Sei sulla pagina 1di 7

Lettera 14 Marzo 2009

Vi informiamo che la presentazione del modello 770 è prevista per il 31 luglio.

I dati del modello 770 sono memorizzati nella directory PAG2008.


Per accedere ad essa occorre cliccare regolarmente sull'icona collegata a "PAGHE" e
rispondere "08" nel campo "Anno", proposto dal programma subito dopo l'eventuale
indicazione della "Chiave di accesso". Prima di stampare il modello 770 ricordarsi di
elaborare il programma Utilità 05 e rispondere "S" alla domanda "Solo per stampe
annuali", altrimenti non saranno considerati i dipendenti licenziati.

PROGRAMMA UTILITA’ 20

Per esigenze di stampa del modello 770 occorre entrare nelle Paghe dell'anno in corso,
richiamare il programma Utilità 20, rispondere "N" alle prime 3 domande ed "S" alla
quarta domanda: "Trasferire il codice 1713 (Saldo imposta sostitutiva) dal 2009 al
2008". Quindi, dopo aver eseguito tale trasferimento e’ necessario uscire dalla procedura
ed entrare nella cartella PAG2008.

CARICAMENTO VELOCE DATE DI VERSAMENTO MOD. F24

Per agevolare l’utente nell’indicazione delle numerose date di versamento per il modello
770, e’ stato previsto il nuovo comando “D = INSERIMENTO DATE DI VERSAMENTO”
nel programma Extra 04, che consente di indicare per ciascun mese dell’anno, le date di
versamento.
Il programma propone le date dell’ultimo giorno utile del mese per il versamento.
Battere Invio per accettarle oppure ridigitare la data per variare.
Automaticamente, il programma leggera’ le s.d. date e le attribuira’ a tutte le righe
riportate sul modello F24.
N.B. L’operazione deve essere eseguita ditta per ditta. Naturalmente, se la ditta non ha
eseguito il versamento occorre azzerare la data con tutti numeri 9.

PROSPETTO SV – RAGGRUPPAMENTO ADDIZIONALI COMUNALI ALL’IRPEF

L’esposizione dei dati di versamento delle addizionali comunali deve essere effettuata in
forma aggregata. Il criterio da utilizzare per effettuare tale aggregazione è quello di
prendere come riferimento la data di versamento.
Pertanto, tutte le addizionali comunali versate nella stessa data devono essere riepilogate
in un unico rigo sebbene riferibile a diversi comuni.
Se pero’ ci fossero difformità relativamente al periodo di riferimento e ai codici tributo,
presenza di versamenti per ravvedimento, versamenti codificati con diverse note e
presenza di versamenti effettuati in tesoreria, nel prospetto SV vanno compilati più righi
per l’indicazione dei versamenti relativi alle addizionali comunali anche se effettuati nella
stessa data.
Richiamare il programma Extra 04 ed elaborare il comando “R = RAGGRUPPA ADDI-
ZIONALI COMUNALI PER DATA VERSAMENTO” per eseguire la s.d. aggregazione.
N.B. Eventualmente, in caso di errore, e’ possibile ripristinare la situazione precedente
facendo una copia del vecchio archivio di versamenti contenuto nella cartella PAG1208.
Per tale operazione richiedere l’ausilio della T.I.E.D.

FIRMA DELLA DICHIARAZIONE

La dichiarazione deve essere sottoscritta dal dichiarante ed anche dal soggetto che
effettua il controllo contabile per il quale occorre indicare il codice fiscale.
Per le ditte che hanno il collegio sindacale e’ richiesto il codice fiscale del presidente che
si inserisce mediante il programma Extra 04, comando “E = Elenco amministratori”;
digitare nel campo “Numero d’ordine” “01” e caricare i dati.

Sul frontespizio deve essere esposta anche la data di carica dell’amministratore. Indicarla
mediante il programma Extra 04, comando “E”, “Numero d’ordine” “10”.

SEQUENZA DI STAMPA DEL MODELLO

Si consiglia di stampare il modello rispettando il seguente ordine:

1. 770 Lavoro dipendente Parte A - B - C - D (Riepiloghi 07).


