Sei sulla pagina 1di 4

PROFEZIE SUL MONDO CHE SARA'

Ho visto rovesciare sulla terra ceste di serpenti Le visioni profetiche di Teresa Neumann
Alcune "visioni" di Teresa Neumann, la veggente di Konnersreuth, nellAlto Palatinato, si riferiscono probabilmente ai nostri tempi, o comunque al primo secolo del nuovo Millennio. Vediamo alcune, tra le pi significative, di queste immagini profetiche: "Ho visto rovesciare sulla terra ceste piene di serpenti, che strisciavano sulle citt e sulle campagne, distruggendo tutto. E quando lopera di distruzione stata compiuta ho visto scendere sulla terra degli angeli, sotto forma di uomini". Ci troviamo dinanzi alla catarsi e alla resurrezione. I serpenti finiscono la distruzione della terra, iniziata dallirresponsabilit e dallegoismo degli uomini. E quando lopera della distruzione sar compiuta, scender dal cielo una nuova legge. I serpenti sono simboli satanici. Potrebbero rappresentare anche linquinamento dellhabitat, loltraggio allopera di Dio. Sar, probabilmente, in questo tempo che "il mondo intero sar affidato a bestie orrende": "Lignoranza, il disprezzo per la cultura, la violenza, il lassismo, il materialismo, saranno i piedi dello scranno sul quale sieder il serpente dei serpenti. Vedrete allora lasino dettare legge al leone. Vedrete gli allievi insultare i loro insegnanti; vedrete la cultura bruciare sulla pubblica piazza, in nome della cultura. Troppi leoni avranno il cuore dellasino, e si lasceranno trarre in inganno. Ho visto il mondo affidato a bestie orrende, con la testa dasino e il corpo da serpente. Ho visto lorrenda strage degli uomini di piet e degli uomini dintelletto. Quando poi lepidemia avr contaminato ogni casolare, si render necessaria una purificazione generale. Lacqua dovr lavare ogni granello di sabbia che copre la terra. Ho visto san Bernardo e tanti altri spiriti eletti ritornare sulla terra, per istruire le genti. E le genti, finalmente, sapranno fare tesoro dellinsegnamento. E larmonia del tutto si fonder nella verit e nellamore". Il "serpente dei serpenti" potrebbe essere il potere occulto, che domina ogni cosa, rimanendo

nellombra. Anche qui, la confusione e linganno saranno "la veste" dellultimo tempo. Tutto sar sovvertito, al punto tale che "i leoni avranno il cuore dellasino". Lepidemia "del grande inganno" finir per contaminare ogni casolare. E allora si render indispensabile la purificazione generale. Quando si ritorner alla "purezza delle origini", scenderanno nuovamente sulla terra "spiriti illuminati", per istruire le genti, educandole alla verit e allamore. Ma, prima di arrivare a questi "spiriti dispensatori di pace", cadr sulla terra la "pestilenza stellare": "Ho visto scendere dal cielo unenorme quantit di foglie secche. E su ogni foglia cera una scintilla di fuoco. Un uomo che mi stava vicino, grid a gran voce: scostatevi, perch piove la pestilenza stellare. Molti cercarono di fuggire, ma vennero ugualmente raggiunti dalle foglie secche. E quando una di queste si posava sulla pelle, si formava una macchia nera, e dalla macchia nera usciva uno zampillo di sangue". La visione potrebbe indicare le conseguenze drammatiche degli inquinamenti atmosferici. Le foglie secche potrebbero per anche indicare la siccit. Una siccit che finir per bruciare la terra. Inquinamenti e siccit, colpiranno luomo. La "macchia nera" porta a pensare al melanoma, al cancro della pelle. E, se consideriamo in proposito le statistiche mediche dobbiamo dire che, purtroppo, su questa strada ci siamo gi arrivati. Il turbamento del cielo sar una conseguenza del turbamento della terra. A questo proposito, Teresa Neumann, ha una visione: "Ho visto fiumi enormi rompere gli argini, trascinando cose, uomini e cavalli. Ho visto la terra aprirsi come una vecchia ferita, e da questa sgorgare del sangue marcio... Mi sembra che la terra fosse diventata un tappeto sospeso nellaria... Tutto tremava e sobbalzava, rendendo difficile mantenersi in equilibrio... Poi ho visto aprirsi una voragine... Ho visto aprirsi la terra, afferrare case e uomini e poi richiudersi". "Ho visto la terra schiumeggiare come il mare. Ho visto contadini scavare alcune buche per piantare alberi, ma da queste buche usciva un liquido nerastro, schiumoso. E quando la pianta veniva messa nella terra si copriva a sua volta di schiuma. E la schiuma avanzava, come un mare in tempesta, coprendo montagne e pianure". Ci troviamo dinanzi a una visione impressionante della terra satura di veleni. La "schiuma", che avanza come "un mare in tempesta", lultima pagina di quella storia degradante degli inquinamenti, scritta dallirresponsabilit delluomo. Sembra che nessuno possa ormai evitare questa "schiuma", perch avanza come "un mare in tempesta", coprendo "montagne e pianure". Questa "piaga del benessere" non conosce difatti limiti. Linquinamento provocato in un Paese, si

