Sei sulla pagina 1di 14

FATTURAZIONE

Base imponibile: la somma sulla quale si calcola liva ed formata da: Dal prezzo del bene al netto degli sconti, Dalle spese accessorie e non documentate, Dagli imballaggi,salvo che siano a rendere. Detraibilit dellIva : L'imposta sul valore aggiunto detraibile quando relativa ad un operazione inerente all'attivit svolta, se viene correttamente esercitato il diritto alla detrazione e se l'operazione non rientra in alcun modo nei casi di indetraibilit. Documento trasferimento di di trasporto un (DDT): da Viene cedente emesso a per giustificare il

materiale

cessionario

attraverso

il trasporto dello stesso, sia che lo stesso venga effettuato in conto proprio dal mittente o dal destinatario, sia che lo stesso venga affidato ad un trasportatore. Deve essere emesso prima della consegna o della spedizione della merce con l'indicazione degli elementi principali dell'operazione. Fattura accompagnatoria riunisce in uno stesso documento gli elementi della fattura e le informazioni sul trasporto dei beni venduti; pertanto, come il DDT, accompagna la merce durante il viaggio. Fattura differita: deve essere emessa entro il giorno 15 del mese successivo alla consegna o spedizione accompagnate da documento di trasporto. Fattura immediata: la fattura che viene emessa al momento dellavvenuta operazione. Fattura: il documento emesso dal venditore che comprova lavvenuto scambio della merce e attesta il suo diritto ad esigere il pagamento del prezzo. Imposte dirette: si dicono imposte dirette quelle che colpiscono le

manifestazioni immediate della capacit contributiva,cio il reddito guadagnato ed il patrimonio posseduto da un soggetto (Irpef-Imu-Irap ) Imposte indirette: si dicono imposte indirette quelle che gravano sulle manifestazioni mediate della capacit contributiva cio il consumo di reddito del patrimonio o uno scambio di beni e servizi (Iva).

Imposte:

sono

prelievi

obbligatori

in

denaro

che

soggetti

attivi

(comune,stato..) dellattivit finanziaria effettuano a carico di tutti i cittadini per finanziare i servizi pubblici generali. Iva (Imposta sul Valore Aggiunto): si applica sulle cessioni di beni e le prestazioni di servizi effettuate sul territorio dello stato nellesercizio di imprese o nellesercizio di arti o professioni e sulle importazioni da chiunque effettuate. Nota di accredito il documento di rettifica redatto dal venditore per stornare, totalmente o parzialmente, importi precedentemente fatturati ad un cliente, ad esempio resi di merce o errori sui prezzi esposti in fattura. Nota di addebito, invece, il documento emesso dal venditore quando ha la necessit di integrare importi esposti in una fattura precedentemente emessa, ad esempio un prezzo inferiore a quello concordato con il compratore. Operazioni esenti, invece, sono quelle operazioni su cui non si calcola l'IVA, ma che devono essere fatturate se ne viene fatta richiesta da parte del cliente al momento dell'operazione. Operazioni imponibili sono quelle operazioni sulle quali si calcola l'IVA in base alle aliquote vigenti. Operazioni Non imponibile: Esportazioni, Acquisti senza pagamento

dimposta, Servizi internazionali Operazioni non soggette ad IVA (non devono essere fatturate), cio quelle operazioni che sono prive di uno o pi presupposti (oggettivo, soggettivo o territoriale) necessari per l'applicazione dell'imposta (es.: le cessioni di denaro). Operazioni soggette ad IVA, cio le cessioni di beni e le prestazioni di servizi, che si suddividono a loro volta in operazioni imponibili, non imponibili ed esenti Parcella il documento equiparato alla fattura che espone le spese e le competenze relative ad una prestazione professionale ed emesso ad effettivo pagamento del corrispettivo da parte del cliente. Lavviso di parcella, invece, il documento che precede l'emissione della parcella; non ha alcun valore fiscale e viene usato unicamente per informare il cliente sull'entit del

compenso da pagare al libero professionista. Partita iva : una sequenza di cifre che identifica univocamente un soggetto che esercita un'attivit rilevante ai fini dell'imposizione fiscale indiretta. Spese non documentate: sono le spese che non sono portate da un documento specifico e di cui sarebbe impossibile chiedere un eventuale rimborso. Spese documentate: prestazione fornita da un terzo soggetto (oltre a venditore e compratore) che emette la fattura sul compratore. In fattura compaiono dopo il calcolo dell'iva.

