Sei sulla pagina 1di 4

Sabato 13 luglio 2013 Primarie

del Centrosinistra Autonomista


Un progetto per il Trentino
Anche in Trentino, dove lAutonomia e il governo del centrosinistra ci hanno permesso di pagare un prezzo pi basso, la crisi si fa sentire, colpendo la nostra economia e alimentando il disagio. Il calo delle risorse della Autonomia ci obbliga a delineare una prospettiva di cambiamento salvaguardando il meglio della nostra Autonomia e della esperienza di buongoverno. Il Centrosinistra autonomista vuole costruire un futuro del Trentino che faccia della Autonomia un modello efficiente di autogoverno, segnato dai principi della responsabilit e dellinnovazione. Dobbiamo consolidare e rendere pi sostenibile il nostro livello di benessere e coesione sociale e lo dobbiamo fare dando priorit al lavoro e rendendo il nostro sistema pubblico pi efficiente e funzionale oltre che pi sobrio. questa la nostra scommessa.

Scegli il candidato Presidente


Le idee del centrosinistra autonomista per il futuro del Trentino
LAutonomia e il bene comune
LAutonomia deve rivendicare un assetto evoluto e innovativo, pensando al terzo statuto, rinnovando lassetto regionale, guardando allEuropa e allapertura internazionale, rafforzando la specialit nella certezza delle risorse e nella continua e innovativa attuazione statutaria, a partire dalla delega fiscale. Una Provincia capace di ridursi e di riconoscere e cedere poteri reali al governo delle Comunit. Il nostro progetto per il futuro quello di distribuire il potere e non quello di concentrarlo , pur perseguendo la riduzione dei costi e la razionalizzazione degli enti. UnAutonomia che sia salvaguardia del bene pubblico e in grado di dare alla nostra comunit pi avanzati livelli di democrazia partecipativa.

energetiche, tecnologiche e comunicative e a quelle della mobilit pubblica a partire da quella su rotaia. Un Trentino non disponibile a politiche legate ad una vecchia concezione dello sviluppo basata su grandi infrastrutture stradali, su progetti non sostenibili. Un Trentino consapevole dei limiti e delle risorse, dove siano pienamente valorizzate lagricoltura e la filiera foresta-legno-energia con le loro importanti connessioni con il turismo. Un patto e un programma che guarda al futuro del Trentino, garantendo una vera squadra di governo e la piena condivisione favorendo la presenza femminile paritaria nelle istituzioni e nei luoghi decisionali della politica e dando vita ad un metodo di governo basato sul confronto e il coinvolgimento. Un patto e un programma che guarda al futuro del Trentino, garantendo una vera squadra di governo e la piena condivisione, favorendo la presenza femminile paritaria nelle istituzioni e nei luoghi decisionali della politica e dando vita ad un metodo di governo basato sul confronto e il coinvolgimento. Il Centrosinistra Autonomista ha voluto le primarie come metodo democratico e partecipato per la scelta del proprio candidato presidente. Ogni elettore ha la possibilit di decidere chi guider la coalizione alle elezioni provinciali del 27 ottobre.

Il lavoro la nostra priorit


La prima preoccupazione quella per il lavoro che condizione per la piena cittadinanza di ciascuno. Abbiamo attenuato gli effetti della crisi ricorrendo alle risorse della autonomia, migliorando le politiche del lavoro e attivando il reddito di garanzia. Dobbiamo investire sempre di pi sulla conoscenza, sulla formazione, sui processi di innovazione, sulla filiera dei saperi, per garantire soprattutto ai giovani migliori opportunit di ingresso nel mondo del lavoro. Sostenere il ricorso al credito, semplificare la burocrazia, contenere la pressione fiscale, potenziare le politiche attive per il lavoro e per loccupazione femminile e attuare la delega per gli ammortizzatori sociali, valorizzare la cooperazione, generare politiche distrettuali e di filiera, garantire competitivit internazionale e sviluppare una riconversione ecologica delleconomia:

Coesione e cittadinanza
Vogliamo dare piena attuazione ai diritti fondamentali e sociali della persona, dal lavoro alla partecipazione, allinclusione facendo leva sulle famiglie, sulle reti solidali e volontarie e sulla cooperazione. Un sistema sociale, che favorisce la natalit, d priorit alla infanzia e alle famiglie, eleva laccesso e i risultati della istruzione pubblica, sostiene laccesso delle donne al lavoro, rafforza la prevenzione e ridisegna la rete dei servizi sanitari e la loro integrazione con quelli sociali.