2. 770 Lavoro autonomo (Extra 04, comando C).
3. Frontespizio (Extra 04, comando A).
4. 770 Quadro ST – SV - SX - SS (Extra 04, comando B).

QUADRO SX

I dati del Quadro SX saranno calcolati e riportati automaticamente dal programma EXTRA
09, comando “X = Quadro SX calcolo automatico”.
Prima di confermare la stampa sarà necessario chiamare per ogni ditta interessata,
almeno una volta, il comando "X" per dar modo al programma di generare i dati.
Per ovviare al calcolo automatico intervenendo sui dati manualmente, e’ necessario
utilizzare il comando “S = Quadro SX senza calcolo”.

RECUPERO CREDITI E VERSAMENTI IN ECCESSO

Per indicare che sono stati recuperati dei crediti e/o dei versamenti in eccesso generati a
seguito di versamenti relativi al 2008 effettuati, anche per errore, in misura eccessiva
rispetto al dovuto, occorre inserire un asterisco nel campo successivo a "Importo versato"
(programma EXTRA 04, comando "T"). Tali importi saranno esposti nel prospetto ST ed
SV.
QUADRO ST PROGRAMMA EXTRA 04 COMANDO T

Per il ravvedimento operoso operare nel seguente modo:


inserire l’importo degli interessi nella prima colonna, aumentare l’importo versato degli
interessi, barrare con la “X” l’apposita casella “R A”.

Per importi inferiori all'euro, inserire la lettera "F" nel campo "Note".
Se si uniscono piu’ ditte, spostare i versamenti delle ditte secondarie in quella
principale.

VERSAMENTI ASSISTENZA FISCALE

Si ricorda che i versamenti per l'assistenza fiscale sono memorizzati a parte nel
programma Extra 04, comando S. Essi saranno stampati sul mod. 770 insieme a quelli del
quadro T.

PASSAGGIO DI DIPENDENTI DA UNA DITTA ALL’ALTRA

Nelle ipotesi di passaggio di dipendenti con prosecuzione del rapporto di lavoro, senza
estinzione del precedente sostituto d’imposta, e’ necessario leggere le descrizioni
dettagliate sull’indicazione dei dati, riportate alla pagina n. 57 del manuale d’istruzioni per
la compilazione. Quindi, cliccare due volte sul file denominato “manuale istruzioni 770”
sito nella cartella “prog”, andare su “Vista”, scendere su “Vai a”, “pagina” e digitare 57.

DIPENDENTI PARTIME

Solo per i dipendenti parttime licenziati, occorre specificare l'eventuale periodo, espresso
in anni e mesi, di lavoro svolto a tempo parziale e la relativa percentuale.
Inserire eventualmente i s.d. dati mediante il programma Riepiloghi 05, comando "A".
N.B. La stessa imputazione dati deve essere eseguita sia per il periodo lavorato fino al
31/12/2000 (casella 94) che dall'anno 2001 in poi.

QUADRO SS

Il Quadro SS, contiene i dati riassuntivi per ditta. Esso e’ diviso in tre parti: Dati lavoro
dipendente e TFR, Dati assistenza fiscale e Dati lavoro autonomo. Per ottenere la
composizione del s.d. quadro e’ necessario eseguire o una stampa (anche su disco) o la
generazione del file in PDF (programmi Riepiloghi 07 ed Extra 04, comando C).

FILE IN FORMATO PDF

Per generare un file contenente uno o tutti i quadri del modello 770 occorre rispondere
"S" alla domanda: "Archivio PDF". Il programma creerà nella cartella C:\> un file
denominato "MOD770" che sarà leggibile e stampabile con il programma ACROBAT.

Per generare un unico file PDF completo di tutti i Quadri del modello 770, sarà necessario
elaborare per primo il programma Riepiloghi 07 (Quadro A) e poi tutti gli altri quadri
rispondendo "S" alla domanda: "Fusione con la parte già creata ? S/N".

