Sei sulla pagina 1di 6

LE ORIGINI E LO SVILUPPO DELLO YOGA E DELLA SCIENZA DEL KUNDALINI YOGA SECONDO GLI INSEGNAMENTI DI YOGI BHAJAN.

Le origini e lo sviluppo dello yoga sono direttamente connesse allesperienza evolutiva dellessere umano. Si racconta che le prime tracce sistematizzate della scienza yogica risalgono a ben oltre 40.000 anni fa, molto prima che la storia scritta facesse il suo ingresso nella vita intellettuale delluomo. Fin dalle epoche pi antiche la scienza dello yoga era insegnata apertamente senza restrizioni, ma soprattutto non vi erano personalit al centro dellattenzione. Vivevano piuttosto uomini saggi (Rishi), umili e retti, riconosciuti dalle comunit proprio per la loro abilit a sentirsi parte del gruppo, non come guida assoluta e superiore, ma come conoscitori di una scienza utile alla comunit, alla quale trasmettere tale conoscenza rendendo loro un servizio. Nonostante la loro grande consapevolezza rifiutavano di essere innalzati al di sopra delle masse e di fronte agli elogi del popolo questi uomini si limitavano ad inchinarsi, restituendo in questo modo ogni lode alla comunit. I Rishi erano uomini dotati di capacit fisiche e percettive che andavano oltre i limiti normali di sensibilit. Essi si relazionavano allessere umano come un insie me di energie basilari dal cui equilibrio dipendeva la salute stessa dellindividuo. Questo significava che per loro guardare una persona significava guardare il suo campo energetico o Aura, e tramite la loro consapevolezza espansa erano in grado di intervenire per aiutare le persone a modificare il proprio campo magnetico attraverso esercizi di yoga e meditazioni. Il loro non era un lavoro mistico ma unattenta attivit di osservazione tangibile dellenergia e dei suoi effetti riscontrabili nelle varie attivit e attitudini che riguardavano la vita quotidiana e che potevano modificare dallinterno lindividuo. In questa epoca cos antica ma caratterizzata da una profonda conoscenza diffusa esistevano solo tre tipi di yoga:

Kundalini Yoga: un insieme di esercizi e meditazioni per la cura e lespansione dellIo; veniva praticato individualmente; Laya Yoga: una tecnica di alterazione della coscienza mediante luso del suono e del ritmo; praticato anche individualmente riscontrava maggiore forza nella pratica di gruppo; Tantra Yoga: sempre praticato in coppie da uomo e donna una tecnica specializzata per la depurazione del subconscio da tutte le fobie e problemi psicologici. Viene tuttoggi praticata solamente con la presenza di una guida chiamato Mahan Tantrico. Questa era ed , fra le tecniche da eseguire, la pi esoterica e difficile.

Queste forme di yoga venivano praticate insieme coinvolgendo tutta la comunit, e tutte avevano la finalit di stimolare e regolarizzare lenergia nellessere u mano. Questa energia viene definita Kundalini e rappresentava la vera essenza dellesistenza, necessaria al sistema nervoso per lavorare totalmente e pienamente. Cos fin dalle origini ogni studente di yoga aveva la possibilit di lavorare profondamente su se stesso integrando il fisico, la mente e lo spirito. Lo yoga come scienza e disciplina era totalizzante permeando ogni livello dellesistenza, dalla praticit della vita quotidiana, alle relazioni interpersonali, alla vita religiosa. Nel tempo prevalse il desiderio di soddisfazione personale spingendo singoli individui a preferire tecniche distinte, decontestualizzate dal loro sistema originario. Questo condusse alla formazione di diverse scuole yogiche specializzate in vari settori (sul corpo, sul mantra, sulla disquisizione filosofica, etc), ne nacquero 27, tutte efficaci ma non forti come la scuola originaria in cui ogni aspetto dello yoga era ben integrato. Queste scuole di yoga venivano studiate in sequenza, una sorta di tappe per potere ricontattare la fonte originale. Le maggiori scuole attualmente riconosciute sono: Raja Yoga: punta allo sviluppo delle facolt mentali; Hatha Yoga: si concentra sul perfezionamento delle capacit del corpo fisico; Bhakti Yoga: enfatizza la devozione totale;

Gyan Yoga: il sentiero della realizzazione intellettuale e intuitiva del divino; Karma Yoga: lo yoga dellazione svolta in assenza di se stessi (Ego); Laya Yoga e Mantra Yoga: riguarda i processi combinati di respiro, suono, ritmo e proiezione, Yoga Tantrico: al via di unione della polarit maschile e femminile allinterno della coscienza individuale; Kundalini Yoga: lo yoga radice di tutti gli altri.

