Sei sulla pagina 1di 136

CONSIGLI DI SATANA

IS V X Z X
ESPOSTI

DA MICHELET E QUINET OPERA


ILLUSTRATA DI NOTE ISTORICHE E DI UN PREL UDIO
DE L SIGNOR

DI B E L Z E B membro attivo di tutte le societ scientifiche, letterarie e filantropiche

VERSIONE ITALIANA

LOSANNA
S. BONA MICI E C ., TIPO GRA FI-ED ITORI

LETTERA AUTENTICA
DI

SATANA
AL SUO EDITORE

S ignore ,

Voi siete troppo buon cattolico, voi conoscete troppo lene il vostro catechismo, per ignorare che io sono uno spirito impuro , cacciato per sempre dal cielo a moti vo delle mie idee repubblicane, o piuttosto a motivo di quella velleit che mi prese di usurpare il trono al re legittimo del paradiso . Voi sapete senza dubbio puranpo che, meno fortu nato del Maestro di scaola, di Piqu Vinaigre e del Gros Boileux di Eugenio Sue, io non ho mai potuto rompere il mio bando, checch i preti ne dicano, ed altri con loro , sulla facolt eh *io possiedo di tentare i figliuoli di Adamo e sovrattutto le figliuole di va . 1

G Voi dovete adunque comprendere come io mi annoi da tanti secoli nel mio inferno , in cui ad ogni ora , come un piego non affrancato , secondo V espressione dell illustre autore dei Misteri di Parigi, non ho al tro da fare che bruciarmi la pelle e tormentare i dan nati, n pi n meno di quello che i governi tormenti no ipopoli : con questo divario per , che io pascolo ed alloggio i dannali per tormentarli, mentre i gover ni tormentano i popoli per riempirli di fame. I l quale divario deriva senza fallo da ci, che noi altri diavoli siamo gente onesta e proba, mentre i governi del vo stro mondo sono ordinariamente composti d'uomini af famati e talvolta anche scroccatori la loro parte. Vi dir impertanto ch'io m'annoio un po'meno dacche mi sono associato al Coslilulionel-Veron e in particolar modo dacch ho letto le opere di Eugenio Sue e di Giorgio Sand,i pi grandi scrittori della ter ra e dell inferno . . . Il secondo sovrattutto mi parve gran filosofo e riformatore ardito : in quanto al primo, un poligloUo distintissimo. Ma mi sono pure accor to che , dal punto in cui ebbi conceduta a miei sudditi la lettura dei loro capi lavori, tutta lamia nobilt parla in gergo e mena le berze, e non una delle mie diavolesse vuole pi maritarsi le g ittim a n te . Vedete bene che siamo in progresso... Tuttavolta, i miei accademici mandano spaventosi urli , e %miei maestri di scherma si muoiono dalla fame... E poi, tutta la giovent in fernale bastarda. Ma ci poco mi monta. Egli gi scorso abbastanza di tempo ;che noi 'parliamo francese

7
e ci uccidiamo da gentiluomini: ed gi scorso abba stanza di tempo che le nostre diavolesse sono condan nate a morir damigelle, quando non hanno molti bezzi da accattarsi un marito. Come vedete, la lettura delle opere di Eugenio Sue e di Giorgio Sand ha messo ogni cosa a scombuglio....... Ma il male magqiore non codesto. Voi non potete for* marvi uriidea delle cure che mi danno i gesuiti ed altri grossi berretti del clero che qui abbiamo......... Gli u n i gridano allo scandalo in leggendo Lelia : gli altri mi chiedono la testa dlVautore del Giudeo errante: altri, alla lesta dei quali Domenico di G utm an , san Pietro martire e altri santi inquisitori, vengono ogni mattino a pregarmi di sottoporre a giudizio Vautore dei M isteri dellinquisizione e di far assassinare V annotatore di questo libro... E nel tempo medesimo tutti i miei diavoli divorano queste opere, ed io p ure... e la lettera tura diviene cosiffattamenie alla moda presso di n o i, che avremmo tanti autori quanti demoni, se noi godes simo della libert della stampa, foss'anche colle leggi di settembre e colla censura teatrale, come nel vostro bel paese di Francia, dove siete liberi di fare ci che volete, purch non facciate nulla. Ma ci non, tutto, o signore: questo gusto per le lettere e questa scribomania si sono impadroniti di me medesimo: di me diavolo grave e tutto ragione: di me, presidente di uriaccademia letteraria e membro corrispondente di tutte le societ dotte del mondo e d'altre contrade...... Io debbo nulladimeno rendermi giustizia

8
dichiarando q u i , che la mania di scrivere non mi ha acciecato fino al punto, di farmi credere capace di scri vere un giornale e meno ancora una gazzetta. Quan tunque parecchie persone , volendo senza dubbi solle ticarmi, m abbiano offerte somme riguardevoliper crea re una Raccolta cattolica, ho capito che un onesto dia volo non doveva mai compromettere la sua riputazione, e mi sono di netto rifiutato. Tuttavolta, cedendo alle preghiere di mio figlio Loiola f mi sono finalmente de terminato di scrivere un libro di mia competenza, un libro morale e sovrattutto utile : questo libro che , oso crederlo, un piccolo capolavoro, * intitola; Consigli ai Gesuiti....... la morale in azione della Compagnia di Ges. Ve lo mando per mezzo del mio intimo amico, accompagnato da questa lettera , cut vi prego di far stampare in guisa di prefazione: ben inteso la lettera. Vogliate p u r stamparei pubblicare e vendere il mio libro, dopo per averlo da me comperato e pagato..... perocch io non sono in grado di farvi credito...... La qual cosa non m'impedir di ricevervi come vecchia amico , quando dopo una lunga vita di felicit sulla ter ra , piacer al vostro confessore di mettervi in pensione presso il vostro Devotissimo

SATAN
Notate bene, o mio babbione, che se io non ho man dato il mio manuscritto a ll editore della Compagnia di Ges , non gi perch mi trovi pi legato a voi e h

9
tion ad esso, ma perch, cedendo a quelVeditore il mio libro, me lo avrebbe pagalo con reliquie o messe in ri basso, mentre voi mi pagherete in buona moneta con tante. E poi > Veditore della Compagnia di Ges mi avrebbe fatto stampare ladramente , la qual cosa non sarebbe stata dicevole n alta mia vanit, n al merito delVopera mia destinata ad ottenere un immenso sue cesso.

11

CONSIGLI AI GESUITI
DI

S A D A M A

MORALE IN AZI NE D E L L A COMPAGNIA DI GES

V hanno o non v hanno Gesuiti ?

Un'anima candida.

La bestia che tu vedesti fu e non pi : ma essa iltblu sorgere dall abisso e poi es sere distrutta. E gli abitanti della terra, il cui nome non sar inscrit to nel libro della vita dalla fondazione del mondo , si maraviglieranno vedendo la bestia che era, che non pi e che tuttavia.

Apocalisse.

PRE LUDIO
Nato nel cielo, Satana viveavi felice. Miriadi dan geli obbedivano al suo cenno: egli regnava sui sera fini , e i cherubini facevano la sua corte. Ma l'ambizione gli sorrise : lorgoglio riempi il suo cuore , ed egli os agognare all' onnipotenza di Dio. Allora la collera divina lo colpi e lo precipit in sieme cosuoi nella bisso. Quivi egli sonnecchi nove

12
giorni e nove notti sur un Iago di fuoco al mio fianco, come assicura Milton (1). 1 1 decimo giorno dopo la nostra caduta , egli prese p ossesso dell inferno , dove regna da quel punto so vranamente sopra una moltitudine di oneste persone. Dopo la nostra caduta , il cielo si rimase pressoch vuoto. Per riempirlo, Iddio, il cui amore im menso , invi sul caos il suo Spirito Santo. Lo Spirito di Dio si libr sul nulla, e colle ali stese come colomba, cov il vasto abisso e lo rese y > fecondo (2) . E il mondo fu creato. Allora la gelosia entr nel cuore di Satana : le sue viscere divennero dure come le porte dell inferno. egli giur di vendicarsene..... A quest uopo , convoc il suo consiglio di stato che Si riun al Pandemonio (3) , dove , dopo una lunga se duta e dopo calorose discussioni, fu decretato che Tin ferno stenderebbe la sua dominazione sulla terra no vellamente creata, e l'uomo, fatto alla immagine di Dio , diverrebbe sua preda. Satana fu incaricato di mandare ad eseguimento il decreto del consiglio di stato. Coir aiuto di sua moglie, la Colpa, che era pure sua figliuola, e della Morte, schifoso frutto di questa unione incestuosa (4), egli rup pe le porte di diamante (1) Paradiso perduto, lib. primo. (2) Milton, Paradiso perduto, lib. 1. vers. 21 e 22. (3) Vedi le Discussioni del consiglio di stato, Paradiso perduto, lib. //, t?, 1 e segg. (4) Paradiso perduto, lib, n , da v. 727 sino a 814.

13
chd separavano l ' inferno dal caos e giunse fin sulla te rra , dove si occup tosto non gi come fu detto ad insegnare alla bella va come si mangiassero i po mi : ella il sapeva gi troppo bene! ma a riconoscere il paese, aspettando che 1 uomo e la donna si fos sero moltiplicati e la terra ne fosse piena , e a se minare nel cuore deir uomo l'invidia che lui aveva perduto, lAmbizione che divoravalo , e lOrgoglio che impedi vagli di pentirsene. Nel volgersi dei secoli, queste tre semenze dell In ferno portarono il loro frutto, e noi avemmo da lunga pezza la soddisfazione di vedere : Che Tuomo d'onore, il quale ascoltava unicamente T inflessibile voce della sua coscienza, moriva il pi delle volte all'ospedale : mentre luomo destro, bazzi cando nella corte d'assise, moriva talvolta milionario, capitano della guardia nazionale ed anche deputato : Che la virt modesta e vera veniva sovente creduta una nullit, quando non vestisse la maschera dell* ipo crisia: mentre il vizio, nascosto sotto questa masche ra 9 era considerato come virt : Finalmente , vedemmo che in questo mondo non giudicavasi se non dalle apparenze : che non vcrano se non ingannati e ingannatori : che la maggior parto degli uomini non andavano mai a viso scoperto: che l'ipocrisia era la regina del mondo......e la virt era quasi sempre la schiava o la vittima dell ipocrisia. Allora Satana disse a se medesimo : 11 mio tempo venuto : mascheriamo i nostri servitori 1 E il mondo fu ripieno di gesuiti...... Da quell* istante le cose nostre andarono a piene velo: imperocch i costumi si sono corrotti: la mo-

n
rale, il pudore e la probit non sono quasi pi ora mai che parole vuote di senso. E il nostro regno si popolato. Gii dunque per guiderdonare i vostri servigi, o miei figliuoli, che aspettando di meglio, il vostro mae stro si deciso di abitare con voi e di aiutarvi de suoi consigli. Dunque ascoltatele e fatene il pr vostro.

BEELZEBUTH
I.

Al G E S U I T I

E vidi sorgere dal mare una bestia che aveva sette teste e sette corna, e su quel le corna dieci diademi, e sa quelle teste un nome di be stemmia. le fu dato di far la guer ra ai Santi*

Apocalisse. Chi siete voi ? D' onde venite ? Q uale la vostra missione sulla terra ? Ecco domande che nessuno mai ha rivolte a se stes so e che voi medesimi mai non v* indirizzaste. Poveri agnelli! Vui ignorate ci che valete e il fine per cui foste creati !......Io conosco da ci la vostra modestia l

15
Queste domande sono gravi nulladimanco... lo pro curer di rispondere...... Aprite le vostre caste orec chie...... Nel principio, Dio cre i cieli e la terra, la luce, l aria e le acque. Ed egli popol la terra d uomini e di donne e di ogni specie di animali : ma dimentic i gesuiti. Per la qual cosa io presi un uovo di vipera, vi sof~ fai sopra e quindi lo seppellii nel fango..,.* Un giorno, cinquanta e pi secoli dopo, il sole si ricoperse di nuvole, la terra trem, il cielo divenne color di fuoco, il mare mugghi e le mammelle degli animali tutto ad un tratto s inaridirono..... 9 Luovo della vipera erasi schiusolll Quest'uovo con teneva un gesuita. Cosi nacque il primo membro della Compagnia d Ges..... cosi s'incarn lipocrisia......Voi siete dunque razza viperina, o miei agnelli U In processo di tempo, la vostra razza si molti plicata allinfinito. Dacch voi veniste, il mondo si composto di tre sorta di gente: gente dabbene secondo loro coscien za : gerite dabbene secondo le leggi : e imbecilli. I primi furono sempre pochissimo numerosi......ra ramente si videro prosperare... 1 secondi furono sem pre in gran numero : per loro furono inventati tutti i godimenti della vita... compresi i grandi e i piccoli giornali. Essi abitano palazzi ed alberghi sontuosi: mangiano beefsteack di bue e pane di farina : bevono vino duva ed acqua feltrata : sovente vanno insigniti della leg'on donore 1

16
Essi muoiono pacificamente sai loro seggioloni elastici : e dopo la loro morte si pronunziano ampol losi discorsi sulla loro tomba: si rizzano loro magni fici mausolei, sui quali non si lascia mai d'incidere epitaffi veraci !! Gli imbecilli compongono quella massa che si chia ma popolo... Ma converrebbe chiamarla : Pascolo per tulle le ambizioni ! Oggi voi contate per una met nella popolazione del mondo incivilito e avviluppate la razza umana in una immensa rete di menzogna, di arti ingannevoli e di ipocrisia. La vostra missione consiste nel pervertire le opere di Dio, nell appropriarvi i beni altrui e nel porre il mondo sotto la mia dominazione. . Cosi dunque, voi siete una razza viperina : voi uscite dal fango : voi contate per met nel mondo in civilito , e la vostra missione di fare il male. Ci posto, proseguiamo......

17

II.
Al GESUI TI

QUANTE SOR T A DI G E S U IT I VI H A N N O ? QUA L IL LORO ORDINAMENTO ?

Ed essi sorsero e s spar sero su tolta lampizta del la terra, e circondarono il campo dei Santi e la citt prediletta. Ma Dio fece di scendere il fuoco dal cielo che li divor.

Apocalisse. Nel principio non v* erano che gesuiti con sottana, gesuiti puro sangue , discendenti in linea retta dalla yipera, da Loiola e da me: ma a dispetto di questa lebbra , la specie umana si perfezionava e movevasi fieramente verso l'avvenire. 11 genere umano stava per f u g g i r m i ! Onde ovviare a ci, ai gesuiti puro sangue ho aggiunti i gesuiti stromenti. I nuovi figliuoli della Congregazione furono divisi in fratelli bacchettoni e in fratelli mondani. Da quellepoca v'hanno tre sorta di gesuiti : i fra telli con sottana, i fratelli bacchettoni e i fratelli mondani. Le truppe delPoscurantismo e della corruzione cosi ordinate, tutto si mosse come era mio desiderio.

18
Ma i tempi cambiarono... Alcuni membri della Con gregazione si sono troppo affrettati di gittare la ma schera, e gli uomini di cuore gridarono : I gesuiti non sono morti !... Per la vanti, si formeranno tre corpi distinti di tutti i membri della Compagnia di Ges .... Tutti i fratelli con sottana, i figli legittimi di Loio!a, formeranno un esercito regolare. Essi saranno tutti ir reggimentati e addestrati a combattere. I varii corpi di cui debbe comporsi l'esercito gesuitico, porteranno il nome di Lazzaristi, di Ignorantelli, di Preti della via delle Poste, alto clero e va dicendo. La parola ge suita non debbe essere ancora pronunziata che presso lo straniero. Questi diversi reggimenti avranno sotto la loro di rezione altrettanti conventi di donne cui potranno gua dagnare al partito, e per ausiliario avranno le Orso line, le Signore del Sacro Cuore ed altre congrega zioni donnesche. Tutte codeste corporazioni debbono essere incorag giate, sostenute e moltiplicate dalla Compagnia di Ges. 1 fratelli con sottana saranno le sole truppe rego lari delia Congregazione: i fratelli bacchettoni e i fra telli mondani ne saranno le guerriglie. Finch saranno semplici soldati, i fratelli con sot tana avranno per uniforme : Una sottana sordida , con o senza coda : Calze nere e scarpe piatte, incerate almeno due volte al mese : Nei giorni di piccola tenuta, saranno coperti dun cappello rotondo o cornuto,' non troppo nuovo e sem pre mal foggiato. Nei giorni di grande tenuta, porte

19
ranno un berretto quadro o a punta, secondo il reg gimento a cui appartengono. Porteranno o non porte ranno collare. NeliuUimo caso, il loro collo sar adorno d'un piccolo cencio di rascia pistagnato di bianco .... L'esercito regolare della Congregazione avr per ves sillo un lenzuolo nero seminato di lagrime rosse : su questo lenzuolo vi avr un pugnale ed una torchia in traverso, con un vangelo rovesciato.... Per armi offensive, esso avr il ferro , il fuoco e il veleno : per armi difensive, lipocrisia. 1 grossi berretti dell'Ordine saranno tutti decente mente, mollemente, comodamente vestiti e alloggiati a tutto agio. Questi non colpiranno mai colle loro pro prie mani, ma con quelle dei loro istromenti. Tutti i gesuiti avranno per divisa : Il fine giustifica i mezzi! I fratelli con sottana combatteranno soli in colonna serrata : i fratelli bacchettoni e i fratelli mondani la faranno da bersaglieri. 1 fratelli bacchettoni e i fratelli mondani non avran no n vessillo n uniforme. 1 primi saranno vestiti di nero, senza mai acconciarsi alla moda : i secondi vi si acconcieranno sempre e la faranno da tioni. 1 fratelli bacchettoni avranno le stesse armi che i fratelli in sottana, e per soprappi la calunnia: i fra telli mondani avranno per armi la calunnia, la dif famazione e l'ipocrisia, cui verseranno a piene mani nei giornali cattolici. I fratelli con sottana, bacchettoni e mondani appar tengono corpo ed anima a ci che si chiama Gesui tismo, e gli saranno sagrificati all'uo po. Imperocch, all inverso del pellicano , il Gesuitismo vive , prospe

20
ra e s'aggrandisce a spese del sangue de*suoi figli. Ve lo dico in verit il Gesuitismo un vasto campo a cui tutti servirete di concime. Aspettando che i tempi si maturino, tale esser debJbe il vostro ordinamento. Tale la mia volont , e voi dovete rispettarla : perocch io sono il vostro pa dre e il vostro vero generale. Quello che a Roma non che il mio luogotenente. III.
COME DEBBANO D IPO R TA R SI 1 MEMBRI D E L L A COMPAGNIA DI G E S

Ecco che 10 vi mando co me lupi in mezzo alle pecore: abbiate l uria semplice come colombe e siate astuti come serpenti.

Ecco che io vi mando co me pecore in mezzo ai lupi : siate dunque prudenti come serpenti e semplici come co lombe.

Satana.

Ges Cristo.

Fratelli, il mondo cosa vostra : il genere umano non che una greggia di pecore la cui lana vi ap partiene. Non trattasi che di saper tosare. Ora, voi nulla sapete. Da qualche tempo voi com mettete imprudenze senza uumero : si comincia a dif fidare di voi. Voi alzate troppo spesso il lembo della maschera e i furbi indovinano il resto. Le vostre imprudenze reiterate scompigliano le vostre cose e le mie.

21
0 ra z z a di vipere 1 N asco n d etev i r n a sco n d e tev i e fatevi piccoli : vi siete voi forse d i m e n ti c a t i, c h e le azioni v o stre debbono a v e re p e r oggetto il va n tag g io della C o ng regazione e la m ia g lo ria ? N a sc o n d e te v i e la v o ra te .

Via via, mettetevi all'opera: non risparmiate n la vostra anima n il vostro corpo : importa arrestato il progresso dell* umanit e soffocare i lumi : se la raz za umana ha tanto progredito, egli perch voi avete male operato, perch troppo avete fatto per voi e trop po poco per la Congregazione. 11 vostro egoismo poco manc non ci perdesse tutti quanti. In avvenire, voi camminerete sempre nellombra e sarete pi devoti ; voi avrete maggiore umilt. A que sti patti, vi sar conceduto di godere clandestinamente le dolcezze della vita, purch ben inteso questi me desimi godimenti non abbiano altro scopo che la pro sperit della Compagnia e la gloria di vostro padre. Tutto dappertutto disse un gran novatore, Jacotot. Cosi , il godimento si trova nel dolore e la vita nella morte : il vizio debbe dunque trovarsi nella virt e reciprocamente. Secondo questa dottrina * vi sar facile metter d'accordo i vostri piaceri e la pro sperit della Compagnia co* miei favori : ci non vi torr di godere buona fama e andare in paradiso. 1 tempi sono duri, miei figliuoli : i nostri nemici sono ora in buon numero. Voi non avete gi i soli papi e i soli re da combattere : il pugnale o il veleno ve ne avrebbero resi liberi, come avvenne pi volte... Gli contro i popoli in massa che vi tocca lottare. Ora, voi non potete n avvelenare n pugnalare i po poli ! Su chi regnerebbe allora l Compagnia ?

Voi lo vedete, o miei agnelli: quantunque il vostro scopo sia sempre lo stesso, voi dovete procuraro di raggiungerlo con altri mezzi: altramente la finita. La vostra guerra non pi contro gli uomini, ma contro le idee. Alle armi dunque soldati della morte 1 Pigliate i vostri spegnitoi e mettetevi allopera. Voi tutti che avete la felicit di contare nel novero dei figli legittimi di Loiola, fratelli iu sottana, salite sulle vostre cattedre cattoliche: tuonate contro tutto ci che si oppone al bene della Compagnia : sfigurate il vangelo e predicate le dottrine che io vi ho inse gnate ... ovvero gittatevi nel fondo dei vostri innume revoli confessionali, e nel nome di Dio padre, Dio figliuolo e Dio Spirito Santo, m entite, spaventate y estinguete... ingannate, traviate le coscienze .... ov vero ancora, scrivete, snaturate gli scritti dei santi p adri, travestite la storia e predicate una morale fog giata a vostro talento. E voi, reverendi padri bacchettoni, spargetevi nel mondo e infestatelo: aiutati dai fratelli mondani, voi dovete invadere tutta L umanit, e come un immenso rettile, cingerla delle vostre innumerevoli spire e sof focarla. La lotta sar lunga e accanita, e voi non siete per vero i pi forti ... ma Sansone fu vinto da una don na, e Giuditta liber Betulia : locch vi prova che i pi foiti non sono sempre i vincitori, sibbene lo sono i pi destri. Cos, seppellitevi nel vostro mantello dipocrisia e apparecchiatevi : Tor della battaglia suonata. Senza la vostra imprudenza e la vostra stupida va

23
nit, il mondo sarebbe vostro da lungo tmpo. Ma no: appena avete ottenuto un piccolo successo voi alzate fieramente la testa e la fate da trionfatori.... Voi di menticate ci che la Congregazione ha fatto a Sisto Quinto, perch egli ebbe l'imprudenza di fare come voi fate (1). Miscredenti 1 perch non avete voi fatto il morto alcuni anni ancora ? Voi vi sareste impadroniti dell'insegnamento e avre ste potuto estinguere la vita alla sua sorgente, ren dendo stupida a grado vostro l'infanzia: mentre ora vi tocca di rientrare nel vostro guscio e nascondere le vostre zanne per secoli forse! Vi bisogner aspet tare che il nemico s* addormenti per colpirlo ......E quando s'addormenter egli? Lo sa Iddio. Da lunga pezza si legge il vangelo in lingua volgare : temo bene che i popoli abbiano alfine compreso il vero senso di queste parole: o c Vegliate e pregate ! Se i popoli vegliassero e pregassero, la sarebbe fi nita per noi e pel mio regno : perch allora come li potreste voi sorprendere? 1 1 giorno in cui la Compa gnia di Ges cesser di esistere, io sar costretto a chiudere il mio inferno e a darmi ad un altro mestie-

(1) Dicono che Sisto V , onde giungere al pontifica to , fingesse lungo tempo infermit corporali ed una gran de inettitudine di spirito . Alcuni storici pretendono che, per vendicrsi d 'a cere eletto un papa di spirito e bene in salute, invece d'un vecchio bamboleggianle facile da governare, i gesuiti facessero avvelenare Sisto V. egli vero f ...... lo non ne so nulla .

