Sei sulla pagina 1di 24

CANDIDATO SINDACO

Graziani Alfredo

9
200
NO
GIUG
6 - 7
SAB INA
E L E Z I O N I A M M I N I S T R AT I V E MAGLIANO

PROGRAMMA 2009-2014
Siamo giunti al termine di questa Legislatura. Sono stati cinque anni di minoranza,
a volte dura, caratterizzati da momenti di scoramento e da altri di immensa soddisfazione.
Abbiamo ostacolato alcune scelte dell’Amministrazione, ma ne abbiamo condivise
altre che ritenevamo giuste ed utili per la collettività.
Partiremo quindi dalle cose positive che sono state realizzate
e da quelle messe in cantiere, completandole; questo nello spirito di riappacificazione
che è il presupposto fondamentale per la ricostituzione del tessuto sociale Maglianese.
Non sta a noi giudicare il nostro operato, ma vi garantiamo che ogni nostra decisione,
ogni nostro intervento, ha messo al primo posto l’interesse dei cittadini.
Abbiamo lavorato tenendo presente un fine, un obiettivo: prepararci ad amministrare
questo nostro paese con una capacità ed uno spirito nuovi.
Per capacità intendiamo quella di ascoltare la gente, di andare incontro ai loro bisogni e alle loro necessità.
Abbiamo messo “INSIEME” persone di diversa provenienza ideologica e politica,
ma mosse da un obiettivo comune:
“Lavorare per il proprio paese a prescindere dall’appartenenza”
Abbiamo messo Magliano prima di ogni cosa, prima della nostra persona,
prima del nostro partito, prima delle nostre ideologie, prima dei nostri interessi.
Sono questi i presupposti che hanno determinato la mia candidatura
e la lista “Insieme per Magliano”. Perché riprovarci?! Perché i sogni di uno si possono realizzare insieme.
Ad uno tengo in particolare, un sogno per cui spenderò ogni mia energia:
dare l’opportunità ai giovani, nei prossimi cinque anni, di formarsi,
prepararsi a prendere in mano il futuro dell’amministrazione e il loro avvenire.
PARTECIPAZIONE Inseriremo nello statuto e nei regolamenti comunali
capitoli specifici relativi a:

• Consulte tematiche (del volontariato, dei giovani, dello sport)


Un piccolo Comune come il nostro rende possibile pensare e la- e di frazione che saranno ascoltate degli amministratori in oc-
vorare per una gestione “partecipata” direttamente dai cittadini. casione di scelte di particolare interesse per la nostra città;
Il nostro desiderio è quello di realizzare un’Amministrazione che si • Consigli comunali e commissioni consiliari aperti ai cittadini;
ponga come interprete dei bisogni di tutti attraverso l’impegno • Consultazione mediante questionari e attraverso referendum
tra la gente e per la gente, dell’intero gruppo di persone che com- anche consultivi;
porranno il futuro Consiglio Comunale. • Possibilità di presentare progetti di iniziativa popolare da discu-
Lavoreremo per creare i presupposti di partecipazione e condivi- tere in consiglio comunale;
sione delle scelte politico-amministrative al fine di sviluppare il ne- • Proseguimento dell’esperienza del bilancio partecipato (bilancio
cessario senso civico e per instaurare uno spirito di coesione sociale comunale creato con il coinvolgimento dei cittadini);
in grado di far sentire tutti i cittadini membri della “Comunità”. • Momenti di verifica periodica, da parte dei cittadini, dello stato di
Ci impegniamo fin da adesso a valorizzare e sostenere le varie forme avanzamento del programma.
associative, di volontariato, culturali, ambientali e sportive, agevo-
landone il lavoro affinchè ogni cittadino possa sentirsi parte attiva
della società.
Allo stesso modo promuoveremo la creazione di Comitati Perma-
nenti a livello locale, aventi pari dignità con il Consiglio e la Giunta,
e che al pari di questi, possano essere di supporto all’attività del
Sindaco nel proporre e affrontare le problematiche riguardanti il ter-
ritorio, con tutti i suoi molteplici, inevitabili riflessi sociali.
LAVOREREMO
PER REALIZZARE:
• L’Ufficio Relazioni con il Pubblico in modo da semplificare e
snellire il rapporto dei cittadini con l’Ente;
• Una presenza costante e continuativa degli Assessori e del
Sindaco in Comune;
• Il Sito Internet: sarà possibile accedere a tutte le informazioni
comunali e nello stesso tempo dialogare con gli amministratori;
• Daremo vita all’ufficio partecipazione che avrà la funzione di
elaborare progetti, strumenti e regolamenti per l’attuazione
delle consulte e del bilancio partecipato;
Stimolerà e supporterà amministratori e cittadini nella pratica
della partecipazione;
• Daremo concreta possibilità ai giovani di partecipare in
prima persona al lavoro dell’Amministrazione al fine di far
nascere l’interesse verso la gestione dell’Ente;
• Per favorire un corretto rapporto di dialogo e collaborazione
tra tutti i Gruppi Consiliari, lavoreremo concretamente per ve-
rificare la possibilità dell’istituzione della figura del Presi-
dente del Consiglio Comunale;
• Ci attiveremo affinché venga nominato il Difensore Civico per la
tutela dei cittadini nei confronti dell’Amministrazione Pubblica.
SANITÀ
Oggi la politica economico-finanziaria, non solo nazionale, ma
soprattutto regionale (da cui gli ospedali dipendono per la loro
sopravvivenza), non permette più che i piccoli Presidi Ospedalieri
siano dotati di ogni risorsa possibile come avveniva in passato.
Le ristrettezze congiunturali dei tempi fanno sì che si tenda sempre
più ad accentrare le cure e le risorse nei grandi Centri, lasciando ai
piccoli “nicchie di eccellenza”.
È, pertanto, sulla creazione e gestione di queste nicchie che si
giocherà il futuro del nostro Ospedale.
Come amministrazione vogliamo e dobbiamo incidere nelle
scelte future di queste eccellenze così da:
• Individuare le attività qualificanti e le competenze distintive;
• Stimolare il management aziendale ad investire nelle attività
più qualificanti;
• Presidiare i processi di diagnosi e cura più efficaci;
• Lavorare per un’alleanza tra cittadini, operatori interni e malati;
• Prendere in carico il malato per percorsi terapeutici esterni al
nostro presidio ospedaliero;
• Puntare alla creazione di una rete tra il nostro ospedale e le
strutture vicine;
• Medicalizzare il 118;
• Organizzare 2 posti di terapia sub-intensiva;
• Attivare il servizio di radiologia H24;
• Portare a termine l’opera della precedente Amministrazione
in riferimento alla Residenza Sanitaria Assistita;
• Potenziare il servizio di assistenza domiciliare;
• Realizzare un parcheggio a servizio dell’ospedale;
• Ottimizzare i servizi che il Consultorio eroga sul nostro territorio; La nostra ottica, quindi, intende assegnare un ruolo centrale al cit-
• Verificare, attraverso la consultazione del personale dipendente tadino, sia esso paziente, operatore interno o esterno,amministra-
della Casa Alloggio la possibilità di migliorare sia la struttura tore, cercando di ristabilire un rapporto di fiducia e di condivisione.
sia il servizio erogato. Perciò vorremmo evitare ai nostri concittadini di dover cercare
risposte ai loro bisogni lontano da casa, collaborando alla crea-
zione di un ospedale che risponde.
Comunque vadano le cose, però, prendiamo con tutti voi l’im-
pegno solenne che continueremo a difendere sempre contro
tutto e tutti uno dei nostri beni più cari, l’Ospedale, come già
fatto in passato.
SVILUPPO Fermo restando questi fondamentali obiettivi che
rappresenteranno in ogni caso le linee prioritarie di

