Sei sulla pagina 1di 9

Vinciullo: Il teatro comunale ricomincia la sceneggiata

A pagina sei www.libertasicilia.com

fondato nel 1987 da Giuseppe Bianca

ATTUALITA

Piantine di marijuana nel balcone di casa Arrestato avolese


A pagina sei e mail redazione@libertasicilia.com

CRONACA

domenica luglio 2013 Anno XXVI N. Direzione Amministrazione e Redazione: Mosco Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931/ 60.006 0, 0, 50 sabato 17 7 marzo 2012 Anno XXV N. 64159 Direzione Amministrazione e Redazione: viavia Mosco 51 51 Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931 / 60.006 50

Quotidiano dELLA provincia Di DI Siracusa SIRACUSA

Progetti integrati
La strada maestra indicata dal Ministro
di Giuseppe Bianca

Cronaca

Il professore Trigilia invoca la sinergia dei territori limitrofi


EDITORIALE

Circa 2 miliardi di euro privati,

Coesione: la strategia vincente ma...

oltre 5 miliardi i progetti pubblici infrastrutturali. Sono queste le cifre che da tempo ormai corredano progetti ed interventi per la realizzazione di infrastrutture e di opere pubbliche strategiche per lo sviluppo economico della nistra provincia. Cifre che sono state ricordate venerd pomeriggio nel salone della Camera di Commercio di Siracusa, dove si tenuto lincontro con il ministro per la Coesione territoriale, il siracusano Carlo Trigilia. E stato un momento importante di incontro con uno dei massimi esponenti del governo Letta, al quale stato consegnato un corposo documento con tutte le esigenze del territorio.
A pagina tre

n incontro pi che positivo quello di venerd pomeriggio alla Camera di Commercio di Siracusa, con il ministro per la Coesione Territoriale, Carlo Trigilia. Partendo dal lavoro sinergico svolto in questi anni in provincia di Siracusa, sono stati messi al centro dellincontro, i temi della crescita e dello sviluppo, ad iniziare proprio dalle emergenze, e quindi loccupazione, il sostegno alle imprese, lutilizzo dei fondi europei (in particolare per il sostegno alloccupazione e alle imprese), e lo sblocco dei progetti per investimenti.

Sono trascorsi pochi mesi dal


A pagina quattro

Bono: Ci si libera di Sai8 Era ora

Segue a pagina cinque

Nel garage nascondeva 1 chilo e mezzo di hascisc

proscioglimento dellex presidente della Provincia regionale di Siracusa ed ex presidente dellAto idrico.

Nascondeva nel garage sotto la propria abitazione oltre un chilo e mezzo fra hascisc e marijuana ma anche due armi e relative munizioni. Per tale motivo finito agli arresti un giovane che non sfuggito al controllo delle forze dellordine siracusane. Sono stati i poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Siracusa ad arrestare il siracusano Mirko Vaccarella di 20 anni, il quale deve rispondere dei reati di detenzione di stupefacenti ed armi.
A pagina sette

TRIBUNALE DI SIRACUSA
LAVORO SOCIET operante nel settore radiotelevisivo seleziona agenti comm.li ambosessi con esperienza per rete marketing Siracusa e prov., inviare curriculum vitae in formato europeo a lavoraconnoitv@libero.it AGENZIA che opera nel settore immob. ed edile, ricerca ambosessi diplomati dinamici, bella presenza e buona dialettica con o senza esperienza da avviare alla carriera di agenti immobiliari e procacciatori di affari Tel. 0931/21095 AGENZIA operante del settore spettacoli, animazione e consulenza artistica e immagine di talenti emergenti ricerca: animatori turistici, aspiranti modelli e modelle, cantanti, cantautori e band, aspiranti fotomodelli e fotomodelle, hostess per eventi, comici e artisti vari. Per colloquio T. 327/3763182 da luned al venerd ore 10 -13 oppure risorse.starevents@ gmail.com ASSOCIAZIONE promosociale per eventi cerca personale volontario, animatori, hostess, promoter per 3 giorni di rappresentanza in fiere per informalavoro inviare cv a promo.sociale@ gmail.com ATTIVIT cerca personale per servizio tavoli rivolgersi a 69ocram@gmail.com AZIENDA di cosmetica cerca rappresentanti automuniti per vendita di cosmetici nella prov. di Ragusa e SR. Tel. 095/7801222 AZIENDA artigianale che produce caff di alto prestigio per settore bar e cialde per famiglia seleziona venditori o venditrici per la provincia di Siracusa Tel. 333/1919269 AZIENDA Americana settore benessere e sport, apre in Italia e ricerca collaboratori anche part-time. Richiesto uso del pc e internet. Sei livelli di carriera e guadagni settimanali Tel. 338/3395233 AZIENDA commerciale per nuova apertura cerca personale: psicologi, pedagogisti, insegnanti e personale abilitato allinsegnamento e similari. Inviare cv a promo.sociale@ gmail.com CERCASI commessa per bar, solo mezza giornata. Possibilmente con esperienza Tel. 333/2557191 CERCASI apprendista commessa. Portare cv in Via Polibio 61 CERCASI pizzaiolo qualificato con esperienza verificabile. Si richiede max seriet. Et compresa tra i 30 e i 50 anni. Inviare c.v. a locale47@tiscali.it CERCASI collaboratori per piazzamento macchine da caff presso uffici, privati, ristoranti, commercialisti, assicurazioni, attivit comm.li. Contattami per colloqui Tel. 393/0737333 CERCASI commesse di negozio di abbigliamento e di calzature in Siracusa. Invia il cv con foto allindirizzo e- mail: promosociale.sr@gmail.com CERCHIAMO consulenti telefonici per attivit di vendita nel settore Media ed Energy&Utilities. Si richiede: propensione alla vendita, capacit relazionali, buona dialettica, uso pc. Si offre: flessibilit, contratto a progetto, affiancamento nel periodo di informazione sui prodotti/applicativi. Invia il curriculum a: siracusa@eurocallnetwork.it o telefona Tel. 02/40902395 CERCHIAMO consulenti - incaricate per Augusta, Melilli, Priolo e Siracusa diventa una di noi. Scopri un mestiere ed il guadagno, nessun investimento e riceverai un kit gratuito in comodato duso. Anche zona di Augusta, Melilli, Priolo Tel. 393/6997198

7 LUGLIO 2013, DOMENICA

PROSSIMA INSERZIONE:
Le ASTE GIUDIZIARIE saranno inserite dalla data di pubblicazione del bando fino alla data prevista per l'asta sul sito:

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI www.astetribunale.com


TRIBUNALE DI SIRACUSA

10/07/2013

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

7 luglio 2013,domenica

Procedura esecutiva immobiliare n. 163/2010 R.G.E. LAvv. Stefania Sapuppo, con studio in Siracusa, v.le Teocrito n. 77, delegato ai sensi dellart. 591 bis c.p.c. dal Giudice Esecuzioni, Dott. Gurrieri, con ordinanza depositata il 5/5/2011, AVVISA che presso il Tribunale di Siracusa (o altra sede designanda) si venderanno il 24/9/2013, alle ore 12:00, senza incanto o, nel caso in cui la vendita senza incanto non abbia luogo per qualsiasi motivo, il 27/9/2013, ore 12:00, con incanto, a prezzo ribassato di , il seguente bene: Lotto Unico: Appartamento per civile abitazione sito nel Comune di Augusta, C.da Costa Saracena, complesso REYSOL n. 216/L, sviluppantesi su due elevazioni fuori terra, intercomunicanti tra loro da una scala interna, avente accesso dal primo piano mediante scala esterna, di propriet esclusiva, composto a primo piano, da un vano uso soggiorno, un ingressodisimpegno, una cucina ed una lavanderia sottoscala ed, a secondo piano da tre vani ed accessori (bagno e disimpegno), con annessa porzione di terreno adibito a cortiletto di circa mq 18, costituente pertinenza esclusiva dellappartamento medesimo. Nel NCEU al foglio 6, mappa 2007, sub. 12, cat. A/3, classe 3,vani 6. Prezzo base . 62.250,00. Limmobile viene posto in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, cos come identificato, descritto e valutato dallesperto nelle relazioni di stima, anche in relazione alla legge n. 47 del 1985 e sue successive modificazioni e/o integrazioni. Limmobile provvisto di licenza edilizia n.10751 del 30/12/1976 rilasciata dal Comune di Augusta, e del certificato di abitabilit o agibilit n. 78/76 del 20/6/1979. Ogni concorrente, per partecipare, dovr depositare presso lo studio del professionista delegato e previo appuntamento telefonico (0931.465948), entro le ore 18:00 del giorno antecedente la vendita, domanda in bollo in busta chiusa, unitamente a copia del proprio documento didentit, in caso di persone fisiche, lo stato civile e, se del caso, il regime patrimoniale e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione a partecipare ed assegno circolare non trasferibile intestato al professionista delegato, quale cauzione, pari al 10% del prezzo proposto, comunque non inferiore al prezzo base, o, in caso di vendita con incanto, al 10% del prezzo base dasta fissato. Nel caso di vendita senza incanto lofferente dovr depositare, altres, nel termine suddetto dichiarazione contenente lindicazione del prezzo, del tempo e modo del pagamento ed ogni altro elemento utile alla valutazione dellofferta. Per la vendita con incanto laumento minimo stabilito in . 4.000,00. Laggiudicatario dovr depositare il prezzo di aggiudicazione, dedotta la cauzione, nelle forme previste per i depositi giudiziari entro il termine di gg. 60 dallaggiudicazione. Tutte le spese successive allaggiudicazione sono a carico dellaggiudicatario. La relazione di stima e quelle integrative trovasi pubblicate sul sito www. astegiudiziarie.it. Maggiori informazioni presso il delegato (0931/465948-3493158082). Siracusa, l 10.6.2013 Il Professionista Delegato Avv. Stefania Sapuppo

