You are on page 1of 108

ORDINE DEGLI INGEGNERI

COMMISSIONE GEOTECNICA

DELLA PROVINCIA DI BERGAMO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BERGAMO


FACOLTA DI INGEGNERIA

Norme Tecniche per le Costruzioni


D.M. 14 gennaio 2008

Progettazione geotecnica
Dalmine Venerd, 23 Maggio 2008

Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche (Parte II)

Prof. ing. Stefano Aversa Dipartimento per le Tecnologie Universit di Napoli Parthenope

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Opere trattate
Introduzione

Fondazioni superficiali Fondazioni su pali Muri di sostegno Paratie

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Approcci presentati
Coerenti con Norme Tecniche (DM 14.01.08) Prevalentemente pseudostatici Cenni a: metodi dinamici semplificati per i pali metodi degli spostamenti per i muri di sostegno

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Collocazione della lezione


Introduzione

A valle delle lezioni di:


Renato Lancellotta: Indagini, caratterizzazione e modellazione geotecnica Franco Mola: La filosofia del metodo agli stati limite, il concetto di sicurezza Armando L. Simonelli: Opere e sistemi geotecnici (Parte I)

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

A monte delle lezioni di:


Francesco Colleselli e Mario Manassero: Criteri generali di progetto delle fondazioni e delle opere di sostegno Inevitabile qualche invasione di campo nelle lezioni di Colleselli e Manassero

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Documento di riferimento
Introduzione

DM 14/01/08 Norme Tecniche per le costruzioni con particolare attenzione ai seguenti paragrafi:
3.2 Azione sismica 6 Progettazione geotecnica 6.2 Articolazione del progetto 6.4 Opere di fondazione 6.5 Opere di sostegno 7 Progettazione per azioni sismiche 7.2 - Criteri generali di progettazione e modellazione 7.11 - Opere e sistemi geotecnici Si far riferimento anche a EN (con Appendici Nazionali) e Linee Guida AGI

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Progettazione tradizionale
Introduzione

Fase A1 Analisi della struttura in elevazione a vincoli fissi (verifica alle tensioni ammissibili)

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Fase A2 Analisi della fondazione sotto gli scarichi della struttura in elevazione (verifica con coefficienti globali di sicurezza e calcolo dei cedimenti)
Caputo, 2005

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Modifiche dovute agli Eurocodici recepite da NTC


Introduzione

Verifiche agli stati limite con coefficienti parziali Diverse combinazioni di azioni Diversi approcci progettuali (Design Approaches) Azioni sismiche differenziate per SLU e SLE Azioni sismiche funzione del sottosuolo (effetto locale) Studio dellinterazione cinematica palo-terreno Possibilit di utilizzazione di metodi degli spostamenti per alcune strutture

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Verifica SLU secondo NTC sotto azioni statiche


Introduzione

Carichi caratteristici (Fk)


Fondazioni superficiali

Det. carichi rappresentativi ( Fk) Det. carichi di progetto (Fd = F Fk)


Determinazione delle caratteristiche della sollecitazione nella struttura Verifica: Md Mrd

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Verifica SLU secondo NTC sotto azioni statiche


Introduzione

Carichi caratteristici (Fk)


Fondazioni superficiali

Det. carichi rappresentativi ( Fk) Det. carichi di progetto (Fd = F Fk)


Determinazione scarichi di progetto in fondazione, Ed

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Verifica SLU secondo NTsotto azioni statiche


Introduzione

Carichi caratteristici (Fk)


Fondazioni superficiali

Det. carichi rappresentativi ( Fk) Det. carichi di progetto (Fd = F Fk)


Determinazione scarichi di progetto in fondazione, Ed Verifica in fondazione Determinazione carichi limite di progetto, Rd (forze orizzontali e verticali) Verifica: Ed Rd Verifica allo SLU dellelemento di fondazione

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Verifica SLU secondo NTC


Introduzione

Fondazioni superficiali

Per ogni SLU si deve verificare che lEffetto delle azioni di progetto (Ed) sia non superiore alle Resistenze di progetto (Rd):

Fondazioni su pali

Ed Rd
Xk Xk Ed = F E F Frep ; ; ad Rd = 1 R ; ad F Frep ; R M M
Ad esempio, il carico assiale di progetto sulla fondazione superficiale deve essere inferiore alla resistenza a carico limite di progetto del complesso terreno-fondazione

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Coefficienti sulle azioni per verifiche SLU da NTC


Introduzione

Fondazioni superficiali

Approccio Approccio 1-1 Approccio 1-2 Approccio 2

Azioni sfavorevoli Permanenti Variabili


strutturali non strutturali

Fondazioni su pali

1.30 1.00 1.30

1.50 1.30 1.50

1.50 1.30 1.50

Muri di sostegno

Paratie

Le azioni del terreno (peso proprio, spinta attiva, ecc.) sono comprese tra quelle strutturali

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Coefficienti sulle azioni per verifiche SLU da NTC


Introduzione

Fondazioni superficiali

Approccio Approccio 1-1 Approccio 1-2 Approccio 2

Azioni favorevoli Permanenti Variabili


strutturali non strutturali

Fondazioni su pali

1.00 1.00 1.00

0 0 0

0 0 0

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Verifica SLS secondo NTC sotto azioni statiche


Introduzione

Carichi caratteristici (Fk)


