Sei sulla pagina 1di 32

La variante pi spettacolare del Dragone

Di Salvatore Baffo

INDICE

1. Premessa 2. Difesa Siciliana Variante del Dragone 3. La variante pi spettacolare 4. Continuazione 16Ae6 a. 17.Ab5 i. 17Tfd8 ii. 17a6 b. 17.Ad3 c. 17.Ae2 5. Continuazione 16Af5 6. Novit teorica 7. Conclusioni

1. Premessa Volendo approfondire la Variante del Dragone della Difesa Siciliana, ho cominciato a vedere una serie di varianti nel database online www.365chess.com (da dove ho preso le partite che seguiranno) quando mi sono imbattuto in una particolare variante molto spettacolare e con una vivace schermaglia tattica iniziale giocata da un GM italiano. Chi poteva essere? Ovviamente il GM Daniele Vocaturo! Rimasi molto impressionato tanto da volerla giocare a tutti i costi, ma non ci sono mai riuscito. Per non ero sicuro se si trattasse di una novit oppure ero un ignorante in materia. Come facile intuire, la risposta giusta la seconda visto che anche il GM Ivanchuk lha giocata parecchi anni prima! Ora basta parole, andiamo a sviscerare questa variante. 2. Difesa Siciliana Variante del Dragone Mi sembra giusto analizzare sin da subito le prime mosse. Ai pi navigati potr sembrare banale, ma chi non ha mai giocato il Dragone potr trarne degli utili spunti. 1. e4 c5 Con questa mossa inizia la Difesa Siciliana. Il nome deriva da Pietro Carrera, giocatore siciliano del Seicento, che la sostenne apertamente. Il motivo strategico di questa mossa molto semplice: il Nero vuole controllare la casella d4, ma contrariamente a quello che succede nei giochi aperti 1.e4 e5, lo fa con il pedone semi-centrale c5 in modo da ottenere un piccolo vantaggio dopo la spinta del Bianco in d4 e il cambio dei pedoni (un pedone centrale vale di pi di uno semi-centrale) 2. Cf3 d6 Le varianti sono tantissime, quindi mi occuper solo della variante del Dragone. 3. d4 cxd4 4. Cxd4 Cf6 5. Cc3 g6

Ecco la mossa con cui inizia la variante del Dragone. Il Nero fianchetta il futuro arrocco in modo da controllare la grande diagonale a1-h8 con l'Alfiere campo scuro che ha un ruolo vitale soprattutto in caso di arrocchi eterogenei. Per questo motivo il Nero deve fare di tutto per mantenere sulla scacchiera questo prezioso pezzo, mentre il Bianco si preoccuper di sfianchettare con la batteria Donna Alfiere come vedremo tra poco.

6. Ae3 Ag7 7. f3 Quando il Bianco gioca f3 (l'attacco Yugoslavo) inizia una battagli violenta con arrocchi eterogenei. Il significato di questa mossa duplice: vuole impedire Cg4 del Nero che attaccherebbe l'Alfiere in e3 ed inoltre prepara l'assalto di pedoni dell'ala di Re, il che significa che il Bianco arroccher lungo. 7O-O 8. Dd2 Questa mossa preparare l'arrocco lungo e lo sfianchettamento con Ah6 8Cc6 9.O-O-O Questa posizione merita di essere analizzata attentamente. Quale deve essere la strategia dei due colori? Il Bianco ha gi preparato l'assalto dei pedoni quindi in futuro le spinte in g4h4-h5 sembrano le pi naturali per eliminare dei difensori dell'arrocco. Inoltre deve tentare di giocare Ah6 e cambiare gli alfieri campo scuro in modo da indebolire ulteriormente le difese del Re nemico. Il Nero non pu adottare una condotta passiva e deve tentare un controgioco nell'ala di

Donna. Un posizionamento standard dei pezzi potrebbe essere: Donna in a5, Tac8 e Ae6 in modo da avere tutti i pezzi puntati contro il Re per poi puntare sulle spinte dei pedoni a-b. Un'altra strategia potrebbe essere una reazione al centro spingendo in d5 per cambiare i pezzi e smorzare sul nascere l'attacco del Bianco. 9Cxd4 Che permette tra l'altro di "rompere" la batteria Donna-Alfiere eliminando il pericolo dello sfianchettamento. (9. .. d5 la Variante Rauser 10. Cxc6 bxc6 11. exd5 cxd5 12. Cxd5 Cxd5 13. Dxd5 Dc7 Il Nero ha sacrificato un pedone in cambio dell'apertura totale delle colonne e delle diagonali contro il Re Bianco.) 10. Axd4 Ae6 11. h4 Da5 12. Rb1 Tfe8 13. g4 Tac8 Con gioco tagliente ma equilibrato.

3.La variante pi spettacolare E arrivato il momento di mostrarvi la variante che ritengo la pi spettacolare non solo della variante del Dragone, ma delle aperture in genere. 1. e4 c5 2. Cf3 d6 3. d4 cxd4 4. Cxd4 Cf6 5. Cc3 g6 6. Ae3 Ag7 7. f3 O-O 8. Dd2 Cc6 9.O-O-O d5 fino ad ora nulla di nuovo. 10. Rb1 Cxd4 11.e5 Sono iniziati i tatticismi che tanto mi hanno tanto colpito. Sembra perdere un pedone ma lo recuperer subito. 11Cf5 Oltre che attaccare lAlfiere in e3 controlla anche h6.

