Sei sulla pagina 1di 5

Morning Call

24 APRILE 2013 DAILY


Sotto i riflettori
Differenziali di rendimento di Italia e Spagna contro Germania a 10 anni: andamento

I temi del giorno

Macro: le prime stime dei Pmi di aprile nellArea euro confermano la contrazione, oggi lIfo in Germania Tassi: nuovi minimi per il rendimento del Btp a 10 anni; spread sotto 270bp Cambi: Eur/Usd sotto 1,30; cresce lattesa per il taglio dei tassi della Bce
Fonte: Bloomberg Lanalisi dei mercati

Prosegue la tendenza positiva sui mercati dopo la rielezione del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano: il clima pi disteso favorisce gli asset pi rischiosi. In rialzo gli indici azionari con i listini europei che chiudono con rialzi marcati intorno al 3,0%. Bene i titoli di Stato dei Paesi periferici con rendimento in calo generalizzato: lo spread Btp/Bund si colloca sotto i 270bp. Sul fronte macro i Pmi dellarea euro di aprile indicano ancora contrazione restando sotto la soglia dei 50 punti: ad aprile l'indice Pmi composito in Germania ha mostrato la prima contrazione da novembre 2012. Oggi da monitorare lIfo in Germania. Cresce lattesa per la decisione della Bce sul possibile taglio del tasso di riferimento in agenda per la prossima settimana. Il cross Eur/Usd torna sotto 1,30 e vede la divisa unica indebolirsi sui minimi delle ultime due settimane.

Market movers Europa: oggi lIfo tedesco. Usa: oggi gli ordini di beni durevoli.

Mercati Finanziari
Tassi

Restano sui minimi i rendimenti per il Bund e Treasury sulla parte lunga della curva sulla debolezza dei dati macro; in calo i rendimenti dei titoli periferici dellArea euro sullappetito per il rischio. Il rendimento del Btp decennale scende al 3,90%%, minimo da ottobre 2010; in ribasso anche il rendimento del decennale spagnolo che si colloca poco sopra il 4,20% sui minimi degli ultimi due anni e mezzo. Il biennale tedesco si conferma sopra lo zero a 0,01%, il decennale all1,24%; il Treasury a due anni si mantiene sotto lo 0,25% ed il decennale scambia all1,70%. Restano sui minimi di periodo i differenziali di rendimento con il Btp/Bund che si colloca a 267bp e il Bonos/Bund a 300bp. Sul mercato interbancario al fixing di ieri la curva Euribor si collocava tra lo 0,118% della scadenza ad un mese e lo 0,520% di quella ad un anno. Restano sui minimi i tassi impliciti espressi dai future Euribor: il giugno 2014 continua a scambiare sotto lo 0,30% a

Divisione Corporate Ufficio Informativa Finanziaria

| Morning Call
DAILY

0,28%, il dicembre 2014 consolida poco sopra lo 0,35% e il giugno 2015 si attesta allo 0,45%.
Azionario

Chiusure positive sui listini azionari sul ritorno allappetito per il rischio da parte degli investitori: in forte recupero i listini europei con il FtseMib che si avvicina ai 16.500 punti. A Wall Street protagonista un flash crash sulle notizie (tweet) di una bomba alla Casa Bianca con il Presidente Obama ferito: gli indici Usa hanno comunque chiuso con un rialzo superiore all1,0%. Apple ha pubblicato la trimestrale nel dopo borsa: utili in calo per la prima volta dal 2003 mentre i ricavi sono superiori alle attese grazie alle vendite di Iphone e Ipad. Lindice EuroStoxx50 ha chiuso a 2.662 punti (+3,07%), il Dax a 7.658 punti (+2,41%), il FtseMib a 16.490 punti (+2,93%); a Wall Street lindice Dow Jones ha concluso la seduta a 14.719 punti (+1,05%), lo S&P500 chiude a 1.578 punti (+1,04%) ed infine il Nasdaq Composite a 3.269 punti (+1,11%). In rialzo lindice Nikkei, che ha concluso la seduta odierna a 13.843 punti (+2,32%).

Materie prime

In calo le quotazioni delle materie prime con lindice Crb che ha chiuso la seduta a 281 punti. Il greggio questa mattina in assestamento con il Wti che sale a 89,60 dollari al barile mentre il Brent si riporta sopra i 100 dollari a 100,70 dollari.

Mercati Valutari
Eur/Usd

In calo la divisa unica con il cross Eur/Usd che scende sotto 1,30 sui minimi delle ultime due settimane sulle aspettative di un taglio dei tassi della Bce nella prossima riunione di inizio maggio. Analogo movimento contro lo yen con il cross Eur/Jpy che resta in prossimit dei massimi da inizio 2010 in area 130.

Macroeconomia

Area euro

Le stime flash dei dati Pmi nellArea euro confermano ad aprile la contrazione: in Francia il dato della manifattura si colloca a 44,4 in lieve rialzo dal 44,0 del mese precedente; analogo andamento per il dato dei servizi a 44,1 da 41,3. In calo il dato in Germania con il Pmi della manifattura a 47,9 (49,0 precedente) e dei servizi a 49,2 (50,9 precedente). NellArea euro il Pmi della manifattura scende a 46,5 da 46,8 mentre il dato dei servizi n lieve rialzo a 46,6 da 46,4. Il composite stabile a 46,5.

