Sei sulla pagina 1di 19

1. Comunicazioni della F.I.G.C.

DELEGAZIONE PROVINCIALE DI MONZA

Via Ugolini 11 20052 MONZA Tel. 039 2326135 Fax 039 2304666 Email: del.monza@postalnd.it Sito della Delegazione di Monza allinterno del Comitato Regionale Lombardia: http://www.lnd.it

STAGIONE SPORTIVA 2013/2014 COMUNICATO UFFICIALE N. 1 BIS del 5 LUGLIO 2013


AVVISO IMPORTANTE
La Delegazione di Monza rester aperta con i seguenti orari: Luned Gioved Venerd dalle ore 20.30 alle ore 22.30
Esclusivamente per liscrizioni al Campionato di tutte le Categorie da Eccellenza al Settore Giovanile nei seguenti giorni: Dal Luned al Venerd :dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e dalle ore 16.00 alle ore 18.30 (fino a Venerd 27 Luglio 2013) Si ricorda alle Societ che il pagamento delliscrizione deve essere effettuato esclusivamente a mezzo di assegno circolare ( escluso lassegno bancario) Inoltre occorre allegare obbligatoriamente la fotocopia del documento del Presidente della Societ . Per le categoria Eccellenza, promozione sussiste l obbligo di allegare copia del certificato di agibilit dellimpianto sportivo.

CHIUSURA DELEGAZIONE
La Delegazione Provinciale di Monza rester chiusa da sabato 27 Luglio 2013 e riaprir Gioved 29 Agosto con il Comunicato Ufficiale N 2 Le Societ sono invitate a consultare il sito internet della Delegazione di Monza dove verranno pubblicate eventuali comunicazioni importanti.

Nessuna comunicazione.

2. Comunicazioni della L.N.D.


Nessuna comunicazione.

3. Comunicazioni del Comitato Regionale (L.N.D.)


ATTIVIT UFFICIALE DELLA LEGA NAZIONALE DILETTANTI DI COMPETENZA REGIONALE La Lega Nazionale Dilettanti - in attuazione delle disposizioni di cui all'art. 49, punto 1, lett. c), delle N.O.I.F. e all'art. 23 del Regolamento della L.N.D. indce ed organizza, per la stagione sportiva 2013/2014, i Campionati, le competizioni agonistiche ed ogni altra attivit ufficiale di competenza, secondo gli indirizzi generali fissati dal Consiglio Direttivo della Lega, come segue : A) ATTIVITA' DI SOCIETA' A/ 1 Campionato di Eccellenza A/ 2 Campionato di Promozione A/ 3 Campionato di 1^ Categoria A/ 4 Campionato di 2^ Categoria A/ 5 Campionato di 3^ Categoria A/ 6 Campionato di 3^ Categoria Under 21 A/ 7 Campionato di 3^ Categoria Under 18 A/ 8 Campionato Juniores Regionale A A/ 9 Campionato Juniores Regionale B A/10 Campionato Juniores Provinciale A/11 Attivit Giovanile Periferica (si veda nella sezione dell Attivit S.G.S. di competenza L.N.D.) A/12 Attivit Amatori A/13 Attivit di Calcio Femminile A/14 Attivit di Calcio a Cinque A/15 Coppa Italia Dilettanti A/16 Coppa Lombardia A T T I V I T A' D I S O C I E T A' A/1 CAMPIONATO DI ECCELLENZA Il Campionato di Eccellenza organizzato sulla base di uno o pi gironi; il numero dei gironi stabilito dal Consiglio di Presidenza della Lega Nazionale Dilettanti. a) Articolazione Il Campionato di Eccellenza organizzato dal C.R. Lombardia articolato su 3 gironi. Parteciperanno (il numero definitivo verr reso noto al termine delle iscrizioni)le Societ come qui di seguito specificato : - le Societ retrocesse dal Campionato Nazionale Serie D al termine della passata stagione sportiva 2012/2013; - le Societ che hanno acquisito tale diritto a seguito della classifica ottenuta nel Campionato di Eccellenza della passata stagione sportiva 2012/2013; - le Societ promosse dal Campionato di Promozione al termine della passata stagione sportiva 2012/2013; - le Societ ammesse a completamento dell'organico, secondo le disposizioni stabilite dal Comitato Regionale Lombardia. Resta salva lapplicazione dellart. 52, comma 10 delle N.O.I.F. e di quanto contenuto nel Comunicato Ufficiale F.I.G.C. n. 170/A, del 7 maggio 2013.

b) Limiti di partecipazione di calciatori in relazione all'et Alle gare del Campionato di Eccellenza, ed alle altre dell'attivit ufficiale organizzata dalla Lega Nazionale Dilettanti, possono partecipare, senza alcuna limitazione di impiego in relazione allet massima, tutti i calciatori regolarmente tesserati per la stagione sportiva 2012/2013 che abbiano compiuto anagraficamente il 15 anno di et, nel rispetto delle condizioni previste dallart. 34, comma 3, delle N.O.I.F. Premesso quanto sopra, il Consiglio Direttivo di Lega ha stabilito che nelle singole gare dellattivit ufficiale 2013/2014, le Societ partecipanti al Campionato di Eccellenza hanno lobbligo di impiegare sin dallinizio e per lintera durata delle stesse e, quindi, anche nel caso di sostituzioni successive di uno o pi dei partecipanti almeno due calciatori cos distinti in relazione alle seguenti fasce di et: - 1 nato dall1.1.1994 in poi - 1 nato dall1.1.1995 in poi Avvalendosi della facolt di deroga consentita dal Consiglio Direttivo della L.N.D. (cfr. C.U. LND n.1 del 01/7/2013), il Comitato Regionale ha determinato di porre per le Societ partecipanti ai Campionati organizzati dal C.R.L., lobbligo di impiegare nellattivit ufficiale, sin dallinizio della gara e per tutta la durata della stessa e, quindi anche nel caso di sostituzioni successive, calciatori, distinti in relazione al numero e allet, come segue: Stagione Sportiva 2013/2014 categoria eccellenza obbligo di impiego di 1 calciatore nato di 1 calciatore nato di 1 calciatore nato di 1 calciatore nato dal 01.01.1992 dal 01.01.1993 dal 01.01.1994 dal 01.01.1995