12. exf6 Axf6 13. Cxd5 Recuperando il pedone. Inoltre minaccia di catturare lAlfiere campo scuro cos prezioso per il gioco del Nero rimanendo con una struttura pedone superiore dopo per esempio 13...Ae6 14. Cxf6 e con la coppia degli Alfieri. 13Dxd5! Quando per la prima volta ho visto questa mossa ho pensato ad una cappellata, ma la realt differente. Infatti il Cavallo in f5 catturando lAlfiere in e3 dar un doppio a Donna e Torre. Il Risultato materiale dopo questa bella schermaglia tattica sar: 6 pedoni, Alfiere campo chiaro, Torre e Donna per il Bianco; 6 pedoni, coppia degli Alfieri e 2 Torri per il Nero. Guardando da un punto di vista matematico possiamo dire, in maniera approssimativa, che il materiale del Bianco pari a 23 ( 6 + 3,5 + 4,5 + 9) mentre quello del Nero pari a 22 (6 + 3,5 + 3,5 + 4,5 + 4,5) quindi il Bianco ha un lieve vantaggio materiale (+1). Ma il Nero ha un compenso che sar pi chiaro analizzando la posizione successiva. 14. Dxd5 Cxe3 15.Dd2 Cxd1 16.Dxd1 Ae6 (lalternativa 16Af5 la vedremo successivamente). Adesso guardiamo la posizione dal punto di vista strategico e dinamico. Partiamo dallo sviluppo. Il Bianco in chiaro ritardo visto che ha lAlfiere ancora in f1 che blocca la Torre in h1. Inoltre la Donna chiaramente mal piazzata in d1 e dovr quindi perdere almeno un ulteriore tempo per posizionarla in maniera attiva ma sicura. Il Nero invece ha una straordinaria coppia degli Alfieri che punta larrocco nemico. Ci sembra

avere poca importanza ad un occhio poco attento, ma guardando pi in profondit si pu vedere come le Torri correttamente posizionate lungo le colonne aperte e un attacco di minoranza dei pedoni a-b del Nero possono mettere a repentaglio la sicurezza del Re. Se il Nero riuscisse a portare allo scoperto il Re nemico allora questo sar il tema determinante per le sorti della partita. Infine, non sembra che il Bianco possa attaccare con i pedoni larrocco del Nero in quanto sar il nero il primo ad attaccare ed inoltre il Nero riuscito ad mantenere lAlfiere campo scuro che aumenta le proprie difese. Adesso analizzeremo le tre continuazioni possibili in questa posizione Database del sito www.365chess.com: a) 17. Ab5; b) 17. Ad3; c) 17. Ae2. Come si visto sono tutte mosse dAlfiere e ognuna di esse ha un suo significato, ma vedremo sempre che i motivi strategici sono sempre gli stessi e li vedremo attraverso lanalisi di partite di forti giocatori. 4. Continuazione 16Ae6 a. 17.Ab5 i. 17Tfd8 Unive Open Hoogeveen 2010 Slingerland, Fred-Vocaturo, Daniele 0-1 1. e4 c5 2. Cf3 d6 3. d4 cxd4 4. Cxd4 Cf6 5. Cc3 g6 6. Ae3 Ag7 7. f3 O-O 8. Dd2 Cc6 9. O-O-O d5 10. Rb1 Cxd4 11. e5 Cf5 12. exf6 Axf6 13. Cxd5 Dxd5 14. Dxd5 Cxe3 15. Dd2 Cxd1 16. Dxd1 Ae6 17. Ab5

La ragione di questa scelta semplice. Il Bianco vuole cambiare lAlfiere campo chiaro in e6 che ritenuto molto fastidioso e lunico modo possibile posizionarlo in b3. Adesso il Nero ha a disposizione due mosse buone.

17Tfd8! Molestando la Donna avversaria guadagna un tempo e occupa la colonna aperta d. Lalternativa pi giocata 17a6 ma cos non si fa altro che assecondare le intenzioni del Bianco. 18. De2 a6 19. Aa4 Forse 19.Ac4 un tentativo migliore per cambiare gli Alfieri facendo rimanere intatta la struttura pedonale a protezione del Re 19Td4 Visto che il Bianco vuole portare lAlfiere in b3 per cambiarlo tanto vale farlo in maniera vantaggiosa. Infatti questa mossa prepara il raddoppio delle Torri lungo la colonna d 20. Ab3 Axb3 21. axb3 Tad8 22. g4 g5 Come detto in precedenza, in questa variante per il Bianco difficile portare avanti un attacco con i pedoni. Questa mossa congela per un po ogni velleit in questo senso.

23. De3 T8d5 24. h4 Il Bianco ovviamente cerca di aprire le colonne nellala di Re. 24gxh4 25. f4 h6 26. Tg1 e5 Ma il Nero dimostra che ci non affatto facile. Questa spinta di fatto blocca lala di Re lasciando il Nero con il pieno controllo della situazione. 27. fxe5 Ag5 28. Dc3 Te4 29. Dc8+ Rg7 30. e6 Txe6 31. Dxb7 Tde5 32. Dh1? Te3 33. b4 h3 Questa posizione emblematica. Guardiamo lala di Re: il Bianco ha un solo pedone che ben bloccato. La Donna Bianco in h1 evidentemente mal collocata mentre la Torre in g1 ormai gioca solo in difesa. Il Nero invece ha un pericoloso pedone libero in h3 e in prospettiva ha la possibilit di portare entrambe le Torri nella seconda traversa minacciando lincolumit del Re. Guardiamo appunto la posizione di entrambi i Re. Il Re Nero protetto da due pedoni, lAlfiere e le due Torri che occupando il centro limitano molto lattivit dei pezzi nemici. Il Re Bianco sembra al sicuro, ma come detto se le due Torri Nere riescono a stare nella seconda traversa allora sarebbero guai. In pratica il gioco del Bianco paralizzato. Unidea potrebbe essere quella di valorizzare la maggioranza pedonale ad ovest, ma molto rischioso visto che scoprirebbe il Re. Per il Nero invece la situazione pi rosea visto che ha due obiettivi che sembrano raggiungibili: possesso della seconda traversa e valorizzazione del pedone passato in h3.

