Sei sulla pagina 1di 32

IL PRIMO MENSILE GRATUITO CHE PARLA DI SALUTE

23
nr.

ARRIVA LESTATE, PROTEGGIAMO LA VISTA

5
DENTI PI BELLI, OGGI SI PUO

12

TUTTE PRONTE PER LA PROVA COSTUME?

21

giugno 2013

Anno III Copia a distribuzione graTuita

Potrebbe essere un problema di postura?


CEFALEE DOLORI CERVICALI

DISCOPATIE

DOLORI LOMBARI

SCIATALGIE

CELLULITE CATTIVA CIRCOLAZIONE

Presso il Centro di Valutazione Posturale OK POSTURA presso Centro Antidiabetico AID Stabia Sede di Castellammare di Stabia in via Rispoli, 56 Ingresso in Piazza Spartaco, 7 Sar valutato, in ogni persona, laspetto bio-meccanico, per individuare eventuali disordini posturali in atto o che si svilupperanno a medio o lungo termine.
Info: 081 8721398 - 338-7787736 www.okpostura.it - okpostura@libero.it Disponibile parcheggio gratis presso garage STABIAE in via Marconi,13
ok postura
seguici su

giugno

editoriale
di Paolo Trapani

SANITALK, DA DUE ANNI AL FIANCO DEI LETTORI


A giugno 2011, esattamente due anni fa, usciva il primo numero di Sanitalk. Lidea nacque da unintuizione delleditore di questa rivista, il dottor Alfonso Longobardi, che da operatore della sanit privata convenzionata e da esperto di management aveva piena la consapevolezza di quanto fosse importante comunicare in materie come la salute, il benessere, i servizi delle strutture pubbliche e private deputate allassistenza. La felice idea di dar vita a Sanitalk, nel nostro biennio di vita editoriale, si talmente rivelata al passo con i tempi che siamo divenuti anche trasmissione tv (grazie alla felice sinergia con il Gruppo editoriale Julie Italia). In pratica oggi Sanitalk un prodotto editoriale multimediale che affianca lettori e cittadini su pi livelli. Scoprire le eccellenze della sanit del territorio, non nascondere le difficolt, rappresentare istanze e bisogni di tutti nellapproccio con lassistenza e le terapie sono solo alcune delle nostre peculiarit. La nostra mission editoriale oggi, a due anni dalla prima uscita, non pu che proseguire su questa falsariga. Nella consapevolezza che comunicare e comunicare bene sono due elementi imprescindibili per migliorare la salute di lettori e cittadini. Senza informazioni giuste oggi il cittadino-paziente rischia di non curarsi o peggio ancora di curarsi male. Senza notizie corrette il cittadino-paziente peggiora il proprio benessere fisico e psicologico e la propria condizione di salute. Ecco perch dopo due anni di pubblicazioni mensili siamo certi del buon lavoro svolto e dei prossimi obiettivi che abbiamo innanzi a noi. Continueremo ad esempio a non perdere di vista limportanza di diffondere ed ampliare la cultura della prevenzione. Da tempo siamo impegnati come Rivista di salute e benessere, in sinergia con scuole e medici del territorio, a svolgere convegni e tenere corsi di approfondimento per la prevenzione di determinate patologie (tumore al seno in primis): cos facendo contribuiamo a divulgare ai ragazzi limportanza di conoscere il proprio corpo per aiutarlo a fronteggiare linsorgere di malattie comuni e pericolose. Non c strumento di conoscenza pi utile di una Rivista specializzata che offre corrette informazioni quando si parla di salute, prevenzione, cure e terapie. Certi del difficile compito che abbiamo e considerando la sempre pi ampia domanda di conoscenza che c nella societ, vogliamo perci continuare ad essere al fianco di lettori e cittadini.

Ottica Ruocco
Piazza Unit dItalia, 5/7 Castellammare di Stabia (NA) tel. 081 871 3105

5
ARRIVA LESTATE, PROTEGGIAMO LA VISTA
Lenti da sole polarizzate, la parola allesperto
Francesco Ruocco
Ottico Optometrista

A tutti noi certamente capitato di trovarci allaria aperta e sentirci infastiditi dai riflessi e dalleffetto abbagliante della luce. Questo fenomeno capita in situazioni di intensa luminosit, o quando presente un forte riverbero, come ad esempio quando la strada bagnata riflette la luce solare. Ci dipende dal fatto che in condizioni di luce intensa, locchio umano non pu scindere le due componenti proprie delle onde elettromagnetiche, di cui la luce stessa formata, e le assorbe entrambe distorcendo la reale percezione dei colori, del loro contrasto nonch della saturazione del bianco. La soluzione a questo problema rappresentata dalle lenti polarizzate, che oltre ad una protezione totale dai dannosi raggi UVA e UVB, consentono una visione nitida, sicura, ricca di contrasti e priva di riflessi.Una lente polarizzata un elemento ottico applicato sui comuni occhiali da sole che tramite un filtro polarizzante blocca la radiazione elettromagnetica a seconda dalla sua polarizzazione lasciando passare solo i raggi provenienti da fonti dirette, bloccando i riflessi fastidiosi, aumentando dunque la percezione di benessere e riducendo notevolmente i rischi di patologie oculari. E allora, specialmente in estate, quando la luminosit pi intensa e si fanno pi frequenti le attivit allaperto, le lenti polarizzate si rivelano un supporto preziosissimo. In pratica, tali lenti sono a struttura verticale, in grado di assorbire i raggi luminosi orizzontali responsabili dellabbagliamento e del fastidioso riflesso lasciando passare solo i raggi verticali utili. Notevoli sono i vantaggi per chi indossa lenti polarizzate: riduzione delleffetto abbagliante visione nitida ottima percezione del contrasto e dei colori protezione 100% dai raggi UV minore affaticamento della vista Tali vantaggi comportano una notevole riduzione dell affaticamento oculare, garantendo enormi benefici in termini di comfort e benessere visivo.

6
TUTTI I PRO ED I CONTRO DEI TACCHI ALTI
Ecco i problemi e i benefici delluso abituale
Francesca Mari

La maggior parte delle donne impazzisce per le scarpe, si sa! E sicuramente tra gli oggetti del desiderio primeggiano i tacchi alti, sia per le scarpe chiuse che per i sandali. Chi non sogna davanti a una vetrina ben fornita di diverse tipologie di tacco 12?. Perch i tacchi alti sono sexy, eleganti, sfilano la figura e regalano qualche centimetro in pi, per chi non lha ricevuto in dono dalla natura. Tuttavia, secondo alcuni studi i tacchi troppo alti creerebbero problemi alla muscolatura, con, addirittura, laccorciamento delle fibre muscolari e lispessimento del tendine dAchille, causando quindi leffetto contrario in chi usa scarpe con alti tacchi per ragioni estetiche. Ma, di contro, c pure chi sostiene che i tacchi altri aiuterebbero la circolazione e la postura. Vediamo, insieme, le diverse scuole di pensiero. Secondo un recente studio i tacchi alti, arma di seduzione e fascino indiscutibile per le donne rappresentano un vero e proprio rischio per la salute, non solo, come noto per piedi e caviglie, ma anche per i muscoli delle gambe e per il tendine dAchille. Si tratta di uno studio britannico-austriaco, pubblicato sul Journal of Experimental Biology, che ha dimostrato che i tacchi alti possono provocare un accorciamento delle fibre muscolari e un ispessimento del tendine dAchille. A dimostrare questo ulteriore effetto indesiderato legato allutilizzo di calzature con tacchi vertiginosi stato un team di scienziati britannici, della Manchester Metropolitan University, in collaborazione con lUniversit di Vienna. Lutilizzo prolungato di queste scarpe, alle quali le fashion victim di mezzo mondo non sanno rinunciare quasi mai, potrebbe scatenare reazioni impreviste: laccorciamento delle fibre muscolari delle gambe e lispessimento del tendine dAchille, con conseguenti dolori articolari e muscolari. Lo studio internazionale ha coinvolto un gruppo di circa 80 donne, di et compresa tra i 20 e i 50 anni, abituate a indossare ogni giorno calzature dotate di tacco di almeno 5 centimetri e un altro gruppo di controllo, formato da fedelissime delle scarpe flat, senza tacco. Sottoponendo le volontarie a esami specifici, risonanze magnetiche e ultrasuoni, gli esperti hanno evidenziato una differenza sostanziale: muscoli pi accorciati, circa del 13%, e un conseguente ispessimento del tendine dAchille nelle signore amanti dei tacchi alti rispetto alle colleghe da raso terra . Ci aspettavamo volumi muscolari leggermente ridotti nelle portatrici del tacco alto, perch solitamente quando il muscolo in una posizione accorciata lo si carica di meno e tende a ridursi ha sottolineato uno degli autori della ricerca. Ma non tremino le amanti dei tacchi vertiginosi. Non solo rischi, per chi li indossa, ma anche benefici, almeno stando alle evidenze di una recente ricerca condotta da due esperti italiani, che riabilitano i tanto bistrattati tacchi, attribuendo loro anche benefiche propriet alleate di postura e circolazione. Infatti, dopo anni di querelle e diatribe dagli esiti incerti, ora arriva una voce fuori dal coro, che rassicura le esponenti del gentil sesso fanatiche dei trampoli , garanzia di seduzione e portamento,

