Sei sulla pagina 1di 1

14 I N A P O L I METROPOLI domenica 22 gennaio 2006 GdN

ANACAPRI. IL PROVVEDIMENTO PER ARNALDO ORLANDO E SILVANA IACCARINO, PROPRIETARI DELL’HOTEL “GIRASOLE”. MA LA COPPIA PRESENTA RICORSO

Abusi edilizi, divieto di dimora per coniugi albergatori


ANACAPRI. Sono accusati di aver compiuto negli anni una in particolare il comune alto, sono due coniugi anacapresi. luogo e di non accedervi senza l’autorizzazione del giudice
serie di abusi edilizi e ampliamenti volumetrici arrivando Stavolta però l’autorità giudiziaria si è spinta oltre e non si che procede. In pratica i due imprenditori, nell’attesa di
perfino a scavare una piscina, di essersi resi protagonisti è fermata alla “semplice” denuncia a piede libero. Al ter- chiarire la loro posizione, non potranno dimorare e sog-
di violazioni di sigilli per portare a termine o anche solo mine di indagini, è stato emesso dalla magistratura un giornare ad Anacapri ma dovranno scegliere un nuovo do-
continuare opere messe sotto sequestro e lavori interrotti provvedimento di misura personale cautelare coercitiva micilio. A firmare il dispositivo è stato il gip Marzia Ca-
dalle forze dell’ordine in quanto privi delle necessarie au- nei confronti dei due imprenditori, molto conosciuti sul staldi della quinta sezione del tribunale di Napoli, su ri-
torizzazioni: ora si ritrovano destinatari, per la seconda posto per le loro attività in campo turistico. I due alberga- chiesta del pm Sirleo. Il provvedimento scaturisce nello
volta in cinque anni, del divieto di dimora emesso a loro tori, Arnaldo Orlando e Silvana Iaccarino, proprietari del- specifico dalla violazione di sigilli di cui sono accusati i
carico dai giudici. L’epilogo della vicenda è contenuto in l’hotel “Girasole” in via Linciano, zona Migliara, si sono due albergatori e dal timore di una reiterazione dei reati.
un doppio provvedimento firmato dalla Procura della Re- visti consegnare dai carabinieri diretti dal maresciallo Cri- L’avvocato Mario Del Savio, legale della coppia, ha consi-
pubblica presso il tribunale di Napoli e notificato nei gior- stoforo Perilli, comandante della locale stazione, l’atto con derato molto grave il dispositivo ed ha annunciato di aver
ni scorsi ai diretti interessati dai carabinieri della stazione cui si dispone il divieto di dimora nel comune di Anaca- presentato al Tribunale del Riesame la richiesta di annul-
di Anacapri. Protagonisti della storia, una delle tante di pri. Si tratta del provvedimento con il quale il giudice pre- lamento o modifica della misura cautelare.
abusivismo edilizio che hanno per teatro l’isola azzurra e scrive agli indagati di non dimorare in un determinato GIUSEPPE CATUOGNO

CASTELLAMMARE DI STABIA. INTERVENTI INADEGUATI E PROGETTI INCOMPLETI, DANNI ECONOMICI INGENTI PER LE CASSE DELL’ENTE. COMMISSIONE D’INDAGINE

