Sei sulla pagina 1di 3

LA REINCARNAZIONE E LA LEGGE DELLA CONSEGUENZAEFFETTO O LEGGE DEL KARMA

Vero ed essenziale scopo della vita non di raggiungere la felicit, ma di realizzare esperienza, con lausilio della quale far germogliare i nostri poteri spirituali latenti e convertirli in facolt per cui sia possibile uniformarci al divino piano evolutivo. Dio si evolve per mezzo di noi ; noi siamo cellule del corpo cosmico di Dio. Stiamo spiritualizzando la materia per Lui, affinch essa diventi un veicolo nel quale Egli possa funzionare. Noi siamo necessari a Dio come Dio lo per noi. Di conseguenza nostro compito sviluppare al massimo le qualit spirituali e le facolt naturali, affinch ci sia possibile collaborare a questo grande progetto. I tre principali attributi occorrenti per levoluzione della materia sono : 1) La spiritualizzazione del carattere . 2) Lo sviluppo della volont, per mezzo della quale possibile usare le facolt ricavate dallesperienza. 3) Lo sviluppo della mente creatrice, per mezzo della quale poter creare efficientemente e coscientemente. Cooperando in conformit al divino progetto otterremo, come diretta conseguenza, la felicit. Per raggiungere questo punto necessario che lEgo rinasca molte volte in un corpo fisico. Dopo che tutte le vicende, azioni, fatti, pensieri, sentimenti di ogni vita terrena sono stati assimilati spiritualmente nei mondi superiori, lEgo sente limpulso irresistibile di tentare nuove esperienze : questo desiderio lo spinge alla rinascita. Le nostre cognizioni circa la rinascita (o reincarnazione) non devono rimanere allo stato teorico. La rinascita uno dei primi fatti concreti con cui vengono a contatto gli alunni della Scuola di Misteri. Si fa loro osservare un bambino al momento della morte, lo si fa seguire nei mondi invisibili, giorno per giorno, fino a che, trascorsi pochi anni, si reincarni. Dopo ci lalunno sa, con assoluta certezza, che la rinascita una realt e non solo una teoria metafisica. Il primo passo che lEgo compie nel cammino della rinascita quello di scegliere i genitori o indurli a sceglierlo. La cosa non avviene inconsciamente, generalmente ci vengono assegnati per genitori coloro ai quali in precedenti vite abbiamo usato servigi, cosicch essi sono obbligati ad esserci utili. Possiamo perci capire perch sia obbligo, ove possibile, agevolare ogni mezzo che consenta ad altri spiriti di giungere a noi quali bambini, cosicch in futuro essi ci possono prestare analogo servizio. Quando lEgo ha al suo attivo una certa dose di destino favorevole gli viene concesso di esaminare panoramicamente vari modelli di esistenze con diversi genitori, accordandogli facolt di scelta. Fatta questa e fissate le linee generali della futura vita, lEgo non pu ritornare sui suoi passi; gli viene solo concessa una certa libert dazione per i particolari di minor importanza. Questi possono essere realizzati con spirito di amore, comprensione e altruismo, oppure con un senso di ribellione, detestando lambiente nel quale stato posto : egli cos arbitro di crearsi per la

futura vita un favorevole o sfavorevole destino. Nel corso della nuova fase di rinascita i diversi atomi-seme attirano per prima cosa verso di loro i materiali per una nuova serie di veicoli e ci per costruire una mente, un corpo del desiderio, un corpo vitale ed un corpo fisico. Al momento opportuno questi materiali si introducono nei nuovi veicoli e lEgo si avvia allora verso la rinascita. Tutto ci avviene quando le forze planetarie sono in armonia col destino spettante allEgo in virt delle precedenti vite. LEgo non pu rinascere in nessun altro momento, perch le forze contenute nei suoi atomi-seme glielo impedirebbero. Dopo la nascita le forze planetarie che esercitano influenza sui veicoli dellEgo lo spingono, giorno per giorno, verso quelle direzioni che sono collegate al suo destino, convertendosi cos in esecutori automatici dello stesso. Le forze planetarie tuttavia non obbligano mai. Quando una persona fa uso della propria volont per collaborare con levoluzione, domina le forze planetarie e ne trae vantaggio. La Legge di Conseguenza o Legge di Causa ed Effetto opera incessantemente. Dalla nascita in poi le forze messe in azione in precedenti vite e non ancora esaurite incominciano ad operare nel bambino e sui suoi veicoli. Tutti i vecchi amici e le antipatie vengono alla superficie. Si ripresentano gli antichi nemici perch lEgo possa con essi elaborare il proprio destino e trasformarli in amici. Antichi amici lo aiuteranno e lavoreranno con lui nel reciproco interesse. Lentamente ed infallibilmente ci avviciniamo cos alla realizzazione della fratellanza universale. Tramite la Legge di Conseguenza luomo impara che ciascuna azione ha in s la sua corrispondente responsabilit e che ogni forza che egli pone in movimento ha il relativo effetto. Se per trascuratezza o egoismo causer al prossimo dolori o perdite, la Legge di Conseguenza gli apporter fatalmente analoghe condizioni in date successive, e in tal modo imparer quanto sia dannoso agire cos. Se trascurer la lezione, la natura lo sottoporr, di volta in volta, a esperienze sempre pi dure fintanto che far necessari sforzi per raggiungere il dominio di se stesso. Se le azioni da noi compiute sono positive ed ossequienti ai diritti altrui, rinasceremo sotto contingenze che ci apporteranno successo e felicit. Se, al contrario, diamo libero sfogo alle nostre passioni, senza nessuna considerazione per il nostro prossimo, o se siamo svogliati e negligenti, rinasceremo certamente in ambienti o fra persone che delle nostre esistenze faranno uno sfacelo e ci causeranno numerose calamit. Subendo queste disavventure impareremo, allora, dove abbiamo errato nelle precedenti vite e sapremo cosa occorre fare per rimediare al passato. Se per risolvere il problema faremo uso della nostra volont otterremo buon successo, e la Legge di Conseguenza da quel momento in poi lavorer a nostro favore invece di ostacolarci. Durante la vita, la facolt che i Rosacroce chiamano EPIGENESI attiva : essa costituisce il potere di porre in azione un limitato numero di cause nuove non determinate n imposte dalle passate vite. Se fossimo completamente soggetti al passato e incapaci di originare nuove cause ci sarebbe assolutamente impossibile sviluppare alcun potere creatore, n avremo il libero arbitrio. Invece, interviene ad aiutarci la facolt spirituale dellEPIGENESI consentendoci di aprirci il varco verso

maggiori sfere di potenza e attivit.

Potrebbero piacerti anche