Lo Yoga Kundalini la radice di tutti gli yoga perch le pratiche, il Sadhana, sono dirette verso la Kundalini stessa, intesa proprio come potenziale pi alto. Ci che pratichiamo noi oggi il risultato di secoli di cambiamenti evolutivi e trasformazioni coscienziali. Dopo secoli di oscuramento e incertezze , mascheramenti e falsit, circa 500 anni fa si tenne in India un seminario in cui molte tecniche vennero riscoperte e apprese nuovamente. Uomini come Guru Nanak, Baba Siri Chand, Guru Gobind Singh , integrarono la pratica del kundalini yoga nella loro vita quotidiana, e fu cos che il respiro, il mantra, lesercizio fisico e la meditazione rivenne insegnato a tutti. Cos prese vita un nuovo gruppo di praticanti conosciuto come Sikh. Purtroppo anche se il Kundalini Yoga venne reintrodotto in questo modo la persecuzione ne oscur e ne limit la diffusione che avvenne per lo pi in forma orale. Solo a cominciare dal 1969 il Maestro Yogi Bhajan venuto in Occidente ha cominciato a diffondere le tecniche del Kundalini Yoga. Ha insegnato questa tecnica apertamente e in modo compatibile con il ritmo della vita quotidiana occidentale. Yogi Bhajan ha strutturato un sistema attraverso il quale, ogni individuo, oltre ad avere la possibilit di praticare insieme ad un gruppo, ha lopportunit di seguire un programma individuale in totale sicurezza e tranquillit. Il metodo proposto da Yogi Bhajan un ampio sistema di guarigione e auto-guarigione attraverso tecniche sperimentate, affinate e specializzate utili per ogni necessit, fisica, mentale, spirituale.

Dovete capire cosa studiate, cosa imparate, cosa diventate".

IL KUNDALINI YOGA E' CONSAPEVOLEZZA


"Lunit della vostra consapevolezza deve corrispondere alla Consapevolezza Universale. Non c da meditare in modo speciale, per voi non esiste specialit. Siete special i dallinizio alla fine. Il vostro s speciale. Se non capite questo vuol dire che ancora non avete capito niente. La vostra totalit speciale. Il vostro modo di stare seduti, di mangiare, di muovervi, tutto speciale. Ogni vostra azione di vita speciale, perch qualsiasi cosa voi siate, qualsiasi cosa voi stiate facendo, la state facendo da esseri consapevoli. E quando siete totalmente consapevoli, allora siete consapevoli del rapporto di voi in quanto voi con luniverso. E questo contatto il giogo (Yoga, dal sanscrito la radice Yuj che significa giogo, unione) attraverso cui vi unite lun laltro. E un legame che manca in tutti gli altri sistemi. Yogi Bhajan
Il Kundalini Yoga insegnato da Yogi Bhajan una tecnologia completa; molto pi che un sistema di

esercizi fisici, dinamico, potente e serve per espandere la propria consapevolezza. Una classe di Kundalini Yoga prevede un insieme di esercizi, posture (asana), tecniche di controllo del respiro (pranayama) e di meditazioni praticate in India da millenni. E sicuro e facilmente comprensibile. Si prende cura del corpo, stimola le potenzialit della mente e sviluppa la parte pi profonda dellessere; ognuno di noi ha un proprio centro, una propria essenza, ogni volta che ci allontaniamo da questa stiamo male, in balia del dubbio e degli eventi esterni: lo yoga lo strumento che serve a rimanere connessi a questo centro. Un uomo che pratica Kundalini non incontra n cerca Dio. Dio cerca lui. Quelluomo non medita. Dio medita su di lui. Egli il centro dellintero nucleo. Quando questuomo vibra, luniverso vibra con lui. Yogi Bhajan.