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Proc. n. 93/2008 LAvv. Giuseppe DAgata, con studio in Siracusa Via Adda n. 9/F, delegato ai sensi dellart. 591 bis c.p.c., dal Giudice Esecuzioni con propria ordinanza del 22/04/2010, AVVISA che presso il Tribunale di Siracusa si vender il 20/11/2013, ore 12:00, senza incanto o, nel caso in cui la vendita senza incanto non abbia luogo per qualsiasi motivo, con vendita con incanto il 27/11/2013 ore 12:00, i seguenti beni, suddivisi infra esclusivamente per chiarezza espositiva in tre lotti A, B e C, coma da relazione del CTU in seno agli atti della procedura esecutiva, ma POSTI IN VENDITA TUTTI COME LOTTO UNICO, e cos specificamente: LOTTO A: trattasi di due ville destinate a civile abitazione, con annessa corte e terreno di pertinenza, site a Siracusa in C/da Damma, censite al N.C.E.U. del Comune di Siracusa al fg. 104, p.lla 260: - sub. 1, bene comune non censibile (corte e terreno); sub. 2, cat. A/7, classe 3, consistenza 10 vani, superficie catastale 296 mq, rendita 1.316,97, piano terra; sub 3, cat. A/7, classe 3, consistenza 2,5 vani, superficie catastale 69 mq, rendita 329,24, piano terra. Si evidenzia, come specificato dal CTU in seno alla propria relazione, alla quale si rimanda per completezza che, nel predetto lotto A, e specificamente allinterno dellarea adibita a corte e terreno, lungo il lato nord-ovest, presente un fabbricato, contraddistinto dal CTU come A3, adibito a magazzino, non censito presso lAgenzia del Territorio di Siracusa, n dotato di alcuna autorizzazione amministrativa comunale. Detto fabbricato A3 stato costruito circa una venti di anni fa senza alcuna concessione o autorizzazione amministrativa n, per esso, stata presentata alcuna domanda per il rilascio della concessione edilizia in sanatoria; sprovvisto di certificato dabitabilit in quanto abusivo. Si evidenzia che il valore del lotto A come stimato dal CTU, comprende anche le spese necessarie per la demolizione del detto fabbricato abusivo. Quanto agli altri due immobili facenti contraddistinti dal CTU con A1 e A2, entrambi sono sprovvisti di certificato di abitabilit, poich antecedenti al 1967. LOTTO B: trattasi di diversi appezzamenti di terreni agricoli siti a Siracusa in C/da Damma, censiti al N.C.T. del Comune di Siracusa al fg. 104: - p.lla 15, superficie totale ha 2 are 66 e ca 95; p.lla 187, superficie are 16 e ca 50; p.lla 188, superficie are 06 e ca 15; p.lla 25, superficie totale ha 1 are 07 e ca 38; p.lla 172, superficie are 04 e ca 11; p.lla 173, superficie are 00 e ca 84; p.lla 64, superficie ha 2 are 67 e ca 04; p.lla 36, superficie totale ha 3 are 26 e ca 30, e p.lla 35, superficie ha 3 are 76 e ca 40; p.lla 43, superficie ha 1 are 25 e ca 00; p.lla 40, superficie ha 6 are 85 e ca 10; p.lla 46, superficie are 28 e ca 60; p.lla 52, superficie are 09 e ca 60; p.lla 61, superficie ha 2 are 26 e ca 87; p.lla 63, superficie are 04 e ca 70. LOTTO C: trattasi di un appezzamento di terreno agricolo con annesso capannone industriale sito a Siracusa in C/da Damma, censiti al N.C.T. del Comune di Siracusa al fg. 104, p.lla 174, qualit seminativo, cl. 2, superficie ha 2 are 37 e ca 95, reddito dominicale 380,96, reddito agrario 165,90 e al N.C.E.U. al fg. 104, p.lla 261, cat. D8, rendita 18.372,00; Si evidenzia, come specificato dal CTU in seno alla propria relazione, alla quale si rimanda per completezza che gli immobili facenti parte del predetto lotto C, sono sprovvisti di certificato di abitabilit agibilit. Tutti i detti beni/lotti, oggetto della presente procedura esecutiva sono in locazione a Societ Agricola, in forza di due scritture private con sottoscrizioni autenticate per locazioni ultra novennali del 26/02/2008, notaio Angelo Bellucci in Siracusa, ivi trascritte il 29/02/2008 ai nn. 4856/3272 4857/3273 4858/3274 4859/3275. La durata dei contratti di anni venti, specificamente dal 16/01/2006 sino al 15/01/2026, epoca in cui in mancanza di disdetta da effettuarsi un anno prima della scadenza con lettera raccomandata si intenderanno rinnovati per ulteriore periodo. TUTTI I PREDETTI BENI VENGONO POSTI IN VENDITA COME LOTTO UNICO, CON PREZZO BASE DASTA DI COMPLESSIVI EURO 641.660,00. Tutti i predetti beni, vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, cos come identificato, descritto e valutato dallesperto nella perizia di stima in atti. Ogni concorrente, per partecipare, dovr depositare presso lo studio del professionista delegato, previo appuntamento telefonico (0931.483029), entro le ore 19,00 del 18/11/2013 per la vendita senza incanto, ed entro le ore 19,00 del 25/11/2013 per la vendita con incanto, domanda in bollo in busta chiusa, unitamente a copia del proprio documento di identit ed ogni altro elemento utile alla valutazione dellofferta, e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione, nonch in caso di dichiarazione presentata da pi soggetti, lindicazione di quello, tra questi, che abbia lesclusiva facolt di formulare eventuali offerte in aumento, ed in caso di vendita senza incanto, assegni circolari non trasferibili intestati al suddetto professionista delegato, a titolo di cauzione, in misura non inferiore al 10% del prezzo offerto, comunque non inferiore al prezzo base, e non inferiore al 20% del prezzo offerto, a titolo di spese; in caso di vendita con incanto, assegni circolari non trasferibili intestati al suddetto professionista delegato, a titolo di cauzione in misura non inferiore al 10% del prezzo base dasta fissato, e non inferiore al 20% del medesimo prezzo, a titolo di spese. Nel caso di vendita senza incanto lofferente dovr depositare, altres, nel termine suddetto dichiarazione contenente lindicazione del prezzo, del tempo e modo del pagamento ed ogni altro elemento utile alla valutazione dellofferta. Per la vendita con incanto in caso di pi offerte valide si proceder a gara sulla base dellofferta pi alta con aumento minimo di 32.000,00. Laggiudicatario dovr depositare il saldo prezzo, oltre oneri e spese, nelle forme previste per i depositi giudiziari, entro il termine di gg. 60 dallaggiudicazione. Tutte le spese successive alla aggiudicazione sono a carico dellaggiudicatario. Per maggiori informazioni sui beni oggetto di vendita possibile consultare la relazione di stima pubblicata sul sito www.astegiudiziarie.it. Per informazioni presso il delegato tel. 0931.483029. Siracusa, 4 luglio 2013. Il Professionista Delegato Avv. Giuseppe DAgata

La strategia vincente la concertazione


Circa

EDITORIALE. Dal ministro Carlo Trigilia le indicazioni su come operare per attrarre finanziamenti pubblici

2 miliardi di euro privati, oltre 5 miliardi i progetti pubblici infrastrutturali. Sono queste le cifre che da tempo ormai corredano progetti ed interventi per la realizzazione di infrastrutture e di opere pubbliche strategiche per lo sviluppo economico della nostra provincia. Cifre che sono state ricordate venerd pomeriggio nel salone della Camera di Commercio di Siracusa, dove si tenuto lincontro con il ministro per la Coesione territoriale, il siracusano Carlo Trigilia. E stato un momento importante di incontro con uno dei massimi esponenti del governo Letta, al quale stato consegnato un corposo documento con tutte le esigenze del territorio. Il ministro Trigilia non ha battuto sul ferro dei Fondi Europei, sia la programmazione 2007-2013 cos come quella futura 2014-2012, per cui a suo dire non dovranno essere ripetuti gli errori del passato, che la Sicilia ha speso in misura alquanto ridotta. Ci nonostante, lisola non tagliata fuori, bisogna puntare alle semplificazioni e a progetti integrati, poche cose ma fatte bene, rispetto alle troppe cose del passato, fatte male. Bisogna fare squadra ha ripetuto pi volte il ministro Trigilia perch quellarea vasta possa davvero

In foto, il ministro per la Coesione territoriale, Carlo Trigilia, venerd scorso a Siracusa.

avere titoli per attrarre finanziamenti pubblici a tutti i li-

velli. Il riferimento ovviamente ad una sana collaborazione

delle province limi- non andare lontani, trofe come Siracusa alle quali aggiungee Ragusa, tanto per re quella di Catania,

qualora questultima non punti ad avere unegemonia territoriale che la porti a fare da catalizzatore di ogni finanziamento pubblico. Una cosa presentarsi con un progetto striminzito di infrastruttura che riguardi un singolo luogo, unaltra avanzare progetti complessi ed ariosi, che riguardino lo sviluppo di un territorio pi vasto. E chiaro che in questa seconda ipotesi ci sono molte pi possibilit di acquisizione di risultati. Qualcosa in tal senso si sta vedendo, con lautostrada Siracusa-Gela, con la superstrada Ragusa-Catania. Un passaggio importante di coesione e di concertazione pubblico privato di unarea vasta, che lo stesso ministro siracusano ha rimarcato con la presenza alla Camera di Commercio di dirigenti non solo di Siracusa ma anche di Catania e Ragusa, segno che siamo sulla strada giusta. Giuseppe Bianca

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Bono: Ci si libera della Sai 8, era ora