Il testo integrale della carta dintenti della coalizione di centrosinistra autonomista disponibile allindirizzo www.primarie13luglio.it

Il territorio e lambiente
Vogliamo la continuit delle politiche urbanistiche attente al pregio dellambiente e volte a non erodere pi suolo; una politica energetica ed edilizia basata sul risparmio, riuso, riqualificazione e rinnovabilit delle fonti. Un Trentino che punta alle reti ambientali,

PARTECIPATE ALLE PRIMARIE DEL 13 LUGLIO SCEGLIETE IL VOSTRO PRESIDENTE

Scegli il candidato Presidente

Mauro Gilmozzi
Visione, passione e concretezza sono i caratteri che pi mi contraddistinguono. Da quando sono entrato in politica, prima come Consigliere comunale, poi come sindaco di Cavalese, il mio obiettivo stato quello di avvicinare la politica al cittadino. Assessore provinciale dal 2003, le mie competenze in ambito urbanistico e ambientale mi hanno permesso di promuovere leggi fondamentali per la salvaguardia del territorio, come il nuovo PUP. Inoltre mi piace ricordare il riconoscimento delle Dolomiti a patrimonio dellumanit o listituzione della Step, scuola per il governo del territorio e del paesaggio. Mi sono occupato di sfide difficilissime, come lattuazione della riforma istituzionale o il piano di riduzione della spesa della Pubblica Amministrazione. Penso, insomma, di aver vissuto, insieme a Lorenzo Dellai ed alla nostra coalizione, una stagione positiva per il Trentino, unesperienza di innovazione e modernizzazione, nel solco di una grande tradizione di buon governo dellAutonomia. Il mio pensiero per il futuro sintetizzabile in una frase: Prima i nostri figli. a loro che dobbiamo garantire un avvenire di qualit. Il primo obiettivo: costruire insieme un patto per il lavoro, leconomia, limpresa. I profondi mutamenti economici e le ristrettezze finanziarie che stiamo vivendo, devono essere vissuti con preoccupazione, ma anche come opportunit: per investire sui giovani e le loro idee, per sostenere linternazionalizzazione delle imprese, per rafforzare settori strategici come turismo e agricoltura, per rilanciare la cooperazione riscoprendone i valori delle origini e per mettere in campo una nuova creativit imprenditoriale, per ridurre la pressione fiscale e la burocrazia. Il secondo obbiettivo: valorizzare la conoscenza, la competenza, il talento, quali risorse principali per creare qualit della vita nelle comunit, generare innovazione, valorizzare lesistente e costruire uno sviluppo appropriato in cui la parola ecologia assuma il significato di opportunit e non di limite. Il terzo obbiettivo: Autonomia, identit e cultura per rafforzare il senso ed il ruolo della Comunit Autonoma del Trentino. Per dare spazio ad unidea di Trentino che fa sistema, che si sente territorio alpino e non area metropolitana, che fa rete, a partire dalle numerose associazioni di volontariato. Ho 55 anni, sono laureato in economia. Con mia moglie Claudia e i miei figli Andrea e Riccardo vorrei trascorre pi tempo: rinuncia che facciamo volentieri a beneficio di un impegno politico per la collettivit. www.maurogilmozzi.it

