Sei sulla pagina 1di 28

Copyright by: Bigol News - Testata Registr. Trib.

Napoli 20/2008 del 28/02/2008

ALLINTERNO: SPECIALE SERIE A

Gioved 18 Luglio 2013

FINALMENTE IN A
CANOTTIERI NAPOLI, CHE SPETTACOLO

FATTO DI NAPOLI
LAZZURRO DI DIMARO

IL PUNTO SULLA SERIE A


ATALANTA E BOLOGNA
LIVORNO e MILAN PARMA E ROMA SAMPDORIA E SASSUOLO TORINO UDINESE E VERONA

DA MARADONA A GOMEZ
LA STORIA SI RIPETE

SCOMMETTIAMOCI SU..

ETIMOLOGIA NEL CALCIO


EVERTON E BORUSSIA MONCHENGLABDACH

DOPING IS CHEATING

4 MINUTI PER FARE LA DIFFERENZA


LARRESTI CARDIOCIRCOLATORIO

3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28

ATALANTA E BOLOGNA CATANIA E CAGLIARI CHIEVO E FIORENTINA GENOA E JUVENTUS

DAI RITIRI
LA JUVENTUS

I TOP E I FLOP DELLA SETTIMANA IL PROF DA I VOTI

FATTO DIDI NBA FATTO NBA LA CAROVANA DEL GIRO SI VESTE DI ROSA FATTO DI GOSSIP
GLI ULTIMI SCOOP DELLESTATE
2

Il circolo,lallenatore, i giocatori, in questi anni ci hanno messo anima e passione per far tornare i colori giallorossi in alto. Un campionato da brividi quello della Canottieri, un campionato da capolista insieme alla squadra del Civitavecchia. Proprio questultima, che durante i play off si arrende alla seconda partita. A dispetto dei pronostici sono bastate due partite. Le due partite pi belle di sempre, quelle che ti rimangono nel cuore non solo per la gioia che ti regalano, ma anche per lo spettacolo coreografico che ti fanno vivere. Sia a Napoli che a Civitavecchia la piscina gremita, il pubblico quello delle grandi occasioni, bandiere giallorosse in ogni angolo, parrucche variopinte, trombette e tamburi da stadio che suonano senza sosta. Ci sono tutti a tifare i ragazzi, dal Presidente Sabbatino ai soci. A farla da padrona in acqua la caparbiet, il cuore, i nervi ben saldi. Una Canottieri che non ti aspetti, la pi bella di sempre. La prima partita termina a favore dei giallorossi, la seconda sa tanto di impresa. Ma si sa, nello sport nulla gi scritto. I partenopei partono col piede sbagliato, pagano lemozione, ma la reazione non tarda ad arrivare. Nulla pu fermare le furie giallorosse, neanche un gigante come Calcaterra. Lesperienza e la grinta del capitano Buonocore trascina tutti, soprattutto i piccoli della squadra. Gi perch questa squadra neo promossa formata da campioni e baby campioni. Ragazzi che giocano nella categoria U-20 come Velotto, Morelli ed Esposito, e nella categoria U- 17 comeCampopiano e Borrelli, questultimo il vero protagonista, che a soli 17 anni fa la differenza in acqua, autore delle reti decisive. Sono ragazzi nati e cresciuti qua, ragazzi che hanno cominciato per gioco e crescendo insieme si ritrovano a festeggiare le soddisfazioni pi grandi. A 2 dalla fine Migliaccio trova il + 4. E fatta, col risultato di 10-6 la banda di mister Zizza pu festeggiare il ritorno in A1. Si realizzato un sogno. Tutto stato perfetto. Hanno giocato con il cuore. Queste le parole del tecnico Zizza visibilmente commosso. Fof Buonocore il ritratto della felicit, emozionato afferma Si coronato un sogno. Ci tenevo a tornare in A1 con la Canottieri. La felicit che provo pari a quella di uno scudetto. Un successo che il presidente Sabbatino ha voluto festeggiare e condividere con tutti in una grande festa al Molosiglio. La festa di tutti, dallallenatore allo staff tecnico, dal capitano ai ragazzi delle squadre giovanili. Un successo tutto meritato quello dei ragazzi partenopei. Quei ragazzi adolescenti dalle facce pulite e dalle spalle larghe, quelle spalle fortificate ogni giorno, che non hanno paura di affrontare nessuno. Hanno lottato e combattuto con i denti, senza mai arrendersi. Grinta, duro lavoro, amicizia e passione, sono questi gli ingredienti fondamentali di questa squadra. Ingredienti che non dovranno mancare lanno prossimo. In A1 ci sono squali affamati, che non vedono lora di divorare tutto e tutti. E cosi Napoli torna protagonista della pallanuoto, con ben tre squadre nella massima serie:Acquachiara, Posillipo e Canottieri. Roba daltri tempi La Canottieri tornata fra le grandi e con i suoi giovani campione deve dimostrare di essere tale. Marcella Iaccarino

Ci saranno pur voluti nove anni ma il ritorno allapice c stato e c stato nellanno giusto. Quale miglior momento per raggiungere leccellenza nazionale se non lanno del centenario? Allora la soddisfazione di giungere ad un traguardo, che in realt solo un punto di partenza, aumenta e ancor di pi quando al traguardo ci si arriva per aver battuto e combattuto fino alla fine con una delle squadre pi forti del campionato, anzi la pi forte. Il Civitavecchia, che era per lappunto dato per favorito in questo campionato di promozione, ha dato filo da torcere in gara1 ai giovani del Molosiglio che per si sono difesi con i denti e in gara2 hanno chiuso i conti in casa laziale chiudendo la partita a 6-10. Tutto ci avvenuto nonostante un Pala Galli gremito di tifosi laziali, ma grazie al supporto dei 150 tifosi giallorossi limprobabile diventa realizzabile. Il merito a chi va? Sicuramente ad una squadra di giovani e meno giovani che, baipassando la differenza degli anni, si compatta in un gruppo sempre pi unito dentro e fuori dallacqua, senza mai risparmiarsi in nessuna occasione. Al capitano Fabrizio Buonocore che torna alle origini con un solo obiettivo, riportare la Sua squadra in A1, raggiunto grazie alla sua esperienza e soprattutto allamore per la squadra di casa sua. Allallenatore Paolo Zizza che ha dato tutto ai suoi ragazzi credendo in ognuno di loro e dando a tutti lopportunit di contribuire a questo grande evento. E ancora al presidente Edoardo Sabbatino, ai vice Davide Tizzano e Vincenzo Lemmo, a tutti i tecnici che con il loro contributo hanno riportato, come afferma il presidente Sabbatino, Napoli capitale della pallanuoto. E allora se fin adesso la Canottieri si battuta con i denti, da questo momento in poi dovr anche cacciare gli artigli e tutte le armi a disposizione per poter affrontare un signor campionato che a quanto pare questanno vedr ben 3 derby. Un A1 anche partenopea con Canottieri, Posillipo e Acquachiara a formare il triangolo delle Bermuda di questo campionato.

Nunzia Casolaro

Sembra quasi impossibile immaginare una Napoli senza il suo Napoli senza tutti i suoi tifosi che colmano la citt di quellallegria e quellentusiasmo che solo loro sanno dare. Brutta lestate a Napoli! Brutta latmosfera che si respira che vede una squadra priva di componenti essenziali, quasi si sia persa la voglia di tifare, la voglia di credere in qualcuno. Ma per i veri appassionati, per quelli che nelle vene scorre sangue Azzurro lestate non il mare, ma Dimaro. Dimaro una cittadina del Trentino che conta appena 1.245 anime e dal 2011 la sede del ritiro del Calcio Napoli, cos tantissimi napoletani in questo periodo portano in Valdi Sole il vero sole meridionale, pur di seguire tutti i movimenti della squadra. Infatti di questi tempi gli alberghi del trentino sono colmi c il pienone nel paesino. C chi non rinuncia a seguire le prime mosse del nuovo Mister infatti proprio a lui riservato tutto lentusiasmo che non fa sentire la mancanza del Matador ormai gi a Paris. Il vero colpaccio del Napoli proprio Benitez. Altrettanta curiosit riservata per Mertens, Callejon e Rafael che nelle partitelle ed allenamenti sfoggiano tutta la classe degna di questo nuovo Napoli, con gol e parate. Callejon infatti firma una tripletta. Lunico dispiacere da parte dei tifosi e non solo, la partenza imminente del N1 infatti De Sanctis anche se a malincuore pronto a partire per la capitale, lasciando spazio al talento brasiliano Julio Cesar, ma i tifosi non gli fanno mancare tutto quellaffetto che gli hanno sempre dimostrato anche se gi con le valige in mano. KARINA ORNELLA PALOMBA

Allenatore: RAFAEL BENITEZ

GIOCATORI: ARMERO, BARITI, BEHRAMI, BRITOS, CALAIO, CALLEJON, P.CANNAVARO, COLOMBO,DONADEL, DOSSENA, DZEMAILI, FERNANDEZ, GAMBERINI, HAMSIK, INLER, L. INSIGNE, MAGGIO,MERTENS, MESTO, NOVOTNHY, PANDEV, RADOSEVIC, RAFAEL, SEPE, TUTINO, UVINI,VITALE,ZUNIGA.
TRATTATIVE: JULIO CESAR, ADIL RAMI, ASTORI, DAMIAO, HIGUAIN, Albiol.

Grande entusiasmo fra i tifosi del Napoli per l'arrivo di Benitez; il tecnico spagnolo, fra tutti gli allenatori venuti a Napoli, quello che ha vinto il maggior numero di trofei tra campionati e coppe. Il modulo utilizzato sar il 4-2-3-1 gi praticato con il Chelsea nel campionato inglese.