Resta inteso che, in relazione a quanto precede, debbono eccettuarsi i casi di espulsione dal campo e, qualora siano state gi effettuate tutte le sostituzioni consentite, anche i casi di infortunio dei calciatori delle fasce di et interessate. Linosservanza delle predette disposizioni, sar punita con la sanzione della perdita della gara prevista dallart. 17, comma 5, del Codice di Giustizia Sportiva. Resta altres inteso che nelle gare dellattivit ufficiale organizzata direttamente dalla LND, che si svolgono in ambito nazionale (Coppa Italia; gare spareggio/promozione fra le seconde classificate del Campionato di Eccellenza per lammissione al Campionato Nazionale Dilettanti Serie D ivi comprese in questultimo caso quelle che si svolgono fra squadre appartenenti allo stesso Comitato Regionale), va osservato lobbligo minimo sopra indicato - stabilito dalla LND circa limpiego di calciatori appartenenti a prestabilite fasce det, e cio almeno un calciatore nato dall1.1.1994 in poi ed almeno un calciatore nato dall1.1.1995 in poi. c) Ammissione al Campionato Nazionale Serie D Acquisiscono il titolo sportivo per richiedere l'ammissione al Campionato Nazionale Serie D della stagione sportiva 2014/2015 le 36 squadre che, al termine della stagione sportiva 2013/2014, andranno ad occupare le seguenti posizioni di classifica: - le 28 squadre che si classificano al primo posto di ogni singolo girone del Campionato di Eccellenza; - le 7 squadre vincitrici degli spareggi/promozione tra le seconde classificate di ogni singolo girone del Campionato di Eccellenza, secondo le modalit di svolgimento riportate al successivo punto e); - la squadra di Eccellenza vincitrice della Coppa Italia Dilettanti 2013/2014 - fase nazionale - nel rispetto delle disposizioni di cui all'art. 49, comma 1, lett. c), delle N.O.I.F. e del Regolamento della manifestazione. d) Gare di spareggio-promozione per l'ammissione al Campionato Nazionale Serie D, organizzate dalla L.N.D. Al termine della stagione sportiva 2013/2014 le 28 squadre - suddivise in 14 gironi - seconde classificate dei rispettivi gironi del Campionato di Eccellenza, che i Comitati Regionali dovranno comunicare alla LND entro Luned 12 Maggio 2014, disputeranno le gare spareggio-promozione, organizzate dalla LND, per laccesso ai sette posti validi per richiedere lammissione al Campionato Nazionale Dilettanti Serie D 2014/2015. Termini, modalit e norme di svolgimento delle predette gare di spareggio-promozione saranno resi noti con successivo Comunicato Ufficiale della Lega Nazionale Dilettanti.

e) Retrocessione nel Campionato di Promozione Le Societ che al termine della stagione sportiva 2013/2014 occupano gli ultimi 4 posti (gironi a 18 squadre)e/o gli ultimi 3 posti (gironi a 16 squadre) nella classifica finale di ciascun girone del Campionato di Eccellenza, retrocedono al Campionato di Promozione 2014/2015. Il C.R. Lombardia, comunque, prima dellinizio dellattivit, proceder alla pubblicazione del meccanismo che regoler le promozioni e retrocessioni dei Campionati 2013/2014. f) Attivit Giovanile Alle Societ di Eccellenza fatto obbligo di partecipare con una propria squadra al Campionato Juniores Regionale o Juniores Provinciale. (v. punti A/9 2 e 3 del Comunicato Ufficiale n.1 della L.N.D.). Alle Societ di Eccellenza che non partecipano con proprie squadre al Campionato Juniores Regionale o Juniores Provinciale o che, dopo il suo inizio, ne vengono escluse verr addebitata la somma di 5.000,00 quale concorso alle spese sostenute per lorganizzazione dellattivit giovanile del Comitato. Le Societ possono altres partecipare con proprie squadre ai Campionati e ad altre attivit indetti dal Settore per l'Attivit Giovanile e Scolastica, con l'osservanza delle disposizioni alluopo previste. La partecipazione allattivit delle categorie Allievi e Giovanissimi (esclusa la fascia B) costituisce attenuante nelladdebito previsto, nella misura di euro 1.000,00 per ciascuna delle categorie svolte indipendentemente dalle squadre iscritte. A/2 CAMPIONATO DI PROMOZIONE a) Articolazione Il Campionato di Promozione organizzato dal C.R. Lombardia articolato (sia il numero dei gironi che il numero delle squadre verr reso noto al termine delle iscrizioni) come di seguito specificato : - le Societ retrocesse dal Campionato di Eccellenza al termine della passata stagione sportiva 2012/2013; - le Societ che hanno acquisito tale diritto a seguito della classifica ottenuta nel Campionato di Promozione della passata stagione sportiva 2012/2013; - le Societ promosse dal Campionato di 1 Categoria al termine della passata stagione sportiva 2012/2013; - le Societ eventualmente ammesse a completamento dell'organico, provenienti dal campionato della categoria immediatamente inferiore, secondo le disposizioni stabilite dal Comitato Regionale Lombardia. Resta salva lapplicazione dellart. 52, comma 10, delle N.O.I.F. e di quanto contenuto nel Comunicato Ufficiale F.I.G.C. n. 170/A, del 7 maggio 2013. b) Limite di partecipazione dei calciatori in relazione all'et Alle gare del Campionato di Promozione, ed alle altre dell'attivit ufficiale organizzata dalla Lega Nazionale Dilettanti, possono partecipare, senza alcuna limitazione di impiego in relazione allet massima, tutti i calciatori regolarmente tesserati per la stagione sportiva 2013/2014 che abbiano compiuto anagraficamente il 15 anno di et, nel rispetto delle condizioni previste dallart.34, comma 3, delle N.O.I.F. Premesso quanto sopra, il Consiglio Direttivo di Lega ha stabilito che nelle singole gare dellattivit ufficiale 2013/2014, le Societ partecipanti al Campionato di Promozione hanno lobbligo di impiegare sin dallinizio e per lintera durata delle stesse e, quindi, anche nel caso di sostituzioni successive di uno o pi dei partecipanti almeno due calciatori cos distinti in relazione alle seguenti fasce di et: - 1 nato dall1.1.1994 in poi - 1 nato dall1.1.1995 in poi Avvalendosi della facolt di deroga consentita dal Consiglio Direttivo della L.N.D. (cfr. C.U. LND n.1 del 01/7/2013), il Comitato Regionale ha determinato di porre, per le Societ partecipanti ai Campionati organizzati dal C.R.L., lobbligo di impiegare nellattivit ufficiale, sin dallinizio della gara e per tutta la durata della stessa e, quindi anche nel caso di sostituzioni successive, calciatori, distinti in relazione al numero e allet, come segue: Stagione Sportiva 2013/2014 categoria promozione obbligo di impiego

di 1 calciatore nato dal 01.01.1992 di 1 calciatore nato dal 01.01.1993 di 1 calciatore nato dal 01.01.1994