Ugo Rossi
nato il 29 maggio 1963 a Milano, dove i genitori di Ossana (Val di Sole) erano emigrati negli anni 50. Sposato, un figlio, risiede a Lavis dal 1995. Dopo aver conseguito la laurea in giurisprudenza lavora prima nel settore assicurativo dove si occupa di questioni legali, prima a Milano e poi a Verona come responsabile dellarea Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli. Poi opera, dal 1997, presso la Ferrovia Trento Mal (ora Trentino Trasporti S.p.A). Prima come direttore del personale e responsabiledellorganizzazione delservizio autobus e ferroviario, successivamentecome responsabile della qualit e della formazione del personale. Sioccupatoanche di relazioni industriali con il sindacato. stato membrodella Commissione paritetica dei dodici dal 2006 al 2008. Attualmente Assessore della Provincia Autonoma di Trento alla Salute, allePolitiche Socialie abitative, alla Famiglia e ai Giovani. Per primo, da subito ha sostenutole elezioni primarie perch la scelta di una PERSONA candidata a guidare la nostra Provincia, spetta alle PERSONE. I risultaticoncretipi importanti di questa legislatura: riforma sanitaria, attesa da 10 anni e approvata anche con il consenso della minoranza assegno di cura agli anziani a domicilio legge sulla famiglia approvata anche con il consenso della minoranza reddito di garanzia per famiglie bisognose prossimo appalto del nuovo ospedale del Trentino attivazione del servizio di elisoccorso notturno istituzione dei fondo sanitario integrativo del Trentino La sua proposta: Impegno,concretezza,responsabilit,seriet, visione, autonomia nelle scelte,chedevono passare sempreda un confronto diretto con i cittadini. Pi societ e meno politica con attenzione al merito ed alla competitivit, aiutando chi resta indietro. Un Trentino moderno e trilingue che renda competitivo il nostro territorio con i Paesi europei Unautonomia pi completa con meno tasse e carichi fiscali sul lavoro e con la partecipazione dei lavoratori alle scelte dimpresa.

Alexander Schuster
Nato da padre tedesco e madre italiana nel 1977, cresce prevalentemente in Trentino, vivendo tuttavia con la famiglia in Germania per alcuni anni. Anche se fortemente attratto dalla passione dei genitori per la ristorazione, decide alla fine di dedicarsi al mondo del diritto laureandosi con lode allUniversit di Trento. Nel 2002 fonda con altri studenti la Cooperativa Mercurio per offrire agli universitari nuovi canali di informazione, rimanendone amministratore fino al 2005. Dal 2004 giornalista pubblicista. Innamorato della Costituzione e dei diritti civili, consegue un doppio dottorato di ricerca nel 2006, quando era gi docente allUniversit di Strasburgo. Dopo due anni di pratica legale in uno studio di lingua tedesca a Bolzano, diventa avvocato nel 2006. Lascia la Francia per il Trentino nel 2007 per sposare lanno successivo Manuela, insegnante precaria, con cui vive a Mattarello. Come ricercatore negli ultimi cinque anni vince da solo o in team finanziamenti, soprattutto europei, per 1.300.000 euro, una cifra notevole per le scienze giuridiche. Ha diretto dal 2009 al 2011 un centro di ricerca a Firenze e pubblicato su diversi temi e in diverse lingue, dalla bioetica alla cooperazione transfrontaliera. Da avvocato in trincea porta nel 2010 due coppie trentine dello stesso sesso davanti alla Corte costituzionale per chiedere eguali diritti e pari dignit. Oggi fra i maggiori esperti europei sui temi della discriminazione per orientamento sessuale e identit di genere, patrocinando cause davanti alla Corte europea per i diritti umani. Parla fluentemente quattro lingue e ne mastica altrettante. Altre sue passioni sono sempre state lassociazionismo e lo sport. Istruttore di diverse discipline sportive, ha allenato squadre di orienteering e fondato una societ che ancora oggi fra le migliori dItalia. membro di diverse associazioni che difendono i diritti civili e la laicit e cerca di praticare quanto pi sport riesce. Orgoglioso di non possedere unautomobile, lo potete incontrare di corsa o in bicicletta lungo lAdige mentre si reca al lavoro. Soprattutto, per, Alexander Schuster una persona che crede in tre parole chiave per il futuro della nostra Provincia: Diritti Opportunit Equit. La sua visione: un Trentino che, grazie alla fiducia e allaiuto di tutte e di tutti, elettori e non, nel 2018 diventa la terra delle opportunit.

www.ugorossi.eu

Curriculum e proposte sul sito internet: www.alexanderschuster.net Facebook: www.facebook.com/alexanderschuster.net Twitter: @SchusterDOE

