Sei sulla pagina 1di 25

Poste Italiane spa Sped. abb. postale DL 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art.

1, DCB Forl Redazione: via del Seminario, 85 47521 Cesena tel. 0547 300258 fax 0547 328812

Gioved 27 giugno 2013


anno XLVI (nuova serie)

numero 26 euro 1,20 - contiene I.P.

26
7 Vita della Chiesa
Obolo di San Pietro Quando la carit non ha confini
omenica 30 giugno giornata di raccolta D per la carit del Papa. Le offerte raggiungono tutti i continenti

Primo piano
Matrimoni nulli A colloquio con lesperta
uando il sacramento non mai esistito: Q lavvocato Pracucci spiega come funzionano le cose in tribunale

4-5

Attualit
Sclerosi laterale amiotrofica, nuove speranze
isultati positivi per la prima parte della R sperimentazione di trapianto di staminali in pazienti colpiti da Sla

11

Vita della Diocesi


Tre metafore in una Lettera per tutta la citt
l Monte, il ponte, il fonte: nuovo mesI saggio del vescovo Douglas Regattieri in occasione di San Giovanni

Editoriale Onori e oneri


di Francesco Zanotti

ar lestate, si pensa. Sar il crescente distacco fra cittadini e politica. Fatto sta che le recenti vicende nazionali non hanno avuto nellopinione pubblica quella eco che si sarebbe potuta immaginare. un ritornello che si ripete da troppo tempo: toccati, in molti casi anche feriti, da una crisi economica senza precedenti, le vicende dei soliti noti rischiano di non scalre lo scorrere quotidiano. Eppure una riessione si impone. Non per fornire lezioni ad alcuno, ma per recuperare un modo di essere rimasto connato negli ormai sbiaditi ricordi di personaggi di un passato lontano. Non si pu andare a corrente alternata: dire bene della giustizia se le sentenze sono favorevoli e malissimo della medesima istituzione se i giudici danno torto. No, non si pu essere rigoristi o permissivisti in base alle decisioni assunte da chi, per incarico e professione, chiamato a esprimere giudizi. Noi, invece, come ha scritto marted scorso in prima pagina il direttore di Avvenire, Marco Tarquinio, crediamo nella giustizia e vogliamo tornare a credere in una politica che, in molti modi, ci ha deluso e persino scandalizzato. Ci crediamo perch condiamo nelle istituzioni di questo Paese che, ancorch disorientato, ha le energie per risollevarsi. Perch, per quel che vediamo e raccontiamo ogni settimana, nelle mille citt di questa strana Italia ci sono ancora imprenditori che investono e giovani che si impegnano con protto. E c ancora gente che ogni giorno compie il proprio dovere, nonostante ( proprio il caso di dirlo) una classe dirigente alquanto discutibile. Il gran problema dellItalia ha scritto ancora Tarquinio nel suo fondo che la sentenza (il riferimento ai sette anni initti in primo grado a Silvio Berlusconi luned scorso, oltre allinterdizione perpetua dai pubblici ufci, ndr) poteva essere sia meno aspra sia meno clamorosa. Anzi, non doveva esserci per niente. E non per impunit, ma per specchiato rigore. Quello a cui tenuto chi rappresenta e governa un Paese. S, sta qui tutta la faccenda. Non tanto nel fatto in s e per s (ognuno risponde e risponder delle proprie azioni), ma nella sua opportunit. Non si possono trattare come faccende private questioni che attengono ai poteri dello Stato. Non si pu agire senza pensare che il proprio operato avr una ricaduta, e quale ricaduta, su chi ascolta una parola, un consiglio, una telefonata. Destra, sinistra, centro, non importa. solo questione di senso dello Stato. O meglio, di senso della responsabilit, e della misura.

Scommettere sul territorio

Unarea artigianale (foto archivio Giuseppe Mariggi)

La crisi c e nessuno lo mette in dubbio. La gente sta attenta e cerca di risparmiare ed evitare spese superflue. Le aziende fanno i salti mortali per mantenere un livello produttivo decente e ricorrere il meno possibile a cassa integrazione o, ancor peggio, ai licenziamenti. Il territorio cesenate, che economicamente ruota in buona parte attorno allagroalimentare, ha accusato meno di altri i morsi della crisi. Ci sono anche attivit che continuano a investire. il caso dellazienda Martini di Longiano, ai vertici nazionali per quanto riguarda la mangimistica e le trasformazioni di carni di suini, avicoli e conigli. Entro lautunno entrer in funzione un nuovo impianto da 6 milioni di euro. Servizio a pagina 16

Cesena 12 Con la propria stazione meteo elabora previsioni Cesenatico 15 A Sala, terminati gli scavi, arrivano le bollette

Cesena 12-13 Studenti del territorio Ecco i migliori Sarsina 17 Una tre giorni di camminate e riflessioni

PARTENZE SPECIALI VIAGGI MANUZZI


MARE ITALIA CALABRIA - Bravo Pizzo Calabro Solo soggiorno - all inclusive partenze fino al 21 giugno partenze dal 22 giugno fino a fine luglio
Informazioni e prenotazioni

BALEARI Minorca IClub Aguamarina pensione completa con bevande 363 euro partenze di giugno e luglio da 498 euro MAR ROSSO 483 euro da 562 euro

da 703 euro

CESENA - Gall. Almerici, 3 - Tel. 0547 618511 www.viaggimanuzzi.it

PUGLIA - Bravo Alimini Solo soggiorno - all inclusive partenze fino al 21 giugno partenze dal 22 giugno fino a fine luglio

Sharm El Sheikh - Bravo Sharm Club all inclusive partenze di giugno e luglio da 625 euro

Opinioni

Gioved 27 giugno 2013

Ci stiamo privando di nuova umanit


T

Fine scuola, le riflessioni di una mamma


La diversit di ognuno ricchezza per tutti
n altro anno scolastico terminato. Metto nero su bianco qualche pensiero di mamma. La conclusione delle fatiche sui libri, con il suo esito riportato in pagella, porta con s, come avviene da sempre, soddisfazioni e delusioni. In ogni caso, i voti restano impressi e lemotivit, spesso prevalente, impedisce lucide analisi che richiederebbero un giusto distacco. Tuttavia ho la sensazione, sempre pi netta, che quella che dovrebbe essere per i nostri figli la palestra dove allenarsi con scrupolo e passione per affrontare la vita, se non altro quella lavorativa, soffra tantissimo il depauperamento etico, umano ed economico di questa nostra epoca. talmente forte questa mancanza che la scuola non riesce a essere, in alcun modo, forza propulsiva e innovativa. Ho la sensazione che in campo ci sia solo forza di volont. Limpegno e il rigore dei singoli, insegnanti e studenti, trascina, spesso controcorrente, questa istituzione che dovrebbe essere la pi nobile in quanto deputata a educare e allevare il nostro bene pi prezioso: le giovani generazioni. Una societ che non si occupa e non investe sulleducazione dei propri figli destinata a un declino inesorabile: quello in cui gi da tempo siamo coinvolti e da cui rischiamo di venire travolti. C una china da risalire, spostando linteresse sulla persona, sui suoi talenti e le sue attitudini, con la consapevolezza che la diversit di ognuno ricchezza per tutti. Il bisogno di aggiornamento delle metodiche di insegnamento diventato imprescindibile poich il Blob di informazioni che ogni giorno ci piove addosso online un ulteriore elemento di smarrimento per i nostri ragazzi che necessitano di una vera webeducation mirata alla gestione e alla selezione della montagna di informazioni da cui sono sovrastati.

La fotograa

Citt del Vaticano, 23 giugno: papa Francesco ha incontrato alla stazione ferroviaria della Citt del Vaticano i 350 bambini arrivati con il Treno della bellezza. Si tratta in maggioranza di ragazzi stranieri con problemi di inserimento, ai quali stato proposto un percorso di crescita culminato nel viaggio in treno dalle loro citt per incontrare il Pontefice. Liniziativa stata promossa in collaborazione con le Ferrovie dello Stato e il Pontificio Consiglio per la cultura. Era presente anche un folto gruppo da Cesena.
Un ultimo tenero pensiero va ai ragazzi respinti o in sospensione di giudizio per i quali questa sar comunque unestate calda, indipendentemente dalle condizioni atmosferiche: auguro loro di riuscire a costruire e realizzare il loro percorso, sicuramente pi impervio e impegnativo che non per altri, con quella nobile fatica che li render pi consapevoli, ma anche con il conforto di adulti, genitori e insegnanti, che hanno la responsabilit di accoglierli con amore, soprattutto se faticano. Lavventura delleducazione riguarda tutti e pone ciascuno di noi alla ricerca della propria strada, consapevoli che, nonostante tutto, unaltra possibilit per ricominciare c sempre. Importante cercarla. Emanuela Rasi

Gioved 27 giugno 2013

Primo piano

La Chiesanon riconosce lannullamento del sacramento, come spesso erroneamente viene inteso. Si pu trattare, invece, di nullit del matrimonio. Ne parliamo con lesperta

"Prendere atto della verit"


ullit del matrimonio, questa sconosciuta. Secondo convinzioni errate, ma molto diffuse, una pratica costosa, riservata solo a persone che se la possono permettere e che per giunta devono avere una raccomandazione del parroco. Per i meno credenti o i pi ostili al mondo cattolico la forma di divorzio accettato da chi si ritiene credente. Per altri una pratica introdotta dalla Chiesa per giustificare i fedeli "peccatori", mentre a volte si insinua il sospetto che chi la richiede voglia semplicemente sottrarsi ai propri doveri di mantenimento del coniuge garantiti dalla legislazione italiana. Eppure la verit ben altra. "E un aiuto per prendere atto della verit": ecco come viene definita la nullit del matrimonio da Silvia Pracucci, avvocato specializzato in diritto canonico, abilitata dal tribunale Ecclesiastico di Bologna a patrocinare casi di nullit matrimoniale e da poco anche avvocato rotale presso il Tribunale della Rota Romana (un tempo conosciuto come "Sacra Rota"). "Secondo la Cei (Conferenza episcopale italiana) la Chiesa tra le forme di aiuto che pu dare ai coniugi in grave difficolt c anche quella di verificare lesistenza di motivi che possano condurre alla dichiarazione di nullit del matrimonio". Per intenderci la Chiesa non riconosce lannullamento del sacramento (come spesso erroneamente viene definito) poich il sacramento non pu essere annullato. Bens parla di nullit del matrimonio, ossia della mancanza di verit nelle promesse o assenza di presupposti per rendere vera lunione. Pertanto questa possibilit viene offerta agli sposi per avere delle risposte. "Si tratta di una verifica non semplice e a volte anche molto dolorosa per i coniugi che decidono di affrontarla. Il primo doveroso filtro sottolinea lavvocato Pracucci - devessere ad opera dei parroci, o del vicario giudiziale (che per la nostra diocesi di Cesena Sarsina don Virgilio Guidi). Il Tribunale Flaminio di Bologna che si occupa di seguire tutte le cause di nullit di Bologna e

sposa pur escludendo che sar per sempre), accettazione della prole (durante il rito del matrimonio di afferma di voler accogliere i figli che Dio vorr donare, ma in verit ci si sottrae al loro concepimento o ci si rifiuta di averne), la fedelt (ci si sposa rifiutando per principio un limite alla propria libert in campo affettivo-sessuale) e ancora nellunione non si guarda al "bene dei coniugi". COME FUNZIONA UNA CAUSA "Verificata lesistenza dei presupposti - evidenzia la Pracucci - lAvvocato (Patrono) del coniuge interessato riceve il mandato e redige un libello, un documento in cui illustra al Tribunale la sintesi della vicenda matrimoniale e si chiede che sia dichiarata la nullit. Segue una rigorosa, quanto accurata, fase di

Foto Claudio Pagliarani

Lavvocato Silvia Pracucci: "Motivi di nullit sono anche non volere accettare la prole o limpegno di fedelt"
delle diocesi della Romagna mette anche a disposizione dei richiedenti dei Patroni stabili, avvocati ecclesiastici stipendiati dal Tribunale, che possono fornire una consulenza. E anche possibile rivolgersi a liberi professionisti. Nel mio caso il primo colloquio, che di solito anche fra i pi lunghi, gratuito e serve per verificare lesistenza di motivi per richiedere la nullit". "Lindagine - spiega lavvocato Pracucci - si concentra per una buona parte nei momenti precedenti al matrimonio e durante lo stesso. A volte si pensa che il fallimento del matrimonio sia da considerare motivo di nullit, o anche episodi di infedelt, ma questi in realt possono costituire indizi importanti che non bastano per ottenere la nullit. I CAPI DI NULLITA I capi di nullit sono i motivi che il richiedente porta davanti ai tre giudici del Tribunale ecclesiastico per

dimostrare la nullit delle nozze. Si dividono in tre grandi aree: area della libert personale, incapacit e difetti del consenso. Con quelli legati alla libert personale (vizi del consenso) ci si riferisce a tutti i comportamenti che abbiano limitato la libert nellaccettazione del matrimonio. Ad esempio costrizioni fisiche e morali (la famiglia che spinge per le nozze a tutti i costi, oppure il matrimonio riparatore), errori sulla persona o errori su qualit importanti del futuro coniuge: ossia quando uno dei due sposi ha unerrata convinzione sullaltro. Oppure nel caso in cui una qualit della persona sia pi importante della persona stessa. Ad esempio chi si sposa con il medico, solo perch un medico e ha sempre desiderato unirsi in matrimonio con un dottore e non perch ama quelluomo. Infine in questo ambito rientrano anche tutte gli inganni per omissione come il nascondere che si ha una dipendenza (alcol, droga, gioco...) o una grave malattia. Tra i casi di matrimoni riconosciuti nulli i pi diffusi sono quelli per incapacit. "La Chiesa - spiega la Pracucci richiede che ambedue gli sposi abbiano la "capacit naturale", ossia siano in grado di formulare una decisione

cosciente, libera, ponderata, possibile in riferimento al matrimonio. Quando si parla di incapacit ci si riferisce a quegli sposi il cui consenso non valido per uso insufficiente della ragione (disagi psichiatrici), visione erronea del matrimonio, immaturit (ossia la persona lontana anni luce dallessere consapevole del passo che sta compiendo). Si parla anche di incapacit di assumere gli obblighi del matrimonio. Per poterli assumere efficacemente infatti non basta che gli sposi conoscano in astratto gli obblighi e i principi dellunione matrimoniale, ma necessario che li sappiano giudicare, stimare in concreto, in rapporto a se stessi, nelle applicazioni, nelle conseguenze che comportano per il futuro e per sempre. Perci gli sposi, perch godano della capacit naturale a prestare il consenso matrimoniale, insieme al sufficiente uso di ragione, debbono avere la "capacit di discrezione di giudizio". Infine ci sono i difetti volontari del consenso che riguardano i casi di simulazione (ad esempio il matrimonio per ottenere la cittadinanza di uno dei coniugi), oppure per esclusione di una propriet essenziale del matrimonio come: lindissolubilit (ci si

Si parla anche di incapacit di assumere gli obblighi del matrimonio


indagine caratterizzata dallinterrogatorio delle parti, dallaudizione dei testimoni ed, eventualmente, da una perizia che si conclude con lemissione di una sentenza che, se affermativa, deve per essere confermata dal Tribunale dAppello (per noi della Romagna il Tribunale del Triveneto). Senza dubbio questo iter pu essere faticoso per coloro che vi si accostano e alcuni, anche dopo aver valutato che ci sono i presupposti per richiedere la nullit, in realt non procedono. E una scelta dettata dalla paura di riaprire ferite grandissime. In altri casi non si vuole procurare dolore ai genitori gi gravemente colpiti dalla separazione oppure non si vuole rendere nulla ununione, cancellarne lesistenza, soprattutto in presenza di figli. Non si tratta di un passo facile da compiere e si in errore quando lo si ritiene una "scelta di comodo", per mettersi a posto la coscienza". Barbara Baronio

WWW.CORRIERECESENATE.IT
Ogni giorno dal territorio Vai sul sito internet e informati con le ultime notizie nella sezione BREVI QUOTIDIANE

Vai su facebook e clicca mi piace!

Primo piano
Chiesa e matrimonio: quando il sacramento non mai esistito Giudici del Tribunale don Virgilio Guidi e don Andrea Budelacci A colloquio con lavvocato Silvia Pracucci

Gioved 27 giugno 2013

A Bologna nel 2012 emesse 230 sentenze Oltre 150 le dichiarazioni di nullit
Barbara Baronio
na ogni 23mila abitanti: ecco il rapporto delle cause introdotte al tribunale Flaminio di Bologna. "Nel 2012 - sottolinea Silvia Pracucci, avvocato specializzato in Diritto Canonico - sono state 101 le cause di nullit presentate, in aumento rispetto allanno precedente, ma in numero decisamente inferiore rispetto alla tendenza del decennio 2000/2011. Le ragioni di tale flessione devono essere ricercate nel calo numerico delle nozze religiose, nella diminuita esigenza di sanare le situazioni irregolari (che rispecchia la tendenza nazionale e regionale, che non vede pi nella famiglia fondata sul matrimonio una priorit) e nella crisi economica che porta molti, non informati sui reali aspetto economici delle cause, a ritenere di non poterselo permettere.

coniugi e ai testimoni prima di rispondere alle domande richiesto di giurare sul Vangelo e dichiarare che il soggetto "simpegna a dire la verit per il bene delle persone coinvolte. Alludienza, oltre allavvocato sono presenti il giudice istruttore, cio uno dei tre sacerdoti del collegio giudicante, il Notaio, vale a dire il funzionario del Tribunale che trascrive al computer la deposizione resa dalla persona e, a volte, il Difensore del Vincolo, ossia quella parte processuale che si propone di evidenziare gli elementi a favore della validit del matrimonio. Non ammesso il pubblico e i coniugi sono convocati in giorni differenti per evitare che sincontrino. Ogni testimone interviene singolarmente.

Quanti testimoni occorre presentare? E meglio chiamare il parroco che ha celebrato il matrimonio? Avvocato Pracucci quali sono i capi di nullit pi in- Non c un limite prestabilito di testimoni, ma trodotti e discussi? meglio non eccedere. E consigliabile rimanere Delle 230 sentenze emesse nel corso del 2012, il 25 nellordine di tre/cinque testimoni. Il parroco che ha per cento ha riguardato lesclusione della prole (non seguito gli sposi importante e sarebbe auspicabile volere figli dentro al matrimonio), il 25 per cento che intervenisse. Non sempre per viene chiamato e circa lesclusione comunque non Foto Claudio Pagliarani dellindissolubilit, un una altro 25 per cento condizione lincapacit e il rimanente necessaria per altri diversi capi di nullit. far partire il processo. Quali sono stati gli esiti? Su 230 sentenze, 157 In caso di prehanno avuto esito senza di figli, affermativo e quindi possono essere stata dichiarata la nullit chiamati come di matrimonio, 73 invece testimoni? hanno avuto esito No. I figli non negativo. Occorre per sono coinvolti sottolineare che spesso il nei processi. Patrono del richiedente Solo in avanza la richiesta per pi situazioni molto di un capo di nullit. particolari e in Quindi molto probabile cui i figli siano che fra queste 73 non sia gi adulti stata verificata lesistenza possono essere di un capo di nullit, ma chiamati come che il tribunale stia indagando invece su un secondo testimoni dai genitori. Ad esempio, mi riferisco a capo. E sempre infatti consigliabile presentare pi quelle coppie di anziani che richiedono la nullit. In capi di nullit, sempre che sussistano: non a caso le questo caso specifico i figli possono essere testimoni ragioni per cui ununione finisce di solito sono pi di privilegiati delle condizioni in cui si sviluppato il una. Delle cause da me patrocinate in quasi 15 anni matrimonio. di operato, in gran parte di coppie cesenati, una sola ha avuto esito negativo. I figli come vivono le richiesta di nullit da parte dei genitori? Quanto pu durare una causa? A volte hanno difficolt ad accettare che lunione dei Occorre preventivare in media due anni, che genitori possa essere cancellata, temendo che si possono diventare anche tre se la causa tratti di "un colpo di spugna" che potrebbe privarli particolarmente complessa e richiede ad esempio delle loro radici e della loro identit. Quello che una perizia sullincapacit. necessario far comprendere che i genitori hanno il diritto di trovare la verit e con animo ben disposto Lei segue ogni aspetto della causa? necessario dedicare energie in questa direzione. In Certo. E sono presenze alle udienze, sia ogni caso ogni sentenza di nullit non pregiudica gli allinterrogatorio dei coniugi, sia allaudizione dei obblighi e i diritti che i genitori hanno nei confronti testimoni. della prole. Come si svolge unudienza? Non dobbiamo immaginarci le aule di tribunale civile o dei film. Si tratta di aule ridotte e molto semplici. Il clima formale e ricco di sacralit. Ai Quali sono le ragioni per cui si richiede la nullit? In base alla mia esperienza tra i motivi predominanti ci sono ragioni legate alla personale coscienza religiosa che spinge, talvolta, a desiderare di

Lavvocato Silvia Pracucci


regolarizzare una situazione non riconosciuta dalla Chiesa. Per i separati che hanno incontrato unaltra persona c anche il desiderio di potersi risposare con rito religioso. Uno dei due coniugi pu rifiutarsi di comparire davanti al giudice? Dal 2005 Giovanni Paolo II ha riconosciuto la possibilit di introdurre il libello per entrambi i coniugi. Se una parte convenuta decide di non presentarsi, viene sollecitata diverse volte dal tribunale. In caso la rinuncia sia definitiva, questa assenza pu essere interpretata in termini di valutazione complessiva della causa. Qual let media dei richiedenti? Non ci sono situazioni pi frequenti. Ho patrocinato casi di matrimoni naufragati gi in viaggio di nozze e casi di unioni con figli gi adulti. Nei casi di matrimoni brevi le ragioni sono facili da rintracciare e in molti casi gi evidenti partendo dalle omissioni o non verit espresse nel processetto matrimoniale (domande che il sacerdote fa prima di celebrare le nozze). Talvolta, i fidanzati non prendono molto sul serio quel momento che invece fondamentale. Spesso mi sono sentita dire "che per il timore di un giudizio collettivo, si andati avanti con i preparativi". Molti freschi sposi che hanno avviato la causa di nullit hanno riferito "ormai mi sentivo di non poter pi tornare indietro" e anche davanti alle domande del sacerdote hanno pensato di non dire tutta la verit sulla relazione. Secondo lei hanno ancora un senso i corsi di preparazione al matrimonio? Certo. Devono instillare un dubbio tra i fidanzati e costringerli ad unampia riflessione. Non bisognerebbe accostarsi a questi corsi con gi i preparativi del matrimonio avviati. Ma partire da questi incontri per indagare la verit della propria relazione. Oggi c la convinzione che la Chiesa abbia un po abbandonato i separati e divorziati. Lei cosa pensa? Nella nostra diocesi don Virgilio Guidi, direttore della Pastorale Famigliare e giudice del Tribunale Flaminio di Bologna svolge un grande lavoro per i separati e divorziati della Diocesi, con incontri specifici. La Chiesa sta compiendo un cammino in questa direzione e sono in crescita anche le iniziative di sostegno ai cristiani che vivono queste condizioni di sofferenza e dolore.

