Sei sulla pagina 1di 1

14 SERIE B lunedì 23 gennaio 2006

DOPO IL KO DI BRESCIA | Il centrocampista, il cui cartellino è della Lucchese, giunge in prestito con diritto di riscatto

Avellino, arriva Alex Monticciolo causata da un alterco tra il calcia- MERCATO/TRATTATIVE PER IL BRASILIANO
CARLO TECCE
tore e la dirigenza, Leo Criaco re-
SERIE B
AVELLINO. Un ardore da far scioglie-
re la neve e le intemperie, da far re-
scinderà il contratto con l’Avellino
e sarà legittimamente svincolato. CLASSIFICA I R I S U LTAT I
La Juventus insiste su Mancini:
stringere l’autostrada da Lucca al- Ripassando la lista di Brescia, tra
l’Irpinia. Dopo un approccio di-
schiusosi con un rinvio, soltanto i
gli assenti c’era Altobelli e pure
“spillino” è destinato ad altre di-
MANTOVA*
ATALANTA
48
48
25ª GIORNATA
ALBINOLEFFE-TORINO 0-0 «Se c’è un’offerta interessante...»
AREZZO-CATANIA STASERA
capricci del freddo invernale e del more, precisamente alla C1 con la CATANIA* 46 ROMA . Proseguono senza
BARI-CROTONE 1-3
meteo dividono Alessandro Mon- Pistoiese. Non è saltato alla vista TORINO 42 soste le trattative di mer-
BRESCIA-AVELLINO 4-0
ticciolo, centrocampista metodista nemmeno Vincenzo Moretti, uffi- BRESCIA 42 cato. Secondo alcune in-
della Lucchese, dalla maglia del- cialmente indisposto per una coda CATANZARO-RIMINI 1-0 discrezioni sarebbe solo
CESENA* 40
l’Avellino. dell’infortunio, ma palesemente CESENA-MANTOVA STASERA questione di ore il passag-
Alle pendici della trattativa, in- con la sua fuoriserie già con il mu- AREZZO* 38 gio all’Inter di Cesar e Si-
MODENA-BOLOGNA 0-0
tavolata lo scorso mese, un’esplici- so verso l’uscita di Avellino, in di- PESCARA 37 mone Inzaghi. Il tecnico
PESCARA-TERNANA 1-0
ta richiesta di Franco Colomba, rezione Genoa. Nel mezzo della set- CROTONE 36 PIACENZA-VICENZA 2-1
dell’Inter, Roberto Man-
avallata dal diesse Enrico Fedele. timana, dopo qualche contatto te- VERONA 35 cini, che ha sempre chie-
TRIESTINA-ATALANTA 1-2
Esiliato in casa (a Lucca) per noti lefonico, ci sarà un fondamentale MODENA 34 sto una punta al patron
VERONA-CREMONESE 1-0
fastidi muscolari, Monticciolo, con incontro tra il procuratore del ter- Massimo Moratti sembra
RIMINI 34 PROSSIMO TURNO
serenità e una promessa da custo- zino sinistro, Moreno Roggi e i fra- dunque sul punto di esse-
dire, ha bruciato i tempi di recu- telli Pugliese. Potrebbe registrarsi PIACENZA 34 VENERDI ORE 20.45 re accontentato.
