Sei sulla pagina 1di 2

DR RATH FOUNDATION E I 150 ANNI DELLA BAYERN.

LA VERITA' NON DETTA

La Bayer celebra in questi giorni il suo 150 compleanno. Dal dr RathFoundation alcune verit non
sbandierate dai media ufficiali, sul conto della Bayer: "Nel mezzo delle fanfare auto celebrative, si noti come i numerosi crimini dell'azienda non vengano per nulla citati. Resta quindi a noi dirti la storia vera della Bayer che preferiremmo non conoscessi mai. E' un fatto storico che la Seconda Guerra Mondiale una guerra che cost la vita a piu' di 60 milioni di persone fu pianificata e finanziata dalla IG Farben, allora il cartello chimico-farmaceutico piu' grande del mondo. La IG Farben era composta dalla Bayer, la BASF, la Hoechst ed altre aziende e la vera forza motrice dietro la Seconda Guerra Mondiale fu l'ambizione del cartello IG Farben di ottenere il controllo del mercato farmaceutico e petrolifero ed eliminare con la forza, ogni concorrenza. Per raggiungere questo le aziende della IG Farben, finanziarono l'ascesa al potere del partito nazista e la trasformazione della democrazia tedesca in una dittatura. Il piano di coalizione nazista Bayer/IG Farben per il dominio del mondo aveva tre fasi: la prima, conquistare il continente eurasico la seconda, impossessarsi della Gran Bretagna e di tutte le sue colonie la terza, sconfiggere militarmente gli USa e il resto del mondo. Dopo la Seconda Guerra Mondiale, i dirigenti d'azienda della Bayer e della IG Farben furono processati al tribunale di Norimberga per i crimini di guerra e dichiarati colpevoli di saccheggio, sfruttamento, schiavitu' ed omicidio di massa. In particolare si trov che gli esperimenti medici criminali erano stati condotti dalla Bayer e dalla IG Farben sui prigionieri in schiavit di Auschwitz ed altri campi di concentramento per poter cosi testare gli effetti di gas mortali e di vaccini. Le medicine date per forza ai prigionieri venivano usate per sviluppare la prima generazione di farmaci chemioterapici. Alcuni dei crimini piu' atroci furono eseguiti da Fritzter Meer, un direttore della IG Farben che era stato

responsabile per la costruzione ed operazione della IG Auschwitz, una filiale al 100% della Farben che era il maggiore complesso industriale nel mondo a quell'epoca. I prigionieri del campo di concentramento che erano troppo deboli o troppo malati per lavorare, venivano selezionati alle porte principale della industria IG Auschwitz e mandati alla camere a gas. Persino il gas chimico Zyklon B usato per annientare milioni di persone arrivava dalle industrie della IG Farben. Nonostante questo, nonostante i crimini sconvolgenti di Fritz ter Meer, questi fu rilasciato dalla prigione dopo solo 2 anni di pena. Quindi, nel 1956, la Bayer, totalmente consapevole che costui era stato condannato come criminale di guerra, lo nomino' presidente del suo consiglio di supervisione, un posto in cui rimase per 8 anni. Successivamente, dopo la morte di Meer, nel 1967, l'azienda continu a deporre corone di fiori alla sua tomba fino almeno al 2006. Per sapere di puo' sulla vera storia della Bayer e della IG Farben, puoi visitare il sito Profit Over Life . fonte: http://www4.dr-rath-foundation.org/Newsletter/archive/newsletter_20130719.html