Processo canonico per la nullit di matrimonio: sfatare il mito dei costi


Dai 1500 euro ad un massimo di 2.992 euro: ecco la forbice dentro la quale viaggiano i costi per una causa di nullit del matrimonio. Niente a che vedere con i miti e le leggende metropolitane che girano in merito ai costi per una causa e che riferiscono di decine e di decine di migliaia di euro da versare. Il processo canonico di nullit matrimoniale una questione di coscienza e pastorale e quindi i vescovi italiani si sono preoccupati che i motivi economici non impediscano ai fedeli di accedere al tribunale e di avviare il processo. Pertanto la Conferenza Episcopale Italiana (Cei) ha regolamentato la materia, stabilendo che i costi dei tribunali siano a carico quasi esclusivamente della Cei, salvo la tassa giudiziaria e ha emanato i criteri a cui devono attenersi gli avvocati. Le tasse giudiziarie. Il richiedente, al momento della presentazione del libello (domanda al Tribunale di richiesta di nullit), tenuto a versare un contributo per concorrere ai costi della causa di 525 euro. La parte convenuta non ha alcun esborso economico, a meno che non decida di agire in giudizio con un proprio avvocato; in tal caso, al momento della presentazione del mandato, tenuta a versare la somma di 265,50 euro. Le spese per lavvocato. Lonorario copre lattivit di consulenza preliminare, lassistenza durante listruttoria e la redazione di memorie difensive. Poich ogni causa diversa da unaltra e richiede maggiore o minore attivit legale, lonorario pu variare da 1.500 euro fino a un massimo di 2.992 euro. La determinazione viene fatta dal Preside del Collegio giudicante in base ad un preventivo consegnato insieme al libello. Il preventivo viene esaminato dai giudici del Tribunale, che tenendo conto del caso, potranno decidere se accettarlo e modificarlo in proporzione al caso in questione. A questi costi vanno aggiunte le spese vive come Iva (21 per cento) e cassa avvocati (4 per cento). Ci sono poi i costi extra per consulti con altri esperti, trasferte, produzione di materiale probatorio per il rimborso di tali spese. Lavvocato deve presentare idonea documentazione. "Nel caso in cui il richiedente - precisa la Pracucci - si trovasse in una condizione di indigenza e quindi di forte difficolt economica pu chiedere al tribunale la riduzione o lesenzione dal versamento della tassa giudiziaria. Le parti possono anche chiedere lassegnazione di un avvocato dufficio (patrono stabile). Sar il Preside del Collegio giudicante, dopo aver acquisito gli elementi necessari per la valutazione del caso, a decidere in merito". Bab

Gioved 27 giugno 2013

Vita della Diocesi

NOTIZIARIO DIOCESANO

Sul Corriere Cesenate le foto dal mare o montagna


Saranno pubblicate nei giorni precedenti la Festa del Creato
Una proposta dalla commissione diocesana Gaudium et Spes in preparazione alla Giornata della Salvaguardia del Creato che si celebrer sabato 1 settembre (questanno avr luogo ai Cappuccini). Ai tantissimi gruppi (parrocchie, associazioni, privati...) in partenza per i campi scuola e le ferie estive in luoghi a stretto contatto con la natura, viene proposto di segnalare i propri clic pi belli e suggestivi allindirizzo creato@corrierecesenate.it. Le fotografie che arriveranno in redazione saranno pubblicate nelle settimane che precederanno la festa di settembre.

IL GIORNO DEL SIGNORE


Sei tu, Signore, lunico mio bene
Domenica 30 giugno - Anno C Tredicesima Domenica del Tempo Ordinario 1Re 19,16b.19-21; Salmo 15; Gal 5,1.13-18; Lc 9,51-62
gloria), senza accettarne il sentiero e la scalata: povert, libert e fedelt. Gli altri nomi della castit e dellobbedienza. Simili al Maestro, nella vita e nel destino. Nessun affetto viene prima di Dio. la castit dellanima, il suo essere sposa di un Dio da amare in modo assoluto. Al primo posto Dio. Volgersi indietro rimpianto, esitazione. La scelta per Cristo frattura, la conversione continua. Chi attaccato a qualcuno o a qualcosa, non segue perch, in fondo, attaccato al proprio io. Chi supera questa ha superato le altre. Le tre istruzioni sulla sequela del Signore. Il primo dice: Ti seguir dovunque tu vada; sono parole che contengono unombra di presunzione. Invece, dicendo che non ha dove posare il capo, Ges fa vedere che il discepolato intimit con Lui. Al secondo comanda Seguimi! e poi dice Va. La sequela di Ges si fa andando. Al terzo dice che la sequela buona essere adatti, quella di chi non confida nelle buone intenzioni o nelle sue forze, ma solo nellaiuto di Dio. Angelo Sceppacerca

La Parola di ogni giorno


luned 1 luglio beato Antonio Rosmini Gen 18,16-33; Sal 102; Mt 8,18-22 marted 2 san Ottone Gen 19,15-29; Sal 25; Mt 8,23-27 mercoled 3 san Tommaso Apostolo Ef 2,19-22; Sal 116; Gv 20,24-29 gioved 4 santElisabetta di Portogallo Gen 22,1-19; Sal 114; Mt 9,1-8 venerd 5 santIreneo Gen 17,1.9-10.15-22; Sal 127; Mt 8,1-4 sabato 6 santAntonio Maria Zaccaria Gen 23,1-4.19; 24,18.62-67; Sal 105; Mt 9,9-13

Settimana estiva per giovani famiglie


A La Verna, dal 30 luglio al 3 agosto
LUfficio famiglia della diocesi propone alle giovani coppie una settimana estiva per giovani coppie, presso la casa di spiritualit La Roccia, dalle suore francescane della Sacra Famiglia, a La Verna (Ar), dal 30 luglio al 3 agosto. Il seme nel terreno buono della famiglia il tema dellesperienza di preghiera, fraternit e condivisione che viene proposta alle giovani famiglie. Per info e prenotazioni (entro domenica 30 giugno): Ivan e Floriana Bartoletti Stella, invabs@tiscali.it, tel. 0547 662055, 388 6186867.

a ferma decisione di Ges quella di fare la volont del Padre: morire per amore sulla croce. Questa la sua elevazione. Gli uomini pensano di averlo tolto di mezzo col male; Dio compie il sommo bene donandolo per amore e innalzandolo a s nella gloria. Nessuno vuole ricevere colui che accoglie tutti. Anche i discepoli amati, Giacomo e Giovanni, non capiscono la forza dellindifeso che si consegna, che non incenerisce i nemici, ma si accende damore per essi, perdonandoli. Dio di compassione e di tenerezza, ignoto a tutti, ai vicini e ai lontani. Anche se, a lunga scadenza, limpotenza di un Dio che ama avr lultima parola, perch lultima parola Amore. Ges non respinge i samaritani che lo rifiutano e si oppone ai discepoli che vorrebbero vendicarsi. Non simpone il bene con la forza, che sempre una forma di violenza. Siamo divisi tra il desiderio di seguire lui e quello di tenerci le nostre sicurezze; noi vorremmo la cima (la

A MESSA DOVE
8.45 San Giuseppe (corso U. Comandini) 9.00 Santo Stefano, San Bartolo, San Paolo, San Domenico, Diegaro, Pievesestina, Ponte Pietra, chiesa Benedettine, Santa Maria Nuova, Bulgaria, San Vittore, San Carlo, Ruffio, San Tomaso, Diolaguardia, Valleripa 9.15 San Martino in Fiume 9.30 Santuario dellAddolorata, Madonna delle Rose, Osservanza, SantEgidio, Villachiaviche, Bagnile, Casale, Montereale 9.45 Rio Marano, Bulgarn 10.00 Cattedrale, San Pietro, Case Finali, San Rocco, Cappella del cimitero, Santa Maria della Speranza, Torre del Moro, San Pio X, Cappuccini, Istituto Lugaresi, SantAndrea in Bagnolo, Carpineta 10.30 Santuario del Suffragio, Casalbono 10.45 Ronta, Capannaguzzo 11.00 Basilica del Monte, San Pietro, Santo Stefano, San Paolo, San Bartolo, SantEgidio, San Giovanni Bono, Villachiaviche, Addolorata, San Domenico, Calabrina, Calisese, Gattolino, Madonna del Fuoco, San Giorgio, Martorano, San Demetrio, Bulgaria, San Mauro in Valle, Pievesestina, Pioppa, Ponte Pietra, Santa Maria Nuova, San Martino in Fiume, Borello, San Carlo, San Vittore, Tipano, Macerone 11.10 Torre del Moro 11.15 Diegaro, Madonna delle Rose, Sorrivoli 11.30 Cattedrale, Osservanza, San Pio X 17.00 Cappella del Cimitero 17.30 Cappella osp. Bufalini 18.00 Cattedrale, San Rocco, San Domenico 18.30 Cappuccini, San Pietro 19.00 Osservanza 20.00 San Bartolo, Villachiaviche

Messe feriali a Cesena

7.00 Cattedrale, Cappuccine, Cappella dellospedale; 7.30 Basilica del Monte; 7.45 Chiesa Benedettine; 8.00 Cattedrale, San Pietro, San Bartolo, San Paolo, Santuario dellAddolorata; 8.30 Madonna delle Rose, San Domenico, San Rocco, Santo Stefano, Case Finali, Cappella cimitero 9.00 Suffragio, Addolorata 9.30 Osservanza 10.00 Cattedrale 17.00 Cappella del cimitero Cappella dellospedale (no al sabato) 17.30 Istituto Lugaresi 18.00 Cattedrale, Madonna delle Rose, San Domenico, San Paolo, San Rocco, Osservanza 18.30 San Pietro, Santa Maria della Speranza, Cappuccini, San Bartolo, SantEgidio 20.00 San Giovanni Bono (Ponte Abbadesse), San Pio X 20.30 Villachiaviche, Gattolino, Torre del Moro

Sabato e vigilie
15.30 Macerone (Casa Lieto Soggiorno) 16.00 Formignano 17.00 Cappella del cimitero 17.30 Santuario del Suffragio, Istituto Lugaresi, San Vittore 18.00 Cattedrale, Cappuccini, San Domenico, Santuario dellAddolorata, Santo Stefano, San Mauro in Valle, Diegaro, Madonna delle Rose, San Paolo, Borello 18.30 San Pietro, SantEgidio, Santa Maria della Speranza, Case Finali, San Rocco 19.00 Osservanza, San Bartolo, San Giorgio 19.30 Bulgarn 20.00 Villachiaviche, Gattolino, Bulgaria, Tipano, Ruffio, Pioppa, Ponte Pietra 20.30 San Giovanni Bono, San Pio X, Calisese, Torre del Moro, Martorano, Pievesestina

Gatteo a Mare, Valverde; 9,15 San Pietro; 10 Villalta, San Giacomo; 10,30 Cappuccini, San Giuseppe; 11 Santa Maria Goretti, Gatteo a Mare; Sala, Villalta; 11.15 Bagnarola, San Giacomo, Boschetto, Gatteo a Mare; 17.30 Cappuccini; 18 Gatteo a Mare; 18,30 Zadina (Park Hotel), Valverde; 20,30 Santa Maria Goretti; 20,45 Gatteo a Mare; 21 San Giacomo, Boschetto Longiano Sabato:18.00 Santuario SS. Crocifisso; 19 Crocetta 20,30 Budrio Festivi: ore 7,30 Santuario SS. Crocifisso; 8 Budrio; 8.45 LongianoParrocchia; 9,30 Budrio, Santuario SS. Crocifisso; 10 Badia, Balignano; 10 Montilgallo; 11 Budrio, Longiano-Parrocchia, San Lorenzo in Scanno; 11.15 Crocetta; 18 Santuario Santissimo Crocifisso Gatteo ore 18,30 (sabato); 9 / 11.15 / 18 SantAngelo: 20 (sabato); 8, 45 Casa di riposo, 9,30 - 11. Istituto don Ghinelli: 18,30 (sabato), 7,30 Gambettola chiesa SantEgidio abate: 8,30 / 10,30 / 18 Consolata: 20,30 (sabato); 7,30 / 9,30 Montiano ore 20.30 (sabato); 9 / 11. Montenovo: ore 20 (sabato, chiesina del castello), 10,30. Mercato Saraceno 10.00; San Romano:

prefestiva sabato, ore 18,30 (chiesa Mulino di Sotto); Taibo: 10; Pieve di San Damiano 11,30; Montejottone: 8.30; Montecastello: 11; Montepetra: 8.30; Linaro: 18 (sabato), 11; Piavola: 9,30 (chiesa parrocchiale); Ciola: 8.30 Sarsina Casa di Riposo: ore 16 (sabato). Concattedrale: 7,30 / 9 / 11 / 17; Tavolicci: 16 (sabato); Ranchio: 20,30 (sabato), 8 / 11; Sorbano: 9.30; Turrito: 17 (sabato), 10; San Martino: 9,30; Quarto: 10,30; Pieve di Rivoschio: 15,30; Romagnano: 11,15; Pagno: 16 (seconda domenica del mese, salvo variazioni) Corneto: 11; Pereto: 10

Civitella di Romagna Giaggiolo 16 (sabato), 9,30; Civorio 9,30 San Piero in Bagno chiesa parrocchiale ore 18 (sabato); 8,30 / 11 / 18. Chiesa San Francesco: 7 / 10 / 15,30 Bagno di Romagna ore 17 (sabato); 11.15 / 17; Selvapiana: 11,15; Acquapartita: 16 (sabato) Alfero ore 18 (sabato); 11.15 / 17.30; Riofreddo: 10 Verghereto ore 15 (sabato), 9,15 (domenica); Balze (chiesa Apparizione): 8,15 / 11,15 / 18; Montecoronaro: 9,45; Villa di Montecoronaro (al sabato) 18; Trappola: 9,30; Capanne: 11

DIOCESI DI CESENA|SARSINA - SETTIMANALE DI INFORMAZIONE FONDATO NEL 1911

Messe festive
7.00 Cattedrale 7.30 Santuario dellAddolorata, Cappuccine, Cappella dellospedale Bufalini, Calabrina, Ponte Pietra, Villachiaviche 8.00 Basilica del Monte, San Pietro, Santa Maria della Speranza, San Mauro in Valle, San Giorgio, Gattolino, San Pio X, San Giovanni Bono, SantEgidio, Calisese, Torre del Moro, Macerone, Capannaguzzo, Ronta, Borello 8.30 Cattedrale, San Rocco, Case Finali, Martorano, Cappella del cimitero, Madonna del Fuoco, Tipano, San Cristoforo, Roversano

Comuni del comprensorio


Cesenatico Sabato: ore 16 Boschetto, Villamarina; 18 Gatteo a Mare; 18,30 Valverde; 18,45 San Giuseppe; 19 Camping Cesenatico; 20,30 Santa Maria Goretti, Sala, Villalta; 20,45 Gatteo a Mare; 21 San Giacomo, San Pietro (Ponente), Boschetto Festivi: 7 Gatteo a Mare; 7,30 Valverde; 8 Bagnarola, Santa Maria Goretti, San Giacomo, Gatteo a Mare; 8,30 Sala, Boschetto; 9 Cappuccini, San Giuseppe,

Direttore editoriale Piero Altieri Direttore responsabile Francesco Zanotti Vicedirettore Ernesto Diaco
Membro della Federazione Italiana Settimanali Cattolici Associato allUnione Stampa Periodica Italiana

Testata che fruisce di contributi di cui allart. 3 comma 3 della legge n. 250 del 7/8/1990 Giornale locale ROC (Registro degli operatori di comunicazione)

Redazione via del Seminario, 85, 47521 Cesena (Fc) tel. 0547 300258, fax 0547 328812, www.corrierecesenate.it Segreteria e Amministrazione corso Sozzi, 39, Palazzo Ghini, Cesena, tel. e fax 0547 27234. Orario: feriali ore 9-11,30. Conto corrente postale n. 14191472 E-mail: redazione@corrierecesenate.it Abbonamenti annuo ordinario euro 45; sostenitore 70 euro; di amicizia 100 euro; estero (via aerea) 80 euro. Settimanale dinformazione Autorizz. Trib. Forl n. 409, 20/2/68 Iscrizione al Registro nazionale della stampa n. 4.234 Editore e Propriet Diocesi di Cesena-Sarsina Stampa Galeati Industrie Grafiche srl www.galeati.it via Selice, 187/189 - 40026 Imola

Tiratura del numero 25 del 20 giugno 2013: 7.950 copie Questo numero del giornale stato chiuso in tipografia alle 19 di marted 25 giugno 2013

Vita della Diocesi


FOTO SIR

Gioved 27 giugno 2013

In ottobre pellegrinaggio diocesano a Roma

a Diocesi propone per L sabato 19 ottobre un pellegrinaggio a Roma, nellanno della fede. Il pellegrinaggio si terr in pullman. Prima tappa: La fede celebrata e professata: dalle 11 alle 12, celebrazione eucaristica nella Basilica di San Pietro in Vaticano; recita del Credo per la professione di fede davanti alla tomba di San

Pietro. Pranzo libero. Seconda tappa: La fede pregata, alle 15 trasferimento presso la Basilica di Santa Maria Maggiore; preghiera e visita. Alle 16,30 termine della visita e partenza per Cesena. Quota di partecipazione: 60 euro. La quota comprende: viaggio in pullman, ingresso a Santa Maria Maggiore, Kit del pellegrino (mappa delle 7 vie della fede in Roma, braccialetto colorato del pellegrino, laccio e bustina porta

badge, zainetto colorato con logo Annus Fidei 2012-2013, guida ai percorsi di fede, fazzoletto del pellegrino, libretto con i testi liturgici e le preghiere). Per le iscrizioni, necessario prenotare la propria partecipazione versando la quota. Preiscrizione entro il 30 giugno. Conferma denitiva entro l8 settembre. Per informazioni e preiscrizioni: Ufficio diocesano Pellegrinaggi, tel. 0547 610280, e in parrocchia.

Premio
Allarcivescovo Lanfranchi lAntonino dOro
Belle notizie da Piacenza. Va a monsignor Antonio Lanfranchi, arcivescovo di ModenaNonantola, gi vicario generale di PiacenzaBobbio e vescovo di Cesena-Sarsina, il premio Antonino dOro 2013. Il riconoscimento che il Capitolo della Basilica di Piacenza, intitolato a SantAntonio, assegna dal 1986, alternativamente, a un religioso e a un laico, questanno intende valorizzare lesperienza di sacerdote e pastore di un glio della Chiesa di Piacenza-Bobbio, nel decimo anniversario dellordinazione episcopale, e la sua testimonianza di Vescovo tra la gente e con la gente, particolarmente preziosa in tempi difficili come quelli che da un anno sta vivendo la sua comunit. Una fede messa alla prova, quella del vescovo Lanfranchi e dei modenesi colpiti dal terremoto nel 2012. Eppure non sopta, come non sopta la speranza, alimentata dallo spirito di condivisione e laboriosit che contraddistingue questa fetta di Emilia. Di come la Bassa modenese sta pian piano rimettendosi in piedi, dei segni di rinascita, dei gesti di carit che sono oriti pur nella sofferenza di chi si visto privato di tutto casa, beni, lavoro, punti di riferimento, talvolta persino degli affetti - monsignor Antonio Lanfranchi parler mercoled 3 luglio alle 21 nella sala dei Teatini, a Piacenza.
IL VESCOVO ANTONIO LANFRANCHI NEL GIORNO DEL SUO INGRESSO A MODENA

Il messaggio in occasione della festa del patrono

Il vescovo Douglas sfrutta i luoghi cari ai cesenati come metafore

Linvito : guardare in alto, confrontarsi e ritrovare se stessi

Il Monte, il ponte, il fonte Una lettera a tutta la citt


ome da tradizione, la festa del patrono di Cesena loccasione per un messaggio alla citt da parte del vescovo. Il monte, il ponte, il fonte il titolo che monsignor Douglas Regattieri ha voluto dare alla breve lettera scritta questanno. Durante la solenne celebrazione di luned scorso, in Cattedrale, a Cesena, il presule ha conferito il mandato a don Derno Giorgetti, sacerdote fidei donum, che in settembre torner a Carupano, in Venezuela, dove opera da lungo tempo don Giorgio Bissoni. Di seguito pubblichiamo alcuni stralci del messaggio. Il testo integrale disponibile su www.corrierecesenate.it Il monte, ogni monte, anche il nostro Monte, invito a guardare e a salire in alto, a lasciare, anche solo per pochi momenti, i problemi, le pesantezze e le fatiche della quotidianit per incontrare Dio, ma anche per ritrovare se stessi, oltre che riempire i polmoni di aria buona, salutare e benefica; unopportunit offerta dalla natura per vincere lo stress della vita moderna. Il nostro Monte domina la citt; sta ad indicare che abbiamo bisogno di alzare lo sguardo; abbiamo bisogno di attingere a valori che non siano solo quelli materiali, immediati e contingenti. Questi, infatti, pur necessari, non ci soddisfano pienamente, ci danno una felicit parziale; c bisogno di altro per una vita piena; c bisogno, per esempio, di affetto, di amore, di amicizia, di giustizia, di pace, di comunione. Tutti valori che troviamo in alto, alzando lo sguardo. Il ponte collega le sponde di un fiume,

permette la comunicazione tra due quartieri; attraversarlo necessario per gli scambi commerciali. Il ponte simbolo di dialogo, di confronto, di comunicazione. Il Ponte Vecchio perci sta l come un pressante invito al dialogo e al confronto. Vedo la necessit, nel nostro comune impegno di costruire la citt degli uomini, che si

continui da parte di tutti e con maggior decisione a percorrere le vie del dialogo, a non stancarsi nel cercare, nel confronto sincero, le soluzioni migliori per il benessere della nostra citt. Penso al dialogo tra le istituzioni civili, culturali, sociali ed ecclesiali e tra le istituzioni e i cittadini; al dialogo in famiglia, tra sposa e sposo, tra figli e genitori, tra giovani e anziani; al dialogo nel mondo del lavoro, tra imprenditori e operai; al dialogo nella nostra citt tra cittadini italiani e stranieri. Il simbolo della fontana richiama la necessit di ritrovare le ragioni profonde del proprio esistere e della convivenza civile attingendo a unimmaginaria acqua fresca e pulita che sta in fondo al suolo. il bisogno di rinnovamento e di pulizia di cui tutti sentiamo la necessit, da applicare a ciascun ambito della vita: sociale, amministrativo, economico, culturale, familiare ed ecclesiale. La fonte, il Fonte, sta l al centro della piazza come simbolo di questo desiderio.