ECONOMICO intervento, nel corso dei prossimi 5 anni intendiamo


realizzare:

E DEL TERRITORIO • Studio progettazione e realizzazione, anche attraverso la parteci-


pazione di privati, di una centrale fotovoltaica della potenza di 1
MWatt che sia in grado di soddisfare le esigenze di energia del-
È opinione concorde che Magliano, nonostante la bellezza del l’Ente e che possa produrre entrate per lo stesso;
territorio, la posizione strategica e il patrimonio di tradizioni, • Studio ed eventuale realizzazione, anche attraverso la partecipazione
strutture e competenze, non sia riuscita a cogliere le occasioni diretta di privati, di un impianto di sfruttamento delle biomasse;
per diventare un centro turistico, commerciale e industriale. Al • Riconnessione al tessuto cittadino di alcune zone dell’area urbana
di là delle recriminazioni, questo mancato sviluppo può oggi av- (es.via V.Lotti e tutta la zona 167);
venire e divenire un’opportunità per trasformare questo paese • Riordino della viabilità tenendo conto dello futuro sviluppo in-
in una cittadina a misura d’uomo, con la comodità di trovarsi a frastrutturale del paese. Essenziale e prioritari saranno gli in-
due passi da Roma. Nella scorsa legislatura l’Amministrazione ha terventi su Via Roma (doppio senso), V.le XIII Giugno (incrocio
redatto e approvato alcune fondamentali varianti al PRG che e viabilità pedonale) e Via Circonvallazione. Tali provvedimenti
vanno portate a compimento. Restano però alcune sostanziali saranno realizzati in concomitanza della ristrutturazione di
necessità che rendono non più rinviabile la “Redazione di un Piazza Garibaldi;
nuovo PIANO REGOLATORE GENERALE”. Lavoreremo fin dal • Redazione e attuazione di un piano generale della toponoma-
primo giorno a questo progetto per rendere possibile un mar- stica orientato anche a dare il giusto riconoscimento a persona-
cato aumento demografico anche nel breve termine. A nostro lità locali che hanno dato lustro al nostro paese;
avviso questa operazione è di vitale importanza in quanto con- • Individuazione e sviluppo di una zona artigianale e commerciale
sentirà di rimettere in moto la locale economia dando una spinta con una particolare attenzione alla qualità e alla tipologia co-
decisa all’indotto e promuovendo l’occupazione. struttiva, attivando le primarie opere progettuali per renderlo un
Altro punto cardine del futuro della nostra Città dovrà essere quello investimento immediatamente fruibile e vantaggioso. In questo
del Recupero del Centro Storico. Attraverso la completa attua- senso opereremo per dare completa attuazione alla Zona Ar-
zione dei piani esistenti intendiamo rivitalizzare i nuclei storici di Ma- tigianale di Francellini in modo che possa essere realizzata nel
gliano e della Frazione Foglia dandogli ulteriori possibilità di più breve tempo possibile;
sviluppo e incentivandone le caratteristiche di peculiarità che po- • Organizzazione di corsi professionali e stage nelle aziende locali;
trebbero consentire anche la fruibilità turistica attraverso la destina- • Intensificazione dei rapporti con Provincia e Regione per cogliere
zione ad “Albergo diffuso”. le migliori opportunità sia economiche che promozionali;
• Creazione di una struttura di promozione in Italia e all’estero di
tutte le attività alberghiere e agrituristiche;
• Istituzione dell’ “Accademia Culinaria Sabina”, rivolta a studenti ita- • Completamento della rete di illuminazione pubblica nei punti
liani e stranieri di scuola di cucina e di ristorazione, che vogliono com- che, seppure abitati, ne sono sprovvisti,
pletare il loro ciclo di studi in un contesto altamente professionale; • Intervento sugli attuali impianti di illuminazione e progetta-
• Organizzazione di una struttura per l’intercettazione dei fondi zione di quelli futuri al fine di attuare un risparmio energetico
europei, regionali e nazionali; ricorrendo a soluzioni a basso consumo;
• Apertura di uno sportello INVESTIMENTI AGEVOLATI, per in- • Potenziamento dell’acquedotto in quelle zone dove il servizio
formare, assistere ed orientare l’utenza, sia privati cittadini che presenta carenze oggettive;
imprese, nel percorso di approccio e di utilizzo dello strumento • Estensione della metanizzazione in Loc. Verzieri;
della finanza agevolata; • Realizzazione del parcheggio in Via delle Fontanelle e succes-
• La messa in servizio del distaccamento dei Vigili del Fuoco; sivamente di quelli previsti nel Piano Particolareggiato di Re-
• Il necessario sostegno a tutti quegli interventi, produttivi e ricettivi, cupero dei Centri Storici di Magliano e Foglia;
