Sei sulla pagina 1di 4

LANIMA, IL CORPO-ANIMA E LO SVILUPPO ANIMICO

Gli studenti fanno generalmente confusione fra Anima, Corpo-Anima e Spirito. Nel linguaggio rosacrociano a ciascuno di questi termini viene dato significato separato e distinto, mentre nel linguaggio comune spesso si usa luno per laltro Nella letteratura Rosacroce si parla dellAnima come della quintessenza dei tre veicoli inferiori e dellesperienza acquisita dagli stessi, la quale presuppone rettitudine di pensiero e di azione. Questa essenza distillata dallo Spirito o Ego e da esso viene usata come alimento. LAnima costruisce ledificio dei poteri dello Spirito e ne aumenta la coscienza e la capacit per una maggiore vastit di azione. Le esperienze terrene, registrate nel corpo vitale tramite la respirazione, lEgo le esamina nel periodo che trascorre nel Purgatorio e nel Primo Cielo, dove ne estrae lessenza che poi converte in potere animico. Indubbiamente non occorre arrivare al Purgatorio o al Primo Cielo per estrarre le qualit dellAnima e trasmetterle allo Spirito: se lo desideriamo possiamo ogni sera realizzare questo processo effettuando la retrospezione, di cui stato fatto cenno nelle precedenti lezioni di questo corso. La completa fusione fra Spirito e Anima non avverr che verso la fine del presente Giorno di Manifestazione. Ogni giorno alimentiamo la nostra Anima del frutto delle nostre esperienze terrene, e dopo aver vissuto bene numerose esistenze otterremo la fusione suddetta. Se riusciremo ad acquistare determinate qualit in modo che la nostra Anima si espanda con esuberanza, la cosa risulter evidente a coloro che vivono attorno a noi. LAnima ha tre aspetti : Anima Cosciente, Anima Intellettiva e Anima Emozionale. LANIMA COSCIENTE lestratto spirituale del corpo fisico e delle esperienze da esso compiute, ed in relazione con lo SPIRITO DIVINO LANIMA INTELLETTIVA lestratto spirituale del corpo vitale ed in relazione con lo SPIRITO VITALE; lANIMA EMOZIONALE lestratto spirituale del corpo del desiderio ed in relazione con lo SPIRITO UMANO. Tutte le nostre esperienze terrene vengono assorbite dallAnima ed utilizzate per il nostro progresso evolutivo : ossia essa le user in future esistenze, sia nel piano fisico che nei piani superfisici. Il Corpo-Anima unentit distinta ; non un estratto come nel caso dellAnima, bens uno dei veicoli o corpi dello Spirito. Si compone dei due eteri superiori del corpo vitale e cio: lEtere Luminoso e lEtere Riflettente. Il Corpo-Anima si forma con una vita di amore e servizio verso gli altri. Unesistenza vissuta in tal senso non solo attirer e purificher i due eteri superiori, ma effettuer gradatamente una separazione fra essi e i due inferiori. Effettuata tale separazione i predetti due eteri superiori formano il Corpo-Anima, il quale costituisce un veicolo o corpo separato che sar usato per i voli animici. Nella versione greca del Nuovo Testamento viene denominato Soma Psuchicon e colora la nostra aura di un brillante colore azzurro che
1

visibile solo alla vista spirituale, e che permette di distinguere il santo dagli altri mortali. Poich formato di etere ci consente di ricevere aiuti dal Cristo che lo Spirito Planetario della Terra e le cui emanazioni eteriche, passando dal centro del pianeta allesterno, attraversano il nostro corpo vitale. Il Corpo-Anima conservato dallEgo durante lesistenza nel Purgatorio e nel Primo Cielo, cio si unisce al corpo del desiderio e alla mente e li accompagna nelle dette due regioni. Il lavoro a favore dellumanit costruisce il Corpo-Anima, mentre invece una vita mondana e sensuale impedisce il suo accrescimento con la conseguenza, inoltre, che i due eteri inferiori si introducono in esso, a scapito dei due superiori. Quando il Corpo-Anima costruito, la persona che lo possiede capace di uscire dal proprio corpo fisico a piacere, e dopo aver ricevuto la debita istruzione, pu attraversare lo spazio con la pi assoluta libert. Pu recarsi in paesi stranieri, andare in qualsiasi parte del mondo secondo il suo desiderio e con la velocit del pensiero. Il CorpoAnima non passa per lo spazio camminando e tanto meno volando con ali, ma spinto dalla volont e segue la direzione indicata dal pensiero. Viaggia quasi con la velocit della luce e quando la persona formula lidea di andare in un determinato luogo, il Corpo-Anima vi giunge quasi nel medesimo istante. Col Corpo-Anima possiamo visitare tutti i paesi della Terra, osservandone gli abitanti, le loro condizioni e attivit, e ritornare subito, quando lo desideriamo, al nostro corpo fisico Fra le importanti attivit del Corpo-Anima vi quella di AUSILIARIO INVISIBILE. Quando una persona ha sviluppato il Corpo-Anima fino al punto di potervi funzionare coscientemente, durante il sonno del corpo fisico idonea per il servizio di Ausiliario Invisibile e pu allora dedicarsi alla missione di curare gli infermi sotto la direzione di Esseri superiori, cosa che altrimenti sarebbe impossibile. Gli Ausiliari Invisibili possono dirigere correnti di forza magnetica curativa verso gli ammalati e possono anche materializzare mani per manipolare la parte inferma del corpo eterico o vitale dei pazienti. Essi ricevono insegnamenti per poter pronunciare la Parola Creatrice, la quale separa i tessuti ammalati da quelli sani e costruisce nuove cellule. Nel periodo della grande guerra furono sviluppati molti Ausiliari Invisibili per il lavoro sui campi di battaglia, tra i feriti, dato che allinizio ve nera scarsa disponibilit perch pochi esseri umani avevano raggiunto tale punto di evoluzione. A misura che la guerra durava, un crescente numero di Ausiliari veniva preparato per il servizio, cosicch alla fine si pot disporne di una larga schiera. Il Corpo-Anima dalla sua nascita in poi, cio dopo che avvenuta la separazione degli eteri inferiori, va gradatamente accrescendosi, a condizione per che sia debitamente alimentato. Come qualsiasi corpo fisico necessita di alimento per crescere e conservarsi in forza e salute, cos se dopo la nascita non procuriamo alimento al Figlio di Cristo (il CorpoAnima) soffriamo fame danima, ben peggiore della fame fisica.
2