24
re....* Non mi avete voi forse oramai ridotto a farmi uomo di lettere ? Ma tutto non perduto se voi lavorerete uniti, eia* scheduno secondo il suo potere, i suoi lumi e la sua posizione* Non immischiatevi a trattare il camlone, come fa ceste ultimamente nella Svizzera : non questo il vo Atro campo. Non sapete voi che un buon gesuita debbe tesser poltrone ? Non v'impacciate nemmeno di scrivere : un figlio di Loiola non fu mai letterato. Osservate il vostro padre Lorriquet e la sua storia di......non so qual paese : osservate le Memorie della Santa Vergine scritte da essa medesima sotto dettatura di uno dei vostri : un dotto e santo vescovo per dio l E poi, io non credo che alcuna umana penna, foss anco quella degli uomini di Stato eWUniverso Caitolico, possa rialzare il vostro edilzio : io solo forse potrei difendervi, ma non oserei abbracciare la vostra causa apertamente. Quindi, rinunziato all essere scrittori e artiglieri : predicate, confessate, mentite, spegnete e regnerete sul mondo. Spandetevi in tutto V universo come nugoli di ca vallette e moltiplicate le vostre guerriglie. Se ne trovino dappertutto, nei tribunali, nei pa lazzi, nelle camere legislative, negli uffizi della poli zia segreta, nelle sale e nelle bettole, non che in altri luoghi ch'io non ardisco nominare per non offendere le vostre caste orecchie. 1 fratelli in sottana copriranno le cattedre cattoliche, i confessionali e faranno monopolio dell'educazione :

95
in una parola, formeranno una santa propaganda. Le cariche delle camere legislative, dei tribunali e di al cuni stabilimenti universitrii , saranno confidate ai fratelli bacchettoni, come pure i pensionati e gli esternati dei due sessi, le accademie letterarie e scienti fiche , e le societ filantropiche. Le sale del mondo elegante, il gabinetto della gran dama, quello delle ballerine e delle corifee deiropera, i caff alla moda le serate e i concerti, le mattinate musicali e tutti quegli altri luoghi che io non oso no minare, debbono essere esclusivamente circuiti, spionati e messi a frutto dai fratelli mondani. Cosi distribuita la bisogna, le cose deUOnZne in deranno a meraviglia : gli scudi di cinque lire affe ranno per la strada delle Poste onde entrare nella cassa della Congregazione, e i vostri proseliti diverranno pi numerosi di giorno in giorno. Questi saranno altret tanto pi fedeli quanto pi saranno ignoranti e pagati meglio. Ora, eccovi organizzati a dovere. Ognuno di voi co nosce i suoi uffci; ma mi rimangono a spiegarvi al cune circostanze, vale a dire far noti a ciascuna classe di fratelli i suoi mezzi d'azione, le marce e contro* marce che ciascuna classe nella sua specialit far debbe in questa guerra a morte deirogcurantismo, sotto la direzione del mio luogotenente di Roma , guerra mossa airumanit, guerra empia che l'inferno e i suoi satelliti intimano al Dio vivente.

26 IV.

Al FRATELLI CON SOT TANA

D E L L E FUNZIONI S P E C IA L I DI QUESTI F R A T E L L I

Crescete e moltiplicate, e riempite la terra e assogget tatela, e dominate su tutte 1q bestie della terra.

Crescete e moltiplicate , e riempitela terra,e assogget tate e dominate i pesci del mare e gli oggelli e tutte le bestie che si muovono sulla terra.

Loiola.

Cenes.

Fratelli in sottana ! voi siete troppo candidi. Io non mi maraviglio che mal camminino le cose vostre e che siate alla vigilia di essere posti in riforma. Alcuni suc cessi di pochissimo conto vi misero indosso la vertigi ne : la vanit vi ha fatti sua preda e vi siete credati uomini di spirito e scellerati profondi : ma credetelo , la vostra riputazione vai meglio di voi. * Dipingendovi cosi scellerati, Eugenio Sue vi ha fatto calunnia orribile......Forse voi vi siete messi dac cordo con questo autore perch egli vi facesse valere qualche cosa a miei occhi . . . Forsech vi date ad in tendere di trovarmi cosi credenzone ? In ginocchio, miscredenti, ia ginocchio e abbasso il

27
cappello I Io vi proibisco di mangiare pan tenero e di bere vini squisiti, finch non mi abbiate prodotto nn Roditi, un digrigny , un dottore Baleinier e una prin cipessa di Saint-Dizier. Ma no: avr piet della vostra ignoranza. Presenta temi solamente un abate d'Aigrigny e una coppia di Rodin e vi faccio grazia del resto . . Perocch non credo che voi mi possiate trovare un Baleinier fra i me dici , n tampoco fra 1 carabinieri. E quanto alla prin cipessa di Saint-Dizier , la mia galanteria pel bel sesso m'impedir eternamente di credere alla esistenza di un serpente cosiffatto. Crescete e moltiplicate : e spandetevi sn tutta la terra : e siatene i re . Ecco , ci assicurano * ci che Dio disse all uomo e alla donna appena creati li ebbe. Crescete e moltiplicate, vi dico io alla mia volta : e la terra sia piena di voi e de vostri stronfienti, affinch i figliuoli di Dio mi appartengano. Mostratevi um ili, poveri e caritatevoli : non avete In realt alcun bisogno di esserlo. * Le vostre dimore siano semplici e modeste cme le vostre persone : bandite ogni mondana pompa : appo voi, tutto spiri la semplicit e la povert dei primi cri stiani......Non avete forse per voi le sale del gran mon do , in cui potrete godere del lusso pagano? Abbiate letti duri e brevi..... e riposerete con mag gior delizia le delicate vostre membra nei sontuosi letti di quelli o di quelle che vi daranno caritatevolmente ospitalit. : Siate sobri nel refettorio , onde i vostri stomachi siano sempre in istato di ben digerire i succulenti pran

28
zi clic la carit dei vostri numerosi sedotti ciascun giorno vi offre. Non bevete mai in casa vostra n vini squisiti n liquoril..*.. Lasciate ai devoti e alle vostre penitenti la cura di presentarvi geoerosi vini e liquori profu mati. Mangiate nellargilla e bevete in vasi senza prezzo alcuno : non avete voi forse la vaselleria dei beati del mondo per mangiarvi e il cristallo lavorato per bere? Nelle vostre relazioni cogli uomini, parlate sempre basso e in tuono paterno......Date ad alcuni una pic cola parte di ci che avrete carpito a tutti: con questo mezzo accrescete nel tempo medesimo la ricolta delle vostre limosine e il numero dei vostri proseliti. Guadagnando ad una volta il cuore dei riceventi e gli scudi dei donanti, farete due colpi con un sasso solo. V'ha pel mondo un gran numero di vittime dell'ingiastizia umana di cui la Congregazione pu fare utili stromenti : tocca a voi, fratelli in sottana, il glorioso incarico di arruolarli tra le file dei fratelli bacchettoni o dei fratelli mondani......A ci conseguire, due mezzi vi restano : i benefizi e il confessionale, vale a dire la corruzione e labuso delle cose sante. La maggior parte di queste vittime hanno il cuore pieno di amarezza: quasi tutti desiderano vendicarsi del mondo che li ha misconosciuti e che sovente li ha affamati......O ra , pochi uomini hanno animo abba stanza grande per rinunziare al divorante piacere della vendetta e resistere alle angosce della fame. Quando alcuni di questi poveri paria vi cadr sotto la mano, parlategli dei conforti della religione, del l'altra vita, delle ricompense che Dio riserba a coloro

29
che soffrono per la giustizia, e dell'immensa parte di gloria imperitura che li attende al di l del sepolcro. Se essi vi credono, e molti di loro vi crederanno poich la speranza s dolce, la Congregazione avr guadagnato altrettanti fedeli servitori, essendo che essi serviranno di buona fede ...... Quanti buoni ministri delimitare non seduceste voi con queste arti! cos facile ingannare gli uomini dabbene pigliando la reli* gione per istromento. Ma non rabbuffate coloro che non daranno retta alle vostre ciancie: a questi voi accorderete il vostro pa trocinio senz'altra condizione. Non mostrate subito l'ar tiglio. Gli uomini di tempra gagliarda sono in generale ri conoscenti e per nulla sospettosi : appena voi li avrete obbligati, vi apparterranno: essi appiglierannosi alla Compagnia come il cane errante sappiglia all*accat tone che gli gitta qualche tozzo di pane. Se vi si presentino uomini di carattere pieghevole e strisciante, fatene altrettanti fratelli pinzocheri, lan ciateli nella societ e pagateli bene. Questi frutteranno pi del cento per uno alla Congregazione, Se sono vanitosi , solleticate il loro orgoglio : se hanno vizi , poneteli in grado di poterli soddisfare : se sono ambiziosi, aiutateli a salire......Ad uomini di questa razza voi potrete porre in mano il contratto: se accettano le condizioni, diverranno i buoni servi* lori della Compagnia e la loro fedelt sar sempre pro porzionata col profitto che ne ricaveranno. Se voi sa pete collocarli bene e mantenere convenientemente il loro zelo , questi fratelli frutteranno alla Compagnia pi del mille per uno!!

so
Se sono brutti, malfatti, sordidi, fatene tanti fratelli bacchettoni : se sono giovani e belli, se hanno un aspetto nobile, occhio scintillante e favella seduttrice, fatene de* fratelli mondani e lanciateli nelle assemblee. Non ricusate nulla ai fratelli mondani , miei cari agnelli : perocch essi vi guadagnano le donne..... le donne che voi non dovete lasciare da banda. Questa bella met del genere umano, pi vanitosa, pi ere* dula e pi ambiziosa dell altra m et, vi riuscir di grandissimo vantaggio. O miei agnelli, le donne tutto possono,.. Esse hanno tanti mezzi a loro disposizionel! Fratelli in sottana, arruolate le donne nel maggior modo possibile!...... 11 vostro patrono, il figliuol mio Loiola, fu il ca valiere fedele della Santa Vergine. Ad esempio di lui siate i cavalieri e sovrattutto i direttori del bel ses90. In quest'ultiino caso, siate indulgenti per quei mille peccatuzzi che formano tutto il merito e talvolta an che tutta l forza delle gesuitesse. Voi sarete ampia mente guiderdonati della vostra indulgenza con abbon danti limosiue, buone conserve, eccellente cioccola to senza contare altre cose ancorai..... Delle veo* chie donne sdentate , impiastricciate e rugose fate tante sorelle bacchettone e tante comparse nelle vo stre rappresentazioni religiose. Delle giovinette non troppo brutte e predisposte alP ipocrisia , fate tante dame del Sacro Cuore a dame djjn'opera il cui og* getto ostensibile ina lodevole ... Di Quelle che hanno l'anima calda e non troppo spirito , fate tante suore di carit......e lasciate tutte le altre nel mondo, co in altrettanti cani corridori......Ma di tutte le donne che si troveranno sotto l'influenza della Congregalo-

31
ne voi sarete i direttori, i confessori e i protettori... E lasciate che la Francia naova si alzi contro di voi. Ci non torr alla Congregazione di prosperare. Se le benedizioni di Dio non si profondono sulle vostra case, abbondanti limosine vi si profonderanno ... le quali limosino voi verserete alla banca della Compa gnia strada delle Poste, n. 18, dove il mio ministro di finanze le terr a disposizione del mio luogotenente, salve le somme consacrate ai fondi segreti. Per la regolarit del servizio , una relazione sar indirizzata ogni settimana al mio luogotenente di Ro ma. Questa relazione avr per fscopo d'istruire il mio luogotenente dei progressi delloscurantismo, del nu mero e della qualit dei nuovi proseliti che voi avrete fatti , e della condotta dei fratelli , tanto in sottana come bacchettoni e mondani , senza dimenticare le sorelle di carit, i membri addetti del clero, le suore mondane, le dame del Sacro Cuore e le altre gesuitesse incappucciate. Voi vi denunzierete gli uni gli altri, perch nulla rimanga segreto al mio luogotenente: n crediate av vilirvi facendo la spig ai vostri fratelli...... In gesuitismo Sar molto perdonato a coloro che avranno molto denunziato (1) . (1) Nelle case d'educazione de'gesuiti, quando un allievo commette un fallo, gli si accorda il perdono a patto ch'egli perverr a sorprendere uno dei suoi com pagni nel fallo medesimo e a denunziarlo. Vedesi che i miei agnelli si studiano di sviluppare i buoni istinti presso i fanciulli affidati al loro zelo.

32
Dietro a* miei ordini e conformemente alla regola del vostro fondatore, gli uffiziali superiori della Cora* pagnia, come i generali di divisione, i direttori di col legio e altri funzionarii molto ben pagati, saranno sem pre scelti fra i pi intre p idi spioni : il socio (2) so* vrattutto debbe avere occhi di lince, orecchia di ca gnolino e lingua di vipera,... (2) Fra i gesuiti il socio sinonimo di capo della polizia segreta. Vi ha un socio per ogni dipartimento. Socio parola derivante dal latino che significa com pagno sinonimo di Giuda.

33 V.

Al FRATELLI BACCHETT ONI

LORO UFFIZIO NELLA COMPAGNIA DI GES*

Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, perocch voi divo rate le case delle vedove,an che sotto pretesto di fare lun ghe preghiere. Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, perocch voi nettate il di fuori della coppa e del piatto, mentre il di dentro pieno di rapina e d. intem peranza,

Ges Cristo. A voi ora, o astati soldati dellinferno : udite la voce del vostro generale in capo e obbedite, sotto pena di vedere questo libro stampato, pubblicato e forsanco illustrato. Vorreste voi veder mettere in piena luce tutte le vostre turpitudini e le iniquit vostre ? In avvenire, non guarderete in faccia chicchessia e non vi servirete che di parole di doppio significato. Nulla vha di pi pericoloso che guardare le persone in viso. Certuni sanno leggere negli occhi altrui. Per maggiore sicurezza, voi porterete occhiali verdi o azzurri : il colore nulla importa, purch sia cari-

34
co.Questa precauzione vi procurer il doppio vantaggio di poter scrutare il cuore del prossimo senza che il prossimo possa scrutare il vostro. Camminate lentamente , miei agnelli : affettate un pio raccoglimento, e tenete costantemente gli occhi inchini al suolo, come se contemplaste il pavimento. Parlate sempre a mezza voce ed evitate con grati cura i suoni di testa e tutte le intonazioni aspre...... L orecchio una delle porte per cui io sdrucciolo pi facilmente. Titillate dunque 1*orecchio, miei figliuoli: solleticate pure gli occhi col vostro beato aspetto. Sarebbe desiderevolissimo che voi foste magri e pal lidi , con aria dimessa e malinconica : perocch non si mancherebbe di attribuire il vostro pallore a lun ghe e profonde meditazioni e la vostra magrezza alla privazione volontaria, e quindi meritoria, dei piaceri del inondo. La vostra aria dimessa verrebbe infallan temente creduta umilt : locch nulla guasterebbe. indossate sempre abiti ridicoli e sordidi, salvo a ve stirvi come veri cacazibetti quando andrete a prendere le acque o a visitare qualche bella peccatrice, desi* derosa di rientrare nella via della salute (1). Una volta cosi gittati in mezzo al mondo 9 darete cominciamento all* opera. Principiate dal maledir tutto : fatelo solamente in modo decoroso e cristiano. Cosi, quando vorrete perdere un nemico dellOrfi) permesso a qualunque sorta di persone V en trare nei luoghi di stravizzo per convertirvi le donne perdute. ( Basilio Ponce, gesuita. Trattato della penitenza , quest. 14, p . 94 ).

35
dino o alcun altro che vi sar stato additato, inco* mincierete dal dire di lui il maggior bene. Voi non saprete dire abbastanza. Poi vi arresterete ad un trat to, e mandando un profondo sospiro, vi servirete de* stramente della congiunzione MA. Esempio : M. N... veramente un uomo mirabile. Che beiringegnol quale franchezza ! quale profondit d'idee! qual elo quenza di discorso ... E poi , egli cos umano! cosi generoso 1 cosi modesto !... MA ahim! sven turatamente la face della fede non illumina sempre il suo spirito , generalmente cos lucido... le pas sioni carnali lo traviano troppo spesso!... Perch lo spirito del male ha egli tanto impero sopra una nima cos bella ?... Dio , sempre misericordioso, vorr, lo spero, strappare questanima al demonio* M. N. non finir la sua vita immerso in una schi fosa concupiscenza... e divorato dal dubbio in ma teria di religione, che fa di lui un uomo tanto pi pericoloso quanto pi instrutto ed amabile. Con questo mezzo, che certamente non difficile, colui che volete perdere sar perduto e perduto senza rimedio... Assalendolo in tal guisa, lo farete passare per uno scavezzato, per un empio e peggio ancora ... Sar creduto senza fede e senza onore, perch lo si terr senza costume e senza religione. Il mondo obblia mille virt anzich perdonare ad un difetto . . . E poi, nel mondo non si ricordano quasi mai che le ultime parole di un discorso. Tuttavolta, per tema di essere sospettati di maldi cenza, io vi consiglio di soggiungere dopo breve pausa: Ahim, Dio buono : la natura umana cosi de bole 1 L uomo nato nella colpa 'cos poca cosa se

36
non sia sostenuto dalla grazia ! Mio dolce Ges , abbiate piet di noi: tutti siamo grandemente coly > pevoli agli occhi vostri!... Q ueste esclamazioni ipocrite , lanciate cogli occhi semichiusi, con un'aria di ^ant uomo e con un podi destrezza, vi metteranno al coperto da ogni accusa di malvoglienza : esse daranno una nuova agrezza al vo stro morso viperino e vi faranno credere le sante per sone. Cosi fatto il mondo, o miei agnelli : ed io non vi ho partoriti per riformarlo , ma per godervelo quale si trova. Non contentatevi di maledire le persone : voi dovete inoltre maledire le cose, il passato, il presente e l'av venire. Maledicendo il presente,' avrete nome di inapprezzatili: maledicendo il passato, passerete per gran baccalari nella storia, scienza a di nostri molto di mo da... E quando la vostra lingua maledetta si eserci ter suirawenire, pi duno vi creder profeti senza fallo. Calunniando, giugnete le mani e levate gli occhi al cielo nella guisa di san Ravignano: questa mimica sar imponente per gli uomini semplici : e pi di un bie tolone, pigliandovi per altrettanti beati, slaccer il cor done della sua borsa e vi lascier immergere la mano fino ai polsi... in nome dei poveri, gi sintende. Ognuno debbe vivere del suo mestiere. Se qualche uomo di cuore cade sotto le vostre ma ni , non risparmiatelo , figliuoli miei : gli uomini di cuore sono un flagello per la Congregazione : gi da lunga pezza V avrebbero distrutta , se io non avessi vegliato ai suo conservamento. Solo, calunniando gli

37
uomini di cuore, vedete di farlo destramente. Voi lo sapete : la vostra forza riposa tutta nella vostra ripu tazione di santit ! Fate in modo di conservarla. Cosi dunque, non biasimate chicchessia alla sua barba : non s'appartiene che agli uomini probi il dire apertamente la verit... E poi, la verit mette talvolta in brutti impicci colui che la dice, e voi non potete battervi in duello. Voi lo sapete, miei figliuoli : il co* raggio non fu mai la virt dei gesuiti. Non ostinatevi mai contro lopinione altrui, per quan tunque assurda parer vi possa : al contrario, fate gli schifiltosi. Lasciate ai fratelli in sottana e ai giornali cattolici tutte queste sottigliezze, col mezzo delle quali la Compagnia pervenuta a rendere misconoscibile la dottrina di Ges Cristo. Il miglior modo di servire la Congregazione di sol leticare indistintamente tutti, anche coloro che non sono creduti amare il solletico. Essi sono quelli che maggiormente lo amano. Per adulare, come per maledire, la congiunzione MA vi sar di grande aiuto : voi potrete qualche volta sostituirvi vantaggiosamente le altre tuttavia , nonper tanto, nulladimeno: tutte le congiunzioni contraddir torie , come le dicono Noel e Cliaptal e un celebre professore inglese senza brevetto , chiamato ultima mente a decretare i brevetti agli altri, furono inven tate dai gesuiti a profitto della Compagnia di Ges. Ecco, del resto, alcune formolo adulatone ad uso degli uomini di mondo e dei fratelli bacchettoni, da cui potrete trarre un partito grande, o miei agnelli: imparatele a memoria, pronunziatele con un accento mellifluo, ed io vi guarentisco del successo.

38
Prima formala. Egli vero, o signore, che il vostro carattere i un po' violento , che la vostra diffidenza talvolta spinta agli estremi, che voi non siete sempre al si curo da un cattivo pensiero in presenza d una y > bella donna..* MA la violenza del vostro carattere y > deriva dalla vostra franchezza: la vostra diffidenza il risultato di una prudenza pur troppo necessa ria nei tempi che corrono!... poi, che sono egli no i traviamenti del vostro pensiero, se non la con seguenza di queir immaginazione bri llante ed em nentemente poetica che Nostro Signore ha degnato compartirvi?... Voi lo vedete, o signore, uu rigo> p rismo troppo spinto ha potuto solo scambiare in voi in gravi falli tre leggeri difetti che, per coloro i quali hanno il bene di conoscervi, sono piuttosto tre granin di qualit , tre doni del cielo che ricomprano be nissimo qualche imperfezione. Ahim, Signore, chi pu vantarsi df essere perfetto ? Seconda formola. SI, o m ad am a, n e c o n v e n g o : voi siete un po... y > c iv e ttu o la ... voi av ete u n c a r a tte r e ... un po. .. trop p o ... v iv o ... voi vi lasciate forse troppo c o g l ie r e ... da questo gusto del lusso c h e cagiona ta lv o lta la > p rovina delle fa m g lie .. N c l l d i m e n o q u esti pecca li tuzzi non sono poi tanto im perdonabili i n voi, com e p o treb b ero esserlo in a ltre : im p ero cch , cos ella finalm ente la civ e tteria du n a do n na, se n on il lo devole desiderio di far v ale re agli occhi degli uo-

39
mini le grazie che Dio si degnato compartirle? E poi, la civetteria trae le donne a certe spese che danno di che vivere ai poveri operai: locch, a voler esser giusti, non un male, poich l'operaio non pu nutrire la famiglia se non lavorando. Quanto alla cattiveria del vostro carattere, o madama, io risponderei doversi chiamare severit , locch molto di* verso : per la ragione che la severit sempre il rir sultamento d'una grande purezza di costume...... Nulla dir di quanto voi mi qualificate di gusto ec cessivo pel lusso : questo deriva naturalissimamente dalla vostra ammirazione pel bello. Credetemi, o madama : la prodigalit che sarebbe un vizio appo i poveri una virt , un dovere pressa le persone della vostra condizione. Dio non vi ha da to i beni di questo mondo se non col patto di farne un nobile uso : e quale pi nobile uso potreste voi farne che adoperarli < a incoraggiare le a r ti , le lettere e Vindustria? Piacesse a Dio che tutte le donne del la vostra condizione vi somigliassero !... Fortunatamente, o madama, voi siete ancora cosi giovane , che i bisognosi possono sperare di godere lungo tempo di ci che le vostre emole chiamano follie : e i vostri amici avranno| pure lungo tempo ancora la felicit di ammirare le grazie del vostro carttere, che dicesi cosi cattivo e che io ho la de p > bolezza di trovare adorabile /... Appoggiate sulle parole giovane e adorabile, e fate una smorfia ed un sorriso pronunziandole.
Se la signora arro ssa e vi gu a rd a u n p o 'in isbiescio, so rrid ete a n c o ra ... e quindi chiedetele u n soccorso p e r una famiglia interessantissima di v o stra conoscenza.

