Sei sulla pagina 1di 9

web solution for welfare state

ATENA Informatica: profilo ATENA Informatica: servizi


CHI SIAMO CONSULENZA
ATENA Informatica da più di 25 anni è protagonista nello sviluppo di soluzioni affidabili e ATENA Informatica persegue da sempre l’obiettivo di costruire un rapporto fiduciario e du-
innovative per la gestione informatizzata dei servizi di Pubbliche Amministrazioni, Imprese raturo con i propri clienti, attraverso una puntuale soddisfazione delle specifiche esigenze.
e Società di ricerca. Per tale ragione Atena focalizza la propria offerta sull’erogazione di servizi altamente qua-
Un numero di clienti in costante aumento è già supportato dagli elevati standard qualitativi lificati, necessari per trasformare i prodotti in soluzioni complete.
delle soluzioni informatiche sviluppate e assistiti da un servizio di consulenza in grado di ri- Consulenza, analisi, progettazione, system integration e supporto all’avviamento sono i
spondere con competenza e professionalità a qualsiasi problematica nel giro di poche ore. servizi offerti nella fase di avvio. Assistenza post vendita e servizi di aggiornamento con-
sentono infine di disporre sempre di nuove features applicative e di mantenere efficiente
STORIA nel tempo il sistema implementato.
La storia di ATENA Informatica coincide con l’intuizione imprenditoriale di Cleo Ronchetti
che nel 1981 propone ad alcuni Enti Pubblici di dotarsi di soluzioni tecnologiche informa-
FORMAZIONE
tizzate. Il servizio di formazione ha come obiettivi:
Atena inizia così ad affiancare con successo le Pubbliche Amministrazioni Locali. • valorizzare le risorse umane e la cooperazione collettiva in un’organizzazione, fornendo
Da allora la filosofia di Atena è sempre stata coerente con alcuni punti cardine: al personale conoscenze sistematiche e competenze specifiche nel settore ICT, al fine di
• partnership, ovvero instaurare con il cliente un rapporto di collaborazione diretta e siner- migliorare efficienza ed efficacia nel raggiungimento di determinati obiettivi;
gica; • promuovere le potenzialità dei prodotti forniti come strumento per lavorare in rete e
• tecnologia, per poter offrire in ogni momento la soluzione più affidabile, ma guardando aumentare l’efficienza complessiva del sistema in termini di economicità, affidabilità e
al futuro; tempestività della risposta ai problemi di gestione e erogazione dei servizi:
• risultato, perché a prescindere dagli strumenti utilizzati ciò che conta è che la soluzione • accrescere il know-how del personale tecnico dell’Ente ed elevare il livello di feedback.
utilizzata abbia reale efficacia operativa.
ASSISTENZA
MISSIONE La progettazione di software sempre più
Fornire gli strumenti e mettere in grado gli utilizzatori di sfruttarli per gestire informazioni, evoluti, attenti agli sviluppi tecnologici e
creare relazioni, pianificare progetti. metodologici, non è condizione sufficiente P.A. locale
Diventare quindi punto di riferimento per Aziende e Pubbliche Amministrazioni che inten- per il loro utilizzo al massimo dell’efficien- • ATENA Informatica progetta, sviluppa e com-
dono ottimizzare le opportunità delle nuove tecnologie integrandole sinergicamente con i za. Per ATENA Informatica l’assistenza ai mercializza fin dalla sua nascita, soluzioni ap-
processi decisionali e amministrativi in continua evoluzione. clienti va ben oltre le semplici modifiche per plicative gestionali per la Pubblica Amministra-
zione locale.
Curare l’aggiornamento e l’evoluzione delle soluzioni proposte, per essere partner conso- far fronte a mutate esigenze o a modifiche
lidato dei propri clienti. organizzative o normative. Assistenza e ma- • Comuni, Provincie e Consorzi di Enti Locali tro-
vano in Atena il partner in grado di controllare
nutenzione sono sempre un progetto, con i processi informativi per fornire agli Enti stessi
una sua specifica organizzazione, obiettivi e ai cittadini uno strumento - oggi sempre più
chiari, pianificazione e livelli di servizio mi- orientato alla filosofia del network e del web
surabili. - capace di dare risposte efficaci ed esaurienti in
modo integrato e aperto. Grazie all’integrazione
Per tutti questi motivi Atena ha attivato - af- i singoli moduli e le applicazioni dialogano fra
fiancandolo ai sistemi tradizionali - un rivolu- loro condividendo e scambiandosi le informa-
zionario supporto di assistenza on-demand zioni; l’apertura garantisce la massima autono-
che permette di ridurre in maniera drastica i mia e un effettivo contenimento dei costi di hard-
tempi di risoluzione delle problematiche. ware e software di base.

