Sei sulla pagina 1di 12

COLTURE DA SOVESCIO primaverile

Panoramica delle specie


SCOPO DELLA PROVA
Valutare lidoneit di alcune specie erbacee a semina primaverile in purezza e in miscugli, alla coltivazione come sovescio negli avvicendamenti colturali. Per tale scopo stato considerato il loro apporto di sostanza organica, nonch la loro capacit di assimilazione e successivo rilascio di elementi nutritivi al terreno. La prova sperimentale stata effettuata a Rosolina, presso il Centro Po di Tramontana.

MATERIALI E METODI
Disegno sperimentale................................................ blocchi randomizzati con 4 ripetizioni (parcelle da 200 m2) Interventi colturali - Lavori preparatori del terreno: Estirpatura, vangatura, erpicatura................. 20/03/06 - Semine a spaglio e interramento con rastrello.... dal 21/03/06 al 31/03/06 Raccolta della biomassa per la determinazione della produzione areica tramite sfalcio della parte aerea (2 aree di saggio da 1 m2 per ripetizione) ........... dal 08/06/05 al 21/06/05

- Trinciatura della biomassa con trinciastocchi...... Dal 16/06/06 al 23/06/06 - Interramento biomassa tramite vangatura . ........ 26/06/05

Tab. 1 - Densit di semina e propriet biocide delle essenze e miscugli da sovescio primaverile
Tesi a confronto 1 2 3 4 5 6 7 8 RAFANO SENAPE BIANCA RAFANO TERRA PROTECT SENAPE BRUNA SENAPE BRUNA SENAPE BRUNA RUCOLA Brassicacee Brassicacee Brassicacee Brassicacee Brassicacee Brassicacee Brassicacee Brassicacee Leguminose Leguminose Hydrophyllacee Brassicacee Brassicacee Brassicacee Graminacee+Leguminose Graminacee+Leguminose Brassicacee+Leguminose Graminacee+Leguminose Varie Leguminose+Graminacee+Brassicacee Graminacee+Leguminose Varie Leguminose Leguminose non seminato Famiglia Sinapis alba Raphanus raphanistrum var. sativa Sinapis alba + Brassica juncea Brassica juncea Brassica juncea Brassica juncea Eruca sativa Lupinus albus Faba minor Facelia angustifolia Sinapis alba Raphanus raphanistrum var. sativa + B.j. Sinapis alba + Brassica juncea Avena sativa+Faba minor Lolium multiflorum+Faba minor Sinapis alba+Pisum sativum Lolium multiflorum+Vicia sativa * Avena sativa+Vicia sativa+Pisum sativum Trifolium pratense Trifolium alexandrinum Specie Raphanus raphanistrum var. sativa Karakter Emergo Boss Terra protect ISCI 20 ISCI 61 ISCI 99 Nemat Luxe VZ Angelia Accent Sis Sis Auteuil+Var.uso zoot. Andrea+Var.uso zoot. Accent+Arvika Andrea+Capucine Arcoiris Auteuil+Capucine+Arvika vedi sopra Viola Sacromonte Cultivar Propriet biocide nematocida nematocida nematocida nemat.+ biofumigante biofumigante biofumigante biofumigante nemat.+ biofumigante nematocida nemat.+ biofumigante nemat.+ biofumigante parzialm. nemat. parzialm. nemat. parzialm. nemat. Seme (kg/ha) 33 18 33 20 13 13 13 12 234 195 16 18 20 20 91+104 26+104 16+156 26+59 65 65+104+8 91+33+52 39 52

10 LUPINO BIANCO 11 FAVINO NERO 12 FACELIA 13 SENAPE BIANCA 14 RAFANO+SENAPE BR. 15 SENAPE BI.+SENAPE BR. 16 AVENA NERA+FAVINO NERO 17 LOIESSA+FAVINO NERO 18 SENAPE BI.+PISELLO DA F. 19 LOIESSA+VECCIA COMUNE 20 MISCELA SETTE* 21 FAVINO N.+ORZO+SENAPE BI. 22 AVENA N.+VECCIA C.+PISELLO DA F. 23 MIX 6 ESSENZE 24 TRIFOGLIO PRATENSE 25 TRIFOGLIO ALESSANDRINO 26 TESTIMONE

Faba minor+Hordeum vulgare+Sinapis alba Var.uso zoot.+Ludmilla+Accent parzialm. nemat.

