Sei sulla pagina 1di 72

EFFETTO CITTADINO

Il programma Europa per icittadini in 25 progetti

Europa per icittadini

Europe Direct un servizio avostra disposizione per aiutarvi a trovare le risposte ai vostri interrogativi sullUnione europea. Numero verde unico (*):

00 800 6 7 8 9 10 11
(*)  Alcuni gestori di telefonia mobile non consentono laccesso ai numeri 00 800 o non ne accettano la gratuit.

Numerose altre informazioni sullUnione il portale Europa (http://europa.eu).

europea

sono

disponibili

su

Internet

consultando

Una scheda catalografica figura alla fine del volume. Lussemburgo: Ufficio delle pubblicazioni dellUnione europea, 2012 ISBN 978-92-9201-308-0 doi:10.2797/97475 Unione europea, 2012 Riproduzione autorizzata con citazione della fonte. Printed in Belgium Stampato su carta riciclata senza cloro (PCF)

PREFAZIONE
La nostra identit di cittadini europei si costruisce giorno dopo giorno. LUnione europea ela cittadinanza europea non sono unidea astratta, ma una solida realt che il risultato del coinvolgimento dei cittadini europei nella vita pubblica edi numerosi progetti in cui hanno investito le loro emozioni ecapacit intellettuali. Soltanto se icittadini di ogni Stato membro ei loro rappresentanti nelle Istituzioni dellUnione europea lavorano insieme, possiamo sfruttare al meglio le possibilit offerte da unEuropa unificata eaffrontare fianco afianco le sfide del mondo odierno. Dobbiamo pertanto adoperarci per dimostrare quali sono il contributo positivo che lUnione europea pu dare alla vita dei suoi cittadini ei valori preziosi che rappresenta, come la libert di espressione, il rispetto dei diritti umani, luguaglianza, la tolleranza, lo Stato di diritto, la solidariet ela lotta contro il razzismo ela xenofobia. LUnione europea unorganizzazione democratica sostenuta dalla partecipazione dei cittadini europei al processo politico edallopportunit ad essi offerta di esercitare iloro diritti edi difendere iloro valori. Quale segno della volont delle Istituzioni dellUnione europea di assegnare ai cittadini europei un ruolo pi incisivo, il 2013 stato designato Anno europeo dei cittadini per consentire di rafforzare la consapevolezza in merito alle modalit con le quali icittadini dellUnione possono tangibilmente beneficiare dei diritti dellUnione ealle politiche eai programmi previsti per aiutarli aesercitarli. Stimoler erafforzer la partecipazione civica edemocratica dei cittadini dellUnione europea, in particolare aforum civici sulle politiche dellUnione esulle elezioni del Parlamento europeo. Sono pertanto lieta di presentare alcuni dei progetti sostenuti dal programma Europa per icittadini per realizzare lidea europea. Dal suo avvio nel 2007, Europa per icittadini ha offerto innumerevoli opportunit di partecipare acentinaia di progetti. Sono pi di 5 500 000 le persone che finora hanno preso parte aprogetti finanziati dal programma. Europa per icittadini aperto atutte le parti interessate, come per esempio le organizzazioni non governative ele autorit locali che promuovono la cittadinanza europea. Le migliori prassi riportate nel presente opuscolo testimoniano una parte del lavoro finora compiuto. Sono un segno della societ civile dinamica esistente nellUnione europea edellimpegno dei cittadini verso lintegrazione europea eoffrono prospettive promettenti per il futuro.

Viviane Reding Vicepresidente della Commissione europea Commissario per la giustizia, idiritti fondamentali ela cittadinanza

INTRODUZIONE
The ciTizens effecT
Europe for Citizens programme I forum pubblici egli spazi condivisi in cui icittadini possono discutere edecidere sono sempre stati tra gli elementi essenziali di una societ democratica. Attualmente, il programma Europa per icittadini serve acreare una moderna agor europea. Avviato nel 2007, il programma sostiene le iniziative che riuniscono le persone in scambi internazionali einterculturali.
Europe for Citizens

25 features about the

Ogni anno circa 1 000 organizzazioni diverse di 30 paesi partecipanti (i 27 Stati membri dellUnione europea, Croazia, Macedonia eAlbania) ricevono sovvenzioni intese afinanziare attivit eprogetti. La diversit dei richiedenti ammissibili, tra cui organizzazioni non governative, autorit locali, istituti di istruzione, reti di volontariato emolti altri, contribuisce atrasmettere il messaggio della cittadinanza attiva apersone di ogni estrazione.

I tipi di progetti finanziati sono altrettanto diversi. Iprogetti di gemellaggio ele reti di citt gemellate si sono rivelati mezzi molto efficaci per riunire icittadini europei dei vari paesi, rafforzando la tolleranza ela comprensione reciproca. Che si tratti di un festival, di una conferenza sul tema della democrazia odi uno studio sul benessere dei cittadini anziani nelle zone rurali europee, ogni progetto offre lopportunit di un dialogo interculturale edi una condivisione di esperienze. Anche le organizzazioni della societ civile ei gruppi di riflessione svolgono un ruolo significativo nella promozione dei valori europei edi azioni, dibattiti eriflessioni sullidentit europea. Unaltra importante categoria di iniziative riguarda la memoria attiva. Si tratta di progetti che si propongono di mantenere viva la memoria delle vittime del nazismo edello stalinismo. Utilizzando metodi creativi eallettanti di interazione edi divulgazione di informazioni, come il teatro, igiochi di ruolo, la narrazione ei filmati, iprogetti finanziati riescono acoinvolgere igiovani europei ead attirare lattenzione del pubblico.

Europa per icittadini sta raggiungendo una fase importante. Il ciclo del periodo 2007-2013 giunge al termine eun nuovo programma settennale dovrebbe iniziare nel 2014. Alla luce dei considerevoli risultati finora ottenuti, il programma sar portato avanti eperfezionato per adattarsi ai contesti dei tempi che cambiano. Sar rivolta maggiore attenzione alle iniziative che stimolano idibattiti, le riflessioni ela cooperazione eche contribuiscono alla comprensione dellUnione europea da parte dei cittadini. Lo scopo promuovere la cittadinanza europea eincoraggiare la partecipazione dei cittadini alivello di Unione europea.

Il presente opuscolo presenta le storie che sono alla base dei 25 progetti selezionati, illustrando gli elementi fondamentali che definiscono la cittadinanza europea del XXI secolo.

INDICE
I CITTADINI EUROPEI PRENDONO LA PAROLA  INCONTRI FRA CITTADINI NELLAMBITO DEL GEMELLAGGIO FRA CITT 10

Europe en Scne,

consiglio comunale di Wicklow, Irlanda Twin Towns European Volunteering conference,12 citt di Trogir, Croazia Active citizens in the European integration,  Ayuntamiento de San Fernando de Henares, Spagna 14

RETI DI CITT GEMELLATE 18 20 22 24

Madrid en Red,

Fundacin Voluntarios por Madrid, Spagna Charter of European Rural Communities,  comune di Haaren, Paesi Bassi European network on forward policies and actions for the seniors in Europe,  Skovde, Svezia Comprehensive integration of disabled and differently abled people, 
citt di Varpalota, Ungheria

MISURE DI SOSTEGNO: ATTIVIT TRA PARI  28 30

Quels jumelages pour quelle Europe, 

Conseil des Communes et des Rgions dEurope, Francia Facing the challenges of the implementation of Networks of twinned Towns,  Svezia Emilia Romagna Network, Italia PROGETTI DEI CITTADINI  34 36 38

Micronomics, 

VZW City Mine, Belgio Euromed in Culture,  Association pour le Dveloppement culturel europen et international, Francia Stories of apossible Europe,  Universit popolare di Roma, Italia Grassroots Europe for Local Wellbeing Open Society Institute, Ungheria 

40

SOCIET CIVILE IN AZIONE Waves of legality, waves of citizenship,  Fondazione Giovanni eFrancesca Falcone, Italia

44 46 48 50 52 54 56

Generation 89,  Romanian Cultural Institute, Romania City Lab, Associazione Ilaria Alpi, Italia Active Citizens in the driving seat: leaders for 21st century Europe,  EUCLID, Regno Unito Travelling Social Cuisine,  National Institute for Social Integration, Lituania Light on the Rights Bus Tour, OBESSU Organising Bureau of European School Student Unions, Belgio Women and Europe & Citizens Initiative,  Fondation Robert Schuman, Francia MEMORIA Le Convoi MEDIEL, Belgio

60 62 64 66 68

The righteous against the forms of totalitarism,  Comitato per la foresta mondiale dei Giusti, Italia Crocus project,  Holocaust Educational Trust (HETI), Irlanda Futurama OPONA o.p.s., Repubblica Ceca Sense of our history activates responsibility of Europeans, SAVES Pazinimo ir realizavimo studija, Lituania

EUROPEAN I CITTADINI CITIZENS EUROPEI PRENDONO TAKE LA THE PAROLA FLOOR


INCONTRI FRA CITTADINI NELLAMBITO DEL GEMELLAGGIO FRA CITT

LEUROPA LA SCENA, NOI SIAMO GLI ATTORI


Le citt gemellate condividono il loro patrimonio attraverso un festival multiculturale annuale

ota come il giardino dIrlanda, la Contea di Wicklow uno degli autentici tesori naturali del paese con le sue incantevoli colline emontagne, le lunghe spiagge sabbiose, ifiumi ei laghi. La bellezza dellambiente naturale tuttavia soltanto una delle molte attrattive offerte da questa parte dellIrlanda. Grazie al suo coinvolgimento in una rete estremamente attiva di citt gemellate, Wicklow diventata un centro di eventi multiculturali. Nel luglio del 2011 stata scelta come sede ospitante del festival Europe en Scne.

Titolo del progetto: Europe en Scne 2011 Promotore: consiglio comunale di Wicklow (Irlanda) Paesi partner: Regno Unito, Germania, Francia, Romania, Italia Durata: 1/6/2011 20/3/2012 Finanziamento del programma Europa per icittadini: 9 000 EUR

Europe en Scne un progetto comune istituito da otto citt allo scopo di condividere il proprio patrimonio culturale edi creare un legame tra icittadini europei di diversa provenienza. Wicklow, Montigny le Brettoneux (Francia), Tirgu Mures (Romania), Kierspe (Germania), Denton (Regno Unito), Marostica (Italia), San Fernando (Spagna) eEichenzell (Germania) si sono impegnate adimostrare che, aprescindere dal proprio luogo di origine, tutte le persone condividono ideali, valori, problemi escopi simili. Sotto il sole radioso di luglio, Wicklow ha accolto una folla vivace di giovani desiderosi di partecipare alle manifestazioni. Gli abitanti locali di tutte le et sono stati invitati adare il loro contributo enumerose famiglie hanno ospitato ipartecipanti nella propria casa, trasformando levento in unesperienza calorosa epersonale. Molti degli abitanti del luogo si sono offerti come volontari per organizzare visite della citt ed escursioni ei musicisti, gli artisti egli sportivi locali hanno dato prova dei loro talenti. Iseminari quotidiani di musica, danza eteatro sono diventati veri epropri crogioli culturali. Sono state prodotte opere individuali ocollettive in cui hanno trovato espressione gli stili artistici di tutte le regioni partecipanti. Al termine della settimana di durata del festival, ipartecipanti sono ritornati nelle loro citt di origine con un pensiero in mente: ci che ci unisce pi forte di ci che ci divide. Un pensiero eun sorriso prolungato.

10

Levento ha riscosso un enorme successo. Noi tutti abbiamo acquisito una maggiore conoscenza del patrimonio del paese ospitante edella diversit culturale europea. Ci siamo resi conto del modo in cui il volontariato pu svolgere un ruolo importante nelle comunit locali. Grazie aEurope en Scne, ho avuto la possibilit di incontrare nuove persone provenienti da tutto il mondo. Ho particolarmente apprezzato le visite nei luoghi di interesse culturale, la possibilit di fare nuove amicizie ela partecipazione aiseminari.

Limpatto

Il festival dimostra che le iniziative culturali, insieme al coinvolgimento entusiastico dei residenti locali, possono facilitare il dialogo tra comunit separate da considerevoli distanze geografiche. Europe en Scne consente ai visitatori di approfondire la conoscenza della storia, della cultura edellambiente naturale della citt ospitante eincoraggia il turismo locale. Il festival offre inoltre un nuovo punto di vista sul significato effettivo dellintegrazione europea efornisce unidea pi chiara del modo in cui lUnione europea influisce sulla nostra vita.

http://www.wicklow.ie/apps/wicklowbeta/TownCouncils/EuropeEnScene.aspx 11 http://www.wicklowtowntwinning.com/europe.html

Testimonianze

Questo evento ha rappresentato unottima opportunit per coinvolgere tutti gli abitanti locali, di vari gruppi di et, che hanno partecipato come volontari allorganizzazione di visite guidate, di escursioni edi esibizioni da parte di musicisti, artisti esportivi locali.

VOLONTARIATO PER LEUROPA


Otto citt gemellate fanno la differenza

econdo lartista Marjorie Moore, il volontariato il massimo esercizio di democrazia. Si vota nelle elezioni una volta allanno, ma quando si fa volontariato si vota ogni giorno sul tipo di comunit in cui si vuole vivere. Il 2011, designato Anno europeo del volontariato, ha fornito unottima occasione per richiamare lattenzione sugli effetti che questa pratica ha alivello personale esociale.