Primarie 13 luglio
la scheda
ELEZIONI PRIMARIE DEL CENTROSINISTRA AUTONOMISTA PER LA SCELTA DEL CANDIDATO PRESIDENTE DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO
Si pu votare solo un candidato barrando il riquadro corrispondente

Mauro GILMOZZI

Ugo ROSSI

Alexander SCHUSTER

FAC SIMILE

Alessandro OLIVI

Lucia COPPOLA

Alessandro Olivi
Sono Alessandro Olivi, nato ad Ala 47 anni fa e cresciuto tra Rovereto e Folgaria, dove sono stato Sindaco, la prima volta a 29 anni, per tre mandati. La mia passione per la politica e per la nostra Autonomia nasce fin da ragazzo. Mi sono laureato in Giurisprudenza con una tesi su I Diritti Culturali nello Statuto dAutonomia del Trentino-Alto Adige e sono diventato avvocato nel 1996. Nel mio percorso ho sempre cercato di coniugare politica e professione. Nel tempo libero ogni intervallo utile per la montagna e lo sport. Nel 2008 sono stato eletto in Consiglio provinciale nella lista del Partito Democratico del Trentino e sono attualmente Assessore allindustria, al commercio, allartigianato e alla cooperazione della Provincia autonoma di Trento. In questi anni di impegno ho attuato politiche innovative per loccupazione e la qualit del lavoro e per rafforzare il sistema economico locale, con le riforme degli incentivi alle imprese, del settore minerario e del commercio, che hanno coniugato modernizzazione e sostenibilit sociale. Ricordo il Fondo Olivi che ha stabilizzato oltre 12.000 posti di lavoro e le procedure negoziali che hanno previsto, unico esempio in Italia, laccordo tra aziende, sindacato e istituzioni per garantire le ricadute sociali degli aiuti alle imprese. Chi guider il Trentino non potr esimersi dal compiere scelte coraggiose, a partire dallopera di semplificazione e miglioramento della Pubblica Amministrazione. Il sostegno alleconomia del territorio dovr essere garantito da misure sempre pi di sistema per rafforzare la competitivit delle nostre imprese agendo su fiscalit, credito ed innovazione. Il Trentino deve scommettere sulla qualit del proprio territorio, limitando luso del suolo e valorizzando il paesaggio, puntando sullefficienza energetica e sulla rinnovabilit delle fonti, ripensando la mobilit. In questo contesto il PD del Trentino si presenta come una grande forza popolare e plurale capace di dare una forte impronta riformista alle politiche della coalizione dei Centrosinistra autonomista. Un partito che vuole un Trentino in grado di garantire a tutti le stesse opportunit, che valorizza il talento e le competenze, che offre il necessario sostegno a chi si trova comunque in difficolt. Partendo da questa visione, ho deciso di dare il mio contributo per una politica forte ed affidabile che dovr promuovere un patto tra le istituzioni ed il corpo sociale, per far s che nessuno sia lasciato solo, ma che allo stesso tempo nessuno abbia la presunzione di fare da solo. www.alessandroolivi.it Facebook: Alessandro Olivi Twitter: @AleOlivi66

