Ri1 436.74 251.63 445.72 141.17 0.135 133.51 171.33 329.39 75.12 22.156 0.178 27.14 22.5 32.64 0.449 16.82 12.79 50.14

RELAZIONE GENERALE

pagina 119 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Cartografia Riferimento Tavola n. RiTotale Ri7/10 10.66 Ri8/10 15.89 Ri9/10 0.9 Ri10/10 1.27 Ri10/10 0.67 Ri1b/10 2.35

Localit Nome Codula di Sisine Codula di Luna Lod: canale di guardia Oliena: canale di guardia Oliena: canale fugatore Rio Taddore TOTALE Codice B5TC007 B5TC008 B5TC009 B5TC010 B5TC011 B5TC012

Superficie [Ha] Ri4 9.1 14.55 0 1.27 0 0.93 Ri3 0.34 0.5 0.9 0 0.67 0.46 Ri2 0.88 0.25 0 0 0 0.35 Ri1 0.34 0.59 0 0 0 0.61

1534.648 1215.145 410.688 549.615

12.2 Aree a rischio di frana


Tabella LXXXV Cause principali della pericolosit di frana nel Sub_Bacino del Posada Cedrino.
Precipitazioni Erosione al piede Condizioni fisiche del materiale Condizioni strutturali del materiale Azioni antropiche (scavi, vibrazioni indotte, variazioni livello invasi superficiali, .) Altro 22 4 28 35 26

Totale

115

( Come si evince dalla tabella, il gruppo di Sub-Bacino non ha fornito la casistica analitica delle cause di pericolosit per i diversi livelli, come richiesto dal Gruppo di Coordinamento)
Tabella LXXXVI Aree a pericolosit di frana nel Sub_Bacino del Posada Cedrino . Localit Nome
Strada Perda Longa Orosei Monte Longu Posada M.Idda Castello Della Fava Lode' Centro Abitato E Periferia Lode' Sp 50 Lode' Sp 50 Lode' Sp 50 Lode' Sp 50 Su Tempiesu Strada Bitti Sologo Strada Bitti Sologo Strada Bitti Sologo Strada Lula Marreri Lula Punta Crastatogliu Sp Lula S.Anna Sp Lula S.Anna Sp Lula S.Anna Sp Lula S.Anna Sp Siniscola - S.Anna S. Efisio Siniscola Galtelli' Paese E Periferia

Cartografia riferimento Superficie [Ha] Codice Tavola n. Hg totale Hg4 Hg3 Hg2 Hg1 RG41 Hg07/37 114.3 4509.8 345.5 4050 RG40 Hg20/37 85.6 30.1 104.4 220.1 RG39 Hg33/37 10.5 10.5 RG38 Hg34/37 30.5 30.5 RG37 Hg34/37 15 15 RG36 Hg31/37 772.2 924 151.8
RG35 RG35 RG35 RG35 RG34 RG33 RG33 RG33 RG33 RG33 RG32 RG32 RG32 RG32 RG31 RG30 RG29 RG28 HG29/37,Hg31/37 ,Hg32/37 Hg32/37 Hg32/37 Hg32/37 Hg21/37 Hg23/37; Hg24/37 Hg23/37; Hg24/37 Hg23/37; Hg24/37 Hg25/37 Hg23/37; Hg24/37 Hg26/37 Hg27/37 Hg28/37 Hg29/37 Hg26/37 Hg27/37 Hg28/37 Hg29/37 Hg26/37 Hg27/37 Hg28/37 Hg29/37 Hg26/37 Hg27/37 Hg28/37 Hg29/37 Hg30/37 Hg30/37 Hg30/37 Hg18/37

844.6 932.6 635.4 775.1 383.8 979.2 919.6 932.1 827 907.9 1405.7 672.3 0 550 326

130.7

713.9

16.8 39.8 210.7 179.9 0 136.8 96.6 58.6

391.9 294.4 267.5 191.7 166 153.9 102.5 136.7 535.5 210.8 96.7

932.6 243.5 480.7 116.3 770.7 919.6 710.1 341.8 547.3 1269

16.2 120.6 78.2 0

242.6 170.7

RELAZIONE GENERALE

pagina 120 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Localit Nome
Onifai Paese E Periferia Dorgali Ispinigoli Dorgali Sp 30 Dorgali Sp 30 Dorgali Ss 125 Dorgali Ss 125 Dorgali Monte Bardia Dorgali Cala Gonone Dorgali Cala Gonone Cala Luna Cala Biriola C.Mariolu Goloritze' Ss 125 Ss 125 Sp Orgosolo- Oliena Orgosolo Cumbidanovu Sp Nuoro-Orgosolo Oliena M.Ortobene M.Ortobene M.Ortobene M.Ortobene Capparedda Viale Ciusa Museo - S.Onofrio Mughina S.P. Oliena Via Macciotta Circonvallazione Telemaco M.Te Dionisi Via Lollove Tuccurutai Sa Mendula Ss 129 F.Cu Tremuines Lula

RG25 RG25 RG24 RG24 RG23 RG22 RG21 RG20 RG19 RG18 RG17 RG16 RG16 RG15 RG15 RG14 RG13 RG12 RG11 RG45 RG10 RG9 RG8 RG7 RG6 RG5 RG4 RG3 RG2 RG1 RG42 RG46 RG43 RG44 RG47

Cartografia riferimento Superficie [Ha] Codice Tavola n. Hg totale Hg4 Hg3 Hg2 Hg1 RG27 Hg19/37 4.8 62.6 103.9 171.3 RG26 Hg17/37 123 42.8 286 120.2
Hg16/37 Hg16/37 Hg10/37; Hg12/37 Hg10/37; Hg12/37 Hg14/37 Hg15/37 Hg13/37; Hg15/37 Hg11/37 Hg09/37 Hg08/37 Hg08/37 Hg05/37; Hg06/37 Hg06/37 Hg04/37 Hg04/37 Hg04/37 Hg04/37 Hg03/37 Hg02/37 Hg02/37 Hg02/37 Hg01/37; Hg02/37 Hg01/37; Hg35/37 Hg01/37 Hg01/37; Hg35/37 Hg01/37; Hg35/37 Hg01/37; Hg35/37 Hg01/37 Hg01/37; Hg35/37 Hg01/37 Hg01/37 Hg35/37 Hg36/37 Hg37/37 Hg25/37

902.9 928.1 568.2 698.7 706.7 809.3 501.9 859.2 0 910.3 662.6 896.4

132.2 116.9 105.4 17 154.7 122 134.6 114.7 196.3 151.9

27.7 78.7 60.7 22.5 144.3 346.4 70.4 238.2 230.2 56.7 522.8

743 596.3 402.1 330.4 304.5 215.8 296.9 339.4 380.6 367 373.6

136.2 328.8 103.2 125.1 166.9 103.2 87

795.7 932.6

137.4 408.2

218.6 172

439.7 352.4

657.5

146.7

299.9

210.9

694.39 1.1 1.7

17.1

227.9 1.1

449.39 1.7

TOTALE

28785.79 3547.9 9572.4 14400.09 1265.4 Tabella LXXXVII Aree a rischio di frana nel Sub_Bacino del Posada Cedrino

Localit Nome Nuoro P.ta Dionisi Nuoro Quadrivio Nuoro Circonvallazione Nuoro Via Maccioota Nuoro Via Mughina Nuoro S. Onofrio Nuoro Viale Ciusa Nuoro Capparedda Nuoro Strada M.te Ortobene Nuoro Strada M.te Ortobene Nuoro Strada M.te Ortobene Oliena M.te Maccione Orgosolo SP Nuoro-Orgosolo Orgosolo Diga Cumbidanovu

Codice B5RG01 B5RG02 B5RG03 B5RG04 B5RG05 B5RG06 B5RG07 B5RG08 B5RG09 B5RG10 B5RG11 B5RG12 B5RG13 B5RG14

Cartografia riferimento Tavola n. Rg01/37 Rg01/37; Rg35/37 Rg01/37 Rg01/37; Rg35/37 Rg01/37; Rg35/37 Rg01/37; Rg35/37 Rg01/37 Rg01/37; Rg35/37 Rg01/37; Rg02/37 Rg02/37 Rg02/37 Rg03/37 Rg04/37 Rg04/37

Rg4 19.1 0.9 0.5 0.6 1.5 6.1 1.6 2.5 36.1 14.4 12.7 62.8

Superficie [Ha] Rg3 Rg2 2682.6

Rg1

49.6 19.4

726.5 120.0 120.0

RELAZIONE GENERALE

pagina 121 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Localit Nome Orgosolo Circonvallaz, Sud S.S. 125 Silana - Urzulei Costa orientale Goloritze Costa orientale Cala Mariolu Costa orientale Cala Biriola Costa orientale Cala Luna Cala Gonone SP Fuili Cala Gonone SAbba Durche Dorgali M.te Bardia Dorgali Mte Tului SS 125 Dorgali SP 30 Ponte Cedrino Dorgali - Ispinigoli Onifai Periferia paese Galtell Periferia paese Siniscola Periferia paese Siniscola S.Efisio SP Siniscola S.Anna SP Lula S.Anna Strade Bitti Sologo Orune Su Tempiesu SP Lod S.Anna Lod Periferia e strada com.le Posada Castello della Fava Posada M.te Idda La Caletta M.te Longu Orosei Paese e SS 125 Baunei Pta Perda Longa Via Lollove Sa Mendula Ss 129 Fruncu Tremuines Monte Ortobene Tuccurutai Sp Lula - Marreri TOTALE Cartografia riferimento Tavola n. Rg04/37 Rg05/37; Rg06/37 Rg08/37 Rg08/37 Rg09/37 Rg11/37 Rg13/37; Rg15/37 Rg15/37 Rg14/37 Rg10/37; Rg12/37 Rg16/37 Rg17/37 Rg19/37 Rg18/37 Rg30/37 Rg30/37 Rg30/37
Rg26/37;Rg27/37;Rg28/37;Rg29/37 Rg22/37;Rg23/37;Rg24/37

Codice B5RG15 B5RG16 B5RG17 B5RG18 B5RG19 B5RG20 B5RG21 B5RG22 B5RG23 B5RG24 B5RG25 B5RG26 B5RG27 B5RG28 B5RG29 B5RG30 B5RG31 B5RG32 B5RG33 B5RG34 B5RG35 B5RG36 B5RG37 B5RG38 B5RG39 B5RG40 B5RG41 B5RG42 B5RG43 B5RG44 B5RG45 B5RG46 B5RG47

Rg4 79.9

29.6 17.1 21.9 41.9 56.4 15.1 2.9 10.7 53.5 24.6 8.4 30.3 10.2 5.4

Rg21/37 Rg31/37;Rg32/37;Rg29/37 Rg31/37 Rg34/37 Rg34/37 Rg33/37 Rg20/37 Rg07/37 Rg01/37 Rg36/37 Rg37/37 Rg02/37 Rg35/37 Rg25/37

4.5 39.6 0.4

Superficie [Ha] Rg3 Rg2 21.6 119.2 59.8 1257.6 4.9 175.1 5.6 176.0 6.0 329.4 11.5 197.9 280.1 330.2 51.0 1132.8 1335.0 0.6 74.8 88.1 25.3 179.8 34.7 318.6 64.7 614.8 10.5 614.8 44.9 929.9 46.7 667.3 24.3 713.6 22.3 10.8 713.6 2.9 771.8 6.8 7.1 10.5 21.6 104.4 138.5 18.6 50.5 148.9 932.5

Rg1

22.6 1.4 635.2 22.5 632.4 22.5 13673.6 0

12.3

Interventi di mitigazione

Si riporta di seguito lelenco ed i costi degli interventi di mitigazione per ogni singola area a rischio, la cui descrizione riportata nella schede dintervento identificate dalcodice in tabella seguente. 12.3.1 Interventi di mitigazione e stima dei costi nelle area a Rischio Idraulico
Tabella LXXXVIII Interventi in area Ri4 nel Sub_Bacino del Posada Cedrino Bacino 5 Ri4 Tipologia opera Quantit Sviluppo Comune Localit codice [m] Galtelli, Adeguamento e/o nuova realizzazione Asta valliva Loculi, di opere di difesa spondale, di rilevati Irgoli, del fiume B5TC001 arginali, ripristino della stabilit del 23 100 Cedrino Onifai, fondo, ricalibratura e/o potenziamento Orosei della capacit di portata Costo [Euro] 12'416'000

RELAZIONE GENERALE

pagina 122 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 5 Ri4 Tipologia opera Quantit Sviluppo Comune Localit codice [m] Alta valle Adeguamento e/o nuova realizzazione fiume di opere di difesa spondale, di rilevati Dorgali, Cedrino fino B5TC002 arginali, ripristino della stabilit del 16 300 Oliena alla diga di fondo, ricalibratura e/o potenziamento Pedra 'e della capacit di portata Othoni Adeguamento e/o nuova realizzazione di opere di difesa spondale, di rilevati Rio Sos Orosei B5TC003 arginali, ripristino della stabilit del 1 750 Alinos fondo, ricalibratura e/o potenziamento della capacit di portata Adeguamento e/o nuova realizzazione di opere di difesa spondale, di rilevati Siniscola, Rio Berchida B5TC004 arginali, ripristino della stabilit del 4 100 Orosei fondo, ricalibratura e/o potenziamento della capacit di portata Adeguamento e/o nuova realizzazione di opere di difesa spondale, di rilevati Siniscola Rio Siniscola B5TC005 arginali, ripristino della stabilit del 7 300 fondo, ricalibratura e/o potenziamento della capacit di portata Adeguamento e/o nuova realizzazione di opere di difesa spondale, di rilevati Posada Rio Posada B5TC006 arginali, ripristino della stabilit del 15 900 fondo, ricalibratura e/o potenziamento della capacit di portata Adeguamento e/o nuova realizzazione di opere di difesa spondale, di rilevati Canale di Lode' B5TC009 arginali, ripristino della stabilit del 1 000 guardia fondo, ricalibratura e/o potenziamento della capacit di portata Adeguamento e/o nuova realizzazione di opere di difesa spondale, di rilevati Canale di B5TC010 arginali, ripristino della stabilit del 1 500 Oliena guardia fondo, ricalibratura e/o potenziamento della capacit di portata Adeguamento e/o nuova realizzazione di opere di difesa spondale, di rilevati Galtelli' Rio Taddore B5TC012 arginali, ripristino della stabilit del 700 fondo, ricalibratura e/o potenziamento della capacit di portata TOTALE Costo [Euro] 2'715'000

719'000

705'000

2'785'000

2'730'000

231'000

24'456'000

Tabella LXXXIX Interventi in area Ri3 nel Sub_Bacino del Posada Cedrino Bacino 5 Ri3 Tipologia opera Quantit Sviluppo Costo Comune Localit codice [m] [Euro] 12'132'000 Adeguamento e/o nuova realizzazione di opere Galtelli, Asta di difesa spondale, di rilevati arginali, Loculi, Irgoli, valliva del 23 100 B5TC001 ripristino della stabilit del fondo, ricalibratura Onifai, fiume e/o potenziamento della capacit di portata Orosei Cedrino 2'445'000 Adeguamento e/o nuova realizzazione di opere Alta valle Dorgali, di difesa spondale, di rilevati arginali, fiume 16 300 B5TC002 Oliena ripristino della stabilit del fondo, ricalibratura Cedrino e/o potenziamento della capacit di portata fino alla

RELAZIONE GENERALE

pagina 123 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 5 Ri3 Comune Localit diga di Pedra 'e Othoni Orosei Rio Sos Alinos Rio Berchida Rio Siniscola Tipologia opera codice Quantit Sviluppo [m] Costo [Euro]

B5TC003

Siniscola, Orosei

B5TC004

Siniscola

B5TC005

Posada

Rio Posada B5TC006

Baunei

Codula di B5TC007 Sisine Codula di B5TC008 Luna Canale di guardia Canale fugatore Rio Taddore

BauneiDorgali

Lode'

B5TC009

Oliena

B5TC011

Galtelli' TOTALE

B5TC012

Adeguamento e/o nuova realizzazione di opere di difesa spondale, di rilevati arginali, ripristino della stabilit del fondo, ricalibratura e/o potenziamento della capacit di portata Adeguamento e/o nuova realizzazione di opere di difesa spondale, di rilevati arginali, ripristino della stabilit del fondo, ricalibratura e/o potenziamento della capacit di portata Adeguamento e/o nuova realizzazione di opere di difesa spondale, di rilevati arginali, ripristino della stabilit del fondo, ricalibratura e/o potenziamento della capacit di portata Adeguamento e/o nuova realizzazione di opere di difesa spondale, di rilevati arginali, ripristino della stabilit del fondo, ricalibratura e/o potenziamento della capacit di portata Adeguamento e/o nuova realizzazione di opere di difesa spondale, di rilevati arginali, ripristino della stabilit del fondo, ricalibratura e/o potenziamento della capacit di portata Adeguamento e/o nuova realizzazione di opere di difesa spondale, di rilevati arginali, ripristino della stabilit del fondo, ricalibratura e/o potenziamento della capacit di portata Adeguamento e/o nuova realizzazione di opere di difesa spondale, di rilevati arginali, ripristino della stabilit del fondo, ricalibratura e/o potenziamento della capacit di portata Adeguamento e/o nuova realizzazione di opere di difesa spondale, di rilevati arginali, ripristino della stabilit del fondo, ricalibratura e/o potenziamento della capacit di portata Adeguamento e/o nuova realizzazione di opere di difesa spondale, di rilevati arginali, ripristino della stabilit del fondo, ricalibratura e/o potenziamento della capacit di portata