Lo stesso vale per la conferenza europea del volontariato nellambito del gemellaggio fra citt (EUR-Vol). Alla fine di maggio del 2011, la citt croata di Trogir ha accolto idelegati delle citt partner di Hajduboszormeny (Ungheria), Veterstetten (Germania), Porto San Elpidio (Italia), Praga (Repubblica Ceca), Budapest (Ungheria), Montesilvano (Italia) eSlupca (Polonia). La manifestazione della durata di quattro giorni, dedicata al valore del volontariato, aveva lo scopo di trovare il modo di sensibilizzare ecoinvolgere maggiormente icittadini in questo ambito edi accrescere la loro comprensione del contributo che le organizzazioni di volontariato danno alla societ. Vari seminari, conferenze epresentazioni hanno offerto ai partecipanti lopportunit di discutere questioni fondamentali riguardanti lorganizzazione ela gestione delle iniziative di volontariato. Iproblemi pi frequenti che icoordinatori devono affrontare sono ipregiudizi, la mancanza di unadeguata divulgazione delle informazioni elelusione delle responsabilit. Si trattato di un punto di partenza per ipartecipanti per trovare soluzioni con cui poter superare gli ostacoli. La conferenza ha preparato il terreno per la creazione di nuove reti di collaborazione ela programmazione di future azioni comuni, come ad esempio campi linguistici per gli studenti ospitati con laiuto di insegnanti volontari, progetti ambientali, mostre darte, forum online comuni, attivit sportive, campi artistici emusicali. Inoltre, sono stati discussi gli aspetti della gestione dei progetti di volontariato, consentendo ai partecipanti di condividere le loro storie edi migliorare le loro capacit econoscenze nei vari ambiti. Il progetto ha consolidato un ambiente in cui possono essere favoriti la promozione delle azioni di volontariato nellUnione europea, il conferimento di maggiori poteri alle organizzazioni di volontariato eil miglioramento della qualit dei relativi servizi.
12

Titolo del progetto: Twin Towns European Volunteering conference - EUR-VOL Promotore: citt di Trogir (Croazia) Paesi partner: Ungheria, Germania, Italia, Repubblica Ceca, Polonia Durata: 27/5/2011 30/5/2011 Finanziamento del programma Europa per icittadini: 21 697 EUR

La partecipazione al progetto stata unesperienza molto gradita per me ela mia associazione (associazione di volontariato senza scopo di lucro che si occupa di persone svantaggiate). Tutte le attivit legate al progetto sono state realizzate con successo ehanno contribuito auno scambio di conoscenze edi prassi con altre citt nellambito del volontariato. Abbiamo anche instaurato buoni rapporti con altre citt eassociazioni in questo settore, che per noi sono molto utili.

Limpatto

La conferenza europea di volontariato ha incoraggiato pi di 250 partecipanti, fra cui alcuni disabili edisoccupati, afare la differenza per se stessi eper la societ. Alla fine della conferenza, irappresentanti delle citt partecipanti hanno firmato alcuni memorandum di cooperazione ufficiali. Ogni citt ha creato uno sportello informativo avente la funzione di punto di collegamento tra le organizzazioni di volontariato locali. Si tratta nel complesso di una rete per ifuturi scambi di esperienze edi buone prassi di volontariato eper la cooperazione interculturale tra le citt partecipanti ei cittadini europei in generale.

http://trogirportal.info/trogir/hrvatska/european-volunteering-conference-u-trogiru-krajem-svibnja 13

Testimonianze

La realizzazione del progetto non sarebbe stata possibile senza il sostegno del programma Europa per icittadini. Questa iniziativa stata unutile esperienza eha rafforzato la volont delle citt partecipanti di collaborare nel campo del volontariato.

OGNI EUROPEO IMPORTANTE


Le piccole citt si riuniscono per parlare di problemi importanti eper celebrare la diversit

mmigrazione una parola che con ogni probabilit suscita espressioni di disappunto sui volti della maggior parte degli europei, soprattutto in periodi di incertezza finanziaria. Ivantaggi che possono derivare da persone provenienti da paesi eculture stranieri in termini di nuove idee, punti di vista diversi sulla risoluzione dei problemi earricchimento culturale in generale sono rapidamente minimizzati eil fenomeno viene comunemente percepito in maniera negativa. Quali sono imotivi?

Active Citizens in the European Integration, un progetto avviato dalla citt spagnola di Fernando de Henares in collaborazione con le due citt rumene gemellate di Vaslui eCampia Turzii, ha sollevato questa domanda, insieme ad altre riguardanti limmigrazione, il benessere sociale, idiritti delle donne eil ruolo dei giovani edegli anziani nella societ. Attualmente irumeni costituiscono uno dei pi numerosi gruppi di immigranti in Spagna erappresentano poco pi del 14 % della popolazione di immigranti totale nel paese. In tale dato sono compresi anche molti rumeni nati in Spagna che talvolta hanno difficolt aintegrarsi nella societ locale senza sentirsi discriminati. Lo scopo del progetto favorire lintegrazione ela conoscenza di questo gruppo, edelle popolazioni di immigranti in generale, aiutandoli adiventare membri pi attivi della societ spagnola. Un primo passo in questo senso stato compiuto attraverso una serie di incontri, organizzati con unampia serie di cittadini evari soggetti istituzionali, per massimizzare lo scambio di opinioni. Lidea era creare un ambiente aperto in cui il senso di appartenenza allUnione europea potesse incoraggiare ipartecipanti aparlare di argomenti di interesse sociale comune. Attraverso alcuni forum online, icittadini hanno potuto esprimere le proprie osservazioni sui modi possibili per ridurre il divario tra le istituzioni comunali ele persone eil 9 maggio (giornata dellEuropa) sono stati nuovamente ascoltati in una conferenza internazionale tenuta aSan Fernando de Henares. Le raccomandazioni raccolte sono state sottoposte allattenzione dei comuni delle citt gemellate. Liniziativa riuscita aincoraggiare una partecipazione attiva dei cittadini alla costruzione di unEuropa unita, basata sulla democrazia ei diritti umani, aperta al mondo earricchita dalla diversit culturale. Le questioni sollevate restano aperte eil progetto pu servire come fonte di ispirazione per altre istituzioni che lottano contro le discriminazioni in Europa ein tutto il mondo.

Titolo del progetto: Active citizens in the European integration Promotore: Ayuntamiento de San Fernando de Henares (Spagna) Paese partner: Romania Durata: 1/2/2011 1/7/2011 Finanziamento del programma Europa per icittadini: 6 392 EUR

14

Sono state intraprese varie azioni per coinvolgere igruppi di cittadini pi svantaggiati, che pertanto hanno potuto conoscere il contenuto delle politiche dellUnione europea che possono aiutarli ad alleviare le loro difficolt sociali. Prendendo parte aquesto progetto del programma Europa per icittadini ho avuto lopportunit di essere coinvolto in un dibattito molto interessante. La condivisione delle esperienze personali riguardo ad argomenti di interesse comune ha allargato imiei orizzonti in relazione alla diversit culturale.

Limpatto

La partecipazione diretta delle persone eil dialogo aperto con le istituzioni hanno rappresentato una misura efficace per rafforzare linclusione nella societ democratica epromuovere la diversit culturale elinguistica. La creazione di uno spazio virtuale (denominato Todos europeos), che comprende un forum online, ha fornito ai partecipanti eal pubblico in generale una piattaforma attraverso la quale hanno potuto intervenire in un dibattito transnazionale su tutti gli aspetti riguardanti lintegrazione elUnione europea. La pubblicazione di numerosi opuscoli evolantini ha consentito di dare maggiore visibilit al progetto nel complesso edi sensibilizzare pi ampiamente la societ al riguardo.

http://www.ayto-sanfernando.com/ 15 http://www.wix.com/europaenred/ue

Testimonianze

Liniziativa stata la continuazione del progetto Todos Europeos (siamo tutti europei). Lo scopo era acquisire una conoscenza pi adeguata della realt demografica, caratterizzata dalla coesistenza di varie nazionalit. La realizzazione di questo progetto del programma Europa per icittadini ci ha consentito di compiere ulteriori sforzi per la costruzione di unidentit comune, ossia lidentit europea. Per questa iniziativa ci siamo basati su concetti condivisi esul rispetto della diversit culturale.

RETI DI CITT GEMELLATE

COS IL VOLONTARIATO PER UN EUROPEO?


Scambio di informazioni sulle attivit di volontariato nei vari paesi

n periodi di difficolt economica, non tutto grigio esenza Titolo del progetto: speranza come si potrebbe pensare. Spesso si intravedono Madrid en red spiragli di positivit, come dimostrano coloro che Promotore: allimprovviso possono disporre di molto tempo libero eche Fundacin Voluntarios por Madrid (Spagna) lo utilizzano per aiutare chi si trova in condizioni di disagio, Paesi partner: Portogallo, Regno Unito, Germania assumendo il ruolo universalmente noto di volontario. Eppure Durata: lidea di volontariato non limitata aquesto tipo di azioni. 1/3/2011 28/2/2013 Per un britannico il concetto pu essere inteso nel senso di Finanziamento del programma Europa per trascorrere due ore alla settimana aiutando un istituto di icittadini: beneficenza, mentre per uno spagnolo potrebbe significare 52 038,60 EUR (in corso) preparare una conferenza di una organizzazione non governativa nazionale. La dedizione di coloro che operano nel settore del volontariato comunque indiscutibile, in quanto mettono adisposizione il loro tempo libero per gli altri. Per il progetto Madrid en Red, le amministrazioni ele organizzazioni locali di Spagna, Portogallo, Germania eRegno Unito si sono incontrate per condividere le loro esperienze di volontariato eper rafforzare ilegami che le uniscono. Sono stati organizzati quattro eventi in tre paesi, ciascuno dedicato aun tema diverso, dallinfluenza che la crisi economica pu avere sul volontariato allimportanza delle reti sociali per diffondere il messaggio delle attivit di volontariato. Aquesti eventi hanno partecipato anche pi di 100 organizzazioni non governative epi di 500 volontari estudenti di tutta Europa. Lopportunit di incontrare persone provenienti da vari paesi europei interessate alle tematiche relative alla cittadinanza europea stata considerata uno dei principali vantaggi per tutte le persone coinvolte.

18

stato un onore partecipare al progetto Madrid en Red. Idibattiti sono stati arricchiti dalla diversit di esperienze edi idee provenienti da molti contesti di volontariato.

Limpatto

Pi di 500 partecipanti hanno potuto comprendere in modo pi adeguato le prassi di volontariato dei loro partner europei. Inoltre, hanno anche potuto incontrarsi escambiarsi le proprie opinioni su una variet di argomenti molto pi ampia. Le attivit in cui sono stati coinvolti hanno comportato la creazione di nuove reti di volontari ehanno rafforzato la cooperazione ela comprensione reciproca tra le reti gi esistenti. Lo spazio riservato dai mezzi dinformazione al progetto ne ha rafforzato leffetto eha contribuito apromuovere la diffusione delle conclusioni edelle idee emerse aun pubblico pi ampio. La dedizione dellorganizzazione responsabile del progetto, Fundacin Voluntarios por Madrid, soprattutto per quanto riguarda la divulgazione di informazioni sulla sua attivit al pubblico in generale, stata considerata uno dei maggiori successi del progetto. Le reti di volontari create grazie al progetto continuano acontribuire alle attivit di volontariato attraverso un blog eun sito Internet.

http://www.voluntariospormadrid.org http://www.voluntariospormadrid.org/Sensibilizacin_Madrid_en_Red_ejemplo_UE/ 19 seccion=215&idioma=es_ES&id=2012103011380001&activo=12.do

Testimonianze

la prima volta che partecipiamo aun progetto europeo esiamo molto lieti di avere questa opportunit. Possiamo scambiare direttamente le nostre esperienze sugli sviluppi effettivi nel campo del volontariato in tre paesi europei. In questo modo abbiamo saputo che la societ civile in Europa dispone di uninfrastruttura molto dinamica in molti paesi. stato un bene includere gli studenti eil personale negli incontri, per diffondere le idee ele esperienze in vari modi.

BENVENUTI NEL VILLAGGIO GLOBALE DELLUNIONE EUROPEA!


27 comunit uniscono le forze per creare una vivace rete di villaggi europei

amicizia si costruisce attorno al tavolo della cucina. Non ci sono dichiarazioni solenni, impegni ufficiali oincontri formali che consentano di ottenere ci che possibile con il semplice rituale di accogliere qualcuno nella propria casa. Questo uno dei principi fondamentali che uniscono i27 villaggi che fanno parte della Carta delle comunit rurali europee. Dal 1989 gli abitanti di piccoli villaggi, uno per ciascuno Stato membro dellUnione europea, si riuniscono in incontri annuali. Ivillaggi membri della Carta organizzano aturno ivari eventi culturali esociali. Ogni volta, gli ospiti vengono accolti dagli abitanti del luogo nelle loro case, trasformandosi in una grande famiglia internazionale.

