Sei sulla pagina 1di 3

Rai Educational Dip.

Affari Sociali Ministero Pubblica Istruzione

"IO PARLO ITALIANO" Corso di italiano per immigrati Lezione 26 - Puntata 28

CONTENUTI LINGUISTICI PARLIAMO DI


ALCUNI USI DIPENDENTI DEL CONGIUNTIVO (PENSO CHE, MI SEMBRA CHE) Quando vogliamo esprimere una preghiera, unaspettativa, unopinione, una speranza, un desiderio, unemozione dobbiamo usare il congiuntivo. Es.: io penso che tu abbia ragione. Qui di seguito presentiamo il congiuntivo presente regolare dei verbi delle tre coniugazioni. Verbi in are CANTARE io cant-i che tu cant-i loro cant-ino Verbi in -ere che Verbi in -ire che PARTIRE io part-a tu part-a loro part-ano PERDERE io perd-a tu perd-a loro perd-ano

Lz 26 cl 1

Rai Educational Dip. Affari Sociali Ministero Pubblica Istruzione

Qui di seguito presentiamo il congiuntivo presente irregolare di essere e avere. ESSERE io sia tu sia loro siano AVERE che io tu loro abbia abbia abbiano

che

Qui di seguito presentiamo una serie di situazioni comunicative che richiedono luso del congiuntivo. Per esprimere una OPINIONE Io credo che tu Io penso che tu Io immagino che Io suppongo che Io direi che Per esprimere una IPOTESI Pu darsi che Pare che Sembra che Per esprimere una SPERANZA Io mi auguro che Io spero che Io mi aspetto che Per esprimere un DESIDERIO Io voglio che Io preferisco che Io pretendo che Io desidero che Bisogna che Per esprimere una EMOZIONE Io ho paura che Io sono contento che Io temo che FAI ATTENZIONE: quando il soggetto della frase principale lo stesso della frase secondaria possiamo evitare luso del congiuntivo e possiamo usare di + infinito. Es.: io penso di partire domani mattina presto.

RIPARLIAMO DI
Lz 26 cl 1

Rai Educational Dip. Affari Sociali Ministero Pubblica Istruzione

COMPARATIVI E SUPERLATIVI IRREGOLARI Alcuni aggettivi formano il grado comparativo e superlativo in modo irregolare. Qui di seguito presentiamo il quadro dei pi diffusi comparativi e superlativi irregolari. COMPARATIVO MAGGIORANZA migliore pi DI SUPERLATIVO RELATIVO il migliore il pi SUPERLATIVO ASSOLUTO ottimo il pi

buono

molto

FAI ATTENZIONE: questi aggettivi mantengono anche la forma regolare con pi per il comparativo di maggioranza (es.: pi buono), il pi per il superlativo relativo (es.: il pi buono) e laggiunta di -issimo (per il maschile singolare), -issima (per il femminile singolare), -issimi (per il maschile plurale) e -issime (per il femminile plurale) per il superlativo assoluto (es.: buonissimo). Insieme al superlativo assoluto formato aggiungendo allaggettivo il suffisso issimo, possiamo usare altri modi: 1. Laggettivo pu essere preceduto da un avverbio di quantit (soprattutto molto e assai). Es.: lui molto bello (= bellissimo). 2. Laggettivo pu essere ripetuto. Es.: ho sentito un grido forte forte (= fortissimo). 3. Laggettivo pu essere preceduto dagli avverbi davvero, veramente, proprio. In questo caso solo il contesto ci pu dire se gli avverbi sono usati con il significato letterale di realmente, veramente, o se invece hanno la funzione di segnali del superlativo (con il significato di in massimo grado). Es.: lei veramente bella (= bellissima). 4. Laggettivo pu essere usato insieme ai prefissi arci-, stra-, super-, extra- ecc. Es.: quella donna straricca (= ricchissima).

Lz 26 cl 1