739'000 1 750 338'000 4 100 2'305'000 7 300 4'795'000 15 900 0 1 300 0 1 800 332'000 1 000 0 500 635'000 700 24'121'000

* Poich trattasi di mitigazione di rischio in aree ad accesso controllato e di alto pregio naturalistico il Gruppo di Coordinamento ritiene, al contrario di quanto riportato nella realazione di Sub Bacino, che tale intervento non vada inserito nelle opere da realizzare e quindi non risulta computato in tabella.
Tabella XC Bacino 5 Ri2 Ri1 Comune Localit codice Galtelli, Asta valliva Loculi, Irgoli, del fiume B5TC001 Onifai, Cedrino Orosei Alta valle fiume Dorgali, Cedrino B5TC002 Oliena fino alla diga di Interventi in area Ri2 e Ri1 nel Sub_Bacino del Posada Cedrino Tipologia opera Adeguamento e/o nuova realizzazione di opere di difesa spondale, di rilevati arginali, ripristino della stabilit del fondo, ricalibratura e/o potenziamento della capacit di portata Adeguamento e/o nuova realizzazione di opere di difesa spondale, di rilevati arginali, ripristino della stabilit del fondo, ricalibratura e/o potenziamento della capacit di portata Quantit Sviluppo [m] 23100 3'770'000 16300 Costo [Euro] 7'525'000

RELAZIONE GENERALE

pagina 124 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 5 Ri2 Ri1 Comune Localit Pedra 'e Othoni Tipologia opera codice Quantit Sviluppo [m] Costo [Euro]

Orosei

Rio Sos Alinos Rio Berchida Rio Siniscola

B5TC003

Siniscola, Orosei

B5TC004

Siniscola

B5TC005

Posada

Rio Posada B5TC006

Baunei

Codula di Sisine Codula di Luna Canale di guardia Rio Taddore

B5TC007

BauneiDorgali

B5TC008

Lode'

B5TC009

Galtelli' TOTALE

B5TC012

Adeguamento e/o nuova realizzazione di opere di difesa spondale, di rilevati arginali, ripristino della stabilit del fondo, ricalibratura e/o potenziamento della capacit di portata Adeguamento e/o nuova realizzazione di opere di difesa spondale, di rilevati arginali, ripristino della stabilit del fondo, ricalibratura e/o potenziamento della capacit di portata Adeguamento e/o nuova realizzazione di opere di difesa spondale, di rilevati arginali, ripristino della stabilit del fondo, ricalibratura e/o potenziamento della capacit di portata Adeguamento e/o nuova realizzazione di opere di difesa spondale, di rilevati arginali, ripristino della stabilit del fondo, ricalibratura e/o potenziamento della capacit di portata Adeguamento e/o nuova realizzazione di opere di difesa spondale, di rilevati arginali, ripristino della stabilit del fondo, ricalibratura e/o potenziamento della capacit di portata Adeguamento e/o nuova realizzazione di opere di difesa spondale, di rilevati arginali, ripristino della stabilit del fondo, ricalibratura e/o potenziamento della capacit di portata Adeguamento e/o nuova realizzazione di opere di difesa spondale, di rilevati arginali, ripristino della stabilit del fondo, ricalibratura e/o potenziamento della capacit di portata Adeguamento e/o nuova realizzazione di opere di difesa spondale, di rilevati arginali, ripristino della stabilit del fondo, ricalibratura e/o potenziamento della capacit di portata

577'000 1750 410'000 4100 42'000 7300 4'292'000 15900 880'000 1300 352'000 1800 513'000 1000 0 700 75250 18'541000

Il costo totale degli interventi in aree a rischio di piena per il bacino del Posada Cedrino ammonta a 67'118'000 Euro, di cui 24'456000 per il livello 4 e 24'121000 per il livello 3 12.3.2 Interventi di mitigazione e stima dei costi nelle aree a Rischio di Frana

Si riporta di seguito lelenco ed i costi degli interventi di mitigazione per ogni singola area a rischio, la cui descrizione riportata nella schede dintervento identificate dalcodice in tabella seguente.
Tabella XCI Comune Nuoro Nuoro Nuoro Nuoro Nuoro Bacino 5 Rg4 Localit Monte Dionisi Quadrivio Viale Ciusa Viale Ciusa Via Macciotta Interventi in area Rg4 nel Sub_Bacino del Posada Cedrino Tipologia opera Codice B5rg01 Disgaggi Tiranti Sottomurazioni B5rg02 Pali B5rg07 Risagomatura 20 Ml Muro Ca H/3 Canaletta Georete -Inerbimento B5rg04 Muro Ca Quantit sviluppo [m] 1'000 500 40 800 7 100 100 700 30 Costo 50'000 45'000 26'000 70'000 3'500 65'000 2'950 9'100 42'000

Frana B5fr001 B5fr002 B5fr003 B5fr004 B5fr007

RELAZIONE GENERALE

pagina 125 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 5 Rg4 Localit Via Mughina Sp Nuoro Oliena Museo Costume S.Onofrio Sp M.Te Ortobene Sp M.Te Ortobene Sp M.Te Ortobene Sp M.Te Ortobene Sp M.Te Ortobene Sp M.Te Ortobene Sp M.Te Ortobene Sp M.Te Ortobene Sp M.Te Ortobene Sp M.Te Ortobene Sp M.Te Ortobene Sp M.Te Ortobene Sp M.Te Ortobene Sp M.Te Ortobene Sp M.Te Ortobene Sp M.Te Ortobene Sp 30 Sp 30 Sp 30 Sp 30 Sp 30 Quantit sviluppo [m] 100 200 1'000 1'000 200 100 200 150 100 50 50 50 50 100 100 120 80 200 200 5 400 400 50 50 50 40 250 500 500 300 600 600 100 50 150 150 200 150 150 150 150 100 100 75 100 100 30 100 20 30 300 150 350 500 200 Costo 65'000 160'000 50'000 75'000 18'000 80'000 10'000 120'000 9'000 2'500 750 2'500 2'500 5'000 5'000 6'000 1'200 3'000 2'600 2'500 6'000 5'200 2'500 2'500 2'500 3'600 12'500 7'500 6'500 15'000 9'000 7'800 2'950 65'000 2'250 1'950 10'000 2'250 1'950 191'000

Comune Nuoro Nuoro Nuoro Nuoro Nuoro Nuoro Nuoro Nuoro Nuoro Nuoro Nuoro Nuoro Nuoro Nuoro Nuoro Nuoro Nuoro Nuoro Nuoro Nuoro Dorgali Dorgali Dorgali Dorgali Dorgali

Frana B5fr008 B5fr009 B5fr010 B5fr011 B5fr012 B5fr013 B5fr014 B5fr015 B5fr016 B5fr017 B5fr018 B5fr019 B5fr020 B5fr021 B5fr022 B5fr023 B5fr024 B5fr025 B5fr026 B5fr027 B5fr028 B5fr029 B5fr030 B5fr031 B5fr032

Tipologia opera Codice B5rg05 Muro Gabbioni H/2 Barriera Paramassi Disgaggi B5rg06 Disgaggi Tiranti Barriera Paramassi Disgaggi Barriera Paramassi Tiranti B5rg09 Disgaggi Rete Paramassi Disgaggi Chiodature Disgaggi Chiodature Disgaggi Rete Paramassi Rete Paramassi Georete -Inerbimento Risagomatura 20 Ml Rete Paramassi Georete -Inerbimento Disgaggi Chiodature Disgaggi Tiranti B5rg10 Disgaggi Rete Paramassi Georete -Inerbimento Disgaggi Rete Paramassi Georete -Inerbimento Canaletta Muro Gabbioni Rete Paramassi Georete -Inerbimento Disgaggi Rete Paramassi Georete -Inerbimento B5rg11 B5rg09 Disgaggi Chiodature B5rg25 Disgaggi Rete Paramassi Disgaggi Disgaggi Disgaggi Muro Ca H/3 Disgaggi Muro Cls H/3 Muro Ca Rete Paramassi B5Rg021 Tiranti Disgaggi Rete Paramassi Disgaggi

Cala Gonone Sp 26 Bis Cala Gonone Sp 26 Bis

B5fr039 B5fr040

5'000 1'500 3'750 5'000 5'000 19'500 5'000 13'000 39'000 4'500 13'500 17'500 7'500 10'000

RELAZIONE GENERALE

pagina 126 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 5 Rg4 Localit Quantit sviluppo [m] Muro Ca H/3 50 Disgaggi 150 Muro Ca H/3 30 Risagomatura 20 Ml 200 Disgaggi 1'400 Canaletta 400 Gradonatura 1'600 Fascinata 400 Piantum. Nicchia 1'000 Rimboschimento 10'000 Muro Ca Rivestito H/2 250 Rete Paramassi 1'000 Georete -Inerbimento 1'000 B5rg22 Georete -Inerbimento 3'500 Rete Paramassi 3'500 Sottomurazioni 200 Tiranti 3'000 Canaletta 600 Disgaggi 2'500 Muro Ca Rivestito 240 Tipologia opera Costo 32'500 7'500 19'500 100'000 70'000 20'000 32'000 6'200 50'000 50'000 218'750 15'000 13'000 45'500 52'500 130'000 270'000 30'000 125'000 336'000

Comune

Frana B5fr041 B5fr042

Codice

Cala Gonone Sp 26 Bis Cala Gonone Sos Dorroles

Cala Gonone S'abba Durche

B5fr043

Dorgali Dorgali Dorgali Dorgali Dorgali Dorgali Dorgali

M.Te Tului Ss 125 Dorgali Ss 125 Ss 125 Ss 125 Ss 125

B5fr045 B5fr046 B5fr047 B5fr048 B5fr049 B5fr050 B5fr051

B5rg24 Rimboschimento Disgaggi Barriera Paramassi Disgaggi Barriera Paramassi Disgaggi Barriera Paramassi Disgaggi Barriera Paramassi Disgaggi Disgaggi Barriera Paramassi Rimboschimento

20'000 2'000 400 1'000 100 1'500 80 1'200 50 1'000 1'800 150 10'000

100'000 100'000 320'000 50'000 80'000 75'000 64'000 60'000 40'000 50'000 90'000 120'000 50'000

Orgosolo

Sp Nuoro-Orgosolo B5fr053

Orgosolo Orgosolo Siniscola Siniscola Onifai Onifai Posada

Paese Circonvallazione Periferia S.Efisio Gollei Paese

B5fr054 B5fr055 B5fr063 B5fr064 B5fr066 B5fr068

Castello Della Fava B5fr069

B5rg13 Sottomurazioni Rete Paramassi Tiranti Disgaggi B5rg15 Disgaggi Muro Ca B5rg29 Barriera Paramassi Tiranti Disgaggi B5rg30 Tiranti Disgaggi Barriera Paramassi B5rg27 Rete Paramassi Tiranti Disgaggi Rete Paramassi Disgaggi B5rg37 Muro Ca Rivestito

50 2'000 400 1'000 200 30 400 150 2'000 200 1'500 50 1'500 600 3'000 1'000 1'000 200

32'500 30'000 36'000 50'000 10'000 42'000 320'000 13'500 100'000 18'000 75'000 40'000 22'500 54'000 150'000 15'000 50'000 280'000

RELAZIONE GENERALE

pagina 127 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 5 Rg4 Localit Quantit sviluppo [m] 100 1'500 5'000 150 100 1'000 4'000 3 20 25 1'500 40 1'600 40 1'200 50 10 40 1'000 2 25 500 500 300 10'000 1'600 600 300 600 600 5'000 50 500 500 100 300 300 50 500 500 120 1'000 300 1'000 100 500 200 500 100 200 70 100 50 400 200 400 1'000 Costo 65'000 135'000 250'000 210'000 65'000 90'000 200'000 1'500 13'000 16'250 30'000 26'000 32'000 26'000 24'000 2'500 6'500 26'000 20'000 1'000 16'250 10'000 25'000 120'000 50'000 32'000 57'000 390'000 9'300 30'000 25'000 40'000 7'500 25'000 9'000 4'500 15'000 4'500 7'500 25'000 10'800 15'000 195'000 50'000 65'000 25'000 18'000 25'000 9'000 10'000 6'300 5'000 32'500 20'000 18'000 20'000 50'000

Comune

Frana

Codice

Tipologia opera Sottomurazioni Tiranti Disgaggi Muro Ca Rivestito Sottomurazioni Tiranti Disgaggi Risagomatura 20 Ml Muro Ca H/3 Muro Ca H/3 Gradonatura Muro Ca H/3 Gradonatura Muro Ca H/3 Gradonatura Disgaggi Muro Ca H/3 Muro Ca H/3 Gradonatura Risagomatura 20 Ml Muro Ca H/3 Gradonatura Canaletta Trincea Drenante Rimboschimento Gradonatura Dreni Suborizzontali Muro Gabbioni Fascinata Disgaggi Rimboschimento Barriera Paramassi Rete Paramassi Disgaggi Tiranti Rete Paramassi Disgaggi Tiranti Rete Paramassi Disgaggi Tiranti Rete Paramassi Muro Gabbioni H/2 Disgaggi Muro Gabbioni H/2 Disgaggi Tiranti Disgaggi Tiranti Disgaggi Tiranti Disgaggi Muro Gabbioni H/2 Disgaggi Tiranti Disgaggi Disgaggi

Posada

Castello Della Fava B5fr070

Lula Lula Lula Lula Lula Lula Lula Orune

Strada Bitti-Sologo B5fr071 Strada Bitti Sologo B5fr073 Strada Bitti Sologo B5fr074 Strada Bitti Sologo B5fr075 Strada Bitti Sologo B5fr076 Strada Bitti Sologo B5fr079

B5rg33

Strada Bitti Sologo B5fr080 B5Rg033 Su Tempiesu B5fr082 B5Rg034

Lula Lula Lula Lode' Lode' Lode' Lode' Lode' Lode' Lode' Lode' Lode'

Sp Lula-S.Anna Sp Lula-S.Anna Sp Lula-S.Anna Sp Lula-S.Anna Sp Lula-S.Anna Sp Lula-S.Anna Sp 50 Sp 50 Sp 50 Sp 50 Sp 50 Sp 50

B5fr083 B5Rg032 B5fr084 B5fr085 B5fr086 B5fr087 B5fr088 B5fr092 B5Rg035 B5fr093 B5fr094 B5fr095 B5fr096 B5fr097

RELAZIONE GENERALE

pagina 128 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 5 Rg4 Localit Sp 50 Sp 50 Quantit sviluppo [m] Rete Paramassi 1'000 Tiranti 200 Disgaggi 1'500 Rete Paramassi 1'500 Tiranti 400 Muro Gabbioni H/2 40 Disgaggi 1'300 Rete Paramassi 1'300 Tiranti 300 Disgaggi 350 Muro Gabbioni H/2 30 Disgaggi 1'500 Rete Paramassi 1'500 Tiranti 450 B5rg036 Canaletta 600 Muro Gabbioni H/3 150 Disgaggi 2'000 Rete Paramassi 2'000 Tiranti 600 Disgaggi 1'000 Rete Paramassi 1'000 Tiranti 400 B5rg45 Fascinata 600 Rimboschimento 10'000 Canaletta 500 B5rg42 Risagomatura 20 Ml 10 Georete -Inerbimento 1'500 Muro Ca Rivestito H/3 300 B5rg15 Risagomatura 20 Ml 30 Muro Ca Rivestito H/3 400 Disgaggi 2'500 Georete -Inerbimento 3'000 B5rg46 Risagomatura 20 Ml 40 Muro Ca Rivestito H/3 400 Georete -Inerbimento 3'000 Rimboschimento 5'000 B5rg03 Georete -Inerbimento 2'000 Rete Paramassi 1'000 Muro Ca Rivestito 200 Risagomatura 20 Ml 20 B5rg41 Rete Paramassi 5'000 Disgaggi 3'000 Chiodi Acciaio 1'200 Muro Gabbioni H/3 400 Tiranti 1'400 Codice Tipologia opera Costo 15'000 18'000 75'000 22'500 36'000 26'000 65'000 19'500 27'000 17'500 19'500 75'000 22'500 40'000 30'000 97'500 100'000 30'000 54'000 50'000 15'000 36'000 30'000 150'000 25'000 5'000 24'500 225'000 15'000 300'000 125'000 39'000 20'000 300'000 49'000 75'000 26'000 25'000 130'000 10'000 75'000 150'000 84'000 260'000 126'000 11'479'150

Comune Lode' Lode'

Frana B5fr098 B5fr099

Lode' Lode' Lode'

Sp 50 Sp 50 Centro Abitato

B5fr100 B5fr101 B5fr102

Lode' Nuoro Nuoro Orgosolo

Strada Com.Le Monte Ortobene Via Lollove

B5fr103 B5fr113 B5fr114

Monte Chirielleddu B5fr115

Nuoro

Tuccurutai

Nn

Nuoro

Circonvallazione

Nn

Baunei

Strada Perda Longa

Nn

TOTALE Tabella XCII Interventi in area Rg3 nel Sub_Bacino del Posada Cedrino Quantit Frana B5fr005 B5fr006 B5fr034 B5fr044 Codice B5rg08 B5rg43 B5rg25 B5rg23 Tipologia opera Disgaggi Trincea Drenante Muro Ca H/3 Rimboschimento Disgaggi Barriera Paramassi 100.0 150.0 30.0 30000.0 3000.0 500.0 Sviluppo [m]

Bacino 5 Rg3 Comune Localit Nuoro Capparedda Sa Mendula Dorgali Sp 30 M.Te Bardia