Titolo del progetto: Charter of European Rural Communities Promotore: comune di Haaren (Paesi Bassi) Paesi partner: gli altri 26 Stati membri dellUnione europea Durata: 1/12/2008 30/11/2010 Finanziamento del programma Europa per icittadini: 12 8878,29 EUR

Il 2009 eil 2010 sono stati contrassegnati da una serie di eventi sociali sul tema della vivibilit nelle comunit rurali europee. Dalla Grecia alla Finlandia edallIrlanda alla Romania, ogni villaggio ha contribuito adare un sapore locale agli scambi interculturali, rafforzando ilegami tra le comunit einiziando nuove attivit insieme. Nella primavera del 2009 si sono svolti seminari dedicati al tema della giovent. Igiovani hanno avuto lopportunit di parlare tra loro sul futuro della Carta edellEuropa esui suoi valori. In estate si sono tenuti incontri tra icittadini, in cui igiovani hanno discusso di educazione edi integrazione dei disabili nella vita del villaggio. Anche le stagioni pi fredde sono state piene di impegni, nel cui ambito stata rivolta particolare attenzione al benessere dei cittadini pi anziani che vivono nelle comunit rurali eal concetto di democrazia. Gli incontri hanno rappresentato una terreno fertile ideale per nuove idee eprogetti ehanno promosso un dialogo multiculturale euno scambio di esperienze che hanno superato iconfini geografici eculturali.

20

Incontrare persone eculture di tutta Europa, divertirsi insieme, discutere di argomenti seri estringere molte nuove amicizie: questa la forza della Carta delle comunit rurali europee.

Limpatto

I 10 eventi principali organizzati nel 2009 enel 2010 hanno ottenuto una risposta entusiastica da parte dei 27 membri della Carta. Itemi discussi erano molto importanti per le comunit rurali europee ei risultati conseguiti sono stati significativi: pubblicazioni, orientamenti, raccomandazioni esimili, che sono stati utilizzati da tutte le amministrazioni dei villaggi. stata garantita una cooperazione sostenibile per molti anni avenire in quanto sono gi state poste le basi per vari progetti futuri.

http://www.europeancharter.eu/archive/MultiAnnualProject.htm 21

Testimonianze

Il programma Europa per icittadini ha favorito in misura considerevole il conseguimento dei nostri obiettivi: promuovere la comprensione reciproca in tutti isettori possibili tra gli abitanti dei nostri villaggi eavvicinare lEuropa ai cittadini. Si spera che in questo modo la Carta, per quanto nelle sue possibilit, contribuisca allunificazione dellEuropa.

SONO UN GIOVANE DI 70 ANNI


Aiutare le persone arestare indipendenti eattive quando invecchiano

li europei che nascono adesso dovrebbero vivere circa dieci anni in pi rispetto ai loro connazionali nati cinquantanni fa. Il miglioramento delle condizioni di vita edei sistemi sanitari in tutta Europa ha determinato un continuo aumento dellaspettativa di vita. Tenuto conto che un europeo su cinque ha gi superato isessantanni di et, dobbiamo riconsiderare il nostro modo di concepire la vecchiaia.

Proprio questo ci che fa la European network on forward policies and actions for the seniors in Europe. Presieduto ecoordinato nella regione svedese di Skovde, il progetto aveva lo scopo di creare reti di cooperazione transnazionale alungo termine in modo che potesse essere sollevata ediscussa la questione della necessit di nuove politiche eservizi per icittadini pi anziani nei paesi partner, ossia Germania, Francia eItalia. Autonomia ecittadinanza attiva, alloggi, servizi esoluzioni informatiche, tempo libero eimpegno sociale sono alcuni dei principali argomenti discussi nel corso dei sei eventi organizzati, ossia uno per ogni citt partecipante. Ipartecipanti pi anziani eil pubblico in generale hanno potuto scambiarsi esperienze econoscenze in settori fondamentali per iquali necessario aggiornare le relative politiche. Un concetto essenziale che stato ridefinito nel corso del progetto quello di anziano attivo. Ipartecipanti erano concordi nel sostenere che tale concetto non solo dovrebbe tenere conto della capacit di essere fisicamente attivi, ma dovrebbe anche far riferimento alla continua partecipazione dei cittadini pi anziani alle attivit sociali, economiche, culturali, spirituali ecivili. Il progetto ha sottolineato che in futuro le proposte politiche intese arispondere alle esigenze dei cittadini pi anziani devono mirare ad accrescere la loro influenza eresponsabilit nei processi decisionali che interessano la loro vita quotidiana. Liniziativa aveva anche lo scopo di diversificare iservizi (e iprodotti) pubblici eprivati per gli anziani, consentendo loro di essere coinvolti in una pi ampia serie di attivit. Ogni passo compiuto in questa direzione fa sentire il vecchio continente pi giovane che mai!

Titolo del progetto: European network on forward policies and actions for the seniors in Europe Promotore: comune di Skovde (Svezia) Paesi partner: Germania, Francia, Italia Durata: 15/9/2009 2/12/2011 Finanziamento del programma Europa per icittadini: 73 959,95 EUR

22

I finanziamenti ci hanno consentito di coinvolgere persone legate allargomento eallambito trattati provenienti dallinterno delle amministrazioni edal settore sociale, le ONG egli stessi anziani. Quindi, aparte la creazione di una fruttuosa rete europea, abbiamo potuto migliorare la cooperazione alivello locale, instaurando nuovi legami estabilendo una rete regionale Il progetto riguarda il mio lavoro ele attivit nella citt di Norrkoping sotto molti aspetti nuove conoscenze, condivisione di esperienze, promozione delle innovazioni, analisi comparate, formazione di nuove alleanze per nuovi progetti onuove applicazioni. Inoltre, la partecipazione dimostra lurgenza di approfondire la conoscenza di molti altri argomenti inerenti alle persone ultrasessantenni con ipartner europei edi interagire in futuro. Il progetto proponeva un nuovo punto di vista sulla questione degli anziani grazie al confronto di diverse esperienze europee. stato davvero utile per il mio lavoro quotidiano con gli anziani esoprattutto con ifornitori di servizi di assistenza.

Limpatto

Questo progetto ha consentito alle citt coinvolte di creare una base comune molto necessaria, preparando il terreno per dare sistematicit alle azioni intraprese attraverso la definizione di un quadro europeo di cooperazione alungo termine. Asua volta, tale quadro accelera lo scambio di buone prassi eil trasferimento delle conoscenze relative alle politiche locali enazionali in questo campo. Il progetto ha beneficiato del coinvolgimento di unampia variet di parti interessate, come per esempio universit, ONG, operatori economici ecittadini. Il progetto ha avuto una buona visibilit online euna costante copertura mediatica alivello locale.

www.skovde.se 23

Testimonianze

ABILITARE IDISABILI DEUROPA


Trovare modi innovativi per migliorare la vita quotidiana delle persone svantaggiate

i calcola che circa 40 milioni di persone (ossia circa l11% della popolazione dellUnione europea) abbiano una forma di disabilit. NellEuropa di oggi, avere una disabilit non deve equivalere aessere emarginato. Questa lidea alla base di progetti come quello relativo alla completa integrazione dei disabili edelle persone diversamente abili, il cui scopo far vedere in quale modo idisabili possono trovare unoccupazione equindi integrarsi in maniera pi adeguata nella societ.

Organizzato nel corso del 2010 nellambito dellanno europeo per la lotta alla povert eallesclusione sociale dalla citt ungherese di Varpalota, in collaborazione con altre tre citt di Romania, Austria eItalia, il progetto aveva lo scopo di ridurre il numero di persone acarico dellassistenza sociale, di affrontare il senso di inutilit edi alienazione dalla societ provato da molti disabili edi aiutare le persone disabili avivere elavorare in maniera indipendente. La proposta ha richiamato lattenzione alivello nazionale sulle persone con capacit lavorative diverse esulle loro difficolt quotidiane. Durante la conferenza che stata organizzata, ipaesi partecipanti hanno presentato iloro singoli modelli, che tengono conto delle caratteristiche specifiche del mercato del lavoro locale, da un lato, edel contesto giuridico, dallaltro lato. Hanno anche illustrato ivari modi in cui le persone svantaggiate possono essere aiutate apromuovere le loro competenze ea svolgere il loro ruolo nel mercato del lavoro. Ipartecipanti hanno proposto progetti di inclusione sociale, come la fattoria sociale, in cui lintegrazione dei disabili negli ambienti di lavoro avrebbe potuto essere incoraggiata attraverso le attivit agricole. Hanno anche discusso limportanza di affrontare le difficolt di mobilit edi accesso dei disabili riconsiderando le infrastrutture architettoniche. Il progetto ha incoraggiato gli scambi pratici elaiuto reciproco. Unorganizzazione partecipante ha fornito alloggio aun gruppo di disabili di Varpalota; ipartner italiano eaustriaco hanno offerto viaggi di studio per gli esperti ungheresi erumeni; le citt di Wolfsberg edi Varpalota hanno effettuato donazioni aenti di beneficenza aPetrosani. Attraverso le sue attivit, il progetto ha contribuito atrovare soluzioni che consentano di migliorare la qualit della vita dei disabili in Europa.

Titolo del progetto: Comprehensive integration of disabled and differently abled people Promotore: citt di Varpalota (Ungheria) Paesi partner: Austria, Italia, Romania Durata: 1/3/2010 28/2/2011 Finanziamento del programma Europa per icittadini: 32 391,47 EUR

24

integrazione dei disabili edelle persone diversamente abili finanziato dallUnione europea ci ha dato lopportunit di approfondire la conoscenza dei modelli di assistenza sociale per idisabili adottati nei paesi partner. Gli incontri hanno arricchito la nostra esperienza come amministratori ecome singoli cittadini. Crediamo che questo progetto debba essere linizio di una collaborazione internazionale alungo termine incentrata sulla creazione di un modello europeo di riferimento di migliori prassi per loccupazione delle persone svantaggiate.

Limpatto

Grazie al progetto, ipartecipanti sono venuti aconoscenza delle buone prassi di altri paesi, rafforzando iloro legami attraverso la solidariet ela volont reciproca di fornire aiuto. Iresponsabili politici hanno avuto lopportunit di testimoniare in prima persona iproblemi cui idisabili si trovano di fronte nella vita quotidiana. La conferenza ha segnato linizio di una collaborazione internazionale in grado di presentare soluzioni unificate per lintegrazione dei disabili alivello europeo. Sono stati pubblicati un sito Internet, un DVD multimediale eun opuscolo esono stati rilasciati comunicati amezzo stampa etelevisione.

http://www.varpalota.hu/eupalyazatok/ 25

Testimonianze

Il progetto internazionale per la completa

MISURE DI SOSTEGNO: ATTIVIT TRA PARI

IN CHE COSA CONSISTE UN GEMELLAGGIO?


Unopportunit di esaminare ilegami tra le citt europee

e differenze stereotipate tra il nord eil sud dEuropa Titolo del progetto: sono ben note. Gli abitanti del Mediterraneo rilassati, Which twinning for which Europe? itedeschi organizzati egli svedesi eleganti sono Promotore: spesso considerati molto distanti tra loro per quanto riguarda Consiglio dei comuni edelle regioni dEuropa (Francia) latteggiamento verso la vita. Per questo motivo, il Consiglio Paesi partner: dei comuni edelle regioni dEuropa ha giustamente ritenuto Malta, Germania, Estonia che si potrebbe trarre vantaggio dagli incontri tra gli abitanti Durata: di citt di tutta Europa. Questo lo spirito in cui stato 1/12/2010 31/12/2010 organizzato il progetto Which twinning for which Europe?, Finanziamento del programma Europa per con una serie di incontri edi discussioni tenuti in tre citt icittadini: diverse che rappresentano altrettanti paesi dellEuropa 65 372,74 EUR settentrionale eorientale (Estonia), dellEuropa centrale eoccidentale (Germania) edellEuropa meridionale (Malta). Gli incontri sono stati dedicati aunampia serie di tematiche, spaziando dalle questioni tecniche ad argomenti pi generali come ivantaggi del programma Europa per icittadini per le citt gemellate. Le attivit tra pari finanziate atitolo del programma Europa per icittadini sono essenziali per consentire lo sviluppo di partenariati edi reti europee. Il progetto Which twinning for which Europe? esamina il modo in cui il gemellaggio viene affrontato in tutta Europa econsente acoloro che provengono da ogni angolo del continente di confrontare le rispettive prassi edi decidere strategie comuni per sfruttare al massimo iloro partenariati.

28

Questi scambi ricchi ecostruttivi dimostrano che il gemellaggio tra citt rappresenta un modo unico nel suo genere di coinvolgere icittadini nello sviluppo dellEuropa. Si tratta anche di uno strumento che consente alle autorit locali di condividere le loro esperienze ecompetenze in vari campi. Le discussioni tenute nel quadro del progetto sono state molto importanti per la preparazione di European Citizens!, il congresso europeo della cittadinanza edel gemellaggio tra citt organizzato dal CCRE in Polonia sotto la Presidenza polacca dellUnione europea.