5
di 1 calciatore nato dal 01.01.1995 Resta inteso che, in relazione a quanto precede, debbono eccettuarsi i casi di espulsione dal campo e, qualora siano state gi effettuate tutte le sostituzioni consentite, anche i casi di infortunio dei calciatori delle fasce di et interessate. Linosservanza delle predette disposizioni, sar punita con la sanzione della perdita della gara prevista dallart. 17, comma 5, del Codice di Giustizia Sportiva. c) Ammissione al Campionato di Eccellenza Le Societ che al termine della stagione sportiva 2013/2014 si classificano al primo posto nei rispettivi gironi del Campionato di Promozione, acquisiscono il titolo sportivo per richiedere lammissione al Campionato di Eccellenza 2014/2015. d) Retrocessione nel Campionato di 1 Categoria Le Societ che al termine della stagione sportiva 2013/2014, andranno ad occupare gli ultimi TRE posti (gironi a 16 squadre) della classifica finale di ciascun girone del Campionato di Promozione, retrocederanno nel Campionato di 1^ Categoria 2013/2014. Il C.R. Lombardia, comunque, prima dellinizio dellattivit, proceder alla pubblicazione del meccanismo che regoler le promozioni e retrocessioni dei Campionati 2013/2014 . e) Attivit Giovanile Alle Societ di Promozione fatto obbligo di partecipare con una propria squadra al Campionato Regionale o Juniores Provinciale (v. punti A/8, A/9 e A/10 del presente Comunicato Ufficiale). Alle Societ di Promozione che non partecipano con proprie squadre o al Campionato Juniores Regionale o Juniores Provinciale o che, dopo il suo inizio, ne vengono escluse, verr addebitata la somma di 4.000,00 quale concorso alle spese sostenute per lorganizzazione dellattivit giovanile del comitato. Le Societ possono altres partecipare con proprie squadre ai Campionati e ad altre attivit indetti dal Settore per l'Attivit Giovanile e Scolastica, con l'osservanza delle disposizioni alluopo previste. La partecipazione allattivit delle categorie Allievi e Giovanissimi (esclusa la fascia B) costituisce attenuante nelladdebito previsto, nella misura di euro 1.000,00 per ciascuna delle categorie svolte indipendentemente dalle squadre iscritte. A/3 CAMPIONATO DI 1 CATEGORIA a) Articolazione Il Campionato di 1a Categoria organizzato dal C.R. Lombardia articolato su DODICI gironi da 16 Squadre ciascuno. Parteciperanno n.192 Societ come qui di seguito specificato : - le Societ retrocesse dal Campionato di Promozione al termine della passata stagione sportiva 2012/2013; - le Societ che hanno acquisito tale diritto a seguito della classifica ottenuta nel Campionato di 1 Categoria della passata stagione sportiva 2012/2013; - le Societ promosse dal Campionato di 2 Categoria al termine della passata stagione sportiva 2012/2013; - le Societ eventualmente ammesse a completamento dell'organico, provenienti dal campionato della categoria immediatamente inferiore, secondo le disposizioni stabilite del Comitato Regionale Lombardia. Resta salva lapplicazione dellart. 52, comma 10, delle N.O.I.F. e di quanto contenuto nel Comunicato Ufficiale F.I.G.C. n. 170/A, del 7 maggio 2013.

b) Limite di partecipazione dei calciatori in relazione all'et Alle gare del Campionato di 1^ Categoria, ed alle altre dell'attivit ufficiale organizzata dalla Lega Nazionale Dilettanti, possono partecipare, senza alcuna limitazione di impiego in relazione allet massima, tutti i calciatori regolarmente tesserati per la stagione sportiva 2013/2014 che abbiano compiuto anagraficamente il 15 anno di et, nel rispetto delle condizioni previste dallart.34, comma 3, delle N.O.I.F. Premesso quanto sopra, i Comitati Regionali, in relazione allo svolgimento della predetta attivit ufficiale 2013/2014, possono, facoltativamente, rendere obbligatorio sin dallinizio delle singole gare e per lintera durata delle stesse e, quindi, anche nel caso di sostituzioni successive, limpiego di uno o pi calciatori appartenenti a prestabilite fasce di et, fino ad un massimo di quattro calciatori. Avvalendosi della facolt di deroga consentita dal Consiglio Direttivo della L.N.D. (cfr. C.U. LND n.1 del 01/7/2013), il Comitato Regionale ha determinato di porre per le Societ partecipanti ai Campionati organizzati dal C.R.L. lobbligo di impiegare nellattivit ufficiale, sin dallinizio della gara e per tutta la durata della stessa e, quindi anche nel caso di sostituzioni successive, calciatori, distinti in relazione al numero e allet, come segue: prima categoria: obbligo di impiego e di 2 calciatori nati dal 01.01.1992 di 1 calciatore nato dal 01.01.1991

Resta inteso che, in relazione a quanto precede, debbono eccettuarsi i casi di espulsione dal campo e, qualora siano state gi effettuate tutte le sostituzioni consentite, anche i casi di infortunio dei calciatori delle fasce di et interessate. Linosservanza delle predette disposizioni, sar punita con la sanzione della perdita della gara prevista dallart. 17, comma 5, del Codice di Giustizia Sportiva. c) Ammissione al Campionato di Promozione Le Societ che al termine della stagione sportiva 2013/2014 si classificano al primo posto nei rispettivi gironi del Campionato di 1^ Categoria acquisiscono il titolo sportivo per richiedere lammissione al Campionato di Promozione della stagione sportiva 2014/2015. d) Retrocessione nel Campionato di 2 Categoria Le Societ che, al termine della stagione sportiva 2013/2014, andranno ad occupare gli ultimi TRE posti della classifica finale di ciascun girone del Campionato di 1^ Categoria, retrocederanno nel Campionato di 2^ Categoria 2014/2015. Il C.R. Lombardia, comunque, prima dellinizio dellattivit, proceder alla pubblicazione del meccanismo che regoler le promozioni e retrocessioni dei Campionati 2013/2014. e) Attivit Giovanile Alle Societ di 1^ Categoria fatto obbligo di partecipare con una propria squadra al Campionato Giovanile Allievi o Giovanissimi indetti dal Settore per l'Attivit Giovanile e Scolastica, oppure, in alternativa, al Campionato Juniores Regionale o Juniores Provinciale (v. punti A/9 2 e 3 del Comunicato Ufficiale n.1 della L.N.D.). Alle Societ di 1^ Categoria che non rispettano lobbligo, o che, se iscritte al Campionato giovanile, vi rinuncino prima dellinizio della relativa attivit, verr addebitato un importo variabile fino ad un massimo di 1.500,00 quale concorso alle spese sostenute per lorganizzazione dellattivit giovanile del Comitato. Le Societ possono altres partecipare con proprie squadre agli altri Campionati indetti dal Settore per l'Attivit Giovanile e Scolastica, con l'osservanza delle disposizioni alluopo previste. La partecipazione a tali attivit pu costituire attenuante nella determinazione delladdebito previsto.