7 9

ma anche insospettabili alleati di postura e circolazione. Arrampicarsi sulle calzature, sempre pi protagoniste delle tendenze da passerella e del glamour pi sofisticato, dai tacchi vertiginosi, che arrivano a misurare fino a 14 centimetri e che assicurano uno slancio unico alla femminilit, pu dare un tocco positivo al look, ma, soprattutto alla postura e alla circolazione. Ecco quanto sembrano suggerire i risultati dello studio in materia condotto da due esperti italiani, il dottor Giuseppe Serpieri, chirurgo vascolare ed estetico, e il dottor Antonello Simone, nutrizionista, preparatore atletico ed esperto di fitness. Nel corso della sperimentazione, gli esperti italiani hanno monitorato e analizzato con attenzione la postura e le abitudini di centinaia di donne. La scarpa giusta, dotata di una buona dose di tacco, potrebbe essere la scelta migliore per migliorare la postura, per tenere la colonna vertebrale in asse e per dare la spinta giusta alla circolazione sanguigna e linfatica, prevenendo pericolosi ristagni, sensazioni di pesantezza e gonfiori agli arti inferiori. Ma le buone notizie non finiscono qui. Per chi vuole portare i tacchi alti e non sopportare il dolore, c una novit che arriva dallIndia: un filler per i piedi. Si tratta di una iniezione che permette di non avvertire alcun fastidio se si indossano i tacchi a spillo. Unidea nata anni fa nelle cliniche di bellezza di New Delhi, che ha risolto uno dei problemi femminili pi diffusi, e che ora comincia ad essere molto richiesta anche nel Belpaese. Il piccolo intervento racconta il Alfredo Borriello, Direttore dellunit operativa di chirurgia plastica allospedale Pellegrini di Napoli - consiste nelliniettare sotto la pianta del piede dellacido ialuronico macromolecolare il quale consente di creare dei cuscinetti artificiali che ammortizzano il dolore provocato dalle altezze vertiginose. Lintervento dura circa 20 minuti e elimina subito la sensazione di bruciore comunemente associata ai tacchi alti.

8
MAMME OVER 40: RECORD ITALIANO
Maternit in et avanzata: siamo primi in Ue
LItalia si guadagnata il primato europeo per le mamme oltre i 40. Con lavanzare dellet per diminuiscono le chance di successo di rimanere incinta. Ma grazie allaiuto della scienza e di uno stile di vita sano, il desiderio di un figlio in et matura non irrealizzabile. Uno su cinque, o quasi, i figli di mamme anta, in Italia: il nostro Paese ha il primato dei parti in et matura, 4,6% dopo i 40 anni, il doppio che in Francia, Spagna, Olanda, Svezia, Danimarca, Stati Uniti. Lo evidenzia lo studio Avvicinarsi al limite, il trend della fertilit in et avanzata , condotto dallUniversit Bocconi su dati Istat 2005, i pi recenti a disposizione: oltre 26mila, quellanno, i parti a 40 anni compiuti, appunto il 4,6% contro il 2% degli anni 80 e 90 e il 3,6 registrato in precedenza, quando a fare figli si cominciava presto e si proseguiva fino a 45 anni. Il trend pochi figli e tardi, sfidando lorologio biologico. Ma rinviare la maternit risolve alcuni problemi (lavoro, realizzazione personale e affettiva) e ne pone altri: meglio saperlo prima. Il passare del tempo pu essere neutralizzato sul viso di una donna, non sugli organi interni, legati alla riproduzione e non solo. Il numero di ovuli scritto nei geni, ogni donna riceve questo corredo appena viene concepita e, sempre nei geni, scritto quando comincer e quanto durer la vita mestruale. In media 37 anni, ma non sempre con lo stesso rendimento: a 23 anni, ogni ovulazione ha il 28% di probabilit di trasformarsi in gravidanza, a 39 anni le probabilit sono dimezzate, a 40 sono 12%, a 42 sono 10%, un anno dopo fra 8 e 5, poi sempre meno. Anche nelle donne con ciclo regolare e funzioni ormonali ok, le cellule uovo invecchiano, diventano meno feconde o, se fecondate, pi soggette ad anomalie cromosomiche (come se avessero materiale genetico deteriorato): aumentano gli aborti spontanei, strumento naturale di selezione che prima dei 40 sono il 1520%, dopo i 43, il doppio. Ci sono anche anomalie genetiche che non interrompono la gravidanza ma portano problemi al nascituro, per esempio la sindrome di Down. Oltre agli ovuli, invecchia lutero: i tessuti di questo nido perdono elasticit e tono: sul volto parliamo di rughe, per lutero di fibrosit. I fibromi non sono solo maligni e neppure sono impedimenti definitivi a una gravidanza, ma, se deformano in modo sensibile lutero, per luovo pi difficile impiantarsi.

Dr. Bruno Ferraro


Direttore UOSD Fisiopatologia della Riproduzione Ospedale Marcianise

Cura del Piede


Cura del piede doloroso e del piede diabetico. Calli, duroni, unghie incarnite, verruche. Strumenti rigorosamente sterili.
Piazza Spartaco, 7 80053 Castellammare di Stabia (Na) Tel. 081 8721398 338 7787736 Informazioni dal Luned al Sabato 9.00 - 13.00

Ama i tuoi piedi, ama te stesso...