Limpatto

Which twinning for which Europe? propone una forte visione per il futuro. Tenendo conto del possibile allargamento dellUnione europea ad alcuni paesi balcanici, una parte del tempo stata dedicata aesprimere sostegno ai paesi di questa regione ea informarli sui vantaggi derivanti dal gemellaggio edalle opportunit di finanziamento disponibili attraverso il programma Europa per icittadini. Un altro effetto principale del progetto il senso di legame edi appartenenza che infonde in coloro che per la prima volta sentono parlare dellidea di integrazione europea.

http://www.ccre.org/fr/champsactivites/detail_news/1969 29

Testimonianze

IL NORD INCONTRA IL SUD: OLTRE AL GEMELLAGGIO


Come sfruttare le possibilit offerte dalle citt gemellate

lcuni potrebbero sostenere che il nord eil sud Titolo del progetto: dellEuropa sono troppo diversi per potersi Facing the challenges of the implementation of Networks of Twinned Towns comprendere, eancor pi per poter lavorare insieme. Ebbene, ecco un partenariato che dimostra il contrario. La Promotore: Svezia Emilia Romagna Network (Italia) regione di Norrbotten in Svezia elEmilia Romagna in Italia Paesi partner: hanno creato una rete con lassociazione finlandese dei Spagna, Svezia, Finlandia, Croazia comuni ela Diputacin de ACorua spagnola allo scopo di Durata: scambiarsi pareri sui possibili modi di rafforzare irapporti tra le 1/1/2011 31/12/2011 citt gemellate esistenti. Quali ne sono imotivi? Il gemellaggio Finanziamento del programma Europa per tra comuni non significa soltanto organizzare alcuni eventi icittadini: per conoscersi, ma anche mantenere un flusso costante di 60 402 EUR comunicazione per consentire di costruire rapporti tra regioni gemellate sulla base dellamicizia edella solidariet. Le attivit proposte dai partecipanti affrontano quindi la necessit comune di accrescere limpegno locale alivello politico per iprogetti del programma Europa per icittadini e, pi in generale, di richiamare lattenzione sulla causa europea. Le parti coinvolte hanno lavorato insieme per rafforzare una serie di principi condivisi ecreare strumenti innovativi basati su Internet come, per esempio, una piattaforma elettronica in grado di semplificare il coordinamento tra coloro che lavorano in tutta Europa. Il progetto nato dalle sfide che le autorit locali, epi specificamente idipendenti pubblici, hanno dovuto affrontare nella creazione di reti stabili evantaggiose. Le parti si sono incontrate in tre occasioni, hanno tenuto seminari di formazione che hanno coinvolto circa 50 dipendenti pubblici e30 rappresentanti politici degli stessi comuni esi sono scambiate le loro idee ed esperienze riguardo ad alcune tematiche inerenti allUnione europea.

30

Le reti di citt gemellate hanno grandi potenzialit: per conseguire irisultati promessi, necessario definire unefficace strategia di gestione. In qualit di rappresentanti politici eletti dobbiamo impegnarci ancor pi per il processo di integrazione europea promuovendo esostenendo in maniera pi coerente idipendenti pubblici nel contesto della creazione di reti per iprogetti di citt gemellate. Ho imparato molto nei seminari, in particolare quanto sia impegnativo trasformare iconcetti in attivit concrete ein buoni risultati.

Limpatto

Uno dei principali risultati degli incontri tra dipendenti pubblici ed esperti del programma stata la creazione di una serie di orientamenti pratici per facilitare emigliorare la gestione delle reti di citt gemellate. Il progetto ha aiutato idipendenti pubblici arafforzare le loro capacit direttive ead aumentare la loro consapevolezza degli aspetti principali della realizzazione del progetto, come limportanza di stabilire accordi reciproci eun efficace flusso di comunicazioni tra le parti edi una programmazione euna gestione efficaci delle reti di citt gemellate. Inoltre, stata unoccasione per discutere le attuali questioni dellUnione europea eper scambiare ipunti di vista sui progetti attuati in precedenza. Attraverso gli incontri interculturali ipartecipanti hanno anche acquisito nuove prospettive sul modo di essere pi attivi in una societ europea democratica.

www.mantt.eu 31 http://www.sern.eu/sern/

Testimonianze

PROGETTI DEI CITTADINI

IN CERCA DI INNOVAZIONE
Valutare un lato diverso delleconomia

ome si trasforma una bicicletta in una macchina per preparare minestre? Non siete sicuri che sia possibile? Ebbene, si tratta di una delle molte innovazioni del progetto Micronomics, che stato concepito con lintento di offrire alle persone creative lopportunit di dar prova delle loro capacit edi promuovere idee come il consumo sostenibile euna sana alimentazione. Ivantaggi di piccole iniziative come la riparazione di una bicicletta ola realizzazione di siti Internet, denominate microiniziative, sono posti in evidenza dalloriginale dimostrazione di una bicicletta trasformata in una macchina che pu preparare minestre calde in 7 minuti.

Per ottenere il massimo dal progetto sono state utilizzate varie innovazioni, integrando le sessioni di lavoro, idibattiti ele presentazioni con mostre eproiezioni di film. Nelle prime tre domeniche di maggio del 2010, Micronomics ha portato la gente nelle strade di Bruxelles per dimostrare luso degli spazi urbani come luoghi di espressione, anche attraverso un mercato di arti creative eun dibattito sul concetto di spazio pubblico. Lo scopo non era soltanto presentare le iniziative delle menti creative associate al progetto, ma anche esaminare il valore aggiunto economico esociale per le microimprese. Uno dei messaggi principali trasmessi dal progetto che si pu trovare un uso per ogni cosa eche attraverso la creativit elinnovazione possiamo contribuire, anche se in misura limitata, allo sviluppo delleconomia.

Titolo del progetto: Micronomics Promotore: VZW City Mine(d) (Belgio) Paesi partner: Austria, Slovenia, Francia, Paesi Bassi, Germania, Danimarca, Spagna, Regno Unito eItalia. Inoltre, Turchia, Bosnia-Erzegovina eSvizzera hanno partecipato come partner non cofinanziati. Durata: 1/1/2010 15/3/2011 Finanziamento del programma Europa per icittadini: 86 829,26 EUR

34

Limpatto

Condividendo il progetto con gli abitanti di citt europee, Micronomics ha potuto raggiungere un pubblico molto ampio, attirandolo einformandolo con il suo modo unico di trattare iproblemi urbani. In un momento in cui ifattori economici fondamentali hanno subito un duro contraccolpo in tutto il mondo, Micronomics riuscito non solo ainfondere un po di ottimismo nonostante le difficolt, ma anche aproporre autentiche alternative che sono un misto di imprenditorialit, responsabilit civile esviluppo sostenibile.

www.citymined.org 35 http://micronomics2010.citymined.org/

Testimonianze

Collaborazioni come quella di Micronomics consentono alle parti locali interessate come Im Ausland di Vienna di migliorare le loro strategie edi renderle accessibili per iniziative simili in altre citt europee. Nel contempo, possibile imparare da altre iniziative di base come migliorare le condizioni di gruppi come irom ei senzatetto odi altri gruppi privati dei diritti civili. In questo modo, si costruisce lEuropa dal basso.

LA CULTURA AL CENTRO DELLATTENZIONE DEI CITTADINI


Unindagine paneuropea svela le opinioni dei cittadini sul ruolo della cultura

a cultura solo uno spreco di denaro o una delle forze trainanti che pu aiutarci acompiere passi avanti? La rete EUROMEDINCULTURE(s) ha intrapreso il difficile compito di individuare il ruolo che la cultura potrebbe svolgere nella costruzione dellEuropa.

La convinzione che uno degli elementi essenziali dellidentit europea sia il nostro patrimonio culturale comune alla base di uniniziativa durata due anni. Nel 2009 enel 2010 sono stati organizzati pi di venti forum regionali pubblici in vari paesi europei, mediante iquali sono stati distribuiti ai cittadini pi di ventimila questionari. La riflessione collettiva ha riguardato vari aspetti relativi alla celebrazione ealla protezione della creativit umana edelle tradizioni. Migliaia di persone hanno accettato di prendervi parte edi contribuire aformulare gli elementi di base di una politica che dia ampio spazio alla cultura in unEuropa condivisa. Il patrimonio storico, la diversit delle culture edelle lingue europee, la democrazia ei diritti umani sono spesso evocati per definire la cultura europea. Gli artisti ei professionisti della cultura, iresponsabili politici ei giovani hanno tutti contribuito con entusiasmo alla definizione del modo in cui la cultura influisce su ogni aspetto della nostra vita quotidiana, dallistruzione allautoespressione, al dialogo sociale eallo sviluppo professionale. Liniziativa ha posto in evidenza che molti europei ritengono che la cultura non sia un fine di per s, ma il fondamento di una societ armoniosa ed egualitaria alivello economico esociale. alla base del pensiero creativo, un luogo di sperimentazione, icui risultati possono essere trasferiti in altri ambiti della societ edelleconomia.

Titolo del progetto: EUROMEDINCULTURE(s) Promotore: Association pour le dveloppement culturel europen et international (Francia) Paesi partner: Regno Unito, Belgio, Slovenia, Malta, Spagna, Germania, Finlandia, Italia, Polonia, Portogallo Durata: 1/1/2010 31/12/2010 Finanziamento del programma Europa per icittadini: 123 871,32 EUR

36

La cultura un ponte tra passato, presente efuturo, oltre alegare persone di varie culture. Il mondo delleconomia ha molto da imparare dal mondo della cultura, soprattutto quando si tratta di creativit edi spirito di gruppo. Nel contempo, il mondo della cultura deve anche integrare alcuni aspetti delleconomia: un senso di responsabilit, rendendo iprogetti pi realistici dimostrandone la redditivit.

Limpatto

Il progetto ha rivelato che la grande maggioranza dei partecipanti considera la cultura un fattore fondamentale per la coesione sociale, uno strumento per il dialogo eun mezzo per mobilitare icittadini. Queste idee sono state riprese in una serie di raccomandazioni intitolate Il diritto alla cultura nellEuropa del domani, redatte in undici lingue. Il sito Internet di EUROMEDINCULTURE(s) ha reso possibile unampia divulgazione dei risultati, anche attraverso un film realizzato nel quadro del progetto. Il successo delliniziativa ha incoraggiato isuoi organizzatori aproporre attivit complementari nei prossimi anni, garantendone continuit esostenibilit.

www.euromedinculture.org/le-film 37

Testimonianze

La cultura rende le persone cittadini migliori!

CERA UNA VOLTA IN EUROPA


Unantologia dei cittadini

tories of aPossible Europe uniniziativa la cui filosofia viene espressa al meglio nelle parole di Ira Glass: le grandi storie accadono achi le pu raccontare. Alcune associazioni educative eculturali di Italia, Germania, Portogallo, Regno Unito, Spagna, Slovacchia eSlovenia, hanno unito le forze per portare alla luce le migliaia di esperienze edi volti che costituiscono lEuropa. Insieme hanno posto le basi per quella che diventata una spedizione vivace, entusiasmante econfortante nelle varie culture del vecchio continente.

Titolo del progetto: Stories of aPossible Europe Promotore: Universit Popolare di Roma (Italia) Paesi partner: Germania, Spagna, Portogallo, Slovenia, Slovacchia, Regno Unito Durata: 30/1/2009 - 31/1/2010 Finanziamento del programma Europa per icittadini: 123 871,10 EUR

Uomini edonne di ogni et eorigine culturale sono stati invitati apartecipare auna gara di narrazione cooperativa eautobiografica sul tema del dialogo interculturale. Racconti del passato edel presente, ma anche sogni, desideri efantasie utopistiche che possono aiutarci aimmaginare erealizzare unaltra Europa possibile. Sono stati organizzati gruppi di cittadini in ciascuno dei sei paesi quale forma di partecipazione edi interazione nella costruzione di unEuropa sempre pi vicina attraverso la narrazione. Le storie sono state redatte in prima persona dai partecipanti dei gruppi, attraverso seminari di scrittura autobiografica, oraccolte dagli stessi partecipanti sotto forma di interviste edi racconti di vita vissuta. Sono stati raccolti anche racconti, articoli di ricerche estudi attraverso il concorso Another Europe is Possible. Agli autori stata data la facolt di utilizzare qualsiasi mezzo di espressione ritenuto idoneo, con il risultato di una serie eclettica di testi scritti, fotografie, narrazioni audiovisive, fumetti, poesie eopere teatrali. Le storie hanno offerto limmagine di unEuropa vibrante esfaccettata, raccontando esperienze di impegno afavore dei diritti umani edella democrazia, di diversi modi di lavorare insieme, di nuovi stili di vita edi nuove visioni del mondo.

38

Il dialogo ei diritti sono due facce della stessa medaglia. Dopo questo evento, mi sono convinto che gli stereotipi su tali persone non si formano sulla base di fatti, ma nella mente di coloro che temono chi non conoscono. Adesso che la nostra mente diventata un po pi aperta, siamo pi integrati nella societ, adesso socializziamo di pi Se ne avessi avuto la possibilit in precedenza, avrei cambiato molte cose.

Limpatto

Le storie contribuiscono alla conoscenza dei valori edelle rappresentazioni che sono la base per costruire un senso di identit europea. Le storie sono state riunite in microantologie, calendari fotografici eopuscoli, per garantire che le esperienze raccolte possano essere utilizzate per migliorare il dialogo interculturale in Europa. Attraverso tali materiali, gli organizzatori hanno coinvolto icittadini ei rappresentanti delle istituzioni alivello locale eeuropeo. Il concorso online ha consentito di ottenere unampia diffusione epartecipazione.

www.possible-europe.eu/ 39

Testimonianze

La mia esperienza in Slovenia con gruppi di rom ha dimostrato in quale modo possano essere superati forti stereotipi attraverso icontatti diretti. Per esempio, organizzando occasioni in cui irom possono insegnare le loro arti ela loro cultura eallo stesso tempo imparare dai non rom. Il dialogo interculturale unesperienza di apprendimento reciproco che ha bisogno di un luogo, di tempo, di opportunit...