Lucia Coppola
Lucia Coppola nata a Tremosine sul Garda, il 4 maggio 1951. Ha insegnato per 38 anni nella scuola elementare. Abita a Trento dal 1970, sposata, ha due figli. Ha iniziato ad impegnarsi politicamente nel movimento studentesco e successivamente nei comitati di quartiere, con i gruppi e le associazioni che si occupavano di scuola, ambiente, territorio, diritti, parit di genere, immigrazione. La politica la dimensione naturale del suo impegno civile, di cittadina e di donna e, insieme alla famiglia e al lavoro, stata sempre al centro del suo vivere quotidiano. Crede fortemente che un altro mondo, migliore, possibile e che la buona politica debba farsi carico anche della riduzione dei costi insieme per alla difesa della rappresentanza democratica. La piena partecipazione dei cittadini alle scelte importanti, la difesa dellambiente, la giustizia sociale, i diritti dei pi deboli e dei pi fragili, listruzione, la cultura diffusa, i diritti degli animali sono le sue priorit. Si sempre battuta per i diritti di cittadinanza e per un mondo pi giusto. La parit di genere, la condizione femminile, l emancipazione, sono al centro dei suoi interessi personali e politici. Le piace scrivere, ha vinto due premi letterari e ha pubblicato tre libri. stata consigliera comunale a Trento negli anni 80, ha presieduto per due legislature il Consiglio Scolastico Provinciale ed stata vice-presidente del Forum Trentino per la Pace e presidente dellAssociazione Pace per Gerusalemme. attualmente consigliera comunale a Trento per i Verdi, con delega alle Energie Rinnovabili. Il suo programma ha, fra i tanti punti qualificanti, la conversione degli stili di vita e dei modi di produrre, uno stretto legame tra economia ed ecologia, la difesa dei beni comuni, in primo luogo lacqua, la promozione delle energie rinnovabili e del risparmio energetico, in alternativa al nucleare e alle energie fossili. Lucia Coppola da sempre sostiene convintamente i diritti civili e i diritti umani per tutti. Senza discriminazioni di genere, di orientamento sessuale, di razza, di religione. La convivenza multiculturale e l integrazione dei nuovi cittadini, la scuola pubblica, di tutti e per tutti, dallasilo nido, alluniversit, la ricerca scientifica e linnovazione sono ci su cui investire per un futuro di equit e opportunit, in particolare per le nuove generazioni.

Il voto segreto e si esprime tracciando un segno sul rettangolo entro il quale scritto il nome del candidato prescelto.

Primarie 13 luglio
la coalizione

la stella verso una comunit

solidale

ITALIA dei VALORI

www.verdideltrentino.net lucia_coppola@tin.it Facebook: Lucia Coppola

Primarie 13 luglio - come si vota


QUANDO SI VOTA
Le elezioni primarie del Centrosinistra Autonomista si svolgeranno in un unico turno nella giornata di sabato 13 luglio 2013. I seggi rimarranno aperti dalle ore 08.00 alle ore 22.00.

Per essere ammessi al voto necessario esibire un documento di identit e la tessera elettorale, salvo che la stessa non sia stata ancora consegnata ai nuovi elettori.
Ogni elettore vota solo nel seggio che include la propria sezione elettorale. Si potr votare in un seggio diverso solo inoltrando preventivamente richiesta scritta e allegando alla stessa una fotocopia della propria tessera elettorale, via e-mail

(primariecoalizione2013@gmail.com) o per iscritto presso la sede al Comitato organizzatore (via Torre Verde, 27 Trento), entro le ore 12.00 di gioved 11 luglio 2013. Ai partecipanti al voto verr chiesto un contributo libero al fine di concorrere alla copertura delle spese sostenute.

CHI POTR VOTARE


Possono partecipare al voto coloro i quali saranno elettori alle elezioni provinciali del 27 ottobre 2013 e che si iscrivono, al momento del voto, al registro degli elettori della Coalizione di Centrosinistra Autonomista dichiarando contestualmente di riconoscersi nella stessa.