Se invece si desidera creare tanti files quanti sono i quadri allora, occorrerà rispondere
“N” alla s.d. domanda e cambiare sempre il nome al file.
CONTROLLI E VERIFICHE DA ESEGUIRE

Per evitare blocchi da parte del programma di controllo del Ministero delle Finanze, Vi
consigliamo di eseguire i seguenti controlli:

- la riduzione anni di lavoro non deve essere superiore al TFR maturato al 31/12/2000.
Verificare mediante il programma Riepiloghi 05, comando "A". Se realmente esiste tale
errore, sarà opportuno rifare la liquidazione errata per sistemare i dati.

SE NON SI RIESCE A STAMPARE IL MODELLO 770

- Elaborare il comando "G = Generazione indice" del programma Utilità 03 per rigenerare
l'archivio ad indice dei dipendenti.
- Elaborare il programma Utilità 05, rispondere "S" nel campo "Solo per stampe annuali"
per ordinare l'archivio dei dipendenti.
- Elaborare il programma Riepiloghi 05 comando "O" e verificare, per il dipendente che ha
avuto altri rapporti di lavoro, se esiste il collegamento alla precedente matricola nel campo
"altra matricola per conguaglio".

SE UNO O PIU’ PERCIPIENTI SONO ESCLUSI DAL QUADRO SC

Significa che per essi non e’ stata indicata l’aliquota di ritenuta d’acconto all’atto della
registrazione delle fatture. Pertanto occorre individuare il percipiente mancante facendo
una lettura mediante il programma Extra 01 e ponendo l’attenzione sull’ultima riga.
Quindi richiamare il programma Extra 02, comando “M” e modificare la riga in cui manca
la percentuale di ritenuta d’acconto.

DATI INPS E DATI INAIL SUL MODELLO 770

Se per una matricola occorre saltare la parte Inps (ex O1M) e la parte Inail, inserire un
asterisco nel campo "ulteriore categoria" e la lettera "S" nel campo "Sogg.Inail" siti
nel programma Utilità 03.
Se invece occorre saltare solo la parte Inps e stampare solo la parte Inail digitare il
segno "+" nel campo "ulteriore categoria".
N.B. Per i soci datori di lavoro per cui si elabora un cedolino figurativo e per cui bisogna
stampare solo la parte Inail, occorre inserire la lettera "E" nel campo "Ulteriore
categoria". Per i soci lavoratori normali lasciare il s.d. campo vuoto.

SE LA LIQUIDAZIONE È STATA PAGATA NELL'ANNO SUCCESSIVO

al licenziamento e quindi l'Irpef versata nell'anno successivo non deve essere riportata sul
modello 770 occorre richiamare il programma Riepiloghi 05, comando "A" e nel campo
"Liquidazione pagata" digitare "N".

MODELLO 770 QUADRO INDENNITÀ FINE RAPPORTO DI LAVORO

Per i dipendenti licenziati a cui è stata corrisposta la liquidazione nell'anno 2008 e per cui
bisogna stampare solo il Quadro B, occorre inserire nel programma Riepiloghi 05 coman-
do "A", campo "Anno licenziamento" il numero relativo all'anno di licenziamento.
GESTIONE CO.CO.CO. MODELLO CUD E 770

Per i collaboratori coordinati e continuativi è stato stabilito che:


se il collaboratore viene riassunto come dipendente, occorre inserire solo l'aggancio alla
vecchia matricola in Riepiloghi 05, comando "O", campo "altra matricola per
conguaglio" = numero matricola collaboratore.
Sarà stampato un unico modello contenente la parte C relativa ai dati previdenziali ed
assistenziali INPS ed INPDAI del secondo rapporto e la riga della sezione 4 relativa alle
collaborazioni coordinate e continuative.
Se invece il dipendente diventa un collaboratore, occorrerà inserire nel collaboratore
anche la "matricola vecchia qualifica" = numero matricola dipendente, nell'apposito
campo sito nel programma Riepiloghi 05, comando "O".
N.B. I dati dell'Inail si devono inserire nel dipendente. Grazie a quest'ultima informazione
sui modelli sarà stampata sia la parte C che la parte della sezione 4.