A/4 CAMPIONATO DI 2 CATEGORIA a) Articolazione Il Campionato di 2 Categoria organizzato dal C.R. Lombardia in collaborazione con le Delegazioni Provinciali e/o Distrettuali articolato su VENTIQUATTRO gironi da 16 squadre ciascuno. Parteciperanno n.384 Societ come qui di seguito specificato : - le Societ retrocesse dal Campionato di 1 Categoria al termine della passata stagione sportiva 2012/2013; - le Societ che hanno acquisito tale diritto a seguito della classifica ottenuta nel Campionato di 2 Categoria della passata stagione sportiva 2012/2013; - le Societ promosse dal Campionato di 3 Categoria, 3 Categoria U.21 al termine della passata stagione sportiva 2012/2013; - le Societ eventualmente ammesse a completamento dell'organico, provenienti dal Campionato della categoria immediatamente inferiore, secondo le disposizioni stabilite dal Comitato Regionale Lombardia. Resta salva lapplicazione dellart. 52, comma 10, delle N.O.I.F. e di quanto contenuto nel Comunicato Ufficiale F.I.G.C. n. 170/A, del 7 maggio 2013. b) Limite di partecipazione dei calciatori in relazione all'et Alle gare del Campionato di 2^ Categoria, ed alle altre dell'attivit ufficiale organizzata dalla Lega Nazionale Dilettanti, possono partecipare, senza alcuna limitazione di impiego in relazione allet massima, tutti i calciatori regolarmente tesserati per la stagione sportiva 2013/2014 che abbiano compiuto anagraficamente il 15 anno di et, nel rispetto delle condizioni previste dallart.34, comma 3, delle N.O.I.F. Premesso quanto sopra, i Comitati Regionali, in relazione allo svolgimento della predetta attivit ufficiale 2013/2014, possono, facoltativamente, rendere obbligatorio sin dallinizio delle singole gare e per lintera durata delle stesse e, quindi, anche nel caso di sostituzioni successive, limpiego di uno o pi calciatori appartenenti a prestabilite fasce di et, fino ad un massimo di quattro calciatori. Avvalendosi della facolt di deroga consentita dal Consiglio Direttivo della L.N.D. (cfr. C.U. LND n.1 del 01/7/2013), il Comitato Regionale ha determinato di porre, per le Societ partecipanti ai Campionati organizzati dal C.R.L., lobbligo di impiegare nellattivit ufficiale, sin dallinizio della gara e per tutta la durata della stessa e, quindi anche nel caso di sostituzioni successive, calciatori, distinti in relazione al numero e allet, come segue: seconda categoria : obbligo di impiego di 3 calciatori nati dal 01.01.1991

Resta inteso che, in relazione a quanto precede, debbono eccettuarsi i casi di espulsione dal campo e, qualora siano state gi effettuate tutte le sostituzioni consentite, anche i casi di infortunio dei calciatori delle fasce di et interessate. Linosservanza delle predette disposizioni, sar punita con la sanzione della perdita della gara prevista dallart. 17, comma 5, del Codice di Giustizia Sportiva. c) Ammissione al Campionato di 1 Categoria Le Societ che al termine della stagione sportiva 2013/2014 si classificano al primo posto nei rispettivi gironi del Campionato di 2^ Categoria, acquisiscono il titolo sportivo per richiedere lammissione al Campionato di 1^ Categoria della stagione sportiva 2014/2015. d) Retrocessione nel Campionato di 3 Categoria Le Societ che al termine della stagione sportiva 2012/2013 andranno ad occupare gli ultimi DUE posti della classifica finale di ciascun girone del Campionato di 2^ Categoria, retrocederanno nel Campionato di 3^ Categoria 2014/2015. Il C.R. Lombardia, comunque, prima dellinizio dellattivit, proceder alla pubblicazione del meccanismo che regoler le promozioni e retrocessioni dei Campionati 2013/2014. f) Attivit Giovanile Le Societ di 2 Categoria possono, facoltativamente, partecipare con una propria squadra al Campionato Juniores Regionale o Juniores Provinciale (v. punti A/9 2 e 3 del Comunicato Ufficiale n.1 della L.N.D.)., nonch ai Campionati indetti dal Settore per l'Attivit Giovanile e Scolastica con l'osservanza delle disposizioni alluopo previste.