Claudia Ferrara

Allenatore: Stefano Colantuono

ROSA: Portieri: Andrea Consigli, Ciro Polito, Giorgio Frezzolini, Marco Sportiello, Marco Sportiello, Przemyslaw Franckowiak; Difensori: Davide Brivio, Michele Canini, Daniele Capelli, Cristiano Del Grosso, Stefano Lucchini, Luca Milesi, Constantin Nica, Gugliemo Stendardo, Giampaolo Bellini Centrocampisti: Daniele Baselli, Carlos Carmona, Riccardo Cazzola, Luca Cigarini, Roberto Gagliardini, Luigi Giorgi, Moussa Kone, Giulio Migliaccio, Giacomo Bonaventura, Maxi Moralez, Joakim Olausson, Christian Raimondi, Franco Brienza; Attaccanti: Guido Marilungo, German Denis, Marko Livaja, Giuseppe De Luca, Matteo Ardemagni, Faisal Bangal.
Dopo gli ultimi 2 ottimi campionati disputati dallAtalanta nonostante partisse con la penalizzazione, nella nuova stagione inizier alla pari con gli altri club. Il presidente Percassi ha trattenuto elementi importanti come Denis e Cigarini, oltre ai gioielli Consigli e Bonaventura. A una rosa gi consolidata si sono aggiunti elementi validi come Migliaccio, il difensore Nica e alcuni giovani interessanti. Sta per vestire neroazzurro anche lex Milan Mario Yepes, e si cerca un altro centrocampista (Merkel o Hallfredsson). Si prospetta unottima stagione per la Dea.

Vincenzo Vitale

Allenatore: Stefano Pioli ROSA: Portieri: Gianluca Curci, Federico Agliardi, Filippo Lombardi, Dejan Stojanovic Difensori: Gyorgy Gyuri Garics, Cesare Natali, Mikael Antonsson, Jose Angel Crespo, Archimede Morleo, Nicol Cherubin, Frederik Sorensen, Mathias Nicolas Villan Abero, Marco Maini, Uros Radakovic, Ruben Juarez Palomenque; Centrocampisti: Panagiotos Kone, Francesco Della Rocca, Federico Casarini, Ren Krhin, Lazaros Christodoulopoulos, Michele Pazienza, Nico Pulzetti, Saphir Taider, Abdallah Yaisien, Mart Riverola; Attaccanti: Rolando Bianchi, Robert Acquafresca, Alessandro Diamanti, Davide Moscardelli, Henry Gimenez, Denis Alibec, Luca Veratti, Alessandro Capelli. Lobiettivo della societ nel prossimo anno la conquista della salvezza ma facendo bene gi dal girone di ritorno. La rosa si arricchita dellarrivo del giovane trequartista scuola PSG Yaisien, oltre che dellex bandiera del Torino Rolando Bianchi. Il tecnico intenzionato ad insistere sul 4-2-3-1, e si dice contento della risoluzione della compropriet di alcuni calciatori a proprio favore (Sorensen, Kon e Krhin). Il dg Zanzi intanto cerca di liberarsi di Robert Acquafresca che ha molto seguito in Inghilterra (Sunderland e Hull City). Agliardi invece potrebbe finire allUdinese. Ipotesi da non escludere la partenza del capitano Diamanti in direzione Juve. Secondo lo stesso tecnico alla squadra, per essere completi, manca un centravanti e un esterno dattacco per sostituire adeguatamente gli addii per fine prestito di Gilardino e Gabbiadini. Vincenzo Vitale

Allenatore: Rolando Maran Rosa: Portieri: Mariano Andujar, Alberto Frison, Pietro Terracciano; Difensori: Giuseppe Bellusci, Pablo Alvarez, Nicola Legrottaglie, Ciro Capuano, Nicolas Spolli, Luciano Fabian Monzon, Alexis German Rolin, Norbert Gyomber Centrocampisti: Sergio Almiron, Mariano Izco, Marco Biagianti, Ezequiel Llama, Sebastian Leto, Pablo Barrientos, Lucas Castro, Federico Freire, Fabio Sciacca, Panagiotos Tachtsidis; Ataccanti: Maxi Lopez, Takayuki Morimoto, Gonzalo Bergessio, Mirko Antenucci, Edgar Cani, Andrea Catellani, Sergio Keko, Souleymane Doukara, Alejandro Gomez, Davide Lanzafame. La scorsa stagione il Catania sotto la guida di Maran ha chiuso allottavo posto, con il raggiungimento del record di 56 punti in una stagione. Gli etnei per un attimo hanno sognato lEuropa e questanno non vogliono essere da meno. Dolorosa, per il valore tecnico, stata la partenza di Francesco Lodi che ha scelto il Genoa, cos come ha fatto Giovanni Marchese. Maxi Lopez appena rientrato dalla Sampdoria sembra essere destinato al Torino, mentre dopo lottima stagione Gomez ha attirato le sirene di alcuni grandi club (Atletico Madrid su tutti). La squadra solida e al gruppo presente si sono aggiunti altri elementi importanti come Tachtsidis, Freire, Monzon e Leto. Lobiettivo per il prossimo campionato sar come sempre la salvezza, ma visto i recenti risultati i tifosi sicuramente chiederanno qualcosa in pi. Vincenzo Vitale

ALLENATORE: Diego Lopez ROSA: Portieri: Agazzi, Avramov, Anedda; Difensori: Astori, Ariaudo, Oikonomou, Dametto,Rossettini, Del Fabbro, Avelar, Murru, Pisano, Perico: Centrocampisti: Rui Sampaio, Nainggolan, Conti, Ekdal,Dessena, Cossu, Cabrera; Attaccanti: T.Ribeiro, Ibarbo, Nen, Sau, Pinilla. Sempre vivo il ricordo dello scudetto vinto nel lontano 1969-70 con Gigi Riva che gonfiava puntualmente le reti avversarie tanto da detenere ancora oggi il titolo come miglior cannoniere nella storia del Cagliari in serie A con 156 reti, i rossobl si trovano a disputare la decima volta consecutiva il campionato di Serie A dopo l11esimo posto della passata stagione a quota 47 punti conditi da 12 vittorie, 11 pareggi e 15 sconfitte. Nonostante la confusione che gira da tempo intorno al club ed al presidente per le vicende riguardanti lo stadio, il patron dei sardi consegna nuovamente le chiavi della squadra a Diego Lopez che in attesa di ottenere laccesso al Supercorso di Coverciano per ricoprire cosi il ruolo di primo allenatore. Con una rosa tecnicamente valida, con tanti giovani guidati dai senatori, lobiettivo una salvezza tranquilla attraverso la valorizzazione dei ragazzini in squadra e la consacrazione definitiva di Nainggolan, Sau e Ibarbo. Ferruccio Montesarchio 7

Mister Giuseppe Sannino Rosa: Portieri Puggioni (34 anni), Silvestri (22), Squizzi (39) Difensori Aldrovandi (19), Brighenti (24), Cesar (31), Dainelli(34), Dram (28), Morero (31), Pamic (27), Papp (24), Sardo (34),Tavares (25) Centrocampisti Acosty (22), Bentivoglio (28), Guana (32),Hetemaj (29), Improta (20), Lazarevic (21), L.Rigoni (29),M.Rigoni (21), Sbaffo (21), Sestu (30) Attaccanti Farias (21), Paloschi (21), Pellissier (34), Samassa(29), Stoian (22), Thereau (30) Il Chievo Verona si prepara per disputare ancora un altro campionato di serie A, con lobiettivo di salvarsi ancora e dopo molti anni ci sar un altro derby nella massima categoria, infatti a Verona si preparano per il grande derby. Lallenatore Sannino conosciuto come un grande allenatore, con risultati buoni, esclusa la parentesi Palermo, infatti ha iniziato il campionato per cacciato quasi subito e richiamato al miracolo non avvenuto.

Stefano Limongelli

ALLENATORE: Vincenzo Montella ROSA: Portieri: Muna, Lupatelli, Neto; Difensori: G.Rodriguez, Hegazy, Roncaglia, Compper, Savic, Tomovic, Alonso, Pasqual, Cassani; Centrocampisti: Ambrosini, Pizarro, Aquilani, B.Valero, Cuadrado, Romulo, Vecino, Fernandez, Joaquin, J.M.Vargas, Olivera. Attaccanti: Ljajic, M.Gomez, G.Rossi, Jovetic, Zohore, El Hamdaoui. Dopo aver chiuso la stagione 2012/2013 al quarto posto con 70 punti, maturati con 21 vittorie, 7 pareggi e 10 sconfitte in 38 gare, i viola si preparano al decimo campionato consecutivo in serie A carichi di aspettative forti di una gestione societaria impeccabile e di uno staff tecnico allavanguardia che vede Vincenzo Montella guidare la squadra per il secondo anno consecutivo. Nellattesa di piazzare, nella finestra di mercato estiva, al miglior offerente la sua ormai ex stellaStephan Jovetic, Della Valle e Prad si sono cautelati con un mercato finora da top club. Oltre a Giuseppe Rossi, che si unito ai gigliati nello scorso inverno, si sono uniti alla squadra Joaquin e Ambrosini che porteranno nello spogliatoio classe ed esperienza. Ma negli uffici di Firenze, nella pianificazione del mercato, hanno pensato di regalare ai tifosi quel top player capace di battere il record di segnature che appartiene a Luca Toni con 31 gol in 38 gare nella stagione 2005-06: Mario Gomez. Lobiettivo per la prossima stagione non pu che essere il podio, con un occhio alla finale di Europa League a Torino Ferruccio Montesarchio

Allenatore: FABIO LIVERANI

GIOCATORI: ALBERTONI, DONNARUMMA, PERIN, ANTONELLI, DE MAIO, DI MARCO, GRANQVIST,MANFREDINI, MARCHESE, POLENTA, PORTANOVA, SAMPIRISI, SIMIC, SOPRANO, VRSALJKO,BERTOLACCI, BIONDINI, COFIE, KUCKA, MATUZALEM, FLORO FLORES, GILARDINO, KONATE', MARTINEZ, VELOCCI, VENTRE.

TRATTATIVE: VIVIANO, RIGONI, SANTANA, BORRIELLO. Il nuovo allenatore Fabio Liverani schierer il Genoa con il modulo 4-3-3 con i difensori che inizieranno l'azione dalle retrovie.

Claudia Ferrara

Allenatore: Walter Mazzarri

Rosa: Portieri: Samir Handanovic, Luca Castellazzi, Juan Pablo Carrizo. Difensori: JuanJesus, Marco Andreolli, Hugo Campagnaro, Andrea Ranocchia, Walter Samuel, Cristian Chivu, Ibrahima Mbaye, Alvaro Pereira, Yuto Nagatomo, Jonathan, Javier Zanetti. Centrocampisti: Mateo Kovacic, Gaby Mudingayi, Zdravko Kuzmanovic,Esteban Cambiasso, Alfred Duncan, Fredy Guarin, Joel Obi, Ruben Botta, Ricardo Alvarez, Diego Laxalt. Attaccanti: Samuele Longo, Rodrigo Palacio, Ishak Belfodil, Mauro Icardi, Diego Milito.

