Sei sulla pagina 1di 1

Q U O T I D I A N O D ’ I N F O R M A Z I O N E F O N D A T O N E L 1 8 6 2

w w w . i l r o m a . n e t
ANNO CXLIV N.21
€ 1,00
[ O R G A N O D E L M O V I M E N T O P O L I T I C O - C U LT U R A L E « M E D I T E R R A N E O » ]
P O S T E I T A L I A N E S . P. A . - S P E D . I N A B B . P O S T . - D . L . 3 5 3 / 2 0 0 3 ( C O N V . I N L . 2 7 . 0 2 . 2 0 0 4 , N . 4 6 ) A R T. 1 , C O M M A 1 D C B ( N A )
DOMENICA 22 GENNAIO 2006 A Napoli, Caserta e Salerno abbinamento obbligatorio “Roma” + “Il Giornale”

IN REGALO MICHELE MAZZARELLA INCHIODATO IN CELLA SI RIAPRE IL CASO DEL RAS DI SAN GIOVANNI

MARTEDÌ
24 gennaio
Arresti al figlio del padrino: Lupara bianca: «Di Maggio
La Grande Cucina Italiana
I° volume
«Dava ordini dal carcere» seppellito a Castelvolturno»
NAPOLI. Michele Mazzarella imponeva ordini dal carcere e per NAPOLI. Ciro Di Maggio, ras del clan Formicola di San Gio-
“Scuola di Cucina” questo motivo è stato raggiunto venerdì mattina da un man- vanni a Teduccio, presunta vittima della “lupara bianca”,
con il dato di cattura. L’accusa che viene mossa è di associazione sarebbe stato seppellito in una pineta di Castelvolturno.
camorristica, con il ruolo di reggente, in nome e per conto Secondo fonti degli 007 della polizia le operazioni di oc-
del clan Mazzarella, che ha nel padre, il padrino Vincenzo cultamento del cadavere sarebbero state effettuate in ma-
più (nella foto), il proprio vertice. Secondo i magistrati, Miche- niera approssimativa, tanto che un braccio sarebbe rima-
le Mazzarella avrebbe imposto ordini dalla cella, assumen- sto fuori. Questo potrebbe aiutare nelle ricerche gli inve-
do carisma nel clan di appartenenza. IN CRONACA stigatori che vogliono riaprire il caso. IN CRONACA
ABBINAMENTO OBBLIGATORIO A NAPOLI, CASERTA E SALERNO

COMUNALI A NAPOLI | E Rossi Doria sfida la Iervolino: con me 400 intellettuali LA VISITA DEL MINISTRO

«Martusciello sindaco» Castelli manderà


ispettori a Napoli:
Gasparri e Bocchino:«Sì a un politico,i sondaggi parlano chiaro» è peggio di Palermo
«Il candidato a sindaco di Napoli del cen-
VERTICE ALL’HOTEL EXCELSIOR trodestra dev’essere scelto subito ed è ne-

CdL, ultimo pressing cessario che sia espressione di tutta la coa-


lizione». Ne sono convinti Maurizio Ga-

su D’Amato: ma è no sparri e Italo Bocchino, che ieri all’hotel Ex-


celsior hanno partecipato ad un convegno
NAPOLI. La CdL di An in vista della conferenza program-
tenta invano l’ul- matica del partito, che si terrà a Roma dal
timo pressing su
D’Amato (nella 3 al 5 febbraio.
foto ieri all’Hotel
Excelsior con NAPOLI. L’ex ministro delle Comunicazioni ed NAPOLI. Il ministro della Giustizia Roberto Castelli (nella
Laurini). L’ex il vicecapogruppo alla Camera di An, in par- foto con il presidente del consiglio regionale sandra Lo-
presidente di ticolare, tirano la volata ad Antonio Martu- nardo) si è detto pronto ad inviare gli ispettori a Napoli.
Confindustria ha sciello: «Gli ultimi sondaggi parlano chiaro. E Il caso Mancuso e il caso del Riesame non vengono citati,
incontrato Lauri- poi c’è bisogno di un politico più che di un ma rappresentano uno dei punti principali dell’agenda
ni, Pomicino e esponente della società civile». Nel centrosi- del Guardasigilli. Ospite d’onore nella cerimonia di cele-
Bocchino. Ma la nistra il sindaco Rosa Russo Iervolino torna a brazione degli avvocati, il ministro ha ricordato che Na-
risposta è no. difendere la Giunta. Presto l’incontro con Ci- poli, quanto ad emergenza criminalità, è peggiore di Pa-
PRIMO PIANO A PAG.3 riaco De Mita. PRIMO PIANO ALLE PAGG.2 e 3 lermo: «Qui abbiamo fallito tutti». PRIMO PIANO A PAG.5
Appello a fare presto. L’ex ministro Gasparri con Italo Bocchino

