Sei sulla pagina 1di 5

Morning Call

3 GIUGNO 2013 DAILY


Sotto i riflettori
Rendimento Btp a 10 anni: andamento

I temi del giorno

Macro: negli Usa balza a 58,7 punti il Pmi di Chicago; scende sotto i 50 punti il Pmi della manifattura in Cina Si conferma lavversione al rischio: listini azionari negativi, spread Btp/Bund verso i 270bp Cambi: cross Eur/Usd oltre 1,30 punti, si consolida la fase di movimento laterale

Fonte: Bloomberg

Lanalisi dei mercati

Si conferma sui mercati la fase di avversione al rischio, dopo che fino ad un paio di settimane fa lelevato ammontare di liquidit immesso nel sistema dalle Banche centrali aveva spinto al rialzo sia il mercato azionario che quello obbligazionario. La correzione continua alla vigilia degli incontri delle Banche centrali europea e inglese, previsti per questa settimana. Gli operatori sono alla ricerca di altre indicazioni dopo lincertezza circa il momento in cui la Fed decider di ridurre lammontare di Quantitative easing che sta attuando (ogni mese 85 miliardi di dollari di acquisti di titoli sul mercato secondario). Alla correzione dei listini azionari avvenuta venerd scorso, si accompagna questa mattina la conferma dei relativamente elevati livelli di rendimento dei titoli benchmark della scorsa settimana ed un marginale allargamento degli spread dei Paesi periferici dellArea euro con la Germania; in consolidamento leuro che scambia oltre 1,30 contro il dollaro. Sul fronte macro, ha sorpreso al rialzo il dato Pmi di Chicago a 58,7 punti, mentre questa mattina giungono indicazioni di debolezza economica dalla Cina, dove il Pmi manifatturiero di maggio tornato sotto i 50 punti a 49,2 punti, peggior dato dallo scorso ottobre.

Market movers Europa: oggi i Pmi della manifattura dei Paesi europei. Usa: oggi lIsm della manifattura e la spesa edilizia.

Mercati Finanziari
Tassi

Per Bund e Treasury la settimana si apre con la conferma dei livelli di rendimento con cui si chiusa la scorsa ottava; in leggero allargamento gli spread tra i Pesi periferici dellArea euro e la Germania con il Btp/Bund a ridosso dei 270bp e il Bonos/Bund che si avvicina alla soglia dei 300bp. In dettaglio, in Germania il biennale esprime un rendimento di poco superiore allo 0,05%, il decennale si conferma in area 1,50%; negli Stati Uniti il Treasury biennale scambia allo 0,30% e il decennale si porta intorno al 2,15%.

Divisione Corporate Ufficio Informativa Finanziaria

| Morning Call
DAILY

Sul mercato interbancario al fixing di ieri la curva Euribor si collocava tra lo 0,113% della scadenza ad un mese e lo 0,478% di quella ad un anno. Stabili i tassi impliciti espressi dai future Euribor a 3 mesi: il giugno 2014 scambia allo 0,33%, il dicembre 2014 si posiziona allo 0,45%, il giugno 2015 scambia allo 0,60%.

Azionario

Chiusura di settimana caratterizzata da prese di profitto su tutti i listini; perdite oltre l1,0% a Wall Street nonostante lottimo dato del Pmi di Chicago (o forse a causa di questo? Il buon dato economico potrebbe convincere la Fed a ridurre il Qe in tempi pi brevi delle attese). Lindice EuroStoxx50 ha chiuso la seduta a 2.769 punti (-1,06%), il Dax a 8.348 punti (-0,61%), il FtseMib a 17.214 punti (-0,79%); a Wall Street lindice Dow Jones ha concluso la seduta a 15.115 punti (-1,36%), lo S&P500 a 1.630 punti (-1,43%) ed infine il Nasdaq Composite a 3.455 punti (-1,01%). In forte calo questa mattina la Borsa di Tokio con lindice Nikkei che ha chiuso la seduta a 13.261 (-3,72%).