A/5 CAMPIONATO DI 3^ CATEGORIA a) Articolazione Il Campionato di 3 Categoria organizzato dal C.R. Lombardia tramite le Delegazioni Provinciali e/o Distrettuali, sulla base di uno o pi gironi stabiliti dal Comitato Regionale Lombardia. Il C.R.L. stabilisce inoltre le modalit di svolgimento ed il meccanismo di collegamento con il Campionato di 2^ Categoria. Hanno diritto di richiedere l'iscrizione al Campionato di 3 Categoria: - le Societ retrocesse dal Campionato di 2 Categoria al termine della passata stagione sportiva 2012/2013; - le Societ che hanno preso parte al Campionato di 3 Categoria della passata stagione sportiva 2012/2013; - le Societ di nuova affiliazione. Resta salva lapplicazione dellart. 52, comma 10, delle N.O.I.F. e di quanto contenuto nel Comunicato Ufficiale F.I.G.C. n. 170/A, del 7 maggio 2013. b) Limite di partecipazione dei calciatori in relazione all'et Alle gare del Campionato di 3a Categoria, ed alle altre dell'attivit ufficiale organizzata dalla Lega Nazionale Dilettanti, possono partecipare, senza alcuna limitazione di impiego in relazione allet massima, tutti i calciatori regolarmente tesserati per la stagione sportiva 2013/2014 che abbiano compiuto anagraficamente il 15 anno di et, nel rispetto delle condizioni previste dallart. 34, comma 3, delle N.O.I.F. Premesso quanto sopra, i Comitati Regionali, in relazione allo svolgimento della predetta attivit ufficiale 2013/2014, possono, facoltativamente, rendere obbligatorio sin dallinizio delle singole gare e per lintera durata delle stesse e, quindi, anche nel caso di sostituzioni successive, limpiego di uno o pi calciatori appartenenti a prestabilite fasce di et, fino ad un massimo di quattro calciatori. Il Comitato Regionale Lombardia ha tuttavia deliberato di non dover usufruire di tale facolt, anche per la stagione 2013/2014, lasciando le societ libere di scegliere gli atleti da impiegare, sollecitando per un attento e costante inserimento di giovani calciatori in prima squadra. c) Ammissione al Campionato di 2 Categoria Le Societ che al termine della stagione sportiva 2013/2014 si classificano al primo posto nei rispettivi gironi del Campionato di 3^ Categoria, acquisiscono il titolo sportivo per richiedere lammissione al Campionato di 2^ Categoria della stagione sportiva 2014/2018. Il C.R.Lombardia, comunque, prima dellinizio dellattivit, proceder alla pubblicazione del meccanismo che regoler le promozioni e retrocessione dei Campionati 2013/2014. d) Attivit Giovanile Le Societ di 3 Categoria possono, facoltativamente, partecipare con una propria squadra al Campionato Juniores Regionale o Juniores Provinciale (v. punti A/9 -e 2 e 3 del Comunicato Ufficiale n.1 della L.N.D.), nonch ai Campionati indetti dal Settore per l'Attivit Giovanile e Scolastica con l'osservanza delle disposizioni alluopo previste.

A/6 CAMPIONATO DI 3^ CATEGORIA - UNDER 21 a) Articolazione Il Campionato di 3 Categoria - Under 21 organizzato dal C.R.L., tramite le Delegazioni Provinciali e/o Distrettuali, sulla base di uno o pi gironi stabiliti dal Comitato Regionale Lombardia. Hanno diritto di richiedere liscrizione al Campionato di 3a Categoria - Under 21 : - le Societ retrocesse dal Campionato di 2a Categoria o comunque facenti parte degli organici di 3a Categoria al termine della passata stagione sportiva 2012/2013; - fuori classifica, le societ che con le rispettive prime squadre partecipano a Campionati di categoria superiore; - le Societ di nuova affiliazione. Resta salva lapplicazione dellart. 52, comma 10, delle N.O.I.F. e di quanto contenuto nel Comunicato Ufficiale F.I.G.C. n. 170/A, del 7 maggio 2013. Il C.R.L. stabilisce le modalit di svolgimento ed il meccanismo di collegamento con il Campionato di 2 Categoria, nonch le date di inizio del Campionato. Alle Societ vincenti il Campionato di 3 Categoria - Under 21 riservato il diritto alla promozione al Campionato di 2 Categoria, purch le stesse non partecipino con la loro prima squadra al Campionato di 3 Categoria o a Campionati di categoria superiore. b) Limite di partecipazione dei calciatori in relazione all'et Alle gare del Campionato di 3 Categoria - Under 21 possono partecipare tutti i calciatori che, al 1 gennaio dell'anno in cui ha inizio la stagione sportiva, non abbiano compiuto il 21 anno di et (nati dal 1 gennaio 1992 in poi) e che, comunque, abbiano compiuto il 15 anno di et, nel rispetto dell'art. 34, comma 3, delle N.O.I.F. E' esclusa la partecipazione di calciatori fuori quota al Campionato di 3 Categoria - Under 21 per il quale previsto il diritto alla promozione al Campionato di 2^ Categoria. Nelle gare di Campionato di 3 Categoria - Under 21/squadre Riserve, senza diritto alla promozione al Campionato di 2 Categoria, consentito limpiego di cinque calciatori fuori quota nati dal 1 gennaio 1990 in poi. Nel caso in cui la Societ vincente il Campionato di 3 Categoria - Under 21 non prenda parte al Campionato di competenza (2 Categoria) nella stagione sportiva 2014/2015, i calciatori per la stessa tesserati sono svincolati di autorit, ai sensi dell'art. 110 delle N.O.I.F. c) Limiti di partecipazione di calciatori alle gare In deroga a quanto previsto dall'art. 34, comma 1, delle N.O.I.F., le Societ partecipanti con pi squadre a Campionati diversi possono schierare in campo, nelle gare di Campionato di categoria inferiore, i calciatori indipendentemente dal numero delle gare eventualmente disputate dagli stessi nella squadra che partecipa al Campionato di categoria superiore. d) Attivit Giovanile Le Societ di 3 Categoria Under 21 possono, facoltativamente, partecipare con una propria squadra al Campionato Juniores Regionale o Juniores Provinciale (v. punti 2 e 3 del Comunicato Ufficiale n.1 della L.N.D.), nonch ai Campionati indetti dal Settore per l'Attivit Giovanile e Scolastica con l'osservanza delle disposizioni alluopo previste. Si precisa che nel caso non fosse possibile la formazione di gironi del Campionato di 3^ Categoria-Under 21 per carenza di numero di adesioni, le societ iscritte a tale Campionato saranno automaticamente inserite nel Campionato di 3^ Categoria 2013/2014 (vedi punto A/5 del presente comunicato).