Costo [] 5'000 13'500 19'500 150'000 150'000 400'000

RELAZIONE GENERALE

pagina 129 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 5 Rg3 Comune Localit Orgosolo Diga Cumbidanovu Sp Orgosolo-Oliena F.Cu Tremuines Oliena M.Te Maccione Quantit Tipologia opera Frana Codice B5fr056 B5rg14 Risagomatura 20 Ml Chiodi Acciaio B5fr057 B5rg15 Muro Gabbioni B5fr058 B5rg44 Rimboschimento Canaletta Disgaggi B5fr059 B5rg12 Barriera Paramassi Muro Gabbioni H/2 Canaletta Disgaggi B5fr060 Barriera Paramassi Muro Gabbioni H/2 Canaletta Disgaggi B5fr061 B5rg28 Disgaggi Canaletta Muro Gabbioni H/2 B5fr062 Rete Paramassi Tiranti Disgaggi B5fr065 B5rg29 Tiranti Disgaggi Barriera Paramassi B5fr067 B5rg27 Barriera Paramassi Disgaggi B5fr072 B5rg33 Risagomatura 20 Ml Muro Ca H/3 B5fr077 Disgaggi Muro Ca H/3 B5fr078 Disgaggi Muro Ca H/3 B5fr081 Disgaggi Muro Gabbioni H/2 B5fr089 B5rg32 Muro Gabbioni H/2 Disgaggi B5fr090 Dreni Suborizzontali Muro Gabbioni H/2 B5fr091 B5rg35 Muro Gabbioni H/2 B5fr112 B5rg19 Disgaggi Nn B5rg20 Disgaggi Nn B5rg17 Disgaggi Nn B5rg18 Disgaggi Nn B5rg31 Rete Paramassi Sottomuro Cls Disgaggi Chiodi Acciaio Muro Gabbioni H/2 Nn B5rg38 Disgaggi Muro Gabbioni H/2 Nn B5rg39 Disgaggi Muro Gabbioni H/2 Nn B5rg40 Rete Paramassi Disgaggi Chiodi Acciaio Muro Gabbioni H/2 Tiranti Nn B5rg47 Rete Paramassi 60.0 1500.0 50.0 10000.0 1000.0 2000.0 600.0 400.0 2000.0 4000.0 700.0 650.0 3000.0 10000.0 7000.0 4000.0 1500.0 2500.0 250.0 500.0 500.0 7000.0 300.0 200.0 5000.0 3.0 30.0 200.0 30.0 250.0 40.0 400.0 100.0 150.0 300.0 100.0 50.0 25.0 2000.0 2000.0 2000.0 2000.0 3500.0 100.0 8000.0 500.0 300.0 2000.0 150.0 1000.0 350.0 3500.0 2500.0 500.0 200.0 700.0 7000.0 Sviluppo [m] Costo [] 30'000 105'000 65'000 50'000 50'000 100'000 480'000 260'000 100'000 200'000 560'000 422'500 150'000 500'000 350'000 200'000 975'000 37'500 22'500 25'000 45'000 350'000 240'000 160'000 250'000 1'500 19'500 10'000 19'500 12'500 26'000 20'000 65'000 97'500 15'000 9'500 32'500 16'250 100'000 100'000 100'000 100'000 52'500 65'000 400'000 35'000 195'000 100'000 97'500 50'000 230'000 105'000 250'000 70'000 260'000 73'000 105'000

M.Te Maccione

Galtelli' Galtelli' Siniscola Onifai Lula

Paese Paese Abitato Paese Strada Bitti Sologo Strada Bitti Sologo Strada Bitti Sologo P.Ta Crastatogliu

Lod

Sp Lula-S.Anna Sp Lula-S.Anna

Baunei Dorgali Baunei Siniscola

Sp Lula-S.Anna Cala Biriola Cala Luna Cala Goloritze' Cala Mariolu Sp Siniscola S.Anna

Posada Siniscola Orosei

Monte Idda Monte Longu La Caletta Periferia E Ss 125

Lula

Sp Lula - Marreri

RELAZIONE GENERALE

pagina 130 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 5 Rg3 Localit Quantit Tipologia opera Disgaggi Chiodi Acciaio Muro Gabbioni H/2 Tiranti B5fr104 B5rg16 Disgaggi Rete Paramassi B5fr105 Disgaggi Rete Paramassi B5fr106 Disgaggi Rete Paramassi B5fr107 Disgaggi Rete Paramassi B5fr108 Disgaggi Rete Paramassi B5fr109 Disgaggi Rete Paramassi B5fr110 Disgaggi Rete Paramassi B5fr111 Disgaggi Rete Paramassi B5fr052 B5rg26 Tiranti Barriera Paramassi Disgaggi Frana Codice 10000.0 2000.0 600.0 1400.0 1000.0 3500.0 1000.0 3500.0 1000.0 3500.0 1000.0 3500.0 1000.0 3500.0 1000.0 3500.0 1000.0 3500.0 1000.0 3500.0 500 250 1'500 Sviluppo [m] Costo [] 500'000 140'000 390'000 126'000 50'000 52'500 50'000 52'500 50'000 52'500 50'000 52'500 50'000 52'500 50'000 52'500 50'000 52'500 50'000 52'500 45'000 200'000 75'000 11'594'250

Comune

Urzulei

Ss 125 Ss 125 Ss 125 Ss 125 Ss 125 Ss 125 Ss 125 Ss 125

Dorgali TOTALE

Ispinigoli

Non sono pervenute le stime dei costi relative agli interventi nelle aree a rischio di frana di classe Rg2 e Rg1. Il costo totale degli interventi in aree a rischio di frana per il bacino del Posada-Cedrino ammonta a circa 23'073'400 di Euro, di cui 11'479'150 per il livello 4 e 11'594'250 per il livello 3.

RELAZIONE GENERALE

pagina 131 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

13 13.1

SUB_BACINO SUD ORIENTALE (N6) Aree a rischio Idraulico


Tabella XCIII Cause principali di pericolosit nelle aree a rischio idraulico nel Sub_Bacino Sud Orientale

Causa Ponti stradali Ponti ferroviari Urbanizzazione in aree golenali Scarsa manutenzione fluviale Opera di difesa in dissesto Insufficienza/assenza dell'opera di difesa Insufficienza sezione trasversale Interrimento Drenaggio urbano insufficiente TOTALE
Tabella XCIV

Hi totale 10 3 13 9 10 9 54

Hi4 1 3 2 3 3 4 16

Numerosit Hi3 5

Hi2

Hi1 4

3 4 5 4 21

8 2 2 1 17

Aree a pericolosit di esondazione nel Sub_Bacino Sud-Orientale

Localit Nome Cardedu Cardedu Cardedu-Ierzu Codice B6TC017 B6TC018 B6TC019B6TC020B6TC076 Lotzorai B6TC044 Girasole B6TC048 Tortol B6TC051 Barisardo B6TC025 Loceri B6TC059 Tortol B6TC027B6TC061 Barisardo B6TC062 Villaputzu,Tertenia B6TC073B6TC077B6TC008B6TC009B6TC014 Villaputzu,Tertenia, B6TC075Ierzu B6TC004B6TC001 TOTALE

Cartografia Riferimento Tavola n. 5 5 5 7 7 8 6 6 6 9 3,4, 10

Superficie [Ha] HiTotale 3.83 6.48 289.4 113.59 205.71 255.98 55.24 18.63 87.8 39.72 623.39 Hi4 1.36 4.83 244.75 63.38 0 139.51 25.28 0 42.7 0 170.22 Hi3 0.41 0.43 11.67 14.66 59.38 28.98 8.86 0 8.5 0 6.87 Hi2 0.23 0.61 10.6 17.11 101.32 53.36 10.19 0 18.14 0 6.26 Hi1 1.83 0.61 22.38 18.44 45.01 34.13 10.91 18.63 18.46 39.72 440.04

1,2

917.97 2617.74

793.82 1485.85

27.27 167.03

18.03 235.85

78.85 729.01

Tabella XCV

Aree a Rischio Idraulico nel Sub_Bacino Sud-Orientale

Localit Nome Tertenia Cardedu Cardedu

Codice B6TC014 B6TC017 B6TC018

Tavola n.

Superficie [Ha] Ri totale 4 0,03 5 8,97 5 22,63

Ri4 0,00 1,36 4,88

Ri3 0,00 1,77 5,31

Ri2 0,00 2,00 5,92

Ri1 0,03 3,84 6,53

RELAZIONE GENERALE

pagina 132 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

Cardedu-Ierzu Lotzorai Girasole Tortol Barisardo Loceri Tortol Barisardo Villaputzu,Tertenia

Villaputzu,Tertenia, Ierzu TOTALE

B6TC019 B6TC020 B6TC076 B6TC044 B6TC048 B6TC051 B6TC025 B6TC059 B6TC027 B6TC061 B6TC062 B6TC008 B6TC009 B6TC014 B6TC073 B6TC077 B6TC075 B6TC004 B6TC001

5 7 7 8 6 6 6 9 3,4, 10

1065,94 350,80 428,70 794,29 159,22 18,65 251,41 40,05 1125,67

246,84 63,45 0,00 141,15 25,33 0,00 42,76 0,00 156,28

258,50 78,18 59,83 170,39 34,19 0,00 51,26 0,00 162,59

269,13 95,35 161,60 224,12 44,39 0,00 69,43 0,00 182,98

291,47 113,82 207,28 258,63 55,31 18,65 87,97 40,05 623,82

1,2

3371,52

793,65

820,92

838,97

917,98

7637,87 1475,68 1642,94 1893,87 2625,37

13.2 Aree a rischio di frana


Tabella XCVI Cause principali della pericolosit di frana nel Sub_Bacino Sud Orientale Hg totale 28 20 48 17 113 Numerosit Hg4 Hg3 6 4 4 6 20 12 10 4 40 26 Hg2 8 4 6 2 20 Hg1 10 6 10 1 27

Causa di pericolosit geologica Precipitazioni Erosione al piede Condizioni fisico-strutturali del materiale Azioni antropiche (scavi, vibrazioni indotte, etc.) Altro TOTALE Tabella XCVII Localit Nome Ierzu Codice B6FR038,B6FR040,B6 FR045 Ierzu B6FR017 Ulassai B6FR014,B6FR015 Ulassai B6FR046,B6FR048,B6 FR049,B6FR050,B6F R051,B6FR077 Osini B6FR023,B6FR052,B6 Ulassai FR053 Gairo B6FR007,B6FR055,B6 FR056,B6FR057,B6F R058,B6FR059,B6FR0 60,B6FR081 Gairo Osini B6FR043,B6FR079,B6 FR080, Lanusei B6FR062 Arzana B6FR061,B6FR063 Villagrande B6FR065, B6FR064

Aree a pericolosit di frana nel Sub_Bacino Sud Orientale Cartografia riferimento Tavola n. 1 2 3 4 5 6 Superficie [Ha] Hg totale 589.47 757.01 805.09 572.29 661.49 805.17 Hg4 131.66 5.58 91.53 76.67 79.24 46.42 Hg3 1.08 90.77 0.00 122.68 496.94 622.69 Hg2 50.24 645.13 555.45 329.41 85.31 127.26 Hg1 406.49 15.53 158.11 43.53 0.00 8.80

7 8 9 10

584.27 784.66 560.63 802.91

235.94 24.14 30.21 4.79

174.15 481.54 159.77 518.94

88.04 102.68 147.98 116.97

86.14 176.30 222.67 162.21

RELAZIONE GENERALE

pagina 133 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Cartografia riferimento Tavola n. 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27

Localit Nome Arzana Urzulei Codice B6FR005,B6FR067,B6 FR069 B6FR072 B6FR027 B6FR034,B6FR035

Superficie [Ha] Hg totale 487.41 485.94 748.86 638.41 571.59 619.46 135.86 118.77 498.23 645.03 715.77 629.36 24.40 154.33 773.76 715.72 256.58 15142.47 Hg4 199.80 99.11 35.46 24.33 177.42 178.17 95.43 82.01 65.38 12.30 54.49 141.40 24.40 46.16 1.78 0.57 5.08 1969.47 Hg3 24.32 304.15 684.52 300.72 234.70 367.41 0.00 3.93 10.80 207.90 519.94 22.58 0.00 7.53 523.22 501.66 0.00 6381.94 Hg2 188.80 44.67 21.58 140.44 75.90 51.30 0.00 0.00 21.41 264.76 19.75 46.59 0.00 100.64 231.60 177.06 251.50 3884.47 Hg1 74.49 38.01 7.30 172.92 83.57 22.58 40.43 32.83 400.64 160.07 121.59 418.79 0.00 0.00 17.16 36.43 0.00 2906.59

Baunei Talana Villagrande Strisaili Baunei B6FR073,B6FR026 Baunei E B6FR026,B6FR037 Triei Tortoli' E B6FR001 Barisardo Barisardo B6FR078 Tertenia B6FR029 Loceri B6FR022 Gairo B6FR080 Tertenia B6FR030 Tertenia B6FR032 Perdasdefogu B6FR024,B6FR025 Talana B6FR071,B6FR028 Urzulei B6FR070 Tortoli' B6FR031 TOTALE

Tabella XCVIII Localit Comune Ierzu Codice B6FR038,B6FR040,B 6FR045 Ierzu B6FR017 Ulassai B6FR014,B6FR015 Ulassai B6FR046,B6FR048,B 6FR049,B6FR050,B6 FR051,B6FR077 Osini B6FR023,B6FR052,B Ulassai 6FR053 Gairo B6FR007,B6FR055,B 6FR056,B6FR057,B6 FR058,B6FR059,B6F R060,B6FR081 Gairo Osini B6FR043,B6FR079,B 6FR080, Lanusei B6FR062 Arzana B6FR061,B6FR063 Villagrande B6FR065, B6FR064 Arzana Urzulei B6FR005,B6FR067,B 6FR069 Baunei B6FR072 Talana B6FR027 Villagrande B6FR034,B6FR035 Strisaili Baunei B6FR073,B6FR026 Baunei E Triei B6FR026,B6FR037

Aree a rischio di frana nel Sub_Bacino Sud Orientale Superficie [Ha] Rg totale 590.15 762.12 810.62 584.49 670.50 820.07 Rg4 0.21 0.00 0.86 0.51 0.00 0.04 Rg3 0.86 0.84 0.01 4.42 6.75 14.22 Rg2 0.53 15.26 42.42 112.35 207.23 87.80 Rg1 588.55 746.02 767.33 467.21 456.52 718.01

Cartografia Riferimento Tavola n. 1 2 3 4 5 6

7 8 9 10 11 12 13 14 15 16

591.08 809.84 575.00 810.17 494.66 491.01 754.57 650.08 581.14 627.56

0.00 0.37 0.28 0.00 0.15 1.85 0.00 0.00 1.22 1.93

7.37 109.06 5.97 13.25 2.83 6.90 9.90 8.82 19.66 5.95

105.96 358.17 167.76 158.21 145.15 116.23 0.09 43.04 174.26 188.13

477.75 342.24 401 638.72 346.54 366.02 744.58 598.22 386 431.56

RELAZIONE GENERALE

pagina 134 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Cartografia Riferimento Tavola n. 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27

Localit Comune Codice Tortoli' E B6FR001 Barisardo Barisardo B6FR078 Tertenia B6FR029 Loceri B6FR022 Gairo B6FR080 Tertenia B6FR030 Tertenia B6FR032 Perdasdefogu B6FR024,B6FR025 Talana B6FR071,B6FR028 Urzulei B6FR070 Tortoli' B6FR031 TOTALE

Superficie [Ha] Rg totale 135.79 119.91 496.40 659.00 717.89 627.71 25.45 155.53 772.57 714.69 259.04 15307.04 Rg4 0.16 0.06 0.02 4.57 0.00 0.00 0.00 0.02 0.00 0.00 0.00 12.25 Rg3 56.31 80.32 1.41 6.37 7.14 0.89 1.10 1.20 18.52 0.04 0.04 390.15 Rg2 39.09 Rg1 40.24

5.46 34.07 13.92 481.05 222.20 425.87 102.53 608.23 0.02 626.8 6.63 17.72 21.11 133.2 0.69 753.36 36.90 677.75 20.90 238.09 2392.04 12512.65

13.3 Interventi di mitigazione


13.3.1 Interventi di mitigazione e stima dei costi nelle aree a Rischio Idraulico

Per ogni singola area a Rischio gli interventi di mitigazione sono dettagliati nelle schede monografiche dintervento ed identificabili dal codice riportato nelle tabelle
Tabella XCIX Comune Ierzu Cardedu Ierzu-Cardedu Interventi in area Ri4 nel Sub_Bacino Sud Orientale Costo [Euro] 1'808'800 397'000 1'528'000 Tipologia opera Bacino 6 Ri4 Quantit Sviluppo Nome codice [m] Rio San Giorgio B6TC004 Risagomatura canale con potenz. 1.900 capacit di portata a valle ponte fino al T.Quirra e tratto a monte Ponticello su B6TC017 Demolizione e ricostruzione n1 1 canale urbano ponticello Rio Pelau B6TC019 Protezione rilevato SP Gairo-Ponte 1.000 S.Paolo e parte SS 125 con gabbioni e/o gabbioni e massi in dx idrografica. Rio Pelau B6TC019 Pulizia alveo 1.700 Rio Pelau B6TC019 Risagomatura canale con potenz. 1.700 capacit di portata a valle e monte Ponte S.Paolo Rio Pramaera a B6TC044 Adeguamento in quota argini 2.000 valle ponte esistenti ambo sponde SS125 Rio Pramaera a B6TC044 pulizia alveo 2.000 valle ponte SS125 Centro abitato a B6TC051 Risagomatura aree golenali in dx 2.000 valle ponte idrografica vecchia SS125 Centro abitato a B6TC051 Adeguamento in quota muro 2.000 valle ponte d'argine esistente in sx idrografica vecchia SS125 Centro abitato a B6TC051 Risagomatura canale con potenz. 2.000 monte ponte capacit di portata vecchia SS125 Centro abitato a B6TC051 Realizzazione nuovi argini ambo 2.000 monte ponte sponde vecchia SS125 Centro abitato a B6TC051 Pulizia alveo 2.000