*MISCELA SETTE = Pisum sativum, Polygonum fagopyrum, Vicia villosa, Trifolium incarnatum, Trifolium alexandrinum, Facelia angustifolia, Helianthus annuus MIX 6 ESSENZE = Faba minor, Hordeum vulgare, Sinapis alba, Avena sativa, Vicia sativa, Pisum sativum (rispet. 33+52+4+46+17+49 kg/ha)

CENTRO PO DI TRAMONTANA

Risultati Sperimentali 2007

nel settore orticolo

Facelia

Senape bianca

Tab. 2 - Caratteristiche produttive della parte epigea delle diverse essenze e miscugli da sovescio primaverile
Tesi Sostanza fresca totale (t/ha) Sostanza fresca specie infestanti (t/ha) % Infestanti sul totale sostanza fresca Sostanza fresca specie da sovescio (t/ha) Sostanza secca specie da sovescio (%) Sostanza secca specie da sovescio (t/ha)

1 2 3 4 5 6 7 8 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 Testimone

64,1 a 30,5 cde 50,3 ab 33,6 bcde 34,3 bcde 38,9 bcde 24,8 de 32,2 bcde 19,1 e 32,7 bcde 30,7 cde 27,9 cde 48,9 abc 41,3 bcde 34,6 bcde 33,8 bcde 30,8 cde 41,5 bcd 37,9 bcde 20,5 e 32,5 bcde 32,4 bcde 34,6 bcde 33,4 bcde 33,3 bcde

1,1 g 1,1 g 0,2 g 1,5 g 0,4 g 1,6 g 1,1 g 1,6 g 17,6 cd 26,9 b 6,4 efg 0,7 g 0,3 g 1,2 g 1,4 g 12,9 de 0,3 g 19,9 c 12,6 de 1,9 g 1,7 g 2,1 fg 11,0 def 13,1 cde 33,3 a

1,7 3,6 0,4 4,4 1,1 4,2 4,4 5,0 92,2 82,4 20,7 2,6 0,5 3,0 4,1 38,1 0,9 48,0 33,2 9,4 5,2 6,4 31,7 39,3 100,0

63,1 a 29,4 cd 50,1 ab 32,1 bcd 33,9 bcd 37,3 bcd 23,7 cde 30,6 bcd 1,5 f 5,7 ef 24,3 cde 27,1 cd 48,6 abc 40,0 bcd 33,2 bcd 20,9 def 30,5 bcd 21,6 def 25,3 cde 18,6 def 30,8 bcd 30,3 bcd 23,7 cdef 20,2 def -

13,4 d 24,2 a 14,6 cd 21,9 ab 22,8 a 22,7 a 23,6 a 21,6 ab 18,1 abcd 19,0 abcd 22,3 ab 23,6 a 18,5 abcd 23,7 a 21,8 ab 23,0 a 20,7 abc 21,1 ab 16,2 bcd 24,6 a 23,7 a 21,0 ab -

8,5 7,1 7,3 7,0 7,7 8,5 5,6 6,6 0,3 1,1 5,4 6,4 9,0 9,5 7,2 4,8 6,3 4,5 4,1 4,6 7,3 6,4 -

Significativit ** *** ns *** * Nellambito di ciascuna colonna i valori senza alcuna lettera in comune differiscono significativamente con un grado di probabilit per P0,05 secondo il test di Duncan. Significativit: ns = non significativo; * = P0,05; ** = P0,01; *** = P0,001.