Sono
trascorsi pochi mesi dal proscioglimento dellex presidente della Provincia regionale di Siracusa ed ex presidente dellAto idrico, coinvolto nelloperazione Oro blu, ed oggi lon. Nicola Bono si tolto un altro sassolino dalle scarpe. Loccasione data dalladozione da parte del commissario straordinario dellAto idrico di Siracusa, Ferdinando Buceti della delibera n. 12 del 3.7.2013, che ha comportato la risoluzione del contratto con SAI 8, per dire la sua sulla vicenda. Per giungere a questo atto di liberazione ha detto Bono - stato necessario tutto questo tempo, a causa di ben precise e ormai chiare complicit di tanti compagni di merende locali, sia della fauna politica che del sottobosco sociale, professionale, imprenditoriale, mediatico e addirittura giudiziario, che per anni hanno fornito una rete di protezione a copertura di ogni possibile illegittimo favoritismo, costante violazione delle regole e scientifica, quanto cinica neutralizzazione del sottoscritto, unico sostenitore della legalit e del rigoroso rispetto delle norme di legge e di contratto. Fondamentali, a tal riprova continua Bono - appaiono le argomentazioni giuridiche a sostegno della decisione di procedere alla risoluzione del contratto, che sono esattamente le stesse gi individuate ed esplicitate da me, prima e durante la mia gestione allAto Idrico, e gi formalizzate in numerosi atti amministrativi, che sono stati alla base delle calunniose accuse mosse nei miei confronti dai dirigenti di SAI 8 per delegittimarmi e costringermi allautosospensione. Nel corso della conferenza stampa, lon. Bono ha tracciato i passaggi essenziali dellintricata vicenda che ha anche risvolti giudiziari. Quando a dicembre del 2010 avevo iniziato la procedura di risoluzione del contratto con SAI8 per gli stessi motivi che oggi sono richiamati nel provvedimento di Buceti, il mio comportamento era perfettamente legittimo e rispettoso dellinteresse pubblico; sullargomento sono maturate, nel tempo, sensibilit diverse: nel 2010 la locale Procura della Re-

7 luglio 2013, domenica

Lex presidente dellAto idrico e della Provincia commenta la decisione di revocare il contratto

In foto, lex presidente dellAto idrico, Nicola Bono.

pubblica, guidata allepoca dal Dott. Ugo Rossi, legato da vincoli familiari con lIng. Torrisi neo assunto da SAI8 con incarichi dirigenziali, decideva di sequestrare tutti gli atti del fascicolo SAI8 proprio lo stesso giorno (il 27 dicembre) in cui avevo convocato il CdA dellATO per adottare lo stesso atto oggi adottato da Buceti, con il preciso scopo, esplicitato nel provvedimento di sequestro, di impedire che l atto venisse adottato; ha chiesto al Tribunale il fallimento di SAI8; ha chiesto il processo dei vertici di SAI8 non solo per i gravissimi reati ambientali, ma anche per frode ed inadempimento di contratti di pubbliche forniture; 1) che, quando ho deciso di astenersi dal riassumere la guida dellATO Idrico, dopo il definitivo riconoscimento del GIP della mia totale estraneit alle accuse artatamente costruite da SAI8, ho correttamente operato; infatti, ove avessi assunto lincarico, non avrei potuto assumere decisioni differenti rispetto a quelle che avrei voluto assumere gi nel 2010 e che oggi ha assunto Buceti, con la differenza sostanziale che, attesa lautorevolezza e lestraneit dallambiente locale dellattuale Commissario, nessuno pu oggi adombrare il bench minimo sospetto che tali decisioni siano il frutto di vendette personali. R.L.

Oggi

dieci giorni dalla pronuncia del Consiglio di Giustizia Amministrativa della Regione Sicilia (sentenza n. 605/2013) sulla vicenda Open Land, gli avvocati Corrado Giuliano, Giovanni Sallicano, Marilena Del Vecchio e Paolo Tuttoilmondo, che compongono il collegio difensivo delle associazioni Legambiente Sicilia e Grilli Artusei, e del Centro studi Davide contro Golia, hanno annunciato la costituzione di un gruppo di lavoro composto da esperti in diritto urbanistico e ambientale per la definizione della strategia processuale conseguente alle conclusioni dei giudici amministrativi, che, come si ricorder, hanno dato in parte ragione alla societ che sta per completare la realizzazione di un centro commerciale nella zona dellEpipoli. Occorre ricordare - ha detto lavvocato Giuliano - che il Consiglio di Giustizia amministrativa ha condannato il Comune di Siracusa a pagare i

Vicenda Open Land: ritornano alla carica gli ambientalisti


danni, che dovranno essere quantificati, alla societ Open Land in seguito al diniego della concessione che ha ritenuto illegittimo nella forma, ma ha anche negato nella sostanza, ci che pi conta, la legittimit della concessione edilizia rilasciata successivamente dallo stesso Comune per la realizzazione del centro commerciale. In particolare, i giudici hanno sottolineato la difformit dell'opera con il Piano Regolatore Generale che nellarea in questione prevede la destinazione fieristica, non quella commerciale. Su questultimo aspetto e sulla possibilit di contrastare il progetto di costruzione del centro commerciale della societ Open Land si concentrer, in particolare, lapprofondimento del gruppo di esperti. Visto il grande interesse e sostegno della societ civile alle motivazioni rappresentate in giudizio dalle associazioni ambientaliste, Le nuove argomentazioni del collegio difensivo saranno rese note durante un incontro pubblico che si terr in tempi brevi.

CITTA

dobbiamo guardare ad un territorio molto pi vasto ha detto il presidente della Camera di Commercio di Siracusa, Ivan Lo Bello -, i limiti amministrativi non dicono pi niente. Per competere in un mondo complesso, di grandissimi cambiamenti, bisogna avere le spalle larghe e ampliare la nostra capacit di territorio. E sotto questo profilo, per la prima volta, Siracusa, ha un ruolo di leadership su questi temi. Nel senso che ha la capacit di mettere in campo azioni che riguardano anche le altre province, penso a Catania dove abbiamo un ruolo importante in tutte le pi grandi infrastrutture come laeroporto e tante altre realt. Quindi non conta lampiezza ma conta chi ha egemonia culturale e progetti, nel senso di responsabilit, cos si vincono le sfide. E di progettualit e di responsabilit della classe dirigente, ha parlato il Ministro per la Coesione e il territorio, Carlo Trigilia, siracusano, che ha coordinato in questi ultimi anni il Comitato tecnico scientifico per la redazione del Piano Strategico della provincia di Siracusa. Una progettualit ed una responsabilit che, ha sotto- In foto, Sgarlata, Gianninoto e il ministro Trigilia. lineato Trigilia, vengono prima dei soldi, e in questo senso mol- Trigilia non ha mancato di tocca- Ci nonostante, lisola non tati passi in avanti sono stati fatti, re il tema dei Fondi Europei, sia gliata fuori, bisogna puntare alle grazie al ruolo di coordinamento la programmazione 2007-2013 semplificazioni e a progetti intedella Camera di Commercio e del cos come quella futura 2014- grati, poche cose ma fatte bene, suo presidente Lo Bello. Nel ri- 2012, per cui a suo dire non do- rispetto alle troppe cose del pascordare i provvedimenti recente- vranno essere ripetuti gli errori sato, fatte male. Ad indicare la mente varati dal Governo nazio- del passato, che la Sicilia ha spe- strada da percorre pensando alla crescita futura di quellarea vanale a favore delloccupazione, so in misura alquanto ridotta.

Il ministro Trigilia: Puntare tutto sui progetti integrati


Consegnato un documento con le priorit territoriali
sta del Sud Orientale della Sicilia, rappresentata dalle province di Catania, Ragusa e Siracusa, lo stesso ministro Trigilia, parlando della ricchezza e delle risorse di questo territorio: agricoltura, ambiente e cultura. Progetti che puntino a dare risposte alla grande domanda internazionale di una Agricoltura di qualit, con produzione di eccellenza dellagroalimentare, di cui il territorio ricco; il Turismo; la Cultura; e Innovazioni, in particolare in campo industriale, come le energie pulite. Un territorio che con una maggiore progettualit ha sottolineato il Ministro - deve riuscire a sfruttare le grandi potenzialit che ha. Noi per quanto ci riguarda cercheremo, anche dal ministero per la Coesione Territoriale, di stimolare questo. Molto per legato alla capacit delle classi dirigenti locali di cogliere queste opportunit su tre direttive che ho indicato: agricoltura, cultura e innovazione. Sono tutte e tre delle risorse importantissime.

7 luglio 2013, domenica

Piante di marijuana in balcone: arrestato

7 luglio 2013, domenica

Coltivava

Loperazione portata a termine dai poliziotti che hanno bloccato un avolese di 21 anni per la detenzione della sostanza stupefacente

Nel garage nascondeva 1 chilo e mezzo di hascisc


Nascondeva nel garage sotto la propria abitazione oltre un chilo e mezzo fra hascisc e marijuana ma anche due armi e relative munizioni. Per tale motivo finito agli arresti un giovane che non sfuggito al controllo delle forze dellordine siracusane. Sono stati i poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Siracusa ad arrestare il siracusano Mirko Vaccarella di 20 anni, il quale deve rispondere dei reati di detenzione ai fini dello spaccio di stupefacenti e detenzione illegale di armi clandestine e relativo munizionamento. Gli investigatori avevano preso di mira il Vaccarella i cui spostamenti e frequentazioni avevano destato sospetti. Hanno, cos, effettuato una perquisizione domiciliare nellabitazione e nel garage nella disponibilit dellindagato. In un contenitore dellacqua, sito allinterno del garage, conservati in un thermos, sono stati rinvenuti e sequestrati, 17 panetti dhashish, dal peso di grammi 100 ciascuno, 154 grammi di marijuana, in parte gi suddivisa in dosi, un bilancino di precisione ed una bilancia elettronica per alimenti. Inoltre, sono state rinvenute una pistola giocattolo modificata ed una penna-pistola, con colpo in canna e 4 proiettili calibro 22 short. Sempre a Siracusa, gli agenti delle Volanti della Questura hanno arrestato il siracusano Danilo Pitino di 19 anni, per

7 luglio 2013,domenica

Molestava lex moglie Denunciato


Un uomo di 54

La scoperta fatta dai poliziotti dela squadra mobile che hanno arrestato il siracusano Mirko Vaccarella

piantine di marijuana sul balcone della propria casa. Lintervento della polizia ha permesso di interrompere lattivit illecita e di arrestare il presunto autore del fatto. Ad agire sono stati i poliziotti del Commissariato di pubblica sicurezza di Avola che hanno arrestato, e posto ai domiciliari, Francesco Roccaro di 21 anni di Avola, per il reato di produzione illecita e coltivazione di sostanze stupefacenti. Nel pomeriggio di ieri, gli investigatori del Commissariato di pubblica sicurezza di Avola, a seguito di indagini di polizia giudiziaria, dopo aver acquisito sufficienti elementi probatori, hanno fatto irruzione nellabitazione dellarrestato per eseguire una perquisizione domiciliare. Al termine delloperazione, gli investigatori hanno rinvenuto e sequestrato sul balcone della casa, quattro porta vasi con terriccio contenenti delle piantine di marijuana. Nel proseguo della perquisizione domiciliare, al piano terra

In foto, le piantine di marijuana rinvenute sul balcone dellabitazione di un avolese.

dellabitazione del Roccaro, gli investigatori hanno trovato un pacchetto di sigarette con allin-

terno, avvolta in cellophane trasparente, una dose di marijuana, gi essiccata, ed un'altra bustina

trasparente contenente due semini della stessa sostanza. R.L.

