Sei sulla pagina 1di 8

Introduzione

rivoluzione inglese.
La rivoluzione inglese, conosciuta anche come guerra civile
inglese, è, appunto, una guerra civile. Si è svolta tra il 1642
e il 1660.
Il principio di tutto è da ricercarsi quando Giacomo I già re
di Scozia, ottenne la corona di Inghilterra dopo la morte di
Elisabetta (rimasta senza eredi), causando l’unione dei due
regni per la prima volta nella storia.

Sorsero due problemi principali:

Dal punto di vista politico: evoluzione stato inglese durante la guerra.


 La cultura del re scozzese che era portata, per
tradizione, a considerare il potere monarchico donato da Dio. Perciò, il re non era disposto a
scendere a compromessi con un Parlamento con grossi poteri come era quello inglese.

Tali problemi si palesarono quando, nel 1625, succedette a Giacomo I, il figlio, Carlo I. Sotto il
regno di questo si palesò in tutta la sua gravità il problema riguardante il Parlamento inglese:
 Il re convocò il Parlamento nel 1628, chiedendo di poter emanare delle tasse per iniziare
una campagna militare contro gli Ugonotti. Questo, anzi che prendere in considerazione la
proposta del re, gli chiese conto di tutte le ingiustizie commesse durante il suo breve
regno.
 Per via di questo il Parlamento chiese che il re firmasse la Petition of Rights (petizione dei
diritti), questa diminuiva ulteriormente le opportunità regie di poter imporre il proprio
potere indiscriminatamente.
 In seguito alla richiesta del Parlamento, il re rispose sciogliendolo.
 Sciogliendo il Parlamento il re diede via ad un governo personale.

Dal punto di vista religioso:


 Il re continuò ad appoggiare la chiesa anglicana, questo contribuì a rompere l’unità statale,
infatti i riformatori erano un numero sempre maggiore di sudditi, questo portò ad una
spaccatura.

- Perché il re appoggiò la chiesa anglicana nonostante questo fosse un grave


pericolo per il suo potere?
 Perché la chiesa anglicana presentava vescovi, e, in generale, un numero
grandissimo di autorità che permettevano al re di governare capillarmente il
territorio e di arricchirsi.

Tutti questi elementi portarono, alla fine, a una rivolta in Scozia, questa causò una riconvocazione
del Parlamento, dove venne proposta un’ordinanza per eliminare il re.
Questa non riuscì ad essere approvata e causò la vera e propria guerra civile, che inizia nel 1642.

1
L’Inghilterra si divise così in due partiti:
 Partito del re.
 Opposizione parlamentare: Questa guidata da militarmente, e non solo, da Oliver
Cromwell. Composta da presbiteriani in gran parte.

La guerra si svolse portando l’opposizione a vincere, questa ottenne


lo smaltellamento della chiesa anglicana. I presbiteriani decisero
comunque di mantenere la monarchia, che avrebbe rappresentato un
potere forte e centrale, ma il re non accettò di governare con il nuovo
ordine instaurato.
Cromwell riprese così l’esercito per mantenere le conquiste “civili”
ottenute, ripresero le battaglie e alla fine (per la prima volta nella
storia) IL RE VENNE GIUSTIZIATO.

Dopo questo avvenimento venne istituito il Commonwealth. Venne


istituita una dittatura militare con a capo Cromwell, ma dopo la
morte di questo, la dittatura cadde e ritornò la monarchia con a capo
Carlo II. corona inglese.

La Rivoluzione Inglese rimane comunque importantissima perché sancisce la


nascita della prima monarchia costituzionale della storia.

I personaggi principali.
• Carlo I
1) Introduzione
2) Giovinezza
3) Regno
3.1) Governo Personale
3.2) Guerra Civile
4) Condanna
5) Morte
6) Santificazione

• Oliver Cromwell
1) Introduzione
2) Vita
2.1) New Model Army
3) Lord Protettore
4) Morte e esecuzione postuma

• Carlo II

2
1) Introduzione
2) Breve biografia

 Carlo I.
1) Introduzione.
Nacque nel 1600, fu re di Inghilterra, Scozia e Irlanda a partire dal 1625, morì nel 1649. Durante
la sua vita fu un sostenitore del diritto divino del re, pertanto cercò di governare in maniera
assolutistica. Nella sua vita sostenne la chiesa anglicana, attirandosi molte inimicizie. Per via della
sua politica, durante il suo regno, scoppiò la guerra civile inglese.

Ritratto della giovinezza.

2) Giovinezza.
Carlo, secondo figlio di Giacomo I Stuart e di Anna di
Danimarca. Di salute cagionevole, a tre anni non sapeva
ancora parlare. Dopo la morte di Elisabetta I, Giacomo
divenne re d'Inghilterra. Carlo aveva un fratello maggiore,
Enrico, costui divenne erede al trono, ed era particolarmente
amato per le sue spiccate capacità, Carlo stesso cercava di
imitarlo. Nel 1605, come era usanza per il secondogenito
del re, fu intitolato duca di York, in Inghilterra, mentre già
nel 1603 gli era stato conferito in Scozia il titolo di duca
d'Albany. Suo fratello però morì di tifo, conseguentemente
Carlo divenne l’erede al trono e gli venne conferito il
titolo di Duca del Galles.