40
Si pu scommettere cinquecento contro uno , che voi non lascierete la signora senza averne di che sod disfare ad aicnna delle vostre fantasie... Ma qui non il tutto: prima di lasciare coloro che andate cosi solleticando, importa studiarsi di conoscere ci che si fa appo loro, affinch possiate riferirne al so cio : fate pure in modo dinteressare le signore e i si gnori da voi adulati in favore della Congregazione , attalch la Congregazione possa farne stromenti in nocenti. Terza formola. So bene che voi non siete perfetto, o signore : voi amate il giuoco , voi esprimete le vostre opi nioni un po' troppo leggermente: la vostra fede va cilla , i vostri principii politici sono pericolosi... N u l l a d im e n o questi difetti sono contrabbilanciati da eminenti virt... Il giuoco voi ramate come un semplice passatempo : non una passione in voi: le vostre opinioni, bench il pi delle volte espresse y > troppo liberamente, voi le professate di buona fe y > de : locch una prova della lealt vostra.... La y > vostra incredulit, o signore , piuttosto un gran y > desiderio di conoscere il vero , una grande e lode y > vole diffidenza nei vostri lumi, che non una incre dulit pagana... Quanto ai vostri principii politici, se essi sono pericolosi, non vostra la colpa... essi non sono y > cattivi in se medesimi... solamente la societ non ancora in istato di poterli comprendere. Il vostro torto si di avere un troppo bello ingegno... Voi

4!
siete nato tin secolo troppo presto. Ecco dove sta il male !... E qui lo stesso sorriso che nelle formole preceden ti : e se 1 adulato una persona influente, doman date, mentre i caldo , la sua protezione per qualche creatura della Compagnia, per una damigella di co stumi dolci e purissimi ... Scommetto cento contro uno che il povero merlotto accorder la sua protezione alla damigella , che egli la sedurr, e avr con questo mezzo il piacere di ri scaldare nel suo seno una vipera, la quale non man cher di riferire al socio tutti i segreti che potr strap pare al suo protettore... In una parola, ella diverr una vera socia. Voi potrete pur chiedere un accensa dj tabacco o una vendita di carta bollata per la povera vedova di un degno militare... Solamente, chiedendo una o pa recchie di queste cose, abbiate cura daver dimenti cato il nome del vostro protetto, affinch il merlotto avendo promesso, \ i resti il tempo di cercare alcuno che paghi convenieutemente la grazia ottenuta, con sacrandosi alla Congregazione e regalandovi qualche scado. Queste formole possono variare all'infinito. Un fra tello pinzochere, dotato del pi piccolo ingegno, pu trarne un grande profitto. Ma siccome duopo prevedere ogni cosa, essendo che non siete tutti aquile : siccome infine vi accadr spesso di trovarvi in impiccio , vi dar il mezzo di trarvene in caso d inganno per vostra parte. Nelle circostanze difficili , e voi ne troverete pi duna a motivo del v&stro intelletto ottuso; nelle cir


costanze difficili, confessate umilmente la vostra igno ranza: fatevi credere anime candide. Ci molto pi scaltro che farvi passare per gente istrutta, e com mettere qualche sbaglio. E se vi trovate tratti agli stremi , avviluppate la vostra ignoranza nel mantello della vostra modestia e dite con un aria di rassegnazione : La vita cos breve 1... la scienza cosi lunga e sovente cosi menzognera, che l'uomo sensato deb be cercare piuttosto la salute della sua anima che non la fama di sapiente, usurpata da ciarlatani e da empi ... la vera scienza la scienza della sa Iute 11... Se altri sostini, come ci avviene talvolta nel mon do, ad assicurarvi che voi siete la scienza in persona, rispondete ancora pi umilmente : Sapiente 1 io 1 Dio buono, non conosco nemmeno lortograGa ! 10 so di un fratello bacchettone, il quale con que sta frase riusc a farsi credere una biblioteca vivente. Non ignoro che nessuno comprender il rapporto che pu avere questa bizzarria , altrettanto mistica che fallace, colle materie in questione: ma precisamente perch nessuno ci capir nulla, voi sarete te nuto in conto d' un uomo tanto sapiente quanto mo desto. Cosi giudicano gl imbecilli ... 11 gran mastro deiruniversit capace di darvi una cattedra di rettorie a, soprattutto se voi avete gi pr* fessato in qualche stabilimento della Congregazione. In questo caso, voi andrete molto innanzi nelluniver sit ... Voi sapete che nel mondo trwansi sempre mille ira-

13
berilli, di coi alcuni poveri di spirito, per ogni uomo veramente sensato* Miei figliuoli, ci appunto ha salvato la Compagnia di Ges. Per lo innanzi voi aggiungerete al vostro ca techismo : Beati i babbioni , perocch essi sono che man* tengono e perpetuano i gesuiti li... Nelle discussioni religiose, citate sovente s. Paolo, i quattro evangelisti ed anche Ges Cristo. Solamente avrete cura di non citarli che in latino e tradurli alla -vostra maniera... dopo per esservi assicurati che nes suno di coloro che vi ascoltano intende il latino. Se qualche erudito mettesse in palese i vostri er rori , voi risponderete senza esitare : Il siguore ha letto senza dubbio le Sante Scrit ture nella traduzione dei protestanti...... Se l'erudito vi risponde alla sua volta di non aver lette le traduzioni delle Sacre Scritture , sibbene il testo ebraico e il testo greco ...... soggiungete sfac ciatamente ; a Comprendo che i libri greci ed ebraici dicono ci. Quanto a me, lo confesso umilmente, non ho letto che la Vulgata, sola versione che sia veramente cattolica...... Invano vi si opporr che la Vulgata non se non una traduzione dei libri greci ed ebraici fatta espres samente pei bisogni della Chiesa di Roma, e che per quantunque vera essere possa una traduzione, il testo necessariamente ancora pi vero. Voi siete creduti eccellenti cattolici: voi dovete cre dere alla infallibilit della Chiesa romana. Ora, la Chie sa romana essendo autrice della Vulgata, la Vulgata

debb' essere senza contrasto molto pi vera che gli autografi di san Paolo e degli evangelisti, e che le parole di Ges Cristo raccolte e preziosamente tras messe alla posterit dai contemporanei* Dunque voi avete ragione... per poco che abbiate cura di imbrogliar bene la quislione. Da ultimo, nei casi disperati, dite con aria com punta : Imperscrutabili sono i giudizi di Dio ! Se dopo questa sublime interiezione altri si ostinasse a farvi risplendere agli occhi la verit, dirizzandovi tutto ad un tratto come un serpente a sonagli, gri date : Signore!... le vostre massime sono degne dellia forno... lo non posso sentirvi pi oltre. Q uindi prendete il vostro cappello a due mani, po satelo lentamente sulla testa, e andate a coricarvi sen za cena anzich intendere la verit. O miei piccoli agnelli ! la verit D io, Dio sor gente d ogni luce : e voi lo sapete bene : i gesuiti sono come i gufi : essi non possono vivere e ingrassare che nell* ombra* Quando i gatti entrano in una cucina , voi lo no taste senza dubbio, queste bestiuole che tanto vi ras somigliano, vanno lenti lenti, coll'unghia in pronto , gli occhi semichiusi e il cuore rivolto alla preda. In questa guisa voi dovete entrare in ci che si chiama mondo. bene che voi scandagliate il terre no : i. per non commettere qualche strafalcione che possa nuocere alla Compagnia : 2 per non turbare qualche fratello il quale forse gi in possesso della confidenza del padrone di casa, occupato a compiere

44

45
qualche importante e caritatevole missione : 3. per ch ogni fratello, a qualunque categoria appartenga, debbe seguire questa massima : Non nuocere mai ad un fratello che si occupa della Congregazione. Si potr tutt&volta denunziare al socio, quand egli facesse maggior conto degli interessi dell* umanit che di quelli della Congregazione. Ci posto : Diffidatevi di tutte le persone che hanno grossa pan cia , senza eccettuare Balzac , o lillustre critico del Journal des Debats. Tutte le pance grosse sono egoi stiche , e non servono a chicchessia, nemmeno ai g* suiti 1 Diffidate delle persone dal viso allungato e di color giallo olivigno , sovrattutto se hanno l'occhio vivace i movimenti pronunziati e la voce sonora... Queste per sone sono naturalmente dotate d'una rara intelligenza e duna perspicacia incredibile. Essi affiatano un gesuita pi facilmente che un segugio non affiata un coniglio, e hanno in orrore l'ipocrisia. In presenza di persone cosiffatte ci che un fratello bacchettone pu far di meglio, si non aprire la bocca o mettere in campo affari urgenti per isvignarsela. Diffidate delle vecchie zitellone , sovrattutto se ab biano la barba sul mento. Le zitelle barbute hanno della tigre e del giornalista : esse hanno gli artigli come la tigre, e come il giornalista amano lo scandalo. D or innanzi voi aggiungerete alle vostre litanie : Dai giornalisti e dalle sitellone libera nost Domine!... Diffidate della specie che chiamasi uomo di spirito : egli cattivo come una vespa , non come quelle di Al

46
fonso Earr che non sono cattive niente affatto. Un uo mo di spirito immoler venti de* suoi amici migliori per avere il piacere di fare un bel giuoco Fuggite dunque gli uomini di spirito Diffidate dei bevitori : chi non sa custodire la sua ragione, non sa custodire un segreto. Perlocch la Con gregazione, avendo molti segreti da custodire, caccer inesorabilmente qualunque fratello ubbriacone. Voi conoscete il proverbio , miei figliuoli :
In
vin o v k b i t a s

Finalmente, diffidate di tutta la razza umana, e sovrattutto dei fratelli della Congregazione : perocch tutta la razza umana disprezza i gesuiti, e i gesuiti si disprezzano fra di loro.

47

VI. SEMPRE Al FRATELLI BACCHETTONI

COME QUESTI FRATELLI DEBBONO ADOPERARSI PER ARRAMPICARSI AD UNA CAT TEDRA ACCADEMICA E PER FICCARSI IN TUTTE LE SOCIET1 DOTTE E FILANTROPICHE

Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, perocch voi corre te il mare e la terra per farvi tm proselito, e quando d i venuto tale, lo rendete 6glio dellinferno due volle p ia di voi.

Matteo
Tatti sanno , e voi pure lo sapete, ci che unac cademia : ii signor di Beelzeb vostro amico l ha de finita : Una specie di ospedale dove alcune intelligenze caduche vengpno a mangiare la loro profenda. L accademico, soggiunge il vostro amico Beelzeb , pu essere paragonato ad una vescica piena di" vento o ad una lanterna senza lume : T accademico vive essenzialmente di fumo, di pastiglie di Regnauld e di racahout degli Arabi. Nulla vi dir delle accademie delle.^cienze, atte soch esse sono le nostre pi grandi nemiche, e so-

48

vento non vi si parla francese, massime in qnella di medicina. Tuttavolta non voglionsi confondere le ac cademie delle scienze coll* accademia dei F tux Fioraux che siede nella mia buona villa di Tolosa. Quanto alle societ dotte, la maggior parte debbono essere poste nella categoria delle societ filantropiche. La Congregazione debbe necessariamente avere nu merosi rappresentanti in tutte queste societ, come nelle accademie letterarie. Ci posto e ben compreso* importa che vi ficchiate in tutte le accademie e in tutte le societ filantropi che, eccettuata laccademia dei Feux Floraux , che siede nel capoluogo del dipartimento delPAita Garonna, in cui i fratelli bacchettoni occupano gi la mag gioranza. Maestro, come faremo noi, ignoranti quali sia mo, ad arrampicarci su per un seggiolone accademico e a ficcarci in mezzo alle societ filantropiche ? - Poveri agnelli 1 Ho sempre temuto che la vo stra modestia vi rovinerebbe ... Per entrare in un accademia letteraria, in una so ciet dotta o filantropica, il saper fare vai meglio di qualunque scienza: perocch tutte queste societ, co me pure le accademie, sono composte di un piccolo numero d'uom ini di spirito senza alcuna influenza, di buon numero d uomini gravi che fanno muovere la macchina e sono influentissimi, e d'imbecilli che riempiono i vuoti e pagano le spese. Se volete divenir membri d una di queste societ o di un'accademia, non perdetevi a grattarvi cogli uo mini di spirito : questa brava gente lavora molto per la gloria e non ha quasi tempo d'occuparsi di voi :

49 *
nelle societ dotte, come nelle filantropiche gli uo* mni di spirito sono le api, e gli uomini gravi sono i calabroni : gli imbecilli sono le laude di erica d'onde si trae il miele... Vi dissi gi che gli uomini di spi rito erano poco numerosi nelle accademie. Se voi entrate in unaccademia, si per divenire calabroni : voi non vi riuscirete se non guadagnan dovi i favori degli uomini gravi. Quasi tutti questi mes seri sono consiglieri municipali, consiglieri di prefet tura, uomini di lettere riform ati, o impiegati all* ar civescovato del luogo, vale a dire uomini intriganti e per la maggior parte membri della Congregazione. Egli un gran vantaggio per voi Tessere della Compa gnia di Ges : ma per entrare in unaccademia, non basta essere fratello bacchettone : bisogna pur anco avere molta voce. Un accademico, essendo in generale meno che nul la, a quanto disse Piron, ha spesso vanit per due, ambizione per cento e vizi per mille uomini del mon do. Se volete ottenere suffragi, solleticate lorgoglio, servite ai vizi e accarezzate lambizione dei membri della societ o dellaccademia di cui dovete far p a rte . Dopo ci, scrivete memorie, sulla coltivazione della patata ai tempi di Davide, quando non abbiate altro argomento. Maestro ! noi cincarichiamo volentieri di adu lare tutto ci che si vuole : ma scrivere memorie , per noi aff che troppo. Ebbene venite a trovarmi sabato prossimo 9 uscendo dalla casa del vostro socio , e in un batter d occhio io rediger le vostre memorie, mediante quin dici centesimi per pagina, il prezzo pagato agli al*

50

lievi da un celeberrimo e fecondissimo letterato che voi conoscete ... E certamente il prezzo non caro, considerando che questo granduomo non ha che a mettere le u n ghie dentro le opere de* suoi numerosi collaboratori per venderle ad un prezzo infinito... Cosi noi vediamo questo celebre letterato correre ogni anno colle care

sue donne alla bella Italia per mangiare maccheroni fiorentini e bere vino di Siracusa 0 corpo di bacco 11
Maestro! e a che ci servir egli l'entrare nelle societ dotte e nelle societ filantropiche ? Voi siete troppo candidi, miei figliuoli... A che serve la consorteria gesuitica? ... Senza contare che, una volta divenuti parte costi tuente d1 una societ qualunque , voi avrete lineffa bile felicit di aggiungere alla vostra segnatura e di porre sulle vostre cartoline di visita : Membro del* T accademia d i... ecc. ecc. ecc. Gli ecc. ecc. ecc. rappresentano le varie societ che non sempre permesso di accennare , a motivo della incompatibilit che esiste fra le funzioni duomo do nore e quelle di membri di certe societ. Ma sta egli tutto nellessere accademico ? N o , per Ponzio Pilato, no : necessario che la vostra colla' borazione agli utili lavori duna accademia o di una societ contribuisca allincremento della Compagnia, e faccia scivolare qualche biglietto di banco nelle vo* stre tasche. o c LInghilterra aspetta il giorno in cui ciascuno dei suoi figli faccia il suo dovere. Queste parole patriotiche pronunziate da Nelson sulla tolda della nave am miraglia , na ia battaglia di Trafalgar , sono sempre

SI
sottintese presso il mio luogotenente di Roma, a pro posito dell* eterna e inesorabile guerra che la Com* pagnia di Ges fa alla razza umana. SI, miei agnelli, la Compagnia di Ges ed io aspet tiamo che ciascun gesuita faccia il suo dovere. Ora, il vostro dovere voi lo sapete; esso di pervertire, ab brutire, corrompere, spionare e dividere la razza uma na, affinch la Congregazione ed io possiamo regnare e dominare sovressa. Dunque avanti, n vi arrestate se non quando gli uomini saranno tutti imbecilli: ecco la vostra vittoria. Per rendere gli uomini imbecilli, comincerete dalle accademie letterarie e da altre so ciet dotte, dove troverete gi l'impresa recata a mez zo e numerosi ausiliari per condurla a termine.
V II.

DELLE VARIE SORTA D* IMBECILLI


P I CUI L E A CC A D E M IE ED A L T R E S O C IE T

D O T T E E F IL A O T R O P IC H G S I COMPONGONO.

Sventurati sono g imbecilli , perocch ta tti appar* tengono af gesuiti.

Beati i poveri di sp irito , perch il regno de*cieli per loro.

Satana .

Ges Cristo.

Nelle societ dotte, come nel mondo, vhanno tre sorta d imbecilli: glimbecilli dentro, gl'imbecilli fuori e gli imbecilli* stoffa e fodera.

52
IMBECIL LI DENTRO.

Sono imbecilli dentro: Tutti i nuovi baccellieri di lettere, tutti i vezzeg giatovi di baccellieri di lettere, tutti coloro che pre parano i detti baccellieri con metodi miracolosi 9 e tutti i giornalisti repubblicani. Sono pure imbecilli dentro tutti coloro i quali, aven do avuta la disgrazia di nascere buoni a nulla , si gittarono allinsegnamento del greco cui non compren dono , del latino che non hanno mai compreso e di mille altre cose che mai non comprenderanno. Poco avete da trar proftto, o miei figli, da questa razza d*uomini : ma la Congregazione pu farne utili stromenti : procurate di farne tante spie : gli tutto ci che vi domando. Tutta volta , adoperandovi con un p o 'd 'a r te , vale a dire fingendo di crederli grandi uomini, gli imbe cilli dentro potranno pure produrre qualche cosa per voi, perocch voi non dovete mai lavorare gratis pr Dpo. C o si, quando voi avrete arruolati gli imbecilli dentro nellesercito tenebroso, in qualit d'inquisitori macchine agli ordini della Congregazione, vi studiorete di mungere da loro qualche scudo. Contentatevi per di poco : gli imbecilli dentro hanno generalmente )e saccocce come lo spirito, vale a dire vuote. Conlemplandoli con ammirazione , quando seduti nel canto del fuoco, o in un caff, o nellanticamera dun ministro, o in qualsiasi altro luogo, essi parlano di politica, di scienza od anche di religione, avrete speranza di scroccar loro un invito a pranzo o una presa di buon tabacco.

53

Potrete prendere a prestito con successo qualche doppia, quando spingerete la vostra compiacenza sino a lasciarli infarcire la loro bella lingua francese di pa role latine scorticate, o di qualche frase ellenica fog giata a modo loro... Ne troverete financo che vi par leranno arabo beduino, grazie all? conquista d'Algeri, e sovratto alla guerra del Marocco ! ! A tutte le belle cose che vi diranno, rispondete in variabilmente : Si capisce bene che il signore un profondo fi lologo, un orientalista perfetto, un uomo che ha stu diato molto addentro* Quindi dimenticate ci che vi daranno a prestito, e non avrete bisogno di re stituirlo. Se parlate al cospetto di un imbecille dentro, ab biate la cortesia di chiedergli il suo avviso su alcune cose che voi immaginerete. Non importer per que sto che voi seguiate ravviso ottenuto. La vostra con versazione vuol essere terminata con queste parole dette con aria di convinzine : Veggo, o signore, che voi siete un uomo di cuo re, un onorevole cittadino. un torto il* non nomi narvi consigliere municipale. Se il vostro imbecille sia eleggibile, dichiarate che egli non pu non essere eletto deputato nella prossi ma elezione. Fate di pi , predicetegli un grado nella guardia nazionale, o una dignit nel consiglio dei santesi della sua parrocchia. Finalmente dichiarate, es sere una indegnit il non vederlo ancora nominato ca valiere della Legion d Onore, mentre si prodigano le croci ai primi zimarroni che si presentano. Io voglio divenire prefetto degli studi presso i ge3

54
s u iti, o maestro di lingue nell1universit, od anche deputato del centro, o in fine ministro d una nazione amica della perfida Albione, se cos adoperando cogli imbecilli dentro voi non pervenite a farne i vostri ban chieri, i vostri protettori ed anche i vostri amici: loc* ch sar lo stesso come se fossero i vostri zimbelli. Passiamo ora agli imbecilli fuorin
IMBECILLI FUORI,

Chiunque si esclusivamente consacrato allo studio d una scienza o di un' arte qual sia ed ha tra scurati tutti quei non nulla che costituiscono quanto chiamasi luso del mondo, un imbecille fuori. Glim becilli fuori sono tutti fatti per modo , che un mem bro della Congregazione pu facilmente trarne il mag* gior partito. U imbecille fuori per 1 * ordinario un' anima can* dida : egli prende sul serio le giullerie fantasmagori che dei cattivi sacerdoti per cerimonie del culto cat* tolico... Limbecille fuori credulo come una novizza delle suore di Carit. Consacrato alla scienza o aU 1Tarte eh egli coltiva , se ne vive in mezzo alla so* ciet altrettanto isolato che un solitario della Tebaide. Gli imbecilli fuori , uomini probi e religiosi per la maggior parte, non sospettano nemmeno 1 esistenza della nostra societ e ignorano affatto il nostro me^ stiere. Ora, il non conoscere le mene dei gesuiti, si essere dispostissimo a divenirne stromento inno? cente, Gli imbecilli fuori sono generalmente ricchi e po tenti e meritano di esserlo : ma questa appunto una

55
ragione di pi pei fratelli bacchettoni, onde trar par-1 tito dagli imbecilli fuori , tanto a proprio vantaggio, quanto a vantaggio della Compagnia. Cos, o miei pic coli serpenti, voi porrete a contributo gli imbecilli

fuori.
Se volete essere adorati dagli imbecilli fuori, par late loro molto della loro scienza prediletta , senza tema di parere ignoranti, qnand anche non ve ne in* tendiate punto. Meno conoscerete la loro scienza o la loro arte, e pi andrete loro a verso. Anzitutto, perch voi darete loro l occasione di far mostra di dottrina : poi , perch gl' imbecilli di questa specie amano meglio i loro discepoli che i loro maestri. Ci chiaro : 1 discepoli amano di ascoltare , mentre i maestri amano parlare e talvolta contrariare, locch cagione delle inimicizie che dividono spesso due uo* mini eminenti. Che volete, o miei agnelli ? Gl' imbecilli fuori sono vanitosissimi, e quel che peggio, sono generalmente ostinati come muli catalani. Voi mi avete gi compreso, non v e ro , o miei pie* coli serpenti ? Per acquistarvi le buone grazie degli imbecilli fu ori , non avrete da faticar molto. Lasciarli parlare finch vorranno della loro scienza o della loro arte senza interromperli : ascoltare con umilt il lin* guaggio barbaro e h 'e ssi chiamano scientifico e che, ignoranti quali siete , voi non comprenderete mai ; finalmente, aver V aria di credere a tutte le scoperte ch'essi fecero e che gli antichi o altri imbecilli fuori fecero prima di loro, e dar loro ad intendere che voi li credete le pi grandi molle del mondo fisico e mo rale ; ecco, in due parole pi che non importi per di*

56
venire il beniamino d'u n imbecille fuori , vale a dire per succiarlo ad maiorem Dei gloripm e in favore della Compagnia di Ges.
IMBECILLI STOFFA B FODERA.

