Sei sulla pagina 1di 5

hff\

Attenzione a come parlate con il corpo. La lingua sulle labbra inferiori svela ansia, la mano sulla nuca, invece,
COf

lgfa

di Mgherita Gercnimo

ondoli le gambe mentre parli? Abbassi gli occhi o spalanchi la bocca ascoltando il tuo interlocutore? Ti passi le mani tra i capelli? Attenzione. Da ogni tuo movimento chi
hai davanti pu capire chi sei e cosa hai mente. Secondo diversi studi, infatti, solo il 7 per cento di un'affermazione determinata dal contenuto, ma il resto - cio ben il 93 per cento - comunicata"attraverso i movimenti del corpo (55 per cento) e il ritmo e tono della voce (38 per cento), come spiega Thorsten Havener nel suo nuovo libro So qnlln chz pensi ('lea). Conferma Marco Pacori, psicologo ed esperto del linguagso del corpo: "Il corpo rivela i nostri pensieri, anche quando non lo vorremmo. Si chiama comunicazione non verbale o linguaggio emozionale del corpo e si tratta di movimenti inconsci che facciamo mentre parliamo". Questi movimenti rivelano pi di ci che viene detto a parole ed utile studiarli per capire pi a fondo noi stessi o ci che gli altri ci comunicano, anche quando non ci parlano o ci dicono qualcosa intendendo altro. Come fare?

\"

A GUIDARU UAMIGDALA
Non facile notare questi movimenti. "Sono processi automatici", precisa Pacori. "Se qualcuno ci fa notare che abbiamo ad esempio le gambe accavallate, a noi sembra strano, risponderemo che siamo pi comodi in quella posizione'. lnvece non cos. "Questi movimenti padono dall'inconscio e sono regolati dall'amigdala,
I'area cerebrale che ci protegge dai pericoli e attiva i nostri movimenti istintivi. La corteccia prefrontale detiene la parte pi razionale e cerca di moderare le risposte dell'amigo F

z o
o

dala. l-azione dell'amigdala piu forte e quindi le emozioni che stiamo provando finiscono sempre per trapelare dai nostri movimenti corporei".

rr

P, r4
.+F'

La strctta di mano
Quando qualcuno ci d la mano ci sono tre aspetti a cui badare per avere subito informazioni su di lui: 1) intensit della stretta: se salda esprime una personalit forte e sicura di s; 2) umidit: una mano asciutta esprime sentirsi a proprio agio, mentre una umida paura e timore; 3) calore: una mano calda esprime sicurezza, una fredda un temperamento introverso e schivo.

Se il capo ci riprende, contraiamo la mascella, ci sfreghiamo il naso o spostiamo rm oggetto daramti a noi per non reagire. Se proviamo paura, facciamo un passo indietro. Se proviamo dubbio o collera' ci tocchiamo la nuca-

Come impar:are a leggere i messaggr del corpo? Basta iniziare a ossen/are piir attentamente noi stessi e gli altri. E nor-r solo in viso: "Il viso nou la parte del corpo che comunica di pir. E utile guardare con la coda dell'occhio anche il resto del corpo", prosegue l'espelto. All'inizio sicuramente faremo errori, ma col- I'esercizio sapremo ricorroscere i mor,imenti "rivelatori" che facciamo noi e che fanno i nostri interlocutori. GLI OCCHI "Le pupille, se dilatate, denotano in genere piacere. interesse o concentrazione, perci sono associate a immagini positive e diversi esperimenti dimostrano che una persona con Ie pupille grandi

considerata pit simpatica e attracnte. Al contt'ario. si restl'ittgotto quando qualcosa non piace", spiega Tl-orsten Havener. "Gli occhi spalancati, invece, significano necessit di maggiori inforrnazior-ri o sorpresa, se accompagnati da sollevamento delle sopracciglia e bocca aperta", continua Pacori. "Occhi socchiusi indicano concentrazione o sospetto se lo sguardo penetrante. Mentre occhi chiusi denotano stancltezzao, se serrati, la persona ha paura di qualcosao. Infine, abbassare gli occhi indica che si sta mentendo o che si hanno sensi di colpa, guardare altrove disinteresse e guardare da una parte all'altra impazienza.

U.BOCCAFunziona come con gli


occhi. "Diventa pi grande quando siamo stupefatti o sorpresi. La serriamo quando tratteniamo la rabbia", dice Pacori. E mordere le labbra? Denota pentimento o insicurezza.

LINGUA .Passare la lingua sulle labbra superiori denota interesse e piacere. Se invece si passa velocemente la lingua sul labbro inferiore significa ansia, irrequietezza o disagio".
I,A.

I/.MANDIBOLA
ta

"Se viene porta-

in avanti significa che vogliamo

sfidare qualcuno, se viene insaccata nel collo segno di protezione, ci sentiamo aggrediti", dice Pacori. I-E MANI Protenderle in avanti o

ffi
La prima imprcssione
la prima impressione in genere quella giusta", dice Pacori. ll problema che

"Quando conosciamo qualcuno

spesso rinneghiamo I'istinto per lasciare spazio a giudizirazionali: "Come vestito, la macchina che ha...". Attiviamo poi il processo transfer: "Associamo cio la persona (per aspetto o modo di fare) a qualcuno che gi conosciamo, rischiando errori di valutazione". lnvece dovremmo fidarci dei nostri gesti inconsci: "Esempio: ci grattiamo il naso, spazzoliamo la giacca o sfreghiamo la nuca? ll nostro istinto ci awisa che la nuova persona non ci ispira fiducia e dovremmo diffidare. Viceversa: ci lecchiamo le labbra o tocchiamo i capelli? Ci dice che ci possiamo fidare".