Vozza: lavori pubblici? Uno sfascio


Irregolarità nelle opere per scuole, villa comunale e piazza Spartaco
delle bacinelle per raccoglie l’acqua che filtra dal tet- tre scuole e al mondo dell’associazionismo sportivo sta-
ELISABETTA D’AURIA
to. Eppure si tratta di opere realizzate in tempi recen- biese. Risultato: la pavimentazione si è sollevata ed ora
CASTELLAMMARE DI STABIA. Lavori inadeguati e progetti ti. «Ascoltiamo costantemente la voce degli stabiesi- ha neanche gli alunni possono utilizzare la palestra. Il col-
lasciati a metà. Ecco il risultato di alcuni fondamenta- affermato Vozza- e sappiamo benissimo qual è la si- laudo, però, avrebbe dovuto rilevare l’inadeguatezza dei
li interventi in città attuati dalle amministrazioni che tuazione». materiali utilizzati, del modo in cui erano stati posati.
hanno preceduto la giunta attuale. Nel mirino dell’in- «Perfino la Villa comunale che è un simbolo della Purtroppo, contro ogni direttiva legale, risulta che il col-
dagine avviata al Comune sui lavori pubblici mal ese- città è stata abbandonata - ha proseguito - ma noi non laudo non è stato mai effettuato. «Abbiamo comunque
guiti, ci sono la scuola media Luigi Denza, la scuola me- dimentichiamo il progetto Fuksas». I lavori in Villa so- richiamato la ditta - interviene l’assessore Cuomo - che
dia Di Capua, la risistemazione di piazza Spartaco e so- no terminati nel 2000 e sin da subito si notarono i pri- ha fatto cominciato a porre rimedio al problema, con un
prattutto rifacimento della Villa comunale. Progetti e in- mi dissesti nella pavimentazione. «Grazie al collaudo primo intervento effettuato durante le festività natali-
terventi che hanno portato via dalle casse comunali in- - ha spiegato l’assessore ai Lavori pubblici Rosario Cuo- zie, per un importo di tremila euro».
genti capitali (per la Villa comunale più di 3 miliardi mo (già assessore nella giunta Salvato) - la ditta che de- Quanto alla scuola media Luigi Denza di Ponte Per-
delle vecchie lire) e che ora si presentano in totale dis- teneva l’incarico dei lavori ha pagato la penale al Co- sica, che era stata costruita priva del sistema fognario,
sesto. mune». Una “magra soddisfazione” per i cittadini, dal nonostante l’impiego di di 3.800.000 euro per render-
Il sindaco, Salvatore Vozza, ha perciò approvato in momento che quella somma è irrisoria rispetto all’in- la praticabie (lavori terminati nel novembre 2002), ora
giunta una delibera per la costituzione di una com- vestimento che sarà necessario per rifare da capo i la- IL SINDACO VOZZA AL CENTRO TRA GLI ASSESSORI CUOMO E PISCIOTTA è un tappeto di bacinelle utilizzate per raccogliere l’ac-
missione di indagine tecnico-amministrativa che ac- vori in Villa comunale e dare avvio al progetto Fuksas qua piovana che scorre dal tetto. Il suo collaudo è an-
certi eventuali responsabilità rispetto alla realizzazio- e al recupero dell’arenile. nese dovrà rimborsare anche i circa cento commercianti cora da approvare, ma non serve: sono bastati tre anni
ne di queste opere. Il primo cittadino parla di «man- Tutto fa temere che anche per piazza Spartaco sarà ne- che hanno fatto causa per interruzione forzata dell’at- per riportarla al suo stato iniziale. Naturalmente, il ta-
canza di cultura della qualità dei lavori» e di «disinte- cessario spendere un altro capitale in euro. La pavi- tività produttiva, alcuni dei quali hanno già ottenuto il glio della Finanziaria agli enti comunali non aiuta le
resse dei lavori dopo la loro progettazione». Uno degli mentazione è inadeguata al flusso veicolare, la collo- risarcimento. amministrazione nel fare fronte agli sperperi che han-
esempi più eclatanti è il fallimento della ristruttura- cazione della fontana non rispetta neanche le norme di L’elenco dei danni alla città si allunga se dalla piaz- no caratterizzato fino a oggi il lavoro delle Giunte.
zione di piazza Spartaco. Ma anche la Villa comunale sicurezza. Anche in questo ambito il Comune ha cer- za Spartaco passiamo a considerare i lavori eseguiti nel- Sarebbe probabilmente utile chiamare a risarcire i
è un pessimo biglietto da visita per la città, con buche cato di prendere provvedimenti: «Abbiamo sospeso- la scuola media Di Capua, un progetto ultimato circa un danni quelle forze politiche, quei tecnici profumata-
in tutti i viali. Un’immagine ben lontana dal progetto spiega l’assessore Cuomo - l’ultimo assegno destinato anno fa, con la ripavimentazione in gomma della pa- mente pagati che hanno causato questo disastro. Se l’in-
di recupero dell’arenile di Massimiliano Fuksas. Sen- alla ditta che ha eseguito i lavori». Anche in questo ca- lestra per una spesa complessiva di 700mila euro. Lo dagine interna del Comune passerà la parola alla ma-
za parlare delle scuole medie di Castellammare di Sta- so si tratta di una soluzione che non risarcisce il dan- scopo era quello di mettere a disposizione dell’istitu- gistratura le casse comunali saranno risarcite e usci-
bia, in particolare della “Denza” a Ponte della Persica no: oltre ai costi di rifacimento della piazza durati più to un importante spazio per le attività motorie, ma an- ranno anche i soldi necessari a porre rimedio ai danni.
dove, quando piove, i bidelli sono costretti a collocare di un anno (per un totale di 400mila euro) Palazzo Far- che quello di rendere fruibile l’impianto sportivo ad al- Altrimenti, a pagare saranno di nuovo i cittadini.