10
COME NON FUMARSILA VITA !
Al Monaldi convegno sui rischi legati al tabacco
Francesca Mari

La stretta correlazione tra abitudine al fumo e neoplasia del polmone ormai nota. Il fumo di tabacco , infatti, tra i principali fattori di rischio per linsorgenza di numerose patologie cronico-degenerative, in particolare a carico dellapparato respiratorio e cardiovascolare. Quando si fuma una sigaretta, infatti, nei polmoni si liberano oltre 4000 sostanze chimiche. Tra le pi pericolose ci sono il catrame, le cui sostanze cancerogene si depositano nei polmoni e nelle vie respiratorie, e la nicotina, principio attivo responsabile della dipendenza da fumo. Tanti specialisti e diverse scuole lo scorso 31 maggio presso laula magna del Monaldi di Napoli per La giornata mondiale senza tabacco diagnosi e terapie delle malattie fumo-correlate, promosso dallAzienda Ospedaliera Specialistica dei Colli, dal Fonicap, dal Lilt, dallAiom e col patrocinio della Provincia di Napoli. Presenti al convegno le classi di diverse scuole del territorio, cui era rivolto il messaggio affinch la prevenzione abbia inizio in et ancora acerba. Alle 9 si sono aperti i lavori con i saluti del Direttore Generale dellAzienda Ospedaliera dei Colli, Antonio Giordano, del Direttore Sanitario, Nicola Silvestri, del Presidente Ordine dei Medici e degli Odontoiatri Napoli e provincia Giuseppe Longo, del Presidente nazionale Fonicap Bruno Zuccarelli. Nella prima sessione si discusso, in particolare, della prevenzione e limportanza dello pneumologo nel trattamento del tabagismo e dello psicologo nella dissuasione dal fumo di sigaretta: tra i relatori De Marino, Brancaccio, Guarino. Nella seconda parte ci si soffermati sulla diagnostica dei tumori, con gli interventi di specialisti come Muto, Micheli, De Rosa, Turco; nella terza e nella quarta parte sulla terapia, a cura di relatori come Vitiello, Battiloro, Rocco, Gilli. La terapia medica del tumore al polmone non a piccole cellule ha compiuto progressi importanti negli ultimi decenni. sostiene Fabiana Vitiello, medico oncologo del Monaldi - Lefficacia relativa alla personalizzazione del trattamento in base alla istologia del tumore e alle caratteristiche molecolari. Fondamentale risulta una diagnosi precoce cosi da poter intervenire negli stadi iniziali, ma soprattutto una attenta prevenzione rappresentata dallabolizione del fumo di sigaretta, ritenuto il principale responsabile. La mortalit correlata al fumo ha raggiunto numeri impressionanti, necessario divulgarne i rischi, controllarne la commercializzazione e la promozione, sostenere i centri antifumo e soprattutto convincere gli adolescenti a non iniziare e le neomamme a smettere. I dati dellincidenza, in Italia, dei tumori ai polmoni causati dal fumo, non sono totalmente terrificanti, e ci dimostra che a tanto valgono le numerose campagne di sensibilizzazione. Conoscere gli andamenti di incidenza, mortalit e sopravvivenza per tumore indispensabile per avere un quadro epidemiologico chiaro sui cambiamenti che avvengono nel nostro Paese in termini di miglioramenti diagnostici e terapeutici. Il monitoraggio dei principali indicatori epidemiologici costituisce un pre-requisito essenziale sia per definire le priorit nella pianificazione sanitaria e nellallocazione delle risorse sia per sviluppare programmi di controllo del cancro. I dati raccolti dai Registri tumori offrono informazioni utili per la conoscenza della patologia oncologica ma attualmente coprono circa il 30% della popolazione italiana, con una maggiore rappresentativit nelle Regioni del Nord rispetto a quelle del Centro e del Sud.

11

Neoplasia al polmone in Italia Il quadro epidemiologico del tumore del polmone in Italia fortemente caratterizzato per genere. Negli uomini si osserva, gi a partire dagli anni Novanta, una decisa riduzione sia della mortalit che dellincidenza di nuovi casi. Questa riduzione stata pi precoce e pi accentuata nelle Regioni del Centro-Nord (dove i livelli erano storicamente pi alti) rispetto al Meridione. Nelle donne i livelli di mortalit e incidenza per tumore del polmone sono ancora di molto inferiori rispetto a quelli riscontrati negli uomini, ma tendenzialmente in aumento costante negli ultimi 30 anni. Nel 2015 si stima un tasso di incidenza di 56 per 100 mila negli uomini contro circa 20 per 100 mila nelle donne. Dunque, le indicazioni sul carico sanitario della patologia oncologia in Italia fino al 2015, riferiscono che lincidenza del cancro al polmone, di gran lunga il tumore pi frequente fino ai primi anni Novanta, continuer a diminuire, anche se solo tra gli uomini. Le stime di mortalit, a causa della bassa sopravvivenza, riflettono landamento dellincidenza, in diminuzione nella popolazione maschile e in crescita in quella femminile. I risultati ottenuti rivelano un quadro epidemiologico in rapida evoluzione, soprattutto tra gli uomini, dove le tradizionali differenze tra Nord e Sud, come zone rispettivamente ad alto e basso rischio tumorale, tendono a ridursi e in alcuni casi a ribaltarsi. Al contrario nelle donne le differenze geografiche rimangono e si amplificano. Questi cambiamenti sono dovuti sia a mutamenti dei fattori di rischio, in particolare al cambiamento degli stili di vita (abitudine al fumo) sia agli effetti di azioni sanitarie (diagnosi precoce). Bisogna comunque considerare che i tempi di latenza tra esposizione e insorgenza di tumori fumo-correlati sono di circa 15-20 anni e le tendenze di mortalit e incidenza per tumore del polmone riflettono i trend della prevalenza di fumo, ovvero: i casi di oggi corrispondono ai fumatori di ieri. Il documentato incremento del consumo di tabacco tra i giovani di entrambi i sessi, se non contrastato, avr quindi un impatto sulle statistiche sanitarie di domani. I dati epidemiologici supportano la necessit di agire sia sul fronte della prevenzione che su quello della sorveglianza sanitaria. Se da un lato appare necessario elaborare misure preventive pi efficaci nellintercettare fasce di popolazione a rischio per i danni da fumo (donne e giovani), dallaltro altrettanto necessario mantenere sistemi di sorveglianza tempestivi e rappresentativi della popolazione italiana (Registri tumori) per monitorare la diffusione del rischio oncologico e valutare limpatto di politiche preventive e progressi terapeutici.

12
DENTI PI BELLI, OGGI SI PUO
Lodontoiatria estetica il trend del momento
Lodontoiatria estetica sempre pi popolare, in virt del desiderio sempre pi diffuso di invecchiare con grazia, ma anche per la crescente voglia di bellezza che caratterizza la nostra epoca. Le nuove tecniche odontoiatriche sono complesse nella sostanza ma naturali nel risultato, e possono ormai far durare un bel sorriso per sempre. (ricostruzione della palpebra). Come si disegna un sorriso: La forma del viso il primo fattore da considerare: per esempio, un volto lungo richiede laccentuazione della larghezza per apparire pi ovale, mentre una persona con la parte centrale del viso molto attraente o particolare pu rendere gli incisivi centrali pi visibili per attirare lattenzione proprio verso quella parte del viso. Let anagrafica si miscela spesso con quella desiderata: in questi casi, allungare gli incisivi centrali aiuta a sembrare pi giovani, effetto che si ottiene anche schiarendo la tinta dei denti con una procedura di sbiancamento o con le faccette. Al contrario, un sorriso piatto o dalla tinta spenta fa sembrare pi vecchi anche se gli altri tratti del viso sono ancora giovanili. Le aspirazioni estetiche del paziente sono un altro punto importantissimo: come vogliamo apparire agli altri? Un sorriso dallimpronta sofisticata accentua laspetto saggio e maturo di un viso, un sorriso dallimpronta sexy suggerisce passione, un sorriso sportivo energia ed entusiasmo. Il dentista deve valutare tutti questi aspetti per proporre al paziente la soluzione migliore e pi adatta alla sua condizione di partenza.