34. Dh2 T6e4 35. Tf1 Txb4 36. Dc7 Ae7 37. c3 Tbe4 38. Ra2 Te2 39. Dg3 h2 40. Th1 T4e3 41. Dc7 Te6 42. Df4 Ad6 il vantaggio del Nero palese. Come si direbbe in questi casi, ormai solo questione di tecnica

43. Dd4+ Ae5 44. Dd3 Af6 45. Ra3 Tf2 46. Dh3 Tee2 47. Tb1 Ag5 48. Rb3 Te3 49. Dh5 Tg3 50. Th1 Tgg2 51. Rc4 Txb2 52. Tf1 Tbf2 53. Th1 Af6 54. Rb4 Tb2+ 55. Rc4 Tgc2 56. g5 Txc3+ 57. Rd5 Td2+ 58. Re4 Td4+ 0-1 Un altro approccio interessante quello con 18Td6 Cartak IM 2003 Petr, Martin-Cedikova, Katerina 0-1 1. e4 c5 2. Cf3 d6 3. d4 cxd4 4. Cxd4 Cf6 5. Cc3 g6 6. Ae3 Ag7 7. f3 O-O 8. Dd2 Cc6 9. O-O-O d5 10. Rb1 Cxd4 11. e5 Cf5 12. exf6 Axf6 13. Cxd5 Dxd5 14. Dxd5 Cxe3 15. Dd2 Cxd1 16. Dxd1 Ae6 17. Ab5 Tfd8 18. De2 Td6 Lidea non quella di raddoppiare le Torri che sarebbe effimera visto che il Bianco giocher Td1, ma quella di giocare Tb6 e mettere sotto osservazione b2.

19. Td1 Tb6 20. a4 Tc8 21. a5 Ac4 22. Axc4 Txb2+ 23. Rc1 Tb4 24. Ab3 In caso di Ad3 c lo scacco la ripetizione di mosse con Ab2+ e Ac3+ 24Txb3 Il nero ha la parit visto che I pedoni del bianco non sembra possano creare problemi e il Nero riuscir a difendersi.

25. Td8+ Txd8 26. cxb3 Td5 27. a6 bxa6 28. Dxa6 Ad4 29. Db7 e6 30. Rc2 Rg7 31. g4 h5 32. h4 Af2 33. De7 Ac5 34. Dc7 Ad4 35. Df4 Af2 36. Dh2 Ae3 37. Rc3 Ac5 38. b4 Ab6 39. Df4 a5 40. bxa5 Axa5+ Adesso c solo un fronte di gioco e la patta a portata di mano.

41. Rc2 Ad2 42. De4 Aa5 43. Df4 Ad8 44. Dg3 Af6 45. Rc1 Ad4 46. Rc2 Rh7 47. Df4 Rg7 48. gxh5 gxh5 49. Dg3+ Rf8 50. Db8+ Rg7 51. Dg3+ Rf8 52. Df4 Ae5 53. Dh6+

Ag7 54. Df4 Rg8 55. Db8+ Rh7 56. Df4 Tf5 57. De4 Ae5 58. Rd3 Rg7 59. Re2 Af6 60. Rf1 Td5 61. Df4 Td4 62. Dg3+ Rh7 63. f4 Ora invece il Bianco avr problemi nel difendersi visto che entrambi I pedoni sono su case delle stesso colore dellAlfiere nemico

63Td1+ 64. Rg2 Td5 65. Df2 Tf5 66. Dg3 Ae7 67. Rh3 Ad6 68. Dd3 Axf4 69. De4 Ad6 70. Dd3 Ac5 71. Dc2 Af2 72. De4 Rg6 73. Dg2+ Rf6 74. De4 Rg7 75. Dg2+ Rf6 76. De4 Re7 77. Db4+ Ac5 78. Db7+ Rf6 79. De4 Rg6 80. Dg2+ Rh7 81. De4 Ae7 82. Db7 Ad8 83. De4 Rg7 84. Dg2+ Rf8 85. De4 Td5 86. Df4 Ae7 87. Db8+ Ad8 88. Db4+ Rg8 89. Df4 Tf5 90. Db8 Tf3+ 91. Rg2 Td3 92. Df4 Rg7 93. De5+ Af6 94. Dxh5 Td2+ 95. Rf3 Td4 96. Re2 Te4+ 97. Rf1 Tf4+ 98. Re2 Txh4 99. Df3 Ag5 100. Dc3+ Rg6 101. Dc8 Tf4 102. Dg8+ Rh5 103. Dh8+ Rg4 104. Dh1 Ah4 105. Dg2+ Ag3 106. Da8 e5 107. Dg8+ Rh3 108. Dh8+ Rg2 109. Da8+ e4 110. Re3 f5 111. Dd5 Tf3+ 112. Re2 Tf2+ 113. Re3 Af4+ 0-1 4. Continuazione 16Ae6 a. 17.Ab5 i. 17a6 Timisoara Cup-A 2005 Tirard, Hugo-Jianu, Vlad Cristian 0-1