Ierzu-Cardedu Ierzu-Cardedu Lotzorai Lotzorai Tortol Tortol Tortol Tortol Tortol

169'000 1'618'400 512'000 148'750 72'000 584'000 694'400 1'209'000 199'500

RELAZIONE GENERALE

pagina 135 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 6 Ri4 Tipologia opera Quantit Sviluppo Nome codice [m] monte ponte vecchia SS125 Rio di Quirra B6TC073 Adeguamento in quota argini 2.000 esistenti Rio di Quirra B6TC073 Costruzione nuovi argini per 3.000 realizzazione invito canale Area golenale B6TC075 Pulizia straordinaria area golenale 11.000 Rio di Quirra Flumini Durci Area golenale B6TC075 Adeguamento luce ponte per Tr 500 1 Rio di Quirra anni Flumini Durci Rio Pelau B6TC076 Manutenzione straordinaria 8.500 dellarea golenale a monte e a valle della sezione individuata Costo [Euro] 218'500 245'500 818'000 324'096 635'000

Comune

Tertenia Tertenia Villaputzu Villaputzu Cardedu

TOTALE

11'181'946

Tabella C Comune Cardedu Cardedu Barisardo Barisardo Barisardo Tortol Tortol Tortol Lotzorai Girasole Girasole Girasole Girasole TOTALE Tabella CI Bacino 6 Ri2 Ri1 Bacino 6 Ri3 Nome Canale urbano Ponte su SS125 c/o scuola Rio Mannu di Barisardo Rio Mannu di Barisardo Rio Mannu di Barisardo Rio di Cea Rio di Cea spiaggia Rio di Cea spiaggia Rio Pramaera a monte ponte SS125 Rio Girasole a valle ponte SS125 Rio Girasole a monte ponte SS125 Rio Girasole a monte ponte SS125 Rio Girasole a monte ponte SS125

Interventi in area Ri3 nel Sub_Bacino Sud-Orientale Tipologia opera Quantit Sviluppo Codice [m] B6TC017 Demoliz. e rifac. Canale 3.500 B6TC018 Adeguamento luce ponte strada 1 vicin. Donigheddu per Tr 200 e 500 anni B6TC025 Risagomatura canale con 4.000 potenz. capacit di portata B6TC025 Realizzazione nuovi argini 4.000 ambo sponde B6TC025 Pulizia straordinaria alveo 4.000 B6TC027 Demolizione e ricostruzionen1 ponticello B6TC027 Demolizione e ricostruzionen1 ponticello B6TC027 Pulizia alveo B6TC044 Risagomatura canale con potenz. capacit di portata B6TC048 Adeguamento in quota argine esistente in dx idrografica B6TC048 Risagomatura canale con potenz. capacit di portata B6TC048 Realizzazione nuovi argini ambo sponde B6TC048 Pulizia alveo 1 1 3.000 300 1.200 1.200 1.200 1.200 Costo [Euro] 1'600'000 344'352 3'808'000 268'800 199'000 397'000 397'000 148'750 285'600 320'000 595'200 960'000 71'750 9'395'452 Interventi in area Ri2 e Ri1 nel Sub_Bacino Sud-Orientale Tipologia opera Quantit Sviluppo Costo

RELAZIONE GENERALE

pagina 136 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Comune Villaputzu Villaputzu Villaputzu Ierzu Ierzu Tertenia Tertenia Nome Rio Bracconi Rio Bracconi Rio Bracconi Rio San Giorgio Rio San Giorgio Rio Gilius - loc. ponte Su Santu Rio di Quirra Loc. ponte Baccu SOrtu e altri tratti Ponte Su Crabiolu SS125 Rio di Quirra Loc. ponte Baccu SOrtu e altri tratti Riu Flumini Rio Mulametteni Rio Mulametteni Riu di Cea Riu di Cea Torre di Bar Torre di Bar Rio di Quirra Rio Corongiu Codice B6TC001 Canale scolmatore a difesa peschiera B6TC001 Adeguamento luce per Tr 500 anni B6TC001 Pulizia straordinaria alveo B6TC004 Pulizia straordinaria alveo B6TC004 Adeguamento luce per Tr 500 anni B6TC008 Protezione rilevato SS125 con gabbioni e/o gabbioni e massi in dx idrografica. Pulizia periodica B6TC009 Protezione rilevato SS125 con gabbioni e/o gabbioni e massi in dx idrografica. Pulizia periodica B6TC014 Adeguamento luce per Tr 500 anni B6TC014 Pulizia straordinaria alveo [m] 1.500 1 1.500 800 1 1.400 1.400 [Euro] 2'112'000 405'120 36'750 39'700 506'400 2'139'200 2'139'200

Tertenia Tertenia

1 1.000

384'864 99'225

Cardedu Loceri Loceri Tortol Tortol Barisardo Barisardo Tertenia Tertenia TOTALE

B6TC020 Adeguamento luce ponte per Tr 500 anni B6TC059 Adeguamento luce ponte per Tr 500 anni B6TC059 Pulizia alveo B6TC061 Adeguamento luce per Tr 500 anni B6TC061 Pulizia alveo B6TC062 Pulizia straordinaria a monte del ponte B6TC062 Risagomatura canale con potenz. capacit di portata a valle ponte fino alla foce B6TC073 Pulizia straordinaria a monte e a valle della sezione individuata B6TC077 Adeguamento attraversamento

1 1 3.000 1 1.000 1.500 850 1.400 1.400

324'096 324'096 148'750 182'304 50'750 385'000 809'200 140'000 405'000 10'631'655

Il costo totale degli interventi in aree a rischio di piena per il bacino Sud Orientale ammonta a 31209.053 Euro, di cui 11'181946 per il livello 4 e 9'395'000 per il livello 3 13.3.2 Interventi di mitigazione e stima dei costi nelle aree a Rischio di Frana Gli interventi previsti, che sono ampiamente descritti nelle schede monografiche allegate alla Relazione di sub-bacino.
Tabella CII Comune Barisardo Barisardo Gairo Gairo Gairo Bacino 6 Rg4 Localit Ss125 Ss125 Abitato Sant'Elena Abitato Sant'Elena Abitato Sant'Elena Interventi in area Rg4 nel Sub_Bacino Sud Orientale Tipologia opera codice B6001 B6001 B6007 B6007 B6007 pulizia al suolo; rete paramassi rinf. con funi; trincea drenante; rete paramassi elastica pulizia al suolo; Quantit U.M. [m] 10,00 gg 48000,00 mq 1250,00 700,00 10,00 ml mq gg Costo [Euro] 8'263 87'261 826'331 231'373 8'263

RELAZIONE GENERALE

pagina 137 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 6 Rg4 Localit Abitato Spperdasdefoguulassai Spperdasdefoguulassai Sp talanavillagran. Arcu 'e Sarrala Abitato Sp talana Busanca Busanca Ulassai sud Ulassai sud Ulassai sud Ulassai sud Ulassai nordovest Ulassai blocco strada Ulassai blocco strada Ulassai blocco strada Ulassai blocco strada Lalla ss Lalla ss Gairo taquisara Gairo vecchia Ss198 km 79 Ss198 km 79 Su Ilai SS198 km 79+300 Su Ilai SS198 km 79+300 Su Ilai SS198 km 79+300 Serra 'e Meli Serra 'e Meli Tipologia opera codice B6022 B6024 B6025 B6027 B6032 B6034 B6035 B6046 B6046 B6048 B6048 B6048 B6048 B6050 B6051 B6051 B6051 B6051 B6053 B6053 B6055 B6056 B6057 B6057 B6058 B6058 B6058 B6059 B6059 dreni suborizzontali. pulizia al suolo; pulizia al suolo; rete paramassi rinf. con funi; rete paramassi rinf. con funi; rete paramassi elastica barriera paramassi. dreni suborizzontali pulizia al suolo pulizia al suolo sottomurazione di blocchi instabili rete paramassi elastica chiodature rete paramassi elastica trincea drenante disgaggio in parete chiodature sottomurazione di blocchi instabili dreni suborizzontali trincea drenante dreni suborizzontali. micropali 200 mm; rete paramassi rinf. con funi pulizia al suolo pulizia al suolo rete paramassi rinf. con funi dreni suborizzontali pulizia al suolo rete paramassi rinf. con funi rete paramassi rinf. con funi; rimboschimento; rete paramassi elastica disgaggio in parete chiodature; rete paramassi elastica rete paramassi rinf. con funi rete paramassi elastica Quantit U.M. [m] 2000,00 ml 10,00 gg 10,00 10000,00 2000,00 500,00 600,00 4000,00 10,00 80,00 80,00 900,00 100,00 400,00 150,00 5,00 100,00 25,00 800,00 50,00 1600,00 4000,00 6000,00 5,00 7,00 7500,00 320,00 4,00 15000,00 600,00 500,00 30,00 50,00 200,00 5000,00 300,00 gg mq ml ml ml ml gg gg ml ml ml ml ml gg ml ml ml ml ml ml mq gg gg mq ml gg mq mq ml gg ml ml mq ml Costo [Euro] 314'006 8'263 8'263 247'899 49'580 289'216 793'278 628'012 8'263 66'106 85'938 520'589 16'527 231'373 99'160 41'317 16'527 26'856 125'602 33'053 251'205 991'597 148'740 4'132 5'784 185'924 50'241 3'305 371'849 14'874 0 289'216 247'899 8'263 115'686 123'950 173'530

Comune Loceri Perdasdefogu Perdasdefogu Talana Tertenia

Villagrande strisaili Villagrande strisaili Ulassai Ulassai Ulassai Ulassai Ulassai Ulassai Ulassai Ulassai Ulassai Ulassai Ulassai Osini Osini Gairo Gairo Gairo Gairo Gairo Gairo Gairo Gairo Gairo Gairo Lanusei Arzana Urzulei Urzulei Urzulei Baunei Ulassai

Serra cortiaccas B6060 Abitato Abitato Abitato Sp Urzulei - SS 125 Sp Talana Urzulei Ss125 bal km 165 al 169 Bruncu B6062 B6064 B6067 B6069 B6070 B6072 B6077

RELAZIONE GENERALE

pagina 138 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 6 Rg4 Localit Pranedda Bruncu Pranedda Strada per la marina Gairo Taquisara sud Gairo Taquisara sud Gairo Taquisara nord Gairo Taquisara nord Nuraghe CoccuSS 198 Tipologia opera codice B6077 B6078 B6079 B6079 B6080 B6080 B6081 disgaggio in parete rete paramassi rinf. con funi; rete paramassi elastica disgaggio in parete rete paramassi elastica disgaggio in parete dreni suborizzontali. 20,00 35000,00 400,00 30,00 1000,00 12,00 600,00 Quantit U.M. [m] gg mq ml gg ml gg ml Costo [Euro] 165'266 578'432 231'373 247'899 578'432 99'160 94'202 9'752'278 Tabella CIII Comune Osini Osini Osini Perdasdefogu Perdasdefogu Perdasdefogu Perdasdefogu Baunei Baunei Talana Talana Talana Talana Tertenia Tortoli' Tortoli' Tortoli' Tertenia Tertenia Villagrande strisaili Villagrande strisaili Triei Jerzu Jerzu Jerzu Ulassai Ulassai Ulassai Ulassai Osini Osini Osini Bacino 6 Rg3 Nome Osini nuovo Osini nuovo Osini nuovo Sp-perdasdefogu-ulassai Sp-perdasdefogu-ulassai Sp-perdasdefogu-ulassai Sp-perdasdefogu-ulassai Monte corcau Monte corcau Sp talana-villagran. Sp talana-villagran. Abitato Abitato Calada s. Marco Abitato Abitato Abitato Arcu 'e sarrala Arcu 'e sarrala Abitato Sp talana Sp triei-baunei Sp perdasdef.-ulassai Sp perdasdef.-ulassai Sp perdasdef.-ulassai Busanca Barigau Barigau Barigau Osini vecchio Osini vecchio Osini vecchio Interventi in area Rg3 nel Sub_Bacino Sud Orientale Tipologia opera codice B6023 B6023 B6023 B6024 B6024 B6025 B6025 B6026 B6026 B6027 B6027 B6028 B6028 B6029 B6031 B6031 B6031 B6032 B6032 B6034 trincea drenante disgaggio in parete pulizia al suolo; Rimboschimento Rete paramassi rinf. con funi Rimboschimento Rete paramassi rinf. con funi pulizia al suolo rimboschimento rimboschimento pulizia al suolo pulizia al suolo rimboschimento rimboschimento; micropali 200 mm Jet grouting Sottofondazione pulizia al suolo rimboschimento pulizia al suolo; Quantit 1300,00 30,00 12 2 6000 2 4000 10 2 60 100 72 12 100 215 1600 200 30 30 3 2 2000 10 2 5 10 8 10 20 800 U.M [m] ml gg gg ha mq ha mq gg ha ha gg ha gg ha ml q ml gg gg km ha ml gg ha gg gg ml ha gg ml Costo [Euro] 859'384 247'899 99'160 165'266 148'740 165'266 99'160 8'263 165'266 4'957'986 82'633 5'949'583 9'916 8'263'310 53'298 66'106 82'633 33'053 1'900'561 24'790 24'790 2'974'792 165'266 42'969 82'633 165'266 41'317 8'263 8'594 826'331 165'266 528'852

Comune Ulassai Bari sardo Gairo Gairo Gairo Gairo Gairo TOTALE

B6035 pulizia al suolo; B6037 B6038 B6038 B6045 B6046 B6049 B6049 B6049 B6052 B6052 B6052 strada rimboschimento georete ed inerbimento disgaggio in parete; rimboschimento; disgaggio in parete sottomurazione di blocchi instabili pulizia al suolo disgaggio in parete trincea drenante rimboschimento

RELAZIONE GENERALE

pagina 139 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 6 Rg3 Nome Gairo taquisara Gairo vecchia Ss198 km 79 Su ilai ss198 km 79+300 Abitato Lanusei abitato Sp arzana-ss 389 Sp arzana-ss 389 Abitato Abitato Monte idolo Abitato Abitato Sp talana-urzulei Abitato Abitato Bruncu pranedda Bruncu pranedda Strada per la marina Gairo taquisara sud Gairo taquisara nord Gairo taquisara nord Nuraghe coccu-ss 198 Tipologia opera codice B6055 B6056 B6057 B6058 B6061 B6062 B6063 B6063 B6064 B6064 B6065 B6067 B6067 B6070 B6073 B6073 B6077 B6077 B6078 B6079 B6080 B6080 B6081 trincea drenante; trincea drenante; pulizia al suolo; rimboschimento; pulizia al suolo; pulizia al suolo; pulizia al suolo rimboschimento pulizia al suolo trincea drenante pulizia al suolo; pulizia al suolo rimboschimento rimboschimento; pulizia al suolo rimboschimento pulizia al suolo disgaggio in parete disgaggio in parete; rimboschimento; rimboschimento pulizia al suolo rimboschimento; Quantit 200 200 10 10 10 120 20 20 10 2000 20 30 6 15 50 4 10 30 4 12 4 20 4 U.M [m] ml ml gg ha gg gg gg ha gg ml gg gg ha ha gg ha gg gg gg ha ha gg ha Costo [Euro] 132'213 132'213 8'263 826'331 8'263 99'160 16'527 1'652'662 8'263 1'322'130 16'527 24'790 495'799 1'239'497 41'317 330'532 8'263 247'899 33'053 991'597 330'532 16'527 330'532 36'729'502

Comune Gairo Gairo Gairo Gairo Elini Lanusei Arzana Arzana Arzana Arzana Arzana Urzulei Urzulei Urzulei Baunei Baunei Ulassai Ulassai Bari sardo Gairo Gairo Gairo Gairo TOTALE

Tabella CIV

Interventi in area Rg2 e Rg1 nel Sub_Bacino Sud Orientale

Bacino 6 Rg2 Rg1 Comune Localit


Barisardo Gairo Jerzu Jerzu Jerzu Jerzu Jerzu Jerzu Jerzu Jerzu Jerzu Loceri Loceri Baunei Talana Tertenia Tertenia Villagrande strisaili Villagrande strisaili Jerzu Jerzu SS125 Abitato Sant'Elena Tisiddu Tisiddu Abitato Abitato Abitato Abitato Jerzu- strada prov. Jerzu- strada prov. Jerzu- strada prov. Abitato Abitato Monte Corcau Abitato Talentino Talentino Abitato Sp talana

Tipologia opera codice


B6001 B6007 B6014 B6014 B6015 B6015 B6015 B6015 B6017 B6017 B6017 B6022 B6022 B6026 B6028 B6030 B6030 B6034 B6035 Rimboschimento Rimboschimento Trincea drenante Canale di guardia Disgaggio in parete Canale di guardia Trincea drenante Rete paramassi elastica Pulizia al suolo Dreni suborizzontali Rete paramassi rinf. con funi Rimboschimento Pulizia al suolo Trincea drenante Rete paramassi elastica Rimboschimento Pulizia al suolo Rimboschimento Rete paramassi rinf. con funi rimboschimento pulizia al suolo

Quantit U.M [m]


