Sei sulla pagina 1di 250
2009-08-26 Preps Software di imposizione versione 6.0 Guida dell’utente Italiano

2009-08-26

Preps

Software di imposizione

versione 6.0

Guida dell’utente

Italiano

Copyright

© Kodak, 2009. Tutti i diritti riservati.

Alcuni documenti vengono distribuiti in formato PDF (Portable Document Format). È consentita la riproduzione di tali documenti dal file PDF per uso interno. Le copie ottenute dal file PDF devono essere riprodotte integralmente.

Marchi di fabbrica

Kodak, Creo, Connect, eCentral, Evo, EyeMedia, InSite, Preps e Prinergy sono marchi di Kodak.

Acrobat, Adobe, Distiller, Illustrator, Photoshop e PostScript sono marchi di Adobe Systems Incorporated.

Apple, AppleShare, AppleTalk, iMac, ImageWriter, LaserWriter, Mac OS, Power Macintosh e TrueType sono marchi registrati di Apple Inc. Macintosh è un marchio di Apple Inc., registrato negli Stati Uniti e in altri paesi.

Hexachrome, PANTONE, PANTONE Goe, PANTONE Hexachrome e PANTONE MATCHING SYSTEM sono proprietà di Pantone, Inc.

PEARL, PEARLdry, PEARLgold, PEARLhdp e PEARLsetter sono marchi registrati di Presstek, Inc.

XEROX è un marchio di XEROX CORPORATION.

Conformità FCC

Qualsiasi dispositivo Kodak a cui si fa riferimento in questo documento è conforme ai requisiti indicati nella parte 15 delle Norme FCC relative ai dispositivi digitali di Classe A. L'uso dell'apparecchiatura Kodak in un'area residenziale può causare interferenze inaccettabili alla ricezione radio e TV. È responsabilità dell'operatore prendere tutte le misure necessarie per eliminare tali interferenze.

Ultima revisione 2009-08-26

Sommario

Sommario 1 Panoramica 1 Descrizione del software Preps 1 Funzioni concesse in licenza 1

1 Panoramica

1

Descrizione del software Preps

1

Funzioni concesse in licenza

1

Visualizzazioni basate su operazioni

3

Sistemi per flussi di lavoro di pre-stampa correlati

7

2 Processi

9

Suggerimenti generali

9

Riepilogo dei passaggi di un processo

11

Creazione di diversi tipi di processi

11

Procedura di base per la stampa dell'output

12

Salvataggio e chiusura di processi e modelli

13

Riapertura di un processo esistente

14

3

Pagine

15

Termini utilizzati per le pagine

16

File di input

17

Impostazione dell'elenco File

17

Elenco dei file

18

Preparazione di file di input PDF appropriati

19

Anteprima di pagine

20

Pagine dell'elenco esecuzioni

21

Impostazione di un elenco esecuzioni del prodotto

21

Utilizzo dei segnaposto

23

Riferimento per la visualizzazione Pagine

25

Pagine nei cicli di stampa

33

Aggiunta delle pagine dei contenuti direttamente a un layout

34

Regolazione dei dettagli su layout per un prodotto

35

Gestione di pagine su layout di cicli di stampa

36

Spostamento delle immagini delle pagine per la compensazione degli slittamenti

36

Margini al vivo per sezioni con rotazione

39

Riferimento della visualizzazione Cicli di stampa per le pagine

39

Risorse comuni per la pianificazione delle pagine

45

Gestione dei colori comuni

46

Gestione dei fogli comuni

46

Conversione del formato pagina standard

47

4 Cicli di stampa

51

Strumenti flessibili per la creazione di layout

52

Termini usati per le sezioni

53

Risorse per i cicli di stampa

54

Informazioni sull'impostazione di elenchi di risorse

55

Schemi di piegatura

56

Creazione di una risorsa di schemi di piegatura personalizzati

57

vi

Preps Software di imposizione Guida dell’utente

5

Finestra di dialogo Seleziona schema di piegatura

59

Modelli

61

Salvataggio dei layout del processo come modello

62

Creazione di una nuova risorsa dei supporti

62

Creazione di una nuova risorsa degli stock

63

Creazione di una nuova risorsa dei segni

64

Riferimento per la visualizzazione Cicli di stampa

64

Menu Visualizza nella visualizzazione Cicli di stampa

65

Elenco cicli di stampa

67

Stili di lavoro per fogli di stampa e bobine

69

Spazio di lavoro Cicli di stampa

72

Dimensioni del layout nello spazio di lavoro

75

Proprietà del ciclo di stampa

77

Stili di rilegatura

79

Proprietà delle sezioni del ciclo di stampa

81

Creazione layout ciclo di stampa

83

Utilizzo dello strumento di ricerca dei layout

84

Generazione di cicli di stampa in pochi istanti

85

Utilizzo della selezione automatica per la generazione di cicli di stampa da un elenco esecuzioni

87

Più sezioni di imposizioni in un ciclo di stampa

87

Creazione di un'imposizione senza utilizzare una risorsa Layout

88

Creazione di un ciclo di stampa Taglia e fascicola

90

Layout con più bobine

91

Creazione di layout come-and-go

92

Gestione cicli di stampa

93

Utilizzo dei lati del layout

94

Aggiunta manuale di cicli di stampa

94

Aggiunta o sostituzione dello stock oppure del supporto del ciclo di stampa

95

Aggiunta di segni al layout di un ciclo di stampa

96

Layout in serie

96

Layout di lavori piatti compilati

97

Creazione manuale di un layout compilato

98

Layout di riproduzione multipla (step-and-repeat)

99

Opzioni per i gruppi step-and-repeat ( finestra di dialogo Duplica)

100

Utilizzo di gruppi di pagine compilate

101

Impostazione dei bianchi tipografici tra le righe di pagine compilate

102

Rimozione di una pagina compilata da un ciclo di stampa

103

Gruppo

105

Tipo di prodotto e pianificazione dei gruppi

105

Preparazione di un gruppo di processi

107

Aggiunta di un prodotto mediante il riquadro Prodotti

107

Avvio di un processo di gruppo con tipo di prodotto

108

Gestione di gruppi di prodotti

109

Utilizzo del trascinamento per la modifica di un gruppo

112

Generazione di layout di cicli di stampa di un gruppo

114

Riferimento visualizzazione gruppi

114

Elenco Prodotti

114

Spazio di lavoro Gruppo

115

Proprietà del prodotto (tipo di gruppo)

116

Proprietà delle parti (tipo di gruppo)

117

Proprietà delle sezioni dei prodotti

118

Sommario

vii

6 Stampa di output

123

Procedura di base per la stampa dell'output

124

Stampa di rapporti dei layout processi

125

Preferenze dell'output

125

Opzioni di stampa comuni

128

Opzioni di stampa generali

130

Impostazione di selezioni colore

131

Impostazione delle selezioni colore

132

Definizione della stampa equivalente delle tinte piatte

133

Aggiunta di una tinta piatta all'elenco colori di un processo

133

Opzioni di stampa per le selezioni colore

134

Espansione bobina

135

Ridimensionamento per compensare l'espansione della bobina

136

Applicazione di un set di ridimensionamento all'output del processo

137

Opzioni per la stampa dell'espansione bobina

137

Creazione e gestione di set di ridimensionamento

138

Finestra Set di compensazione espansione bobina

139

Finestre di dialogo Imposta set di ridimensionamento

139

7 Supporti e dispositivi

143

Configurazione dei supporti

144

Creazione di una nuova risorsa dei supporti

145

Creazione e utilizzo di set di sezioni

146

Impostazioni della pagina Configurazione supporto

148

Elenco supporti nel riquadro Risorse

150

Collegamento di una stampante per la stampa diretta

151

Determinazione della posizione di punzonatura

152

Disattivazione dei segni di punzonatura nell'output

153

Utilizzo dei formati di supporti personalizzati

153

Finestra di dialogo Formato personalizzato

155

Spostamento della cartella Printers

155

File correlati ai supporti

156

Modifica di un file PPD mediante PPD Browser

157

Controllo del registro dei processi del supporto

158

8 Segni

159

Ancoraggi dei segni

160

Visualizzazione dei segni sovrapposti in primo piano

162

Segni statici esistenti nei file più vecchi

162

Operazioni generali con i segni

163

Creazione di una nuova risorsa dei segni

163

Aggiunta di segni al layout di un ciclo di stampa

164

Eliminazione di un segno dall'elenco Segni

165

Modifica di un segno posizionato

165

Trascinamento di un segno in una nuova posizione

165

Copia di segni tra fogli di stampa

166

Creazione di un gruppo di segni

166

Gestione dei segni di taglio e di piegatura posizionati

166

Impostazioni per le preferenze dei segni

167

Impostazioni comuni per gli SmartMark

168

Finestra di dialogo Colore segno

171

Segni personalizzati e di duplicazione

172

viii

Preps Software di imposizione Guida dell’utente

File immagini dei segni

172

Codici a barre nei segni personalizzati

173

Aggiunta di un nuovo segno personalizzato

174

Impostazioni per i segni personalizzati

175

Creazione di un nuovo segno di duplicazione (barra colori)

176

Impostazioni per i segni di duplicazione

176

Segni di testo

178

Variabili dei segni di testo

179

Impostazioni dei segni di testo

180

Creazione di un segno di testo CJK

182

Impostazioni per i segni di taglio

182

Impostazioni del segno di fascicolazione

183

Impostazioni per i segni di piegatura

186

Impostazioni dei segni lineari

186

Impostazioni per i segni rettangolari

187

9 Amministrazione

189

Profili e preferenze

189

Profili per la memorizzazione delle impostazioni predefinite

190

Impostazione delle preferenze

190

Utilizzo di profili personalizzati

191

Preferenze generali

192

Preferenze comuni

194

File e cartelle

194

Tipi di file e posizioni delle cartelle

195

Cartelle e file che possono essere spostati o condivisi

197

Spostamento e condivisione di cartelle

198

Preferenze per le cartelle

199

Gestione delle note per i processi

200

Opzioni di Gestione licenze

201

Verifica dei messaggi di stato della sessione corrente

202

10 Supporto dell'automazione

203

Regole dei segni per l'automazione JDF e AutoGang

203

Creazione di una regola dei segni

204

Criteri per le regole dei segni

205

Automazione JDF

206

Processi JDF

207

Completamento di un processo JDF

208

Preferenze JDF

211

Output JDF

213

AutoGang

213

Creazione di una preimpostazione AutoGang

214

Generazione dei cicli di stampa AutoGang

215

Preferenze AutoGang

217

Hot folder AutoGang per sistemi Prinergy

217

Impostazione della hot folder principale

218

Impostazione di una hot folder AutoGang

218

Composizione automatica di un processo per Prinergy

221

11 Scelte rapide

223

Sommario

ix

12

Scelte rapide dei menu (Windows)

224

Scelte rapide dei menu (Mac OS)

225

Altre scelte rapide

228

Ulteriori informazioni e aggiornamenti software

233

x

Preps Software di imposizione Guida dell’utente

1

Panoramica

Descrizione del software Preps

L'applicazione software di imposizione Kodak Preps è uno strumento di

prestampa utilizzato per creare layout di ciclo di stampa per imposizioni

di lavori rilegati e lavori piatti compilati. È possibile operare con poche

semplici operazioni in uno spazio di lavoro interattivo, utilizzare modelli

archiviati per i layout ripetuti di frequente e stampare l'output di

produzione in formati file comuni. Preps, inoltre, supporta diversi gradi

di automazione dei flussi di lavoro.