1. e4 c5 2. Cf3 g6 3. d4 cxd4 4. Cxd4 Cf6 5. Cc3 d6 6. Ae3 Ag7 7. f3 O-O 8. Dd2 Cc6 9. O-O-O d5 10. Rb1 Cxd4 11. e5 Cf5 12. exf6 Axf6 13. Cxd5 Dxd5 14. Dxd5 Cxe3 15. Dd2 Cxd1 16. Dxd1 Ae6 17. Ab5 a6 Come ho detto in precedenza, cos si assecondano solo le intenzioni del Bianco di posizionare lAlfiere in b3

18. Aa4 b5 19. Ab3 Axb3 20. cxb3 Tfd8 21. De2 Td6 22. Td1 Tad8 23. Txd6 Txd6 Il Bianco riuscito a forzare i cambi ed rimasto con un vantaggio materiale. Un obiettivo potrebbe essere quello di bloccare i pedoni Neri a-b per poi attaccarli. Il Nero invece potrebbe provare a cambiare i pedoni dellala di Donna per poi creare una fortezza invalicabile con Alfiere e Torre. A questo punto il Nero non potrebbe puntare alla vittoria.

24. f4 h5 25. a3 Rg7 26. g3 Td5 27. b4 Per ora il Bianco gioca correttamente. Ora potrebbe puntare anche a spingere i pedoni f-h-g h4 28. Rc2 Linizio di un piano sbagliato. Doveva spingere in g4 e il Nero sarebbe pieno di problemi

28e6 29. Df2 e5 30. Df3 Td4 31. fxe5 Axe5 32. De3 Af6 33. Rb3 Td1 34. Rc2 Th1 Il Bianco col suo gioco poco incisivo ha permesso al nero di crearsi un pericoloso controgioco. A questo punto il Bianco doveva accontentarsi della patta con 35.gxh5 Txh2 36.Rd1 e dovrebbe pattare.

35. Df2 h3 36. g4 Ae5 37. De3 Txh2+ 38. Rd3 Axb2 il Nero adesso in vantaggio grazie al pedone libero in h3. Sottolineo per che in apertura stato il Bianco ad avere un vantaggio, quindi la vittoria del Nero dovuta ad una serie di scelte errate del Bianco. Lapertura dimostra che Dopo 17.Ab5 la mossa corretta 17..Tfd8 poich ad un svantaggio materiale si compensa con un vantaggio di sviluppo ed una migliore attivit dei pezzi. 39. Dg3 Th1 40. Rc2 Ad4 41. Df3 Th2+ 42. Rd3 Af6 43. Re4 g5 44. Rd5 Td2+ 45. Rc6 h2 46. Rb6 Te2 47. Df1 Te6+ 48. Ra7 Ad4+ 49. Rb7 Af2 50. Da1+ f6 51. Dh1 Ag3 52. Ra7 f5 53. gxf5 Te1 54. f6+ Rxf6 55. Df3+ Rg6 0-1 Unalternativa stata trovata da Vocaturo (ancora lui!). Andiamola a vedere anche se si tratta di una blitz: ITA-ch final g/5' 1st playchess.com INT 2006 Ronchetti, Niccolo-Vocaturo, Daniele 0-1 1. e4 c5 2. Nf3 d6 3. d4 cxd4 4. Nxd4 Nf6 5. Nc3 g6 6. Be3 Bg7 7. f3 O-O 8. Qd2 Nc6 9. O-O-O d5 10. Kb1 Nxd4 11. e5 Nf5 12. exf6 Bxf6 13. Nxd5 Qxd5 14. Qxd5 Nxe3 15. Qd2 Nxd1 16. Qxd1 Be6 17. Bb5 a6 18. Ba4 b5 19. Bb3 Bxb3 20. axb3 a5

Il Nero attacca subito il Re nemico senza giocare la standard Tfd8. Approccio valido anche se rischioso. Tuttavia Vocaturo molto bravo a creare delle ragnatele intorno al Re nemico e questa spinta sembra proprio giocata per questo motivo.

21. Ka2 b4 22. Qe2 a4 23. bxa4 Rxa4+ 24. Kb3 Ra5 25. f4 Rc8 Ecco che il Nero comincia a circondare il Re avversario. In questi casi possibile solo una difesa da computer perch le varianti sono tante e complicate.

26. Rd1 Rac5 27. g3 Kg7 28. g4

Ovviamente il Bianco non pu restare a guardare e cerca di scompaginare le difese del Nero.

h6 29. Qf2 g5 30. f5 Rc4 31. h3 Rf4 32. Qe3 Rcc4 Guardando lattivit dei pezzi chiaro che il Nero non messo affatto male! Tuttavia non sembra esserci una via vincente, e a dire il vero sembra difficile anche per il Bianco creare minacce reali.