5,50 17,00 400,00 600,00 30,00 1000,00 800,00 1200,00 40,00 2000,00 5000,00 12,00 10,00 350,00 100,00 30,00 30,00 78,00 20000,00 10,00 5,00 ha ha m m gg m m mq gg ml mq ha gg ml mq ha gg Ha mq ha gg

Costo [Euro]
454'482 1'404'763 264'426 317'311 247'899 330'532 528'852 694'118 33'053 314'006 123'950 99'160 8'263 231'373 57'843 2'478'993 24'790 6'445'382 495'799 826'331 4'132

Punta corongiu- B6040 fore. Sp perdasdef.- B6045 ulassai

RELAZIONE GENERALE

pagina 140 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

Bacino 6 Rg2 Rg1 Comune Localit


Jerzu Jerzu Ulassai Ulassai Osini Osini Gairo Gairo Gairo Gairo Gairo Gairo Elini Elini Elini Arzana Arzana Arzana Arzana Arzana Urzulei Baunei Baunei Baunei Ulassai Gairo Gairo TOTALE Sp perdasdef.ulassai Sp perdasdef.ulassai Ulassai sud Barigau Osini vecchio Osini vecchio Gairo taquisara Su ilai ss198 km 79+300 Serra 'e meli Serra 'e meli Serra cortiaccas Serra cortiaccas Abitato Abitato Abitato Sp arzana-ss 389

Tipologia opera codice


B6045 B6045 B6048 B6049 B6052 B6052 B6055 B6058 B6059 B6059 B6060 B6060 B6061 B6061 B6061 B6063 rete paramassi rinf. con funi rimboschimento rimboschimento rimboschimento pulizia al suolo sottomurazione di blocchi instabili rimboschimento gradonata mista con talee e piantine rimboschimento dreni suborizzontali muro in gabbioni micropali 200 mm barriera paramassi rete paramassi elastica rimboschimento rete paramassi rinf. con funi rimboschimento rimboschimento; rete paramassi rinf. con funi rimboschimento rete paramassi elastica pulizia al suolo; tirince drenante dreni suborizzontali rimboschimento; rete paramassi elastica pulizia al suolo;

Quantit U.M [m]


1000,00 10,00 8,00 2,00 30,00 25,00 5,00 5,00 2,50 250,00 600,00 2000,00 95,00 150,00 100,00 47,00 200,00 27,00 180,00 3000,00 200,00 20,00 600,00 6000,00 8,00 5,00 800,00 mq ha ha ha gg ml ha ha ha ml ml ml ha ml ml ha Mq ha ha mq ml gg ml ml ha gg Ml

Costo [Euro]
24'790 826'331 661'065 165'266 24'790 26'856 413'166 413'166 206'583 39'251 128'908 495'799 7'850'145 86'765 132'213 3'883'756 4'958 2'231'094 14'873'959 74'370 115'686 16'527 396'639 942'017 661'065 4'132 462'745 50'547'500

Sp arzana-ss 389 B6063 Abitato B6064 Monte idolo B6065 Monte idolo Abitato Ss125 bal km 165 al 169 Abitato Abitato Bruncu pranedda Gairo taquisara sud Nuraghe coccuss 198 B6065 B6067 B6072 B6073 B6073 B6077 B6079 B6081

Il costo totale degli interventi in aree a rischio di frana (Rg4, Rg3, Rg2, Rg1) per il bacino Sud Orientale ammonta a 97'029'280 Euro, di cui 9'752'278 per il livello 4 e 36'729'502 per il livello 3.

RELAZIONE GENERALE

pagina 141 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

14 14.1

SUB_BACINO DEL FLUMENDOSA CAMPIDANO CIXERRI (N7) Aree a rischio Idraulico


Tabella CV Cause principali di pericolosit nelle aree a rischio idraulico nel Sub_Bacino del Flumendosa Campidano Cixerri Causa Hi totale 69 2 53 44 10 28 43 18 16 TOTALE 283 Hi4 43 0 34 15 3 19 30 8 12 164 Numerosit Hi3 6 0 9 16 3 7 8 7 3 59 Hi2 6 1 3 5 2 0 2 0 0 19 Hi1 14 1 7 8 2 2 3 3 1 41

Ponti stradali Ponti ferroviari Urbanizzazione in aree golenali Scarsa manutenzione fluviale Opera di difesa in dissesto Insufficienza/assenza dell'opera di difesa Insufficienza sezione trasversale Interrimento Drenaggio urbano insufficiente

Tabella CVI Comune

Aree a pericolosit di esondazione nel Sub_Bacino del Flumendosa Campidano Cixerri Tavola n. Hi Totale 6 15 4-5 14 4-5 4 8 9 21 21-22 6 21-22 22 23 21 22 21 9 26 26 26 9 9 14 25 21 26 24 24 24 Superficie (Ha) Hi4 Hi3 Hi2 Hi1

Tronco critico Codice Monastir B7cpTC001 Villasor B7cpTC003 Villaspeciosa B7CPTC004 Samassi B7CPTC006 Decimoputzu B7CPTC009 Assemini-Uta- Decimo B7CPTC018 B7CXTC078 Segariu-Furtei B7CPTC037-038039-040-102 Las Plassas B7CPTC099 Quartu B7CPTC105 Cagliari B7CPTC106 Nuraminis B7CPTC107 Sestu-Elmas-Assemini B7CPTC108 Elmas-Assemini B7CPTC109 San Sperate B7CPTC110 Monserrato-Selargius B7CPTC111-112 Elmas-Assemini B7CPTC113 Selargius B7CPTC114 Gesturi B7CPTC115 Mandas B7CPTC116 Escolca B7CPTC117 Gerghi B7CPTC118 Barumini B7CPTC119 Barumini B7CPTC120 Serrenti B7CPTC121 Guamaggiore B7CPTC122 Selargius B7CPTC123 Mandas B7CPTC124 Dolianova B7CPTC125 Dolianova B7CPTC126 Dolianova B7CPTC127

186.56 83.17 111.33 196.69 63.43 1016.73 142.65 62.2 74.42 31.59 164.02 215.05 75.11 103.15 203.22 104.51 24.89 3.24 6.6 57.17 75.22 17.4 9.91 16.78 3.74 7.63 2.1 64.51 11.42 5.48

61.93 23.97 65.9 135.77 30.51 381.12 79.28 52.27 3.33 16.12 55.76 200.49 52.19 99 0 99.75 0 3.24 6.6 57.17 75.22 17.4 9.91 16.78 3.74 7.63 2.1 64.51 11.42 5.48

20.15 6.81 15.99 17.36 3.18 42.12 22.61 3.56 0.13 6 13.3 4.31 16.8 1.38 0 1.59 24.89 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

64.7 25.98 15.44 18.66 2.25 288.29 20.23 3.56 0.13 8.8 75.35 4.7 2.61 1.38 42.38 1.56 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

39.78 26.41 14 24.9 27.49 305.2 20.53 2.81 70.83 0.67 19.61 5.55 3.51 1.39 160.84 1.61 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

RELAZIONE GENERALE

pagina 142 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Comune Gerghi Tuili Serrenti Serrenti Gerghi Perdiana Siurgus Donigala Domusnovas Villamassargia Siliqua Siliqua Villamassargia Ballao Uta Ballao San Vito-VillaputzuMuravera Villa S. Pietro-Pula Sarroch Capoterra Capoterra Capoterra Domus de Maria Pula S.Vito Castiadas Muravera-S. Vito Muravera- S. Vito Quartu S.Elena Quartu S.Elena Quartu S.ElenaMaracalagonis Sinnai Villa S. Pietro-Pula Tronco critico Codice B7CPTC128 B7CPTC129 B7CPTC130 B7CPTC131 B7CPTC132 B7CPTC133 B7CTCC134 B7CXTC005-006 B7CXTC007 B7CXTC020 B7CXTC026 B7CXTC060 B7FLTC001 B7CXTC078 B7FLTC001 B7FLTC014-015043 B7SOTC004 B7SOTC005 B7SOTC007-008 B7SOTC009 B7SOTC012 B7SOTC018-019 B7SOTC022 B7SRTC022 B7SRTC023-024025-027-062 B7SRTC032-033069 B7SRTC051 B7SRTC070 B7SRTC071 B7SRTC072 B7SRTC073 B7soTC001 Tavola n. Hi Totale 26 9 14 8 26 24 25 16 7 17 17 7 10 4 10 11 1 2 3 3 3 1bis 18 12 13 12 12 20 20 19 19 1 TOTALE Hi4 Superficie (Ha) Hi3 Hi2

Hi1

70.65 15.28 3.67 271.03 6.02 10.18 11.18 19.28 21.49 108.95 26.69 12.48 170.41 835.57 166.59 1735.63 97.73 4.77 31.01 9.45 229.68 53.79 11.41 29.01 134.13 364.93 1.04 15.54 24.6 46.48 17.36

70.65 0 3.67 0 6.02 5.23 5.47 3.29 14.87 47.32 14.92 4.78 87.99 226.43 106.44 590.66 56.67 1.56 18.1 5.53 215.64 43.17 6.99 20.7 69.85 213.62 0 9.89 19 13.09 0

0 0 0 0 0 2.6 1.93 3.48 0.91 34.36 3.98 2.76 12.12 39.36 16.37 1.34 18.96 78.44 18.1 1.5 3.67 3.74 0.93 5.39 12.76 17.86 0 2.43 1.15 11.81 12.25 458.72

0 15.28 0 271.03 0 1.38 1.87 3.8 1.72 14.63 3.63 2.49 45.02 275.1 18.13 932.9 14.31 -76.68 27.3 1.17 4.6 3.59 1 10.11 31.31 102.02 0 1.64 0.82 7.71 3.29 2295.19

0 0 0 0 0 0.97 1.91 8.71 3.99 12.64 4.16 2.45 25.28 294.68 25.65 213.41 7.79 1.45 3.71 1.25 5.77 3.29 2.49 3.59 20.21 31.43 1.04 1.58 3.63 13.87 1.82 1421.9

7695.95 3520.14

Tabella CVII Comune

Aree a Rischio Idraulico nel Sub_Bacino del Flumendosa Campidano Cixerri Superficie (Ha) Ri4 62,24 24,10 69,18 129,09 30,92 388,01 79,28 52,27 3,33 16,12 Ri3 82,49 30,94 85,60 153,71 34,16 430,32 101,89 55,83 3,46 22,12 Ri2 147,29 57,16 101,62 174,00 36,57 712,38 122,12 59,39 3,59 30,92 Ri1 187,26 83,91 115,92 198,99 68,20 1011,89 142,65 62,20 74,67 31,59

Cart. di Riferimento Codice Tavola n. Ri Totale Monastir B7CPTC001 6 479,29 Villasor B7CPTC003 15 196,11 Villaspeciosa B7CPTC004 4-5 372,32 Samassi B7CPTC006 14 655,79 Decimoputzu B7CPTC009 4-5 169,85 Assemini-Uta- Decimo B7CPTC018 4 2542,59 Segariu-Furtei B7CPTC037-0388 445,94 039-040-102 Las Plassas B7CPTC099 9 229,69 Quartu B7CPTC105 21 85,05 Cagliari B7CPTC106 21-22 100,75 Tronco critico

RELAZIONE GENERALE

pagina 143 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Cart. di Riferimento Codice Tavola n. Ri Totale Nuraminis B7CPTC107 6 281,47 Sestu-Elmas-Assemini B7CPTC108 21-22 833,40 Elmas-Assemini B7CPTC109 22 270,34 San Sperate B7CPTC110 23 404,73 Monserrato-Selargius B7CPTC111-112 21 245,98 Elmas-Assemini B7CPTC113 22 412,79 Selargius B7CPTC114 21 40,55 Gesturi B7CPTC115 9 3,24 Mandas B7CPTC116 26 6,60 Escolca B7CPTC117 26 57,72 Gergei B7CPTC118 26 75,30 Barumini B7CPTC119 9 10,22 Barumini B7CPTC120 9 3,38 Serrenti B7CPTC121 14 16,78 Guamaggiore B7CPTC122 25 3,82 Selargius B7CPTC123 21 7,63 Mandas B7CPTC124 26 2,09 Dolianova B7CPTC125 24 64,54 Dolianova B7CPTC126 24 11,42 Dolianova B7CPTC127 24 5,48 Gergei B7CPTC128 26 71,04 Tuili B7CPTC129 9 15,82 Serrenti B7CPTC130 14 3,81 Serrenti B7CPTC131 8 284,67 Gergei B7CPTC132 26 7,03 Serdiana B7CPTC133 24 32,52 Siurgus Donigala B7CTCC134 25 28,11 Domusnovas B7CXTC005-006 16 45,38 Villamassargia B7CXTC007 7 69,31 Siliqua B7CXTC020 17 336,63 Siliqua B7CXTC026 17 84,15 Villamassargia B7CXTC060 7 35,27 Uta B7CXTC078 4 33,02 Ballao B7FLTC001 10 509,66 San Vito-VillaputzuB7FLTC014-01511 4432,74 Muravera 043 Villa S. Pietro-Pula B7SOTC004 1 322,46 Sarroch B7SOTC005 5 11,74 Capoterra B7SOTC007-008 2 104,68 Capoterra B7SOTC009 3 30,55 Capoterra B7SOTC012 3 884,03 Domus de Maria B7SOTC018-019 1bis 188,73 Pula B7SOTC022 18 27,32 S.Vito B7SRTC022 12 64,72 Castiadas B7SRTC023-02413 405,05 025-027-062 Muravera-S. Vito B7SRTC032-03312 1149,51 069 Muravera- S. Vito B7SRTC051 12 1,26 Quartu S.Elena B7SRTC070 20 51,71 Quartu S.Elena B7SRTC071 20 0,00 Quartu S.ElenaB7SRTC072 19 117,40 Maracalagonis Sinnai B7SRTC073 19 37,20 Villa S. Pietro-Pula B7soTC001 1 Comune Tronco critico

Superficie (Ha) Ri4 52,33 201,35 52,79 99,09 0,00 100,80 0,00 2,49 6,60 57,72 75,30 10,22 3,38 16,78 3,82 7,63 0,00 64,54 11,42 5,48 0,81 0,00 3,81 0,00 7,03 5,23 1,79 3,52 14,44 47,79 15,13 4,80 2,19 89,34 526,66 56,81 1,56 19,25 5,59 215,03 29,32 6,99 14,00 70,29 214,34 0,00 9,89 0,00 13,10 0,17 Ri3 66,08 205,68 69,60 100,49 0,00 102,40 15,66 0,75 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 2,09 0,00 0,00 0,00 70,23 0,00 0,00 0,00 0,00 7,87 5,87 7,70 15,35 82,25 19,14 7,61 3,13 101,58 620,33 76,21 2,10 25,12 7,11 217,91 42,01 0,00 15,63 83,12 232,23 0,00 12,32 0,00 24,92 3,56 Ri2 77,75 210,40 72,22 101,88 42,40 103,98 24,89 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 15,82 0,00 284,67 0,00 9,23 9,27 11,95 17,71 96,94 22,78 10,15 10,16 146,66 1538,31 90,75 3,31 27,37 8,29 222,50 67,88 8,92 16,85 115,37 335,88 0,00 13,96 0,00 32,86 15,80 Ri1 85,30 215,96 75,73 103,27 203,57 105,60 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 10,20 11,18 22,21 21,81 109,65 27,11 12,71 17,54 172,08 1747,44 98,69 4,77 32,94 9,56 228,59 49,50 11,41 18,23 136,27 367,06 1,26 15,54 0,00 46,51 17,67

RELAZIONE GENERALE

pagina 144 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Cart. di Riferimento Tavola n.