È possibile e ettuare l'imposizione di file di input PDF o di pagine non popolate di un processo per i layout dei cicli di stampa a fogli singoli o bobina e inviare l'imposizione a un dispositivo compatibile con Adobe PostScript ® , come un dispositivo CTP (da computer a lastra), un imagesetter, una stampante on-demand, una stampante digitale, una stampante per bozze di imposizione di grande formato o una stampante laser.

Il software Preps può essere usato in ambienti PDF indipendenti e con i più comuni flussi di lavoro tra cui i software Kodak Prinergy e di terze parti (Agfa ® ApogeeX, Rampage , Global Graphics Harlequin ® , Artwork Systems Nexus e Dainippon ® Screen Dainippon Screen TrueFlow ® ).

Questo software può essere eseguito sulle ultime versioni dei sistemi operativi Apple ® Mac OS ® e Microsoft ® Windows ® , è compatibile con software correlato come Adobe ® Acrobat ® , supporta gli standard JDF 1.2 e 1.3 ed è certificato CIP4 ® JDF LayCrImp ICS (Layout Creation Imposition Interoperability Conformance Specification, numeri di certificati 0610000201 e 07100000203).

Funzioni concesse in licenza

Il software in modalità di produzione viene attivato mediante una licenza basata su chiave elettronica o, nei flussi di lavoro Prinergy, mediante una licenza mobile. Ciascun tipo di licenza o re un set di

2

Capitolo 1—Panoramica

funzioni di base e ulteriori funzionalità per applicazioni del settore specifiche.

Tipo di licenza

Preps Digital include un set di funzioni di base, ideale per macchine da stampa digitali di piccole dimensioni con un formato di fogli massimo di 2-up.

Preps Plus è ideale per il settore della stampa commerciale e o re lo stesso set di funzioni di Preps Digital, con il supporto aggiuntivo di tutti i formati di fogli disponibili e della suddivisione in sezioni.

Preps Digital Pro supporta il flusso di lavoro JDF e l'output di dati di rilegatura, l'output di dati di taglio CIP3 e la funzione AutoGang (con automazione parziale nell'applicazione Preps autonoma e con automazione completa mediante le hot folder AutoGang per le licenze mobili di Prinergy).

Preps Pro soddisfa le esigenze delle società che si occupano di stampa commerciale e on-demand. Supporta tutte le funzionalità menzionate sopra, oltre alla pianificazione di gruppi di pubblicazione per i prodotti, incluso il supporto di più prodotti che utilizzano stili di rilegatura misti nelle relative parti, una vista Gruppo dinamica e la compensazione dell'espansione bobina.

Set di funzioni di base

Il seguente set di funzioni viene fornito con tutte le licenze:

Gestione avanzata dei cicli di stampa in una vista Pagine

Vista Cicli di stampa che combina la manipolazione di layout di processi e le anteprime dei contenuti

Risorse di supporti, stock, segni e layout per la creazione di layout mediante trascinamento

Ricerche di layout personalizzati per modelli e schemi di piegatura esistenti

Sezioni multiple per foglio di stampa

Composizione manuale mediante trascinamento

Risorse di schemi di piegatura per imposizioni immediate

SmartMark e gruppi di segni

Output nei file JDF, PJTF, PDF e PS

Supporto di più lingue

Confronto delle funzioni

Nella seguente tabella vengono confrontate le funzioni supplementari attivate da ciascun tipo di licenza.

Visualizzazioni basate su operazioni

3

Funzione

Preps Pro

Preps Plus

Preps Digital

Preps Digital

Pro

Formati di fogli illimitati, fino al massimo supportato

Limite: formato

Limite: formato

2-up

2-up

Stili di rilegatura misti

     

Vista Gruppo

     

Compensazione espansione bobina

     

Prodotti e parti multipli

     

Input JDF

 

 

ASM (Auto Signature Matching) JDF

 

 

ASC (Auto Signature Creation) JDF

 

 

AutoGang per l'automazione parziale

 

 

Hot folder AutoGang per l'automazione completa

*

 

 

Output dei dati di rilegatura JDF

 

 

Esportazione dei dati di taglio CIP3 (JDF, PPF, PJTF)

 

 

Suddivisione in sezioni automatica

   

e

personalizzata

Risorsa Schema di piegatura

* Questa funzione è disponibile solo se si acquista la licenza mobile Preps Pro con Prinergy Connect o Prinergy Evo .

Nota: La Guida per l'utente di Preps descrive il set completo di funzioni fornito con la licenza più completa (Preps Pro). Se vengono visualizzate informazioni su una funzione non disponibile nella copia del software in uso, è possibile che la licenza non supporti questa funzione.

Visualizzazioni basate su operazioni

Selezionare le diverse viste aggiornate dinamicamente quando si lavora sulle pagine di un processo, su cicli di stampa o su gruppi di prodotti, con uno spazio di lavoro interattivo che supporta riquadri di elenchi in ciascuna vista.

Nella vista Pagine, impostare gli elenchi esecuzioni dei prodotti con pagine vuote, segnaposto o PDF; visualizzare in anteprima le singole pagine e i dettagli delle pagine; regolare i riquadri di rifilo; riposizionare, ridimensionare o ruotare i contenuti PDF.

Nella vista Cicli di stampa, creare e modificare interattivamente, quindi visualizzare l'anteprima di un qualsiasi numero di cicli di

4

Capitolo 1—Panoramica

stampa alimentati a foglio o a fogli continui multipli per inserire le pagine del processo. Gestire stock, supporti, segni e layout.

Nella vista Gruppo, specificare il tipo di prodotto per un processo del cliente, che può includere più prodotti e parti, nonché stili di rilegatura misti. Pianificare interattivamente il gruppo di rilegature di ciascuna parte e sezione dei prodotti, quindi generare automaticamente i cicli di stampa in base ai dettagli pianificati.

Utilizzo delle viste

Sulle modalità di utilizzo delle viste possono influire fattori quali i tipi di processi, i requisiti e la complessità dei prodotti, il numero di risorse umane che lavorano sui processi, il set di funzioni supportato dalla licenza software in uso e le preferenze personali.

Di seguito vengono indicate alcune possibilità:

possibile che si desideri utilizzare la vista Pagine per raccogliere i file di input o definire i segnaposto di file e impostare l'elenco esecuzioni, quindi passare alla vista Cicli di stampa per generare i layout di ciclo di stampa.

È

Per processi compilati o per processi di base con un unico prodotto

parte, è possibile che si desideri operare interamente nella vista Cicli di stampa.

o

Per l'impostazione avanzata di cicli di stampa compilati, è possibile che si desideri utilizzare la funzione AutoGang disponibile nella vista Cicli di stampa.

I

processi per pubblicazioni complesse possono essere eseguiti in fasi.

Ad esempio, una addetto alla pianificazione, un rappresentante del servizio di assistenza clienti o un operatore di prestampa esperto può avviare un processo specificando il tipo di prodotto nella vista Gruppo (in base alla licenza in uso). Il processo può essere completato da un operatore di prestampa che crea i layout e stampa

i

cicli di stampa.

In un flusso di lavoro basato su JDF, è necessario utilizzare la vista Gruppo per specificare le informazioni non ricevute mediante JDF, quindi verificare i layout di ciclo di stampa generati automaticamente nella vista Cicli di stampa.

Strumenti dell'interfaccia utente

Funzionalità di trascinamento per il posizionamento e lo spostamento di elementi

Barre degli strumenti e tasti di scelta rapida per la maggior parte delle operazioni

Menu contestuali (pulsante destro del mouse) per la gestione delle risorse

Icone freccia per l'espansione o la riduzione dei riquadri

Visualizzazioni basate su operazioni

5

Divisori regolabili per il ridimensionamento dei riquadri

Accesso immediato alle proprietà degli elementi selezionati nello spazio di lavoro

Aggiornamento dinamico di tutte le aree quando vengono apportate modifiche in qualsiasi area

Menu e finestre di dialogo per operazioni eseguite con minore frequenza

Menu ? contenente informazioni per l'utente e filmati dimostrativi

Aree dell'interfaccia utente

I riquadri dell'interfaccia utente sono raggruppati per funzioni generali nell'area sinistra, centrale e destra della finestra:

Il lato sinistro della finestra contiene gli elenchi delle risorse del processo che possono essere utilizzate per selezionare gli elementi per la creazione di un processo.

L'area centrale è quella principalmente utilizzata per creare i processi.

L'area destra consente di avere un controllo più diretto degli elementi del processo selezionato.

Tutte le informazioni vengono aggiornate in modo dinamico man mano che si apportano modifiche nelle varie aree.

man mano che si apportano modifiche nelle varie aree. 1 Prodotti Utilizzare il riquadro Prodotti per

1 Prodotti

Utilizzare il riquadro Prodotti per visualizzare e gestire la struttura dei processi.