Lalimento che necessario somministrargli consiste in atti e pensieri damore e abnegazione verso il prossimo e lumanit in genere. Gli atti altruistici e di abnegazione formano il Corpo-Anima e attirano gli aurei eteri dello spirito. Questi atti ci preparano il Manto Dorato. Al principio del nostro Giorno di Manifestazione tutti entrammo in funzione come Spiriti Vergini. Sin da allora, per, taluni si dimostrarono pi versatili e desiderosi di progredire degli altri e di conseguenza entrarono nellinvoluzione con maggiore rapidit e con maggiore entusiasmo. Essi sono considerati i pionieri, perch hanno sviluppato lAnima e il Corpo-Anima pi rapidamente dei loro simili, e vengono chiamati Anime Vecchie, mentre gli altri sono denominati Anime Giovani: non giovani di anni, ma di sviluppo. Le anime assai giovani sono chiamate Ritardatarie, e sono cio quelle che si rifiutano di apprendere il lavoro di involuzione e di evoluzione e che in molti casi non vollero avanzare, rimanendo notevolmente in arretrato rispetto a coloro che sono allavanguardia; esse, perci, dovranno attendere un nuovo Giorno di Manifestazione. Come avviene per il corpo, anche lAnima, se non alimentata, si atrofizza. In natura non esiste riposo : se avanziamo, accresciamo lAnima che abbiamo sviluppato ; se retrocediamo esauriamo sia lAnima che i poteri e le qualit anteriormente acquisite ; precisamente come esauriamo il nostro corpo fisico se non mangiamo. In altre parole : essendo realmente lAnima lalimento dello Spirito, essa costantemente si consuma per la sua attivit e deve essere continuamente perfezionata perch lo Spirito abbia a progredire. Se i bassi istinti si fanno forti al punto di avvolgere lEgo o Spirito, retrocediamo, perdendo allora lAnima. Durante questo processo anche il Corpo-Anima si dissolve essendo intimamente legato allAnima, cosicch i fattori che dissolvono luno dissolvono pure laltra. La registrazione delle nostre azioni negative si effettua con la respirazione; essa viene incisa nel corpo del desiderio dopo la morte, ed talvolta chiamata lanima del peccato e muore per espurgazione. La cosa ampiamente descritta nella lezione sul Purgatorio. Altro pericolo che si affaccia, allorquando la personalit inferiore non vuole obbedire e si rifiuta di eseguire i dettami dello Spirito, riguarda la possibilit di perdere per disintegrazione i veicoli costruiti per linvoluzione e parzialmente spiritualizzati (i corpi: fisico, vitale e del desiderio e i corrispondenti atomi-seme). questo un problema assai serio perch quando lEgo ha perso i suoi veicoli e i relativi atomi-seme, manca dei mezzi per progredire nel cammino evolutivo dellattuale Giorno di Manifestazione. Per questa ragione lEgo deve fare ritorno al caos e rimanervi fino a quando appare una nuova ondata di vita alla quale unirsi, e continuare cos la sua evoluzione. La cosa costituisce grave danno e causa enorme sofferenza allo Spirito. Indubbiamente lo Spirito o Ego non muore. Lo Spirito non pu morire perch fu creato da Dio e, quindi, parte di Lui e tale rimarr. Se non pu morire pu, per, perdere i propri corpi e rimanere cos per un certo tempo abbandonato e impotente.
3

Quando lEgo perde i propri atomi-seme non pu rinascere. Non si tratta di una perdita totale perch quando uscir ancora una volta dal caos per unirsi a una nuova onda divita partir da un punto pi avanzato di quello occupato nel ciclo precedente. Ci si deve al fatto che dal Periodo di Saturno lo Spirito Vergine ha acquisito i tre veli : dello Spirito Divino, dello Spirito Vitale e dello Spirito Umano, i quali, uniti al proprio Spirito Vergine, costituiscono lEgo. Gli Spiriti Divino, Vitale e Umano, cos acquisiti, sono trattenuti fino alla fine del caos e daranno allo Spirito Vergine un impulso iniziale in un successivo Giorno di Manifestazione od Evolutivo. Una perdita del genere per gravissima ed oltremodo dolorosa. Per questa ragione dobbiamo cercare di approfittare al massimo delle opportunit che ci vengono offerte per migliorarci e vivere con rettitudine, facendo opere buone onde raggiungere quanto fu per noi stabilito ed ottenere in tal modo la pace infinita e la serenit, nonch il potere che costituisce, in definitiva, il risultato pi positivo.