Miscela a sei essenze

Rucola

Tab. 3 - Composizione chimica e restituzione di macronutrienti della parte epigea delle diverse essenze e miscugli da sovescio primaverile Tesi a confronto % C sulla s.s. % N sulla s.s. % P sulla s.s. % K sulla s.s. 1 2 3 4 5 6 7 8 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 36,6 41,4 38,5 40,7 40,5 40,6 40,0 40,1 38,9 38,7 36,0 40,2 39,3 42,6 39,4 37,4 38,5 38,8 37,5 39,6 39,1 40,0 1,4 1,4 1,6 1,1 1,0 1,0 1,1 1,3 1,4 2,9 1,3 1,1 1,3 1,2 1,2 1,5 1,1 1,5 1,9 1,5 1,1 1,3 0,3 0,3 0,4 0,3 0,3 0,3 0,3 0,3 0,2 0,3 0,3 0,3 0,3 0,3 0,3 0,3 0,3 0,3 0,4 0,3 0,3 0,3 3,0 2,7 2,6 2,4 2,0 2,1 2,0 2,8 2,6 2,9 3,0 2,7 2,6 2,0 3,0 3,1 2,9 3,2 3,6 2,8 2,6 2,9 N (kg/ha) 117 99 117 78 81 85 62 87 4 32 70 67 119 113 86 74 68 67 78 69 83 85 P (kg/ha) 26 20 28 23 27 28 18 22 0,5 4 15 19 30 30 20 15 21 13 15 15 21 21 K (kg/ha) 254 191 190 172 158 178 110 182 7 31 160 172 234 191 214 151 184 144 147 127 192 183 C (kg/ha) 3101 2946 2814 2864 3134 3439 2242 2651 104 421 1953 2568 3535 4039 2853 1798 2430 1765 1537 1809 2851 2552 rapporto C/N 26 30 24 37 39 40 36 31 27 13 28 38 30 36 33 24 36 26 20 26 34 30

Tab. 4 - Caratteristiche descrittive delle diverse essenze e miscugli da sovescio primaverile Tesi a confronto 1 2 3 4 5 6 7 8 10 11 12 13 14 15 16 17 Essenze RAFANO SENAPE BIANCA RAFANO TERRA PROTECT ISCI 20 ISCI 61 ISCI 99 RUCOLA LUPINO BIANCO FAVINO NERO FACELIA SENAPE BIANCA RAFANO BRASSICA JUNCEA SENAPE BIANCA BRASSICA JUNCEA AVENA NERA FAVINO NERO LOIESSA FAVINO NERO Portamento e all e s all e s all e s all e all e e s all e all p e se e e all e all * e s all e e e e Uniformit 8 6 8 7 8 8 7 7 6 5 6 7 8 8 * 7 8 4 7 4 Sviluppo 8 7 8 8 8 9 7 7 4 7 7 7 8 8 * 9 8 6 7 6 % Copertura Sincronismo Competizione Avversit del terreno tra specie con le infestanti parassitarie 95 7 8 88 6 8 97 8 8 91 7 7 8 93 7 8 94 8 8 89 7 8 90 8 8 5 1 8 20 3 7 55 5 8 88 7 8 45 7 8 8 49 7 * * * * 90 7 9 86 7 6 8 4 8 70 7 5 9 4 8

* essenza seminata ma non presente nel miscuglio Portamento: e=eretto, se=semieretto, p=prostrato, e all=eretto allettato, e s all=eretto parzialmente allettato, ps=prostrato sostenuto Uniformit: da 1=scarsa a 9=ottima Sviluppo: da 1=ridotto a 9=molto vigoroso Sincronismo: da 1=scarso a 9=alto Competizione con le infestanti: da 1=sarsa a 9=alta Avversit parassitarie: da 1=sintomi evidenti a 9=assenza di sintomi