Per i layout manuali, è possibile selezionare e trascinare le sezioni nello spazio di lavoro Cicli di stampa.

2 File

Nell'elenco File, è possibile aggiungere i file di input PDF del cliente, creare file segnaposto e selezionare pagine di file da aggiungere a un elenco esecuzioni o a un layout di ciclo di stampa.

3 Risorse

Utilizzare il riquadro Risorse per selezionare e gestire le risorse per la gestione dei cicli di stampa.

6

Capitolo 1—Panoramica

 

Elenco Supporti

Elenco Stock

Elenco Segni

Riquadro Layout:

 

Elenco Modelli

Elenco Schemi di piegatura

StrumentoCerca

4 Schede di

Selezionare le diverse visualizzazioni degli aspetti principali di un processo

visualizzazione

Visualizzazione Pagine

Visualizzazione Cicli di stampa

Visualizzazione Gruppo

5 Spazio di lavoro

È possibile rivedere, ridisporre e modificare le voci nello spazio di lavoro per aggiornare dinamicamente le loro proprietà.

Nella visualizzazione Pagine è invece possibile visualizzare in anteprima le pagine e controllare i riquadri dei rifili.

La visualizzazione Gruppo può essere utilizzata per pianificare più prodotti e parti.

La visualizzazione Cicli di stampa può essere utilizzata per creare e controllare i layout dei cicli di stampa.

Per specificare quali dettagli devono essere visualizzati, è possibile utilizzare gli strumenti di visualizzazione e le opzioni dei menu.

6 Elenchi di

In

ciascuna visualizzazione, è possibile gestire un

riepilogo

elenco di tutte le voci del processo applicabili. Ad esempio è possibile disporre righe e colonne, modificare l'ordine e la larghezza delle colonne ed espandere o comprimere le righe.

Selezionare una voce nell'Elenco dei cicli di stampa o nell'Elenco delle pagine per visualizzarla nello spazio di lavoro. Nello spazio di lavoro Gruppo è possibile passare alternativamente dal formato grafico a quello ad elenco.

7 Proprietà

Utilizzare il riquadro Proprietà per visualizzare e modificare le impostazioni degli elementi del processo selezionati. Tutti i riquadri ed elenchi applicabili vengono aggiornati automaticamente con le modifiche.

Selezionare una voce nello spazio di lavoro, dall'elenco

di

riepilogo o dall'elenco Prodotti per visualizzarne le

impostazioni nel riquadro Proprietà.

Sistemi per flussi di lavoro di pre-stampa correlati

7

Sistemi per flussi di lavoro di pre-stampa correlati

Lo strumento si adatta ai flussi di lavoro di pre-stampa di dimensioni

superiori in base alle operazioni da eseguire. È possibile che un sistema

a valle nel flusso di lavoro richieda che i processi vengano popolati o

meno con i contenuti del cliente prima della stampa dei file di output.

I processi popolati contengono file di contenuti e ettivi.

In un sistema di pre-stampa è possibile ridefinire, imporre e stampare prove delle pagine, quindi inviarle alla stampa come pagine PDF. Successivamente, è necessario aggiungere i file delle pagine al processo, creare i layout e inoltrare nuovamente l'output allo stesso sistema o a un altro sistema del flusso di lavoro per la stampa delle prove e la produzione delle lastre finali.

Per altri flussi di lavoro può essere necessario creare processi non popolati che utilizzano segnaposto o pagine vuote e assegnare le pagine dei contenuti in una fase successiva del flusso di lavoro.

La modalità utilizzata per e ettuare l'output dei processi varia a seconda dei sistemi impiegati nel flusso di lavoro, a seconda del fatto che il sistema a valle utilizzi o meno funzioni quali le hot folder, l'importazione manuale delle imposizioni, l'automazione JDF e l'assegnazione automatica delle pagine (APA).

Il motore del software Preps è integrato nel software del flusso di lavoro

Kodak Prinergy per consentire la creazione e l'importazione automatica delle imposizioni. Le versioni del software Preps con accesso a tutte le funzioni possono essere aperte anche direttamente da Prinergy Workshop o dal software client Prinergy Evo tramite le licenze mobili. Per informazioni più dettagliate, consultare la documentazione di Prinergy Connect o di Prinergy Evo.

8

Capitolo 1—Panoramica

2

Processi

È possibile completare molti processi utilizzando variazioni di una piccola quantità di operazioni di base.

1. Suggerimenti generali Questo elenco fornisce una serie di suggerimenti utili su come selezionare, eliminare, ridisporre e accedere alle proprietà delle voci.

2. Riepilogo dei passaggi di un processo I seguenti passaggi rappresentano un riepilogo degli aspetti principali della maggior parte dei processi di prodotti singoli. Non è necessario eseguire tutti i passaggi in un ordine specifico, molti possono essere combinati o automatizzati. Sono inoltre disponibili modalità flessibili per eseguire la maggior parte dei passaggi.

3. Creazione di diversi tipi di processi Sulle modalità di creazione dei processi possono influire fattori quali i tipi di processi, i requisiti e la complessità dei prodotti, il numero di risorse umane che lavorano sui processi, il set di funzioni supportato dalla licenza software in uso e le modalità di lavoro preferite.

4. Procedura di base per la stampa dell'output Quando si stampa l'output, vengono fornite informazioni di base, tra cui l'intervallo di stampa, ed è inoltre possibile impostare opzioni avanzate per la mappatura dei colori e la compensazione dell'espansione bobina.

5. Salvataggio e chiusura di processi e modelli Dopo aver generato l'output, è possibile, se desiderato, archiviare un processo e i layout associati per utilizzo futuro. Se il processo viene salvato come modello, le informazioni su ciascun layout di ciclo di stampa univoco vengono archiviate come segnatura del modello.

6. Riapertura di un processo esistente Un processo salvato in passato da una qualsiasi versione dell'applicazione software può essere riaperto quando è necessario completarlo, verificarlo, stamparlo o ristamparlo. Per accertarsi che le funzioni del processo vengano supportate, utilizzare lo stesso tipo di licenza utilizzato in origine.

Suggerimenti generali

Questo elenco fornisce una serie di suggerimenti utili su come selezionare, eliminare, ridisporre e accedere alle proprietà delle voci.

10

Capitolo 2—Processi

Opzione

Descrizione

Selezione di un oggetto in uno spazio di lavoro o dall'elenco Prodotti

Consente di visualizzare le impostazioni dell'oggetto nel riquadro Proprietà.

Selezione di un ciclo di stampa, di un foglio, di una bobina o di una superficie dall'Elenco cicli di stampa

Consente di visualizzare il layout nello spazio di lavoro (o il primo layout di più bobine con l'elenco di selezione delle bobine). Se si seleziona un ciclo

di

stampa, le impostazioni

corrispondenti vengono visualizzate

nel riquadro Proprietà.

Selezione di una pagina dall'Elenco pagine

Consente di visualizzare l'anteprima della pagina nello spazio di lavoro e le relative impostazioni nel riquadro Proprietà.

Doppio clic su un'imposizione nello spazio di lavoro

Consente di visualizzare la finestra di dialogo Modifica imposizione per l'imposizione selezionata.

Doppio clic su uno stock, supporto, segno o modello nell'elenco del riquadro Risorse

Consente di aggiungere la risorsa nella posizione predefinita del layout.

Selezione di una voce nell'elenco del riquadro Risorse o nell'elenco Prodotti con il pulsante destro del mouse

Consente di visualizzare il menu contestuale delle opzioni per la voce o l'elenco selezionati.

Doppio clic all'interno di una casella di testo o colonna modificabile

Consente di rendere la casella di testo

la colonna modificabili e di visualizzare un elenco di selezioni.

o

Uscita da una casella di testo modificata

Consente di applicare la modifica e di spostare il cursore sulla casella di testo successiva, se applicabile.

Di erenze tra eliminazione e rimozione

Generalmente per rimuovere si intende eliminare una voce dallo spazio di lavoro ma non dal processo, mentre per eliminare si intende rendere una voce permanentemente non disponibile.

Selezione di Elimina rispetto a Opzione/ Alt+Canc per rimuovere una pagina compilata

Per rimuovere la pagina contenuto compilata e la relativa pagina modello, selezionare la pagina e premere Elimina. Per rimuovere solo la pagina contenuto, premere Command/Ctrl +Canc.

Trascinamento di righe nell'Elenco dei cicli di stampa

Consente di ridisporre i cicli di stampa per la visualizzazione nell'ordine desiderato.

Riepilogo dei passaggi di un processo

11

Opzione

Descrizione

Trascinamento di sezioni nello spazio di lavoro Montaggio

Consente di combinare sezioni o di modificare lo stile di rilegature o la sequenza e di aggiornare di conseguenza la numerazione delle pagine e delle sezioni.

Modifica di una proprietà con più valori ( --, Misto, Multiplo)

Quando si impostano più voci selezionate su valori diversi, la modifica le le imposta tutte sullo stesso valore.

Riepilogo dei passaggi di un processo

I seguenti passaggi rappresentano un riepilogo degli aspetti principali della maggior parte dei processi di prodotti singoli. Non è necessario eseguire tutti i passaggi in un ordine specifico, molti possono essere combinati o automatizzati. Sono inoltre disponibili modalità flessibili per eseguire la maggior parte dei passaggi.

Requisiti:

L'utente deve essere esperto di processi di prestampa e conoscere i concetti e il flusso di lavoro dell'imposizione.

1. Se desiderato, definire il tipo di prodotto, inclusi i conteggi di pagine del prodotto e delle parti.

2. (Ignorare questo passaggio per processi non popolati). Aggiungere i file di input al processo.

3. (Ignorare questo passaggio per processi compilati). Impostare l'elenco esecuzioni con pagine PDF, segnaposto o vuote.