10

A/7 CAMPIONATO DI 3^ CATEGORIA - UNDER 18 a) Articolazione Il Campionato di 3a Categoria - Under 18 organizzato dal CRL, tramite le Delegazioni Provinciali e/o Distrettuali sulla base di uno o pi gironi stabiliti dal Comitato Regionale Lombardia. Hanno diritto di richiedere liscrizione al Campionato di 3a Categoria - Under 18 : - le Societ retrocesse dal Campionato di 2a Categoria o comunque facenti parte degli organici di 3a Categoria al termine della passata stagione sportiva 2012/2013; - fuori classifica, le societ che con le rispettive prime squadre partecipano a Campionati di categoria superiore; - le Societ di nuova affiliazione. Resta salva lapplicazione dellart. 52, comma 9, delle N.O.I.F. Il CRL stabilisce le modalit di svolgimento ed il meccanismo di collegamento con il Campionato di 2a Categoria. Alle Societ vincenti il Campionato di 3a Categoria - Under 18 riservato il diritto alla promozione al Campionato di 2 Categoria purch le stesse non partecipino con la loro prima squadra al Campionato di 3a Categoria o a Campionati di categoria superiore. b) Limite di partecipazione dei calciatori in relazione all'et Alle gare del Campionato di 3 Categoria - Under 18 possono partecipare tutti i calciatori che, al 1 gennaio dell'anno in cui ha inizio la stagione sportiva, non abbiano compiuto il 18 anno di et ( nati dal 1 gennaio 1995 in poi) e che, comunque, abbiano compiuto il 15 anno di et. c) Limiti di partecipazione di calciatori alle gare In deroga a quanto previsto dall'art. 34, comma 1, delle N.O.I.F., le Societ partecipanti con pi squadre a Campionati diversi possono schierare in campo, nelle gare di Campionato di categoria inferiore, i calciatori indipendentemente dal numero delle gare eventualmente disputate dagli stessi nella squadra che partecipa al Campionato di categoria superiore. d) Attivit Giovanile Le Societ di 3a Categoria - Under 18 possono, facoltativamente, partecipare con una propria squadra ai Campionati indetti dal Settore per lAttivit Giovanile e Scolastica, con losservanza delle disposizioni alluopo previste. Si precisa che nel caso non fosse possibile la formazione di gironi del Campionato di 3^ Categoria-Under 18 per carenza di numero di adesioni, le societ iscritte a tale Campionato saranno automaticamente inserite nel Campionato Juniores Provinciale 2013/2014 (vedi punto A/10 del presente comunicato).

10

11

A/8 CAMPIONATO JUNIORES REGIONALE A a) Articolazione Il Campionato Regionale Juniores A organizzato dal Comitato Regionale Lombardia sulla base di quattro gironi da 16 Squadre ciascuno per un totale di 64 squadre Le gare del Campionato Juniores Regionale A si disputeranno - di norma - nella giornata di SABATO. Alla conclusione del campionato 2013/2014, le quattro squadre vincenti i gironi A,B,C e D disputeranno le gare di semifinale e finale per lassegnazione del Titolo Regionale; la vincente parteciper alle successive finali nazionali. Il CRL dovr comunicare alla Segreteria della LND, entro e non oltre Luned 5 Maggio 2014 il nominativo della societ vincente la fase regionale che si qualifica alla fase nazionale organizzata dalla LND. b) Limite di partecipazione dei calciatori in relazione allet Alle gare del Campionato Juniores Regionale Apossono partecipare i calciatori nati dal 1 gennaio 1995 in poi e che, comunque, abbiano compiuto il 15 anno di et; consentito utilizzare, sin dallinizio delle singole gare e per lintera durata delle stesse e, quindi, anche nel caso di sostituzioni successive, fino a un massimo di TRE calciatori fuori quota, nati dal 1 gennaio 1994. Linosservanza delle predette disposizioni, sar punita con la sanzione della perdita della gara prevista dallart. 17, comma 5, del Codice di Giustizia Sportiva. c) Limite di partecipazione di calciatori alle gare In deroga a quanto previsto dall'art. 34, comma 1, delle N.O.I.F., le Societ partecipanti con pi squadre a Campionati diversi possono schierare in campo, nelle gare di Campionato di categoria inferiore, i calciatori indipendentemente dal numero delle gare eventualmente disputate dagli stessi nella squadra che partecipa al Campionato di categoria superiore. d) Retrocessione nel Campionato Juniores Regionale Retrocederanno al Campionato Juniores Regionale B 2014/2015 n. 12 squadre (n. 3 squadre per ogni girone) cos individuate: - n. 4 squadre la classificata allultimo posto di ciascun girone - n. 8 squadre due squadre per girone provenienti dai Play-Out; ai Play-Out parteciperanno le classificate al 12, 13, 14, 15 posto di ciascun girone

11

12

A/9 CAMPIONATO JUNIORES REGIONALE B a) Articolazione Il Campionato Regionale Juniores B organizzato dal Comitato Regionale Lombardia sulla base di otto gironi da 16 Squadre ciascuno per un totale di 128 squadre.. Le gare del Campionato Regionale Juniores si disputeranno - di norma - nella giornata di SABATO. b) Limite di partecipazione dei calciatori in relazione allet Alle gare del Campionato Regionale Juniores B possono partecipare i calciatori nati dal 1 gennaio 1995 in poi e che, comunque, abbiano compiuto il 15 anno di et; consentito utilizzare, sin dallinizio delle singole gare e per lintera durata delle stesse e, quindi, anche nel caso di sostituzioni successive, fino a un massimo di TRE calciatori fuori quota, nati dal 1 gennaio 1994. Linosservanza delle predette disposizioni, sar punita con la sanzione della perdita della gara prevista dallart. 17, comma 5, del Codice di Giustizia Sportiva. c) Limite di partecipazione di calciatori alle gare In deroga a quanto previsto dall'art. 34, comma 1, delle N.O.I.F., le Societ partecipanti con pi squadre a Campionati diversi possono schierare in campo, nelle gare di Campionato di categoria inferiore, i calciatori indipendentemente dal numero delle gare eventualmente disputate dagli stessi nella squadra che partecipa al Campionato di categoria superiore. d) Ammissione al Campionato Juniores Regionale A Saranno promosse al Campionato Juniores Regionale A 2014/2015 n. 8 squadre (la vincente di ciascun girone) e) Retrocessione nel Campionato Juniores Regionale B Retrocederanno al Campionato Juniores Provinciale 2014/2015 n. 24 squadre (n. 3 squadre per ogni girone) cos individuate: n. 8 squadre la classificata allultimo posto di ciascun girone n. 16 squadre due squadre per girone provenienti dai Play-Out; ai Play-Out parteciperanno le classificate al 12, 13, 14, 15 posto di ciascun girone.