IN ROTTA VERSO LEUROPA


Le comunit locali si impegnano acostruire unEuropa inclusiva

urtroppo, viviamo ancora in un mondo in cui molti non dispongono dei beni materiali di base odi eque opportunit per progredire nella vita, in un mondo in cui mancano servizi di assistenza adeguati per coloro che ne hanno pi bisogno, in cui manca la dignit umana di base elintolleranza molto diffusa. Sebbene lUnione europea incarni le nozioni di diritti umani, diversit einclusione, molte societ si trovano ancora di fronte alle minacce del razzismo, dellintolleranza, dellesclusione sociale, della scarsa istruzione edellingiustizia sociale. Per questo motivo, per gli europei pi vulnerabili, la solidariet organizzata, lassistenza pratica ela celebrazione della diversit possono essere determinanti.

Titolo del progetto: Grassroots Europe for Local Wellbeing Promotore: Open Society Institute (Ungheria) Paesi partner: Lettonia, Repubblica Ceca, Romania, Austria Durata: 1/1/2011 31/12/2011 Finanziamento del programma Europa per icittadini: 250 000 EUR

Le organizzazioni di base possono essere definite in generale come gruppi di persone autorganizzate che perseguono interessi comuni attraverso unattivit di volontariato senza scopo di lucro. Grassroots Europe for Local Wellbeing ha riunito pi di 120 volontari che hanno dedicato la loro vita aoccuparsi delle esigenze altrui eche si adoperano per assicurare il benessere delle loro comunit. Il loro lavoro quotidiano comprende vari tipi di attivit stimolanti edi rafforzamento delle comunit, come classi doposcuola per ibambini con esigenze particolari, campi multiculturali per insegnare la tolleranza, lezioni di arte esport per coltivare eincoraggiare lautoespressione degli emarginati, seminari per coinvolgere igiovani disinteressati in ambiti riguardanti la comunit, servizi sociali per le famiglie disagiate, musicoterapia per idisabili mentali eultimo, ma per questo non meno importante, lassistenza ai richiedenti asilo eai migranti. I partecipanti sono stati coinvolti in una serie di eventi nazionali einternazionali per un periodo di un anno per discutere le opportunit ele sfide cui devono far fronte nel loro lavoro quotidiano come membri di organizzazioni di base. Alla fine, ipartecipanti si sono sentiti pi preparati ecapaci di esprimere le loro preoccupazioni alle parti interessate alivello locale, nazionale eeuropeo.

40

Il concetto di benessere riflette ci che abbiamo sempre saputo sul nostro lavoro, ma non abbiamo mai potuto esprimere aparole. Ho ritrovato la fiducia in noi enel potere della societ civile. Abbiamo bisogno di promuovere questa collaborazione.

Limpatto

Il progetto ha conseguito il suo scopo principale, ossia rafforzare la voce delle organizzazioni della societ civile coinvolgendo le comunit pi difficili da raggiungere nei processi democratici edecisionali dellUnione europea. Ipartecipanti sono stati unanimi nel sostenere che il progetto ha anche contribuito allo sviluppo di forti legami professionali tra icittadini attivi in Europa. Ipartecipanti hanno parlato auna sola voce nei dibattiti politici sullistruzione elinclusione sociale. Inoltre, stata compiuta unopera di sensibilizzazione sul ruolo significativo delle iniziative di base per il benessere delle comunit tra iresponsabili politici alivello locale, nazionale eeuropeo. Infine, amargine degli eventi principali stata organizzata una mostra di fumetti aCluj-Napoca, Budapest eBruxelles, che servita quale efficace strumento per richiamare lattenzione sulle importanti questioni sociali che riguardano le comunit di tutta Europa. Le raccomandazioni dei volontari sono state presentate aBruxelles ai responsabili politici dellUnione europea ealle organizzazioni della societ civile. Levento ha contribuito ad avvicinare lEuropa ai cittadini rafforzando ulteriormente la fiducia ela solidariet tra coloro che si adoperano per unEuropa pi unita.

www.soros.org/initiatives/esp 41 www.soros.org/publications/well-being-reconsidered-empowering-grassroots-organizations

Testimonianze

SOCIET CIVILE IN AZIONE

CITTADINANZA
Un viaggio in nave verso Palermo asostegno delle attivit di prevenzione della criminalit

l 23 maggio 1992 il giudice Giovanni Falcone, una figura di spicco nella lotta contro la criminalit organizzata in Sicilia, stato ucciso, insieme alla moglie ea tre guardie del corpo, su unautostrada nelle vicinanze di Palermo. La sua uccisione ha rappresentato una svolta nella lotta contro la mafia in Italia. Adue decenni dalla sua morte, la sua eredit ancora viva. Nel 2011 la Fondazione Giovanni eFrancesca Falcone, insieme apartner di Francia, Spagna, Estonia eBulgaria, ha organizzato due eventi internazionali allo scopo di rafforzare il ruolo della societ civile organizzata nella lotta enella prevenzione contro la criminalit.

Titolo del progetto: Waves of legality, waves of citizenship Promotore: Fondazione Giovanni eFrancesca Falcone (Italia) Paesi partner: Spagna, Estonia, Francia, Bulgaria Durata: 1/1/2011 30/9/2011 Finanziamento del programma Europa per icittadini: 46 274,68 EUR

Nel febbraio del 2011 decine di giovani europei si sono ritrovati aParigi per valutare il ruolo che possono svolgere nella prevenzione della criminalit organizzata. La diversit di istruzione edi esperienze dei partecipanti hanno reso questo scambio particolarmente prezioso: alcuni provenivano da contesti disagiati oavevano un passato di delinquenza, alcuni erano esperti di mafia oprofessionisti impegnati nella lotta contro la criminalit. Tre mesi dopo, il progetto culminato in una serie di eventi speciali, di cui la nave della legalit forse quello pi emblematico. Pi di duemila giovani si sono imbarcati aNapoli eCivitavecchia per raggiungere Palermo. In passato, la nave della legalit stata organizzata soltanto per partecipanti italiani, tuttavia nelledizione del 2011 stato accolto un variegato miscuglio di passeggeri internazionali. Inuovi partecipanti difficilmente si dimenticheranno del loro viaggio di durata compresa tra 13 e16 ore. Le emozioni condivise possono essere una forza trainante per lazione ela prevenzione attiva. Dopo questo viaggio di iniziazione, sono sbarcati aPalermo ehanno preso parte avarie celebrazioni, mano nella mano con la popolazione siciliana, in memoria del giudice Falcone edi tutte le vittime della criminalit organizzata ea sostegno di una cultura della legalit.

44

Il progetto mi ha aiutato acapire limportanza eil ruolo della societ civile nella lotta per la legalit econtro la criminalit organizzata. Ho acquisito una prospettiva globale sul fenomeno della mafia eho potuto partecipare aun processo duraturo di scambio interculturale. Adesso sono pi convinto che mai che noi giovani, igiovani lavoratori, le persone semplici, abbiamo molto potere eche utilizzandolo in modo adeguato possiamo lottare contro lillegalit. Il progetto un esempio concreto del modo in cui questo potere pu essere usato per promuovere la legalit ela cittadinanza attiva eresponsabile tra tutti.

Limpatto

I viaggi della nave aPalermo ei raduni che successivamente si svolgono nella citt hanno sempre avuto un forte impatto sui partecipanti, alcuni dei quali sono ritornati anno dopo anno per prendere parte alle manifestazioni. Imezzi dinformazione hanno dato ampio risalto alledizione del 2011 della nave della legalit, con pi di 800 giornalisti accreditati di tutto il mondo che hanno garantito che il suo messaggio raggiungesse un pubblico molto ampio in Italia eallestero.

www.fondazionefalcone.it 45 http://www.flarenetwork.org/act/events/article/waves_of_legality_waves_of_citizenship.htm

Testimonianze

Il programma Europa dei cittadini ci ha dato la possibilit di realizzare unattivit strutturata con imembri di associazioni eorganizzazioni di altri paesi, facendo compiere un ulteriore passo avanti al nostro lavoro di diffusione della cultura della legalit edel rispetto delle regole. Lesperienza del progetto Onde di legalit ci incoraggia apromuovere nuovi progetti in rete con altre associazioni europee.

LEUROPA ALLET DI 20 ANNI


La dichiarazione della generazione 89: speranze easpettative dei giovani di oggi per il futuro dellEuropa

ono nati nel 1989. Mentre muovevano iprimi passi Titolo del progetto: incerti eimparavano aformare le loro prime parole, Generation 89 ipaesi dellEuropa centrale eorientale iniziavano il loro Promotore: viaggio verso la libert eimparavano nuovamente aparlare Institutul Cultural Romn/Istituto culturale rumeno (Romania), rete EUNIC di democrazia, sulla scia delle rivoluzioni dellautunno delle Paesi partner: Nazioni che hanno rovesciato iregimi comunisti esistenti. Austria, Belgio, Bulgaria, Repubblica Ceca, Negli ultimi due decenni, coloro che sono nati nel 1989 sono Germania, Regno Unito, Polonia eUngheria maturati esi sono trasformati in individui creativi, impegnati Durata: econ la mente aperta, plasmati dallesperienza collettiva 12/10/2009 11/10/2010 delle loro nazioni. Nella primavera del 2010 igiovani di nove Finanziamento del programma Europa per paesi europei, ossia Austria, Belgio, Bulgaria, Repubblica Ceca, icittadini: 24 875,79 EUR Germania, Regno Unito, Polonia, Romania eUngheria, si sono incontrati per prendere parte al progetto paneuropeo Generation 89. Hanno avuto lopportunit di parlare di ci che successo nei loro paesi di origine in passato edi esprimere edi condividere idee sul loro futuro come cittadini europei. I giovani coinvolti nel progetto hanno lavorato insieme in quattro incontri simultanei svoltisi aBucarest, Bruxelles, Praga eVarsavia per redigere la dichiarazione della loro generazione, costituita dai nuovi cittadini di unEuropa libera. In vista di tale scambio, hanno intervistato centinaia di persone di et compresa tra 25 e85 anni che hanno vissuto gli eventi che hanno portato al tracollo dei sistemi comunisti in Europa. Ifilmati realizzati hanno offerto un punto di partenza per le discussioni dalle quali scaturita la dichiarazione della generazione 89, che un testo in cui sono condensate le speranze ele paure dei giovani di oggi per il futuro dellEuropa. Arrivando da paesi con esperienze diverse per quanto riguarda il 1989 euno sviluppo distinto in termini di integrazione, status ecittadinanza europei, ipartecipanti hanno presentato nel loro manifesto una chiara immagine di ci che significa essere uniti nella diversit. Il progetto Generation 89 riuscito aoffrire unidea delleffetto che le rivoluzioni del 1989 hanno avuto sul modo in cui igiovani di oggi prevedono quale sar il futuro dellEuropa. Il viaggio immaginario nel passato stato unesperienza emozionante ed entusiasmante, che ha creato legami che adistanza di anni sono ancora molto forti.

46

Conoscenze, amicizie, risposte amolte domande che avevo in mente ealtri problemi da risolvere in futuro. stata lesperienza pi fruttuosa nei miei ventun anni di vita.

Limpatto

Oltre ascrivere componimenti sul tema cosa posso fare per lEuropa ecosa pu fare lEuropa per me?, ogni partecipante ha preparato un video della durata di 3-5 minuti in cui ha intervistato parenti epersone sconosciute sugli eventi del 1989. Le centinaia di testi, video efotografie realizzati illustrano il processo attraverso il quale ipartecipanti hanno sintetizzato gli elementi essenziali delle loro varie esperienze in una dichiarazione comune. Il progetto si svolto sotto gli auspici di Vclav Havel enel giugno del 2010 la dichiarazione della generazione 89 stata presentata ad alcuni rappresentanti dellUnione europea, tra cui il Presidente del Parlamento europeo, Jerzy Buzek. Gli eventi hanno avuto unampia eco mediatica ehanno reso possibile aggiungere un altro mattone al ponte che collega le nazioni dellUnione europea.

www.generation89.eu http://www.icr.ro/bucuresti/evenimente/proiectul-generation-89-in-brosura-de-bune-practici- 47 a-programului-europa-pentru-cetateni.html

Testimonianze

Generation 89 stato il primo progetto finanziato dallUnione europea coordinato dallIstituto culturale rumeno. stato un progetto stimolante eimpegnativo. Nel corso di quasi due anni, persone di varie istituzioni hanno condiviso le loro conoscenze e, grazie al loro entusiasmo, hanno reso possibile la straordinaria esperienza di incontrare la generazione 89 edi rendere nota la loro dichiarazione sul futuro dellEuropa. Il sostegno finanziario fornito dal programma Europa per icittadini ci ha consentito di trasformare la nostra idea in un progetto paneuropeo, coinvolgendo pi di 250 partecipanti di 9 paesi europei.