Tab. 5 - Caratteristiche descrittive delle diverse essenze e miscugli da sovescio primaverile. Tesi 18 19 Essenze SENAPE BIANCA PISELLO DA F. LOIESSA VECCIA COMUNE PISELLO DA F. GRANO SARACENO VECCIA VELLUTATA TRIFOGLIO INCARN TRIFOGLIO ALESS FACELIA GIRASOLE FAVINO NERO ORZO SENAPE BIANCA AVENA NERA VECCIA COMUNE PISELLO DA F. FAVINO NERO ORZO SENAPE BIANCA AVENA NERA VECCIA COMUNE PISELLO DA F. TRIFOGLIO PRAT. TRIFOGLIO ALES. TESTIMONE Portamento e s all p e ps p se ps e e e e e se e e ps ps e se e e ps ps e e Uniformit 8 4 8 6 5 5 5 7 7 7 2 4 7 7 8 6 6 3 6 8 7 4 5 6 7 Sviluppo 8 7 8 7 7 5 7 7 7 8 6 6 5 7 8 7 7 6 5 8 7 7 7 6 7 % Copertura del terreno 87 3 61 23 7 4 8 21 23 17 2 3 40 41 77 9 9 2 15 38 32 4 6 58 93 98 Sincronismo tra specie 7 7 5 Presenza di malerbe 8 6 5 Avversit parassitarie 8 8 8 8 8 8 8 9 9 9 9 7 6 8 8 8 8 8 7 8 7 8 8 6 9 -

20

21

22

23

24 25 26

4 5 -

Portamento: e=eretto, se=semieretto, p=prostrato, e all=eretto allettato, e s all=eretto parzialmente allettato, ps=prostrato sostenuto Uniformit: da 1=scarsa a 9=ottima Sviluppo: da 1=ridotto a 9=molto vigoroso Sincronismo: da 1=scarso a 9=alto Competizione con le infestanti: da 1=sarsa a 9=alta Avversit parassitarie: da 1=sintomi evidenti a 9=assenza di sintomi

Fig. 1 - Biomassa prodotta dalla parte aerea delle specie e miscugli da sovescio primaverile e dalle specie infestanti
t/ha

Fig. 2 - Produzione di sostanza secca, asportazioni di Carbonio e rapporto C/N delle specie e miscugli da sovescio primaverile
t/ha
10 9 (t/ha) Biomassa 8 7 6 5 4 3 2 1 0
1 2

c/n
45

70 60

40 35 30

sovescio infestanti

50 40 30 20 10 0 3

25 20 15 10 5 0
4 5 6 7 8 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 1 2 3 4 5 6 7 8 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25Test Tesi a confronto

s.s. sovescio Carbonio C/N

Fig. 3 - Asportazioni di macroelementi (N-P-K) della biomassa delle specie e miscugli da sovescio primaverile
kg/ha
300 250 200 150 100 50 0 1 2 3 4 5 6 7 8 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23
N P K

