Sei sulla pagina 1di 2

IDEALISMO

Autori importanti : Ficthe Hegel Schelling Movimento che nasce allinterno del movimento romantico. Romanticismo e Idealismo nascono dallo stesso tessuto culturale della Germania di fine 700. Ficthe e Schelling riprendono e sviluppano i motivi fondamentali del romanticismo, mentre una posizione a parte viene assunta da Hegel il quale si pone in contrasto con il romanticismo pur riprendendo alcuni temi fondamentali. Il termine idealismo presuppone ale centro dellesistenza del mondo un IDEA,in contrapposizione al materialismo. Tutto lessere prodotto da un principio che concepito come idea/principio/ragione; Come nasce lidealismo? Lidealismo nasce da un periodo in cui viene criticato il Kantismo in certi aspetti e da questa contestazione alcuni autori prendono lo spunto per elaborare una nuova filosofia. LiDEALISMO SI GENERA DAL KANTISMO. La filosofia Kantiana il punto di riferimento obbligato per i filosofi di fine 700. Problema della revisione del Kantismo: Cerano degli aspetti del Kantismo che presentavano problemi, in quanto non chiariti necessitavano un ulteriore approfondimento. In particolar modo una serie di autori si concentr su la COSA IN SE (noumeno) che per Kant era la parte della realt{ che non apparendo alle capacit{ conoscitive delluomo risultava inconoscibile. Il problema Kantiano della cosa in s sta nella contraddizione del concetto(critica avanzata da Maimon). Come faccio ad affermare lesistenza della cosa in s se questultima inconoscibile? Questa contradizione impedisce alle filosofia di Kant di essere coerente. NON SI PU SOSTENERE LESISTENZA DI QUALCOSA CHE SI DEFINISCE INCONOSCIBILE. Altra contraddizione era mossa da Reinhold (filosofo tedesco) : Kant aveva affermato che il mondo conoscibile soltanto in quella parte chiamata fenomeno che appare alle facolt conoscitive. Quindi Kant sosteneva lesistenza di un MONDO e di un SOGGETTO con le sue strutture a priori. La contestazione sta nel fatto che la cosa-in-s la causa da cui provengono le nostre rappresentazioni ma non potendo essere oggetto di esperienza e di rappresentazione inconoscibile. RIDUCE LA CONOSCENZA UMANA A RAPPRESENTAZIONI DEL SOGGETTO. La rappresentazione intesa come dato originario. La conoscenza delluomo non riguarda, secondo Reynold, oggetti fuori di me ma semplicemente rappresentazioni mentali che io mi faccio delloggetto. Reynold quindi sosteneva che non cera qualcosa di esterno alla capacit conoscitiva delluomo. Per Kant le rappresentazioni mentali corrispondevano al mondo esterno al soggetto mentre per Reynold esistono solo rappresentazioni mentali la cui corrispondenza con il mondo esterno non c data. IL MONDO FATTO DI MIE PERCEZIONE CHE NON NECESSARIAMENTE CORRISPONDONO ALLA REALT. Per Kant (Dualismo) M o Superamento dualismo Kantiano Niente conoscibile se non a livello di rappresentazioni del soggetto.

M/ S

o Esempio LE LENTI e IL MONDO: Per spiegare la filosofia Kantiana si ricorre alla metafora secondo cui luomo vedrebbe il mondo attraverso lenti colorate (sarebbero le strutture a priori),supponiamo blu. Il mondo possiede per proprio colori (la cosa in s) ma per il soggetto il mondo ,vedendolo con le lenti, blu e dato che le lenti sono uguali per tutti gli uomini, tutti conoscono il mondo nello stesso modo per cui possiamo affermare luniversalit{. Ci che il soggetto conosce secondo Reinhold non un mondo colorato a cui siano sovrapposte delle lenti blu ma solo le RAPPRESENTAZIONI blu che non siamo in grado di separare dalle lenti. Secondo lui non lecito affermare lesistenza di un mondo colorato al di l{ delle lenti poich il soggetto vede solo con le lenti . Ci CHE IL SOGGETTO VEDE SOLO RAPPRESENTAZIONE,SOLO CONTENUTO MENTALE. SUPERAMENTO DEL DUALISMO KANTIANO :Si passa da una filosofia dualista a una monista ,cio PREVEDE COME PRINCIPIO IL SOGGETTO, che al suo interno si articola in soggetto e oggetto. IL SOGGETTO ASSUME UNA POSIZIONE DI CENTRALIT. Mettendo in discussione lesistenza della cosa in s la REALT E IL SAPERE COINCIDONO. Non c pi distinzione. Loggetto della conoscenza diventa il prodotto stesso della conoscenza (nel mondo fuori di noi troviamo le stesse strutture a priori della nostra conoscenza), quindi tutto diventa conoscibile, non c pi limite. Di conseguenza le leggi del mondo e le leggi del soggetto sono le stesse. E un passaggio diverso da quello dei razionalisti perch essi rimanevano sul piano puramente conoscitivo mentre il passaggio fondamentale dellidealismo il PASSAGGIO ONTOLOGICO :IL MONDO TALE PERCH PRODOTTO DEL SOGGETTO. TUTTO Ci CHE REALE RAZIONE E TUTTO CI CHE RAZIONALE REALE. Aforisma Hegeliano spiega la perfetta identificazione del reale e del razionale. Quello che il soggetto pensa realt. La natura RAZIONALE, regolata da leggi e quindi dotata essa stessa delle caratteristiche tipiche del soggetto. Concezione tipicamente romantica. Si presenta come un organo unitario in cui gli individui sono inseriti in un disegno non casuale; quindi animata da scopi,da una finalit complessiva. Illuminismo considerava la natura una struttura materiale, fisica. Il Romanticismo ritiene che la natura abbia qualit spirituali. La natura spirito proprio come il soggetto , solo che nel soggetto lo spirito autoconsapevole mentre nella natura lo spirito ,come lo definisce Schelling, pietrificato. Nella critica della ragion pura di Kant il soggetto che ordina il mondo fenomenico, lIo penso, non si identifica con i singoli individui e nemmeno con lumanit{ nel suo insieme ma una funzione logica. Lio penso una funzione della conoscenza ; nella filosofia idealista una volta eliminato il riferimento alla cosa-in-s, lio penso assume una valenza ontologica; diventa IO ASSOLUTO che conosce e determina il mondo. Definisce lessere delle cose

Per Kant loggetto separato dal soggetto. Gli idealisti considerano il rapporto soggetto-oggetto interno al soggetto stesso.