Sei sulla pagina 1di 29

Idoneit di Laboratorio di Informatica

Il Foglio Elettronico Microsoft Excel

Microsoft Excel

F. Giannino V.M. Monetti

Idoneit di Laboratorio di Informatica

Parte I Concetti generali Celle e fogli di lavoro Inserimento dati e tipi di dati Importazione di dati Modifica e formattazione di fogli di lavoro
F. Giannino V.M. Monetti

.xls

Microsoft Excel

FOGLIO ELETTRONICO. I fogli elettronici ebbero un ruolo determinante nel successo commerciale, alla fine anni '70, dei Personal Computer. La prima versione di Foglio Elettronico aveva, naturalmente, molti limiti sia in termini di flessibilit che di funzionalit e fu seguita da una lunga serie di progetti ed esperimenti il cui risultato finale EXCEL, un programma dotato di una grossa velocit di calcolo, un elevato livello di integrazione ed una componente grafica di notevole livello che lo assimilavano alle particolari caratteristiche hardware del MacIntosh. Microsoft Excel 2000 un programma eccellente per organizzare, formattare ed operare calcoli con dati numerici; , quindi, un programma adatto nelle aree della contabilit, ricerca scientifica e statistica.

Idoneit di Laboratorio di Informatica

Aprire un programma di foglio elettronico

Microsoft Excel

F. Giannino V.M. Monetti

FOGLIO ELETTRONICO. I fogli elettronici ebbero un ruolo determinante nel successo commerciale, alla fine anni '70, dei Personal Computer. La prima versione di Foglio Elettronico aveva, naturalmente, molti limiti sia in termini di flessibilit che di funzionalit e fu seguita da una lunga serie di progetti ed esperimenti il cui risultato finale EXCEL, un programma dotato di una grossa velocit di calcolo, un elevato livello di integrazione ed una componente grafica di notevole livello che lo assimilavano alle particolari caratteristiche hardware del MacIntosh. Microsoft Excel un programma eccellente per organizzare, formattare ed operare calcoli con dati numerici; , quindi, un programma adatto nelle aree della contabilit, ricerca scientifica e statistica. APRIRE UN PROGRAMMA DI FOGLIO ELETTRONICO. E possibile avviare Microsoft Excel come qualsiasi altro programma Microsoft cliccando sul pulsante AVVIA e scegliendo lopzione PROGRAMMI dal sottomenu, oppure cliccando direttamente sullicona o sul pulsante relativi al programma, se questi si trovano direttamente sul desktop o sulla barra delle applicazioni.
3

Idoneit di Laboratorio di Informatica

Creazione di nuove cartelle di lavoro

Microsoft Excel

F. Giannino V.M. Monetti

CREAZIONE DI NUOVE CARTELLE DI LAVORO. Allavvio, Excel apre di default una cartella di lavoro vuota chiamata Cartel1. Una cartella di lavoro un file che pu contenere diversi fogli di lavoro (di default, una cartella nuova contiene tre fogli vuoti chiamati foglio1, foglio2, foglio3 e ci si pu spostare da un foglio ad un altro cliccandovi sopra). Per creare unulteriore cartella di lavoro basta cliccare NUOVO dal sottomenu FILE; in tal modo si apre una finestra di dialogo chiamata NUOVO attraverso la quale cliccando sullicona CARTELLA DI LAVORO della scheda GENERALE si crea una ulteriore cartella di lavoro chiamata Cartel2.

Idoneit di Laboratorio di Informatica

Salvare le modifiche effettuate

Microsoft Excel

F. Giannino V.M. Monetti

SALVARE LE MODIFICHE EFFETTUATE. Per salvare le modifiche effettuate in una cartella di lavoro per la prima volta basta cliccare su SALVA CON NOME dal men FILE e cliccare di seguito sul pulsante SALVA dopo avere deciso dove salvare il file (ad es. su disco rigido ) ed il nome con cui salvare il file. Invece, dopo il primo salvataggio, per salvare una cartella di lavoro basta cliccare sul pulsante SALVA della Barra degli strumenti. Se si vuole salvare la cartella di lavoro con un nome diverso basta seguire gli stessi passi di quando la si salva per la prima volta e cambiarne il nome. Come per gli altri file Windows, il nome della cartella di lavoro pu essere di massimo 255 caratteri ma non pu contenere alcuno dei seguenti: /, \, *, ?, , :, ; . La cartella di lavoro viene salvata con lestensione .xls

