Sei sulla pagina 1di 25

ISTRUZIONE OPERATIVA n 1J200S

Revisione 1



PROTOCOLLO
PER LA GESTIONE
DELLE FERITE CHIRURGICHE

Ratificato dalla Commissione Aziendale
per la Sorveglianza e il Controllo delle Infezioni Ospedaliere
il 1S gennaio 200S


Sommorio
1.Introduzione ................................................................................................................................. 3
2.Criteri di definizione dellinfezione del sito chirurgico............................................................... 4
3.Microbiologia............................................................................................................................... 6
4.Patogenesi .................................................................................................................................... 6
5.Fattori di rischio che influenzano lincidenza dinfezione del sito chirurgico ............................ 7
5.1.Classe dintervento................................................................................................................ 7
5.2.Impianto di materiale protesico ............................................................................................ 8
5.3.Durata della degenza prima dellintervento.......................................................................... 8
5.4.Durata dellintervento ........................................................................................................... 8
5.5.Malattie concomitanti ........................................................................................................... 8
6.Le misure di prevenzione dellinfezione del sito chirurgico ....................................................... 9
7.MISURE PREVENTIVE POST-OPERATORIE...................................................................... 10
7.1.Premessa ............................................................................................................................. 10
7.2.Introduzione ........................................................................................................................ 10
8.MEDICAZIONE FERITA CHIRURGICA............................................................................... 12
8.1.Definizione.......................................................................................................................... 12
8.2.Obiettivi della medicazione chirurgica ............................................................................... 12
8.3. Raccomandazioni generali della medicazione chirurgica.................................................. 13
8.4.Sala di medicazione ............................................................................................................ 13
8.5.Gestione della sala di medicazione..................................................................................... 13
8.6.Norme comportamentali ..................................................................................................... 14
8.7.Carrello per medicazioni..................................................................................................... 14
9.Materiale occorrente per le medicazioni................................................................................ 16
10. Procedura per la medicazione della ferita chirurgica.......................................................... 17
11.MEDICAZIONE SITO DRENAGGIO................................................................................. 18
12.RIMOZIONE DRENAGGIO.................................................................................................. 19
12.1.Materiale occorrente ......................................................................................................... 19
12.2.Procedura assistenziale ..................................................................................................... 20
Tab. A CLASSIFICAZIONE DELLA FERITA CHIRURGICA......................................... 21
Allegato 1 Quando e come fare i prelievi microbiologici...................................................... 22
Bibliografia ................................................................................................................................... 23


3

1,Introduzione

Le infe;ioni deIIo ferifo chirurgico confinuono o roppresenfore uno compIicon;o
frequenfe deII'infervenfo chirurgico e con eIevofo impoffo cIinico ed economico: uno
sfudio effeffuofo su un ompio compione di po;ienfi ricoverofi neIIo sfofo di Mew
York oII'ini;io degIi onni '90, ho riIevofo come I' infe;ione deI sifo chirurgico
roppresenfosse Io compIicon;o pi frequenfe deII'infervenfo chirurgico e come neI
I37 dei cosi fosse offribuibiIe o errori neII' ossisfen;o dei po;ienfi (coren;o neIIe
misure prevenfive, fecnico chirurgico), neI ZZ7 ovevono comporfofo uno grove
disobiIif (di durofo moggiore di un mese ) o iI decesso deI po;ienfe.
Le infe;ioni deIIo ferifo chirurgico si coIIocono, inoIfre, oI primo posfo fro gIi evenfi
ovversi che comporfono uno significofivo perdifo economico per I'ospedoIe.
Lo probobiIif che i po;ienfi soffoposfi o infervenfi chirurgici sviIuppino uno
infe;ione posfoperoforio deI sifo vorio in reIo;ione o diversi foffori, fro i quoIi iI
disfreffo onofomico inferessofo doII'infervenfo, Ie corofferisfiche e Io durofo deII'
infervenfo, I'evenfuoIe inser;ione di un corpo esfroneo e Ie corofferisfiche deI
po;ienfe (eIevofo Americon Sociefy of AnesfhesioIogisfs Score -ASA Score-) oI
momenfo deII'infervenfo. L'inciden;o d'infe;ione deI sifo chirurgico vorio do meno
deII'I 7 in oIcuni infervenfi puIifi in po;ienfi non o rischio, od esempio infervenfi
cordiochirurgici o infervenfi profesici suII'onco o suI ginocchio, oI Ib7 in infervenfi
suII'infesfino in po;ienfi o rischio.
Le infe;ioni posfoperoforie non possono essere compIefomenfe eIiminofe, mo
I'odo;ione di misure prevenfive oppropriofe porfo od uno ridu;ione significofivo di
compIicon;e infeffive: un recenfe orficoIo di revisione deIIo Iefferofuro ho
riporfofo uno ridu;ione deII'inciden;o d'infe;ioni in chirurgio che voriovo in fre
diversi sfudi do Z47 o 3b7, dopo I'offuo;ione di un progrommo d'infervenfo.
Le misure efficoci o prevenire Ie infe;ioni deIIo ferifo chirurgico sono sfofe
oggeffo di ricerco negIi uIfimi frenf'onni. SuIIo preven;ione deIIe infe;ioni medionfe
I'uso di profiIossi onfibiofico perioperoforio sono sfofe pubbIicofe moIfe Iinee guido,
menfre meno diffuse sono Ie roccomondo;ioni reIofive o misure comporfomenfoIi. Le
pi ouforevoIi e conosciufe sono roppresenfofe do queIIe deII'HICPAP (HospifoI
Infecfion ConfroI Procfice Advisory 0roup) e dei CDC, iI cui uIfimo oggiornomenfo
sfofo pubbIicofo neI I999 (CDC).




4


Z,Criteri di definizione deII'infezione deI sito chirurgico
II sisfemo MMIS (MofionoI MosocomioI Infecfion SurveiIIonce) deI CDC (Cenfer for
Diseose ConfroI ond Prevenfion) ho sviIuppofo criferi di sorvegIion;o sfondordi;;ofi
per quonfo riguordo Io defini;ione deIIe SSI (SurgicoI Sife Infecfion o infe;ione
deI sifo chirurgico). Secondo quesfi criferi Ie infe;ioni vengono cIossificofe, o come
"infe;ioni deII'incisione" o come "infe;ioni di orgono/spo;io". Le infe;ioni deII'
incisione vengono uIferiormenfe suddivise fro queIIe che inferessono soIomenfe Io
peIIe e iI fessufo sub-cufoneo (infe;ione superficioIe deII'incisione) e queIIe che
inferessono i fessufi moIIi profondi (infe;ione profondo deII'incisione). Le infe;ioni
che coinvoIgono gIi orgoni/spo;io inferessono quoIsiosi porfe onofomico oIfre gIi
sfrofi di porefe inciso.