pero ed è pronto, già questa matti- un ripensamento, poiché l’Avellino TRIESTINA 33 RIMINI-CESENA Dopo la vittoria con il
na, al primo allenamento con il suo ha imposto una lauta cifra (circa BOLOGNA 32 SABATO ORE 16 Palermo il mister marchi-
ALBINOLEFFE-TRIESTINA
nuovo gruppo. Al controverso pa- 400mila euro) a Preziosi e consu- VICENZA 27 giano ha dichiarato di non
AVELLINO-MODENA
reggio con il Verona, il direttore lenti per l’acquisto del cartellino di sapere nulla e che comun-
BARI 26 BOLOGNA-BRESCIA
dell’area tecnica Fedele rispose Moretti. La soluzione più semplice CATANIA-BARI que con il loro arrivo non
con Terni e Vicari, mentre stavolta, narra di un compromesso: 250 mi- TERNANA 23 cambierebbe niente. In realtà sem- tratto con la Roma fino al 2009, non
CATANZARO-VERONA
di fronte al macigno del 4-0 del Bre- la euro e una contropartita tecnica. AVELLINO 21 CREMONESE-PESCARA bra esserci già un accordo verbale posso andar via... - ha detto Manci-
scia, inaugura l’ultima settimana Altri due o tre acquisti da cooptare ALBINOLEFFE 20 MANTOVA-PIACENZA fra l’uomo mercato nerazzurro ni, ai microfoni di Sky, dove si è par-
del calciomercato di riparazione nei restanti otto giorni di negozia- TERNANA-AREZZO Marco Branca e il presidente la- lato dell’interessamento della Ju-
CATANZARO 15 VICENZA-CROTONE
con il presti- CREMONESE 14
ziale Claudio Lotito. Ci sarebbe so- ventus - è normale che un giocato-
LUNEDI ORE 20.45
to con diritto lo da convincere Massimo Moratti, re che si distingue in campo susci-
di riscatto di
Il direttore dell’area tecnica Enri- *UNA GARA IN MENO TORINO-ATALANTA
restio all’operazione per la paura di ti l’interesse di altre squadre. Ma io
Monticciolo co Fedele per il mercato di riparazione turbare gli ultimi equilibri rag- voglio lasciar fuori tutto quello che
e una cam- COLOMBA RIVOLUZIONA LA DIFESA giunti. I due biancocelesti arrive- succede attorno, penso solo a gio-
biale su Ma-
punta anche all’acquisto di un difenso- rebbero a Milano in prestito con il care: del mercato si occupano la so-
re e di un centrocampista
rianini.
Leggendo Per il match contro il Modena laterale sinistro brasiliano che di-
venterebbe nerazzurro in maniera
cietà e il mio procuratore. Certo, se
arriva un’offerta importante anche
la società di appartenenza di Fran- zioni: s’inizia con Monticciolo, pos- definitiva a giugno. Per quanto ri- per la Roma, se ne può discute-
cesco Marianini, il Lecce, si sroto- sibile il proseguimento con Maria-
la una proficua e intensa sintonia nini o Pecorari. Mentre, seppur non
Terni potrebbe partire dall’inizio guarda il più giovane dei fratelli In-
zaghi a giugno si tornerebbe al ta-
re...». Mancini ha poi parlato del-
l’allegria ritrovata. «I mesi scorsi
tra Enrico Fedele e il collega sa- con tutti i sacri crismi del “fattibi- AVELLINO. Alla randellata di potrebbe riaccomodarsi in volo delle trattative. Alla Lazio an- sono stati pesanti, e tutti lo sanno,
lentino, Carlo Regalia. C’è l’inte- le”, Fedele ha scovato ad Empoli Brescia, archiviando le quattro panchina sulla corsia destra. drebbero invece incomproprietà il perché ho perso mio padre. Ma con
resse dell’Avellino per il duttile una gemma senza cassaforte (poi- reti, dovrà corrispondere una Staffette a parte, Franco Colomba difensore italo-argentino Paolo il 2006 è cominciata una vita nuo-
esterno Francesco Marianini, tra- ché epurato) il fantasista nativo di reazione. Altrimenti ci sarà da mira alla testa: «Dovremo essere Hernan Della Fiore, ora al Trevi- va, per me».
scinato da Trieste a Lecce da Zde- Napoli, Francesco Lodo. Una po- preoccuparsi. E la prima reazione concentrati sempre e giocare bene so, a partire da giugno e Alberto Stefano Pioli, tecnico del Mode-
nek Zeman, ma è un riflesso della stilla da aggiungere come chiusura, sarà nella formazione titolare da anche con chi è più. Il giorno dopo Quadri, promettente giovane del na è stato esonerato dalla società.