In foto, la droga e le armi sequestrati dai poliziotti.

Ruba cavi elettrici Arrestato

Un giovane cittadi-

no romeno, residente a Palazzolo Acreide, finito in manette a seguito delle indagini relative ad un furto di cavi elettrici. Il fatto accaduto nella serata di venerd scorso quando i Carabinieri della Stazione di Palazzolo Acreide hanno arrestato, in flagranza di reato, per furto Costel Catalin, Rebenciuc 23enne romeno. Il giovane stato sorpreso mentre asportava dei cavi di rame da un traliccio dellEnel in contrada Piana Corte. Al termine delle attivit di rito larrestato stato accompagnato il carcere di Siracusa in atteso di comparire dinanzi al Gip del tribunale.

Un immigrato marocchino si tolto la vita venerd scorso. Luomo

Marocchino trovato impiccato dai suoi connazionali

CITTA

Un anziano rapinato a Siracusa

detenzione ai fini dello spaccio di droga. I poliziotti hanno operato un controllo in Via Andrea Palma,

nella zona alta del capoluogo, a seguito del quale lindagato stato trovato in possesso di 50 grammi

di marijuana e di un bilancino di precisione. Il giovane stato posto agli arresti domiciliari, in attesa di

comparire al cospetto del Gip del tribunale per ludienza di connvalida. R.L.

anni stato denunciato in stato di libert a Pachino, perch accusato del reato di atti persecutori nei confronti dellex moglie. Lindagato, a cinque anni di distanza dalla separazione, non rassegnandosi a tale destino, avrebbe assunto nei confronti dellex moglie comportamenti persecutori e minacciosi fino a quando, il 27 giugno scorso, sarebbe andato in escandescenze, ed ha aggredito la donna. La malcapitata si recata poi in ospedale dove i sanitari le hanno medicato le lesioni riportate nella colluttazione e stilato un referto presentato poi ai poliziotti per la relativa denuncia. Da ci scattata la denuncia e l'inevitabile deferimento a piede libero del presunto aggressore alla Procura della Repubblica

li agenti delle unit Volanti della Questura di Siracusa hanno arrestato, un giovane, P.S. di 19 anni, siracusano, il quale deve rispondere adesso dei reati di oltraggio, minacce, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Il giovane, ceh si era opposto ad un classico controllo su strada da parte dei poliziotti, dopo le incombenze di rito, veniva posto agli arresti domiciliari.

Aggredisce i poliziotti: 19enne siracusano finisce agli arresti

di 39 anni, viveva nelle campagne di contrada Mortellito, nei pressi della zona del Tivoli a Siracusa, insieme ad altri immigrati che svolgono occupazioni saltuarie. Luomo, forse in preda alla depressione, ha approfittanto di un momento in cui si trovava solo nel casolare per mettere in atto i propositi insani. Estato ritrovato al rientro dai suoi amici e connazionali impiccato. Sul posto sono giunte le forze dellordine che hanno consatatto il decesso della vittima avvenuta per soffocamento. Queste le indicazioni del medico legale Cirrado Cro, che ha eseguito una ispezione cadaverica sul luogo del ritrovamento del corpo privo di vita dello sfortunato extracomunitario. I suoi amici hanno detto che negli ultimi tempi era in fase di depressione non avendo trovato alcuna occupazione.

Nuovo atto di micricrimi-

nalit nel capoluogo. Un anziano stato preso di mira da due malviventi, che si sono impossessati dei soldi che portava addosso. Il fatto si verificato alle ore 19.25 di venerd sera, quando gli agenti delle unit Volanti della Questura di Siracusa sono intervenuti in via Antonello da Messina, nella zona alta della citt capoluogo, per una rapina consumata ai danni di un anziano signore. La vittima rha riferito aiu poliziotti che, mentre stava rientrando a casa, veniva bloccato da due individui che gli asportavano la somma di 80 euro e si dileguavano. Indagini in corso per venire a capo del nuovo episodio.

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Teatro comunale, Vinciullo Una nuova sceneggiata

7 luglio 2013, domenica

vita di Quartiere

7 luglio 2013, Domenica

In agenda per stamani alle 11,00 la conferenza stampa e la consegna di un nuovo manuale per le operatrici dei centri antiviolenza

Si ripetono ciclicamente le sceneggiate sul Teatro Comunale di Siracusa, con la differenza che, questa volta, rispetto alle altre, il Sindaco della Citt, anzich essere il protagonista, stato solo il comprimario di un evento in cui hanno, invece, brillato lAssessore Regionale ai Beni Culturali e il Commissario della Provincia Regionale di Siracusa. Con queste parole il parlamentare regionale siracusano, Enzo Vinciullo dice la sua sullinaugrazione del la mostra dei progetti sul teatro comunale. Vinciullo contesta i dati che sono stati forniti Credo che non siano assolutamente rispondenti al vero - dice Vinciullo - I primi lavori per il consolidamento del Teatro Massimo hanno avuto inizio il 17 Settembre 2005, in seguito a un Decreto di finanziamento a valere sulla Legge 433 sulla ricostruzione post sisma, pari a 5 milioni e 164 euro. Sia allatto della progettazione, del finanziamento e della consegna dei lavori, io ero lAssessore e Bufardeci il SinCITTA

Il parlamentare regionale siracusano contesta i dati e le cifre che sono state rese note nel corso dellinaugurazione della mostra

In foto, il teatro comunale di Siracusa.

daco, quindi non 15 anni ma molti di meno rispetto a quelli che sono stati strombazzati. Un successivo appalto ha prose-

guito lOn. Vinciullo per un importo complessivo di 5 milioni e 404 mila euro, di cui 4 milioni di euro grazie a un mutuo

Evitati Pappalardo e Castelluccio molti disagi piantano due ficus al monumento al Muscatello

I consiglieri comunali Francesco Pappalardo e Carmen Castelluccio

hanno piantumato due ficus nelle aiuole locate al Monumento ai caduti dAfrica, Piazza dei Cappuccini, Siracusa. I due ficus sono stati piantati per dare il via, in maniera simbolica e nel rispetto dellambiente, ad un progetto condiviso di cui Pappalardo e Castelluccio si fanno promotori: La citt amica che Lavora. Si trattato anche di un modo per ringraziare tutti coloro che hanno sostenuto il percorso di Francesco Pappalardo e Carmen Castelluccio. Allopera di piantumazione hanno preso parte attivamente il vice sindaco Francesco Italia e i tanti amici consiglieri che hanno condiviso contenuti e proposte. Era presente anche lonorevole Marika Cirone Di Marco.

Bisogna dare atto al commissario dellAsp 8 di essere riuscito in tempi brevissimi ad evitare laccorpamento dei reparti di Chirurgia e Pediatria per i mesi di luglio ed agosto allospedale Muscatello di Augusta. Lo afferma il segretario della Commissione Attivit produttive allArs, lon. Giambattista Coltraro, che sul caso aveva presentato una mozione al governo della Regione per i disservizi che laccorpamento temporaneo avrebbe provocato. Lintervento di Mario Zappia dice Coltraro riuscito a rimediare ad un provvedimento adottato con superficialit. Capisco che il personale ospedaliero ha diritto alle ferie, ma quellaccorpamento di due mesi avrebbe sicuramente danneggiato gli utenti.

bancario a carico del Comune e la restante parte con i fondi residui della Legge 433, che utilizzava, in parte, le somme non spese nel precedente bando di gara, vanno al di l, molto al di l, delle somme che sono state riferite ieri di soli 7 milioni di euro. Dei fondi regionali, a dire il vero, non abbiamo notizie dal 2004 in poi; se spesi prima non dato sapere, perch non abbiamo trovato lavori riconducibili a quei finanziamenti. Spiace, poi ha sottolineato lOn. Vinciullo che il Sindaco abbia parlato della possibilit di aumentare i posti a sedere, come se coloro che lavevamo preceduto non avessimo difeso, uno per uno, i posti che si potevano ottenere e fossimo stati distratti nellapprovazione del progetto. Spiace anche che, in una giornata cos importante e che voleva essere anche unoccasione per ricordare quanti si erano, seriamente e fattivamente, impegnati in questo risultato, alcuni attori non siamo stati nemmeno chiamati a raccontare le macerie che avevamo trovato e quello che abbiamo fatto per ridare dignit a un luogo che i compagni di Partito dellattuale maggioranza ci avevano lasciato in uno stato di assoluto abbandono e degrado, come documentabile.