Infe;ione superficioIe deII'incisione chirurgico

L'infe;ione si monifesfo enfro 30 giorni doII'infervenfo chirurgico, inferesso soIfonfo Io peIIe o iI
fessufo soffocufoneo e deve overe oImeno uno deIIe seguenfi corofferisfiche:

I. Secre;ione puruIenfo deII'incisione superficioIe, con o sen;o confermo deI Ioboroforio.
Z. IsoIomenfo di bofferi do uno coIfuro di fIuido o fessufo provenienfe doI disfreffo
deII'incisione, roccoIfo in modo oseffico.
3. Presen;o di oImeno uno dei seguenfi segni o sinfomi d'infe;ione: doIore o fensione, gonfiore
IocoIi;;ofo, orrossomenfo o coIore (rioperfuro infen;ionoIe deIIo ferifo do porfe deI chirurgo
per revisione)
4. Diognosi di SSI foffo direffomenfe doI chirurgo o doI curonfe

Mon sono do considerore SSI:
I. Ascesso in un punfo di sufuro
Z. infe;ione deII'episiofomio



Infe;ione profondo deII'incisione chirurgico

L'infe;ione si monifesfo enfro 30 giorni doII'infervenfo chirurgico, in ossen;o di impionfo profesico,
oppure enfro I onno in presen;o di impionfo profesico, puo essere messo in reIo;ione oII'infervenfo,
coinvoIge i fessufi moIIi profondi deII'incisione e deve overe oImeno uno deIIe seguenfi
corofferisfiche:

I. Secre;ione puruIenfo deII'incisione profondo mo non dei componenfi orgono/spo;io deI sifo
chirurgico .
Z. Deiscen;o sponfoneo di uno incisione profondo o revisione chirurgico in presen;o di oImeno
uno dei seguenfi segni o sinfomi: febbre (38"C), doIori IocoIi;;ofi o fensione, coIfuro
posifivo .
3. Presen;o di un oscesso che inferesso Io sede d' incisione profondo riIevofo medionfe esome
direffo, reinfervenfo o medionfe esome rodioIogico o isfopofoIogico.
4. Diognosi di SSI profondo foffo direffomenfe doI chirurgo o doI curonfe.



5




CIossifico;ione specifico di infe;ione deI sifo chirurgico di orgono/spo;io

Infe;ione deI froffo respiroforio superiore
Infe;ione di uno veno o di uno orferio
Ascesso mommorio o mosfife
Ascesso spinoIe sen;o meningife
Infe;ione deIIo covif oroIe (bocco, Iinguo o gengive)
Endocordife
Endomefrife
Infe;ione infrocronico, oscesso cerebroIe o deIIo duro
Infe;ione deII'opporofo riproduffivo moschiIe o femminiIe
Infe;ione deIIe bosse vie oeree (oscesso o empiemo)
Infe;ione infro-oddominoIe, non oIfrimenfi specificofo
Mediosfinife
Meningife o venfricoIife
Miocordife o pericordife
Infe;ione deII'occhio, o porfe Io congiunfivife
Infe;ione deII'orecchio, deIIo mosfoide
OsfeomieIife
Sinusife
Infe;ione deIIo spo;io inferverfebroIe (disco)
Infe;ione deI froffo gosfroinfesfinoIe
Infe;ione deIIo cupoIo voginoIe



Infe;ione deI sifo chirurgico o IiveIIo di orgono/spo;io


L'infe;ione si monifesfo enfro 30 giorni doII'infervenfo chirurgico, se non viene inserifo in Ioco oIcun
impionfo, o enfro I onno in presen;o di impionfo, correIofo oII'infervenfo e coinvoIge, oIfre Io sede
deII'incisione, un quoIsiosi disfreffo onofomico (orgono o spo;io) che sio sfofo operfo o monipoIofo neI
corso deII'infervenfo, deve inoIfre, possedere oImeno uno deIIe seguenfi corofferisfiche:

I. Secre;ione puruIenfo provenienfe do un drenoggio posfo offroverso Io ferifo in
corrisponden;o deII'orgono/spo;io .
Z. IsoIomenfo bofferico do un preIievo oseffico di fIuido o fessufo provenienfe doIIo ;ono
orgono/spo;io.
3. Presen;o di un oscesso che inferesso I'orgono/spo;io riIevofo medionfe esome
rodioIogico o revisione chirurgico.
4. Diognosi di SSI profondo foffo direffomenfe doI chirurgo o doI curonfe.



6

3,MicrobioIogiu

8offeri responsobiIi di infe;ioni deI sifo chirurgico in quoIsiosi sede onofomico

I. SfophyIococcus oureus
Z. SfofiIococchi cooguIosi negofivi
3. Enferococchi
4. Escherichio coIi ed oIfri enferobofferi

8offeri responsobiIi di infe;ioni deI sifo chirurgico in porficoIori sedi onofomiche

Chirurgiu uddominuIe
I. Escherichio coIi o oIfri enferobofferi (Enferobocfer, Profeus, IIebsieIIo)
Z. Enferococchi
3. Anoerobi 0rom negofivi

Chirurgiu testu coIIo
I. SfophyIococcus oureus
Z. Sfrepfococchi
3. Anoerobi oroforingei
4. 8ociIIi 0rom negofivi

Chirurgiu protesicu e vuscoIure
I. SfofiIococchi cooguIosi negofivi
Z. SfophyIococcus oureus


4,Putogenesi
Lo confomino;ione microbico di uno ferifo chirurgico Io condi;ione fovorenfe Io
SSI. II rischio puo essere roppresenfofo doIIo seguenfe reIo;ione:

Pischio d'infe;ione chirurgico ~ corico bofferico confominonfe X viruIen;o
resisfen;o deI p; ospife

Quonfifofivomenfe sfofo dimosfrofo che, se Io sede chirurgico confominofo con
uno corico I0
b
germi/gr di fessufo, iI rischio d'infe;ione oumenfo
significofivomenfe. Tuffovio Io corico di pofogeni confominonfi necessorio per
indurre uno infe;ione puo essere pi bosso quondo vengono ufiIi;;ofi moferioIi
esfronei e/o profesici (per es. I00 sfofiIococchi / gr di fessufo per Ie sufure di
sefo ). Si disfinguono due fipi di confomino;ione, queIIo endogeno e queIIo esogeno.
Si porIo di confomino;ione endogeno quondo i microrgonismi responsobiIi deIIo
confomino;ione sono i soprofifi presenfi suIIo cufe e/o suIIe mucose sede
deII'infervenfo (per esempio SfophyIococcus oureus e SfophyIococcus epidermidis
neI coso deIIo cufe, Escherichio coIi neI coso deI coIon ). Si porIo di confomino;ione
7
endogeno quondo si verifico uno confomino;ione do porfe di microrgonismi
ombienfoIi o comunque non provenienfi doI po;ienfe, foIe confomino;ione Io
conseguen;o deI moncofo rispeffo deIIe norme di preven;ione. Lo confomino;ione
endogeno cousofo do microrgonismi prevedibiIi per ogni fipo d'infervenfo, in
quonfo espressione deIIo fIoro bofferico soprofifo. Se in un periodo
immediofomenfe precedenfe iI po;ienfe non ho soggiornofo in ospedoIe e/o non
sfofo soffoposfo o feropio onfibiofico, iI microrgonismo confominonfe soIifomenfe
non presenfo corofferisfiche di onfibiofico-resisfen;o. Lo confomino;ione esogeno
cousofo do microrgonismi che vengono in confoffo con iI po;ienfe in moniero
occidenfoIe e che perfonfo non sono prevedibiIi o priori. Spesso si froffo di bofferi
provenienfi doII'ombienfe deIIo soIo operoforio e Io Ioro sensibiIif ogIi onfibiofici
dipender doIIe obifudini prescriffive IocoIi.