anche minimi, da integrare nel territorio per uno sviluppo ecoso- • Sistemazione e riqualificazione di Piazza Castello e delle vie di
stenibile: iniziative turistico ricettive, trasformazione dei prodotti della accesso, nel Borgo di Foglia;
terra e attività di tipo intensivo, riferite sia all’allevamento sia alle col- • Adeguamento dell’impianto di depurazione il Loc. San Tomao;
ture specializzate (aventi quindi un impatto ridotto sul territorio); • Bonifica della Zona dell’ex Fornace in Loc. Campana;
• Aree di parcheggio per camper e roulotte, attraverso l’eliminazione • Realizzazione di impianti di depurazione nelle loc. Angeli e
di quanto previsto dall’articolo diciannove Titolo primo (Disposizioni Berardelli;
generali), delle Norme Tecniche di Attuazione del P.R.G., al fine di • Completamento delle pavimentazioni all’interno del Centro
dare ospitalità a quel turismo, che muovendosi lungo la linea di traf- Storico di Magliano comprese tutte le vie e i vicoli;
fico “da e per Roma”, attraversa il territorio di Magliano; • Attuazione di una politica di mantenimento e cura di tutto il
• Realizzazione della Piscina Comunale ricorrendo anche al con- patrimonio viario costituito dalle strade rurali e comunali;
tributo di privati; • Adeguamento, ristrutturazione, manutenzione e potenzia-
• Sistemazione di tutti gli spazi a verde pubblico e dei locali annessi mento dei cimiteri di Magliano e Foglia;
esistenti nelle località e nelle frazioni del Comune; • Realizzazione della Residenza Sanitaria Assistita (RSA).
• Realizzazione di marciapiedi, ai fini della sicurezza, tra l’abitato
di Berardelli e l’incrocio con la S.P. per Rieti e tra il nucleo abi- Attraverso queste opere e di quelle che si renderanno necessa-
tato di Madonna degli Angeli e il giardino pubblico; rie, è nostra intenzione di reinserire Magliano, non solo nel cir-
• Completamento e ottimizzazione della segnaletica stradale anche cuito provinciale, ma nel panorama più ampio di opportunità di
attraverso l’attuazione di un piano informatico di gestione; sviluppo, con progetti che coniughino le esigenze e le tradizioni
• Asfaltatura della Strada Comunale di San Sebastiano tra Fo- del nostro territorio con la modernità.
glia e Casa Cantoniera;
• Realizzazione di impianti di illuminazione volti alla valorizzazione
dei beni architettonici ed archeologici presenti nei Centri Storici
di Magliano e Foglia;
AMBIENTE
“L’ambiente è il bene più prezioso di tutti”. Non è riproduci-
bile a piacimento, non è da consumare senza criterio. L’ambiente
in cui viviamo è l’orizzonte del nostro futuro”.
Uno dei primari compiti di un’amministrazione lungimirante deve
riguardare la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio
naturale. La nostra idea, in linea con quanto sta accadendo a li-
vello nazionale e globale, è quella di sostenere progetti eco-
compatibili che, è assodato, producono un significativo
risparmio energetico ed economico. Un’attenzione particolare,
poi, va rivolta sempre di più al tema energetico che si dimostra
centrale nella sostenibilità delle attività umane, un banco di
prova a cui nessuno si deve e si può sottrarre.

Pertanto intendiamo:

• Studiare un PEC, Piano Energetico Comunale, volto al risparmio


energetico e all’autoproduzione di energia pulita e\o alternativa;
• Promuovere la bioedilizia;
• Organizzare la raccolta differenziata dei rifiuti, in linea con la
Legge Finanziaria 2007 e il Piano Provinciale, in modo che i ri-
fiuti rappresentino una risorsa e non un problema;
• Ottimizzare le risorse idriche, utilizzando la nuova sorgente e
educando al risparmio dell’acqua;
• Coinvolgere gli Istituti Scolastici nella progettazione e attua-
zione di iniziative mirate alla sensibilizzazione della “Cultura
Ambientale”;
• Impedire con tutti gli strumenti amministrativi ogni attività in-
compatibile con la tutela dell’ambiente;
• Promuovere iniziative di concerto con le associazioni ambien-
taliste quali WWF, Legambiente, Associazioni Locali e quanti
vorranno partecipare;
• Creare un parco nel Bosco di Foglia per escursioni naturalisti-
che, percorsi e passeggiate a piedi, a cavallo ed in bicicletta;
• Recuperare, a fini turistici, le sponde del Tevere;
• Riqualificare, ampliare e attrezzare tutte le zone verdi ed i punti
panoramici;
• Ideare con i più piccoli, attraverso concorsi, spazi adatti a loro;
• Ripristinare i vecchi tracciati delle strade vicinali anche per per-
corsi naturalistici.
• Dotare, laddove mancanti, di attrezzature e giochi tutti i giar-
dini e gli spazi pubblici di Chiorano, Angeli Berardelli e Foglia.
• Riqualificare al fine anche della fruizione turistica del Santuario
della Madonna di Uliano.