Carlo fu, nella sua giovinezza, fortemente influenzato dal cortigiano favorito del padre, George
Villiers, che lo condusse con sé in Spagna nel 1623 allo scopo di trattare il suo matrimonio con
Maria Anna, figlia del re Filippo III d'Asburgo. La missione si concluse in un nulla di fatto.

Alla fine così, Carlo si sposò con Enrichetta Maria di Francia, sorella di Luigi XIII di Francia. Il
Parlamento diede la sua approvazione, ma fu critico nei confronti del precedente tentativo di
stringere un'alleanza matrimoniale con la Spagna, che,
essendo cattolica, era un’ “avversaria”.

3) Regno.
Fu incoronato re nel marzo 1625. Sin da subito si trovò di
fronte al problema religioso, il Parlamento gli fece
richiedere di mantenere le restrizioni pesanti attuate nei
confronti dei cattolici, ma egli, nel matrimonio con
Enrichetta, aveva stretto un patto per il quale si sarebbero
dovuti abolire proprio queste restrizioni.

3.1 Governo personale. Molto importante è il cosiddetto


governo personale di Carlo I. Il Parlamento infatti, di
fronte alla politica del re, si dimostrò ostile nei suoi Carlo I in tre posizioni, Antoon Van Dyck.
confronti. Più volte venne apertamente contestato
3
all’interno delle sedute, infine fu proposta la Petition of rights, questa era una petizione che
diminuiva i poteri reali. Dinanzi a tutto questo il re decise di attuare una politica
personale. Per fare questo, egli sciolse il Parlamento stesso e iniziò a prendere decisioni
autonomamente. Questa rappresentò una sorta di auto-condanna per il re, che trovò, tutto
d’un tratto, l’ostilità dei sudditi.

3.2 Guerra civile. L’ostilità del popolo sfociò in una guerra civile, la rivoluzione inglese.
Questa, protrattasi per lunghi anni, si concluse alla fine con la morte del re Carlo.

4) Condanna.
Morì nel 1649 condannato a morte. Prima volta nella
storia che un re muore per una causa del genere. Egli
era stato condannato per alto tradimento.
- Perché questa condanna proprio per Alto
Tradimento?
Questa condanna fu protratta perché, per
scelta dei vincitori nella guerra civile, venne
richiesto al re di mantenere il suo potere, in
quanto questo avrebbe permesso di mantenere
un punto di controllo solido e centrale.
Questo gli venne richiesto però, a condizione
che accettasse un minor numero di privilegi.
Carlo non accettò a queste condizioni, quindi
Richard Cromwell osserva il cadavere di Carlo I. fu condannato per tradimento della nazione.

5) Morte.
Il 30 gennaio 1649 Carlo I fu portato fuori di Whitehall. Qua venne fanno salire su una
piattaforma costruita per l’occasione, si vestì in maniera pesante, in modo che il popolo non lo
vedesse tremare dinnanzi la morte. Fu ucciso per decapitazione, il boia lo uccise con un colpo
secco, le sue ultime parole sarebbero state:

«Passo da un mondo corruttibile ad uno incorruttibile, dove c'è pace, tutta la pace possibile».

6) Santificazione.
Carlo venne, dopo la sua morte, considerato un martire. il culto di
Carlo come santo pare sia iniziato appena dopo la morte del re,
quando, pare, molti sudditi si avvicinarono alla cesta dove era caduto il
capo del re, per attingere del sangue con dei fazzoletti bianchi.
Il culto vero e proprio comunque cominciò dopo la morte di Richard
Cromwell, allorquando, dopo la risalita al trono di Carlo II, che era il
figlio del vecchio re, la figura di Carlo I fu completamente riabilitata.
Con la nuova monarchia di Carlo II venne instaurato il 30 gennaio
come giornata di commemorazione della morte del re padre, che era
divenuto ufficialmente santo e martire della chiesa anglicana.
Carlo I, Antoon Van Dyck.

4
 Oliver Cromwell
1) Introduzione
Oliver Cromwell fu un importante condottiero e politico inglese. Fu infatti a capo delle forse che
abbatterono temporaneamente la monarchia inglese. Dopodichè, per un brave periodo, fu a capo,
con la carica di Lord Protettore, praticamente dittatore, della Scozia, Irlanda e Inghilterra. Morì
nel 1658 o per malaria, o per avvelenamento.
Cromwell, ritratto giovanile.

2) Vita.
Nacque ad Huntingdon nel 1599, da padre scudiero, Robert
Cromwell, e da Elizabeth Stewart. Studiò a Cambridge, qui sviluppò
una fervida fede puritana. Abbandonò gli studi prima del diploma per
la morte del padre.