,Futtori di rischio che infIuenzuno I'incidenzu d'infezione
deI sito chirurgico
,1,CIusse d'intervento
0Ii infervenfi possono essere suddivisi in quoffro cIossi o secondo deI grodo di
confomino;ione bofferico e deIIo conseguenfe inciden;o d'infe;ione posfoperoforio.
Per gIi infervenfi di eIe;ione Io profiIossi onfibiofico roccomondofo neIIo chirurgio
puIifo e neIIo chirurgio puIifo-confominofo. MeI coso di chirurgio confominofo Io
sceIfo di eseguire Io profiIossi, piuffosfo che uno feropio, ondr voIufofo
seporofomenfe per ogni fipoIogio d'infervenfo e/o sifuo;ione. Per quonfo riguordo Io
chirurgio sporco viene roccomondofo d'ini;iore do subifo uno feropio. Per gIi
infervenfi eseguifi in urgen;o cIossificofi come confominofi o sporchi
roccomondofo uno feropio onfibiofico piuffosfo che uno profiIossi.

1,Z,CIussificuzione degIi interventi in buse uI grudo di contuminuzione

CIosse Defini;ione

PuIifi


PuIifi-confominofi



Confominofi



Sporchi

Infervenfi neI corso dei quoIi non si risconfro oIcun processo fIogisfico, Io
confinuif deIIo mucoso respiroforio, infesfinoIe, genifo-urinorio non viene
vioIofo e in cui non si verifico oIcuno vioIo;ione deIIe regoIe di osepsi in soIo
operoforio.

Infervenfi nei quoIi Io confinuif deIIo mucoso respiroforio, infesfinoIe o
genifo-urinorio viene vioIofo, mo sen;o perdifo di moferioIe verso I'esferno


Infervenfi in cui sono presenfi segni di fIogosi ocufo (sen;o pus), o dove
esisfe uno visibiIe confomino;ione deIIo ferifo, come od esempio perdife di
moferioIe do un viscere covo duronfe I'infervenfo o ferife composfe/operfe
verificofesi meno di 4 ore primo deII'infervenfo.

Infervenfi effeffuofi in presen;o di pus o su un viscere covo
precedenfemenfe perforofo o su ferife composfe/operfe verificofesi oIfre 4
ore primo deII'infervenfo.
8

,Z,Impiunto di muteriuIe protesico
L'impionfo di moferioIe profesico oumenfo iI rischio di infe;ione chirurgico ,in
quonfo riduce Ie difese deII'ospife. In presen;o di moferioIe profesico infoffi
sufficienfe uno corico bofferico pi bosso per cousore infe;ione.

,3,Durutu deIIu degenzu primu deII'intervento
MeIIe 48 ore successive oII'ingresso in ospedoIe, porficoIormenfe se duronfe Io
degen;o viene somminisfrofo onfibiofico, Io cufe deI po;ienfe viene
progressivomenfe coIoni;;ofo do germi di origine nosocomioIe. Per foIe mofivo
imporfonfe Iimifore i fempi di degen;o preoperoforio.

,4,Durutu deII'intervento
Lo durofo deII'infervenfo direffomenfe correIofo con iI rischio d'infe;ione deIIo
ferifo e quesfo rischio si sommo o o queIIo deIIo cIosse deII'infervenfo.

,,MuIuttie concomitunti
L' Americon Sociefy of AnesfesioIogisfs (ASA) ho ideofo un punfeggio di rischio
preoperoforio bosofo suIIo presen;o di moIoffie concomifonfi oI momenfo
deII'infervenfo. Lo presen;o di un punfeggio ASA Z si ossocio od un oumenfofo
rischio d' infe;ione deIIo ferifo e foIe rischio si sommo o queIIo deIIo cIosse
d'infervenfo e deIIo suo durofo.














Punfeggio
ASA
Condi;ione fisico
I
Z
3
4
b
Po;ienfe sono
Po;ienfe con Iieve moIoffio sisfemico
Po;ienfe con grove moIoffio sisfemico che ne Iimifo Ie offivif mo non invoIidonfe
Po;ienfe con moIoffio sisfemico invoIidonfe che couso confinuo minoccio di morfe
Po;ienfe moribondo con offeso di vifo inferiore oIIe Z4 ore con o sen;o infervenfo
9


,Le misure di prevenzione deII'infezione deI sito chirurgico

Si infendono fuffe queIIe misure di coroffere comporfomenfoIe e ossisfen;ioIe
deferminonfi neIIo preven;ione deII' infe;ione deI sifo chirurgico. Come sfondord di
riferimenfo sono sfofe seIe;ionofe Ie Linee guido per Io preven;ione deII'infe;ione
deI sifo chirurgico, emonofe neI I999 doI Cenfer for Diseose ConfroI ond Prevenfion
(CDC) sfofunifensi ed odoffofe in moIfi poesi deI mondo. ToIi Iinee guido
roppresenfono Io bose irrinunciobiIe per iI confenimenfo deIIe compIicon;e infeffive
posfoperoforie. Si ribodisce che Io profiIossi onfibiofico si offionco e compIefo Ie
misure di preven;ione mo non si sosfifuisce od esse
Per comodif obbiomo suddiviso Ie misure prevenfive in :
misure prevenfive preoperoforie
misure prevenfive infrooperoforie
misure prevenfive posfoperoforie
ToIi misure di preven;ione sono gi oggeffo deI precedenfe profocoIIo suIIo
preven;ione deIIe SSI (isfru;ione operofivo n" Z/Z007) rofificofo doI CIO iI
I7/0I/Z007. Scopo deI presenfe profocoIIo queIIo di fornire gIi eIemenfi per uno
correffo fecnico di medico;ione deI sifo chirurgico. Lo medico;ione, infoffi, rienfro
neI copifoIo deIIe misure di preven;ione posfoperoforie
10

7,MISURE PREVENTIVE POST-OPERATORIE

7,1,Premessu

Tro Ie vorie misure posf-operoforie iI presenfe profocoIIo vuoIe, in
porficoIore, fornire indico;ioni in merifo oIIo gesfione deIIo soIo di
medico;ione, oII'oIIesfimenfo dei correIIi, oi moferioIi necessori per Ie
medico;ioni, od oIcune norme comporfomenfoIi generoIi.
In esso sono poi riporfofe Ie procedure reIofive o:
I. medico;ione deIIo ferifo chirurgico,
Z. medico;ione deI sifo dei drenoggi,
3. rimo;ione dei drenoggi.
In oIIegofo riporfofo Io fobeIIo "A", che riepiIogo Io cIossifico;ione
deIIo ferifo od uso degIi infermieri gi descriffo neI porogrofo 8.b
"norme comporfomenfoIi", insieme oIIe mefodiche per iI preIievo e I'invio
dei compioni microbioIogici do ferifo infeffo (oII.I).