Gli imbecilli stoffa e fodera sono pi numerosi delle sabbie del mare e delle stelle del cielo. I nove decimi della specie umana vogliono essere collocati in que sta categoria. Gli imbecilli stoffa e fodera compongono le grandi leve, le molle e tutti quei fili impercettibili con cui la Congregazione scommove la societ. Gli ira* becilli stoffa e fodera sono nati per essere usufruitati, come i deputati vengono eletti per rappresentare i lo ro parenti ed am ici, come la polizia creata per non arrestare i ladri. Solleticate dunque gli imbecilli stoffa e fodera* Se sono potenti, per farne i pretettori della Con* gregazione e quindi i vostri : Se sono ricchi, per mungerli a pr della Congre* gazione e vostro : Se sono forti, per farne il sostegno della Congre gazione e il vostro : Se sono nulli, per farne gli stromenti della Con* gregazione e i vostri : In fin e , se sono poveri 9 tocca alla Congregazione comperarli e servirsene come si farebbe d una po zione calmante o di un pugnale benedetto La Congre? gazione debbe saper giovarsi di tutto. Gli imbecilli dentro bazzicano nei collegi reali e in altre case d'educazione, nel le accademie letterarie, nella camera dei pari , in quella d$i deputati e fin nei ministeri.

57

Si riconoscono alla taglia_antica dei loro abiti, ai loro calzoni senza staffa e ai loro fazzoletti di cotne. Trovansi imbecilli fuori nelle accademie delie scien ze e nella facolt: l'Instituto non ne mal fornito. Gli altri imbecilli trovansi dappertutto, anche nella Compagnia di Ges. Ascoltate ora altri ragguagli.

Vili.
Al GESUITI DI TUTTI I COLORI

Andate, infestate la terra e non insegnate agli nomini che a darvi quanto hanno.

Andate, percorrete la terra e insegnale agli nomini l e cose che io vi ho insegnate.

Satana .

Ges Cristo

In quel tempo, parlo del tempo degli Apostoli, no mini semplici che avevano intesa la parola di Ges si sparsero sulla terra, e animati dallo spirito di Dio, dicevano al popolo: Amatevi gli uni gli altri. Queste parole Ges le aveva dette avanti di loro : perlocch voi f o fratelli bacchettoni , non le direte punto, ma animati dal mio spirito, seminerete la di scordia e l'odio fra gli uomini e insegnerete loro a sgozzarsi a vicenda, perch la Congregazione possa dominare. Gli apostoli , armati della spada della parola e del

58

coraggio dei martiri, percorrevano il mondo insegnan do e pregando : voi che avete la pretensione di se guire lesempio degli apostoli, voi vi armerete della spada della maldicenza , vi spargerete nella societ estinguendo e calunniando , e non pregherete che a fior di labbro quando sarete veduti. Il vostro coraggio sar quello degli scrocconi. Gli apostoli del Cristo seminavano la verit e la luce dello spirito a dispetto dei tiranni. Voi, satelliti delle tenebre, voi vi travagliente ad oscurare lo spi rito e mentirete per piacere ai potenti della- terra , affinch la Compagnia di Ges estenda la sua domi* nazione. I discepoli di Ges marchiavano d'infamia il vizio, sotto qualunque forma loro si presentasse : essi in segnavano al popolo ci che Ges aveva loro inse gnato. Voi, discepoli di Loiola e miei, voi adulerete i vizi e non insegnerete nulla a chicchessia f perch ci chio vinsegno, voi soli dovete conoscerlo. Cos, quando vi troverete n#l mondo, in cui la vo stra ipocrisia vintrodurr senza .fallo accarezzerete le passioni dei ricchi e servirete ai vizi dei p o ten ti... Ma voi predicherete la carit, senza per esercitarla voi medesimi, affinch la Congregazione possa racco* gliere questo vile metallo che compra le coscienze e il braccio degli assassini : perocch la Congregazione ha sempre bisogno di queste cose. Gli apostoli molto hanno parlato del cielo , della misericordia di Dio, della vita eterna e della fine del regno di Satana. Parlate molto dellinferno, della morte e del giu dizio finale. Rappresentate Dio altrettanto inesprabile,

altrettanto vendicativo, altrettanto geloso che la Coni* pagnia di Ges. tutte queste cose confortatele con alcune mas sime tratte dal Vangelo, riveduto, corretto, commen tato, interpretato e snaturato dalla Compagnia di Ges ad uso dei gesuiti. . L inferno, la morte e l'ultimo giudizio sono cose che pochi approfondirono e a cui con fatica si crede, ma di cui tutti hanno paura. Se qualche spirito forte, presente alle rappresen tazioni che voi darete a benefizio della Compagnia, savvisasse di voler discutere queste cose, non discu* tetele. Un gesuita non debbe mai discutere. Quando si chiamano ad esame i suoi discorsi e le sue opinio ni, egti debbe armarsi d'uua santa collera e trattare il suo interlocutore di ateo, d'empio, di figliuolo del diavolo* Ci fatto il buon fratello, ripigliando ad un tratto la sua sembianza di sant'uomo$ soggiunger con voce melliflua : Perdonate, o signore : il mio zelo mi ha fuor viato ... Mio Dio 1 tocca a me forse biasimare gli altri? Non sono io forse un miserabile peccatore?... Dio voglia aprirmi gli occhi dellanima e conceder mi la sua santa grazia... Terminate queste parole, pigliate il vostro cappello e svignate vela... solamente abbiate cura di'dire che andate alla messa, ai vespri o a visitare una povera famiglia desolata la cui madre inferma e il padre defunto... Voglio perdere la mia barba di caprone se, dopo questo rabbuffo di zelo religioso, di finta mo destia e di ardente carit > voi non ottenete qualche

co
scudo da cinque lire per la famiglia infelice e qual che simpatia per la Congregazione. Gli scudi cacciateveli in tasca e andate dove me glio vi piace...... Non trattasi che di far credere che voi andate in chiesa o a compiere un' opera buona. Ma vi raccomando sovrattutto di salutare gentilmente la padrona di casa...... Quanti fratelli mal capitarono per aver trascurato di farlo ! 0 miei agnelli, pi una padrona di casa sar sciocra , pi vi toccher essere cortesi con essa : pi sar b ru tta , e pi voi sorriderete graziosamente : curva tevi infino al suolo davanti ad essa se appartiene alla Congregazione : perocch in questo caso ella senza fallo una cattiva lingua. Non ragionate mai sulle scienze naturali e sulle arti liberali : prima, perch non ve ne intendete un acca : poi, perch qualunque ragionare vi proibito (1). Biasimate, approvate o condannate, secondo spirer il vento, ma non discutete mai : perocch il vostro spirito un cadavere (2) e i cadaveri non ragionano. molto pi destro il dir male delia chimica della fisica e dell* astronomia e chiamare atei tutti coloro che coltivano queste scienze partorite dallinferno e insegnate dai demoni sotto forme umane. Parlando contro le scienze, le arti liberali e con tro coloro che vi si consacrano potreste trovarvi im pacciati : ma vi trarrete facilment dimpaccio con una formola che io ho inventata non ha molto per mio fi-

fi) Costituzione della Compagnia di Ges. (2) Costituzione dei gesuiti.

61

glio Domenico di Guzman o pei missionari! di Innoceozo H I (1). Ecco questa formola che, dopo aver procacciata una immensa riputazione amiei figli Domenico e Loiola, forni all' Inquisizione, durante il secolo decimosesto solamente, pi di trecentomila vittime arrostite, senza contare gli strangolati e una mezza dozzina di milioni di persone disonorate assassinate o espatriate (2). L'inferno pieno di sapienti, ma non v 'h a un solo santo nell inferno , Ci non esattamente vero, imperocch l'inferno conta fra i suoi ospiti il padre Domenico stesso, co* me pure san Pietro Arbues, vulgarmente conosciuto sotto il nome di san Pietro martire (3) ; senza con tare un gran numero di altri inquisitori , vescovi e cardinali, discesi appo noi dacch Dante morto. Non parlo del mio figlio Loiola e di una quantit di altri * (1) Domenico di Guzman , aiutato dai missionarii <f Innocenzo 111 , stabil nel 1208 , sotto il regno di

Filippo 11 di Francia, Vlnquisizione a Tolosat locch Ha fruttato a questa citt d'infamie il soprannome di santa. Chiamasi sapiente senza dubbio, perch ha do tata la Spagna di questo Tribunale che ha cos ben po polato il mio inferno. (2) Storia dell Inquisione. (3) San Pietro Martire ! Chiamisi Pietro Arbues, in quisitore generale del regno di Aragona , le cui atro cit irritarono cosiffattamente gli Aragonesi, che lo tru cidarono ai piedi dell'altare a Saragozza , il 27 set tembre 1485. Questo santo, alla foggia degli inquisir tori3 fu canonizzato come martire il 11 aprile 1664.

gran dignitari!, che noi abbiamo in pensione : fra gli a l t r i , il pi caro Alessandro Borgia. Come avete potuto capire, questa formola non si gnifica gran cosa : perocch, a tutto rigore, la si po trebbe tradurre in questo modo : Bisogna esser be stia per entrare in Paradiso. Ma essa puzza di mi? sticismo a cento leghe, perlocch non potrebbe non produrre un eccellente effetto nei poveri di spirito. Se siete in vena, scagliatevi a maniche rimboccate sui medici, cui tratterete, di materialisti : sul filosofi e dite mile atrocit di Voltaire e Compagnia : trat tate Molire di bagordane : Galileo di maliardo : Quir net di figliuolo di Belzeb : Michelet di eretico: tutti i membri dell'universit di propagatori di pestilenziali dottrine. Chiamate le folgori del Vaticano sullautore dei Misteri delV Inquisizione e il fuoco del cielo sul miscredente che li ha annotati e ne h a fatta l'intro duzione. Mentre cos farete , i fratelli in sottana prediche ranno nel senso medesimo, confesseranno nel mede~ simo scopo, agiranno con tutti i mezzi buoni o cat tivi , e faranno in modo di saldare le migliore lame 'delluniversit onde far camminare le loro macchine ediicatorie (1). (1) I signori Durand e Monnier , il primo profes sore di seconda al colleggio reale di Montpellier, l'al tro professore di terza al colleggio reale di Nimes , fu rono arruolati sul principio dell'anno classico 18441845 dal direttore delVinstituzione cattolica di Nimes, l'as sunzione t mediante un buon salario e la promessa di .un ritiro dopo cinque anni d'esercizio !

03
Tutta volta, se parlate davanti ad un uomo di soda fama, questa fama foss'anco usurpata, guardatevi dallavere un'opinione contraria alla sua. Nessun fratellq bacchettone debbe avere opinioni sue proprie. Davanti ad un uomo di fama, approvate, ribadito ci eh* egli dice fipch sar presente , quand anchq gli scappasse qualche Moneto...... Un gesuita non debn be essere severo contro quelle piccole bestemmie, con tro quei vizi alla moda, che non ha guari trovavansi nelle adunanze, personificati in una moltitudine di abati Incipriati, muschiosi, arricciati, giovialoni... Oggi que sti vizi sono la propriet quasi esclusiva dei membri della Congregazione. Ma se sentite pronunziare qualche empiet contro la Chiesa, quand'anche non avesse tratto ctflla reli gione, parlate tosto dell'inferno, della morte, dell'ul timo giudizio. Anzitutto, voi dovete difendere la Chie sa e i suoi ministri contro la religione medesima, se faccia d'uopo : e ci, perch la religione non vi pro durr nulla, mentre laiuto dei preti produrr molto olla Congregazione e a voi, Impertanto , nulla di pi giusto che vendicare la Chiesa oltraggiata : e poi, dovete far sempre il vostrQ mestiere. Per la qual cosa, appena 1 * uomo di fama sar partito, cominciate a colpirlo. Dapprima, ne di rete molto bene : loderete la sua dottrina e il suo ca rattere : vanterete la sua fortuna e la sua carit, fos* s anco pi ladro di voi : infine metterete in campo la vostra congiunzione MA , e soggiungerete conchiu dendo i Che peccato che la sua condotta non risponda alla sua fortuna, al suo carattere, al suo intelletto ! Egli

64.

molto cambiato da qualche tempo. Egli , cosi pio non molto, non ha pi altro Dio che le donne, al tra gioia che il vino !.. Che Dio gli U9 misericordia! Con questo mezzo, il vostro uomo sar rovinato, e in poco dora tutta la citt, se sia in provincia, sa pr che egli un ubbriacone e un Ubertino : se sia a Parigi, non tarderanno a saperlo tutti i suoi amici, che per la maggior parte si faranno un doverci di ri peterlo .... Voi non avrete sempre a fronte uomini di vero ta lento : ci vi accadr anzi rarissime volte. II pi so vente saranno pedanti o sciocchi : non li dovete ri sparmiare. I primi hanno troppo bisogno della Con-gregazione per farsi via nel mondo : voi non avete dun que di che temere di loro : i secondi avranno sempre troppo buona opinione di voi per entrare in sospetto. A costoro voi parlerete molto di Dio e della virt : ci non vi impegna punto ad essere virtuosi n ad amar Dio. Parlate molto della virt e di D io , massime alle donne : le donne hanno limmaginazione pi facile e la credenza pi p ro n ta ...... Raramente hanno V osso dell analisi. Alle divote, parlate delle dolci virt del loro sesso: alle svegliate, della misericordia di Dio verso le pec catrici che commettono piccoli falli. Dite alle fanciulle come l'amore...... di Dio........frutti ineffabili estasi .. . . . e lasciate al loro direttore il pensiero di loro provar lo Non usurpate i dritti altrui. Voi troverete nel Compendio (1) tutto ci che vi conviene per imparare (1) li Compendio i un libro composto da qualcuno

ad eccitare e a corrompere le giovani immaginazioni... Alle donne, parlate destramente dei vizi dei mariti e della salute dei figli : fate loro comprendere leffi cacia di pratiche divote, e sovrattutto il buon effetto delle messe dette secondo la loro intenzione... Non egli necessario che i* editore della Congre gazione eserciti il suo traffico, e il clero possa pro cacciarsi capi d'opera pubblicati dai membri della Com pagnia-di Ges? Procurate di ottenere dalle madri di famiglia lin vio dei loro figliuoli al piccolo seminario, e delle fi* gliuole alle scuole di carit o a qualunque altra scuola cattolica. . Non egli bene fare della razza umana tanti schiodacristi? E qual mezzo migliore di ci ot tenere, che pigliarla fin dalla culla ? . . . E poi, bisogna ben mantenere e alimentare lesercito dei bacchetto ni : del che s'incaricheranno i piccoli seminarii, cam biando la maschia giovent in una greggia di ipocriti. bene che i gesuiti in abito breve , con cui fa remo tosto conoscenza sotto jl titolo di fratelli mon dani, possano trovare buone doti da sposare, e gio vani e belle fanciulle da torturare. E chi meglio delle gesuitesse potrebbe allevare queste future vittime e procacciare ai fratelli mondani grasse doti da sposare? Dite alle donzelione ch'elleno ben fecero a non pren de nostri diavoli senza dubbia. Esso serve di catechismo e di guida a quelli dei nostri figli che la Congre gazione fa lavorare nei confessionali. Fortunatamente i in latino e pochi lo capiscono. un capolavoro d im pudicizia : il mio amico e collaboratore Belial non ha fatto di meglio.

96
der marito. Se sono troppo vecchie o troppo brutte, esortatele a far voto di castit, se ancora non lo fe cero : se sono passbili e mollo ben conservate, non veggo ostacolo a che voi sentiate per esse un casto a m o r e . m a bando agli scandali, mi capite? Presso le vecchie fanciulle gi riformate, accarez zate il cane favorito o langora : tutte hanno l una o l! altra di queste bastie. Se cadono inferm e, fate in guisa eh esse dispongano dei loro beni in favore della Congregazione...... La Compagnia continua sempre a dare il venti per cento su tutte le operazioni che si fanno per essa al cappezzale dei moribondi......Solamente, vi raccoman do di fare in guisa che il testamento sia erogato in favore di un membro della Congregazione , non gi in favore della Congregazione medesima...... Se avete studiato il diritto, saprete che le Congregazioni sono inabili a succedere. E appena gli affari temporali deirinferma saranno assestati a modo vostro, e lo saranno tosto per poco che si abbia un buon confessore , voi piglierete posto al suo cappezzale e vi incaricherete di servire all'inferma i brodi e le pozioni. Dopo che la santa sar spirata, scorsi alcuni giorni, andrete a toccare il vostro venti per cento alla banca della Compagnia, strada delle Poste, n. 18, se non m'inganno: la casa abbastanza conosciuta a Parigi Se v'imbattete in qualche testa intrigante e ambi ziosa, non vi fate ad irritarla e renderla cosi nemica della Compagnia. La Compagnia di Ges ha gi molti gemici di questa fatta ....* studiatevi anzi di. soddi sfare alla sua passione.

87

Raccomandategli la Congregazione. Proteggendo que stumo, la Compagnia di Ges ne far un utile stro* mento, perocch egli le sar Unto pi fedele quanta pi agir , non per convinzione, ina per interesse. In presenza dei legittimisti, rimpiangete ampiamente il vecchio tempo, in cui i re avevano buffoni* i t a r tufi! ammiratori , i gran signori parassiti 9 i medici ampie parrucche , le nobili dame cavalieri, paggi e deliziosi abatuzzi. Davanti ai repubblicani, parlate delle glorie dellav venire, delie ingiustizie del passato e della felicit di essere nato cittadino d un popolo libero, il quale non paga che 1,800,000,00.0 di contribuzioni , e che pu fumare i ruotoli della manifattura regia al mille per cento al di sopra del prezzo che dovrebbe costargli il buon tabacco. Al cospetto dei grandi politici del giorno, fate ri suonare molto alto come la Francia forte , potente e temuta al di fuori e come felice al di dentro: n dimenticate di.far notare , che la rivoluzione di lu glio ha fruttato alla Francia la leggi di settembre, i cigari a quaranta centesimi, il mezzo di visitare i vo stri amici sulle strade ferrate e le fortificazioni di Pa-rigi : senza contare il piacere daver conosciuto il pa dre Pritchard, protetta la regina Pomar e conquistato un parasole maroccano : il tutto con alcune migliaia d uomini e alcune centinaia di milioni. Questa condotta vi procurer numerosi protettori e vi far credere un uomo d merito. Forse sarete no minato maire del vostro comune uffiziale della guar dia nazionale o santese della vostra pairocchia... Chi sa pure che non perveniate ad ottenere la croce d*Q-

68
nore o la direzione < T un ospizio ? Allora voi sarete salvi, o miei agnelli, perocch nulla arricchisco quauto T amministrazione dei beni dei poveri.

IX.
ANGORA Al FRATELLI BACCHETTONI

DELLE VAHIE PROFESSIONI CHE 1 FRATELLI BACCHETTO*! DEBBONO ESERCITARE DI PREFERENZA E DEL MODO CON CU! DEBBONO FARLO*

Non e mestiere sciocco quello cbe frutta danaro.

Non v* ha cosa che far non si debba per ottenere uu intento*

Un Usuraio.

La Compagnia di Ge$*

Non v' ha mestiero sciocco ! Questo proverbio, di venuto popolare, fu indubitatamente inventato da qual che droghiere allingrosso nella strada di Saint-Denis, o da qualche sgraffiguasoldi divenuto banchiere a for za di usure. O miei agnelli ! Se non v'ha goffo mestiere, vi han no mestieri poveri...... quello dellonest' uom o, a cagion desempio ..... V hanno mestieri in cui bisogna faticare le quindici ore sulle ventiquattro per guada gnare di che non morir di fame.

69

Questi mestieri non sono a proposito pei membri della Compagnia di Ges. I soli mestieri che si convengono ai fratelli bacchet* toni sono : Gli agenti generali d affari, gli uffizi per colloca mento di servitori e di -sostituenti militari, la senseria in matrimonii fra giovani perfettamente sconosciuti o in una posizione problematica, e fanciulle, vedove e altre donne riccamente d o ta te , sul conto delle quali sarebbe prudentissimo prendere molte informazioni. I frafelli bacchettoni possono fare egualmente la tratta dei bianchi e comprare i biglietti di pegno del Monte di Piet. Per esercitare questo traffico, converrebbe intendersela con qualche commissioniere del Mote di Piet nominato dall amministrazione. Finalmente , i fratelli bacchettoni possono intraprendere ogni sorta di grulleria che, senza essere precisamente riprovata dalle leggi , trovasi perfettamente in opposizione colla giu stizia e colla morale... I fratelli bacchettoni possono pure esercitare il mestiere di sensale clandestino , me stiere che consiste nello scontare ottima carta con vec chi cenci e cianfrusaglie o libri in ribasso : il tutto valutato o ceduto al cento per cento sopra il corso ordinario... Egli naturale che, in caso di sconto in danaro, si star contenti alla tassa legale del sei per cento la settimana. Lasciate alle gesuitesse il mono polio del collocamento delle cameriere e delle operaie spie. Indirizzarsi all*Opera, strada... dove si distribui sce gratuitamente il prospetto. Quantunque in sui cominciare di questo capitolo io mi fossi proposto di dire il modo desercitare tatti que sti mestieri, tanto onorifici che lucrativi, e in cui tutti

70

trovano il loro conto, eccettuato il pubblico, non man terr la mia parola. I numerosi membri deila Compa gnia di Ges che vi attendono, li esercitano con mio grande soddisfacimento e col maggior profitto della Con gregazione e della loro borsa. Invito i fratelli bacchet toni che non sapessero come s pendere il loro tempo, a darsi del paro a questo esercizio... Quelli che non fossero atti a tali mestieri e non potessero avere ac cesso nelle adunanze del gran mondo, si consacreranno all insegnamento... Potranno pure attendere a questa lucrosa professione i fratelli in sottana e i fratelli mon dani che non fossero abili ad altro. Solamente, que sti ultimi diverranno bacchettoni appena saranno di venuti padroni di pensione. Ma quelli tra i fratelli bacchettoni che volessero darsi all insegnamento , aspettino qualche tempo ... almeno fino a che abbiamo avuta la nuova legge sulV insegnamento secondario. Questa legge , se possiamo averla quale l ha conce pita la nobilissima e chiaroveggentissima camera dei pari , sar di utilit grande alla Congregazione. Vo gliasi tosto promulgare, perch la Francia possa tosto essere trasformata in un immenso gesuitaio. 0 miei piccoli serpenti, io non sono senza qualche inquietudine sul proposito della nostra cara legge... La si era acconciata cosi bene! Il nostro nobile ora tore religioso aveva cos ben concionato !... Ma la camera dei deputati ha guasta ogni cosa. Maledetto sia sette volte questo ex-ministro di ori gine plebea, che ha cominciato con qualche articolo sul National, continuato colla Storia della rivoluziono francete e finito colla Relazione sullinsegnamcnto secon-

71

iario e colla Storia del consolato! E maledetti siano:


pure tutti i consigli generali che s'immischiano ad efprimere voti contro la nostra cara legge, gi s bene foggiata e mutilata dalla camera alta...... E maledetti siano le mille volte i giornalisti che fanno coro col riferente e coi consigli generali che osarono non es* sere del nostro avviso 1. . . Senza costoro, il nostro affare era magnifico. Noi abbiamo a cuore Vinsegna^ mento: e a cominciare dall anno di grazia 1845, voi, o miei agnelli, avreste potuto insegnare ai fanciulli grandi e piccoli , una moltitudine di cose che Gos Cristo non vi ha insegnate. Tuttavolta, non lasciatevi gi sgomentire per si poca cosa. Fu un tempo in cui la Compagnia di Ges lottava con vantaggio contro l'universit , contro il vescovo di Parigi, contro il clero, contro gli ospedali e contro tutti intonaci mendicanti. . Tutto ci a di nostri vinto o quasi vinto. Perch temereste voi adesso l universit tutta sola? Perch non lottereste voi contro di essa ? Avete forse paura che si difenda questa buona universit? Eh via, se ne vergognerebbe. Maestro , se I universit non si difende r alcuni desuoi professori la difenderanno. Ora, fra questi mes seri se ne trovano di abbastanza forti e di abbastanza coraggiosi. Poveri agnelli, sempre candidi come seminaristi del primo anno 1 Non potrete voi dunque comprarli quosti professori? Maestro , questi professori non sono uomini che si vendono. Allora fateli destituire. Non vi si rifiuter questa

72

bagattella : non abbiate timore. Si ha paura della Con gregazione... Ma non v ha ancora alcuna pressa. I deputati fanno il loro gioco : essi pronunziano discorsi adulatorii da vanti ai loro elettori, fanno piccole visite d* amicizia alle loro elettrici, e non saranno qui che fra qualche tempo. Aspettate 1 apertura della sessione e vedremo. Ma eccoli arrivati !... Voi non siete vissuti cosi a lungo in questa valle xli lagrime senza esservi talvolta arrestati ai Campi Elisi di Parigi, davanti alla bottega di uno di quegli indu striali che prendono modestamente il titolo di fisici. In questo caso , o miei agnelli, avete potuto vedere che il fsico metteva sotto il suo bussoletto una picco la noce moscata , non pi grossa d una pillacola di ca pra , e con un tiro di destrezza ne traeva ora una par rucca, ora un corazziere, con grande soddisfazione dei grattasassi e delle balie abbuonale allo spettacolo. ' Ebbene, ci che fanno i fisici di Campi Elisi di Parigi colla loro nfoce moscata, voi potete farlo colla legge sullinsegnamento secondario. 1 vostri grattasassi e le vostre balie saranno i cit tadini francesi : la vostra bottega, la camera dei deputati : la legge sull insegnamento secondario , come Tha concepita la camera alta , sar la vostra noce moscata : urna degli scrutatori vi servir di busso letto. Con un podi destrezza , da quest* urna , voi che siete i grandi fisici, potrete trarre una sottana , che in un mezzo secolo avr trasformata la Francia , cui Dio sembra aver creata per la libert , in un formicaio di gesuiti. Nella speranza che yoi corrisponderete aUaspetta

73

zione del mio luogotenente , coir aiuto della vostra astuzia , dei vostri scudi e deir inferno, io passo al seguente capitolo, in cui mi propongo di darvi al cune istruzioni riguardanti le vostre funzioni di corpo ipsegpante del bel regno di Francia. X.