UNEREDIT CHE FONTE DI ISPIRAZIONE


Dare voce alle aree urbane dimenticate

er fare il giornalista non servono soltanto una mente Titolo del progetto: indagatrice eun talento per la narrazione. Forse Citylab necessario soprattutto avere coraggio. Ilaria Alpi, una Promotore: stella nascente nel mondo del giornalismo, aveva tutto. Il suo Associazione Ilaria Alpi (Italia) desiderio di svelare alcuni traffici illeciti lha portata dalla nativa Paese partner: Francia Italia in Somalia, dove ha indagato su denunce di smaltimento Durata: di rifiuti tossici edi trasporto illegale di armi. Tali indagini sono 1/8/2009 31/7/2010 state allorigine della sua brutale uccisione aMogadiscio nel Finanziamento del programma Europa per marzo del 1994. Attualmente, il suo nome elo spirito del suo icittadini: lavoro continuano avivere attraverso lAssociazione Ilaria 25 359 EUR Alpi - Comunit Aperta. LAssociazione incoraggia igiovani che aspirano adiventare giornalisti atrarre ispirazione dalla dedizione edallimpegno di cui Ilaria Alpi ha dato prova nei confronti del suo lavoro ead ampliare iconfini del giornalismo investigativo nella ricerca della verit. Esempi di successo di questo tipo di giornalismo sono stati posti in evidenza attraverso il progetto CITYLAB. Gli apprendisti giornalisti coinvolti nel progetto si sono concentrati principalmente sulla vita nelle aree urbane svantaggiate in Italia ein Francia, allo scopo di sensibilizzare le persone sui problemi che devono affrontare coloro che vivono in tali aree. Sorprendentemente, sono emerse molte analogie tra le situazioni ele opinioni predominanti in entrambi ipaesi. Quali effetti ha limmigrazione su queste aree? auspicabile? Come possiamo conciliare lesigenza di sicurezza con idiritti umani? Questi problemi moderni sono universali, eil progetto CITYLAB va al centro del problema, intervistando le persone che ne sono direttamente interessate. Attraverso le serie di interviste realizzate, possibile farsi unidea effettiva delle emozioni, delle opinioni etalvolta dei pregiudizi che sono alla base di questioni come quella dellopportunit per le donne di indossare il burka in pubblico. Iniziative di questo genere aiutano ad aprire uno spiraglio di opportunit per coloro che si sentono dimenticati oabbandonati dai sistemi in cui vivono, eadesso spetta atutti, dai membri dei governi acoloro che sono profondamente toccati dalle questioni dellimmigrazione, della sicurezza edel benessere, garantire che leredit di tali interviste abbia risvolti positivi per iproblemi posti in evidenza.

48

I video sono stati uno strumento prezioso utilizzato per mostrare la realt come viene vista dai cittadini. Organizzando incontri econferenze aperte aunampia partecipazione, abbiamo posto gli argomenti scelti al centro del dibattito pubblico. Il progetto ha fornito lopportunit di riunire politici, amministratori, esperti, operatori sociali ecittadini. Si trattato di un ottimo modo per scoprire il significato della democrazia alivello nazionale eeuropeo

Limpatto

I filmati sono stati presentati ediscussi nel corso della cerimonia annuale Premio Ilaria Alpi, che riconosce irisultati ottenuti dai reporter che si occupano di giornalismo investigativo. Il Commissario europeo per gli affari interni, Cecilia Malstrm, ha contribuito al dibattito sulle questioni sollevate nei filmati, che sono stati trasmessi anche sul canale informativo italiano RAI News 24, sottolineando il forte interesse del pubblico nei confronti di tali temi.

www.citylab.tv 49

Testimonianze

Ho lavorato con uno dei giornalisti di Citylab riguardo alle questioni della migrazione, allo scopo di sensibilizzare le persone su coloro che lottano per vivere elavorare nel nostro paese. Imigranti in tale situazione hanno pi probabilit di subire discriminazioni, esclusione, sfruttamento eabusi in tutte le fasi del processo di migrazione. Aloro vengono spesso negate le pi elementari forme di protezione sul lavoro, le debite garanzie in caso di processo, la sicurezza personale elassistenza sanitaria. Per richiamare lattenzione su tale situazione, nel nostro video abbiamo fatto vedere la storia del massacro di migranti verificatosi aCastel Volturno nel settembre del 2008.

VERSO IL CAMBIAMENTO
Come gli scambi professionali possono influire sul vostro lavoro

i siete mai chiesti in quale modo coloro che svolgono la vostra stessa attivit lavorano ogni giorno in un altro paese europeo? Le loro priorit lavorative sono diverse dalle vostre? Grazie al progetto Active Citizens in the Driving Seat, le persone che lavorano in alcune organizzazioni professionali della societ civile, di un settore che si occupa delle esigenze sociali, hanno avuto lopportunit di affiancare iloro omologhi in altri paesi europei per una settimana.

Tra ipartecipanti erano inclusi idirettori dei principali enti di beneficenza, che spesso sono tornati da uno scambio con una nuova prospettiva sul loro settore enuove idee che avrebbero potuto rendere pi incisivo il lavoro del loro ente di beneficenza nel loro paese. Prendiamo lesempio di Jim Baker, il direttore di Age Concern aBrighton nel Regno Unito, che ha partecipato auno scambio con un omologo in Italia. Jim Baker ha sottolineato che attraverso lo scambio ha avuto modo di ricordare in primo luogo imotivi per cui entrato nel settore della beneficenza. Si reso conto che la sua priorit devono essere le persone che lente di beneficenza si propone di aiutare, anzich la raccolta di fondi ela modernizzazione.
50

Titolo del progetto: Active Citizens in the driving seat: leaders for the 21st century Europe Promotore: rete Euclid (Regno Unito) Paesi partner: Germania, Estonia, Slovenia, Bulgaria, Regno Unito, Italia Durata: 1/8/2009 31/7/2010 Finanziamento del programma Europa per icittadini: 32 441,33 EUR

Il terzo settore nel Regno Unito talmente strutturato come sistema che spesso finiamo per pensare come unamministrazione centrale olocale anzich con la nostra testa. Il concetto italiano consiste molto pi in un modello di assistenza sociale odi famiglia, che anche quello al centro delle nostre tradizioni, ma possibile che lo si perda di vista.

Limpatto

Il progetto Active Citizens in the Driving seat non solo ha creato le condizioni per poter apprendere in quale modo le ONG della societ civile lavorano nei vari paesi, ma ha anche consentito di realizzare successivamente progetti in cui stato messo in pratica ci che stato appreso. Gli esempi variano dalla sensibilizzazione sulle questioni dello sviluppo in Africa al sostegno afavore della parit di opportunit nel mercato del lavoro sloveno. Attraverso la pubblicazione Leadership and beyond, di cui erano disponibili 200 copie cartacee eelettroniche, stata sottolineata la cittadinanza europea attiva, rivolgendo particolare attenzione allo sviluppo delle capacit direttive in tutta Europa. Sono state diffuse informazioni anche attraverso le reti sociali, le reti della societ civile ebollettini, rendendo possibile raggiungere pi di 5 000 persone. Oltre agli scambi, il progetto ha consentito di distribuire una pubblicazione di ricerca intitolata Leadership and beyond: how civil society can lead the future, nella quale stato esaminato il modo in cui le ONG vengono dirette in tutta Europa, confrontando le analogie ele differenze in termini di obiettivi, prassi eopinioni sul modo in cui le organizzazioni del settore possono lavorare in maniera pi efficace.

www.euclidnetwork.eu/projects/completed-projects/leader-twinning-active-citizens-in-the-driving-seat.html 51

Testimonianze

Ho imparato molto in cinque giorni; icostumi, le tradizioni e, soprattutto, le persone che in Estonia stanno costruendo la societ civile eil rapporto con la struttura di governo. Ho anche avuto lopportunit di iniziare ainstaurare un buon rapporto con organizzazioni epersone meravigliose.

ELIMINARE IPREGIUDIZI CUCINANDO


Modi creativi per spezzare gli stereotipi razzisti exenofobi

edere il mondo in bianco enero efare eco ai pregiudizi, senza neppure sapere che sono pregiudizi, pu talvolta essere un modo allettante di sfuggire allisolamento sociale. Questo proprio uno degli ambiti in cui iniziative creative come Travelling Social Cuisine possono fare la differenza. Travelling Social Cuisine collega idifensori dei diritti umani dei paesi baltici elorganizzazione UNITED for Intercultural Action. Lobiettivo consentire apaesi dellex Unione Sovietica quali Lituania, Lettonia eEstonia di impegnarsi aridurre la xenofobia eil razzismo ea rafforzare iloro legami con le reti per idiritti umani dellEuropa occidentale.

Titolo del progetto: Travelling Social Cuisine Promotore: National Institute for Social Integration (Lituania) Paesi partner: Lettonia, Estonia, Paesi Bassi Durata: 1/10/2010 30/9/2011 Finanziamento del programma Europa per icittadini: 25 000 EUR

Il progetto si svolto in tre fasi. La prima consistita in una riunione internazionale di brainstorming organizzata dallIstituto nazionale per lintegrazione sociale della Lituania. Ai partecipanti al progetto si sono uniti alcuni esperti internazionali per definire un piano dazione contro il razzismo che avrebbe incluso metodi innovativi come la cucina culturale ola biblioteca umana. Nella seconda fase si trattava di trasformare le idee in azioni. Sono state istituite biblioteche umane, in cui ipartecipanti ei passanti casuali potevano disporre di una ricca evariegata raccolta di libri umani. In altre parole, potevano conversare con persone di vari gruppi sociali vulnerabili con iquali solitamente non avrebbero avuto alcun contatto. Ilettori venivano quindi incoraggiati agettare qualsiasi stereotipo in una grande pattumiera simbolica. La cucina culturale era il luogo in cui le persone potevano eliminare ipregiudizi cucinando attraverso la preparazione ela condivisione di vari cibi, discutendo al contempo di diritti umani escambiando esperienze sul modo di superare la xenofobia. Il cinema scomodo prevedeva la proiezione di film contro il razzismo seguita da discussioni di gruppo ela cultura rom stata presentata nelle scuole attraverso una serie di conferenze econcerti eseguiti da bambini rom. La terza fase del progetto implicava la valutazione dei risultati edegli effetti delle azioni sui partecipanti ele loro comunit. ovvio che il viaggio non finisce qui. Tuttavia, Travelling social cuisine si rivelato un mezzo efficace einnovativo per promuovere la lotta contro il razzismo ela xenofobia.

52

Il progetto ci ha consentito non solo di individuare sfide analoghe nei tre paesi partecipanti, ma anche di discutere ipossibili modi per affrontarle. Abbiamo avuto partecipanti rom epartecipanti delle minoranze di lingua russa di Estonia eLettonia, per cui in pratica abbiamo applicato il principio nulla che ci riguardi sia deciso senza di noi. Sebbene il progetto sia terminato, ne sentiamo ancora gli effetti, ossia il rafforzamento dei legami con ipartner egli esperti locali einternazionali ela nascita di nuove iniziative eorganizzazioni. Ho acquisito molta esperienza collaborando con partner internazionali eda allora ho continuato ad accrescere le mie conoscenze in questo campo. Imetodi utilizzati (come la cucina sociale) hanno stimolato cambiamenti eazioni.

Limpatto

Il progetto riuscito afavorire linstaurazione di nuovi collegamenti tra le reti partecipanti alivello locale, nazionale einternazionale, facendo conoscere in maniera pi adeguata nellEuropa occidentale iproblemi del razzismo edella xenofobia della regione baltica. Ha dato un utile contributo alla creazione di una societ civile europea eal rafforzamento della comprensione reciproca. LIstituto nazionale per lintegrazione sociale della Lituania si unito alla rete UNITED eattualmente organizza eventi internazionali sulle questioni della lotta contro il razzismo. Le organizzazioni non governative hanno avuto la possibilit di conoscere metodi di lavoro diversi nel campo dei diritti umani esono stati creati un DVD eun sito Internet che servono come strumenti didattici (e come fonte di ispirazione) per varie organizzazioni esingoli attivisti. Il progetto ha coinvolto pi di 50 persone appartenenti agruppi sociali vulnerabili. Iseminari sono riusciti asensibilizzare le persone sui diritti umani ea cambiare gli atteggiamenti verso ivari gruppi sociali discriminati. In seguito al progetto, nel febbraio del 2012 stata istituita in Lituania la Roma Integration House.

www.visiskirtingivisilygus.lt/socialinesvertuves/en/ 53

Testimonianze

Il programma Europa per icittadini ci ha dato lopportunit di attuare un progetto alungo termine per intraprendere azioni contro il razzismo ela xenofobia nelle nostre comunit locali. Il progetto ha impresso lo slancio necessario per compiere ulteriori sforzi in materia eha fornito uno spazio per conoscere le prassi egli strumenti migliori utilizzati da altre organizzazioni. Sono nate nuove iniziative, sono stati avviati nuovi partenariati ereti; limpatto del finanziamento stato considerevole non solo per le organizzazioni partner ei partecipanti, ma anche per la societ in generale.

LUCE SUI DIRITTI


Gli studenti europei salgono in autobus per discutere dei loro diritti

efinire cosa sia unistruzione di qualit non un compito facile, come non lo partecipare avivaci dibattiti sui diritti degli studenti. Lidea alla base del progetto Light on the Rights Bus Tour chiedere acoloro che costituiscono il gruppo destinatario di esprimersi edi impegnarsi al riguardo. Nel settembre del 2010 un gruppo di studenti di varie nazionalit partito per un viaggio in autobus di diecimila chilometri per parlare di diritti scolastici edi questioni sociali pi generali. Il viaggio stato organizzato da OBESSU (Organising Bureau of European School Student Unions) per consentire al gruppo di compiere la sua missione eattraversare 15 paesi in 45 giorni. Igiovani viaggiatori hanno incoraggiato gli altri studenti ainteressarsi maggiormente delle questioni politiche che li riguardano direttamente edei loro diritti, ispirandoli ad essere pi attivi nei processi democratici.