Gioved 27 giugno 2013

Vita della Chiesa


inestimabile che riceviamo dal Santuario. A dimostrazione della gravit della situazione anche la visita che gioved scorso il presidente della Repubblica francese Franois Hollande ha effettuato nella parte bassa della citt mariana. Accompagnato dal vescovo di Tarbes e Lourdes, monsignor Brouwet, ha camminato a piedi percorrendo il tratto di strada dal ponte Saint-Michel al ponte vecchio. Il ministro dellinterno Manuel Valls ha assicurato che entro la ne di giugno sar riconosciuto lo stato di catastrofe. stato istituito un numero: 0033.5.62 42 82 22 al quale si possono fare donazioni. Preghiamo e agiamo - dice monsignor Podvin perch Lourdes ritrovi il pi rapidamente possibile le condizioni della sua missione universale mariana. Tante persone hanno bisogno di incontri e di preghiera. Che la Nostra Signora di Lourdes ci insegni la giusta lettura di questi gravi eventi e rafforzi la nostra comunione.

Inondazioni a Lourdes Lappello dei vescovi francesi


Monsignor Podvin: In questa terribile prova, saremo pi famiglia
l portavoce dei vescovi francesi monsignor I Bernard Podvin ha pubblicato un appello alla solidariet per Lourdes. In questa terribile prova, saremo pi famiglia! Pensate a coloro che sono stati colpiti da questa inondazione. Non dobbiamo permettere che lo scoraggiamento abbia lultima parola. Sosteniamo Lourdes per renderle tutto il bene

LA DOMENICA DI PAPA BERGOGLIO Linvito rivolto ai giovani perch respingano i valori avariati

Siate coraggiosi e andate controcorrente


una domanda nel Vangelo di Luca che interroga i discepoli, tutti noi: Ma voi chi dite che io sia?. Ges in un luogo solitario a pregare quando ai suoi pone questo interrogativo; in realt sono due le domande: la prima aveva come obiettivo quello di conoscere il pensiero delle folle: Chi sono io secondo la gente?. Chi dunque Ges? Interrogativo che incuriosisce la gente - c chi pensa sia Giovanni Battista, chi Elia, altri ancora uno degli antichi profeti - e che inquieta lo stesso Erode. La risposta di Pietro va ben oltre il pensiero della gente e individua in Cristo luomo scelto da Dio per lattuazione delle sue promesse di salvezza: il Cristo di Dio. Interessante notare che lidentit di Cristo viene posta nel momento della preghiera e la

risposta nasce proprio dalla preghiera. linizio di quel cammino verso Gerusalemme, segnato da incomprensioni, accuse - il figlio delluomo deve soffrire molto, essere rifiutato dagli anziani, dai capi dei sacerdoti e dagli scribi, venire ucciso e risorgere il terzo giorno dice ai discepoli Ges - fino, appunto, alla morte in croce. Ecco che troviamo sottesa unaltra domanda, e cio chi il discepolo? Ges risponde che se qualcuno vuole seguirlo deve rinnegare se stesso e prendere sulle sue spalle la croce: chi vuole salvare la propria vita, la perder, ma chi perder la propria vita per causa mia, la salver. Commenta Papa Francesco: qui c una sintesi del messaggio di Cristo, ed espressa con un paradosso molto efficace, che ci fa conoscere il suo modo di parlare, quasi ci fa sentire la sua voce. Non c nelle parole di Ges

lallusione a un destino crudele, impostogli, ma solo la convinzione che in un mondo dove difficile accogliere la parola di verit, il giusto pu essere osteggiato, deriso, anche ucciso. la scelta di andare controcorrente per non passare dalla parte degli ingiusti. la scelta di essere obbedienti alla volont di Dio; scelta che pu portare anche al martirio. Lo ricorda Francesco quando dice che perdere la vita per causa di Ges pu avvenire in due modi: Esplicitamente confessando la fede o implicitamente difendendo la verit. I martiri sono lesempio massimo del perdere la vita per Cristo. Schiera immensa di uomini e donne che hanno sacrificato la propria vita; e anche oggi ci sono martiri in tante parti del mondo: Sono tanti, tanti, pi che nei primi secoli - tanti martiri, che danno la propria vita per Cristo, che sono portati alla morte per non rinnegare Ges Cristo. Questa la nostra Chiesa. Ci sono pi martiri che nei primi secoli, afferma il Papa. Ma c anche un martirio quotidiano che fatto di

scelte che vanno controcorrente, non comporta la morte ma anchesso un perdere la vita per Cristo, compiendo il proprio dovere con amore, secondo la logica di Ges, la logica del dono, del sacrificio. Sono pap e mamme che ogni giorno mettono in pratica la loro fede offrendo concretamente la propria vita per il bene della famiglia. Sono sacerdoti e religiosi che svolgono con generosit il loro servizio per il regno di Dio. Giovani che rinunciano ai propri interessi per dedicarsi ai bambini, ai disabili, agli anziani. Ecco i martiri della quotidianit per Francesco. Infine ci sono tante persone, cristiani e non cristiani, che perdono la propria vita per la verit. Quante persone pagano a caro prezzo limpegno per la verit! Quanti uomini retti preferiscono andare controcorrente, pur di non rinnegare la voce della coscienza, la voce della verit. Persone rette, che non hanno paura di andare controcorrente. lappello che il Papa rivolge ai giovani: non abbiate paura di andare controcorrente, quando ci vogliono rubare la speranza, quando ci propongono questi valori che sono avariati, valori come il pasto andato a male e quando un pasto andato a male, ci fa male; questi valori ci fanno male. Dobbiamo andare controcorrente! E voi giovani, siate i primi: Andate controcorrente e abbiate questa fierezza di andare proprio controcorrente. Avanti, siate coraggiosi e andate controcorrente! E siate fieri di farlo!. Fabio Zavattaro

VALORE CITT S.R.L. Societ del COMUNE DI CESENA


ASTE PUBBLICHE IMMOBILIARI
Rende noto che nella giornata di GIOVEDI 18 LUGLIO 2013 avranno luogo gli esperimenti delle ASTE PUBBLICH relative ai seguenti BENI IMMOBILI : 1) Podere Cesuola(Cesena, vicinanze ex discarica di Rio Eremo): terreno agricolo in zona collinare a prevalente estensione boschiva della superficie di circa mq. 35.651. Base dasta . 19.000 2) Negozio in Via Paiuncolo (Cesena, Via Paiuncolo, 16 adiacenze Piazza della Libert): unit monolocale dotata di servizi con possibilit duso ufficio e di trasformazione a residenziale. Sup. commerciale di circa mq. 36,38. Base dasta . 63.000 oltre IVA 3) Ex scuola elementare Ponte Cucco (Cesena Loc. Ponte Cucco Via Prov.le Cervese n. 1818): immobile recuperabile ad uso residenziale. Sup. comm.le di circa mq. 217. Sup. territoriale complessiva di circa mq. 810. Base dasta . 180.000 oltre IVA 4) Podere S. Andrea (Cesena Loc. Pievesestina Via Fiume di S. Andrea): terreno agricolo della superficie di circa mq. 13.631. Base dasta . 17.000 Nella giornata di GIOVEDI 25 LUGLIO 2013 avranno luogo gli esperimenti delle ASTE PUBBLICHE relative a i seguenti BENI IMMOBILI: 5) Appartamento zona Vigne (Cesena, Via N. Casali, 153): appartamento da ristrutturare posto al piano rialzato con annessa cantina. Sup. commerciale di circa mq. 97,76. Base dasta . 100.000 6) Area edificabile casello autostrada Cesena Nord (Pievesestina di Cesena via Biella/via Almerici): area edificabile (porzione di un pi ampio comparto) a destinazione polifunzionale. Superficie di circa mq. 6.873 Base dasta . 240.000 oltre IVA 7) Area edificabile rotonda Case Finali (Cesena, tra Via Fiorenzuola e Viale Marconi): trattasi della capacit edificatoria correlata allarea suddetta corrispondente a una SUL di circa mq. 430,35. Base dasta . 160.000 oltre IVA 8) Ex scuola elementare Pioppa (Cesena Loc. Pioppa Via Cervese n. 7180): immobile recuperabile a uso residenziale. Sup. comm.le di circa mq. 740. Sup. territoriale complessiva di circa mq. 1.579. Base dasta . 445.000 oltre IVA 9) Podere S. Tomaso (Cesena Loc. Madonna dellOlivo Via Madonna dellOlivo): terreno agricolo prevalentemente coltivato a oliveto. Superficie di circa mq. 99.719. Base dasta . 185.000

Il nostro impegno per chi si impegna


Il leasing della

FEDERIMPRESE EMILIA-ROMAGNA

Per informazioni relative agli IMMOBILI, BANDI DI GARA e MODALITA DI PARTECIPAZIONE: consultare il sito internet www.valorecitta.it; telefonare al numero sotto indicato, dal luned al venerd, ore 9,00-13,00 15,00-19,00; rivolgersi allufficio di Valore Citt (c/o Comune di Cesena settore Patrimonio ingresso lato Rocca Malatestiana 1 piano) nelle giornate di mercoled e venerd, ore 9,30 12,00. Iscrivendosi alla NEWSLETTER di Valore Citt (vedi apposita sezione presente nel sito www.valorecitta.it) sar possibile ricevere utili aggiornamenti in merito alle pi importanti novit. Tel. 0547 356810 Fax 0547 356821 e-mail: info@valorecitta.it LAmministratore Delegato Dott. Alder Abbondanza

e degli Istituti Azionisti: Cassa di Risparmio di Cesena Banca di Romagna Banca CRV Cassa di Risparmio di Vignola Cassa di Risparmio di Cento Cassa di Risparmio di Rimini Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana Emil Banca Socit Gnrale

Vita della Chiesa

Gioved 27 giugno 2013

LA CARIT DEL PAPA Monsignor Tullio Poli precisa: Le offerte allObolo di San Pietro raggiungono tutta la terra

Solidariet senza confini


na pratica molto antica che arriva fino ad oggi. lObolo di San Pietro, la colletta che si svolge in tutto il mondo cattolico, per lo pi il 29 giugno o la domenica pi vicina alla Solennit dei Santi Apostoli Pietro e Paolo (questanno il 30 giugno). La colletta, come viene spiegato sul sito ufficiale (clicca qui), rimanda alle origini del cristianesimo, quando vengono sostenuti materialmente coloro che hanno la missione di annunciare il Vangelo, perch possano impegnarsi interamente nel loro ministero, prendendosi cura dei pi bisognosi. quanto sottolinea anche monsignor Tullio Poli, direttore dellUfficio Obolo di San Pietro. Il Sir lo ha incontrato alla vigilia di questo appuntamento, conosciuto come Giornata per la carit del Papa. Monsignor Poli, pu spiegare le origini dellObolo di San Pietro e la sua attualit? Quanto alle origini, si pu ricordare che lo stesso Ges era assistito, durante la sua vita pubblica, da alcune donne (Lc 8,3). Ma a dare origine allObolo in

Si tratta di sostenere il Papa nella sua attivit a favore delle situazioni pi varie di povert e dei bisogni morali e materiali nella Chiesa e nel mondo. Questanno la raccolta si terr domenica 30 giugno

senso moderno furono gli anglosassoni, convertiti da missionari inviati da papa Gregorio Magno. Il re Ina di Wessex decise di raccogliere da ogni famiglia un tributo annuo da versarsi a San Pietro e alla Chiesa Romana per il mantenimento della Schola Saxonum, una struttura di accoglienza per i pellegrini presso il Vaticano, e il re Offa II di Mercia, nel 794, per gratitudine a San Pietro, fece voto di corrispondere anche una tassa speciale a favore della Santa Sede. In seguito, Carlo Magno estese la consuetudine ai Franchi e ai Sassoni, e poi lusanza si diffuse in Danimarca e nei Paesi del Nord, in Sicilia e in tutta lEuropa. Ci sono delle parole-chiave per comprendere la validit e il messaggio di questa pratica? Direi, solidariet senza confini e ministero petrino. Solidariet senza confini, perch ha le dimensioni della Chiesa universale: le offerte allObolo di San Pietro raggiungono tutta la terra. Ministero petrino, perch si tratta di sostenere il Papa nella sua attivit a favore delle situazioni pi varie di povert e bisogni morali e materiali nella Chiesa e nel mondo.

Qual la specificit dellObolo rispetto ad altre forme di solidariet nei confronti dellattivit caritativa della Chiesa? Mentre altre forme di solidariet hanno finalit specifiche, lObolo di San Pietro ha questo di particolare: essere a libera disposizione del Santo Padre, che vi attinge per lesercizio del suo alto ministero apostolico e caritativo in tutto il mondo. La crisi economica sta influendo anche sulle donazioni? S, possiamo dire che lattuale crisi economica generale in qualche modo si faccia sentire anche sulle donazioni. Siamo, per, fiduciosi che il Popolo di Dio non far mancare il proprio generoso contributo al Sommo Pontefice. Pu presentare una panoramica degli interventi realizzati nel 2012 con i proventi dellObolo? Certamente. Qui, citer soltanto alcuni esempi fra i molti. In Angola, si sostenuto il rimpatrio dei rifugiati angolani provenienti dallo Zambia e dalla Repubblica Democratica del Congo; in Bangladesh, si dato un aiuto a migliaia di famiglie di diverse diocesi che hanno perso tutti i loro beni

a seguito delle inondazioni; nella Repubblica Democratica del Congo, si dato un importante contributo alla costruzione di una scuola, intitolata Ecole de la dernire chance destinata alleducazione di ragazzi e ragazze appartenenti alle classi sociali pi svantaggiate nella diocesi di Lwiza; in Etiopia e in Kenya, si sono erogati fondi in diverse circoscrizioni ecclesiastiche a sostegno della popolazione a fronte dellemergenza umanitaria nel Corno dAfrica; in India, contributi per progetti a favore della preparazione tecnico-informatica di ragazzi di condizione svantaggiata, talora senza casta per facilitare il loro inserimento nel mondo del lavoro; in Iraq, si dotata una chiesa in costruzione di un generatore elettrico. Ci che colpisce la puntualit e la concretezza di tali aiuti, che vengono disposti in base a richieste precise da parte delle istanze presenti in loco e adeguatamente monitorate nelle fasi di realizzazione e di completamento. Qual il suo auspicio e il suo appello per la raccolta 2013? Occorre considerare lofferta al Santo Padre nel contesto della vita cristiana nella sua globalit. Auspico, quindi, che essa nasca dallamore per la Chiesa e sia preceduta e accompagnata dalla preghiera per il Papa e per la sua opera, come del resto egli stesso chiede alle persone che incontra.

Attualit

Gioved 27 giugno 2013

11

Il malessere di un popolo deluso per lassenza di progressi sul piano sociale

SuperAbile
di Arianna Maroni

PER LA TERRIBILE SLA SI APRE UNA VIA DUSCITA


Risultati positivi per la prima parte della sperimentazione di trapianto di staminali in pazienti colpiti da Sclerosi Laterale Amiotrofica (Sla): la buona notizia arriva dallassociazione Neurothon onlus, che qualche giorno fa ha presentato, in occasione del convegno Sla: obiettivo vita, lesito della prima fase del trial clinico, autorizzato dallIstituto superiore di Sanit e condotto in collaborazione con la Fondazione Cellule Staminali, lospedale di Terni e lIrccs Casa Sollievo Della Sofferenza. Si tratta del primo trapianto al mondo di cellule staminali cerebrali umane, realizzato in sei pazienti da giugno 2012 a marzo 2013. Obiettivo della sperimentazione spiegano i promotori delliniziativa - solo ed esclusivamente quello di valutare la sicurezza delle procedure di trapianto e linnocuit delle cellule innestate. Non si tratta, quindi, di valutare in questa fase lefficacia del trapianto per influenzare il decorso della malattia, n tantomeno di trovare gi una cura per la Sla. Non sono stati rilevati eventi avversi importanti imputabili alla procedura chirurgica o alle cellule trapiantate, con risultati clinico-chirurgici significativamente migliori della sperimentazione parallela che si tiene in contemporanea negli Stati Uniti, riferisce lassociazione. Alla luce di quanto emerso, lIstituto superiore di Sanit e lAgenzia italiana del farmaco (Aifa) hanno autorizzato lavvio della seconda parte della sperimentazione, che prevede il trapianto in zone pi alte del midollo spinale, cio in regione cervicale. Siamo soddisfatti e orgogliosi di aver mantenuto la promessa fatta ai nostri sostenitori, ai malati e alle loro famiglie di avviare una sperimentazione clinica di terapia cellulare sulla Sla - ha riferito Angelo Luigi Vescovi, professore di biologia cellulare allUniversit Bicocca di Milano, direttore scientifico di Neurothon e dellIrccs Casa Sollievo della Sofferenza di San Pio (San Giovanni Rotondo) -. Il nostro uno studio sperimentale condotto secondo i pi rigorosi criteri scientifici ed etici, per una malattia neurologica mortale - ha aggiunto -. La sperimentazione viene svolta secondo la normativa internazionale vigente e conferma lItalia fra i Paesi che fanno ricerca e sperimentazione davanguardia nellambito delle staminali. Il passo successivo - ha concluso Vescovi sar avviare la seconda parte della sperimentazione, eseguendo il trapianto in regione midollare cervicale, pi complesso, ma diretto a una regione del midollo pi rilevante per il decorso della malattia e quindi foriero, da un punto di vista terapeutico, di risultati pi promettenti!. A margine del convegno, stato annunciato che lassociazione Neurothon, da oggi, si chiamer Revert: una scelta motivata, secondo Vescovi, dal fatto che alcuni ritengono che queste malattie siano senza ritorno. Noi vogliamo dimostrare il contrario.

a m e r t e l i s a Il Br

Povert e corruzione la miscela esplosiva


Il Paese ormai una delle potenze economiche emergenti a livello mondiale. Ma non si pu dire altrettanto per le condizioni di vita del popolo
Paese. Nessuno di questi problemi nuovo, nessuno di questi problemi si acuito negli ultimi anni, che anzi sono stati caratterizzati dalla costante presenza di un rappresentante del Partito dei Lavoratori alla Presidenza della repubblica, prima con Lula e adesso con Dilma Rousseff. La delusione per lassenza di maggiori progressi sul piano sociale palpabile. Se il Brasile ormai stabilmente considerato da tutti una delle potenze economiche emergenti a livello mondiale, progressi non altrettanto impressionanti si sono avuti in ambito sociale. Dunque, le proteste sono certamente fondate e anche la Confederazione episcopale brasiliana lo ha riconosciuto, sostenendo apertamente le ragioni dei manifestanti. La presidente Rousseff si gi mossa per incontrare i rappresentanti del movimento e ha promesso un piano di intervento sociale in corrispondenza dei mondiali di calcio. Non sar un compito facile, anche se sarebbe certamente unopera meritoria. Per affrontare le vere cause del malcontento, infatti, non sar sufficiente considerare le cause contingenti della protesta, ma prendere sul serio le sue cause profonde, che sono poi i problemi strutturali di un grande Paese. Stefano Costalli

n questa nuova stagione globale di manifestazioni di piazza e mobilitazioni di massa, anche il popolo brasiliano sta portando il proprio contributo, sfruttando la vetrina mondiale fornita dalla Confederations Cup. Approfittando dellabbondanza di giornalisti e mezzi di comunicazione concentrati in Brasile per questa sorta di anticipo dei mondiali di calcio che si svolgeranno il prossimo anno, centinaia di migliaia di manifestanti giovani e meno giovani hanno deciso di far sentire la propria voce e manifestare in modo eclatante contro una serie di problemi che affliggono il raggrupparsi nel tempo perch lesempio grande Paese sudamericano, per la verit di ci che sta avvenendo in altri Stati non da ora. La scintilla che ha scatenato incoraggia i manifestanti a tentare ci che la protesta stato laumento del prezzo prima non avevano osato; da cambiamenti dei trasporti pubblici in molte aree del improvvisi nelle politiche pubbliche degli Paese, ma le vere motivazioni del Stati come, in questo caso, laumento del malcontento sono ben pi profonde e prezzo dei trasporti pubblici e le ingenti legate alle caratteristiche strutturali del spese per gli eventi sportivi. Le cause sistema economico e politico brasiliano. sottostanti, invece, sono ovviamente da Se esistono cause contingenti per questa ricercare nella povert che affligge ancora serie di manifestazioni, i punti critici reali larghi strati della popolazione, nella scarsa sono rappresentati da questioni di lungo qualit e disponibilit di servizi sociali a periodo. Le cause contingenti sono disposizione di molte famiglie, nella costituite dalla facilit di raggiungere una corruzione che caratterizza la pubblica copertura mediatica globale; dalleffetto amministrazione brasiliana e nella grave imitazione tipico di questo tipo di disuguaglianza che affligge notoriamente il fenomeni sociali, che tendono a