ALCUNE

NOTE

IN GUISA DI REGOLAMEN T O UNIVERSITARIO, ALLUSO DEI GESUITI, TANTO IN SOTTANA C E SENZA, I QUALI SI CONSACRERANNO ALL* INSEGNA MENTO NEL CASO IN CUI LA FRANGIA SIA COS MINCHIONA PA LASCIAR FARE.

Lasciate che i fanciulli vengano a me.

Inviateci i fanciulli e gli scudi.

Ges Cristo.

I Gesuiti*

Figli dell*inferno, aprite le orecchie e ascoltate !.. Voi non siete ancora padroni delTinsegnamento: ma chi sa se non finirete per gittarvi sopra le unghie? Siccome questa sventura pur potrebbe un giorno gravitare sulla F ra n c ia , ecco il vostro regolamento:

ri
Ar t . I .

Tra i fratelli in sottana, i pi ignoranti saranno in caricati dell'insegnamento primario dei giovani: quello delle fanciulle sar affidato alle suore della Carit o ad altre congregazioni spegnitrici, che meriteranno la confidenza della Compagnia di Ges e sapranno con- servarla.
A rt.

II.

Le scuole mutue sono abolte, come anche le sale d asilo.


Art.

III.

I fratelli lazzaristi, come pure i piccoli seminarii ed altri stabilimenti cattolici, saranno incaricati del* r insegnamento Secondario dei giovani: potranno an* che esserlo tutti i sacerdoti ben pensanti e che avran no ben meritato della Compagnia di Ges. L'insegna mento secondario delle fanciulle sar affidato alle dame del sacro Cuore e alle dame grigie , nere o bianche, le quali s'impegneranno a ben servire agli interessi della Compagnia di Ges. I gesuiti propriamente detti non avranno scuole che a Friburgo, nel Valese, nel Belgio e in altri luoghi in cui vi si lascer ficcare il naso.
A rt.

IV,

l collegi reali e gli altri stabilimenti tenuti all9 umversit o per 1 universit, sono aboliti.

75

Art, V.
Gli stabilimenti diretti dalle suore di Carit, come quelli pi accorti, diretti dalle dame del sacro Cuore e altre dame grigie, nere o bianche f avranno per li* mosiniere un membro della Compagnia di Ges. Tutte le dame spegnitrici, come pure le suore della Carit, avranno per direttore un gesuita o per lo meno un lazzarista, Ci di rigore. A kt. VI. I pensionati delle fanciulle e dei giovani esistenti ora in virt delle leggi del regno, sono aboliti: per 1 *a v a n ti, qualunque pensionato di giovani sar tenuto da un fratello bacchettone, e qualunque pensionato di fanciulle, da una gesuitessa di provata fede. Sono ri putate gesuitesse le soprintendenti delle sale d'asilo. A bt . VII. I figli del popolo saranno ricevuti gratuitamente in tutti gli stabilimenti d'istruzione primaria della Com pagnia di Ges. Solamente, $ ingiunto ai fratelli in caricati di questo insegnamento, di adoperarsi ad ot tenere dai consigli municipali la pi larga sovvenzione possibile. Q uesti fratelli potranno ricevere alcune cen* tinaia di pensionarii a 500 lire luno: in questo caso, domanderanno ai consigli municipali un luogo conve niente, e alcuni iugeri di terra per seminarvi fagiuoli.,. Questo legume servir a nutrire il comune dei fratelli e i pensionarii. Vi si alleveranno pure alcuni polli se condo l intenzione dei fratelli direttori.

76
A rt.

Vili.

Se i consigli municipali ricusassero il luogo e 1 ter* reni suddetti, vi si pro\veder col mezzo delle limosine e delle lotterie. I biglietti di queste sarebbero quindi negoziati alla borsa a 500 per 100 d'aumento, come lo furono ultimamente quelli della lotteria degli organi di Sant'Eustachio. Questi biglietti, venduti dapprima a 2 lire 50 centesimi, si sono rivenduti fino a 50 lire Quindi si stabiliranno bazari cattolici che saranno adoperati alla vendita delle reliquie e dei numerosi oggetti che non avranno costato nulla, e che s.i ven deranno a prezzi incredibili....... In queste specie di c o ntratti, salva la fede. Chiunque compra dai fratelli della Compagnia di Ges, debbe avere gran dose di fede : ma qualunque colpa espiata appena il danaro suona nella cassa del papa , come diceva il buon domenicano Tetzel ( Memorie di Lutero ).
A e t . IX .

Come i giovani, le fanciulle del popolo sono edu cate gratuitamente. Si provveder alle spese del loro insegnamento cogli stessi mezzi indicati nell articolo precedente. Si faranno inoltre lavorare le allieve e il profitto del loro lavoro ander a benefizio della casa.
Art.

X.

Tutte le facolt sono abolite.

77

Art. X I,
Oltre alle case di educazione qui sopra accennate, si stabiliranno officine nel maggior numero possibile, in cui s insegneranno parecchie cose alle fanciulle... all'espressa condizione che , dopo aver imparato a la vorare , continueranno a lavorar per niente due anni almeno. Con questo mezzo le suore direttrici dell* opera potranno fare una vantaggiosa concorrenza alle operaie del luogo. Oltre ai mezzi che noi abbiamo indicati, se ne avranno di maggiori eccitando la carit pubblica . . Questa bisogna riguarda specialmente i predicatori co mici e i confessori affigliati alla Compagnia di Ges. Fatto al Pandemonio, l'anno di depravazione 1845.

SATAN
P er copia conforme,

BEELZEBUTH
Gran mastro dellun iv ersit^ gesuitica.

Tale il regolamento che voi seguirete, o miei fi gli , se perverrete mai ad impadronirvi dell insegna mento pubblico. Ecco ora il programma degli studi da adottarsi nello vostre scuole*

78

Insegnamento, primario dei giovani


Questo insegnamento si comporr: Dello studio della grammatica, che si far imparare a memoria dagli allievi. Autore. - L h o m o n d , corretto, riveduto e snaturato da un membro della Compagnia di Ges e pubblicato dai gesuiti. La lettura , la scrittura e il disegno lineare. Metodi. Non importa quali , purch non siano nuovi e siano stati com posti, stampati e soprattutto p ubblicati dai gesaiti. La st o ria di Francia e la geografia, autore il padre L oriquet. Come i precedenti, questi libri dovranno es sere pubblicati dalla Compagnia di Ges. proibito vendere questi libri agli allievi al prezzo ordinario della libreria. Le opere composte dagli au tori cattolici non potrebbero essere paragonate con quelle composte dai membri di quella scuola di pesti lenza dell'universit. Si venderanno dunque al cinquan ta per cento sul prezzo ordinario : la Compagnia di Ges non facendosi editrice di queste opere che per propagare la religione si contenter di guadagnare nella sue operazioni librarie la bagatella di 509 per cento (t). (1) La grammatica adottata dagli Ignorantelli di To losa non costa che 14 centesimi di stampa per ogni esemplare, atteso il numero grande delle copie. Stereotipata , non ne costerebbe che 12. I buoni fratelli la vendono 75 centesimi la copia. vero che non se no vendono pi di 4 o 300,000 esemplari ogni anno...... Oh cariti cristiana, che miracoli vai tu facendo !

79
Alle fanciulle che anderanno alla scuola delle suo re s'insegner a far calze piccole croci ed altre co succe mistiche, a leggere si bene che male, e a sca rabocchiare il loro nome : si avr per cura di inse gnare loro il canto di appositi inni.

Insegnamento secondario. Maschi. L insegnamento secondario dei giovani affidati alle care dei maestri della Congregazione, sar esattamente lo stesso che pel passato ... Solamente, siccome non vi avranno pi collegi reali che facciano concorrenza n facolt per crear baccellieri 9 si trascureranno al quanto le lettere, le scienze e le arti, e si cercher per quanto possibile di sviluppare le vocazioni. Tuttavolta, se i parenti lo richieggano , si svilup peranno nel tempo medesimo le forze fisiche dei gio vanetti : a questuopo , si potr loro insegnare tutti gli esercizi che a ci si convengono. Le principali cose insegnate nei piccoli seminarii saranno : le Sante Scritture e gli scritti dei santi pa dri della Chiesa, il tutto riveduto, corretto, mutilato rimpastato , snaturato dai gesuiti e pubblicato dalla Compagnia di Ges......Bisogna che i semiuarii rispon dano degnamente al nome che portano (t). I professori di pugiilato saranno tutti figli della per* fida Albione : per maestri di ciabatta, si sceglieranno
(t) La parola seminario viene dal latino semen , se menza. I seminarii furono creati dai gesuiti : dunque la parola significa. Serra calda in cui si conserva e s sviluppa la semenza dei gesuiti.

80

le persone ohe avranno sofferto per la giustizia. Tutti gli altri professori saranno gesuiti, membri ben pen tanti del clero o fratelli bacchettoni ben notati dal
socio.

Alle fanciulle che si educheranno presso le dame del sacro Cuore ed altre dame b ianche, nere o grw g i e , sotto il patronato della Compagnia di Ges , si insegner la lettura, la geografia, il ricamo, la gram matica e l'ipocrisia: sinsister sull ultima , salvo a passare leggermente sulle altre, 11 disegno , la musica e il ballo vi saranno pure insegnati : la polka stessa non verr trascurata, pur* ch s insegni in un modo cattolico e da un maestro scelto tra i fratelli mondani. I libri adottati negli stabilimenti femminili saranno, come tutti quelli delle scuole dei m a sc h i, composti dai gesuiti e pubblicati dalla Compagnia di Ges. Se ella mancasse di fondi per soccorrere alle spese di alcuni stabilimenti nuovi, si far ricorso alle anime caritatevoli dei vecchi peccatori e delle vecchie peccatrici, che credono sfuggirmi dando i loro scudi alla Congregazione e agli altri sUbiliiqenti diretti dal clero ben pensante. Si potr pure far uso del prodotto delle doti di tanto pazzarelle 0 di tante egoiste c h e , credendo sottrarsi alle miserie di questo mondo , corrono a seppellirsi vive in que serbatoi dl idiotismo e d'ipocrisia che chiamansi comunit. . . , . Finalmente , si avranno ancora le somme provenienti dalla carit pubblica , che ogni gesuita in sottana debbe adoperarsi a riu focare nel confessionale e sulla cattedra dello Spi? rito Santo , non che il prodotto della vndita d?l-

SI
le reliquie calcolato a parecchi milioni di lire (1}. Le gesuitesse riceveranno inoltre, a titolo di gra tificazione, il sei per cento sulle doti di tutte le fan ciulle ricche educate nei loro stabilimenti, quando per verranno a maritarle convenientemente e sovrattutto santamente, vale a dire con fratelli bacchettoni o eo a fratelli mondani raccomandati dal mio luogotenente o da qualche uffiziale superiore della Compagnia di Ges. Nota. ~ Siccome bene il dare alle giovani alle vate pel mondo una tintura di belle lettere e di buon gusto letterario, si faranno leggere loro, finch rimar ranno nel pensionato, le memorie della Santa Vergine dettate da essa medesima alla pudica e brillante penna di vostro signore il vescovo d i v o i sapete chi vo glio dire. La lettura di questo libro, buono si per la sostanza che per la forma, contribuir, lo sp e ro , a dare alle fanciulle un'alta idea della madre di Ges considerata come bas-bleu, e della grandezza di vostro signore ri guardato come vostro prelato. Quando si far una nuo va edizione di questo edificante libro , io vi porr la mia zampa e lo annoter : forsanco vi aggiunger una

(1) L esposizione della vera tunica di Ges ha g ii prodotto parecchi milioni. La vendita di cenci posti a contatto con questa tunica produrr moUo di pi . Ora che abbiamo una testa di chiodo , potremo vendere una gran quantit di ferramenta ///... Dicasi poi che non cirUendiamo di commercio e cTindustria l i ... Viva la Compagnia per cambiare le droghe iti buoni scudi so nanti II!

82

prefazione, il mio ritratto e il mio ac slmile accanto a quello di stia grandezza. Questo libro pu pure essere dato in premio alle fanciulle che si saranno distinte per le loro goffe ma* niere... Opere di questa fatta non potrebbero essere troppo sparse, quando vogliansi allevare fanciulle de gne della Compagnia di Ges e di me medesimo. Fatto al Pandemonio, Tanno di depravazione 1845.

SATAN
Per copia conforme ,

Il segretario del consiglio infernale e dell'Istruzione pubblica.

BELIAI

83 XI. Al FRATELLI SPEGNITORI

COME BISOGNI ADOPERARE PER RIEMPIERE LE SCUOLE DELLA CONGREGAZIONE ED ALTRI STABILIMENTI CAT TOLICI DI ALLIEVI DEI DUE SESSI, ASPETTANDO CHE SIASI PROCLAMATA LA LEGGE QUALE SI CONVIENE AI GESUITI.

Date a Dio ci che appartiene a Dio, e a Cesare ci che appartiene a Cesare.

Dateci ci che appartiene a Dio e ci che appartiene a Cesare,

Ges Cristo.

I Gesuiti

Voi avete il vostro regolamento universitario gesui tico, il vostro programma degli studi egualmente: ma questo regolamento e questo programma non potranno servirvi se non quando la legge sulla libert dellinsegnamento sar passata come voi la volete. Intanto bisogna vivere : non conviene che le vostre scuole siano inerti e i vostri seminarii si rimangano senza sem enza... Non importa egli adunque che voi

sviluppate le vocazioni ?
Ecco il perch io vi consiglio a leggere attentamente questo capitolo e a tener dietro al mio ragionamento. Chi ha per s la m a d re , ha il padre : perocch, quantunque gli uomini siano creduti comandare , la

84
sole donne comandano. Ora chi tiene la madre ed il padre f tiene i figli necessariamente. Sapienti ! voi tenete le madri, come io sono a n onest uomo e come voi siete scrocconi. Ecco il come : Fra voi e i preti di cui avete fatti i vostri schiavi servendo alla loro insaziabile ambizione , voi posse dete migliaia di confessionali, a cui accorrono a cen tinaia di migliaia le fanciulle e le donne. L voi e i vostri ag en ti, invece di occuparvi della salute delle anijne, vi occupate dei vostri affari e talvolta dei vo* stri piaceri. Una donna singinocchia davanti alia vostra griglia: ella recita il suo confiteor... Padre, dic'ella, mi accuso daver trascurati i miei doveri religiosi per tre settimane. Come , figlia mia 1 non avete voi praticato in tutto questo tem po?... Si perch i miei doveri domestici, la malat tia di mio figlio , T educazione di mia figlia , me ne impedirono, risponde la povera madre credendo che Dio piglier in compenso de* suoi peccati le core che essa si prende per render felice il marito, per assi stere il figlio, per educare la figliuola 1 Ma nulla. Il primo dovere , figlia mia , rispondetele con tuono severo ad un tempo e mellifluo , il primo do^ yere si di praticarti. Comprendo che voi diate tutte le vostre cure al figlio infermo : ma perch perdere il tempo nell* educare la figlia ? E chi l'educher, chi svilupper il suo intellet* to, chi former il suo cuore se noi faccio io? grida la povera m a d re ...

83

Figlia mia, voi mancate di f e d e ...... Servite a Dio e Dio non vi abbandoner Perch non m andate voi la vostra figlia alla scuola ? . . . L'ho fatto, o padre: ma noi non siamo ricchi e... Sempre la stessa mancanza di fede nella prov videnza ..... La carit cristiana ha pensato a coloro che soffrono... Pei figli del povero, essa ha instituito scuole... Se mi aveste detto che i vostri mezzi non vi permettevano di allevare la vostra bambina, avrei detta una parola alla superiora delle suore di Carit, e oso assicurarvi che vostra figlia sarebbe a questora degna di tutte le cure che le prodigate. Ma , padre mio , non so se mio marito vorr acconsentire a mandare la sua figliuola presso le suore. Vostro marito debb essere obbedito senza fallo, ma Dio vuol essere obbedito p rima del marito. O ra, Dio benedicendovi, di figliolanza, vi ha resa respon sabile, non solamente del loro bene in questo mondo, ma ancora e sovrattutto della .salute della loro anima .... E vostro figlio che ne fate voi? Mio figlio va al collegio. Al collegio! tanto.peggio...M a voi pagate per inviarvelo , non egli vero ? Poca cosa, padre mio, novanta lire all'anno,.. Non mlto diffatto, ma anche troppo per cor rompere la sua anima. Come, padre mio ! Ma al collegio si d una buo* na educazione ... professori sperimentati sono incari cati di tutte le classi : l'universit nulla risparmia per l'insegnamento e... L'universit una scuola di pestilenza , figliuola mia ; le dottrine dei professori sono perniciose; i co

stiimi s o d o eccessivamente rilassati nel collegi : I 1educazione affidata ad uomini di mondo pieni gene ralmente di vizi... Oh figliuola mia, quanto soffro ai pensiero di sapere il figlio d una madre pia e buona cattolica in una scuola in c u i , senza instruirlo , si corrompono le sue buone inclinazioni.... in cui v in vece di fum un cristiano , se ne far un ateo : in cui si inaridir la sua anima estinguendovi ogni idea cristiana. . Durante questa sparata , la vostra penitente avr rabbrividito : ella ebbe paura per suo figlio, ella teme per sua figlia. Ma come fare ? Novanta lire sono poca cosa : chi prenderebbe per si poco suo figlio ? Ma voi le vedeste queste angoscio queste incertezze, questi desiderii della povera madre : avvezzi a leggere nella fisonomia delle persone, voi avete tutto com preso... Voi sapete bene di non aver a dire che una parola per impadronirvi di questi fanciulli e metterli nelle ma ni delia Congregazione. - Figlia mia, soggiungete quindi, non vogliate gittarvi allo sconforto : Iddio aiuta sempre i suoi diletti... Volete voi affidarmi la cura di collocare i vostri figli come si conviene ad una madre cristiana?... Or dun que, la quistione del danaro non recher ostacolo al lu n o . Volete voi affidarmi la salute dei vostri figli co me affidata m avete la vostra ? Che volete voi che risponda una donna la quale 0 vostra penitente f Ella accetta ... Allora voi le compartite T assoluzione e l'autorizzate ad accostarsi alla sacra mensa... non perch abbia fatta una buona confessione non perch siasi presentata al tribunale della penitenza coll* anima compunta , ma

86

87

perch vi ha ceduti due figli cui Dio incaricavala di allevare , l uno per essere uomo sensato, pronto a servire la patria col cuore e col pensiero, laltra per essere una casta sposa, una madre appassionata, cit tadina d una grande nazione. E voi di questi figli fa rete invece due membri o due stromenli della Com? pagnia di Ges ! Eccovi il modo di diportarvi verso i poveri, i cui figli manderete come esterni al seminario, o come al lieve alle suore di carit, dove s insegner loro ci che io vi ho insegnato nel programma che ben cono scete. Mei modo stesso vi porterete coi ricchi : solamen te, rafforzerete le vestre calunnie contro l'universit : e appena ne avrete i figli, voi collocherete i maschi come pensionanti in una delle scuole della Congrega zione e le femmine presso le dame del sacro Cuore o presso le suore grigie, bianche, nere o turchine, non importa, purch sia un pensionato diretto da buo ne suore, sotto la sorveglianza e sotto 1-iufluenza im mediata della Compagnia di Ges. Intanto che non avrete la libert dimpadronirvi del linsegnamento, calunniale i professori della universit presso i padri e le madri, e denunziateli officiosamente ai loro superiori ...... Calunniate e denunziate quelli soprattutto che hanno ingegno, onde farli destituire salvo a impiegarli yo medesimi nelle vostre i n s t i t i zioni cattoliche, quando Ji avrete convertiti, medianti buoni stipendi e un buon ritiro assicurato dopo cinr que anni di servizio. Intanto, siccome gli occhi sono rivolti sopra di voi, vi consiglio ad essere p ru d e n ti , almeno finch non

88
avrete vinta la vostra lite, vale a dire finch non avrete potuto uccellare e gesuitificare a dovere la Fran cia e lAlgeria : imperocch fra noi si potrebbe benis simo rimproverarvi qualche peccatuzzo ed anche qual che parte drammatica da voi recitata o dai vostri nelle corti d 'a s sise . . . E certamente , in questo secolo di corruzione e di scetticismo, si farebbero le befTe di voi, se rispondeste a tutte le accuse che si potrebbero gistamente mettere contro di voi in campo... Ahim! Ges Signore ! Noi siamo miserabili pec catori ! Quantunque ci esclamando voi diciate vero, non sareste cred u ti, essendo che siate avvezzi a mentir sempre. E poi, io che vi conosco, potrei, se non fo ste i miei figli, asserire che, da cinquantanni circa in cui l'universit e s is te , non fu membro di questo corpo, che voi calunniate cosi infamemente, il qualer andasse a sedersi sullo scannetto delle corti dassise : mentre in meno di vent anni pi di sessanta dei vo stri ebbero la sciocchezza di farsi condannare alle ga lere per cinque, dieci e' venti anni, ed anche in per petuo innocentemente senza dubbio, per falsarii nelle pubbliche scritture, la d ri, attentatori alla pudicizia, omicidi, assassini ed altre cosiffatte bagattelle. Io solo se ne fossi capace, direi che le vostre baratterie , i vostri abusi di confidenza e i vostri soprusi sono in* numero voli, dacch ebbi il cattivo pensiero di crear vi : io solo, se fossi tal diavolo da smascherare i miei migliori agenti, potrei provare che voi sagrificaste alle vostre codarde voglie, non solamente donne e fan ciulle del mondo, ma spose di Ges Cristo che chia mate vostro maestro, sante rinchiuse che voi eravate incaricati di condurre per la via della salute.