 
I care: la soluzione web per il Welfare State I care: la Rete Sociale
Nel 2003 ATENA Informatica ha sviluppato il software I care, destinato all’Area dei Ser- Attraverso la propria struttura modulare integrata in modo nativo nel Web, ma soprattutto grazie
vizi Sociali. Nato da un’attenta analisi delle esigenze di un settore pubblico importante e alla capacità di plasmare le proprie procedure seguendo passo per passo il flusso delle informazioni,
complesso, ha raggiunto il principale obiettivo di favorire la realizzazione della Rete Inte- I care è in grado di mettere in relazione tra loro tutti gli attori della Rete Sociale che gravitano intorno
grata dei Servizi, adempiendo alle richieste imposte dalla legge 328/2000. ad un Progetto Sociale. Le informazioni sono costantemente a disposizione di chi ne ha bisogno, per
I care è stato progettato per essere un prodotto flessibile, capace di aderire a realtà territo- garantire la massima efficacia del sistema sociale dell’Ente.
riali diverse non solo per dimensioni, ma anche per organizzazione gestionale e tipologia,
quali ad esempio:

• Amministrazioni Comunali
• Uffici di Piano di Zona
• Distretti Sociali
• Aziende Speciali • non un semplice software di gestione, ma la
realizzazione di un vero Sistema Informativo
• Consorzi per i Servizi Sociali Sociale
• unico strumento per gestire sia gli aspetti di
I care è estremamente veloce e semplice da back-office (cartella, progetti sociali, ecc.), sia il
utilizzare. Le funzioni di navigazione sono front-office (sportello sociale, sito web, ecc.)
specializzate per profilo di utente: Assistenti • uno strumento in grado di comunicare e far co-
Sociali, Ufficio di Piano di Zona, Operatori municare con modalità innovative l’Ente con i
di Sportello e Front-office, Amministrativi, propri cittadini
Prestatori interni/esterni all’Ente, Dirigenti • l’utilizzo della tecnologia web permette l’ac-
cesso al sistema informativo da qualsiasi luogo,
di Area/Servizio, Soggetti esterni integrati abbattendo le barriere di spazio e di orario, ap-
nella rete (Associazioni, ASL/USL, No-profit, plicando un concetto di Ente esteso
Patronati, ecc.). • semplice: l’interfaccia grafica standard facilita
I care è strutturato in moduli applicativi, l’interazione
che vengono sinteticamente descritti nelle • risolutivo: è uno strumento pensato per agevo-
pagine successive. Tali moduli possono es- lare e risolvere problematiche gestionali
sere attivati in maniera indipendente, ma • adattabile: la ripartizione in moduli consente la
costituiscono un unico sistema integrato e gestione completa dell’area servizi, dando rilie-
sinergico. vo alle singole attività che l’Ente coordina