Fondazioni superficiali

Det. carichi rappresentativi ( Fk) Determinazione scarichi di progetto in fondazione, Ed Verifica in fondazione in esercizio (calcolo degli spostamenti)

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Introduzione

Verifiche sotto azioni sismiche

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Requisiti geotecnici e strutturali delle fondazioni superficiali


Introduzione

Fondazioni superficiali

Si deve effettuare analisi della risposta sismica locale del sito Si deve effettuare verifica a liquefazione Le strutture di fondazione superficiali devono essere progettate per rimanere in campo elastico anche nelle verifiche allo SLU Non necessarie armature per avere comportamento duttile

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

Previsti comunque minimi di armatura longitudinale nelle travi di fondazione

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Requisiti strutturali delle fondazioni superficiali


Introduzione

Tenere presente degli effetti indotti da possibili spostamenti relativi tra elementi indipendenti di fondazione o collegare le fondazioni isolate con reticolo di travi o piastra sottoposta a sforzi normali di progetto funzioni di sottosuolo e accelerazione sismica (assegnati sforzi normali di progetto)

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

Collegamento non necessario per sottosuoli tipo A e per siti ricadenti in zona IV

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Modifiche prodotte dallEurocodice 8


(recepite da NTC)
Introduzione

Riconosce che lazione sismica: ha origine nel terreno; pu essere modificata dai terreni superficiali (effetto locale) pu essere alterata dallinterazione tra la struttura ed il terreno

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Schematizzazione del problema


Introduzione

Fase A0
Definizione dellazione sismica sulla struttura (teoricamente dipendente da interazione terreno-struttura)

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Fase A1 Analisi della struttura in elevazione Fase A2 Analisi della fondazione sotto le azioni inerziali trasmesse dalla struttura in elevazione
Caputo, 2005

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Rappresentazione dellazione sismica ed effetto del sottosuolo


Introduzione Fondazioni superficiali

Per NTC quattro stati limite (SLC, SLV, SLD e SLO) Terremoti distinti per stati limite Azioni sismiche rappresentate con: spettri elastici di risposta o, raramente, con accelerogrammi naturali o artificiali Spettri variabili con zonazione sismica e stato limite di riferimento Spettri diversi per diverse tipologie di sottosuolo

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Stati limite
Introduzione

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Nelle NTC si considerano quattro stati limite (SLO, SLD, SLV e SLC), con requisiti prestazionali richiesti via via decrescenti, corrispondenti a quattro diverse azioni sismiche con diversa probabilit di superamento nella vita di riferimento della struttura

Muri di sostegno

Paratie

Generalmente, sono sufficienti le verifiche ai soli SLV e SLD

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Rappresentazione dellazione sismica ed effetto del sottosuolo (spettri dellEN 1998)


Introduzione Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Coefficienti parziali sotto azioni sismiche


Introduzione

Nelle verifiche sismiche SLU: sono pari a 1.00 tutti i coefficienti sulle azioni si utilizzano opportuni coefficienti di combinazione non si modificano i coefficienti parziali sulle resistenze rispetto a quelli del caso statico

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Comportamento della struttura


Introduzione

Le costruzioni soggette alle azioni sismiche devono essere progettate secondo due comportamenti: comportamento non dissipativo (per Stati Limite di Esercizio) linearit di comportamento di materiale e geometrica modellazione lineare statica o dinamica

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

comportamento dissipativo (per Stati Limite Ultimi): non linearit di comportamento (di materiale e, eventualmente, geometrica) modellazione dinamica o statica, non lineare o lineare (con coefficiente q)

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Analisi lineare con spettro di progetto


Introduzione

Nelle verifiche allo Stato Limite Ultimo (SLV o SLC) delle strutture si procede generalmente: con analisi lineare spettro di progetto ridotto per mezzo di un fattore q, che tiene conto della capacit della struttura di dissipare energia
S/ag(T)
3 2.5 2 1.5
Spettro elastico Spettro di progetto

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Terreno tipo A q = 4

Muri di sostegno

Paratie

1 0.5 0 0 TB TC 1 2 TD 3 4 T(s)

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Comportamento dissipativo
Introduzione

Fondazioni superficiali

Nellambito del comportamento dissipativo le strutture si dividono in base alla loro capacit di dissipazione ed allentit delle plasticizzazioni cui si riconduce in fase di progettazione: CD A: classe di duttilit alta CD B: classe di duttilit bassa Le strutture di classe di duttilit alta saranno caratterizzate dalla presenza di dettagli costruttivi, elementi di regolarit strutturale e saranno progettate nel rispetto rigoroso della gerarchia delle resistenze

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Azioni di progetto sulle fondazioni


Introduzione

Comportamento non dissipativo


Nellambito del comportamento non dissipativo le strutture (quindi, anche per le verifiche allo Stato Limite di Esercizio) le azioni di progetto (Nb,p; Mb,p; Tb,p) derivano direttamente dallanalisi della struttura in elevazione effettuata con modelli lineari
Nd Tbd Mbd

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Azioni di progetto sulle fondazioni


Introduzione

Comportamento dissipativo (I)

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Si valutano le sollecitazioni di progetto (Nc,d; Mc,d; Tc,d) alla base degli elementi verticali (pilastri, setti)

Muri di sostegno

Paratie

Si valutano i momenti (Mc,rd) e gli sforzi di taglio (Tc,rd)di plasticizzazione degli elementi verticali in corripondenza degli sforzi normali Nc,d