Gaetano Santarpia
Laureato in Odontoiatria e Protesi dentale Universit Federico II

Lodontoiatria estetica, rispetto a quella generale ha una dimensione in pi: oltre a soddisfare tutti i requisiti di funzionalit, presta unattenzione particolare alla gradevolezza dellaspetto del lavoro dentale. I materiali odontoiatrici sono migliorati negli anni fino al punto in cui possono essere impiegati con tranquillit in quasi tutti i restauri, consentendo ai dentisti di dare a ogni paziente un risultato non solo tecnicamente ineccepibile e duraturo nel tempo, ma anche esteticamente bello. Oggigiorno dunque, sempre pi persone si rivolgono al dentista per migliorare il proprio aspetto o a volte, pi raramente, per cambiare del tutto forma, colore, allineamento di tutti i denti. In unindagine condotta dallAmerican Academy of Periodontology, per il campione intervistato lodontoiatria estetica sette volte pi desiderabile di un lifting e cinque volte pi desiderabile di una blefaroplastica

Le migliori soluzioni dentali per sfoggiare un sorriso da Nobel

per info 0818011009 Via Vittorio Veneto, 212 80054 Gragnano (Na) www.gaetanosantarpia.it
gaetano.santarpia@libero.it

14
OSPEDALE DEL MARE, I LAVORI RIPARTONO A SETTEMBRE
La data per riavviare il cantiere decisa dalla Regione
A settembre prossimo, salvo nuovi intoppi che a questo punto non dovrebbero certo insorgere, ripartir a pieno regime il cantiere dei lavori per realizzare lOspedale del Mare. Questo limpegno assunto dalla Regione Campania, nella persona del governatore Stefano Caldoro, e dellIngegner Ciro Verdoliva, Commissario del costruendo nosocomio. I lavori sono ormai fermi da tre anni e le difficolt pi grandi ed impreviste si sono verificate negli ultimi mesi. A luglio 2012, infatti, quando il Cipe var lo stanziamento di 178 milioni di euro, necessari a completare lopera, si pensava che nessun ostacolo sarebbe sopraggiunto. Cos purtroppo non stato e nonostante i continui impegni delle Istituzioni pubbliche sono trascorsi altre 12 mesi circa, fino a giugno di questanno, prima di conoscere leffettivo riavvio della costruzione. LOspedale del Mare la pi grande opera di edilizia sanitaria del Sud Italia. Se tutto filer liscio, ovvero se i lavori riprenderanno davvero dopo lestate, ci vorr un anno circa per completare la struttura sanitaria e consegnarla a pazienti, medici, operatori, cittadini. Il crono-programma, in pratica, prevede che per la fine del 2014 lospedale dovrebbe aprire i battenti. Negli anni di realizzazione lopera ha subito una serie lunghissima di problemi e vicissitudini. Ci ha allungato i tempi di costruzione ma soprattutto fatto lievitare i costi. Rispetto ai 210 milioni di euro inizialmente previsti, ai quali avrebbe dovuto concorrere una robusta fetta di capitali privati (lidea di base prevedeva un project financing), se tutto filer liscio lospedale finir per costare, una volta ultimato, almeno il doppio. Circa 400 milioni di euro, anche se lesatto ammontare definitivo non si pu ancora conoscere con certezza. Ai 178 milioni di euro erogati dallo Stato centrale, grazie alla delibera Cipe del luglio 2012, vanno aggiunto altri 243 milioni di euro necessari al cantiere ed ai quali provveder la Regione Campania. Per i lavori da ultimare, nel dettaglio, il fabbisogno finanziario cos ripartito: 163 milioni di euro necessari a completare lopera muraria del nosocomio e gli interni; 9,4 milioni per gli espropri; 5,37 milioni di euro per opere a attrezzature e per il passaggio ad azienda ospedaliera di rilievo nazionale. Inizialmente infatti il nuovo nosocomio era immaginato come semplice presidio ospedaliero dellAsl Napoli 1 Centro. Ora invece secondo i dettami del piano regionale sar Azienda Ospedaliera. Quanto alla dotazione, nel dettaglio restano fuori dallOspedale del Mare solo le specialit di Odontoiatria e Stomatologia, mentre compaiono, per la prima volta in una struttura pubblica della Campania, ununit spinale e una di riabilitazione per gravi traumi cranico-encefalici. New entry, se si mettono a confronto il nuovo e il vecchio piano di divisione dei reparti, anche lOncologia, il Bleeding center, cio una struttura specializzata nel trattamento di sindromi gastroenterologiche acute, il reparto di Nefrologia e dialisi, il Servizio psichiatrico di diagnosi e cura. I posti letto saranno 362 ordinari, 63 quelli di terapia intensiva, pi 15 in day surgery e 10 in day hospital.

Tommy Greco

5
LEUROPA E LE OPPORTUNIT DI CRESCITA
Il Consorzio Sanit presenta i finanziamenti europei per limprenditoria
LEuropa ad oggi rappresenta certamente un fondamentale punto di riferimento per nuove opportunit di crescita, per il mondo dellimprenditoria, per lo sviluppo delle aree urbane e rurali, e soprattutto un punto di riferimento per i progetti legati al mondo della sanit e della ricerca. Tali progetti sono rivolti al miglioramento della salute dei cittadini comunitari. Lo sguardo va rivolto non esclusivamente alle vicende economiche dei singoli paesi, Italia compresa, ma bisogna abituarsi ad avere sempre una visione europea ed una maggiore capacit di esplorare nuovi orizzonti, al di l dei confini nazionali. Il progetto di finanziamento dellUnione Europea per il periodo 2014-2020 denominato Orizzonte 2020 rappresenta unopportunit unica per sviluppare programmi che vadano nella direzione della crescita economica e dello sviluppo socialee socio-sanitario. Per avere unidea, solo nel settore della ricerca e dellinnovazione, lEuropa ha proposto un budget complessivo superiore agli 80 miliardi di euro, foca- lizzato su tre priorit strategiche: 1) rafforzare leccellenza scientifica dellUE sulla scena mondiale; 2) consolidare il primato europeo nel campo industriale; 3) rispondere alle grande sfide sociali a cui chiamato il nostro continente: energia, ambiente, cambiamento demografico, e in primo luogo la sanit, promuovendo la costruzione di una partnership tra diversi paesi al fine di migliorare la salute e lo stile di vita dei cittadini comunitari. Il messaggio rivolto dunque a tutte le realt imprenditoriali, affinch esse possano aggregarsi e interagire, in quanto i progetti si basano sullintegrazione di diversi soggetti e su una collaborazione tra pi nazioni. Al fine di cogliere pienamente le possibilit offerte, importante programmare in anticipo i propri progetti o scegliere di aderire a quelli gi esistenti, e presentare le richieste in maniera corretta e puntuale. La missione del Consorzio Sanit quella di offrire servizi di management alle aziende sanitarie, ed aiutarle a cogliere le opportunit di sviluppo che il mercato, sempre pi dinamico, propone. Ci proponiamo dunque, anche per la sfida europea, come partner per gli imprenditori pi attenti per elaborare insieme idee e progetti che possano venire accolti dalle istituzioni, in questo caso dallUnione Europea. Per informazioni vi invitiamo a rivolgervi agli uffici del Consorzio: info@consorziosanita.com 335/7808524

Alfonso Longobardi
Presidente Consorzio Sanit

IL GIUSTO PARTNER pER OGNI ESIGENZA DELLE STRUTTURE SANITARIE

La riforma della Sanit degli ultimi anni ha modificato in maniera sostanziale il Servizio Sanitario Nazionale, per ci che concerne il quadro legislativo richiede pi produttivit e pi qualit dando inizio ad un processo che allinea il pubblico al privato in una sinergia sempre pi stretta; per ci che concerne il quadro socioculturale richiede una maggiore partecipazione dei cittadini alla vita economica e politica della struttura, ed il paziente sempre pi considerato cittadino e cliente del servizio sanitario. Il paziente da oggetto divenuto soggetto individuale, investito di dignit, capacit critica, discernimento, facolt di scelta. La Marsan Consulting inoltre, pu vantare di essere la prima Societ di consulenza in Italia ad aver assistito nella Certificazione di Qualit i Centri di Procreazione Medicalmente Assistita (PMA), ottemperando non solo alle Norme Internazionali ISO ma anche alle nuove Direttive, rilasciando il Marchio di Eccellenza PMA per la fornitura di servizi altamente specializzati. La Marsan Consulting s.r.l. forte della sua competenza ed esperienza nel campo sanitario in tutte le Regioni dItalia, oltre ad assistere i propri clienti nellottenimento dell Accreditamento Definitivo, fornisce i seguenti servizi: - Consulenza specifica per lAttuazione dei vari Regolamenti Regionali (Cliniche Diagnostiche per Immagini, Medicina di Laboratorio, Cardiologie, Odontoiatrie, FKT - Fisio Kinesi Terapia, Centri di Riabilitazione, Emodialisi). - Presenza durante le Verifiche da parte dei N.V.A.I. (Nuclei di Valutazione Accreditamento Istituzionale) - Consulenza specifica per i Centri di PMA, con relativo noleggio, realizzazione, commercializzazione di software specifici.