Idoneit di Laboratorio di Informatica

Chiudere cartelle di lavoro

Microsoft Excel

F. Giannino V.M. Monetti

CHIUDERE CARTELLE DI LAVORO. Poi, dopo avere salvato la cartella, possibile chiuderla cliccando sul comando CHIUDI dal menu FILE oppure selezionando direttamente il tasto che si trova nella parte superiore destra della finestra del foglio di Excel. Se la finestra della cartella di lavoro viene chiusa senza che la cartella sia stata salvata, Excel chiede di salvarla prima di chiudere la finestra.

Idoneit di Laboratorio di Informatica

Aprire una cartella gi esistente

Microsoft Excel

F. Giannino V.M. Monetti

APRIRE UNA CARTELLA GIA ESISTENTE. Per aprire una cartella di lavoro gi esistente basta cliccare sul comando APRI dal men FILE e cliccare di seguito, nella finestra APRI, sulla cartella in cui si trova il file che si vuole aprire. Nelle finestre di dialogo APRI e SALVA CON NOME la barra a sinistra mostra le cartelle DOCUMENTI, PREFERITI, DESKTOP al cui contenuto pi semplice accedere.

Idoneit di Laboratorio di Informatica

Estensione Nome del file

Microsoft Excel

F. Giannino V.M. Monetti

Idoneit di Laboratorio di Informatica

Elementi della finestra di Microsoft Excel

Casella Nome
H13

Intestazioni delle colonne

Cella attiva

Barra di Stato Microsoft Excel

Frecce di scorrimento

F. Giannino V.M. Monetti

ELEMENTI DELLA FINESTRA DI MICROSOFT EXCEL. I fogli di lavoro che costituiscono una cartella sono caratterizzati da una griglia di colonne verticali (identificate da caratteri alfabetici) e di righe orizzontali (identificate da numeri) che si intersecano formando le CELLE. Ogni CELLA viene identificata da un indirizzo e cio da una lettera (corrispondente alla colonna a cui appartiene) e da un numero (corrispondente alla riga a cui appartiene). In particolare, un foglio di lavoro presenta le seguenti caratteristiche: Barra del Titolo: riporta il nome del programma attivo (in questo caso Microsoft Excel) e della cartella di lavoro aperta; Barra dei men: contiene i nomi dei men di excel; Barre degli strumenti (Barra degli strumenti Standard e Barra degli strumenti di formattazione): danno accesso veloce alle funzioni utilizzate con maggiore frequenza. Se si punta col mouse per qualche secondo uno qualsiasi dei pulsanti delle barre degli strumenti, appare su schermo un suggerimento che spiega le caratteristiche del pulsante; Casella Nome: visualizza lindirizzo della cella attiva; Cella attiva: cella in cui si stanno inserendo i dati ed evidenziata da un bordo spesso; Barra della formula: visualizza i contenuti della cella attiva.

Linguette dei fogli: consentono di visualizzare i fogli di lavoro della cartella di lavoro aperta. Cliccandovi sopra col tasto destro si visualizza un men che consente di inserire, cancellare, spostare, rinominare i fogli di lavoro (per rinominare anche doppio clic sulletichetta). Barre di scorrimento: comprendono una barra di scorrimento verticale, una orizzontale e 4 frecce che permettono di visualizzare aree diverse del foglio di lavoro. Barra di stato: visualizza informazioni relative ad un comando selezionato. Indica anche lo stato (On o Off) dei tasti Caps Lock e Num Lock. Pulsante seleziona tutto: seleziona tutte le celle di un foglio di lavoro.

Idoneit di Laboratorio di Informatica

Usare la funzione Help

Microsoft Excel

F. Giannino V.M. Monetti

USARE LA FUNZIONE HELP. In caso di aiuto si pu ricorrere, mediante il pulsante della Barra degli Strumenti, alla Guida in linea che attiva lAssistente Office che pu appunto assistere lutente per uno svolgimento rapido ed efficiente delle operazioni. Serve per accedere ad argomenti della guida digitando la domanda desiderata.