web solution for welfare state

 
Anagrafe Utenti Progetti sociali
Si tratta del modulo principale, che permette di identificare tutti i soggetti fisici e giuridici Consente la definizione, l’attivazione e il monitoraggio delle varie tipologie di progetto
che interagiscono nel Sistema Informativo Sociale. sociale, sia esso rivolto a un singolo soggetto o a un gruppo di utenti (es. progetti di inter-
In questa sezione vengono memorizzate le posizioni relative al cliente/utente, inteso come vento per la comunità e il territorio).
(potenziale) beneficiario dei servizi e dell’at- I progetti gestibili da questo modulo possono essere definiti e personalizzati in completa
tività dell’Ente/Distretto. Ogni anagrafica autonomia sulla base della struttura organizzativa e delle specifiche esigenze del singolo
I vantaggi è relazionata con la propria scheda sociale, Ente. I progetti sono classificati secondo quattro diverse modalità:
• anagrafe storica: ogni variazione applicata da un permettendo l’immediato inserimento o mo- 1. SERVIZI A PRESENZA in cui la rilevazione è costituita dalla presenza del soggetto all’in-
operatore viene storicizzata. È possibile quindi difica di informazioni socio-sanitarie o stati- terno della struttura sociale (es. Comunità di accoglienza, Residenze protette, Case di
visualizzare le posizioni precedenti (esempio stiche.
indirizzo, composizione del nucleo, ecc.) riposo, Centri socio-riabilitativi, Centri diurni, Centri di aggregazione, Centri sociali per
Con un semplice clic è possibile relazionare anziani, Laboratori, Centri socio-riabilitativi diurni, ecc.).
• interfaccia con Demografici: in conformità alla più soggetti per la definizione del nucleo fa-
normativa vigente, è possibile ricercare il sog- 2. SERVIZI A PRESTAZIONE incentrati sulla rilevazione della prestazione da parte dell’ope-
getto nei servizi demografici e, se presente, miliare o di fatto. Con la stessa semplicità è ratore (es. Assistenza domiciliare minori, Assistenza domiciliare anziani, Assistenza domi-
acquisire lo stesso e tutto il suo nucleo (solo anche possibile relazionare l’anagrafica con
dati generali) con un semplice clic. Sarà inol- altre figure quali i care-giver (professionali e
ciliare disabili, Pasti Domicilio, Telesoccorso, Trasporto Anziani, Trasporto Disabili, Buoni
tre possibile ricevere periodicamente tutte le non professionali) o i coobbligati in solido al Spesa, ecc.).
variazioni anagrafiche (decessi, emigrazioni, 3. SERVIZI EROGATIVI dove la quantificazione avviene per mezzo di buoni e voucher (es.
variazioni di indirizzo, ecc.) che verranno tra-
pagamento.
sferite e notificate in automatico a I care
Buoni di Spesa, Voucher As-
sistenziali, Buoni Pasto, Buoni
• integrazione nativa con lettore per CRS e CNS:
Acquisto per latte e pannoli-
I vantaggi
tramite l’apposita tastiera con lettore di ban-
da magnetica, è possibile effettuare la lettura ni, Buoni Taxi, Contributi Eco- • la definizione del progetto include ogni aspetto della piani-
della Carta con il posizionamento automatico nomici, Assegno di Cura, As- ficazione (tempistiche, attori e risorse coinvolti, costi e ricavi,
nella scheda anagrafica del soggetto. Se il no- segno di Maternità, Assegno atti amministrativi, ecc.)
minativo non è già presente nella banca dati, • il monitoraggio avviene in modo continuo e automatico, per-
viene acquisito direttamente dai servizi demo-
sociale, Integrazione minimo
mettendo quindi un controllo costante di ogni fase
grafici vitale, ecc.).
• l’accesso alla rilevazione dei dati a consuntivo può avvenire per
• ISEE / ISEEC / Formule personalizzate: I care 4. SERVIZI A PROGETTO la cui singolo utente, per servizio oppure per operatore/fornitore.
dispone di un algoritmo già predisposto per rilevazione è il progetto stes- • l’operatore dell’Ente/Distretto effettua direttamente un con-
calcolare la posizione ISEE o per l’interfaccia- so con le sue caratteristiche trollo sui dati inseriti con segnalazioni automatiche per le dif-
mento automatico con dichiarazioni in forma-
to XML (INPS, ecc.). È anche possibile gestire di durata e tipologia (es. Ser- ferenze rispetto al progetto sociale
calcoli ad hoc, personalizzati sulla base dei di- vizio Minori e Famiglia, Affi- • la rilevazione può essere effettuata con accesso web da parte
versi regolamenti di, Progetti di sostegno della dell’operatore: il prestatore (ad es. Cooperativa) inserisce di-
persona, Progetti per il Pron- rettamente i dati per i casi in carico evitando il trattamento
duplicato delle informazioni. La rilevazione può essere effet-
to Intervento Sociale, Servizi tuata anche con pc palmari o importando direttamente i dati
di sostegno e accompagna- da fogli di rilevazione (es. foglio Excel)
mento, Servizio Inserimento • le modalità di calcolo della tariffa sono configurabili a piacere
Lavorativo, Emergenza abita- per rispondere in modo completo a qualsiasi esigenza di cal-
Anagrafe Organizzazioni del terzo settore tiva, Vittime violenza, ecc.). colo prevista dal regolamento