Titolo del progetto: Light on the Rights Promotore: OBESSU Organising Bureau of European School Student Unions (Belgio) Paesi partner: Lituania, Estonia, Finlandia, Svezia, Danimarca, Regno Unito, Francia, Austria, Slovenia, Italia, Romania Durata: 1/8/2010 31/7/2011 (viaggio in autobus: 7settembre 23 ottobre) Finanziamento del programma Europa per icittadini: 35 000 EUR

Nel corso degli spostamenti il gruppo multiculturale ha visitato varie scuole, prendendo parte auna gran variet di eventi eattivit. Ha discusso di patriottismo etolleranza in Lituania, si espresso afavore di pasti gratuiti nelle scuole in Estonia esi battuto per ottenere maggiori investimenti nellistruzione in Austria. Ha partecipato adiscussioni su un nuovo concetto di trasporto per igiovani in Slovenia eha manifestato in Italia. Molte altre iniziative hanno beneficiato dellentusiasmo edella passione di questo gruppo di giovani dedicato. Collaborando con gli studenti ele comunit locali in ogni paese epartecipando in maniera proattiva agli eventi organizzati, il gruppo del progetto Light on the Rights ha contribuito acreare un flusso transnazionale di informazioni edi idee sullistruzione ei diritti scolastici. Il progetto ha contribuito astabilire legami tra le organizzazioni studentesche di tutta Europa ea incoraggiare igiovani adifendere iloro diritti. Questa esperienza costituisce un prezioso contributo allistituzione di forum dei cittadini sul tema dellistruzione alivello europeo.

54

Essere organizzati consente di dare una voce pi forte agli studenti, che molto spesso non sono presi in considerazione nei processi decisionali. Inoltre, offre loro lopportunit di condividere esperienze, trovare punti comuni esostenersi avicenda. Il progetto Light on the Rights Bus Tour ci ha dimostrato che, pur avendo approcci diversi, la nostra battaglia principale per una buona istruzione per tutti la stessa in tutta Europa. stato entusiasmante dimostrare alle persone che attualmente la nostra organizzazione lavora con gli studenti ene condivide le esperienze in tutta Europa. Inoltre, il documentario ha fornito agli studenti attivisti un quadro pi adeguato della situazione in altri paesi euna prospettiva europea sullistruzione. Far parte di questo straordinario progetto mi ha reso molto creativo emi ha dato la forza per lottare per inostri diritti.

Limpatto

Il 7 dicembre 2011, nel corso della seduta plenaria del Comitato economico esociale europeo, stato assegnato aOBESSU il terzo premio per la societ civile quale riconoscimento del valore edei risultati delliniziativa. Il documentario finale realizzato presenta lattivit ele idee degli studenti in Europa eoffre unoccasione unica per approfondire la conoscenza del movimento delle organizzazioni studentesche. Il documentario un utile strumento per sostenere lattivit delle organizzazioni, dimostrando alle parti interessate nel campo dellistruzione ci che possibile ottenere. Il progetto Light on the Rights ha motivato le organizzazioni ainiziare aoccuparsi dei diritti degli studenti oa continuare afarlo. Ha dato impulso alle campagne gi esistenti, sostenendone le rivendicazioni con una voce europea pi forte edando visibilit alle varie attivit. Il progetto ha anche creato una rete coerente tra le organizzazioni partecipanti promuovendo una futura collaborazione su argomenti di comune interesse.

www.obessu.org/ 55 http://vimeo.com/29370201

Testimonianze

stato il primo progetto realizzato da OBESSU grazie al sostegno della misura del programma Europa per icittadini relativa ai progetti avviati dalle organizzazioni della societ civile. Per noi stato di grande aiuto attuare un progetto molto ambizioso einusuale.

INCLUSIONE DELLE DONNE


Un progetto online per incoraggiare la partecipazione delle donne riguardo alle questioni europee

ttualmente lEuropa il primo continente in termini di numero di donne che partecipano allamministrazione del loro paese. Si tratta del risultato di quasi duecento anni di continui sforzi compiuti per cambiare gli atteggiamenti sociali, incoraggiare ladozione di leggi contro le discriminazioni epromuovere la parit di opportunit. Eil movimento verso la parit di genere non si ferma qui. Progetti come Women for Europe and Citizens Initiative hanno lo scopo di sensibilizzare le persone edi informarle sui progressi compiuti.

Il progetto era incentrato sulla nuova iniziativa dei cittadini europei esul modo in cui poteva essere utilizzata in relazione ai diritti delle donne. Liniziativa dei cittadini europei un mezzo attraverso il quale icittadini possono partecipare allelaborazione delle politiche dellUnione europea. Per la prima volta, edal 1 aprile 2012, icittadini europei possono chiedere alla Commissione di presentare proposte legislative al Consiglio eal Parlamento, acondizione che liniziativa abbia il sostegno di almeno un milione di firme provenienti da almeno un quarto degli Stati membri dellUnione europea. Divulgando informazioni sulla nuova legislazione, il progetto intende incoraggiare le persone, ein particolare le donne, ausare questo strumento per prendere parte attiva al dibattito sulle principali questioni che riguardano la loro vita quotidiana. Tra gli argomenti discussi erano inclusi la conciliazione tra vita privata evita professionale, laccesso aposti di responsabilit, la disparit retributiva, listruzione, lintegrazione sociale, gli stereotipi persistenti ealtre questioni riguardanti le donne in Europa ein tutto il mondo. Il progetto ha dimostrato che, se hanno accesso ainformazioni estrumenti giuridici adeguati, icittadini dellUnione europea sono interessati aessere coinvolti in azoni che contribuiscono aridurre ulteriormente gli squilibri di genere ele discriminazioni. Il progetto ha fornito uno spazio per le donne per esprimere le loro idee, discutere del cambiamento edare un contributo alla lotta contro lingiustizia sociale.

Titolo del progetto: Linitiative citoyenne: un nouvel instrument pour linclusion politique, conomique et sociale des femmes. Women for Europe and Citizens Initiative Promotore: Fondation Robert Schuman (Francia) Paesi partner: Polonia, Grecia, Belgio Durata: 15/9/2010 14/11/2011 Finanziamento del programma Europa per icittadini: 91 055,80 EUR

56

Il nostro lavoro ha dimostrato che le donne sono motivate ad agire ea far sentire la propria voce. Volevo partecipare alla conferenza per saperne di pi sul ruolo delle donne in Europa, ma anche in tutto il mondo. La conferenza mi ha dimostrato che, anche se sono stati compiuti importanti passi avanti nella promozione dei diritti delle donne nella societ, resta ancora molto da fare.

Limpatto

Nel contesto del progetto stata condotta unindagine online sulle donne, lEuropa eliniziativa dei cittadini. Al questionario, disponibile in otto lingue diverse, hanno risposto quasi 3 500 persone, adimostrazione del continuo interesse suscitato dallargomento. Irisultati del progetto, ele conclusioni degli eventi internazionali organizzati in Belgio, Polonia eGrecia, sono stati pubblicati sul sito Internet del progetto. Il sito diventato un luogo di incontro per tutti gli europei che vogliono promuovere una proposta attraverso liniziativa dei cittadini europei, soprattutto su questioni che riguardano la rappresentanza delle donne nella societ.

www.femmes-europe.eu/ 57

Testimonianze

Con il sostegno della Commissione ediciotto mesi prima dellentrata in vigore delliniziativa dei cittadini, abbiamo creato un sito Internet bilingue in cui presentiamo il progetto. Il sito spiega il funzionamento delliniziativa dei cittadini eoffre una piattaforma di discussione su cui preparare progetti di iniziative per la promozione dei diritti delle donne in Europa.

MEMORIA

SPIEGARE IL PRESENTE RIVISITANDO IL PASSATO


Due studenti di Erasmus ripercorrono ipassi di una giovane deportata

onvoy un progetto cinematografico ispirato dalla vita edagli scritti di Etty Hillesum, una giovane donna ebrea di Amsterdam deportata ad Auschwitz dove mor nel 1943 allet di 29 anni. Tuttavia, Convoy molto pi di una semplice commemorazione. Saldamente ambientato nel presente, il film racconta la storia di Alexandra (polacca) eFlorian (francese), due studenti di Erasmus che, ispirati dalla lettura del diario di Etty Hillesum, decidono di ripercorrerne ipassi in tutta Europa. Durante questo road movie, che inizia in Olanda efinisce in Polonia, passando attraverso la Germania eil Belgio, idue cittadini-reporter incontrano quindici persone di et eprovenienza diverse, che raccontano loro storie che sfidano iloro pregiudizi.

Titolo del progetto: Le Convoi Promotore: MEDIEL (Belgio) Paesi partner: Polonia, Francia, Germania, Irlanda, Belgio Durata: 1/10/2008 30/9/2009 Finanziamento del programma Europa per icittadini: 55 000 EUR

Gli scambi rafforzano ilegami tra passato epresente. La rivelazione degli affascinanti resoconti storici dei sopravvissuti dei campi di concentramento fornisce temi eargomenti di discussione molto pertinenti per la societ attuale, come le origini della paura, che possono indurre aconsiderare laltro cattivo, impuro eda rifiutare. Ogni fermata del viaggio anche unopportunit per approfondire la conoscenza di Etty Hillesum. Isuoi pensieri, orgogliosi eliberi, costellano il racconto con convinzione: ascoltate lessenza ela profondit dellaltro, senza mai abbandonarsi allodio enonostante gli orrori di cui si testimoni. La storia di Convoy termina ad Auschwitz, tuttavia lesperienza ele conoscenze acquisite ele emozioni condivise preparano il terreno per un altro viaggio, questa volta interiore.

60

Il messaggio del film, attraverso gli scritti di Etty, una medicina per lanima emi rende pi forte epi umile. Il mio modo di pensare, di percepire il mondo, di parlare agli altri stato profondamente influenzato dopo aver realizzato il film. Ho imparato che la storia dellEuropa davvero un mosaico delle storie di ogni individuo. Partecipando aquesto progetto internazionale, sono stato molto colpito dal fatto che vi sono anche molti giovani pieni di speranza edi motivazione che vogliono creare un futuro migliore.

Limpatto

Il film Convoy stato trasmesso in televisione in Francia, Germania, Belgio eRepubblica Ceca. Unulteriore importante visibilit viene data dai siti Internet dei partner del progetto edalle emittenti associate che trasmettono iloro programmi su Internet. Le proiezioni pubbliche eprivate hanno continuato aconsentire di trovare un pubblico per il film, soprattutto tra igiovani europei.

Il film (multilingue FR, EN, DE, PL, RU, IT, ES): www.at-home-in-europe.tv/blog/?page_id=584 61 http://www.mediel.net/

Testimonianze

Quando ho scoperto il finanziamento europeo memoria europea attiva, ho immediatamente voluto fare un film sulla vita delle vittime del nazismo. Si tratta di una produzione effettivamente europea in sette lingue, con la partecipazione di studenti, attori, artisti epartner di dieci paesi dellUnione europea. La sua diffusione ha dato vita adibattiti econferenze. Ci siamo resi conto quanto gli eventi passati influiscano sul nostro presente estimolino domande sui valori della societ europea.

GIARDINI DELLA MEMORIA


Un luogo per riflettere sul coraggio di fronte alle avversit

giardini sono luoghi di pace edi tranquillit in cui spesso Titolo del progetto: ci rechiamo per riflettere su decisioni eproblemi. Eppure The righteous against the forms of totalitarianism igiardini dei giusti hanno un significato pi profondo per coloro che li visitano. In tali giardini si trovano dediche Promotore: Comitato per la foresta dei Giusti (Italia) apersone straordinariamente valorose che hanno avuto il Paesi partner coraggio di lottare contro loppressione ela negazione dei Polonia, Francia, Bulgaria eItalia. Inoltre, hanno diritti. Erano uomini edonne che hanno rischiato la vita per preso parte ad alcune attivit anche partecipanrendere migliore la vita degli altri. Entrando nei giardini dei ti di Armenia eBosnia-Erzegovina. giusti possiamo vedere inostri problemi sminuiti dallenorme Durata: sofferenza eingiustizia che chi ci ha preceduto molti anni fa 1/10/2009 30/9/2010 ha dovuto subire per aiutare afare dellEuropa in cui oggi Finanziamento del programma Europa per icittadini: viviamo un luogo migliore epi sicuro. Eppure si tratta anche 55 000 EUR di giardini con una differenza, in quanto sono sia reali che virtuali. Vi sono giardini fisici aMilano, Sarajevo eYerevan, mentre igiardini di Salonicco, Sofia eVarsavia sono situati nel mondo virtuale, in cui coloro che desiderano ricordare possono farlo in tutta comodit da casa propria, lasciando messaggi epensieri su un sito Internet. Il progetto della foresta europea dei giusti (W.E.Fo.R) disponibile su Internet riconosce il valore delle donne edegli uomini che in varie forme hanno lottato contro il nazismo elo stalinismo agli inizi del XX secolo, difendendo idiritti umani, la tolleranza, la libert ela democrazia in Europa. Prendiamo lesempio di Irena Sendler, che ha aiutato clandestinamente circa 2 500 bambini ebrei afuggire dal ghetto di Varsavia, conservando iloro dati personali in un barattolo sepolto nel suo giardino. Nonostante le torture della Gestapo, sopravvissuta alla guerra ed vissuta fino al 2008. commemorata con un albero nel giardino virtuale di Varsavia della W.E.Fo.R, in cui le persone che visitano il sito Internet possono inserire un messaggio oun commento relativo alla sua opera.

62

Offriamo agli utenti della WEFOR lopportunit di diventare attivamente consapevoli della nostra appartenenza comune auna storia profondamente legata allidentit europea, basata sui valori fondanti della difesa dei diritti umani, della libert edella democrazia. Abbiamo usato Internet per creare un efficace strumento che consente alle generazioni pi giovani interessate aconoscere la loro storia di comunicare con ipi anziani che sono consapevoli dellimportanza di trasmettere la loro esperienza. In questo modo, si contribuisce alla costruzione collettiva di una memoria che indichi la strada da percorrere per evitare gli errori del passato. Questo strumento mi ha consentito di esplorare il mondo dei giusti edi farli conoscere ai miei allievi come modelli di comportamento positivi. Sono felice di prendere parte aun progetto con un tale respiro europeo.