BUSTA PAGA
Addizionale comunale: L'importo determinato applicando l'aliquota

stabilita dal Comune in cui il contribuente residente, al reddito complessivo determinato ai fini Irpef, al netto degli oneri deducibili riconosciuti ai fini dell'Irpef stessa Addizionale regionale: L'importo dovuto per l'addizionale regionale determinato applicando l'aliquota stabilita dalla Regione in cui il contribuente residente, al reddito complessivo determinato ai fini Irpef, al netto degli oneri deducibili riconosciuti ai fini dell'Irpef stessa. Adozione: In questo caso il lavoratore beneficia del diritto sia all'assenza di 3 mesi (alle stesse condizioni di quanto previsto per il puerperio) sia a quella di 6 mesi, durante il primo anno di entrata in famigli del bambino, che di fatto equiparata all'assenza facoltativa. Assenza anticipata: Si ottiene, presentando certificato medico all'Ispettorato del Lavoro, quando la lavoratrice abbia complicazioni della gestazione o sia adibita a prestazioni pericolose per le sue condizioni. Il trattamento economico in questo caso identico a quello previsto per l'astensione obbligatoria. Assenza facoltativa: La madre (o il padre), una volta esauritosi il periodo di assenza obbligatoria, pu richiedere un ulteriore periodo di assenza

della durata massima di 6 mesi entro il compimento del primo anno di vita del bambino. D diritto al 30% della retribuzione ed al riconoscimento dell'anzianit di servizio (non ai fini per della 13^ mensilit e per le ferie). Assenza obbligatoria: E' prevista per i 2 mesi antecedenti il parto (3 se l'attivit pu compromettere la salute della lavoratrice) ed i 3 successivi (puerperio). Per usufruirne necessario che la lavoratrice presenti al datore di lavoro il certificato medico di gravidanza con l'indicazione della data presunta del parto. Il trattamento economico consiste nel pagamento dell'80% della retribuzione (comprendendovi i ratei della 13^ mensilit e delle altre erogazioni aggiuntive). Il periodo altres valido ai fini del riconoscimento integrale dell'anzianit di servizio. Va infine ricordato che l'astensione dal lavoro, dopo la nascita del figlio, pu essere concessa anche al lavoratore padre nel caso in cui la madre, per gravi motivi, non sia in grado di assistere il figlio. Assenze per malattie del bambino: La madre (o il padre) pu richiedere permessi non retribuiti per malattia del bambino fino al compimento del 3 anno di vita, dietro presentazione al datore di lavoro di certificazione medica. Busta paga il prospetto che indica la somma che il lavoratore percepisce come compenso per un determinato periodo di lavoro. Essa esprime, in termini monetari, l'insieme dei rapporti del lavoratore con il datore di lavoro(la paga), con lo Stato (le imposte) e con gli enti previdenziali (per esempio le trattenute INPS). CCNLcontratto collettivo nazionale di lavoro Competenze: questa voce rappresenta il valore della retribuzione di fatto. Questo valore riportato indicando i giorni lavorativi previsti dal contratto, lo stipendio giornaliero e il totale mensile. Conguaglio: alla fine di ogni anno il datore di lavoro calcola l'ammontare dell'imposta complessivamente dovuta dal lavoratore. L'operazione in questione (conguaglio di fine anno) serve a stabilire se stata assolta

per intero l'imposta. Nel caso le trattenute risultino inferiori a quanto dovuto, viene effettuata un'ulteriore trattenuta pari alla differenza tra quanto dovuto e quanto gi versato. Nel caso contrario il lavoratore viene rimborsato del maggior versamento di imposta effettuato. Contributi previdenziali: I contributi costituiscono il finanziamento delle prestazioni previdenziali e assistenziali, finanziamento che attuato mediante l'applicazione di una percentuale sulla retribuzione che il lavoratore percepisce Deduzioni: sconti fiscali che riducono la base imponibile Irpef su cui si calcolano le tasse. Detrazioni spettanti: diminuiscono l'importo delle tasse, cio l'IRPEF da versare, e spettano ad esempio a chi ha figli o altri familiari a carico o coniuge a carico; Imponibile INAIL - il progressivo annuo dell'imponibile Inail;