È la sezione nella quale vengono raccolti i dati di tutti i soggetti fisici e giuridici presenti
nel Sistema Informativo Sociale e che operano nel terzo settore. Comprende da una parte
i soggetti attivi sul territorio (Associazioni, Cooperative, Enti Morali, ONLUS, Enti Pubblici,
ecc.) e che interagiscono con l’Ente/Distretto nell’ambito della Rete Sociale Integrata; dal-
l’altra i fornitori (Erogatori Professionali) che prestano la propria attività professionale per
l’Ente/Distretto. In particolare l’Anagrafe Fornitori comprende:
• dati anagrafici, contabili/amministrativi
• listini applicati per i diversi servizi
• servizi appaltati e relativo budget economico/quantitativo (es.monte ore, ecc.)
• anagrafica dei responsabili e degli operatori
• dati di accreditamento e relative
scadenze I vantaggi
• quantità e tipologia dei servizi offerti • integrazione dei dati angrafici con la cartella
sociale
• immediata visibilità dei dati e delle loro relazio-
ni

 
Cartella sociale Sportello sociale
È il contenitore delle infor- Il modulo Sportello Sociale è stato progettato per essere il punto di contatto primario per
mazioni e dei dati relativi l’intera area dei servizi sociali dell’Ente/Distretto con il cittadino. A seconda del modello
alla posizione socio-sanita- organizzativo (Comune, Circoscrizione, Quartiere, Unità Territoriale, ecc.) questo modulo
ria di tutti i clienti. I dati qui può divenire il luogo nel quale vengono raccolte e smistate tutte le informazioni di primo
contenuti sono le pratiche contatto.
relative ad un determinato La flessibilità nel definire i dati ricavati dallo Sportello permette di aderire a tutte le speci-
soggetto e al suo nucleo fiche esigenze.
(soggetto – nucleo familiare A solo titolo di esempio è possibile gestire:
– operatore sociale – tipo di • sportello sociale unico per l’ente
intervento).
Le pratiche vengono pro- • sportello sociale distrettuale o più sportelli sul territorio
gettate attraverso uno stru- • sportello sociale per circoscrizioni, quartieri, unità territoriali, ecc.
mento denominato Work- • sportelli tematici (es. informagiovani, informanziani, stranieri, ecc.)
flow Manager, che assiste
l’operatore in tutti i passaggi, permettendo un efficace coordinamento dell’attività dell’uf- Gestione contatti
ficio. Tutta la documentazione relativa ad una pratica (Scheda primo contatto – Domanda
attivazione servizio – Circolari – Relazioni Assistenti Sociali) può essere sviluppata diretta- La registrazione del contatto e la memorizzazione di tutte le informazioni relative alla tipo-
mente all’interno di I care, in maniera semplice ed intuitiva. Particolare rilevanza assumono logia di richiesta del cittadino avvengono in maniera semplice, intuitiva e rapida.
le funzionalità di generazione automatica In particolare il motore di ricerca interno e la gestione strutturata delle informazioni, per-
delle determine dirigenziali e degli altri atti mettono di fornire in tempo reale le informazioni al cittadino, con il supporto dell’eventua-
amministrativi. le stampa di documentazione associata all’argomento, scaricabile anche da siti Internet. Se