Comune TOTALE

Tronco critico Codice

Superficie (Ha) Ri Totale Ri4 17139,96 2896,77 Ri3 3214,18 Ri2 5120,15 Ri1 5908,86

14.2

Aree a rischio di frana


Tabella CVIII Cause principali della pericolosit di frana nel Sub_Bacino del Flumendosa Campidano Cixerri Hg totale 0 1 35 68 1 105 Numerosit Hg4 Hg3 0 0 1 0 14 18 37 20 1 0 53 38 Hg2 0 0 2 7 0 9 Hg1 0 0 1 4 0 5

Causa di pericolosit geologica Precipitazioni Erosione al piede Condizioni fisico-strutturali del materiale Azioni antropiche (scavi, vibrazioni indotte, etc.) Altro TOTALE Tabella CIX Localit Nome Isili Seui-Lanusei Villanovafranca Escalaplano

Aree a pericolosit di frana nel Sub_Bacino del Flumendosa Campidano Cixerri Superficie [Ha] Tavola n. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17

Tavola n

B7FR077 B7FR047 B7FR084 B7FR035, B7FR036 Perdasdefogu B7FR037, B7FR038 Perdasdefogu B7FR039 San Nicolo Gerrei B7FR011 Dolianova B7FR008, B7FR009 Burcei, San Vito B7FR095, B7FR055 Iglesias B7FR131 Domusnovas B7FR004, B7FR005 Iglesias B7FR107 Iglesias B7FR105, B7FR106 Iglesias B7FR130, B7FR104 Villacidro B7FR001, B7FR002 Monastir B7FR090, Villasalto B7FR012, B7F3013, B7F3014, B7F3015, B7F3016, B7F3017, B7F3018 Ballao B7FR021, B7FR022 Escolca, Serri B7FR046 Nurri, Orroli B7FR048

Hg totale 227.69 201.75 200.45 524.26 575.31 373.37 709.08 797.23 743.27 329.96 50.34 17.26 19.59 27.00 465.11 107.34 693.87

Hg4 7.29 63.83 68.31 46.38 36.83 37.57 27.25 1.08 57.51 15.50 19.09 0.00 0.00 18.98 35.57 4.84 19.27

Hg3 29.03 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 73.91 0.00 31.25 17.26 19.59 8.02 26.78 0.00 83.92

Hg2 191.36 0.00 132.14 451.18 538.49 323.45 570.28 762.55 608.87 314.47 0.00 0.00 0.00 0.00 391.00 102.50 576.66

Hg1 0.00 137.92 0.00 26.71 0.00 12.35 111.55 33.61 2.98 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 11.76 0.00 14.03

18 19 20

589.26 409.06 226.33

4.95 88.56 173.24

0.00 16.04 0.00

576.36 7.99 0.00

7.95 296.47 53.10

RELAZIONE GENERALE

pagina 145 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Localit Nome Nurri Nurri, Sadali Nurri, Villanovatulo Villanovatulo Esterzili, Sadali Tavola n B7FR049 B7FR071 B7FR050, B7FR051,B7FR0 52 B7FR053, B7FR067 B7FR058, B7FR059, B7FR060, B7FR061 B7FR061 B7FR044, B7FR128 B7FR074 B7FR087 B7FR082 B7FR086 B7FR088 B7FR069 B7FR133 B7FR085 B7FR126 B7FR113, B7FR114, B7FR115, B7FR116, B7FR117, B7FR118, B7FR119, B7FR122 B7FR118 B7FR120, B7FR121, B7FR123 B7FR108 B7FR109, B7FR110 B7FR075 B7FR103 B7FR023 B7FR024 B7FR025, B7FR026, B7FR027, B7FR028 B7FR031, B7FR032 B7FR033, B7FR034, B7FR127 B7FR111, B7FR112 B7FR129 B7FR072 B7FR092 B7FR093 Superficie [Ha] Tavola n. 21 22 23 24 25

Hg totale 436.57 545.07 612.88 474.94 670.66

Hg4 187.13 35.68 45.76 52.84 60.74

Hg3 0.00 17.01 0.89 24.59 277.83

Hg2 0.00 423.23 548.81 397.51 295.76

Hg1 249.44 69.14 17.41 0.00 36.33

Sadali Ussassai Gadoni Aritzo Gesturi Setzu, Tuili Siddi Villamassargia Capoterra Quartu S.Elena Villasimius Cagliari

26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37

480.92 783.29 813.42 790.55 307.81 457.28 225.06 1.39 730.63 425.22 352.21 23.02

18.01 144.44 67.81 11.67 67.53 125.21 33.82 0.00 0.00 21.56 33.43 6.59

68.29 243.51 197.56 17.38 18.77 8.85 48.45 1.39 93.79 53.38 231.63 6.53

384.34 262.72 537.41 692.20 221.51 310.89 142.79 0.00 3.59 350.29 87.15 9.89

10.29 132.62 10.64 69.30 0.00 12.33 0.00 0.00 633.26 0.00 0.00 0.00

Cagliari Cagliari Domusnovas Domusnovas Villacidro Domusnovas Ballao Escalaplano Escalaplano

38 39 40 41 42 43 44 45 46

13.61 67.10 57.68 61.12 16.25 38.91 737.70 601.53 484.43

0.24 37.43 0.00 0.00 16.25 0.00 0.00 31.25 29.33

11.37 29.67 57.68 61.12 0.00 38.91 0.00 0.00 53.31

1.99 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 736.13 566.38 388.37

0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 1.57 3.89 13.42

Orroli Escalaplano, Orroli Cagliari Ussassai San Vito San Vito Muravera

47 48 49 50 51 51b 52

559.75 627.27 38.40 678.68 359.42 349.55

298.69 63.21 0.40 187.96 16.80 9.75

122.52 281.57 30.19 50.84 3.49 139.83

102.36 267.59 7.82 378.74 339.14 199.97

36.18 14.90 0.00 61.15 0.00 0.00

RELAZIONE GENERALE

pagina 146 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Localit Nome Domusdemaria San Vito Iglesias Esterzili, Sadali, Villanovatulo Ussassai Armungia Silius Villasalto Tavola n B7FR099 B7FR094 B7FR132 B7FR066 B7FR006 B7FR019, B7FR020 B7FR003, B7FR010 B7FR012, B7FR013, B7FR014, B7FR015, B7FR076 B7FR134 B7FR135 B7FR135 B7FR135 B7FR135 B7FR136 B7FR136 B7FR137 B7FR139 Superficie [Ha] Tavola n. 53 54 55 56 57 58 59 60

Hg totale 505.49 384.78 232.04 608.50 504.01 605.61 7.68 622.49

Hg4 13.23 0.00 45.60 31.75 45.72 0.13 7.68 18.70

Hg3 11.83 0.86 54.58 128.25 210.62 52.96 0.00 49.96

Hg2 468.35 383.92 131.86 448.49 227.08 520.79 0.00 547.82

Hg1 12.07 0.00 0.00 0.00 20.59 31.73 0.00 6.01

Sestu IglesiasVillamasargia IglesiasIglesiasVillamassargia Iglesias-Carbonia Guamaggiore Guamaggiore, Suelli Escolca TOTALE

61 62 63 64 65 66 67 68 69

7.93 647.57 448.96 327.96 412.00 95.05 117.23 43.06 25680.21

7.93 647.57 392.16 180.53 410.48 0.00 0.00 0.00 4131.06

0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 3005.21

0.00 0.00 56.80 147.44 1.52 0.00 0.00 42.67 16180.62

0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 95.05 117.23 0.39 2363.37

Tabella CX Localit Nome Isili Seui-Lanusei Las Plassas, Villanovafranca Escalaplano Escalaplano Perdasdefogu San Nicolo Gerrei Dolianova Burcei, San Vito Iglesias Domusnovas Iglesias Iglesias Iglesias Villacidro Monastir Villasalto B7FR077 B7FR047 B7FR084

Aree a rischio di frana nel Sub_Bacino del Flumendosa Campidano Cixerri Codice Tavola n. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 Rg Totale 233.24 202.53 202.6 527.77 575.59 378.31 714.15 803.52 745.44 338.3 50.6 17.26 19.59 27.41 467.21 107.38 695.65 Superficie (ha) Rg4 Rg3 Rg2 0.00 1.12 29.09 0.12 0.98 63.52 0.94 51.40 96.70 0.00 0.00 0.00 8.43 0.00 1.56 5.74 0.00 0.00 0.00 0.49 0.56 0.22 2.12 0.24 0.14 3.03 0.00 0.25 131.42 0.61 44.65 17.26 19.53 4.92 0.60 2.52 1.81 3.93 10.15 8.72 23.15 6.04 454.29 19.46 0.00 0.00 0.00 0.00 4.22 0.44 66.50 Rg1 203.03 137.92 53.56 523.60 565.30 366.56 682.57 797.22 158.17 312.49 5.95 0.00 0.06 22.00 461.83 104.21 625.22

Ballao Escolca, Serri Nurri, Orroli Nurri

B7FR035, B7FR036 B7FR037, B7FR038 B7FR039 B7FR011 B7FR008, B7FR009 B7FR095, B7FR055 B7FR131 B7FR004, B7FR005 B7FR107 B7FR105, B7FR106 B7FR130, B7FR104 B7FR001, B7FR002 B7FR090, B7FR012, B7F3013, B7F3014, B7F3015, B7F3016, B7F3017, B7F3018 B7FR021, B7FR022 B7FR046 B7FR048 B7FR049

18 19 20 21

595.11 418.71 230.41 446.54

0.08 1.88 0.62 5.90

3.64 1.64 20.07 22.64

120.08 103.49 138.01 143.76

471.31 311.71 71.71 274.25

RELAZIONE GENERALE

pagina 147 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Localit Nome Nurri, Sadali Nurri, Villanovatulo Villanovatulo Esterzili, Sadali Sadali Ussassai Gadoni Aritzo Gesturi Setzu, Tuili Siddi Villamassargia Capoterra Quartu S.Elena Villasimius Cagliari Codice B7FR071 B7FR050, B7FR051,B7FR052 B7FR053, B7FR067 B7FR058, B7FR059, B7FR060, B7FR061 B7FR061 B7FR044, B7FR128 B7FR074 B7FR087 B7FR082 B7FR086 B7FR088 B7FR069 B7FR133 B7FR085 B7FR126 B7FR113, B7FR114, B7FR115, B7FR116, B7FR117, B7FR118, B7FR119, B7FR122 B7FR118 B7FR120, B7FR121, B7FR123 B7FR108 B7FR109, B7FR110 B7FR075 B7FR103 B7FR023 B7FR024 B7FR025, B7FR026, B7FR027, B7FR028 B7FR031, B7FR032 B7FR033, B7FR034, B7FR127 B7FR111, B7FR112 B7FR129 B7FR072 B7FR092 B7FR093 B7FR099 B7FR094 B7FR132 B7FR066 Tavola n. 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 Rg Totale 552.43 630.33 688.32 669.33 482.67 786.17 814.26 794.63 314.75 460.01 227.68 1.39 732.55 442.43 356.2 23.02 Superficie (ha) Rg4 Rg3 Rg2 0.00 1.34 6.50 0.00 0.43 38.25 1.50 0.36 0.00 7.39 3.05 0.00 1.48 0.01 0.00 0.00 0.00 0.02 0.00 6.59 9.25 1.41 0.74 13.06 6.39 0.06 85.54 110.77 2.46 0.00 93.95 49.07 133.25 6.53 262.31 42.13 19.69 208.01 81.79 4.21 209.74 78.38 9.68 0.00 0.00 229.32 172.67 9.89

Rg1 544.58 591.64 415.25 625.43 462.24 557.71 723.03 790.37 18.00 270.85 215.54 1.39 638.60 164.02 50.28 0.00

Cagliari Cagliari Domusnovas Domusnovas Villacidro Domusnovas Ballao Escalaplano Escalaplano Orroli Escalaplano, Orroli Cagliari Ussassai San Vito San Vito Muravera Domusdemaria San Vito Iglesias Esterzili, Sadali, Villanovatulo Ussassai Armungia Silius Villasalto

38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 51b 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67

13.61 67.22 57.68 61.84 16.34 38.91 743.23 606.69 492.72 564.74 636.06 38.4 687.49 359.45 343.14 509.14 385.02 241.71 625.59 507.2 608.21 7.71 626.35 8.34 651.72 448.96 327.96 412.2 95.05 117.23

0.24 37.44 0.00 0.00 0.13 0.00 0.00 0.00 1.25 0.03 0.00 0.40 0.00 0.01 0.03 0.00 0.00 0.36 0.00 0.00 0.00 0.21 2.19 1.85 124.35 2.00 0.47 11.50 0.00 0.00

11.37 29.78 57.68 61.84 16.20 0.50 0.00 0.00 3.09 2.77 5.10 30.19 3.89 2.93 0.74 0.32 1.01 95.73 5.32 2.21 9.74 0.03 3.10 6.49 527.37 390.16 180.04 398.36 0.00 0.00

1.99 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 5.68 5.28 8.94 1.34 3.52 7.82 132.86 17.25 27.06 212.34 359.87 49.69 13.19 5.19 106.84 5.96 69.29 0.00 0.00 56.80 147.44 1.52 0.00 0.00

0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 38.41 737.55 601.41 479.44 560.60 627.44 0.00 550.73 339.25 315.31 296.48 24.14 95.93 607.08 499.80 491.63 1.51 551.77 0.00 0.00 0.00 0.02 0.82 95.05 117.23

B7FR006 B7FR019, B7FR020 B7FR003, B7FR010 B7FR012, B7FR013, B7FR014, B7FR015, B7FR076 Sestu B7FR134 Iglesias-Subsidenze B7FR135 IglesiasB7FR135 Iglesias-Villamassargia B7FR135 Iglesias-Carbonia B7FR135 Guamaggiore B7FR136 Guamaggiore, B7FR136

RELAZIONE GENERALE

pagina 148 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Localit Nome Suelli Escolca TOTALE B7FR137 B7FR139 Codice Tavola n. 68 69 Rg Totale 43.06 26116.46 Superficie (ha) Rg4 Rg3 Rg2 0.00 0.00 42.40

Rg1 0.66

231.52 2688.68 3946.39 19249.86

14.3
14.3.1

Interventi di mitigazione
Interventi di mitigazione e stima dei costi nelle aree a rischio idraulico
Tabella CXI Bacino 7 Ri4 Interventi in area Ri4 nel Sub_Bacino del Flumendosa Campidano Cixerri Tipologia opera Codice Quantit Sviluppo [m] Costo [Euro] 3 391 262 571 490 607 353 198 319 99 160 258 228 1 487 395 2 185 645 309 874 198 319 479 168 1 214 706 3 222 691

Comune Monastir

Localit

Rio Mannu a B7cpTC001 Realizzazione nuovi argini a monte ponte 3.250 monte e valle del SS 131 ponte sulla SS131 Adeguamento in quota argine esistente ambo sponde a valle ponte SS131 Adeguamento luce ponte per 1 Tr=50 anni Manutenzione straordinaria 400 Villasor Rio Malu B7cpTC003 Manut. straordinaria 200 Villaspeciosa Rio Spinosu - rio B7cpTC004 Adeguamento ponticelli alla 5 nuova sezione idrica del canale Mannu Risagomatura corso dacqua con 2.150 potenziamento capacit di portata Samassi Rio Mannu B7cpTC006 Risagomatura alveo di magra con 2.300 potenziamento capacit di portata Decimoputzu Riu Matta B7cpTC009 Demolizione ricostruzione 2 ponticello manutenzione straordinaria Assemini Uta Tratto terminale B7cpTC018 Adeguamento in quota degli argini fino a 5.450 Tr = 500 anni Decimomannu Riu Mannu sino alla foce demolizione e ricostruzione del 1 ponte sul Flumini Mannu Manut. Straordinaria di tutti gli 1 scoli e dreni circostanti labitato di Assemini, Decimomannu e Uta Realizzazione di un canale 1 diversivo del Rio Sa Nuxedda Riassetto funzionale dei 1 sottopassi che attraversano i rilevati ferroviario e stradale della strada pedemontana Manut. straordinaria delle 1 600 cunette stradali e ferroviarie e dei rispettivi scoli Segariu Rio tombato B7cpTC037 Realizzazione canale di gronda e canale 400 diversivo all'interno del paese sulla SS 547 manutenzione ordinaria 1 1.700 Segariu - Furtei Rio Lanessi a B7cpTC038 Demolizione rilevato e muri 1

2 809 525 1 611 345

297 479 330 532

84 286 607 353

RELAZIONE GENERALE

pagina 149 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 7 Ri4 Comune Localit Codice Tipologia opera Quantit Sviluppo [m] Costo [Euro]

monte del ponte dala in cls. Ricostruzione ponte unica luce sulla strada provinciale Segariu-Villamar Segariu - Furtei Rio Lanessi a B7cpTC038 Realizzazione nuovi argini ambo sponde a monte sezione di controllo valle del ponte su SP SegariuVillamar sino confluenza Flumini Mannu risagomatura alveo locc. SAcquadroxiu Corongiu Manutenzione straordinaria 1 alveo Las Plassas Flumini Mannu B7cpTC099 Realizzazione nuovi argini ambo sponde per tutto il tronco considerato Manut. Straordinaria 1 Demolizione ricostruzione di 1 un ponticello Adeguamento dello scolo 1 dellaffluente Riu de su Linarbu Furtei Flumini Mannu a B7cpTC102 Realizzazione nuovi argini ambo sponde Furtei fino a confluenza con rio Mannu di Furtei manut. straordinaria alveo e argini Cagliari Rio di Fangario B7cpTC106 Risagomatura alveo in terra Demolizione e ricostruzione 2 ponticelli Nuraminis rii tombati B7cpTC107 Risagomatura alveo a monte abitato nellabitato Nuraminis Risagomatura alveo presso il centro abitato Nuovo canale diversivo verso Rio San Pietro Risagomatura canale recipiente Demolizione e ricostruzione di 1 ponticello Sestu, Elmas, Rio di Sestu Rio B7cpTC108 Adeguamento della sezione idraulica Assemini Matzeu Demolizione e ricostruzione 4 ponticelli Elmas, Rio di Sa Murta B7cpTC109 Risagomatura alveo in terra a monte del ponte ferroviario Assemini Risagomatura alveo in cls a monte del ponte ferroviario Demolizione e ricostruzione 2 ponticelli Demolizione e ricostruzione 1 ponte San Sperate Rio Flumineddu - B7cpTC110 Adeguamento della sezione alveo in terra San Sperate Adeguamento del canale in calcestruzzo Adeguamento muro in calcestruzzo e demolizione e ricostruzione n. 2 ponticelli Elmas, Rio Giaccu B7cpTC113 Risagomatura alveo Assemini Meloni

450

763 034

1.300 2.200 900 100 300 400 300 1.700 200 500 1.500 100 7.500

644 540 109 076 3 645 600 49 580 154 937 86 765 3 926 725 148 740 1 615 477 495 799 578 432 475 140 2 107 144 950 281 247 899 7 127 105 991 597

