Sei sulla pagina 1di 5

IN PREGHIERA CON IL BEATO ALBERTO MARVELLI La Preghiera

Rimini, Chiesa di SantAgostino Venerd 30 agosto 2013

Preghiera continua, mentale e di intuizione: porre ogni nostra fatica, lavoro, divertimento sotto lo sguardo di Dio, affinch Egli sia sempre presente in noi (Diario, 18 settembre 1938). Convenuti alla tomba del beato Marvelli mettiamoci alla sua scuola per imitarlo nella preghiera, che egli ha vissuto in maniera fedele, profonda e assidua.

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

1 UN COLLOQUIO DAMORE Dal Vangelo secondo Matteo (14,22-23) Ges ordin ai discepoli di salire in fretta sulla barca e precederlo sull'altra riva, mentre egli avrebbe congedato le folle. Quando ebbe congedato le folle, sal sul monte, in disparte, per pregare. Venuta la sera, egli se ne stava ancora solo lass.

Dalla vita del beato A. Marvelli Pi volte entrando nella chiesa di S. Bartolomeo in Bologna al termine delle lezioni, fra mezzogiorno e mezzogiorno e mezzo - racconta Benigno Zaccagnini - lo vedevo accostarsi alla S. Comunione. Bisogna notare che Alberto arrivava da Rimini in treno, quindi era digiuno dalla mezzanotte, dopo aver fatto il viaggio e partecipato alle lezioni. Gli dissi: Io non sarei in grado di fare altrettanto, e aggiunsi che tutto ci mi sembrava eccessivo. La sua risposta fu un sorriso: il sorriso che aveva lui, di una limpidezza che chiamerei da bambini. Eva Mannuzzi, lo ricorda in meditazione: I suoi colloqui con Ges e la Madonna che si protraevano a lungo, senza distrarsi, quasi trasfigurato, specie nella S. Comunione: una espressione rapita che non ho mai visto in altri. Quando era ospite della famiglia Ald a Lecco, tutti insieme la mattina si andava alla Messa, ma Alberto durante il tragitto non parlava mai; interrogato, mi rispose che si stava preparando alla Messa e alla Comunione.

Nella cappellina dellAzione Cattolica spesso si fermava in adorazione dopo il lavoro giornaliero e la partecipazione allattivit organizzativa, che si protraeva fino a tarda ora. A Luigi Zangheri, che lo andava a chiamare per rincasare, appariva trasfigurato e infiammato nel volto. Giuseppina Casadio aveva incontrato Alberto nella chiesa dei Paolotti in Rimini: Ricevemmo insieme la Comunione. Dopo la Comunione notai che Alberto era rimasto inginocchiato sui gradini dellaltare profondamente assorto in preghiera. Mi colp il suo atteggiamento, che costituiva un rimprovero per le mie Comunioni frettolose. Anche don Alfonso Rossi, suo amico e confessore alloratorio salesiano lascia questa testimonianza: Quanto fosse compreso della devozione alla Messa, lo mostr in una particolare circostanza durante la guerra: mentre io celebravo la Messa in parrocchia con un piccolo gruppo di persone, fra le quali Alberto che mi serviva allaltare, sopraggiunsero suoni di sirene e rumori di apparecchi: io proposi di interrompere perch eravamo prima della consacrazione e lui deciso disse: continuiamo, e cos terminammo la celebrazione. (da F. LANFRANCHI, Alberto Marvelli. Ingegnere e manovale della carit, pp. 103-104)