Archiviata una delle stagioni pi negative di sempre, allInter in corso una vera e propria rivoluzione sia societaria che tecnica. Il DS Branca ha fatto spesa in Sudamerica acquistando Botta e Laxalt e i due argentini Campagnaro e Icardi. WalterMazzarri applicher gli stessi schemi tattici del suo Napoli delle meraviglie, il 3-4-1-2 con i due esterni ancora da definire e Kovacic nel ruolo alla Hamsik, a supporto delle punte Palacio, Milito o Belfodil. Lassenza dalle coppe europee potrebbe giovare molto ai neroazzurri, i quali si candidano a diventare una delle sorprese della stagione. VALERIO CASTORELLI

ALLENATORE: Antonio Conte ROSA: Portieri: Buffon, Storari, Rubinho; Difensori: Ogbonna, Chiellini, Barzagli, Bonucci, Caceres,Peluso, Lichtsteiner; Centrocampisti: Asamoah, Marchisio, Pirlo, Pogba, Vidal, Pepe, Padoin, Isla; Attaccanti: Tvez, Llorente, Giovinco, Vucinic, Matri, Quagliarella.

Dopo aver vinto, clamorosamente, il campionato 2011-12 senza sconfitte nel rush finale contro il Milan, dopo aver stravinto lo scorso campionato con 87 punti, ornamentati da 27 vittorie, 6 pareggi e 5 sconfitte ed avendo concluso ai quarti di finale lavventura in Champions League contro i neo campioni dEuropa del Bayern di Monaco, il nuovo obiettivo di Agnelli, Marotta e Conte il terzo scudetto consecutivo, per entrare nella storia del club, e far durare il pi possibile il sogno Champions League. Per rendere tutto ci possibile Agnelli, Marotta e Paratici hanno fatto un capolavoro di mercato consegnando a Mr. Conte gli innesti richiesti prima dellinizio del ritiro a Chatillon: Llorente,Ogbonna e Carlos Tvez. Ora lobiettivo principale sfoltire la rosa, soprattutto nel reparto offensivo dove uno o addirittura due tra Quagliarella, Matri, Vucinic e Giovinco rischiano il posto, per poi concentrarsi su un ulteriore perfezionamento della squadra con un esterno sinistro di prima fascia. Conte si ritrova in mano una squadra che ha un doppione di pari qualit per ogni ruolo, forte di una difesa collaudata ed una delle meno battute dEuropa, un centrocampo forse secondo solo al Barcellona e Real Madrid, e quella che era la pecca dello scorso anno, lattacco, ora allo stesso livello degli altri reparti. Attorno alla squadra regna un entusiasmo senza precedenti, ed il sindaco di Chatillon ne ha dato prova dichiarando sold out giornalieri tra alberghi, ristoranti e le tribune presenti al campo dallallenamento. Entusiasmo che unito alla forza della squadra e alla bravura del suo timoniere possono regalare grandi soddisfazioni al popolo bianconero. Ferruccio Montesarchio

Allenatore: Vladimir Pektovic Rosa: Portieri: Albano Bizzarri, Federico Marchetti, Thomas Strakosha. Difensori: Diego Novaretti, Mickael Ciani, Giuseppe Biava, Marius Stankevicius, ViniciusFreitas, Stefan Radu, Bruno Pereirinha, Abdoulay Konko, Luis Pedro Cavanda. Centrocampisti: Lorik Cana, Alvaro Gonzalez, Ogenyi Onazi, Cristian Ledesma,Senad Lulic, Felipe Anderson, Stefano Mauri, Ederson, Hernanes, Antonio Candreva. Attaccanti: Antonio Rozzi, Emiliano Alfaro, Brayan Perea, Miroslav Klose, LiborKozak, Sergio Floccari. In ogni sessione estiva di calciomercato, quella vecchia volpe di Claudio Lotito e del suo fido Tare allestiscono una rosa altamente competitiva e dal piazzamento Europa. Dopo una trattativa durata quasi un anno, il trequartista Felipe Anderson sbarcato nella capitale. Insieme al brasiliano arrivato il centrocampista argentino Biglia e il gigante Novaretti. Diverse societ hanno bussato alla porta del presidente Lotito per due suoi gioielli: Hernanes e Candreva. Lambiente laziale, turbato dalle vicende del calcio scommesse in cui implicato capitan Mauri, aspetta il gran colpo in attacco per affiancare lormai 35enne Miro Klose. 10 Valerio CastorelIi

Mister: Davide Nicola Rosa: Portieri Bardi,Mazzoni, Fiorillo, Ricciarelli, Aldegani Difensori Gemiti, Bernardini, Decarli, Salviato, Lamburghi, Torri, Ceccherini, Ossou, Emerson Centrocampisti Belingheri, Luci, Molinelli, Gentsoglou, Vacca, Duncan, Bigazzi, Siligardi, Schiattarella Attaccanti Dionisi, Paulinho, Cellerino, DallAgnello, Biasci

Arrivati in serie A dopo aver dispuntato i playoff di serie B, con un campionato dominato se non fosse stato per il Sassuolo, e la beffa allultima partita con il sorpasso del Verona. Il Livorno ritorna in serie A per giocarsi la permanenza nella massim a serie, infatti lobiettivo sicuramente sar la salvezza. Il giocatore pi rappresentativo Paulinho. Stefano Limongelli

Mister: Massimiliano Allegri Rosa Portieri: 32Christian Abbiati; 1 arco Amelia Difensori: 5Philippe Mexes, 17Cristian Eduardo Valencia Zapata1986; 81Cristian Zaccardo; 77Luca Antonini; 20Ignazio Abate; 25Daniele Bonera; 35Rossello' Didac Vila'; 2Mattia De Sciglio; Jherson Amu' Vergara Centrocampisti: 34Nigel De Jong; 28Urby Vitorrio Diego Emanuelson; 4Sulley Ali' Muntari; 18Riccardo Montolivo; 8Antonio Nocerino;16Andrea Poli; 10Kevin Prince Boateng; 14Rodney Strasser1990; 8Riccardo Saponara; 12Bakaye Traore';21Kevin Constant;7Nnamdi Oduamadi; 36Bryan Cristante Attaccanti: 11Giampaolo Pazzini; 45Mario Barwuah Balotelli; 92Stephan El Shaarawy; 30Giacomo Beretta; 7Robson De Souza Robinho; 19M'baye Niang; 37Andrea Petagna. Nel prossimo campionato il Milan chiamato a ripetere l'esaltante ed insperata stagione scorsa, conclusasi con il terzo posto ed i preliminari di Champions. Per volere presidenziale lo schema tattico sar cambiato, ovvero le due punte con il trequartista. Al momento la rosa incompleta, mancano diverse pedine, ma da qua al 2 settembre, termine ultime del mercato estivo, manca ancora molto tempo, e l'amministratore delegato Galliani ha effettuato in questi ultimi anni degli ottimi affari proprio negli ultimi giorni di mercato. Lino Iorio

11

Mister: Roberto Donadoni Rosa Portieri: 1Nicola Pavarini; 83Antonio Mirante Difensori: 18Dal Bello Dias Da Silva Felipe, 29Gabriel Alejandro Paletta, 87Aleandro Rosi, 6Alessandro Lucarelli, 13Fabiano Santacroce, 5Djamel Eddine Mesbah, 2Andrea Rispoli, 40Teodosio Filipe Pedro Mendes, 28Yohan Benalouane, 18Massimo Gobbi Centrocampisti: 32Marco Marchionni, 4Stefano Morrone, 10Jaime Andres Zapata Valdes, 11Francesco Modesto, 8Daniele Galloppa, 7Gianluca Musacci, 77Sotiris Ninis, 16Marco Parolo, 26Filip Jankovic, 13Yussie Raman Chibsah, 2Alvaro Garcia Rossell Ampuero Attaccanti:99Antonio Cassano, 11Carvalho De Oliveira Amauri, 21Stefano Chuka Okaka, 7Jonathan Ludovic Biabiany, 17Raffaele Palladino, 21Nicola Sansone. La squadra negli ultimi campionati, si sempre comportata in maniera eccellente, riuscendo a migliorarsi di stagione in stagione. Quest anno poi potr contare su Antonio Cassano, il presidente Ghirardi ha voluto donare ai propri tifosi e al proprio allenatore un vero campione come da tempo non se ne vedevano a Parma. Toccher proprio a Donadoni, come gi fatto in Nazionale riuscire a gestire il talento barese. Lino Iorio

Mister: Rudi Garcia Rosa: Portieri Bertagnoli (34 anni), Skorupski (22), Lobont (35),Svedkauskas (19) Difensori - Crescenzi (21), Maicon (31), Marquinhos (19), Castan(26), Benatia (26), Dod (21), Burdisso (32), Jedvaj (17), Torosidis (28), Balzaretti (31), Romagnoli (18) Centrocampisti Strootman (23), Bradley (25), Marquinho (27),Taddei (33), Pjanic (23), De Rossi (29), Lucca (19), Florenzi (22) Attaccanti Di Mariano (17), Tallo (20), Borriello (31), Caprari(19), Lamela (21), Osvaldo (27), Totti (36), Destro (22).

3 Anni e 3 allenatori diversi, la Roma targata America non riesce a trovare una propria identit, infatti lEuropa ormai un sogno da troppo tempo, troppi anni che non si vede la Roma giocare in campionati europei (E.League e C.League), lobiettivo naturalmente quello di migliorare, e cercare di stupire per ritrovare la tanta agognata competizione europea, che porta soldi e fama. Totti il capitano anche un personaggio illustre sia fuori, che dentro al campo, guido con passione e amore la squadra del proprio cuore. Questa la rosa provvisoria, infatti purtroppo per i tifosi giallorossi alcuni tasselli lasceranno Roma. Stefano Limongelli 12

Allenatore: Delio Rossi Rosa: Portieri: Andrea Tozzo, Vincenzo Fiorillo, Angelo Da Costa, Sergio Romero. Difensori: Vasco Regini, Bartosz Salamon, Michele Fornasier, Shkodran Mustafi, Angelo Palombo, Daniele Gastaldello, Paolo Castellini, Andrea Costa, SimonPoulsen, Lorenzo De Silvestri, Matias Rodriguez, Gaetano Berardi. Centrocampisti: Mirko Eramo, Savvas Gentsoglou, Renan, Enzo Maresca, Gianni Munari, PedroObiang, Roberto Soriano, Nenad Krsticic, Zsolt laczko. Attaccanti: Pawel Wszolek, Gianluca Sansone, Eder, Davide Gavazzi, Nicola Pozzi, Manolo Gabbiadini,Andelko Savic.