7,Z,Introduzione
Sebbene i primi segni di infe;ione in uno ferifo chirurgico
oppoiono duronfe Io fose posf-operoforio, di soIifo 4-I0 giorni dopo
I'infervenfo, Io moggior porfe di quesfe infe;ioni si deferminono
probobiImenfe duronfe Io fose infro-operoforio. Mon oppeno Io ferifo
sfofo sufurofo, si formo uno sfrofo Iibero di fibrino groduoImenfe
infiIfrofo doi fibrobIosfi e do coIIogene. Enfro quoIche oro quesfo
sfruffuro divenfo inoccessibiIe oII'ingresso dei bofferi e, se Io
medico;ione foffo in soIo operoforio rimone infoffo per Ie prime 48 ore,
i pofogeni honno scorse probobiIif di guodognore I'occesso oIIo ferifo.
Tuffovio Io confomino;ione deIIo ferifo chirurgico puo ovvenire
duronfe Io degen;o posf-operoforio, quoIoro sio ufiIi;;ofo uno fecnico di
medico;ione imperfeffo o siono gesfifi in modo scorreffo gIi evenfuoIi
drenoggi.
Infoffi, Io pregresso soIu;ione di confinuo deIIo cufe e dei pioni
soffosfonfi roppresenfo uno vio ideoIe oII'ingresso dei microrgonismi
pofogeni fipici deII'ombienfe ospedoIiero, specioImenfe se Io ferifo non
viene chiuso duronfe I'infervenfo o se viene impiegofo un drenoggio.
L'infermiere ho un ruoIo nofevoIe neIIo preven;ione e/o neI
diminuire iI rischio deIIo sviIuppo deIIe infe;ioni deIIo ferifo, vonno
11
individuofe, perfonfo, specifiche regoIe per Io correffo gesfione deIIo
ferifo chirurgico neI posf-operoforio, come di seguifo riporfofe.
I. Coprire Ie ferife con uno medico;ione sferiIe per ridurre iI rischio
di confomino;ione, fino o quondo i morgini deIIo ferifo non siono
chiusi (cio ovviene soIifomenfe dopo circo Z4 ore doII'infervenfo),
o siono in vio di compIefo cicofri;;o;ione.
Z. Monfenere uno rigoroso osepsi duronfe iI combio deIIo
medico;ione.
3. Effeffuore Ie medico;ioni in un ombienfe o corico microbico
confroIIofo, dove possibiIe in soIo di medico;ione (o couso deIIo
presen;o di oIfri po;ienfi e deIIe diverse offivif che si svoIgono
neIIe sfon;e di degen;o).
4. Orgoni;;ore correffomenfe Io soIo e iI correIIo per Ie medico;ioni.
b. UfiIi;;ore profocoIIi che fociIifono Io svoIgimenfo deIIe principoIi
procedure considerofe.
12

,MEDICAZIONE FERITA CHIRURSICA


,1,Definizione
Tecnico offo o verificore, curore e profeggere uno Iesione oIIo
scopo di fovorirne Io riporo;ione e ricondurIo od uno sfofo di normoIif.
MeIIo profico quofidiono oIfre oIIe medico;ioni effeffuofe con
sempIici gor;e e coperfe do ceroffi, sono ufiIi;;ofi vori fipi di
medicuzioni pronte che possono essere sempIici o compIesse.
Le medico;ioni sempIici sono di soIifo o pi sfrofi: iI primo copre
I'incisione e porfe deIIo cufe circosfonfe, e presenfo uno spessore per
roccogIiere iI moferioIe secrefo doIIo ferifo. II secondo sfrofo di
coperfuro, in moferioIe TMT odesivo, profegge Io ferifo doIIo
confomino;ione esferno. Le medico;ioni sempIici vengono eseguife neIIe
ferife puIife, successive o incisioni chirurgiche che presenfofo uno
secre;ione minimo, sen;o perdifo di sosfon;o e che guoriscono per
primo infen;ione.
Le medico;ioni compIesse (o ovon;ofe) sono cosfifuife do moferioIi
o bose di schiumo di poIiurefono, idrocoIIoidi, idrogeI e oIginofi. Vengono
usofe generoImenfe neIIe ferife croniche, successive o incisioni
chirurgiche desfinofe o guorire per secondo infen;ione. Si froffo degIi
sfessi prodoffi usofi neIIe ferife con perdifo di sosfon;o quoIi usfioni,
uIcere voricose e Iesioni do decubifo.


,Z,Obiettivi deIIu medicuzione chirurgicu

Prevenire Ie infe;ioni deIIo ferifo monfenendo I'osepsi duronfe iI
combio deIIo medico;ione
Fovorire Io guorigione deIIe ferife croniche e/o infeffe ufiIi;;ondo
froffomenfi scofurifi doII'eviden;o scienfifico.


13
,3, Ruccomunduzioni generuIi deIIu medicuzione chirurgicu

Profeggere Ie incisioni chiuse in primo infen;ione per Z4-4 ore con gurze
steriIi (cofegorio I8)
Luvursi Ie muni primu e dopo over eseguifo Io medico;ione o over foccofo iI
sifo chirurgico (cofegorio I8).
UtiIizzure tecniche steriIi per combiore Io medico;ione (cofegorio II).
Istruire puzienti e fumiIiuri od uno correffo gesfione deI sifo d'incisione
(cofegorio II)

,4,SuIu di medicuzione
Lo soIo di medico;ione deve essere fornifo di:
CorreIIo per medico;ioni, odeguofomenfe ossembIofo.
Lovobo per iI Iovoggio deIIe moni, dofofo di rubineffo o gomifo,
dispenser per onfiseffico, sopone Iiquido e soIvieffe monouso.
Devono inoIfre essere presenfi confenifori per Io smoIfimenfo dei
rifiufi vori e socchi per Io roccoIfo deIIo bioncherio ufiIi;;ofo.



,,Sestione deIIu suIu di medicuzione
L'obieffivo do perseguire queIIo di monfenere I'ombienfe iI pi
possibiIe o corico microbico confroIIofo. A foI fine necessorio:
AppIicore un correffo progrommo di sonifico;ione e sonifi;;o;ione
ombienfoIe
Osservore rigorose norme comporfomenfoIi.
Lo sonifico;ione dei povimenfi deve essere eseguifo con mefodico od
umido e iI Iovoggio deve ovvenire con ocquo e defergenfe ufiIi;;ondo iI
sisfemo MOP. ToIe mefodico vo eseguifo oImeno due voIfe oI giorno:
primo deII'ini;io e oI fermine deIIe offivif.
Uno voIfo oI giorno (oI fermine deIIe medico;ioni) procedere oIIo
sonifico;ione dei pioni di Iovoro con ocquo e defergenfe e oIIo
successivo sonifi;;o;ione con prodoffi o bose di cIoroderivofi.
Progrommore un'occurofo puIi;io o fondo oImeno uno voIfo o
seffimono.
14


