Sei sulla pagina 1di 11

Universit`a degli Studi di Salerno C.d.L. in Ingegneria Elettronica/Informatica Esercizi di Matematica III Prof. ssa Rosanna Manzo

La maggior parte di questi esercizi sono tratti dal testo Murray R. Spiegel, “Variabili complesse”, McGraw-Hill

Analisi complessa

1. Dimostrare che u ( x, y )=2x (1 y ) `e una funzione armonica. Determinare v (x, y ) tale che f (z ) = u + iv sia olomorfa e specificare, infine, f ( z ).

2. Risolvere il problema 1 per la funzione u ( x, y ) = x 2 y 2 2xy 2x + 3y.

3. Delle funzioni che seguono, determinare quali sono armoniche. Per ogni funzione armonica data, determinare la funzione armonica v coniugata ed esperimere u + iv come funzione olomorfa di z :

(a)

u

(x, y )=3x 2 y + 2x 2 y 3 2y 2 ;

(b)

u

( x, y )=2xy + 3xy 2 2y 3 ;

(c)

u (x, y ) = xe x cos y ye x sin y ;

(d)

u

( x, y ) = e 2xy sin x 2 y 2 .

4. Determinare il valore delle costanti a e b in maniera tale che u ( x, y ) = axy + y 3 + bx 2 y sia armonica.

5. Determinare il valore della costante a > 0 tale che u (x, y ) = e ax sin y sia armonica.

6. Determinare e classificare le singolarit`a delle funzioni:

(a)

(b)

f ( z ) =

f (z ) =

1

(2 sin z1) 2 ;

z

1 ;

1
1

e

z

(c)

(d) f (z ) =

f (z ) = cos z 2 + z 2 ;

z

e z 1 .

7. Per ciascuna delle seguenti funzioni, classificare l’origine come singolarit`a:

(a)

(b)

(c)

(d)

f ( z ) =

f

sin z 4 ; z 3

(z ) = 1e z ;

z

1 2

f (z ) = e

z

z

;

f (z ) = z 3 sin

1

z .

8. Determinare, per ognuna delle seguenti funzioni, le singolarit`a al finito:

(a) f ( z ) =

z

( z 2 +4) 2 ;

(b) f (z ) =

1

. cos 1 z
.
cos 1
z

9. Determinare e definire le singolarit`a nel piano z delle funzioni date:

(a)

(b)

(c)

f ( z ) =

f (z ) = arcsin

f (z ) =

3z

z

z 2 +2z +2 ;

1

z ;

cos z ( z + i) 3 .

2

10. Determinare e definire tutte le singolarit`a delle seguenti funzioni:

(a)

f ( z ) =

(b)

f (z ) =

+3

z 2 1 ;

1

z

. 1 sin 2 z
.
1
sin
2
z

11. Si consideri la funzione:

f ( z ) =

z 8 + z 4 + 2 ( z 1) 3 (3z +

2) 2 , z C .

(a)

Stabilire se f (z ) `e olomorfa;

(b)

determinare e classificare tutte le singolarit`a di f (z ).

12. Sia data la funzione:

f

1

(z ) = 1 e z ,

z

z C .

(a)

Determinare gli insiemi di definizione e di olomorfia;

(b)

calcolarne il residuo relativo al punto z 0 = 1.

13. Si consideri la funzione:

f

(z )=( z ) 2 + |z| 2 ,

z C .

(a)

Stabilire se e dove f sia olomorfa;

(b)

calcolare l’integrale di f dal punto P 1 = (1, 1) al punto P 2 = (2, 8) lungo

(a)

la cubica di equazione y = x 3 ;

(b)

il segmento di retta y = 7x 6.

14. Si consideri la funzione:

(a)

(b) determinare

Stabilire se f `e olomorfa;

dove

f ( z ) = ze z , z C .

γ

f (z ) dz,

(a) γ `e la circonferenza unitaria centrata nell’origine;

15. Si consideri la funzione:

f ( z ) =

z 2

e + z 2 ,

1

z C .

(a)

Determinare insieme di definizione e di olomorfia di f ;

(b)

calcolare il residuo relativo agli eventuali poli di f .

16. Si consideri la funzione:

f ( z ) =

cos z

(z 3i) 2 ,

z C .

(a)

Determinare insieme di definizione e di olomorfia di f ;

(b)

determinare il residuo relativo agli eventuali poli di f .