lunga e datata contrattazione tra le oggetto proibito di un mercato opporre al Modena, in piena crisi la sconfitta, pesante per il passivo vivaio interista che milita nel Piz- Il licenziamento è arrivato all’in-
due società per il difensore Marco condotto con oculatezza e senza e con il fresco esonero servito a e la pessima prestazione, posso zighettone in serie C1 girone A. domani dello 0-0 casalingo contro
Pecorari. acuti da capogiro. Non sarà da ca- Stefano Pioli. Tra arrivi e imputare ai miei ragazzi la colpa Quadri potrebbe anche trasferirsi il Bologna, giudicato un risultato
Con l’ennesima sconfitta di Asco- pogiro per la tifoseria, ma Fedele ha partenza in caldo, Franco di non averci provato, a subito nella Capitale. Il passaggio deludente che si inserisce in una
li, a Lecce si barcolla tra l’incer- tutto ben fisso e statico nella men- Colomba dovrebbe avere due prescindere dalla superiore forza dei due giocatori laziali alla corte crisi di risultati che durava da tem-
tezza. Per questo motivo contin- te: «Ci sarà qualche altra operazio- indisponibili, Ametrano per dell’avversario. Al contrario, di Mancini potrebbe essere uffi- po: una sola vittoria nelle ultime 13
gente e non controllabile da Fede- ne, dopo Monticciolo. Non ci spa- infortunio e D’Andrea per guardando in prospettiva, siamo cializzato domani in occasione del- partite. Al suo posto arriva Mauri-
le, il doppio dono da Lecce dovreb- ventiamo per i quattro gol incassa- squalifica (talora il Giudice agevolati da una buona situazione l’incontro di Coppa Italia dell’O- zio Viscidi, l’anno scorso tecnico
be giungere con qualche giorno di ti a Brescia, anche perché sia Vicari Sportivo emetta il di classifica in virtù dei risultati limpico proprio fra la Lazio e la del Vicenza che debutterà sulla
ritardo. Difesa e centrocampo, lì è che Terni, dopo una settimana di provvedimento). Se squadra che degli avversari. Adesso il Modena, squadra milanese. Manca France- panchina dei canarini nella tra-
concentrata l’attenzione di Fedele, ambientamento, si sono perfetta- vince non si cambia, difesa che poi Bari in trasferta e due turni sco Totti, segna Mancini (nella fo- sferta di sabato ad Avellino. Pioli
mentre i suoi movimenti si esten- mente integrati e si candidano per sbaglia, se non radiata, si casalinghi con Cesena e Catania, to): il brasiliano della Roma firma era arrivato a Modena nell’estate
dono ovunque e, soprattutto, in giocare titolari. In avanti? Stiamo modifica. E potrebbe debuttare pur se difficili, dovremo la vittoria a Udine con una dop- del 2004 ed il suo contratto scade-
uscita. Come intuibile dalla man- bene con Danilevicius, Biancolino Terni dal primo minuto al fianco sfruttarli». pietta e belle giocate, ma a far di- va a giugno di quest’anno.
cata convocazione per Brescia, e gli altri». di Masiello, mentre Panarelli [CATE] scutere è il suo futuro. «Ho un con- GIANNI ELIETTO

APPUNTI DOMENICALI DI MIMMO CARRATELLI SEGUE DALLA PRIMA

La carica dei bassotti e gli insulti a Simoni


ha perso il brio. Avanza coi cingoli. Sulla de- ha sorpreso tutti. Domande del conduttore giocò nel Milan due stagioni, dal ’92 al ’94,
stra vanno all’assalto i piccoli trombettieri e risposte di Pinturicchio. Sicuro di andare disse alcuni anni fa che due giocatori ros-
azzurri, Capparella e Grava. La carica dei al Mondiale in Germania? “Sicuro, altrimenti soneri si erano venduti una partita e aveva
bassotti. Grava inesauribile a fare l’elastico, mi metterò a gufare gli azzurri”. La Juve vin- avvertito Berlusconi. Se parlassero tutti nel
Capparella frizzante. Il Napoli che piace è cerà questo campionato? “Se ci recuperano calcio, ma immediatamente, non a carriera
tutto qui. il vantaggio, me le taglio”. Lippi ti porterà in conclusa e per fare scoop con qualche me-
Inutile storcere il naso. Adda passà ’sta Germania? “Se non mi porta, gli buco le gom- moriale, ne sentiremmo delle belle fra “com-
nuttata di serie C. Chi pretende lo spettaco- me della macchina e scrivo che è gay”. Ma lo bine” mascherate e smascherate, sul doping
lo sogna. Bisogna solo vincere, di riffe o di raf- spirito era tutto di Fiorello che aveva scrit- e sul resto del marcio del pallone. Si scan-
fe. Il Napoli ha aspettato che la Lucchese, to le risposte, una buona e l’altra cattiva. Del savano bene i difensori dello Steaua Buca-
partenza lanciata, si sgonfiasse (aveva gio- Piero doveva solo scegliere. Ha letto quelle rest nella finale di Coppa campioni dell’89
cato e vinto mercoledì a Lanciano). Da cin- “cattive”. Tutto qui lo spirito del campione a Barcellona davanti ai tiratori scelti del Mi-
que giornate i toscani erano in serie positi- con l’uccellino. Meglio i gol. lan. C’era Craxi in tribuna fra gli invitati d’o-
va: 3 vittorie, 2 pareggi. Il Napoli ha acciuf- MANINA – Ma che cosa ha fatto di male Lui- nore giunti col jet prenotato da Berlusconi
fato il gol e ha abbassato la saracinesca sul- gione Necco, l’archeologo del nostro cuore, per i vip. Non si poteva proprio perdere.