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Azioni di progetto sulle fondazioni


Introduzione

Comportamento dissipativo (II)

Fondazioni superficiali

Nd
Fondazioni su pali

Tbd

Mbd

Si verifica la fondazione sotto gli sforzi normali Nc,d ed i momenti flettenti e gli sforzi di taglio di progetto pari a: Mb,d = Min {Mc,rd ; R,dMc,d; Mc,d(q=1)} Tb,d = Min {Tc,rd ; R,dTc,d; Tc,d(q=1)} con

Muri di sostegno

Paratie

R,d =1,1 per CDB e R,d =1,3 per CDA

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Verifica SLU
Introduzione

Fondazioni superficiali

Ricordiamo che, per ogni SLU si deve verificare che lEffetto delle azioni di progetto (Ed) sia non superiore alle Resistenze di progetto (Rd):

Fondazioni su pali

Ed Rd
Xk Ed = E Frep ; ; ad M
Xk Rd = R Frep ; ; ad R M 1

Muri di sostegno

Paratie

Non vi sono coefficienti di sicurezza sulle azioni, ma solo sulle resistenze

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Verifica SLU
Introduzione

Nella verifica:

Fondazioni superficiali

Ed Rd
Abbiamo visto come ricavare le combinazioni degli effetti delle azioni in fondazione Ed. Vediamo come si calcolano le Resistenze di Progetto

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Verifica SLU
Introduzione

Nella verifica:

Fondazioni superficiali

Ed Rd
Abbiamo visto come ricavare le combinazioni degli effetti delle azioni in fondazione Ed. Vediamo come si calcolano le Resistenze di Progetto

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

Dipendono dagli stati limite considerati

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Verifica SLU per fondazioni superficiali


Introduzione

Stati limite ultimi: Rottura per scorrimento sul piano di posa Rottura per carico limite del complesso terreno fondazione Rottura combinata nel terreno e nella struttura Rottura strutturale dovuta a spostamenti eccessivi della fondazione

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Verifica SLU per fondazioni superficiali


Introduzione

Stati limite ultimi: Rottura per scorrimento sul piano di posa Rottura per carico limite del complesso terreno fondazione

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

Xk Rd = R Frep ; ; ad R M 1

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Coefficienti parziali di sicurezza per verifiche SLU


NTC e Eurocodici (Appendici Nazionali)
Approccio 1 (Design Approach 1)
Introduzione

Approccio 2 (Design Approach 2)

Fondazioni superficiali

Parametro ck tan(k) cuk R, Scorrimento R, Carico limite

Combinazione 1

Combinazione 2

Fondazioni su pali

1.00 1.00 1.00 1.00 1.00

1.25 (1.40) 1.25 1.40 1.10 1.80

1.00 1.00 1.00 1.10 2.30

Muri di sostegno

Paratie

I coefficienti nella parte campita in giallo valgono per tutte le opere con leccezione dei pali e degli ancoraggi per i quali sono tutti unitari

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Verifica SLU per scorrimento


Introduzione

La verifica consiste in:

Fondazioni superficiali

Td Td lim
Nd Td

Fondazioni su pali

Xk ; ad = Tlim N d ; R M 1

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Verifica SLU per scorrimento


Introduzione

La verifica consiste in:

Fondazioni superficiali

Td Td lim
Nd Td

Fondazioni su pali

Xk ; ad = Tlim N d ; R M 1

Muri di sostegno

Paratie

1 c 'k tan ( k ) Td B + N 'd R c


In condizioni non drenate: B

In condizioni drenate:

1 cu k Td B R c

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Sicurezza nella verifica SLU per scorrimento


Introduzione

Fondazioni superficiali

In condizioni drenate:

Fondazioni su pali

Nd Td

tan ( 'k ) 1 c 'k Td B + N 'd R c


La sicurezza nel Td (maggiorato in campo statico), nei parametri di resistenza di progetto (ridotti), nel R e nella quota del livello di falda che incide su Nd

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Verifica SLU per carico limite


Introduzione

La verifica consiste in:

Fondazioni superficiali

N d N d lim
Nd Td Md

Xk N lim N d ; Td ; M d ; ; ad = R M 1

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Verifica SLU per carico limite


Introduzione

La verifica in condizioni drenate consiste in:

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

c'k tan( 'k ) N 'd N 'd lim = N 'lim N d ; Td ; M d ; ; ; ad R c 1


Nd Td Md

Muri di sostegno

In condizioni non drenate:

Paratie

cu k Nd N lim N d ; Td ; M d ; ; ad R cu 1
B

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Verifica SLU per carico limite


Introduzione

Fondazioni superficiali

N d N d lim

Xk N lim N d ; Td ; M d ; ; ad = R M 1
Anche in questo caso la sicurezza in:

Fondazioni su pali

Nd Td Md

Muri di sostegno

azioni di progetto (maggiorate in campo statico) parametri di resistenza di progetto (ridotti); coefficiente R;

Paratie

quota del livello di falda che incide su Nd e Ndlim per le verifiche drenate

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Coefficienti parziali di sicurezza per verifiche SLU


NTC e Eurocodici (Appendici Nazionali)
Approccio 1 (Design Approach 1)
Introduzione

Approccio 2 (Design Approach 2)