MARSAN Consulting s.r.l.


P.za Amedeo, 8 - Napoli Via Tina Modotti, 100 Roma Via G. Arimondi, 79 Palermo Mobile: +39 3476161733

www.marsanconsulting.it marino@marsanconsulting.it

Gent.mo Cliente, La Societa` Marsan Consulting, in considerazione della forte congiuntura economica che versa ormai da tempo in Italia e soprattutto nel settore sanitario ha deciso di utilizzare propriamente il termine SPENDING REVIEW. Come e` noto non altro che un processo di revisione della spesa ed e` per questo che Marsan ha pensato di aiutare le strutture che ne faranno richiesta, ad unanalisi attenta e dettagliata dei costi che la stessa deve affrontare quotidianamente. Una volta elaborati, Marsan potra` off rire un Global Service sempre piu` competitivo e allaltezza delle aspettative attraverso le attivita` indicate in tabella:

Attivit Consulenziale Protocolli Accreditamento Attuazione dei vari Regolamenti Regionali per ottenere lAccreditamento Defi nitivo con il S.S.N. Ottemperanza totale alla check list documentale per lAccreditamento Defi nitivo (Requisiti minimi e Ulteriori di Qualit) Assistenza durante le verifi che N.V.A.I. (Nucleo di Valutazione Accreditamento Istituzionale) solo se programmata anticipatamente Implementazione Sistema di Gestione aziendale in conformit della Norma UNI EN ISO 9001:2008 - Qualit

18
IL PIACERE LAMPO, LEIACULAZIONE PRECOCE
Cause e cure per linconveniente dellEros
Leiaculazione precoce coinvolge circa il 30% degli uomini, anche se, per timidezza o pudore, spesso la maggior parte di loro tiene il problema per s, e solo il 9% si rivolge agli specialisti. A dirlo i dati presentati in occasione del lancio della campagna europea Not just a moment per affrontare uno dei problemi collegati al disturbo: leiaculazione precoce raramente diagnosticata e ancor meno trattata. Sebbene il fenomeno di una eiaculazione troppo rapida sia abbastanza chiaro a tutti la sua definizione per molti anni stata problematica. Secondo una delle pi importanti associazioni scientifiche lInternational Society of Sexual Medicine si definisce eiaculazione precoce (EP) quando leiaculazione nella maggior parte delle volte avviene entro 1 o 2 minuti dalla penetrazione creando disagio psicologico. Il 90% degli uomini con eiaculazione precoce ha un tempo di latenza al sotto 1 minuto, il 10% fra 1 e 2 minuti. La disfunzione non per solo meccanica: per diagnosticarla bisogna individuare problemi personali legati alla condizione, come angoscia, frustrazione e rinuncia allintimit sessuale. Leiaculazione precoce persino pi frequente rispetto allimpotenza negli uomini con meno di 60 anni e non legata allet. Circa il 50% degli uomini con sintomi di eiaculazione precoce hanno indicato che questi erano presenti fin dalla loro prima esperienza sessuale. Il 60% delle partner di uomini affetti da eiaculazione precoce risulta insoddisfatta del rapporto sessuale, mentre il 60% degli uomini affetti da eiaculazione precoce convinto che il rapporto ne gioverebbe se il tempo dellamore fosse maggiore. Il 60% dei maschi colpiti si curerebbe su suggerimento della compagna e circa il 75% di coloro che ha deciso di ricercare una soluzione lha fatto per la partner. Vediamone le cause, le conseguenze e le cure assieme al dottor Giuseppe La Pera, medico andrologo.

Francesca Mari

19
CAUSE LEP riconosce molte cause tra queste vi sono alcune malattie mediche come le infiammazioni della prostata o di alcune ghiandole endocrine come la tiroide. Un ruolo molto importante anche se ancora non completamente definito svolge il non conoscere o non sapere attivare i muscoli del pavimento pelvico: per intenderci quei muscoli localizzati tra lano e lattaccatura dello scroto e che si utilizzano per interrompere il getto della pip. Secondo alcuni studi recenti gli adolescenti che si masturbano in bagno vanno pi frequentemente in contro alla eiaculazione precoce rispetto ai ragazzi che invece lo fanno nel proprio letto proprio perch stando davanti al lavandino o sotto la doccia in piedi o seduti sulla tazza non scoprono questi muscoli e non imparano a saperli usare per ritardare a proprio piacimento il riflesso eiaculatorio . Le cause psicologiche sono rare nel senso che la psiche generalmente non ha un rapporto di causa ed effetto ma interviene dopo a gestire lhandicap sessuale. E in questo senso le risposte che la psiche d per accettare o convivere con lhandicap sono le pi diversificate. CONSEGUENZE Leiaculazione precoce crea numerose conseguenze negative come senso di frustrazione, abbassamento dellautostima e della fiducia in se stessi. LEP innesca anche comportamenti di adattamento come luso di sostanze stupefacenti ed in particolare alcuni giovani usano leroina per aiutarsi a superare il senso di frustrazione che questa disfunzione comporta o anche semplicemente per allungare i tempi del riflesso eiaculatorio. In alcuni casi intervengono sensi di colpa o accuse alla partner in altri casi possono subentrare comportamenti di evitamento cercando di non stabilire una nuova relazione sentimentale. LEP pu portare a scegliere donne di minor valore rispetto a quanto una persona potrebbe aspirare rispetto a quello che in base alla propria cultura intelligenza sensibilit posizione sociale etc. potrebbe aspirare. In altri casi gli uomini affetti da eiaculazione precoce si sposano con donne poco interessate al sesso o con difficolt ad avere un orgasmo. CURE La cura naturalmente non pu prescindere da una diagnosi e quindi da un rapporto andrologo paziente. Le cure possono essere sia farmacologiche ma anche non farmacologiche. Tra queste ultime un particolare tipo di ginnastica, chiamata riabilitazione del pavimento pelvico, consentirebbe di imparare a controllare il riflesso e poter decidere il momento dellorgasmo. Nei casi in cui queste tecniche non danno risultati il farmaco attualmente in commercio da prendere ogni volta alcune ore prima del rapporto sessuale la dapoxetina. Nella pratica andrologica vengono per spesso anche usati farmaci non in commercio per lEP che sfruttano alcuni affetti collaterali come alcune creme anestetiche ed i farmaci che si usano per la disfunzione erettile. I trattamenti psicologici hanno scarso rilievo sia perch non stato mai dimostrato un rapporto di causa effetto sia perch non stata mai dimostrata lefficacia terapeutica nel risolvere lEP.