d un anno esatto dalla stipula del protocollo, giunge al capolinea e si conclude con la consegna dei benefit il progetto Coordinamento Donne Siciliane Rotaract 2012/2013. Nemmeno con un fiore". Un progetto che stato ampiamente realizzato con un profluvio di iniziative e manifestazioni per tutta la Sicilia impegnando parallelamente le volontarie del Coordinamento Donne Siciliane e i giovani del Rotaract in un lavoro di sensibilizzazione sul triste fenomeno della violenza su donne e minori. Attivit massimamente concentrata nelle giornate del 25 novembre 2012 e dell8 marzo 2013. Tantissime le nuove amicizie strette fra le due associazioni. Tantissimi gli scambi culturali. Tantissimi i

Citt: La consegna dei benefit per Nemmeno con un fiore


momenti di emozione e di commozione. Il rappresentante distrettuale del Rotaract Sicilia e Malta, dott. Carlo Melloni riferir sullattivit svolta e consegner i benefit per le associazioni del Coordinamento Donne Siciliane e per le utenti bisognose. Toccher invece alla presidente regionale del Coordinamento Donne Siciliane, giornalista-editrice Raffaella Mauceri, illustrare il nuovo Manuale per operatrici dei centri antiviolenza che va a rimpiazzare il precedente e ormai obsoleto manuale scritto e pubblicato nel lontano 1999. All'evento saranno presenti svariate presidenti/rappresentanti delle 24 associazioni del Coordinamento Donne Siciliane che operano su un totale di 58 presidi sparsi sul territorio siciliano. Ricordiamo alla stampa che il Coordinamento Donne Siciliane nato nel 2008 per iniziativa della Rete Centri Antiviolenza di Siracusa e che, ad oggi, lunico organismo regionale nel settore della tutela a donne e bambini vittime di violenza di genere, con una storia che compie i primi 5 anni di intensa e proficua attivit di volontariato culminata con lapprovazione della legge regionale n. 3/gennaio 2012 a suo tempo lanciata proprio dalla presidente regionale del Coordinamento Donne Siciliane, Raffaella Mauceri e portata al successo dallOn. Vincenzo Vinciullo. La violenza contro le donne la violenza perpetrata contro le donne basata sul genere, ed ritenuta una violazione dei diritti umani. Termine usato molto spesso per definire la violenza contro le donne il termine violenza di genere che in una accezione pi ampia abbraccia oltre che la violenza contro le donne anche quella contro un soggetto minorenne. Questa terminologia largamente usata sia a livello istituzionale che da persone e associazioni di donne che operano nel settore. La violenza alle donne solo da pochi anni diventato tema e dibattito pubblico, mancano politiche in contrasto alla violenza alle donne, ricerche, progetti di sensibilizzazione e di formazione. Le ricerche compiute negli ultimi dieci anni dimostrano che la violenza contro le donne endemica, nei paesi industrializzati come in quelli in via di sviluppo. Le vittime e i loro aggressori appartengono a tutte le classi sociali o culturali, e a tutti i ceti economici. Secondo l'Organizzazione mondiale della sanit, almeno una donna su cinque ha subito abusi fisici o sessuali da parte di un uomo nel corso della sua vita. E il rischio maggiore sono i familiari, mariti e padri, seguiti dagli amici: vicini di casa, conoscenti stretti e colleghi di lavoro o di studio. Da diverse ricerche emerge che la violenza di genere si esprime su donne, uomini e minori in vari modi ed in tutti i paesi del mondo. Esiste la violenza domestica esercitata soprattutto nell'ambito familiare o nella cerchia di conoscenti, attraverso minacce, maltrattamenti fisici e psicologici, atteggiamenti persecutori.

l Consiglio di amministrazione dellArea marina protetta del Plemmirio presieduto dallavv. Sebastiano Romano ha deliberato lAvviso di interpello rivolto ai dipendenti di ruolo delle due amministrazioni consorziate per la gestione della riserva marina, Provincia Regionale e Comune di Siracusa, per la selezione del nuovo responsabile. I dipendenti interessati devono possedere il diploma di laurea in discipline tecnico-scientifiche pertinenti alle finalit delle aree marine protette, con voto non inferiore a 105/110; esperienza almeno triennale maturata in incarichi e funzioni connessi a discipline ambientali; il possesso di almeno uno dei titoli preferenziali fra quelli di studio (laurea specialistica, dottorato di ricerca, master universitario), di servizio o scientifici. La domanda di partecipazione in carta semplice e con gli allegati prescritti, deve essere presentata in busta chiusa esclusivamente alla sede del Consorzio Plemmirio, in Via G. Abela Comprensorio Maniace a Siracusa, entro le ore 12 del prossimo 26 luglio. LAvviso pubblico di selezione pubblicato integralmente sul sito www.consorzioplemmirio.it Si sviluppa su un perimetro di 14,35 km di costa lungo la parte orientale della Penisola della Maddalena, con una superficie di 2 mila, 429 ettari di mare protetto. Il territorio di grande rilevanza dal punto di vista della flora e della fauna, ma anche storico.

Neapolis: Interpello per lincarico di responsabile dellAmp Plemmirio

10

7 luglio 2013, Domenica

LAssemblea

Ordinaria dei Soci della Confcommercio ha deciso di intitolare la sala conferenze di via Laurana n. 4, a Manuel Puglisi prematuramente scomparso, figlio di Tiberio Puglisi prezioso collaboratore. Un gesto d'affetto che unanimemente tutti i soci hanno voluto esprimere per non dimenticare una tragedia causata dalla mala sanit che troppo spesso colpisce ignari cittadini. Per tale ragione stata scoperta la Targa in ricordo di Manuel alla presenza dei genitori, dell'avvocato Antonello Dav, del presidente Sandro Romano e di alcuni soci. Confcommercio (Confederazione Generale Italiana del Commercio) nasce a Roma il 29 aprile 1945. In preparazione di questo evento si erano avuti due convegni preliminari a Napoli, nel novem-

Acradina: Quella targa ricordo

Il senso umano ed affettivo delliniziativa voluta da Confcommercio

Ortigia: Conferenza per la riserva


7 luglio 2013, Domenica

11

bre 1944, ed a Reggio Calabria, ai primi di gennaio del 1945. La Confederazione alla sua nascita (cos come testualmente recitava l'art. 1 del suo Statuto) fu concepita come "Organo di collegamento delle Associazioni che la compongono". Ne facevano parte soltanto le nuove libere Associazioni dei Commercianti: 24 provinciali (di cui 7 siciliane, 11

In foto, scorcio di Acradina (via Tisia).

meridionali e 6 del Centro) e 14 nazionali di categoria per un totale di 38. Restava da realizzare l'aggregazione delle Associazioni del Nord che facevano capo a Milano e questo fu il tema dibattuto in un apposito convegno organizzato nel capoluogo lombardo nel settembre del 1945. La Confederazione aveva infatti chiesto l'indicazione di un

esponente del Nord a cui assegnare la nomina di membro della Consulta Nazionale. Per queste ragioni, la struttura confederale era composta soltanto di 14 componenti (rispetto ai 36 previsti) che avevano il compito di esprimere una Giunta provvisoria con gli stessi poteri del Consiglio, composta da 5 membri. Il 29 aprile era stata rinviata anche l'elezione del Presidente confederale. Opera di mediazione e di unificazione tra le Associazioni del Centro Sud e quelle dell'Italia settentrionale venne svolta da Amato Festi, fondatore della Associazione dei Commercianti di Bologna. Anche grazie alla sua regia, le Associazioni settentrionali parteciparono al CongressoAssemblea, indetto dall'Unione di Firenze, dal 14 al 16 febbraio 1946. Materia del confronto e, talora, anche di polemica fu soprattutto la definizione dei rapporti fra Associazioni provinciali e Associazioni nazionali di categoria. E ci condusse al varo di una modifica dello Statuto che, all'articolo 3, prevedeva che gli accordi collettivi di lavoro, stipulati in sede nazionale, non avrebbero avuto vigore, se non ratificati anche dalle singole Associazioni territoriali. Prevalse, infine, lo spirito unitario e le Associazioni del nord aderirono alla Confederazione. Si raggiunse cos il numero di 90, tra Associazioni territoriali (64) e nazionali (26), (9 territoriali e 3 nazionali si erano aggiunte precedentemente alle fondatrici). Il giorno 17 febbraio 1946 Amato Festi ne fu proclamato, con voto quasi unanime, presidente.

Durante la mia esistenza, in certi ambienti in cui lumilt non di casa mi sono imbattuto in boriosi padreterni in terra, del tutto ignari della loro superflua presenza fra noi, comuni mortali. La smodata autostima dei loro ottusi contegni assecondava delle escogitate regole soggettive, in perenne contesa con le tacite e indiscusse norme che regolano tuttora ogni sincero rapporto umano fra la gente semplice. La falsa certezza che il loro status nella societ in cui viviamo, per i loro compiti lavorativi ritenuti prestigiosi, li avesse elevati al rango dinaccessibili personaggi, al di sopra di tutti coloro che li frequentavano, forniva ai tanti ignoti signori nessuno una sconfinata illusione di sterminato potere, animatrice delle loro scialbe giornate. Questo chimerico loro credo non li dissuadeva mai da certe condotte da sciocchi egocentrici, accentuando anche la loro sfrenata avidit di accumulo di ogni possibile bene, magari da carpire con furbizia allaltrui ingenuit, per un futuro temporaneo ritenuto per illimitato nei loro pensieri. Era ostinata la loro pretesa del rispetto altrui delle usanze comuni, anche se da loro sempre palesemente ignorate. Certi cervelli di gallina dei signori nullit, attribuiti per ai loro interlocutori, erano invece corredo essenziale e incessante della loro innata indole. Applicare poi la discutibile norma personale di un patologico mutismo, mai ritenuto silenzio-assenso, li poneva nelle altrui relazioni fra gli ermetici soggetti del tutto indegni di qualsiasi riguardo. Ignorare stabilmente e al di l di ogni logica, la stupenda semplicit delle relazioni umane li confinava nel frequentato recinto degli arroganti che contestavano sempre da eccellenti ignoranti, comunque e dovunque, ogni lecita e pacata obiezione altrui. Pur essendo degli individui inconsciamente emarginati erano comunque attorniati, per transitorio tornaconto, da conoscenti interessati alla loro vicinanza, ma per nulla amici nel senso concreto che si suole attribuire al concetto di amicizia vera. Nel contempo non si attenuava mai la latitanza di ogni utile opportunit che potesse guidarli, anche se con logorante lentezza, verso una maturit almeno soddisfacente. Riuscire a dribblare la loro consueta faciloneria non mai stata impresa agevole, salvo che desistere dal contattarli, inviandoli senza rimorsi verso quel paese, sempre abbastanza affollato, con un biglietto gratuito di sola andata, scomodamente collocati in un trabiccolo di terza classe riattivato per il gradito commiato. Se i titoli di coda di certi film, o trasmissioni televisive avvertono della pura casualit di ogni riferimento a persone reali o ad episodi accaduti, in queste note, invece, ogni accenno a persone esistenti o fatti riscontrati nella nostra consueta quotidianit, stato da me decisamente voluto.