Fondazioni superficiali

Parametro ck tan(k) cuk R, Scorrimento R, Carico limite

Combinazione 1

Combinazione 2

Fondazioni su pali

1.00 1.00 1.00 1.00 1.00

1.25 (1.40) 1.25 1.40 1.10 1.80

1.00 1.00 1.00 1.10 2.30

Muri di sostegno

Paratie

I coefficienti nella parte campita in giallo valgono per tutte le opere con leccezione dei pali e degli ancoraggi per i quali sono tutti unitari

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Metodi per le verifiche SLU sotto azioni sismiche


Introduzione

Fondazioni superficiali

Coerenza con analisi della struttura in elevazione quindi: Nd Td Md generalmente, metodo pseudostatico

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

Verifiche: - scorrimento (non si modifica) - carico limite (si dovrebbe modificare) B

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Verifica a carico limite sotto azioni sismiche


Introduzione

Differenza con le condizioni statiche: - azioni di inerzia trasmesse dalla sovrastruttura (coeff. inclinazione) - azioni di inerzia sul volume di terreno potenzialmente interessato dalla rottura per carico limite

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Verifica a carico limite sotto azioni sismiche


Introduzione

Generalmente si trascurano le azioni di inerzia sul volume di terreno potenzialmente interessato dalla rottura per carico limite oppure metodi di: - Richards, Elms e Budhu (1993) - Maugeri e Novit (2004) - metodo di Eurocodice 8-5 (escluso da Appendici Nazionali) non obbligatori, ma utilizzabili

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Metodo di Richards et al. (1993)


- superficie semplificata in quella bilineare rossa composta da:
Introduzione

- cuneo spinta attiva - cuneo spinta passiva - Applicazione formule di Mononobe-Okabe

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Metodo di Richards et al. (1993)


Si ricavano:
Introduzione

- Coefficienti carico limite, o: - Coefficienti riduttori del carico limite in funzione di: e

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

kh W 1 kvW

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Metodo di Richards et al. (1993)


Coefficienti riduttori del carico limite
Introduzione

( = 30)

Fondazioni superficiali

qlim = eq Nq q + ec Nc c + e N B / 2
1,2 coefficienti e q , e c e e gamma 1 0,8 0,6 0,4 0,2 0 0 0,1 0,2 tan ( ) 0,3 0,4

Fondazioni su pali

eq egamma ec

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Metodo di Richards et al. (1993)


Introduzione

Limiti del metodo - Valido solo in condizioni drenate - Valore del coefficiente kh; dovrebbe essere minore di (ag/g) per: - possibilit di spostamenti - non sincronia con azioni inerziali sovrastruttura

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Verifiche allo SLD geotecniche?


Introduzione

Fondazioni superficiali

Valutazione di spostamenti indotti dal sisma Utilizzazione di metodi degli spostamenti (alla Newmark) Servirebbero accelerogrammi!
D

Fondazioni su pali

Nk = Gk + Qk Tk

Muri di sostegno

Paratie

Sotto azioni pseudostatiche calcolo degli spostamenti e rotazioni con metodi elastici (forse!)

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Introduzione

Fondazioni su pali

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Prescrizioni delle NTC per le fondazioni su pali


Introduzione

I pali devono essere progettati per resistere a: le forze di inerzia derivanti dalla sovrastruttura le forze cinematiche derivanti dallinterazione palo-terreno Interazione cinematica se: il profilo di terreno di tipo D, S1 o S2 e contiene strati consecutivi di terreno con contrasti di rigidezza elevati la zona di media o alta sismicit (ag> 0.25g) e la sovrastruttura di classe III o IV I pali dovrebbero rimanere in campo elastico anche allo SLU Si pu accettare la formazione di cerniere plastiche purch il palo sia armato in modo da assicurare comportamento duttile

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Interazione terreno-fondazione-sovrastruttura sotto azioni sismiche


Introduzione

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

Bedrock

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Interazione terreno-fondazione-sovrastruttura sotto azioni sismiche


Introduzione

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

fre e-f ie

ld

Paratie

Bedrock

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Interazione terreno-fondazione-sovrastruttura sotto azioni sismiche


Introduzione Introduzione Fondazioni superficiali Fondazioni

Spostamento del terreno al generico tempo

superficiali

Fondazioni su paliFondazioni su pali

Muri di sostegno Muri di

fre e-f ie

ld

sostegno

Paratie Paratie

Bedrock

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Interazione terreno-fondazione-sovrastruttura sotto azioni sismiche


Introduzione

Fondazioni superficiali

Spostamento del palo al generico tempo

Spostamento del terreno al generico tempo

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

fre e-f ie

ld

Paratie

Bedrock

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Interazione terreno-fondazione-sovrastruttura sotto azioni sismiche


Introduzione

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

fre e-f ie

ld

Paratie

Bedrock

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Interazione terreno-fondazione-sovrastruttura sotto azioni sismiche


Introduzione

Fondazioni superficiali

La presenza della struttura (in particolare, dei pali) modifica lazione sismica trasmessa alledificio

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

fre e-f ie

ld

Paratie

Bedrock

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Interazione terreno-fondazione-sovrastruttura sotto azioni sismiche


Introduzione

Fondazioni superficiali

Nella struttura si generano forze inerziali che sollecitano le fondazioni

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

fre e-f ie

ld

Paratie

Bedrock

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Schematizzazione del problema


Introduzione

Fase A0
Definizione dellazione sismica sulla struttura e di una parte delle sollecitazioni nei pali

