Sei sulla pagina 1di 3

AMBIENTEFUTURO NEWS, 17 GIUGNO “09”: GIORNATE DI MOBILITAZIONE

NAZIONALE PER L’ ADESIONE ALLA VERTENZA CONTRO I SUSSIDI


ALL’INCENERIMENTO

20 GIUGNO- 15 LUGLIO: RUSH NAZIONALE PER LA “VERTENZA CONTRO I CIP6”

L’Associazione DIRITTO AL FUTURO ha indetto 3 settimane di mobilitazione in cui in tutta


Italia si potrà aderire alla vertenza contro la “truffa” dei sussidi regalati all’incenerimento. Chiunque
voglia farsi carico di questa iniziativa può richiedere la necessaria “modulistica” ( da adesso dotata
anche di simpatico logo) a informazioni@dirittoalfuturo.it oppure a ambientefuturo@interfree.it .
Con la nuova modulistica di semplice lettura da utilizzate ai tavoli e/o nel corso delle iniziative
pubbliche sarà anche disponibile un modulo PER L’ADESIONE ON-LINE alla vertenza ( occorre
tuttavia inviare copia della bolletta elettrica e di documento di riconoscimento inviando il tutto via
fax all’ apposito indirizzo oltre che inviare10 euro al cc di DIRITTO AL FUTURO anche attraverso
la via elettronica) le cui modalità a brevissimo verranno comunicate sul sito dell’associazione.
Invitiamo tutti i gruppi che in questi mesi hanno espresso condivisione ( e sono tantissimi) a questa
iniziativa da ritenersi fondamentale per una battuta di arresto dell’incenerimento in Italia, a
segnalarci le iniziative che intendono svolgere possibilmente entro il 27 giugno in modo da poterle
inserire sia sui siti www.dirittoalfuturo.it ; sia su www.ambientefuturo.org; sia per poterle
comunicare in un unico “pacchetto” alla stampa. Dal 20 giugno, tutti i pomeriggi dalle 15,30 alle
19 presso la SEDE OPERATIVA NAZIONALE in via per S. Alessio 87, Monte San Quirico
(Lucca) un gruppo di volontari sarà disponibile a fornire informazioni e supporti a favore delle
iniziative. I contatti sono 0583 331070 ( solo negli orari di cui sopra) oppure 3382866215 o cell.
338 7558775. Durante gli orari segnalati sarà possibile anche organizzare brevi incontri per skype.
Ad oggi possiamo già elencare iniziative di raccolta adesioni a PACECO ( TP) , 20 giugno,
organizza l’Associazione Rifiuti Zero di Trapani, Pistoia, dove gli “Amici di Beppe Grillo” oltre a
tavoli informativi che si svolgeranno per tutto fine giugno organizzano la raccolta delle adesioni
durante lo svolgimento dell’importante appuntamento musicale “PISTOIA BLUES” ed in
particolare il 2 luglio; LUCCA dove presso la Sede Nazionale tutti i pomeriggi dal 22 giugno sarà
possibile aderire alla vertenza; sempre a Lucca presso la Sede Nazionale il 27 giugno, dalle 15,30 in
poi, si svolgerà UNA RIUNIONE REGIONALE TOSCANA di tutte le realtà impegnate
operativamente nella vertenza che in Toscana prevede già iniziative a PISA, PONTEDERA,
FIRENZE, PIETRASANTA, BORGO A MOZZANO, GROSSETO. Altre iniziative già segnalate
si svolgeranno a BRESCIA, AOSTA, TORINO, PARMA, ASTI, COLLEFERRO, PONTICELLI
(NA), LECCE, TARANTO ecc. AIUTATECI AD ALLUNGARE QUESTO ELENCO!
Tenete d’occhio il sito della vertenza www.dirittoalfuturo.it .

NOTIZIE DAL TAVOLO “SCARTO DI PULPER” DI CARTIERA

Mentre gli industriali spingono a favore dell’INCENERITORE AL PLASMA ( modello Plasco-


energy) AMBIENTE E FUTURO “CONFEZIONA” UNA ORGANICA PROPOSTA
ALTERNATIVA “A FREDDO”. Supportati da Paul Connett e dopo aver studiato da quali scarti è
formato il “pulper”( fibre cellulosiche e plastiche eterogenee) AMBIENTE E FUTURO E’ IN
GRADO DI PROPORRE ALMENO DUE SISTEMI CHE NEL 2003 E NEL 2004 sono stati resi
operativi rispettivamente a Porcari ( LU), e ad Udine presso due cartiere. I sistemi in oggetto,
realizzati in forma di “prototipo”hanno dimostrato di poter non solo separare la parte cellulosica
dalla parte plastica ma soprattutto di poter inviare i materiali separati a RICICLAGGIO ( comprese
le “vituperate” plastiche eterogenee). Il proseguo del lavoro del “TAVOLO” istituito dalla Regione
Toscana e dalla Provincia di Lucca, prevede che le varie proposte, corredate dalla descrizione delle