200 200

578 432 644 538 495 799 809 804

200 200 200 4.500

1 900 561 561 905 2 313 727 1 301 471

RELAZIONE GENERALE

pagina 150 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 7 Ri4 Comune Localit Codice Demolizione e rifacimento di 3 ponticelli Canale scolmatore Realizzazione canale scolmatore Adeguamento canale di guardia nordovest abitato Demolizione e rifacimento 3 ponticelli Canale di gronda monte abitato Canale scolmatore in calcestruzzo sul Canale Maiori Risagomatura compluvio per le acque di deflusso provenienti dal colle San Nicola per la messa in sicurezza della strada per Gerghi Adeguamento della sezione idraulica del tratto tombato a Nord dell'abitato e adeguamento della sezione libera del canale Serra Pulixi Demolizione e ricostruzione del canale di guardia a monte dellabitato Canale scolmatore in calcestruzzo che trasporti le acque meteoriche sul rio Nou Adeguamento sezione torrente a valle depuratore risagomatura dell'alveo nel tratto in oggetto Realizzazione di canale scolmatore Tipologia opera Quantit Sviluppo [m] Costo [Euro] 743 698 350 500 1.400 289 216 413 166 393 334 471 009 400 1.500 500 330 532 1 239 497 144 608

Gesturi Mandas Escolca

Canale di guardia B7cpTC115 deflusso urbano B7cpTC116 Reticolo di B7cpTC117 drenaggio urbano canale di guardia B7cpTC118 Canale Maiori B7cpTC119 periferia Est B7cpTC120

Gergei Barumini Barumini

Serrenti

Canale di Serra Pulixi

B7cpTC121

200

1 652 662

Guamaggiore Selargius Mandas Dolianova

canale di guardia B7cpTC122 Coddu-S.Lussorio B7cpTC123 compluvio a valle B7cpTC124 depuratore Rio Bardella B7cpTC125 B7cpTC126

400 1.200 750 2.300 1 1.500 1.100

181 793 991 597 216 912 665 196 826 331 1 239 497 908 964

Dolianova (loc. deflussi urbani Cuccureddu) Dolianova (loc. deflussi urbani Sa Gora) Serrenti dreni a Sud dellabitato

B7cpTC127 Realizzazione di canale scolmatore

B7cpTC130 Costruzione di un canale tombato che permetta il dreno delle acque meteoriche che si raccolgono nella periferia sud dell'abitato Gergei Rio Caronas B7cpTC132 Demolizione e rifacimento 1 ponte B7cpTC132 Risagomatura alveo Rio Caronas Serdiana Gora Funtana Biri B7cpTC133 Adeguamento della sezione idraulica per tutta la lunghezza della gora; Realizzazione di canalizzazioni urbane adeguate alle portate Siurgus Gora a sud B7cpTC134 Adeguamento della sezione idraulica per Donigala dellabitato tutta la lunghezza della gora; Realizzazione di canalizzazioni urbane adeguate alle portate Villamassargia Rio Arriali, ponte B7cxTC007 Demolizione ricostruzione 1 ponticello stradale in prossimit del ponte ferroviario Adeguamento in quota argine esistente ambo sponde Manut. straordinaria del tronco 1 considerato Siliqua Rio SOllistincu e B7cxTC020 Risagomatura canale con potenziamento capacit di portata per il tratto parallelo Riu Cixerri all'abitato fino alla confluenza col tratto

247 899 500 1.200 500 1.700 400 144 608 347 059 413 166 491 667 330 532 154 937

3.700

125 602 52 059

4.200

842 900

RELAZIONE GENERALE

pagina 151 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 7 Ri4 Comune Localit Codice canalizzato del Cixerri Adeguamento luce ponte strada 1 comunale per Tr 100 anni Demolizione e ricostruzione di 2 ponticelli Risagomatura corso dacqua con potenziamento della capacit di portata Demolizione guado alla sez. 6 1 dei calcoli idraulici Demolizione ricostruzione del canale fino a confluenza con il rio Cixerri, per tutto il tratto parallelo all'abitato Demolizione ricostruzione 1 1 ponticello Manut. straordinaria del canale 1 Realizzazione arginature su tutto il tronco fluviale a monte del tratto gi sistemato sino alla diga di Genna Is Abis risagomatura dellalveo di magra fluviale Adeguamento degli scoli dei rii 1 minori affluenti del Cixerri per sistemazione del loro tratto affluente al fiume Demolizione del guado 1 sommergibile Costruzione argini Spostam. strada comunale 1 Demolizione e ricostr. ponte SP 1 per Escalaplano Regimazione affluenti (Riu 1 Caddaxialus, Riu Margiani, Riu Bintinoi) con arginature Risagomatura canale con potenziamento capacit di portata dalla confluenza del Riu Niu e Crobu allo sbocco al Foxi Pedrionnas Tipologia opera Quantit Sviluppo [m] Costo [Euro] 385 000 309 874 2250 20 1.500 644 538 5 784 681 723 154 937 1.500 5.300 74 370 6 693 281 495 798 376 807

Siliqua

Riu Forrus

B7cxTC026

Villamassargia Rio Ortu de su Cossu Riu Arridori

B7cxTC060

Uta

Riu Cixerri a ridosso dellabitato

B7cxTC078

20 300

5 784 1 884 034 371 848 661 064 376 807

Ballao

Flumendosa presso il centro abitato

B7flTC001

Muravera Riu Niu 'e Crobu; (Monografia 1) Compluvi monte dellabitato; Canale Acque Alte, tronco Est

B7flTC017 B7flTC051 B7flTC052 B7flTC053 B7flTC050

600

347 059

Villaputzu Canale Sulis e (Monografia 2) compluvi minori verso periferia nord

Demolizione e ricostruzione 1 opera di attraversamento SS125 Risagomatura canale con potenziamento capacit di portata per tratto a monte e valle SS125 Realizzazione di canale di gronda diversivo a monte abitato B7flTC048 risagomatura delle sezioni degli alvei B7flTC049 naturali

413 166 800 4000 4000 363 586 5 619 051 1 156 863

San Vito

Realizzazione nuovo sistema di 1 paratoie ed idrovore a protezione dai rigurgiti delle piene sul Flumendosa Realizzazione di canale di gronda diversivo a monte abitato manutenzione straordinaria Canale di guardia B7flTC012 Completamento del canale di gronda

826 331

4200 3000 1200

5 900 004 148 740 1 685 715

RELAZIONE GENERALE

pagina 152 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 7 Ri4 Comune Localit Codice esistente diversivo a monte abitato nel tronco ovest Adeguamento dell'alveo a monte ed a valle del ponte manutenzione ordinaria Demolizione e ricostruzione 1 ponticello Risagomatura corso dacqua 1 con potenziamento della capacit di portata Risagomatura corso dacqua con potenziamento della capacit di portata Demolizione ricostruzione di 1 ponticello Risagomatura corso dacqua con potenziamento della capacit di portata Demolizione ricostruzione 1 ponticello Demolizione ricostruzione 1 ponticello con luce adeguata Manut. straordinaria Demolizione ricostruzione 1 ponticello con luce adeguata Manut. straordinaria Adeguamento della sezione idraulica su tutto il tratto esaminato Demolizione e ricostruzione 2 ponticelli Demolizione e ricostruzione di 1 un ponte manutenzione periodica del canale tombato Realizzazione di canale di gronda diversivo a monte abitato Sagomatura corso dacqua con potenziamento capacit di portata Sagomatura corso dacqua con potenziamento capacit di portata adeguamento argini sul rio Baccu Mannu Adeguamento della sezione idraulica per tutta la lunghezza dei rii protezione spondale mediante gabbionate nelle zone pi soggette ad erosione. B7srTC022 Risagomatura dell'alveo con potenziamento capacit di portata Adeguam. argini esistenti Demolizione e rifacimento del 1 ponte Manutenzione straordinaria B7srTC024 Risagomatura canale con potenziamento capacit di portata Demolizione e rifacimento 1 ponte (Monografia 3) monte abitato Rio Cannas Tipologia opera Quantit Sviluppo [m] Costo [Euro]

3000 3000 2000 1.600

867 648 148 740 154 937 1 487 395 495 798 154 937

Villa San Pietro-Pula

Rio Mannu di Pula

B7soTC004

Sarroch

Rio S'Acqua de B7soTC005 Ferru - Is Cannas Rio di San Gerolamo Rio di Masoni Ollastru Rio di San Gerolamo Poggio dei Pini Rio Perdosu B7soTC007

Capoterra

2.050

743 698 154 937 247 899

Capoterra Capoterra Pula

B7soTC008 B7soTC009 B7soTC022

1.500 1.500 1200

74 370 247 899 74 370 347 059 495 799 202 451

Capoterra Rio Baccu (Monografia 5) Tinghinu e compluvi a NO dellabitato

B7soTC015

1500

74 370

2000 3000 1800 800 3000 300 1.075 600 1.100 1.430

2 809 526 1 239 497 1 710 505 87 261 1 710 505 272 689 310 907 150 723 154 937 54 538 743 698 154 937

Domus de rio Baccu Mannu Maria (Monografia 6)

S.Vito

Rio di Monte Porceddus

Castiadas

Rio Flumini Cerau

RELAZIONE GENERALE

pagina 153 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 7 Ri4 Comune Castiadas Localit Codice Tipologia opera Quantit Sviluppo [m] Costo [Euro]

Manutenzione straordinaria 1.500 74 370 Rio Corre Pruna B7srTC027 Risagomatura dell'alveo con 4.150 396 639 potenziamento capacit di portata Pulizia alveo 154 937 Demolizione e rifacimento 1 154 937 ponte Costruzione argine in sponda sx (da loc. 4.200 879 216 Campo Codonesu a loc. Giba SOlioni) e parte sponda dx (loc. Punta Madau) Castiadas Rio Mason'e B7srTC062 Risagomatura canale con potenziamento 1.260 1 487 395 capacit di portata Pardu Adeguamento ponte SP 1 154 937 Manutenzione straordinaria 1.300 64 454 Muravera Rio Corre Pruna B7srTC069 Adeguamento in quota argine in sinistra e 2.500 942 017 destra idrografica a monte e parz. valle del guado loc. fattoria S. Anna Manut. straordinaria 4000 198 319 Quartu S. Elena Rio Cuba B7srTC070 Adeguamento argini esistenti 43 630 Risagomatura alveo 115 686 Pulizia straordinaria alveo nel tratto in prossimit 19 832 della foce Quartu S.Elena Rio Foxi B7srTC071 Adeguamento della sezione idraulica 966 807 Demolizione e ricostruzione ponticello 1000 247 899 Quartu S.Elena Rio di Geremeas B7srTC072 Risagomatura alveo in terra 1 425 421 Maracalagonis Demolizione e ricostruzione ponticello 1000 247 899 Manutenzione straordinaria dell'alveo 148 740 Sinnai Rio di Solanas B7srTC073 Risagomatura alveo in terra 1 425 421 Pulizia straordinaria a monte della sezione di 111 555 controllo TOTALE 120'760983 Tabella CXII Comune Sestu Monserrato Interventi in area Ri3 nel Sub_Bacino del Flumendosa Campidano Cixerri Tipologia opera Quantit Sviluppo [m] 1 2.000 Costo [Euro] 570.000,00 5.619.051,06 223.109,38 178.487,50 505.600,00 154.937,00 1.818.000,00 202.500,00 1.272.550,00 231.400,00 251.000,00 9.813.000,00

Bacino 7 Ri3 Localit Codice Rio di Sestu B7cpTC108 Rio Matzeu Rio Saliu B7cpTC111

Selargius Domusnovas

Rio Nou Riu S.Giovanni

B7cpTC114 B7cxTC005

San Vito San Vito

Flumini Uri a B7flTC014 monte ponte SS387 Riu Pibilia B7flTC015

Villaputzu San Flumendosa al B7flTC043

Risagomatura alveo rio Matzeu per 2 km Realizzazione canale 4.000 scolmatore Pulizia straordinaria dellalveo a monte 4.500 della SS554 pulizia straordinaria dell'alveo nel tratto 1.000 urbano Demolizione parziale e rifacimento del 1200 canale fino a ponte SS130 Demolizione e rifacimento 1 ponte Protezione spondale con materassi metallici 4.750 Risagomatura canale con potenziamento capacit di portata Protezione spondale con materassi metallici 1450 Risagomatura canale con potenziamento capacit di portata Regimazione dell'affluente Riu Mannu con arginature Sistemazione fluviale del Flumendosa dalla 7.600

RELAZIONE GENERALE

pagina 154 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 7 Ri3 Comune Localit Codice Vito - Muravera ponte sulla S.S. 125 San Vito Rio Cannas - B7flTC012 (Monografia 3) attraversament o SS 387 e confluenza al Flumendosa Capoterra Rio Masoni B7soTC008 Ollastu Castiadas Rio Perdosu B7srTC025 Muravera San Vito Sinnai TOTALE Tabella CXIII Comune Villasor Rio Picocca Rio Cannas B7srTC032 B7srTC033 Quantit Sviluppo [m] confluenza del Riu Cannas sino alla foce secondo le previsioni del progetto EAF Protezione spondale con materassi metallici 300 Tipologia opera Costo [Euro] 272.689,24

Rio di Solanas B7srTC073

Risagomatura corso dacqua con potenziamento capacit di portata Demolizione ponte sulla strada 1 parallela alla SP 20 Manut. straordinaria alveo per almeno 2 km Adeguamento in quota argine sponda sx e dx loc. Fatt. S. Anna Manutenzione straordinaria Risagomatura dell'alveo con potenziamento capacit di portata Pulizia alveo demolizione e ricostruzione 1 del ponte sulla S.P.

880

495.798,00 154.937,00

2000 1.600 2.500 800 500

297.500,00 352.000,00 123.949,70 397.000,00 24.789,90 1.012.255,52 23'970554

Interventi in area Ri2 e Ri1 nel Sub_Bacino del Flumendosa Campidano Cixerri Quantit Sviluppo [m] Demolizione e ricostruzione n. 3 ponticelli ed 1 ponte ferroviario demolizione e ricostruzione 1 ponte demolizione e ricostruzione 1 ponte ferroviario demolizione e ricostruzione 3 ponticelli demolizione e ricostruzione 1 ponticello Realizzazione canale scolmatore 4.000 Pulizia straordinaria alveo a monte ss 3.000 554 demolizione e ricostruzione 3 ponticelli Pulizia straordinaria alveo 4.500 Rio Caronas pulizia dei compluvi 400 adeguamento luce ponticelli 4 Realizzazione canale di gronda nell'area industriale di Villasanta pulizia straordinaria alveo e dotazione di adeguata segnaletica in prossimit degli attraversamenti Manutenzione periodica e programmata del canale Pulizia straordinaria 1.500 800 2000 Tipologia opera Costo [Euro] 620.000,00 247.899,31 404.902,21 743.697,93 247.899,31 5.619.051,06 148.739,59 743.697,93 223.109,38 19.831,94 628.011,59 1.239.496,56 39.663,89 99.159,72

Bacino 7 Ri 2 Ri1 Localit codice Rio Malu B7cpTC003

Quartu S. Elena Rio Is Cungiaus B7cpTC105 Cagliari Sestu, Elmas, Assemini San Sperate MonserratoSelargius Rio di Fangario B7cpTC106 Rio di Sestu B7cpTC108 Rio Matzeu Rio Flumineddu B7cpTC110 - San Sperate Rio Mortu B7cpTC112 B7cpTC113 B7cpTC128 B7cpTC129

Elmas, Assemini Rio Giaccu Meloni Gergei Rio Caronas Tuili Serrenti Isili Canale di guardia

dreni in localit B7cpTC131 Villasanta Rio Corrigas B7cpTC135 B7cpTC103

Villacidro Rio Fluminera (Monografia 4) canale tombato che attraversa labitato Dolianova Rio Maidana (Monografia 7)

1.000

74.369,79

RELAZIONE GENERALE

pagina 155 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 7 Ri 2 Ri1 Localit codice Riu S.Giovanni B7cxTC006 Rio di Santa Lucia B7soTC012 Tipologia opera Quantit Sviluppo [m] 1 800 5.800 4.200 1.000 Costo [Euro] 154.937,00 39.663,89 154.937,00 310.000,00 250.998,00 49.579,86 404.902,21 12'464548

Comune Domusnovas Capoterra

Castiadas

Rio Corre B7srTC023 Pruna Muravera San Riu Sa Spadula B7srTC051 Vito Quartu S.Elena Rio Foxi B7srTC071 TOTALE

Demolizione e rifacimento ponte manut. straordinaria Demolizione ricostruzione 1 ponte con luce adeguata Manut. straordinaria alveo di magra e aree golenali interrite Costruzione argine in sponda sx in loc. Camisa Manut. straordinaria demolizione e ricostruzione ponte 1

Il costo totale degli interventi in aree a rischio di piena per il bacino del Flumendosa Campidano Cixerri ammonta a 157196086 Euro, di cui 120'760983 per il livello 4 e 23'970554 per il livello 3. 14.3.2 Interventi di mitigazione e stima dei costi nelle aree a Rischio di Frana Gli interventi previsti, che sono ampiamente descritti nelle schede monografiche allegate alla presente Relazione, sono di seguito sintetizzati
Tabella CXIV Interventi in area Rg4 nel Sub_Bacino del Flumendosa Campidano Cixerri

Comune Villacidro Villacidro Villacidro Domusnovas Domusnovas Domusnovas Dolianova Dolianova Villasalto Villasalto Villasalto Villasalto Villasalto Villasalto Villasalto Villasalto Villasalto Villasalto Villasalto Villasalto Ballao Ballao Ballao Ballao

Bacino 7 Rg4 Localit Abitato-monte omo Abitato-monte omo Abitato-monte omo Gr S Giovanni nord Gr S Giovanni sud Gr S Giovanni sud Strada s Nic Gerrei Strada s Nic Gerrei Sp villasalto-ss 384 ma Sp villasalto-ss 384 bl Sp villasalto-ss 384 bl Sp villasalto-ss 384 ca Sp villasalto-ss 384 ca Sp villasalto-ss 384 Sp villasalto-ss 384 Sp villasalto-ss 384 Sp villasalto-ss 384 tri Sp villasalto-ss 384 cu Sp villasalto-ss 384 cu Sp villasalto-ss 384 ra Ss 384-taglio strada Ss 384-taglio strada Ss 384-taglio strada Ss 384-taglio strada

