Sei sulla pagina 1di 1

22 gennaio 2006

e-mail: sport@ilroma.net

STOP ALLA CRISI NAPOLI LUCCHESE IL PROGRAMMA DELLA 20ª DI C1/B TOTOCALCIO E TOTOGOL
4-4-2 4-4-2 ACIREALE-CHIETI 1 ASCOLI-LECCE
La condizione atleti- STADIO SAN PAOLO TV: SKY CALCIO 9 (C. 259) - ORE 14,30 TASSO DI LA SPEZIA (FRANZI-PIGNATARO)
IEZZO 1 BRUNNER 2 JUVENTUS-EMPOLI
ca dovrebbe essere FOGGIA-MARTINA DOMANI ORE 20,45
GRAVA 2 CAMPANA
ZANZI DI LUGO DI ROMAGNA (PETTI-BIANCHI)
migliorata, così da LACRIMINI 3 GIOVANNINI 3 LIVORNO-TREVISO
GELA-PISTOIESE
MONTERVINO 4 NAPOLIONI
evitare i cali accusa- CANDUSSIO DI CERVIGNANO DI F. (FIORE-GIALLANTINI) 4 PARMA-CHIEVO
ROMITO 5 GERALDI
GROSSETO-FROSINONE
ti nelle ultime tre MALDONADO 6 GUIDI 5 REGGINA-SAMP
FONTANA 7 MAGNANI ORSATO DI SCHIO (ZANATTA-MELLONI)
partite. Reja correg- CAPPARELLA 8 FABIANO LANCIANO-SANGIOVANNESE 6 SIENA-MILAN
SOSA 9 CARRUEZZO BO DI GENOVA (DE LUCA-COSTA)
ge la formazione an- MANFREDONIA-SASSARI TORRES 7 UDINESE-ROMA
BOGLIACINO 10 BONFANTI
ti-Lucchese, ripor- CALAIÒ 11 MASINI ZEGA DI FERMO (RUFOLO-LOFFREDO) 8 NAPOLI-LUCCHESE
tando i calciatori IN PANCHINA IN PANCHINA PERUGIA-JUVE STABIA
GERVASONI DI MANTOVA (LAZZARINI-CARLI) 9 PERUGIA-JUVE STABIA
GIANELLO 12 MOREAU
nei ruoli di origine: CUPI 13 DEOMA PISA-MASSESE 10 GROSSETO-FROSINONE
BRIOTTI 14 MANNUCCI LENA DI CIAMPINO (FARINA-FRABONI)
Montervino mediano 11 NOVARA-SALERNITANA
AMODIO 15 KONÉ LA CLASSIFICA
di spinta, per Lacri- MONTESANTO 16 CUCCIARI NAPOLI 39; FROSINONE 36; GROSSETO E SANGIOVANNESE
12 PAVIA-TERAMO
DE PALMA 17 STURBA 30; PERUGIA 29; SASSARI TORRES 28; MANFREDONIA E LUC-
mini esordio da tito- GRIECO 18 NARDI CHESE 27; GELA 26; LANCIANO 25; FOGGIA E MASSESE 24; 13 PISA-MASSESE
lare come esterno ALLENATORE: REJA ALLENATORE: SIMONI PISA 22; ACIREALE 21; MARTINA 20; JUVE STABIA 18; CHIE-
TI 15; PISTOIESE 14. 14 FIORENTINA-MESSINA
mancino in difesa ARBITRO: FORCONI DI APRILIA ASSISTENTI: ZANNIER E NOCERA

NIENTE SCHERZI | Dopo la sconfitta di Massa che ha permesso al Frosinone di tornare a -3, serve un successo convincente