10

Idoneit di Laboratorio di Informatica

Selezionare celle

Microsoft Excel

F. Giannino V.M. Monetti

SELEZIONARE CELLE. Per inserire i dati in un foglio di lavoro, si deve identificare la cella in cui inserirli; a tale scopo bisogna selezionare la cella scelta cliccando su di essa. Una cella selezionata diventa attiva e cio circondata da un bordo nero. Inoltre, quando si seleziona una cella il selettore di riga ed il selettore di colonna (cio i tasti contenenti rispettivamente il numero corrispondente alla riga e la lettera corrispondente alla colonna a cui appartiene la cella) appaiono in grassetto. Per selezionare pi celle adiacenti basta selezionarne una e poi trascinare il puntatore del mouse su quelle adiacenti. Un intervallo di celle viene simbolicamente identificato dagli indirizzi relativi alla sua prima cella e ultima cella separati dai due punti. Ad esempio, lungo una riga, A1:F1; lungo una colonna, A1:A9. Invece gli intervalli che si estendono su un insieme di righe e di colonne vengono identificati dagli indirizzi relativi alle celle in alto a sinistra e in basso a destra separati dai due punti. Quando si seleziona un insieme di celle, la prima cella attiva in alto a sinistra di colore bianco mentre le altre sono azzurre. Un insieme di celle pu essere selezionato anche ponendosi nella prima cella che si vuole rendere attiva + Maiusc e spostarsi con le frecce.

11

Idoneit di Laboratorio di Informatica

Selezionare righe o colonne

Microsoft Excel

F. Giannino V.M. Monetti

SELEZIONARE RIGHE O COLONNE. Per selezionare unintera riga o unintera colonna basta cliccare sul selettore di riga o di colonna corrispondente. Per selezionare pi righe (o colonne) adiacenti basta selezionarne una e poi trascinare il puntatore del mouse sul selettore di quella adiacente.

12

Idoneit di Laboratorio di Informatica

Selezionare celle, righe o colonne contemporaneamente

Microsoft Excel

F. Giannino V.M. Monetti

Basta selezionare col mouse le celle, le colonne ed eventualmente le righe non adiacenti tenendo premuto contemporaneamente il tasto Ctrl sulla tastiera.

13

Idoneit di Laboratorio di Informatica

Inserire numeri e testo in una cella

Microsoft Excel

F. Giannino V.M. Monetti

INSERIRE NUMERI E TESTO IN UNA CELLA. In Excel possibile inserire tre categorie principali di dati: testo, numeri e formule. Per inserire testo o numeri in una cella basta selezionare la cella scelta e digitarvi linformazione: i caratteri digitati appariranno sia nella Barra della formula che nella cella attiva; poi si preme INVIO. Un inserimento di testo prevede i caratteri dalla A alla Z e qualsiasi altro carattere che non abbia valore puramente numerico; pu per anche prevedere numeri ad esempio nel caso di indirizzi. Se la quantit di caratteri inseriti eccede la larghezza della cella pu espandersi nella cella adiacente, se vuota, oppure apparire troncata, se la cella adiacente occupata. In ogni caso, il testo memorizzato nella sola cella iniziale. Un inserimento numerico prevede combinazioni di cifre da 0 a 9 e i seguenti caratteri speciali: +, -, $, %, /, , (valore decimale), . (separa le cifre di inserimento a tre alla volta), E o e (notazione esponenziale). Se la quantit di numeri inseriti eccede la larghezza della cella pu apparire il simbolo #### oppure il numero inserito viene arrotondato. Per inserire pi velocemente un insieme di dati in pi celle basta selezionare prima lintervallo di celle in cui si vogliono inserire i dati e poi digitare dando INVIO oppure TAB a seconda se si voglia andare alla cella sotto o a quella accanto. Per modificare il contenuto di una cella basta cliccarvi sopra due volte e poi usare il tasto BACKSPACE (durante questa operazione appare sulla Barra di Stato la parola MODIFICA). In modalit MODIFICA, alla sinistra della Barra della Formula appaiono tre pulsanti: Annulla, Invio, Modifica Formula: cliccando su ANNULLA oppure premendo il tasto ESC si annulla linserimento effettuato e si esce dalla modalit MODIFICA; cliccando INVIO si completa un inserimento; cliccando su MODIFICA FORMULA viene visualizzata la tavola della formula. Dopo avere effettuato un inserimento, prima ancora di salvare la cartella di lavoro, possibile annullare o ripristinare le modifiche effettuate. 14