12

13

A/10 CAMPIONATO JUNIORES PROVINCIALE E DISTRETTUALE Il Campionato Provinciale Juniores, o Distrettuale, organizzato dal Comitato Regionale Lombardia tramite le Delegazioni Provinciali e/o Distrettuali sulla base di uno o pi gironi, stabiliti dal Comitato Regionale Lombardia. Le gare del Campionato Provinciale Juniores si disputeranno - di norma - nella giornata di SABATO. a) Articolazione Al Campionato Provinciale Juniores partecipano le squadre di Societ di Eccellenza e Promozione che lo abbiano richiesto, in alternativa al campionato Regionale Juniores, nonch, facoltativamente, le Societ partecipanti ai Campionati di 1, 2, 3 Categoria, 3 Categoria - Under 21 e 3 Categoria - Under 18. b) Limite di partecipazione dei calciatori in relazione allet Alle gare del Campionato Provinciale Juniores possono partecipare i calciatori nati dal 1 gennaio 1995 in poi. e che, comunque, abbiano compiuto il 15 anno di et; consentito utilizzare sin dallinizio delle singole gare e per lintera durata delle stesse e, quindi, anche nel caso di sostituzioni successive, fino a un massimo di QUATTRO calciatori fuori quota, nati dal 1 gennaio 1993. Linosservanza delle predette disposizioni, sar punita con la sanzione della perdita della gara prevista dallart. 17, comma 5, del Codice di Giustizia Sportiva. In considerazione del particolare assetto normativo che caratterizza la rispettiva attivit alle Societ di 3a Categoria - Under 18 partecipanti al Campionato Provinciale Juniores, non consentito limpiego di calciatori fuori quota. c) Limite di partecipazione di calciatori alle gare In deroga a quanto previsto dall'art. 34, comma 1, delle N.O.I.F., le Societ partecipanti con pi squadre a Campionati diversi possono schierare in campo, nelle gare di Campionato di categoria inferiore, i calciatori indipendentemente dal numero delle gare eventualmente disputate dagli stessi nella squadra che partecipa al Campionato di categoria superiore. A/11 ATTIVITA GIOVANILE PERIFERICA Ai Comitati Regionali e alle altre articolazioni periferiche della L.N.D. sono affidate le procedure amministrative di tesseramento, nonch quelle di affiliazione e di iscrizione, da attuarsi attraverso il cosiddetto sportello unico. Ai Comitati Regionali ed alle altre articolazioni periferiche della L.N.D. affidata lorganizzazione dellattivit giovanile a livello periferico.

3.1. Svincoli art. 108 (per accordo) e art 109 (per inattivit) stagione sportiva 2013/2014
Le societ sono invitate a consultare il Comunicato Ufficiale del C.R.L. N 2 del 04/07/2013

13

14

4 Comunicazioni per lAttivit del Settore Giovanile Scolastico del C.R.L. 4.1 Attivit Giovanile Periferica
Ai Comitati Regionali e alle altre articolazioni periferiche della L.N.D. sono affidate le procedure amministrative di tesseramento, nonch quelle di affiliazione e di iscrizione, da attuarsi attraverso il cosiddetto sportello unico. Ai Comitati Regionali ed alle altre articolazioni periferiche della L.N.D. affidata lorganizzazione dellattivit giovanile a livello periferico. CAMPIONATO REGIONALE ALLIEVI A 2013/2014 ARTICOLAZIONE Il Campionato Regionale Allievi A 2013/2014 articolato in quattro gironi composti da 14 squadre ciascuno. Per lassegnazione del Titolo Regionale Allievi A verranno effettuate gare di Play-off, le cui modalit di effettuazione saranno comunicate con apposito regolamento prima dellinizio del Campionato. PARTECIPAZIONE DEI CALCIATORI La partecipazione dei calciatori al Campionato Regionale Allievi A stagione sportiva 2013/2014, riservata ai tesserati nati dal 1 gennaio 1997 in poi e che, comunque, alla data di effettuazione della gara abbiano anagraficamente compiuto il 14 anno di et. 1 ALLENATORI E opportuno rammentare le disposizioni emanate dal Settore Giovanile e Scolastico della F.I.G.C., circa la conduzione tecnica delle squadre: Le squadre che partecipano al Campionato Regionale Allievi hanno lobbligo di utilizzare un allenatore abilitato dal Settore Tecnico, iscritto nei ruoli ufficiali dei tecnici e regolarmente tesserato per la stagione sportiva in corso. CAMPIONATO REGIONALE ALLIEVI B 2013/2014 ARTICOLAZIONE Il Campionato Regionale Allievi B 2013/2014, articolato in 6 gironi composti da 14 squadre ciascuno PARTECIPAZIONE DEI CALCIATORI La partecipazione dei calciatori al Campionato Regionale Allievi B stagione sportiva 2013/2014, riservata ai tesserati nati dal 1 gennaio 1997 in poi e che, comunque, alla data di effettuazione della gara abbiano anagraficamente compiuto il 14 anno di et. ALLENATORI E opportuno rammentare le disposizioni emanate dal Settore Giovanile e Scolastico della F.I.G.C., circa la conduzione tecnica delle squadre: Le squadre che partecipano al Campionato Regionale Allievi B hanno lobbligo di utilizzare un allenatore abilitato dal Settore Tecnico, iscritto nei ruoli ufficiali dei tecnici e regolarmente tesserato per la stagione sportiva in corso.

14

15

CAMPIONATO REGIONALE GIOVANISSIMI A 2013/2014 ARTICOLAZIONE Il Campionato Regionale Giovanissimi A 2013/2014 articolato in quattro gironi composti da 14 squadre ciascuno. Per lassegnazione del Titolo Regionale Giovanissimi A verranno effettuate gare di Play-off, le cui modalit di effettuazione saranno comunicate con apposito regolamento prima dellinizio del Campionato. PARTECIPAZIONE DEI CALCIATORI La partecipazione dei calciatori al Campionato Regionale Giovanissimi A stagione sportiva 2013/2014, riservata ai tesserati nati dal 1 gennaio 1999 in poi e che, comunque, alla data di effettuazione della gara abbiano anagraficamente compiuto il 12 anno di et. ALLENATORI E opportuno rammentare le disposizioni emanate dal Settore Giovanile e Scolastico della F.I.G.C., circa la conduzione tecnica delle squadre: Le squadre che partecipano al Campionato Regionale Allievi hanno lobbligo di utilizzare un allenatore abilitato dal Settore Tecnico, iscritto nei ruoli ufficiali dei tecnici e regolarmente tesserato per la stagione sportiva in corso. CAMPIONATO REGIONALE GIOVANISSIMI B 2013/2014 ARTICOLAZIONE Il Campionato Regionale Giovanissimi B 2013/2014, articolato in 6 gironi composti da 14 squadre ciascuno PARTECIPAZIONE DEI CALCIATORI La partecipazione dei calciatori al Campionato Regionale Giovanissimi B stagione sportiva 2013/2014, riservata ai tesserati nati dal 1 gennaio 1999 in poi e che, comunque, alla data di effettuazione della gara abbiano anagraficamente compiuto il 12 anno di et. ALLENATORI E opportuno rammentare le disposizioni emanate dal Settore Giovanile e Scolastico della F.I.G.C., circa la conduzione tecnica delle squadre: Le squadre che partecipano al Campionato Regionale Giovanissimi B hanno lobbligo di utilizzare un allenatore abilitato dal Settore Tecnico, iscritto nei ruoli ufficiali dei tecnici e regolarmente tesserato per la stagione sportiva in corso.