TORRE ANNUNZIATA. IL PRESIDENTE DEGLI AVVOCATI PASSA AL PRIMO TURNO CON L’80% DEI VOTI
CASTELLAMMARE SAVIANO

Ordine, riconfermato Torrese Da Salerno al “Savorito” Minaccia la sorella,


per comprare droga, preso tossico in manette
TORRE ANNUNZIATA. L’avvocato Gennaro Tor- guida dell’avvocatura locale. Mi auguro che CASTELLAMMARE DI STABIA. Erano arrivati dalla SAVIANO. Ha minacciato di morte la
rese (nella foto) è stato riconfermato nella le esperienze dei consiglieri uscenti che provincia di Salerno per acquistare un po’ di sorella, impugnando un coltello. Ma
carica di presidente del Consiglio dell’Or- verranno confermati unitamente alle fre- droga al famigerato rione Savorito di Castel- è stato tratto in arresto e condotto in
dine degli Avvocati di Torre Annunziata. sche energie delle nuove figure professio- lammare di Stabia, regno dello spaccio nel- una cella del carcere napoletano di
Per il leader indiscusso della classe foren- nali che si affacciano alla guida dell’avvo- l’intera cittadina delle Terme e di tutta l’area Poggioreale. Per lui, l’accusa, è an-
se locale è stato un autentico plebiscito. La catura possano coniugarsi in una splendi- stabiese. Ma sono finiti nei guai e adesso do- che di ricettazione, poiché è stato
sua leadership è stata confermata con una da sintesi che possa portare vantaggi al- vranno rispondere dell’accusa di detenzione trovato in possesso di un bancoma-
percentuale dell’80% degli aventi diritto al l’intera classe forense. L’impegno del sot- ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti. ti postale rubato pochi giorni fa. È
voto. Lo stimato professionista, artefice di toscritto sarà sempre maggiore per far si È avvenuto a Castellammare, dove i carabinieri avvenuto a Saviano, dove i carabi-
numerose battaglie in difesa della dignità che, messe da parte le posizioni dialettiche hanno tratto in arresto in flagranza di reato per nieri della locale stazione hanno
dei legali del foro di Torre Annunziata, ve- tipiche dei momenti elettorali, tutto possa detenzione a fini di spaccio di stupefacenti tratto in arresto Giuseppe C., 28 an-
de confermata, nelle prime posizioni, l’in- procedere con la massima condivisione nel- Stanislao Albicocco, un giovane di 18 anni, re- ni, un giovane del luogo, volto già
tera sua compagine con posizioni di pre- l’esclusivo interesse dell’avvocatura». L’in- sidente a Giffoni Valle Piana, in provincia di noto alle forze dell’ordine, che si è
minenza del segretario del Consiglio, Mario tera classe forense locale ha, dunque, tri- Salerno, imbianchino, incensurato. È stato reso responsabile del reato di tenta-
Afeltra e del tesoriere Carlo Zullo, oltre che butato il giusto riconoscimento al presi- tratto in arresto poiché su via Vecchie Fonta- ta estorsione nei confronti della so-
dei consiglieri “pretoriani” Ciriaco Sam- dente uscente, al quale si deve anche la bril- nelle, proveniente proprio dal rione Savorito, rella 30enne, anche lei residente a
maria, Mariano Russo, Francesco Mandara, Com’è noto tutti i candidati che non hanno lante operazione che ha condotto all’affi- i carabinieri hanno bloccato una Alfa 156 di Saviano. Il 28enne armato di coltel-
Giuseppe Tedeschi, Giosuè Starita, Genna- superato il 50% delle preferenze saranno damento all’Ordine degli Avvocati della proprietà e guidata da un 22enne di Giffoni lo, ha minacciato la sorella per 50
ro Marrazzo, Antonio Di Leva e Francesco ammessi al turno di ballottaggio. Villa appartenuta al primo presidente del- Valle Piana con a bordo una 14 di San Cipria- euro per l’acquisto di droga. I cara-
Sicignano. Buona la prova della new entry L’avvocato Torrese, durante lo spoglio la Repubblica Italiana, Enrico de Nicola da no Picentino, un 16enne di Montecorvino Ra- binieri sono intervenuti e sono riu-
Antonio Pannullo da Castellammare di Sta- delle schede, ha evidenziato la propria sod- parte della Amministrazione provinciale. vella e la sua sorella gemella, tutti della pro- sciti a rintracciare e trarre in arresto
bia che ha ricevuto molti voti dai giovani disfazione per l’importante risultato: «Se il L’edificio, grazie ai buoni uffici di Torrese vincia salernitana. In particolare Albicocco, Giuseppe, che è stato trovato in pos-
avvocati del circondario. Anche gli altri voto finale dovesse rispecchiare le proie- e alla disponibilità dell’esecutivo della città nel corso della perquisizione personale è sta- sesso di un bancomat postale risul-
candidati hanno benfigurato. Tra questi zioni - ha affermato - mi vedrei gratificato metropolitana di Napoli, diventerà sede to trovato in possesso di 14 dosi di cocaina da tato compendio di furto perpetrato
buon piazzamento per gli aspiranti consi- da un numero di voti veramente imponen- della Scuola di formazione forense. fumo in bustine termosaldate, e per questo mo- giovedì scorso ai danni di una 46en-
glieri Walter Rivieccio e Cira D’Ambrosio. te che mi caricano di responsabilità nella CARMINE ALBORETTI tivo è stato tratto in arresto. ne di Nola.