Primarie 13 luglio - dove si vota


VAL DI FIEMME Castello - Molina di Fiemme (Valfloriana-Capriana) Sala Tisti c/o Casa Sociale, Molina di Fiemme Cavalese (Carano-Daiano-Varena) Sala della Biblioteca, via Marconi 6 Predazzo (Ziano di Fiemme) Sala del Municipio, piazza SS Filippo e Giacomo Tesero (Panchi) Municipio, Sala riunioni piano terra, via IV Novembre 27 PRIMIERO Canal San Bovo Municipio, Sala Aste, via Roma 58 Fiera di Primiero (Imer-Mezzano-Sagron Mis-Siror-TonadicoTransacqua) Sala ex Azienda Elettrica, via Terrabugio 18 BASSA VALSUGANA E TESINO Borgo Valsugana (Castelnuovo) Sala Rossa, Comunit di Valle, corso Ausugum Castel Tesino (Pieve Tesino-Cinte Tesino) Sala della Biblioteca, via Venezia Grigno Bibioteca, viale Trento Roncegno Terme (Novaledo-Ronchi Valsugana) Sala riunioni del Comune, piazza De Giovanni Strigno (Bieno-Ivano Fracena-Ospedaletto-Samone-Scurelle-SperaVilla Agnedo) Poliambulatori, via Marconi Telve (Telve di Sopra-Carzano-Torcegno) Sala Polivalente c/o Caserma Vigili del Fuoco ALTA VALSUGANA E BERSNTOL Baselga di Pin (Bedollo) Sala pubblica, via Scuole 4 Caldonazzo (Calceranica-Centa S. Nicol-Tenna) Civezzano (Fornace) Sala sottotetto Scuole elementari SantOrsola (Pal del Fersina-Frassilongo-Fierozzo) Levico Terme Sala consiliare del Municipio, via Marconi 6 Pergine Valsugana (Vignola Falesina) Sala Pubblica c/o Centro Servizi Comunali (vicino allAMNU), via dellIndustria 4 Vigolo Vattaro (Vattaro-Bosentino) Municipio, piazza del Popolo 9 CEMBRA Albiano (Lona Lases-Segonzano-Sover) Sala pubblica ex Ottavio Cembra (Faver-Grauno-Grumes-Lisignago-Valda) Sala Palazzo Maffei, sede Biblioteca, via Luigi Bonfanti Giovo Sala pubblica a fianco del Bar comunale, Verla di Giovo VALLE DI NON Cles (Tassullo-Tuenno-Cis-Nanno-Bresimo-Livo) Sala exCaseificio, via Tiberio Claudio Rev (Brez-Cagn-Romallo-Cloz-Rumo) Municipio, Sala Colonne I piano, piazza della Madonna Pellegrina 19 Denno (Campodenno-Cunevo-Flavon-Sporminore-Terres-Ton) Municipio, Sala Civica, via Giovanni Ossanna 1 Fondo (Castelfondo-Malosco-Ronzone-Ruffr Mendola-SarnonicoDon-Amblar) Municipio, Sala I piano, piazza S. Giovanni 9 Sanzeno (Dambel-Romeno) Comune, I piano, frazione Banco 100 Taio (Coredo-Sfruz-Smarano-Tres-Verv) Sala Municipio, piano terra

VALLE DI SOLE Mal (Caldes-Cavizzana-Croviana-Dimaro-Monclassico-RabbiTerzolas) Comune, III piano, piazza Regina Elena Pellizzano (Commezzadura-Mezzana-Ossana) Sala di fronte Ufficio turistico, via Nazionale 38 Peio Sala del Parco Nazionale dello Stelvio, via Roma 65, Cogolo di Peio Vermiglio Municipio, via Nazionale 12
GIUDICARIE San Lorenzo (Dorsino) Municipio, piazza delle Sette Ville 4 Pieve di Bono (Bersone-Daone-Praso-Prezzo-Castelcondino-CimegoCondino) Sala del Municipio, via Roma Pinzolo (Caderzone-Carisolo-Giustino-Massimeno-Ragoli2-BocenagoStrembo) Casa della Cultura e del Sociale, ex Scuole elementari, piazzale della Giovent Ponte Arche (Comano-Bleggio Superiore-Fiav-Stenico) Sala c/o Stazione Trentino Trasporti Roncone (Bondo-Breguzzo-Lardaro) Municipio, via III Novembre 22 Spiazzo Rendena (Dar-Pelugo-VigoRendena-Villa Rendena) Saletta Associazioni Municipio, via S. Vigilio 2 Storo (Bondone-Brione) Municipio, Sala Riunioni piano terra, piazza Europa 3 Tione di Trento (Bolbeno-Montagne-Preore-Ragoli1-Zuclo) Sala del Municipio, piazza Cesare Battisti