Via quella boria, signori nullit

a conferenza rinnoviamo il vincolo propedeutico allistituzione della riserva terrestre del Plemmirio - il tempo stringe" che si terr luned 8 luglio alle 11:00 presso il bar di P.zza Duomo per sollecitare le istituzioni competenti ad accelerare liter per il rinnovo del vincolo, prossimo alla scadenza il 29 luglio -, propedeutico allistituzione della riserva terrestre del Plemmirio. A tale riguardo Sos Siracusa accoglie con piacere ladesione alla propria petizione di tanti cittadini tra cui il neo sindaco Giancarlo Garozzo ed altri rappresentanti delle istituzioni, dai quali, nelle possibilit delle rispettive funzioni, si aspetta che intraprendano immediate azioni conseguenti e coerenti. Riteniamo utile spiegano in Sos Siracusa invitare pubblicamente il sindaco Giancarlo Garozzo, lassessore ai beni culturali Maria Rita Sgarlata e tutta la deputazione regionale siracusana a parte-

Sollecitare le istituzioni competenti allazione prima della scadenza del prossimo 29 luglio
del Villaggio Turistico. Osservazini che sono state respinte dallorgano preposto, ovvero dal Consiglio Regionale Protezione Natura (Cprn) nel maggio del 2012. Ad oggi, dopo oltre un anno, Sos Siracusa aspetta anco-

Appuntamento per il territorio annotato in agenda per domattina alle 11,00 in piazza Duomo

cipare alla conferenza stampa. Manca meno di un mese alla scadenza del vincolo biennale della riserva del Plemmirio. Esattamente il 29 luglio 2011 fu approvato un Decreto Regionale (ex legge 98/81) per listituzione della riserva della Penisola Maddalena, che ingloba tutta larea della Pillirina e che ne tutela lintegrit per due anni pi due di even-

tuale proroga. Numerose sono state le pressioni, giunte alla Regione Siciliana, in seguito allemanazione del suddetto decreto, con numerose osservazioni dei privati, interessati alla realizzazione del Villaggio Turistico della Pillirina. Osservazioni che chiedevano la riperimetrazione della riserva, allo scopo di scorporare dalla stessa, larea di interesse

Successivamente alla formalizzazione del parere del Cprn, sar la IV Commissione allArs a doversi esprimere e modificare il Piano Regionale Parchi e Riserve, inserendo la Riserva della Penisola Maddalena e Capo Murro di Porco tra le riserve regionali (come Vendicari, Pantalica, lo Zingaro etc). Sos Siracusa un coordinamento spontaneo e "apartitico" di cittadini ed associazioni costituitosi per salvaguardare il territorio e l'ambiente siracusano, dal reale ed imminente rischio cementificazione in aree che ricoprono una

ra che il Cprn venga convocato dallAssessore Territorio e Ambiente (Maria Lo Bello) per formalizzare il proprio parere sulla perimetrazione.

grande valenza paesaggistica-archeologicastorica-ambientale e che rappresentano dei fondamentali attrattori turistici per la citt e la provincia di Siracusa. Accanto a questo ruolo di difesa, il coordinamento vuole farsi portavoce di un modo nuovo di fare politica per il territorio, portando avanti idee e progetti concreti su temi fondamentali come: mobilit, turismo, cultura, raccolta differenziata, efficientamento energetico etc. Argomenti che insieme alla difesa del territorio, rappresentano le basi fondamentali per lo sviluppo sostenibile della citt di Siracusa. Sos Siracusa pensa che il futuro della citt sia indissolubilmente legato ad un turismo sostenibile, alla libera fruizione dei tesori storico-naturalistici e alla promozione, rivalutazione e valorizzazione degli stessi. Questi rappresentano gli obiettivi che Sos Siracusa si prefigge, attraverso un'opera di sensibilizzazione dei cittadini e di appello alle istituzioni.

Recentemente il Ministero dello

Neapolis: Energia pulita lungo via Elorina


sede del Distaccamento Aeronautico di Siracusa. I progetti prevedono la realizzazione di impianti Solar Cooling, sistemi particolarmente innovativi che saranno in grado di assicurare la climatizzazione estiva dei fabbricati mediante limpiego di assorbitori, macchine capaci di trasformare lacqua calda prodotta da pannelli solari in acqua fredda per lalimentazione degli impianti di condizionamento. Tali opere garantiranno, inoltre, durante tutto lanno anche la produzione di acqua calda sanitaria a servizio di alcune palazzine alloggi, nonch un supporto significativo al riscaldamento dei fabbricati nei mesi invernali. E prevista inoltre la realizzazione di opere di efficientamento energetico sulle coperture e sulle pareti dei fabbricati oggetto di intervento. Oltre alla base di Siracusa analoghi impianti saranno installati nelle basi del 37 Stormo di Trapani Birgi, del 16 Gruppo Genio Campale di Bari Palese e del 22 Gruppo Radar Aeronautica Militare di Licola (Napoli). I progetti presentati dallAeronautica Militare sono stati approvati a seguito di valutazione da parte di una commissione tecnica, risultando meritevoli di accedere ai fondi europei, per un totale di circa 3,4 milioni di Euro (di cui 687 mila destinati al progetto di Siracusa), nellambito del Programma Operativo Interregionale (Poin) Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico e si stima che i quattro impianti consentiranno di evitare ogni anno lemissione di circa 8.400 tonnellate di Co2, pari alla produzione annua di Co2 necessaria per alimentare elettricamente pi di 4 mila, 500 famiglie. LAeronautica Militare lunica Forza Armata e lunica Amministrazione Centrale dello Stato ad aver sempre ottenuto finanziamenti europei con tutti i progetti presentati nellambito dei bandi pubblicati dal Ministero dello Sviluppo Economico e finanziati dal Programma Operativo Interregionale. La Forza Armata, infatti, risulta gi assegnataria di circa 3,6 milioni di Euro di fondi comunitari a cui si vanno ad aggiungere i 3,4 milioni di Euro ottenuti con il bando "Justice", per un totale di circa 7 milioni di Euro per investimenti finalizzati ad implementare il campo degli impianti innovativi alimentati da fonti rinnovabili.

Il distaccamento aeronautico si doter di pannelli solari anche grazie a fondi comunitari

Sviluppo Economico ha pubblicato il Decreto contenente lelenco delle iniziative progettuali ammesse a finanziamento nellambito del progetto "Justice Joint Us To Increase Clean Energy", destinato alla promozione della produzione di energia da fonti rinnovabili nellambito del miglioramento dellefficienza energetica degli agli edifici pubblici appartenenti alle Forze Armate e alle Istituzioni che tutelano la legalit e la sicurezza nelle Regioni Convergenza (Campania, Puglia, Calabria, Sicilia). Nella lista dei progetti approvati figurano anche i quattro progetti presentati dallAeronautica Militare ed elaborati dal 3 Reparto Genio Aeronautica Militare di Bari Palese, tra i quali quello relativo alla

12

La drammatica situazione in cui versano le imprese turistiche balneari, generata da continue e drastiche contrazioni del volume di affari, fino a percentuali che superano il 40% e da un quadro normativo in continua evoluzione che espone gli operatori a crescenti livelli di incertezza, assume prospettive allarmanti soprattutto a fronte delle scelte operate dalla politica regionale intenta pi ad individuare coperture finanziarie, per mantenere in ordine i bilanci della Regione, piuttosto che a promuovere politiche di sviluppo per un settore strategico della nostra Isola come quello connesso con la fruizione dei nostri litorali. Il Decreto del Presidente della Regione Sicilia n .509 del 3 aprile2013, con cui si determinato in modo retroattivo e indiscriminato l 'aumento dei canoni demaniali del 600% rappresenta il primo provvedimento che e il nuovo Governo ha adottato in materia di Demanio Marittimo, malgrado le Associazioni di settore, nei diversi incontri istituzionali, abbiano sempre evidenziato in maniera puntuale le principali criticit da cui dipende il futuro degli oltre 9.000 titolari di concessioni demaniali e il lavoro di pi di 70.000 addetti. La categoria non si mai sottratta dall'offrire il suo contributo nell'ambito di un raffronto per rilanciare la competitivit della nostra offerta turistica balneare, ma ravvede oggi pi che mai la necessit di agire con grande senso di responsabilit nei confronti delle nostre imprese dei lavoratori. In tal senso, si ritiene necessari condividere un percorso ex novo tra la componente pubblica e quella privata, al fine di porre al centro del dibattito politico i reali temi da cui ripartire per ridisegnare lo sviluppo del settore, e scongiurare misure unilaterali di natura erariale che abbiano il solo effetto di comprimere l'apporto che le imprese turistiche in area demaniale marittima possono offrire alla crescita dei territori e al rilancio del