4. Aggiungere il supporto e lo stock a un ciclo di stampa.

5. Creare un layout di ciclo di stampa con posizioni delle pagine, contenuti, segni e rifili, secondo necessità.

6. Continuare a generare i cicli di stampa per includere le pagine al processo.

7. Salvare il processo e stampare i file di output.

8. Se desiderato, salvare il processo come modello o schema di piegatura per utilizzo futuro.

Creazione di diversi tipi di processi

Sulle modalità di creazione dei processi possono influire fattori quali i tipi di processi, i requisiti e la complessità dei prodotti, il numero di risorse umane che lavorano sui processi, il set di funzioni supportato dalla licenza software in uso e le modalità di lavoro preferite.

Il presente argomento contiene un breve riepilogo delle procedure coinvolte. Per ulteriori dettagli, consultare gli argomenti pertinenti.

12

Capitolo 2—Processi

Nota: Operare con un solo processo alla volta.

2—Processi Nota: Operare con un solo processo alla volta. Scegliere un metodo: Tipo processo Passaggi Processi

Scegliere un metodo:

Tipo processo

Passaggi

Processi di base

1. Selezionare File > Nuovo.

2. Impostare l'elenco esecuzioni nella vista Pagine.

3. Generare i layout nella vista Cicli di stampa.

Composizione manuale di processi,

1. Selezionare File > Nuovo.

Processi con un unico prodotto e stile di rilegatura

2. Impostare l'elenco File.

3. Generare i layout nella vista Cicli di stampa.

Processi con più prodotti, parti, stili di rilegatura

1. Selezionare File > Nuovo.

(senza utilizzare il tipo di prodotto o la vista Gruppo)

2. Utilizzare l'elenco Prodotti e il riquadro Proprietà per definire le parti e le sezioni.

3. Impostare l'elenco esecuzioni nella vista Pagine.

4. Generare i layout nella vista Cicli di stampa.

Processi pianificati mediante il tipo di prodotto nella vista Gruppo

1. Selezionare File > Nuovo processo con tipo di prodotto e specificare le informazioni disponibili.

2. Se è necessario un altro prodotto nel presente processo, selezionare File > Aggiungi nuovo tipo di prodotto.

3. Verificare e ridefinire la struttura e le proprietà dei processi nella vista Gruppo.

4. Fare clic su Genera cicli di stampa.

5. Impostare l'elenco esecuzioni nella vista Pagine.

6. Verificare e completare i layout nella vista Cicli di stampa.

Processi di automazione JDF

1. Selezionare File > Apri.

2. Individuare e aprire il file JDF.

3. Verificare e ridefinire oppure completare la struttura e le proprietà dei processi generati nella vista Gruppo.

4. Se sono state apportate modifiche strutturali, rigenerare i cicli di stampa.

5. Impostare l'elenco esecuzioni nella vista Pagine.

6. Verificare e completare i layout nella vista Cicli di stampa.

Processi AutoGang (autonomi)

1. Selezionare File > Nuovo.

2. Impostare l'elenco File.

3. Impostare l'elenco AutoGang.

4. Generare i cicli di stampa compilati automaticamente.

5. Verificare e completare i layout nella vista Cicli di stampa.

Procedura di base per la stampa dell'output

Quando si stampa l'output, vengono fornite informazioni di base, tra cui l'intervallo di stampa, ed è inoltre possibile impostare opzioni

Salvataggio e chiusura di processi e modelli

13

avanzate per la mappatura dei colori e la compensazione dell'espansione bobina.

1. Facoltativo: Nella finestra di dialogo Preferenze, caricare un profilo appropriato o impostare le opzioni secondo necessità nella scheda Output. È possibile impostare valori predefiniti per:

Tipo di output (PS, PDF, PJTF, JDF o PPF)

CIP3/PPF (Genera blocchi di taglio a più pagine, Unità CIP3)

JDF (Includi dati di piegatura JDF, Includi file HTML per configurazione apparecchiatura WST)

PDF (Dividi nome file)

Visualizza segno di punzonatura

Stampa segni centrali sui lati

Ignora errori di output file divisi

Stampa segni di taglio per rilegature margini al vivo

Rotazione automatica per adattamento ottimale

Centra immagine su supporto

Esegui output flat di segni PS per PJTF/JDF

Ignora avviso dispositivo

Ridimensiona pagine spostate (Proporzionalmente o Anamorficamente )

Sposta segni di taglio

2. Selezionare File > Stampa.

3. Nell'elenco Invia a nella finestra di dialogo Stampa, selezionare il tipo di file di output o Stampante.

4. Accettare o modificare il Supporto. Le eventuali modifiche apportate alla selezione del supporto vengono applicate all'intero output.

5. Impostare altre opzioni di stampa sulle schede della finestra di dialogo secondo necessità.

6. Fare clic su Stampa.

7. Se si stampa un output diviso e viene visualizzata la finestra di dialogo Stampa ID file , digitare un identificatore da includere in ciascun nome file, quindi selezionare OK.

8. Se si stampa su file, specificare un nome file e una posizione cartella per l'output. Se si genera un output diviso per le configurazioni di supporti impostate con percorsi di output divisi, i file vengono posizionati in tali cartelle e non è possibile reindirizzare l'output.

Salvataggio e chiusura di processi e modelli

Dopo aver generato l'output, è possibile, se desiderato, archiviare un processo e i layout associati per utilizzo futuro. Se il processo viene

14

Capitolo 2—Processi

salvato come modello, le informazioni su ciascun layout di ciclo di stampa univoco vengono archiviate come segnatura del modello.

1. Per salvare il processo, selezionare File > Salva o Salva con nome, quindi accettare o modificare il nome e la posizione del file. La posizione predefinita è la stessa cartella utilizzata per l'ultimo salvataggio. L'estensione del file salvato è .job. Nel file processi vengono archiviati tutti i dati necessari per la sua riapertura e ristampa, se necessario.

2. Per archiviare eventuali layout univoci nel processo per riutilizzo futuro, selezionare File > Salva come modello. Il modello viene salvato con estensione .tpl.

3. Per chiudere la finestra del processo, selezionare File > Chiudi.

4. Per chiudere l'applicazione, selezionare File > Esci.

Riapertura di un processo esistente

Un processo salvato in passato da una qualsiasi versione dell'applicazione software può essere riaperto quando è necessario completarlo, verificarlo, stamparlo o ristamparlo. Per accertarsi che le funzioni del processo vengano supportate, utilizzare lo stesso tipo di licenza utilizzato in origine.

Utilizzare una qualsiasi versione di Preps per aprire processi o modelli creati in una qualsiasi versione dell'applicazione.

Quando si apre un processo preesistente in Preps 6, questo viene convertito in processo Preps 6.

Non è possibile utilizzare versioni precedenti a Preps 6 per aprire processi Preps 6.

I segni statici in un processo preesistente verranno convertiti in SmartMark o eliminati, in base al tipo di segno.

È possibile aprire un file JDF di output precedente per ristampare o verificare il processo originale.

1. Selezionare File > Apri.

2. Individuare e aprire il file JOB o JDF.

3. Rispondere a eventuali messaggi su problemi con il file processi. Ad esempio, i messaggi contengono informazioni su un processo preesistente con segni statici o associato a un modello mancante.

4. Apportare le modifiche, quindi salvare il processo. Nel formato di file JOB vengono archiviate le informazioni sul layout del processo senza riferimenti a un modello.

Nota: Nelle versioni precedenti a Preps 6, tali dati venivano archiviati separatamente in file TPL.

3

Pagine

Gestire gli elenchi di esecuzioni nella vista Pagine e nella vista Cicli di stampa gestire il posizionamento delle pagine sui layout. È inoltre possibile creare elenchi di nomi di fogli e colori personalizzati da utilizzare come risorse per la descrizione di pagine singole.

1. Termini utilizzati per le pagine

In base al contesto, vengono utilizzati diversi termini per indicare le

pagine.

2. File di input Il contenuto del cliente viene fornito come file PDF o come file di documenti di origine che è necessario convertire in formato PDF. È inoltre possibile operare con file segnaposto.

3. Anteprima di pagine È possibile visualizzare le anteprime della pagina del processo nei riquadri Pagine e Cicli di stampa dello spazio di lavoro.

4. Pagine dell'elenco esecuzioni Un elenco esecuzioni consente di organizzare le pagine di un prodotto nella sequenza fronte e retro in modo che le pagine vengano trasferite correttamente nelle pagine dei modelli del

layout. Per pianificare meglio la distribuzione delle pagine nei cicli

di stampa, è possibile immettere informazioni dettagliate e note su

ciascuna pagina dell'elenco esecuzioni.

5. Pagine nei cicli di stampa

A ciascuna pagina contenuto su un layout di ciclo di stampa è

associata una pagina del modello che definisce il posizionamento dei relativi contenuti sul foglio e nel riquadro di rifilo finale. È possibile controllare i dettagli da visualizzare in anteprima e modificare le proprietà delle pagine direttamente nel layout o nel riquadro Proprietà.

6. Risorse comuni per la pianificazione delle pagine Utilizzare le risorse comuni per fornire informazioni sulle pagine in modo da consentire l'organizzazione dell'elenco di esecuzioni del prodotto, i relativi elenchi di pagine di parti alla distribuzione di pagine sui layout di cicli di stampa.

7. Conversione del formato pagina standard Questi elenchi forniscono le percentuali di ridimensionamento

orizzontale e verticale usati per convertire i formati pagina comuni

in altri formati standard.

16

Capitolo 3—Pagine

Termini utilizzati per le pagine

In base al contesto, vengono utilizzati diversi termini per indicare le pagine.

Pagine preparate per i layout

Ciascuna pagina di un file presente nell'elenco File di un processo può essere una pagina PDF o una pagina segnaposti.

Nella visualizzazione Pagine è possibile creare pagine dell'elenco esecuzioni per un prodotto aggiungendo pagine PDF, pagine vuote o pagine segnaposto all'Elenco pagine.

Inoltre, è possibile anche ordinare le pagine dell'elenco esecuzioni di un prodotto con più parti per parti e pagine di parti.

Pagine pianificate per i layout

Nella visualizzazione Gruppo è possibile creare pagine pianificate in cui specificare il conteggio delle pagine per un prodotto, una parte o una sezione specifici.