la richiesta non si esaurisce con la fornitura di informazioni, è possibile aprire direttamente
I vantaggi una pratica.
• integrazione nativa con strumenti di Office
Automation
Gestione appuntamenti
• visione immediata di tutti gli eventi storici Questa funzionalità permette all’operatore dello Sportello Sociale di fissare un incontro con
collegati al soggetto e al nucleo un operatore professionale (Assistente Sociale, Psicologo, ecc.) avendo la visibilità diretta
• consultazione differenziata per profilo di delle disponibilità dei diversi operatori, eventualmente filtrate per competenza di servizio
utente e territoriale. Alla conferma viene stampata la ricevuta dell’appuntamento e schedulato
• interfaccia semplice ed intuitiva l’invio automatico, al numero telefonico in-
dicato dall’utente, di un promemoria SMS I vantaggi
che avviene il giorno precedente all’appun- • tutte le informazioni sono costantemente tenu-
tamento. te sotto controllo
• ogni transazione è registrata e facilmente visua-
Portale Internet Gestione cruscotto lizzabile dal Responsabile del Servizio
• il cittadino ha un unico punto di riferimento,
La funzionalità di cruscotto consente al Re- indipendentemente dalla richiesta
Più che un modulo di I care, il Portale Internet è un potente sistema editoriale che consente sponsabile del Servizio di ottenere in pochi
creazione, gestione e aggiornamento continuo di un sito web di qualsivoglia dimensione • il cittadino ottiene immediatamente le informa-
secondi la mappatura completa delle opera- zioni di cui ha bisogno
e articolazione. zioni effettuate dai singoli operatori (data, • gli operatori professionali possono dedicarsi
Semplice e veloce da utilizzare - anche da ora, tipologia, operatore, utente, ecc.) in esclusivamente alla loro attività, senza preoccu-
utenti senza particolari conoscenze in ambi- I vantaggi relazione alle informazioni fornite. parsi anche della gestione dei contatti
to informatico - il Portale Internet garantisce
che i contenuti del sito siano sempre aggior- • leogni informazione è pubblicabile in tempo rea-
sul Portale
nati e in linea con la politica di comunicazio- • la struttura dei menu “a livelli” garantisce una
ne dell’Ente. navigazione semplice ed un veloce reperimento
Le pagine possono contenere testi, immagi- delle informazioni cercate
ni, tabelle ed elementi multimediali; è possi- • altissimo livello di “usabilità”
bile creare collegamenti (link) con altre parti • il sito creato è conforme allo standard di acces-
del sito o con altri siti. sibilità W3C
Una volta creato il portale è interamente • può essere usato dal personale dell’Ente, anche
gestibile dall’Ente, senza interventi da parte con minime conoscenze di informatica
del fornitore, nemmeno per la creazione di • è possibile inserire immagini, tabelle, elementi
nuove pagine o nuove sezioni. multimediali e allegati scaricabili
È possibile creare sezioni del portale con ac- • non necessita di manutenzione
cesso riservato a gruppi di utenti, definiti da
username e password (es. Amministratori,
Componenti tavoli tecnici o politici, Confe-
renza del terzo settore, ecc.).