Rubrica settimanale a cura della Confesercenti Siracusa


Petrolifere palleggiandosi cinicamente la responsabilit con le Societ autostradali fanno fioccare le disdette unilateralidei contratti con i Gestori, espellendoli dal settore a forza,in esplicita violazione di accordi assunti sin dal 2002 con il Ministero dello sviluppo economico. La gravissima situazione del compartoche vede i Gestori impegnati in iniziative di protesta e mobilitazione fin dallo scorso anno aggiunge oggi un ulteriore elemento di incontrollabile escalation,senza che il Ministero dello sviluppo economico intervenga a mediare ed a contrastare lo strapotere dei colossi autostradali e petroliferi, anche a tutela dellinteresse collettivo e di un mercato soggetto a concessione pubblica. Le Organizzazioni di categoria- Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Anisa Confcommercio -,che avevano gi proclamato la scorsa settimana lo stato di agitazione della categoria ed una prima tornata di chiusure delle aree di servizio poste lungo tutte le tratte autostradali italiane, tangenziali e raccordi compresi, che prender avvio dalle ore 22.00 del 16 luglio, terminando alle ore 6.00 del 19 luglio prossimi, unitamente ad altre forme di protesta quali la sospensione degli accordi in materia di prezzo massimo, loscuramento dei benza cartelloni, la riduzione dei servizi in orario notturno, confermano tutte le iniziative anche a seguito della nuova offensiva contro la Categoria scatenata dalle disdette contrattuali. Giudizio positivo di Rete Imprese Italia sullaccordo con lAbi per una nuova moratoria per i crediti Siamo soddisfatti dellaccordo raggiunto con lAbi in quanto, pur in un quadro di perdurante difficolt nellaccesso al credito, questa intesa consolida e migliora alcuni degli strumenti introdotti a partire dalla moratoria del 2009. Lo ha

Documento unitario delle Associazioni Regionali delle imprese balneari sullaumento dei canoni demaniali

7 luglio 2013, domenica

7 luglio 2013, domenica

La categoria non si mai sottratta dall'offrire il suo contributo nell'ambito di un raffronto per rilanciare la competitivit della nostra offerta turistica balneare

13

monopolio. Dunque, dal 28 giugno scorso ammessa la rivendita, oltre che negli ordinari esercizi commerciali, anche nelle tabaccherie dei dispostivi meccanici ed elettronici (sigarette elettroniche o e-cig), comprese le parti di ricambio, che consentono il consumo dei prodotti contenenti nicotina o altre sostanze idonee a sostituire il consumo dei tabacchi lavorati. La commercializzazione dei prodotti di cui si dice viene inoltre assoggettata alla preventiva autorizzazione da parte dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli nei confronti di soggetti che siano in possesso dei medesimi requisiti stabiliti, per la gestione dei depositi fiscali di tabacchi lavorati, dall'art. 3 del Dm n. 67/99, il quale prevede i requisiti soggettivi che devono essere posseduti da tali soggetti. Individuazione dei lavoratori svantaggiati Sulla Gazzetta Ufficiale n. 153 del 2 luglio 2013 stato pubblicato, il Decreto 20 marzo 2013 con l'individuazione dei lavoratori svantaggiati. In conformit a quanto previsto dalle lettere a), b) ed e) del punto 18 dell'articolo 2 del Regolamento (CE) n. 800/2008, sono considerati lavoratori svantaggiati: a) chi non ha un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi, ovvero coloro che negli ultimi sei mesi non hanno prestato attivit lavorativa riconducibile ad un rapporto di lavoro subordinato della durata di almeno sei mesi ovvero coloro che negli ultimi sei mesi hanno svolto attivit lavorativa in forma

autonoma o parasubordinata dalla quale derivi un reddito inferiore al reddito annuale minimo personale escluso da imposizione; b) chi non possiede un diploma di scuola media superiore o professionale (ISCED 3) ovvero coloro che non abbiano conseguito un titolo di studio di istruzione secondaria superiore, rientrante nel livello terzo della classificazione internazionale sui livelli d'istruzione; c) chi occupato in uno dei settori economici dove c' un tasso di disparit uomodonna che supera di almeno il 25%, la disparit media uomo-donna in tutti i settori economici italiani, ovvero coloro che sono occupati in settori economici in cui sia riscontrato il richiamato differenziale nella misura di almeno il 25 per cento, come annualmente individuati dalla Rilevazione continua sulle forze di lavoro dell'Istat e appartengono al genere sottorappresentato. Alla Confesercenti sono aperte le iscrizioni per i nuovi corsi abilitanti e preparatori Sono aperte le iscrizioni per frequentare i corsi abilitanti obbligatori per chi intende esercitare lattivit di vendita di generi alimentari, di somministrazione di alimenti e bevande, di ristorazione, di agente e rappresentante di commercio. Sono anche aperte le iscrizioni ai corsi preparatori obbligatori per sostenere gli esami abilitanti presso la Camera di Commercio per chi intende esercitare lattivit di agente immobiliare. I corsi per gli aspiranti commercianti nel settore degli alimenti, per chi intende esercitare lattivit di somministrazione e ristorazione hanno la durata di 100 ore articolate nellarco temporale di due mesi. Le lezioni si svolgeranno nei giorni di Luned, Mercoled e Venerd dalle ore 15.30 alle ore 19.30. Per quanto riguarda gli aspiranti agenti e rappresentanti di commercio e gli aspiranti agenti immobiliari i corsi hanno la durata di 80 ore articolate nellarco temporale di due mesi. Le lezioni si svolgeranno nei giorni di Marted e Gioved dalle ore 15.30 alle ore 19.30. Chi intendesse frequentarli pu recarsi presso la Confesercenti in Via Ticino n. 8 (Tel. 0931/22001) e compilare la scheda di iscrizione.

nostro prodotto turistico. Secondo Confesercenti c il rischio che nel 2013 la pressione fiscale arrivi al 44,7% Con il ddl costituzionale per labolizione delle province il Governo sulla buona strada: ma occorrer molta determinazione per portarla a termine, perch inevitabilmente emergeranno resistenze di ogni tipo. Del resto curioso che quando si cercato di accelerare questo processo di semplificazione e di risparmio con un decreto legge ci sia imbattuti in unobiezione di carattere costituzionale, mentre la proliferazioni delle nuove province non ha mai incontrato alcuna resistenza. Una riforma dei livelli istituzionali, con labolizione completa delle Province e delle comunit montane e laccorpamento di micro-comuni, un passo necessario, non pi rinviabile. Lo dimostrano i dati relativi ai conti pubblici del primo trimestre dellanno, diffusi oggi dallIstat: le entrate dello Stato sono in stallo per mancanza di crescita, mentre la spesa continua a lievitare. E questo nonostante il continuo aumento della pressione fiscale: la crescita di 0,6 punti rispetto al primo trimestre 2012 lascia intravedere per lintero anno il corso un ulteriore balzo della pressione

fiscale: dal 44% del 2012 ad almeno il 44,7% del 2013, un livello superiore anche al 44,4% stimato per questanno nel DEF. Dovrebbe essere chiaro a questo punto che occorre invertire la tendenza: su tasse e imposte dobbiamo ingranare la retromarcia, riportando la pressione fiscale a livelli che incoraggino la crescita. Carburanti: confermato lo sciopero. Aree di servizio chiuse dalle 22.00 del 16 luglio, alle 6.00 del 19 luglio Si acuisce la vertenza autostrade: societ autostradali e compagnie petrolifereora disdicono anche i contratti

ai gestori. Un nuovo e gravissimo elemento infiamma ulteriormente la vertenza autostrade. Non paghe di portare al fallimento, procurato ed imposto alle 400 imprese di gestione ed i relativi costi sociali derivanti dallaperdita del lavoro di oltre 5.000 addettiattualmente impiegati,di avere favorito il tracollo del comparto che ha perso in pochi anni il 50 % delle vendite -,di praticare prezzi altissimianche a causa delle ingenti royalties che gravano sui carburanti a favore dei Concessionari,di mettere fuori mercato le gestioni con azioni di pricing palesementediscriminatorie,orale Compagnie

dichiarato Ivan Malavasi, Presidente di Rete Imprese Italia, commentando il nuovo accordo firmato con lAbi e le altre organizzazioni di impresa. Laccordo, in particolare prosegue Malavasi consente di applicare la sospensione anche a operazioni che erano gi state oggetto di precedente sospensione e permette di portare fino a quattro anni il periodo di allungamento dei finanziamenti, alleggerendo di conseguenza le rate. Ora necessario conclude Malavasi che le banche assumano comportamenti coerenti con gli impegni presi perch siamo tutti consapevoli che la ripresa dipende in maniera significativa dalla erogazione del credito. Vendita delle sigarette elettroniche negli esercizi commerciali e in tabaccheria Il D.L. 28 giugno 2013, n. 76, recante Primi interventi urgenti per la promozione dell'occupazione, in particolare giovanile, della coesione sociale, nonch in materia di IVA e altre misure finanziarie urgenti, in vigore dal 28 giugno scorso, data della sua pubblicazione in gazzetta ufficiale (n. 150), ha previsto, allart. 11, una serie di disposizioni che interessano la vendita delle sigarette elettroniche negli esercizi commerciali ordinari

e nelle tabaccherie. Il campo di applicazione descritto nel comma 22 dellart. 11, che, inserendo nel D. Lgs. n. 504/95 lart. 62-quater, a far data dal 1 gennaio 2014 assoggetta ad imposta di consumo, nella misura pari al 58,5 per cento del prezzo di vendita al pubblico, i prodotti succedanei dei prodotti da fumo, e cio i prodotti contenenti nicotina o altre sostanze idonei a sostituire il consumo dei tabacchi lavorati nonch i dispostivi meccanici ed elettronici, comprese le parti di ricambio, che ne consentono il consumo. In primis va evidenziato che, in attesa di una disciplina organica della produzione e del

commercio di tali prodotti, la vendita dei medesimi immediatamente consentita, in deroga all'art. 74 del DPR n. 1074/58, anche per il tramite degli esercizi di cui all'art. 16 della legge n. 1293/57, ovverosia da parte delle rivendite e degli esercizi muniti di patentino in cui ammessa la vendita dei generi di monopolio. La deroga riguarda il divieto, previsto appunto nellart. 74 del regolamento di esecuzione della legge sulla organizzazione dei servizi di distribuzione e vendita dei generi di monopolio, di commercializzare nelle rivendite prodotti o sostanze atti a surrogare i generi di

Nel quadro di una serie di misure intraprese dallamministrazione comunale tese allattenuazione dellemergenza occupazionale nella cittadina industriale.