Idoneit di Laboratorio di Informatica

Matrici di dati: coerenti e complete


Nomi Variabili

Area Dati

Microsoft Excel

F. Giannino V.M. Monetti

La prima riga conterr le etichette (nomi) delle variabili rilevate sulle unit statistiche. Nelle righe successive alla prima verranno inseriti via via i valori delle variabili cos come si sono manifestati sulle unit statistiche. La qualit dei dati contenuti nella matrice dei dati deve garantire le condizioni di coerenza e completezza. Un dato coerente se fa parte dellinsieme delle modalit della variabile. Ad esempio una matrice che contenesse come valore dellaltezza di una persona il dato 175 metri non sarebbe coerente. Una matrice completa se sono presenti tutti i dati richiesti. Le matrici incomplete possono, con alcuni accorgimenti, essere elaborate. Le matrici non coerenti daranno invece luogo a statistiche non affidabili.

15

Idoneit di Laboratorio di Informatica

Importare in Excel dati in formato testo

Microsoft Excel

F. Giannino V.M. Monetti

IMPORTAZIONE DATI. In generale, i dati su cui si vogliono effettuare delle elaborazioni utilizzando Microsoft Excel possono essere reperiti da una variet di fonti: libri di testo, studi scientifici, tabelle distribuite da organi pubblici. I vari elenchi di dati che vengono reperiti hanno naturalmente caratteristiche di completezza e accuratezza diverse. Spesso, ma non sempre, questi dati sono resi disponibili proprio in formato Excel e organizzati quindi in tabelle dati. Accade, per, anche che i dati siano disponibili in formati differenti e che si trovino cio in posizioni esterne al programma come ad esempio su un server, in un sito Web, in un file XML, in un file di testo o magari in un programma di database come Oracle o Microsoft Access. In tutti questi casi occorre importare i dati allinterno di Excel prima di poterli utilizzare. Loperazione di importazione converte una serie di dati da un formato esterno al formato usato da Excel, rendendoli cos disponibili sotto forma di tabella dati. Ad esempio, per importare in Microsoft Excel dati presenti in un file di testo, bisogna prima di tutto creare in Microsoft Excel il file nel quale si vogliono importare tali dati (bisogna cio creare una nuova cartella di lavoro). A partire dalla nuova cartella di lavoro la procedura di importazione guidata di dati esterni in Microsoft Excel avviene in tre passi successivi e vi si accede dal menu Dati presente nella barra dei menu; si segue poi il percorso Importa dati esterni/Importa dati che conduce alla finestra in cui possibile, utilizzando il menu Cerca in, individuare e selezionare, facendo doppio clic, il file di testo che si desidera importare come intervallo di dati esterno. A questo punto viene attivata la procedura di importazione guidata.

16

Idoneit di Laboratorio di Informatica

Microsoft Excel

F. Giannino V.M. Monetti

IMPORTAZIONE DATI. Passaggio 1- Tipo di file. Nella prima finestra del passaggio viene fornita la possibilit di scegliere tra le due codifiche dei dati testuali supportate da Microsoft Excel: Delimitati (che quello da selezionare in questo caso) e a Larghezza fissa (in questo secondo formato i vari campi hanno tutti la stessa larghezza); inoltre viene fornita la possibilit di eliminare le righe di intestazione importando i dati da una riga successiva alla prima e di scegliere dal menu a discesa Origine file la codifica del set di caratteri usato nel file (tale opzione rilevante per file contenenti testi in lingue diverse e quindi in questo caso va lasciata al valore pre impostato).