Stati Uniti

A marzo la vendita di nuove case cresciuta dell1,5% su base mensile a 417mila unit da 411 del mese precedente

Divisione Corporate Ufficio Informativa Finanziaria

| Morning Call
DAILY

Grafici & Calendario

Indice S&P500: andamento giornaliero

Pmi composite dellArea euro: andamento

Fonte: Bloomberg

Fonte: Bloomberg

Calendario del 24 aprile


Paese Germania Germania Germania Stati Uniti Stati Uniti Fonte: Bloomberg Ora 10.00 10.00 10.00 14.30 14.30 Dato Ifo - Clima Affari Ifo - Stime Correnti Ifo - Aspettative Ordini beni durevoli Ordini beni durevoli ex auto Periodo apr. apr. apr. mar. mar. indice indice indice % m/m % m/m Consensus Precedente 106,3 106,7 109,5 109,9 103,0 103,6 -2,6 5,7 0,7 -0,5

Divisione Corporate Ufficio Informativa Finanziaria

| Morning Call
DAILY

Tabelle & Glossario Tassi, materie prime e cambi


Euribor 1 mese 3 mesi 6 mesi 9 mesi 12 mesi 0,118 0,207 0,320 0,420 0,520 0,000 -0,001 -0,002 -0,003 -0,005 1 anno 2 anni 3 anni 4 anni 5 anni 6 anni 7 anni 8 anni 9 anni 10 anni 15 anni 20 anni 30 anni Irs 0,330 0,395 0,486 0,612 0,769 0,932 1,094 1,248 1,390 1,518 1,970 2,136 2,220 0,002 0,000 0,002 0,001 0,006 0,000 0,005 0,006 0,006 0,005 0,005 0,005 0,006 EurUsd EurJpy EurGbp EurChf EurCad EurAud EurNok EurPln EurRub EurCny EurInr EurKwd EurZar Valute 1,2995 129,4400 0,8520 1,2277 1,3341 1,2686 7,6922 4,1359 41,0137 8,0273 70,6160 0,3707 11,9758 -0,0015 0,1900 -0,0002 0,0007 -0,0013 0,0002 0,0031 -0,0031 -0,1079 -0,0155 0,0100 -0,0004 -0,0282

Wti Brent Oro Argento Rame Caff

Commodity 89,68 0,50 100,72 0,41 1426,30 17,50 23,19 0,32 316,90 6,50 138,40 0,85 Tassi a 10 anni

Spread a 10 anni Btp/Bund Btp/Bonos Bonos/Bund 2,673 -0,323 2,996 -0,011 0,012 -0,023 dic-13 dic-14 dic-15

Future Euribor 0,220 0,365 0,580 0,000 0,005 0,005

Btp Bund Treasury

3,919 1,247 1,708

-0,025 -0,013 0,002

Valori alle 9:20, variazioni assolute rispetto alla chiusura del giorno precedente Euribor fixing del giorno precedente

Fonte: Bloomberg

Le parole per capire leconomia e la finanza


Sondaggi Pmi (Europa) / Ism (Stati Uniti)

Il Purchasing Managers Index (Indice dei Direttori agli Acquisti) e lInstitute for Supply Management (che cura i Pmi degli Stati Uniti) sono calcolati in base ad interviste alle associazioni dei direttori degli acquisti delle aziende divise per settori (Pmi/Ism della manifattura e Pmi/Ism dei servizi i pi seguiti) e coprono vari aspetti degli andamenti aziendali: dalla produzione agli ordini, dall'occupazione ai prezzi pagati e ricevuti, dalle aspettative alle scorte; ognuno di questi genera un sottoindice da cui si ricava quello complessivo. Un valore dellindice pari a 50 punti significa che alle domande (tipo tra tre/sei mesi la situazione sar migliorata?) le risposte positive sono tante quante le negative; un numero inferiore a 50 indica che le risposte negative prevalgono sulle positive, quindi una attesa di contrazione delleconomia; il contrario se lindice superiore ai 50 punti quindi unattesa di espansione.

Documento completato alle ore 09:30. Fonti Reuters e Bloomberg

Divisione Corporate Ufficio Informativa Finanziaria

| Morning Call
DAILY

Contatti
Divisione Corporate Ufficio Informativa Finanziaria BNLInformativaFinanziaria@bnlmail.com Virgilio Iafrate : Alessandra Mastrota : 06 47026136 06 47026145

Aut. Trib. Roma n 317/01 del 11/07/2001 Direttore responsabile: Virgilio Iafrate

Attenzione: Il presente documento finalizzato a fornire un'informativa a carattere generale sui principali avvenimenti del mercato finanziario. L'informativa predisposta sulla base di dati diffusi dalle principali fonti di mercato al momento della pubblicazione, suscettibili di variare con estrema rapidit. BNL si limita a riprodurre tali dati senza alterarne il loro contenuto e, pertanto, BNL non in alcun modo responsabile della veridicit, completezza, aggiornamento e attendibilit dei dati e delle indicazioni riportate nel presente documento. I contenuti del documento e le eventuali strategie suggerite non costituiscono raccomandazione o sollecitazione all'investimento e prescindono da specifiche esigenze finanziarie del singolo investitore e da eventuali interessi, diretti o indiretti, del Gruppo BNL che potrebbero sussistere in relazione agli strumenti finanziari e alle societ descritte. Si raccomanda pertanto agli investitori di contattare il proprio intermediario di fiducia per un'accurata valutazione dell'opportunit, adeguatezza, caratteristiche e profili di rischio degli investimenti che intendono effettuare. La riproduzione, anche parziale, del presente documento, vietata.

Divisione Corporate Ufficio Informativa Finanziaria