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Fase A1 Analisi della struttura in elevazione Fase A2 Analisi della fondazione sotto le azioni inerziali trasmesse dalla struttura in elevazione
Caputo, 2005

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Metodo delle sottostrutture


ast
Introduzione

Sovrastruttura priva di massa ast

Fondazioni superficiali

onde R, L

Fondazioni su pali

onde R, L

free-field aff

ar

Muri di sostegno

=
ar onde P, S

onde P, S

Paratie

macin

Sovrapposizione degli effetti

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Metodo delle sottostrutture


Introduzione

Interazione cinematica
ast Sovrastruttura priva di massa

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

free-field aff onde R, L

Muri di sostegno

Si determinano: alterazione dellazione sismica al piano fondazione (input fase successiva) aliquota delle sollecitazioni nei pali

Paratie

ar onde P, S

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Metodo delle sottostrutture


Introduzione

Interazione inerziale
macin

macin

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

risposta inerziale della sovrastruttura

Muri di sostegno

Si determinano:
Paratie

impedenza della fondazione su pali caratteristiche delle sollecitazioni inerziali


impedenza dinamica della fondazione

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Quando e come calcolare linterazione cinematica?


Introduzione

Fondazioni superficiali

NTC: sottosuoli D o peggiori con contrasti di rigidezza Nessuna indicazione su metodi di calcolo! Si possono considerare tre tipi di metodi: Semplificati Disaccoppiati Completi

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Metodi semplificati
Introduzione

Metodo

Terreno Omogeneo elastico lineare 2 strati semiinfiniti elastici lineari

Palo

Input amax free-field Analisi freefield o amax free-field amax al bedrock o amax free-field in superficie amax= free field in superficie o 1 free-field allintefaccia

Output

Limitazioni Molto cautelativo

Fondazioni superficiali

NEHRP-97

Assente

Mmax

Fondazioni su pali

Dobry e ORourke (1983)

Elastico lineare di lunghezza infinita

Mmax

Molto cautelativo

Muri di sostegno

Paratie

Formule di 2 strati elastici Palo di lunghezza Nikolaou et lineari finita elastico lineare al (2001) Formula di Mylonakis (2001) 2 strati spessi elastici lineari

Mmax

Non sempre cautelativo

Palo di lunghezza finita elastico lineare

Mmax

Non sempre cautelativo

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Metodo NEHRP-97
Introduzione

Fondazioni superficiali

Ipotesi: terreno omogeneo elasticit lineare il palo segue il moto di free-field Prodotti: Momento massimo Conseguenze: inapplicabili in terreni stratificati nessun momento allincastro nessuna modifica del moto sismico si trascura linterazione cinematica molto cautelativo Input sismico accelerazione massima di free field Caratterizzazione: Velocit Vs

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Metodo di Dobry e ORourke (1983)


Introduzione

Fondazioni superficiali

Ipotesi: elasticit lineare palo di lunghezza infinita in 2 strati tensioni tangenziali cost. nel terreno soluzione esplicita di trave alla Winkler Prodotti: Momento massimo allinterfaccia Conseguenze: inapplicabile per strati sottili non fornisce momento di incastro non fornisce informazioni sullalterazione del moto sismico cautelativo Input sismico analisi free-field o, accelerazione massima di free field Caratterizzazione: Moduli G

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Formule di Nikolaou et al. (2001)


Introduzione

Fondazioni superficiali

Ipotesi: elasticit lineare sollecitazione armonica trave alla Winkler assenza di vincolo in testa
Determinazione: Interpolazioni dei risultati di numerose simulazioni numeriche

H1

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

Prodotto: 2 formule interpolanti che forniscono il momento massimo


Ep Vs2 ar L H1 ; ; E ; ; Mmax = Mmax ; d; p g d L E1 Vs1

Input sismico accelerazione massima al bedrock Caratterizzazione: Moduli elastici

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Formule di Gazetas et al. (1997)


Introduzione

Ep Vs2 ar L H1 Mmax = Mmax ; d; ; ; E ; ; p g d L E1 Vs1

H1

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

Conseguenze: inapplicabile per pi di 2 strati non fornisce momento di incastro non fornisce informazioni sullalterazione del moto sismico formule cautelative (sollecitazione armonica) Possibilit di riduzione (per sismi reali)

pu essere ricavato in funzione del numero di cicli significativo con formule del tipo:

Mmax, sisma = Mmax

= 0.04 Nc + 0.23

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Interazione cinematica
Introduzione

Sintesi dei risultati dei metodi semplificati Richiedono: parametri facilmente diponibili calcoli semplici Forniscono: momenti massimi spesso cautelativi Non forniscono: momenti allincastro modifica dellazione sismica

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Interazione cinematica Azione sismica con i metodi semplificati


Introduzione Fondazioni superficiali

Che azione sismica si considera?

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Interazione cinematica Azione sismica con i metodi semplificati


Introduzione Fondazioni superficiali

Che azione sismica si considera? Lo spettro relativo al sottosuolo interessato dalla fondazione!

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Interazione cinematica Azione sismica con i metodi semplificati


Introduzione Fondazioni superficiali

Che azione sismica si considera? Lo spettro relativo al sottosuolo interessato dalla fondazione! Nella definizione dello spettro, si considerano i terreni attraversati dai pali?