 
Agenda Graduatorie
Si tratta di un utilissimo strumento che permette di coordinare le varie attività svolte dal- Questo modulo è utilizzabile per tutti quei servizi il cui accesso è regolato da una gradua-
l’operatore, mantenendo la relazione con le analoghe agende degli altri operatori. toria. Esso permette di stabilire un numero indefinito di bandi per l’accesso al servizio, de-
Questo modulo permette di pianificare ogni tipo di evento (es. appuntamenti, avvisi, con- finendo in modo parametrico i pre-requisiti e gli elementi di punteggio. Ad ogni elemento
vocazioni, scadenze, attività, servizi, ecc.), consentendo ad ogni singolo operatore di deci- corrisponde l’attribuzione di una misura per poter effettuare il calcolo automatico delle
dere quali informazioni condividere con gli altri colleghi. relative graduatorie.
L’Agenda I care non è quindi un semplice calendario personale, bensì un vero e proprio Il programma gestisce tutto l’iter per la formulazione della graduatoria con:
sistema dinamico per la pianificazione e la condivisione delle informazioni all’interno del • gestione parametrica delle domande
servizio.
• gestione punteggi e formulazione graduatoria
• valutazione commissione ed eventuale rivalutazione del caso
• assegnazione risultato
• generazione determina e graduatoria per albo pretorio (anche in pdf pronto per web)
• comunicazione a tutti i richiedenti della rispettiva posizione in graduatoria
• assegnazione “posto” e comunicazione per “posto libero”
• gestione accettazione / rifiuto
• revisione parametri di valutazione

I vantaggi
• la pianificazione delle attività può avvenire in
maniera coordinata tra i diversi operatori
• l’operatore dispone di un unico strumento per
la gestione di tutte le proprie attività
• l’utilizzo dell’Agenda consente agli operatori
dello Sportello Sociale di visualizzare le dispo-
nibilità e fissare autonomamente gli appunta-
menti

Fatturazione e addebito servizio Controllo di gestione


Il modulo consente la gestione della fatturazione dei servizi offerti, distinguendosi per fles- È possibile gestire con estrema semplicità una contabilità di settore e le altre operazioni
sibilità e possibilità di personalizzazione a seconda delle diverse metodologie adottate dal- connesse.
le singole amministrazioni. È possibile gestire fatturazioni strutturate per periodo, anche Il modulo consente la gestione contemporanea di due diverse tipologie di budget:
per servizi diversi; massima flessibilità anche nella gestione della modalità di pagamento e 1. BUDGET ECONOMICO FINANZIARIO, nel quale vengono inseriti i valori previsionali
dell’invio di solleciti. In caso di presenza di coobbligati, è prevista la generazione di singo- con il riparto (opzionale) per Centro di Costo/Servizio. Tutti i movimenti di entrata e di
le fatture, in base alla quota relativa della spesa (Impegni/Accertamenti, Impegni Provvisori, Liquidazioni, Pagamenti, ecc.), vengo-
compartecipazione. I vantaggi no gestiti attraverso un piano dei conti strutturato in modo analogo al budget.
Nel caso di più utenti per lo stesso nucleo, • la fatturazione può essere strutturata per un
2. BUDGET OPERATIVO, in cui è possibile attribuire alle singole voci la quantità, a partire
è possibile elaborare un’unica fattura con il periodo a scelta (mensile, bimestrale, semestra- dalla quale scalare il valore che si sta mo-
calcolo automatico di eventuali riduzioni. le, una tantum, ecc.) ed effettuata in modalità
singola o integrata per più servizi nitorando (ore per servizio, buoni o vou-
• la modalità di pagamento (pagamento diretto
cher rilasciabili nel periodo, ecc.).
allo Sportello o Tesoreria, c.c. postale, addebito
diretto in c/c bancario, ecc.) può essere unica o
diversificata per i vari servizi
• i solleciti di pagamento e di mora per insolu-
to sono previsti con diverse modalità di calcolo
(quota fissa, quota fissa + importo per i giorni di
ritardo, calcolo personalizzato)