Prima di aggiungere una risorsa layout (schema di piegatura o modello)

a un ciclo di stampa o gruppo, lo schema di impaginazione definisce

concettualmente la pagina del foglio inferiore, che corrisponde alla

pagina 1. Quando si crea una nuova sezione per il ciclo di stampa utilizzando la risorsa layout, la pagina del foglio inferiore viene occupata dalla prima pagina, che viene trasferita in questa sezione dall'elenco esecuzioni.

Pagine nei layout

Nella visualizzazione Cicli di stampa ciascuna pagina contenuto del layout occupa la posizione definita dalla pagina modello corrispondente.

Una pagina dei modelli può essere costituita da pagina dell'imposizione

o da una pagina compilata:

La pagina dell'imposizione è una posizione pagina con una griglia pari contenente pagine dello stesso formato che viene piegata in modo da formare una segnatura libro. Ciascuna pagina dell'imposizione rispetta le piegature e i margini al vivo delle pagine delle imposizioni adiacenti.

Una pagina compilata è una posizione pagina di un layout flat che non viene né piegata né rilegata. In questo caso è necessario fare attenzione per evitare che il contenuto si sovrapponga sul contenuto delle pagine adiacenti. Le pagine compilate vengono chiamate anche pagine indipendenti.

File di input

17

Ciascuna pagina contenuto di un ciclo di stampa rappresenta una pagina imposta dell'elenco esecuzioni o un'istanza compilata della pagina dall'elenco File.

File di input

Il contenuto del cliente viene fornito come file PDF o come file di documenti di origine che è necessario convertire in formato PDF. È inoltre possibile operare con file segnaposto.

1. Impostazione dell'elenco File Raccogliere i file di input PDF o segnaposto nell'elenco File.

2. Elenco dei file L'elenco File visualizza informazioni sui file di input e le pagine, indicando anche quante volte ciascuna pagina appare nel ciclo di stampa del processo.

3. Preparazione di file di input PDF appropriati È possibile creare file di input PDF appropriati dai file di origine dei clienti seguendo le linee guida per la configurazione delle impostazioni per l'esportazione di file PDF nelle opzioni del processo di Adobe Acrobat Distiller o in altro software per desktop.

Impostazione dell'elenco File

Raccogliere i file di input PDF o segnaposto nell'elenco File.

Requisiti:

Sebbene i documenti di origine possano essere creati in diversi prodotti software, è necessario che questi vengano inviati come file di input PDF.

I file di input possono includere:

Documenti PDF a pagina singola o a pagine multiple derivanti da altre origini software.

File di pagine PDF singoli esportati da un sistema di prestampa.

Pagine e segnaposto di file

un sistema di prestampa. ● Pagine e segnaposto di file Scegliere un metodo per la generazione

Scegliere un metodo per la generazione dell'elenco File:

Trascinare i file PDF da una posizione di cartelle locale o di rete nell'elenco File oppure selezionare File > Aggiungi, quindi individuare e aggiungere i file.

Trascinare i file direttamente a un elenco esecuzioni nella vista Pagine o a un layout nella vista Cicli di stampa.

Per aggiungere segnaposto di file, selezionare Processo > Aggiungi segnaposto, assegnare un nome al segnaposto, quindi specificare il numero di pagine segnaposto.

Quando si imposta un elenco esecuzioni, utilizzare lo strumento Aggiungi pagine nella vista Pagine per creare segnaposto.

18

Capitolo 3—Pagine

Successivo:

Selezionare e trascinare pagine PDF o segnaposto di file dall'elenco File all'elenco esecuzioni di un prodotto nella vista Pagine oppure direttamente in un foglio di stampa nella vista Cicli di stampa.

Nota: Le eventuali modifiche apportate all'interno del processo non influiscono sui file originali. I file di input del processo e le informazioni relative alle modifiche apportate alle pagine nei layout restano associate al processo dopo il suo salvataggio.

Elenco dei file

L'elenco File visualizza informazioni sui file di input e le pagine, indicando anche quante volte ciascuna pagina appare nel ciclo di stampa del processo.

Nome file

Consente di visualizzare il nome di ciascun file o segnaposto di file aggiunto al processo. È possibile espandere i file con più pagine per visualizzare i relativi elenchi di pagine numerate in sequenza. Il numero di pagina viene aggiunto al Nome file in Elenco pagine.

Conteggio

Accanto a ciascuna pagina viene visualizzato un valore aggiornato dinamicamente che indica il numero di volte che la pagina appare nel ciclo di stampa del processo.

Pagine

Consente di visualizzare il numero di pagine contenuto in ciascun file.

Taglio

Consente di visualizzare le dimensioni della pagina PDF o della pagina dei segnaposti. Se le dimensioni del riquadro a rifilo non sono state specificate nel file PDF, vengono utilizzate le dimensioni del riquadro margine al vivo o della finestra del supporto.

Colori

Consente di visualizzare i colori che sono stati specificati nel file di input PDF.

[+] e [–]

Selezionare questa opzione per individuare e aggiungere file oppure per rimuovere i file selezionati.

Preparazione di file di input PDF appropriati

19

Preparazione di file di input PDF appropriati

È possibile creare file di input PDF appropriati dai file di origine dei clienti seguendo le linee guida per la configurazione delle impostazioni per l'esportazione di file PDF nelle opzioni del processo di Adobe Acrobat Distiller o in altro software per desktop.

Nota: Le impostazioni non citate in questa sezione sono opzionali. Per dettagli specifici, consultare la documentazione del software utilizzato per creare i file PDF.

File

È possibile mantenere le impostazioni di compatibilità predefinite oppure impostare la versione del file PDF più appropriata per il processo. Ad esempio per i file che contengono trasparenze, è possibile usare la versione PDF 1.5 o successive.

La risoluzione consigliata è di 2400 dpi.

Non usare:

Compressione a livello di oggetti

Rotazione automatica delle pagine

Miniature incorporate

Ottimizzazione per la visualizzazione sul Web

Immagini

Per le immagini a colori e in scala di grigi, usare il formato di compressione ZIP.

Per le immagini in bianco e nero:

utilizzare il formato di compressione CCITT Gruppo 4.

Non usare il sottocampionamento.

Non e ettuare l'anti-aliasing con il grigio.

Nota: Per creare file più piccoli, è possibile anche usare il sottocampionamento e la compressione JPEG, a condizioni che siano accettabili per il processo e/o il cliente, perché questi metodi causano la perdita di alcuni dati.

Colore

Non usare il file delle impostazioni dei colori di Adobe.

Non modificare il colore (ossia non selezionare alcuna opzione di gestione del colore).

Applicare il tipo di resa predefinito per il documento.

Per i colori dipendenti dal dispositivo: abilitare la rimozione dei colori secondari e la generazione del nero e mantenere tutte le funzioni di trasferimento presenti.

20

Capitolo 3—Pagine

Font

Incorporare i font. Per ottenere tutte le informazioni possibili sui font, includere tutti i font dei subset.

Se non si incorporano i font nel file PDF e il font del contorno usato nel file di origine non è disponibile, è possibile che Acrobat sostituisca i font Multiple Master.

Non interrompere l'elaborazione se l'incorporamento dei font ha esito negativo.

Impostazioni avanzate

Convertire le sfumature in ombreggiature morbide.

Mantenere la semantica copypage livello 2.

Mantenere le impostazioni di sovrastampa con un livello predefinito diverso da zero.

Salvare le impostazioni Adobe PDF nel file PDF.

Salvare le immagini JPEG originali nel file PDF, se possibile.

Elaborare i commenti DCS.

Mantenere le informazioni EPS da DSC.

Mantenere i commenti OPI.

Mantenere le informazioni del documento da DSC.

Ridimensionare la pagina e centrare l'immagine per i file EPS.

Non permettere:

Al file PostScript di sostituire le opzioni di Adobe PDF.

PostScript XObjects

La conversione di linee morbide in curve

Il salvataggio di ticket processo portatili nel file PDF

L'uso di prologue.ps e epilogue.ps

La registrazione di avvisi DSC

Anteprima di pagine

È possibile visualizzare le anteprime della pagina del processo nei riquadri Pagine e Cicli di stampa dello spazio di lavoro.

1. Nel menu Visualizza, selezionare le funzioni da visualizzare in anteprima.

Pagine dell'elenco esecuzioni

21

2. Selezionare una pagina di cui visualizzare in anteprima i contenuti e l'allineamento dei riquadri di rifilo.

Per visualizzare l'anteprima di una pagina del file di input prima dell'aggiunta a un elenco esecuzioni, utilizzare Adobe Acrobat per aprire il file dalla relativa cartella.

Per visualizzare l'anteprima di una pagina dell'elenco esecuzioni nella vista Pagine, selezionare una pagina in Elenco pagine.

Per visualizzare l'anteprima di una pagina contenuto nella vista Cicli di stampa, selezionare il ciclo di stampa, il foglio, il foglio continuo o il lato contenente la sezione in Elenco cicli di stampa.

Pagine dell'elenco esecuzioni

Un elenco esecuzioni consente di organizzare le pagine di un prodotto nella sequenza fronte e retro in modo che le pagine vengano trasferite correttamente nelle pagine dei modelli del layout. Per pianificare meglio la distribuzione delle pagine nei cicli di stampa, è possibile immettere informazioni dettagliate e note su ciascuna pagina dell'elenco esecuzioni.

1. Impostazione di un elenco esecuzioni del prodotto Quando si imposta un ciclo di stampa del prodotto, è possibile

aggiungere informazioni su ciascuna pagina per garantire che tutte

le pagine siano posizionate correttamente nell'elenco esecuzioni e

su un ciclo di stampa.

2. Utilizzo dei segnaposto È possibile creare segnaposto di file con più pagine o pagine

segnaposto singole, quindi sostituirli quando i contenuti diventano disponibili oppure mantenere i segnaposto per stampare l'output

di flussi di lavoro non popolati.

3. Riferimento per la visualizzazione Pagine Nella vista Pagine, impostare gli elenchi esecuzioni dei prodotti con pagine vuote, segnaposto o PDF; visualizzare in anteprima le singole pagine e i dettagli delle pagine; regolare i riquadri di rifilo; riposizionare, ridimensionare o ruotare i contenuti PDF.