L’ O P I N I O N E
IL BY NIGHT | Appelli anti-rumore e raffica di controlli.Ma il “popolo della notte”non diserta.Troppa gente,“Mela”multata
L’Unione
e il dilemma
iracheno
Movida a Chiaia, è ancora pienone OMICIDIO DI MINA VERDE

De Lucia: «Non la uccisi


GUSTAVO SELVA NAPOLI. Il primo week-end dopo il provvedimento con
Indagate su Esposito»
dei Berlusconi accusa i Ds e Prodi cui il Tribunale del Riesame ha confermato il seque-
stro di tre noti locali notturni, per disturbo della quie-

I
L PROGRAMMA DEL RIENTRO «Pietro Esposito
nostri soldati dall’Iraq è una
“mossa elettorale”, come di-
ce l’opposizione, o è invece una
«Salvati solo da un’amnistia» te pubblica, non vede segnali di cedimento tra il “po-
polo della notte” a Chiaia. Locali pieni, folla in strada,
persino il parcheggiatore abusivo continua indistur-
era ossessivo con
Mina, la maltratta-
va. Io sono inno-
“strategia della vittoria” come ha FIRENZE. Silvio Berlusconi da Firenze lancia accuse contro i bato i suoi “affari”: «Qui si fatica bene lo stesso», af- cente e chiedo col-
sostenuto con forza alle Commis- Ds («hanno avuto soldi insanguinati dall’Unione Sovietica già ferma. Tra i gestori dei locali della zona opinioni di- laborazione dalla
sione Esteri e Difesa dei due ra- da quando erano il Pci») e Romano Prodi («la Dc aveva le scordanti. Manifesti per invitare i clienti a rispettare famiglia della ragazza». Va al-
mi del Parlamento il ministro del- partecipazioni statali e lui si salvò solo per la modifica del- la buona educazione e controlli a raffica delle forze del- l’attacco Ugo De Lucia (nella fo-
la Difesa Antonio Martino, par- la legge sull’abuso d’ufficio»). La replica del Professore: «La l’ordine. Venerdì sera la discoteca “La Mela” è stata to), presunto killer di Mina Ver-
lando anche a nome del vicepre- smetta di dire falsità». PAG.6 multata: troppa gente all’interno. PRIMO PIANO A PAG.4 de, torturata, uccisa e bruciata.
mier e ministro degli esteri Gian-
franco Fini, oltre che del Capo del
Governo, Silvio Berlusconi? ‘O PERNACCHIO RACKET DEI FIORI
Luigi Ramponi ed io presiede- BANCA DEL MEZZOGIORNO
vamo l’audizione fatta mercoledì
scorso ai deputati e ai senatori a
Non cambia la musica e neppure il maestro Patto Cesarano-Torino,
Montecitorio dal ministro Marti-
no. Credo di potere dire che dal-
Duecentomila investitori per il Sud BENEDETTO CASILLO
catturati due estorsori
l’atteggiamento dei parlamenta- NAPOLI. Duecentomila persone chiedono come «’O pernacchio non è un suono. ’O per- delle perle del repertorio canoro napo- Da Secondigliano a
ri dell’opposizione emerge una partecipare all’azionariato popolare per la co- nacchio è rivoluzione, è libertà. ’O per- letano. «Caro bebè». Così inizia pure la Pompei per chiedere
doppia vittoria della strategia at- stituzione della Banca del Mezzogiorno, il pro- nacchio è ’a voce d’ ’a gente ca nun te- lettera inviata da Silvio Berlusconi a cir- il “pizzo” per conto
tuata dal Governo Berlusconi. E getto del Governo. Ne dà notizia l’associazione ne voce. ’O pernacchio è un calcio in ca 600.000 bambini nati in Italia nel cor- del clan Cesarano. In
credo che questa doppia vittoria dei consumatori “Contribuenti.it” il cui presi- culo a tutt’ ’e putiente». so del 2005, e beneficiari del bonus go- manette sono finiti
sarà consacrata dal voto che la dente, Vittorio Carlomagno, propone Mario vernativo stanziato nell’ultima Finan- due fedelissimi del
prossima settimana il Parlamen- Monti alla guida dell’istituto di credito, affian-
to è chiamato a dare per la cato da un comitato etico in cui sia presente pa-
dre Massimo Rastrelli (nella foto). PAG.10
«C ARO BEBÈ, CHE GUARDE A FÀ».
Così
dice la famosa e spiritosa Lilì
Kangy di Capurro e Gambardella. Una
ziaria. «Caro bebè, che guarde a fà con
quegli occhioni grandi e meravigliati?
ras del rione Sanità Salvatore To-
rino: si tratta di Pasquale Donato
(nella foto) e Ciro Russo.
[SEGUE A PAG.4] [SEGUE A PAG.4]