Sei sulla pagina 1di 2

IL MARKETING: DEFINIZIONI GENERALI E ORIENTAMENTI AZIENDALI

Occuparsi di marketing significa anche analizzare e stabilire quale prezzo il consumatore sia disposto a pagare per soddisfare il suo bisogno (politiche di pricing). Alcune definizioni di marketing: - Il marketing consiste nello svolgimento delle funzioni d'impresa che orientano il fiume di beni dal produttore al consumatore - Il marketing rappresenta la funzione di raccordo e di interscambio tra l'azienda e il mercato (J. Stanton, R. Varaldo). - Il marketing consiste nel mettere a disposizione dei consumatori i prodotti giusti, nel luogo e nel momento giusto, al giusto prezzo e con un adeguato supporto pubblicitario e promozionale. Il marketing deve anche analizzare il mercato, ovvero capire quali siano le forze e le debolezze dei diretti concorrenti, ma anche della propria struttura (analisi swot), e capire se ci sono altre forze in gioco, cio altri soggetti che in qualche modo possano influenzare landamento del mercato stesso. (es. istituzioni pubbliche) Ma cos unazienda? Chiamiamo azienda un sistema aperto in grado di ricevere degli input, e di rielaborarli per farne fuoriuscire degli output. Fare marketing significa studiare i bisogni della domanda nel mercato di riferimento, in modo da realizzare,in un contesto aziendale, prodotti soddisfacenti per i consumatori e profittevoli per l'azienda. Quindi, FARE MARKETING significa: - avere sempre gli occhi bene aperti sul mercato in cui operiamo. Nello stesso tempo necessario conoscere i mezzi che l'azienda pu mettere a disposizione per soddisfare le aspettative dei consumatori. - gestire tutti gli aspetti del prodotto-servizio che l'azienda in cui operiamo produce o commercializza. In questo senso la funzione marketing definibile come una funzione trasversale. - prevedere il futuro sia relativamente a quello che il mercato richieder sia in rapporto alle mosse dei concorrenti. Analizzato a grandi linee il concetto di Marketing, necessario ora definire quali aziende possano dirsi marketing-oriented. Per capire quando una azienda orientata al Marketing, occorre vedere quali altri tipi di orientamento possano avere le aziende. AZIENDA ORIENTATA AL PRODOTTO Unazienda orientata al prodotto quando ogni sforzo concentrato sugli aspetti produttivi, mentre lattivit commerciale limitata alla raccolta degli ordini ed ai rapporti con i clienti. AZIENDA ORIENTATA ALLE VENDITE Un'azienda orientata alle vendite quando l'obiettivo primario dell'impresa il raggiungimento degli obiettivi di vendita prefissati.

Un atteggiamento di questo tipo pi frequente di quanto si potrebbe pensare e spesso si riscontra in piccole e medie aziende a conduzione familiare. Ma anche nelle grandi imprese, in momenti di crisi, l'orientamento alle vendite sembra latteggiamento prevalente in questi casi le aziende utilizzano quasi esclusivamente la leva del prezzo. Si tratta di politiche di breve periodo, poich altrimenti portano inevitabilmente alloverstocking del cliente. AZIENDA ORIENTATA AL MERCATO Spesso questo tipo di orientamento viene confuso con latteggiamento marketing, perch vi sono molte affinit, ma: Unazienda orientata al mercato concentra i suoi sforzi per adeguarsi allevolversi della domanda e si ispira quindi a criteri di massima flessibilit. La funzione commerciale, in senso lato, al centro dellimpresa: fornisce input ben precisi alla produzione e costringe la struttura organizzativa ad adeguarsi al mutare delle specifiche richieste del mercato. AZIENDA ORIENTATA AL MARKETING Un'azienda orientata al marketing produce un prodotto soddisfacente per il marcato profittevole per l'azienda e coerente con i mezzi a disposizione dell'impresa in un'ottica di medio-lungo periodo. Unazienda orientata al marketing, ha cio una visione dinsieme dellimpresa e del mercato; ragiona a lungo termine cercando di prevedere le tendenze future e avendo cura del presente con iniziative che portino ad un aumento delle vendite e quindi ad introiti immediati. La Benetton un ottimo esempio di questo atteggiamento gestionale.