Incassato il cash per Icardi, il DS Carlo Osti sta cercando di rinforzare lorganico in tutti i ruoli. A Bogliasco c stato il ritorno di De Silvestri dalla Fiorentina e ora si punta su giovani di valore. Indosseranno la maglia blucerchiata il difensore Salamone i due under 21 Regini e Gabbiadini. Rosa da sfoltire e da completare. Il tecnico Delio Rossi, nella sua prima conferenza stampa, ha tenuto a precisare che lobiettivodella stagione resta la salvezza, da ottenere con altruismo, ambizione e appartenenza.

Valerio Castorelli

Allenatore: Eusebio Di Francesco Rosa: Portieri: Antonio Rosati, Simone Perilli, Alberto Pomini. Difensori: LucaAntei, Jonathan Rossini, Francesco Acerbi, Paolo Bianco, Lino Marzorati, Emanuele Terranova, Alessandro Longhi, Marcello Gazzola, Lorenzo Laverone. Centrocampisti: Francesco Magnanelli, Jasmin kurtic, Tommaso Bianchi, Carl Valeri, Karim Laribi, Simone Missiroli, Marius Alexe. Attaccanti: Gaetano Masucci, Domenico Berardi, Alberto Aladje, Diego Falcinelli, Simone Zaza, LeonardoPavoletti. Modena Caput Mundi. Nella terra dei motori e del buon aceto balsamico si respira aria di grande calcio. Il Carpi disputer per la prima volta il campionato di serie B insieme ai cugini del Modena. Il Sassuolo, dopo aver dominato il campionato cadetto, approda per la prima volta in seria A. La squadra composta da tanti giovani talenti guidati sapientemente dal tecnico Di Francesco, il quale predilige un calcio offensivo e moderno. Lesperienza di Rossini, Acerbi e Kurtic, i nuovi acquisti di una societ solida, gestita dal presidente Squinzi, amministratore della Mapei nonch presidente della Confindustria. Da tener docchio lattaccante esterno Berardi, classe 94, e il neoacquisto Zaza, autore di 18 reti in B con lAscoli. 13 Valerio Castorelli

Allenatore: Giampiero Ventura ROSA: Portieri: Lys Gomis, Daniele Padelli, Marco Sordi; Difensori: Cesare Bovo, Marco Chiosa, Danilo D'Ambrosio, Matteo Darmian, Valerio Di Cesare, Kamil Glik, Salvatore Masiello, Emiliano Moretti, Guillermo Rodriguez; Centrocampisti: Migjen Basha, Nicola Bellomo, Matteo Brighi, Omar El Kaddouri, Alex Farnerud, Alessandro Gazzi, Giuseppe Vives; Attaccanti: Mattia Aramu, Vitor Barreto, Abou Diop, Ciro Immobile, Riccardo Meggiorini, Vittorio Parigini, Alessio Cerci. Il tecnico Ventura allener per la terza stagione di seguito i granata e cercher di proporre, con il suo 4-2-4, un gioco offensivo per poter far sognare i propri tifosi e raggiungere qualcosa in pi di una semplice salvezza. Rolando Bianchi, capitano di mille battaglie, non ha rinnovato il contratto e si accasato al Bologna. Amarezza dei tifosi anche per Angelo Ogbonna, considerato traditore per esser passato all'odiata Juventus. La rosa stata rinforzata con lacquisto definitivo di Cerci e larrivo di 2 veterani come Cesare Bovo ed Emiliano Moretti. A loro va aggiunta la freschezza e la tanta voglia di dimostrare di Ciro Immobile, Omar El Kaddouri e del trequartista Nicola Bellomo; questultimo all'esordio in A dopo le ultime stagioni passate a Bari. Capitolo Gillet: il portierone belga stato squalificato per 3 anni e 7 mesi per doppio illecito quando indossava la maglia del Bari. Diventa quindi una priorit la ricerca di un estremo difensore e i nomi sul taccuino sono quelli di Viviano, Sorrentino, Ujikani e Benussi; con Padelli pronto a giocarsi le sue carte. La rosa ancora non completa e il ds Petrachi il prima possibile vuole regalare al suo allenatore un attaccante (Maxi Lopez o Derdiyok) e un altro difensore (Torosidis o Ghoulam). Vincenzo Vitale

Mister: Francesco Guidolin


Rosa: PORTIERI: 1 Brkic Zeljko; 93Wojciech Pawlowski DIFENSORI: 11Maurizio Domizzi; 26Giovanni Pasquale; 31Andrea Coda;75Thomas Heurtaux; Gabriel Silva; 3Masahudu Alhassan; 44Edinaldo Gomes Pereira Naldo; 6Igor Bubnjic CENTROCAMPISTI: 21Andrea Lazzari; 8Dusan Basta;66Giampiero Pinzi; 77Reginaldo De Matos Maicosuel; 7Emmanuel Agyemang Badul; 52Alexander Merkel;34Alexandre Coeff;37Roberto Maximiliano Pereyra;16Valerio Verre;22Matias Daniel Campos Toro;94Piotor Zielinski;3Marques Loureiro Allan; 5Alves Dos Santos Jadson;32Bruno Miguel Fernandes ATTACCANTI:10Antonio Di Natale, 24Luis Fernando Fruto Muriel; 13Mathias Ranegie; 17Nicolas Federico Alonso Lopez Giunta quinta nello scorso campionato, con l'approdo nei play off di Europa League, la squadra di Guidolin anche quest anno offrir ai propri tifosi un campionato di altissimo livello. La formula, ormai collaudata, sempre la stessa, affidarsi a giovani semi sconosciuti,con la voglia solo di giocare e mettersi in mosta, senza dimenticare il capitano, la bandiera di questa Udinese, Tot Di Natale, che ha recentemente rinnovano il proprio contratto per altre due stagioni.

Mister: Andrea Mandorlini Rosa: Portieri - Rafael (31 anni), Ncolas (25) Difensori Gonzalez (25), Albertazzi (22), Bianchetti (20), Moras(31), Maietta (30), Agostini (33), Cacciatore (26) Centrocampisti Donati (32), Arzamedia (19), Laner (29),Jorginho (21), Martinho (25 ), Hallfredsson (29), Carrozza (31) Attaccanti Rivas (30), Juanito (28), Cesar (19), Sgrigna (33), Toni (36), Cacia (29), Ferrari (30), Cocco (27) Tornata in serie A dopo un grande campionato di serie B, lobiettivo stagionale naturalmente la salvezza, infatti il progetto Verona quello di costruire pian piano una squadra, che possa dare grandi soddisfazioni ai propri tifosi. Il giocatore di maggior spicco sicuramente Toni, infatti lex viola e campione del mondo ha firmato un contratto con la societ veronese per salvarla prima possibile.

Stefano Limongelli

14

Dal 11 Luglio, la Juventus, campione dItalia, in ritiro. AChantillon, in Valle DAosta; la casa che, da due anni ospita i ritiri estivi della Juventus, laria che tira meno che estiva, a causa delle temperature basse che, un po, si aggirano per tutta lItalia. A rendere latmosfera rovente, per, ci pensano gli allenamenti duri indotti da mister Conte e il suo staff. Sudore e, tanta fatica, il programma per lestate bianconera. Tanti chilometri da macinare e tanta benzina da rimettere nelle gambe. Test aerobici e anaerobici sono, ormai, il pane quotidiano di questa pazza estate.

Tra una corsa e laltra c tempo, anche, di saluti; come quelli fatti ad Emanuele Giaccherini, che lascia la squadra, dopo due anni di successi nazionali e, approda al Sunderland, dove, sicuramente, avr un posto da titolare. Non solo saluti daddio, ma, anche, di benvenuto, per i nuovi acquisti, messi a segno dalla dirigenza juventina: Llorente, Tevez e il difensore Ogbonna, preso dal Torino, in campo della compropriet di Ciro Immobile. Si cambia posto e, cambiano anche molti volti, ma il pensiero della Juventus, ad ogni ritiro, sempre verso i tifosi; accorsi sempre in numerosi. Tante le iniziative per i member , di avere lopportunit di incontrare i propri idoli, ma da sempre, punto fermo, della Juventus, la vicinanza dei giocatori ai loro tifosi. Con il SummerVillage, adibito per le diverse iniziative, salgono sul palco, ad uno ad uno, i vari campioni, pronti a rispondere alle domande dei supporter e, pronti a raccontare aneddoti sportivi e non. Di certo, basta poco per infiammare i tifosi, ma a volte, anche la fiducia a metterci del suo. Lo sa bene, adesso, la nuova coppia Llorente-Tevez, che nella giornata di luned, hanno dato spettacolo e, hanno entusiasmato il pubblico presente. Nella solita partitella, post allenamenti, Conte li ha schierati insieme e, certo, non stato deluso: lo spagnolo ha segnato cinque reti, mentre largentino stato, di certo, un buon partner, regalando, al compagno di reparto, dei preziosi assist. Gi ottima lintesa tra i due e, questo fa sperare, dunque, ad una possibile cessione di due pedine importanti della scorsa stagione: Quagliarella e Matri, questultimo, per, si messo subito in mostra, nelle partitelle, realizzando anche diversi goal.
Ad essere acclamato, per, Simone Pepe. Lo sfortunato giocatore, conta di essere disponibile per Conte, gi dal prossimo 18 Agosto (data della finale di Supercoppa Italia, contro la Lazio) e sta, infatti, dando il massimo negli estenuanti allenamenti. Sembrerebbe essere lui, il vero acquisto fatto da Marotta e Parartici, vista anche la vicinanza e il sostegno datogli, da sempre, dai suoi tifosi che non hanno mai smesso di credere nelle sue doti calcistiche. Infatti, ad ogni ripetizione fatta da Speedy, viene sottolineata da ovazioni dei numerosi tifosi, presenti al Brunod, campo su cui si allena la squadra. Annalisa Moccia

15

Era il lontano il 5 luglio 1984, quando al San Paolo di Napoli veniva presentato per la prima volta un calciatore sul terreno di gioco dinanzi a migliaia di spettatori. Una magnifica presentazione, che infondo non poteva non essere cos per il dio del calcio Diego Armando Maradona, costato al Napoli tredici miliardi e mezzo di lire. Una cosa inusuale per lItalia di quellepoca ma soprattutto per il mondo del calcio. A quel tempo infatti, si badava molto pi alla sostanza che alle apparenze, diversamente da oggi. In quel giorno per, Maradona fu accolto in un San Paolo gremito, con settantamila persone giunte in quel di Fuorigrotta per acclamare il pi grande calciatore di quellepoca e non solo. Gli stessi spettatori pagarono la simbolica quota di mille lire (roba daltri tempi insomma) per assistere a questo nuovo ed originale show.