Dagli Scritti del beato A. Marvelli Caro Ges, sono qui con Te. Vorrei dirti tante cose, vorrei amarti sempre pi. Ma tu, Ges, vedi tutto, vedi i miei propositi, le mie povere promesse, e sai quanto siano valse finora. [] O Ges che leggi nel mio cuore, che vedi gli sforzi per amarti, che cerco di ricevere tutti i giorni in me affinch Tu, con la tua santa e misericordiosa presenza, purifichi e santifichi lanima mia, aiuta questo povero che si prostra ai tuoi piedi a chiederti perdono; infondi in me continuamente pensieri puri, santi, gentili, pazienti; []. Solo col tuo aiuto e con quello della Vergine e dei santi potr tendere verso quelle mete luminose che qualche volta intravedo, ma che sono cos lontane. Voglio, o Ges, farmi santo. Aiutami e soccorrimi Tu. (Diario, maggio 1936; dicembre 1936) Intercessioni - Signore Ges, ti affidiamo le sorelle e i fratelli, monaci e monache, che nella nostra Diocesi edificano il tuo Regno con la preghiera: esaudisci le loro suppliche, accogli i loro ringraziamenti e gradisci le loro lodi; sostienili nella loro fede, nella vita fraterna e nelle loro esigenze materiali. Noi ti preghiamo. Per lintercessione di Alberto, ascoltaci Signore. - Signore Ges, ti preghiamo per i nostri anziani, che offrono le loro sofferenze e le loro preghiera per la nostra Chiesa: dona loro sollievo nella sofferenza, pazienza nella malattia e conforto nella solitudine. Noi ti preghiamo. Per lintercessione di Alberto, ascoltaci Signore. - Signore Ges, ti preghiamo per tutti noi che partecipiamo allEucaristia: lesempio del beato Alberto Marvelli illumini i nostri occhi sul divino mistero che celebriamo. Noi ti preghiamo. Per lintercessione di Alberto, ascoltaci Signore. Pausa di silenzio e di riflessione personale

2 LANIMA DELLAPOSTOLATO Dal Vangelo di Luca (11,1-13) Ges si trovava in un luogo a pregare; quando ebbe finito, uno dei suoi discepoli gli disse: Signore, insegnaci a pregare, come anche Giovanni ha insegnato ai suoi discepoli. Ed egli disse loro: Quando pregate, dite: Padre, sia santificato il tuo nome, venga il tuo regno; dacci ogni giorno il nostro pane quotidiano, e perdona a noi i nostri peccati, anche noi infatti perdoniamo a ogni nostro debitore, e non abbandonarci alla tentazione. Poi disse loro: Se uno di voi ha un amico e a mezzanotte va da lui a dirgli: Amico, prestami tre pani, perch giunto da me un amico da un viaggio e non ho nulla da offrirgli; e se quello dallinterno gli risponde: Non mimportunare, la porta gi chiusa, io e i miei bambini siamo a letto, non posso alzarmi per darti i pani; vi dico che, anche se non si alzer a darglieli perch suo amico, almeno per la sua invadenza si alzer a dargliene quanti gliene occorrono. Ebbene, io vi dico: chiedete e vi sar dato, cercate e troverete, bussate e vi sar aperto. Perch chiunque chiede riceve e chi cerca trova e a chi bussa sar aperto.

Dalla vita del beato A. Marvelli Alberto fu uomo dal carattere forte, deciso, portato allazione, instancabile. La mole di lavoro che svolge in Diocesi, con ammirevole costanza e con entusiasmo che ignora stanchezza e sconforti, straordinaria. Eppure non corre il rischio di tanti uomini dazione, che vedono a poco a poco impoverita la loro vita interiore e disperdono, proiettati unicamente verso lesterno, gli aromi dellinteriorit, perch egli aspira a una spiritualizzazione delle azioni e radica la sua attivit nella preghiera e nella spiritualit dellAzione Cattolica. Rafforza la sua vita interiore nei ritiri e negli esercizi spirituali, nella meditazione quotidiana, nelle letture della Parola di Dio e delle vite dei santi, nella attivit catechetica. Di fatto, della vita interiore fa lanima del suo apostolato. Le parole che Paolo VI ha pronunciato ad un gruppo di laici impegnati, Non esiste, non pu esistere nessun apostolato senza vita interiore, senza preghiera, senza una perseverante tensione verso la santit... Siete tutti chiamati alla santit, offrono una chiave per interpretare la figura di Alberto: fu un grande apostolo perch fu ricco di vita interiore. Non fu mai preso dalleresia dellazione, come si diceva ai suoi tempi, perch tutto riconduceva alla preghiera. La sua preghiera era in piena sintonia con lazione; non era evasione, ma impegno di vita. Possiamo dire che tutta la sua vita era preghiera, perch egli viveva in continua unione con Dio", "tutta la sua vita era un atto di amore a Dio". In Alberto preghiera e azione sono modalit diverse di un unico impegno di vita spirituale. Preghiera e azione si fondono nel compimento della volont di Dio e della comunione con Lui: attraverso la preghiera partecipa