MESSAGGI DI ERRORE GENERATI DAL PROGR. DI CONTROLLO DEL MOD. 770

"Codice comune assente": richiamare il programma Riepiloghi 05, comando "E" ed


inserire il codice comune addizionale comunale in fondo alla videata (per il dipendente
che ha avuto il mod. 730) oppure controllare il comune della ditta nella 1 e 2 sezione.

“Codice comune e personale viaggiante assente” Quadro SA, parte C (Dati Inail)
richiamare il programma Riepiloghi 05, comando V, portarsi in fondo su “Dati assicurativi”
ed indicare il codice comune nel campo ”C. Com.” oppure controllare se la citta’ di
residenza della ditta e’ scritta bene (programma Utilita’ 01, comandi 1 e 2).

Parte A modulo 7 DA colonna 14, colonna 19, “Codice comune … campo


obbligatorio …” inserire il comune di residenza in Riepiloghi 05 comando “M” sia in alto
che in basso, nel campo “Domicilio fiscale al 01/01/2008” che nell’anno 2009.

Parte D modulo 5, colonna 24 “Codice comune campo obbligatorio se …. sono


presenti versamenti 730 ….. inserire il codice comune nel programma Riepiloghi 05,
comando “R” nella seconda videata del dipendente.

Parte D modulo 6, colonna 14 “Codice regione assente …” manca il codice regione


nel dipendente (Utilita’ 03, campo Regione).

Parte D modulo 18, DD 48 “mese …” manca il mese nel dipendente (Riepiloghi 05,
comando “R” campo “mese” nella sezione “seconda rata acconto Irpef”).

"Dati del frontespizio ... casella impostata ed assenza di almeno un dato …": e' stata
barrata la casella Quadro ST o SX e non ci sono dati in entrambi i quadri o in uno di essi.

"Codice DB 001 A43 ... periodo di commisurazione obbligatorio, ecc...": e' stata
elaborata la liquidazione al dipendente indicato anche se questi ha lavorato meno di
quindici giorni. Elaborare Riepiloghi 05, comando "A" e digitare "N" nel campo
"Liquidazione pagata".
Se invece, il dipendente ha lavorato piu’ di un mese, significa che occorre azzerare i
campi “TFR al 31/12/2000” e “Nuova riduzione” mediante il programma Riepiloghi 05,
comando “A”.
“Codice DB001 A23 campo obbligatorio non impostato” richiamare il programma
Riepiloghi 05, comando A ed azzerare il campo “TFR maturato al 31/12/2000” con tutti 9,
se il dipendente e’ stato assunto dopo il 2000.

"Prospetto ST ... in presenza della data di versamento deve essere presente


almeno un campo tra "totale importo" ed "interessi". Valore dichiarato 0". Ci sono
versamenti inferiori all'euro per i quali occorre inserire la lettera "F" nel campo "Note".

Un blocco subito dopo la data dell'impegno indica che la citta' di residenza della ditta non
e’ stata scritta uguale a quella delle localita' (Utilita’ 10).

DB001 192 Per errori su casella 148 “Il totale imponibile non puo’ essere maggiore
…” relativa ad anticipi di liquidazione, richiamare il programma Riepiloghi 05, comando
"A" ed azzerare con tutti 9 i campi "Totale reddito imponibile" e “Reddito di riferimento”. Il
programma li ricalcolera' automaticamente.

Quadro SS impostata la firma della dichiarazione, assenza dei dati significa che e’
stato barrato il quadro SS ma non ci sono dati, non e’ stata mai pagata Irpef, ne’
addizionali o ci sono valori in negativo. Per eliminare l’errore occorre non barrare il quadro
SS all’atto della generazione del file telematico.

Se inavvertitamente sono stati cancellati i versamenti del quadro ST e' possibile copiare
l'archivio VERSAnnn.DAT dalla cartella PAG1208.