Impostazione di un elenco esecuzioni del prodotto

Quando si imposta un ciclo di stampa del prodotto, è possibile aggiungere informazioni su ciascuna pagina per garantire che tutte le

22

Capitolo 3—Pagine

pagine siano posizionate correttamente nell'elenco esecuzioni e su un ciclo di stampa.

Note:

In base al processo, è possibile che sia necessario impostare un elenco esecuzioni del prodotto prima o dopo la preparazione dei layout di ciclo di stampa.

Per processi di imposizione con più prodotti, è necessario impostare un elenco esecuzioni per ciascun prodotto.

Per processi soltanto compilati, non è necessario impostare un elenco esecuzioni. Al contrario, è necessario aggiungere le pagine direttamente a un ciclo di stampa.

1. Passare alla vista Pagine.

2. Sulla barra degli strumenti Elenco pagine, impostare l'opzione Visualizza per su Prodotto.

Nota: Con i tipi di licenza di base, è possibile visualizzare l'elenco esclusivamente in base al prodotto.

3. Scegliere un metodo:

Aggiungere un file intero:

Selezionare e trascinare il file (o segnaposto del file) dall'elenco File o direttamente da una cartella nel nome del prodotto in Elenco pagine.

Aggiungere una pagina PDF o una pagina segnaposto singola:

Selezionare e trascinare la pagina dall'elenco File nel nome del prodotto in una posizione di elenco esecuzioni specifica o in una pagina per sostituirla. Premere Maiusc, quindi selezionare e trascinare per selezionare e aggiungere più pagine.

Aggiungere pagine

Utilizzare l'icona Aggiungi pagine nella barra degli strumenti Elenco pagine. Fare doppio clic sull'icona o trascinarla e, nella finestra di dialogo visualizzata, selezionare il prodotto, assegnare un nome al segnaposto, quindi specificare il conteggio e la posizione delle pagine nell'elenco.

segnaposto vuote:

Per aggiungere pagine, utilizzare l'icona Aggiungi pagine vuote:

Inserire una pagina vuota singola:

Trascinare l'icona in una posizione specifica dell'elenco esecuzioni oppure trascinarla in una pagina per sostituirla.

Aggiungere un numero specific o di pagine vuote:

Premere e tenere premuto Opzione+Alt durante il trascinamento dell'icona, specificare il conteggio di pagine in una finestra di dialogo a comparsa e trascinare le pagine in un punto di inserimento.

Aggiungere più pagine vuote in una posizione specifica:

Fare doppio clic sull'icona e, nella finestra di dialogo visualizzata, selezionare il prodotto, quindi specificare il conteggio e la posizione delle pagine nell'elenco.

I numeri di posizione dell'elenco esecuzioni vengono aggiornati in base al posto in cui sono state posizionate le nuove pagine:

Utilizzo dei segnaposto

23

Inserimento tra posizioni delle pagine

Rinumera le posizioni delle pagine dell'elenco esecuzioni in sequenza dal punto di inserimento. Se in precedenza sono stati applicati fogli, questi vengono mantenuti e sarà necessario applicare i fogli alle nuove pagine.

Sostituzione di posizioni delle pagine

Mantiene la numerazione della pagina o delle pagine nella posizione selezionata.

Nota: Se si trascinano più pagine in una posizione delle pagine esistente singola, le nuove pagine aggiuntive sostituiscono il numero corrispondente di posizioni delle pagine successive e, se necessario, le nuove posizioni delle pagine vengono aggiunte.

4. Regolare l'Elenco pagine per garantire che le pagine dell'elenco esecuzioni siano nella sequenza del lettore:

Per riorganizzare le pagine:

Trascinare le righe delle pagine secondo necessità.

Per rimuovere pagine:

Selezionare le pagine e fare clic su Elimina. Questa operazione non influisce sull'elenco File.

Per tagliare o copiare e incollare una pagina:

Selezionare la pagina, selezionare Modifica > Taglia o Copia, fare clic sulla pagina che deve seguire le pagine dell'elenco esecuzioni incollate, quindi selezionare Modifica > Incolla.

5. Modificare le impostazioni in ciascuna riga, secondo necessità. È possibile assegnare fogli, modificare i nomi dei segnaposto e i colori pianificati nonché scrivere note.

6. Se il prodotto contiene parti (basate su licenze): Selezionare Parte nell'area Visualizza per della barra degli strumenti, quindi trascinare le pagine secondo necessità per organizzarle in posizioni delle pagine relative alla parte.

Utilizzo dei segnaposto

È possibile creare segnaposto di file con più pagine o pagine segnaposto singole, quindi sostituirli quando i contenuti diventano

24

Capitolo 3—Pagine

disponibili oppure mantenere i segnaposto per stampare l'output di flussi di lavoro non popolati.

Utilizzare i segnaposto quando i file di input del cliente non sono ancora disponibili o se i contenuti devono essere aggiunti da un sistema di flusso di lavoro downstream.

aggiunti da un sistema di flusso di lavoro downstream. Selezionare un'operazione: Aggiungere un segnaposto di

Selezionare un'operazione:

Aggiungere un segnaposto di file all'elenco File

1. Selezionare Processo > Aggiungi segnaposto file .

2. Specificare le dimensioni dei rifili della pagina e il numero di pagine, quindi immettere un nome facoltativo.

 

3. Fare clic su OK per aggiungere i segnaposto di file e le relative pagine segnaposto all'elenco.

4. Aggiungere le pagine segnaposto ai layout dei fogli di stampa del processo.

Il file e le relative pagine vengono visualizzati in verde ad indicare che si tratta di segnaposto che possono essere sostituiti con i file dei contenuti al momento in cui si sono disponibili.

Sostituire un segnaposto di file

1. Selezionare il file segnaposto nell'elenco File.

2. Selezionare Processo > Aggiungi segnaposto file .

3. Se il conteggio di pagine del file segnaposto e il nuovo file dei contenuti di eriscono, la risposta al messaggio visualizzato varia in base all'esigenza di riempire o meno il numero esatto di pagine presenti nel file segnaposto.

Il nome file viene aggiornato.

La presenza di eventuali nuove pagine dei contenuti comporta la sostituzione automatica di eventuali pagine segnaposto corrispondenti già posizionate.

Se il conteggio di pagine era diverso, l'elenco di file viene regolato. Ad esempio, se il file segnaposto conteneva meno pagine rispetto al segnaposto, è possibile che il nuovo file segnaposto venga visualizzato per le pagine non ancora sostituite dalle nuove pagine dei contenuti.

Aggiungere pagine segnaposto a un elenco esecuzioni

1. Fare doppio clic sullo strumento Aggiungi pagine nella barra degli strumenti Elenco pagine.

2. Nella finestra di dialogo Aggiungi pagine, selezionare il prodotto, assegnare un nome al nuovo segnaposto di file, quindi specificare il conteggio di pagine e le informazioni sulla posizione.

Le pagine segnaposto vengono inserite nell'elenco esecuzioni e il file segnaposto viene visualizzato con testo verde nell'elenco File.

Riferimento per la visualizzazione Pagine

25

Sostituire una pagina segnaposto

Trascinare una pagina PDF o l'icona Pagina vuota nella pagina segnaposto o su un layout di ciclo di stampa.

Sostituire un segnaposto di file

1. Selezionare il segnaposto di file nell'elenco File.

2. Selezionare Processo > Sostituisci segnaposto file , quindi individuare e aprire il file.

Se i conteggi di pagine di eriscono, verrà visualizzato un messaggio in cui si richiede di risolvere la di erenza.

Il nuovo file sostituisce il file segnaposto nell'elenco File e le nuove pagine dei contenuti sostituiscono le pagine segnaposto corrispondenti.

Se il conteggio di pagine era diverso, l'elenco File viene aggiornato in base alla risposta fornita al messaggio.

Riferimento per la visualizzazione Pagine

Nella vista Pagine, impostare gli elenchi esecuzioni dei prodotti con pagine vuote, segnaposto o PDF; visualizzare in anteprima le singole pagine e i dettagli delle pagine; regolare i riquadri di rifilo; riposizionare, ridimensionare o ruotare i contenuti PDF.

1. Spazio di lavoro delle pagine È possibile utilizzare lo spazio di lavoro nella visualizzazione Pagine per controllare l'allineamento del contenuto con il riquadro dei rifili. Per riposizionare il contenuto, è possibile trascinare la pagina oppure regolare in modo preciso il posizionamento modificando direttamente le dimensioni delle caselle di testo.

2. Menu Visualizza nella visualizzazione Pagine Il menu Visualizza consente di controllare i dettagli visualizzati nello spazio di lavoro.

3. Elenco pagine Gestire le pagine del ciclo di stampa del prodotto in Elenco pagine nella vista Pagine e visualizzare immediatamente l'anteprima di una pagina selezionata nell'elenco.

4. Proprietà della pagina Elenco esecuzioni Selezionare una pagina dall'Elenco pagine per visualizzare i riquadri dei rifili e il contenuto nello spazio di lavoro e le relative impostazioni nel riquadro Proprietà.

Spazio di lavoro delle pagine

È possibile utilizzare lo spazio di lavoro nella visualizzazione Pagine per controllare l'allineamento del contenuto con il riquadro dei rifili. Per riposizionare il contenuto, è possibile trascinare la pagina oppure regolare in modo preciso il posizionamento modificando direttamente

le dimensioni delle caselle di testo.

Selezionare una pagina nell'Elenco Pagine per visualizzarla nello spazio

di lavoro. Quando si seleziona una pagina, le sue impostazioni vengono

visualizzate nel riquadro Proprietà.

26

Capitolo 3—Pagine

Suggerimento: Per specificare quali dettagli visualizzare, usare il menu Visualizza e la barra degli strumenti dello spazio di lavoro.

Rifili della pagina

È possibile visualizzare i seguenti rifili:

Riquadro rifili : rettangolo blu scuro che rappresenta inizialmente il file PDF o il formato pagina predefinito per la pagina dei segnaposti. Il riquadro rifili viene acquisito dalla pagina dei modelli appena la pagina dell'elenco esecuzioni viene inserita in un ciclo di stampa.