I vantaggi
• tutti i movimenti economici possono essere
visualizzati attraverso Report di facile lettura,
personalizzabili secondo le esigenze
• il livello di sofisticazione del modulo contabile
10 11 è a discrezione del cliente
Analisi statistiche Analisi qualità servizi
Rappresenta uno strumento trasversale rispetto all’intero sistema, consentendo di realizza- Questo modulo permette di definire indicatori che, applicati ai diversi servizi erogati, for-
re varie statistiche sugli utenti e sui servizi erogati. niscono una fotografia analitica, utile per l’attività di analisi e di progettazione degli inter-
Le statistiche prodotte sono numerose e comunque ottemperano alle richieste delle diverse venti sociali.
Regioni o Provincie e del SSN. Vengono generate anche in forma grafica, facilitandone A seconda della tipologia di servizio offerta, I care è in grado di applicare criteri di analisi
l’utilizzo ai fini della pianificazione politica e amministrativa del Servizio. multidimensionali, capaci di gestire non solo dati quantitivi, ma anche qualitativi. A titolo
Gli elaborati statistici sono facilmente pubblicabili sul sito web dell’Ente, in maniera da di esempio, per i servizi domiciliari possono essere assunti come indicatori:
generare un sistema di comunicazione tra Amministrazione e Cittadino all’insegna della • numero di assistiti (anche con quote di compartecipazione)
trasparenza.
• tempo medio di svolgimento della pratica
Monitoraggio Regionale • numero di colloqui svolti per un determinato servizio
• analisi delle tipologie di richieste generate dallo sportello
Permette di interfacciare in modalità automatica i sistemi di monitoraggio Regionale/Pro-
vinciale. Vengono creati i flussi digitali precompilati con tutte le informazioni già nel forma- • ore erogate, suddivise per età o genere
to richiesto dalla Regione/Provincia, evitando quindi la raccolta, il conteggio e l’inserimento • costo medio orario per tipologia di operatore (professionale o non professionale)
di dati riepilogativi (ad esempio in formato Excel). Laddove i dati non siano completi, il • media ore per utente
modulo consente la compilazione di form guidati e controllati per l’inserimento delle infor-
• indice di frequenza dell’inter-
mazioni richieste.
vento
Un sistema affidabile e sicuro, che azzera i tempi di predisposizione della documentazione I vantaggi
verso gli enti esterni. • servizi offerti nell’anno
• lista d’attesa, con tempi medi • il criterio su cui si misura la qualità del servizio è definibile “a
priori” in modo personalizzato
e tipologie di richieste
• lo strumento permette di creare scenari al fine di progettare
la politica di intervento
È possibile inoltre, applicare cri- • il monitoraggio del livello di customer satisfaction, consente
I vantaggi teri di analisi anche a potenziali una misurazione della domanda di servizi e della reale effica-
utenti dei servizi. cia della risposta
• immediata compatibilità con le richieste degli
Enti esterni (Regione / Provincia)
• possibilità di realizzare grafici in maniera au-
tomatica
• gli elaborati statistici e i grafici sono già predi-
sposti per la pubblicazione sul portale web

Gestione messaggi SMS


La gestione e l’invio di SMS è completamente integrata nella procedura. I destinatari del
servizio sono sia i cittadini (per informazioni, promemoria, avvisi, ecc.), sia gli operatori
professionali dell’Ente o della rete sociale (per comunicazioni, appuntamenti, promemoria,
ecc.).
Vengono gestite varie tipologie di invio:
• singolo
• a più soggetti
• a gruppi di utenti
• automatico da pratiche
• automatico da sportello