L’ottimizzazione delle risorse dovrà essere attenta e puntuale ed in


grado di generare l’interesse e l’attenzione dei nostri figli che, se
lo vorranno, potranno guardare al nostro territorio anche come
fonte di occupazione. Infine, la cura del nostro ambiente, renderà
il territorio maglianese mèta ricercata, sia per il turismo che per
uno sviluppo residenziale, possibile fonte di crescita economica.
AGRICOLTURA
Abbiamo una realtà agricola da tutelare e da valorizzare. In par-
ticolare sarà necessario valorizzare le produzioni nostrane ed
agricole già presenti come: gli allevamenti, la viticoltura e l’olivi-
coltura. Menzione particolare meritano le coltivazioni cerealicole
alternate a quelle foraggiere, attualmente sovrabbondanti ri-
spetto alle richieste degli allevamenti del comprensorio.
Da un lato si evidenziano le problematiche legate agli alleva-
menti per quanto riguarda lo smaltimento delle deiezioni e per
la crisi legata al mercato del latte e della carne (forte concorrenza
di alcuni paesi), dall’altro emergono quelle degli agricoltori de-
diti alle colture a seminativo, mercato attualmente i forte crisi per
la concorrenza dei prodotti surrogati provenienti da altri paesi e
più competitivi come prezzi.
In genere la crisi economica delle attività agricole è legata al
forte aumento dei prezzi delle materie prime e delle attrezzature
avvenuto negli ultimi quindici anni, a fronte di una sostanziale
stabilità di quelli delle produzioni agricole. Basti pensare che il
prezzo del latte alla produzione è uguale a quello del 1995.
Un mercato di questo genere ha consentito la sola sopravvivenza
di aziende mediograndi.
In particolare gli imprenditori, il più delle volte, non hanno ca-
pacità economiche per adeguarsi in tempi brevi alle normative vi-
genti e sempre più stringenti sotto il profilo della tutela
ambientale e del benessere degli animali.
Per far fronte a queste situazioni la futura Amministrazione in-
tende promuovere un’agricoltura di qualità e lavorare per
fornire servizi completi alle imprese agricole.
In questa ottica si inserisce la produzione da fonti rinnovabili.
Basta guardarsi intorno per vedere come oggi sia possibile tra-
sformare quello che al momento è solo un costo, in un valore ag-
giunto per le imprese e per la comunità.
Il nuovo contesto normativo nazionale ed internazionale e l’evol-
versi del quadro dei bisogni dei consumatori rappresentano i
presupposti per un forte recupero del ruolo di impresa delle no-
stre aziende agricole, attraverso un’azione mirata al rinnova-
mento ed ad un nuovo modo di intendere l’agricoltura.

I nostri obiettivi:

• Realizzazione di impianti fotovoltaici;