33. Ra1 Rce4 34. Qd3 Bd4! Minaccia Te3

35. Ka2 Re3 36. Qb5 Bf6 37. Rf1 Rfe4 38. Rh1 b3+ Per aprire completamente la posizione sul Re Bianco

39. cxb3 Re2 40. Rb1 Re5 41. Qb6 Rd5 42. b4 Rd4 43. Qc5 Ree4 44. Ka3 Be5 45. Qxe7 Bd6 46. f6+ Kg6 47. Qa7 Rxb4 48. Qg1? Errore decisivo. Con Dd7 ancora la posizione era pari. Come avevo detto, aver circondato il Re con due Torri e Alfiere ha costretto allerrore lavversario. Il materiale era leggermente favorevole al Bianco ma con questa variante spesso pi facile attaccare per il Nero.

Re3+ 49. b3 Rxg4+ 50. Kb2 Rxg1 51. Rxg1 Rxh3 52. Rd1 Be5+ 53. Ka2 Bxf6 54. b4 Rh4 55. b5 Rb4 56. Rd5 h5 57. Ka3 Rb1 58. Ka4 h4 59. Ka5 h3 60. Rd2 g4 61. b6 Bc3+ 62. Ka6 Bxd2 63. b7 Rxb7 64. Kxb7 h2 65. Kc6 h1=Q+ 66. Kd6 Qe4 67. Kc5 Bh6 68. Kb5 Qd4 69. Ka6 Qc5 70. Kb7 Qd6 71. Kc8 Qe7 72. Kb8 Qd7 73. Ka8 g3 74. Kb8 g2 75. Ka8 g1=Q 76. Kb8 Qga7# 0-1

4. Continuazione con 16Ae6 b.17.Ad3 Dortmund 1998 Adams, Michael-Ivanchuk, Vassily 1/2-1/2 1. e4 Come ho detto in precedenza, anche un grandissimo giocatore come Ivanchuk ha giocato questa variante. c5 2. Cf3 d6 3. d4 cxd4 4. Cxd4 Cf6 5. Cc3 g6 6. Ae3 Ag7 7. f3 O-O 8. Dd2 Cc6 9. O-OO d5 10. Rb1 Cxd4 11. e5 Cf5 12. exf6 Axf6 13. Cxd5 Dxd5 14. Dxd5 Cxe3 15. Dd2 Cxd1 16. Dxd1 Ae6 17. Ad3 Questa una mossa solida per il Bianco. Ostruisce la colonna aperta in modo da limitare linfluenza delle Torri nere e difende il pedone c2. Inoltre favorisce lavanzata dei pedoni poich potrebbe mettere sotto pressione g6 e h7.

17Tfd8 18. De1 Td6 19. Da5 b6 20. De1 Tc8 Il Nero adotta un approccio standard occupando la colonna semi-aperta c 21. a3 Tc5 22. g4 Tcd5 Ancora una volta il Nero raddoppia le Torri lungo la colonna d ma questa volta c lAlfiere che ostruisce il passaggio. Il Bianco sembra avere la possibilit di creare problemi con la spinta del pedone h. In caso di gioco distratto del nero il Bianco potrebbe successivamente spingere in g5 e poi in h5 con buone prospettive dattacco. Ad esempio 23.h4 a5? 24. g5 Ag7 25.f4 Td4 26.De3 Td8 27.h5

23. Dg3Non una cattiva mossa ma poco diretta 23h5 Il Nero punta a chiudere lala di Donna e porta il gioco in parit. 24. h3 h4 25. Df2 Txd3 Mossa molto coraggiosa ma assolutamente valida, infatti la coppia degli Alfieri contro un arrocco cos indebolito sicuramente un tema da sfruttare. In particolare b2 molto vulnerabile. 26. cxd3 Txd3 27. De2 Tb3 28. Td1 g5 29. Td2 Rg7 30. De4 a5 Ecco nuovamente un altro elemento tipico di questa aperture e cio lattacco con I pedoni a-b che porter il Re Bianco alla scoperta. 31. Rc1 b5 32. Rd1 a4 33. Re1 Ac4 34. Rf2 e6 35. Dc2 Ad5 36. Dd1 b4 37. axb4 Txb4 38. De2 Tb3 39. Rg2 Rg8 1/2-1/2

4. Continuazione con 16Ae6 c.17.Ae2 TCh-ROU Superliga Eforie Nord ROU 2009.09.22 Fedorov, Alexei-Jianu, Vlad Cristian 1/2-1/2 1. e4 c5 2. Cf3 Cc6 3. d4 cxd4 4. Cxd4 g6 5. Cc3 Ag7 6. Ae3 d6 7. Dd2 Cf6 8. f3 O-O 9. O-O-O d5 10. Rb1 Cxd4 11. e5 Cf5 12. exf6 Axf6 13. Cxd5 Dxd5 14. Dxd5 Cxe3 15. Dd2 Cxd1 16. Dxd1 Ae6 17. Ae2?! Porta lAlfiere in una diagonale senza costrutto non avendo a disposizione delle caselle utili visto che stoppato dal pedone in f3.

17Tac8 approccio standard. Sceglie di raddoppiare le Torri lungo la colonna c visto che al momento il pedone c2 non difeso anche dallAlfiere 18. g4 Tc6 19. Dd2 Tfc8 20. c3? Crea gratuitamente un punto di rottura. Lattacco di minoranza tematico quindi non bisogna incoraggiarlo in nessun modo. 20.Ad3 era la mossa giusta 20b5?