Fu un parlamentare a partire dal 1628. Rappresentava Huntington, la


città nella quale era nato. Il suo incarico come parlamentare fu
segnato da una spiccata vena contro l’autorità regia. Egli appoggiò
infatti idee democratiche, inoltre era contro la visione
“cattolicizzata” del protestantesimo inglese, attuata da Carlo I.

Ebbe un ruolo importantissimo nello scoppio della guerra civile inglese, egli fu fra i parlamentari
che contribuirono alla rottura completa del rapporto tra parlamento (e fazione puritana) e re (e
fazione reale.).
Egli infatti costruì per sé una grandissima reputazione. Egli stava a capo della cavalleria, che, con
grande valore, riuscì, poco a poco, a divenire il punto chiave dell’esercito, nucleo del “nuovo
esercito” fondato da lui stesso:
2.1)New Model Army. Organizzato da Oliver Cromwell. Il New Model Army è una
riorganizzazione radicale dell’esercito
inglese, avvenuta intorno alla metà del
1600. Da questo momento in poi, l’esercito
inglese fu strutturato basandosi sulla
cavalleria capitanata da Cromwell.
L’ordinanza del New Model Army fu
emanata dal parlamento nel 1645.
All’interno del New Model Army, i soldati
erano scelti in gran parte tra i puritani, in
quanto dovevano essere fermamente
convinti delle azioni che facevano e portati
alla giustizia (specialmente in visione del
fatto che erano contro la chiesa anglicana,
che doveva essere vista come un mezzo di
Satana.). Inoltre, per la prima volta, gli
ufficiali furono scelti in base al loro
valore, e non alla carica nobiliare.

5
Cromwell in armatura.
Particolarità del New Model Army è che i soldati, nei periodi di
pausa, approfittavano del loro tempo per leggere la bibbia e pregare.

Condusse alla vittoria la fazione da lui comandata. Dopo quest’avvenimento, cercò di arrivare ad
un compromesso con Carlo I, il quale però non accettò.
Per via di questo, il re fu processato, sotto decisione anche di Cromwell, e condannato a morte,
per la prima volta nella storia.

3) Lord Protettore.
Dopo l’esecuzione del re, nel 1649, la monarchia fu abolita e,
progressivamente, l’Inghilterra divenne una repubblica, cosa
rarissima a quel tempo. In realtà la repubblica di Inghilterra
era, più che altro, una dittatura, nella quale Cromwell,
proclamato Lord Protettore, governava come un comandante
militare.
Spesso il suo governo fu accusato di troppa rigidità, aveva una
propensione particolare nel reprimere pesantemente il minimo
ammutinamento.
Durante il suo governo in breve tempo nacquero nel parlamento
le medesime spaccature che avevano causato la guerra civile
Cromwell durante la dittatura.
durante la monarchia, così egli sciolse, nel 1653, il parlamento
repubblicano. A questo punto divenne a tutti gli effetti un dittatore, forte del consenso popolare.
Anni dopo venne ricostituito il parlamento, questo gli propose di divenire re, lui, dopo settimane,
rifiutò e venne incaricato LORD PROTETTORE.

4) Morte e esecuzione postuma.


Cromwell soffriva di problemi renali, ma non fu questo a portarlo alla morte. Si ammalò di
malaria e l’incapacità dei suoi medici lo portò in breve tempo ad un grave peggiorarsi della sua
malattia. Morì nel 1658, ufficialmente per malaria (anche se c’è il sospetto di un avvelenamento.).

Nella risalita al trono di Carlo II, con conseguente


restaurazione della monarchia, a due anni precisi dalla
morte di Carlo I, la sua salma venne riesumata,
dopodichè impiccata e squartata. Il cadavere straziato
di Cromwell venne gettato in una fossa comune,
tranne la testa, impalata dinnanzi all’abbazia di
Westminster.La figura di Cromwell fu per lungo
tempo vista male, ma, negli ultimi decenni, vi è stata
una rivisitazione della sua persona.
Ora è considerato uno dei più importanti parlamentari
inglesi e la sua statua è sfoggiata di fronte al palazzo
di Westminster.

Statua raffigurante Cromwell.

6
 Carlo II.
1) Introduzione.
Carlo II visse solo in maniera esterna la rivoluzione inglese,
egli fu figlio di Carlo I, e fu il re con il quale venne restaurata
la monarchia.

2) Breve biografia.
Nacque nel 1630, era il maggiore del figli sopravvissuti di
Carlo I. Visse a lungo fuori dalla patria, durante il periodo della
repubblica inglese.
Dopo la morte di Oliver Cromwell, venne incoronato Richard,
il figlio, che però non seppe mantenere il potere, salì quindi al
trono Carlo II.
Durante il suo regno abolì per l’ennesima volta il parlamento.
Morì colpito da ictus nel 1685, all’età di 54 anni.

Carlo II.

Fine.

7
Lai Mattia 3°F, 2008/09