Avena, veccia e pisello

Miscela a sette essenze

Rafano

Tra le specie e miscugli esaminati, le tesi che hanno dato il maggior quantitativo di sostanza fresca totale e delle essenze seminate sono state 1, 3, 14 costituite, le prime, da 2 variet di rafano in purezza e lultima in miscuglio con Brassica juncea. Anche altre brassicacee in purezza come le cultivar di Brassica juncea ISCI 20 e ISCI 61, la Senape bianca EMERGO, la rucola e i miscugli Terraprotect e Senape bianca + Brassica juncea (con una netta prevalenza di questultima) hanno dato una buona produzione di biomassa pari o superiore a 30 t/ha, con percentuali molto basse di infestanti sul totale della massa raccolta. I sovesci che hanno dato i pi alti apporti di sostanza secca sono stati le due combinazioni di Brassica juncea con il rafano e la senape bianca, il rafano KARAKTER e la Brassica juncea ISCI 61. Tra i miscugli non esclusivamente di brassicacee i pi produttivi sono risultati Avena+Favino, i miscugli classici Avena+Veccia+Pisello e Senape+Pisello, il mix a 6 essenze; questultimi presentavano inoltre una bassa percentuale di infestanti sul totale della biomassa. Al contrario la biomassa dei sovesci di trifoglio pratense e alessandrino, di loiessa combinata con favino o veccia comune, e del favino in purezza, seppur abbondante, era in realt composta in gran parte da erbe infestanti. Il lupino, seminato a file in solchi per essere meglio interrato, si rivelato specie non adatta a questo utilizzo per la scarsa velocit di crescita e/o leccessiva sensibilit alla formazione di crosta superficiale. Una specie interessante, perch discretamente produttiva e al contempo abbondantemente mellifera, la facelia, appartenente a una famiglia (Hydrophyllaceae) praticamente assente nei normali avvicendamenti. Esaminando la composizione chimica dei diversi sovesci risulta che le essenze che hanno asportato le maggiori quantit di azoto, potassio e fosforo appartengono tutte alla famiglia delle brassicacee e in particolare le migliori sono state le 2 combinazioni di Brassica juncea con Rafano o Senape bianca, soprattutto per la capacit di incorporare il fosforo, le 2 cultivar di Rafano in purezza e in seconda battuta le 2 cultivar di Brassica juncea ISCI 20 e ISCI 61. Tra le combinazioni di specie non appartenenti alle Brassicacee la pi efficace risultata quella di Avena+Favino, soprattutto per quanto riguarda lasporto di K.

COLTURE DA SOVESCIO ESTIVO


Panoramica delle specie
SCOPO DELLA PROVA
Valutare lidoneit di alcune specie erbacee a semina estiva in purezza ed in miscugli, alla coltivazione come sovescio negli avvicendamenti colturali. Per tale scopo stato considerato il loro apporto di sostanza organica, nonch la loro capacit di assimilazione e successivo rilascio di elementi nutritivi al terreno. La prova sperimentale stata effettuata a Rosolina, presso il Centro Po di Tramontana.

MATERIALI E METODI

Disegno sperimentale............................................ Interventi colturali - Concimazione di fondo: distribuzione borlanda (22 q/ha) .................... - Lavori preparatori del terreno: Ripuntatore e erpice rotante.......

blocchi randomizzati con 3 ripetizioni (parcelle da 530 m2) 04/07/06 13/07/06 dal 21/07/06 al 25/07/06

- Semine a spaglio e interramento con erpice strigliatore........................................ - Raccolta della biomassa per la determinazione della produzione areica tramite sfalcio della parte aerea (su 2 aree di saggio da 1 m2 per ripetizione). ..

dal 25/09/06 al 16/10/06 19/10/06 20/10/06

- Trinciatura della biomassa con trinciastocchi - Interramento biomassa tramite vangatura . ...

Tab. 1- Densit e date di semina delle essenze e miscugli da sovescio estivo. Tesi a confronto A B C D E F G H I L Panico Miglio perlato Sorgo sudanese Sorgo sudanese Sorgo ibrido Fagiolo Mungo Grano saraceno Sorgo ibrido + Fagiolo dolico *MISCELA a 4 MISCELA a 9 Famiglia Graminacee Graminacee Graminacee Graminacee Graminacee Leguminose Poligonacee Graminacee+Leguminose Varie Varie Specie Setaria italica Pennisetum glaucum Sorghum vulgare var. sudanense Sorghum vulgare var. sudanense Sorghum vulgare x S.v. var sudanense Phaseolus mungo Fagopyrum esculentum Vigna unguiculata * Cultivar Panorama 10920 NC Kind Piper El Rey del G Seme Distanza (kg/ha) file (cm) 50 50 40 40 40 50 50 25+35 * 17 17 34 34 34 34 17 34 a spaglio a spaglio Data di semina 21-7-06 21-7-06 24-7-06 24-7-06 24-7-06 25-7-06 24-7-06 25-7-06 25-7-06 25-7-06 Data prelievo campioni 2-10-06 2-10-06 2-10-06 2-10-06 16-10-06 16-10-06 25-9-06 16-10-06 25-9-06 25-9-06