Riquadro margini al vivo: rettangolo rosso che si riferisce al riquadro rifili.

Formato pagina: linee verdi che mostrano la pagina PDF riferita al riquadro rifili. Queste linee cambiano quando si riposiziona, si ruota o si ridimensiona la pagina dell'elenco esecuzioni PDF.

Riquadro formato pagina pianificato : rettangolo rosa che viene visualizzato solo se è stato specificato per il tipo di prodotto di un gruppo.

Seleziona

specificato per il tipo di prodotto di un gruppo. Seleziona Se le pagine sono già state

Se le pagine sono già state assegnate a un layout, è possibile utilizzare questo strumento per selezionare e trascinare le guide dei rifili allo scopo di riposizionare il contenuto entro il riquadro dei rifili.

Ruota

Ruota il contenuto della pagina visualizzata in anteprima in incrementi di 90 gradi senza modificare l'orientamento della pagina dei modelli. modificare l'orientamento della pagina dei modelli.

Dettaglio

l'orientamento della pagina dei modelli. Dettaglio Consente di spostare la visualizzazione dello spazio di

Consente di spostare la visualizzazione dello spazio di lavoro.

Zoom

di spostare la visualizzazione dello spazio di lavoro. Zoom Fare clic sull'oggetto o sull'area generale che

Fare clic sull'oggetto o sull'area generale che si desidera ingrandire oppure trascinare un riquadro intorno a un'area specifica.

Mostra anteprima pagine

intorno a un'area specifica. Mostra anteprima pagine Consente di visualizzare un'anteprima di tutti i

Consente di visualizzare un'anteprima di tutti i contenuti delle pagine

Menu Visualizza nella visualizzazione Pagine

27

Mostra dimensioni

nella visualizzazione Pagine 27 Mostra dimensioni Consente di visualizzare le dimensioni della pagina,

Consente di visualizzare le dimensioni della pagina, comprese le eventuali distanze tra il riquadro rifili della pagina dei modelli e il riquadro rifili del contenuto PDF. Per poter utilizzare questa opzione, è necessario selezionare Visualizza > Mostra riquadro rifilo .

Opzioni di esplorazione nell'anteprima della pagina

. Opzioni di esplorazione nell'anteprima della pagina Selezionare una pagina nell' Elenco pagine per

Selezionare una pagina nell'Elenco pagine per visualizzarla, quindi utilizzare i tasti freccia per scorrere le altre pagine presenti nell'elenco corrente. La casella di testo visualizza il numero dell'elenco esecuzioni della pagina correntemente visualizzata in anteprima oltre al numero totale di pagine presenti nell'elenco corrente. Per passare a una pagina specifica dell'elenco corrente, immettere nella casella il numero dell'elenco di esecuzione corrispondente.

Menu Visualizza nella visualizzazione Pagine

Il menu Visualizza consente di controllare i dettagli visualizzati nello spazio di lavoro.

È possibile utilizzare le seguenti voci di menu per visualizzare o nascondere voci specificate.

Mostra dimensioni

Consente di visualizzare le dimensioni del layout, comprese le distanze tra i bordi della sezione o della pagina compilata o i centri (a seconda delle impostazioni selezionate in Preferenze). Quando si seleziona una pagina o sezione, è possibile modificare anche le caselle di testo del formato.

Mostra anteprima pagine

Consente di visualizzare un'anteprima di tutti i contenuti delle pagine

Mostra dimensioni pagine

Consente di visualizzare le dimensioni della larghezza e dell'altezza delle pagine.

Mostra riquadri rifilo

Consente di visualizzare una casella blu scuro che indica le dimensioni dei rifili della pagina

28

Capitolo 3—Pagine

Mostra bleed boxe

Consente di visualizzare una casella rossa in cui vengono mostrati i margini al vivo di pagina

Mostra numeri di pagina del file

Consente di visualizzare il numero di pagina del file di input su ciascuna pagina

Mostra nomi dei file

Consente di visualizzare il nome del file di input su ciascuna pagina. Se anche Mostra numeri di pagina dei file è selezionato, il numero di pagina viene aggiunto al nome del file.

Mostra foglio

Consente di visualizzare il foglio assegnato in Elenco pagine

Elenco pagine

Gestire le pagine del ciclo di stampa del prodotto in Elenco pagine nella vista Pagine e visualizzare immediatamente l'anteprima di una pagina selezionata nell'elenco.

Nota: Solo per i processi da compilare, le pagine PDF vengono aggiunte all'elenco File, quindi si lavora direttamente nella vista Cicli di stampa. Non è necessario impostare un Elenco pagine. Per le licenze che supportano più prodotti, le pagine compilate vengono visualizzate come prodotti a due pagine (fronte, retro) in Elenco pagine.

Barra degli strumenti

Aggiungi pagine

Fare doppio clic sull'icona o trascinarla e, nella finestra di dialogo visualizzata, selezionare il prodotto, assegnare un nome al segnaposto, quindi specificare il finestra di dialogo visualizzata, selezionare il prodotto, assegnare un nome al segnaposto, quindi specificare il conteggio e la posizione delle pagine nell'elenco. L'elenco File visualizza anche il nuovo file del segnaposto e le pagine del file.

Aggiungi pagine vuote

Per inserire una pagina vuota singola: Trascinare l'icona in una posizione specifica dell'elenco esecuzioni oppure trascinarla in una pagina per sostituirla. Per trascinare un numero specifico specifica dell'elenco esecuzioni oppure trascinarla in una pagina per sostituirla. Per trascinare un numero specifico di pagine vuote: Premere e tenere premuto Opzione+Alt durante il trascinamento dell'icona, specificare il conteggio di pagine in una finestra di dialogo a comparsa e trascinare le pagine in un punto di inserimento.

Pagine dell'elenco esecuzioni

29

Per aggiungere più pagine vuote in una posizione specifica: Fare doppio clic sull'icona e, nella finestra di dialogo visualizzata, selezionare il prodotto, quindi specificare il conteggio e la posizione delle pagine nell'elenco.

Elenco fogli

Consente di visualizzare un elenco dei set di fogli standard forniti con il software ed eventuali risorse di fogli comuni aggiunti.

Nota: Questi fogli servono unicamente come riferimento. Gli elenchi di pagine possono essere ordinati solo per prodotto o numeri di pagine.

Selezionare un set di fogli da applicare automaticamente all'elenco delle pagine, in base allo stile di fascicolazione oppure selezionare Definito dall'utente per modificare direttamente i fogli delle pagine nell'elenco. Per ignorare lo stile di rilegature e applicare numeri in sequenza dal fronte al retro, selezionare 1, 2, 3

Incrementa

dal fronte al retro, selezionare 1, 2, 3 Incrementa Consente di incrementare il numero di fogli

Consente di incrementare il numero di fogli in sequenza e di applicare il foglio alfanumerico o latino della pagina correntemente selezionata alle file di pagine restanti dell'elenco. Questo strumento può essere usato con la colonna Foglio.

Ripeti

Consente di copiare il testo della cella selezionata nelle restanti file di pagine. Questo strumento può essere usato con le colonne Foglio , Colori pianificati file di pagine. Questo strumento può essere usato con le colonne Foglio, Colori pianificati e Note.

C, M, Y, K esteso

Foglio , Colori pianificati e Note . C, M, Y, K esteso Consente di impostare il

Consente di impostare il colore pianificato dell'elenco pagine su CMYK. Il valore può comunque essere modificato per le singole pagine.

Nero ® esteso

modificato per le singole pagine. Nero ® esteso Consente di impostare il colore pianificato

Consente di impostare il colore pianificato dell'elenco pagine sul nero. Il valore può comunque essere modificato per le singole pagine.

Visualizza per

Nota: Le licenze di base che supportano un solo prodotto per processo non hanno questa opzione.

Prodotto: consente di visualizzare l'elenco delle pagine di ciascun prodotto nell'ordine dell'Elenco esecuzioni, dal fronte al retro del prodotto. La colonna Pagina parte mostra i

30

Capitolo 3—Pagine

numeri delle parti della pagina che occupano ciascuna posizione nell'elenco esecuzioni.

Parte: consente di visualizzare l'elenco di pagine per parte di ciascun prodotto nell'ordine della pagina parte in elenchi ad albero comprimibili. La colonna Elenco esecuzioni mostra la posizione occupata da ciascuna pagina nell'elenco esecuzioni.

Colonne degli elenchi

Suggerimento: Trascinare i bordi delle colonne per regolarne le larghezze. Trascinare le intestazioni delle colonne per riorganizzare le colonne.

Pagina parte

(dipendente dalla licenza) Consente di visualizzare i numeri di pagine in base alla loro posizione in una parte e indica se ciascuna pagina è assegnata o meno a un ciclo di stampa. La presentazione di questo elenco dipende all'impostazione correntemente selezionata per Visualizza per:

Per Parte: Pagina parte è la prima colonna e fornisce una visualizzazione ad albero comprimibile dei nomi dei prodotti, nomi delle parti e pagine numerate in base alla loro posizione nella parte.

Per Prodotto: Elenco esecuzioni è la prima colonna e ciascun numero pagina è descritto dal nome parte corrispondente.

Foglio

Fare clic su questa cella e selezionare una risorsa foglio comune dall'elenco oppure fare doppio clic e modificare il valore. Per applicare il foglio alle pagine restanti dell'elenco, utilizzare gli strumenti Incrementa o Ripeti.

Nota: Se si inseriscono nuove pagine tra le pagine con i fogli incrementati, è necessario riapplicare il set di fogli selezionato oppure modificare manualmente i fogli per essere certi che la sequenza sia corretta.

Elenco esecuzioni

Consente di definire la sequenza di lettura delle pagine di un prodotto, dal fronte al retro. Non è possibile modificare i numeri dell'elenco esecuzioni assegnato automaticamente. Quando si visualizza l'Elenco pagine per prodotto, la colonna Elenco esecuzioni è sempre la prima colonna.

Nome file

Consente di visualizzare il nome del segnaposto modificabile oppure il nome del file PDF non modificabile della pagina contenuto. Per le pagine dei segnaposto, è possibile fare doppio clic e modificare il valore.