Rovereto - Sacco San Giorgio (sezioni 13-17, 31-33) Centro Sociale S. Giorgio I piano ovest, via Europa 44 Vallarsa Fraz. Parrocchia, Sala parrocchiale Villa Lagarina (Nogaredo-Pomarolo) Sala piano terra Municipio, piazzetta Scrinzi Volano Sala delle Associazioni, via Roma 36 VALLE DI FASSA Pozza di Fassa (Campitello di FassaMazzin-Vigo di Fassa-Canazei) Moena (Soraga) Sala del Municipio ALTOPIANO FOLGARIA Folgaria Scuola Materna, via Roma Lavarone (Luserna) Municipio, Sala Seggio, fraz. Gionghi ROTALIANA Lavis (Nave San Rocco-Zambana) Casa Anziani, via Degasperi 11 Mezzocorona (Rover della Luna) Centro Sociale Carlo Firmian, piazza della Chiesa 12 Mezzolombardo Municipio, Sala Civica, corso del Popolo 17 San Michele allAdige (Faedo) Sala Dompieri, via Marconi, Grumo PAGANELLA Andalo (Cavedago-Fai della Paganella-Molveno-Spormaggiore) Sala del Municipio, piazza Centrale 1 TRENTO - ALDENO Aldeno (Cimone-Garniga) Sala Biblioteca, via Giacometti Argentario (sezioni 63-71, 97) Sala Merz, Centro Civico di Cognola Bondone (sezioni 77-80) Sala circoscrizionale di Sopramonte Centro Storico - Piedicastello (sezioni 1-16, 94) Circolo La Ginestra, via A. Abondi 9 Gardolo (sezioni 84-93) Sala Polivalente della Circoscrizione, piazzale Groff 4 Mattarello (sezioni 54-58) Sala Meridiana, piazza Q. Perini 4 Meano (sezioni 81-83, 96) Sala della Circoscrizione Atrio, Via delle Sugarine 26 Oltrefersina (sezioni 32-49) Sala Centro Civico, via Clarina 2/1 Povo (sezioni 59-62) Sala Centro Civico, via Sal 1 Ravina - Romagnano (sezioni 72-75, 95) Sala Circoscrizione, via Val Gola 2 San Giuseppe - Santa Chiara (sezioni 17-31) Sala Auditorium, via Perini 2/1 Sardagna (sezione 76) Sala Centro Circoscrizionale, Sardagna 114 Villazzano (sezioni 50-53) Sala Civica, via della Villa 3 VALLE DEI LAGHI Lasino (Calavino-Cavedine) Sala consiliare Municipio, piazza Degasperi Vezzano (Padergnone) Sala comunale c/o Comunit di Valle, via Nazionale 12 Terlago Municipio, Sala consiliare, piazza Torchio 1

ALTO GARDA E LEDRO Arco Casin, via delle Magnolie Dro (Drena) Centro Culturale, via Battisti 8 Ledro Pieve di Ledro, Caserma Vigili del Fuoco Nago-Torbole Colonia Pavese, Torbole Riva del Garda (Tenno) Auditorium Scuole medie Sighele, piazza M. Contini 8 VALLAGARINA Ala Centro Sociale Zendri, via Soini 14 Avio Auditorium comunale Palazzo Brasavola, piazza V. Emanuele III Besenello (Calliano) Sede Acli, Via Trento 3 Brentonico Centro Culturale, via don F. Roberti 5 Isera Sala Cooperazione, Biblioteca comunale, via Cavalieri 5 Mori Sala ex Municipio, via G. Modena Ronzo Chienis Saletta comunale (vicino alla Biblioteca) Nomi Sala consiliare Municipio, piazza Springa Rovereto Centro (sezioni 1-7,Trambileno) Casa Adami, piano terra, piazza S. Marco 7 Rovereto Nord (sezioni 8-12, 29) Centro Civico Brione, via S. Pellico 16 Rovereto Sud - Lizzanella (sezioni 18-22) Centro Civico Lizzanella IIpiano, via 24 Maggio 4 Rovereto - Lizzana - Mori ferrovia (sezioni 23-25) Centro Civico Lizzana, seminterrato, via Panizza 17 Rovereto - Marco (sezioni 26-27) Centro Civico Marco, II piano est, via S. Romedio 42 Rovereto - Noriglio (sezioni 28-30, Terragnolo) Casa comunale piano terra, via Chiesa S. Martino

www.primarie13luglio.it

Committente responsabile: Roberto Pinter

Potrebbero piacerti anche