*MISCELA a 4 = Phaseolus mungo, Fagopyrum esculentum, Vigna unguiculata, Pennisetum glaucum (21+21+25+21 kg/ha) MISCELA a 9 = S.v. sudanense, P. glaucum, S. italica, F. esculentum, P. mungo, V. unguiculata, T. alexandrinum, T. incarnatum, T. resupinatum (6+8+8+8+8+8+7+5+5 kg/ha)

Tab. 2 - Caratteristiche produttive della parte aerea delle diverse essenze e miscugli da sovescio estivo Tesi A B C D E F G H I L Sostanza fresca totale (t/ha) 40,3 c 54,4 a 42,0 bc 37,8 c 53,1 ab 37,6 c 26,3 d 44,1 abc 46,6 abc 44,1 abc Sostanza fresca specie infestanti (t/ha) 23,9 a 5,5 b 2,4 b 0,3 b 2,1 b 19,9 a 2,4 b 7,0 b 0,9 b 5,6 b % Infestanti sul Sostanza fresca Sostanza secca Sostanza secca totale sostanza specie da sovescio specie da sovescio specie da sovescio fresca (t/ha) (%) (t/ha) 59,4 10,1 5,6 0,7 4,0 52,8 9,0 15,9 2,0 12,7 16,4 b 48,9 a 39,6 a 37,5 a 51,0 a 17,8 b 23,9 b 37,1 a 45,7 a 38,5 a 16 c 16 c 20 ab 21 ab 20 ab 21 ab 18 bc 22 a 16 c 16 c 2,5 d 7,9 b 8,1 b 7,7 b 10,4 a 3,8 d 4,4 cd 8,1 b 7,3 b 6,3 bc

Significativit ** *** ns *** ** *** Nellambito di ciascuna colonna i valori senza alcuna lettera in comune differiscono significativamente con un grado di probabilit per P0,05 secondo il test di Duncan. Significativit: ns = non significativo; * = P0,05; ** = P0,01; *** = P0,001.

Tab. 3 - Composizione chimica della parte epigea delle diverse essenze e miscugli da sovescio estivo Tesi A B C D E F G H I L Significativit % C sulla s.s. 37,1 ab 38,5 ab 38,7 a 39,3 a 38,9 a 37,1 ab 34,0 c 39,8 a 35,5 bc 38,3 ab * % N sulla s.s. 2,1 a 1,9 ab 2,1 a 2,4 a 1,6 bc 2,2 a 2,1 a 1,2 c 2,2 a 2,3 a ** % P sulla s.s. 0,2 a 0,2 ab 0,2 cd 0,2 cd 0,1 e 0,1 de 0,2 abc 0,1 e 0,2 ab 0,2 bc ** % K sulla s.s. 4,7 a 4,3 ab 3,4 cd 3,4 cd 2,6 e 2,9 de 4,0 abc 2,2 e 4,2 ab 3,8 bc ** rapporto C/N 18 c 20 c 18 c 16 c 24 b 17 c 16 c 33 a 16 c 17 c

*** Nellambito di ciascuna colonna i valori senza alcuna lettera in comune differiscono significativamente con un grado di probabilit per P0,05 secondo il test di Duncan. Significativit: ns = non significativo; * = P0,05; ** = P0,01; *** = P0,001.