Io solo potrei nomare i colpevoli, di coi alcuni sono oggi alla testa dell insegnamento: potrei anche desi* gnare le corti d'assise che li condannarono. Io solo potrei... ma forte che avete gi paura?Non temete di n u lla, o miei agnelli , non dir parola. I giornali giudiziarii ne dissero gi abbastanza : i regi* stri delle cancellerie criminali ne sanno gi troppo... A che servirebbe .al mondo il sapere che a Tolosa, a Grenoble, ad Agen, a Castres, ad Angouleme e in mille altri luoghi il ministero ha cantate le prodezze de miei figli ? A nulla servirebbe, se non ad impedirvi di prose guire con frutto l'opera d'abbrutimento che voi avete intrapresa da lunga pezza a profitto della razza uma na... Dunque mi taccio : e col mio aiuto voi riusci rete a condurre a termine la vostra tenebrosa missio ne : almeno finch Dio, stanco delle vostre iniquit, non faccia piovere fuoco dal cielo sulle vostre case come su Sodoma e Gomorra e si degni di mandare nelle vostre trincee l'angelo sterminatore.

90

XII.

Al FRATELLI MONDANI

Quando si amali da una bella donna , si esce sempre d impiccio in questo mondo,
Z d ig .

Voltaire.
A voi ora, mignatte dei popoli, incubi dei re pe ste della specie umana : a voi, trafficatori di tutte le opinioni e di tutte le debolezze, propagatori dei sette peccati capitali: a voi, uomioi di tutti i colori, fra telli mondani , a voi sono rivolte le mie parole. Ascoltatemi attentamente, o miei agnelli. Perocch come i fratelli in sottana e i fratelli bac chettoni, voi avete diritto a miei buoni consigli: co me loro, voi siete la carne della mia carne e l'osso delle mie ossa : n pi n meno che le dame dell'Opera ed altre sante gesuitesse che il mio pudore mi vieta di nominare. A voi, o miei figli, sono riserbate le pi importanti operazioni dell ordine e i lavori pi svariati : ma gli pure per voi che Dio ha fatti gli uomini e le don n e , per voi furono inventate le cariche e gli onori, gl'impieghi e le azioni delle strade ferrate. Popoli e re non sono forse i vostri schiavi nati ? I vostri lavori saranno duri e num erosi, vero :

91

ma in compenso il vostro regno sar lungo e prospe ro. Non ha egli per base la pazzia dei grandi e la vanit degli sciocchi? Ora, sappiatelo bene, o miei agnelli! La pazzia dei grandi durer quando il mondo, e da Adamo gli scioc chi sono il maggior numero. Cosi dunque, crescete e moltiplicate, o vipere mie : la Congregazione non saprebbe stare senza di v o i... e non temiate chessa vi sia ingrata : ciascuno di voi sar guiderdonato secondo le sue opere: a ciascuno sar retribuito secondo la sua abilit... Camminate e spargetevi nel mondo, come la zizza nia si sparge tra le biade di un campo. La Compagnia di Ges vuol regnare sui popoli e sui re ; ora, i popoli e i re sono sottomessi alla influenza delle donne. Guadagnate le donne, o miei agnelli. Per riuscirvi, tutti i mezzi sono buoni...... I l fine non giustifica forse i mezzi? Se voi l'aiutate, la Compagnia di Ges vi aiuter, ed io p u re . perocch chi serve la Compagnia, me serve. Ecco come dovete adoperarvi per mettervi adden* tro nello spirito delle donne : Anzitutto, adotterete un abbigliamento eccentrico e molto esagerato : ci vi dar un aspetto originale. Ora le donne poche eccettuate, adorano le originalit che esse pigliano per distinzione* Vhanno cosi poche donne di buon gusto! Non curatevi di apparir ricchi : ci vi obbligherebbe a mostrarvi generosi. Quantunque gli sia sempre per messo di ricevere, un gesuita non debbe mai nulla dare.

Tutta v o lta , se si trattasse di guadagnare il cuore di una donna influente, che possa essere utile alla Con gregazione, vi sar lecito arrischiare pochi scudi, sia per comperare i servitori, sia per far conoscenza con chi possa presentarvi ad essa , sia infine per soddi sfare cavallerescamente a qualcuno de' suoi capricci , onde farvi rifare dalla Compagnia ; non dimenticate di volere gl'interessi delle somme che avete arrischiate. Imparate un po di musica, abbastanza per non can tare tanto male qualche romanza alla moda : ci di prima necessit, se non volete passare per scipiti o per disadatti. Chi non sa cantar romanze nei tempi che corrono ? Con una voce alcun po di tenore9 pia cerete generalmente alle donne : imperocch la mag gior parte delle figliuole d va incominciano a peccare coHe orecchie. Se sapete scriver versi, ci non sar male : le donne amano molto i poeti. V' ha tanta poesia nel cuore delle donne ! Tuttavolta , se non sapete rim a re , farete rimare da un amico e sottoscriverete : non sarete il primo a cui questo mezzo riuscisse opportunissimo. Se avete la tinta bianca e fio rita , lavatevi con una dissoluzione leggermente acida di mallo di noce: ci vi dar una tinta morella bronzata. Le donne conosci trici adorano i morelli: state alla mia esperienza. Una delle nostre suore mi ha assicurato che essa non ave va mai trovato tiepidi amori sotto questo colore. Fatevi radere i capelli o portateli secondo natura: 1 *una e Y altra foggia piaciono egualmente alle donne. Nelluomo dai lunghi capelli esse sognano un Sansone o un artista : nelluomo tosato vedranno infallanta-

93
mente un carlino o un cospiratore finito: ora, le donne amano molto la forza, le arti, la cospirazione. Non parlate* mai troppo di voi medesimi davanti alle donne : parlate molto di loro e dei loro cenci : cosi facendo, diverrete loro indispensabili. Esse comincieranno dal prender gusto alle vostre smaccature : poi, quando saprete mirabilmente accarezzare tutti i loro capricci, contrarranno la dolce abitudine di vedervi e di ascoltarvi: e siccome l'abitudine una seconda natura , verr giorno in cui patiranno emicrania non vi vedendo. A cominciare da questo giorno, non parlerete pi di loro, ma di voi : il momento d'assoggettarle al vostro volere e farne stromenti della Compagnia di Ges e strada alla vostra fortuna. Non parlate mai d'et davanti alle donne che hanno varcata la trentina : se parlate a giovinette di quindici o sedici anni, sostenete spontaneamente ch'esse hanno lf aria di contarne diciotto, tanto sono belle e ben for mate. Non vi dimentichi, o miei agnelli, che quanto una donna matura non vuol mai oltrepassare i venticinque anni , altrettanto una giovinetta di meno di diciotto vuol apparire su quel numero e restarvi finch non abbia acquistato il diritto di chiamarsi madama. Oltre i sette peccati, voi troverete nelle donne una civetteria svariatissima, un immenso bisogno di amare q una gelosia al disopra di quella che mi ha fatto cacciare dal cielo... Le fanciulle brutte, le vecchie zitelle e la maggior parte delle vedove sono tormentate dalla civetteria. Il bisogfto di amare non si fa sentire che in alcune gio

94
vinetto che non furono educate al convento e nelle donne elette, sommamente rare. La gelosia tutte la martira indistintamente* Qualunque fratello mondano voglia trarre partito dalle donne dee ben conoscere e saper ben usare di questi tre peccati, come pure dei sette capitali di cui il terzo il quinto, il sesto ed il settimo sovrattutto hanno una grande influenza appo il bel sesso. Cosi, vipere mie, parlate alle vedove d'abiti e dei loro defunti: alle fanciulle, parlate d'amore e lasciate travedere un marito sotto la pelle di un seduttore. Alle donne in generale, parlate male delle loro mi* giori amiche. V'incontrerete sovente in donne che hanno la mania di farsi pi vecchie che di fatto non lo sono : diffidate, di loro, o miei agnelli : la donna che cosi adopera, una civetta rinforzata: ella vuol gittarvi nella rete. Ad una tal donna rispondete sfrontatamente : Voi a questa et l Ci impossibile. Vi si darebbero ap pena venticinque anni . Le vedove e le donne ma* ritate adorano il numero venticinque fino alla quaran tina e pi oltre... Se parlate ad una fanciulla anzich no matura , fate mostra di non sentirla e andatevene. . Che diavolo vorreste dire ad una fanciulla matura ? galanterie ?.. Dovreste ben faticare per contentarla 1 Una donna da voi ringiovanita duna dozzina di anni vi sar fedele... intieramente fedele. Se maritata, vi protegger e vi far proteggere dal maritali 1 Se vedova o zitellona, ancora un po*verde, capace di sposarvi e darvi tutto il suo per contratto, quandan* che aveste la borsa vuota e foste pi brutto di Paolo

9$
Foucher o di Pietro L erouse, e quand'anche si leg gesse: Padre sconosciuto sulla vostra fede di battesimo. V hanno donne che hanno il buon gusto di abbigliarsi coin la vetrina di un mercante di novit. Queste don* ne hanno generalmente le modestia di domandare ad ogni venuto : Come trovate voi quest'abito? Che pensate di que* sto fazzoletto? . A cosi insidiose domande rispondete senza esitare : Quest'abito? ma esso delizioso e vi calza ma ravigliosamente, Il vostro fazzoletto gentile vi co pre non si potrebbe meglio. Avete un cappellino che vi sta per eccellenza. Voi siete cosi bella come un angelo.. . In tutto ci che voi vestite v* ha poesia, vha gusto finissimo!! . Quindi, stimate ogni cianfrusaglia dieci volte , venti volte pi di quello che vale : chiedete l indirizzo dei mercanti che vendettero tutti questi oggetti , e dite che questi indirizzi sono per una signora di gusto squi sito che desidera servirsi dai mercanti medesimi. A tutte queste raddolciture aggiungete con aria ga lante : Potete benissimo dirmi il nome dei vostri mer canti : la signora di cui vi parlo ha molto g u sto , vero : ma essa non ha n la vostra grazia n quel non so che il quale d tanto pregio e tanta attrai tiva a tutto ci che voi indossate . Voglio divenire cocchiere d'omnibus o membro del* l ' Accademia , se voi non diventate il beniamino di questa donua, foste anche povero come Giobbe, igno rante come un carpione e infingardo come i partigiani dell entente cordiale

06
Voi incontrerete sovente donne che hanno la ma nia di trovare graziose tutte le loro amiche: queste donne sono vere vipere : diffidate di loro. Qualunque donna dice bene d* un* altra donna al vostro cospetto , vi tende un insidia. Ella vuole colpirvi con una spada a doppio taglio.. . Ella vuol costringervi a contrad dirle, locch non vi perdoner mai : ovvero obbligarvi a trovar bella unaltra che non sia dessa, locch vi renderebbe a suoi occhi detestabile* Per trarvi d 'im piccio da uomo di spirito in simili c a s i, io non co nosco che un mezzo : si di contentare la vanit della vostra interlocutrice senza eccitare la sua gelosia. Cos quando una donna vi d ir , parlando d* un* altra : Ella molto b e lla , non vero ? Voi soggiungerete immediatamente: deliziosamente bella... Ma siccome a queste parole la vostra gelosa aggrot ter il sopracciglio , voi fingendo di sorridere ripi glerete tosto : Ella bellissima e di un carattere incantevole: MA io ne conosco di pi belle e di pi incantevoli ancora.. -Queste ultime parole debbono essere pronunziate con significazione. Alcuni istanti dopo , aggiungerete : Che peccato ch ella abbia le spalle cosi al te i... Sapete v o i, che se ella avesse il piede alquanto pi piccolo e la mano pi aristocratica , non ci sarebbe male?... Non trovate voi che i suoi capelli rossi ren dano sgrazioso il suo bel volto bruno ?... Se parlate ad una donna che abbia la fronte alta, disprezzate le fronti basse ; se abbia gli occhi n e r i ,

97
ridetevi degli occhi grigi ed anche a z z a rd i infine se gli occhi di quella che volete soggiogare sono piccol i e rotondi come quelli d ano sgoiatolo, dichiarate di avere in uggia i grandi occhi. Queste precauzioni potranno non hastarvi o miei agnelli, imperocch vi imbatterete (orse in una donna ostinata la quale, non fossanco che per ispirilo di contraddizione, vi chiamer cattiva lingua . Allora ponetevi in modo da riguardarla in tre quar ti : e senza punto lasciarvi abbattere , rispondete : Mio Dio , voi siete ingiusta... ella forse mia la colpa, se la felicit di vedervi mi ha reao cosi dif ficile in materia di bellezza? Quest'ultimo mezzo mi ha dato pi d'una volta il trionfo o miei piccoli serpenti. Se la donna di cui si parla perfettamente bella, locch pu avvenire , studiatevi di scoprire in essa qualch infermit : se non ne ha, immaginatele e de nunziatele a quella che voi volete sedurre. 11 dono pi gradito che voi possiate fare ad una donna la sco perta duninfermit nella sua rivale. Rivale la pa rola per eccellenza: imperocch, quando esse si ama no m olto, cordialmente si detestano. Con questo mezzo voi cacciate due lepri in una vol ta , vale a dire due donne di cui vi consiglio a sposare la pi ricca e 1 Yaltra sedurre... la Congregazione ne sar servita molto meglio. Sposa o ganza , si confi dano a colui che si ama molti piccoli segreti, i quali si nascondono al confessore. Lasciando quella che volete sposare, recatevi tosto da quella che volete sedurre e di cui la vostra lingua viperina ha detto mille orrori : dite quindi aA essa

93
mille orrori di quella che avete lasciata ... e soggiun gete , serrandole la mano quando essa se la lasci preudere : Come voi siete bella ! Quanta poesia nel vostro cuore! e simili inezie amorse. Quando una donna tormentata dal bisogno di a* m are, resta cosi a met sedotta. Vi sarebbe gran co dardia dai canto vostro a non essere franco con una donna amante : ingannarla sarebbe uninfamia, anche in un gesuita. Amare una colpa cosi doloe : essa fa tanto onore alle donne e giustifica tante cose in esse, che io ho ordinato a tutti i miei fonzionari di trattare con ogni riguardo quelle che , in conseguenza di questo pecca to, sarebbero condannate a passare tutta leternit con noi. Cosi, siccome n voi n la Congregazione potreste nulla guadagnare con queste donne , vi consiglio di abbandonarle agli uomini dabbene. Presso tutte le altre , arrampicatevi come immondi rettili quali voi siete... e pi esse saranno influenti, pi vi arrampicherete, Ci non vi torr di divenirne padrone e di arruolarle nella Congregazione in quali t di suore stromenti. Ma non le contrariate mai se volete ottenere M vo* stro intento. Dite sempre amen : altramente voi pas serete per tiranni e sarete veri schiavi : mentre che, se voi seguite i miei consigli, esse vi terranno come anime, doro, cuori eletti, uomini come non ve ne han no : e voi potete meglio dirigerle a favore dalla Con gregazione e farne stromenti della vostra fortuna e dei vostri piaceri. Se pi ta rd i, quando sarete giunti al vostro fin e ,

99
e quando la Congregazione navr tratto tutto il par tito possibile 9 vostra moglie o la vostra ganza van noiano , sagrificatele. Tanto peggio per loro se han* lingenuit di amare un gesuita. Forse che un ge suita debbo amare qualche cosa? Non ci vorrebbe che questo { Tuttavolta, se divenite veramente innamorato , dal che il mio segretario Belial vi preservi e lib e ri, se voi amate una donna, vegliate sovr essa: se si travia pian* gete. Se vi a m a , ci baster per ricondurla sul retto sentiero. Nel caso contrario, soffrite. Non vi resta altro. Fortunatamente, voi non amerete e farete bene : voi ne sarete cosi maggiormente a m a ti, imperocch, come la fortu na, lamore capriccioso e non si d sempre a chi ne meritevole, Intanto, io lascio al vostro cattivo istinto e alfa vo stra perversa natura il pensiero d illuminarvi su certe piccole circostanze che sarebbe troppo lungo riferire. Il poco eh* io v ho detto sull arte dingannare le fi gliuole dva, vi baster per rendervi utili alla Con gregazione, la quale non vi domanda altro che qualche stromento passivo. Q ra, vi sar agevole contentare la Congregazione , per poco che ciascuno di voi abbia cinque o sei amiche intim e , di cui possa disporre a suo talento. Ma ogni lavoro merita premio: quindi vi consiglio di prender moglie. Solamente: fatelo pi tardi che po trete. Noq isposate fanciulle senza d o te , sotto pena di avere una posterit pi numerosa di quella dbramo. N giovanette troppo innocenti, uscite di fresco dal uionistero , sotto pena di essere... Oh miei agnelli,

100
voi non sapete tutte le cose che le giovinette impa rano al convento!,.. N fanciulle che abbiano un' aria di santa che corn ino ve, sotto pena di essere editore risponsabile duna quantit di opere inedite e anonime di madama... N damigelle di trentanni confessati, perocch arrischereste di sposare un mezzo secolo incarnato : quanto al carattere , varrebbe lo stesso che sposare mia moglie se fosse vedova : N vedove che abbiano figli dal marito defunto : vo* glio vedervi ammogliati t ma non veggo la necessit di essere chiamati pap la domane delle nozze da un giovinastro con bazette o da uno studente del terzo anno : N vecchie devote, a meno che non desideriate di vivere nell1inferno prima di venirmi a trovare : Finalmente, non isposerete che una ricca dote, la quale avrete la precauzione di farvi assicurare per contratto , con o senza successione : imperocch a di nostri un uomo di spirito non deve ammogliarsi diver samente. giusto che un galantuomo appartenente alla Com pagnia di Ges possa almeno pagare i suoi debiti pi-* gliando moglie..,

101
XIII.

ANCORA Al FRATELLI MONDANI

DOVE COME QUESTI FRAT ELLI DEBBONO CERCARE DI AMMOGLIARSI.

bene che 1* nomo non pigli moglie.

San Paolo
( i. ai Corinti )

bene che i fratelli mon d ani sammoglino al p i pre* sto , quando trovano una bnona dote da sposare.

Satana.
Ora, se volete trovare da sposare una buona dote , bazzicate nelle conversazioni, o miei agnelli... Ma a proposito, sapete voi ci che sia una conversazione ? una specie di bazar in cui le mamme conducono le loro figliuole, non gi per venderle, ma per cercare un marito... da comprare. Voi saprete, miei fi gli , che i mariti sono in sullaumento dacch i tanti matrimoni si fanno nel decimoterzo circondario. Nelle conversazioni voi troverete le donne, vedove o fanciulle, da maritare : ve ne saranno di brune o di bionde, di brutte e di bello, di giovani e di vec chie ed anche d incartocciate : ma ciascuna paga il suo prezzo. Cosi dunque n let, n la belt, n il colore nulla importano: la dote agguaglia tutto.

Pertanto se io fossi in voi, mi contenterei di una


5

102
fauciulla, purch non sia troppo matura e i suoi p a renti vogliano metterla a prezzo. Debbo prevenirvi che le fanciulle arrossiranno se le riguardate e oseranno appena sollevare gli occhi so pra di voi : ma non fidatevi ; tutte sapranno riguar* dare sott occhi. Se si arrischiano a parlarvi, vale a dire a rispon dervi s o no 9 sar sempre con un sorriso pieno di modestia. Non lasciatevi cogliere, miei piccoli serpen? ti : il loro rossore comandato dal pudore. Crede telo : alcune di loro pensano ad un marito , n pi. n meno che un avaro sogna tesori , un giornalista logna le seduzioni del governo, ed io la perdita di un vescovo in partibus .o di un Cardinal legato. Quanto al loro sorriso, si direbbe chesso stereo* tipato sulle loro labbra vermiglie : -esso non tutta* volta che una reminiscenza di pensionato , la ripeti zione di una lezione di contegno del maestro di baU lo... Queste timide fanciulle che non osano guardar* vi, sono vere figliuole dEva che si rodoqo le unghie aspettando il giorno fortunato in cui potranno senza colpa toccar l'albero della scienza : ma tutte non sono egualmente sollecite. Ora, siccome pi una fanciulla fatta, e pi t pa renti sono disposti a ben pagare il genero, cosi sono d avviso che voi cerchiate di scegliere fra le fanciulle maritabili quelle che sono pi disposte a ricevere il settimo sacramento. Voi le riconoscerete con facilit: sono quelle che hanno varcata la ventina. Voi le ve* drete sempre titillate, fetucciate, pi serrate alla vita che non le altre. Esse sono meno smancerose : i loro occhi sono pi lucenti, la loro tinta meno fresca, le

103
labbra non sorridono cosi sovente, ma sono pi espres sive ......Loro tarda di finirla col celibato e incomin ciano a non avere pi speranza di accasarsi. Quando avete fatta la vostra scelta, rivolgete iv o . siri omaggi alla mamma : se la fanciulla ha pi di ven tanni, non sarete probabilmente respinto : e pi ella sar vecchia e b ru tta , meglio sarete accolto. Piglia tevi guardia a lasciarvi troppo andare. Esigete danaro e date la preferenza alle figlie uniche : fossero anche un po avvizzite, non importa niente affatto. Tutta volta, se vedete che l'affare vi conviene, non lasciatevelo sfuggire, sovrattutto se i vostri capelli co minciano a incanutire. In questo caso, vi consiglio di allargare alquanto la mano. E poi, in ogni cosa bene cogliere 1 * opportunit. Se io non fossi giunto oppor tunamente nel paradiso terrestre, non mi sarebbe riu scita T impresa : qualche ora dopo Adamo ne faceva delle s u e , io falliva al mio scopo , e luomo viveva pi lungo tempo di me. Locch sarebbe stato un ma le , perocch voi non sareste venuti.. Potrebbe accadere che, a malgrado delle mie buone lezioni, voi non trovaste persona da ingannare nel vo stro paese. In questo caso , spatriate e non perdetevi d'animo. Nessuno profeta nel suo paese. Lungi dai vostri penati , potrete mentire a vostro agio e all'uopo ringentilire il vostro nome aggiungen dovi quello del vostro villaggio, preceduto dalla par ticella di: locch, nel caso in cui io potessi farvi de corare della croce d'onore o d una croce straniera qua lunque, vi servirebbe maravigliosamente per farvi lar go nel mondo.

104
Nulla suona meglio agli orecchi d una signora di qualit e ad una fanciulla da marito, che le pompose parole di un famiglio che annunzia : c c il cavaliere Godichon di Cracognac o il commendatore di ubergne o di qualunque altro paese. Quindi, stirando cosi il vostro nome paterno, o per dir meglio snaturandolo, voi rendete quasi impossibile il prendere informazioni, se tuttavolta io non mi cim mischio e non mi piglio il maligno piacere di dire a tutti che voi siete uno scroccone. Se il vostro nome troppo brutto, s egli sente trop po l'aglio e la cipolla, potrete cambiarlo in un altro che suoni meglio. Malgrado tutte queste precauzioni, voi potrete non rinvenire una buona occasione nel vostro paese: al* lora passate in terra straniera. In questo caso fatevi credere un personaggio im portante, incaricato d una missione letteraria, diplomatica o filantropica, locch varr meglio. Se la fate bene da filantropo nel paese dei negri, vi troverete a maraviglia... Chi sa che non possiate levare una piccola contribuzione di parecchie migliaia di dollari sulla credulit degli uomini di co lore, promettendo loro di renderli bianchi intieramente. Con questo mezzo potrete pur divenire giornalista: la fortuna cosi capricciosa nei climi lontani ! Tuttavolta, se avete paura del mare, rimanete in Europa : ma allora datevi per un emigrato : unin dustria che riesce molto bene. Se siete emigrato, non dimenticatevi daver perduto grandi beni, ma di essere alla vigilia di rientrare nelle vostre possessioni immense. Non vi sar di svantaggio il far capire modestamente che voi siete un marchese o un conte.

