Sei sulla pagina 1di 1

COMUNICATO STAMPA LUnion Autonomista Ladina (U.A.L.) e le primarie di coalizione.

LUnion Autonomista Ladina, partner dellattuale coalizione di centrosinistra autonomista, ma non partecipa con propri nominativi o con proprie indicazioni alle primarie di coalizione per la scelta del prossimo candidato presidente. LU.A.L. ha sempre sostenuto la necessit di un rafforzamento della coalizione, di una sempre maggiore coesione tra forze politiche che, insieme, hanno dato al Trentino quindici anni di governo responsabile e lungimirante. La proposta politica dellattuale maggioranza risultata vincente ed il frutto di una scelta unitaria premiata dagli elettori per la seriet dei progetti proposti, pronti a bocciare, al contrario, contrapposizioni e voglia di primeggiare tra forze politiche unite nellattuale governo del Trentino. Per il Movimento ladino sarebbe stata opportuna lindividuazione di un candidato comune da parte delle forze politiche di coalizione dando in questo modo unulteriore segnale di coesione e unit. La scelta delle forze di coalizione stata diversa e va rispettata in quanto offre comunque alla comunit trentina la possibilit di esprimersi sui candidati proposti dalle diverse forze politiche che la compongono. Per la stessa natura di Partito di raccolta per tutti i fassani, la U.A.L. non intende esprimere alcuna indicazione in favore delluno o dellaltro dei candidati in lizza. Tuttavia, nel quadro del sostegno a questa coalizione e in prospettiva di un suo rafforzamento lUnion Autonomista Ladina invita la gente di Fassa a non sottrarsi ad un momento importante di partecipazione democratica e ad esprimere liberamente la propria individuale preferenza per il futuro candidato presidente del centrosinistra autonomista. Lindicazione che emerger dalla consultazione popolare del prossimo 13 luglio sar un utile elemento per lUnion Autonomista Ladina che anche per i prossimi anni intende rappresentare nelle istituzioni autonomistiche uno dei territori pi importanti del Trentino, e pertanto chieder direttamente al candidato di coalizione le garanzie politiche di valorizzazione e rappresentanza nel governo provinciale 2013-2018. Il consolidamento di una concreta possibilit di autogoverno della comunit di Fassa attraverso il Comun General, la valorizzazione della vocazione economica della valle nelle sue componenti turistica, ambientale del turismo, dellagricoltura e dellartigianato, la salvaguardia del suo patrimonio naturalistico e ambientale, la tutela e promozione della lingua e della cultura ladina di Fassa, parte costitutiva della Comunit Ladina delle Dolomiti, minoranza riconosciuta dalle leggi vigenti a livello costituzionale e statutario, unica saranno alcuni dei punti su cui il candidato alla carica di Presidente della Provincia dovr assumere impegni precisi e puntuali.

Pozza di Fassa, 22 giugno 2013.