Per lattacco servono entrambi i pedoni. E vero che aprire anche la colonna b sembra allettante ma non una idea vincente. Sembrava adeguato lattacco di minoranza infatti dopo 20. ..a5 21.De3 Tc5 22.Td1 b5 23.a3 b4 il Re viene scoperto con buone possibilit per il Nero

21. a3 a6 22. h4 h5 23. Df4 Tc5 24. Ad1 rende possibile la spinta di rottura in b4 24a5 25. Te1 T8c6 26. g5 Ag7 27. Ac2 Td6 28. Rc1 a4 Sembra una spinta in contraddizione con quanto detto fino ad ora. In realt il Nero sta preparando una doppia spinta, prima in b4 e poi in a4. Il Bianco ha evitato per ora la spinta in b4 posizionando la Donna in f4.

29. De3 Tdc6 30. Rd2 Td6+ 31. Rc1 Tdc6 32. Dd2 Td6 33. Df2 Tc7 34. Td1 Tdc6 35. Ae4 Tc4 36. Td8+ Rh7 37. Ad3 T4c5 38. De2 Te5 39. Ae4 b4

Dopo una lunga fase di manovra il Nero ha finalmente lopportunit di scompaginare lo scudo pedonale del Bianco

40. axb4 a3 41. bxa3 Rxc3+ 42. Rd1 Txa3 Adesso il Re Bianco si diriger verso est per evitare il fuoco incrociato dei pezzi Neri.

43. Re1 Tb3 44. Td4 Txg5 45. hxg5 Axd4 46. Db5 h4

Ancora una volta il pedona h assicura un controgioco al Nero. In conclusione si pu dire che 17.Ae2 non pericolosa per Nero che pu pareggiare il gioco sfruttando i temi dattacco tipici dellapertura. La partita continuata a lungo ma adesso siamo in un finale, e i finali non sono oggetto di questo piccolo manuale.

47. Db7 h3 48. b5 h2 49. f4 Ac4?? (49Tb2!) 50. Rd2 Ae3+ 51. Rc2 Txb5 52. Dxe7 Axf4 53. Df6 Ae5 54. Dc6 Tb2+ 55. Rc1 Ae6 56. Rd1 Tf2 57. Dc5 Ab3+?? (57Ag4+!) 58. Re1 Tf5 59. De3 Tf4 60. Ag2 Th4 61. Ah1 Ad5 62. Axd5 h1=D+ 63. Axh1 Txh1+ 64. Re2 Aa1 65. Rf2 Th2+ 66. Rg3 Ta2 67. Db3 Ta7 68. Rg4 Rg7 69. Db5 Ta2 70. Dd5 Tf2 71. Dc5 Tf5 72. Dc1 Ae5 73. De1 Af4 74. Da1+ Ae5 75. De1 Tf4+ 76. Rh3 Ad4 77. Dd2 Te4 78. Dc2 Te5 79. Rg4 Aa1 80. Da2 Te1 81. Da5 Tg1+ 82. Rf3 Ad4 83. Re4 Ab2 84. Rf3 Tf1+ 85. Rg4 Ad4 86. Dd5 Aa1 87. Da5 Rh7 88. Rg3 Ag7 89. Rg4 Tg1+ 90. Rf3 Tc1 91. Dd5 Tf1+ 92. Rg4 Ab2 93. Dg2 Tb1 94. Dc2 Tg1+ 95. Rf4 Tf1+ 96. Rg4 Aa1 97. Dg2 Tb1 98. Da2 Tg1+ 99. Rf4 Rg8 100. Da8+ Rg7 101. Da5 Ab2 102. Rf3 Tf1+ 103. Rg4 Tf5 104. Dd2 Ae5 105. De1 Rg8 106. Da5 Rh7 107. Dd5 Ac3 108. Dh1+ Rg7 109. Dc1 Tc5 110. Df1 Ta5 111. Dc4 Ta3 112. Dc5 Ta4+ 113. Rf3 Aa1 114. Db5 Ci sarebbe la patta delle 50 mosse senza catture e avanzate di pedoni ma i giocatori hanno continuato Ta2 115. Dd5 Ta3+ 116. Rg4 Te3 117. Da2 Ae5 118. Dd5 Te1 119. Dd2 Te4+ 120. Rh3 Tf4 121. De1 Ad4 122. Dd2 Te4 123. Dc2 Te3+ 124. Rg4 Ae5 125. Dc5 Te4+ 126. Rh3 Rg8 127. Dc8+ Rg7 128. Dc5 Rg8 129. Dc8+ Rg7 130. Dc5 Ad4 1/2-1/2 5. La continuazione 16Af5 LAlfiere campo scuro del Nero, oltre che in e6, pu posizionarsi in f5. Tuttavia credo si tratti di una posizione pseudo attiva perch se vero che controllando la diagonale b1-h7 impedisce la solida 17.Ad3 del Bianco, ma anche vero che dopo la spinta in g4 lAlfiere dovr ritirarsi, ed inoltre 16Af5 permette 17.Ac4 quindi alla fine si tratta di una perdita di tempo. In una condizione di lieve svantaggio materiale proprio sui tempi per lattacco che il Nero deve giocare e la partita di Vocaturo

credo sia il miglior esempio. Ad ogni modo 16Af5 interessante ed stata giocata da un un top GM come Aronian. EU-ch 3rd Batumi 2002 Mamedov, Nidjat-Aronian, Levon 1/2-1/2 1. e4 c5 2. Cf3 d6 3. d4 cxd4 4. Cxd4 Cf6 5. Cc3 g6 6. Ae3 Ag7 7. f3 Cc6 8. Dd2 O-O 9. O-O-O d5 10. Rb1 Cxd4 11. e5 Cf5 12. exf6 Axf6 13. Cxd5 Dxd5 14. Dxd5 Cxe3 15. Dd2 Cxd1 16. Dxd1 Af5 Qui si vede come la spinta del Bianco in g4 costringer il Bianco a ritirare lAlfiere, inoltre il Bianco trover la posizione ottimale del suo Alfiere in b3 tramite c4 senza perdite di tempo come accadde invece nella partita di Vocaturo con Ae6.