20
NUOTO E SCOLIOSI
Nuotare fa bene alla schiena?
Sfatiamo subito un mito: il nuoto non la panacea del mal di schiena! Anzi, lesecuzione di alcuni esercizi pu peggiorare la situazione in tutti quei casi in cui risulta gi compromessa. Di certo, se si ha mal di schiena si riesce di solito a nuotare senza troppi problemi ma sono da evitare assolutamente i seguenti esercizi: nuotata a delfino, nuotata a rana, tutti gli esercizi a gambe che prevedono luso della tavoletta, stile libero con la testa alta fuori dallacqua.

Catello Coppola
Posturologo e Osteopata

La scoliosi una condizione che implica una complessa curvatura laterale e di rotazione della colonna vertebrale. In molti casi si tratta di scoliosi gravi, le quali devono per forza essere trattate chirurgicamente, mentre in altri casi, quando la situazione non eccessivamente complicata, si sente dire o si suggerisce il nuoto. Non dovrebbe essere cosi strano anche perch la pratica sportiva sempre cosa positiva ma quando questa viene erroneamente definita come curativa allora nascono disordini e falsi miti. Durante la fase di galleggiamento, soprattutto nello stile libero, bisogna considerare un dato importantissimo ovvero quello dellaffondamento delle gambe le quali per essere tenute in asse con il bacino non fanno altro che aumentare il grado di lordosi lombare e sappiamo benissimo che in un soggetto scoliotico vi sempre un iper compenso lombare, inoltre durante le bracciate si costretti ad effettuare un movimento in rotazione che implica la torsione di un gruppo vertebrale che per la natura stessa della scoliosi subisce un eccessiva torsione cosi favorendo linstaurarsi di problemi biomeccanici. Mi sento di consigliare nel caso si volesse praticare del nuoto sempre il dorso, infatti in questa posizione rispetta la dinamica articolare del bacino e degli arti

inferiori che si trovano naturalmente in asse con lo stesso bacino, lunico problema potrebbe essere rappresentato dallambientamento ovvero il grado di accettazione dellelemento acqua stesso, che in alcuni casi, anzi la maggior parte, causa un irrigidimento che rappresenta un problema da non sottovalutare. Non sempre il nuoto e indicato in soggetti scoliotici, ma soprattutto usciamo dalla convinzione che il nuoto favorisca la riduzione del problema assiale ossia della scoliosi, nulla di pi inesatto! In ogni caso una attenta e precisa valutazione posturale e deve essere sempre suggerita per valutare i vari distretti muscolari e evidenziare eventuali alterazioni dei recettori posturali pre potere mettere in campo le compesazioni o correzioni da effettuare. Inoltre con un esame posturale abbiamo i dati di riferimento per potere confrontare nelle varie fasi del programma di rieducazione .

21
TUTTE PRONTE PER LA PROVA COSTUME?
Ecco i consigli su come andare al mare
Di tutti i colori e le forme: bikini, pezzo intero, con culotte o perizoma. Il costume davvero il protagonista dellestate e, non appena si intravede qualche raggio di sole, c lassalto ai negozi per aggiudicarsi il costume pi bello e alla moda da esibire in spiaggia durante la tintarella. Tuttavia, il costume il capo dabbigliamento che nulla nasconde, anzi scopre il pi possibile, quindi, la pi spietata delle prove del nove. Certo! Non si possono fare miracoli, perch i piccoli o grandi difetti in costume vengono certamente fuori, per, attraverso qualche consiglio giusto, possibile scegliere il modello di costume adatto ad ogni forma fisica che pu celare alcune imperfezioni e valorizzare diversi pregi. Ma come fare a trovare il costume adatto al proprio corpo? Prima di procedere allacquisto bisogna dare una selezione in base alle caratteristiche del proprio fisico, non ha senso provare un tanga se il fondoschiena non perfetto o un reggiseno mini se il dcollet generoso. Il costume va provato con calma, si deve valutare ogni dettaglio davanti allo specchio; un problema molto comune tra le donne quello di avere fianchi pi robusti rispetto alla zona del seno, in questo caso meglio scegliere le combinazioni mutandine e reggiseno di taglie diverse. Nella scelta bisogna anche tener conto delluso che si far col costume, se si pensa di fare sport in acqua e sulla spiaggia allora ci vuole un modello che aderisca perfettamente al corpo facilitando movimenti e spostamenti audaci. I dettagli in metallo possono essere fastidiosi e creare irritazioni con il sudore e il sole, le coppe imbottite asciugano con lentezza, i costumi chiari e non foderati possono diventare trasparenti a contatto con lacqua. Avete pancia e fianchi troppo pronunciati? Il costume intero sagomato la scelta giusta, perfetti anche i modelli con fasce orizzontali in vita o con inserti verticali sui fianchi. Se volete forzatamente il due pezzi, scegliete modelli con il reggiseno a ferretto o bustino e la mutandina pi alta sui fianchi e sagomata; evitate i colori troppo accessi, le fantasie, i modelli vistosi, che attirano troppo lattenzione e possono evidenziare il vostro fisico non proprio perfetto. Se avete cosce e glutei abbondanti, scegliete i costumi interi molto scollati con bretelline sottili e con qualche decoro sul pezzo di sopra che aiuter ad attirare gli sguardi verso il dcollet, distogliendo lattenzione dalla parte inferiore del corpo. Ideali le strisce diagonali, gli scolli dritti o quadrati, gli inserti verticali sui fianchi, ok tutte le fantasie purch non vistose. Ci sono, come abbiamo visto, tanti piccoli accorgimenti per poter scegliere in propria serenit il costume adatto al nostro corpo. Consigli formulati da esperti di moda e curatori di immagine, che ci suggeriscono come spesso anche i vip, che appaiono sempre in forma e impeccabili nelle foto sui giornali di gossip, debbano fare i conti con le proprie forme fisiche. Quindi, anche il costume da bagno va scelto oculatamente in base a quelle che sono le caratteristiche del corpo di ognuno di noi, per apparire sempre in forma e al meglio.

Francesca Mari

22

BENESSERE E MOTIVAZIONE NELLA CORSA


I benefici per il corpo e la mente
Le scarpe che stringono i piedi, il percorso davanti a s che pare non finire mai, la lotta con s stessi per mantenere unandatura stabile anche se il fiato si fa sempre pi corto. Queste sono sensazioni che un corridore di qualunque livello conosce bene. La corsa rappresenta in assoluto la pi semplice attivit sportiva praticabile dall uomo, nonch un gesto verso il quale la macchina umana ancestralmente predisposta. I nostri antenati infatti correvano sia per sfuggire ai predatori, sia per inseguire le prede. Oggi corriamo per tenerci in salute, per agonismo ed anche per trovare un contatto con i nostri pensieri. Infatti, poich correre rappresenta unazione ripetitiva e non complessa, in condizioni non agonistiche permette al praticante di poter spostare lattenzione dallesecuzione del gesto atletico al proprio mondo interno, con evidenti vantaggi psico-fisici. Abbandonarsi ai propri pensieri lasciando un livello di vigilanza sufficiente mentre il corpo scarica col movimento tutti gli eventuali stress accumulati un toccasana consigliabile a tutti. Sul web possibile trovare programmi per principianti che nel giro di 8-10 settimane possono portare ad uno stato di elevato benessere psicofisico, elemento questo che spesso motiva a proseguire negli allenamenti. La corsa affrontata a livello agonistico, invece, richiede anzitutto un certificato di idoneit fisica, in quanto rappresenta una prova molto testante per

Psicologo clinico, di comunit e dello sport

Giovanni Favoloro

il sistema cardiovascolare. Discipline come il fondo, il mezzofondo, la mezza maratona e la maratona rappresentano inoltre dei gesti atletici estremamente impegnativi, in cui necessario non solo essere seguiti da capaci allenatori, ma anche un attitudine mentale ben definita. Un buon agonista, infatti, riesce a mantenere la concentrazione per tutta la durata della competizione (in alcuni casi di molto superiori alle due ore), possiede ritmo (ossia la capacit di mantenere un andatura costante) e tollera lo stress causato dal dover percorrere lunghe distanze, mantenendosi relativamente rilassato durante la prestazione sportiva. Gli agonisti sanno bene quanto sia importante mantenere un giusto equilibrio fra rilassamento e concentrazione. Essere troppo rilassati porterebbe ad un ritmo eccessivamente blando; un eccesso di concentrazione sullobiettivo o sulle proprie sensazioni corporee porterebbe, invece, a bruciarsi rapidamente. In entrambi i casi la vittoria diverrebbe improbabile. Immaginare quindi quanto la lunga prestazione possa pesare in termici psicologici porta molti atleti a demotivarsi. Sono sempre di pi i corridori che si rivolgono ad uno psicologo dello sport per poter uscire da questo impasse. Il fine ultimo di ogni psicologo dello sport quello di portare latleta ad autogestirsi in situazioni critiche e a trovare la motivazione a proseguire non solo nella gara, ma anche alla preparazione di essa.