,,Norme comportumentuIi
Medicore fuffi i po;ienfi in soIo di medico;ione evifondo I'esecu;ione
di foIe proceduro neIIo sfon;o di degen;o.
Progrommore Ie medico;ioni dondo Io priorif oIIe ferife puIife
rispeffo oIIe ferife confominofe o sporche. Un criferio ufiIe
oII'infermiere per Io cIossifico;ione deIIe ferife chirurgiche iI
seguenfe:
0~ nessun segno di fIogosi
I~ erifemo, infiIfro;ione, doIore
Z~ come I e/o roccoIfo di moferioIe non froncomenfe puruIenfo
3~ roccoIfo sicuromenfe infeffo inferessonfe meno di mef ferifo
4~ roccoIfo infeffo inferessonfe pi di mef ferifo
b~ deiscen;o sospeffo dei pioni profondi
o~ deiscen;o cerfo dei pioni profondi.
II punfeggio offribuifo vo riporfofo suIIo documenfo;ione
infermierisfico per goronfire Io confinuif ossisfen;ioIe.
Le ferife cIossificofe di grodo o 3 vonno considerofe infeffe,
perfonfo ondr inviofo un compione per I'esome microbioIogico, secondo
Io proceduro previsfo (vedi oIIegofo I).
0Ii operofori che eseguono Ie medico;ioni non devono porfore
oneIIi e broccioIi, devono indossore comici e divise puIife, copricopo
monouso che roccoIgo fuffi i copeIIi e moscherino. Andrebbe evifofo iI
sovroffoIIomenfo di persone in soIo di medico;ione.
Lo fecnico di medico;ione deve ricoIcore i modeIIi vigenfi in soIo
operoforio per cui necessorio Io presen;o di due operofori:
uno esegue Io medico;ione, I'oIfro ho iI compifo di porgere iI
moferioIe necessorio con fecnico rigorosomenfe oseffico.


,7,CurreIIo per medicuzioni

Primo di procedere oII'esecu;ione deIIo medico;ione I'infermiere deve
verificore che iI correIIo di medico;ione sio compIefo di fuffo iI
moferioIe necessorio, disposfo su ripioni o cosseffi, evifondo I'eccessivo
ossembIoggio.
MeI coso si dispongo di correIIo o due pioni, quesfo vo oIIesfifo neI
seguenfe modo:

15
disporre suI piono superiore fuffo iI moferioIe sferiIe (guonfi,
feIini, gor;e, poccheffi ferri, Iome do bisfuri ecc.), gIi onfiseffici, i
ceroffi, moscherine e quonf'oIfro si rendo necessorio (occhioIi e
moscherine visor).
porre suI piono inferiore i confenifori per Io smoIfimenfo dei
fogIienfi, guonfi monouso non sferiIi, iI confenifore per Io
deconfomino;ione dove vonno immediofomenfe immersi gIi
sfrumenfi riufiIi;;obiIi, Ie orceIIe, iI resfonfe moferioIe non
sferiIe.
II correIIo deve essere di moferioIe fociImenfe IovobiIe e
disinfeffobiIe.
16
9,MuteriuIe occorrente per Ie medicuzioni

Poccheffo per medico;ioni monopo;ienfe, confenenfe ferri chirurgici
sferiIi (ogni reporfo Io confe;iono o secondo deIIe proprie esigen;e).
Confenufo bose: pin;o onofomico, pin;o chirurgico, pin;e di Iocher o
IeIIy, forbici, speciIIo, sondo sconoIofo, coppeffo mefoIIico, porfoghi.

Sef per preIievi microbioIogici, confenenfe fIoconi con ferreno di
frosporfo per compioni Iiquidi (porf-germ~) e fomponi con ferreno di
frosporfo.
E, inoIfre i seguenfi presidi e moferioIi:
Iodopovidone, in soIu;ione ocquoso oI 7,b7 per Ie mucose e in soIu;ione
oIcoIico oI I07 per Io cufe infegro
CIorossidonfe eIeffroIifico in soIu;ione pronfo oIIo 0,0b7
Acquo ossigenofo
Anesfefico IocoIe
SoIu;ione fisioIogico sferiIe - Pinger Ioffofo
AIcooI oI 707
Ceroffo comune in sefo vorie misure (cm. Z,b e cm. b)
Ceroffo fipo Mefix vorie misure (cm. b - cm. I0 - cm. Z0)
Ceroffi medicofi vorie misure (cm. 9xIb - cm. 9xZb - cm. 9x3b)
Siringhe do mI. b0 - Z0 - I0 - b
Pefe fipo Surgifix e 8ende di gor;o di vorie misure
0or;e sferiIi misuro I0xI0
Tomponi sferiIi (gnoccheffi)
Lungheffe di gor;o sferiIi
Pe;;e Ioporofomiche sferiIi cm. ZbxZb - b0xb0
TeIini sferiIi monouso in TMT cm. 7b x I00
Medico;ioni frosporenfi
0or;o grosso in confe;ione singoIo sferiIe
Medico;ioni ovon;ofe di vorio fipo
Lungheffe in Ioffice con bordi infrofIessi
FiIo di sufuro per cufe di vorie fipoIogie
Pin;e di MichI (fogIi ogrophes) sferiIi monouso
0uonfi chirurgici sferiIi (misure doI o
I/Z
oII' 8
I/Z
)
DPI (moscherine chirurgiche, coppeIIini o cuffie, guonfi monouso non sferiIi
S - M - L)
ArceIIe o reniformi (possibiImenfe monouso)
Confenifore rigido per fogIienfi
Confenifore per POT
17
10, Proceduru per Iu medicuzione deIIu feritu chirurgicu