relative “prestazioni ambientali”, entro il 30 giugno vengano messe a disposizione dei “decisori
politici” che a seguire dovranno vincolare le proprie decisione ad un PROCESSO
PARTECIPATIVO AI SENSI DELLA RECENTE LEGGE APPROVATA DALLA REGIONE
TOSCANA. In questa sede si svilupperà un ampio confronto in cui i Comitati, le Associazioni e
tutte le istanze di Base potranno far valere le proprie posizioni. Sta di fatto che con le proposte
concrete di cui sopra, alternative alla “torcia al plasma” ( la cui “realtà industriale” continua ad
essere legata a NON PIU’ DI TRE IMPIANTI OPERATIVI su scala ridotta, in tutto il mondo)
Non si potrà continuare a dire che “ I COMITATI SANNO SOLO DIRE DEI NO”.
Intanto segnaliamo che su www.no-burn.org è disponibile un REPORT COMPLETO relativo
ai 10 motivi fondamentali per cui GAIA ( Global Alliance Incinerator Alternatives) E’
CONTRARIA AGLI “INCENERITORI SOTTO MENTITE SPOGLIE” quali gli impianti di
“gasificazione”, di “pirolisi” ( o di “dissociazione molecolare”) , di “gasificazione al plasma”.
LEGGETELO!

ANCHE IL SINDACO DI CAMPI BISENZIO CHINI SI “ILLUMINA” CON LA TORCIA AL


PLASMA.

Il 10 giugno si è svolto l’atteso CONSIGLIO COMUNALE APERTO in cui gli esperti della
“COMMISSIONE PER LE ALTERNATIVE ALL’INCENERITORE” hanno presentato ai
consiglieri e alle centinaia di cittadini presenti, il frutto dei loro studi relativi alle numerose visite
svolte a livello nazionale ed internazionale a “caccia di buone pratiche”. Mentre Rossano Ercolini a
nome anche del collega Giuseppe Banchi ha presentato una organica proposta che prevede alla fine
( ed in via transitoria) di conferire “stabilizzati” in discarica non più di 14 kg di rifiuti su 100
(attraverso interventi di Riduzione, Riuso, Raccolta Differenziata Porta a Porta e di Trattamento a
Freddo del Residuo integrato con un Centro per la Riprogettazione Industriale degli imballaggi non
attualmente riciclabili o compostabili) raccogliendo un “applauso da stadio”; l’ingegner Giovanni
Lippo, a nome del collega Simone Bonari di nomina del Sindaco ha puntato sulla “torcia al plasma”
( in versione Westinghouse- Hitachi Metals) quale unica possibile alternativa all’inceneritore, anche
se lo studio degli ingegneri in verità NON BOCCIA IL TMB ( anzi, stando alle frasi scritte lo
promuove- vedi i rispettivi lavori su www.ambientefuturo.org oppure sul sito del Comune di Campi
Bisenzio). Addirittura i due tecnici si sono recati in Giappone per visitare uno dei pochi impianti al
mondo del genere che a Utashinai tratta attualmente non più di 82 tonn/giorno ( sulla “carta”
potrebbe trattare circa 200 tonnellate/giorno) e che è affiancato da un altro piccolo impianto ancora
giapponese della medesima compagnia che tratta 24 tonnellate al giorno.
Bene, sulla base di queste due uniche “referenze industriali” ( I TMB descritti, invece, nella
proposta alternativa sono ormai decine a livello internazionale e non PRODUCONO CDR) i
“nostri” evidentemente “inspirati” dal Sindaco che non vuol probabilmente rendere credibile
l’alternativa all’inceneritore si “sono spesi” a favore di questa impiantistica i cui valori emissivi
( seppur auto-certificati dal gestore) non risponderebbero agli standard previsti in Europa per acido
cloridrico, polveri, arrivando, per i metalli pesanti a livelli similari a quelli emessi da un
inceneritore tradizionale. Inoltre, in modo ironico, abbiamo preso visione di un articolo
giornalistico che nel gennaio 2009 rende conto della decisione della municipalità di
SACRAMENTO in California che proprio a seguito di una visita all’impianto Utashinai ha deciso
di BOCCIARE IN MODO IRREVOCABILE l’ipotesi di un impianto del genere. I “nostri”, forse
spinti dal Sindaco Chini vorrebbero invece fare il contrario. CHE PENA MI FAI…dice la canzone!
IN VERSILIA TUTTI I SINDACI CHIEDONO LA CHIUSURA DELL’ INCENERITORE
VEOLIA.

In seguito ai ripetuti sforamenti dell’impianto e al constatato inquinamenti dei sedimenti del


torrente dove finiscono i reflui di spegnimento delle ceneri FINALMENTE I SINDACI (tutti!)
hanno assunto le posizioni dei Comitati chiedendo a gran voce la chiusura dell’impianto. NON E’
MAI TROPPO TARDI. SINDACI, SIAMO TUTTI VOI! Sull’argomento vedi gli articoli stampa
su www.ambientefuturo.org .

MANIFESTAZIONI DI VIVISIMETO 19-20-21 GIUGNO 09

Divenuto ormai un appuntamento tradizionale di prestigio sui temi della difesa dell’ambiente e della
diffusione delle buone pratiche anche quest’anno si svolgerà un fitto programma di iniziative.
Vedi http://www.vivisimeto.it/htm/workshop09.htm
In particolare sottolineiamo uno workshop su come organizzare gruppi efficaci di cittadinanza
attiva. L’iniziativa sarà condotta da due esperti USA che da anni anche a livello universitario si
impegnano in questo versante.

Rossano Ercolini, Fabio Lucchesi, Pier Felice Ferri