Materie prime

Tendenza ribassista per le quotazioni delle materie prime con lindice Crb che ha chiuso la seduta a 281 punti. In sensibile ribasso anche il greggio: questa mattina il Wti scambia sotto 91,50 dollari al barile, il Brent tratta poco sotto i 100 dollari.

Mercati Valutari
Eur/Usd

Momentaneo recupero del cross Eur/Usd, che ha trattato fino a 1,31 punti prima di scendere nuovamente verso la soglia di 1,30 punti. Resta immutato il quadro grafico: il cambio resta in una posizione di neutralit allinterno dellampia fascia compresa tra 1,28 e 1,32 punti entro cui si collocano, oltre al cambio spot, anche la media mobile a lungo termine (200 giorni, oggi a 1,3035 punti) e quella a medio termine (50 giorni, oggi a 1,2987 punti).

Macroeconomia

Area euro

Deludono i numeri sulle vendite al dettaglio tedesche, che ad aprile sono scese dello 0,4% mensile (-0,1% a marzo); il tasso annuo comunque migliorato al +1,8% dal -2,5% del mese precedente. Ad aprile il tasso di disoccupazione italiano salito al 12,0% dall11,9% di marzo; nellArea euro passato al 12,2 dal 12,1% precedente. Prezzi al consumo stabili in Italia: su base mensile sono saliti dello 0,1%, su base annua si confermato laumento dell1,2% gi rilevato per aprile.

Stati Uniti

Sorprende nettamente al rialzo lindice dei Direttori degli acquisti di Chicago, che a maggio balza a 58,7 punti dai 49 di aprile. Il dato finale dellindice sulla fiducia dei consumatori rilevato dallUniversit del Michigan per maggio ribadisce il numero della prima stima a 84,5 punti; confermato quindi il balzo rispetto al mese di aprile (76,4 punti).

Divisione Corporate Ufficio Informativa Finanziaria

| Morning Call
DAILY

Grafici & Calendario

Indice Pmi di Chicago: andamento

Cambio Eur/Usd: andamento

Fonte: Bloomberg

Fonte: Bloomberg

Calendario del 3 giugno


Paese Italia Francia Germania Area euro Regno Unito Stati Uniti Stati Uniti Stati Uniti Ora 9.45 9.50 9.55 10.00 10.30 16.00 16.00 16.00 Dato Pmi manifattura Pmi manifattura dato finale Pmi manifattura dato finale Pmi manifattura dato finale Pmi manifattura Spesa edilizia Ism manifattura Ism prezzi pagati Periodo mag. mag. mag. mag. mag. apr. mag. mag. indice indice indice indice indice % m/m indice indice Consensus Precedente 45,8 45,5 45,5 45,5 49,0 49,0 47,8 47,8 50,1 49,8 1,0 -1,7 50,5 50,7 49,5 50,0

Fonte: Bloomberg

Divisione Corporate Ufficio Informativa Finanziaria

| Morning Call
DAILY

Tabelle & Glossario Tassi, materie prime e cambi


Euribor 1 mese 3 mesi 6 mesi 9 mesi 12 mesi 0,113 0,200 0,298 0,390 0,478 Commodity 91,42 99,70 1392,20 22,32 333,55 126,90 0,001 0,000 -0,001 -0,002 -0,002 1 anno 2 anni 3 anni 4 anni 5 anni 6 anni 7 anni 8 anni 9 anni 10 anni 15 anni 20 anni 30 anni Irs 0,325 0,432 0,582 0,758 0,944 1,124 1,294 1,452 1,599 1,730 2,175 2,335 2,400 -0,008 -0,006 -0,005 -0,009 -0,011 0,010 -0,011 -0,011 -0,010 -0,013 0,007 -0,009 -0,008 EurUsd EurJpy EurGbp EurChf EurCad EurAud EurNok EurPln EurRub EurCny EurInr EurKwd EurZar Valute 1,3011 130,3400 0,8532 1,2433 1,3474 1,3501 7,6021 4,2789 41,7798 7,9787 73,6876 0,3718 13,0685 0,0040 -0,5100 -0,0017 -0,0010 0,0041 -0,0016 -0,0263 0,0040 0,4243 0,0211 0,2886 0,0002 -0,0166