• Sfruttamento delle biomasse da combustione con produzione
di energia elettrica e calore; • Avviare uno studio per lo sviluppo di un processo di smalti-
• Produzione di biogas utilizzando le deiezioni zootecniche e bio- mento dei rifiuti organici e inorganici dell’allevamento e del-
masse coltivate. Le biomasse vegetali (sia scarti del comparto l’agricoltura, in accordo con le politiche energetiche provinciali
zootecnico che colture dedicate) sono prodotte dagli agricol- e dotato delle più moderne tecnologie ecocompatibili;
tori sulla base di contratti di conferimento che garantiscono • Istituire un tavolo di concertazione per l’agricoltura sia con le
oltre che il ritiro, anche il prezzo parametrizzato a quello del organizzazioni sindacali presenti sul territorio, sia con le asso-
costo dell’energia. Questo tipo di contratti rivestono partico- ciazioni dei consumatori;
lare importanza per i terreni di collina che rischiano di essere • Potenziare il servizio per l’anagrafe zootecnica, per evitare agli
abbandonati. allevatori gravi disagi conseguenti agli spostamenti presso gli
• Promuovere la messa a punto di strumenti per rafforzare la fi- uffici di Poggio Mirteto e Torri in Sabina.
liera agricola; • Mantenere e riqualificare la manifestazione fieristica AGRISA-
• Attuare la multifunzionalità; BINA, puntando soprattutto sulla promozione dei prodotti tipici.
• Incentivare iniziative per la creazione di percorsi enogastrono-
mici che abbini il settore agricolo al turismo ed alla ristorazione In ogni modo, l’amministrazione intende supportare con i mezzi
del luogo; a lei propri, ogni iniziativa e progetto, volti a promuovere e mo-
• Attuare una politica di sicurezza alimentare che tuteli le nostre dernizzare l’agricoltura, ritenendola una fonte d’impiego e un
aziende e i consumatori, garantendo la bontà, la tipicità e la possibile esempio di avanguardia economica.
genuinità dei nostri prodotti ;
• Mettere in risalto la funzione sociale dell’agricoltore non più
visto solo come imprenditore ma come cultore e custode del
nostro patrimonio ambientale e naturalistico;
CULTURA
“La cultura è ciò che resta quando tutte le nozioni si sono di-
menticate”. La cultura è quel valore aggiunto che appartiene,
in modo imprescindibile, ad una comunità e favorisce la promo-
zione personale e sociale. Perché ciò avvenga è necessario par-
tire dalla riscoperta delle proprie radici, della propria storia e
della microstoria delle tradizioni orali, anche attraverso alcuni
strumenti già presenti sul territorio: l’Archivio Storico, la Bi-
blioteca Comunale ed il Museo Civico Archeologico. Inoltre,
nell’ottica di rispondere in modo soddisfacente alle esigenze dei
cittadini, vogliamo:
• Mantenere gli attuali laboratori per le scuole al fine di ottimizzare
e promuovere il Museo Civico Archeologico e crearne di nuovi;
• Ampliare la biblioteca comunale anche con l’icremento delle
postazioni Internet, trovando una nuova ubicazione ed inten-
sificando le iniziative che coinvolgono i cittadini alla lettura;
• Sostenere attraverso l’allestimento di una sala prove la banda
comunale e le band musicali presenti sul territorio;
• Ampliare l’offerta degli spettacoli e delle iniziative al teatro
Manlio;
• Continuazione del rapporto con l’attuale struttura di gestione
del Teatro Manlio incentivando con le Associazioni Locali le at-
tività e promuovendo corsi di dizione,recitazione e regia;
• Acquistare un trasformatore in VHS per la macchina cinemato-
grafica del Teatro Manlio al fine di renderlo fruibile ed econo-
micamente accessibile alle proiezione di film;
• Pianificare, promuovere e coordinare attraverso l’ufficio cultura,
in sinergia con la Pro Loco e altre Associazioni, tutte le manife-
stazioni sul territorio, individuando alcuni eventi principali che
siano di richiamo e di levatura elevata;
• Promuovere e migliorare l’offerta scolastica in termini di qualità e
di diversificazione, di concerto con la Dirigenza;
• Istituire un concorso letterario e una giornata della cultura,
delle arti e della poesia;
• Proseguimento del “Premio di poesia” istituito dalla precedente
Amminisrazione.

Infine, nell’ottica di condividere ogni momento ludico e culturale, ci


impegniamo a promuovere ogni iniziativa che coinvolga e contri-
buisca a restituire quel senso di appartenenza alla nostra tradizione.
SERVIZI SOCIALI,
SERVIZI ALLA
PERSONA E SPORT
I servizi, in una cittadina moderna che sa interpretare le esigenze
di chi vi abita, non sono esclusivamente rivolti a coloro che ver-
sano in difficoltà per motivi diversi, ma sono tesi a migliorare lo
stile di vita di chi vi abita. Detto ciò, la nostra proposta, oltre a so-
stenere anziani, famiglie o singoli con momentanee difficoltà
economiche e quanti si trovano a vivere situazioni di disagio,
si rivolge anche ai giovani e a quanti credono che nel III millen-
nio la qualità dei servizi qualifica il paese.
La memoria storica e sociale che gli anziani rappresentano dovrà
essere un valore e uno stimolo per questa Amministrazione. Ver-
ranno coinvolti nelle scelte generali di governo e in special modo in
quelle che li riguardano. Attraverso l’Assessorato apriremo un
dialogo continuo finalizzato al miglioramento del Centro An-
ziani e delle attività che in esso si svolgono.

Perciò lavoreremo per

• Coinvolgere direttamente i giovani nelle decisioni dell’ammi-


nistrazione con una delega alle politiche giovanili;
• Aprire un ufficio di informazione e consulenza per l’imprendi-
toria giovanile;
• Erogare borse di studio all’estero per i ragazzi della scuola se-
condaria di I e II grado;
• Istituire un servizio formativo e informativo di sostegno alla ge-
nitorialità;
• Promuovere iniziative in sinergia con l’Istituto Omnicompren-
sivo di Magliano;
• Promuovere e sostenere tutte le necessarie iniziative tese al
mantenimento e all’incremento degli Istituti Superiori;
• Stipulare convenzioni di diverso tipo con l’asilo nido privato;
• Ripensare la scuola dell’infanzia a misura di bambino partendo
dalla creazione di un giardino idoneo;
• Sollecitare un tavolo di concertazione per gli interventi tra ser-
vizi sociali e associazioni di volontariato presenti sul territorio;
• Potenziare il servizio di assistenza domiciliare;
• Incentivare l’assegnazione e l’istallazione di apparecchi di te-
lesoccorso a favore di persone non autosufficienti e di anziani;
• Rafforzare il legame tra sport e scuola con iniziative comuni;
• Migliorare l’uso e la funzionalità delle strutture sportive esi-
stenti in collaborazione con la Polisportiva Maglianese;
• Istituire una scuola di formazione per arbitri, allenatori e diri-
genti sportivi, sfruttando al massimo gli impianti sportivi;
• Realizzazione di un sistema integrato di interventi a favore dei
servizi sociali per migliorare l’offerta.