17

Idoneit di Laboratorio di Informatica

Microsoft Excel

F. Giannino V.M. Monetti

IMPORTAZIONE DATI. Passaggio 2 - Impostazione delimitatori. Nella seconda finestra possibile scegliere il delimitatore da adottare (in questo caso, i campi sono separati da un Tab e quindi bisogna selezionare la voce Tabulazione) e lanteprima dei dati si adatter immediatamente allopzione scelta mostrando i dati suddivisi in colonne e non pi in righe indistinte. Inoltre, due ulteriori opzioni (che in questo caso possono essere lasciate invariate) consentono di decidere se sequenze di delimitatori devono essere considerati come un unico delimitatore e se nel file vengono utilizzati caratteri particolari per distinguere i campi di tipo testo da quelli di tipo numerico (ad es. racchiudendo i testi tra virgolette).

18

Idoneit di Laboratorio di Informatica

Microsoft Excel

F. Giannino V.M. Monetti

IMPORTAZIONE DATI. Passaggio 3- Formattazione dati. Nella terza finestra possibile impostare uno specifico formato per ogni colonna di dati: si seleziona una colonna di dati nel riquadro anteprima e si sceglie se il formato da applicare alla colonna debba essere Generale (viene assegnato automaticamente un formato ai dati in base al loro contenuto apparente), Testo, Data oppure se la colonna non debba essere importata in Excel. Il pulsante Avanzate permette poi di accedere ad unulteriore finestra di dialogo in cui ad esempio si pu impostare il carattere da utilizzare come separatore decimale e delle migliaia. In questo caso possibile lasciare il formato Generale. Concluso il terzo passaggio dellimportazione guidata, si accede allultima finestra di dialogo in cui si seleziona la destinazione dei dati importati.

19

Idoneit di Laboratorio di Informatica

Formattazione dei numeri

Microsoft Excel

F. Giannino V.M. Monetti

FORMATTAZIONE DEI NUMERI. I dati numerici possono essere valori monetari, date, frazioni, percentuali. Excel dispone di varie opzioni per il formato dei numeri tramite le quali si inseriscono e si cancellano automaticamente simboli e cifre a seconda del formato scelto. Per potere utilizzare tali opzioni bisogna visualizzare la finestra di dialogo FORMATO CELLE sulla scheda NUMERO: si seleziona la cella (o le celle) da formattare e, o si clicca sul comando CELLE dal men FORMATO oppure si clicca col tasto destro del mouse selezionando poi la voce FORMATO CELLE. Come impostazione predefinita, tutti i dati inseriti vengono formattati con lopzione GENERALE che mostra i dati esattamente nel modo in cui vengono inseriti nelle celle. Se poi linserimento di un numero comprende una data o caratteri speciali ($, %, E), allora excel formatta automaticamente con lopzione appropriata e se si desidera che gli inserimenti appaiano in modo diverso, sufficiente scegliere uno dei formati elencati secondo la categoria: GENERALE: i dati appaiono esattamente come vengono inseriti. NUMERO: viene utilizzata per una visualizzazione generale dei numeri ed possibile formattare il segno e la posizione decimale. VALUTA: permette di formattare la valuta adatta a diversi paesi del mondo (i decimali non vengono incolonnati). CONTABILITA: utilizza i simboli di valuta e i decimali vengono incolonnati. DATA: appaiono i giorni, i mesi e gli anni in diversi formati possibili. ORA: appaiono le ore, i minuti, i secondi selezionabili in vari formati. PERCENTUALE: moltiplica i valori delle celle per cento e visualizza il risultato col simbolo di percentuale. SCIENTIFICO: gli inserimenti appaiono in notazione scientifica o esponenziale. TESTO: i dati appaiono cos come vengono inseriti anche se si tratta di numeri. SPECIALE: formatta elenchi come codici fiscali, codici postali, numeri telefonici. PERSONALIZZATO: consente di creare formati non disponibili nelle categorie precedenti. I formati numerici pi comuni possono essere applicati pi velocemente tramite la barra degli strumenti di Formattazione in cui possibile utilizzare il comando STILE SEPARATORE delle migliaia, il simbolo EURO, lAUMENTA DECIMALI (aggiunge una posizione decimale ogni volta che si fa clic sul pulsante), il DIMINUISCI I DECIMALI (rimuove una posizione decimale ogni volta che si fa clic sul pulsante). E possibile formattare la cella indifferentemente prima o dopo avervi inserito un numero.