Imp. contributi sociali - il progressivo annuo dell'imponibile Inps; Contributi sociali - il progressivo annuo dei contributi sociali; Imponibile IRPEF - il progressivo annuo dell'imponibile Irpef; IRPEF lorda - il progressivo annuo dell'irpef lorda; IRPEF pagata - somma dell'Irpef pagata nell'anno in corso. Elementi variabili sono: straordinari; indennit varie; assegni per nucleo familiare; valori convenzionali. Eventuale ex contingenza (pregressa o conglobata); ha il compito di adeguare la retribuzione alla variazione del costo della vita. Essa, in molti contratti collettivi, ormai conglobata nel minimo contrattuale.. pertanto lindennit di contingenza non costituisce pi una voce retributiva variabile automaticamente, ma rimane congelata in cifra negli importi in atto al 1novembre 1991 (data dellultimo scatto), risultanti dallaumento registrato dellindice del semestre maggio-ottobre 1991 rispetto al semestre precedente. Ferie a.p. - ferie accumulate dal dipendente nell'anno precedente e non ancora fruite;

Ferie god. - giorni (o ore) di ferie godute; Ferie mat. - ferie maturate dal primo giorno dell'anno fino all'ultimo del mese precedente a quello cui si riferisce la busta paga; Ferie res. - numero di giorni di ferie non ancora godute; Fondo di garanzia: L'altra novit introdotta riguarda l'istituzione presso l'INPS del "Fondo di garanzia del T.F.R.". Il Fondo opera in tutti i casi in cui l'impresa sia insolvente ad essa nel (fallimento, pagamento liquidazione dell'intero coatta, importo ecc.) della sostituendosi liquidazione. GG INAIL - valori statistici riportati ai fini Inail e Inps. Sono indicati: le settimane, le ore e i giorni lavorativi mensili, in base ai quali sono calcolati i versamenti che l'azienda deve fare agli istituti suddetti; GG INPS - valori statistici riportati ai fini Inail e Inps. Sono indicati: le settimane, le ore e i giorni lavorativi mensili, in base ai quali sono calcolati i versamenti che l'azienda deve fare agli istituti suddetti; Imponibile contributivo sociale: questo valore che in pratica il totale lordo arrotondato - rappresenta la base su cui calcolato il totale dei contributi sociali a carico del dipendente. Limponibile contributivo varia in base allammontare dello stipendio. Imponibile fiscale: rappresenta l'importo su cui viene calcolata l'IRPEF (imposta sul reddito per le persone fisiche) che rappresenta la vera e propria tassazione della busta paga. Come noto l'IRPEF un'imposta progressiva che si ottiene applicando le aliquote in vigore (modificate dal 1 Gennaio 2007) a determinati scaglioni di reddito Imponibile INAIL - il valore sul quale l'azienda calcola l'aliquota da versare all'Inail; Indennit di disagio, di mansione, ecc.: Pagano aspetti particolari della prestazione lavorativa quale il disagio o il rischio oppure determinate mansioni Indennit di lavoro notturno: l'indennit che riconosciuta per il disagio di lavorare di notte. Anche in questo caso i contratti collettivi stabiliscono non solo la maggiorazione ma anche cosa si intende per lavoro notturno

Indennit di mensa: erogata in assenza di mensa aziendale Indennit di trasferta: quando il lavoratore mandato in missione presso altre unit operative al di fuori del comune dove abitualmente presta la sua opera, gli deve essere riconosciuta un'indennit di trasferta per vitto e alloggio. Indennit di Vacanza Contrattuale: un ELEMENTO PROVVISORIO della busta paga che viene erogato dall'azienda nel periodo intercorrente tra la data di scadenza di un CCNL ed il suo rinnovo (VACANZA CONTRATTUALE), cio nel periodo in cui il Contratto Collettivo scaduto ma non ancora stato rinnovato Irpef detrazioni: Vengono evidenziate le detrazioni fiscali mensili cui il dipendente ha diritto, sono suddivise in :detrazioni per familiari a carico ; detrazioni personali (spese produzione propria) ;detrazioni per i carichi familiari Irpef Imponibile: valore su cui sono calcolate le trattenute fiscali. Il valore dellimponibile fiscale ottenuto in base allaliquota fiscale, alla No tax area e al reddito annuo. Irpef lorda: questa la trattenuta fiscale, definita lorda perch devono essere sottratte le eventuali detrazioni fiscali. L'IRPEF: rappresenta la trattenuta fiscale sul reddito delle persone fisiche operata sulla retribuzione del lavoratore dipendente da parte del datore di lavoro Se il lavoratore possiede altri redditi deve provvedere personalmente al pagamento della maggiore imposta dovuta in relazione al reddito complessivo in sede di dichiarazione dei redditi. Per quanto concerne l'imposta sul reddito di lavoro dipendente il datore di lavoro che provvede ad effettuare il versamento allo Stato per conto del lavoratore. LIRPEF Calcolo: L'imposta viene calcolata sulla retribuzione imponibile che quella al netto delle ritenute previdenziali ed assistenziali e dell'assegno per il nucleo familiare. Le trattenute sulla retribuzione mensile imponibile vengono effettuate sulla base degli scaglioni di reddito e delle relative aliquote (vedi tabella). Si determina cos l'imposta lorda. A questa somma si applicano le detrazioni di imposta (vedi tabella). Le detrazioni per carichi di famiglia spettano a condizione che le persone