Tutti gli interventi, progetti e iniziative sono tesi al miglioramento


della qualità della vita, al superamento di disagi economici, di
emarginazione e di esclusione sociale, affinché ogni cittadino si
senta parte integrante e integrata nella vita maglianese.
INSIEME PER
Pensiamo che si debba lavorare al fine di costruire un ambiente
lavorativo in cui regni armonia e collaborazione dal quale gli Am-
ministratori possano trarre spunto, consigli e partecipazione at-

MAGLIANO…
tiva e propositiva.
Anche per questo ci impegniamo da subito ad istituire una delega
al personale di nuova e moderna concezione.
Attraverso questo Assessorato la futura Amministrazione, il Sindaco,
gli Amministratori recepiranno le problematiche dei dipendenti e,
…SI IMPEGNA CON TUTTO attraverso di loro, di tutti i cittadini e cercheremo di risolverle nel
IL PERSONALE DIPENDENTE DEL COMUNE loro interesse e di quello della gente.
Gli impegni che prendiamo partono, in ogni caso, da un principio
L’importanza fondamentale delle “persone” che, in vario modo, incontrovertibile: i diritti acquisiti da ogni lavoratore non ver-
sono occupate in Comune, richiede impegni precisi e indirizzi chiari. ranno toccati in nessun modo.
Proprio per questo motivo, e perché riteniamo il lavoro di questi uo- L’attuale forza lavoro rappresentata dagli L.S.U. è un patrimonio
mini e donne, essenziale per tutta la comunità, pensiamo sia giusto che non può in nessun modo andare perduto. Nelle vicende che
inserire nel nostro programma impegni chiari e concreti. hanno visto la mobilitazione di questi lavoratori, abbiamo sempre
Il nostro impegno verrà indirizzato fondamentalmente a ricreare le pubblicamente ribadito l’importanza di queste persone anche in
basi di una convivenza civile fondata sul confronto, sul dialogo e funzione del risparmio sul costo dei servizi per la collettività. In que-
sulle regole fondamentali della democrazia al fine di realizzare le sta ottica ci impegniamo a ricercare, d’intesa con la Regione e con
condizioni ideali per un clima lavorativo sereno che consenta di af- il Governo, ogni forma di stabilizzazione possibile.
frontare le eventuali difficoltà con rinnovato entusiasmo. Infine pensiamo sia utile anche per la collettività costruire il futuro
La struttura organica dell’Ente rappresenta l’elemento sostanziale periodo amministrativo non disperdendo il patrimonio di pro-
per tutte le amministrazioni e lo sarà ancor di più in quella futura fessionalità e di conoscenza racchiuso nella figura del Segretario
che prenderà l’avvio in un momento di crisi economica marcata. Comunale.
Questi uomini e donne sono determinanti per l’attuazione del
programma che abbiamo in mente e riteniamo quindi che il loro
impegno professionale sia una garanzia e una certezza per tutti …SI IMPEGNA PER IL COMMERCIO
i Cittadini di Magliano.
Anche se toccato nelle altre parti del programma, quello del com-
mercio rappresenta un capitolo estremamente importante per il no-
stro paese. Negli ultimi anni si è proceduto con difficoltà anche a
causa della stringente crisi economica. …SI IMPEGNA CON L’AZIENDA MUNICIPALIZZATA
Alla luce di tutte le norme che ne regolano il funzionamento e in
virtù di queste, si pone la necessità di regolamentare con specifici Perché è una risorsa occupazionale e rappresenta ormai una so-
provvedimenti urbanistici il futuro sviluppo delle superfici commer- lida e grande realtà.
ciali, consentendo di sostenere l’imprenditoria commerciale esi- Siamo convinti che il personale dipendente rappresenta, per ogni
stente e quella di nuova previsione. società pubblica o privata, l’elemento imprescindibile, senza il
Occorre ricalibrare la politica del commercio, poiché, la “comunità quale non possono essere intrapresi percorsi di sviluppo e garan-
vive se vive il commercio”. titi risultati di gestione positivi. Per il senso di responsabilità e di
I centri storici del nostro territorio che sono i cuori pulsanti della no- impegno dimostrati, intendiamo avviare un percorso che porti alla
stra comunità, hanno le caratteristiche naturali, riprodotte in piccolo, definizione del rapporto di lavoro del personale trasforman-
che i centri commerciali, ripropongono su più vasta scala ma che dolo, laddove necessario, da determinato ad indeterminato.
non possono tuttavia competere con le bellezze naturali ed archi- Attraverso l’istituzione di un tavolo di concertazione definiremo un
tettoniche e con le capacità aggregative dei nostri Centri Storici. contratto integrativo aziendale che preveda anche percorsi for-
E’ quindi indispensabile incentivare l’attrazione verso il Centro Sto- mativi mirati e sistemi incentivanti “ad obiettivi”.
rico del nostro paese attraverso interventi sostenuti anche dall’Am- Il Consiglio di Amministrazione dell’Azienda Municipalizzata avrà
ministrazione Comunale che adotterà atti deliberativi con i quali il suo naturale ricambio, come avviene in tutte le società, e i suoi
produrre progetti significativi per far arrivare i finanziamenti neces- componenti saranno nominati secondo i principi di una equa
sari per l’ammodernamento dell’intero impianto commerciale, allo rappresentanza. Saranno riconsiderati i compensi previsti per i
scopo di recuperare la struttura storica del Centro attraverso l’at- consiglieri del C.D.A.
tuazione del Piano di Recupero. In funzione dei nuovi servizi da avviare dovrà essere approvata