SANT’AGNELLO. APPELLO DEL SINDACO: RICORDARE LE VITTIME DELLA SHOAH SAN SEBASTIANO AL VESUVIO. MESSA ALLE 11,30, TAPPA ALLE 14,30

In piazza per il Giorno della Memoria Festa patronale, Santo in processione


SANT’AGNELLO. Manifesti affissi su tutto il territorio co- renza istituita per ricordare lo sterminio del popolo SAN SEBASTIANO AL VESUVIO. Oggi, dopo la Messa solenne so (Movm) di cui è presidente Giuseppe Imperato, il
munale per ricordare le vittime della Shoah. È l’ini- ebraico, la persecuzione dei cittadini ebrei, le leggi delle 10,30 che sarà officiata da monsignor Gaetano suo stesso gruppo di volontariato, i quali assisteranno
ziativa varata dall’amministrazione comunale di razziali, la deportazione degli italiani e di tutti colo- Borrelli, parroco della chiesa Madre, alla quale parte- per tutta la giornata nell’itinerario dove si svolgerà la
Sant’Agnello per il “Giorno della memoria”, che si ce- ro che hanno sacrificato la propria vita. Lo sterminio ciperanno Giunta, comitati festeggiamenti curati dal- processione, la statua lignea di San Sebastiano Marti-
lebrerà venerdì in occasione dell’anniversario del- di uomini innocenti nei campi di concentramento è la Pro Loco e quello dei portantini, le associazioni del re. La città rivive interamente i colori della festa. Alle
l’abbattimento dei cancelli di Auschwitz. stato un infame capitolo della storia umana, una pa- territorio, unità del Corpo Forestale dello Stato; del co- ore 14,30, in un casolare a valle della città, ci sarà una
«Ricordare le vittime della Shoah - dichiara il sin- rentesi drammatica che non può e non deve essere di- mando carabinieri, intorno alle 11,30, i fedeli assiste- sosta nel corso della quale, i proprietari offriranno il
daco Piergiorgio Sagristani - è un dovere di tutti noi. menticata. ranno all’uscita della statua lignea del Santo Patrono pranzo agli addetti ai lavori. Toccanti saranno i mo-
È nostro preciso compito far rivivere, trasmettere, di- «Ricordare ed onorare vite spazzate via in nome di San Sebastiano Martire che verrà portata, a spalla, at- menti in cui il Santo sosterrà e dove la gente farà esplo-
scutere e commentare questi avvenimenti per non di- un folle disegno - aggiunge il primo cittadino - aiu- traverso le strade cittadine, casolari e masserie della dere tutta la propria gioia. Il cammino del Santo, lun-
menticare mai la nostra storia. Dobbiamo farci por- terà l’umanità a costruire il proprio futuro. La com- città vesuviana. go un itinerario di sogno, è salutato dal continuo spa-
tavoce di principi di solidarietà e fratellanza, affin- memorazione del passato è una forma di memoria col- L’uscita dell’Icona del Santo Protettore sarà saluta- ro di fuochi artificiali. Di struggente bellezza e di for-
ché il ricordo dello sterminio del popolo ebraico pos- lettiva istituzionalizzata che sottolinea a noi tutti il ta dal volo di centinaia di colombi. Entreranno subito te carica emotiva sarà il ritorno in chiesa del Santo, in-
sa essere condiviso da tutti e diventi patrimonio da dovere di perpetuare la memoria di uno dei capitoli in funzione i carabinieri in congedo dell’associazione torno alle ore 22,30.
conservare». Il “Giorno della memoria” è una ricor- più tristi della storia umana». nazionale carabinieri, sezione appuntato Raffaele Rus- GIUSEPPE IMPERATO

Interessi correlati