17. Sviluppare la funzione

f (z ) =

1

z 3

in una serie di Laurent valevole per:

(a)

|z| < 3;

(b)

|z| > 3.

18. Sviluppare la funzione

f (z ) =

z (z 1) (2 z )

in una serie di Laurent valevole per:

(a)

|z| < 1;

(b)

1 < |z| < 2;

(c)

|z| > 2;

(d)

|z 1| > 1;

(e)

0 < |z 2| < 1.

19. Sviluppare ognuna delle funzioni date in una serie di Laurent attorno a z = 0, definendo per ogni caso il tipo di singolarit`a:

(a)

(b) f (z ) = e z 3 ;

f ( z ) = 1 cos z ;

z

z

2

(c) f (z ) = z cosh

(d)

1

1

z ;

f (z ) = z 2 e z 4 .

20. Sviluppare

f (z ) = e

z

z

2

in una serie di Laurent attorno a z = 2 e determinare la regione di convergenza della serie. Classificare, infine, le singolarit`a di f (z ).

21. Data

f (z ) =

3z 3 (2z 1) (z 2) ,

1

determinare una serie di Laurent di f ( z ) attorno a z = 1, convergente per 2 < |z 1| < 1.

22. Sia

f ( z ) = arctan z z 4 Sviluppare f (z ) in serie di Laurent, determinare la regione di convergenza della serie trovata, classificare le singolarit`a della funzione f (z ) e, infine, calcolare:

.

γ

f (z ) dz,

dove γ `e il contorno del quadrato con i vertici in 2 ± 2i, 2 ± 2i.

23. Usando la formula integrale di Cauchy, determinare:

dove C `e:

(a)

il cerchio |z| = 3;

(b)

il cerchio |z| = 1.

2πi C z

1

e

z

2 dz,

24. Usando la formula integrale di Cauchy, calcolare:

essendo C il cerchio |z| = 5.

C

sin 3z

sin 3 z

z

+ π/2 dz,

+ π/ 2 d z ,

25. Usando la formula integrale di Cauchy, calcolare:

essendo C :

C

e

πi dz,

3z

z

(a)

il cerchio |z 1| = 4;

(b)

l’ellisse |z 2| + |z + 2| =

6.

26. Usando la formula integrale di Cauchy, calcolare:

1

cos πz

2πi C z 2 1

dz,

essendo C il rettangolo con vertici in:

(a) 2 ± i, 2 ± i;

27. Usando la formula integrale di Cauchy, calcolare:

C

e

iz

3 dz,

z

essendo C il cerchio |z| = 2.

28. Determinare, per ognuna delle funzioni date, i poli e i residui nei poli:

(a)

(b)

(c)

(d)

f ( z ) =

2z +1 z 2 z2 ;

f

(z ) = z +1

z1 2 ;

f (z ) = sin z ; f (z ) = cot z.

z

2

29. Usando il teorema dei residui, calcolare

C

cosh z

3

z

dove C `e il quadrato con i vertici in ± 2 ± 2i.

dz,

30. Usando il teorema dei residui, calcolare

C

e

z

cosh z dz

lungo il cerchio C definito da |z| = 5.

31. Trovare gli zeri e i poli di

e determinare i residui nei poli.

f (z ) =

z 2 + 4 z 3 + 2z 2

+ 2z

32. Usando il teorema dei residui, determinare l’integrale:

dove C `e il cerchio |z| = 1.

C e 1/z sin z dz

1

33. Sia C un quadrato limitato da x = ± 2, y = ± 2. Usando il teorema dei residui, determinare l’integrale:

1

i

C

sin 3z

(z π/4) 3 dz.

34. Usando il teorema dei residui, determinare l’integrale:

C

2 + 3 sin πz z (z 1) 2

dz,

35. Usando il teorema dei residui, calcolare il seguente integrale:

2π

0

dx

1 + sin 2 x .

36. Usando il teorema dei residui, calcolare il seguente integrale:

2π

0

dx

2 + sin x cos x .

37. Usando il teorema dei residui, calcolare il seguente integrale:

2π

0

dx

2 + sin x + cos x .

38. Usando il teorema dei residui, calcolare il seguente integrale:

2π

0

dx

3 + cos x .

39. Usando il teorema dei residui, calcolare il seguente integrale:

2π

0

dx

1

1

+ 2 sin x .