Per risolvere un problema, testa e occhi girano a destra, per risolvere un calcolo, in alto e a sinisna (l'inverso per i mancini). Quando pensiamo a un oggetto immaginato, cerchiamo rmo spazio vuoto dove rappresentarcelo, per esempio un muro.

rnostrare il palmo significa in genere che chi parla sincero, invece stringerle o appoggiarle, mostrando solo il dorso, significa che si sta nascon-

dendo qualcosa. Strir-rgere il pugno


sinistro esprime rabbia. Invece stringere il pollice di una rnano con facciamo quando abbiamo bisogno di aiuto", continua Pacori. Infine, tamburellare con le dita sul tatolo un chiaro indizio di disaccordo o di voglia di terminare il dialogo.

I'altra segno di autoconforto. "Lo

SPALII

E BRACCIA.hT via generale, braccia aperte o appoggiate sui

fianchi denotano sicurezza. Quando


sono incrociate diffidenza od oslit. Se ci si abbraccia la pancia con le

Lo wela la lingua passata sulle labbra superiori. Su quelle inferiori wela ansia, irrequietezza o di."So.

Stringere

il pungo destro indica decisione nel


compiere qr alche cosa.
23

ttl
r tll

kgambe
accavallate in rm preciso momento svelano un segnale di barriera e

di chiusura- Se dondolano, invece, sono sinonimo di impazienza.

mani denota soggezione, significa che ci si vuole proteggere da qualcosa". GAnfBEEPIEDI "Sono le parti in assoluto pi rivelatrici perch sono quelle che controlliamo di meno e quindi che sentiamo pi libere di esprimersi", continua Pacori. In linea generale dirigiamo la punta dei piedi verso l'oggetto della nostra attenzio ne: se stiamo ascoltando una persona orienteremo i piedi verso di lei, se per siamo agitati e ce ne vogliamo andare, li orienteremo verso la porta o altravia di fuga. "Oppure, se stiamo parlando con qualcuno ed entra una persona per noi pi attraente o che ci d pi fiducia, il nostro piede punterverso la persona oggetto del nostro interesse". Le gambe accavallate sono invece di dubbia interpretazione. "In genere se sono
accavallate sin da subito possono

OUALCHE ESERCIzIO PRATICO


Marco Pacori spiega nel suo nuovo libro ll linguaggio segreto del corpo (Sperling) qualche esercizio pratico. Esercizio 1: sfrutta ivantaggi del linguaggio del corpo. I movimenti possono influenzare le nostre emozioni. Prova a metterti in queste posizioni. ln genere... Se contraiamo il pugno destro:
ci sentiremo pi determinati nel fare qualcosa. Se chiudiamo il pugno sinistro: saremo pi inclini a provare rabbia. Se mettiamo il tronco in avanti: saremo pi cupi. Mentre con la schiena eretta ci sentiremo pi allegri. Se chiudiamo le braccia saremo pi risoluti nell'esprimere il nostro punto di vista. Se teniamo le mani sui fianchi esprimeremo potenza fisica.
4) lmmaginiamo cosa sta vedendo (se guarda in basso, puo immaginare un tappeto).
5) Tiriamo poi a indovinare.

Se siamo attenti ai suoi movimenti

oculari, indovineremo.

Esercizio 3: scopri cosa I'altro ha in mente dai suoi gesti. 1) Registra un talk show e guardalo con il dito pronto sulla pausa. 2) Non appena qualcuno fa un gesto descrittivo mettiamo in pausa e diciamo quello che supponiamo stia per dire chi parla. 3) Rimettiamo play e verifichiamo se quello che abbiamo pensato era giusto. Ecco, infine, alcuni esercizi per sviluppare il proprio spirito di osservazione. Sfogliate i giornali e guardate foto di persone in movimenti spontanei, indovinando a cosa pensano. Mettetevi poi nelle posizioni delle persone che state osservando: vi scatteranno le stesse emozioni. Guardate la tv togliendo I'audio: aiuta a sviluppare attenzione sui gesti. Chiudete gli occhi e ascoltate italk show: sviluppa attenzione ai toni di voce. lnfine, analizzate di pi il vostro linguaggio del corpo: riflettete sul perch avete fatto un gesto o un altro e usateli poi per leggere il compodamento altrui.

non significare nulla, se invece vengono accavallate in un certo momento sono segnale di barriera e chiusura", conclude l'esperto.
E se dondolanef "E segno

Esercizio 2: impara a leggere il pensiero. 1)Chiediamo a un amico di ripensare a una stanza della sua casa. 2)Chiediamoglidi immaginare una parete e descriverla, senza parlare.

diimpazienzao ansia".

3)Muover

braccia aperte denotano una persona sicura di s; incrociate, invece, ostilit.


24

lo sguardo visualizzando la posizione di arredi e oggetti.