Il gigante si svegliato
l gigante si svegliato. Noi, vescovi del Consiglio permanente della Conferenza nazionale dei I vescovi del Brasile (Cnbb), riuniti a Brasilia dal 19 al 21 giugno, dichiariamo la nostra solidariet e il nostro sostegno alle manifestazioni, dato che sono paciche, che hanno fatto scendere per le strade gente di tutte le et, specialmente giovani, inizia cos la nota dei presuli brasiliani. Si tratta di un fenomeno che coinvolge il popolo brasiliano e lo fa risvegliare ad una nuova coscienza. Chiedono attenzione e discernimento affinch vengano identicati i loro valori e i loro limiti, sempre con lobiettivo di costruire quella societ giusta e fraterna che desideriamo. Nate liberamente e spontaneamente partendo dai social network - ricordano i vescovi -, le mobilitazioni chiamano in causa tutti noi e testimoniano che non pi possibile vivere in un Paese con tanta disuguaglianza. Si alzano in piedi per rivendicare una giusta e necessaria politica pubblica per tutti. Gridano contro la corruzione, limpunit e la mancanza di trasparenza nella pubblica amministrazione. Denunciano la violenza contro i giovani. Sono, al tempo stesso, la testimonianza che la soluzione dei problemi che il popolo brasiliano sta vivendo sar possibile soltanto con la partecipazione di tutti. In questo modo, fanno rinascere la speranza quando gridano: Il gigante si svegliato!.

il Periscopio

di Zeta
IL GRAN ZEBR UNA MONTAGNA DI 3857 M S.L.M. DEL GRUPPO ORTLES-CEVEDALE DI CUI LA SECONDA VETTA PER ALTEZZA DOPO LORTLES

Dopo le tragedie in montagna di domenica scorsa qualche riflessione sul senso dellesperienza umana

La vita non ci appartiene

o ascoltato con sgomento le tremende notizie di domenica scorsa provenienti dallOrtles-Cevedale, in provincia di Bolzano. Il Gran Zebr, seconda vetta del gruppo, ha mietuto altre vittime, in una giornata tra le pi nere della sua storia. In due cordate diverse e in due momenti diversi, sei alpinisti hanno perso la vita. I primi, alle 8 e mezzo, mentre salivano. I secondi, verso le due del pomeriggio, mentre scendevano lungo lo stesso percorso sul quale erano scivolati, solo poche ore prima, gli altri sventurati escursionisti. Da anni frequento le Dolomiti e non solo. Le cime mi attirano, da sempre, soprattutto da quando il parroco della mia adolescenza le fece prima conoscere e poi amare a noi, suoi ragazzi di allora. Da quei tempi, non ho pi smesso di salire per sentieri e rifugi, pensando spesso alle vette da raggiungere con mia moglie e con gli amici, e poi anche con i figli. Ogni volta ho studiato a fondo litinerario. In questo il Cai mi stato maestro prezioso. Ho imparato a rispettare la montagna. Chi la ama, prima di tutto la rispetta. Ne ha soggezione, giustamente. Lambiente austero che spesso incute timore l proprio per non essere violato. Il silenzio induce al pensiero, alla riflessione, allo stupore. Non amo la montagna sportiva, quella che si consuma nel gusto della conquista per se stessa, nellaffannosa ricerca di nuovi traguardi e nuove

imprese. Mi interrogo sempre in maniera nuova, ogni volta che decido anche solo unescursione che appare poco impegnativa. Non posso, allora, non rimanere senza parole davanti alle due tragedie accadute sul Gran Zebr. Ho letto articoli, interviste, reportage. Ho ascoltato la tv e la radio, sentito servizi e commenti di esperti. Mi sono immaginato la scena. Ho cercato di capire, ma non sono stato capace di farmene

una ragione. Qualcuno dice che l, sulla via normale, cera la neve marcia. Forse per quelli che scendevano alle due del pomeriggio. Ma per chi saliva di buon mattino? La neve era gi poco buona e instabile? No, non mi convincono le opinioni che sento da pi parti. La montagna fa parte della realt. Non possiamo controllare tutto, proprio come accade quando viaggiamo in auto, in treno, in aereo. Oppure quando dormiamo nel nostro letto. Non siamo padroni della nostra esistenza. Mai. Certo, abbiamo il dovere di non metterla a repentaglio in maniera gratuita o sconsiderata, ma eventi imponderabili ci ricordano, nel caso lo dimenticassimo, che la morte fa parte integrante della vita. Una falsa cultura efficientista, invece, vuole farci credere che siamo noi i titolari assoluti delle nostre esistenze. Cos non . E con questa convinzione, per noi, per quanti ci hanno preceduti, e per i morti della montagna, alziamo verso il cielo una supplica: Signore, a te ci affidiamo. Solo Tu puoi salvarci!. (800)

12

Gioved 27 giugno 2013

Cesena

Borse di studio
Studenti cesenati premiati
Centottanta studenti premiati per merito. Tra questi ce ne sono dieci del territorio cesenate. Premiati per voti da 30/30 o quasi, su tutti gli esami. E quello che accade allUniversit di Bologna da alcuni anni. Su oltre 80mila studenti dellateneo felsineo, essere riconosciuti come "bravi" il giusto riconoscimento per chi dovrebbe essere "la stella polare del nostro Paese, invece viene trascurato. E ci avviene da almeno trentanni", ha evidenziato il rettore Ivano Dionigi durante la sobria e intensa cerimonia di premiazione svoltasi nel capoluogo emiliano mercoled 19 giugno. "Che Paese avremmo oggi se avessimo riconosciuto il merito negli ultimi trentanni? - si chiesto ancora il Rettore -. Un importante ateneo deve saper coniugare grandi numeri e merito". Gli studenti premiati sono stati ringraziati perch con il loro impegno "mettono in luce luniversit. Siete voi i veri ambasciatori dellAlma Mater. Questateneo ha riconosciuto il vostro notevole impegno. Il Paese nelle vostre mani. Dovete prendervi questa responsabilit. Di seguito lelenco degli universitari del territorio cesenate premiati con lattestato di merito e una borsa di studio da 2.500 euro. I residenti a Cesena sono: Teresa Cancellari (Architettura a Cesena), Giacomo Valzania (Architettura a Cesena), Stefania Facciani (Farmacia), Michael Lucchi (Ingegneria a Cesena), Emanuele Zanotti (Scienze Politiche a Forl), Giuditta Carbone (Veterinaria). Francesco Scocchetti (Economia a Rimini) e Alberto Modigliani (Ingegneria a Cesena) sono di San Mauro Pascoli. Inne fra i 180 "bravissimi" premiati dal rettore Dionigi anche Sara Fratti (Economia a Forl) di Gatteo e Tommaso Petrini (Ingegneria a Cesena) residente a Mercato Saraceno.

Per Lorenzo Marani la meteorologia non ha alcun segreto


Marani fra i suoi apparecchi. Nella foto a destra, il ramo che si orienta a seconda del tempo: la tecnologia non ha scalzato la tradizione

Fin da piccolo si appassionato di previsioni meteo Ha un database completo con tutti i dati della sua stazione

Cristiano Riciputi

uomo del meteo. Lorenzo Marani, di Cesena, ha una passione innata per la meteorologia. E in contatto con diversi meteorologi italiani e i suoi dati sono ripresi anche da riviste di settore. Per anni ha scritto una rubrica su un quotidiano locale. Anche di recente alcuni agricoltori si sono rivolti a lui per un consiglio in merito a una diatriba con lassicurazione per i danni di una gelata primaverile. "Sono un autodidatta - spiega il 46enne Marani - e purtroppo, finora, questa passione non sfociata in professione. Negli anni 80 avevo piazzato sul tetto di casa una parabola, una novit assoluta per lepoca rispetto al proliferare odierno. Ma non era uno strumento per guardare la tv, bens serviva a ricevere immagini satellitari sullandamento del meteo. Oggi non serve pi perch basta collegarsi a siti internet dedicati". Nel giardino di casa, a Villachiaviche, Marani ha una doppia stazione meteo: una capannina tradizionale con allinterno gli strumenti tradizionali e una nuova stazione, pi moderna, con rilevatori di ultima generazione. Sullantenna, sul tetto, un anemometro che ruota sempre pi velocemente rispetto a quello a terra. "La temperatura esatta - aggiunge - quella dei termometri allombra, come

quelli protetti dalla capannina. I termometri in esterno, come quelli davanti alle banche, in estate vanno in tilt perch colpiti direttamente dai raggi solari. In inverno invece sono pi vicini alla realt". Nel momento in cui lo intervistiamo, gioved 20 giugno il termometro segna 34,2 gradi come temperatura massima giornaliera, una temperatura al suolo di 30.9 gradi e lumidit, segnata dalligrometro, pari al 30 per cento. "Il clima sta cambiando, vero - dice Marani - nel senso che sono sempre pi frequenti, anche nelle nostre zone, i fenomeni estremi. Laccumulo di calore eccessivo pu determinare anche laumento della grandine, sia come numero di eventi, sia come diametro dei chicchi". Marani ha catalogato tutti i dati meteo della sua stazione dagli anni 90 in poi. "Il 2003 stato lanno dei record: 38,1 gradi allombra registrati e in tre mesi la massima scesa sotto ai 30 gradi solo 5 volte. A Cesena non sono mai stati toccati i 40 gradi allombra, ma credo che non manchi molto al raggiungimento di questo record". E di fronte a tanta tecnologia, come sonde, termometri, satelliti ed elaboratori wi-fi che raccolgono i dati, a casa Marani non manca uno strumento sorprendente: un semplice ramo (foto in alto a destra) di un albero che proviene dalla Norvegia che si inclina in maniera sensibile con il variare della pressione. "Anche questo - conclude Marani - pur antico come il mondo, un ottimo indicatore meteo".

Cesena: anteprima del Wine Festival


Unanteprima estiva del Cesena Wine Festival. E quello che propone il Consorzio dei piccoli produttori di vino e olio delle colline cesenati, in collaborazione con lAmministrazione comunale, il manager Lorenzo Tersi e Prima Pagina. Venerd 12 luglio, in occasione della "Notte del Cinema", in piazza del Popolo sar possibile degustare

centinaia di vini di qualit accompagnati da prodotti tipici. Linizio delle degustazioni (10 euro per tre calici e degustazioni dei prodotti) previsto per le 18,30 e terminer alle 23, in attesa dellultimo spettacolo. Unaltra anteprima legata allIppodromo del Savio. Dal 29 giugno al 31 agosto, nellambito delle dimostrazioni che grandi chef faranno a bordopista, i vini del cesenate saranno protagonisti dellabbinamento con i piatti preparati. Si comincia il 29 giugno con lo

chef Alessandro Borghese (glio dellattrice Barbara Bouchet). "Tutte queste anteprime - ha detto il sindaco Paolo Lucchi - fungono da trampolino di lancio alla seconda edizione del Cesena Wine Festival che si terr a ne novembre alla Grande Malatestiana, in occasione dellinaugurazione dei nuovi ambienti". Alessandro Giunchi, presidente del Consorzio, ha reso noto i propri numeri: 13 soci, 300 ettari coltivati, 300mila bottiglie prodotte.

Cesena

Gioved 27 giugno 2013

13

Pagelle A parte i maturandi, sono tanti i giovani che dovranno studiare anche in estate
Francesca Siroli
opo un anno di fatiche sui libri, sono arrivati i tanto attesi verdetti per gli studenti delle scuole superiori. Vacanze spensierate non per tutti: tanti sono stati gli alunni con "giudizio sospeso", che a settembre dovranno sostenere lesame nelle materie dove non hanno raggiunto la sufficienza prima di poter essere ammessi alla classe successiva. Dalle prime alle quarte, fioccano pagelle doro che pi di un caso toccano la media del 10.

Istituto tecnico industriale "Pascal" Su 782 studenti, 399 i promossi (51 per cento), 89 i respinti e 212 i sospesi. Campionissimo Stefano Falzaresi con la media del 10, e poi Lorenzo Mondani (9,50), Lorenzo Valentini (9,42), Elia Lolli e Andrea Macrelli (9,10). Istituto tecnico agrario "Garibaldi" Su un totale di 546 scrutinati, 150 i rimandati a settembre e 57 i respinti. In quinta, su 77 sono 4 i non ammessi. Ha raggiunto la perfezione Samantha Sampaoli che si portata a casa un 10, segue Andrea Evangelisti (9,58), Carol Andreozzi (9,50) e Sara Turci (9,46).

Liceo "Monti" Giudizi pi severi rispetto gli anni precedenti per le prime classi, dove i respinti sono il 10 per cento. Nel complesso (938 scrutinati), Istituto tecnico per geomei promossi sono comunque tri "Leonardo da Vinci" l85 per cento (798), 34 i 395 iscritti, i promossi Alcuni hanno raggiunto la media del "10". Tanti gli studenti con il "giudizio Su bocciati e 106 i rimandati. I sono 210, i respinti 50 e i migliori della scuola sono rimandati 135. In pole sospeso". Al Comandini di Cesena bocciato il 22 per cento degli alunni Alda Roca Ramon (9,75), position Marco Tosi con Matteo Bolognesi, Noemi 9,64, Giulia Fabbri con 9,31 Castorri e Federica Zani (9,58), Martina totale di 453 scrutinati, i promossi sono umane -, 51 i promossi (a cui si e Francesca Renato con 9,23. Guardigni (9,54), Luca Cenni e Greco stati 350, i rimandati 78 e i respinti 25. Tra aggiungono i 40 ammessi allesame di Niccol (9,50). i bravissimi: Beatrice Kraljevic (9,50), Stato), 25 sospesi e un solo bocciato. I voti Istituto professionale "Versari-Macrelli" Serena Gasperoni (9,20), Lisa Gozzi pi alti sono di Serena Bertozzi con 9,17, Agli esami di qualifica delle terze classi Liceo scientifico "Righi" (9,17), Sara Fattori e Alessandra Mantani Benedetta Collini con 8,55 e Andrea Conti Servizi sociali i promossi sono 172 e 14 i Lusinghieri i risultati della scuola pi (9,10). con 8,50. respinti. Per le restanti classi: promossi grande della Provincia (1.187 studenti, di 429, bocciati 176 e sospesi 205. Nelle cui 115 nella sede coordinata di Bagno di Liceo scientifico "Sacro Cuore" Istituto tecnico commerciale "Serra" quinte, 99 ammessi su 114. Romagna) che conta solo il 2 per cento Tutti promossi i 43 allievi e tutti ammessi Il bilancio di 548 promossi, 46 respinti e dei bocciati. Promossi il 79 per cento e quelli di quinta. Si distinguono Giovanni 166 con giudizio sospeso, su un totale di Istituto professionale "Comandini" sospesi il 19 per cento. La media pi alta Zanotti (9,27), Teresa Angeli (9,18), 981. I maturandi sono 194 su 202. E Su 502 allievi scrutinati, ben il 22 per di Martina Ruscelli con 9,42, seguono Federica Pianese (9,17), Francesca Brotto fioccato anche un 10 in pagella: si tratta cento (109) dovr ripetere lanno, mentre Arianna Ceccarelli (9,40), Michael Bacchi (9,08). di Marianna Golinucci. C andata vicino 222 sono i promossi e 171 i sospesi. 38 (9,30), Rebecca Comandini (9,18) e pure Chiara Giovannini con 9,91, e poi a invece i non scrutinati per le troppe Francesco Casadei (9,10). Liceo "Immacolata" seguire Marco Brighi (9,70), Jacopo assenze. Tra i pi bravi dellistituto (che Sono stati 117 gli scrutinati nei due Mingozzi (9,46), Gaia Sacchetti (9,46), da questanno ha inglobato anche il corso Liceo linguistico percorsi formativi - Liceo della Giulia Miserocchi (9,45), Giulia Zavalloni Moda del "Versari") spiccano Alessia Nel suo primo anno di attivit, su un Comunicazione e Liceo delle Scienze (9,42) e Samantha Magrini (9,40). Zoffoli (9,15) e Lorenzo Baiocchi (9,12).

Scuola, gli studenti migliori

14

Gioved 27 giugno 2013

Cesena
Bulgarn
Gi trecento firme per la pista ciclabile
Hanno raggiunto ormai quota trecento le rme raccolte a Bulgarn per la realizzazione della pista ciclabile. I cittadini chiedono il percorso protetto su via Capannaguzzo per favorire pedoni e ciclisti che, anche quotidianamente, si recano a Gambettola. A tal proposito la presidente di quartiere, Nicoletta DallAra, ha scritto sul giornale della circoscrizione: "Ritengo che si debba prendere in seria considerazione la realizzazione di una pista ciclabile che possa seguire via Capannaguzzo, con partenza dal conne con Gambettola in modo da poter usufruire anche della pista realizzata dallamministrazione gambettolese,

Fra le numerose iniziative il memorial "Alfredo Valentini"


Cesena il software di aiuto per la didattica con bambini dislessici, il II Memorial Alfredo Valentini, il concerto di Natale al teatro Bonci per la raccolta di fondi per lIrst, Istituto scientifico romagnolo per lo studio e la cura dei tumori, il contributo al restauro della mura di cinta dellAbbazia Santa Maria del Monte di Cesena, il contributo al fondo annuale programmi Rotary International per Polio Plus Eradication, l assegnazione di una borsa di studio al miglior studente del Conservatorio Maderna, lassegnazione di borse di studio per la partecipazione di studenti al Ryla e la vendita di libri, presso la fiera di San Giovanni di Cesena, il cui ricavato verr destinato a incrementare i service organizzati e promossi dal Gruppo consorti del Rotary Club Cesena. La scorsa settimana il ricavato del torneo di beneficenza II Memorial Alfredo Valentini, tenutosi a maggio presso lo stadio Dino Manuzzi di Cesena, stato consegnato allAssociazione romagnola ricerca tumori rappresentata nelloccasione dal vice presidente Franco Urbini. Sabato 29 giugno ci sar la cerimonia, al Gran Hotel di Cesenatico, per il cambio del presidente: tocca allingegner Giuliano Arbizzani guidare il club durante il prossimo anno sociale. Maurizio Cappellini

Una serata al Rotary, di poche settimane fa. Da sinistra Ankica Manic, Sara Santoro Bianchi e il ricercatore Marco Baccanti

Rotary Cesena, un anno denso di servizi alla societ


osa serve per cambiare il mondo? "Secondo oltre un milione di Rotariani recita il sito del Rotary Club Italia si comincia con limpegno per Servire al di sopra di ogni interesse personale. In oltre 34.000 club di tutto il mondo troverete soci che si impegnano, a livello locale e internazionale, sostenendo listruzione e la formazione professionale, portando

acqua potabile, combattendo la fame, migliorando la salute e le condizioni igienico-sanitarie ed eradicando la poliomielite. E cos stato anche per lannata rotariana 2012-2013 del Rotary Club Cesena, presieduto da Sara Santoro Bianchi, che ha visto il club locale impegnato in numerose attivit a favore della cultura, della scienza e della salute. Basti ricordare il progetto per distribuire alle scuole elementari di

attraversare Bulgarn e arrivare a Capannaguzzo. In questo modo si offrirebbe la possibilit ai residenti delle due frazioni di raggiungere in bicicletta Gambettola, da un lato, e Macerone, dallaltro, dove sono concentrati negozi, farmacie, studi medici e altri servizi". Nella serata del 10 luglio il sindaco Paolo Lucchi incontrer, nella sede del quartiere, la cittadinanza per discutere anche di questo argomento.