Proprietà della pagina Elenco esecuzioni

31

Colori pianificati

Fare clic su questa cella e selezionare una risorsa colore comune dall'elenco oppure fare doppio clic e immettere una descrizione da utilizzare come segnaposto per il colore e ettivo atteso. Quando il colore e ettivo viene aggiornato, è possibile verificare se ci sono discrepanze ed eventualmente correggerle o ignorarle. L'elenco include i colori di stampa CMYK standard, i rivestimenti standard, le risorse colore comuni predefinite ed eventuali colori personalizzati usati per il processo. Per applicare la selezione colore alle pagine restanti dell'elenco, è possibile usare lo strumento Ripeti. Premere Maiusc e fare clic per selezionare più voci dall'elenco, quindi utilizzare una virgola per separare più valori digitati.

Colori e ettivi

Consente di visualizzare i colori e ettivi forniti dal file di input, aggiornato ogni volta che un colore viene associato a un'altra selezione di colore nella vista Cicli di stampa.

Note

Digitare o visualizzare una nota per proprio riferimento o per/da un altro operatore.

Proprietà della pagina Elenco esecuzioni

Selezionare una pagina dall'Elenco pagine per visualizzare i riquadri dei rifili e il contenuto nello spazio di lavoro e le relative impostazioni nel riquadro Proprietà.

Nome parte

Consente di visualizzare la parte a cui è assegnata la pagina.

Posizione elenco esecuzioni

Consente di visualizzare la posizione in sequenza della pagina nel prodotto. Questa informazione viene acquisita dalla colonna Elenco esecuzioni dell'Elenco pagine.

Nome file

Consente di visualizzare il nome del segnaposto del file modificabile oppure il nome del file PDF non modificabile.

Formato pagina, L, H

Le informazioni visualizzate dipendono dallo stato corrente della pagina che si trova in questa posizione dell'elenco esecuzioni:

Se la pagina non è ancora stata inserita in un layout di un ciclo di stampa: viene visualizzato il formato della pagina PDF o della pagina dei segnaposti. Se le dimensioni del

32

Capitolo 3—Pagine

riquadro a rifilo non sono state specificate nel file PDF, vengono utilizzate le dimensioni del riquadro margine al vivo

o della finestra del supporto.

Se la pagina è stata inserita in un layout di un ciclo di stampa: viene visualizzato il formato della pagina finita specificato nelle proprietà Pagina modello.

Foglio

Consente di visualizzare il valore corrente della colonna Foglio dell'Elenco pagine. Le modifiche vengono apportate in entrambe le posizioni.

Colori pianificati

Selezionare una risorsa colore comune dall'elenco oppure immettere una descrizione da utilizzare come segnaposto per il colore e ettivo atteso.

Colori e ettivi

Consente di visualizzare i colori e ettivi forniti dal file di input, aggiornato ogni volta che un colore viene associato a un'altra selezione di colore nella vista Cicli di stampa.

Sezione della pagina contenuto

Posizione

Centra nella pagina modello

Usa o set rifilo : selezionare questa casella di controllo per posizionare manualmente i contenuti nella pagina del modello.

È possibile specificare le distanze di larghezza e altezza tra

l'angolo inferiore sinistro della pagina contenuto e l'angolo

inferiore sinistro della pagina del modello oppure trascinare la pagina nello spazio di lavoro per aggiornare tali valori.

Nota: l'angolo inferiore sinistro di una pagina contenuto viene definito in termini di riquadro rifilo o riquadro di margine vivo, in base alla definizione del formato pagina nel file di input.

Ridimensionamento

il ridimensionamento si basa sul riquadro di rifilo o sul riquadro di margine al vivo, in base al formato pagina definito nel file di input.

Nessuna: non viene applicato nessun adattamento (impostazione predefinita).

Adatta il contenuto alla pagina del modello: i risultati variano in base all'impostazione Imponi proporzioni:

Pagine nei cicli di stampa

33

Se le proporzioni vengono imposte: ridimensiona l'altezza e la larghezza della pagina contenuto in modo ottimale nella pagina modello, garantendo che le nuove proporzioni della pagina dei contenuti corrispondano alle dimensioni originali.

Se le proporzioni non vengono imposte: ridimensiona automaticamente l'altezza e la larghezza in base a fattori separati per ottenere l'adattamento ottimale a nché la pagina modello venga riempita completamente, senza spazio aggiuntivo.

Imposta ridimensionamento: specificare le percentuali di ridimensionamento o nuove dimensioni di pagina per la larghezza e l'altezza.

Se le proporzioni vengono imposte: la digitazione di un valore comporta l'impostazione automatica dell'altro valore in modo proporzionale.

Se le proporzioni non vengono imposte: è possibile specificare valori separati per la larghezza e l'altezza.

Selezionare Imponi proporzioni per mantenere le proporzioni originali della pagina contenuto oppure deselezionare se è necessario modificare le proporzioni anamorficamente.

Nota: Se le proporzioni non vengono imposte, è possibile che vengano create immagini inclinate.

Rotazione pagina

È possibile ruotare una pagina contenuto con la pagina del modello in incrementi di 90 gradi. I contenuti vengono ruotati intorno al centro della pagina, indipendentemente dalla pagina del modello.

Commenti

Digitare o visualizzare una nota per proprio riferimento o per/da un altro operatore.

Pagine nei cicli di stampa

A ciascuna pagina contenuto su un layout di ciclo di stampa è associata una pagina del modello che definisce il posizionamento dei relativi contenuti sul foglio e nel riquadro di rifilo finale. È possibile controllare i dettagli da visualizzare in anteprima e modificare le proprietà delle pagine direttamente nel layout o nel riquadro Proprietà.

34

Capitolo 3—Pagine

2. Regolazione dei dettagli su layout per un prodotto

È possibile utilizzare questo metodo per impostare i valori per il posizionamento e lo spostamento delle pagine per un intero prodotto.

3. Gestione di pagine su layout di cicli di stampa

È possibile accedere alle proprietà del modello e della pagina

contenuto per ottimizzare le pagine sui cicli di stampa e sostituire i segnaposto con pagine dei contenuti non appena diventano disponibili.

4. Spostamento delle immagini delle pagine per la compensazione degli slittamenti Gli slittamenti in un libro possono causare il taglio dei contenuti a causa della fuoriuscita delle pagine quando le sezioni vengono piegate. È possibile compensare gli slittamenti riposizionando progressivamente le aree delle immagini sulle pagine verso la rilegatura per diminuire il bianco tipografico delle pagine o la larghezza dei margini, senza influire sui contenuti. Se è necessario preservare il bianco tipografico e le larghezze dei margini, è possibile scegliere di ridimensionare progressivamente le immagini anziché riposizionarle.

5. Margini al vivo per sezioni con rotazione I margini al vivo per le pagine ruotate sono limitati alla posizione originale dei margini al vivo della pagina, quindi i margini al vivo non si sovrappongono con le pagine adiacenti.

6. Riferimento della visualizzazione Cicli di stampa per le pagine

È possibile utilizzare la visualizzazione Cicli di stampa per gestire il posizionamento delle pagine nei layout.

Aggiunta delle pagine dei contenuti direttamente a un layout

Per i processi compilati, è possibile posizionare le pagine direttamente su un layout di ciclo di stampa senza necessità di impostare un elenco esecuzioni nella vista Pagine.

1. Selezionare le pagine mediante uno dei seguenti metodi:

Nell'elenco File, selezionare un file PDF o un segnaposto di file.

Nota: Se i file dei contenuti non sono ancora disponibili, selezionare Processo > Aggiungi segnaposto file per aggiungere il numero di pagine segnaposto necessarie all'elenco File.

Nell'elenco File, espandere un file con più pagine per visualizzarne l'elenco di pagine. Selezionare una pagina singola oppure premere Maiusc+clic per selezionare più pagine.

Selezionare un file PDF da una cartella accessibile nella directory di file.

2. Per i cicli di stampa che già contengono una risorsa di layout, trascinare il file, la pagina o le pagine selezionati in una pagina del modello. La prima pagina viene assegnata alla posizione delle pagine del modello e le eventuali pagine dei contenuti aggiuntive confluiscono in sequenza nelle pagine del modello disponibili.

Regolazione dei dettagli su layout per un prodotto

35

Nota: Gli eventuali contenuti esistenti sulle pagine del modello interessate vengono sostituiti.

3. Per la composizione manuale, trascinare le pagine selezionate in una posizione sul foglio di stampa.

Se le pagine vengono trascinate su un'area vuota, queste vengono sovrapposte sul foglio ed è possibile organizzarle.

Se si trascina una pagina in una posizione vicina a un pagina esistente sul foglio, questa viene bloccata nella posizione predefinita impostata nella finestra di dialogo Preferenze.

Se le pagine selezionate vengono trascinate su una pagina del modello, la prima pagina viene assegnata alla posizione delle pagine del modello e le eventuali altre pagine dei contenuti nuove confluiscono nelle pagine del modello disponibili in sequenza.

Nota: Gli eventuali contenuti esistenti sulle pagine del modello interessate vengono sostituiti.

4. Per posizionare le eventuali pagine dei contenuti restanti, è possibile duplicare il ciclo di stampa o inserire il nuovo foglio mediante il menu Processi e ripetere i passaggi secondo necessità.

5. Nella vista Pagine, verificare l'elenco esecuzioni generato.

La colonna Conteggio nell'elenco File viene aggiornata con il numero di istanze di ciascuna pagina in un ciclo di stampa. Accanto alle pagine non ancora posizionate viene visualizzato il valore 0 (zero).

Regolazione dei dettagli su layout per un prodotto

È possibile utilizzare questo metodo per impostare i valori per il posizionamento e lo spostamento delle pagine per un intero prodotto.

Requisiti:

Il processo deve essere aperto.

1. Selezionare Processo > Dettagli su layout.

2. Se la pagina richiede degli o set, selezionare il prodotto nell'area Regolazione posizione pagina.

3. Nell'area Regolazione posizione pagina immettere i valori per l'o set: orizzontale e verticale per tutte le pagine dispari e pari.

Nota: Questa impostazione sostituisce