Limpatto

Leredit del progetto una combinazione di giardini virtuali ereali, grazie alla quale, aprescindere dal luogo in cui le persone interessate si trovano nel mondo, esiste un luogo per condividere ipropri pensieri osemplicemente per ricordare le difficolt affrontate da cos tante persone nei periodi di totalitarismo edi repressione. Le iniziative garantiscono la continua commemorazione dei giusti, che hanno contribuito in misura considerevole arendere lEuropa un posto migliore. Loriginalit del progetto elinteressante sito Internet hanno garantito un ampio impatto in tutta Europa.

www.wefor.eu 63

Testimonianze

Il finanziamento europeo afavore del progetto WEFOR ci ha consentito di conseguire lobiettivo principale del nostro progetto: la creazione dei giardini dei giusti per tutti igenocidi ei crimini contro lumanit in ogni luogo.

IL CROCO, UN FIORE DI LUCE ESPERANZA


Atti di commemorazione per educare igiovani

n Europa enel mondo, mentre larrivo della primavera Titolo del progetto: preannuncia una nuova vita, nuovi inizi enuove The Crocus Project opportunit, sboccia il croco. Lesplosione di giallo illumina Promotore: allistante il giardino che per tutto linverno rimasto senza HETI - Holocaust Education Trust (Irlanda) colore. In questo periodo non solo aspettiamo con ansia Paesi partner: Polonia, Regno Unito, Malta, Croazia larrivo di giornate pi luminose, ma ricordiamo anche il Durata: freddo eil grigiore apparentemente senza fine della stagione 1/10/2009 30/5/2010 precedente. Qual limmagine migliore da usare per Finanziamento del programma Europa per commemorare uno dei momenti pi bui della storia europea? icittadini: Un milione emezzo di bambini ebrei, che portavano una stella 24 021 EUR gialla per evidenziare la loro razza, mor durante lolocausto. Il colore della stella si riflette nel croco, che in Irlanda fiorisce alla fine di gennaio, in coincidenza con la giornata della memoria dellolocausto. Il progetto Crocus mantiene viva la memoria delle vittime dellolocausto, invitando gli scolari di et compresa tra 11 e18 anni apiantare ibulbi durante lautunno. Quando il fiore sboccia, gli stessi scolari spiegano cosa rappresentano achi va ad ammirarli, acquisendo quindi in modo tangibile una maggiore conoscenza dei terribili eventi verificatisi 70 anni fa. In questo modo, non solo si commemorano le vittime, ma si sensibilizzano anche le persone sui pregiudizi esul fanatismo esugli effetti che possono avere. Imparare lezioni come queste in giovane et pu essere utile per lo sviluppo elatteggiamento degli scolari nel momento in cui maturano esi trasformano in giovani adulti. Sono anche nella primavera della vita equando crescono possono ricordare il croco che fiorisce eil modo in cui ha contribuito ainsegnare loro che non tutti hanno avuto lopportunit di crescere.

64

La Croazia ha tratto grandi benefici dal progetto in quanto molte scuole del progetto Crocus hanno visitato il nostro museo epreso parte ai nostri seminari didattici. Il progetto Crocus molto importante per le comunit locali, in particolare nelle piccole citt polacche in cui la scuola al centro della vita quotidiana.

Limpatto

Il progetto ha avuto origine in Irlanda nel 2005, su iniziativa dellHolocaust Education Trust Ireand (HETI), eda allora si diffuso in tutta Europa. Nel gennaio del 2012 il presidente dellIrlanda, Michael DHiggins, ha tenuto il discorso di apertura nella cerimonia di commemorazione del giorno della memoria dellolocausto aDublino. Tra il pubblico erano presenti gli studenti che hanno partecipato al progetto Crocus eun gruppo di quattro sopravvissuti dellolocausto. Nel suo messaggio il presidente ha sottolineato limportanza di continuare aeducare igiovani sul passato eha citato il filosofo escrittore George Santanya secondo cui chi non conosce la storia condannato aripeterla. Leffetto che il progetto ha su coloro che vi prendono parte garantire la continuit della memoria delle vittime dellolocausto da una generazione aquella successiva. Il progetto Crocus , in breve, un modo concreto per trarre insegnamento dalla storia.

http://www.hetireland.org/ 65

Testimonianze

Nellambito del programma Europa per icittadini, era essenziale trovare organizzazioni partner. stato prezioso per lHETI eabbiamo tratto enormi vantaggi dallinstaurazione di nuovi legami edalla promozione di nuovi rapporti con icittadini ele organizzazioni partner dellUnione europea. Essendo una piccola organizzazione, siamo consapevoli del sostegno ricevuto nellambito del programma Europa per icittadini per realizzare il progetto in un modo che altrimenti non sarebbe stato possibile.

RITORNO AL FUTURO
I giovani europei degli ex paesi comunisti sperimentano la vita oltre la cortina di ferro

ati ecresciuti in unEuropa in cui le libert di opinione, di movimento edi espressione sono naturali come il respiro, talvolta igiovani di oggi hanno difficolt aimmaginare cosa significhi vivere sotto un regime totalitario. Nei mesi di maggio egiugno del 2010 alcuni studenti provenienti da Praga, Bratislava, Budapest, Cracovia eBerlino sono stati teletrasportati dalla democrazia al totalitarismo. Il progetto Futurama ha offerto ai giovani partecipanti un assaggio della vita che le persone conducevano nei loro paesi circa trentanni fa.

Titolo del progetto: Futurama Promotore: OPONA o.p.s. (Repubblica Ceca) Paesi partner partecipanti di Germania, Ungheria, Polonia eSlovacchia Durata: 1/10/2009 30/9/2010 Finanziamento del programma Europa per icittadini: 44 500 EUR

Gli studenti hanno potuto conoscere qual era latmosfera dellepoca attraverso la proiezione di alcuni filmati euna mostra. Ifilmati facevano parte della serie Wonderful Years without the Curtain eincludevano 32 ritratti di persone che alla nascita della democrazia erano sulla soglia dellet adulta. Igiovani hanno pertanto scoperto cosa significava essere uno studente in un periodo di repressione. Idocumentari sono stati seguiti da coinvolgenti discussioni sui momenti controversi dei precedenti regimi. La parte centrale del progetto era il gioco interattivo Totalitarian Times in aNutshell, in cui gli stessi studenti tornavano indietro nel tempo eaffrontavano le decisioni che probabilmente iloro genitori avevano dovuto prendere. Potevano scegliere un ruolo tra icinque disponibili: studenti, emigranti potenziali, artisti, scienziati eagenti della polizia segreta. Nella loro nuova identit, camminavano attraverso sette cerchi che simulavano situazioni comuni sotto iregimi totalitari, come affrontare la polizia segreta, partecipare aforme organizzate di attivit del tempo libero, sperimentare una limitazione della libert di espressione edi movimento, affrontare una carenza di beni osubire costanti pressioni per adattarsi al sistema di valori della dottrina politica ufficiale. Gli studenti hanno provato in prima persona cosa significava essere dissidenti, complici di un agente in incognito oemigranti. Il progetto ha promosso azioni, dibattiti eriflessioni riguardo alla cittadinanza europea ealla democrazia, ai valori condivisi, alla storia ealla cultura eha consentito ai giovani di approfondire in modo particolare la conoscenza di un periodo storico che ha avuto profonde ripercussioni su ci che lEuropa attualmente.

66

I giovani partecipanti si sono resi conto che la vita dei loro genitori enonni non era affatto facile eche le scelte eil modo in cui le persone vivevano in quei periodi non erano facili da valutare. Il progetto Futurama stato per noi una fonte di grande ispirazione. stato un piacere vedere persone diverse per et etalvolta anche per nazionalit divertirsi insieme in un moderno gioco storico completamente differente dal modo in cui oggi la storia viene insegnata nelle scuole. Lelemento centrale di FUTURAMA, il gioco COM-COM stato entusiasmante. Non ci sono stati risultati giusti osbagliati eanche questo stato un bene perch nessuno ha dovuto vergognarsi.

Limpatto

Il carattere pratico einternazionale di FUTURAMA contribuiscono arenderlo un progetto davvero speciale. Ha consentito di confrontare il passato recente eil presente degli adolescenti in cinque ex paesi comunisti, attualmente membri dellUnione europea. Il progetto ha coinvolto pi di 800 studenti, di et compresa tra 15 e17 anni, attraverso un approccio multimediale innovativo costituito da film, mostre eseminari interattivi. Il metodo egli strumenti istituiti per il programma sono disponibili online per servire quale fonte di ispirazione per future attivit scolastiche educative.

www.oponaops.eu/opona/en/projects/project-1/about 67

Testimonianze

Abbiamo avuto lopportunit di osservare quanto sia necessario trasmettere le conoscenze storiche ai giovani in modo interessante eoriginale.

-CHI SEI? - IO SONO LA MIA STORIA...


I sopravvissuti dellolocausto condividono le loro esperienze con le generazioni pi giovani

e note suffuse di un pianoforte sono state lo sfondo su cui alcuni sopravvissuti lituani dellolocausto hanno raccontato storie commoventi di destino, di gentilezza edi umanit. Il progetto SHARE: Sense of our History Activates Responsibility of Europeans ha dato vita aqueste storie attraverso Playback Theatre, che una forma di collaborazione tra attori epubblico unica nel suo genere. Imembri del pubblico raccontano storie della loro vita, scelgono gli attori che devono interpretare ivari ruoli eosservano le loro storie che vengono immediatamente ricreate eassumono forma ecoerenza artistiche.

Titolo del progetto: Sense of our history activates responsibility of Europeans Promotore: SAVES Pazinimo ir realizavimo studija (Lituania) Durata: 15/10/2009 14/10/2010 Finanziamento del programma Europa per icittadini: 16 194,54 EUR

Una serie di eventi culturali distribuiti in un periodo di sei mesi hanno riscaldato linverno del 2009 ela primavera del 2010. La citt di Vilnius ela citt storica di Teliai, in cui nella seconda guerra mondiale stato creato il ghetto degli ebrei, hanno fornito la scena per rappresentazioni teatrali, emozionanti narrazioni autobiografiche, seminari di gruppo eproiezioni di film. Hanno riunito vittime delle persecuzioni naziste egiovani studenti provenienti da Lituania, Polonia, Repubblica Ceca, Italia, Lettonia, Belgio, Francia, Romania, Spagna eTurchia. stata unesperienza edificante esignificativa per tutti ipartecipanti, promuovendo il dialogo tra le generazioni ela tolleranza ela comunicazione interculturale. Per gli anziani stato molto importante sentire di essere membri importanti della societ, che possono partecipare attivamente alla promozione dei valori umani comuni per la generazione pi giovane. Igiovani sono rimasti sbalorditi dalla forza di carattere edagli atteggiamenti positivi dei sopravvissuti che hanno vissuto gli orrori del nazismo. Questo scambio ricco estimolante ha suscitato un senso di appartenenza auna comunit di europei consapevoli eresponsabili.

68

Arrivando allevento organizzato nellambito del progetto mi sono preparato per parlare agli studenti, che credevo si sarebbero annoiati ad ascoltarmi. Ebbene, sono stato piacevolmente sorpreso di trovare unatmosfera accogliente con Playback Theatre eun pubblico desideroso di ascoltare (sopravvissuto dellolocausto). Sono interessato alla storia dellEuropa, ma non ho mai incontrato un sopravvissuto dellolocausto prima dora. Sono grato per lautenticit ele emozioni reali che ho provato nellevento legato al progetto.

Limpatto

Il forte coinvolgimento della comunit locale ha trasformato il progetto in unesperienza indimenticabile. Playback Theatre ha fornito unopportunit unica di immedesimarsi nellesperienza degli altri edi sentirsi legati alle loro storie. Il progetto ha raccolto le storie ele esperienze condivise in una galleria multimediale disponibile online. Testi, fotografie efilmati servono aricordare ci che si pu ottenere attraverso la creativit ela comunicazione epossono essere una fonte di ispirazione per gli altri che cercano di onorare le lezioni del passato.

www.dalinkimes.org 69

Testimonianze

Il programma Europa per icittadini ha attirato la nostra attenzione con la sua intenzione di aiutare le persone amantenere viva la memoria ea condividere esperienze estorie. Playback Theatre promuove la possibilit di condivisione tra giovani eanziani, donne euomini, persone comuni erappresentanti di Stato Il finanziamento europeo ha consentito di attuare ampiamente il progetto previsto, raggiungendo il risultato di commemorare la storia relativa alla persecuzione antisemita in Lituania. La condivisione delle esperienze dei sopravvissuti del ghetto con gli studenti ei giovani europei attraverso una drammaturgia specifica ha integrato la nostra idea eil nostro motto secondo cui dimenticare la storia ci costringe aripeterla.

Effetto Cittadino Il programma Europa per icittadini in 25 progetti 2012, 69 pp, 176 mm x250 mm

ISBN 978-92-9201-308-0 doi:10.2797/97475

EC-31-12-681-IT-C

IL PROGRAMMA EUROPA PER ICITTADINI: http://ec.europa.eu/citizenship/index_en.htm http:// eacea.ec.europa.eu/citizenship