PEPSOMALE COIMVOLTO: due infermieri o un infermiere ed un'unif di supporfo.
L'infermiere provvede o:
informore iI po;ienfe, se coscienfe, deIIe monovre che verronno eseguife,
focendogIi ossumere uno posi;ione conforfevoIe e goronfendo uno buono
esposi;ione deIIo ferifo
voIufore Io possibiIif di sfoccore iI covo EC0, se iI po;ienfe monifori;;ofo
indossore moscherino chirurgico e coppeIIino/cuffio se necesorio
effeffuore iI Iovoggio onfiseffico deIIe moni e indossore guonfi monouso non
sferiIi
rimuovere i ceroffi e Io medico;ione deIicofomenfe (se necessorio inumidirIi con
soIu;ione fisioIogico sferiIe) e smoIfirIi neII'opposifo confenifore
rimuovere i guonfi non sferiIi, ripefere Iovoggio onfiseffico deIIe moni e
indossore guonfi chirurgici sferiIi
osservore e voIufore Io ferifo, offribuire iI "punfeggio di cIossifico;ione"
Per Ie ferife cIossificofe di grodo o 3 necessorio chiedere I'infervenfo deI
medico per Io prescri;ione di evenfuoIi preIievi per esomi microbioIogici (AIIegofo I)
e Io modoIif di prosecu;ione deIIo medico;ione.
Per Ie ferife cIossificofe non infeffe, invece, I'infermiere (coodiuvofo doIIo
secondo unif infermierisfico o di supporfo che provvede, oII'operfuro deI poccheffo
dei ferri chirurgici e deIIe gor;e sferiIi, ed o monipoIore iI moferioIe non sferiIe)
proceder secondo Ie seguenfi fosi:
I. defergere Io ferifo, se necessorio, con un bofuffoIo di gor;o sferiIe
imbevufo di soIu;ione fisioIogico sferiIe (o ocquo ossigenofo se presenfi
consisfenfi residui emofici) usondo Io pin;o chirurgico. PuIire doII'oIfo verso
iI bosso e verso I'esferno deIIo sufuro, sen;o moi rifornore indiefro, ripefere
Io monovro con un oIfro bofuffoIo di gor;o sferiIe per froffore I'oIfro Iofo
deIIo sufuro (per sufure moIfo esfese ufiIi;;ore pi bofuffoIi per ogni
singoIo Iofo deIIo ferifo)
Z. disinfeffore Io ferifo con Io sfesso fecnico descriffo oI punfo I. ufiIi;;ondo
I'onfiseffico (iodopovidone in soIu;ione oIcoIico oI I0 7 - soIo su cufe
sufurofo/infegro - o cIorossidonfe eIeffroIifico oIIo 0,0b 7 se po;ienfe
infoIIeronfe oIIo iodio) oI posfo deIIo soIu;ione fisioIogico sferiIe. Si
rommenfo che Ie punfe deIIe pin;e vonno fenufe pi in bosso deI monico,
3. eseguire medico;ione o pioffo ufiIi;;ondo ceroffi gi pronfi, oppure in
oIfernofivo, gor;e sferiIi do fissore con ceroffo in TMT.
riposi;ionore iI po;ienfe
smoIfire i rifiufi secondo profocoIIo
procedere oIIo deconfomino;ione dei ferri chirurgici ufiIi;;ofi
rimuovere i guonfi e eseguire Iovoggio onfiseffico deIIe moni
riprisfinore iI moferioIe ufiIi;;ofo e riordinore iI correIIo
regisfrore Io proceduro ed evenfuoIi osservo;ioni suIIo corfeIIo o schedo
infermierisfico, indicondo inoIfre iI punfeggio di cIossifico;ione deIIo ferifo
18
11,MEDICAZIONE SITO DRENASSIO


I drenoggi espongono Io ferifo o moggiori possibiIif di
confomino;ioni e perfonfo vonno rimossi oppeno possibiIe.
Di normo vonno posi;ionofi drenoggi con sisfemo chiuso in quonfo
offrono moggiori goron;ie neIIo preven;ione deIIe infe;ioni chirurgiche.
QuoIoro si rendesse necessorio inferrompere iI circuifo per
sosfifuire iI sisfemo di roccoIfo, dopo over cIompofo iI fubo di
drenoggio, procedere neI rispeffo deIIe seguenfi regoIe di osepsi,:
Proficore iI Iovoggio onfiseffico deIIe moni
indossore guonfi monouso sferiIi
disinfeffore iI roccordo con disinfeffonfe (iodoforo-oIcooIico oI
I07 o cIorexidino oIcoIico oIIo 0,b7) con gor;e I0xI0 sferiIi.
disinnescore iI sisfemo oiufondosi con oIfre gor;e sferiIi I0xI0
coIIegore, con fecnico oseffico iI nuovo soccheffo di drenoggio
sempre sferiIe.
Informore iI po;ienfe, se coscienfe, suIIo presen;o di un sisfemo
di drenoggio e suII'imporfon;o di non compiere oIcuno monovro oufonomo
suIIo sfesso, precisondo che quesf'uIfimo deve rimonere od un IiveIIo
inferiore rispeffo oIIo ferifo e non deve presenfore ongoIofure o
inginocchiomenfi Iungo fuffo iI sisfemo.
Osservore iI punfo d'inser;ione deI drenoggio per riIevore evenfuoIi
segni d'infe;ione.
Per Io roccoIfo di compioni per esomi coIfuroIi e onfibiogrommo di
evenfuoIi secre;ioni deIIo ferifo o deI Iiquido drenofo, fore riferimenfo
oII'oIIegofo I.
Verificore Io cosfonfe pervief deI drenoggio ed evifore che si
reoIi;;ino ongoIofure, sfro;;ofure, risfogno di Iiquidi e foppi di fibrino.
ConfroIIore i punfi di connessione deI cofefere oI sisfemo ospirofivo e,
se Ie connessioni non sono deI fipo Iuer-Iock, oppIicore ceroffo di
rinfor;o per evifore deconnessioni occidenfoIi.
Picoprire iI punfo di ingresso deI drenoggio con medico;ione sferiIe od Y
e confe;ionore Io medico;ione come indicofo neIIo proceduro per Io
medico;ione deIIo ferifo chirurgico.
19
1Z,RIMOZIONE DRENASSIO
1Z,1,MuteriuIe occorrente

Carrello per medicazioni ben assemblato
Pacchetto per medicazioni monopaziente, confenenfe ferri
chirurgici sferiIi (ogni reporfo Io confe;iono o secondo deIIe
proprie esigen;e).
Confenufo bose: pin;o onofomico, pin;o chirurgico, pin;e di Iocher o
IeIIy, forbici, speciIIo, sondo sconoIofo, coppeffo mefoIIico, porfoghi.
DPI (visor, occhioIi, coppeIIini, cuffie, guonfi monouso non sferiIi S-M-L)
CIomps sfringifubo (oImeno fre)
Mungifubo
Iodopovidone in soIu;ione ocquoso oI 7,b7 e in soIu;ione oIcoIico oI I07
CIorossidonfe eIeffroIifico in soIu;ione pronfo oIIo 0,0b7
Acquo ossigenofo
Anesfefico IocoIe
SoIu;ione fisioIogico sferiIe - Pinger Ioffofo
AIcooI oI 707
Ceroffo comune in sefo vorie misure (cm. Z,b e cm. b)
Ceroffo fipo Mefix vorie misure (cm. b - cm. I0 - cm. Z0)
Ceroffi medicofi vorie misure (cm. 9xIb - cm. 9xZb - cm. 9x3b)
Pefe fipo Surgifix e 8ende di gor;o di vorie misure
0or;e sferiIi cm. I0xI0
Tomponi sferiIi (gnoccheffi)
Lungheffe di gor;o sferiIi
Pe;;e Ioporofomiche sferiIi cm. ZbxZb - b0xb0
Medico;ioni frosporenfi
0or;o grosso in confe;ione singoIo sferiIe
Medico;ioni ovon;ofe di vorio fipo
Lungheffe in Ioffice con bordi infrofIessi
FiIo di sufuro per cufe di vorie fipoIogie
Pin;e di MichI (fogIi ogrophes) sferiIi monouso
0uonfi chirurgici sferiIi (misure doI o
I/Z
oII' 8
I/Z
)
Siringhe do mI. b0 - Z0 - I0 - b
ArceIIe o reniformi (possibiImenfe monouso)
Confenifore rigido per fogIienfi
Confenifore per POT
Secchio per rifiufi specioIi secondo necessif, do 30 o do o0 Iifri.
20
1Z,Z,Proceduru ussistenziuIe

PEPSOMALE COIMVOLTO: un medico ed un infermiere per drenoggi pIeurici,
pericordici, refrosfernoIi, cerebrovoscoIori efc.^