105
Se vi trovate in Francia, datevi per un grande di Spagna di prima classe, un principe italiano o un mag giore polacco. Se siete grande di Spagna, fatevi chia mare don Mateo y Martinez y Gonzalez de la Encia y Barrugas y Gimenez del Collar... Se per un eccesso di modestia non siete che semplice idalgo, tre o quat tro nomi vi basteranno : procurate solamente che siano difficili da pronunziare. Non farete male insinuando che voi discendete in linea retta da don Pelagio o dal Cid Campendoz , o per lo meno da Ileman Cortes o da Cristoforo Colom bo. Polacco , pigliate un nome che termini in ski e che abbia almeno cinque consonanti ogni vocale, onde non si possa pronunziare. Per lo meno, sarete un mag giore e vi sarete trovato alla battaglia di Varsavia. Non dimenticatevi di d ir e , che il principe Poniatowski era vostro parente vicino. Nato sotto il bel cielo d Italia , sarete principe o barone. Chi non principe o barone in quel paese? Coi mezzi ora indicati, potrete facilmente introdur vi dappertutto e mettere la mano sur una bella do te ... se non trovate una giovane e bella donna, spo sate una zitellona che vi porti altrettanto e pi. Ben inteso che vecchia zitella vuol dire una giovane fan ciulla dai trenta ai quarantanni ben conservata... Le fanciulle di questa et hanno generalmente molti amici e molti protettori. Se la vecchia fanciulla non vi va a genio, date la caccia alle vedove ricch e, senza successione e ben collocate nel mondo, senza eccettuare quelle che so no un po incartocciate. Ma fra le vedove vh a molto a scegliere, perocch ne troverete di parecchie sorta.

106
Anzitutto le vedove contegnose : esse sono tutte de vote, portano il lutto del defunto marito in perpetuo e si rimaritano raramente : in contraccambio, amano avere un direttore che possa visitarle senza offendere la loro riputazione. Dopo le contegnose vengono le vedove civette, che sono nel tempo stesso un po capricciose e talvolta spi* riti forti. Questa specie e le precedenti sono le pi comuni : generalmente sono poco ricche e sono rim proverate di essere mediocremente amabili : quindi io vi consiglio ad abbandonarle ai zimarroni duffizio e ai primi garzoni di mercanti di mode. Vengono quindi le vedove francamente dedite a tutti i peccati capitali. Voi non guadagnerete nulla piglian dovi una di queste a legittima moglie : e poi, nessuna di loro vorrebbe un gesuita. Via dunque ! Una sola parola fa loro ascendere i fumi al capo... queste donne appartengono di buon diritto agli studenti del terzo anno e agli uffiziali di guarnigione. un peccato, pe rocch sono ricche e sovente titolate. Finalmente vengono le vedove candide che trovansi in tutti gli ordini. Ecco quelle che voi dovete sposa re, se siano vantaggiosamente collocate e ricche. Sce gliete le pi b elle... voi non sapete che cosa valga il loro piccolo gabinetto ! Tutte le vedove hanno la mania di rimpiangere il loro primo marito- non che lo ridesiderino vivamente, ma perch conveniente il farlo. Cominciate a rim piangere il loro marito con esse : poi gittate in mezzo la parola felicit coniugale , e arrischiate quella di matrimonio ...... Se si irritano fatela da loro uomo d'affari, abbiate pazienza, strisciate. A poco a poco

107
guadagnerete la loro confidenza poi la loro stim a, poi il loro affetto ... Guadagnato V affetto , voi non languirete a lungo. DallafFetto all' amore non vha maggiore distanza che dall esperto uomo d affari al marito. Quando sarete divenuto il capo della comunit, sa rete libero di mostrare i denti a vostra moglie, a me no che essa pigli a cuore gl'interessi della Compagnia di Ges: imperocch io questo caso bisogner che voi la rispettiate, la qual cosa non vi impedir per nulla davere una bella ganza ed anche due quando n ab biate il modo. Maestro ! le ganze costano care al tempo che corre. Poveri innocenti ! Che credete voi che una bella fantasia vi possa costare? Chi lo sa ? lo, e vi assicuro non essere che una bagattella. Conosco un uffiziale superiore dei fratelli in sottana che ha due deliziose creature per meno di mille scudi all'anno, compresi i regali del primo dellanno, la fe sta di Mimi e qualche pranzo alle sue amiche. M aestro, il prezzo dunque tanto abbassato? S i, miei agnelli, grazie alla prosperit crescente della classe operaia , al regime pacifico sotto cui vive te , alle fortificazioni di Parigi e alle strade ferrate: E veramente maraviglioso : si ha unonesta, gio vane e bella ragazza per un pezzo di pane. Voi lo vedete, miei agnelli, sposando una ve dova candida alquanto ric c a , voi potrete fare una vita da canonico.. A mio avviso, una vedova candida, come la vorrei

108
per voi. an tesoro : il settimo cielo di Maometto: l'ambrosia dei poeti rococ... Le Mille ed una notti non hanno giardino incantato di fata che possa paragonarsi a una giovane, ricca e candida vedova : il palazzo dIreme, incantato da dieci mila anni nel deserto della Palestina non vale il loro gabinetto, perocch il ga binetto di una giovane, bella , ricca e candida vedo va , un vero paradiso te rre stre, dove tutto debbe appartenere ai fratelli mondani, anche l'albero della scienza, se sappiano far bene la parte di serpente. Ma forse che il matrimonio vi mette orrore; forse voi fate la preghiera del normanno : Signore, non vi domando beni, ma ponetemi solamente dove sia qual che cosa da prendere : forse infine non volete essere Veditore risponsabile delle vostre opere. Ebbene, cor teggiate vecchie zitelle sul cadere dell'et , o donne infelici in famiglia. Se tenete il mio avviso, voi pre ferirete queste ultim e, imperocch le vecchie fanciul le, oltre che sono fastidiose, divote e cattive lingue, sono gelose come gatte. Egli pur raro che non ab biano un direttore per guida, un cane pegaso che le consoli e un gatto angora che gode di tutto il loro affetto e ch'esse fanno coricare ai piedi del letto. Ora, per la mia coda a foggia di tromba non vor rei dividere le buone grazie della mia bella n con un direttore, n con un pegaso, n con un*angora. Credetemi, miei agnelli, lasciate le vecchie fanciulle ai sacrestani, ai bidelli, agli adolescenti, ai direttori, ai pegasi e ai gatti : datevi esclusivamente alla con quista delle donne mal maritate. In capo alle donne infelici in famiglia la gran si gnora. La gran signora non si marita mai, ma la ma

109
ritano : quindi si crede sempre libera e cosi opera. La gran dama un'adorabile creatura o una vittima ras segnata. Vittima rassegnata , quando piglia sul serio T impiastro, lo scheletro o la mummia che le si d generalmente per marito : adorabile creatura, quando di questimpiastro, di questo scheletro, di questa mum mia ella fa un mantello ... la qual cosa accade so vente. La gran dama anche unadorabile creatura in que sto senso , eh ella mai non vi compromette per paura di compromettersi: voi potete lasciarla e rimanere buo ni amici: perocch la gran signora non vi amer mai: se s'appiglia a voi, non sar che per rifarsi delle di* menticanze del marito o per vendicarsi di queste di strazioni. Lattaccamento d una gran signora per voi vi met ter in riputazione presso il bel sesso in generale : perocch le donne non amano nulla quanto il frutto proibito. Ma non bazzicate colla gran dama finch non ab biate di che far fronte alle prime spese... A h ! ... Queste prime spese consistono in alcuni bel re gali ch'esse amano assai, in molto denaro per pagare le vostre corse in carrozza , e in molto pi denaro per pagare i vostri guanti gialli, i vostri abiti nuovi e i vostri stivali inverniciati. Egli vero che , ad eccezione delle corse in car rozza , voi potrete procacciarvi tutto il rimanente a credito, salvo a non pagar mai, a meno dun successo splendido.

Ma se mi credete, non bazzicate dalla gran dama,

110
a meno di essere abate o lacche : questi due soli per sonaggi possono aspirare a tanto ooore senza metter mano alla borsa : ed perch ci non compromette un lacch ed un abate. Se io fossi diavolo da rifarmi seduttore, la finan ziera sarebbe di tatto mio gusto. La finanziera bella quanto la gran dama, altrettanto civetta e molto mi glior donna , locch non le impedisce per nulla di far la gran dama in modo incantevole. Solamente, invece di ricever regali, ella ne fa : locch vale infinitameut meglio. E poi, ella ingenua fino al punto di credere alla parola d'onore d un maggiore polacco , e capace di lasciare un marito che la guasta per un villano amante che la batte... tanto ella fedele !... Oltre a tutti questi vantaggi che trovansi alla Chausse-d'Antin -, e che si cercherebbero invano nel sob borgo San Germano, le sale della finanziera sono uu vero Potosi : vi si giuoca allingrosso : e per poco che un fratello mondano abbia una mano felice nel trat tare le carte , si far facilmente un'ottima serata..*.. Non necessario essere gentiluomo per piacere alla dama della Chausse-d' Antin : nella sua qualit di pervenuta , ella riceve volontieri gli omaggi degli uo mini di basso stato. 11 commesso della banca, i pic coli sensali, gli agenti daffari, gli uomini di lettere senza editore e i poeti incompresi e in comprensibili, le vanno tutti a genio. Questa mancanza di fierezza deriva dalla bont del suo cuore, credetelo, miei figli. Quindi corteggiate la finanziera, miei agnelli : pri mo , perch non vi coster nulla : secondo , perch vi dar molto : terzo, perch la sua conversazione e

Ili
la sua intimit ben messe a profitto, potranno essera di grande vantaggio -alla Compagnia di Ges. Si pu imparare tutto che riguarda la razza umana nelle sale della Chausse d'Antin 1 Dopo le belle donne della finanza, vengono, alcuna mogli di deputati, alcune notaresse e le mogli di al cuni avvocati. Non vi parlo delle grosse proprietaria di Parigi e dei dipartimenti, ne delle numerose bottegaie aliingrosso. Queste signore sono vere ostriche le quali s'ingrassano senza darsi pensiero dei gesuiti e di me. Quando il diavolo le tenta , hanno sempre sotto le mani i loro primi garzoni, un amico del ma rito o un garzone di speziale. Quanto alle fanciulle di questa classe , non una su mille pecca prima di maritarsi. Di tutte le altre, la moglie del deputato la pi preziosa per un fratello mondano. Essere nelle grazie duna rappresentante, si essere posseditore di molti segreti, cosa utilissima per la Compagnia : si come sfavesse carta bianca di ciascun ministro in tasca. Perlocch, miei agnelli, vi consiglio a non isdegnare la rappresentante. Le notaresse sono donne deliziose: solamente, trovo non esservi molta gloria nel farsi amare dalla moglie di un contratto incarnato con qualche macchia d 'u suraio. Quanto alla moglie dellavvocato, vi consiglio a ri spettarla : non gi eh' ella lo desideri pi delle altre, al contrario : ma s chessa generalmente impru* dentissima, locch vi esporr ad essere clti in fla grante... Ora, se ci avvenisse, il suo corvo di marito non

112
mancherebbe di citarvi al correzionale, in cui avreste il dispiacere di sentir conchiudere contro di voi: ac ci piaccia al tribunale di condannarvi a cinque mesi di carcere, cinquecento lire d'ammenda, e trentamila lire di danni, colle spese... Non gi che il pover uomo vi voglia m ale, ma per procacciarsi il bene di scarabocchiare carta bollata, e procurare nel tempo stesso una causa ad un avvocato ancora senza clientela chegli protegge. Vi ha la padrona del grande albergo , che in mancanza di meglio , potrebbe fornirvi la pietanza e il co perto, senza contare che voi potreste attingere nel suo libro d entrata e di partita molte cognizioni per la Con gregazione : ma la padrona del grande albergo esclu sivamente vagheggiata da illustri proscritti e da cava lieri d'industria. E poi, le cognizioni che voi potreste ricavarne, sono di poco conto, essendo che la Congre gazione abbia abbastanza creature negli uffizi che di ci la informano. Ora conchiuder questo capitolo con alcuni schia rimenti sui gusti e il carattere delle donne in genera le , che vi saranno di gran soccorso nella guerra da voi intentata al genere femminile. Le donne che hanno il color bruno e fresco , gli occhi gri^i, i capelli neri, lisci e fini, non troppa pin guedine* la taglia media, sottile e archeggiata, mano e piede piccoli , sono buone ragazze. Esse amano i bei parlatori, i cattivi soggetti. Per riuscire con loro , non avete che a mostrarvi uomo di spirito, e a gittare il ridicolo sugli assenti. Non perdete il tempo in preamboli Avvezze a far presto , queste donne non amano un amoro che impieghi un mese a palesarsi.

113
Le donne dalla tinla dorata, dagli occhi fulvi o ne ri , dai capelli bruni codulati , sono pi amanti che passionate... non ingannatele. Esse sono troppo rare perch, amandole, non deroghiate al vostro mestiere di scellerati. Quelle che hanno la tinta bruna giallognola, gli oc chi azzurri i capelli neri, ruvidi e ricciuti sono tutte franche peccatrici, e in generale molto generose: con queste adoperatevi occhi e mani. Quelle che hanno la pelle bianca e fin a, i capelli biondi o cenerognoli, la tinta rosata e gli occhi azzurri celesti, tutte hanno la ridicola pretensione di amare pi o meno la poesia e il perfetto amore. A sentirle, esse non vivono che pel cuo re... Que ste donne non vi concederanno nulla , ma vi lascie* ranno...... recitar versi........Non lasciatevi cogliere: esse sono tutte ghiotte come sgolatoli : alcune chicche non saranno senza effetto per determinarle ad accettare un po pi tardi una zuppa in una sala di societ. In una parola, brune o bionde tutte le donne sono fatte per essere ingannate : ecco la divisa di qualun que fratello mondano il quale non ami il settimo sa cramento.

in

x iv . SEMPRE Al FRATELLI MONDANI


T ROPPO BRUTTI O TROPPO BESTIE PER CATTIVARSI LA TENEREZZA DEL SESSO FEMMINILE

Val meglio il fine di una cosa che il p rincipio.

Ecclesiaste.
Dandovi i consigli da me credati necessari! per con durvi sani e salvi al tempio d'imeneo o nel campo va sto e fangoso delio stravizzo in cui, si voi che la Com pagnia di Ges, avreste potuto trovare il vostro con to, vi ho supposti begli uom ini, o per lo meno de stri seduttori : ma potrebbe essere che voi foste molto brutti o inale educati come un cavallo da nolo. In questo caso, lanciatevi nella politica : quivi potrete re n dere grandi servigi alla Congregazione e correre la vo stra via , come fecero alcuni de1miei amici a cui mi farei un piacer grande a raccomandarvi, per poco ch'io scoprissi in voi buone disposizioni. Solamente, vi pre vengo che, per entrare in questa tenebrosa carriera, bisogna essere uomini di lettere o per lo meno av vocati. La politica una scienza profonda che noi abbiamo inventata presso di noi : sventuratamente , labbiamo inventata troppo tardi : imperocch, se invece d i v e n tarla dopo la nostra caduta, lavessimo fatto mentre

115
ci occupavamo delle buone cariche del paradiso , il povero diavolo che passa la sua eternit nellinferno a vendere patate fritte o a far la corte ad una rigattiera per avere un po'di pane o a farla da filo sofo ai bambini d un pensionato, sarebbe oggi mastro delle riscossioni, capo di divisione , od anche mini stro in qualche ministero estero del paradiso : forse ancora sarebbe decorato d'una mezza dozzina di croci straniere e commendatore dun ordine spagnuolo....... Ma il buou Dio non ha mai voluto nel suo regno n uomini di lettere , n avvocati, n tampoco uomini di questa scienza che si chiama politica . Sapete voi bene che significhi questa parola? La po litica una specie di cholra morbus ch divora le virt dei popoli ; una febbre d ambizione che co mincia dall'eccitarvi e finisce per rendervi pazzo ... la strada che conduce al trono o allesilio, alla pri gione o al palazzo, al ministero o al patibolo. In Fran cia, essa non condnce quasi pi che al Monte san Mi chele, in cui si passa la vita a rodere le unghie, a fare bei progetti per la felicit del paese, mentre i vo stri antagonisti mangiano roastbeef a Windsor, o men tre i roastbeefs mangiano tartufi a Parigi. La politica la giustificazione officiale di tutte le iniquit e il ca vallo di battaglia di tutte le ambizioni. O r a , se voi chiedeste ci che la politica ad una di queste mignatta che si rimpinzano del pi puro san gue dei popoli e si qualificano modestamente col nome pomposo duomini di stato, questa mignatta vi rispon derebbe con piglio altero , che la politica larte di rendere felici i popoli incivilendoli colTinstruzione e colla libert. Quanto a me, che comprendo perfetta

116
mente il gergo degli uomini di stato , questa defini zione giusta...... Di fatto, nulla rende un popolo pi felice che linstruzione e la libert. Gli senza dub bio per rendere felice la Francia, che gli uomini di stato vogliono affidare l'educazione delia giovent ai fratelli in sottana e ai fratelli bacchettoni della Com pagnia di Ges , affinch la Francia sistruisca. E sen za dubbio gli per renderla libera che si fanno lan guire in prigione ventinove redattori o gerenti di gior nali... Ho letto nel mio amico il Costitutionnl del 1 no vembre 1844, che dal 1830 il giornalismo francese ha pagato 795,600 lire dammenda e subito 186 anni e due mesi di carcere : locch, diviso in 14 anni, d 13 a n n i, 28 giorni e 34 minuti di prigione per anno alla libert del giornalismo francese II... Secondo le cifre d'ammenda , il giornalismo francese non avr paga to , considerando la libert di cui g ode, che 53,964 lire e 28 centesimi per anno, senza contare una pic cola frazione che l'aritmetica ci ordina di disprezzare, il diritto cio che la carta accorda ad ogni francese di pubblicare e far stampare le sue opinioni politiche. In verit, ci non molto caro e frutta un bel contante al fisco. Che ne pensate voi, o miei agnelli ? Eccovi la politica. Ella cattiva , mi direte voi . . Ella pu esserlo per le oneste persone, ma non si pu negare che sia una industria sommamente produttiva per coloro che tengono il manico della padella e sanno servirsene. Ecco perch io voglio che ve ne immischia te , o miei figli, perocch quel mestiere pu fruttarvi molto, e molto pu fruttare alla Compagnia di Ges. La migliore e la pi lucrosa di tutte le posizioni po-

117
litiche, la deputazione : dunque , fatevi eleggere de-* p u ta ti, e non vogliate crederla cosa molto difficile. Coll'aiuto della Compagnia e di me, foste anche po veracci senza riputazione, senza ingegno, senza for tuna e senza credito voi vi arrampicherete alla Ca mera e contribuirete alla fabbricazione delle leggi e del bilancio. E dove sarebbe il merito, facendovi no-' minare deputati, se veramente lo meritaste ? Se io voglio farvi deputati, si perch alla Camera potrete servire pi efficacemente la Compagnia di Ge s : si , che trovandovi nella Camera, voi potrete mettere pi facilmente la zampa sull'impiego che pi vi piaccia ed anche sull'inamovibile paria : si che dall'alto del palazzo Borbone voi sarete pi in grado di lanciarvi sui fondi dello stato : si infine che, una volta deputati, non istar che in voi il prender parte ai fondi segreti e agli altri piatti del bilancio, questo ricco banchetto nazionale a cui tutti hanno diritto di sedere, fuor quelli che forniscono i fondi : senza con tare c h e , se aveste un po' di abilit, potreste inoltre, dopo averne fatta una satolla andarvi a riposare sullo scannello che chiamasi ministero, su cui T opinione pubblica avrebbe la pretensione di giudicarvi, ma su cui rimarrete fin che vorrete in ragione di 80,000 lire ali' anno. Non si tratterebbe per ci che di cor rompere un tantino Y opinion pubblica, vale a dire i giornali ben pensanti; saper distribuire i fondi segre t i , servire alla Congregazione ed essere anzi che no sfrontati. Se volete che vi si nomini deputati, bisogna comin ciare dal lasciare il vostro dipartimento in cui, essendo troppo conosciuti, non otterreste il suffragio voluto.

118
Spatriando, prenderete la particella di e un nome gi venuto in fama , se ne avete uno perfettamente ignoto : quindi la Compagnia vi dar fondi e mander T ordine a chi spetta di produrvi nel mondo e spingervi innanzi. Qualche mese prima delle elezioni, parlerete molto di politica, di miglioramenti e di libert* ma solamente nei termini che vi detter il socio del luogo a cui io dar le instruzioni opportune. Voi sarete sempre agli ordini del socio , anche dopo le elezioni. Mentre cosi vi adoprerete, gli agenti della Compa gnia , i fratelli mondani vostri simili e i fratelli bac chettoni , vi faranno giganteggiare dicendo di voi il maggior bene alle persone ben pensanti e il maggior male a quelle che hanno la bonomia di prendere sul serio la libert della Francia. Nel tempo stesso le so relle bacchettone, le mondane ed altre gesuitesse gua dagneranno alla vostra ca u sa , le une i mariti, le al tre i fratelli, le altre gli amanti : tutto ci baster per farvi padroni dei suffragi richiesti nellelezione, I fratelli ignorantelli e le suore componenti i varii corpi spegnitori della Compagnia, faranno mettere ogni giorno in ginocchio le loro allieve e pregar Dio no stro Signore che si degni conservare la vita al citta dino zelante, al coraggioso difensore della religione e della libert. Con questi mezzi ed altri consimili, il vostro nome comincia a divenir popolare , ed gi molto. Queste arti avranno luogo nei paesi religiosi, quali sono Lione ed altre sante e illuminate citt, come To losa , di cui far tosto la mia citt capitale ed il quartier generale della Congregazione.

119
Lo stesso piano di battaglia sar seguito in tutto il dipartimento del Rodano sotto gli ordini del nostro incaricato d*affari, un grande e santo uomo che voi tutti conoscete... ed io pure. Quanto ai paesi liberali, vi si debbe adoperare in senso inverso. L , tutti i fratelli in sottana e bacchet toni , come gli altri membri e membresse della Congre gazione, diranno molto male del nostro candidato, men tre egli si dar come nemico irreconciliabile dei ge suiti : solamente, egli accuser di gesuitismo tulti i veri nemici della Congregazione. il solo mezzo di seminare la discordia fra i patrioti e farsi nominare. Di qualunque paese si tratti qualunque fratello mon dano vorr divenire rappresentante del popolo sovrano, incomincier dal cacciarsi nella retrobottega dei gior nali ben pensanti e sovrattutto dei giornali cattolici Questi, essendo le pi cattive lingue debbono essere guadagnati ad ogni costo. Una volta divenuto lamico dei giornalisti ben pen santi e dei giornalisti cattolici , il fratello mondano cbe mira alla deputazione, raccomander i pi zelanti alla Congregazione, la quale si far un dovere di in coraggiare gli sforzi di questi giornali, accordando a ciascuno una sovvenzione proporzionata allinfluenza che esso potr esercitare sui buoni associati. I fondi per questa sorte di spese saranno tolti sui benefizi risultanti dallOpera della propagazione della fede in Francia e allestero, e su quelli risultanti dalla vendita della ferraglia che si fa toccare immediatamen te , sia la test, sia la punta del chiodo di Ges, ap pena si saranno esposte queste due reliquie alla ve nerazione de numerosi gonzi che credono ed hanno fede nelle vostre reliquie.