12 13
Gestione questionari Configuratore
Il modulo permette la realizzazione di questionari rivolti all’erogazione dei diversi servizi o Per poter adattare l’applicativo alle diverse organizzazioni dei Comuni (es. differenze di
di aggiornamento delle informazioni gestite. dimensione demografica, quantità e modalità di erogazione dei servizi offerti, gestioni
I questionari prevedono la definizione libera delle domande, con la possibilità di assegnare dirette e/o appaltate, ecc.) è stato progettato e realizzato un modulo di configurazione di
un “peso” diversificato alle risposte. facile utilizzo che permette di definire in maniera parametrica, tutte le variabili per fare in
È possibile stampare ed inoltrare i questionari a più soggetti contemporaneamente, con un modo che I care sia “tagliato su misura” per l’Ente.
potente filtro di estrazione dati. Nella fase di attivazione quindi, l’utente può selezionare - per ogni servizio erogato - la
tipologia di addebito che intende applicare, con le relative formule di calcolo. La base
imponibile e la formula per calcolare l’addebito sono definibili con una semplice formula,
simile a quelle normalmente utilizzate in Excel.
Le funzionalità principali del modulo Configuratore sono:
• definizione tabelle multi-ente (da condividere nel distretto)
• definizione tabelle singole ente
• definizione struttura organizzativa (aree, servizi, uffici, ecc.)
• abilitazione e permessi utenti
• configurazione pratiche
• configurazione servizi / tariffe / formule di calcolo
• configurazione modelli documenti

I vantaggi
• facilità di realizzazione
I vantaggi
• analisi delle risposte con produzione automa- • possibilità di personalizzazione di tutti gli ele-
tica di grafici e tabelle menti dell’applicazione
• possibilità ulteriore di esportazione dei risul- • creazione di formule personalizzate per il cal-
tati in formato Excel colo del costo dei servizi

Albo beneficiari Scheda tecnica


Il modulo è finalizzato alla gestione dell’Albo Beneficiari. Gli archivi vengono creati e auto- Di seguito sono elencati i requisiti minimi di Application Server supportati:
maticamente aggiornati da I care per le erogazioni economiche e le riduzioni applicate ai sistema e la tabella di compatibilità di I ca-
diversi servizi. • Sun One Application Server
re. Non è richiesta l’installazione di alcun • IBM WebSphere Application Server
È ovviamente prevista una funzione di inserimento per i movimenti relativi ad altri settori software sui PC-Client. In conformità alle
non gestiti dal software I care. • BEA WebLogic Server
disposizioni legislative in materia di privacy, • Oracle 9i/10g Application Server
L’Albo beneficiari è direttamente pubblicabile sul sito web dell’Ente, in ottemperanza ai I care prevede:
criteri in materia di comunicazione e trasparenza. • Novell exteNd Application Server
• separazione dati sociali da dati anagrafici • Orion Application Server
• accesso con password valida 90 giorni • Caucho Resin
• accesso controllato a cartelle e progetti • Apache Tomcat
sociali • JBoss 4.0 o succ
• database dati sociali crittografato
Inoltre è garantita la conformità alle norme Java Development Kit:
sull’accessibilità (Legge “Stanca” e W3C). • Versione 5.0 o superiore
Sistemi Operativi: Browser Internet:
• Windows 2000/XP/2003 • MS-Internet Explorer
• Linux • Mozilla FireFox
• Mac OS X
Spazio minimo su disco:
• 500Mb (Applicazione + Tomcat + JDK).
Lo spazio disco è proporzionale alla quan-
tità di contenuti che si vogliono caricare.
È raccomandato un sistema Raid.

I vantaggi Database supportati:


• Oracle 9i/10g
• utilizzo di funzionalità semplici e rapide per • IBM DB2
l’inserimento dei movimenti
• Microsoft SQLServer 2000/2005
• analisi statistiche per aree, settori, motivi,
• PostgreSQL
norme 14 15
I marchi e/o loghi citati nel presente documento sono esclusiva proprietà dei legittimi titolari. 0607

ompass
Grafica:
MARKETING E COMUNICAZIONE

ATENA Informatica Srl


via G. Matteotti, 45/B
22072 Cermenate (CO)
T 031.77.88.45 - F 031.77.88.46
E info@atenainformatica.it
W www.atenainformatica.it
P.Iva 01889340137