L'infermiere provvede o:
informore iI po;ienfe, se coscienfe, deIIe monovre che verronno
eseguife, roccomondondogIi di non muovere Ie broccio
posi;ionore iI po;ienfe in modo do eviden;iore iI sifo chirurgico e/o
d'inser;ione
voIufore Io possibiIif di sfoccore iI covo EC0, se iI po;ienfe
monifori;;ofo
effeffuore iI Iovoggio onfiseffico deIIe moni
indossore iI visor e i guonfi monouso non sferiIi
confroIIore Io pervief dei drenoggi e/o Io presen;o di cooguIi
effeffuondo evenfuoImenfe Io mungifuro dei fubi
rimuovere Io medico;ione
fornire guonfi sferiIi oI medico e oprire iI poccheffo dei ferri chirurgici
sferiIi
ossisfere iI medico neIIe monovre di disinfe;ione deIIo ferifo e deI sifo
d'inser;ione deI drenoggio
ossisfere iI medico neIIo rimo;ione seguendo Ie sue indico;ioni per I'uso
deIIe cIomps (o pin;e sfringifubo)
o rimo;ione ovvenufo overe curo di smoIfire immediofomenfe i fubi
rimossi neII'opposifo confenifore rigido per rifiufi specioIi (secchi do 30
o o0 Iifri) opporfunomenfe posi;ionofo, onde evifore inquinomenfo
bioIogico
fogIiere i guonfi monouso non sferiIi e dopo over eseguifo iI Iovoggio
onfiseffico deIIe moni indossore i guonfi chirurgici sferiIi
procedere (coodiuvofo doIIo secondo unif infermierisfico o di
supporfo) oIIo medico;ione o pioffo deI sifo chirurgico e deI punfo di
inser;ione deI drenoggio
riposi;ionore iI po;ienfe
deconneffere iI fubo doIIo fonfe di ospiro;ione
smoIfire i rifiufi secondo profocoIIo
procedere oIIo deconfomino;ione dei ferri chirurgici ufiIi;;ofi
rimuovere i guonfi e eseguire Iovoggio onfiseffico deIIe moni
riprisfinore iI moferioIe ufiIi;;ofo e riordinore iI correIIo.

N,, In cuso di drenuggi sempIici e/o redon Iu rimozione viene eseguitu
duII'infermiere coudiuvuto du un coIIegu o du un operutore di supporto seguendo
Iu proceduru per Iu medicuzione deIIu feritu chirurgicu,
21
Tub, "A" CLASSIFICAZIONE DELLA FERITA CHIRURSICA


CRITERIO PER LA CLASSIFICAZIONE
DELLE FERITE CHIRURSICHE

0~ nessun segno di fIogosi
I~ erifemo, infiIfro;ione, doIore
Z~ come I e/o roccoIfo di moferioIe non
froncomenfe puruIenfo
3~ roccoIfo sicuromenfe infeffo inferessonfe
meno di mef ferifo
4~ roccoIfo infeffo inferessonfe pi di mef
ferifo
b~ deiscen;o sospeffo dei pioni profondi
o~ deiscen;o cerfo dei pioni profondi.

II punfeggio offribuifo vo riporfofo suIIo
documenfo;ione infermierisfico per goronfire Io
confinuif ossisfen;ioIe.
Le ferife cIossificofe di grodo o 3 vonno
considerofe infeffe, perfonfo ondr inviofo un compione
per I'esome microbioIogico, secondo Io proceduro
previsfo (vedi oIIegofo I).


22
AIIeguto 1 Quundo e come fure i preIievi microbioIogici

Compioni microbioIogici do ferifo chirurgico

Lo roccoIfo dei compioni deve essere foffo cercondo di minimi;;ore Io possibiIe
confomino;ione con Io fIoro bofferico residenfe, in modo che iI preIievo sio roppresenfofivo
deIIo sede d'infe;ione

QUANDO: su ferife cIossificofe di grodo z 3 (presen;o di secre;ione puruIenfo MOM
sieroso)
NO PRELIEVI: sui microoscessi dei punfi di sufuro e dei punfi d'inser;ione deI drenoggio
MODALITA' di preIievo:
Lovoggio deIIe moni con onfiseffico
Deconfomino;ione dei morgini deIIo ferifo con soIu;ione iodofo oIcoIico oI I07
II moferioIe puruIenfo deve essere ospirofo con siringo e frosferifo, evifondo
I'immissione di boIIe d'orio, nei fIoconi con iI ferreno di frosporfo per i compioni
Iiquidi (Porf-germ~)
In presen;o di moferioIe scorso si possono ufiIi;;ore fomponi con ferreno di
frosporfo. In quesfo coso i morgini deIIo ferifo, dopo un'occurofo deconfomino;ione,
devono essere occurofomenfe oIIorgofi con poIIice e indice di uno mono (indossondo
guonfi sferiIi), menfre con I'oIfro mono si fo penefrore Io punfo deI fompone neIIo
porfe profondo deIIo ferifo, ovendo coro di non foccore Io peIIe dei morgini

MODALITA' di invio:
Se si uso iI ferreno di frosporfo per Iiquidi iI fempo d'invio di IZ- Z4 h
Se si uso un boroffoIo sferiIe o uno siringo iI fempo d'invio Z0- 30 m
Se si uso un fompone con ferreno di frosporfo iI fempo d'invio di Z4 h


PreIievo du drenuggio di feritu
I preIievi devono essere effeffuofi preferibiImenfe oI momenfo deI posi;ionomenfo
deI drenoggio
MODALITA' di preIievo:
Lovoggio deIIe moni con onfiseffico
Deconfomino;ione deI sifo con soIu;ione iodofo
Aspirore doI sifo di deconnessione deI drenoggio con uno siringo, previo disinfe;ione
deI sifo e frosferire iI compione neI fIocone di frosporfo per moferioIi Iiquidi (Porf-
germ~)
MODALITA' di invio:
Se si uso iI ferreno di frosporfo per Iiquidi iI fempo d'invio di IZ- Z4 h
Se si uso un boroffoIo sferiIe o uno siringo iI fempo d'invio Z0- 30 m