14

7 luglio 2013, Domenica

Priolo: Protocollo dintesa in materia di legalit


a diversi mesi ormai, considerato il lungo periodo di crisi economica ed occupazionale che attanaglia Priolo Gargallo, al pari del resto dItalia, il sindaco Antonello Rizza si prodiga a portare avanti il Protocollo dintesa in materia di legalit in ambito lavorativo, sottoscritto lo scorso 21 settembre 2012 tra il Comune di Priolo Gargallo e le organizzazioni sindacali. Tale Protocollo nato per favorire la legalit e la trasparenza nella stipulazione degli appalti pubblici, nonch la progressiva risoluzione della grave situazione occupazionale in cui versa il territorio. Infatti, sono gi diverse le aziende non priolesi, che hanno stipulato appalti nel nostro Comune, ad aver aderito al suddetto Protocollo senza vincoli di sorta e nellassoluto rispetto della legge, servendosi cos, nei limiti delle loro possibilit, anche di una quota di inoccupati del nostro territorio. Seguendo tale indirizzo, ieri 27 giugno, il sindaco Rizza ha convocato, presso lUfficio di Gabinetto, i rappresentanti della Tecno

Sud, impresa di Augusta, diretta dal geom. Carmelo Conti, la quale si aggiudicata lappalto relativo ai lavori di manutenzione straordinaria e di messa in sicurezza del plesso scolastico Pineta, da realizzare attraverso un finanziamento pari a 140 mila euro, pervenuto dallAssessorato regionale alla Pubblica

Istruzione. La riunione si rivelata produttiva, in quanto i rappresentanti dellimpresa megarese, su cortese invito del primo cittadino, hanno accettato volentieri ed in completa autonomia di appoggiare il Protocollo. Essi, pertanto, nel caso specifico dei lavori relativi al sopraindicato plesso

scolastico, si avvarranno di una figura professionale priolese, che soddisfi le loro necessit, per larco di tempo a loro confacente. Ancora una volta ha dichiarato soddisfatto il sindaco Antonello Rizza siamo riuscita a garantire lefficacia del Protocollo di legalit relativo ai lavori pubblici svolti nel Comune di Priolo Gargallo, sottoscritto mesi addietro con i sindacati. Con mia grande soddisfazione, comunico infatti ai miei concittadini che la ditta Tecno Sud di Augusta, che si sta occupando dei lavori di messa in sicurezza del plesso Pineta, ha liberamente accettato di sottoscrivere il Protocollo di legalit, servendosi cos anche di manovalanza nostrana. A partire da luned prossimo, sul sito istituzionale del Comune di Priolo Gargallo, sar visibile una nota informativa, recante la figura professionale richiesta dalla ditta megarese. Gi da ieri, invece, visibile sullo stesso sito internet lofferta di lavoro dellimpresa G.P. Costruzioni del geom. Giuseppe Proietto & C. S.A.S., la quale sta eseguendo i lavori di recupero conservativo dellimmobile comunale, denominato Centro Polivalente. Questultima pronta ad assumere un operaio priolese specializzato pavimentista per la durata di circa 180 giorni. I cittadini interessati possono inviare il loro curriculum vitae alla casella di posta di tali aziende che hanno aderito al Protocollo in oggetto.

SPORT Siracusa
Ai Campionati Regionali Es.A, disputatisi a Trapani dal 28 al 30 Giugno 2013, i portacolori della squadra degli esordienti A del T. C. Match Ball di Siracusa, Faraci Claudio Antonino e Saccuzzo Federico, centrano tutte le finali A e podi prestigiosi. Faraci conquista nelle gare individuali 2 ori nei 100 e 200 dorso con 1.09.54 e 2.27.26 e 3 argenti nella 100 e 200 farfalla con 1.07.90 e 2.26.69 e nei 200 misti con 2.28.10. Saccuzzo conquista 2 ori nei 100 e 200 rana con 1.15.50 e 2.38.96 e un bronzo nei 400 misti con 5.18.07. Non da meno i loro compagni di squadra Reale Alessandro e Gallitto Mattia che con il loro gran salto di qualit centrano tutte le finali nelle gare individuali e contribuiscono alla conquista, insieme a Faraci e

7 luglio 2013 ,domenica

15

Sono soddisfatto del lavoro natatorio svolto fin adesso - commenta il responsabile tecnico Marco Lappostato ed i risultati lo confermano. I miei atleti stanno crescendo con la giusta mentalit sportiva .

Nuoto/Medaglie e convocazioni per i ragazzi di mister Lappostato

Saccuzzo, di 1 argento nella 4 x 100 misti con 4.48.09 e di 1 bronzo nella 4 x 100 stile libero con 4.20.37. Nella classifica per societ, su 29 squadre partecipanti, il T. C. Match Ball, delle sorelle Sabrina e Paola Cortese, giunge ottava e prima fra le siracusane con 252 punti, diciassette-

sima la Virtus Pantanelli con 56 punti, ventesima la Nuoto 95 con 52 punti e ventinovesima la Lib. Rari Nantes con 2 punti. Sono soddisfatto del lavoro natatorio svolto fin adesso - commenta il responsabile tecnico Marco Lappostato - ed i risultati lo confermano. I miei atleti stanno

crescendo con la giusta mentalit sportiva dimostrando anche un grande attaccamento alla loro squadra. Grande gioia e soddisfazione dei massimi dirigenti del T. C. Match Ball di Siracusa, Sabrina e Paola Cortese, per la convocazione, da parte della F.I.N. Sicilia,

di due atleti per i Campionati Nazionali Es. A per squadre regionali 2013 che si svolgeranno a Rovereto il 06/07 luglio 2013. Saccuzzo Federico classe 2000 e Faraci Claudio Antonino classe 2001 hanno raggiunto un prestigioso obiettivo, cercato a tutti i costi e meritato ampiamente. Due nuotatori di indubbia classe e talento - sottolinea il loro tecnico Marco Lappostato - che, grazie al loro quotidiano impegno in vasca, sono riusciti nel loro e mio intento cio quello di confrontarsi con tutti i migliori atleti italiani. Tengo a sottolineare che ininterrottamente dal 2004 la nostra societ stata sempre presente a Manifestazioni Italiane e Mondiali, Agonisti e Master, riuscendo sempre a conquistare il podio. Anche quest'anno questo sar il nostro obiettivo.

Calcio /Galfano e Betta a GS.it confermano "Nessun contatti con il Siracusa"


Dopo aver chiesto lumi a Gaetano Cutrufo, nuovo presidente del Siracusa, su chi potrebbe essere il nuovo allenatore del Siracusa, abbiamo deciso di sentire direttamente due possibili protagonisti. Queste le dichiarazioni rilasciate in esclusiva a Gian Paolo Montineri, per GS.it da Angelo Galfano e Giancarlo Betta. In vacanza a Marsala, compiaciuto della telefonata e sempre di grande disponibilit: io vado subito diretto: Angelo, stai lavorando gi per il Siracusa? Il tecnico, perfetto, non si schermisce e mi dice: No, sono in vacanza. A te non mancano mai le notizie bomba eh. Nessun impegno con il nuovo Siracusa, pur confermando e tu lo sai il rapporto che mi lega al presidente Cutrufo. Sai io ti ho incluso fra i pi attendibili, quindi mi neghi anche i contatti? Sono in vacanza, anzi se sai qualcosa fammi una telefonata. E mi saluta quasi ridendo La chiacchierata con Giancarlo Betta, lallenatore delle due vite a Noto, pi lunga. Abbracciamo alcune considerazioni del momento che stanno vivendo Noto e Siracusa, per partendo dalla fine della stagione In effetti due vite vissute a Noto. Credo che verr iscritta al campionato, ma poi sar piena di insidie e difficolt. Lo motiva e ci fa riflettere: Ci sono due strade. La prima costruire una squadra sempre competitiva, quindi investimenti esosi per ottenere subito lobiettivo. Lideale sarebbe confermare il team del girone di ritorno con qualche ritocco. Oppure, ed qui il vero danno, lavorare di progetto, sui ragazzi che oggi in una stagione difficoltosa sarebbero stati perfetti. Perch sia a Noto, che similmente quello che e sta accadendo a Siracusa, la mancanza di unidea nel tempo. Non hanno futuro attivo, cio una linea di crescita del settore giovanile. A Noto mai pensato ed oggi grava e pesa anche nelleconomia di una stagione dove si deve ripartire da zero. Lo riporto al TotoAllenatore Nessun contatto diretto con Cutrufo ed altri. Qualche settimana fa una chiacchie-

rata con Laneri, ma nulla di approfondito. Per quanto riguarda il Noto ci siamo sentiti e ci sentiamo, ma giusto aspettare la fase delliscrizione e la vera potenzialit del progetto. S, ho avuto una interessante offerta dalla Lega Pro, ma ho rinunciato poich di difficile attuazione logistica a livello familiare. Allora si va in vacanza in attesa di S, ogni anno vado nei vari ritiri di squadre di serie A. Mi piace, anche per la logistica turistica e magari trovo le idee innovative.

16

7 LUGLIO 2013, DOMENICA

Autosport S.r.l. C.da Targia 18

Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Interessi correlati