Presso il nostro ambulatorio attivo il servizio di Medicina dello Sport. Sotto la supervisione di medici specialisti, con lutilizzo delle pi evolute attrezzature, gli atleti agonisti, ma anche i semplici dilettanti, potranno effettuare tutti gli esami necessari alla pratica di unattivit sportiva efficiente e sicura.
Lelenco dei servizi offerti completo e approfondito: VISITA SPECIALISTICA (peso, altezza, anamnesi) ECG RIPOSO ECG SFORZO SPIROMETRIA ANALISI CHIMICO-CLINICHE (urine) ECOCOLORDOPPLER TSA ECOCOLORDOPPLER ARTI INFERIORI / SUPERIORI CARTELLA CLINICA PERSONALIZZATA Diagnostica e preparazione alla Medicina dello Sport. Certificazione di idoneit allattivit sportiva, anche agonistica. Convenzioni e agevolazioni per societ sportive. Consulenza psicologica applicata allo Sport. Parcheggio gratuito.

Centro Medico Privato Io Salute


Castellammare di Stabia Piazza Spartaco, 7 Via Rispoli, 56 Tel: 081 8721398 338 7787736

24

METTI K.O. LA VOGLIA DI FUMARE


Consigli pratici per smettere

Francesca Mari

Il craving (dallinglese crave = bramare, desiderare fortemente) il forte e irresistibile bisogno di assumere una sostanza. Se non soddisfatto, pu provocare sofferenza psicologica e fisica, ansia, insonnia, aggressivit e altri sintomi depressivi. Ovviamente, questa la sensazione pi comune che prova chi decide di smettere di fumare, almeno nelle due prime settimane. Per questo il Dipartimento di Pneumologia del Centro per la cura del Tabagismo dellOspedale dei Colli di Napoli in sinergia con il Dipartimento delle Dipendenze dellAsl di Caserta ha avviato una campagna rivolta, soprattutto ai giovani, con diversi consigli per smettere e non farsi tentare dalla voglia della bionda pi famosa del mondo. Ecco i punti salienti della campagna: Allontana il desiderio impellente di fumare, che sembra non abbandonarti in alcuni momenti. La fase acuta di craving dura 5 minuti. Per spegnere il desiderio basta impiegare questo lasso di tempo in un altro modo, come, ad esempio: Bere un bicchiere dacqua a piccoli sorsi e trattenerla in bocca prima di deglutire; Muoverti, per distrarti, con una piccola passeggiata, oppure metterti in piedi se eri seduto/a; Masticare una gomma o una caramella e tenere le mani occupate. Ecco alcuni accorgimenti da seguire nei momenti in cui si presenta il craving: Evita il caff appena sveglio quando il desiderio della prima sigaretta sempre forte; Mangia con tranquillit assaporando i cibi; Lava subito i denti dopo i pasti; Quando sei al telefono impegna la mano, con cui di solito tenevi la sigaretta, con una matita; In auto, elimina tutti i ricordi legati al fumo: svuota il posacenere, getta via tutti i pacchetti di sigarette e accendini; In auto, fai arieggiare labitacolo per respirare laria fresca che entra dal finestrino; Mentre guidi, sostituisci la sigaretta con una gomma o con una caramella; Evita le tentazioni, frequentando spazi destinati ai non fumatori e allontanandoti dagli amici che fumano.

Dal 1952 per la prevenzione, lo studio e la cura del diabete e delle sue complicanze.

Aid Stabia - Castellammare di Stabia, Piazza Spartaco 7 0818711389 Aid Nocera Nocera, Via Origlia 38 0815178406 Aid Irpino Mercogliano Avellino, Via Nazionale 286 - 0825680031 Aid Oplonti Torre Annunziata, Via Dante Alighieri 16 - 0818614375

www.centroaid.it

26
LE DIECI BUGIE SUGLI INTERVENTI ESTETICI
Ecco i falsi miti pi comuni sul lifting
Capita spesso di parlare tra amici, in famiglia, in sale di attesa o in altri luoghi di aggregazione di interventi estetici, una mania che impazza e interessa, ormai, una fetta sempre pi grossa della popolazione. Se ne dicono tante, in base alle proprie esperienze personali, a ci che si letto, che si visto in tv o semplicemente per sentito dire. Attenzione per a non farsi confondere dalle informazioni sbagliate, esistono molti falsi miti riguardo gli interventi estetici da non prendere alla lettera, vediamo quali: 1) I filler al botox e allacido ialuronico sono molto pericolosi. Si tratta di un falso mito alimentato da persone inesperte che si improvvisano medici applicando sostanze di dubbia provenienza. Rivolgersi sempre ad esperti e specialisti seri. 2) La blefaroplastica in grado di rovinare lo sguardo. Assolutamente falso: la blefaroplastica serve per eliminare la pelle in eccesso che con let gonfia le palpebre e rendo lo sguardo spento. Si tratta di un intervento senza cicatrici visibili e lo sguardo ringiovanisce. 3) Il botulino atrofizza i muscoli. Falso! I muscoli su cui interviene sono molto piccoli ed hanno una capacit di ripresa veloce, non si tratta di un trattamento permanente e solitamente dopo 5 mesi svanisce leffetto. 4) La protesi al seno aumenta il rischio di contrarre il cancro. Non vero! Molti studi hanno dimostrare che le protesi mammaria non aumenta il rischio di cancro, ma che invece abbia un effetto positivo, in quanto si sottoposti a pi controlli. 5) La rinoplastica fa respirare male e gonfia il naso. Falso, le nuove tecniche rendono il post operatorio solo leggermente fastidioso e non doloroso. 6) Chi soffre di allergia non pu rifarsi il naso. Falso. Basta programmare lintervento in una stagione in cui il problema non si manifesta. 7) Il botulino pu arrivare al cervello. Falso. Su alcuni ratti sono state trovate tracce di botox, ma su di loro sono state usate quantit di 2.500 volte superiori a quelle usate normalmente. 8) La rinoplastica non pu essere fatta prima dei 18 anni. No. Ci vuole il consenso dei genitori ovviamente, ma pu essere fatta. 9) Il seno rifatto freddo al tatto. Falsa credenza: le protesi vengono inserite dietro o tra i muscoli pettorali e di conseguenza si adattano al nostro corpo e ne assumono la temperatura. 10) Il lifting rende il visto artificiale. Non vero. Se ci si affida a bravi chirurgi estetici con esperienza il risultato naturale e soddisfacente. Come consigliamo sempre ai nostri lettori quando si tratta della salute necessario, anzi, fondamentale rivolgersi sempre a degli specialisti e mai azzardare iniziative faidat o indotte da consigli sentiti in giro. Anche nel campo della chirurgia estetica si ha a che fare con la salute, quindi, indispensabile sentire i consigli degli esperti, sottoporsi a screening personalizzati e, una volta assicuratisi che tutto apposto per procedere, si pu dare il via allopera di miglioramento fisico e di conseguenza psichico di se stessi.

