Sei sulla pagina 1di 1

41

essere distrutte tutte le linee di essere amaramente scontata, perche rese possibile il primo
nri e Ie strade e impedito ogni decisivo successo dell'operazione di sbarco aereo americano.
_ 'era tedesco. Ma questa gigan- Non molto meglio che la 82" divisione aviotrasportata del
nato sotto una cattiva stella. generale Ridgway se la cavarono quelli della 101 a ~ivisione
di nubi guasto il yolo ai piloti dei aerea del generale Taylor. Nello sbareo, essa perdette ~ trenta
formazioni di alianti si scomposero. per cento degli uom!ni. e il settanta pe: ce~to degli ~rma-
. iettivi di atterraggio erano i ponti menti. Gli « asparagt di Rommel », quei pall conficcati nel
ndati del torrente Merderet lungo erreno furono fatali a molti alianti che si piantarono nei
Rc!\lere-Eglise a Pont-l'Abbe. Un piccolo giardini e nei prati. Si spezzarono .contro Ie siepi e ~ei sen-
mezzo minuto prima 0 dopo, tieri. A piccoli gruppi gli equipaggi cercarono di raggiungere
JI::!T.Il¥ano nella palude 0 finivano in acqua. i settori di battaglia 0 la costa. Si batterono contro le pat-
rem 507 reggimento
0
atterro in tuglie tedesche. Attaccarono villaggi e comandi. Catturarono
ta. L'erba cresceva COS1 ritta in quel prigionieri. 0 furono catturati.
_ rdando dall'aereo si poteva credere
s Eice prato. Ma chi seese col paraca-
rmamento, del peso di circa trentacin- Le rane di Marcou!
- tanto pochi poterono liberarsi dalla
re del reggimento ando completa- Un fulcro decisivo della difesa tedesca sulla costa orien-
annegarono miseramente. Gli alianti tale delIa penisola di Cherbourg era la batteria pesante della
PCJlllllll' e materiale. marina a Marcouf. Era stata ideata come un gioiello del
comandante delIa 82" divisione allo Atlantico per la difesa dal mare. Quattro cannoni da
e James Gavin, si lancio nel vuoto. 210, sei cannoni da campagna da 75 e un pezzo da 150
a visto la macchina del gruppo di erano nell'elenco. Purtroppo questo potente catenaccio dietro
dietro di se settemila uomini. Ma, Ia spiaggia di Madeleine il 6 giugno non era ancora pronto.
Canale, era no stati presi di mira dal Tuttavia i quattrocento artiglieri di marina e i loro cannoni
edesca e poi nubi molto basse, simili oostituivano una forza difensiva da non sottovalutare negli
. i interposero fra aerei e terra. artacchi provenienti dal mare.
'aereo di Gavin ebbe visibilita Ii- II 19 aprile era stato provato il primer cannone dell a bat-
no di se una superficie d'acqua scin- teria montato nel bunker. L'esplosione dello sparo rimbornbo
e. Apparve il verde segnale lumi- • grande lontananza. Le fondamenta resistettero. Gli uomini
• ' d'aria. Fuori. Ma come il generale erano soddisfatti. II giorno dopo per quella batteria comin-
Ita l'armata aveva sbagliato. II 50r ci.O la guerra. Ogni sera, al calar del sole, venivano dall'Inghil-
nello specchio d'acqua del territorio terra i bombardieri a picchiare sulla posizione. Deponevano
Ie loro uova nei crateri scavati dalle bombe. Ma i quattro-
palude. Giacevano affogati in fossi cento di Marcouf, provenienti da diverse unita, la maggior
la riva del fiume cercando i ponti parte oltre i trentotto anni, acquistarono a poco a poco un
tetragono spirito di corpo. Nonostante gli attacchi aerei con-
.1[U;;:iiO.luno a fare: prendere la cittadina di sero a termine la loro postazione. Piantarono gli « aspa-
reparto delIa contraerea tedesca che ragi di Rommel ». Costruirono bunker. Seminarono di mine le
'a, dopo una breve scaramuccia con dune e sopra vi fecero crescere l'erba di spiaggia. Operarono
-05
0
reggimento paracadutisti, seese instancabilmente sotto la sferza del sole e del vento marino,
citra, si era ritirato abbandonando al- mentre i gabbiani sfrecciavano sulla spiaggia riempiendola di
importante per il traffico sulla strada grida.
ava Cherbourg con Parigi attraverso «Coraggio, avanti », era il continuo incitamento del ma-
di un tenente delIa contraerea doveva resciallo di compagnia. «Animo, animo!» Ma il cementa