17. Ac4 b5! Il Nero trova una buona continuazione infatti la cattura in b5 aprirebbe completamente la posizione contro il Re Bianco. 18. Ab3 a5 19. g4 Come ho detto ora lAlfiere deve retrocedere. 19Ac8

Aronian costretto a riportare addirittura nella casella di partenza il suo Alfiere apparentemente ben posizionato in f5. Scelta dubbia, la mossa migliore sembrava Tfd8

20. De2 Tb8 21. Td1 e6 22. Dd2 Non teme 22a4 perch dispone della forte replica 23.Df4! Ta8 23. Df4 Ag7 24. a4 bxa4 25. Dxa4?! Era meglio Axa4 Ab7 26. Td3 Tfc8 27. Td6? Errore. Adesso il Nero agguanta la parit grazie alla valanga di pedoni in pi che avr nellala di Re. La mossa migliore sarebbe stata far tornare la Donna in f4. Axf3 28. Df4 Ac6 29. Aa4 g5 30. Dc4 Ae8 31. De4 Tab8 32. b3 Tb4 La scelta in apertura di Aronian non stata delle pi felici, ma ha trovato la continuazione migliore che gli garantisce un ottimo contro gioco e le prospettive a lungo termine sono ottime.

33. Dd3 Non 33.Df3 a causa di Axa4 con forti minacce contro il Re 33Txg4 34. Dd1 h5 35. Axe8 Txe8 36. Td8 Txd8 37. Qxd8+ Rh7 38. c4 Ae5 39. c5 Axh2 40. c6 Tg1+ 41. Rc2 Af4 42. Df6 Rg8 43. Dd8+ Rh7 44. Df6 Rg8 45. Dxf4 gxf4 46. c7 Tg2+ 47. Rd3 Tg3+ 48. Rc4 Tg5 49. c8=D+ Rg7 Nonostante la lotta Donna contro Torre possa sembrare positiva per il Bianco, visto che ha un solo pedone contro cinque del Nero, la realt dice che questultimo ha almeno la patta.

50. Rd4 Tf5 51. Dc2 f3 52. Df2 Rf8 53. Re3 h4 54. Rd2 h3 55. Re1 Re8 1/2-1/2 Analizziamo ora 19Tfd8 12th Essent Open Hoogeveen NED 2008 Fier, Alexandre Santos-Robson, Ray 1-0 1. e4 c5 2. Nf3 d6 3. d4 cxd4 4. Nxd4 Nf6 5. Nc3 g6 6. Be3 Bg7 7. f3 O-O 8. Qd2 Nc6 9. O-O-O d5 10. Kb1 Nxd4 11. e5 Nf5 12. exf6 Bxf6 13. Nxd5 Qxd5 14. Qxd5 Nxe3 15. Qd3 Nxd1 16. Qxd1 Bf5 17. Bc4 b5 18. Bb3 a5 19. g4 Rfd8

Cos facendo la Donna dovr abbandonare la colonna aperta e lAlfiere in f5 potr andare in d7

20. Qe2 Bd7 21. Bd5 Rab8 22. Rd1 a4 La spinta errata. Era opportune liberare la diagonale dellAlfiere campo chiaro con b4 in modo da dare una maggiora attivit a questo pezzo e creare delle minacce. Ad esempio 22b4 23.f4 Ab5 24.Df2 e6 25.Af3 Txd1 26.Axd1 Td8 e il Nero sembra avere tutto sotto controllo

23. f4 b4 24. Bc4 e6 25. g5 Bg7 26. Rd6 Bf8 27. Rd3 Bc6 Il Nero riesce comunque a trovare una diagonale allAlfiere ma adesso deve fare I conti con lattacco dei pedoni ad est. 28. h4 Rxd3 29. Bxd3 Bg7

La spinta del Bianco in h5 prevedibile ed per questo che il Nero doveva giocare danticipo muovendo 29.b3

30. h5 Rd8 31. h6 Bh8 h8 non sembra la casella giusta per lAlfiere. Pi corretta era Af8 32. Qe3 Bd4 33. Qe1 Rb8 34. Qd2 Bc5 Se il Nero avesse posizionato lAlfiere in f8 alla 31a mossa avrebbe guadagnato un tempo 35. Qe2 Bd4? 36. Bxg6 Grazie alla successiva Dc4 il Bianco ha guadagnato un pedone e grazie alliniziativa contro il Re nemico ha un chiaro vantaggio.

hxg6 37. Qc4 Be3 38. Qxc6 Bxf4 39. Qe4 e5 40. Qd5 Re8 41. Qd7 Ra8 42. Qe7 Bxg5 43. Qxg5 Kh7 44. Qxe5 Kxh6 45. Qf4+ 1-0