la partita, sulla vittoria e sul gioco. La Luc- la manina indimenticabile di Novantesimo TOMBOLA – Collina ha fatto scuola. Gli ar-
chese non è mai stata pericolosa (grande Ro- minuto, per assiderarsi in cappottone blu e bitri escono dal loro guscio. Per hobby, per
mito in difesa, decisivo in tre occasioni, una sciarpa rossa a Siena, inviato speciale di Co- beneficenza, per soldi, per spirito olimpico
sola parata di Iezzo su un tiro dalla distan- stanzo per Siena-Milan? Saluta, sbuffa, snoc- (l’importante è partecipare). Le severe
za). Riscossa placida dopo la sconfitta di ciola i gol rossoneri, ma si vede che non glie- “giacchette nere” d’un tempo sono un pate-
Massa. ne frega nulla. Molto meglio nelle serate ar- tico ricordo. Adesso l’arbitro fa trend. Fi-
La dannazione di Calaiò continua, a sec- torie, 5 pareggi). per andare più su. Il Pavia (29 punti) è sul- rabbiate de “L’emigrante”, la sua trasmis- schia e poi va in passerella, indossa, fa il te-
co da otto giornate. Rientra, sgomita, si bat- JUVE STABIA – Un solo gol su errore del la soglia minima dei playoff. La Salernitana sione napoletana in cui fa il pelo e il contro- stimonial, pubblicizza. Ha fatto tombola
te, mette le scarpette rosse, ma non gli ser- portiere ed è partita persa a Perugia, ma an- (25 punti) potrebbe fare il colpo grosso per pelo alle istituzioni manchevoli. Tombolini, l’enologo marchigiano di Loreto,
vono mai una palla invitante, in corridoio, che tanta jella. Primo tempo gialloblu con piazzarsi più su che giù. Ora, la squadra gra- PORTIERE – Raffaele Di Fusco, il portiere già famoso per essere stato definito il Geor-
nello spazio, sempre col difensore addosso, due occasioni-gol, una deviata di Castaldo, nata è nel limbo del centroclassifica. azzurro, casertano di Riardo, che giocò cen- ge Clooney dei fischietti e per l’assegnazio-
anche due. Il Napoli avanza a tema unico con l’altra mancata di poco (Arigò a fil di palo). AVELLINO – Interrotta la serie utile di sei travanti negli ultimi undici minuti ad Asco- ne di un Tapiro d’oro dopo la mancata espul-
i due trombettieri della fascia destra. Su uno Poi, l’errore di Petrazzuolo nella ripresa sul partite (cinque pareggi, una vittoria). La dif- li nel 1989, per una trovata estemporanea di sione di Van der Saar, portiere juventino, per
dei cross da quel lato, Bogliacino ha cavato tiro di Cellini. Sfuma il possibile pari per un ficile trasferta a Brescia si è risolta con uno Ottavio Bianchi dopo l’infortunio di Careca, fallo da ultimo uomo in un match che la Ju-
il gol-vittoria. L’ha pennellato Grava, il mi- rigore non accordato (fallo su Arigò). Juve “scoppolone”, però compromessa dalla pri- è l’inventore di un “deviatore di traiettorie”, ve vinse sull’Inter 1-0 sette anni fa. Salvo ad
gliore in campo con Capparellino. Stabia sempre inchiodata al terzultimo po- ma rete lombarda realizzata su un rigore ine- regolarmente brevettato, per provare e al- espellere il portiere olandese successiva-
Buon debutto di Lacrimini, in evidenza Bo- sto. Il quintultimo per la salvezza si è allon- sistente. Poi, Possanzini ha devastato la di- lenare i riflessi dei portieri. Uno “spiazza- mente per una doppia ammonizione inesi-
gliacino in fase offensiva, poco efficace So- tanato a sei punti (l’Acireale ha vinto). In fesa irpina lanciando in gol i compagni (4-0). portiere” col quale si allenano Buffon e Ab- stente. Un pasticciaccio. Come il gol di ma-