Nascita

Festa a San Pietro


Dal 27 al 30 giugno
Festeggiamenti allorizzonte per la parrocchia di San Pietro apostolo. Da gioved 27 a domenica 30 giugno saranno tante le attivit previste in occasione della festa parrocchiale. Dopo il triduo di preparazione dal 25 al 27, i festeggiamenti si apriranno gioved sera con la grande caccia al tesoro per tutte le famiglie. Venerd alle 18,30 prevista la messa per gli anziani e i malati. Sabato 29 la festa entra nel vivo, con la celebrazione eucaristica delle solennit dei Santi Pietro e Paolo alle 18,30 e lo spettacolo teatrale "Arsenico e vecchi segreti", presentato dalla compagnia teatrale Le quinte strappate. La domenica sar celebrata la messa solenne (18,30) presieduta dal vescovo Douglas Regattieri. La serata sar accompagnata dalle note del gruppo musicale Herpes. A anco delle attivit sar inoltre allestito il mercatino parrocchiale da venerd a domenica (questi gli orari di apertura: venerd 18-22,30; sabato 17-22,30; domenica 8,45-12,30, 17-18,20, 19,30-22,30). Saranno allestiti inoltre stand gastronomici in occasione della serata nale. Francesco Zamagni

Cesena | Liguori al Panathlon

Benvenuta MARIA!
Tutti gli amici del Corriere Cesenate si congratulano con i coniugi Antonio Domenico Capristo e Gemma Faberi per la nascita della primogenita

Foto Mauro Armuzzi)

Anche di razzismo negli stadi si parlato la scorsa settimana in occasione della conviviale del Panathlon club di Cesena che ha visto come ospiti il giornalista Luca Liguori e lex ct della nazionale AzeglioVicini. Liguori ha affrontato largomento della decisione della Fifa di penalizzare le squadre dei club recidivi ai cori razzisti. Il giornalista ha fatto dono al presidente Dionigio Dionigi di una maglia con stampato lo slogan contro il razzismo nel mondo. (Giusy Riciputi)

ZONA STADIO (Cesena): in condominio servito di ascensore al quinto piano appartamento completamente ristrutturato composto da salotto, cucina abitabile, 2 camere matrimoniali, bagno con doccia e lavanderia, ripostiglio, balcone e cantina. Ottima luminosit e spazi generosi. 178.000 / Rif. 1277 ZONA OSSERVANZA (Cesena): in condominio servito di ascensore al secondo piano appartamento da ristrutturare composto da ingresso, soggiorno, cucina, 2 camere da letto, bagno, ripostiglio, disimpegno, balcone, cantina e garage. 215.000 / Rif. 0905 CASE FINALI - RIO MARANO: in posizione verde e tranquilla nuova costruzione di villette bifamiliari con ampio giardino, ecocompatibili e ad alto risparmio energetico. Possibilit vendita di singoli lotti. Info in ufficio / Rif. 1241 PONTE PIETRA: su un lotto di circa 2.000 mq porzione di villa bifamiliare in costruzione composta al piano terra da ampia zona giorno, bagno, servizi, garage doppio e porticato; al piano primo 3 camere da letto, 2 bagni e balconi. Possibilit di acquistare limmobile grezzo o finito. Info in ufficio / Rif. 1250 SAN MAURO IN VALLE (Cesena): bilocale di recente costruzione al primo e ultimo piano composto da soggiorno con angolo cottura, camera matrimoniale, bagno, 3 balconi, cantina e posto auto riservato. 165.000 / Rif. 1216 CASE FINALI: in zona verde e tranquilla appartamenti di nuova costruzione di varie tipologie con giardino o sottotetto, ottime finiture con riscaldamento a pavimento, aspirazione centralizzata, predisposizione aria condizionata e allarme. PRONTA CONSEGNA. SAN MAURO IN VALLE: in zona esclusiva con affaccio sul parco in complesso residenziale realizzato con materiali ad alto risparmio energetico possibilit di bilocali e quadrilocali a piano terra con tavernetta e giardino o allultimo piano con ampio sottotetto. OTTIME FINITURE. Nessuna spesa di mediazione in quanto mandatari a titolo oneroso AFFITTO, ZONA CENTRALE (Cesena): a pochi passi dal centro e dai principali servizi appartamento al piano terra di recente costruzione composto da ingresso indipendente, soggiorno con angolo cottura, 2 camere da letto, 2 bagni, giardino privato e ampia veranda. Posto auto scoperto di propriet. 800 mensili / Rif. 1290 AFFITTO, ZONA VIGNE (Cesena): in condominio servito di ascensore appartamento in ottimo stato all'ultimo piano composto da ingresso, soggiorno, cucina abitabile, 2 camere da letto, 2 bagni, 2 balconi, cantina e garage. ARREDI MORDERNI. 700 / Rif. 1289

Cesenatico
Al Camping i prodotti agricoli di Campagna Amica
Un debutto estivo nel segno della solidariet per il Mercato di Campagna Amica che dalla scorsa settimana tornato in Riviera con il suo carico di primizie locali. stato inaugurato il Mercato a km zero, ospitato allinterno del Cesenatico Camping Village, una delle 12 strutture del Club del Sole. Battezzato "Il Club dei sapori del sole", il mercato giunto alla terza edizione - ha come protagonisti i produttori agricoli locali, che faranno scoprire al popolo dei campeggiatori, ma anche a vacanzieri e residenti le primizie di stagione e le produzioni tipiche della Romagna, da pesche e nettarine Igp a Sangiovese e Albana, da Squacquerone e formaggio di Fossa allolio extravergine, passando per erbe aromatiche, miele e tanto altro. "Ai mercati di Campagna Amica - spiega il presidente Coldiretti Forl-Cesena Filippo Tramonti - partecipano esclusivamente imprese agricole accreditate allAlbo Campagna Amica, imprese che

Gioved 27 giugno 2013

15

garantiscono ai loro consumatori di offrire esclusivamente prodotti agricoli locali e italiani, freschi o trasformati, sempre e comunque di qualit, a un prezzo vantaggioso per chi acquista e per chi produce". Il Mercato di Campagna Amica - garanzia di qualit e freschezza nel rispetto della stagionalit - proseguir allinterno del Camping Village tutti i venerd destate (no alla ne di agosto) sempre con orario 18-23.

A Sala Hera ha terminato di interrare la condotta dei reflui


Vetreto. "I lavori sono finiti da poche settimane - continua Spinelli - e qualcuno ha gi provveduto ad allacciarsi. Per gli altri ci sono ancora 4 mesi di tempo. I costi variano fra i 1000 e i 1500 euro. Non una spesa da poco, ma da affrontare una sola volta e rappresenta una soluzione per limitare linquinamento lungo i fossi del paese". Vi poi il problema di alcune case che si trovano ad una quota inferiore rispetto alla condotta della fognatura. Questi residenti devono affrontare una spesa supplementare per lacquisto di una pompa. La spesa pu aumentare, e non di poco, se il proprietario deve realizzare una conduttura molto lunga per collegare lattuale vasca Himhoff alla rete di Hera. "Hera d la possibilit - aggiunge il coordinatore - di realizzare i lavori e poi pagare a rate il costo di allacciamento". E atteso a breve lavvio dei lavori per ladeguamento del depuratore di Cesenatico. Si tratta di una struttura ormai obsoleta e insufficiente a smaltire il carico di reflui del periodo estivo. Il depuratore si trova a Monte rispetto a Cesenatico, in campagna, ma i miasmi e i cattivi odori, soprattutto in queste serate estive, arrivano fino ai limiti della citt. Cristiano Riciputi

San Giacomo
Gli approfondimenti del luned sera
"Credenti o creduloni"? E questo il provocatorio titolo del ciclo di conferenze che la parrocchia di San Giacomo ha organizzato in occasione dellAnno della Fede. Iniziato luned scorso con Ivo Colozzi, il ciclo si tiene presso il cortile del Museo della Marineria e gli incontri iniziano sempre alle 21,15. Luned 1 luglio toccher allavvocato Stefano Spinelli trattare il tema "Fede e diritti umani". Luned 8 luglio sar la volta di don Pierre Laurent Cabantous (direttore della scuola di formazione teologica "San Pier Crisologo") parler di "Fede e storia, la centralit di Maria". Sar poi la volta delleconomia letta in una chiave cristiana: luned 15 luglio leconomista Stefano Zamagni tratter il tema delletica in ambito di nanza. Si passa poi al mese di agosto: luned 5 sar la volta di don Lorenzo Lasagni che parler di "Fede e sette, un diabolico inganno per luomo". Dal cortile del museo gli incontri si trasferiscono in parrocchia: ancora da denire la data dellincontro con il professor Antonio Zichichi, che ha comunque dato la propria disponibilit a trattare il tema "Fede e scienza". Si prosegue anche dopio lestate: il 7 ottobre don agostino Tisselli approfondir largomento Fede e tempo libero, mentre il 25 ottobre don Aldo Bonaiuto, responsabile del servizio antisette della Papa Giovanni XXIII, relazioner su "Fede e paranormale". Cr

Allacciarsi alla fognatura costa fino a 1500 euro


atte le nuove fognature, ora tempo di allacciamenti. E i costi non sono bassi. Se ne parlato la scorsa settimana durante un incontro organizzato a Sala dal Comitato di quartiere, in collaborazione con il Comune e alla presenza di Natale Pronesti, responsabile dellUfficio scarichi industriali e domestici di Hera. "Allincontro - spiega William Spinelli, coordinatore del comitato - era

presente direttamente anche lassessore comunale Mauro Bernieri, senza il quale non saremmo riusciti a organizzare la serata. Pronesti ha spiegato che entro ottobre tutti i residenti dovranno allacciarsi alle nuove fognature". Hera ha rinnovato o realizzato la conduttura in via Canale Bonificazione dal campo sportivo fino a via Romagna, in questultima via e poi fino alla rotonda di via

Ribalta Marea al via

Sono 28 gli spettacoli (tutti gratuiti) che fanno capo a Ribalta Marea, la rassegna estiva organzizata dal Comune di Cesenatico a favore dei turisti e dei residenti. "Con un budget di 62mila euro - hanno spiegato il sindaco Roberto Buda e lassessore Vittorio Savini abbiamo cercato di offrire una serie di proposte di buon livello. Fra tutte segnaliamo il gruppo sloveno dei Perpetuum Jazzile, un coro di 50 elementi che

Sul palco anche il coro sloveno Perpetuum Jazzile

si esibir il 28 luglio in piazza Spose dei Marinai". A causa dei programmati lavori delledicio adiacente, Ribalta Marea non si terr al teatro allaperto di Largo Cappuccini ma sfrutter gli spazi pi suggestivi della citt: dalla piazza delle Conserve a quella delle Spose dei Marinai, dal Museo della Marineria al giardino di Casa Moretti, no alla spiaggia con i concerti allalba. Il programma comprende, oltre alle "classiche" rassegne dei Notturni alle Conserve, i Concerti allAlba, e Cesenatico Incanto, linserimento del nuovo format "Ribalta dAutore", dedicato a

presentare libri e personaggi di grande successo (previsti Mogol, Giancarlo Mazzuca, Italo Cucci, Ferruccio Formentini, Renato Serra e Gianfranco Baldazzi) e comprende gli incontri di poesia e musica della Serenata delle Zanzare a Casa Moretti e i concerti della serie "Giovani alla Ribalta". Da segnalare che stato pubblicato un libro fotograco (autore Fabio Panzavolta) che ripercorre i 13 anni dei concerti allalba. Il ricavato della vendita del libro sar devoluto in benecenza ad associazioni del territorio. Cr

Eventi | Escursioni in motonave

Zona del Mare| Il tenore di Dio

Anche nel 2013 la motonave New Ghibli organizza gite ed escursioni nel mare Adriatico, con partenza dal pontile di Zadina alle 14,45. Ogni mercoled pomeriggio escursione fino a Gabicce. Negli altri pomeriggi (escluso domenica), gita a Rimini con sosta in citt. La domenica sar dedicata alla git giornaliera fino alle Marche (imbarco al Portocanale di Cesenatico alle 9,50). Per info 333/3454558; newghibli@gmail.com

Loccasione della presenza di Fra Alessandro, iltenore di Dio, proprio il 21 giugno, stata inserita nellambito di alcune ricorrenze: la festa patronale di San Luigi Gonzaga a Cannucceto, i trentanni della presenza dei Fratelli di San Francesco a Cesenatico e un ricordo di Fra Michele, parrocchiano di Cannucceto, morto improvvisamente 6 anni fa, la cui testimonianza rimane viva e sempre forte da ricordare. La presenza numerosa di giovani e di adulti, provenienti da varie parrocchie, ha reso la serata carica di alta spiritualit e di coinvolgimento emotivo con ci che stato proposto da questa voce di Assisi.Tanti gli applausi al giovane frate-tenore.

16

Gioved 27 giugno 2013

Valle del Rubicone

Gambettola
Iniziative estive in paese
Hanno preso il via le manifestazioni inserite nel calendario di "Estate a Gambettola 2013". La rassegna, patrocinata dal Comune di Gambettola, stata organizzata con la collaborazione delle associazioni del territorio. Il programma spazia dai concerti di musica rock, jazz e musica bandistica alla danza classica e moderna, alla poesia, al teatro comico e di animazione. In pratica tutte le piazze e i giardini, oltre alle strade del centro diventeranno punti di aggregazione e spettacolo. Grazie alla collaborazione delle associazioni locali, la spesa complessiva a carico dellAmministrazione Comunale stata contenuta in circa 11mila euro. "A fronte delle sempre maggiori difficolt di reperire risorse sottolinea Massimiliano Maestri, assessore alla Cultura -, lAmministrazione fornisce alle associazioni, oltre a un contributo nanziario, un supporto logistico, mettendo a disposizione spazi e attrezzature. Inoltre le associazioni vengono alleggerite di tutta una serie di adempimenti di carattere burocratico/amministrativo (licenze, permessi, ordinanze, rapporti con la Siae), curati direttamente dal responsabile dellUfficio Cultura, Vincenzo Franciosi, che coordina il procuo e collaudato "lavoro di squadra" degli uffici comunali: cultura, tecnico, attivit produttive e Polizia municipale". Fra i prossimi appuntamenti: da gioved 27 a domenica 30 giugno, dalle 19 (ad esclusione di venerd che sar dalle 21,30), appuntamenti musicali e non solo presso lex-Macello di via Roma 62/64; marted 2 e mercoled 3 luglio, dalle 20, lungo corso Mazzini e via Pascucci, serate nali della "Maraffa in Strada". Sempre mercoled 3 luglio, nel Giardinetto delle scuole elementari di via Gramsci, prima serata di "Aria dEstate", dedicata ai bambini e alle famiglie con la partecipazione di "Skizzo e Jeief", del "Mago Cotechino" del mangiafuoco/giocoliere "Fiammifero" e altro ancora. Per ulteriori e dettagliate informazioni sul programma della rassegna, contattare lUfficio cultura presso la Biblioteca comunale: 0547/45338. Piero Spinosi

A Longiano una linea produttiva nuova

Martini, investimento da 6 milioni di euro


a ditta Martini non si scoraggia di fronte alla crisi generale e continua i propri investimenti. A Longiano i lavori sono in corso e dovrebbero terminare entro lautunno: lo conferma il presidente Fabio Martini in una recente intervista rilasciata al mensile nazionale "Suinicoltura". "Nel prossimo autunno - dice Fabio Martini - inaugureremo un nuovo stabilimento con una linea dedicata esclusivamente ai cotti di suino, pollo, coniglio e wurstel. I lavori stanno procedendo ora e in pratica stiamo rifacendo uno stabile dove in precedenza cera la lavorazione delle uova. Linvestimento ammonta a circa 6 milioni di euro". Il gruppo Martini una realt di livello nazionale con 1450 dipendenti, fra fissi e stagionali e oltre 500 milioni totali di fatturato. Questo dato che comprende lattivit di Cafar, che macella polli (interi, sezionati e preparati) e ottiene cotti e wurstel, Magema, societ che comprende il macello di suini di San Zaccaria,

Il presidente Fabio Martini illustra le ultime novit del gruppo, con le strategie per affrontare la crisi
vicino a Ravenna, e quello di conigli a Savignano sul Rubicone, e Martini Spa, mangimificio e allevamenti. "Anche nel 2012 - precisa il presidente - abbiamo fatto qualche nuova assunzione, in controtendenza rispetto a tanti altri settori e altre aziende". Il macello che si trova in provincia di Ravenna sulla via Dismano, a pochi chilometri da Cesena. "Qui macelliamo circa 500mila capi lanno lavorando tre giorni la settimana. Ogni anno rinnoviamo le attrezzature che si logorano e sostituiamo quelle linee che si presentano obsolete. Lefficienza si ottiene solo sostituendo i macchinari e rimanendo al passo con

la tecnologia". In un periodo di calo dei consumi, come dicono le statistiche, alla Martini non si lamentano. "E vero che i consumi non solo alti, ma quelli che abbinano buona qualit e buon prezzo non hanno accusato scossoni. O, almeno, questa la nostra esperienza. Non abbiamo registrato cali nelle vendite - conclude Martini -. Penso che alimenti di qualit, caratterizzati comunque da un prezzo accessibile a tutte le famiglie, rappresentino la base dellalimentazione". Cristiano Riciputi

Montiano, una campana a ricordo dei morti in guerra


Il complesso monumentale del Parco delle Rimembranze di Montiano si arricchisce, alla sommit del colle, di una campana in ricordo dei caduti montianesi di tutte le guerre. La cerimonia di inaugurazione sar gioved 27 giugno. Il ritrovo, ai piedi del parco, previsto per le 20. La cerimonia dellalzabandiera e lesecuzione dellinno nazionale apriranno levento che consister nel taglio del nastro e nella benedizione della campana. Dopo lintervento del sindaco Fabio Molari, i rintocchi della campana accompagneranno la lettura dei nominativi scolpiti nel cippo dei caduti. Al termine della cerimonia, verso le 21, la Fanfara Comando 1 della Regione aerea dellAeronautica militare di Milano, diretta dal primo maresciallo Antonio Macciomei, terr un concerto in piazza Maggiore, nellambito della manifestazione "Montiano in musica 2013". (Matteo Venturi)

Cerimonia a Savignano

Longiano
Crocetta
Tutto pronto per il centro estivo della parrocchia di Crocetta-Montilgallo. Aprir i battenti luned 1 luglio e sar attivo no a venerd 26 luglio. Le attivit si svolgeranno tutti i giorni, dal luned al venerd, con turno mattutino (dalle 8 alle 12) e turno pomeridiano (dalle 14 alle 18), presso il teatrino parrocchiale di Crocetta. Responsabile generale del centro estivo il parroco don Alessandro Nava. Accanto a lui ci saranno quattro responsabili adulti, coordinati da William Parini, e alcuni animatori. Il centro accoglier una cinquantina di ragazzi, dalla scuola materna alla terza media. Il programma della mattinata prevede un momento di preghiera, lo svolgimento dei compiti e vari giochi. Il pomeriggio riservato ad attivit didattiche legate alla lettura di un libro ("La citt sospesa"). Durante le quattro settimane sono previste alcune uscite al mare, in piscina e ai parchi di divertimento.

Dai Filopatridi un premio agli studenti


Riconoscimenti agli studenti migliori. Si sono svolte domenica 16 giugno le premiazioni per il XIII Concorso di lingua latina "Certamen Caesarianum ad Rubiconem". NellAula Magna della Rubiconia Accademia dei Filopatridi, a Savignano, sono stati presentati i giovani vincitori delle due sezioni del concorso. Per la prima sezione si classificata al primo posto Elisa Marchiori di Bassano del Grappa, seguita da Ginevra Salvaggio di Milano, dal riminese Lorenzo Rossi e al quarto posto, ex aequo, da Mirko Donninelli di Jesi, Andrea Barbieri di Prato e dalFoto Orfeo Silvagni

le milanesi Monica Ramolini e Elisabetta De Felice. Lalloro del vincitore della seconda sezione va invece al bolognese Eugenio Monari, che supera Delia Ravizza di Prato, Giacomo Coppini di Arezzo e i quarti classificati Leonida Vanni (Rimini), Carolina Laghi (Forl), Denis Topalovic (Piacenza), Annalisa Piersanti ( Jesi) e Giulia Ciolli (Prato). Cinema in piazza per animare le serate. Lassessorato alla Cultura del Comune di Gatteo, in collaborazione con lassociazione Culturale Diffusione Musica, propone una rassegna di lm danimazione con lo scopo di esplorare il mondo dei ragazzi, i loro sogni, sentimenti, emozioni. Per cinque mercoled, a partire dal 3 luglio alle 21 nella corte del Castello Malatestiano a Gatteo e in piazza Fracassi a SantAngelo, sar possibile assistere gratuitamente alla proiezione di

Un riconoscimento speciale per limpegno andato a Marta Maroni di Savignano, mentre hanno vinto la borsa di studio "Gino Vendemini" Arianna Urbini e Michela Masini entrambe dellIsiss Marie Curie di Savignano. Nella foto, gli studenti premiati insieme al rettore Ivano Dionigi, allimprenditore Pino Buda e al sindaco Elena Battistini coinvolgenti lm che sondano in modo e maniera differenti il variegato mondo giovanile, sempre ricco di interessanti spunti di riessione ed approfondimento. Il programma prevede per il 3 luglio in piazza Castello I Muppets, il 10 sempre nella piazza Monsters & Co., il 17 la proiezione di Ribelle. Ci si sposter poi il 24 a SantAngelo in piazza Fracassi sempre alle 21 con Biancaneve e il 31 luglio con Rapunzel. (Cf)

San Lorenzo in Scanno


Centro estivo della parrocchia di San Lorenzo in Scanno (Longiano) al via. Le attivit, iniziate luned 24 giugno, si protrarranno per tre settimane. Il responsabile il parroco, don Crescenzio Moretti. Con lui ci sono Veronica Cappelli (supervisore), Stefania DallAra e Simona DallAra (animatrici). Il centro aperto ogni giorno dalle 15 alle 18. Si svolge negli spazi della parrocchia e accoglie una decina di ragazzi. Sabato 13 luglio ci sar la conclusione con unuscita al parco di Rio Marano. Matteo Venturi

Gatteo, il cinema scende nelle piazze

Valle del Savio

Gioved 27 giugno 2013

17

Liniziativa si svolge nel fine settimana

San Piero in Bagno


Festa patronale
Questanno la festa del santo patrono, in occasione della solennit dei Santi Pietro e Paolo, porta con s un momento particolare, poich proprio il 29 giugno di 70 anni fa padre Serano Santi, del convento di San Francesco, riceveva lordinazione sacerdotale. E cinquantanni fa arriv al convento di San Piero, dove sempre rimasto in tutti questi anni svolgendo con umilt e semplicit il suo servizio sacerdotale. Sabato 29, oltre a quella delle 8.30 e delle 11, prevista la celebrazione della messa solenne alle 18, presieduta da padre Serano. La messa sar celebrata in suffragio di don Pietro Andrucci, don Dino Crociani, don Antonio Fornasiero, gi parroci della "cura" sampierana, e del sacerdote sampierano don Virgilio Resi. Alle 19, dal sagrato davanti alla chiesa si effettuer il tradizionale lancio della mongolera, cui seguir le festa e la cena insieme in onore di padre Serano. Alle 21 la festa pensa ai bambini con uno spettacolo di magia del mago Adriano. Domenica 30, alle 19,30 al Santuario di Corzano, in programma un Concerto di archi, in collaborazione con lassociazione "LUmana Dimora". Con la settimana successiva i festeggiamenti continuano, in preparazione della festa del Crocisso di domenica 7 luglio. Venerd 5, in occasione dellAnno della Fede, lassociazione Acli Alto Savio promuove lincontro "Il Concilio Vaticano II 50 anni dopo": relatore sar don Franco Appi, assistente delle Acli provinciali di ForlCesena. Alme