15

16

TORNEO REGIONALE ALLIEVI FASCIA B (1998) 2013/2014 ARTICOLAZIONE Il Torneo Allievi Regionali Fascia B (1998) 2013/2014, articolato in QUATTRO gironi composti da 14 squadre. Per lassegnazione del XIV Trofeo Lombardia Torneo Allievi Regionali Fascia B (1998)2013/2014, verranno effettuate gare di Play-Off, le cui modalit di effettuazione saranno comunicate con apposito regolamento prima dellinizio del Torneo. PARTECIPAZIONE DEI CALCIATORI La partecipazione alla Torneo Allievi Regionali Fascia B (1998) stag. sport.2013/2014 riservata ai tesserati nati dal 1 gennaio 1998 in poi e che, comunque, alla data di effettuazione della gara, abbiano anagraficamente compiuto il 14 anno di et. TORNEO GIOVANISSIMI REGIONALI FASCIA B (2000) 2013/2014 ARTICOLAZIONE Il Torneo Giovanissimi Regionali Fascia B (2000) 2013/2014, articolato in QUATTRO gironi composti da 14 squadre. Per lassegnazione della XIV Trofeo Lombardia Giovanissimi Regionali Fascia B (2000) 2013/2014, verranno effettuate gare di Play-Off, le cui modalit di effettuazione saranno comunicate con apposito regolamento prima dellinizio del Torneo. PARTECIPAZIONE DEI CALCIATORI La partecipazione alla Torneo Giovanissimi Regionali Fascia B (2000) stag. sport.2013/2014 riservata ai tesserati nati dal 1 gennaio 2000 in poi e che, comunque, alla data di effettuazione della gara, abbiano anagraficamente compiuto il 12 anno di et. Le normative concernenti le promozioni e le retrocessioni delle varie categorie regionali per la stagione sportiva 2014/2015 verranno rese note con apposito Comunicato Ufficiale prima dellinizio dei vari campionati e tornei.

16

17

5. Comunicazioni della Delegazione Provinciale


A integrazione di quanto pubblicato sul Com. Uff. n. 1 del 4 luglio 2013 si riporta quanto di seguito come da Com. Uff. n. 2 del 4 luglio 2013 CRL Attivit di Base SCHEMA RIEPILOGATIVO(NON UFFICIALE) ATTIVITA DI BASE ANNO CALCISTICO 2013-2014

In attesa della pubblicazione del C.U. n.1 dove verranno riportate le norme ufficiali della prossima stagione sportiva si pubblica un IPOTESI DI QUADRO RIASSSUNTIVO( NON UFFICIALE) DELLE ATTIVITA PER LA STAGIONE 2013-2014 CATEGORIA ATTIVIT DI GARA ET DI RIFERIMENTO

Piccoli Amici Piccoli Amici 1-2 anno Piccoli Amici 3-4 anno Pulcini 1 anno* (Solo fase primaverile) Pulcini 2 anno Pulcini et mista Pulcini 3 anno Esordienti 1 anno Esordienti et mista Esordienti 2 anno

2c2 3c3 4c4 5c5 e alternate a giochi di vario genere 2c2 3c3 alternate a giochi di vario genere 4c4 5c5 alternate a giochi di vario genere 5c5 6c6 6c6 7c7 7c7 o 9c9 7c7 o 9c9 9c9 o 11c11

5 - 6 / 7 - 8 anni (dall1.1.2007, purch abbiano compiuto 5 anni) 5 - 6 anni (dall1.1.2007, purch abbiano compiuto 5 anni) 7 8 anni (2005 e 2006) 8 anni (2005)* 9 anni (2004) 8-9-10 anni (dall1.1.2005 8 anni compiuti) 10 anni (2003) 11 anni (2002) 10 11 12 anni (dall1.1.2002 10 anni compiuti) 12 anni (2001)

* Lattivit prevista per i nati nel 2005 dovr essere svolta nella prima fase autunnale prevedendo attivit di gioco partita 5c5 alternata ad attivit di gioco-esercizio, come di norma avviene nella categoria Piccoli Amici, denominata attivitPiccoli Amici 2005. Lattivit Pulcini 1 anno(che prevede solo incontri 5>5 potr essere organizzata solo a partire dalla fase primaverile. Allattivit piccoli amici 2005 potranno partecipare anche i bambini del 2005 che non hanno ancora compiuto lottavo anno di et.

17

18

6. Attivit di Base 6.1 Scuole Calcio


Si pubblicano gli elenchi delle societ che hanno ottenuto il riconoscimento definitivo di scuola calci o in sostituzione di quello pubblicato in data 20.06.2013 con modifiche e correzioni. Si prega di controllare ed eventualmente segnalare al settore giovanile e scolastico eventuali errori SOLO allindirizzo mail base.lombardiasgs@figc.it . Si ricorda che il riconoscimento viene concesso alle societ che hanno rispettato tutti i requisiti indicati nel comunicato ufficiale n.1 punto n.2 stagione sportiva 2012-2013(da pag.17 a pag.23) DELEGAZIONE DI MONZA Scuole calcio aspiranti qualificate(in attesa di conferma da parte del settore centrale della figc sgs) 1 USD La Dominante 2 Nuova SA.MO Limbiate 3 Vedano GS Scuole calcio riconosciute- definitivo CALCIO BASE 96 SEVESO BOVISIO MASCIAGO ACD CASATI ARCORE CGB POLISPORTIVA CITTA' DI COLOGNO ASD COSOV SSD MOLINELLO ASD MONZA E BRIANZA AC PRO LISSONE SASD USD SENAGO CALCIO S.FRUTTUOSO AS SPERANZA AGRATE VAREDO FBC VIMERCATESE ORENO REAL MILANO

IL SEGRETARIO
Giovanni Mangiagalli

IL DELEGATO PROVINCIALE
Gianni Mauri

Pubblicato ed affisso all'ALBO DELLA DELEGAZIONE DI MONZA il 5 Luglio 2013

18

19

19