sa (i difensori centrali lucchesi insuperabi- Umbria, seconda sconfitta della gestione Di Nel doppio impegno della settimana, l’Avel- biati alla Juve. Adesso si spiegano certi ro- no di Guly (Bologna) all’Udinese che riten-
li), la moviola di Fontana non ha regalato un Somma. Servono le vittorie in casa (dome- lino ha colto 3 punti (la vittoria di martedì camboleschi salvataggi di Abbiati. Nelle cor- ne valido. Arbitro che vede pochi rigori, do-
solo fotogramma brillante, Montervino è par- nica contro il Pisa, sette punti più avanti). sul Catanzaro). Ha fatto meglio tra le squa- sa-primato dei bianconeri c’è lo zampino di po averne visti quattro in un Lazio-Bari, ma
tito alla carica ma non ha mai sfondato. Sal- Servono rinforzi. dre del fondo classifica alla pari dei cala- Di Fusco, Rafele per gli amici. che si vede molto allo specchio cavandone
tano l’uomo solo i piccoletti di destra. Con- SALERNITANA – Vantaggio sprecato a No- bresi: una vittoria e una sconfitta. Ha fatto RIVELAZIONE – Dopo tredici anni, Jean- look memorabili: coi riccioloni neri alla Ce-
dizione fisica non brillante, ma tosta. Il Na- vara. Rovesciata di Vistola, ma granata rag- due punti l’Albinoleffe, un punto la Cremo- Jacques Eydelie, centrocampista non pro- sari, rapato a zero, coi capelli bianchi. For-
poli ha concluso la gara senza affanno. giunti dopo 45 minuti. Incassato un gol do- nese. Più su anche la Ternana ha frenato (un prio memorabile del Marsiglia, ha rivelato te del suo fascino, Tombolini ha sfilato sul-
Domenica ostacolo alto in trasferta contro po sei partite con la rete inviolata. Squadra punto). La situazione è rimasta la stessa. L’A- che la sua squadra era tutta drogata, tran- le passerelle dello stilista Dirk Bikkembergs
la Torres di Cuccureddu che ieri ha vinto a per lungo tempo in dieci (espulso Ferraro). vellino è due lunghezze sotto il quintultimo ne Voeller, nella finale di Coppa dei cam- a Milano con jeans, maglioncino grigio e
Manfredonia cogliendo il sesto risultato uti- Nel finale, una palla-gol buttata al vento. Im- posto-salvezza degli umbri. Sabato una ro- pioni vinta 1-0 sul Milan a Monaco di Baviera giubbotto giallo, poi in giacca doppiopetto
le consecutivo (quattro le vittorie, due in tra- battuta, la Salernitana di Cuoghi all’ottavo ri- gnosa partita interna, col Modena. Emiliani nel 1993. Prima della finale, ha detto, ci fu e pantaloni grigi, infine in completo classi-
sferta). Non è una partita-svolta, ma il cam- sultato utile, due vittorie e sei pareggi. Ro- imbattuti in casa, meno forti fuori (una vit- una seduta obbligatorio di iniezioni. Eyde- co blu con cravatta. Una chiccheria. Un ve-
po stretto e l’avversario arcigno ci daranno sicchiato un punto alla zona playoff, ora a toria, 6 pareggi, 5 sconfitte). E’ il pareggio il lie ha aggiunto che in tutti i club nei quali ro modello, ma non proprio un arbitro mo-
la misura di questo Napoli in penombra. Por- quattro lunghezze (come quella playout). Ci risultato da evitare. ha giocato ha visto praticare il doping e che dello.
tare a casa un pareggio sarà un buon risul- vuole una marcia in più per sognare. Dome- SORPRESA – Il pacato e disciplinato Del col Marsiglia andava di moda “aggiustare le MIMMO CARRATELLI
tato. Il campo della Torres è imbattuto (5 vit- nica Salernitana-Pavia, una bella occasione Piero, nella trasmissione radio con Fiorello, partite”. Papin, il centravanti francese che www.napoli.com