ItinerariaSarsina Camminipertutti
l via il primo festival del camminare lento tra natura, escursioni e spiritualit. Si chiama "Itineraria Sarsina" e caratterizzer il prossimo fine settimana plautino. Una tre giorni di camminate aperte a tutti, di incontri con lautore, di riscoperta delle antiche vie dei pellegrini e di bivacchi attorno a un fal in buona compagnia. Levento si deve ad appassionati camminatori locali che ben conoscono il territorio e sono desiderosi di farlo conoscere a nuovi compagni di viaggio. Lente capofila lassociazione Il Cammino di San Vicinio. "Abbiamo voluto proporre un evento - spiega Giovanni Alessandrini, uno dei promotori, che aiutasse a riscoprire la propria identit fatta di scambio di relazioni trasportati da un bus navetta. Altra tra persone. Lobiettivo mettere proposta quella legata alla spiritualit: insieme le famiglie e farle riflettere tre percorsi (venerd, sabato e domenica) su una vita troppo spesso fatta di sul Cammino di San Vicinio partendo da superfluo". piazza Plauto. In particolare la Da venerd 28 giugno a domenica 30, camminata di domenica 30 giugno tanti gli eventi che Itineraria Sarsina (partenza ore 7) sar dedicata a don propone: uno di questi "Procedere Giancarlo Bertozzi ("Il prete a piedi") e in per cambiare", una tre giorni di memoria del quale a Guscella il vescovo cammino per ritrovare uno stile di Douglas Regattieri celebrer la messa. vita pi a misura duomo. Tanti i Compare in questa tre giorni la figura luoghi del territorio toccati: labbazia dellasino. Si chiama "Asinovagare", ed di San Salvatore in Summano, il lago la proposta che vede questo animale di Quarto, lincontro con la scrittrice accompagnatore per le famiglie. Tonina Facciani, le aziende Remedia "Camminare fa bene alla famiglia. Aiuta a e La Capriola, il fiume Para. Sono rinsaldare i rapporti, aiuta a conoscersi previsti pranzi e cene al sacco, i pasti meglio". Cos sabato 29 giugno, negli e loccorrente per la notte verranno spazi della Fattoria degli asinelli (valico di

Levento si deve ad appassionati camminatori che ben conoscono il territorio e vogliono farlo conoscere ad altri
Monte Finocchio), verr affrontato il tema dello "star bene insieme" con laboratori didattici per bambini e passeggiate sugli asini fino al monte di San Vicinio. Tra gli appuntamenti culturali da segnalare i racconti di autori romagnoli: sabato 29 giugno alle 19, "La Romagna perduta" di Ferruccio Cortesi e Carla Iacono Isidoro, a seguire "Il Cammino ritrovato" di Nino Guidi. Domenica 30 giugno in programma laperitivo con lautore: Madrigali per surfisti estatici di Roberto Mercadini, a seguire Sacro e Profano di Ferruccio e Renato Cortesi. Per info: pagina Facebook alla voce Itineraria Sarsina, oppure 0547-356815. Michela Mosconi

Valgianna | Una comunit viva

Proposta Consorzio Natura e Natura

Conversazioni sullAppennino fra immagini e prodotti tipici


E cominciato mercoled scorso un ciclo di serate dedicate ai percorsi, ai luoghi e ai prodotti dellAlto Savio. Ogni mercoled sera, al Palazzo del Capitano di Bagno di Romagna alle 21, si svolge un incontro promosso dal Consorzio "Natura e Natura". Gli argomenti degli incontri spaziano dai prodotti spontanei, come funghi ed erbe officinali, alle perle enogastronomiche, come miele e cioccolato, ai grandi luoghi di culto, come Camaldoli e il santuario francescano de La Verna. Luoghi di culto e bellezze naturali saranno protagonisti prossimamente di quattro appuntamenti: il 17 luglio con Camaldoli, il 7 agosto con La Verna, il 21 agosto con la Via Romea Germanica, e il 4 settembre con un appuntamento dedicato al comprensorio del Monte Fumaiolo. Quattro date saranno invece dedicate ai prodotti: due volte sar protagonista il miele (il 10 luglio e il 28 agosto) e due volte il cioccolato (il 31 luglio e l11 settembre). Due incontri verteranno invece sui prodotti spontanei del bosco: i funghi il 3 luglio e le erbe officinali il 24 luglio. Tra i relatori, il giornalista Alberto Merendi, il naturalista Daniele Biella, il produttore Emiliano Rossi. E, oltre alle parole, data dopo data, visite alle aziende e brevi passeggiate. "Conversazioni arricchite con la

Domenica scorsa aValgianna (Bagno di Romagna) il vescovo Douglas Regattieri ha "confermato" col Sacramento della Cresima quattro ragazze della parrocchia. Era dal 2010 che non accadeva e questanno stato celebrato anche un matrimonio. Ogni domenica la messa celebrata da padreVirgilio Andrucci, dei frati di San Francesco. Con un pensiero per don Alberto Freo (nato nel 1918), che dal 1956 ha guidato la parrocchia fino allo scorso anno e che ora ospitato al "Don Baronio" a Cesena. Il 27 giugno festeggia il 70 anniversario dellordinazione sacerdotale.

proiezione di immagini o con lassaggio di prodotti - sottolinea Alberto Merendi, Presidente del Consorzio Natura e Natura possono diventare anche ulteriori momenti di promozione del territorio, possono accendere il desiderio di tornare per vedere, conoscere o gustare aspetti non ancora conosciuti." "I mercoled della natura", patrocinati dal Comune di Bagno di Romagna sono a ingresso libero.

18

Gioved 27 giugno 2013

Solidariet

DENUNCIA UNICEF. Pesante il fenomeno in Asia, dove un minore su otto viene sfruttato

onostante le norme internazionali, come la Convenzione dellOrganizzazione Internazionale del Lavoro n. 138 (1973) sullEt minima lavorativa, vietino ai bambini di essere presenti sui luoghi di lavoro, in base alle ultime stime dellUnicef, 150 milioni di bambini nel mondo, in et compresa tra i 5 e i 14 anni, diventano manodopera. Tra questi, oltre 115 milioni vengono adoperati in attivit lavorative ad alto rischio, sono a contatto con pericolose sostanze chimiche, oberati di carichi e orari di lavoro insostenibili. Per estinguere un debito, vengono obbligati al lavoro nel mondo 5,7 milioni di bambini; dei 1,8 milioni di bambini coinvolti nellaffare prostituzione e pornografia, 1,2 milioni sono vittime del traffico di minori che viene gestito per questo scopo.

come accade anche nelle Filippine. Una ricerca dellufficio nazionale di statistica, condotta in collaborazione con lOrganizzazione Internazionale del Lavoro su 29 milioni di ragazzi e ragazze tra i 5 e i 17 anni, nel Paese sono 5,5 milioni i minori che lavorano, di cui almeno 3 milioni costretti in impieghi pericolosi. I dati si riferiscono al 2011, ma dieci anni prima i bambini che lavoravano erano 4 milioni, secondo una rilevazione ancora dellIlo e del Dipartimento per il lavoro statunitense e di questi almeno 2,4 milioni impiegati in lavori a rischio. I bambini sono impiegati, nonostante il divieto disposto dalle leggi, per la maggior parte nelle miniere, sui pescherecci o Una Ong che opera in Nepal rivela che nel Paese nelle abitazioni private e lavorano anche per la maggior parte degli operai domestici sono bambini tra i 10 e i 14 quindici ore al giorno. La situazione stata senza regole e di un vero e proprio Lazione della Caritas Nepal. Lindagine denunciata di recente dal vescovo della Un bambino asiatico su otto. In Asia, sfruttamento, fino ad arrivare alla della Ong nepalese si basata sulle provincia di Samar, nelle Filippine questo fenomeno globale - che in schiavit. I datori di lavoro dovrebbero interviste rilasciate da 347 lavoratoriorientali, che ha parlato di piaga realt molto pi esteso di quanto rispettare i diritti di base dei loro giovani bambini. Di questi, circa il 58 per cento profonda, affermando: dichiarino le stime ufficiali - coinvolge dipendenti, tra cui il diritto allo studio, afferma di lavorare per le difficolt lirresponsabilit dei genitori, unita alla un bambino su otto. Un recente ma questo non avviene. Sono gli stessi economiche della propria famiglia. Il 68 grande povert delle Filippine, sono tra rapporto di Children and Women in datori di lavoro che iscrivono i bambiniper cento di loro dichiara di voler le maggiori cause dello sfruttamento Social Service and Human Rights domestici a scuola, ma sembra essere tornare a casa, mentre solo il 28 per minorile nel Paese. Il problema deve (Cwish), una Ong che in Nepal si occupa solo una questione formale. Come rileva cento vuole continuare a lavorare, rappresentare una priorit nellagenda dei bambini di strada e si batte contro il Asia News, riportando una magari cambiando impiego. La Caritas interna di Manila. Occorrono politiche lavoro e lo sfruttamento sessuale di dichiarazione di un attivista di Cwish, Nepal, nel tentativo di sensibilizzare la sociali pi mirate. minori, rileva che nel Paese la maggior questi bambini non riescono ad andare popolazione su questo problema, ha Nel giugno del 2012, il Governo di parte dei lavoratori domestici sono a scuola in maniera regolare. Spesso organizzato un programma speciale, a Manila lanci una campagna per bambini tra i 10 e i 14 anni, nonostante devono assentarsi per sbrigare delle cui hanno partecipato cristiani, ind e eliminare le forme peggiori di lavoro il Child Labor (Prohibition and faccende, ogni qualvolta i loro padroni buddisti. infantile entro i prossimi quattro anni, Regulation) Act del 2000 vieti di ne sentono il bisogno. E se passano ma lobiettivo, considerati i numeri che assumere alle proprie dipendenze troppo tempo sui libri, vengono costretti Una piaga profonda nelle Filippine. Il devono essere fronteggiati, sembra giovani che abbiano meno di 14 anni. Il a lasciare la scuola. Quasi tutti pi delle volte, il lavoro minorile si molto lontano dal poter essere lavoro assume la forma di un impiego subiscono torture e abusi. riduce a un vero e proprio sfruttamento, raggiunto.

150 milioni di bambini lavoratori

Sanit Emilia Romagna: 81 milioni in meno


Per arrivare a un equilibrio economico-nanziario nel settore sanitario, la regione Emilia Romagna dovr trovare nel corso del 2013 circa 260 milioni di euro, senza ridurre quantit e qualit dei servizi. Lo ha detto lassessore regionale alle Politiche per la salute Carlo Lusenti, durante la conferenza di presentazione delle indicazione attuative del Piano sociale sanitario 2013-2014. La Regione ha infatti approvato le indicazioni, gli obiettivi e i criteri di ripartizione del Fondo sociale regionale. Si tratta di una proroga del precedente Piano (2008-2010), aggiornato individuando i bisogni pi impellenti per un welfare pi adeguato. Quel che emerge, una riduzione delle risorse del Fondo sanitario di 81 milioni di euro, a fronte di un aumento dei costi dei fattori produttivi di circa 120 milioni di euro. Come trovare i 260 milioni mancanti? Attraverso ospedalit privata (Aiop) per un riduzione del budget 2013, medici di medicina generale per una maggiore appropriatezza prescrittiva di farmaci generici e della diagnostica pesante, per quanto riguarda le patologie delle ossa e dei muscoli. In pratica, ai medici viene chiesto di pensarci due volte prima di prescrivere i farmaci o di far fare esami radiologici come le Tac, che hanno un costo elevato. Altro obiettivo il raggiungimento dellobiettivo dei 3,7 posti letto per ogni 1.000 abitanti nella sanit pubblica, visto che lEmilia Romagna

NOTIZIARIO PENSIONATI
sopra i 4 per 1.000. Tra le indicazioni attuative, spunta fuori lipotesi di creare strutture sanitarie territoriali intermedie, ovvero ospedali di prossimit o comunit, dove ci saranno posti letto residenziali che forniscono assistenza rispetto a patologie che hanno la necessit di essere trattate vicino al domicilio del paziente. Ad esempio un anziano di 80 anni che soffre di broncocreumopatia ostruttiva cronica potr essere curato e assistito in strutture vicino casa. Per queste strutture che i posti letto previsti non rientreranno nel conteggio dei 3,7 per 1.000 abitanti. Ecco dunque che il paziente non noter alcuna differenza negativa, e la Regione far passi in avanti per il raggiungimento dellobiettivo nazionale, semplicemente sostituendo i posti negli ospedali con quelli in queste nuove strutture intermedie. A Bologna gli ospedali di prossimit o comunit ancora non ci sono, ma sono a Forl. Preoccupazione ha espresso per questultimo aspetto il segretario generale dei Pensionati della Romagna della Fnp Cisl. Vigileremo affinch nel numero dei posti letto ospedalieri (3,7 per mille abitanti) venga comunque mantenuta la quota prevista dalla legge per la lungodegenza ospedaliera.

a cura del Sindacato Pensionati FNP CISL (tel. 0547 644611 - 0547 22803) e per il Patronato INAS CISL (tel. 0547 612332) via R. Serra, 12 - Cesena

Manifestazione nazionale Cgil, Cisl e Uil:Lavoro democrazia


La crisi del nostro Paese sempre pi drammatica. La riduzione dellapparato produttivo, la disoccupazione e la perdurante assenza di investimenti, connotano la condizione attuale delleconomia italiana. La disattenzione ai temi del lavoro impedisce dintraprendere una strada che, frenando la caduta libera della nostra economia, permetta di riprendere fiducia e di tornare a crescere. Cgil Cisl e Uil ritengono urgente che il tema del lavoro, in tutte le sue componenti, torni al centro delle scelte politiche ed economiche e indicano i provvedimenti urgenti e indispensabili per aprire una nuova fase: 1. dare soluzione a quelle emergenze che alimentano la disoccupazione. In particolare serve: il rifinanziamento della Cig (Cassa integrazione) in deroga; il completamento delleffettiva salvaguardia degli esodati. 2. ridurre le tasse ai lavoratori dipendenti, ai pensionati e alle imprese che faranno assunzioni nel prossimo biennio, destinando a tale scopo le risorse derivanti da un'efficace lotta all'evasione fiscale, reato di cui va sancita la natura penale. 3. rilanciare politiche anticicliche prevedendo ad esempio la possibilit per i Comuni che hanno risorse, di fare investimenti e di avviare i cantieri gi deliberati, fuori dal patto di stabilit. In questa direzione il provvedimento per il pagamento dei crediti alle imprese un primo segnale positivo. 4. ammodernare e semplificare la Pubblica Amministrazione non attraverso tagli lineari, ma con la riorganizzazione e lefficacia del suo funzionamento. 5. ridurre i costi della politica e tagliare con decisione gli sprechi e i privilegi che non sono compatibili con lefficienza e la buona amministrazione. 6. definire uno strumento di contrasto alla povert e il finanziamento della non autosufficienza; la proroga per i contratti precari della Pubblica Amministrazione e della Scuola in scadenza; la riforma dellImu, esonerando solo i possessori di ununica abitazione, con un tetto riferito al valore dellimmobile. Le parti sociali sono impegnate al rinnovo dei contratti di lavoro e nella scelta di salvaguardare loccupazione, anche attraverso gli ammortizzatori sociali e i contratti di solidariet, nonch a individuare come correggere le iniquit della legge sulle pensioni.

Cultura&Spettacoli

Gioved 27 giugno 2013

19

Numerosi gli appuntamenti con musica, teatro, cinema e confronti

Cinema
di Zack Snyder

di Filippo Cappelli

Eliseo, Aladdin, Uci Romagna Savignano

SUPERMAN - Luomo dacciaio


Atteso con molta curiosit, il reboot di Superman firmato da Zack Snyder tenta di offrire una nuova vita cinematografica al primo supereroe apparso sul grande schermo (1978). Sette anni fa era toccato allo sfortunato Superman Returns di Bryan Singer. Stavolta la Warner invece si affida al team che ha saputo ricreare il mito di Batman (in produzione Christopher Nolan, alla sceneggiatura David S. Goyer), mettendo nelle mani del regista di 300 e Watchmen il destino de Luomo dacciaio. Un destino fra luci ed ombre, pi nel risultato che nella trama. La trama: il pianeta Krypton, a causa della cattiva gestione delle risorse da parte dei suoi abitanti, sta per esplodere. Il saggio Jor-El (Russell Crowe) affida ad una capsula interstellare suo figlio Kal-El, neonato, con destinazione Terra. Il generale Zod (Michael Shannon) e il suo manipolo di soldati, che avevano tentato un colpo di stato su Krypton, invece, vengono condannati a vagare in un buco nero per leternit. Kal-El (da grande Henry Cavill) viene adottato da Jonathan e Martha Kent (Kevin Costner e Diane Lane), a Smalville, nel Kansas: il suo nome Clark e scoprir ben presto di essere diverso rispetto ai suoi simili. Dotato di vari superpoteri, capir crescendo che i terrestri ancora non sono pronti per lui: vaga di citt in citt, facendo i lavori pi disparati, ogni volta pronto a salvare gli umani da situazioni di pericolo. Lunica che riuscir a scoprire qualcosa su di lui la giornalista Lois Lane (Amy Adams) e, paradossalmente, diventer lunica di cui si potr davvero fidare. Intanto, dal sonno in cui era stato confinato, riemerge Zod. E con lui la ferma decisione di ricreare dalle ceneri Krypton Lambiguit di fondo, insita nella natura stessa di Kal-El, al centro dellintero racconto: A quale mondo appartiene? Per quale mondo deve lottare?, si chiede e gli chiede Snyder, insistendo molto sulle origini di un non-umano cresciuto tra gli umani. Ma chi guarda al nome di Nolan aspettandosi una storia cupa e ricca di ombre, rester spiazzato. Lavventura de LUomo d'Acciaio infatti molto lineare e luminosa, in linea con lindole del personaggio. Meno propenso alle ambiguit che Batman scatena. Bene e male sono nettamente separati, le scelte sono sempre chiare nella mente dei protagonisti e dello spettatore. I personaggi, prevedibilmente, non sono quindi un granch sviluppati. E irrita decisamente anche il taglio filosofico del film, ma anche questo in linea con la tradizione di Superman: laccostamento della figura del supereroe a Ges Cristo. Diverse sono le allusioni alla simbologia cristiana, in parole e in immagini: speranza con la s maiuscola, il salvataggio diviene la salvezza del genere umano, e leroe si rivela al mondo in costume allet di, guarda caso, 33 anni. Senza contare le inquadrature simil-crocifisso. Troppa grazia.

Incontri

A Cesena in scena lestate


are, montagna e Cesena. Per chi appuntamenti con commedie dialettali appuntamento l11 luglio con tributo a continuer a vivere lestate in citt, Tetar in lngua rumagnla, messe in Michael Jackon (Jacksonmania). Ingresso 8 ricco il calendario di proposte scena da compagnie locali. Ingresso 5 euro. euro; bus navetta gratuita da viale che associazioni ed enti propongo, in Mazzoni, Conad Ponte Abbadesse e Per info: 333 4596270. Anche la festa del collaborazione con lUfficio cultura del dialetto romagnolo Te ad chi sit e fiol? si Cimitero. Per info: associazione culturale Comune di Cesena. Un ventaglio di sposta dalla torre di Roversano per lampio MicaPoco, 338 3549375. Dal 26 al 28 luglio, la Rocca ospiter proposte che incontrer gli interessi e le cortile della Rocca, a Cesena. Domenica 7 lEcofesta romagnola, nuove e vecchie curiosit di tanti, per un percorso culturale luglio dalle 16, musica, poesie, canti e usanze della nostra Romagna a confronto. che la citt sta vivendo e che culminer comicit in dialetto romagnolo, dove tutti Il 16 e 17 agosto ritorna la Fiera dagosto, con linaugurazione della Grande potranno esibirsi sul palco (bus navetta antica tradizione promossa da Galeotto Malatestiana, nel dicembre prossimo. partenza dalla chiesa di San Domenico); Malatesta, con arte circense, musica, Il chiostro di San Francesco, nel verde allAbbazia del Monte, sabato 6 luglio alle giochi per bambini e buona cucina. cortile tra la Biblioteca Malatestiana e la 21,15, preambolo alla festa con la Per i pi piccoli, appuntamento con Biblioteca dei Ragazzi, si trasformer in un rappresentazione del dramma sacro La Rocca gira e gioca festival: laboratori, teatro a cielo aperto ospitando numerosi Pasion de Signor e dla Madona: giochi e spettacoli per osservare, spettacoli di associazioni. Dal 18 luglio al introduzione di Giovanni Maroni, voce sperimentare e far decollare la fantasia 29 agosto musica protagonista con la recitante di Maria Assunta Biondi e (primo appuntamento il 2 luglio con il rassegna Sere destate in concerto: commento musicale della Corale La Centro culturale Il Funaro, con Fiabe in quattro serate dove la lirica sar Gregoriana. forno, per bambini dai 4 agli 8 anni). Per protagonista per una rassegna a cura degli Nei quattro venerd di agosto, appuntamento a San Francesco con la info: 0547 22409. Amici della musica che questanno decima edizione de I Suoni dello Spirito, Dal 4 al 13 luglio Cesena ospita la terza celebrano i trentacinque anni di vita. Primo appuntamento gioved 18 luglio con incontri con inizio alle 21, promossi dalla edizione di Piazze di cinema, rassegna dedicata al cinema contemporaneo e del Societ Amici del Monte, con direzione lorchestra Citt di Ravenna e Coro La passato. Prima proiezione luned 5 agosto, artistica di Paolo Turroni. Dante e Musica Lirica (Usa) in Lucia di in piazza Amendola, con il film Fiere Lammermoor, dramma tragico in due atti limpero il tema del primo incontro, dagosto, di Paolo Virz (sottotitoli per non venerd 2 agosto. di Gaetano Donizetti. Il palco del chiostro San Francesco sar udenti). Per info: tel. 0547 355725. La Rocca Malatestiana sar in tante calcato anche da compagnie teatrali: il 3 Fra gli appuntamenti con la letteratura, occasioni suggestivo teatro di incontri. luglio la compagnia Fuori Scena oltre alle iniziative del Gruppo di lettura Ritorna per il settimo anno Rocca in rappresenter Perch mi hai sposato (23 luglio alle 21, cinema San Biagio, concerto, cinque concerti per cinque (regia di Fabiola Crudeli); a seguire, Furore di John Steinbeck), il 29 luglio gioved, dall11 all 8 agosto. Primo spettacoli a cura del Teatro dei nella caratteristica cornice Talenti (sabato 13 luglio ore della chiesa di Santa Cristina, 21,15) e La bottega del teatro in via Chiaramonti, recital (22, 23, 24 e 25 luglio, ore 21,30). poetico-musicale Miriam uattro appuntamenti nella quiete e nel fascino dellabbazia Il 27 luglio Il sogno di Doro Maria allimprovviso benedettina di Santa Maria del Monte, che da mille anni veglia sulla sar messo in scena dal Teatro donna, tratto dal libro di Erri citt di Cesena. Con tema Cantar non solo, si apre venerd 12 luglio la delle Lune: adattamento De Luca. Ideazione e regia a 31esima edizione de I suoni del tempo, incontri a cura di Mauro teatrale a cura di Maurizio cura di Liana Mussoni. Casadei Turroni Monti e Franco Pollini. Venerd 12 luglio alle 18: Osare Mastrandrea e Monica Briganti, Nei quattro venerd di luglio, le Dio. Il cammino spirituale di Etty Hillesum, conferenza di Alessandro tratto dal testo dellautore sere del centro citt saranno Barban, priore generale dei camaldolesi; musiche di Michelangelo Severi. sarsinate Efrem Satanassi. animate a cura di Cesena in Domenica 14 luglio alle 21,30: Ensemble Ars Antiqua (direttore Guido Anche il dialetto romagnolo Centro: dal 5 luglio, negozi Milanese). Domenica 21 luglio alle 21,30, nel chiostro piccolo: omaggio sar tra i protagonisti del aperti fino alle 24, incontri di al musicista cesenate Alberto Borghesi (1956-1983) nel trentesimo della chiostro San Francesco: ogni musica, animazioni, visite alla morte; chitarrista Michelangelo Severi. Domenica 28 luglio alle 21,30: domenica alle 21, dal 30 giugno Malatestiana e in palazzi Marcel Dupr, Vespro della Beata Vergine, organo Franco Santini; Coro al 4 agosto, lassociazione storici. Musica Enchiriadis (direttore Pia Zanca). Tutti gli appuntamenti sono a teatrale La Brza propone sei Sabrina Lucchi ingresso gratuito. Per info: Ufficio turistico Cesena, tel. 0547 356327.