Per rivedere unaltra presentazione del genere dobbiamo attendere tredici anni, quando ad arrivare in Italia fu un altro dei pi grandi calciatori di sempre, il fenomeno Ronaldo Lus Nazrio de Lima. Anchegli arriv in Italia dal Barcellona come Maradona, ma per concludere questo affare il patron Massimo Moratti sbors una cifra spaventosa, quarantotto miliardi di lire pi un indennizzo di tre miliardi di lire stabilito dalla Fifa. Per questo motivo Ronaldo si guadagn lappellativo di Mister Miliardo. La presentazione ufficiale avvenne il 25 luglio 1997 allo stadio San Siro, e li i numerosissimi tifosi nerazzurri regalarono il primo abbraccio al campione brasiliano.

Tre anni dopo, nell'estate del 2000, il trentunenne Gabriel Omar Batistuta pass dalla Fiorentina alla Roma del compianto presidente Franco Sensi per 70 miliardi di lire, ancor oggi la cifra pi alta mai spesa al mondo per un ultratrentenne. Batigol, come veniva chiamato dai suoi supporters, venne presentato allOlimpico di Roma, con una Curva Sud impazzita di gioia. Inoltre largentino, lunico ad aver ricevuto un benvenuto cos caloroso provenendo da unaltra squadra italiana.
Ovviamente in questa speciale lista non poteva mancare il Milan di Berlusconi, con queste presentazioni berlusconiane per lappunto. E infatti, il 17 luglio 2008 viene presentato al San Siro di Milano, davanti a quarantamila spettatori e in diretta televisiva, Ronaldo de Assis Moreira, meglio noto come Ronaldinho. Anche lui, come Maradona e Ronaldo, arrivava dal Barcellona e loperazione cost al Milan ventuno milioni di euro pi quattro di bonus.

Lultimo in ordine di tempo a ricevere unaccoglienza del genere il neo acquisto della Fiorentina, il tedesco Mario Gmez. Questa volta per il calciatore non arriva dal Barcellona, bens dal Bayern Monaco. Il cartellino del bomber costato quindici milioni e mezzo di euro pi cinque e mezzo di bonus ed stato presentato al popolo fiorentino allo stadio Artemio Franchi di Firenze. Questa operazione di mercato risulta essere la pi importante e la pi onerosa della gestione Della Valle, motivo per cui sono arrivati oltre ventimila tifosi viola per salutare Mario Gmez. Dario Mainieri

16

I TOP POUL POGBA Il piccolo talento bianconero, diventato grande. Con la fascia da capitano sul braccio, il francesino, protagonista indiscusso, ha conquistato, con la sua Francia, il mondiale Under 20, a discapito dei coetanei uruguaiani. Al termine della rassegna, poi, stato assegnatogli, anche, il Golden Ball, come miglior giocatore del torneo. Enfant prodige!

NEW ZELAND Nelle acque della baia di San Francisco, il kiwi, conquista il quarto punto, consecutivo, in quattro regate. Corre, dunque, sempre pi veloce verso la conquista della Luis Vitton Cup e, soprattutto verso la sfida, a settembre, contro il catamarano di Oracle. Davvero imprendibile!

MARIO GOMEZ Ha gi conquistato Firenze, il gigante tedesco. Alla presentazione ufficiale dellattaccante, lo stadio Franchi era gremito e, tutti gli occhi erano puntati sul nuovo acquisto, che ha fatto impazzire in poco tempo i tifosi viola, sicuri di vivere una stagione da protagonisti, grazie al loro nuovo top player. Se Guardiola lha mandato in Italia, si spera che riesca ad essere un buon profeta.

I FLOP MARIO BALOTELLI Impara a rispettare le regole del calcio, ma non quelle della strada e, cos, che Super Mario, si becca lennesima multa. Dopo una passeggiata nel centro di Milano, lattaccante rossonero, tornato al suo fiammante cavallino, trova lamara sorpresa. La sua Ferrari, parcheggiata in doppia fila. Riuscir ad essere un po meno bad, anche, fuori dal campo!

ASAFA POWELL Anche latletica leggera nel mirino dellanti doping. Positivo ai controlli il giamaicano, avrebbe fatto uso di uno stimolante, ma come egli stesso ammette, era alloscuro di tutto. Il rivale pi accreditato di Usain Bolt, fuori e non parteciper, quasi sicuramente, ai Mondiali a Mosca.

JEAN FRANCOIS GILLET Il portiere, ora in forza al Torino, stato squalificato, nellambito Calcio scommesse, per tre anni e sette mesi, reo di essere stato protagonista e complice, di combine nelle gare del Bari, in cui il portiere belga militava. Carriera, forse, finita, per Gillet, in attesa, ora, di un eventuale appello.

17

Zero: Ai velocisti giamaicani Asafa Powell,Nesta Carter,SheroneSimpson, risultati positivi ai controlli antidoping. La lotta non riesce a fermare questo scempio. CRONICI! Uno: A chi permette e legalizza le corse su strada. Domenica toccato a Bruce Moulds, 25enne britannico che si morto sul piccolo tracciato di Valderstown, in Irlanda, durante la gara della 125. Gareggiare tra pali, marcipiedi, muretti e quantaltro non lo stesso che su pista, soprattutto a 300 km/h. COLPEVOLI! Due: Era un incontro di Boxe, diventata una strage. Diciotto morti, tanti feriti, paura e sgomento per quello che doveva essere semplice incontro sul ring a Nabire in Indonesia invece diventato una tragedia. FOLLI! Tre: Alla nazionale italiana pallavolo di Berruto che termina la fase a gironi con una sconfitta 3 a 1 da parte della Serbia. Per fortuna la qualificazione alle Final Six non in discussione. FORTUNATI!

Quattro: Niente da fare per Sara Errani che cede in finale del WtaItaliacom Open di Palermo contro lamica Roberta Vinci. STANCA!
Cinque: Terzo posto per Valentino Rossi. Parte bene, poi lentamente si riporta al terzo posto da dove era partito. Senza Lorenzo ci si aspettava qual cosina in pi. DELUSO! Sei: A Crutchlow. Un secondo posto meritato con battaglia inclusa con Rossi. Il britannico lo supera e si prende il secondo piazzamento. CAPARBIO! Sette: Vincere era importante, e lui non ha disatteso le aspettative. Quarta vittoria consecutiva al Sachsenring e seconda in stagione per Marc Marquez. SPRINTER! Otto: Al pubblico di Palermo, che in una serata calda fa registrare unottima affluenza e alimenta la speranza di una 27edizione alCountry Time Club di Mondello, nonostante la crisi economica. APPLAUSI! Nove: La 26edizione del Wta Italiacom Open di Palermo la spunta Roberta Vinci e porta a casa un altro trofeo. INSAZIABILE! Dieci: Alla Domar Ecolav Urbino che dopo una estenuante battaglia riescono a portare a casa la Coppa Italia Rilastil CupSummer Tour.TENACI! 18 Adriano Scala

C' chi ha da poco iniziato a sgobbare sotto il sole, chi ancora sotto l'ombrellone e c' gente per cui gi arrivata l'ora di scendere in campo. Calcio d'inizio infatti per molti campionati dell' Europa del nord che sono da sempre il preludio per la nuova stagione. In Irlanda una vecchia conoscenza della Juventus, lo Shamrock Rovers, una delle formazioni pi accreditate al titolo e, l'incontro contro l' UCD, potrebbe essere una facile sgambata. La Danimarca invece il campionato delle squadre da i nomi impronunciabili ma da sempre un torneo ricco di gol. I nobili decaduti del Brondby vorranno di certo iniziare bene la stagione cercando di riconquistare le posizioni pi consone al blasone del club. Nel derby dello "scioglilingua" tra Esbjerg e Nordsjelland (anch'essa vecchia, anzi recente, conoscoscenza dei bianconeri) un bell' over sembra un ipotesi abbastanza plausibile. La seconda divisione tedesca al via con un'interessantissa sfida, il Colonia, tra le favorite al salto di categoria, far visita alla Dinamo Dresda, da tradizione uno dei campi pi caldi di Germania. Per gli amanti del segno X questa sfida da tenere in considerazione. Gi in caldo le quote per le Supercoppe nazionali. In Italia nonostante il fattore casa, la Lazio parte sfavorita contro la Juventus. In Bundesliga il remake della finale di Champions a quanto pare vorrebbe riconfermare la superiorit del Bayern Monaco. La nostra proposta: Shamrock Rovers - UCD Shelbourne- Limerick Brondby - Vestjaelland Dinamo Dresda - Colonia Esbjerg - Nordsjelland

1(1,20) Gol(1,77) 1(1,70) X(3,40) Over(1,90)

Vincente Supercoppa Italiana: Lazio(2,55) Juventus(1,45)

Vincente Supercoppa tedesca: Borrussia Dortmund(2,50) Bayern Monaco(1,45)

Con 5euro se ne potrebbero vincere 116,20

Antonio Greco

Indovina chi una rubrica che mette alla prova la conoscenza calcistica dei nostri lettori. Come si gioca? Verranno scelte delle figurine di calciatori che hanno militato nel nostro campionato, alle quali verr cancellato il nome. Saranno cos bravi i nostri cari lettori ad indovinarli lo stesso? Naturalmente saranno dati dei piccoli suggerimenti, non siamo poi cos cattivi. La soluzione dello scorso numero. Daniel Fonseca, lattaccante Uruguaiano che in italia segn la bellezza di 78 reti. Fu soprannominato EL CONIGLIO per via dei denti (unica parte del corpo con cui non ha mai segnato). In italia indoss le maglie di Cagliari, Napoli, Roma, Juventus e Como. Oggi un procuratore sportico. Hidetoshi Nakata, sicuramente uno dei calciatori pi forti della storia calcistica Giapponese. A lanciarlo fu il Perugia con il quale allesordio sigl una doppietta alla Juventus. Poi Roma, con cui vince lo scudetto, Parma, Bologna e Fiorentina.