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Interazione cinematica Azione sismica con i metodi semplificati


Introduzione Fondazioni superficiali

Che azione sismica si considera? Laccelerazione di ancoraggio dello spettro relativo al sottosuolo interessato dalla fondazione! Nella definizione dello spettro, si considerano i terreni attraversati dai pali?

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

!?

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Interazione cinematica
Introduzione

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

Metodi disaccoppiati (Winkler dinamico) Ipotesi: elasticit lineare Procedura: studio della risposta sismica (free-field) applicazione degli spostamenti alle molle Input: accelerogrammi ( quali ? ) Risultati: inviluppo dei momenti massimi modifica dellazione sismica al piano fondazioni

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Interazione cinematica
Introduzione

Risultati di metodi disaccoppiati


Inviluppo Madim 0
0 0,1 Caso A2
BDWF-palo libero BDWF-palo incastrato eq. 4.14

Fondazioni superficiali

0,5

1,5

2,5

Fondazioni su pali

Palo vincolato in testa Palo libero

0,2 0,3

z/L

Muri di sostegno

0,4 0,5 0,6 0,7 0,8 0,9 1

Paratie

Formula semplificata di Gazetas et al.

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Interazione cinematica
Introduzione

Metodi accoppiati con modellazione del continuo Ipotesi: non solo elasticit lineare Procedura: simulazione numerica del continuo con modellazione numerica 3D Input: accelerogrammi ( quali ? ) Risultati: inviluppo dei momenti massimi modifica dellazione sismica al piano fondazioni

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Interazione cinematica
Introduzione

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Problemi di caratterizzazione geotecnica

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Interazione cinematica (Gazetas et al., 1997) Studio parametrico


Introduzione

M max
Fondazioni superficiali

ar = 2.7 10 7 E p d 3 g
H1

L d

1.30

Ep E 1

0.7

Vs 2 H1 V L s1

0.3

1.25

Fondazioni su pali

Vs1

Ep, Ip L

Si studiato leffetto dei vari parametri: H1/L L/d E1

Muri di sostegno

Vs2

H2

Paratie

Ep/E1

ar

M a dim

3 ar = M / Ep d g

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Interazione cinematica (Gazetas et al., 1997) Studio parametrico


Introduzione

8
Fondazioni superficiali

V2/V1=1 Ep=30000 MPa L/d=30 H1/L=0.5 V2/V1=2 V2/V1=4 V2/V1=6 V2/V1=8 V2/V1=10

7 6

M adim

Fondazioni su pali

5 4 3 2 1 0 0 20 40

Muri di sostegno

Paratie

60

80

100

E1 (MPa)
Importanza di interazione cinematica per terreni deformabili

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Introduzione

Interazione cinematica

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Importanza dellinput simico

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Introduzione

Modello quasi-3D utilizzato dal programma Versat-P3D (Wu e Finn, 1994) E stato effettuato uno studio parametrico con sismi dellIrpinia e del Friuli utilizzando gli schemi di Gazetas et al. (1996)

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Ep caso caso caso caso caso caso A1 A2 A3 B1 B2 B3 (Mpa) 30000 30000 30000 30000 30000 30000 Ep/E1 Vs2/Vs1 1/2 1000 1 0.8 1000 2 0.8 1000 4 0.7 5000 2 0.8 5000 2 0.8 5000 4 0.7

d (m) 0.6 0.6 0.6 0.6 0.6 0.6

ar L/d (m/s2) h1/L 1=2 20 1 0.67 0.4 20 1 0.67 0.4 20 1 0.67 0.4 20 1 0.50 0.4 20 1 0.50 0.4 20 1 0.50 0.4

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche


Inviluppo Madim 0
Introduzione

0.5

1.5

2.5

0 0.1

Fondazioni superficiali

0.2 0.3

Inviluppo momenti con sollecitazione armonica


Caso A2
BDWF-palo libero BDWF-palo incastrato Friuli 1976 -Tolmezzo Irpinia 1980 - Arienza eq. 4.14

Fondazioni su pali

0.4 z/L 0.5 0.6 0.7 0.8 0.9 1

Muri di sostegno

Formula semplificata di Gazetas et al.

Paratie

Inviluppo momenti con accelerogrammi

Fattori pari a circa 0.1-0.2

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Studio dellinterazione inerziale


Introduzione

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Pu essere suddiviso in due fasi: analisi della struttura in elevazione analisi della fondazione: determinazione dellimpedenza caratteristiche della sollecitazione nei pali

Muri di sostegno

Paratie

macin

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Studio dellinterazione inerziale


Solo tre considerazioni:
Introduzione

Fondazioni superficiali

Allimpedenza delle fondazioni si pu spesso sostituire la rigidezza, trascurando lo smorzamento Nellanalisi della sovrastruttura si pu spesso considerare la fondazione incastrata Importanza del fattore q. E necessario verificare che la sovrastruttura sia realmente in grado di dissipare energia sismica.

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

macin

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Introduzione

Alcune considerazioni sulle novit della normativa in campo sismico Effetto sottosuolo Interazione sismica palificata-terreno Effetti dellinterazione cinematica Pali in campo elastico (in alcuni casi, accettate cerniere plastiche) anche in verifiche SLU

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Introduzione

Come si inserisce linterazione cinematica nelle verifiche SLU?