cui si riferiscono, ad eccezione dei minori, non posseggano redditi superiori a Lit. 5.500.000 annue. L'imposta netta dovuta mensilmente dal lavoratore si ottiene pertanto sottraendo le detrazioni dall'imposta lorda, ad eccezione delle mensilit aggiuntive sulle quali non vanno operate le detrazioni. Lavoro straordinario: E' quella indennit che serve a remunerare la prestazione che supera il normale orario di lavoro. L'orario normale di lavoro indicato nei contratti collettivi. Maggiorazione banca ore: Sono le maggiorazioni per il lavoro straordinario effettuato nel mese ed accantonato nella banca ore. Le percentuali di maggiorazioni previste dagli accordi aziendali, ridotte al 50% sono trasformate in ore; vengono retribuite con la paga globale di fatto comprensiva dell'incentivo di rendimento. Maggiorazione straordinari: E' la percentuale di aumento della paga orario per gli straordinari Malattia Certificata: Il lavoratore deve immediatamente rivolgersi al proprio medico curante, il quale rilascia il certificato attestante la durata della malattia. Il certificato va trasmesso alla USL ed all'azienda, tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, entro 48 ore dall'inizio dell'assenza dal lavoro. Se la certificazione viene prodotta fuori dal termine di cui sopra, il lavoratore perde la retribuzione corrispondente al periodo intercorrente tra l'inizio dell'assenza e l'invio della certificazione stessa. Tale sanzione non si applica nel caso di motivata impossibilit del lavoratore a rispettare i termini previsti. Controlli: La legge vieta al datore di lavoro di effettuare direttamente i controlli. Per provvedere al controllo deve rivolgersi alla USL che utilizzer proprio personale addetto. Anche l'istituto assicuratore (INPS) pu esercitare tale facolt in maniera autonoma. Le visite di controllo avvengono in orari prestabiliti, e cio la mattina dalle ore 10 alle 12 ed il pomeriggio dalle ore 17 alle 19, tutti i giorni comprese le domeniche ed i festivi. Entro queste fasce orarie il lavoratore deve essere reperibile presso il proprio domicilio. Nel caso in cui il lavoratore non possa

giustificare i motivi dell'assenza dal domicilio, soggetto a sanzioni comportanti la sospensione dalla retribuzione. Il datore di lavoro non pu legittimamente licenziare il lavoratore, anche nelle ipotesi di frequenti e continue assenze per malattia, prima che sia stato superato il periodo di comporto previsto dal contratto collettivo. Malattia: Il lavoratore assente per malattia ha diritto, nei limiti fissati dalla legge e dai contratti collettivi, alla conservazione del posto di lavoro ed al trattamento economico. Per garantirsi tali condizioni deve produrre idonea certificazione medica ed accettare controlli sul suo stato di salute. Minimo contrattuale: rappresenta la paga base, varia in base al contratto collettivo nazionale e al livello di inquadramento. Di fatto rappresenta lelemento principale della busta paga. Misure per i genitori di portatori di handicap: La lavoratrice madre (o il padre), anche adottivi, hanno diritto al prolungamento fino a 3 anni del periodo di assenza facoltativa quando la struttura pubblica accerti una situazione di gravit nelle condizioni del bambino. In alternativa si pu richiedere al datore di lavoro di usufruire di 2 ore di permesso giornaliero retribuito. Modello F24: stato predisposto per consentire a tutti i contribuenti, siano essi aziende, enti o semplici cittadini, di effettuare i pagamenti periodici di imposte, tributi locali e contributi previdenziali in modo semplificato e veloce. Modello F24 Vantaggio: quello di poter compensare gli eventuali crediti fiscali del contribuente con qualunque imposta, diretta (IRPEF) o indiretta (IVA), nazionale o locale (Addizionali IRPEF, ICI) dovuta in riferimento ad un dato periodo. Numero scatti: Viene evidenziato il numero di scatti di anzianit Ore INAIL - valori statistici riportati ai fini Inail e Inps. Sono indicati: le settimane, le ore e i giorni lavorativi mensili, in base ai quali sono calcolati i versamenti che l'azienda deve fare agli istituti suddetti;