Indizi:
Si tratta di due centrocampisti; -Uno Uruguayano, laltro Argentino; -Uno venne soprannominato El Picapietre, e a lanciarlo nel calcio che conta fu il Velez Sarsfield. -Laltro era soprannominato El Borracho, famoso pi per le sue bevute che per le sue giocate. A lanciarlo nel calcio che conta ci pens il Nacional, - Uno dei due, in Italia, ha giocato solamente con una squadra, il Napoli, 2 anni, divisi per da un anno al River Plate. -Laltro, ha indossato le casacche di Cagliari (le sue miglior stagioni) Juventus, e Perugia; -Uno dei due ha chiuso la carriera in Cile, nellAudax Italiano, in Cile, laltro, si ritir nel 2003; -Di loro si detto ma ubriaco anche in campo ora? (giornalista durante la telecronaca di una partita di Coppa Italia) e tornato in B per essere decisivo, e noi abbiamo deciso di mandarlo via.

19

La soluzione verr svelata solamente nel prossimo numero, intanto prova a giocare sulla nostra pagina Facebook FATTO DI SPORT

Il nome completo Borussia Verein fr Leibesbungen 1900 Mnchengladbach e. V., ma abbreviato in Borussia Mnchengladbach. E una delle societ pi blasonate della Germania: infatti insieme al Borussia Dortmund pu vantare 2 stelle sulla propria divisa (conferite dalla Federazione Tedesca alla vittoria della quinta Bundesliga), dietro solo alle 4 che ha ilBayern Monaco. E il primo agosto del 1900 quando a Mnchengladbach, citt della Germania Occidentale, fu fondato il club con il titolo di Fuballklub Borussia 1900 M.-Gladbach. Nel 1919 la societ inaugura il proprio centro sportivo denominatoWestdeutches Stadion. Lanno successivo, e dopo una lunga militanza nelle serie minori, vinse la Verbandsliga della Germania Occidentale con il nome di VfTuR 1889 Mnchengladbach (per via della fusione con la societ Turnverein Germania 1889). Nel 1921, a causa della scissione con il Turnverein Germania 1889, assunse il titolo Borussia VfL 1900 e.V. Mnchengladbach; che quello utilizzato ancora oggi. Dopo una continua permanenza nelle serie minori, nel 1960 arriv il primo titolo nazionale. Dopo un periodo di calvario ancora nelle serie minori, fu il decennio 1970-79 ad essere il periodo doro per il club: 5 titoli nazionali di cui 2 di seguito (prima squadra tedesca a riuscirci), 2 Coppa UEFA, 1 Coppa di Germania (in totale sono 3) ed una finale diChampions League persa. I colori sociali sono il bianco, il nero e il verde, ma questultimo non presente nello stemma e fu adottato sulle divise solo dagli anni 70. Con il centenario festeggiato nel 2000 questo colore fu abbandonato, ma ripreso 8 anni dopo. Il simbolo invece un rombo a strisce orizzontali bianco-nere e al centro una B. Come accadde per le divise negli anni 70 fu adottato il verde come sfondo, per poi toglierlo definitivamente dal 2000. I soprannomi sono diversi: DerMythos (Il Mito), Die Elf vom Niederrhein (La Squadra del Basso Reno) e Die Fohlen (I Puledri). Questultimo dovuto al periodo doro del club, quando lallenatore Hennes Weisweiler fu artefice dei vari successi grazie a una squadra di giovani talenti in grado dipraticare un gioco offensivo e altamente spettacolare. E laltra grande squadra della citt di Liverpool e il suo colore il blu. Si tratta dellEverton Football Club o semplicemente Everton. Il nome originario del club era St. Domingos perch fu fondato nel 1878 dalla chiesa metodista di St. Domingos del distretto diEverton, a Liverpool. La societ cambi denominazione circa un anno dopo e assunse quella attuale. LEverton vanta una storia gloriosa ed il club pi antico della sua citt, infatti il Liverpool fu fondato solo 14 anni dopo. Detiene diversi primati: con 110 presenze su 114 il club che conta pi partecipazioni alla massima divisione inglese, lunica societ a non essere mai andata pi in basso della seconda divisione, ed infine al terzo posto per punti guadagnati nella massima serie da quando esiste la Lega Calcistica Inglese. LEverton 10 anni dopo la sua nascita fond, nel 1888, la Football League e la vinse 2 stagioni pi tardi. Nel 1927 il club conquista un altro primato legato ad un suo calciatore: Dixie Dean. In quella stagione lEverton conquista il suo terzo campionato grazie ai goal di Dean che ne riusc a segnare 60 in 39 partite, detenendo il record tuttora. Inoltre la societ stata membro della fondazione della Premier League nel 1992. Lo stemma costituito dalla riproduzione della Prince Rupert'sTower (una torre presente nel quartiere di Everton) ed affiancata da 2 corone di alloro a ricordare il The College of Arms, ma a simboleggiare la vittoria. Sotto lo stemma presente il motto latino Nil Satis Nisi Optimum, e cio Niente sufficiente se non lottimo. Il soprannome dei giocatori The Blues (I Blu) per via del colore delle loro divise; ma sono detti anche The Toffees" o "The Toffeemen". Vi sono varie teorie riguardo questo appellativo e la pi famosa vuole che il nome sia stato ispirato da un negozio di dolci vicino lo stadio: il "Mother Noblett's ToffeeShop". Secondo altri invece deriva ad una tradizione legata alle partite dellEverton: infatti prima di ogni match la Toffee Lady distribuiva al pubblico delle Toffee (variet di caramella) alla menta gratis. Inoltre questo termine era usato, tra il XIX e il XX secolo, per indicare gli immigrati irlandesi che erano divenuti una parte importante di Liverpool e secondo tradizione erano schierati dalla parte dellEverton. Il palmares del club conta 9 titoli nazionali, 5 coppe dInghilterra, 9 Community Shield e 1 Coppa delle Coppe.
Vincenzo Vitale

l re dell'erba di Wimbledon del torneo juniores Gianluigi Quinzi. Nato a Cittadella nel 1996, Quinzi il secondo italiano a vincere lo slam britannico dopo il trionfo nel 1987 di Diego Nargiso. La promessa azzurra si aggiudica il titolo battendo in finale il coreano Chung con il punteggio di 7-5 7-6, dopo aver sconfitto in semifinale il padrone di casa Edmund in due set: 6-46-4. Il match che lo vede di fronte al coreano procede a serie di break e contro break, ma sempre il mancino italiano a comandare il gioco. Dopo una gran partenza dove vince i primi dieci punti,inizia a farsi vedere anche Chung e l'incontro si fa pi duro, ma i colpi di Quinzi sono pi forti e precisi ed cosi che vince in due set, del resto lo squalo azzurro, come lo chiamano, non ne ha mai perso uno durante il torneo. Tornato a casa ha festeggiato con famiglia, amici e conoscenti e tra un brindisi e l'altro ha dichiarato di aver grandi ambizioni per il futuro che ora diventa ancora pi difficile. Alla domanda di una giornalista di poter un giorno contendersi il titolo di Wimbledon in finale con il suo idolo, Rafa Nadal, risponde cos:" Chiss magari tra qualche anno riuscir a batterlo o almeno a strappargli un set"; sarebbe davvero un sogno per il nostro tennis maschile che manca ai vertici da tanti troppi anni.

La stagione Nba appena conclusasi con il trionfo dei Miami Heat sembra ormai lontana. tempo per le franchigie di guardare avanti alla stagione che verr. Il 10 Luglio la data da cui stato possibile, per i vari G.M., cominciare a muovere le proprie pedine per avvicinarsi allobiettivo finale dellanello di campioni. La squadra pi attiva sul fronte degli scambi sono stati i Brooklyn Nets del magnate russo Mikhail Prokhorov. evidente che il proprietario moscovita voglia vincere e lo voglia fare adesso. Ha, infatti, intavolato una trade con i Boston Celtics che ha portato al Barclays Center lesperienza di Kevin Garnett, Paul Pierce e Jason Terry. Come se non bastasse, nei giorni successivi, Andrei Kirilenko si aggiunto al roster della nuova stagione. Tutto questo talento sar affidato al neo coach Jason Kidd, alla prima esperienza da capo allenatore, ma con alle spalle 19 anni di onorata carriera Nba. Il free agent pi ambito sulla piazza, nonostante la non esaltante stagione ai Los Angeles Lakers, era Dwight Howard. A contenderselo erano gli stessi Lakers, i Dallas Maveriks, gli Atlanta Hawks e gli Houston Rockets. Sono stati proprio questi ultimi a vincere il ballottaggio. Superman raggiunger, quindi, il Barba riaccendendo le speranze dei tifosi dei Rockets di rinverdire i fasti dei tempi di Hakeem Olajuwon e Clyde Drexler. Sul fronte italiani, fermo ai box Danilo Gallinari che pur manda notizie confortanti riguardo il suo ginocchio, Andrea Bargnani, dopo una serie di annate sfortunate ai Raptors, si accasato ai New York Knicks, dove probabilmente dovr partire dalla panchina, ma dove per la prima volta in carriera avr modo di competere per il titolo Nba. Marco Belinelli, reduce da un esaltante finale di stagione in maglia Bulls, ha deciso tra le varie offerte fattegli di accettare quella degli Spurs di coach Pop. Ancora una volta il giocatore di San Giovanni in Persiceto ha rinunciato a contratti pi onerosi pur di avere lopportunit di giocare in una squadra che gli desse la possibilit di competere ai livelli pi alti. Infine alla pattuglia italiana si aggiunto da poche ora anche Gigi Datome. Dopo una clamorosa stagione in maglia Acea Roma, Gigigante ha firmato un biennale con i Detroit Pistons. Dallanno prossimo, quindi, avremo un altro giocatore italiano da seguire e sostenere con affetto