20

Idoneit di Laboratorio di Informatica

Formattazione del testo

Microsoft Excel

F. Giannino V.M. Monetti

FORMATTAZIONE DEL TESTO. Un font laspetto generale di testo, di numeri e di tutti i possibili caratteri che si presentano. Il font predefinito di excel Arial 10. Per modificare il font, le sue dimensioni, il suo colore ed il suo stile, basta richiamare dal menu FORMATO la scheda CARATTERE della finestra di dialogo FORMATO CELLE. Un modo alternativo e pi veloce per formattare il contenuto delle celle consiste nel personalizzare la barra degli strumenti introducendo i pulsanti che si utilizzano con maggiore frequenza: FONT, DIMENSIONE FONT, GRASSETTO, CORSIVO, SOTTOLINEATO, ALLINEA, BORDI,

21

Idoneit di Laboratorio di Informatica

Allineamento dei contenuti delle celle

Microsoft Excel

F. Giannino V.M. Monetti

ALLINEAMENTO DEI CONTENUTI DELLE CELLE. In excel gli inserimenti di testo sono di solito allineati a sinistra, mentre gli inserimenti di numeri sono di solito allineati a destra in modo le siano allineate le cifre decimali con la stessa posizione. E comunque possibile modificare il modo in cui i caratteri inseriti nelle celle vengono allineati rispetto ai bordi delle celle stesse. Basta aprire la finestra FORMATO CELLA sulla scheda ALLINEAMENTO dal menu FORMATO della Barra dei menu. In questa scheda possibile allineare il testo in senso orizzontale, verticale, stabilirne lOrientamento in gradi ed il Rientro del numero dei caratteri; inoltre, in questa scheda possibile utilizzare altre tre opzioni: 1) UNIONE CELLE con la quale possibile combinare pi celle in ununica cella (di solito unopzione che si usa quando si scrivono titoli o intestazioni), 2) RIDUCI E ADATTA con cui il testo presente nelle celle selezionate viene ridotto e adattato alle dimensioni della cella, 3) TESTO A CAPO con cui il testo allinterno delle celle selezionate andr a capo se non pu essere contenuto su una sola riga. E possibile rimuovere tali opzioni semplicemente deselezionandole.

22

Idoneit di Laboratorio di Informatica

Bordo e Motivo dei contenuti delle celle

Microsoft Excel

F. Giannino V.M. Monetti

BORDO E MOTIVO DEI CONTENUTI DELLE CELLE. Excel offre diversi stili per il bordo da apporre intorno ad una cella, ad un intervallo di celle oppure allintero foglio: linee singole di larghezze diverse, linee a punti o tratteggiate o anche colorate; inoltre, il bordo pu non essere applicato a tutti e quattro i lati della cella. I Bordi possono essere inseriti dal pulsante BORDI della barra degli strumenti di FORMATTAZIONE oppure, in forma pi completa, dalla scheda BORDI della finestra di dialogo FORMATO CELLE che si apre dal menu FORMATO. E anche possibile aggiungere sfondi e motivi (insieme di linee o punti che riempiono una cella) ad una cella o ad un intervallo di celle dalla scheda MOTIVI della finestra di dialogo FORMATO CELLE che si apre sempre dal menu FORMATO. Il colore dello sfondo pu essere aggiunto anche dal pulsante COLORE RIEMPIMENTO che si trova sulla barra degli strumenti di FORMATTAZIONE.