40. Usando il teorema dei residui, calcolare il seguente integrale:

2π

0

dx

(2 + cos x ) 2 .

41. Usando il teorema dei residui, calcolare il seguente integrale:

2π

0

dx

(4 + 3 cos x ) 2 .

42. Usando il teorema dei residui, calcolare il seguente integrale:

2π

0

sin x

2

4 cos x dx.

5

43. Usando il teorema dei residui, calcolare il seguente integrale:

+

−∞

dx

x 2 + x + 1 .

44. Usando il teorema dei residui, calcolare il seguente integrale:

+

−∞

dx

(x

2 + x + 1) 2 .

45. Usando il teorema dei residui, calcolare il seguente integrale:

+

0

x

2

2 + 1) 2 dx.

(x

46. Usando il teorema dei residui, calcolare il seguente integrale:

+

0

x

2

2 + 4) 2 ( x 2 + 9) dx.

(x

47. Usando il teorema dei residui, calcolare il seguente integrale:

+

−∞

dx

x

6 + 1 .

48. Usando il teorema dei residui, calcolare il seguente integrale:

+

−∞

dx

x 4 + x 2 + 1 .

49. Usando il teorema dei residui, calcolare il seguente integrale:

+

−∞

cos x

x

2 +

1 dx.

50. Usando il teorema dei residui, calcolare il seguente integrale:

+

0

sin 2x

x

2 + 4

x

dx.

dx.

51. Usando il teorema dei residui, calcolare il seguente integrale:

+

0

cos 2πx

x

4 + 4

dx.

52. Usando il teorema dei residui, calcolare il seguente integrale:

+

0

x sin πx 2 dx.

(x

2 + 1)

Soluzioni

1. v (x, y )=2y + x 2 y 2 ; f (z )=2z + iz 2 .

2. v (x, y ) = x 2 y 2

+ 2xy 3x 2y ; f (z ) = z 2 2z + i z 2 3z .

3. Le risposte degli esercizi sono le seguenti:

(a)

v (x, y )=4xy x 3 + 3xy 2 + c; f (z )=2z 2 iz 3 + ic;

(b)

non armonica;

 

(c)

v (x,

y ) =

ye x cos y + xe x sin y + c; f ( z ) = ze z + ic;

(d)

v (x,

y ) = e 2xy cos x 2 y 2 + c; f (z ) = ie iz 2 + ic.

4. a qualsiasi; b = 3.

5. a = 1.

6. Per ognuna delle funzioni, le soluzioni sono le seguenti:

(a)

(b)

(c)

(d)

z = π + 2mπ, z = (2m + 1) π π , m = 0, ± 1, ± 2,

6

6

: poli di ordine 2;

z = 2mπ , m = ± 1, ± 2,

z = 0, singolarit`a essenziale;

z = 2mπi, m = ± 1, ± 2,

i

: poli semplici; z = 0: singolarit`a essenziale;

: poli semplici; z = 0 : singolarit`a eliminabile.

7. Per ogni funzione, le soluzioni sono:

(a)

eliminabile;

(b)

eliminabile;

(c)

essenziale;

(d)

essenziale.

8. Per ogni funzione, le soluzioni sono:

(a)

(b)

z = 2i e z = 2i poli di ordine 2;

z = 0 singolarit`a essenziale; z = (2n +1) π poli semplici.

2

9. Per ogni funzione, le soluzioni sono:

(a)

z = 1 ± i poli semplici;

(b)

z = 0 singolarit`a essenziale;

(c)

z = i polo di ordine 3.

10. Per ogni funzione, le soluzioni sono:

(a)

(b)

z = ± 1 poli semplici;

1

z = mπ , m = ± 1, ± 2, ± 3, poli semplici.

11. La funzione `e olomorfa in I = z C : z = 3 , z = 1 . Le singolarit`a sono z 0 = 1, polo di ordine 1, e z 1 = 3 , polo di ordine 2.