estende a tutti i Paesi. Per questo, giunger un momento nel quale luomo non avr pi un angolo dove potersi rifugiare. La tragedia riguarder soprattutto lavvelenamento dellaria. Perch si pu vivere parecchi giorni senza mangiare, si pu vivere qualche tempo senza bere, ma si pu rimanere solamente qualche istante senza respirare: "Ho visto sulla strada, molta gente che respirava a fatica, mentre nel cielo si stavano addensando nubi gialle. Ho visto uomini salire sugli alberi per cercare un po daria. Ho visto uomini tagliarsi la gola, nella disperazione e nella speranza di succhiare un po daria". Laria che uccide. Sar forse lultima piaga dellumanit? Le "nubi gialle" sono il prodotto degli inquinamenti industriali, che potrebbero trasformare lhabitat in una specie di camera a gas. In questa societ dei controsensi, che costringe a respirare la morte, mentre inneggia alla vita, si sente la disperazione delluomo responsabile, sensibile. Luomo che continuer a lottare e a cercare; che silluder di trovare una via duscita, ma che finir "nel cimitero dei sogni". Anche questa visione, riflette probabilmente un tempo molto vicino a noi: "Ho visto un cimitero nel quale venivano sepolti i sogni delluomo. E ogni sogno aveva una lapide. E su ogni lapide cera un epitaffio... Su una pietra era scritto: Qui giace il sogno delluomo, di correre pi veloce del vento. Altrove, ho visto scritto: Qui giace il sogno delluomo di prolungare allinfinito la sua vita. Cera poi la grande tomba, che racchiudeva il grande sogno. E lepitaffio diceva: Qui giace luomo che si credeva un dio ". Luomo non accetta il cimitero dei sogni. Perch implica una trasformazione della vita. Nella sua immensa stupidit, preferisce morire lentamente, di veleno e di angosce. La veggente lascia intendere per che, come la morte verr dal cielo, anche la salvezza verr dal cielo. Ma sar una salvezza traumatica, perch distrugger tutto, per rinnovare tutto: "Ho visto un cielo pieno di stelle. Sembrava un enorme accampamento, con i fuochi accesi, in attesa dellalba e della battaglia. A un certo punto ho visto una stella brillare di una luce eccezionale, tra il rosso e il viola. E la stella inizi a muoversi, e dietro a lei si accodarono tante altre stelle, tanto da formare una chioma. Seguite la stella, mi disse una voce...". La "stella che brilla di una luce eccezionale", potrebbe indicare un asteroide. E questo lascia scorgere la catarsi celeste. Si rinnoverebbe cos lipotizzata tragedia dei dinosauri. Perch lasteroide concluderebbe la civilt della morte. La "stella che si muove nel cielo", pu avere un valore simbolico. Pu rappresentare cio la ritrovata spiritualit. Perch luomo potr salvarsi solamente attraverso lo spirito