Al Monte ritornanoI Suoni del Tempo

alla libreria cattolica SAN GIOVANNI via Isei 15, Cesena (tel. 0547 29654)
FRANCESCO. INSIEME. La vita, le idee, le parole del Papa che cambier la Chiesa
di Andrea Tornielli - Ed. Piemme ( 12,90) Il vaticanista de La Stampa Andrea Tornielli ha pubblicato da Piemme un libro su Jorge Mario Bergoglio Francesco. Insieme. La vita, le idee, le parole del Papa che cambier la Chiesa. Questa biografia ha il pregio di evidenziare ci che nellincontro personale ha colpito di pi lautore che nellintroduzione scrive: Vivendo, quando sono a Roma, porta a porta con gli amici di una vita Gianni Valente e Stefania Falasca, ho potuto essere anchio testimone dellamicizia che in questi anni ha legato la loro famiglia a padre Bergoglio. Ho potuto ascoltare anchio i suoi racconti, le sue esperienze di pastore, i suoi incontri con quei fedeli che lo hanno cos tanto amato, riconoscendo in lui uno di loro: uno venuto a servirli, non a primeggiare. Uno venuto a condividere, non a esercitare un potere sacro. Uno venuto ad attrarre con il sorriso della misericordia, non a regolare la fede. Uno venuto a facilitare lincontro con Ges. Prossimit, misericordia, dolcezza, pazienza: queste sono le parole di padre Bergoglio. Nel primo capitolo Habemus papam Franciscum racconta i primi atti del pontificato. Nel secondo capitolo, Se un papa si dimette per vecchiaia, d ragione della scelta di Benedetto XVI. Nel terzo capitolo, Il conclave di padre Jorge, descrive anche le polemiche uscite sui mass media, spiegandone la portata: Lidea che vi siano porporati non degni di esercitare il pi importante dei diritti legati al loro status, e che questa indegnit sia stabilita attraverso polemiche medianiche, rappresenta un precedente pericoloso: potr infatti sempre esserci qualcuno che ritenendosi pi puro accuser un altro di non essere degno di entrare alla Sistina; per questo motivo subito dopo Tornielli riporta sia il testo della nota della Santa Sede, sia una sintesi dellintervento del portavoce vaticano padre Federico Lombardi. In questo capitolo si descrivono anche i contenuti delle congregazioni generali che hanno preceduto il conclave. Nel quarto capitolo, Il risotto di casa Bergoglio, si descrive linfanzia del futuro pontefice. Nel quinto capitolo, La confessione del 21 settembre, si descrive il giorno in cui il futuro Papa, allora diciassettenne, ha scoperto la vocazione religiosa, grazie allincontro decisivo con padre Duarte. Nel sesto capitolo, Un prete sotto la dittatura, Tornielli smaschera definitivamente le accuse contro Bergoglio di avere collaborato con il regime dittatoriale di Videla: Appare del tutto evidente che il cosiddetto documento scottante e definitivo contro Bergoglio altro non che una velina confezionata in terza persona, in base ai si dice da un uomo del regime, in servizio alla direzione affari religiosi del ministero degli Interni. Depistaggi e falsificazione della realt erano il pane quotidiano per la giunta militare argentina. Il settimo capitolo, Un cardinale in metropolitana, racconta la vita quotidiana dellarcivescovo di Buenos Aires. Nellottavo capitolo, Le villas miserias e l imperialismo del denaro, leggiamo a p. 135: Quando Jorge Mario Bergoglio diventato arcivescovo, a Buenos Aires cerano in totale solo 6 curas villeros, cio preti che vanno a vivere nei quartieri malfamati e si dedicano alle persone delle baraccopoli. Ora siamo 24, dice padre Facundo perch lui ci sostiene con i fatti, e viene a lavorare in mezzo alla strada con noi. Celebra le messe per le prostitute nella Plaza Constitution, visita i malati di aids, e tiene anche i rapporti con le famiglie dei desaparecidos, sperando sempre che almeno la verit ci renda liberi. Come ha detto papa Francesco, per, non siamo una Ong, e tutto questo va fatto nel nome dei princpi della fede . Il nono capitolo d ragione del nome Francesco, scelto da pontefice; il decimo cerca di capire Che papa sar, attraverso una intervista telefonica rilasciata a Tornielli nel febbraio del 2012; lundicesimo, Una vita trapassata dallo sguardo damore di Dio riporta alle pp. 176 177 il testo della professione di fede che Bergoglio ha scritto poco prima di essere ordinato sacerdote.

20

Gioved 27 giugno 2013

Cesena & Comprensorio


Cesena
Mercatino solidale
La parrocchia di San Pietro e il Campo Emmaus hanno organizzato il mercatino a favore della Caritas. Avr luogo dal 28 al 30 giugno nei locali della parrocchia. Venerd 28 sar aperto dalle 18 alle 22,30, sabato 29 dalle 17 alle 22,30, domenica 30 dalle 8,45 alle 12,30, dalle 17 alle 18,30 e dalle 19,30 alle 22,30.

Cesena flash
Corse allIppodromo
Prender il via sabato 29 giugno alle 20,45 la stagione del trotto allIppodromo del Savio con il Premio Centrale del latte di Cesena. Le gare si svolgeranno nelle serate del marted, venerd e sabato. Il mercoled solo il 14 e il 21 agosto. In programma il 13 luglio il gran premio Riccardo Grassi; il 3 agosto il gran premio Augusto Calzolari; il 10 agosto il gran premio Citt di Cesena; il 7 settembre chiusura con il Campionato europeo. Il 17 agosto si svolger la nale del Superfrustino.

Sogliano

Litfiba in concerto
In piazza Matteotti, domenica 30 giugno alle 21, Piero Pel (voce), Ghigo Renzulli (chitarre), Gianni Maroccolo (basso), Antonio Aiazzi (tastiere) e Luca Martelli (batteria) proporranno le musiche dei loro primi album: "desaparecido", "17 Re" e "Litba 3". Solo posti in piedi a 28 euro.

Longiano

"Tendata" parrocchiale
Le parrocchie di Longiano-Balignano, Budrio, Crocetta-Montilgallo e San Lorenzo in Scanno organizzano una "tendata" per i ragazzi di terza media e delle scuole superiori. Il piccolo campeggio si svolger dalle 19 di venerd 28 giugno alle 17 di sabato 29 giugno presso il cortile della chiesa di Balignano. I partecipanti sono invitati a munirsi di sacco a pelo e torcia.

Cesena

Commedia dialettale
La compagnia teatrale "La Brza" in collaborazione con il Comune e la federazione italiana teatro amatoriale (Fita) ha organizzato una rassegna di commedie dialettali. Si terr al chiostro di San Francesco. Il primo appuntamento ssato per domenica 30 giugno alle 21. La compagnia "La Brza" porter in scena "Quaterna", tre atti brillanti di Alessandra Zucchini. Presentazione a cura di Diego Angeloni. Ingresso 5 euro.

Lavori in corso
Nuovo asfalto per le vie Calcinaro (da via ravennate a via Cerchia), San Martino, Bibbiena, Pistoia, Volterra (tratto da via Pistoia a via della Valle), Della Valle (dal civico 177 al 223). Dal 26 giugno al 30 luglio, con tempistiche diverse, sar istituito il senso unico per consentire i lavori.

Montiano

Concerti di bande nazionali


La 3Montiband col patrocinio del Comune e il sostegno di sponsor ha organizzato la IX rassegna bandistica nazionale "Montiano in musica 2013".I concerti si terranno in piazza Maggiore. Gioved 27 giugno alle 21,15 suoner la Fanfara del Comando 1 della Regione aerea dellAereonautica militare di Milano diretta dal maestro Antonio Macciomei. Venerd 3 giugno si esibir la 3Montiband diretta dal maestro Alessandro Fattori. Sabato 29 concerto della Banda militare di San Marino. Domenica 30 sul palco la Banda del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco diretta dal maestro Donato Di Martile.

Giovani sul palco


Per la rassegna "Arena spettacolo 2013" terzo appuntamento con i gruppi giovanili gioved 27 giugno alle 21 nel chiostro di San Francesco. Alla ribalta il gruppo di ginnastica ritmica Endas. Regia e coreograa di Maria Luisa Giunchi. Voce narrante Francesco Bertozzi. Sabato 29 alle 21 la compagnia "Quinte Mutevoli" presenter la commedia "Lui, lei e le altre" di Francesco Fanuele. Regia di Alvaro Evangelisti. Ingresso libero.

Cesena
Artisti Adarc
LAdarc, lassociazione che raggruppa molti artisti di Cesena, ogni primo sabato del mese organizza unesposizione di opere allaria aperta. Il prossimo appuntamento per sabato 6 luglio dalle 9 alle 12,30 nei pressi della Barriera, sul prato adiacente alla pista ciclabile in direzione chioschetto. Lappuntamento sar ripetuto anche in settembre e ottobre. Il taglio del nastro sar effettuato dal sindaco Paolo Lucchi e dovrebbe esserci anche la copertura televisiva di Teleromagna.

Cesena allArtusiana
Non potevano mancare Romagna Terra del Sangiovese e la Strada dei vini e dei sapori di Forl-Cesena alla Festa Artusiana, in corso a Forlimpopoli no al 30 giugno. A Casa Artusi sono di scena gli "App-eritivi in Casa", dove il piacere della lettura si accompagna alla degustazione di ottimi vini romagnoli e del buon cibo. Lappuntamento, dalle 19 alle 20, per gioved con "LArtusi senza glutine" e domenica con "Olindo Guerrini: larte di utilizzare gli avanzi della mensa". Anche lolio doliva protagonista, ma solo quello extravergine di qualit. In collaborazione con il Dipartimento di Scienze e tecnologie agroalimentari di Cesena, gioved e venerd sempre a Casa Artusi (dalle 20) sono previsti incontri e degustazioni guidate gratuite. Il 28 giugno i docenti Tullia Gallina Toschi e Luca Falasconi presentano inoltre il progetto "La zonazione olivicola dellarea romagnola come strumento di conoscenza e valorizzazione". (Fs)

essun intoppo e tutto secondo programma: ecco come si sono svolte le operazioni di disinnesco e brillamento della bomba di Bulgarn. Lordigno era stato trovato, nella frazione cesenate, nel mese di aprile durante degli scavi ad opera di Hera. Mercoled 19 giugno circa 500 residenti sono stati fatti "sfollare" per sicurezza. In tutto sono entrate in azione 115 persone. Lo ha reso noto la Prefettura di Forl-Cesena che in un comunicato

Per la bomba di Bulgarn impegnati cento uomini N

ha annunciato il buon esito delle articolate attivit con il coinvolgimento di numerose risorse umane e strumentali e in particolare: 8 uomini dellottavo Reggimento Guastatori Folgore di Legnago; 32 uomini delle Forze di Polizia dello Stato (tra Carabinieri, Polizia di Stato e Corpo Forestale dello Stato); 6 uomini dei Vigili del Fuoco; 17 uomini delle Polizie Locali (tra Polizia Municipale di Cesena e Polizia Provinciale); 52 volontari (tra

Croce Rossa italiana civile e militare Comune di Cesena, Gruppo volontariato Comune di Cesena, Associazione nazionale alpini, Associazione radioamatori italiani di Cesena). le operazioni sono state coordinate da Diego Polio, comandante della Compagnia di Cesena dei Carabinieri. Lordigno stato "spolettato" in loco e poi trasportato, con molte cautele, fino alla cava sopra a San Carlo. Qui la bomba, della seconda guerra mondiale e pesante circa 200 chilogrammi, stata messa in una cassa e sepolta a 4 metri di profondit. Il successivo brillamento avvenuto senza alcuna complicazione. Unampia fotogallery si trova sul sito www.corrierecesenate.it

Cesenatico

Serata alla Nuova Famiglia


Alla "Fiera della Nuova Famiglia" in via Cesenatico 60, sabato 29 giugno dalle 19 si potranno gustare piatti della cucina marinara a 10 euro. Dalle 18 sono in programma giochi a premi. La serata sar accompagnata dalla musica a cura di Paolo Polini e del dj Jumbo. Per i bambini uno spettacolo di burattini realizzato dal centro residenziale.

Cesenatico

Laboratorio audizione
Si terr da gioved 27 a domenica 30 giugno al museo della Marineria un laboratorioaudizione, promosso da Made officina creativa, rivolto a attori e attrici di ogni et. Lo scopo la messa in scena dello spettacolo "Il Maestro e Margherita" che sar presentato al Meeting nellestate del 2014. Per info: labmaestroemargherita@yahoo.it; 338.5815422.

Cesenatico
Incontro con la poesia
Al Giardino di Casa Moretti sabato 29 giugno alle 21, a cura di Alessandro Ramberti, si terr il terzo incontro della rassegna "La serenata delle zanzare". Si ascolteranno i versi in dialetto di Annalisa Teodorani, insieme alle voci di Serse Cardellini, Andrea Ponso, Caterina Camporesi, Saverio Simonelli. Interventi musicali di Fabrizio Flisi.

Villachiaviche in uscita
Nel pomeriggio di sabato 22 giugno la parrocchia di Villachiaviche (Cesena) ha organizzato una escursione nella zona delle montagne a ovest di Sarsina, visitando i resti dellAbbazia di San Salvatore in Summano, Ca Guscella, la chiesa di Careste e quella di Ruscello. Oltre cinquanta i partecipanti.

Concerto e sagra
In via Armellini di fronte al museo della Marineria, venerd 28 giugno alle 21, terranno un concerto le scuole di musica di Lipsia, Merignac-Bordeaux e il conservatorio "Giovan Battista Martini" di Bologna. Sabato 29 dalle 19 si svolger in via Maroncelli la sagra di San Pietro Pescatore con stand gastronomici, pesca di benecenza e musica live.

Sport

Gioved 27 giugno 2013

21

La societ di Martorano gioca in serie D

Brevi
San Marco U.12
Tanta soddisfazione per la societ San Marco (nata in seno alla parrocchia di Case Finali di Cesena). La squadra under 12 ha ottenuto risultati di rilievo a Milano e a Lignano Sabbiadoro. Questo lelenco dei giovani atleti che saranno ricevuti venerd 28 giugno dal sindaco Lucchi: Yuri Brigliadori, Federico Abati, Mirko Locatelli, Giovanni Rebecchi, Enrico Magnani, Maurizio Rebecchi, Matteo Fabbri, Luca Daltri, Pietro Berardi, Francesco Mirri, Alberto Sacchetti, Matteo Magnani.

Il Romagna Centro sbarca al "Manuzzi"


l Romagna Centro giocher il suo prossimo campionato di serie D allo stadio Dino Manuzzi di Cesena. La squadra di Martorano appena approdata al livello pi alto del calcio dilettantistico potr usufruire del blasonato stadio di propriet comunale, ma in dotazione al Cesena Calcio. Il sodalizio del presidente Daniele Martini ha trovato laccordo con la societ bianconera, ottenendo cos il "visto" per giocare nel "tempio" del calcio romagnolo. A Martorano continueranno ad andare le squadre giovanili del Cesena, mentre la prima squadra biancazzurra potr recarsi la domenica al Manuzzi per prendere parte al primo campionato di serie D della propria storia. Una notizia che non pu far altro che giovare alla collaborazione e ai rapporti tra le due societ cittadine. Il Romagna Centro potr cos sentirsi un piccolo Chievo o Albinoleffe. Se si pensa che solo poco pi di dieci anni fa il Martorano doveva andare a

Lo stadio di propriet comunale ma ad uso del Cesena Calcio Trovato laccordo fra le societ
giocare a Santa Maria Nuova, e quindi nel comune di Bertinoro, i tempi sono decisamente cambiati. Prima con la costruzione delleccellente centro sportivo di Via Calcinaro e ora, dopo lo sbarco in D, con lutilizzo della prestigiosa struttura comunale del Dino Manuzzi. Sul fronte organico, la societ con la martora sul petto ha messo a segno importanti colpi di mercato. Dopo aver confermato il mister Filippo Medri, sono arrivati lesperto attaccante Nicolini che era a Piacenza, il centrocampista Luca Giunchi dal Poggibonsi e il centrale

Arcieri in evidenza
Grande successo di partecipazione per la terza edizione del "Trofeo Citt di Cesena", organizzata domenica 23 giugno dallAsd Arcieri Cesena presso il Campo di Tiro con lArco allaperto in via Vigne di Pievesestina (Case Gentili di Cesena), allestito per loccasione per accogliere i 64 atleti provenienti da Lombardia, Veneto, EmiliaRomagna, Toscana, Marche, Umbria e da San Marino. Gli Arcieri hanno dato vita ad unintensa gara, con bersagli a 70, 60 e 50 metri di distanza a seconda delle categorie e divisioni. Gli arcieri cesenati si sono distinti con un argento nella divisione Compound Maschile grazie Gioele Magnani e un bronzo nella divisione Olimpico Maschile conseguito da Daniel Mutoi.

difensivo Drudi dal Riccione. I primi due sono cresciuti proprio nel settore giovanile del Martorano per poi arrivare a giocare tra i professionisti. Giunchi era anche nella rosa di quel Cesena che con Bisoli ottenne la serie A appena qualche stagione fa. A Martorano si vuole dunque continuare a stupire anche in serie D, mantenendo sempre per i piedi ben saldi a terra. Eric Malatesta

Calcio a 7: S. Maria Goretti-S. Pio X 15-0

Vincono Dalia Muccioli, Luigi Falanga e Lorenzo Casadei

Trofeo Benedetto: gironi conclusi Deniti gli scontri diretti


Si tirano le somme al VII Trofeo Benedetto: le fasi a gironi sono ormai concluse in tutte le competizioni e la griglia delle naliste pressoch denita. Ultimi brividi dal calcio a 7. Nella settimana decisiva per le qualicazioni agli scontri diretti spicca la pesantissima goleada inferta da Santa Maria Goretti a San Pio X: 15-0 limpietoso risultato nale. Questi gli accoppiamenti per i quarti di nale, in attesa di scoprire lavversaria di Santa Maria Goretti dal girone allargato B: San PietroSantEgidio, Gambettola-Martorano, Case Finali-SantAngelo. A seguire i risultati delle ultime partite: Up Mercatese-San Pietro 2-8, Santo Stefano-Martorano 2-3, OltresavioCase Finali 0-7, San Vittore-San Paolo 3-3, Pievesestina-SantAngelo 0-4, San Pio XSanta Maria Goretti 0-15. Deniti gli accoppiamenti per le seminali del calcio a 5 maschile: San Pio X se la vedr contro Martorano, mentre Gambettola sder Villa Chiaviche. Questi i risultati della scorsa settimana: San Domenico-San Pio X 2-9, SantEgidio-Villa Chiaviche 3-9, Diegaro-San Pio X 4-6, Martorano-Villa Chiaviche 9-3. Denita anche la classica nale del girone unico del calcetto femminile, con SantEgidio stabile in vetta a dodici punti, in attesa di scoprire dallo scontro diretto fra Martorano e San Paolo il podio completo. Le altre partite: Pietrocco-Martorano 0-3, San Paolo-SantEgidio 0-2. Sono invece gi in corso i quarti di nale per il torneo del volley. Si sono gi affrontati Martorano e SantEgidio (2-1), Santa Maria Goretti e San Pio X (2-1), San Paolo e Pievesestina (3-0), Gambettola e Torre/Diegaro (2-1), Boschetto-Case Finali (1-2). Francesco Zamagni