Se non stampa il mod. 770C significa che manca la % di ritenuta d’acconto nel program-
ma Extra 02 e l’importo di ritenuta e’ stato messo a mano e non automaticamente.

Per azzerare la “Data carica” inserita nell’amministratore (programma Extra 04, comando
“E”), digitare 99/99/00.

“Il dato e’ formalmente errato”: Trattasi di un agricolo per il quale occorre rispondere
“N” alla domanda “Per gli agricoli occorre compilare il Quadro SC?” durante la genera-
zione del file telematico (ultima domanda).

MODELLO 770 (EREDI)

Creare l'erede come una normale matricola in Utilita' 03, indicando la lettera "Z = Erede"
nel campo "Categoria particolare".

Nel programma Riepiloghi 05, comando "A", per ciascun erede inserire l'importo di T.F.R.
globale del defunto e la percentuale di spettanza dell'erede (campo "Percentuale
media").

Nel programma Riepiloghi 05, comando "O", campo "Altra matricola per conguaglio",
eseguire gli agganci a cascata e cioe' collegare il defunto al primo erede, il secondo erede
al primo, il terzo erede al secondo e cosi' via.
N.B. L'ultimo erede non deve essere agganciato a nessuno. Inoltre, per ogni erede, nel
campo "Matricola vecchia qualifica" (Riepiloghi 05, comando "O"), indicare il numero di
matricola del defunto affinche' il programma possa attingere ad esso per leggere i dati
anagrafici del defunto da scrivere nelle annotazioni del modello.
Infine, per ogni erede, ricordarsi di inserire la data di assunzione e di licenziamento del
defunto (progr.Utilita' 03).
ATTENZIONE: IL PROGRAMMA DEL FILE TELEMATICO NON E’ ANCORA PRONTO
VI SARA’ RECAPITATO PROSSIMAMENTE

EXTRA 11: GENERAZIONE FILE TELEMATICO MOD. 770/09

Il programma che consente la generazione del file telematico del modello 770 è il numero
11 della Procedura EXTRA, comando "A”.
Il file può comprendere una o piu' dichiarazioni; sarà l'utente a decidere se generare un
singolo file per ciascuna ditta oppure un unico file per piu' o tutte le ditte.
Alla domanda: "Nome archivio telematico \MOD77009" battere INVIO per accettare il
percorso ed il nome del file proposto dal programma oppure indicare un altro nome ed un
altro percorso riscrivendo il dato su quello proposto, es: A:77009 (il file sarà copiato sul
dischetto con il nome "77009").

Alla domanda: "Cancello archivio da trasmettere S/N" rispondere "S" all'atto della
prima elaborazione, per permettere al programma di creare un file pulito in cui memoriz-
zare i dati del modello 770 e di chiedere e memorizzare i dati relativi al responsabile della
trasmissione.
Essi saranno richiesti solo la prima volta per il primo modello e saranno ritenuti validi per
tutti i successivi da accodare al primo; pertanto, per generare un unico file per piu' ditte,
occorrerà rispondere sempre "N" dalla seconda dichiarazione in poi.
Per generare invece un file per ogni ditta è necessario rispondere sempre "S" alla
domanda "Cancello archivio da trasmettere" e se il file lo si scarica in una cartella del
disco fisso bisogna stare attenti a dare sempre un nome diverso a ciascun file; se invece il
file lo si scarica su un dischetto apposito per ciascuna ditta, allora non sarà necessario
cambiare sempre il nome.

Alla domanda "Numero ditta del responsabile dell'invio telematico" indicare il numero
della ditta che trasmette e che naturalmente dovrebbe corrispondere alla ditta del
consulente già esistente nell'archivio ditte.
Se invece essa non esiste, occorrerà crearla mediante il programma UTILITÀ 01.

Il comando: "S = Stampa contenuto supporto magnetico" contenuto nel programma


Extra 04 consente di stampare o solo l'elenco delle ditte che sono state memorizzate
nell'archivio MOD77009 oppure insieme all'elenco delle ditte anche i dati, che eventual-
mente potranno essere spuntati facendo riferimento alla stampa cartacea.