Panoramica del campo sperimentale

Sorgo e fagiolo dolico

Sorgo ibrido

Tab. 4 - Restituzione di macronutrienti e Carbonio organico della parte epigea delle diverse essenze e miscugli da sovescio estivo Tesi A B C D E F G H I L N tot (kg/ha) 54 154 172 188 166 82 91 97 157 145 b a a a a b b b a a P (kg/ha) 6 17 14 13 13 5 9 9 15 12 d a ab abc ab d cd cd ab bc K (kg/ha) 121 334 274 260 269 108 174 179 308 236 d a ab abc ab d cd cd ab bc C org (kg/ha) 941 3031 3134 3042 4048 1394 1482 3199 2599 2421 c b b b a c c b b b

Significativit *** *** *** *** Nellambito di ciascuna colonna i valori senza alcuna lettera in comune differiscono significativamente con un grado di probabilit per P0,05 secondo il test di Duncan. Significativit: n.s = non significativo; * = P0,05; ** = P0,01; *** = P0,001.

Miglio perlato

Grano saraceno

Tab. 5 - Caratteristiche descrittive delle diverse essenze e miscugli da sovescio estivo


Tesi a confronto Portamento Uniformit Sviluppo CompetiCopertura del terreno Sincronismo zione (% della sup.) tra specie con le infestanti Avversit parassitarie Tipi di infestanti**

A B C D E F G H I L

Panico Miglio perlato Sorgo sudanese Sorgo sudanese Sorgo ibrido Fagiolo Mungo Grano saraceno Sorgo ibrido + Fagiolo dolico *MISCELA a 4 MISCELA a 9

e e e e e se p e+ps. se+p+p+e e+e+ps+se+ps

3 6 8 8 8 4 7 8+6 5+6+5+8 7+7+7+6+5

5 6 8 9 8 6 7 8+7 6+7+6+7 8+8+7+6+6

20 77 86 85 82 15 80 75+6 13+23+4+53 28+28+21+6+3

7 6 6

2 5 7 7 7 2 7 6 7 6

9 8 6 5 8 8 7 8+8 9+8+9+8 8+8+8+9+9

ama,ave,bra,che,gia,pol, por,sol,sor ama,bra,che,pol,por,sol ama,bra,che,por,sol ama,bra,por,sol ama,bra,por,sol ama,bra,bj,che,por,raf, sol,sor ama,ave,bra,che,pol,por ama,ave,bra,por,sol abu,ama,bra,che,por ama,bra,bj,che,por,sol

*MISCELA a 4 = Phaseolus mungo+Fagopyrum esculentum+Vigna unguiculata+Pennisetum glaucum MISCELA a 9 (valutate solo 5 specie significativamente presenti) = S.v. sudanense+ P. glaucum+F. esculentum+P. mungo+V. unguiculata
Portamento: e=eretto, se=semieretto, p=prostrato, ps =prostrato sostenuto Uniformit: da 1=scarsa a 9=ottima Sviluppo: da 1=ridotto a 9=molto vigoroso Sincronismo: da 1=assente a 9=contemporanee Competizione con le infestanti: da 1=non competitivo a 9=molto competitivo Avversit parassitarie: da 1=sintomi evidenti a 9=assenza di sintomi

**Tipi di infestanti (presenti su almeno 2 delle 3 ripetizioni) abu = Abutilon theophrasti ama = Amarantus retroflexus ave = Avena sativa bra = Brassica spp. bj = Brassica juncea che = Chenopodium album gia = Echinocloa crus galli pol = Polygonum spp. por = Portulaca oleracea raf = Raphanus spp. sol = Solanum nigrum sor = Sorgum halepense

Sorgo sudanese

Fig. 1 - Biomassa prodotta dalle specie e miscugli da sovescio estivo e dalle specie infestanti

t/ha t/ha

60 50 40 30 20 10 0 A B C D E F G H I L
Infestanti Sovescio

Fig. 2 - Produzione di sostanza secca e rapporto C/N delle specie e miscugli da sovescio primaverile
t/ha