"Questo non lo yoga che si pratica in solitudine in cima a una montagna e fuori dalla realt, stato insegnato per la gente che lavora, che ha una famiglia e che sottoposta agli stress di ogni giorno: nel mondo moderno in cui viviamo c una tremenda pressione, silenziosa ma precisa che ci sconvolge e ci possiede, a tal punto che non sappiamo se siamo reali o non reali." Yogi Bhajan La pratica del Kundalini Yoga mantiene il corpo in forma e allena la mente a essere forte e flessibile per affrontare lo stress e il cambiamento; migliora la circolazione del sangue, bilancia il sistema ghiandolare, rinforza il sistema nervoso, aiuta a espellere le tossine. I primi effetti immediati e tangibili sono un maggior controllo di s, un senso di pace mentale, una migliore concentrazione e una profonda calma interiore data da un rapporto diretto con il corpo e con la parte pi intima di noi stessi.

ALIMENTAZIONE
DIETA YOGICA SEI QUELLO CHE MANGI Nei tempi antichi, prima dello sviluppo della scienza moderna, il cibo era lunica medicina e funzionava. I principi di un'alimentazione sana erano comunemente noti e le propriet nascoste dei cibi comuni e delle erbe erano utilizzate per purificare, correggere gli squilibri del corpo e guarirlo. Oggi c' una tendenza a tornare alla comprensione di questi principi. Il detto "sei quello che mangi" sempre pi condiviso. Oggi comprendiamo che ogni volta che ci alimentiamo, stiamo creando i noi stessi di domani.
La dieta secondo l'Ayurveda

L'Ayurveda una grande scienza di vita che riconosce che la salute uno stato di equilibrio tra corpo, mente e coscienza, come anche uno stato di equilibrio interno tra vata, pitta e kapha. Riconosce che il cibo una medicina, e usa questo principio come uno dei molti modi per ristabilire la salute.
Cibi nutritivi e di sostegno

I cibi possono catalogarsi in nutritivi e di sostegno. I cibi nutritivi danno energia e forza. Cibi integ rali, freschi e naturali posseggono nutrienti che sono pi facilmente assimilati dal corpo rispetto a cibi in scatola, surgelati o lavorati. I cibi di sostegno sono quelli che guariscono il corpo e lo mantengono in salute. La tradizione yogica pone una particolare enfasi su questi cibi. Il valore di sostegno di un cibo si basa su una combinazione del suo contenuto nutrizionale, composizione, sapore, aroma, preparazione e l'effetto specifico sul corpo. Se la tua dieta consiste di cibi sia nutritivi che di sostegno e fai attenzione a mangiare solo quello che puoi digerire, allora hai posto le basi per una vita sana e felice. CIBO CRUDO E CIBO COTTO Mangiare cibo crudo essenziale per l'effetto potente della fibra sull'intestino, come anche per l'effetto di trattenere vitamine e minerali. Allo stesso tempo alcuni minerali e metalli nelle verdura, si legano in grandi molecole divenendo inutilizzabili per il nostro nutrimento, a meno che non vengano cotti. Per questo la teoria alimentare yogica propone un approccio ragionevole verso un equilibrio di cibi cotti e crudi. SAPORE Nella tradizione yogica il sapore non visto semplicemente come un attributo piacevole o spiacevole del cibo ma come un fattore importante che tocca la salute e la disposizione. Proprio come esistono i colori primari, ci sono sapori primari: Cibi dolci: rafforzano, dilettano e nutrono. In eccesso i cibi dolci possono causare muco, indigestione, frequenti raffreddori e obesit. Cibi acidi: stimolano l'appettitoe le secrezioni gastriche, eccitano la mente e rafforzano il flusso di energia verso gli organi. In eccesso i cibi acidi contribuiscono alle febbri, infiammazioni, sensazioni di bruciore, looseness nel corpo, e impurit nel sangue. Cibi salati: diluiscono il muco, aumentano l'appetito e aiutano la digestione. In eccesso i cibi salati causano debilitazione, eccesso di fluido, impotenza, rughe della pelle, iperacidit, e infiammazioni. Cibi piccanti: aiutano l'assimilazione del cibo, eccitano gli organi, asciugano i fluidi in eccesso, curano le

