Sei sulla pagina 1di 6

DIMENSIONAMENTO DI UN CONVERTITORE BUCK

Specifiche: Vu = 10 V Iu = (0.3 2 )A VRIPPLE = 0.2 Vpp f sw = 50 KHz Vin = (15 25)V

Obiettivo: - Dimensionare L - Dimensionare C in e C Ipotesi: - Lavorare in CCM - Diodo e interruttore ideali Formule usate: IL C= 2fV RIPPLE Vu D= Vi L> R
L

R L 1 D 2 f sw

Vu Iu

10 V =(33.3 5) 0. 3 2 A

Scelta dell' induttore

Per rispettare la disequazione di dimensionamento dellinduttanza per il funzionamento in CCM si sceglie R MAX e D min .

L>

R MAX 1 D min 2f sw Vu 10 V = = =0.4V V in 25 V


MAX

Calcolo D min

33 . 3 1 0. 4 L> si ottiene L > 200H quindi si sceglie il valore normalizzato 220H. 2 50 10 3

Analisi delle correnti che attraversano linduttanza: Ib = Ia = Quindi Ib


MAX

Vu R Vu R

V u 1 D 2 Lf sw V u 1 D 2 Lf sw

Ia min

Vu V u 1 D min + = 2 + 0.27 = 2.27 A R min 2 Lf sw Vu V u 1 D = =0.30.27=30 mA R MAX 2 Lf sw

Scelta del Condensatore C u


1 c Si deve tenere conto anche della resistenza equivalente serie del condensatore (ESR). Lo zero ad una frequenza compresa tra (110) kHz e quindi tutti i convertitori switching lavorano nella zona dove il condensatore ha un comportamento resistivo. Dopo il secondo zero che si trova tra i 100 kHz e 1 MHz il comportamento e di tipo induttivo.

Xc=

A 50 KHz non pi importante il valore del condensatore ma solo la sua resistenza serie equivalente. V u 1 D min I= =0.27 A 2 Lf sw

Ia = I u Ib = I u quindi IbIa = 2 0.2 V ESR MAX = = 0.37 0.27 2 A Quanto vale i CRMS in C u ? Il condensatore di uscita deve essere scelto anche in base alla corrente RMS che lo attraversa. Per il calcolo ci si riferisce alla definizione di i CRMS 2. i CRMS
2

1 = I c2 dt T 0

La corrente che passa attraverso il condensatore ha un'andamento a triangolo. Il quadrato della corrente approssimabile con una funzione di andamento parabolico. Definendo una la quantit I pp , I b I a = I
pp

e ricordando che l'area del triangolo parabolico pari a assume la seguente forma, I CRMS
I2 = 1 pp T T 12

basealtezza , la corrente RMS 3

1 2

I pp

12

=0.16

In questo caso non si fa' riferimento a non si hanno problemi di dissipazione di potenza in uscita. Condensatore C in Si pu calcolare la Potenza e quindi la corrente rms in ingresso. Si usa lo stesso metodo usato negli alimentatori PFC.

I I I

AC DC AC

: Componente alternata : Componente continua e I DC sono tra loro ortogonali

Considerando l'ortogonalit delle componenti alternata e continua della corrente nel nodo di ingresso possibile affermare che,
2 2 2 I TOTrms = I ACrms +I DCrms

Per il calcolo della corrente RMS nel condensatore, il metodo consigliato quello di calcolare larea del grafico A e poi sottrarre la componente continua.

2 I acrms = I 2 TOTrms I DCrms I I Vu D =I u D I DCrms = a b D = R 2

Per calcolare I TOTrms considero la forma donda di corrente trapezoidale come se fosse una forma donda quadra.

I TOTrms =

ACrms

2 =(I u D I u2 D 2 )

2 Iu T sw D =I u T sw
1 2

=Iu

D D 2

Per la scelta del condensatore necessario determinare il caso peggiore, ovvero il massimo di I ACrms quindi si procede derivando rispetto a D ed eguagliando a 0 la derivata cos si ottiene il duty cycle che provoca la massima corrente RMS. I acrms MAX = I acrms MAX =
Iu 2 I acrms D

I acrms 1 =0 D = 2 D

1A

V in =20V (per avere D del 50%)

A causa della topologia circuitale, il componente si ingresso quello elettricamente pi stressato e bisogna scegliere un condensatore che dia una corrente di almeno 1A. Per il dimensionamento degli interruttori sul BUCK necessario effettuare delle ipotesi sulle cadute di potenziale parassite e quindi calcolare le correnti RMS e le tensioni su massime du ciascuno di essi.