23

Idoneit di Laboratorio di Informatica

Dimensione di righe e colonne

Microsoft Excel

F. Giannino V.M. Monetti

DIMENSIONE DI RIGHE E COLONNE. Anche se possibile inserire in una cella fino a 32000 caratteri, la larghezza delle colonne predefinita e corrisponde a 8.43 caratteri (quindi la larghezza di una colonna si misura nel numero di caratteri che si possono inserire nelle celle che la costituiscono). Pu succedere quindi che la larghezza predefinita delle colonne sia superiore o inferiore alla necessit. Excel prevede 3 metodi per regolare la larghezza delle colonne: 1) accedere al comando LARGHEZZA del comando COLONNA dal menu FORMATO in modo da potere stabilire un valore desiderato per la larghezza della colonna; 2) trascinando col mouse il margine destro del selettore di colonna (il puntatore del mouse diventa a croce e viene visualizzato su schermo un suggerimento che riporta le dimensioni che sta prendendo la colonna); 3) Facendo doppio clic sul margine destro del selettore di colonna excel ridimensiona automaticamente la colonna adattandola alla sequenza di caratteri pi lunga presente in una delle celle della colonna considerata. E possibile ridimensionare anche laltezza delle righe con gli stessi metodi. Per, laltezza delle righe misurata in punti o pixel: 1 punto = 1/72 di pollice. Da ci segue che 12pt = 1/6 di pollice.
24

Idoneit di Laboratorio di Informatica

Inserimento ed Eliminazione di celle, righe e colonne

Microsoft Excel

F. Giannino V.M. Monetti

INSERIMENTO ED ELIMINAZIONE DI CELLE, RIGHE E COLONNE. Per inserire in un foglio di lavoro una cella o pi celle basta introdurre la finestra INSERISCI CELLE cliccando il comando CELLA dal menu INSERISCI. In tal modo, si pu decidere di spostare le celle gi esistenti nella riga sottostante o nella colonna a destra. Per inserire una o pi righe (o colonne) basta selezionare almeno una cella per ogni riga che si vuole aggiungere e cliccare sul comando RIGHE (COLONNE) del menu INSERISCI. Le righe da inserire vengono aggiunte sopra la prima cella selezionata, le colonne alla sinistra della prima cella selezionata. Lo stesso meccanismo si adopera per eliminare celle, righe e colonne: basta introdurre la finestra di dialogo ELIMINA dal menu MODIFICA; relativamente alle celle, si pu decidere di eliminare quelle selezionate spostando quelle adiacenti nella colonna a sinistra o nella riga di sopra. Per eliminare una o pi righe (o colonne) basta selezionare almeno una cella per ogni riga che si vuole eliminare e cliccare sul comando ELIMINA del menu MODIFICA.

25

Idoneit di Laboratorio di Informatica

Taglia, Copia, Incolla, Incolla speciale, Cancella

Microsoft Excel

F. Giannino V.M. Monetti

TAGLIA, COPIA, INCOLLA, INCOLLA SPECIALE. I comandi TAGLIA e INCOLLA servono per rimuovere (tagliare) dei dati da una certa posizione per poi inserirli (incollarli) in una nuova posizione; nel tagliare i dati, excel li rimuove dal foglio di lavoro e li memorizza negli appunti Windows, una zona di memoria temporanea, per poi inserirli nelle nuove celle. Il comando COPIA viene invece utilizzato quando devono essere inseriti stessi dati in pi celle differenti. Nel tagliare e copiare viene conservato oltre al valore contenuto nelle celle anche la formattazione delle celle tagliate o copiate. Esistono vari modi per copiare, tagliare ed incollare i dati: 1) selezionando dapprima le celle di cui si vuole tagliare o copiare il contenuto e cliccando poi il pulsante TAGLIA o COPIA dal menu MODIFICA, in seguito selezionando le nuove celle in cui incollare e cliccando il tasto INCOLLA dal menu MODIFICA oppure effettuando le stesse operazioni ma utilizzando i pulsanti della Barra degli strumenti STANDARD ; 2) selezionando le celle da copiare, tagliare o incollare e utilizzando i comandi brevi da tastiera (Ctrl + c = Copia, Ctrl + x = taglia, Ctrl + v = incolla); 3) per tagliare e incollare: selezionare le celle, cliccare sul bordo della selezione e trascinarla alle celle dove si vogliono incollare i dati; per copiare e incollare: effettuare la stessa procedura del tagliaincolla, ma tenere premuto il tasto Ctrl nel trascinamento. Lopzione CANCELLA che si pu utilizzare dal menu MODIFICA permette di cancellare i valori memorizzati nelle celle mantenendone la formattazione (SOMMARIO CANC), di cancellare tutte le formule memorizzate, di cancellare la formattazione delle celle mantenendone i valori oppure di cancellare tutto allinterno delle celle. E importante capire comunque la differenza tra il cancellare il contenuto delle celle e cancellare le celle stesse. Dopo avere copiato o tagliato un testo, dal menu MODIFICA disponibile il comando INCOLLA SPECIALE che attiva lomonima finestra dove si trovano diverse opzioni che indicano ci che si desidera incollare: TUTTO, FORMULE, VALORI, FORMATI,.Inoltre, possibile copiare solo il formato delle celle utilizzando il pulsante COPIA FORMATO presente sulla Barra degli strumenti STANDARD.