Il Napoli vuol tornare a correre ultime due gare era stato portato via per tam- UNA SFIDA CHE “TIRA” POCO
RAFFAELE AURIEMMA
ponare l’emergenza sulla corsia sinistra del-
NAPOLI. Lo scherzo è durato anche troppo e
calcisticamente parlando, questo non è il pe-
la retroguardia. Emergenza per modo di di-
re, se Luca Lacrimini è stato ingaggiato pro- Biglietti in vendita
riodo per trastullarsi con la classifica. Chi è prio per sopperire al lungo e forzato stop di
in testa potrebbe stabilizzarsi su di uno stan-
dard blando di sufficienza, permettendo a chi
Savini. Montervino farà di nuovo coppia con
Fontana nel cuore di un centrocampo ap-
anche al San Paolo
insegue un recupero altrimenti impensabi- parso privo di idee e senza vitalità a causa NAPOLI. Sarà stato l’effetto-Massese, ma
le. Dipende solo dal Napoli se uccidere defi- dell’assenza del capitano e del leggero ap- i tifosi del Napoli mostrano di nutrire
nitivamente questo disgustoso torneo di C, pannamento atletico del regista calabrese. uno scarso interesse per la partita di
oppure divertirsi a tenerlo in vita fino a mag- In difesa, il caos del lato sinistro verrà risol- oggi contro la Lucchese. Poche migliaia
gio. La soluzione sembrerebbe duplice, ma la to con l’inserimento di Lacrimini dal primo i tagliandi smaltiti nella prevendita
piazza non ammette sconti: la pratica pro- minuto, un esordio da titolare che l’ex San- settimanale, la conseguenza della
mozione va chiusa in fretta. Ma non sarà giovannese stava aspettando dal 30 dicem- grande delusione per la sconfitta di
semplice archiviare la stagione in tempi bre, giorno del suo arrivo a Napoli. Nulla al- domenica scorsa e che lunedì scorso
stretti. Il 2006 è iniziato a rilento per gli az- tro cambierà, né negli uomini, né nel modu- aveva portato il popolo azzurro a tutta
zurri, tanto da rinnovare la convinzione del- lo. Capparella e Bogliacino continueranno a una serie di valutazioni negative. Una
le avversarie che per il primo posto il discorso sacrificarsi nella posizione di esterni di cen- reazione forse un po’ esagerata, anche
è ancora apertissimo. La giornata odierna, trocampo, ruolo di non stretta appartenen- perché il Napoli resta primo in
terza di ritorno, potrebbe essere chiarifica- za ma da entrambi interpretato con spirito classifica con tre punti di vantaggio sul
trice in tal senso, soprattutto se il Napoli con- di servizio. Complice l’infortunio a Pià, sarà Frosinone.
cedesse anche alla Lucchese la stessa do- confermata anche l’accoppiata Sosa-Calaiò, Ma, come spesso accade, è probabile
menica di grazia goduta di recente da altre tanto discussa dopo la sconfitta di Massa. che anche oggi i fan del Napoli decidano
due toscane, il Grosseto nel recupero del 5 Sarà un po’ diversa, però, la vocazione con la di acquistare il biglietto direttamente
gennaio al San Paolo (1-1) e la Massese do- quale la squadra lavorerà per entrambi: non allo stadio. L’occasione viene anche
menica scorsa (1-0 per i bianconero). più lanci lunghi dalle retrovie con la difesa procurata da un evento che resterà
«Serve una prestazione grintosa», il patto avversaria ampiamente piazzata, ma inseri- unico in questa stagione: saranno
è stato sottoscritto in settimana nello spo- menti continui dal centrocampo e la difesa riaperti i botteghini del San Paolo. Si
gliatoio di Castelvolturno. Tecnico e calcia- Emanuele Calaiò. L’attaccante non riesce ad andare in gol da Chieti-Napoli dello scorso 20 novembre per far saltare il bunker che verrà organiz- tratta di una deroga occasionale al
tori, tutti uniti intorno ad un progetto di ri- zato dall’esperto Gigi Simoni. decreto legge Pisanu, ma solo perché le
lancio delle quotazioni azzurre. Evitare i ca- Fuori e con piacere da entrambe le mani- il definitivo superamento del momento-no. Sarà questa la vera difficoltà con la quale biglietterie della Mostra d’Oltremare
li di tensione, attaccare l’avversario subito, festazioni tricolori, adesso il Napoli può real- Se i calciatori avranno l’obbligo di scen- il Napoli dovrà fare i conti. Il successo di Lan- oggi non saranno disponibili. I tifosi del
tenerlo in costante pressione, evitargli di mente tornare a concentrarsi sull’unico dere in campo senza illudersi dell’altrui re- ciano ha rilanciato le ambizioni play off dei Napoli potranno, così, acquistare i
pungere in contropiede: se il Napoli vuole, obiettivo stagionale, la promozione in B. missività sol perché al cospetto della capo- toscani che oggi punteranno tutto su di una tagliandi del match odierno
può. Purché vada in archivio quella squadra Non siamo all’allarme, però è giusto gesti- lista, il resto dovrà farlo Edy Reja. Al tecni- difesa organizzata per provare a mandare in direttamente ai botteghini dall’1 al 5
satolla del post-Natale, un gruppo che bar- re al meglio questo delicato mese di gennaio co basterà restituire alla squadra quella lo- tilt i nobili avversari. E il Napoli dovrà di- dell’impianto di Fuorigrotta. Ma visto
collava per i carichi di lavoro sostenuti a fi- caratterizzato da quattro punti conquistati gica tattica che sembrava smarrita in segui- mostrare di aver superato il periodo molle l’andazzo, si corre il rischio di
ne anno, ma anche per l’impressionante nu- in tre gare. Ma che contempla pure l’indeci- to a tutta una serie di spostamenti di ruolo, che ha rimesso in gioco le inseguitrici. I tifo- migliorare il record negativo di questa
mero di partite giocate nell’ultimo mese e frabile sfida odierna con la Lucchese dell’ex apparsi poco adeguati anche alla luce del pe- si ne hanno viste troppe e non ammettono al- stagione, quello fatto registrare 17.312
mezzo. Dall’8 dicembre e fino a mercoledì 18 Simoni, oltre alla trasferta decisamente com- riodo atletico decisamente poco brillante. tre sorprese: sugli spalti vogliono divertirsi spettatori, compresa la quota degli
gennaio, la squadra è andata in campo inin- plicata di Sassari: difendere il vantaggio di Oggi il capitano Francesco Montervino sarà con il ritorno alla vittoria, non con qualche abbonati.
terrottamente il mercoledì e la domenica. tre punti sul Frosinone potrebbe significare restituito alla fascia mediana, da dove nelle brutto scherzo pre-carnevalizio. [ RA]