allessere e al progetto di Dio; attraverso l'azione partecipa all'agire di Dio nella storia. "Sapeva armonizzare l'amore di Dio con l'amore del prossimo. Nella vita di Alberto non ci fu frantumazione o discontinuit, ma unit profonda. (da F. LANFRANCHI, Alberto Marvelli. Ingegnere e manovale della carit, San Paolo, 1996, p. 81-82)

Dagli Scritti del beato A. Marvelli La nostra preghiera non pu consistere solo nelle orazioni e nelle meditazioni, poich se cos fosse, la nostra stretta unione con Dio sarebbe limitata a pochi momenti di consolazione, sperduti nel grigio deserto delle nostra giornate. Ma preghiera , e deve essere, per luomo qualunque, azione compiuta in grazia di Dio. (Quaderno spirituale Appunti su argomenti vari, 6a) Bisogna pregar sempre e non stancarsi mai. Luomo prega tanto, quanto ordina la propria vita verso Dio. Sono cosa impossibile gli atti continuati di preghiera, ma possibile lo stato di preghiera. Per noi consiste nellindirizzare a Dio i doveri del nostro stato: cio il lavoro di fabbrica, di officina, ecc. Anche se non si pensa l per l a Lui, la vera unione con Dio lunione della nostra volont con la Sua ed essa richiede che al mattino preghiamo e durante il giorno lavoriamo. (Meditazione spirituale La preghiera nellazione)

Intercessioni - Signore Ges, ti affidiamo i nostri pastori: siano maestri e guida della nostra preghiera e intercessori presso di Te delle nostre umili preghiere. Noi ti preghiamo. Per lintercessione di Alberto, ascoltaci Signore. - Signore Ges, ti preghiamo per i nostri missionari sparsi nel mondo: facciano della preghiera lanima del loro apostolato e ogni loro azione e progetto sia specchio del tuo amore. Noi ti preghiamo. Per lintercessione di Alberto, ascoltaci Signore. - Signore Ges, ti preghiamo per tutti gli operatori pastorali della nostra Chiesa: per intercessione del beato Alberto Marvelli non cadano nelleresia dellazione e sul suo esempio lavorino anzi tutto in grazia di Dio per portare un duraturo frutto spirituale. Noi ti preghiamo. Per lintercessione di Alberto, ascoltaci Signore.

Alcune intenzioni di preghiera proposte dai presenti

Preghiera per chiedere lintercessione di Alberto O Dio, Padre onnipotente, ricco di misericordia, Ti ringraziamo per averci donato Alberto, un segno del tuo amore per noi. Noi contempliamo le meraviglie che hai operato in lui: la solida vita di preghiera, il generoso impegno sociale e politico, lamore ardente verso i poveri. La fede, la speranza, la carit che ha eroicamente praticato in ogni ambito della sua vita Ti chiediamo, Padre, per lintercessione di Alberto, concedici di imitarne le virt e diventare come lui testimoni del tuo amore nel mondo. Donaci ogni grazia spirituale e materiale perch possiamo, come lui, amare e servire la tua Chiesa e operare per la pace e la salvezza del creato. Amen.