Francesca Mari

27
VUOI PERDERE PESO? NON SALTARE I PASTI
Lesperta ci spiega uno degli errori pi comuni
Il termine dieta spesso sinonimo di regime alimentare dimagrante, ipocalorico o comunque legato a patologie precise: seguire una dieta assume quindi il significato di privazioni, sacrifici, digiuni forzati. In realt dieta (dal greco diaita) significa letteralmente regime di vita e quindi alimentazione corretta, razionale e personalizzata in base alle necessit di ciascuno, per il mantenimento di una buona salute. Dimagrire possibile ma ci che conta sono le modalit e, comunque, il dimagrimento non deve mai tradursi in un evento a scapito della salute. Saltare un pasto, per esempio quello di mezzogiorno, oppure la colazione del mattino, viene spesso considerato come un modo di risparmiare calorie, ai fini di un sicuro dimagrimento. Talvolta una necessit dovuta alla organizzazione degli impegni familiari o di lavoro, talvolta il frutto di una libera scelta dettata dalla convinzione di migliorare cos la propria forma fisica se non addirittura lo stato di salute. In realt non mangiare regolarmente durante la giornata, ma addirittura concentrare lassunzione del cibo in un unico pasto serale non salutare, n favorisce la perdita di peso. Quando infatti si salta un pasto si attivano nel nostro organismo dei meccanismi biologici che portano inevitabilmente, nel pasto successivo, a introdurre molto pi cibo del solito. Pensate ad un pendolo che venga tirato troppo da un lato; quando lo si lascia finir inevitabilmente per oscillare dalla parte opposta. In altre parole, a ogni restrizione fa quasi sempre seguito una perdita di controllo pi o meno eclatante. Ed ancora pi sbagliato cercare di compensare una perdita di controllo con una successiva nuova restrizione, dal momento che, in tal modo, non si fa altro che innescare per il meccanismo di cui si detto, una nuova perdita di controllo (il cosiddetto circolo vizioso). opportuno, quindi, suddividere il fabbisogno alimentare quotidiano in pi pasti nel corso della giornata: questo comportamento determina un migliore utilizzo delle calorie introdotte e ne fa aumentare il rendimento energetico. Anche la digestione, infatti, unattivit che richiede energia e che quindi favorisce il dispendio di calorie. Perci quattro cinque pasti al giorno permettono di bruciare pi calorie di uno o due.

Marialaura Ingenito
Dietista e Nutrizionista

Sanitalk, il mensile di salute e benessere anche in TV. Seguici sul circuito del Gruppo Julie Italia

www.julienews.it

IGS Healthcare
European Dealer

Apparecchi per radiologia ed ecografia


In un mercato cos dinamico e tecnologicamente avanzato, la competenza e lesperienza sono la massima garanzia per il cliente.

Igs Healthcare propone tecnologie allavanguardia, formazione applicativa qualificata, accurata assistenza pre e post vendita, servizi finanziari dedicati.

Igs Healthcare

Via Nazionale delle Puglie, 7 80013 Casalnuovo (NA)


081 8438995 333 6447609

IL PRIMO MENSILE GRATUITO CHE PARLA DI SALUTE

Qui trovi SANITALK


SANTANTONIO ABATE Sanitari per bambini La Cicogna Farmacia Fimiani Farmacia Comunale Farmacia Del Leone Farmacia Schettino Erboristeria Romano TORRE ANNUNZIATA Farmacia Lavarone Farmacia Palomba Farmacia Mosca Farmacia Iovino Farmacia Marino-Matachione Farmacia Matachione Farmacia Frizzoli Distretto Sanitario Centro Aid Oplonti POMPEI Farmacia Verdura Parafarmacia Crispo Erboristeria La chiave della vita CASTELLAMMARE DI STABIA Farmacia Lombardi Farmacia Bosso Farmacia Plinio Farmacia Scepi Farmacia Gava Farmacia San Carlo Farmacia Guacci Farmacia S.Antonio Farmacia Igea Pisacane Farmacia Del Leone Farmacia Imparato Centro Medi Centro New Life Ottica Ruocco Agenzia di viaggi Millemiglia DiGi Informatica Edicola Bar Spagnuolo Distretto Sanitario Via Allende Distretto Sanitario Via Cosenza CAF Palestra Sportlandia Palestra Wellness Oasi San Francesco SANTA MARIA LA CARITA Erboristeria Solo natura Farmacia Matachione Farmacia Iaccarino Palestra Win Club GRAGNANO Farmacia Schettino Farmacia Il Pavone Farmacia S.Anna Farmacia Vingiani Farmacia Comentale Farmacia Dello Ioio Farmacia Iervolino Parafarmacia Pepe Laboratorio Liguori Laboratorio Gentile Profumeria Beauty & Beauty Erboristeria Solo natura Ottica Aprea Palestra Fusion Studio dentistico Santarpia Ferramenta Il Ferramenta VICO EQUENSE Scrajo Terme Farmacia Costabile Farmacia Cuomo META DI SORRENTO Farmacia Maresca Farmacia Elifani PIANO DI SORRENTO Farmacia Internazionale Farmacia Castellano SANTAGNELLO Farmacia Palligiano SORRENTO Parafarmacia Corcione Farmacia Alfani Farmacia Limoni Farmashop Health Chemist Parafarmacia De Angelis Parafarmacia Gatto Farmacia Russo Farmacia Farfalla

PROPRIET

DIRETTORE EDITORIALE

Alfonso Longobardi
DIRETTORE RESPONSABILE

23
nr.

Paolo Trapani
REDAZIONE

Francesca Mari, Nello De Martino, Antonino Spano


HANNO COLLABORATO A QUESTO NUMERO

Francesco Ruocco, Leo Valle, Tommy Greco, Gaetano Santarpia, Catello Coppola, Giovanni Favoloro
REDAZIONE E AMMINISTRAZIONE

Piazza Spartaco, 7 80053 Castellammare di Stabia (NA) Tel. 081. 8711389


PUBBLICIT

Consorzio Sanit
PROGETTO GRAFICO

Esposito Design (espositodesign.it)


STAMPA

Litografica Emmegi
TIRATURA 5.000 COPIE
AUTORIZZAZIONE: Tribunale di Torre Annunziata, aut. n5 del 10/06/2011

Piazza Spartaco, 7 80053 Castellammare di Stabia (NA) Tel. 081. 8711389 www.consorziosanita.com
Chiuso in Litografia il 15 giugno 2013

giugno 2013

CONSORZIO SANIT

Anno III Copia a distribuzione graTuita

Centro Polispecialistico

MEDITERRANEA DIAGNOSTICA
MAMMOGRAFIA DIGITALE ORTOPANTOMOGRAFIA TAC VOLUMETRICA CON E-BEAM RISONANZA MAGNETICA 1,5 TESLA RISONANZA MAGNETICA APERTA ECOGRAFIA DIGITALE TAC MULTI SLICES RADIOLOGIA DIGITALE DIAGNOSTICA DI LABORATORIO CARDIOLOGIA ECG ECOCARDIO CON COLORDOPPLER UROLOGIA CON ESAMI DINAMICI NEUROLOGIA CON EEG / EMG SERVIZIO DIETOLOGIA E NUTRIZIONE

Corso A. De Gasperi, 321 80053 Castellammare di Stabia (Na) Tel. 0818712581 - 0818711264 Fax 0818726894
www.paginegialle.it/medisas SERVIZIO NAVETTA DALLA SEDE DI CORSO VITTORIO EMANUELE 152