E’ necessario sostenere le attività commerciali creando manifesta- una nuova pianta organica che preveda l’assunzione, a breve e
zioni che attraggano il turismo e ne permettano una naturale e sana medio termine, di nuove figure.
crescita. Allo stesso modo è necessario uno stretto contatto con le Inoltre, riteniamo l’AMS una risorsa strumentale perché la ge-
Amministrazioni Provinciali e Regionali per poter usufruire dei fi- stione dei servizi pubblici continuerà ad essere interamente affi-
nanziamenti stanziati appositamente per questo settore. data all’Azienda. Esistono, infatti, i presupposti per il
Un commercio ed un Centro Storico così rivitalizzati, costituirebbero miglioramento dei servizi già affidati in gestione, nonché l’avvio
un’attrazione anche per i paesi limitrofi attenuando l’esodo dei cit- di progetti come la raccolta differenziata dei rifiuti.
tadini che vi risiedono. Infine, riteniamo che l’Azienda Municipalizzata sia una risorsa fi-
Per il commercio questo costituirebbe l’accrescimento del fatturato nanziaria in quanto strumento per la realizzazione di progetti
e anche la creazione di nuovi posti di lavoro, venendo a costituire un che favoriscano le nuove tecnologie di trattamento dei rifiuti
altro tassello nel più complesso disegno di sviluppo che INSIEME e di produzione di energia elettrica.
per MAGLIANO intende realizzare.
In questa ottica si potrà riflettere anche su una diversa collocazione
del Mercato Settimanale.
…SI IMPEGNA CON LA “PROTEZIONE CIVILE” A livello comunale il ruolo principale dovrebbe essere svolto dalla
polizia locale, ciò alla luce delle modifiche della Carta Costituzio-
Perché il suo servizio è di grande utilità e prestigio. Infatti il Nucleo nale, che da un sistema fondato sulla centralità dello Stato è passato
di Magliano è capo e coordinatore del C.O.I.(Centro Operativo In- ad uno in cui le funzioni amministrative sono attribuite “in primis” ai
tercomunale) dal quale dipendono, per gli stati d’emergenza, 13 Comuni salvo che, per assicurarne l'esercizio unitario, siano confe-
Comuni limitrofi. L’importanza della loro opera, alla luce degli ultimi rite a Province, Città metropolitane, Regioni e Stato, sulla base dei
tragici eventi, ci impone di prendere in considerazione tutti gli principi di sussidiarietà, adeguatezza e differenziazione.
aspetti legati alla sicurezza della cittadinanza su tutto il territorio. Per Pertanto in un contesto innovativo è necessario delineare il ruolo
questo sarà attualizzato il Piano d’emergenza comunale e saranno della Polizia Locale in sintonia con le novità introdotte dal legislatore
individuati idonei siti idonei alla ricezione degli sfollati. Sarà poten- nazionale e tenendo conto di quanto disposto dalla L.R. 01/2005.
ziato il servizio di formazione ed informazione contro eventi sismici Occorre procedere ad un potenziamento del servizio ottenibile
presso le strutture scolastiche del comune, attraverso materiale di- con un incremento delle risorse umane e strumentali a disposi-
dattico. Saranno potenziate alcune dotazioni strumentali assegnate zione e con interventi organizzativi e gestionali finalizzati a migliorare
al personale per fronteggiare emergenze improvvise. L’amministra- l’efficacia e l’efficienza dell’azione svolta e che consentano la pre-
zione comunale, infine, istituirà un’Unità di Crisi Interforze compo- senza costante su tutto il territorio e lo svolgimento delle funzioni e
sta dal Sindaco, dal Comandante della Stazione dei Carabinieri, dal dei compiti demandati dalle leggi nazionali, regionali, provinciali e
Comandante della Polizia Locale, dal Comandante G.N.A. Prote- comunali, in modo da essere al passo con le mutate e accresciute
zione Civile. e dal Dirigente della Asl. esigenze e aspettative della cittadinanza.
In particolare, il rispetto della civile convivenza dovrà essere ot-
tenuto, tramite una costante azione di informazione e sensibiliz-
…SI IMPEGNA CON LA POLIZIA LOCALE zazione, che abbia come target prioritario le nuove generazioni.
E PER LA SICUREZZA Ciò potrà avvenire in collaborazione con gli istituti scolastici, tra-
mite il coinvolgimento delle varie realtà associative presenti sul
Perché il nostro gruppo crede sia fondamentale impegnarsi per as- territorio, con la realizzazione di convegni e manifestazioni e uti-
solvere una delle principali aspettative del cittadino: la sicurezza. lizzando come canale informativo il sito internet del Comune, op-
La sicurezza dei cittadini può essere garantita solo attraverso una portunamente potenziato ed ottimizzato.
serie coordinata di interventi che vedano impegnate le istituzioni
nazionali e locali e la collaborazione tra le varie forze di polizia pre- …SI IMPEGNA CON I GIOVANI
senti sul territorio. Pensiamo ad una collaborazione intensa con
la locale stazione dei carabinieri che possa produrre sinergie ai Perché sono il nostro futuro. Intendiamo individuare e destinare dei
fini della sicurezza e della prevenzione. Intendiamo intensificare locali del patrimonio immobiliare comunale ad attività culturali ed
i rapporti già esistenti con la protezione civile. aggregative che potranno essere anche gestite direttamente dai ra-
gazzi che ne saranno i responsabili. Sarà allestita una sala prove a di-
sposizione della banda e dei gruppi musicali, sarà attrezzata una