12 10 8

40 35 30 25 20 15 10
sostanza secca Carbonio C/N

t/ha

6 4 2 0 A B C D E F G H I L

5 0

Fig. 3 - Asportazioni di macroelementi (N-P-K) della biomassa delle specie e miscugli da sovescio primaverile
kg/ha

350 300 250 200 kg/ha 150 100 50 0 A B C D E F G H I L


N P K

Fagiolo mungo

Per quanto riguarda gli apporti di biomassa totale, il Miglio perlato e il Sorgo ibrido (tesi B ed E) sono stati i migliori; apporti inferiori anche se non significativamente differenti sono stati forniti dal miscuglio Sorgo ibrido e Fagiolo dolico e dai miscugli a 4 e a 9 essenze. Considerando solo la biomassa prodotta dalle specie seminate, oltre alle tesi suddette, hanno dato buoni risultati anche le due variet di sorgo sudanese (tesi C e D). Dal punto di vista dellefficacia di controllo delle malerbe i migliori sono risultati il sorgo sudanese PIPER ed il miscuglio a 4; le altre tesi seminate con sorgo (tesi C ed E) hanno fornito un discreto controllo delle erbe infestanti anche se in misura inferiore rispetto al PIPER, il quale risultava di taglia pi alta ma il meno produttivo tra i sorghi. Il Grano saraceno e il Miglio in purezza si sono posizionati in una categoria intermedia con rispettivamente il 9 e 10,1% di infestanti sul totale della biomassa epigea campionata. I peggiori nella capacit di contenimento delle infestanti sono risultati il Panico e il Fagiolo Mungo in purezza. Le migliori percentuali di sostanza secca erano presenti nei diversi tipi di sorgo sia in purezza che associato al Fagiolo dolico, e nel Fagiolo Mungo. Per quel che riguarda la produzione di sostanza secca delle diverse tesi il Sorgo ibrido stato di gran lunga il migliore, seguito dallo stesso associato a fagiolo Mungo, il Sorgo sudanese Kind e il Miglio perlato. Esaminando la composizione chimica dei diversi sovesci risulta che le essenze che hanno asportato le maggiori quantit di azoto, potassio e fosforo sono il Miglio, i 3 sorghi in purezza e il miscuglio a 4 essenze. Inoltre il pi alto rapporto C/N stato rilevato nel sorgo ibrido con o senza Fagiolo dolico, il che comporta una migliore attitudine alla produzione di humus stabile. Per quanto riguarda il sincronismo delle specie nei miscugli il migliore risultato quello con Sorgo ibrido e Fagiolo dolico, mentre i restanti due sarebbero stati altrettanto contemporanei in fioritura solo eliminando il Grano saraceno che, essendo molto pi precoce delle rimanenti specie, rischia di trasformarsi in infestante o di condizionare i tempi di trinciatura, anticipandola rispetto al raggiungimento del massimo sviluppo.

Grano saraceno

Pubblicazione edita da Veneto Agricoltura Azienda Regionale per i Settori Agricolo, Forestale e Agroalimentare Viale dellUniversit, 14 - Agripolis - 35020 Legnaro (Pd) Tel. 049.8293711 - Fax 049.8293815 e-mail: info@venetoagricoltura.org www.venetoagricoltura.org

Realizzazione editoriale Veneto Agricoltura Azienda Regionale per i Settori Agricolo, Forestale e Agroalimentare Settore Divulgazione Tecnica e Formazione Professionale Via Roma, 34 - 35020 Legnaro (Pd) Tel. 049.8293920 - Fax 049.8293909 e-mail: divulgazione.formazione@venetoagricoltura.org

consentita la riproduzione di testi, foto, disegni ecc. previa autorizzazione da parte di Veneto Agricoltura, citando gli estremi della pubblicazione.
Lattivit esposta nella presente pubblicazione stata finanziata nellambito del progetto Attivit di collaudo dellinnovazione, divulgazione e informazione (art. 5 L.R. n. 32 del 9 Agosto 1999)