26

Idoneit di Laboratorio di Informatica

Ordinare i dati

Microsoft Excel

F. Giannino V.M. Monetti

ORDINARE I DATI. Excel consente di ordinare elenchi presenti nei fogli di lavoro. E possibile ordinare per righe o per colonne, in ordine crescente o decrescente e al massimo secondo tre campi. Quando una cella nella prima colonna viene spostata, tutti i dati ad essa relativi e che sono allinterno della stessa riga vengono spostati. Per utilizzare tale opzione basta cliccare il comando ORDINA dal menu DATI e poi selezionare le opzioni desiderate.

27

Idoneit di Laboratorio di Informatica

Ingrandire e ridurre un foglio di lavoro

Microsoft Excel

F. Giannino V.M. Monetti

INGRANDIRE E RIDURRE UN FOGLIO ELETTRONICO. Excel offre la possibilit di utilizzare alcune opzioni di visualizzazione del foglio elettronico che si rivelano utili in presenza di un gran numero di dati: possibile ingrandire un foglio di lavoro per allargare le celle e visualizzarne meglio il contenuto, oppure ridurlo cos da visualizzarne una maggiore quantit. Di default excel visualizza le celle e tutti i dati in esse contenuti in una dimensione standard che definisce come 100%. Cos, per ingrandire o ridurre il foglio elettronico bisogna servirsi del comando di ZOOM a cui si accede dal menu VISUALIZZA: per ingrandire il foglio bisogna scegliere una dimensione superiore al 100%, per ridurlo si seleziona una dimensione inferiore. E opportuno sottolineare che lo ZOOM influenza solo le dimensioni della visualizzazione del foglio di lavoro sullo schermo e non la stampa.

28

Idoneit di Laboratorio di Informatica

Inserisci, elimina, rinomina, sposta e copia un foglio di lavoro

Microsoft Excel

F. Giannino V.M. Monetti

INSERISCI, ELIMINA RINOMINA, SPOSTA O COPIA UN FOGLIO DI LAVORO. Per spostarsi da un foglio di lavoro ad un altro basta cliccare una sola volta sul foglio sul quale ci si vuole spostare. Per impostazione predefinita, ogni cartella di lavoro contiene 3 fogli vuoti; per inserire, eliminare, rinominare, spostare e copiare un foglio di lavoro ci sono diversi modi: ad esempio dal menu che si visualizza cliccando col tasto destro del mouse sulletichetta di un foglio di lavoro si pu utilizzare il comando INSERISCI per inserire un nuovo foglio di lavoro che vogliamo si trovi alla sinistra di quello cliccato, il comando ELIMINA o RINOMINA per eliminare o rinominare il foglio di lavoro cliccato (per rinominare un foglio di lavoro si pu anche cliccare due volte sulla sua etichetta e digitare il nuovo nome), il comando SPOSTA O COPIA per spostare o copiare il foglio di lavoro cliccato. In questultimo caso, si visualizza la relativa finestra SPOSTA O COPIA in cui si ha la possibilit di decidere la posizione in cui spostare o copiare il foglio di lavoro selezionato allinterno della stessa cartella oppure di unaltra cartella. Lo spostamento di un foglio di lavoro pu avvenire anche manualmente: basta cliccare la scheda del foglio di lavoro e trascinarla nella posizione desiderata. Tenendo premuto il tasto Ctrl durante questa operazione, excel copia il foglio selezionato nella posizione desiderata e lo nomina Foglio#(2) dove Foglio# il nome del foglio copiato.

29