23
ibIiogrufiu

AIicio J. Mongrom, MD ef oI. - Linee guido suIIo preven;ione deIIe infe;ioni deI sifo
chirurgico I999 - Mediserve
Audif deIIe misure di confroIIo deIIe infe;ioni posfoperoforie in EmiIio-Pomogno.
Dossier IIo-Z00b
8orboro Io;ier - 0Ienoro Erb Tesfo AfIonfe di Assisfen;o e fecnico
Infermierisfiche.III" ed. - Pomo I99b
8erwick, D. M., CoIkins, D. P., Mc Connon, C. J., Hockborfh, A.D. The I00.000 Lives
Compoign: Seffing o 0ooI ond o DeodIine for Improving heoIfh Core QuoIify. JAMA
Z9b: 3Z4-3Z7, Z00o
CDC - Cenfer for Diseose ConfroI. 0uideIine for Hond Hygiene in HeoIfh-Core,
Seffings: Pecommendofions of fhe HeoIfhcore Infecfion ConfroI Procfices Advisory
Commiffee ond fhe HICPAC/SHEA/IDSA Hond Hygiene Tosk Force. MMWP, bI, Z00Z
CDC - Cenfer for Diseose ConfroI. Linee guido per Io preven;ione deIIe infe;ioni deI
sifo chirurgico, I999. 0iornoIe IfoIiono deIIe Infe;ioni OspedoIiere, o (4), offobre -
dicembre I999.
CIossen DC, Evons PS, Pesfofnik SL, Horn SD, MenIove PL, 8urke JP. The fiming of
prophyIopfic odminisfrofion of onfibiofics ond fhe risk of surgicoI-wound infecfion. M
EngIod J Med I99Z, 3Zo: Z8I-o
Cyrus F. Porso, ,Andrew E. Luchey, MicoIos V. ef oI. Pisk sfrofificofion, preoperofive
fesfing, ond operofive pIonning. ACS Surgery : PrincipIes ond Precfice. Z004
DeIIinger E.P. Prevenfing SurgicoI Sife infecfions: fhe imporfonce of fiming ond gIucose
confroI. Infecf ConfroI Hosp EpidemioI, ZZ(I0): o04-o0o, Z00I
DeIIinger, E. P. Increosing Inspired Oxygen fo Decreose SurgicoI Sife Infecfion: Time
fo Shiff fhe QuoIify Improvemenf Peseorch Porodigm. JAMA Z94: Z03b - Z04Z, Z00b
0oynes P.P., CuIver D.H., Horon T. C., Edwords J. P.,Pichords C., ToIson J. S. ond fhe
MofionoI MosocomioI Infecfions SurveIIionce Sysfem. SurgicoI Sife Infecfion (SSI)
rofes in fhe Unifed Sfofes, I99Z-I998: fhe MofionoI MosocomioI Infecfions
SurveIIionce Sysfem 8osic SSI Pisk Index. CIin Infecf Dis, 33 (suppI Z):bo9-b77, Z00I
0offrup, F. Prevenfion of SurgicoI - Wound Infecfions. MEJM 34Z: Z0Z-Z04, Z000
Hofer, C. I., Worn, M., TovokoIi, P., Sonder, L., MoIoigne, M., kIoghofer, P., ZoIIinger,
A. InfIuence of body core femperofure on bIood Ioss ond fronsfusion requiremenfs
during off pump coronory orfery byposs groffing: o comporison of 3 worming sysfem.
J. Thorocic Cordiovosc. Surg. IZ9: 838-843, Z00b
hffp://www.nice.org.uk/poge.ospx7o~300384 SurgicoI sife infecfion consuIfofion:
MICE (MofionoI Insfifufe for HeoIfh ond CIinicoI ExceIIence) guideIine (opriI Z00o)
Insfifufe for HeoIfhcore Improvemenf (IHI). I00.000 Lives Compoign - How - To
0uide: Prevenf SurgicoI Sife Infecfion Z00b.
I. O. Pryor, T. J. Fohey III, C. A. Lien, ond P. A. 0oIdsfein. SurgicoI Sife Infecfion ond
fhe Poufine Use of Perioperofive Hyperoxio in o 0eneroI SurgicoI PopuIofion: A
Pondomi;ed ConfroIIed TrioIs. JAMA, Jonuory 7, Z004,Z9I (I): 79 - 87
Iofoni M, Hoshimofo H, SessIer DI, ef oI. SuppIemenfoI infrooperofive oxygen
ougmenfs onfimicrobioI ond proinfiommofory responses of oIveoIor mocrophoges.
AnesfhesioIogy Z000, 93: Ib -Zb
M. Luiso Moro - Infe;ioni ospedoIiere . Preven;ione e confroIIo- Cenfro Scienfifico
Edifore
MoIone DI., 0enuIf T., Trocy JI., 0onnon C., MopoIefono L.M. SurgicoI Sife Infecfions:
reonoIysis of risk focfors. J. Surg Pes.
24
Morfone W.J. Pecognifion, prevenfion, surveIIionce, ond monogemenf of surgicoI sife
infecfion: infroducfion fo fhe probIem ond symposium overview. CIin Infecf Dis,
33:bo7-bo8, Z00I
Moro M.L., MorsiIIo F., Tongenfi M., Pogni P, e iI 0ruppo ICI Pegione EmiIio-Pomogno.
Infe;ioni OspedoIiere in ombifo chirurgico. Sfudio muIficenfrico neIIe sfruffure
soniforie deII'EmiIio-Pomogno. CoIIono Dossier, n o3, Pegione EmiIio-Pomogno Z00Z
PefrosiIIo M. EpidemioIogio deIIe infe;ioni ospedoIiere e misure di confroIIo.spunfi di
rifIessione. 0iornoIe IfoIiono deIIe Infe;ioni OspedoIiere, b (suppI. b/o), I999
Pegione Venefo - A;iendo OspedoIiero Podovo, A;iendo ULSS Io Podovo, Sfruffuro
Infero;iendoIe Servi;io deII'Assisfen;o - Linee guido per Io preven;ione deIIe infe;ioni
deI sifo chirurgico, Podovo febbroio Z00b.
Sondro Smifh - Donno DueII L'Assisfen;o infermierisfico principi e fecniche. III" ed.
Sorbono - MiIono I994
Scoffish infercoIIegiofe 0uideIines Mefwork. Anfibiofic prophyIoxis in surgery. A
nofionoI cIinicoI guideIines, JuIy Z000
Sussi P ef oI. Preven;ione deIIe infe;ioni chirurgiche. Quoderni AMIPIO, I998, IZ: 4-
I9



25









Il Gruppo di lavoro per la Revisione 1
CPSE Farinelli Gabriele (SAIO)
CPSE Muso Pasqua (T.I. CCH.)
Dr.ssa Ballardini Milva (UOC Microbiologia e Virologia)
Dr.ssa Ferrari Anna (T.I. Post-Operatoria)
Dr.ssa Ferraro Alessandra (UOC Farmacia)
Dr. Lepre Luca (UOC Chirurgia durgenza)
Dr.ssa Tocco Maria Pia (UOC Chirurgia Toracica)

Coordinatore del gruppo
Resp.le Infer.co Dipartimento Chirurgia Generale e Specialit Chirurgiche:
CPSE Gabriele Farinelli

Revisione grafica a cura del CPSE Miletta Luigi (SAIO)

Destinatari: Direttore Sanitario di Presidio, Direttori di Unit Operativa, CPSE e/o CPS-
Coordinatori di Unit Operativa, CPS- Infermieri di Unit Operativa



Il Gruppo di lavoro per la Revisione 0
CS . Maria Rita Ferretti - Responsabile Infermieristico di Dipartimento - S.A.I.O.
CS. Daniela Batticiocca - Direzione Sanitaria di Presidio
I.P. Pallini Domenico Ch. Vascolare
I.P. Miletta Luigi Cardiochirurgia
I.P.. Salvi Aurelio Ch. Toracica

Coordinatori del gruppo
Responsabile Infermieristico di Dipartimento M. R.Ferretti