ulcere, calmano il prurito, e combattono l'obesit. In eccesso i cibi piccanti distruggono lo sperma e causano affaticamento, perdita di forza, sete, e dolore nel corpo. Cibi amari: mettono appetito, puliscono la gola, affinano l'intelletto, e aiutano la pelle. In eccesso i cibi amari possono dar luogo a mal di testa e perdita di forza. Cibi astringenti: calmano e raffreddano, diminuiscono il muco e purificano il sangue. In eccesso i cibi astringenti possono causare gas, costipazione, dolori al petto, aspetto emaciato e sete. ALCALINO VERSUS ACIDO Nella tradizione yogica per avere massima salute ed equilibrio mentale, il sangue dovrebbe essere leggermente alcalino. Il rapporto ottimale 75% alcalino e 25% acido. I cibi alcalini costruiscono e tonificano gli organi, i nervi e le ghiandole. Essi ci mantengono calmi e riflessivi. Esempi: frutta dolce e acida, verdure verde, legumi, latte, yogurt, caglio, burro, limoni. I cibi acidi danno molta energia, anche se troppa pu rendere il corpo vulnerabile alle malattie, indisposizioni croniche e invecchiamento precoce. Esempi: carne, uova, amidi, dolci, prodotti fatti con burro. CIBI DA EVITARE

Zucchero bianco: depriva il corpo di vitamina B. Danneggia i nervi; pu causare problemi di cuore; crea

stress. Sale: previene l'assimilazione del calcio, iperstimola l'adrenalina, fatica cronica, ipertensione; crea ritenzione di fluidi, pressione sul cuore e iperacidit di stomaco. Nicotina: depriva il corpo di vitamina C e di ferro. Pane bianco: povero di nutrienti, come tutti i cibi raffinati in particolare vitamina B. Alcol: avvelena e stressa il corpo; il fegato lo deve eliminare. D dipendenza. Caffeina: danneggia la coordinazione, la memoria, la percezione; stressa il cuore, aumenta i livelli di colesterolo; irrita lo stomaco; impedisce la digestione; disturba il sonno.

LA DONNA E LA SUA IDENTITA Calibro e Impegno Una donna regola la frequenza dellambiente che la circonda. La definizione di se stessa, la sua connessione con lInfinito e il rispetto per gli altri mostrano il suo calibro. Quindi come pu regolare il proprio calibro? La tecnologia yogica raccomanda che la donna crei nella propria vita abitudini elevanti. Questa disciplina amorevole o la pratica spirituale chiamata sadhana, regola la frequenza i nteriore, costruisce autoaffermazioni positive e rafforza il suo sistema nervoso. Il suo impegno verso il proprio s stabilizza la capacit di farsi carico delle sfide quotidiane e di guardare agli altri con chiarezza e compassione. molto facile incolpare gli altri e spesso quello che vediamo negli altri il nostro proprio riflesso. Quindi, essere consapevoli del vostro calibro. In realt nessuno pu conferire potere ad una donna. Gli altri la possono ispirare o permetterle di avere delle opportunit. la donna stessa che, attraverso il suo impegno verso la propria sacralit e consapevolezza, onora se stessa. Quando le si conferisce potere, le sue azioni manifestano munificenza ed espansione. La prosperit e il successo vengono da lei attratti. Le relazioni si equilibrano. Lei si percepisce una in se stessa e una con lUno.

Dignit aggraziata

Ogni donna che vuole cercare la felicit fuori di s sar sempre frustrata.

Lintero universo, anche Dio, se deve assumere la forma di un essere umano dovr venire come donna.

La donna il canale della creativit di Dio. E la femmina. Ora, comprendete la parola femmina [la parola femmina female - in inglese include la parola maschio - male, ndt]. Il maschio incluso in essa. Donna [in inglese wo-man, include la parola uomo - man, ndt]. Luomo incluso in questa parola.

Lidea, che state provando a capire, che una donna aggraziata e dignitosa langelo dal valore pi inestimabile sulla terra.

Ora ci sono due modi per capirlo. Quando la donna lascia la sua natura gentile e stabile o la sua dignit e divinit, Madre Natura non si relaziona a lei. In altre parole, Madre Natura si relazioner sempre ad una donna divina. E tutte le vostre necessit saranno soddisfatte.

Yogi Bhajan, Women-In-Training, 1977

Il calibro di una donna

Quando vi vestite per uscire di casa e affrontare il mondo, affrontatelo con una tale integrit che le persone possano dire:Cos si comportano le donne, cos si comporta la grazia.

Altrimenti state gareggiando contro il tempo senza tranquillit. Per favore ricordate. Siete ununit indipendente con la capacit di unione e la realt di portare il cielo in terr. Non competete per vincere, ma competete per fare esperienza della vita. Con una preghiera nei vostri cuori , abbiate quella radiosit, quella divinit, quellumilt attraverso cui quando siete in pubblico, la vostra presenza faccia si che ogni testa si inchini riconoscendolo.

Yogi Bhajan, Women-In-Training, 27 luglio 1989