21

Lo spagnolo della Honda, Marquez, vince il GP di Germania e approfittando delle assenze per vari infortuni di J. Lorenzo e D. Pedrosa, balza in testa alla classifica generale con 138 punti a +2 sul proprio compagno di scuderia Dani. Yamaha che completano il podio con la bella gara del britannico Cal Crutchlow che batte un Valentino Rossi un po deludente soprattutto nella seconda parte di gara; seguono Bradl, Bautista e Smith davanti a Dovizioso in sella alla migliore delle Ducati in pista, giunto 7 sulla bandiera a scacchi. Al via, dopo lo spegnimento dei semafori, ottima partenza di Rossi, partito finalmente in prima fila, che stacca davanti a tutti dopo la prima curva e va al comando con un sorprendente Crutchlow alle calcagna, partito anchegli molto bene e capace poi di difendere la seconda posizione per tutti i 30 giri previsti. Dopo qualche giro di bagarre, vengono fuori i veri valori delle moto e la voglia dei piloti: Marquez ha loccasione della vita per andare in testa al mondiale e non se la fa sfuggire, giro su giro sorpassa gli avversari e va a vincere con Crutchlow, bravo, ma comunque mai veramente vicino e pericoloso. Rossi invece, a met gara ha accusato un consumo esagerato delle gomme ed stato costretto ad accontentarsi del gradino pi basso del podio, con buona pace dei suoi tifosi, i quali dopo la vittoria nello scorso GP ad Assen, si aspettavano conferme arrivate solo a met. Per Marquez, 20 anni, la quarta vittoria consecutiva al Sachsenring dopo quella in classe 125 nel 2010 e in Moto2 nel 2011 e 2012; questo a conferma che si parla della nuova stella del motociclismo mondiale che a soli 20 anni punta ad avere un futuro sempre pi ricco di successi. Dipender solo da lui Fabio La Nave

Si cresce ed sempre pi difficile credere alle favole non lo sanno solo gli adolescenti ma purtroppo anche tutti gli amanti dello sport. Gli appassionati di ciclismo traditi come non mai da questa affascinante disciplina non hanno pi fiducia dei propri beniamini e proprio per questo hanno pi di un dubbio sulla favola che sta vivendo il keniano bianco Chris Froome al Tour de France. L'atleta del team Sky sembra avere non una ma ben due marce in pi dei suoi avversari e, asfaltandoli, sta stravincendo una corsa senza storia. Gi nella prima tappa pirenaica il corridore aveva messo le cose in chiaro dominando e meritandosi l'appellativo di Froom/Vroom data la sua andatura pi da motociclista che da bikers. A sollevare una nube di dubbi sulle sue straordinarie prestazione pero stata la leggendaria tappa del Mount Ventoux. Qui la maglia gialla sembrava avere una centrifuga al posto delle gambe e, viaggiando al ritmo di pi di cento pedalate al minuto su una salita con pendenze mostruose, ha inflitto distacchi abbissali ai suoi diretti concorrenti. Neanche finita la tappa il mondo della rete e non solo, ha subito iniziato a dubitare sul padrone della Gran Boucle collocando la sua impresa al pari di quelle falsate dei corridori del recente passato. Dal canto suo Froome si difende a spada tratta dichiarando di non essere come Armstrong: "Le mie vittorie sono pulite, questi risultati sono solo frutto del mio lavoro, in 24ore ho subito tre controlli antidoping". Eppure qualche analogia con l'americano c'. Lance prima della sua battaglia contro il tumore e i suoi sette Tour arriv fuori tempo massimo nella corsa francese venendo escluso. In sintesi era un corridore che avrebbe faticato alle prime rampe della salita di Posillipo, che poi per fece sfracelli in tutte le salite pi dure del mondo. Froome il 2010 fu squalificato dal Giro d'Italia perch non riuscendo a ad affrontare un'asperit di non altissimo livello si attacco all'ammiraglia della sua squadra scollinando con il braccio attaccato alla macchina. E' vero che il lavoro paga ma gli interrogativi restano. True or Fake?

Antonio Greco

Edizione eccezionale quella del 24 Giro d'Italia femminile internazionale che ha visto come vincitrice della prestigiosa maglia rosa, un fortissima Mara Abbott. L'americana, gi vincitrice nel 2010 ha dominato sulle migliori cicliste provenienti da tutto il mondo. Le atlete che dal 30 Giugno al 7 Luglio 2013, per un totale di 803 km divisi in 8 tappe hanno rincorso i secondi e cercato di guadagnare punti per potersi aggiudicare una delle 5 maglie in palio. Sua maest Marianne Vos, domina nelle prime tappe vincendone due, aggredendo sempre la strada con la sua aggraziata destrezza che rende unica la sua pedalata. In salita per la Abbott ad avere la meglio. La campionessa mondiale italiana Giorgia Bronzini, dopo una sfortunatissima prima tappa, nella quale decide di tagliare il traguardo per ultima, si riscatta nella Tappa di Pontecagnano, arrivando prima dell'equilibrista Vos. L'olandese della Rabobank, infatti per colpa di un'avvallamento del manto stradale, costretta ad inventarsi una magia delle sue, per rimanere in sella e arrivare seconda. Forse questa una delle poche pecche dell'organizzazione che non ha tenuto conto della pericolosit della strada proprio all'arrivo della seconda tappa. Tatiana Guderzo, sale sul secondo gradino del podio arrivando solo con un ritardo di 1'33". L'italiana di Marostica (VI), stata supportata da una squadra eccezionale composta anche da una grintosissima Valentina Scandolara, presente nelle prime file e sempre pronta ad attaccare in salita. La migliore giovane Francesca Cauz che inaspettatamente festeggia insieme alla sua squadra. Anche questo anno, il giro ha goduto di presenze straordinarie come Fabiana Luperini che fino a che ha potuto, ha disputato un giro eccezionale che l'avrebbe portata molto probabilmente sul podio. La "Pantanina" per stata espulsa per aver violato larticolo 1.3.0196 del regolamento UCI, relativo al peso minimo del mezzo consentito. La bici, era di circa 100 grammi pi leggera del peso minimo consentito. Sar stata un imperdonabile distrazione, un tranello o un "furbata" mal riuscita? Nonostante la responsabilit ancora sia da chiarire, i fan della mitica Luperini, sperano che lei riesca ad essere presente anche all' edizione dell'anno prossimo.

Sonia Arena

"La Francia indaghi pure, ma il Tour del 1998 e rimarr sempre di Marco Pantani" queste le parole di Pat Mc Quaid presidente dell' Uci. La maggiore carica della federazione ciclistica internazionale risponde cos alla lettera di mamma Tonina che aveva invitato a non infagare la memoria del figlio. Un passo indietro insomma rispetto all'ipotesi recentemente paventata dallo stesso Mc Quaid in cui si prospettava una riscrizione dell'albo d'oro. Alla fine vince il buon senso, questa brutta vicenda adesso sembra prendere fortunatamente un risvolto positivo. A quando pare le analisi svolte nel 2004 in Francia non furono conformi alle regole e agli standar tecnici dell'antidoping e quindi non valide ai fini di un eventuale processo disciplinare. La leggenda del pirata vivr in eterno.

23

Antonio Greco

Cos definito il doping, per la WADA, lagenzia che si occupa o, meglio, che combatte il doping. Doping is cheating . Il doping barare. Il messaggio lanciato dalla WADA, frutto di quello che in realt il doping: una sostanza utilizzata per migliorare le performance sportive, con gravi danni, sulla salute e, recentemente, anche, sullimmagine dellatleta stesso. Voglia di vittorie, voglia di successi, voglia di diventare ed essere il numero uno; sono solo alcuni, i pi forti, motivi, che spingono unatleta nel far uso di sostanza dopanti. Ultimo, in ordine cronologico, beccato dai controlli anti doping, il velocista giamaicano AsafaPowell. Trovato positivo ad uno stimolante. Prima di poter combattere il doping, necessario, capire quali sono i rischi che, queste sostanza possono provocare sulla salute.

Cos, dunque, uno stimolante? Uno stimolante, una sostanza, vietata in competizione, a causa delle sue caratteristiche eccitanti, che in uno sportivo vanno ad accrescere lo stato di vigilanza e, dallerta, ma soprattutto riducono il senso di fatica, portando cos, latleta a strafare negli allenamenti, cio, ad intensificare le sue sedute, senza avvertire lo stato di stanchezza. Alcuni atleti, per,assumono gli stimolanti per sentirsi pi rilassati e meno nervosi,viste, anche, le loro propriet anti depressive e, per regolare il proprio organismo su un pi alto livello di concentrazione prima delle gare. Nella classe degli stimolanti, si possono trovare: le anfetamine, lefedrina, la cocaina e, solo da pochi anni stata, invece, depennata la caffeina e la nicotina, visto che non sono stati riscontrati dei miglioramenti delle prestazioni, con lassunzione di queste due categorie di sostanze. Quelli che fanno pi paura, per, sono i danni, che queste sostanze possono provocare sullorganismo, se assunti ad elevati dosi. Principalmente, essendo dei psicostimolanti, la loro eccessiva assunzione, pu portare a disturbi psichici; quali paranoie, allucinazioni, sia visive che uditive, insonnia e disturbi dellumore e aumento dellaggressivit. Pi grave, poi, la dipendenza sia fisica che psichica, che essi determinano. Non di minor importanza, anzi, sono gli effetti collaterali riguardanti lapparato cardiorespiratorio. Tachicardia, aumento della temperatura e del battito cardiaco, ipertensione, insufficienza respiratoria ed infarto del miocardio; sono le cause pi frequenti che, spesso, inducono, anche, la morte del soggetto, in questo caso dellatleta. Il doping nello sport, rende questultimo, un qualcosa di falsato e sporco. Lo sport sinonimo di buona salute e non di morte. Combattere il doping si pu e, anche, vincere, per meriti possibile; basta solo un duro e costante allenamento, per riuscire, in maniera naturale ad alleviare, quello che nellespediente artificiale si cerca. Annalisa 24 Moccia