6.Novit teoriche Purtroppo ho un difetto: non ce la faccio a criticare e basta, ogni volta voglio pensare ad una proposta costruttiva. Per quanto riguarda gli scacchi, se analizzo una variante cerco di trovare dei miglioramenti. Se poi in realt non lo sono pazienza, io ci ho provato! Cominciamo dal Bianco. Secondo me la pi solida dopo 16Ae6 17.Ad3, ma guardando la partita Adams-Ivanchuk mi venuta in mente una manovra interessante. Il GM inglese prima ha sviluppato lAlfiere in d3 e successivamente ha iniziato una lunga manovra con la Donna. Credo invece che la soluzione migliore sia unaltra. 1. e4 c5 2. Nf3 d6 3. d4 cxd4 4. Nxd4 Nf6 5. Nc3 g6 6. Be3 Bg7 7. f3 O-O 8.Qd2 Nc6 9. O-O-O d5 10. Kb1 Nxd4 11. e5 Nf5 12. exf6 Bxf6 13. Nxd5 Qxd5 14. Qxd5 Nxe3 15. Qd2 Nxd1 16. Qxd1 Be6 17. Qe1!? Cosa ha di buona questa mossa? Intanto non impedisce Ad3. Inoltre messe a sicuro al Donna mantenendo la possibilit di trasferirla sia ad ovest che ad est. Insomma, un approccio flessibile. Vediamo una possibile continuazione standard.

17Tfd8 18.h4 h5 19.Ad3 Td6 20.g4 hxg4 21.h5 Ad5 22.hxg6 Axf3 23.gxf7 Rxf7 24.Th7+ Rg8 25.De3

Senza dubbio una posizione interessante. Come abbiamo visto nelle partite precedenti, di solito il Re del Bianco ad essere scoperto, invece qui successo il contrario. Ma anche vero che il Nero non messo malaccio visto e considerato che il pedone in g4 potrebbe diventare pericolosissimo.

Invece, una novit credo interessante mi venuta analizzando la variante 17.Ab5 Tfd8 1. e4 c5 2. Nf3 d6 3. d4 cxd4 4. Nxd4 Nf6 5. Nc3 g6 6. Be3 Bg7 7. f3 O-O 8.Qd2 Nc6 9. O-O-O d5 10. Kb1 Nxd4 11. e5 Nf5 12. exf6 Bxf6 13. Nxd5 Qxd5 14.Qxd5 Nxe3 15. Qd2 Nxd1 16. Qxd1 Be6 17. Bb5 Rfd8 18. Qe2 Rd5 Lidea quella di iniziare a molestare la Donna Bianca e preparare il raddoppio delle Torri.

19.Ac4 Te5 20.Dd3 Tc8 Allestendo una piccola trappola che permetter di creare dei presupposti per lattacco. 21.Axe6 Txe6 22.Dd7 Tc6 23.c3

Il Nero ha creato un indebolimento nellarrocco ed in futuro una spinta contro il punto di rottura in b4 causato da un attacco di minoranza potrebbe creare dei problemi al Bianco

7.Conclusioni In conclusione mi preme sottolineare quali sono i pregi e i difetti di questa apertura. Il Nero ha diversi temi da sfruttare: vantaggio di sviluppo, occupazione di colonne aperte e attacco di minoranza. Questi temi sembrano pi facili da sfruttare nelle continuazioni con 16Ae3 17.Ab5 e con 16Ae6 17.Ae2. Infatti lasciando sgombra la colonna d il Bianco fa il gioco del Nero che vede di buon occhio il raddoppio delle Torri con guadagno di tempo. Spesso le battaglie continuano a lungo ed quindi necessario avere pazienza e capacit di costruire reti di matto con le due Torri e Alfiere in modo da indurre allerrore lavversario. Sembra quindi che il Bianco debba giocare 17.Ad3 per poter evitare questi problemi. In effetti questa mossa mette a dura prova il Nero la cui occupazione della colonna d potrebbe sembrare effimera, ma in realt c ancora lattacco di minoranza da spendere ed in questo caso avere un buon coordinamento delle Torri sicuramente aiuta a guardare con ottimismo i resto della partita. Infatti spesso e volentieri, sia con Ab5 che con Ad3, a determinare il risultato della partita la sicurezza del Re e questo fattore spesso un punto a favore del Nero che pu contare anche sullAlfiere campo scuro che sempre un pezzo importante nella Siciliana Dragone. La continuazione 17.Ae2 invece la miglioreper il Nero! A mio parere troppo passiva e limita troppo il potenziale dellAlfiere. Il Nero ha gioco facile potendo sfruttare in maniera scolastica tutti i temi tipici che abbiamo detto in precedenza,

ma in questo caso c anche lAlfiere in e6 che picchia larrocco del Bianco. Non dico che il Nero ha un vantaggio decisivo, ma la continuazione che concede pi possibilit. Spendo le ultime parole per 16Af5. In questa apertura il guadagno di tempi importante, quindi posizionare lAlfiere in una casella poco sicura, poich attaccabile dal pedone g, non una buona idea. Inoltre 16Af5 permette 17.Ac4 che limita ancor di pi lattivit dellAlfiere del Nero. Infatti in molti casi i suoi problemi sono dovuti alle poche mosse utili a disposizione e ci un grosso problema in questa variante che basata proprio sullattivit dei pezzi essendo in leggero svantaggio materiale. In ogni caso una variante molto difficile da valutare sulla scacchiera e che non si pu improvvisare. Tuttavia molto tagliente e si viaggia spesso sul filo del rasoio. Tatticismi e sacrifici in apertura, numerosi temi strategici da sfruttare, lotta lunga e tesacosa si vuole di pi da una partita di scacchi?

Salvatore Baffo