Ciclisti romagnoli alla ribalta


Campionessa italiana La ventenne Dalia Muccioli di Villamarina di Cesenatico ha conquistato, domenica scorsa a Varese, il titolo di campionessa italiana su strada nella categoria lite. Ha staccato in finale le superfavorite del ciclismo femminile. Indosser la maglia tricolore al giro dItalia e spera di far parte della nazionale al prossimo campionato del mondo a Firenze. Trionfo della Fiumicinese Due titoli regionali per lallievo della Fiumicinese Fait Adriatica, Luigi Falanga, nellarco di una settimana. Sabato 15 giugno ha vinto il campionato regionale a cronometro ad Arceto di Scandiano, superando sul filo dei secondi i suoi compagni di squadra Federico Orlandi (2) e Daniele Di Gilio (4). Domenica 23 si aggiudicato per distacco quello regionale su strada, il II memorial Gianni Paganelli a Calisese: quarta vittoria personale e decima di squadra. Un trionfo che ha piazzato Federico Orlandi al terzo posto, Daniele Di Gilio al quinto e Davide Casadei al sesto, consolidando il primato nella classifica nazionale, gi rafforzato con la prima vittoria di Roberto Pioli domenica 16 giugno a Mocaiana di Gubbio. Bis di Lorenzo Casadei Lorenzo Casadei, che corre per la "Fausto Coppi" di Cesenatico, ha conquistato il titolo di campione regionale su strada per esordienti II anno, domenica 16 giugno a Monteveglio di Bologna, superando in volata il suo compagno Simone Buda. Latleta di Budrio di Longiano in questa stagione ha gi ottenuto quattro vittorie. Non andata bene invece la partecipazione dei due corridori alla gara di domenica 23 giugno a Calisese, dove partivano coi favori del pronostico. Simone Buda, di Badia di Montiano, si dovuto ritirare per foratura. Lorenzo Casadei si classificato al quarto posto. Per la "Fausto Coppi" giunto secondo Federico Caputo. Terzo Spada

Ponte Giorgi

DIPLOMI - RECUPERO ANNI SCOLASTICI


DA ANNI NELLA TUA CITT

CENTRO STUDI CARTESIO


Sono aperte le iscrizioni allanno scolastico 2013-2014
- VUOI RECUPERARE GLI ANNI SCOLASTICI PERDUTI? - TI SERVE UN DIPLOMA PER INSERIRTI NEL MONDO DEL LAVORO?
IL CENTRO STUDI CARTESIO TI OFFRE LA POSSIBILIT DI CONSEGUIRE UN DIPLOMA E DI RECUPERARE GLI ANNI SCOLASTICI, CON LAIUTO DI DOCENTI QUALIFICATI E CON GRANDE ESPERIENZA NEI SEGUENTI INDIRIZZI:

Piatti tipici romagnoli, accompagnati da pizzichi di novit e voglia di scoprire sapori particolari. Pasta fatta in casa e dolci scrupolosamente secondo le ricette delle nostre nonne

GEOMETRA - RAGIONERIA - LICEO SCIENTIFICO - DIRIGENTE DI COMUNIT LICEO CLASSICO - ITI - LICENZA MEDIA - LICEO SOCIO PSICO-PEDAGOGICO CONTATTACI PER INFORMAZIONI tel. 0547 24700 - viale Mazzoni 31/A 47521 Cesena (Fc) Cell. 347 9761004 e-mail: centro.cartesio@libero.it www.paginegialle.it

Ristorante Albergo Bar


47020 Cella di Mercato Saraceno (Fc) Tel. 0547 96581-96563 - fax 0547 96636 pontegiorgi2004@libero.it Facebook: Pontegiorgi Risto

22

Gioved 27 giugno 2013

Sport Csi

Pagina a cura del Centro Sportivo Italiano Comitato di Cesena

Mister Pierpaolo Bisoli ha fatto visita al Centro Sportivo di Villachiaviche di Cesena, affiliato al Csi

Kick Off, un Centro estivo... molto sportivo


l calcio uno sport di squadra in cui bisogna aiutare il compagno e cercare sempre di divertirsi. Parola di Pierpaolo Bisoli che lunedi17 giugno ha fatto un bellissimo regalo ai bambini del Centro estivo... molto sportivo del Kick Off, a Villa Chiaviche di Cesena. Entusiasmo alle stelle grazie alla grande simpatia e disponibilit dimostrate dal mister del Cesena Calcio. II centro estivo affiliato al Csi ed arrivato al quarto anno. Si svolge in una struttura bella e ideale per le varie attivit che vengono proposte: dal calcio ai racchettoni, dal tennis ai vari tornei e attivit ludiche. Lobiettivo infatti quello di creare uno spazio a misura di bambino, in cui il gioco e il divertimento la fanno da padroni. Le attivit vengono proposte in forma ludica e non didattica, spesso attraverso la formula dei tornei. Quello che pi conta per non vincere, ma partecipare con entusiasmo e diventare parte di un gruppo che nel corso degli anni si fatto solido e affiatato. Coordinatore del centro estivo Marcello Fesani che si avvale della collaborazione di alcuni istruttori esperti nellambito sportivo e di tanti ragazzi volontari che scelgono di dedicarsi con passione ai pi piccoli e che danno un contributo fondamentale. l centro estivo attivo fino al 2 agosto e poi dal 26 agosto fino al 13 settembre, dalle 7,30 fino alle 14. Per info: 347 9184464.

Allo stadioManuzzi
Finali di Calcio
Domenica 16 giugno stata una giornata di festa per il comitato cesenate del Csi: durante il pomeriggio infatti si sono disputate presso lo stadio Manuzzi tre partite nali di competizioni prestigiose nellambito del calcio amatoriale. A scendere in campo per prime le squadre naliste della Supercoppa Over 35, che ha visto il successo netto del Club Forza Forl, 3 a 0, a spese del Cesena Over 35; la societ forlivese ha fatto questanno il pieno di vittorie, essendosi aggiudicata con largo margine il relativo campionato provinciale di categoria. Per la Coppa delle Coppe Dilettanti il Refugium Corpol ha battuto di misura, 1 a 0, la Pol. 2000 Cervia, mentre nella Supercoppa Dilettanti la Pol. Sala (che aveva gi vinto il campionato provinciale di categoria) ha conquistato un altro trofeo, superando con un solo goal di scarto, 3 a 2, la Pol. Rubicone Calisese. A completare il clima di autentica amicizia e gioia che ha caratterizzato levento hanno contribuito inne anche le premiazioni dei vari campionati della stagione sportiva 2012-13, succedutesi negli intervalli tra una gara e laltra. Nella foto sotto (di Armuzzi), la formazione della Pol. Sala, vincitrice della Supercoppa Dilettanti.

Calcio femminile a 5, calcio a 7 maschile, calcioOver 35, calcio giovanile Pulcini

Tornei e campionati, i risultati finali


ono arrivate a conclusione diverse competizioni della stagione sportiva 2012-13 e sono stati quindi emessi i relativi verdetti definitivi. Iniziamo dal 23esimo campionato di calcio femminile a 5 ,in cui nei play-out per la finale valevole per il 3 posto la Dinamo Rontagnano si imposta col punteggio di 4 a 2 a spese del Modigliana Calcio e per quella del 1 posto il Bar Cesare Savignano ha superato largamente, 6 a 0, la Faventia Faience. Per quanto concerne i play-off, il Futsal Club Castello, battendo per 7 a 5 la Virtus San Mauro Mare, ha conquistato la terza piazza e la Pol. Fiorenzuola Tnt, vincendo con una sola rete di scarto, 3 a 2, ai danni della Pol. Panighina New Sport, ha iscritto per la prima volta il proprio nome nellalbo doro della competizione. Proseguiamo con l11esimo campionato di calcio a 7 maschile, che ha visto il successo nella finale dei play-off del Collinello Calcio, che ha superato di misura, 3

a 2, il Romagna Sport e ha cos iscritto per la prima volta il proprio nome nellalbo doro di questa manifestazione.

Nella finale dei play-out la Virtus Cesena ha vinto nettamente, per 5 a 1, lo Zenit San Pietro. Sempre per il calcio a 7, dobbiamo registrare il successo nella finale della 6 coppa del Ritorno Autotrasporti Bragagni, che ha avuto la meglio col punteggio di 5 a 2 sulla Pol. San Lorenzo e si aggiudicato per il secondo anno consecutivo la competizione e del G.P . Vigne Arisan nella finale del 5 Trofeo Seven, che ha dominato per 11 a 1 a spese della Tecnoperforazioni. Per quanto concerne il calcio amatori maschile Over 35, da annoverare nel 14esimo campionato la conquista del titolo di categoria da parte del Club Forza Forl, che ha bissato il successo dello scorso anno e ha preceduto di ben undici lunghezze lo Sporting Valbidente e di sedici il san Colombano Italtex. Infine, per quel che riguarda il campionato di calcio giovanile riservato alla categoria Pulcini, il Due Emme Scot ha prevalso col parziale di 2 a 0 ai danni del San Marco, ottenendo la terza piazza, mentre il Ponte Pietra,vincendo con un solo gol di scarto, 1 a 0, sul Forza Vigne, ha conquistato il titolo di campione provinciale.

Pagina Aperta

Gioved 27 giugno 2013

23

Il direttore risponde
I cappellani dellospedale Bufalini scrivono al Corriere: Pregate per noi e per il nostro delicato compito

LOcchio indiscreto

aro direttore, le chiediamo un po di ospitalit. Lospedale, il malato, il cappellano nellospedale tra i malati. Tre parole chiave per capire il malato: osservare, interpretare e prevedere. Queste tre parole si riferiscono a tre categorie: la personalit del malato, la situazione che il malato sta vivendo e lambiente fisico e sociale in cui si trova. Per aiutare in modo valido, bisogna imparare a osservare e cercare di capire che il comportamento del malato non sempre facile da prevedere. Perch qualsiasi tipo di bisogno dalla fame al dolore, al desiderio di essere capito e amato pone lindividuo in uno stato di tensione. Alla base di tutto ci ci sono i bisogni fisiologici: sono fondamentali e prepotenti. La malattia smarrimento ed richiesta di aiuto. Richiesta di aiuto, soprattutto di essere capito dai familiari e amici, dai colleghi di lavoro. Il ricovero in ospedale ha sradicato il malato dal suo ambiente, che anzitutto la famiglia, inserendolo in un ambiente freddo, psicologicamente parlando, in cui non riceve quanto lui cerca: laffetto della moglie o del marito, dei figli e degli amici. Medici e infermieri hanno un ruolo molto importante nel soddisfacimento di questo bisogno. Tuttavia, essi, presi dagli aspetti tecnici del loro lavoro, non sempre sono disposti a corrispondere a questo bisogno. Un ruolo importante pu averlo il volontariato, purch sia adeguatamente preparato e motivato. A questo punto noi cappellani riteniamo opportuno non dilungarci in descrizioni di altri campi in cui possono intervenire altri esperti, ma non possiamo trascurare il nostro compito, che quello di far intervenire positivamente la fede, che offre in Cristo il vero sofferente che sa essere vicino a chiunque, per qualsiasi motivo egli soffra. Entrando nello specifico della pastorale nel campo della sanit, emergono alcune caratteristiche che bene farle note. Il cappellano di solito ben accetto. Il rifiuto esplicito abbastanza raro e normalmente si tratta dei Testimoni di Geova, mentre

moltissimi accettano il colloquio o la benedizione. In via ordinaria vengono dedicate una o due ore giornaliere alla visita ai malati, che si esprime in risposte ai loro bisogni di ordine spirituale (confessione ed Eucaristia, Unzione degli infermi, ecc). Tra i valori trasmessi, occupano un posto di rilievo la presenza di Cristo, in cui sta il valore della speranza. Nellesercizio di tali ministeri riservato uno spazio rilevante ad alcuni laici che ogni domenica si offrono per questo compito delicato di distribuzione dellEucaristia, e con loro anche i tre seminaristi. Addirittura il nostro vescovo lo si vede spesso far visita per varie ragioni (sacerdoti ricoverati o persone di sua conoscenza). Visita, quella del vescovo, quanto mai gradita! In questa linea, cappellani, sacerdoti o vescovo, bene privilegiare i malati pi bisognosi, perch pi soli e abbandonati, o perch maggiormente lontani dalla fede, o perch gravemente malati o addirittura in fase terminale. Papa Francesco qualche settimana fa in una catechesi ricordava che la vita cristiana consiste in un parlare con Dio a Tu per Tu: commovente sapere questo. Voglia il Signore aiutarci a essere nellospedale cristiani cos. Preti cos! Per poter essere per i tanti ricoverati di questo nostro ospedale, richiamo continuo a Dio cui volgere, soprattutto in certi momenti duri, gridandogli caso mai come Ges in Croce: Dio mio, Dio mio, perch mi hai abbandonato?. Ci auguriamo che questo dialogo damore perfetto diventi il dialogo un po di tutti, dandone lesempio per primi noi sacerdoti cappellani. Per questo ci permettiamo di chiedere a chi legge questa lettera una preghiera a Ges, alla Madonna e a tutti i santi, che ci aiutino in questo delicato e santo compito. proprio questo dono che in grado di trasformare il dolore umano redentivo e la morte in resurrezione con Cristo. I cappellani dellospedale Bufalini di Cesena Grazie a voi, carissimi don, per il vostro prezioso servizio e per la vostra testimonianza. Francesco Zanotti zanotti@corrierecesenate.it

Non conosciamo il motivo di tanto dispiacere dichiarato in una via del centro, a Cesena. Noi segnaliamo la simpatia.
diffidenza dalla societ (come invece avveniva qualche tempo fa per i tossicodipendenti). estremamente difficile tracciare un ritratto tipo del giocatore. Anche al Sert di Cesena sono in aumento le persone che chiedono aiuto. Ad oggi, sono pi di quaranta le persone che qui chiedono aiuto, senza contare quanti non lo fanno per vergogna. Vorrei fare un invito al nostro sindaco Paolo Lucchi: non sottovalutare questo fenomeno sociale ed emettere unordinanza comunale che vieti lapertura di nuove sale gioco e che riduca nei luoghi pubblici le slot machine gi esistenti, cercando dove possibile di limitare la diffusione di questa insana abitudine. I dati dellOms in Italia dicono che sarebbero quasi 2 milioni i soggetti a rischio ludopatia (termine elegante per indicare la dipendenza dal gioco dazzardo); numeri che peseranno sui costi sanitari, dal momento che la stessa stata riconosciuta come patologia dal nostro sistema sanitario nazionale. Questo nuovo e negativo fenomeno deve essere contrastato a tutti i livelli, e anche il Comune di Cesena deve fare la sua parte. Per ora nulla si visto in merito. Grazie per lospitalit. Domenico Formica consigliere comunale Pdl

Laborto un dramma, sempre e comunque


Caro direttore, sono un medico di famiglia, laltra sera siamo stati aggiornati circa le novit introdotte dal Servizio sanitario nazionale sulla gravidanza fisiologica,in particolare prima dei 39 anni verr offerto il DUO test x diagnosi non invasiva delle cromosomopatie e verr fatto screening delle emoglobinopatie. Il tutto finalizzato alla scelta da parte della donna dellinterruzione di gravidanza. Tutto questo, con dolore, non riesco che a chiamarlo Eugenetica, mi sembra, allora cos farisaico, fare la giornata della Memoria, contro gli abominii di Hitler, e contemporaneamente percorrere con passo felpato, la silenziosa strada dellinduzione allaborto eugenetico. Con dolore scrivo, con dolore guardo questa strage silenziosa, questa ipocrisia, questa triste rinuncia alla ragione e alla ragionevolezza del nostro essere dati alla vita. Il s di Dio all'uomo e il no dell'uomo al suo Fattore. Con dolore vi scrivo, ma sento di dovere condividere con qualcuno questa amarezza. Antonietta Rossi P .s.: Nessun ginecologo ha mai praticato laborto volentieri. Carissima dottoressa, lei sente il dovere di condividere una sua amarezza e noi le diamo spazio per farlo. Linterruzione di gravidanza, laborto in buona sostanza, sempre una dramma per chiunque lo viva, nonostante i tentativi di fornire a essa appellativi mistificatori che per non mutano la sostanza di un evento che spesso lascia il segno per tutta la vita. AllHappening, sabato scorso a Cesena, il professor Strippoli ha parlato di aborto selettivo nei confronti dei portatori della sindrome di Down (cfr. Stefano Spinelli a pag. 3). Saluti cordiali. Fz sognatore che si preso la briga di raccontarla? Non si dovrebbero leggere I Promessi Sposi: bisognerebbe mangiarli. Gli studenti non dovrebbero studiare questOpera nelle ore di Italiano, dovrebbero leggerla con voracit, di nascosto sotto il banco, nelle altre ore di lezione, come fosse un segreto. Se qualche volta ho commesso il "reato" di saltare qualche pagina del Suo capolavoro, per poco tempo o per poca voglia, La prego di perdonarmi: non c stato momento in cui non lo abbia rimpianto. Concludo facendoLe i miei pi vivi complimenti per la straordinaria magnificenza del Suo libro e La ringrazio per essersi preso il disturbo di leggere la presente. Mi perdoni se Le ho mancato di rispetto chiamandola "Caro", ma giunti a questo punto mi alquanto difficile fare altrimenti. Grazie infinite. Suo Marco Corzani 2 Bc Liceo V. Monti, Cesena

Tanti cari saluti dal Par, in Brasile


Carissimi amici del Corriere Cesenate, saluti a tutti e un grazie sincero per il servizio che portate avanti. Grazie alla modernit mi leggo le notizie senza aspettare tanto tempo come era prima. Da 7 anni sono impegnato nella pastorale sociale nel sud dello stato del Par, nellAmazzonia brasiliana. Inserito in un equipe di 5 persone nella Commissione Pastorale della Terra per essere presenza della Chiesa che cerca di dare attenzione agli umiliati della terra, per diritti, terra e difesa dellambiente. Ritorner in Romagna per le ferie triennali da ottobre a dicembre. Spero di avere la gioia di incontrarvi. Per ora a tutti labbraccio, via email, fraterno e caloroso. don Primo Battistini Caro signor Manzoni, strano ma vero, soltanto alla fine di questanno scolastico, soltanto dopo un anno trascorso in Sua compagnia, ho trovato il coraggio di scriverLe questa lettera. Sono veramente tante le cose che vorrei dirLe, mentre lo spazio a mia disposizione assai limitato e francamente non so proprio da dove potrei iniziare a scrivere la valanga di domande che mi premono in testa. Questo mi porta a considerare che forse anche Lei ha avuto il mio stesso problema, quando per la prima volta si seduto dietro la Sua scrivania con quel vulcano di idee e intrecci che ribolliva nel cranio, ha preso la penna tra le dita, intento ad intraprendere la stesura della Sua Opera, e si ritrovato a non sapere come cominciare. strano, davvero strano, come si possano avere cos tante idee, cos tante opinioni, cos tante storie in mente, da poter riempire gli oceani, coprire intere praterie, sapendo che quelle pagine bianche non basteranno mai a

Urge una presa di coscienza sul gioco dazzardo


Caro direttore, dopo il vostro approfondimento di un paio di settimane fa, mi permetto una riflessione. Il gioco dazzardo, ormai legalizzato e spesso anche promosso attraverso la pubblicit, ha assunto i contorni dellemergenza sociale. Locali ad hoc, slot machine nei luoghi pi improbabili, scommettitori che lapidano lo stipendio e i risparmi di una vita. Dimostra lesigenza morbosa dello Stato che specula sulle debolezze degli italiani. Urge una presa di coscienza forte della politica, che speriamo non tardi a venire. Lex ministro Riccardi ricordava qualche giorno fa come davanti ai provvedimenti proposti dal Governo, ci fu la reazione di lobby e di interessi di parte, anche in Parlamento. In Italia ci sono gi alcuni sindaci che con ordinanze esemplari stanno cercando di limitare il danno. Urgono, quindi, anche nel nostro territorio, risposte da parte dei servizi sociali per contrastare la ludopatia (dipendenza da gioco). Il giocatore dazzardo non ancora guardato con

LETTERA APERTA
Caro Alessandro Manzoni, le scrivo...
contenerle tutte, senza tuttavia riuscire a trovare il modo giusto per iniziare ad imprimerle su carta. Questo davvero uno dei dilemmi pi grandi. Eppure Lei ci riuscito. Ha trovato il modo di scrivere tutte le Sue idee in un Romanzo eterno. Qual il Suo segreto, Sig. Manzoni? Che sia merito delle tre diverse edizioni? O forse per la Sua velata ironia? Che ci sia lo zampino della Provvidenza? Anche questo rimane un grande interrogativo. Ma di una cosa sono sicuro: che la Sua Opera uno fra i pi grandi Classici mai scritti, un pezzo di storia della letteratura mondiale. Un libro come I Promessi Sposi un vero e proprio Romanzo con la R maiuscola, un libro che col passare degli anni rimane eterno, in quanto completo sotto ogni aspetto e ricco di temi sempre attuali. Alcuni Le diranno che ha scritto un libro lento e noioso, una banale storiella a lieto fine: Lei non li ascolti, Sig. Manzoni. Non scontato che i buoni vincano, non scontato che i deboli alla fine riescano ad essere felici, che il cattivo muoia e che la storia abbia un lieto fine. Non sono cose da considerare ovvie, non sono favolette banali. Chi non la pensa cos evidentemente non possiede un cuore o non ha fede nei valori. Se Lei invece si ostina a parteggiare per gli umili, i pi semplici ed onesti, e ad elogiare lattesa dellintervento della Grazia, significa che sono queste le cose importanti ed per questo motivo che il Suo Romanzo ancora letto ed amato dopo tutti questi anni. grazie a personaggi focosi come Renzo, leroe del racconto, e alla candida Lucia che la Sua storia commuove; grazie a figure spaventose come lInnominato e Don Rodrigo che il Suo Romanzo avvincente; merito di personaggi teatrali quali Don Abbondio, Perpetua e Agnese se la storia sembra prendere vita mentre la si legge; sono gli intermezzi di carattere storico che fanno di questOpera uninteressante finestra aperta su quellepoca buia, ma viva ed affascinante, che era il 600 italiano. Come si fa alla fine a non amare lAnonimo autore della Storia e quel Poeta romantico e un po

SETTIMANALE DI INFORMAZIONE DELLA DIOCESI DI CESENA-SARSINA

ECONOMIA

AZIENDA LOCALE INVESTE 6 MILIONI

Lesperto spiega quando il matrimonio nullo