Tipologia opera codice B7001 B7001 B7001 B7004 B7005 B7005 B7009 B7009 B7012 B7013 B7013 B7014 B7014 B7015 B7015 B7015 B7016 B7017 B7017 B7018 B7021 B7021 B7022 B7022 disgaggio in parete sottomurazione di blocchi instabili rimboschimento; disgaggio in parete; disgaggio in parete canaletta inerbita canaletta inerbita dreni suborizzontali pulizia al suolo; pulizia al suolo canaletta inerbita disgaggio in parete rete paramassi rinf. con funi; disgaggio in parete pulizia al suolo canaletta inerbita disgaggio in parete; canaletta inerbita trincea drenante; disgaggio in parete; disgaggio in parete canaletta inerbita disgaggio in parete canaletta inerbita;

Quant. U.M. [m] 60 gg 250 ml 45 20 20 100 100 50 5 10 100 2 500 30 30 600 4 50 30 5 10 200 20 400 ha gg gg ml ml ml gg gg ml gg mq gg gg ml gg ml ml gg gg ml gg ml

Costo [Euro]
495'799 268'558 3'718'490 165'266 165'266 1'901 1'901 7'850 4'132 8'263 1'901 16'527 12'395 247'899 24'790 11'403 33'053 950 19'832 41'317 82'633 3'801 165'266 7'602

RELAZIONE GENERALE

pagina 156 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

Comune Ballao Escalaplano Escalaplano Escalaplano Escalaplano Escalaplano Escalaplano Escalaplano Escalaplano Escalaplano Escalaplano Escalaplano Orroli Orroli Orroli Escalaplano Escalaplano Escalaplano Escalaplano Escalaplano Perdasdefogu Perdasdefogu Perdasdefogu Perdasdefogu Orroli Orroli Nurri Nurri Esterzili Esterzili Esterzili Esterzili Esterzili Esterzili Gadoni

Bacino 7 Rg4 Localit Sp ballao-escalapla Abitato Abitato Abitato Circonvallazione Circonvallazione Circonvallazione Circonvallazione Circonvallazione Circonvallazione Sp escalaplano-orroli Sp escalaplano-orroli Strada diga EAFnuraghe arrubiu Sp escalaplano-orrolimesucanna Sp escalaplano-orrolipateminda Sp escalaplano-orrolipegulari Sp escalaplanoperdasdefogu Sp escalaplanoperdasdefogu Sp escalaplanoperdasdefogu Sp escalaplanoperdasdefogu Sp escalaplanoperdasdefogu Sp escalaplanoperdasdefogu Sp escalaplanoperdasdefogu Sp escalaplanoperdasdefogu Abitato Abitato Abitato Abitato Ss 198 - esterzili Ss 198 - esterzili Ss 198 - esterzili Ss 198 - esterzili Abitato Abitato Abitato e dintorni

Tipologia opera codice B7023 B7025 B7025 B7025 B7026 B7026 B7026 B7027 B7027 B7027 B7028 B7028 B7031 B7032 B7033 B7034 B7035 B7035 B7035 B7036 B7037 B7037 B7038 B7039 B7048 B7048 B7049 B7049 B7058 B7058 B7058 B7058 B7059 B7059 B7074 canaletta inerbita disgaggio in parete chiodature rimboschimento pulizia al suolo rete paramassi rinf. con funi canaletta inerbita pulizia al suolo rete paramassi rinf. con funi canaletta inerbita pulizia al suolo rete paramassi rinf. con funi disgaggio in parete; disgaggio in parete; dreni suborizzontali disgaggio in parete; rimboschimento pulizia al suolo rete paramassi rinf. con funi pulizia al suolo; pulizia al suolo rimboschimento; pulizia al suolo; pulizia al suolo; pulizia al suolo rete paramassi rinf. con funi; chiodature rimboschimento; disgaggio in parete pulizia al suolo rete paramassi rinf. con funi canaletta inerbita dreni suborizzontali canaletta inerbita canaletta inerbita

Quant. U.M. [m] 200 ml 10 gg 200 ml 6 ha 2 gg 3000 mq 100 2 3000 100 1 200 120 20 200 2 15 20 6000 5 20 15 2 2 20 5000 500 2 10 20 10000 300 120 200 350 ml gg mq ml gg mq gg gg ml gg ha gg mq gg gg ha gg gg gg mq ml ha gg gg mq ml ml ml ml

Costo [Euro]
3'801 82'633 33'053 495'799 1'653 74'370 1'901 1'653 74'370 1'901 826 4'958 991'597 165'266 31'401 16'527 1'239'497 16'527 148'740 4'132 16'527 1'239'497 1'653 1'653 16'527 123'950 82'633 165'266 82'633 16'527 247'899 5'702 18'840 3'801 6'652

RELAZIONE GENERALE

pagina 157 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

Comune Gadoni Villasalto Gesturi Gesturi Gesturi Quartu S Elena Quartu S Elena Siddi Siddi Monastir Monastir Monastir San vito San vito Muravera Muravera Domus de mar Cagliari Cagliari Cagliari Cagliari Cagliari Cagliari Cagliari Cagliari Cagliari Cagliari Cagliari Sinnai Iglesias Iglesias Iglesias Iglesias Sestu Sestu Sestu Sestu Iglesias Villasimius

Bacino 7 Rg4 Localit Abitato e dintorni Abitato SC per la Giara SC per la Giara SC per la Giara SP litoranea SP litoranea SP per la Giara SP per la Giara Ss 131 - sella Ss 131 - sella Ss 131 - sella Ss 384 - san vito ballao Ss 384 - san vito ballao Ss 125 - monte acuto Ss 125 - monte acuto Domus de mar-ss 195 Castello est Castello est Canyon italcementi Tuvixeddu calceidrata Tuvixeddu calceidrata Tuvixeddu calceidrata Via is Maglias Via is Maglias Via is Maglias Vico iii Merello Vico iii Merello Sp Cagliari Villasimius capo boi Iglesias castello Iglesias castello Igles Circonv Campo Igles Circonv Campo Abitato Abitato Abitato Abitato Area doline Monte Perdosu -

Tipologia opera codice B7074 B7076 B7082 B7082 B7082 B7085 B7085 B7088 B7088 B7090 B7090 B7090 B7092 B7092 B7094 B7094 B7099 B7113 B7113 B7114 B7115 B7115 B7115 B7117 B7117 B7117 B7122 B7122 B7126 B7131 B7131 B7132 B7132 B7134 B7134 B7134 B7134 B7135 B7140 rimboschimento canaletta inerbita pulizia al suolo rimboschimento rete paramassi rinf. con funi; pulizia al suolo rete paramassi rinf. con funi; pulizia al suolo rete paramassi rinf. con funi; disgaggio in parete rete paramassi rinf. con funi canaletta inerbita pulizia al suolo rete paramassi rinf. con funi; disgaggio in parete rete paramassi rinf. con funi; pulizia al suolo; disgaggio in parete tiranti disgaggio in parete; disgaggio in parete tiranti rete paramassi rinf. con funi; tiranti disgaggio in parete rete paramassi rinf. con funi; disgaggio in parete chiodature; pulizia al suolo; pulizia al suolo disgaggio in parete; rete paramassi rinf. con funi pulizia al suolo; rimboschimento; muro di contenimento Sottofondazione micropali 200 mm studi di dettaglio canaletta inerbita

Quant. U.M. [m] 4 ha 1500 ml 20 gg 15 ha 2000 mq 60 5000 2 2000 5 2000 350 60 5000 60 10000 50 40 50 60 30 200 2000 80 60 2000 10 200 20 20 10 2000 10 2 gg mq gg mq gg mq ml gg mq gg mq gg gg ml gg gg ml mq ml gg mq gg ml gg gg gg mq

Costo [Euro]
330'532 28'508 16'527 1'239'497 49'580 49'580 123'950 1'653 49'580 41'317 49'580 6'652 49'580 123'950 495'799 247'899 41'317 330'532 7'437 495'799 247'899 29'748 49'580 11'899 495'799 49'580 82'633 33'053 16'527 16'527 82'633 49'580 8'263 165'266 103'291 330'532 53'298 500'000 38'011

gg ha a corpo 800 ml 215 ml a corpo 1000 ml

RELAZIONE GENERALE

pagina 158 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

Comune Villasimius Villanovatulo TOTALE

Bacino 7 Rg4 Localit Villaggio Monte Perdosu Villaggio Nuoro SS 198

Tipologia opera codice B7140 B7067 rimboschimento Studi e progetti

Quant. U.M. [m] 2 ha

Costo [Euro]
165'266 100'000 17'335'806

Tabella CXV Comune Villacidro Villacidro Villacidro Domusnovas Domusnovas Domusnovas Dolianova San Nicol Gerrei San Nicol Gerrei San Nicol Gerrei Villasalto Villasalto Villasalto Villasalto Villasalto Villasalto Villasalto Villasalto Ballao Ballao Ballao Escalaplano Orroli Orroli Orroli Orroli Orroli Escalaplano Escalaplano Perdasdefogu Perdasdefogu Perdasdefogu Perdasdefogu

Interventi in area Rg3 nel Sub_Bacino del Flumendosa Campidano Cixerri Tipologia opera codice B7001 B7002 B7002 B7004 B7005 B7005 B7009 B7011 B7011 B7011 B7012 B7012 B7013 B7013 B7015 B7015 B7016 B7018 B7021 B7022 B7023 B7025 B7031 B7032 B7033 B7033 B7033 B7034 B7036 B7037 B7038 B7039 B7039 canaletta inerbita pulizia al suolo canaletta inerbita chiodature pulizia al suolo chiodature rimboschimento trincea drenante rimboschimento Canale di guardia canaletta inerbita trincea drenante disgaggio in parete rimboschimento trincea drenante rimboschimento canaletta inerbita canaletta inerbita rete paramassi rinf. con funi rete paramassi rinf. con funi rimboschimento tiranti chiodature disgaggio in parete trincea drenante rimboschimento canaletta inerbita rete paramassi rinf. con funi rimboschimento rete paramassi rinf. con funi rete paramassi rinf. con funi rete paramassi rinf. con funi rimboschimento Quantit 500 20 500 400 5 500 3 800 8 800 100 50 5 1 200 6 240 150 2500 3500 2 50 500 20 50 16 500 300 1 5000 1000 2000 2 UM [m] ml gg ml ml gg ml ha ml ha m ml ml gg ha ml ha ml ml mq mq ha ml ml gg ml ha ml mq ha mq mq mq ha Costo [Euro] 9'503 16'527 9'503 66'106 4'132 82'633 247'899 528'852 661'065 264'426 1'901 33'053 41'317 82'633 132'213 495'799 4'561 2'851 61'975 86'765 165'266 7'437 82'633 165'266 33'053 1'322'130 9'503 7'437 82'633 123'950 24'790 49'580 165'266

Bacino 7 Rg3 Localit Abitato-monte omo Abitato-cuccureddu Abitato-cuccureddu Gr S Giovanni nord Gr S Giovanni sud Gr S Giovanni sud Strada s Nic Gerrei Abitato-sa serra Abitato-sa serra Abitato-sa serra Sp villasalto-ss 384 ma Sp villasalto-ss 384 ma Sp villasalto-ss 384 bl Sp villasalto-ss 384 bl Sp villasalto-ss 384 Sp villasalto-ss 385 Sp villasalto-ss 384 tri Sp villasalto-ss 384 ra Ss 384-taglio strada Ss 384-taglio strada Sp ballao-escalapla Abitato Strada diga eaf-nuraghe arrubiu Sp escalaplano-orrolimesucanna Sp escalaplano-orrolipateminda Sp escalaplano-orrolipateminda Sp escalaplano-orrolipateminda Sp escalaplano-orrolipegulari Sp escalaplanoperdasdefogu Sp escalaplanoperdasdefogu Sp escalaplanoperdasdefogu Sp escalaplanoperdasdefogu Sp escalaplanoperdasdefogu

RELAZIONE GENERALE

pagina 159 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia. Bacino 7 Rg3 Localit Abitato Abitato Abitato Abitato Ss 198 - esterzili Abitato Abitato Abitato Abitato Abitato Abitato Abitato Ss 384 - san vito ballao Abitato Ss 125 - monte acuto Ss 125 - monte acuto Domus de mar-ss 195 Domus de mar-ss 195 Domus de mar-ss 195 Canyon italcementi Via maglias Sp cagliari - villasimius capo boi Sp cagliari - villasimius capo boi Iglesias castello Iglesias castello Iglesias castello Iglesias castello Igles Circonv Campo Igles Circonv Campo Nord dell'abitato Giara Nord dell'abitato Giara Nord dell'abitato Tipologia opera codice B7048 B7048 B7049 B7049 B7058 B7072 B7072 B7076 B7076 B7076 B7086 B7086 B7092 B7093 B7094 B7094 B7099 B7099 B7099 B7114 B7117 B7126 B7126 B7131 B7131 B7131 B7131 B7132 B7132 B7139 B7139 B7139 B7139 B7139 rimboschimento chiodature trincea drenante rete paramassi rinf. con funi dreni suborizzontali rimboschimento canaletta inerbita pulizia al suolo disgaggio in parete trincea drenante; pulizia al suolo rimboschimento; rimboschimento; rimboschimento; rimboschimento pulizia al suolo; rete paramassi rinf. con funi canaletta inerbita rimboschimento rete paramassi rinf. con funi trincea drenante; rimboschimento rete paramassi rinf. con funi chiodature rete paramassi rinf. con funi canaletta inerbita sottomurazione di blocchi instabili; rimboschimento canaletta inerbita canaletta inerbita rimboschimento; canaletta inerbita rimboschimento; canaletta inerbita Quantit 15 200 100 1000 500 4 500 80 10 800 20 30 80 10 20 30 5000 250 30 10000 20 10 1000 200 2000 50 300 6 200 1000 10 1000 10 1000 UM [m] ha ml ml mq ml ha ml gg gg ml gg ha ha ha ha gg mq ml ha mq ml ha mq ml mq ml ml ha ml ml ha ml ha ml Costo [Euro] 1'239'497 33'053 66'106 24'790 78'501 330'532 9'503 66'106 82'633 528'852 16'527 2'478'993 6'610'648 826'331 1'652'662 24'790 123'950 4'751 2'478'993 247'899 13'221 826'331 24'790 33'053 49'580 53'712 5'702 495'799 3'801 38'011 826'331 38'011 826'331 38'011 25'270'459

Comune Orroli Orroli Nurri Nurri Esterzili San Vito San Vito Villasalto Villasalto Villasalto Tuili Tuili San Vito Muravera Muravera Muravera Domus de Maria Domus de Maria Domus de Maria Cagliari Cagliari Sinnai Sinnai Iglesias Iglesias Iglesias Iglesias Iglesias Iglesias Gergei Escolca, Gergei Escolca Gergei Escolca, Gergei Escolca, Gergei TOTALE

Tabella CXVI

Interventi in area Rg2 e Rg1 nel Sub_Bacino del Flumendosa Campidano Cixerri

Comune Villacidro Villasalto Villasalto Villasalto

Bacino 7 Rg2 Rg1 Localit codice Abitato-Cuccureddu B7002 Sp villasalto-ss 384 B7015 Sp villasalto-ss 384 tri Sp villasalto-ss 384 ra B7016 B7018

Tipologia opera rimboschimento; rete paramassi elastica rimboschimento; rimboschimento;

Quant. UM [m] ha 50 ml 400 ha ha 4 2

Costo [Euro] 4'131'655 231'373 330'532 165'266

RELAZIONE GENERALE

pagina 160 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

Comune Orroli Vilanovatulo Vilanovatulo Villasalto Gesturi Gesturi Gesturi Tuili Muravera Iglesias Guamaggiore, Selegas Escolca Gergei TOTALE

Bacino 7 Rg2 Rg1 Localit Abitato SP per ss 197 SP per ss 197 Abitato Abitato Abitato Abitato Abitato Abitato Iglesias castello Nord Abitati Nord dell'abitato Nord dell'abitato

Tipologia opera codice B7048 B7067 B7067 B7076 B7082 B7082 B7082 B7086 B7093 B7131 B7136 B7139 B7139 trincea drenante; trincea drenante; rimboschimento dreni suborizzontali canaletta inerbita rimboschimento pulizia al suolo; canaletta inerbita rimboschimento; rimboschimento; rimboschimento; rimboschimento; rimboschimento;

Quant. UM [m] ml 500 ml 500 ha 10 ml 600 ml 200 ha 10 gg 20 ml 200 ha 20 ha 4 ha 50 ha ha 20 20

Costo [Euro] 330'532 330'532 826'331 94'202 3'801 826'331 846'659 3'801 1'652'662 330'532 4'131'655 1'652'662 1'652'662 17'541'190

Il costo totale degli interventi in aree a rischio di frana nel bacino del Flumendosa-Campidano-Cixerri di 60'147'456 euro, di cui 17'335'806 euro per il livello 4 e 25'270'459 Euro per il livello 3.

RELAZIONE GENERALE

pagina 161 di 162

Regione Sardegna PAI Piano per lAssetto Idrogeologico Individuazione e perimetrazione delle aree a rischio idraulico e geomorfologico e misure di salvaguardia.

ALLEGATO I: LINEE GUIDA

RELAZIONE GENERALE

pagina 162 di 162