Non pu comparire nelle verifiche SLU a carico limite trasversale (e ovviamente verticale)
I motivo Linterazione cinematica d luogo ad una distribuzione di momenti nel palo, ma non ad una forza in testa Non pu entrare in una verifica in cui leffetto delle azioni sia la forza in testa al palo

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Introduzione

Come si inserisce linterazione cinematica nelle verifiche SLU?


Non pu comparire nelle verifiche SLU a carico limite trasversale

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

II Motivo Non possibile considerare contemporaneamente Broms (rigido-plastico) e interazione cinematica (elastico o poco meglio)

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Introduzione

Conduzione delle verifiche a carico limite verticale e trasversale

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Le verifiche SLU (a carico limite verticale e trasversale) devono essere condotte sotto le sole forze statiche e quelle sismiche inerziali

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Introduzione

La verifica sotto azioni trasversali andrebbe fatta con Winkler per i seguenti motivi:
Con Broms si trascura linterazione cinematica (con Winkler si possono sommare cautelativamente i due momenti) Le norme impongono di mantenere il palo in campo elastico (o quasi!) La forma circolare della sezione del palo d luogo ad un rapporto elevato tra il momento di plasticizzazione e quello a cui corrispondono le prime plasticizzazioni Questo modo di procedere somiglia a quanto si fa normalmente in ambito strutturale (calcolo delle sollecitazioni in campo elastico e confronto con momenti di plasticizzazione)

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

fino ad oggi sia in campo statico sia in campo sismico


Introduzione

Muri di sostegno nel DM 11/03/88


Verifiche allo stato limite ultimo

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

Scorrimento FS = 1,3

Ribaltamento FS = 1,5

Carico limite FS = 2,0

Verifica globale del pendio FS = 1,3

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Cap. 6 :
Introduzione

Progettazione Geotecnica

(azioni statiche)

Cap. 6.5 : Opere di sostegno


6.5.1 Criteri generali di progetto 6.5.2 Azioni 6.5.3 Verifiche di sicurezza (condizioni di stato limite)

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Condizioni di SLU Approccio DA1 : C1 {A1 + M1 } e C2 {A2 + M2 } (in qualche caso DA2 )

Paratie

SLE : Verifica di spostamenti dellopera e del terreno

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Progettazione in presenza di azioni sismiche Cap. 7.11.8 :


Introduzione

Opere di sostegno

... 1 Requisiti generali

Fondazioni superficiali

ammissibilit spostamenti permanenti che siano compatibili estensione delle indagini elenco fattori essenziali nellanalisi sismica

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

... 2 Muri di sostegno 3 Paratie

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Cap. 7.11.8.2 :
Introduzione

Muri di sostegno

Introduzione
Fondazioni superficiali

prescrizioni su terreno di riempimento drenaggio, uso di geotessili, tollerabilit di spostamenti sicurezza nei confronti della liquefazione

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Metodi di analisi

metodi pseudostatici metodi dinamici

Paratie

Verifiche di sicurezza

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Cap. 7.11.8.2 :
Introduzione

Muri di sostegno

8.2.1 Metodi di analisi : approccio pseudostatico


Metodi dellequilibrio limite

Fondazioni superficiali

sisma Fh = k

forze statiche equivalenti Fh ed Fv , coeff. kh e kv


h

Fondazioni su pali

kh = m

(amax/g)

kv = 0.5 kh

Muri di sostegno

D.M. 96 : coeff. C

EC8, NTC : f (amax)

da analisi RSL amax = SSST ag

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Cap. 7.11.8.2 :
Introduzione

Muri di sostegno

8.2.1 Metodi di analisi : approccio pseudostatico


Normativa Italiana (D.M. 16.01.96)
C C

Fondazioni superficiali
C

Normativa Italiana (D.M. 16.01.96)

Fondazioni su pali

EC8 OPCM EC8-Parte 5 3274


-kv -kv kh -kv kh kh

Schematizzazione delle forze dinerzia secondo le NORMATIVE


Eurocodice 8, NTC
kh kh + kv + kv

Muri di sostegno

Paratie

kh

+ kv

(Simonelli, 2004)

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Cap. 7.11.8.2 :
Introduzione

Muri di sostegno

8.2.1 Metodi di analisi : approccio pseudostatico


Metodi dellequilibrio limite

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

kv

sisma Fh = k

forze statiche equivalenti Fh ed Fv , coeff. kh e


h

kh = m

(amax/g)

kv = 0.5 kh

Muri di sostegno

EC8, OPCM 3274

Paratie

kh = 1 / r (amax/g)
con r = 2

NTC :

(se le opere ammettono spostamenti)

e quindi

bm = 1/r = 0.5

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Cap. 7.11.8.2 :
Introduzione

Muri di sostegno

8.2.1 Metodi di analisi : approccio pseudostatico


Valutazione di m Analisi dinamiche del comportamento di muri Input sismico : specifico database di terremoti, opportunamente elaborati

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Cap. 7.11.8.2 :
Introduzione

Muri di sostegno

8.2.1 Metodi di analisi : approccio pseudostatico


Valutazione di m
database accelerogrammi

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

214 registrazioni accelerometriche in campo libero (NS EO) 47 eventi di magnitudo M 4.0 e distanza epicentrale < 100 km valori di 0.4g > PGA >0.05g ; Ia = 0.006 1.233 m/s

Muri di sostegno

tre categorie di sottosuolo:


m/s sottosuoli rigidi (A) depositi molto consistenti / addensati (B) depositi med. consistenti / addensati (C )