Il mondo dello sport continua ad infangarsi. Stavolta la macchia si svela sul mondo dell'atletica leggera a causa dei 5 Giamaicani trovati positivi ad un controllo anti-doping: Asafa Powell, Sheron Simpson, Nesta Carter e due lanciatori. Nonostante le predisposizioni razziali, spinte considerevoli verso prestazioni migliori, la numerosita' degli atleti dell'isola americana ha sempre destato sospetti. Questi sono stati confermati dal direttore della WADA (world antidoping agency) Herb Helliot, che ha individuato la sostanza stimolante: oxilofrine. Sono volati in patria, saltando l'allenamento mattutino delle 7.00 a Lignano Sabbiadoro, tentando di fare chiarezza sulla positivita'. In comunicati e conferenze stampa hanno sempre dichiarato di essere ignari delle sostanze circolanti nel loro organismo. Il turbine di accuse non risparmia nemmeno Tyson Gay, che vede sfumare il contratto con la casa tedesca di abbigliamento, Adidas, dopo una confessione. Si salva, almeno per adesso, il recordman Usain Bolt, avendo una linea manageriale e di preparazione atletica differente. Il sentore che tutti gli sport ad alti livelli siano inquinati seriamente e' diffuso, ma l'evidenza delle prove lascia l'amaro anche agli spiriti pi sognatori. Chiara Carratu'

Dalla marcia di Alex Schwazer al ciclismo di Armstrong, stanno quasi convincendo gli appassionati degli sport di resistenza che gareggiare senza lassunzione di sostanze stupefacenti sia impossibile. Adesso il tempo della velocit quelle saette di Powell e Gay che prima di Bolt dominavano le corsie, comunque gli unici a tenere il passo di Usain, erano campioni di bluff pi che velocisti infatti entrambi trovati positivi ad una sostanza ancora sconosciuta presa come integratore ma considerato doping. Nella camera dalbergo del giamaicano inoltre sono state trovate circa cinquanta scatole di farmaci, integratori, flaconi, pillole quantit quindi sospetta. Sheron Simpson e Nesta Carter, altri sprinter fermati. Lo sponsor dellAdidas ha gi disdetto i contratti con gli atleti interessati. Se tutti gli sportivi si stanno chiedendo se vale ancora la pena seguire lo Sport, credere in unemozione, c sempre Bolt che non essendo coinvolto continua a far sognare per il momento. KARINA ORNELLA PALOMBA

La moda di condividere istanti della propria vita tramite i social network per gli sportivi nazionali ed internazionali non declina nemmeno in estate, infatti molti di loro scelgono di postare le foto delle loro vacanze su facebook,twitter e instagram. La nuotatrice Federica Pellegrini in vista dei mondiali di Barcellona si rilassata tra sole e mare in compagnia di amici e dellex fidanzato sulle spiagge di Jesolo. Alcuni calciatori della serie A come :Tiribocchi , Federico Marchetti , Salvatore Masiello ,Sebastian De Maioresente e l allenatore Giampiero Ventura,si sono goduti le vacanze nella bellissima Costa Smeralda. Cristiano Ronaldo aspetta la prossima squadra di destinazione a Miami, con gli amici, e il tutto testimoniato dalle foto su twitter. Kevin Boateng si riposa con la fidanzata Melissa Satta in Sardegna, altre coppie del immancabile binomio calciatore- velina come Alessandro Fogacci e Costanza Caracciolo si sono rilassati sulle spiagge paradisiache di Cayo Largo,ad anche Federica Nargi e Alessandro Matri hanno trascorso una parte della loro vacanza a Cuba. Altri luoghi gettonati dagli sportivi sono Formentera, Forte dei Marmi e Sabaudia nel Circeo. Quindi se vi trovate da queste parti aguzzate la vista che potete scattare qualche foto e condividerla anche voi!!! Elvira Avola

Il monociclo un veicolo dotato di una sola ruota, funzionanate a propulsione muscalare umana o a motore. Tutti lo conosciamoperche l abbiamo visto sicuramente almeno una volta nella vita in uno di quegli spettacoli per divertire i bambini oppure percheusato da artisti di strada. Ma non tutti sanno invece che questo simpatico "mezzo di trasporto" puo essrre utilizzato in alcuni sport di squadra. Partiamo col primo: Unycicle-basketball praticato con un normale pallone dal pallacanestro sul classico campo da gioco. Sono utilizzate tutte le regole principali con alcune modifiche; ad esempio il giocatore deve avere almeno un piede sui pedalidurqnte la rimessa della palla. Nel 2008 Unicon XIV ha visto la prima storica partecipazione italiana al torneo di UniBasketball in motociclo, con la squadra dei Gladiatores che, competendo con squadre da tutto il mondo ha ottenuto la quarta posizione. Continuiamo con il Unicycle-hockey dove si gioca con regole simili all hockey sul ghiaccio e su pista modificate e adattate al monociclo. Durante il gioco non devono esserci contatti fra i giocatori, al posto del disco virne utilizzata una pallina da tennis con basso rimbalzo. Concludiamo con la pallamano dove si utilizza il regolare pallonrdi questo sport che deve essere lanciato in un cerchio verticale posizionato ad un altezza di sei piedi dal terreno. ELEONORA BRANGI

26

L ex calciatore verdeoro ha intrapreso una nuova iniziativa, uniniziativa alquanto hot. Ronaldo,infatti, starebbe avviando le trattative per acquistare ledizione brasiliana di Playboy. La notizia stata diffusa da fonti vicine al campione, che hanno rivelato la volont dellex attaccante di riportare in auge la rivista erotica, le cui vendite sono molto calate negli ultimi anni in Brasile. Si direbbe,dunque, che Ronaldo si stia trovando propriobene nei panni dell imprenditore, questo infatti solo un altro investimento da aggiungere agli altri gi impiegati in palestre, immobili e cliniche della salute.

Sembra che il pilota di Formula 1 abbia gi trovato unottima compagna con cui distrarsi. Da poco tornato single, Lewis Hamilton starebbe cercando di dimenticare i suoi cinque anni con Nicole Scherzinger , ex Pussycat Dolls , tra le braccia di unaltra cantante pop. I due sono stati pizzicati da un dj di Monte Carlo che ha riferito di averli visti trascorrere insieme parecchio tempo a bere e a divertirsi in compagnia di amici. Per fortuna, anche la lunga e travagliata storia damore tra Rihanna e Chris Brow terminata , altrimenti lo sportivo inglese avrebbe dovuto fare i conti con la gelosissima star statunitense.

Le tensioni tra la showgirl napoletana e lattacante del Milan si fanno sempre pi forti. SuperMario infatti non stato presente al battesimo della piccola Pia, che si tenuto domenica 14 luglio nella splendida cornice della costiera amalfitana. Non noto seBalotelli sia stato invitato, daltro canto il gelo tra i due si era esteso anche nei rapporti con la famiglia del calciatore. La Fico infatti ha deciso di denunciare i coniugi Balotelli per la lettera che hanno fatto pubblicare, lo scorso dicembre, dalla Gazzetta dello Sport, in cui accusano la soubrette di essere in cerca solo di soldi e notoriet. Sempre pi fili si intrecciano a tessere la trama di questa tortuosa vicenda. Roberta Cosentino

27

Purtroppo le fatalit accadono e il pi delle volte vi si presentano quando meno c le aspettiamo, quindi lessere preparato ad affrontare una situazione potenzialmente pericolosa che potrebbe evolversi in una tragedia e senza dubbio una cosa utili a tutti. Oggi parleremo del arresto cardiocircolatorio; iniziamo con qualche nozione di fisiologia, il corpo umano ha bisogno di ossigeno per svolgere le sue funzioni metaboliche, tale ossigeno viene acquisito dalle vie aeree superiori (naso e bocca) e inferiori (polmoni). Dai polmoni va in circolo grazie al sangue che si muove grazie al cuore.Perch dovrebbe cedere il cuore? In condizioni di forte stress fisico o di stress psicologico, o anche con l avanzare dellet entrano molteplici fattori che potrebbero portare ad un arresto cardiaco, che si tradurrebbe per il malcapitato con un forte dolore al petto e il suo collasso. Ora la situazione che assistiamo e il trovarci una persona accasciata a terra. Prima di iniziare a far una lista di cose da fare vorrei dire le cose da non fare. Andare nel panico, gridare , piangere, sono tutte reazioni che una persona non abituata tenderebbe ad avere. Il tempo il nemico che ci troviamo ad affrontare. Ci sono casi di persone che sono sopravvissute dopo un ora dal arresto cardiaco, ma sono circa 4 i minuti che il nostro organismo pu restare privo di ossigeno senzarischiare danni cerebrali per la morte dei neuroni .

4 min: Prendere atto della situazione, mantenere la calma, chiamare il 118, a questo punto sempre calmi il personale medico ci dar tutte le istruzioni da applicare, e nel frattempo una equipe di paramedici sta gi venendo verso di noi con tutto il necessario per prendersi cura del malato.Nel attesa che arrivino i medici dovremmo porre il paziente in posizione supina, verificare se respira aprendo le vie respiratorie tirando leggermente il capo allindietro e appoggiando il nostroorecchio tra la bocca e il naso e guardano l addome per vedere se cattivit. In caso negativo siamo consapevoli della situazione eliberando il torace da eventuali abiti, dobbiamo iniziare praticare ilmassaggio cardiaco. Posizionare la mano a pugno sullo sterno tra i due capezzoli, poggiare la seconda mano sulla prima e chiudere a doppio pugno. Ora dobbiamo eseguire 30 spinte veloci e continueaffondando di qualche cm in linea verticale. Tra una serie di spinte e laltra possiamo anche immettere ossigeno nei polmoni del soggetto dalla bocca chiudendo il naso, ma dobbiamo essere sicuri che non abbia malattie trasmissibili se no ci dobbiamo limitare al solo massaggio, aspettando i soccorsi. Riassumendo, sono molte le cose da fare ma le principali sonorestare calmi e chiamare il 118 che ci assister. Adriano Gianni

Direttore: Cristiana Barone Editore: Antonella Castaldo Capo Redattore: Luigi Liguori Editing Grafica: Giuseppe Vecchione Redazione: Corso di Giornalismo Sportivo 2013 - Universit Parthenope di Napoli - Facolt di Scienze Motorie Bigol News - Testata Registr. Trib. Napoli 20/2008 del 28/02/2008 Seguici anche su Facebook sulla nostra pagina FATTO DI SPORT per rimanere sempre aggiornato.

28