sala multimediale con proiettore, lettore dvd e schermo,conforte- …SI IMPEGNA PER UNA CITTA’ CHE ABBIA TUTTE
vole e dotata di tutti i servizi, una sala conferenze. Infine, sarà con- LE NUOVE TECNOLOGIE DI COMUNICAZIONE
siderata la possibilità di creare strutture d’informazione turistica nel
quale saranno impiegati i ragazzi che si faranno promotori del no- Perché vogliamo che Magliano sia al passo con i tempi e i suoi
stro territorio e garanti del loro avvenire. abitanti possano usufruire delle attuali possibilità di comunicazione
come succede ormai in tutti i paesi, anche più piccoli del nostro.
La tecnologia di connessione ad Internet a Banda Larga (ADSL) nel
…SI IMPEGNA PER I TRASPORTI E LA MOBILITA’ nostro Comune non esiste. Questa situazione penalizza oltre che i
giovani e tutti i cittadini, anche le Aziende, le strutture commer-
Perché vogliamo che il nostro territorio sia completamente frui- ciali e le attività professionali.
bile da tutti e che sia collegato anche con i paesi vicini. Faremo di tutto perché questo divario negativo venga al più
Lavoreremo quindi per potenziare il servizio di trasporto urbano presto colmato e lavoreremo affinchè si realizzino HOT-SPOT
per fare in modo che ci possano essere i necessari collegamenti pubblici che consentano la connessione ad Internet negli spazi
con i treni in arrivo e in partenza per Roma. e nelle aree più frequentate. Aderiremo inoltre a tutte le inizia-
Ci faremo portavoce delle esigenze dei pendolari al fine di otte- tive della Regione e della Provincia che siano orientate ad
nere che i treni che ci collegano con la capitale siano più fre- abbattere il Digital-Divide.
quenti. Ci attiveremo presso il CO.TRA.L affinchè vengano
razionalizzate le corse per ottenere un servizio più capillare e più
rispondente alle esigenze degli studenti e dei pendolari e più in
generali di tutti coloro che hanno esigenza di spostarsi senza
poter ricorre all’auto.
Inoltre faremo ripristinare il nome originale alla stazione F.S.
da cui è sparito Magliano Sabina.
INSIEME
PER
MAGLIANO
HA LA SUA IDEA
PER
L’EX MONASTERO
“MADONNA
DELLE GRAZIE”
Attualmente l'ex monastero Madonna delle Grazie risulta affidato in Nella parte verso Porta Romana saranno localizzate le aree da de-
comodato d’uso all'Eurosolar. Le garanzie che tale azienda presenta stinare alla Biblioteca Comunale e ad un Centro Giovani che ospi-
sembrano di buon livello e, ad un primo esame, potrebbero offrire terà una sala prove per la Banda Comunale, per la scuola di
future possibilità alla nostra Città. È nostro fermo convincimento ve- musica Frank Zappa e per i gruppi musicali locali.
rificare il ritorno sia in termini di immagine sia di indotto che tale Nell'ala a valle prevediamo l'istituzione di una struttura econo-
affidamento potrà produrre per Magliano e per la sua cittadinanza. mico-ricettiva fruibile soprattutto da una clientela giovane. Que-
Se questo riscontro sarà positivo non avremo remore a confermarlo. sta struttura sarà dotata di cucine. Qui potrà avere sede
Questo però non ci esime dal produrre un nostro progetto per “l'Accademia Culinaria Sabina”, scuola di perfezionamento di
quanto attiene l'utilizzo dell'immobile che tanto è costato alla col- cucina nazionale ed internazionale che sotto la tutela di testi-
lettività Maglianese. monial di fama riconosciuta possa valorizzare i prodotti e la cu-
cina del territorio. Tale struttura sarà gestita dall'AMS (Azienda
Municipalizzata Sabina) attraverso l'assunzione di giovani permet-
tendone l'ingresso nel mondo del lavoro.
CONCLUSIONE
Questo programma di lavoro non vuole essere esaustivo, ma si
pone come primo obiettivo quello di rendere l’idea di come si
vorrebbe trasformare la nostra cittadina. Infatti, impiegando in
pieno le risorse umane disponibili e tutelando il territorio, inten-
diamo rilanciare sia l’offerta dei servizi ai cittadini e ai visitatori, sia
quella sanitaria e scolastica.
Certo, non è semplice attribuire la priorità a questo o a quell’in-
tervento e neanche risulta facile scegliere tra i tanti progetti che
ci piacerebbe vedere realizzati. Sicuramente abbiamo intenzione
di impegnarci alacremente per Magliano, cercando sempre di
mettere al primo posto il bene e il benessere della cittadinanza
tutta, nella speranza di farci apprezzare e disponibili comunque
ad accogliere suggerimenti o critiche per farci migliorare.
Un fine che vogliamo raggiungere è ben chiaro nelle nostre
menti e nei nostri cuori: tutto ciò che progetteremo, pense-
remo, realizzeremo avrà come interesse unico e primario tutti
voi, tutti i cittadini di Magliano e verrà fatto ricorrendo alla
vostra partecipazione.
committente responsabile: Stefano Rossi
CANDIDATO SINDACO

Graziani Alfredo
Il 6 e 7 Giugno 1 Berni Eleonora 7 Proietti Antonio
Insegnante Lavoratore autonomo
Vota Lista N° 1
barrando il simbolo 2 Di Giamberardino Fabio
Direttore di Patronato
8 Ricci Daniele
Commerciante
ed esprimendo
la preferenza 3 Falcetta Giulio 9 Ruggeri Antonello
Studente universitario Dipendente Italgas
sull’apposito spazio
4 Gatti Domenico 10 Teodori Daniela
scrivendo Resp. U. O. S. di Oculistica “M. Marini” Responsabile C.A.F.
il cognome
5 Pagliani Ernesto detto Tino 11 Todini Niccolò
del candidato Dipendente Autostrade per l’Italia Studente universitario
consigliere 6 Pagliani Mario 12 Tosti Stefano
preferito Operaio ceramista Manager Autogrill