ERA UN BIMBO DI SOLI 9 ANNI GLI AVVERSARI | Contro la sua ex squadra il tecnico della Lucchese vuole festeggiare i 67 anni in modo trionfale
Si è spento Romeo,
Fontana ai funerali E Simoni chiede un regalo: la vittoria
NAPOLI. Era particolarmente provato Gaetano LUCCA. Le notizie inaspettate, in casa Luc- probabilmente per quest’oggi non spera- preferirgli il più esperto Cucciari nonché
Fontana ieri pomeriggio prima di iniziare chese, arrivano alla vigilia dell’incontro vano neanche di potersi sedere al fianco gli ultimi due arrivati, visto che Mancino
l’allenamento di rifinitura. Ma la stanchezza con il Napoli. La prima è negativa: Fran- del loro nuovo tecnico, visto che il loro con- manca del ritmo partita avendo totalizza-
fisica stavolta c’entrava davvero poco, il dolore cesco Bellucci non riuscirà a recuperare tratto è stato depositato ad inizio setti- to appena tre presenze con la maglia del-
del leader azzurro arrivava dall’anima. Ieri dall’infortunio occorsogli a Lanciano, nel mana. Un bel regalo per Simoni, che in la Ternana prima di trasferirsi a Lucca.
mattina Fontana è andato in rappresentanza di recupero di mercoledì. L’esperto difenso- quello che fu il “suo” stadio festeggerà que- Domani, intanto, la Lucchese farà un al-
tutta la squadra ai funerali del piccolo Romeo, re, come già capitato nel corso della par- st’oggi il suo sessantasettesimo com- tro gradito regalo al suo allenatore: dal
un tifoso del Napoli di appena nove anni che si tita, verrà sostituito dal giovane viareggi- pleanno. Lanciano arriverà il bomber napoletano
è spento venerdì scorso. Non è stata una morte no Nicholas Guidi, stavolta fin Francesco Di Gennaro, che salvo impro-
improvvisa, Romeo soffriva di un male dal primo minuto. Dovrebbe Domani la dirigenza rossonera babili colpi di scena oggi giocherà la sua
incurabile che lo aveva costretto ad un lungo essere questa l’unica variante darà un altro rinforzo all’allenatore. ultima partita con la maglia degli abruz-
strazio attraverso gli ospedali Pausillipon e apportata da Gigi Simoni, che zesi. I rossoneri hanno preferito lasciarlo
Santobono. Una sofferenza alleviata soltanto per il resto confermerà i dieci Si tratta di Di Gennaro, giovane bomber ai frentani ancora per una domenica: se-
dalla continua presenza dei calciatori del undicesimi che hanno vinto napoletano di proprietà del Lanciano Gigi Simoni gnando alla Sangiovannese, Di Gennaro fa-
Napoli che, a gruppi o singolarmente, andavano prima con il Gela e poi con il rebbe un grande favore a quella che poche
a trovarlo. Ma non c’è stato nulla da fare, Lanciano, rilanciando alla grande le quo- Lo farà in una partita che sentirà più del sto in panchina anche l’ex di turno Nicola ore dopo dovrebbe diventare la sua nuova
Romeo se n’è andato senza nemmeno vivere la tazioni della Lucchese. normale, e nel corso della quale potrà gio- Mancino, due presenze in maglia azzurra squadra, che punta a prendere il posto dei
gioia della promozione del Napoli in serie B, Per il tecnico di Crevalcore ci sono an- carsi il jolly rappresentato da questi due nel penultimo anno di B del vecchio Napoli. cugini in una zona play-off non più così lon-
stroncato nei giorni dell’incoscienza che sta che le buone notizie: la Lega Calcio di Se- centrocampisti di sicuro affidamento che Per lui al San Paolo ci saranno tanti ami- tana. La Lucchese sarà seguita a Napoli da
per diventare conoscenza. Di fronte a quel rie C ha concesso il visto di esecutività per sono arrivati a Lucca dopo aver vissuto da ci e parenti, speranzosi che Simoni possa qualche centinaio di tifosi, fino a ieri in fi-
corpicino straziato dal male ha pianto a lungo l'impiego, già a partire dalla gara odierna, protagonisti la prima parte della stagione inserirlo nella distinta da consegnare al- la allo stadio Porta Elisa per munirsi del
Fontana, che al gol segnato in Napoli-Foggia, degli ultimi arrivati Mannucci e Koné. I con la maglia di Sangiovannese (Mannuc- l'arbitro e regalargli qualche scampolo di biglietto.
urlò nella telecamere: «È per te, Romeo». due dovrebbero partire dalla panchina, ma ci) e Gela (Konè). E spera almeno in un po- partita. L’allenatore, tuttavia, dovrebbe MARCO SANTOPAOLO