120
Quando parecchi giornali avranno ben promossa la vostra candidatura , alcuni giorni prima dell* elezio ne > il fratello candidato emaner la circolare di ri gore che far pubblicare in tutti i giornali ben pen santi... Gli altri non mancheranno di riprodurla: so lamente , essi 1 *accompagneranno di alcune conside razioni : ma ci non torner che in meglio. Le loro considerazioni daranno luogo ad una polemica qualun que e vi renderanno oggetto della pubblica attenzio ne. gi una celebrit Se voi non sapete redigere la vostra circolare, fa tela redigere dalla prima lama del giornale pi ven duto alla Congregazione. Esso non vi rifiuter questo lieve servigio : che se ve Io rifiutasse, promettetegli la vostra protezione e quella della Congregazione per lavvenire, dategli una stretta di mano, qualche scudo e un buon pranzo : egli accondiscender tutto. Durante l'ultima settimana prima delle elezioni, voi farete il vostro tomo; vale a dire, voi farete le scap pellate e vi sprofonderete davanti a tutti gli elettori: farete pur anco visituzze d'amicizia alle signore elet trici , alle amiche degli elettori e agli amici delle ami che degli elettori , nessuno eccettuato. All'elettore muratore parlerete d'un* ampia m ura glia di cui contate circondare la propriet di che vo lete far compra nel paese, subito dopo la vostra ele zione : se per, soggiungerete, avr lonore di otte nere il vostro voto e quello dei vostri amici : perocch allora la mia elezione sicura. Allelettore campagnolo promettete una strada fer rata che passer rasente al suo podere , e avrete il suo voto e quello de* suoi amici.

121
Allelettore capacit , se mai le capacit sono elet tori , promettete V orecchio del ministro e un posto degno del suo sapere, dove si trover maggiormente in grado di servire allo stato. Dite agli elettori macchine, che appena eletto, vovi occuperete attivamente della diminuzione della ta glia , dell9abolizione dei diritti riuniti e dello stabili mento di strade vicinali e di canali : alluopo, promet tete l'arginamento di tutti i fiumi, ruscelli e corsi d'ac qua che potrebbero piti o meno minacciare le loro pro priet di inondazioni. E se vedete una pipa o una reli quia di cigaro sul cammino o altrove, promettete posi tivamente , che appena sederete nella Camera , farete in modo che il direttore delle contribuzioni indirette non lasci pi vendere foglie di patate fermentate a fog gia di tabacco di caporale e foglie di cavoli sotto il pseudonimo di cigari a dieci centesimi. Non dimenticate di fare la vostra corte al curato, al primo vicario e ai signori santesi. Al cu ra to , promet tete un vescovado : al vicario , una cura : ai santesi, una riparazione per la chiesa o un campanile tmovo , se vaccorgete che ci formi il loro desiderio. Dopo tutte queste visite particolari, farete in modo di riunire presso un elettore influente tutti coloro che hanno un voto da dare : e in questa seduta preparatoria, promettete miglioramenti materiali, intellettuali e radicali sia nella politica internazionale ed interna, che nell amministrazione. Se fra gli elettovi macchine si trova qualche piccolo ricevitore, stringetegli la mano e promettetegli all orecphio una ricevidoria pi impor tante : ai vecchi militari, offerite una vendita di tabac co o di carta bollata ; ai pi bestioni, promettete di far loro attribuire la croce donore*

m
E non temete di troppo promettere: ci non vi im pegoa per nulla. Dopo la seduta preparatoria, gran banchetto! cento coperti a tre lire per capo, senza contare il vino che debbe scorrere a torrenti. Alle frutta , tre brindisi : il primo, alla prosperit della madre patria : il secondo, alla libert della nazione : il terzo, ai numerosi e ra dicali miglioramenti che voi proponete di ottenere , se avrete 1 onore di essere eletto per rappresentare alla camera i cittadini tanto illuminati quanto patrioti del collegio. Ai vostri tre brindisi un compare potr rispondere con un quarto : Alla vostra elezione! A questultim o, tutti gli elettori, gi a met ubbriac h i , risponderanno in coro vuotando il bicchiere. Voi darete termine a questa rappresentazione a vo stro benefizio con un'allocuzione agli elettori. Questa allocuzione defrbe essere breve e buona , come la vita di un ubbriacone, e terminare rigorosamente con que ste parole: La libert, il progresso, la gloria della Francia, ecco ci ch'io voglio : ecco ci che vuole ogni buon francese : ecco ci che voi volete , ci che noi tutti vogliamo!! Viva il re ! Viva la libert!! Viva lindi* pendenza nazionale !!! Ben inteso che voi studierete bene la vostra allocu zione qualche giorno prima di gittarla in viso ai vostri elettori, e la ripeterete parecchie volte, gesti e parole, prima di gervirvene. Terminata la vostra allocuzione, andate a letto : e se vi rimane qualche sondo, fatevi fare una serena* ta...... in cui si canti la marsigliese, se fate la parte di patriota. Se poi siete conservatore, vuoisi terminare

123
la festa coll'aria ministeriale G o isw e th queen. Q ue st'aria ottenne sempre un successo grande in tutte le feste officiali della perfida Albione. La domane della vostra elezione , perocch sarete eletto quando sappiate lusingare accortamente tutti gli amori proprii e titillare tutte le ambizioni, farete una nuova visita ai vostri elettori : ma questa volta pro metterete positivamente tutto ci che si vorr e vi in caricherete di tutte le commissioni che vi si affideran no per la capitale, Un deputato l uomo d'affari di tutto il suo dipartimeqto , o almeno tutto il suo di partimento cos la capisce. Fra gli elettori, voi ne troverete alcuni che vi pa gheranno la vostra visita: sono quelli che non ricu sano qualche piccolo sacrifizio per piacere al deputato da loro scelto, vale a dire per oomprare la sua protezio ne : questi elettori debbono sempre essere 1' oggetto della vostra venerazione. Se vi fanno offerte di servit, accettate senza cerimonie : ci che potrete scroccare a costoro vi aiuter a passarvela dolcemente durante i lunghi e penosi lavori legislativi ai quali dovete atten dere. Inoltre, quanto maggiore sar il numero dei vo stri elettori , tanto meno avr da fornirvi la Congre* gazione.,.,. Ma non accettate regali ; prendete a pre stito e non pagate mai , ci naturale; ma i regali vi sarebbero rinfacciati se non serviste al donatore. Gli elettori regalanti sono esigentissimi, mentre i presta tori non osano gran fatto bistrattare il loro deputato...... E poi, si cos forti contro f creditori durante la ses sione 1 Colle piccole bagattelle che avrete prese a prestito dagli elettori di buona volont > con ci che io vi far

m
dare dalla Congregazione e con alcune lettere di cre denza e d'introduzione le quali vi saranno consegnate dal socio di provincia pel socio di Parigi, voi pigliorete il corriere e partirete in posta come il vento. Ed ecco una sanguisuga, una spugna asciutta, unam bizione incarnata, un figliuolo della Compagnia di Ges che va a provvedere alle cose sue e a quelle della Congregazione nella capitale del mondo incivilito!!,,. 11 cholera morbus non potrebbe far meglio !

125

CAPI TOLO F I NALE


ANCORA Al FRATELLI MONDANI

COME DEBBONO ADOPERARSI APPENA DIVENUTI DEPUTATI PER RIUSCIRE GRANDI UOMINI fi PROCACCIARSI VENTIMILA LIRE DI RENDITA LA CONSIDERAZIONE DELLA SOCIET*.

Lo slato > sono io.

Il mondo , siamo noi.

Luigi Jf/Ft

I Gesuiti.

Divenuto deputato e giunto a Parigi, anderete imme diatamente dal socio che prenderete per vostro segre tario , affinch possa conoscere tutti i vostri segreti c comunicarli alla Congregazione. Dopo questa forma l it , vi sar permesso di occuparvi delle cose vostre e dei vostri piaceri, purch questi non costino troppo danaro. La Congregazione soggiace gi a molte spese e non potrebbe troppo corrispondervi su questo propo sito. Aspettando la seduta reale, nulla si oppone a cho voi viviate da uomo di piondo, senza darvi pensiero n dei vostri creditori n dei vostri affari: ma appena cominciate le sedute, bisogna che vi accingiate allo pera. Voi non riceverete sussidii della Congregazione

126
durante la campagna legislativa, e non ne avrete punto mestieri : imperocch, quando la macchina parlamen taria sia posta in movimento , voi avrete suffragi da vendere , merce che ha molto spaccio e che si paga carissima : ho veduto un sufTraggio di un deputato pa garsi 30,000 lire ! Somma rotonda , come vedete e che ben distribuita v basta a chiudere la bocca ad al cuni creditori chiassoni, e fornisce di che fare qual che buona orgia profumata . Sempre servendo agli interessi della Congregazione , voi volete arricchirvi e divenire personaggio importan te : questa pretensione sommamente legittima ed io ve la perm etto...., La vostra ambinone lodevolissima , secondo il mio avviso : per soddisfarvi, non avete che a sciogliere il seguente problema : Trovare il m ezzo, senza possedere n danaro t n genio, n credito, e senza cessare d'esser fedele alla Compagnia di Ges , di vivere a Parigi e spendervi ventimila lire all1 anno , senza essere a carico della Congregazione e senza vendervi ai governo : e dopo aver vissuto cosi una diecina d'anni , trovarsi milio nario e godere della stima e della considerazione della

societ.
Maestro ! Un problema cosiffatto insolubile : Arago , Newton e lo stesso Munito non potrebbero scioglierlo, A rago, Newton e Munito , sono con voi : ma io sono pi esperto che quei signori: e siccome non ho nulla di segreto peniei figli, vi dar la soluzione richiesta. . . .. Gridare patriotismo ad ogni ora e battersi con to tro il ministero , se gli si faccia opposizione : non

127
giurare che pel padre Pritcbard, per l ' enterite cor diale e per la pace ad ogoi costo, se si conser*
p p vatore: vantare, rimpiangere, sperare il ritorno del buon tempo antico in cui le nazioni avevano signori, i signori vassalli, i vassalli colpi di scudiscio, le dame cavalieri e gli uomini di lettere enormi parrucconi, quando vogliasi essere legittimista . Pi : Essere infinitamente popolare nellopposizione re* pubblicana, sommamente pieghevole nel centro panciuto e professare un profondo rispetto per qualunque bipede il cui nome sar preceduto da un d* quando si miri alle future ricompense di monsignore il conte di Chambord . Pi : . Accarezzare a volta a volta tutte le opinioni, servire a tutti i v iz i, lusingare tutte le passioni ed anche tutti i capricci di questi vermi roditori, mal pettinati, ridevolmente abbigliati ed eccessivamente vani, conosciuti sotto il nome collettivo di uomini d' azione .
Pi :

Vendere indifferentemente all'occasione gli amici x > e i nemici . 11 tutto moltiplicate per : Una immensa sfacciataggine e innumerevoli vilt . E diviso per : Un aspetto sorridente , mellifluo e beato . Eguale a : Un onorevole membro gracchione della Camera dei deputati, p ro tetto , appoggiato dalla Congrega zione e devoto alla Compagnia di Ges .

128
O ra, appena sarete divenuto membro del Corpo ltgislativo, onorevole o no, il resto ander di per sei voi correrete verso la fortuna come sur una strada fe rra ta, purch tuttavolta rimanghiate fedele alla so ciet di Ges e abbiate buone note dal socio, Giungendo al palazzo Borbone , andate a sedervi sui banchi deUe*frema sinistra o de\Vestrema destrat non importa dove, purch sia un estremo: imperoc ch nella Camera dei deputati sovrattutto, gli estremi si toccano Una volta riconosciuto come rappresentante, tacete e osservate. Tenetevi mogio mentre si nomina un pre sidente , i vice-presidenti e i segretari : lasciate che gli uffzi si formino: non immischiatevi nell'indirizzo. Duranti tutte queste operazioni, dormite al vostro po sto, a meno che non vogliate aver l'aria di prendervi parte: in questo caso, tossite, sputate e fate romore percotendo lo schienale del banco che davanti a voi col vostro coltello d avorio da quattro soldi. Ma ecco finiti i preliminari: la macchina delle leggi si mette in moto......il lavoro incominciai Aprite loc chio , miei agnelli : ecco il momento di servire alla Congregazione e di far fortuna per vostro conto. Qualunque sia la -quistione all* ordine del giorno , domandate la parola contro: perocch, se volete farvi notare, se volete farvi comprare un po'caro, bisogna che incominciate nelle file dell* opposizione* Sarei di avviso che voi incominciaste dalle file della legittimi t ......Lopposizione repubblicana non vi frutter nul la ..... Che volete che vi doni il popolo? Egli non ha neppure del pane l Qualunque ragionamento siasi fatto pr , voi par

129
late molto contro. Se avete ingegno, o solamente un podi ciancia forense , mostrate il rovescio della m e daglia. Se siete uno sciocco , parlate egualmente : ia questo caso , i vostri onorevoli preopinanti s* addor m enteranno, voi allegherete i nervi del gabinetto, ma fornirete materie ai giornali e occasione di far bistic ci e d i v e n t a r e motti spiritosi a Dupin, celebre av vocato della Nivre : senza contare che il popolo delle gallerie vi trover eloquentissimo, e le persone dan tico fare vi considereranno come un loico da convin cerne san Tommaso. Il popolo cosi buono , e gli uomini tagliati all antica sono cosi creduli!.......... poi , mentre voi parlate , i vostri onorevoli preopi nanti saranno pur costretti a tacere. O r, si d sem pre pi ragione ad un imbecille che si sbraccia, che non a duemila persone sensate le quali non dicono una parola. Prima della vostra elezione , voi avete promessa ai vostri committenti una strada ferrala : la sola pro messa che dobbiate mantenere, non per servire ai vo stri committenti, ma per lucrare qualche cosa. Cosi, appena vedrete il momento opportuno per ottenere lo stabilimento d* un railway nel vostro dipartimento o altrove , ne darete avviso ad un finanziere che for mer una compagnia di cui sarete azionista. Ben in teso che le vostre azioni saranno industriali e prese in nome di un compare. Senza di c i , non potreste firmare una dichiarazione, comprovare che non avete alcun interesse diretto o indiretto nelle strade ferrate. Ora , questa dichiarazione della pi grande impor tanza per mettervi in odore di probit e d imparzia lit.

*30
Per pigliare un posto conveniente e darvi una certa importanza , montate sovente alla tribuna : fatela da picciolo Mirabeau. I crogiolam eli del gabinetto ap partengono di diritto agli oratori. O r a , quando il ga binetto si tiene buono un deputato , si eh esso vuole servirsene o che ne ha paura. Se il ministero vi fa del bene, lasciatevi andare con lui : se vuole comprarvi, vendetevi, ma fatevi pagar bene e studiatevi di ottenere qualche cosa per la Com pagnia di Ges. Senza dei che, rimanetevi incorrut tibile e continuate a strillare. Quanto ai discorsi, non datevene fastidro: se non sapete farli, venite a vedermi di buon mattino e sa pr ben io trovarvi qualche uomo di lettere senza editore, che per una trentina di lire e l ' offerta della vostra protezione comporr per voi discorsi fulminan ti, cui non avrete che a leggere due o tre volte per recitarli in piena tornata. Voi pagherete le trenta lire: ma non farete che promettere la vostra protezione.,. La sua protezione un deputato gesuita la vende, ma non la concede mai , mai. I vostri discorsi saranno ripetuti da tutti i giornali parigini, e quindici giorni dopo , tutta la Francia ed anche quelle buone anime degli stranieri, crederanno all'esistenza di un grand'uomo di pi. Colui che avr fatti i vostri discorsi, potr recarsi alla corte delie Fontane, e col danaro che gli avrete dato, mangiare la sua minestra economica e il suo beefsteak di mulo , aspettando che a me piaccia di raccomandarlo ad un editore di mia conoscenza, che gli ruber le sue idee ed anche i suoi scudi , se gli venga fatto. ben vero che i vostri discorsi non impediranno

131
alla Francia di pagare 1,800,000,000 di contribuzioni, n i ministri di essere grandissimi uomini di stato , n gli Inglesi di infinocchiarci per rispetto al loro mi nistro francese : ma voi fermerete la vostra riputazio ne , e i giornalisti del vostro colore accetteranno i vostri pranzi.

CONCLUSIONE

Finis coronai opus.


Voi siete fini come talpe.

Traduzione libera.
Nel modo stesso con cui comporrete i vostri discor si , comporrete qualunque altra cosa. Perch non iscriverete voi qualche primo Parigi nei giornali con servatori ? Io l deputato dell*opposizione 1 Io! scriverete in un giornale conservatore! Maestro, questa volta non siete logico. Fratelli mondani 1 Voi siete sciocconi : perch non iscriverete voi se vi si paga? Non sapete che un gesuita debbe far di tutto pel danaro? Maestro! voi ci volete perd ere!...... E che di rebbero i nostri committenti ? che diverrebbe la no stra deputazione ? Poveri agnelli, siete d* un ingenuit toccante ! E dove credete voi che i giornali conservatori attin gano tutto ci che si passa nelle riunioni dei depu tati patrioti ? Credete voi che i redattori dei giornali

132
conservatori siano stregoni ? Ovvero pensate voi che essi abbiano magnetizzatori i quali li addormentano e danno loro una vista cosi acuta da penetrare i m u ri e orecchie da sentire da Parigi i sermoni ed altri d i scorsi evangelici che il reverendo padre Pritchard r e cita alla regina Pomar ? Maestro, ma ci sarebbe un farla da Giuda ! ... Ciascuno debbe fare il suo mestiere, miei figli, o rinunziare a diventar ricco. Vi siete voi forse fatti gesuiti per rimanervi uomini dabbene? Maestro , ma se siamo scoperti...... Non lo sarete, se pregate un compare di segna re i vostri conti e le vostre note: sovrattuto se questo compare piglia la sua parte. Maestro , ma noi non sappiamo scrivere. Molti soffrono di questa medesima infermit : locch non toglie loro di guadagnare molto oro e u n a fama colossale.......... Gaglioffi ! avete voi dim enticato che v ha a Parigi una moltitudine d uomini di spi rito senza p an e , i quali scriveranno per voi com e scrivono per uno de* miei amici , fabbricatore di ro manzi, drammi e altre immondezze di prima qualit che si leggono dappertutto e sem pre?... Venite a ve dermi al mio ritorno da Roma , dove io mi reco a fa r bottino delle anime di tre santi morti d'indigestione: venite a trovarmi e vi dar l indirizzo del mio co pista. Con questo metedo, mentre diverrete un uomo im portante, voi la farete da letterato : forse perverrete ad entrare a parte del gabinetto ! Vi giunsero uomini che valgono meno di voi...... S , maestro : ma in tutto ci non vediamo le ventimila lire di rendita.

133
0 fratelli m ondani, io vi conosco !. . Se non avete rendite, avete almeno il vantaggio di servire alla Congregazione. M aestro , noi ameremmo meglio gli scudi. Ebbene, miei agnelli : se giungete al ministero , ci che non vi sar difficile col buon piacere dell* am basciatore dInghilterra , maneggiando sei mesi i fondi segreti, quelli consacrati all incoraggiamento degli uo mini di lettere e quelli votati per soccorrere ai pro fessori dell* universit , potrete fare il vostro morto, che sar molto grazioso , sovrattutto se sapete usufruttare il telegrafo , V aggiudicazione e mille altre bagattelle a cui il pubblico non pensa ed essi assai pensano. F o rse , a motivo della vostra disaccortezza o della vostra negligenza, non uscirete mai dalla parte di rap presenta nti : allora potrete riempiere la vostra borsa vendendo alcune palle , proteggendo alcune persone riconoscenti e facendo i Giuda. Tuttavolta , se dopo aver servita la Compagnia di Ges per dieci o dodici anni con astuzia e con fedelt , non giungeste a possedere ventimila lire di rendita , vi faremo dare una buona prefettura o una divisione al ministero; e se siete saggi, vi ammogleremo con una ricca ereditiera che sia abbastanza bella per at tirarvi la protezione del governo e le...... benedizioni del vescovo della vostra diocesi. Infine, se io sono contento di voi, vi far nominar $>ari del regno alla prossima infornata. Giunti*cosi al colmo dei vostri v o ti, continuerete a servire alla Congregazione da figliuoli sommessi : e in contraccambio, la Congregazione vi conserver

134.
la sua protezione. ali ombra della quale potrete di scendere tranquillamente il pendo della vita, fino al giorno beato in cui verrete a bollire nella mia grande caldaia, onde purificarvi di tutte le vostre iniquit per tutti i secoli de secoli.
Cosi SU .

F I N E.

135

I C.E

Lettera autentica di Satana al suo editore pag. Consigli di Satana ai gesuiti-Morale in azio ne della compagnia di Ges . .
C a p . I . A i g e s u i t i ............................................ C a p . II. - A i g e s u i t i Quante sorta di ge

5 11 11 17

suiti vi sono? Qual il loro ordinamento? C a p . I I I . Come debbono diportarsi i membri della Compagnia di G e s .......................... G a p . I V . A i f r a t e l l i c o n s o t t a n a Delle funzioni speciali di questi fratelli . . .
C a p . V . A i f r a t e l l i b a c c h e t t o n i Loro

20
26 33

ufficio nella Compagnia di Ges

C ap . V I. S e m p re a i f r a t e l l i b a c c h e t t o n i Comi questi debbono adoperarsi per arrampicarsi ad una cattedra accademica, e per ficcarsi in tutte le societ dotte e fi lantropiche ................................................... C a p . V II. D e l l e v a r i e s o r t a d m b e c i l l i

47

di cui le accademie ed altre societ dotte e fi lantropiche si com pongono ..........................


C a p . V i l i . Ai g e s u i t i pi t u t t i i c o l o r i . C a p . IX . A n c o r a a i f r a t e l l i b a c c h e t t o n i Delle varie professioni che i fratelli

51 57

bacchettoni debbono esercitare di preferen za , e del modo con cui debbono farlo . .

63

133 C a p . X . A l c u n e n o t e in guisa di regola

mento universitario allso dei gesuiti tanto in sottana che senza , i quali si consacreranno a ll insegnamento nel caso in cui la Francia sia minchiona da lasciar fare. . 73 C a p . X I. A i f r a t e l l i s p e g n i t o r i Come bisogni adoperare per riempiere le scuole della Congregazioae , ed altri stabilimenti cattolici di allievi dei due sessi, aspettando che siasi proclamata la legge , la quale si conviene ai gesuiti . . . . . . . 83
G a p . X II. A i f r a t e l l i m o n d a n i . . . .

90

C a p . X III. A n c o r a a i f r a t e l l i m o n d a n i

Dove, e come questi debbono cercare di am mogliarsi .......................................................... 101


Cap. X I V . S em p re a i f r a t e l l i m o n d a n i

Troppo brutti e troppo bestie per cattivarsi la tenerezza del sesso femminile. . , 111
C ap. f i n a l e A n c o ra a i f r a t e l l i monda* n i Come debbono adoperarsi appena di venuti deputati per riuscire grandi uomini f e procacciarsi 2 0 ,0 0 0 lire di rendita , e la considerazione della S o c ie t * . . . . 1 2 5 C o n c l u s i o n e .......................................,

, 131