12. La funzione `e definita nell’insieme I = {z C : z = 0, z = 1} ed `e olomorfa in tale insieme. La singolarit`a z 0 `e un polo di ordine 1, e il residuo vale e.

i; il secondo

13. La funzione f `e olomorfa per z = 0. Il primo integrale `e pari a 2384 integrale `e pari a 322 + 18i.

2

2

+ 124

5

21

3

14. La funzione f `e olomorfa in tutto C . Il primo integrale vale zero. Il secondo vale ie i+1 + 1.

15. La funzione `e definita nell’insieme I = {z C : z = i, z = i} ed `e olomorfa in tale in- sieme. Le singolarit`a z 0 = i e z 0 = i sono poli del primo ordine e i residui associati sono,

rispettivamente,

2e e 2e .

i

i

16. La funzione `e definita nell’insieme I = {z C : z = 3i} ed `e olomorfa in tale insieme. La singolarit`a z 0 = 3i `e un polo del secondo ordine e il residuo relativo `e pari a sin (3i).

17. Le serie di Laurent sono:

(a)

(b)

1

3 9 z

27 81 z 3

2

z

z 1 + 3z 2 + 9z 3 + 27z 4 +

18. Le serie di Laurent sono:

(a)

(b)

(c)

(d)

(e)

z 2

3

4 z 2 7 z 3 15

16 z 4

8

+

2 + 1

1

z

z +1+ z + z 2 + z 8 +

3

2

4

1

3 7

15

z

4

(z 1) 1 2 ( z 1) 2 2 ( z 1) 3

1 2 ( z 2) 1 ( z 2) + (z 2) 2 ( z 2) 3 + ( z 2) 4

z z 2

z 3

19. Gli sviluppi sono:

(a)

(b)

(c)

(d) z 2 z 6 + z 10 z

2! z 4! 3

z

1

3 +

z +

1

z +

1

+ z 5

6!

; singolarit`a eliminabile;

3

; polo di ordine 3;

; singolarit`a essenziale;

; punto ordinario.

z

1

2! + z 3! +

z

1

2! z 3 + 4! z 5

2!

14

3! +

20. Lo sviluppo `e e 1+2( z 2) 1 + 2 2 (z 2) 2

2!

+ 2 3 (z2) 3

3!

+

|z 2| > 0; z =2`e una singolarit`a essenziale.

; la regione di convergenza `e

21. Lo sviluppo `e

8 (z 1) 3 4 ( z 1) 2 + 2 (z 1) 1 z (z 1) 2 (z 1) 3

1

1

1

22. z 3

.

23. I risultati sono:

Lo sviluppo `e 1

`e 2πi

3

z 3 +

7

z 3z + 5

1

; la regione di convergenza `e |z| > 0; il valore dell’integrale

(a) e 2 ;

(b)

0.

24. Il valore dell’integrale `e 2πi.

25. I risultati sono:

(a)

(b)

2πi;

0.

26. I risultati sono:

(a)

(b)

0;

1 2 .

27. Il valore dell’integrale `e πi.

28. Le risposte sono le seguenti:

(a)

z = 1, 2:1/3, 5/3;

(b)

z = 1 : 4;

(c)

z = 0 : 1;

(d)

z = : 1 con k =

0, ± 1, ± 2,

29. Il valore dell’integrale `e πi.

30. Il valore dell’integrale `e 8πi.

1

31. Zeri: z = ± 2i. Il residuo in z =0`e 2; in z = 1 + i `e 2 (1 3i); in z = 1 i `e 2 (1 + 3i).

1

32. Il valore dell’integrale `e 2πi.

33. Il valore dell’integrale `e 9π 2/2.

34. Il valore dell’integrale `e 6π 2 i.

35. Il valore dell’integrale `e 2π.

36. Il valore dell’integrale `e

4π

15 .

37. Il valore dell’integrale `e 2π.

38. Il valore dell’integrale `e π 2

39. Il valore dell’integrale `e

2

4π

3 .

.

40. Il valore dell’integrale `e 4π 3

41. Il valore dell’integrale `e

9

8π

7 7 .

42. Il valore dell’integrale `e π 4 .

.

43. Il valore dell’integrale `e

44. Il valore dell’integrale `e

2π

3 .

4π

3 3 .

45. Il valore dell’integrale `e π 4 .

46. Il valore dell’integrale `e

π

200 .

47. Il valore dell’integrale `e 2π

48. Il valore dell’integrale `e

3

π

.

3 .

49. Il valore dell’integrale `e π

e

.

50. Il valore dell’integrale `e

51. Il valore dell’integrale `e

52. Il valore dell’integrale `e

π

2e 4 .

π

8e 2π .

π 2

4e π .