Wti Brent Oro Argento Rame Caff

-0,55 -0,69 -0,80 0,08 4,30 -0,15

Tassi a 10 anni Btp Bund Treasury 4,184 1,505 2,141 0,027 0,000 0,011 Btp/Bund Btp/Bonos Bonos/Bund

Spread a 10 anni 2,679 -0,286 2,964 0,026 -0,006 0,032 dic-13 dic-14 dic-15

Future Euribor 0,230 0,450 0,785 -0,005 0,000 0,000

Valori alle 9:20, variazioni assolute rispetto alla chiusura del giorno precedente Euribor fixing del giorno precedente

Fonte: Bloomberg

Le parole per capire leconomia e la finanza


Sondaggi Pmi (Europa) / Ism (Stati Uniti)

Il Purchasing Managers Index (Indice dei Direttori agli Acquisti) e lInstitute for Supply Management (che cura i Pmi degli Stati Uniti) sono calcolati in base ad interviste alle associazioni dei direttori degli acquisti delle aziende divise per settori (Pmi/Ism della manifattura e Pmi/Ism dei servizi i pi seguiti) e coprono vari aspetti degli andamenti aziendali: dalla produzione agli ordini, dall'occupazione ai prezzi pagati e ricevuti, dalle aspettative alle scorte; ognuno di questi genera un sottoindice da cui si ricava quello complessivo. Un valore dellindice pari a 50 punti significa che alle domande (tipo tra tre/sei mesi la situazione sar migliorata?) le risposte positive sono tante quante le negative; un numero inferiore a 50 indica che le risposte negative prevalgono sulle positive, quindi una attesa di contrazione delleconomia; il contrario se lindice superiore ai 50 punti quindi unattesa di espansione.

Documento completato alle ore 9:30. Fonti Reuters e Bloomberg

Divisione Corporate Ufficio Informativa Finanziaria

| Morning Call
DAILY

Contatti
Divisione Corporate Ufficio Informativa Finanziaria BNLInformativaFinanziaria@bnlmail.com Virgilio Iafrate : Alessandra Mastrota : 06 47026136 06 47026145

Aut. Trib. Roma n 317/01 del 11/07/2001 Direttore responsabile: Virgilio Iafrate

Attenzione: Il presente documento finalizzato a fornire un'informativa a carattere generale sui principali avvenimenti del mercato finanziario. L'informativa predisposta sulla base di dati diffusi dalle principali fonti di mercato al momento della pubblicazione, suscettibili di variare con estrema rapidit. BNL si limita a riprodurre tali dati senza alterarne il loro contenuto e, pertanto, BNL non in alcun modo responsabile della veridicit, completezza, aggiornamento e attendibilit dei dati e delle indicazioni riportate nel presente documento. I contenuti del documento e le eventuali strategie suggerite non costituiscono raccomandazione o sollecitazione all'investimento e prescindono da specifiche esigenze finanziarie del singolo investitore e da eventuali interessi, diretti o indiretti, del Gruppo BNL che potrebbero sussistere in relazione agli strumenti finanziari e alle societ descritte. Si raccomanda pertanto agli investitori di contattare il proprio intermediario di fiducia per un'accurata valutazione dell'opportunit, adeguatezza, caratteristiche e profili di rischio degli investimenti che intendono effettuare. La riproduzione, anche parziale, del presente documento, vietata.

Divisione Corporate Ufficio Informativa Finanziaria