Ore INPS - valori statistici riportati ai fini Inail e Inps. Sono indicati: le settimane, le ore e i giorni lavorativi mensili, in base ai quali sono calcolati i versamenti che l'azienda deve fare agli istituti suddetti; Paga base: che la retribuzione minima prevista dai CCNL per le singole qualifiche; Permessi a.p. - ore di permesso maturate nell'anno precedente; Permessi Ex-Festivit: permessi retribuiti concessi a fronte di festivit che, con gli anni, sono state soppresse.... 32 ore ovvero 4 giornate all'anno Permessi giornalieri: Fino al compimento del primo anno di vita del bambino prevista una riduzione dell'orario giornaliero di lavoro di 2 ore, solo se l'orario ordinario sia almeno di 6 ore. La distribuzione giornaliera di tale riduzione va concordata tra la lavoratrice ed il datore di lavoro. Come nel precedente caso dell'assenza facoltativa, anche il padre pu usufruire di tali permessi, a condizione che la lavoratrice madre ,che vi rinuncia, sia consenziente. Permessi god. - ore di permesso beneficiate nell'anno corrente; Permessi mat - ore di permesso maturate nell'anno corrente; Permessi res - ore di permesso ancora da fruire; Premio di Produzione: Svolge la funzione di istituire un Premio annuo collegato ai risultati aziendali di produttivit, qualit, redditivit Premio di Risultato: Svolge la funzione di istituire un Premio annuo collegato ai risultati aziendali di produttivit, qualit, redditivit Quota assorbibile (o super minimo): qui si gioca la differenza infatti il superminimo distingue uno stipendio da un altro, in quanto giocano un ruolo determinante la contrattazione personale e le capacit professionali acquisite. Retribuzione differita, riferentesi cio a quella parte della retribuzione che viene accantonata dal datore di lavoro per essere poi consegnata al lavoratore al termine del rapporto di lavoro (trattamento di fine rapporto o liquidazione). Retribuzione diretta, relativa all'effettiva prestazione del lavoratore;

Retribuzione indiretta, derivante da specifici istituti contrattuali (per esempio, tredicesima mensilit, quattordicesima mensilit, ferie, festivit, permessi retribuiti, ecc.); Rimborso pi di lista (o nota spese): questo indica il rimborso per le spese effettuate nello svolgimento della mansione lavorativa, un esempio classico sono le spese di trasferta. Il rimborso a pi di lista definito anche voce neutra perch non assoggettable n a trattenute fiscali, n a contributi previdenziali, pur incrementando il netto in busta paga. Riposi banca ore: Sono le descrizioni delle retribuzioni utilizzate per le ore, di riposo compensativo, prelevate dall'accantonamento dello straordinario in banca ore. Vengono retribuite con la paga globale di fatto ROL - R.o.l. significa Riduzione Orario di Lavoro, sono ulteriori ore di permesso retribuito previste dal contratto collettivo di lavoro; Scatto di anzianit: un importo fisso che matura in base al periodo di lavoro prestato presso la stessa azienda. Sia dal punto di vista retributivo sia da quello della frequenza degli scatti, varia in base ai contratti collettivi (per esempio ogni 2 anni per i contratti industria, ogni 3 per quelli del commercio) Stipendio netto: E' lo stipendio pagato al lavoratore Super minimo (o Quota assorbibile):il superminimo distingue uno stipendio da un altro, in quanto giocano un ruolo determinante la contrattazione personale e le capacit professionali acquisite Terzo Elemento: Il terzo elemento, o superminimo collettivo, consiste in una somma, contrattata a livello aziendale per tutti i lavoratori ed spesso differente per categoria di appartenenza. TFR mese - Il TFR, letteralmente Trattamento di fine rapporto, nel linguaggio comune conosciuto come liquidazione e spetta al lavoratore alla cessazione del rapporto di lavoro qualunque ne sia la causa (es. dimissioni, licenziamento). Al termine di ciascun anno di lavoro, viene accantonato un importo pari alla retribuzione annua divisa per 13,5; Totale lordo: stipendio lordo percepito ogni mese. Per determinare questo valore si devono sommare o sottrarre, alla retribuzione di fatto, le voci variabili:

ore

di

straordinario,

festivit

abolite

pagate,

festivit

non

godute,

maggiorazione turni, ore di sciopero. Trattamento di fine rapporto (TFR) (in precedenza "liquidazione") cos come regolato dalla legge, un istituto di natura prevalentemente retributiva. Spetta al lavoratore alla cessazione del rapporto di lavoro, qualunque ne sia la causa (dimissioni, licenziamento per giusta causa o giustificato motivo). In caso di morte il TFR compete ai familiari con l'aggiunta di un importo pari all'indennit di mancato preavviso. Calcolo del TFR: La normativa in vigore prevede che, al termine di ciascun anno di lavoro, venga accantonato un importo pari alla retribuzione annua divisa per 13,5. Per retribuzione si intendono le somme corrisposte al lavoratore a titolo non occasionale, comprendendosi quindi l'equivalente delle prestazioni in natura. Tale importo viene ogni anno rivalutato in modo da garantire l'aggiornamento costante all'andamento dell'inflazione. Durante i periodi di sospensione dal lavoro con trattamento di integrazione salariale, l'accantonamento del TFR si calcola sulla retribuzione che il cassaintegrato avrebbe percepito se avesse espletato regolarmente la prestazione di lavoro. Anticipazioni del TFR: La legge che nel 1982 ha cos modificato il calcolo della liquidazione, ha introdotto importanti novit a questo istituto. In particolare ha previsto la possibilit del lavoratore di chiedere un'anticipazione del TFR nella misura massima del 70% di quanto accantonato e rivalutato fino a quel momento. Vi sono dei limiti che ne disciplinano l'accesso: il lavoratore deve aver prestato presso l'azienda da cui dipende almeno 8 anni di servizio; il datore di lavoro deve soddisfare ogni anno le richieste nei limiti del 10% di chi ne ha diritto e comunque non oltre il 4% del numero totale dei dipendenti. Recentemente la Cassazione ha escluso che tale facolt possa essere esercitata dai lavoratori di aziende con un meno di 25 dipendenti. I motivi per cui prevista la concessione dell'anticipo sono i seguenti: spese sanitarie per terapie ed interventi riconosciuti dalle strutture pubbliche; acquisto di prima casa di abitazione per se e per i propri figli, dimostrabile con atto notarile o con altra appropriata documentazione. Anche in questa materia lasciata ampia

facolt alle parti sociali di stabilire condizioni di miglior favore attraverso la contrattazione collettiva. Trattenuta sindacale: E' la quota mensile di trattenuta sindacale che verr versata, a cura dell'azienda, alla organizzazione sindacale prescelta dal dipendente con la sottoscrizione di una delega sindacale. Trattenute Previdenziali E Assistenziali: Sia il datore di lavoro che il lavoratore sono tenuti a versare i contributi previdenziali (per le pensioni di vecchiaia, invalidit, superstiti, ecc.) ed assistenziali (malattia e Gescal). L'ammontare delle trattenute a carico del lavoratore commisurato al 9,89% della retribuzione nelle aziende industriali fino a 15 dipendenti, commerciali fino a 50 dipendenti, nei pubblici esercizi e negli studi professionali. Nelle aziende commerciali con oltre 50 dipendenti la misura elevata al 10,19%. Trattenute previdenziali: Al datore di lavoro compete, oltre all'obbligo del versamento mensile dei contributi, la presentazione all'INPS o agli Istituti sostitutivi del regime generale obbligatorio previdenziale della denuncia individuale delle retribuzioni corrisposte a ciascun dipendente nell'anno precedente. Copia di tale denuncia deve essere consegnata al lavoratore. Questo documento importante in quanto il lavoratore in grado di controllare l'esattezza delle retribuzioni denunciate all'INPS dal datore di lavoro. E' comunque consigliabile rivolgersi all'INAS (il patronato della CISL) per qualsiasi verifica previdenziale ed eventuale contestazione nei confronti del datore di lavoro. Voci economiche di cui si compone la busta paga possono essere suddivise in quattro gruppi, e cio: gli elementi fissi della retribuzione; a parte variabile; le trattenute fiscali; le trattenute previdenziali;