Vs > 800 m/s Vs = 360 800 Vs < 360 m/s

Paratie

quattro insiemi di accelerogrammi per categoria:


amax = 0.05 g 0.1 g amax = 0.1 g 0.2 g amax = 0.2 g 0.3 g amax = 0.3 g 0.4 g

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Cap. 7.11.8.2 :
Introduzione

Muri di sostegno

8.2.1 Metodi di analisi : approccio pseudostatico


Valutazione di m Analisi dinamiche del comportamento di muri Input sismico : specifico database di terremoti, opportunamente elaborati Prestazione valutata in termini di spostamenti permanenti Taratura di m sulla base di valori di spostamenti ammissibili

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Cap. 7.11.8.2 :
Introduzione

Muri di sostegno

8.2.1 Metodi di analisi : approccio pseudostatico


Metodi dellequilibrio limite

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

e kv

sisma Fh = k
h

forze statiche equivalenti Fh ed Fv , coeff. kh W kh = m


(amax/g) e
kv = 0.5 kh

Muri di sostegno

EC8, OPCM 3274

Categoria di sottosuolo

Paratie

kh = 1 / r (amax/g)
(se le opere ammettono spostamenti)
con r = 2

NTC
0.2 < ag(g) 0.4 0.1 < ag(g) 0.2

A m 0.31 0.29 0.20

B, C, D, E m 0.31 0.24 0.18

e quindi

m = 1/r = 0.5

ag(g) 0.1

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Cap. 7.11.8.2 :
Introduzione

Muri di sostegno

8.2.1 Metodi di analisi : approccio pseudostatico


Altra novit : Condizioni idrauliche del terrapieno D.M 1996: Spinta attiva per terrapieno asciutto EC, NTC : spinta per terrapieno in falda

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Permeabilit bassa (k < 5 10-4 m/s) Permeabilit elevata (k > 5 10-4 m/s)

azione inerziale accoppiata azione inerziale disaccoppiata

Paratie

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Cap. 7.11.8.2 :
Introduzione

Muri di sostegno

8.2.1 Metodi di analisi : approccio pseudostatico


Verifiche di sicurezza (SLU) Condizione di stabilit globale Fondazione: qlim e scorrimento
Attenzione Se si porta in conto il sisma, non si devono incrementare le altre azioni, per cui si deve considerare il valore di progetto dell Effetto delle azioni (Ek) (Rd), affetta dai coefficienti di sicurezza parziali Viceversa, si deve considerare sempre il valore della Resistenza di progetto

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

(7.11.5) (7.11.7)

Muri di sostegno

Paratie

Edd Rd

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Cap. 7.11.8.3 :
Introduzione

Paratie

8.3.1 Metodi pseudostatici


Determinazione del coefficiente sismico kh

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

amax kh = = k h max 0.2 k h max g


variabilit spaziale del moto sismico a (x,y,z)

Paratie

asincronicit

- deformabilit - contenuto in frequenza

variabilit temporale del moto sismico a (t)

duttilit del sistema

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Cap. 7.11.8.3 :
Introduzione

Paratie

8.3.1 Metodi pseudostatici


Determinazione del coefficiente a
asincronicit del moto rif.: Steedman & Zeng (1990) definizione di unaccelerazione pseudostatica equivalente kh eq = kh
1

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

max

Muri di sostegno

dQh H Qh
/ khmax
0.8

Paratie

a (z,t)

0.6

S ae

'
R'

= kheq

0.4

VS

0.2

0 0 0.4 0.8

H/

1.2

1.6

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Cap. 7.11.8.3 :
Introduzione

Paratie

8.3.1 Metodi pseudostatici


Applicazione alle categorie di sottosuolo
terreno

Fondazioni superficiali

fp 2.5 Hz
l = Vs/fp (m) 80.0 40.0 20.0

Fondazioni su pali

Vs30 (m/s)
360-800 180-360 <180

Vs (m/s)
360 180 90

Vseq (m/s)
200 100 50

B C D

Muri di sostegno

1.2 1.0

sottosuolo di tipo A B

Paratie

0.8

0.6 0.4 0.2 0.0 0 10

20

30

40

50

H (m)

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Cap. 7.11.8.3 :
Introduzione

Paratie

8.3.1 Metodi pseudostatici


Determinazione del coefficiente
paratie integrazione del database accelerometrico
10 1

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

= ky/kh max

1 0.8 0.6

(m) ud (m)

Muri di sostegno

0.1

0.01

0.001

0.4

Paratie

0.0001

0.35g
1E-005 0.2

0.2

ky/kh max
K y/ K max

0.4

0.6

0.8

0 0 0.1 0.2 0.3

us (m)

spostamento, scelto dal progettista, tollerabile senza riduzioni di resistenza

us < 0.005 H

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Cap. 7.11.8.3 :
Introduzione

Paratie

8.3.1 Metodi pseudostatici


Determinazione del coefficiente sismico kh

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

amax kh = = k h max 0.2 k h max g


variabilit spaziale del moto sismico a (x,y,z)

Paratie

asincronicit

- deformabilit - contenuto in frequenza

variabilit temporale del moto sismico a (t)

duttilit del sistema

S. Aversa - Opere e sistemi geotecnici in condizioni sismiche

Introduzione

Fondazioni superficiali

Fondazioni su pali

Muri di sostegno

Paratie