Sei sulla pagina 1di 3

Rai Educational - Dip.

Affari Sociali - Ministero Pubblica Istruzione

"IO PARLO ITALIANO" Corso di Italiano per immigrati Lezione 4 - Puntata 6

CONTENUTI LINGUISTICI PARLIAMO DI DALL'INFINITO AL PARTICIPIO PASSATO DEI VERBI REGOLARI


Quando devi parlare di un'azione che si gi conclusa puoi utilizzare il participio passato della forma verbale. Queste sono le forme regolari del participio passato: coniugazione verbi in -are verbi in -ere verbi in -ire infinito cambi-are vend-ere part-ire participio cambi-ato vend-uto part-ito passato

FAI ATTENZIONE: esistono anche delle forme verbali con il participio passato irregolare che presenteremo nelle prossime lezioni.

LE PREPOSIZIONI SEMPLICI
Le preposizioni semplici servono per collegare le varie componenti della frase: - la casa di Mario bella - io torno a casa - io vengo da Roma - noi facciamo una gita in campagna - io mangio una gelato con la panna - io dormo su questo letto - il treno per Milano in ritardo - questa una cena fra amici - io ascolto un dialogo tra due persone

USO DELLAGGETTIVO + NOME


L'aggettivo si collega al nome. Perci se il nome maschile (singolare o plurale) l'aggettivo deve essere usato al maschile (singolare o plurale), se il nome femminile (singolare o plurale) l'aggettivo deve essere usato al femminile (singolare o plurale). Aggettivo maschile singolare -o il museo famoso
Lz 4 cl 1

Rai Educational - Dip. Affari Sociali - Ministero Pubblica Istruzione

il vino il cane Aggettivo i musei i vini i cani

buono nero maschile plurale -i famosi buoni neri

Aggettivo femminile singolare -a la bella ragazza la rossa macchina la gatta buona Aggettivo femminile plurale -e le belle ragazze le rosse macchine le gatte buone Aggettivo maschile e femminile singolare -e il lago grande l'attore celebre la veloce macchina Aggettivo maschile e femminile plurale -i i laghi grandi gli attori celebri le veloci macchine

ALCUNI USI DELL'APOSTROFO

Quando usi l'articolo determinativo lo e la e dopo usi una parola che inizia con una vocale (a - e - i - o - u) devi togliere la vocale dall'articolo. Questa cancellazione si segnala nello scritto attraverso il segno ' (apostrofo). Esempi: - l'amica, - l'uomo, - l'articolo, - l'angelo, - l'erba, - l'osteria.
Lz 4 cl 1

Rai Educational - Dip. Affari Sociali - Ministero Pubblica Istruzione

ALCUNI PREFISSI E SUFFISSI


In alcuni casi le parole possono essere modificate con l'aggiunta di un suffisso alla fine o di un prefisso all'inizio. I suffissi o i prefissi possono essere utilizzati per stabilire il significato di una parola in relazione alla dimensione (grande - piccolo): Es.: paese paesino / paesone, o in base al valore (positivo - negativo) Es.: paese paesino / paesaccio. Qui di seguito presentiamo alcuni suffissi: -aio / -aia -ico -etto / -etta -ino / -ina -accio Qui di seguito presentiamo alcuni prefissi: supersemimegaiper-

ALCUNI NOMI DI MESTIERI


Con il suffisso -aio puoi formare il nome di molti mestieri. Ad esempio: orologio orologiaio benzina benzinaio forno fornaio fiore fioraio giornale giornalaio

Lz 4 cl 1